Sei sulla pagina 1di 83

Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M.

270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nuclei Tematici

1. Introduzione
2. Richiami su Matrici e Spazi Vettoriali
3. Soluzioni di Sistemi di Equazioni Lineari
4. Soluzioni di Equazioni Non Lineari
5. Autovalori e Autovettori
6. Soluzione Numerica di Equazioni alle Derivate Ordinarie
7. Matlab

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

CONTENUTI
e
NUMERO di LEZIONI

di ogni NUCLEO TEMATICO

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nucleo Tematico 1 :
INTRODUZIONE

LEZIONE 1 LEZIONE 2 LEZIONE 3

Presentazione del Corso Errori e loro cause Errori e loro


Propagazione

Sistemi di
Nozioni Fondamentali
Numerazione

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nucleo Tematico 2 : Richiami


su matrici e spazi vettoriali

LEZIONE 4 LEZIONE 5 LEZIONE 6 LEZIONE 7

Matrici : Operazioni Operazioni


tra Matrici:esempi Matrici Particolari
Definizioni tra Matrici

Proprietà Determinante e
Determinante e Spazi e
fondamentali Inversa:esempi
Inversa Norme vettoriali
delle matrici
© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nucleo Tematico 3 : Soluzioni di


Sistemi di Equazioni Lineari

LEZIONE 8 LEZIONE 9 LEZIONE 10 LEZIONE 11

Generalità sui Generalità sui Metodi Diretti : Sistemi Lineari e


Sistemi Lineari 1 Sistemi Lineari 2 Concetti di base matrici

Definizioni e Metodo di Metodo di


Teoremi Esercizi Eliminazione di Eliminazione di
fondamentali Gauss Gauss:esempi

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nucleo Tematico 3 : Soluzioni di


Sistemi di Equazioni Lineari

LEZIONE 12 LEZIONE 13 LEZIONE 14 LEZIONE 15

Algoritmo di Strategia di Metodo di Inversione di


Gauss Pivoting Gauss-Jordan matrici

Punti deboli Punti deboli


Esercizi Metodo di Fattorizzazione LU
Metodo di Gauss
Gauss-Jordan

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nucleo Tematico 3 : Soluzioni di


Sistemi di Equazioni Lineari

LEZIONE 16 LEZIONE 17 LEZIONE 18 LEZIONE 19

Fattorizzazione Metodi Iterativi: Metodo di Metodi del


LU: esempi concetti di base Jacobi Gradiente

Metodo di Metodo di Metodi iterativi e


Cholesky Gauss-Seidel Esempi
loro convergenza

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nucleo Tematico 4 : Soluzioni di


Equazioni Non Lineari

LEZIONE 20 LEZIONE 21 LEZIONE 22

Generalità sui Metodo della Metodo della


Sistemi Non Lineari Bisezione Falsa Posizione

Radici di una Criterio di


funzione Arresto Punti deboli

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nucleo Tematico 4 : Soluzioni di


Equazioni Non Lineari

LEZIONE 23 LEZIONE 24

Metodo di Punti deboli Metodo di


Newton-Raphson Newton-Raphson

Sviluppo in serie Metodo della Secante


di Taylor

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nucleo Tematico 5 :
Autovalori e Autovettori

LEZIONE 25 LEZIONE 26 LEZIONE 27 LEZIONE 28

Localizzazione Metodi Metodi


Generalità
degli Autovalori delle Potenze 1 delle Potenze 2

Definizioni e
Teoremi
fondamentali

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nucleo Tematico 6 : Soluzione di


Equazioni alle Derivate Ordinarie

LEZIONE 29 LEZIONE 30 LEZIONE 31 LEZIONE 32

Metodi Metodi Equazioni


Generalità differenziali
One Step Multi Step
oscillazioni forzate
sistema 1 gdl e
Metodi per il
suo studio

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nucleo Tematico 7 :
MATLAB

LEZIONE 37 LEZIONE 38 LEZIONE 39 LEZIONE 40

Matrici Matrici Polinomi Funzioni

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nucleo Tematico 7 :
MATLAB

LEZIONE 41 LEZIONE 42 LEZIONE 43 LEZIONE 44

Equazioni e Sistemi
Funzioni Diagrammi Diagrammi Lineari

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nucleo Tematico 7 :
MATLAB

LEZIONE 45 LEZIONE 46 LEZIONE 47 LEZIONE 48

Ricerca degli zeri Introduzione


Sistemi Lineari Programmazione
di una funzione alla
Programmazione

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

OBIETTIVI FORMATIVI DEL CORSO

Il corso ha l’obiettivo di far conseguire allo studente i seguenti risultati


formativi:

Con riferimento alla conoscenza e capacità di comprensione

a) capacità di comprendere i metodi di soluzione numerica di sistemi di


equazioni lineari
b) capacità di comprendere i metodi di calcolo numerico di autovalori ed
autovettori
c) capacità di comprendere i metodi di soluzione numerica di equazioni
non lineari
d) capacità di comprendere i metodi di soluzione numerica di equazioni
differenziali alle derivate ordinarie
e) capacità di comprendere le basi per l’utilizzo di Matlab

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Con riferimento alla conoscenza e capacità di comprensione applicate

a) capacità di applicare i metodi di soluzione numerica di sistemi di


equazioni lineari
b) capacità di applicare i metodi di calcolo numerico di autovalori ed
autovettori
c) capacità di applicare i metodi di soluzione numerica di equazioni non
lineari
d) capacità di applicare i metodi di soluzione numerica di equazioni
differenziali alle derivate ordinarie
e) capacità di applicare le basi per l’utilizzo di Matlab

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

ATTIVITA’ DIDATTICA EROGATIVA E INTEGRATIVA:

L’attività didattica erogativa prevista nel Corso consiste in videolezioni che


integrano argomenti concettualmente e metodologicamente interconnessi.

Invece, l’attività didattica interattiva prevede lo svolgimento da parte dello


studente di alcuni esercizi distribuiti all’interno del Corso ed inerenti gli
argomenti trattati nel programma in modo da poter testare il proprio livello di
comprensione e prepararsi alla prova di esame scritta.
Lo studente dovrà spedire nell’ePortfolio del docente tali esercizi svolti,
avendo cura di avvertirlo dell’avvenuto caricamento.
Il docente provvederà a correggere gli elaborati degli studenti ed a fornire
loro una risposta.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO ESAME

Riguardo la modalità di esame ed il metodo di valutazione,


consultare la SCHEDA CORSO in piattaforma.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Il Docente è disponibile per ogni chiarimento in merito al Corso, è


contattabile attraverso il sistema di messaggistica della piattaforma e
mediante gli altri strumenti disponibili nella piattaforma (ufficio virtuale
e ricevimento telefonico).
Per gli orari, consultare la SCHEDA CORSO in piattaforma.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

CONSIGLI DEL DOCENTE:

Sostenere l’esame a valle di quelli di Analisi Matematica e Geometria.

Per qualsiasi chiarimento non esitare a rivolgersi al docente e al


cultore della materia.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: ANALISI NUMERICA
Lezione n°: 1
Titolo: Presentazione del Corso
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

BIBLIOGRAFIA:

Per un buon esito dell’esame sono sufficienti le slides del Corso.


Non è necessario acquistare alcun testo.
Tuttavia, qualora si desiderasse avere dei riferimenti da consultare
chiedere direttamente al docente.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Lezione 1

LEZIONE 1
-----------
attività di studio 1

INTRODUZIONE

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1

La matematica svolge un ruolo fondamentale nell’ analisi dei problemi del mondo

reale. In tutti i campi scientifici, per approssimare un evento che si desidera

studiare, vengono utilizzati i modelli matematici. Essi consentono di simulare e,

quindi, prevedere lo sviluppo del fenomeno in esame, senza dover effettuare,

fisicamente, tutti gli esperimenti.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1

Il procedimento utilizzato può essere schematizzato a grandi linee in

questo modo:

• Si cerca un modello matematico del problema reale tale che conservi

le caratteristiche essenziali del problema di partenza.

• Si sceglie un metodo per risolvere il modello in esame.

• Si interpreta la soluzione trovata in relazione al problema di partenza e

se ne verifica la validità.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1
Queste tre fasi sono tra loro interagenti. Ad esempio, come spesso accade, la

scelta del modello viene influenzata dalla conoscenza di certi metodi adatti a

risolverlo, ma può anche accadere che avvenga il contrario ovvero che il modello

stesso suggerisca il metodo di soluzione .

La validità della soluzione risulta legata sia alla “bontà” del modello che

all’efficienza del metodo di soluzione usato. Tuttavia, spesso è assai difficile, se

non impossibile, ottenere per via analitica la soluzione cercata. Per questo

motivo, essa viene costruita numericamente con l’ aiuto di un elaboratore.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1

Per far ciò il metodo di soluzione deve essere tradotto in una ben definita

procedura di calcolo detta algoritmo o metodo numerico .

Si presenta, in altre parole, la necessità di risolvere algoritmicamente il problema

matematico.

Ciò significa ottenere mediante un numero finito di operazioni aritmetiche e/o

logiche una soluzione che approssimi quella rigorosamente definibile

analiticamente.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1

Si parla così di risoluzione numerica del problema intendendo che la soluzione

ottenuta è calcolata a partire da un insieme finito di numeri attraverso un

sistema finito di operazioni aritmetiche ed è espressa, ancora una volta,

mediante un insieme finito di numeri.

L’accuratezza e l’efficacia di tale procedura sono connesse ad una scelta di un

metodo numerico idoneo ma anche alla costruzione di un valido programma di

calcolo che tenga conto sia delle caratteristiche del linguaggio di progettazione

che di quelle dell’ elaboratore usati.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1
Bisogna costruire quello che viene definito “software numerico”.

Per tale software sono richiesti diversi attributi:

• Affidabilità cioè che esso riesca a risolvere con una precisione assegnata

la maggior parte dei problemi appartenenti ad una determinata classe

• Robustezza cioè che esso riesca a riconoscere situazioni anomale e le

superi senza provocare l’arresto dell’elaborazione

• Flessibilità cioè che esso sia impiegabile da utenti con esigenze diverse

• Portabilità cioè che esso possa essere adattato ad elaboratori e sistemi

operativi diversi.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1
E’ evidente che la costruzione di un software e la valutazione della sua

validità richiedono una notevole esperienza. Questo corso, invece,

introduce alla conoscenza di alcuni metodi numerici intesi come materia

prima per la costruzione di software.

I metodi che verranno esposti sono quelli più semplici e, quindi, utili per la

comprensione di procedure di calcolo più complesse. A tal fine,

innanzitutto, bisogna chiarire che non esiste un metodo di calcolo

numerico universale, adatto ad ogni situazione, ma è necessario usare il

metodo più opportuno a seconda del problema a cui ci troviamo davanti.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1

E’ necessario, quando si affronta per la prima volta il Calcolo Numerico, imparare

ad affrontare nel modo corretto il problema piuttosto che imparare a risolverlo in

modo meccanico con l’ aiuto di un qualsiasi programma di calcolo scientifico.

Bisogna imparare a non subire passivamente un risultato numerico solo perché ci

è stato fornito da un elaboratore elettronico; bisogna, piuttosto, essere critici

nell’ affrontare il problema in esame e nello scegliere il metodo opportuno al

nostro scopo.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1

Ormai, nel campo dell’ingegneria come in qualsiasi campo

professionale, l’elaboratore elettronico è diventato uno strumento

indispensabile. Quindi, uno studente di ingegneria non può più evitare

di imparare ad usarlo.

Come è ben noto, si tratta di uno strumento capace di immagazzinare

notevoli quantità di informazioni e di elaborarle in tempi molto brevi.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1

Di norma l’utilizzatore fornisce alla macchina i dati iniziali (input) e la

descrizione della procedura necessaria per risolvere un certo problema in un

linguaggio convenzionale. L’elaboratore, a questo punto, non ha più bisogno

di alcun intervento dell’utente.

Interpreta ed esegue la procedura fino a fornire la soluzione del problema.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1

La descrizione della procedura necessaria per risolvere un determinato problema

viene chiamata, come già ampiamente detto, metodo numerico.

Applicare qualsiasi tipo di metodo numerico implica l’ esecuzione di un gran

numero di operazioni aritmetiche. Quindi, non sorprende che l’ aumento della

potenza di calcolo degli elaboratori elettronici sia stata cruciale nell’ imporre

l’adozione dei metodi numerici per la risoluzione dei problemi di ingegneria.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1
Nel passato la risoluzione di tali problemi, come già anticipato all’ inizio, era

spesso affrontata cercando la soluzione esatta per via analitica.

Tuttavia, tali soluzioni potevano essere trovate solo per classi ristrette di

problemi, definiti semplificando notevolmente il problema ingegneristico reale.

Utilizzando i calcolatori elettronici, le ipotesi semplificative continuano, tuttora, ad

avere una grande importanza sia nella risoluzione dei problemi che nella

comprensione del comportamento dei sistemi, ma sono aumentate enormemente

le potenzialità di affrontare e risolvere i problemi più complessi.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1

I vantaggi della conoscenza da parte dello studente dei metodi numerici sono

svariati. Oltre a consentire di risolvere problemi altrimenti intrattabili, essi aiutano

a consolidare le conoscenze matematiche. Essi, infatti, spesso mettono in

evidenza aspetti fondamentali delle teorie che possono risultare oscuri se

affrontati solo per via analitica.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA
Insegnamento: ANALISI MATEMATICA
Lezione n°: S1
Titolo: INTRODUZIONE
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria
Lezione 1

Inoltre, per utilizzare in modo intelligente i software disponibili in commercio è

necessario conoscere i metodi numerici su cui essi si basano e, nel caso in cui

non esista un codice di calcolo che affronti il determinato problema che stiamo

affrontando, la conoscenza dei metodi numerici può consentire la creazione di

uno idoneo al nostro problema.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1/S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

Nella lezione 1, dopo aver presentato la struttura del Corso con i


suoi Nuclei Tematici ed i relativi contenuti e dopo aver introdotto
il concetto di metodo numerico, si inizia a trattare il modo in cui
i calcolatori rappresentano i numeri.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

LEZIONE 1
-----------
attività di studio 2

NUMERI DI MACCHINA
(sessione 1)

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

NUMERI DI MACCHINA

Un calcolatore per rappresentare un numero dispone di uno “spazio” finito di

memoria.

Ciò implica che esso è capace di rappresentare in modo esatto solo quei numeri

contenuti nello spazio previsto per ognuno di essi.

Questi numeri sono denominati numeri di macchina.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Qualunque sia il sistema di numerazione N da noi scelto per lavorare, le singole

cifre dei numeri di macchina vengono rappresentate nel calcolatore secondo il

sistema binario ossia attraverso una sequenza di bit.

Ciò non significa che i numeri siano trattati come se fossero binari.

L’aritmetica usata è quella della base N con cui abbiamo scelto di lavorare, ma

abbiamo bisogno di uno strumento per poter rappresentare la cifra voluta

mediante sequenze di n oggetti, ognuno capace di assumere due stati diversi.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Un calcolatore, ad esempio , può essere strutturato a 16, 32, 64 bit.

Se consideriamo un calcolatore a 32 bit esso può lavorare, a sua volta, a singola

voce = 32 bit = 4 byte oppure a doppia voce = 64 bit = 8 byte.

Bisogna fare una distinzione tra i numeri interi che possono essere rappresentati

esattamente e quelli frazionari che, invece, necessitano di arrotondamento.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Numeri interi

Il calcolatore rappresenta i numeri interi in uno spazio di memoria di lunghezza

costante t che corrisponde ad un numero massimo di cifre nel sistema di

numerazione prescelto.

Quindi, possono essere rappresentati solamente quei numeri interi che, nel

sistema di numerazione prescelto, non superano t cifre.

Esistono vari modi di rappresentare i numeri interi positivi e negativi, con lo zero

al centro dell’intervallo.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Se, ad esempio, consideriamo un calcolatore a 32 bit, il primo bit cioè quello più

a sinistra viene dedicato al segno e gli altri 31 bit vengono dedicati alle cifre

binarie.

Esempio.

Nella voce:
±| || || ||… || || |

Segno 31 cifre binarie

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

si memorizza il numero intero:

(± … ) = ± ∙ + ⋯+ ∙ +

Il bit 0 , ovvero il primo bit , si pone uguale a 0 nel caso che il numero da

rappresentare sia positivo; si pone uguale a 1 nel caso il numero sia negativo.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Numeri reali

I calcolatori, in passato, rappresentavano i numeri reali in due differenti modi:

in virgola fissa e in virgola mobile.

In seguito, la rappresentazione in virgola fissa è andata via via scomparendo a

favore di quella in virgola mobile che permette il massimo sfruttamento della

memoria disponibile.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Rappresentazione in virgola fissa ( fixed point representation)

Innanzitutto, si noti la discrepanza tra la definizione italiana che menziona la

virgola e quella inglese che menziona il punto, in accordo con la differente

convenzione in uso nei rispettivi paesi.

Tuttavia, sebbene in teoria si parli di virgola, nella pratica anche in Italia, si

adotta la convenzione anglosassone del punto.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Nella rappresentazione a virgola fissa, ad ogni numero veniva assegnato un

gruppo di cifre binarie.

Tali cifre venivano a loro volta suddivise in due gruppi rispettivamente di n 1 e

n 2 cifre dove ( n 1 + n 2 ) = n.

Il gruppo di cifre binarie n 1 rappresentava la parte intera del numero; quello di

cifre binarie n 2 rappresentava la parte frazionaria.

Qualsiasi fosse stato il numero da rappresentare, i valori di n 1 e n 2 erano fissi.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Quindi oltre al numero n , venivano stabiliti anche i numeri n 1 e n 2 delle cifre

prima e dopo la virgola decimale.

Esempio:

se n = 10, n 1 = 4, n 2 =6 le rappresentazioni erano :

n1 n2

30.421 → 0030 421000

0.0437 → 0000 043700

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

I principali inconvenienti a cui si andava incontro operando con i numeri in

virgola fissa erano la limitazione del campo numerico e la possibilità di ottenere

risultati falsati e, quindi, per non incorrere in questi problemi bisognava prestare

particolare attenzione alla programmazione e all’ esecuzione dei calcoli.

Nei calcoli di tipo scientifico, si è sempre preferito non utilizzare questo tipo di

rappresentazione numerica.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Rappresentazione in virgola mobile ( floating point representation)

In questo caso, la posizione della virgola non è fissa per tutti i numeri e, quindi,

è necessario tener conto della posizione che essa occupa dopo la prima cifra di

rappresentazione.

La posizione della virgola viene data per mezzo del cosiddetto esponente.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Infatti, ogni numero reale può essere scritto nella seguente forma

esponenziale normalizzata:

• dove è un numero reale ed è detto mantissa normalizzata ovvero

con la prima cifra ( dopo il punto decimale ) diversa da zero.

• N è la base del sistema di numerazione da noi scelto.

• q è l’esponente o caratteristica (numero intero positivo negativo, positivo o

nullo).

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Esempio:

il numero 22.32 si scrive 0.2232 · 102 ed, invece,

il numero 0.00677 si scrive 0.677 · 10 -2.

Fissata la base N, ogni numero reale ≠ è univocamente definito dalla coppia

(m ; q) e, quindi, basta memorizzare tale coppia nel calcolatore.

Per convenzione il numero zero , non avendo la propria rappresentazione

normalizzata, si memorizza con la coppia ( 0; 0 ).

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

In un calcolatore lo spazio destinato alla rappresentazione di un numero reale

può essere immaginato nel seguente modo:

s q | |

dove s è il segno di .

Quindi, precisando ciò che abbiamo già detto, i numeri reali di macchina sono

quei numeri le cui mantisse e caratteristiche sono rappresentabili in modo esatto

nello “spazio” a loro destinato.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Se lo spazio destinato alla rappresentazione di | | è di t cifre nel sistema di

numerazione N prescelto, sono rappresentabili solo quelle mantisse che non

hanno più di t cifre.

L’esponente q dovrà soddisfare una disuguaglianza del tipo:

≤ ≤

dove <0 e > 0 sono numeri interi che variano da un calcolatore all’altro.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S2
Titolo: Numeri di macchina (sessione 1)
Attività n°: 2

Facoltà di Ingegneria

Nella maggior parte dei calcolatori moderni, i numeri reali possono essere

rappresentati in virgola mobile avendo a disposizione per ciascun numero una

lunghezza complessiva di 32 bit ( in questo caso l’aritmetica utilizzata viene

definita in semplice precisione) oppure 64 bit (aritmetica in doppia precisione).

Della precisione semplice e doppia parleremo nell’ attività di studio 3.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE (D.M. 270/04)
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1/S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 1

Facoltà di Ingegneria

In questa attività di studio inerente i numeri di macchina, si


affronteranno i concetti di precisione di macchina e di operazioni
di macchina, oltre che quelli di cancellazione, underflow ed
overflow.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

LEZIONE 1
-----------
attività di studio 3

NUMERI DI MACCHINA
(sessione 2)

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Precisione semplice

Nel caso di precisione semplice e base N=16 ; segno, mantissa ed esponente


vengono memorizzati nei 32 bit a disposizione nel seguente modo:

± … … − − … … −

0 1 2 … … 7 8 9 … … 31

Il primo bit, il bit 0, è riservato al segno del numero (0 positivo e 1 negativo).

Dal bit 1 al 7 , sono riservati all’esponente q.

Dal bit 8 al 31, sono riservati alla mantissa .

La rappresentazione binaria della mantissa è, quindi:

− − −
= ∙ + ∙ + …+ ∙ .
© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

La mantissa è esprimibile come frazione binaria, ovvero come frazione avente


come denominatore una potenza di due;mentre l’esponente è un intero.

Poiché si dispone di un numero finito di bit, ciò implica delle limitazioni sia sulla
mantissa che sull’esponente.

Sulla mantissa la limitazione riguarda la precisione.

Non tutti i numeri vengono memorizzati dal calcolatore in modo esatto, ma


vengono approssimati.

Sull’ esponente la limitazione riguarda il campo di variabilità (range) dei numeri


di macchina.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Doppia precisione

Nel caso di doppia precisione: segno, mantissa ed esponente vengono


memorizzati nei 64 bit a disposizione ( due voci) .

± … … − − … … −

0 1 2 … … 8 9 … … 63
7

Il primo bit, il bit 0, è riservato al segno del numero (0 positivo e 1 negativo).

Dal bit 1 al 7 , sono riservati all’esponente ad eccesso 64.

Dal bit 8 al 63, sono riservati alla mantissa .

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

I 32 bit in più rispetto alla semplice precisione vengono tutti dedicati alla

mantissa e, quindi, non aumenta l’ intervallo dei numeri che possono essere

rappresentati ( range ) ma aumenta il numero dei punti che si possono

rappresentare in tale intervallo.

Se si considerano i numeri positivi rappresentabili in semplice precisione con

esponente q=0.

− − −
= ∙ + ∙ + …+ ∙ .

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Sono in totale ≈ . ∙ , appartengono tutti all’intervallo (O,1) e sono

− −
equispaziati della quantità ≈ . ∙ .

I numeri positivi rappresentabili in semplice precisione con esponente q=1, sono

ancora , appartengono all’ intervallo (2,4) e sono equispaziati della quantità

– + −
≈ . ∙ .

In altri termini, tra due potenze consecutive della base 2 sono contenuti

numeri equispaziati.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Dunque, la distanza tra due numeri di macchina raddoppia se l’esponente viene

aumentato di un’ unità ( ci allontaniamo dall’origine ), mentre si dimezza se viene

diminuito di un’ unità ( ci avviciniamo all’ origine ).

Precisione di macchina

Come abbiamo già detto, i calcolatori hanno a disposizione un numero finito di

cifre decimali in una base per rappresentare un numero.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Allora, ad esempio, i numeri decimali illimitati o i numeri periodici, quando

vengono immessi nel calcolatore vengono da esso arrotondati per poter essere

memorizzati.

Se lavoriamo con un computer dove i numeri reali sono rappresentati in virgola

mobile in base N con mantissa normalizzata a t cifre binarie e denominiamo

( ) il valore realmente memorizzato dal calcolatore:

| − ( )| !
<
| |

−"
Con !=

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

! è detta precisione di macchina ed è il più piccolo numero che sia possibile

memorizzare in uno specifico calcolatore che sommato ad 1 fornisca un risultato

più grande di 1.

− −
Nel caso t = 24 → != ≈ . ∙ .

La precisione di macchina ci dà la spaziatura relativa tra due numeri di macchina

consecutivi, fornendo l’ informazione sul massimo errore relativo che viene

commesso quando si introduce un numero reale # nella memoria di un

calcolatore.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

La precisione di macchina è importante quando si lavora con un nuovo

calcolatore di cui non si conoscono le caratteristiche.

Infatti, valutare l’ordine di grandezza della precisione di macchina ci evita di

utilizzare limiti troppo restrittivi o troppo abbondanti nei criteri di arresto dei

procedimenti iterativi, di cui parleremo nel corso.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Operazioni di macchina

Abbiamo visto che un calcolatore per memorizzare un generico numero reale

dispone di un determinato spazio finito, a seconda delle proprie caratteristiche

tecniche, e ciò implica la creazione dei cosiddetti numeri di macchina ovvero

quei numeri che possono essere contenuti nello spazio di memoria previsto per

ognuno di essi.

I risultati di operazioni aritmetiche tra numeri di macchina, generalmente non

sono numeri di macchina .

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Quindi, in un calcolatore non è possibile implementare in modo esatto operazioni

aritmetiche.

Le operazioni che esso può realizzare sono dette operazioni di macchina.

Un’ importante conseguenza di ciò che è stato appena detto è che nelle

operazioni di macchina vengono meno alcune delle proprietà fondamentali

dell’ aritmetica esatta dei numeri reali, quali la proprietà associativa della somma

e la proprietà distributiva del prodotto rispetto alla somma.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Infatti, la proprietà commutativa risulta essere ancora valida:

%=&
% +* &
$ % +* $
%

% ×* %& = &
$ % ×* $
%

(dove con $ % si indicano i numeri di macchina e con il simbolo +* e ×*


% e&

si indicano le operazione di macchina di addizione e di moltiplicazione.


Nello stesso modo si indicano quelle relative alle altre operazioni aritmetiche
−* ; ÷* ).

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Mentre, non risultano valide le seguenti proprietà:

• $ % +* %) = ( $
% +*( & % ) +* %
% +* &

• $ % ×* %) = ( $
% ×*( & % ) ×* %
% ×* &

• $ % +* %) = ( $
% ×*(& % ) +* ( $
% ×* & % ×* % )

• ( $ % ) ÷* &
% ×* & % = $
%

• ( $ % ) ×* &
% ÷* & % = $
%

• ( $ % = ( $
% ×* ' ) ÷* & % ) ×* '
% ÷* &

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Facciamo un esempio in modo da poter capire meglio.

Se un calcolatore esegue la seguente addizione in aritmetica finita tra numeri in

base N=10 e mantissa normalizzata di t = 4 cifre.

. ( ∙ + . ∙ + . (∙

Per poterla eseguire tutti gli addendi devono avere lo stesso esponente, quello

con il valore più alto.

. ( ∙

. ∙ = . ∙ ∙ = . ∙

. ( ∙ = . ( ∙ ∙ = . ( ∙

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Il calcolatore esegue prima la somma dei primi due addendi e li pone in

memoria.

. ( ∙ +

. ∙ =

. ( ∙

Il risultato è . ( ∙ .

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

A tale somma, poi, vi aggiunge il terzo addendo.

. ( ∙ +

. ( ∙ =

. ( ( ∙

Il risultato è . ( ∙ .

Questo se facciamo eseguire al calcolatore le operazioni secondo l’ordine in cui

sono scritti gli addendi.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Se invece, gli facciamo eseguire tali operazioni in un altro ordine il risultato è


diverso.
. ∙ +

. ( ∙ =

. ∙

. ∙ +

. ( ∙ =

. ( ∙

Il risultato è . ( ∙ .

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

I due modi diversi di procedere danno due risultati diversi che differiscono di

una quantità pari a . ∙ .

Il secondo risultato è più accurato.

Infatti, per ottenere la massima accuratezza bisogna sommare i termini dal più

piccolo al più grande.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Overflow e underflow

L’ overflow e l’ underflow sono due fenomeni che avvengono quando il risultato

di un’ operazione di macchina è un numero rispettivamente con esponente

>* e < & ovvero un numero che esce dall’ intervallo dei numeri che

possono essere rappresentati ( range ) da un determinato calcolatore.

Quando si verifica uno di questi due fenomeni, i risultati non sono rappresentabili

e il calcolatore invia una segnalazione di errore.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Cancellazione

La conseguenza più grave nell’ utilizzo della matematica finita è il fenomeno della

cancellazione, ovvero la perdita sensibile di cifre significative dovuta al fatto che

l’errore relativo nella somma tra due addendi di segno opposto e valore assoluto

molto vicino può diventare molto grande.

L’ operazione amplifica gli errori presenti nei due operandi.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Facciamo un esempio.

Se si esegue la differenza tra due numeri con 6 cifre significative, le cui mantisse

sono:

= . e = .

''''' = . e ''''' = .

si ottiene :

''''''
( −* ''''' ) × = . .

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

Mentre, con i valori delle mantisse esatti, si otterrebbe :

( − ) × = . .

L’ operazione di sottrazione in se’ non introduce nessuna perdita di precisione.

Tutte le quattro operazioni aritmetiche di macchina possono provocare un errore


relativo che non supera mai la precisione di macchina !.

Ma tutto ciò succede, se si prescinde dagli eventuali errori presenti nei due
operandi.

Infatti, se tali due operandi sono privi di errori, il risultato non presenta perdita di
precisione.

Invece, se essi presentano errori, si produce una perdita di cifre significative.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it
Corso di Laurea: Ingegneria
Insegnamento: Analisi Numerica
Lezione n°: 1 S3
Titolo: Numeri di macchina (sessione 2)
Attività n°: 3

Facoltà di Ingegneria

In conclusione, per tutti i motivi di cui abbiamo parlato, è bene usare i seguenti

accorgimenti.

• Sommare i numeri in valore assoluto crescente ;

• Non dividere per numeri troppo piccoli ;

• Evitare di sottrarre numeri molto vicini in valore assoluto ;

• Ridurre al massimo possibile le operazioni da eseguire soprattutto se si

tratta di prodotti e divisioni.

© 2007 Università degli studi e-Campus - Via Isimbardi 10 - 22060 Novedrate (CO) - C.F. 08549051004
Tel: 031/7942500-7942505 Fax: 031/7942501 - info@uniecampus.it