Sei sulla pagina 1di 109
SPM Tradizione e ricerca Il metodo teologico di san Massimo il Confessore Croce Vittorio Croce Tradizione e ricerca Tl metodo teologico di san Massimo il Confessore STUDIA PATRISTICA MEDIOLANENSIA 2 TS VITA E PENSIERO ia Patristica Mediolanensia >» 2 una collana a dal Dipartimento di scienze religiose dell’Uni~ ‘Cattolica per offrire un nuovo e pit) adeguato editoriale agli studi i anche in ito, crediamo, ha creato nuovo s} per una tale iniziativa scientifica: il Concilio tno 1 € il movimento ecumenico hanno segnato oka nella comprensione che la chiesa ha di se facendo apparire anguste e superate le impo- emiche di taluni settori della teologia. Ne igenza (e con essa si sono creati i presup- per una rinnovata interrogazione dei Padri, e essenziale per ogni ritorno alle origi i tratta di un recupero soltanto religioso © teo- £ la cultura stessa che in un momento di cost Spinta in avanti e di predominio di interessi iv awverte sempre pit il bisogno di rifarsi a ‘alori spirituali che pid hanno vivificato il suo °. collana & accompagnato da_un lingua inglese per mettere a dispo- i stranieri i risultati pid signi- nor I, SciPioNt, Nestorio ¢ il concilio di Efeso 974), ertonto Croce, Tradizione e ricerca. I! metodo alogico di san Massimo il Confessore (1974) userPe Toscant, Teologia della chiesa in nt’ Ambrogio (1974). ERO $CAZz080, Introduzione all'ecclesiologia di n Basilio (1975). opera di san Massimo il Confessore, «il pit grande teologo greco del vit secolo», viene se i famente riconosciuta come tino dei vertici ica greca, Studi recenti hanno messo in luce ‘orizzonti della sua visione teologica ¢ il teoretico che la sorregge, impianto che gli permise di formulare la dottrina spirituale della chiesa greca con coerenza assoluta alla sua domma- tica e di dare una risposta adeguata ai problemi posti dalla speculazione origeniana. Ma un punto decisive del suo pensiero era rimasto finora quasi del tutto inesplorato. Quale metodo teo- logico permise ¢ san Massimo di muoversi con tanta giunta fece scuola non solo per la teologia ma anche, tramite il Damasceno ¢ le traduzioni di Scoto Eriugena, per quella latina, Le linee maestre di questo metodo emergono con chiarezza dallo studio del Croce. San Massimo ha raccolto il meglio che si era venuto elaborando circa il metodo teologico nella tradizione patristica anteriore, soprattutto a partire dai Cappadoci, ma, come avviene spesso, questa radicazione profonda nel passato ha dato alla sua che quella forte proiezione in avanti che fa ino dei teologi pid) moderni dell’antichita cri- 0 in eguale misura sulla ¢ tradizione > e sulla « ricerca Anche per questo il presente studio pud costituire un atti attuale intorno a che fedelta e rinnovamento, senziali per ogni vero progresso teologico. vi fio Croce, nato a Camerano Casasco (Asti) nel 1941, sid laureato in teologia presso la Facoltd Teo- logica Interregionale di Milano ed insegna attual- ‘mente teologia patristica nel Seminario di Ast. Vittorio Croce Tradizione e ricerca Il metodo teologico di san Massimo il Confessore VITA E PENSIERO Milano 1974