Sei sulla pagina 1di 81

CAMPANIA

COSTA D’AMALFI

AMALFI
AMALFICOAST
COAST
Assessorato
al Turismo
Assessorato
e ai Beni Culturali
al Turismo
e ai Beni Culturali
COSTA D’AMALFI
AMALFI COAST
Regione Campania
Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali
www.incampania.com

EPT Salerno
Via Velia, 15 - 84125
tel. 089 230 411
www.eptsalerno.it

Foto
Banca immagini Regione Campania
Massimo Pica
Salerno

COSTA D’AMALFI
AMALFI COAST
SOMMARIO / INDEX

Ravello - Villa Rufolo (particolare)


Ravello - Villa Rufolo (detail)
7. INTRODUZIONE: LA COSTA D’AMALFI
PREFACE: THE AMALFI COAST

11. DA VIETRI SUL MARE A MAIORI


FROM VIETRI SUL MARE TO MAIORI

33. DA MINORI AD AMALFI


FROM MINORI TO AMALFI
57. DALLE SUGGESTIONI PAESAGGISTICHE DI
CONCA DEI MARINI ALL’ELEGANZA DI POSITANO
FROM THE EVOCATIVE LANDSCAPE OF CONCA
DEI MARINI TO ELEGANT POSITANO

71.. ENOGASTRONOMIA
FOOD AND WINE
75.. INFORMAZIONI UTILI
USEFUL INFORMATION
Amalfi - il Duomo Amalfi — cathedral
LA COSTA D’AMALFI

THE AMALFI COAST

Luogo fuori dal comune raccontato pre- The Amalfi Coast is such a well-known and
valentemente per luoghi comuni, la unique place that it is hard to find new and
Costa d’Amalfi mette in serissimo imba- original ways to describe it without resort-
razzo chiunque voglia descriverla in ma- ing to clichés or repeating the usual banal
niera originale, senza cadere nel “già introduction which concentrates on its
detto” o “già scritto”. E quindi, non si può extraordinary beauty. Promontories, fjords,
dribblare l’introduzione più banale, che creeks, grottos, breathtaking panoramas:
fa obbligatoriamente perno sulla straor- the ‘Divine Coast’ is invariably described in
dinaria bellezza dei posti. Promontori, aesthetic terms, as a place of pure enjoy-
fiordi, calette, grotte, panorami mozza- ment. However, faced with this “land be-
fiato: l’approccio alla Divina può essere yond the sea, where the waves and moun-
solo ed esclusivamente estetico, di godi- tains meet” (Longfellow), one of the first
mento assoluto. E però, di fronte a questa temptations facing the visitor is that of my-
“terra di là del mare, dove s’incontrano stic asceticism. If there is one place in the
l’onde colle montagne” (Longfellow), una world which we can believe was created by
delle prime tentazioni che aggredisce il a unique intelligent and creative being, then
visitatore è quella dell’ascesi mistica. Se the Amalfi Coast is that place.
c’è un posto al mondo dove viene facile In fact this tiny strip of the Salerno region
far risalire la creazione ad un’unica Intel- is made up of many individual elements liv-
ligenza e Creatività, questo posto è la ing together in harmony, in an almost super-
Costa d’Amalfi. natural symbiosis that combines land-
In realtà, questo minuscolo lembo del scapes with evidence of art, history,
territorio salernitano rappresenta la culture and civilisation. We find ourselves
somma di tante specificità che convivono face to face with the triumph of biodiversity
armoniosamente tra loro, in una simbiosi in the broadest sense of the word: here

7
quasi sovrannaturale che fonde sugge- every square metre is blessed with unique
stioni paesaggistiche e testimonianze regional produce. This ranges from the ty-
d’arte, storia, cultura e civiltà. Siamo di pical Amalfi sfusato lemons to local artisan
fronte al trionfo della biodiversità, nel- products, primarily the ceramic art of Vietri
l’accezione più ampia del termine: qui sul Mare. The timeless qualities of these
ogni metro quadro è baciato dalla tipicità. ‘unique products’ represent the real unsol-
Discorso che vale tanto per il caratteri- ved mystery of the Amalfi Coast. Certainly
stico limone, lo “sfusato” amalfitano, the sun, sea and landscapes cannot by
quanto per i prodotti dell’artigianato lo- themselves constitute the soul of the re-
cale, in primis la ceramica artistica di gion. Perhaps the origins are to be found in
Vietri sul Mare. Gli echi d’assoluto che the genius loci or the protective spirit of the
promanano da tutte queste “unicità” rap- places: Amalfi, Ravello, Positano, Praiano,
presentano il vero mistero, da secoli in- Minori, Maiori, without forgetting the other
vano indagato, della Costa d’Amalfi. Di small towns and villages, would probably
certo non sono sufficienti il sole, il mare never have been able to create such an im-
e i paesaggi incantevoli a rappresentare pression if, throughout the centuries, man
compiutamente l’anima del territorio. himself had not been inspired to mould the

Costiera amalfitana - panorama


Amalfi Coast — panorama
Forse l’arché, il principio di tutte le cose, land with respect, according to universal
va rintracciato nel “genius loci”: Amalfi, laws of ethics and aesthetics that are uni-
Ravello, Positano, Praiano, Minori, Ma- versally recognised and shared. How else
iori, senza dimenticare gli altri piccoli can we explain the many literary descrip-
centri, non sarebbero mai riusciti a sca- tions which so many different authors and
tenare tante suggestioni se, nel corso dei cultures have dedicated to the Amalfi
secoli, la mano dell’uomo non fosse stata Coast: from Ibsen to Steinbeck, from Bo-
tanto ispirata nel plasmare rispettosa- caccio to Fubini and Gregorovius. If we seek
mente il territorio secondo canoni etici ed to find a common link, we could say that the
estetici universali e universalmente rico- Amalfi Coast is a ‘free port for the spirit’, a
nosciuti e condivisi. Non si spieghereb- place where the tensions of the world fade
bero altrimenti, d’altronde, le belle pa- away and disappear and man remains
gine che sensibilità artistiche diverse, e alone to face the mystery of his true nature,
di differenti culture, hanno dedicato alla exalted by such splendour. Thirty-seven ki-
Costa d’Amalfi: da Ibsen a Steinbeck, da lometres of coastline, from east to west,
Boccaccio a Fubini a Gregorovius. Vo- from the gates of Salerno to the Sorrentine
lendo pagare dazio a un luogo comune, si peninsula: up above, along the ribbon of
può dire che la Costiera è un “porto asphalt, or down below, skimming across
franco dello spirito”, intendendo con ciò the water at the foot of giant rocks, behind
un posto dove le tensioni del mondo si every bend a new marvel is revealed. The
stemperano, si annullano, e l’uomo è entire Amalfi Coast is a UNESCO World He-
solo di fronte al mistero della sua natura, ritage.
esaltata da tanto splendore. Trentasette
chilometri di costa, direzione est-ovest,
dalle porte di Salerno alla penisola sor-
rentina: in alto lungo il nastro di asfalto,
o in basso scivolando sull’acqua ai piedi
di quei giganti di roccia, dietro ogni curva
si cela una nuova meraviglia, qui tutto è
patrimonio dell’umanità.

9
Vietri - I “due fratelli” Vietri — The ‘Due Fratelli’ rocks
DA VIETRI SUL MARE A MAIORI

FROM VIETRI SUL MARE TO MAIORI

Da Vietri sul Mare, capitale della cera- From Vietri sul Mare, centre of cera-
mica, a Maiori, passando per l’antico mics, to Maiori, passing the old seaside
borgo marinaro di Cetara e la bellis- town of Cetara and beautiful Erchie.
sima Erchie.
For those arriving from Salerno or the A3
Per chi arriva da Salerno o dall’auto- motorway, the gate to paradise is Vietri sul
strada A3, la porta d’accesso al paradiso Mare, undisputed capital of ceramic art.
è Vietri sul Mare, capitale indiscussa The seafront is dominated by the 16th-cent-
della ceramica artistica. L’abitato della ury cupola of the church of San Giovanni
marina è dominato dalla cinquecentesca Battista, covered in hundreds of ‘shingles’,
Cupola della Chiesa di San Giovanni Bat- fish-shaped majolica tiles in yellow, green
tista, rivestita da centinaia di “scandole”, and blue. The iridescent effect of the tiles
maioliche a forma di pesce di tre colori: catches the eye from sea or land, making
giallo, verde e azzurro. L’effetto iride- this church dedicated to the patron saint of
scente delle maioliche non passa inos- Vietri the main symbol of the town.
servato, né da terra, né da mare: fa, anzi, But the real highlight of the city is the Pa-
del tempio dedicato al Patrono il simbolo lazzo della Ceramica Solimene, designed by
stesso di Vietri. the architect Paolo Soleri, and based on the
Ma il vero biglietto da visita della città è Guggenheim Museum in New York. It is imm-
rappresentato dal Palazzo della Cera- ediately visible upon entering the town, at
mica Solimene, realizzato dall’architetto the junction of the main entry road and the
Paolo Soleri sul modello del Guggenheim start of Corso Umberto I. Clinging to the
Museum di New York. Lo si incontra su- rock, this imposing structure, composed of
bito, alla confluenza tra la Statale e l’ini- a central body housing the factory and eight
zio di Corso Umberto I. Aggrappata alla tall towers, is the seat of one of the oldest
roccia, questa imponente costruzione, and most prestigious ceramic workshops in
articolata su un corpo centrale di fab- southern Italy. The façade is entirely cover-
brica e otto torrioni altissimi, e sede di ed with cylindrical tubes of red and green
una dei più antichi e prestigiosi opifici di terracotta and the impact is simply specta-
ceramica dell’intera Italia meridionale, cular.
ha la facciata interamente ricoperta da Vietri was originally an Etruscan city. It
tubuli cilindrici in cotto di colore rosso was subsequently occupied by the Sam-

11
mattone e verde. L’impatto è semplice- nites, the Lucanians and then by the An-
mente spettacolare. cient Romans. The art of ceramic produc-
Vietri è conosciuta sin dall’antichità come tion dates back to ancient times and has
città etrusca. Successivamente il sito fu been perfected through the ages to create
occupato dai Sanniti, dai Lucani e poi objects which are truly works of art, ap-
dagli antichi Romani. L’arte della fabbri- preciated worldwide. Ceramics are every-
cazione della ceramica risale a tempi an- where. You can wander for hours reading
tichissimi e si è perfezionata nel tempo and observing the history of everyday life
fino alla produzione di oggetti che sono of the Vietresi - the people of Vietri - (and
degli autentici capolavori, apprezzati in about the Marinesi as the people who live
tutto il mondo. La ceramica è dapper- in Marina di Vietri are known) depicted in
tutto. Si può girare per ore a leggere e ceramics. The many ceramics shops sell
osservare la storia della vita quotidiana all types of pottery. They are all worth vi-
dei vietresi (e dei marinesi – così sono siting as each has its own workshop, its
chiamati gli abitanti della Marina) dipinta own style and its own colours: as well as
sulla ceramica. Le decine di botteghe the classic souvenir plates, floor tiles,
vendono di tutto. Vale la pena di visitarle vase holders, little cups, limoncello glass-
tutte, perché ognuna ha il proprio labo- es, lamps, lanterns and ashtrays, there
ratorio, le proprie idee e i propri colori: e are also coccetti profumati, small ceramic
oltre ai piatti del classico “buon ricordo”, shapes impregnated with the scent of the
alle mattonelle, ai portavaso, alle tazzine Amalfi Coast. And there is still more: co-
e ai bicchieri da limoncello, ai lumi, alle loured crucifixes, lucky eggs, match hold-
lanterne e ai posacenere, spuntano i ers, amphorae and ornaments but also
“coccetti profumati”, impregnati chissà mozzarella drainers and Neapolitan tea
come degli odori della Costiera. E an- and coffee pots. Pottery can even be found
cora: crocifissi colorati, uova portafor- on the beach if you dig: multicoloured
tuna, portafiammiferi, anfore e sopram- fragments of riggiole - tiles - of plates,
mobili, ma anche colamozzarelle e small statues, the remnants of a tradition
spugnabiscotti, tisaniere e caffettiere na- which dates back to the construction of
poletane. Si trova ceramica persino sulle Roman kilns. Many talented ceramic art-
spiagge se si scava la terra: variopinti ists were born along the coast. Between
cocci di “riggiole” - le piastrelle - di piatti, the 1920s and 1940s, they worked with
di statuine: frammenti di una tradizione German artists who had been drawn to
che risale alla costruzione di fornaci ro- the area by the quality of the light, by the
mane. Sul mare nacquero ceramisti in- sun, by the scent of lemons and by Ri-
credibilmente bravi. Tra gli anni Venti e
Quaranta del secolo scorso lavorarono
insieme con gli artisti tedeschi che erano
stati richiamati dalla luce della Costiera
Amalfitana, dal sole, dal profumo dei li-
moni e dalla personalità di Richard Dol-
ker, maestro delle Kunstwerbeschule di
Stoccarda. Il gusto neoromantico della
colonia di artisti tedeschi rese celebre la
figura dell’asinello che da allora è il de-
coro ceramico più venduto. Dalle fabbri-
Vietri - panorama
Vietri — panorama
12
TTramonti
ramon
amonti
ti
SALERNO

V
Vietri
ietri sul M
Mare
are
Cetara
Cetara
M
Maiori
aiori

che di ceramica di Vietri sul Mare, Cava chard Dolker, master of the Kunstwerbe-
de’ Tirreni ed Amalfi, iniziò un flusso di schule of Stuttgart. The Neo-romantic
prodotti ceramici che raggiunse il suo tastes of this settlement of German art-
apogeo intorno al XV secolo, irradiandosi ists led to the popularity of the small donkey
su un vastissimo territorio: si trattava which has been the bestselling ceramic
prevalentemente di oggetti destinati ad ornament ever since. From the ceramic
un uso domestico o di contenitori indi- factories of Vietri sul Mare, Cava de’ Tir-
spensabili per il trasporto ed il commer- reni and Amalfi there flowed a stream of
cio delle produzioni locali: dall’olio al ceramic products which reached its peak
vino, all’acqua di rose prodotta ad Amalfi. around the 15th century, spreading across
Fu intorno al ‘600 che la produzione ed il a vast area: they were mostly objects for
decoro della ceramica iniziò ad artico- domestic use or containers for transport-
larsi anche come confezione di pavi- ing and selling local produce such as oil,
menti, dei quali sono giunte a noi testi- wine or rose water produced in Amalfi. In
monianze illustri come il pavimento in around 1600, ceramics started to be used
cotto raschiato che si trova nell'antica for flooring and we have several famous
sala della biblioteca della Certosa di Pa- examples such as the hand-scraped terra-
dula. Tra l’Ottocento ed il Novecento, at- cotta floor in the library room of the
traverso alterne vicende, la produzione Charterhouse of Padula. Between the
artigianale raggiunse caratteristiche 18th and 19th centuries artisan product-
qualitative e dimensionali che oggi sono ion began to acquire certain characteri-
note con una denominazione che è ga- stics in terms of quality and size and these
ranzia di qualità e tradizione: la ceramica are today protected with a specific deno-
vietrese, appunto. mination which is a guarantee of quality

13
Vietri sul Mare - Museo della Ceramica Vietrese
Vietri sul Mare - Museo della Ceramica Vietrese (Museum of Vietri Ceramic)

Alla ceramica Vietri sul Mare ha dedicato and tradition: ceramics from Vietri.
due spazi espositivi. Vietri sul Mare has two museums dedicated
Il Museo della Ceramica Vietrese, ospitato to ceramics.
all’interno del complesso di Villa Guari- The Museo della Ceramica Vietrese (Mus-
glia a Raito, fastosa residenza estiva di eum of Vietri Ceramics), housed in the
Raffaele Guariglia, ambasciatore d’Italia, complex of Villa Guariglia in Raito, the lu-
dell’Ordine di Malta, nonché ministro xurious summer residence of Raffaele
degli Esteri del primo governo Badoglio. Guariglia, Italian Ambassador, member of
Il Museo Cargaleiro, nato nel 2003 grazie the Order of Malta and Foreign Minister in
a un progetto della Provincia di Salerno e the first Badoglio government.
dell’artista portoghese Manuel Carga- The Museo Cargaleiro, created in 2003
leiro. Nel Museo, ospitato all’interno del thanks to a collaboration between the Pro-
Palazzo dei Duchi Carosino in corso Um- vince of Salerno and Portuguese artist Ma-
berto I, sono esposte opere di artisti pro- nuel Cargaleiro. Inside the museum, hou-
venienti da tutti i paesi del Mediterraneo, sed in Palazzo dei Duchi Carosino on Corso
che raccontano le proprie culture inter- Umberto I, are works by artists from every
pretando in chiave moderna l’antica arte country of the Mediterranean which tell the
della ceramica. story of their respective cultures and pro-
Ma Vietri è, fin dai tempi dell’antica Mar- vide a modern reinterpretation of the an-
cina, soprattutto un borgo marinaro. Le cient art of ceramics.
vecchie carte nautiche indicavano la rada However, since the times of the old city of

14
vietrese come punto di riparo dal vento di Marcina, Vietri has always been primarily a
libeccio, tanto che ancora oggi nelle case seafaring town. The old nautical maps mark-
e nelle chiese si trovano piccoli vascelli ed the roads of Vietri as a safe haven from
di argilla, ex voto per gli scampati nau- the libeccio winds, and even today in hou-
fragi. Oggi l’antica città di mare etrusca ses and churches you can find small clay
che si sviluppò tra il VII e il IV secolo vessels, ex-votos for shipwreck survivors.
avanti Cristo e poi fu distrutta dai Vandali Today the ancient Etruscan city of the sea
e abbandonata, vanta una lunga striscia which developed between the 7th and 4th
di spiaggia attrezzata. Dai Due Fratelli, gli centuries BC and was subsequently destro-
scogli simbolo di Vietri, alle spiagge della yed by the Vandals and then abandoned,
Crestarella con la torre del Cinquecento, boasts a long stretch of well-equipped bea-
alla Bagnara, a Marina d’Albori, all’Acqua ches. From the Due Fratelli, the twin rocks
del Fico, al Fuenti. which are a symbol of Vietri, to the beaches
Non mancano le testimonianze storiche, of Crestarella with its 16th-century tower,
artistiche e architettoniche di uno splen- to Bagnara, Marina d’Albori, Acqua del Fico
dido passato. Della straordinaria Cupola and Fuenti.
della Collegiata di San Giovanni Battista There is no shortage of historical, artistic
si è già detto. All’interno, il tempio custo- and architectural evidence of Vietri’s splen-
disce una serie di pregevolissimi altari in did past. We have already mentioned the
ceramica riccamente decorati e preziosi extraordinary cupola of the Collegiate
dipinti di Andrea Sabatino, Francesco So- Church di San Giovanni Battista. Inside is a
limena, Pietro De Rosa e Lorenzo Fiam- series of richly decorated ceramic altars
mingo. Felicissimo intreccio di stili, dal and precious paintings by Andrea Sabatini,
romanico, al rinascimentale e al barocco, Francesco Solimena, Pietro De Rosa and
la chiesa è stata interessata da numerosi Lorenzo Fiammingo. The church has
restauri. undergone numerous restorations, result-
Tra la Cupola e l’alto campanile, sorge ing in a wonderful mix of styles, from Roman-
Palazzo della Guardia, l’Arciconfrater- esque to Renaissance to Baroque.
nita, che presenta un bellissimo pavi- Between the cupola and the tall bell tower
mento in maiolica. Il palazzo è un esem- can be seen Palazzo della Guardia, the Arch-
pio di quell’arte barocca testimoniata confraternity, which has a beautiful majolica
anche dai palazzi De Simone, Del Plato e floor. The building is an example of Baroque
Punzi. art which can also be seen in the palaces of
Il territorio di Vietri sul Mare è articolato De Simone, Del Plato and Punzi.
in sei borghi. Della Marina si è già abbon- The area of Vietri sul Mare is divided into six

Vietri - palazzo Solimene Vietri - Crestarella


Vietri - Palazzo Solimene Vietri — Crestarella
dantemente detto. Gli altri sono: Albori, districts. We have already written about
Raito, Benincasa, Dragonea e Molina. Marina di Vietri. The others are: Albori,
Albori, a 3 chilometri dalla Marina, è un Raito, Benincasa, Dragonea and Molina.
grappolo di case appeso ai pendii della Three kilometres from Marina di Vietri
Costiera amalfitana, quasi tutte sormon- stands Albori, a cluster of houses suspen-
tate da cupole di sapore arabo, di fronte ded on the slopes of the Amalfi Coast, most
all’anfiteatro naturale rappresentato of which have Arab-style cupolas, facing
dalle gole del Falerio. Un piccolo capola- the natural amphitheatre created by the
voro di urbanistica, inserito dal Touring Falerio gorges. A small triumph of urban
Club nell’elenco dei borghi più belli d’Ita- planning, included in the Touring Club Italia
lia. Su una di queste terrazze affacciate list of the most beautiful towns in Italy. On
sull’incanto della Costa Diva, nelle sere a summer’s evening, on one of the many
d’estate si può gustare una caratteristica terraces overlooking the magical Divine
“bruschetta” (fette di pane abbrustolite Coast you can enjoy a typical bruschetta
condite con i prodotti tipici locali) sorseg- (slices of toasted bread dressed with local
giando un frizzante vinello e facendosi produce), with a glass of fresh young wine
conquistare dal fascino dei luoghi. Molto and let yourself be enchanted by the beauty
bella la Chiesa di Santa Margherita di An- of the surroundings. The church of Santa
tiochia (XVI secolo), da non perdere Margherita di Antiochia (16th century) is
un’escursione naturalistica alla Sorgente particularly attractive and an excursion to
di San Cesareo. the San Cesareo Spring is also not to be
Raito è introdotto da un pannello di ce- missed.
ramica, firmato Giancappetti, che in- At the entrance to the village of Raito
forma i visitatori della salubrità dell’aria. stands a ceramic sign, made by Giancap-
Appollaiato su una collina a due chilome- petti, which informs visitors that the air
tri dal centro di Vietri, questo caratteri- here is particularly clean. Situated on a hill
stico borgo ha origini antichissime e two kilometres from the centre of Vietri,
ospita due bellissime chiese. Quella de- this typical village has ancient origins and
dicata al culto di Santa Maria delle Grazie is home to two beautiful churches. One is
ha al proprio interno elementi romanici e dedicated to the cult of Santa Maria delle
barocchi e ospita la Cappella detta Monte Grazie; it has Romanesque and Baroque in-
dei Marinai impreziosita da affreschi teriors and houses the chapel known as
della Scuola del Solimena. La chiesetta Monte dei Marinai, decorated with frescoes
di San Vito fa parte del complesso di Villa of the Solimena school. The small church
Guariglia. Dal rigoglioso parco della re- of San Vito is part of the complex of Villa

Marina d’Albori Vietri sul mare - Villa Guariglia


Marina d’Albori Vietri sul Mare - Villa Guariglia
Raito ed Albori visti dal mare Raito and Albori - view from the sea

sidenza dell’ambasciatore si gode una Guariglia. There is an enchanting view of


vista incantevole del golfo di Salerno. the Gulf of Salerno from the luxuriant park
Benincasa, altro borgo collinare, è meno of the ambassador’s residence.
charmant di Albori e Raito, ma offre co- Benincasa, another hill village, is less
munque una veduta mozzafiato dell’in- charming than Albori and Raito but none-
tera Costiera amalfitana. Una decina di theless offers a breathtaking view of the
edicole votive disseminate lungo le stra- entire Amalfi Coast. A dozen or so votive
dine del paese testimoniano la devozione shrines scattered along the small streets
degli abitanti a San Francesco di Paola, bear witness to the inhabitants’ devotion to
che si sarebbe raccolto in preghiera nella San Francesco di Paola who is reputed to
seicentesca chiesa della Madonna delle have stopped to pray in the 17th-century
Grazie durante un pellegrinaggio di fede church of Madonna delle Grazie during his
nel Sud Italia. All’interno del tempio c’è pilgrimage in southern Italy. Inside the
un quadro che sarebbe una sorta di au- church is a painting believed to be a sort of
toritratto del Santo, anche se non ci sono self-portrait of the saint, although this has
certezze. Sull’altare maggiore, molto never been proven. On the main altar is a
bello un paliotto con un bassorilievo raf- particularly fine paliotto (altar-covering)
figurante la Visitazione. with a bas-relief depicting the Visitation.
Dragonea è la più alta delle frazioni di Dragonea is the highest of the villages. Ga-
Vietri. Qui è nato Gabriele Fasano, che nel brieli Fasano, who translated into Neapoli-
1689 tradusse in napoletano “La Gerusa- tan Torquato Tasso of Sorrento’s ‘La Geru-
lemme Liberata” del grande sorrentino salemme Liberata’ (Jerusalem Delivered),
Torquato Tasso. Il borgo cominciò a svi- was born here in 1689. The town began to
lupparsi durante il periodo delle invasioni develop during the period of the Barbaric
barbariche della Marina. Il nome viene invasions of Marina di Vietri. Its name der-
fatto risalire alla posizione geografica, ives from its geographical position beyond
oltre il fiume Bonea, che è il corso d’ac- the River Bonea, which crosses Vietri. The

17
Cetara - panorama Cetara — panorama

qua che attraversa Vietri. Da visitare l’an- 11th-century church of San Vicenzo is
tica chiesa (XI secolo) di San Vincenzo. La worth visiting. The parish church of San
chiesa parrocchiale di San Paolo, ricon- Paolo, re-consecrated only thirty or so
sacrata solo una trentina d’anni fa, con- years ago, still has the original 18th-cent-
serva l’altare maggiore settecentesco, ury altar with two canvases depicting the
sovrastato da due tele raffiguranti la con- conversion of Saint Paul and the Pentecost;
versione di San Paolo e la Pentecoste; la the entrance steps are made from volcanic
scala di accesso è in pietra vesuviana, le stone from Vesuvius and the ceiling deco-
decorazioni del soffitto sono in oro. Il rations are in gold. The town offers the poss-
borgo offre la possibilità di salutari ibility of healthy nature excursions through
escursioni naturalistiche attraverso la the gorge of San Cesareo, the mountain
gola di San Cesareo, strada di collega- path which leads to the sanctuary of the Av-
mento montana con l’Avvocatella di Cava vocatella in Cava de’ Tirreni.
de’ Tirreni. Molina owes its name to the old watermills
Molina deve il nome all’antica presenza which were fed by the many tributaries of
di mulini ad acqua, che erano alimentati the River Bonea. It still has the remains of
dai numerosi affluenti del fiume Bonea. an ancient aqueduct (Ponte del Diavolo –
Conserva i resti di un antichissimo ac- Devil’s Bridge) and below this is the typical
quedotto (Ponte del Diavolo), ai piedi del church of Madonna dell’Arenella. Other-
quale sorge la caratteristica chiesetta wise the town was almost completely re-
della Madonna dell’Arenella. Per il resto, built following the great flood of 1954 in the
la frazione è stata quasi completamente Salerno area, which caused huge damage.

18
ricostruita dopo la tremenda alluvione A series of bends overlooking the cobalt
che colpì Salerno nel 1954 e che qui pro- blue of the sea, skirting the stunning Fuenti
dusse danni ingenti. promontory, or alternatively a short hop by
Un gomitolo di curve che affacciano sul sea: the distance between Vietri sul mare
blu cobalto del mare, costeggiando l’area and Cetara, the second stop on our itine-
del Fuenti, un promontorio di rara bel- rary is very short. The last estate and bound-
lezza, o, in alternativa, poche bracciate in ary of the former Dukedom of Amalfi on
mare: la distanza tra Vietri sul Mare e Ce- the eastern strip of the coast, Cetara was a
tara, seconda tappa del nostro itinerario, Saracen stronghold in 842 and 879, at the
è veramente minima. Ultimo possedi- time of the siege of Salerno. It has always
mento e confine dell’antico Ducato amal- been a fishing village and it is no coinci-
fitano della banda orientale della co- dence that its name is thought to derive
stiera, Cetara fu roccaforte dei Saraceni from the ancient term cetaria which was a
nell’842 e nell’ 879, al tempo dell’assedio tuna-fishing net, or from cetari, sellers of
di Salerno. E’ sempre stato un paese di big fish. It still retains an ancient tradition:
pescatori; non a caso il suo nome derive- the departure of the fishermen each March
rebbe dall’antico termine cetaria, che sta and April for Algeria and Morocco to fish for
per tonnara, o da cetari, venditori di pesci anchovies. The fishermen return home in
grossi. Perdura ancora oggi un’antica autumn, after supplying the markets of
tradizione: la partenza dei pescatori per Messina, Genoa and Livorno. The perfect
l’Algeria e il Marocco nei mesi di marzo seaside town, Cetara has three beaches
ed aprile, periodo e luoghi utili per la which get very busy from spring onwards,
pesca delle acciughe. I pescatori ritor- when the waters start to warm up, through
nano alla base in autunno, dopo aver ri- to autumn which is particularly mild here.
fornito i mercati di Messina, Genova e Li- The most beautiful beach is the one which
vorno. Borgo marinaro per eccellenza, starts at the gates of the town, Lagno
Cetara dispone di tre spiagge, frequenta- beach, which has the viceregal watchtower
tissime nel periodo che va dai primi te- at its entrance (now the town and maritime
pori primaverili all’autunno inoltrato, che museum). The other two beaches sit on ei-
qui è particolarmente mite. La più bella ther side of the port: to the left is La Marina
è quella che sorge alle porte del paese, and to the right the beach known, appro-
detta la spiaggia del Lagno, anticipata priately enough, as ‘the port one’ (del
dalla torre vicereale di avvistamento (di- porto).
ventata un museo dell’attività marinara e There are four religious monuments in the
civico). Le altre spiagge sono situate ai tiny historic centre which has small houses

Cetara - Torre Normanna Cetara - spiaggia


Cetara - Norman Tower Cetara — beach
due lati del porto: a sinistra c’è La Ma- set into a mountain gorge.
rina, mentre a destra è situata la spiaggia The church dedicated to the cult of Saint
detta appunto “del porto”. Peter is the most important. The first men-
Quattro i monumenti religiosi che arric- tion is found in a document dating back to
chiscono un centro storico minuscolo, 988. The interior is formed of a nave and
con le casette incastonate nella forra di two aisles with transept, flanked by cha-
un alto massiccio. pels. The bell tower, which has a rectangu-
Quella dedicata al culto di S. Pietro è la lar base for the first three levels and then
chiesa più importante del paese. La octagonal for the next two has single-lancet
prima citazione si ritrova in un docu- windows on each side. The fisherman
mento del 988. Il tempio è formato da tre Grandonetto Aulisio, who in 1485 in Naples
navate con transetto, fiancheggiato da rescued Prince Frederick, second in line to
cappelle. Il campanile, a base rettango- the throne of King Ferdinand I of Aragon, is
lare nei primi tre ordini ed ottagonale nei buried inside the left wall of the entrance.
due successivi, presenta monofore su The church of San Francesco was begun in
ogni lato. Nella parete sinistra dell’en- 1585, along with the attached convent next
trata è sepolto il pescatore Grandonetto to the port. Inside there is a particularly beaut-
Aulisio che nel 1485 portò in salvo a Na- iful cloister with superbly frescoed pe-
poli il principe Federico, secondogenito rimeter walls.
del re Ferdinando I d’Aragona. On the hill to the west of the village is the
Risale al 1585, invece, la costruzione church of Santa Maria del Popolo which re-
della Chiesa di S. Francesco con l’an- tains only the perimeter walls of the origi-
nesso convento, che sorge quasi a ri- nal medieval structure.
dosso del porto. All’interno c’è un chio- The last church to be visited is the small
stro di rara bellezza, dalle pareti church of Costantinpoli which is situated at
perimetrali superbamente affrescate. the very top of the village.
Raggiungendo la collina ad ovest del- Religious architecture has always been of
l’abitato è possibile visitare la chiesa di S. great importance in this fishing village as it
Maria del Popolo, della quale sono rima- reflects the deep devotion of a populace
ste solo le mura perimetrali che ne ricor- whose very existence is dependent on the
dano la struttura medioevale. whims of the sea. The festival of Saint Peter
L’ultimo tempio di cui si consiglia la visita (San Pietro), patron saint and protector of
è la chiesetta di Costantinopoli, che sorge fishermen, which takes place on 29 June, is
proprio in cima al paese. always celebrated in style with a striking
L’architettura religiosa ha sempre avuto procession dedicated to the first Bishop of

Costiera amalfitana - panorama Cetara - Chiesa di San Pietro


Amalfi Coast — panorama Cetara — Church of San Pietro
Cetara - vista dal mare Cetara — view from the sea

una grandissima importanza in questo Rome. The statue of the saint is placed on
borgo di pescatori, perché riflette la pro- a throne in the shape of a boat and is car-
fonda devozione di un popolo la cui so- ried on the shoulders with an undulating
pravvivenza stessa è legata ai capricci del movement to simulate a boat at sea. A par-
mare. Molto sentita è, in paese, la ricor- ticularly striking moment in the procession
renza (29 giugno) di San Pietro, Santo Pa- is that of the blessing of the sea: the crowd
trono e protettore dei pescatori. Al primo gathers on the beach while hundreds of
Vescovo di Roma è dedicata una sugge- boats from other towns along the Amalfi
stiva processione. La statua del Santo è Coast gather in the port. There is a specta-
posta su un trono a forma di barca ed è cular display of fireworks at 1.00 o’clock in
portata in spalla con un movimento on- the morning which light up the sky and the
dulatorio tale da simulare il dondolìo sea in a superbly choreographed display.
della barca sulle onde del mare. Un mo- The cult of the Immaculate Conception on
mento di grande suggestione della pro- 8 December is also impressive. The tradi-
cessione è rappresentato dalla benedi- tional procession takes place at 5 o’clock in
zione del mare: la folla si raduna sulla the morning and is illuminated by giant
spiaggia, mentre lo specchio d’acqua an- bonfires on the surrounding hills.
tistante il porto si popola di centinaia di Lovers of local gastronomy should not miss
barche provenienti dagli altri paesi della the tuna fair which takes place every year
Costiera Amalfitana. Di straordinario im- in the second half of June and which offers
patto lo spettacolo dei fuochi pirotecnici the opportunity to taste many tuna-based
che, all’una di notte, illuminano il cielo e dishes.
il mare con superbe coreografie. Partico- Cetara is world famous for its traditional
larmente intenso è anche il culto dell’Im- anchovy sauce, descended from the so-called
macolata Concezione. L’8 dicembre, alle garum romano, a creamy fish sauce
cinque del mattino, si svolge una carat- obtained from mixing together alternate
teristica processione. Durante il percorso layers of small whole fish, probably

21
Erchie

gli abitanti accendono giganteschi falò anchovies, and large fish cut into small pie-
sulle colline che incorniciano il paese. ces, perhaps mackerel or tuna, with layers
Per gli appassionati della gastronomia ti- of chopped herbs. The mixture is then co-
pica, da non perdere è la Sagra del tonno vered with a layer of salt. The resulting
che si svolge ogni anno nella seconda sauce is an amber liquid with a strong, full-
metà di luglio. Durante le giornate della bodied taste, obtained from the maturation
sagra si possono assaggiare numerose process of the anchovies in salt, following
pietanze a base di tonno. the ancient methods passed down from fa-
Cetara è famosa nel mondo per la carat- ther to son through generations of fisher-
teristica colatura di alici, discendente del men. This is then used to prepare the typi-
cosiddetto Garum romano, salsa di pesce cal dishes of local gastronomy: spaghetti
cremosa ottenuta dalla macerazione di and linguine with fish and seafood.
strati alternati di pesci piccoli e interi, Let us leave behind Cetara with its colours,
probabilmente alici, e grandi pesci tagliati folklore, smells and tastes, and continue
a pezzetti, forse sgombri o tonni, con our journey along the panoramic Amalfi
strati di erbe aromatiche tritate, il tutto ri- Coast road. Another series of bends hang-
coperto da sale grosso. La colatura è un ing over steep promontories and in a few
liquido ambrato dal sapore deciso e cor- minutes we start the descent into Erchie,
poso ottenuto dal processo di matura- the first outpost of the neighbouring muni-
zione delle alici sotto sale, seguendo un cipality of Maiori. This solitary village – it
antico procedimento tramandato di padre has scarcely 100 inhabitants – is said to
in figlio dai pescatori. Con essa vengono have been founded by Hercules, the most

22
preparati i piatti tipici della gastronomia famous of the demigods. Situated between
locale: spaghetti e linguine al profumo (e the magical bays of the most visited stretch
sapore) di mare. of coast in the world, it has a wide beach
Abbandoniamo Cetara, i suoi colori, il suo and a beautiful medieval keep (today priv-
folklore, i suoi profumi e i suoi sapori e ately owned), built on the orders of Charles
riprendiamo il nostro viaggio lungo la pa- I of Anjou in 1278. On the opposite slope a
noramicissima Statale Amalfitana. An- narrow natural passage leads to an en-
cora un gomitolo di curve sospese su al- chanting isolated beach. With its small
tissimi promontori e, in pochi minuti, ci streets, white houses, ancient tower and
imbattiamo nella discesa che porta a Er- crystal clear sea, this small town is the
chie, primo avamposto del confinante co- ideal destination for a short and typically
mune di Maiori. Questo villaggio solitario ‘coastal’ excursion. When the sea is calm
– appena 100 abitanti – secondo la leg- you can often see small groups of dolphins
genda fu fondato da Ercole, il più noto dei playing in the water.
semidei. Posto tra le magiche insenature The small church of Santa Maria Assunta,
del costone più visitato nel mondo, gode situated right at the entrance to the town,
di un’ampia spiaggia e di un bellissimo was built on the remains of the abbey dedi-
torrione medievale (oggi proprietà pri- cated to Santa Maria de Irchi. Renaissance
vata), fatto costruire da Carlo I d’Angiò in style, it is formed a nave and two aisles
nel 1278. Sul versante opposto, uno divided by white columns and delicate ar-
stretto passaggio naturale conduce ad ches. Above the entrance is an imposing
una piccola spiaggia molto suggestiva e portal of finely carved tufa. There is also a
solitaria. Le stradine di questo piccolo splendid altarpiece depicting a Madonna
borgo, le sue case bianche, la sua antica with Child in the style of Raphael.
torre, il suo mare cristallino, lo rendono Just over a kilometre from the town of Er-
meta ideale per una escursione breve e chie, driving away from Salerno, is the
tipicamente “costaiola”. Non è difficile, small promontory of Capo d’Orso, so call-
nelle giornate di mare piatto, imbattersi ed due to its characteristic shape (if you
in piccoli gruppi di delfini impegnati nei look from below it resembles a bear’s
loro giochi d’acqua. head). From the verges lining this stretch
La piccola Chiesa di Santa Maria Assunta, of road you can admire a magnificent land-
che s’incontra proprio all’ingresso del scape made up of jagged coastlines and
borgo, fu costruita sui ruderi dell’Abbazia steep slopes. If you look towards the sea
dedicata a Santa Maria de Irchi. Di stile you can make out the remains of an old
rinascimentale, è formata da tre navate circular tower from 1530, nowadays semi-

Erchie - spiaggia del Fico Maiori - Grotta di Pandora


Erchie — Fico beach Maiori - Pandora’s grotto
divise da colonne bianche e da morbidi derelict, an architectural marker which
archi. L’ingresso è sormontato da un im- somehow anticipates our imminent arri-
ponente portale in blocchi di tufo fine- val in Maiori. The city was built in the 9th
mente lavorati. Sull’altare maggiore tro- century on an ancient Etruscan site by Si-
neggia una splendida pala raffigurante cardo, prince of Salerno, and named ‘Re-
una Madonna col Bambino di epoca e ghinna Major’ so as to distinguish it from
gusto raffaelliti. the smaller city of Minori, known as ‘Re-
A poco più di un chilometro di distanza ghinna Minor’. Both cities maintained
dal borgo di Erchie, sempre arrivando da these original names until the start of
Salerno, troviamo il piccolo promontorio Swabian rule. A territory of Amalfi and co-
di Capo d’Orso, così denominato per la participant in her history, Maiori managed
sua caratteristica forma (guardando to resist for some time the fall of Amalfi
verso l’alto sembra di scorgere la testa to the Normans. It was sacked by the Pi-
di un orso). Dalle banchine che costeg- sans in 1268, rivals of the Maritime Repu-
giano questo tratto di strada si ammira blic. It had a flourishing commercial navy
un magnifico paesaggio, composto di and was able to build vast ships on its long
coste frastagliate e pendii scoscesi. and wide beach. On 26 October 1954, the
Guardando verso il mare s’intravedono i main inhabited centre was destroyed by a
resti di un’antica torretta circolare del violent flood: the Reghinna Major river
1530, oggi semidistrutta, segno architet- burst its banks, causing the adjacent hou-
tonico che in qualche modo anticipa l’im- ses to collapse. The small city lies on a
minente arrivo a Maiori. La città fu edifi- plain and in ancient times was surrounded
cata, su un antico sito etrusco, nel IX and defended by walls and towers which
secolo dal principe salernitano Sicardo began to be built from the 9th century on-
col nome di “Reghinna Major” per distin- wards.
guerla dalla limitrofa città di Minori, detta On the Ponticchio hill stand the ruins of the
“Reghinna Minor”. Entrambe manten- castle of San Nicola, built under Piccolo-
nero tale nome fino all’inizio della domi- mini rule in 1468. The castle is in the form
nazione Sveva. Possedimento di Amalfi e
compartecipe della sua storia, Maiori re-
sistette per qualche tempo alla resa di
Amalfi ai normanni. Fu saccheggiata nel
1268 dai Pisani, rivali della Repubblica
marinara. Ebbe una fiorente marina mer-
cantile e fu in grado di costruire navi di
grande portata sulla propria lunga ed
ampia spiaggia. Il 26 ottobre 1954 la zona
centrale dell’abitato fu distrutta da una
tremenda alluvione: la copertura del rio
Reghinna Maior esplose, provocando il
crollo di numerose case adiacenti. La cit-
tadina si distende in una bella pianura e
anticamente era circondata e difesa da
mura e torri, che vennero costruite a co-
minciare dal IX secolo.
Sulla collina del Ponticchio svettano i ru-
Maiori - Spiaggia Verde
Maiori - Spiaggia Verde beach
24
Maiori - Castello Maiori — castle

deri del castello di San Nicola, costruito of an irregular polygon with eight towers
sotto il Piccolomini nel 1468. Il maniero and it extends to over 7,500 square metres.
ha la forma di un poligono irregolare con Here too religious architecture, at one with
otto torrioni ed occupa una superficie di the extraordinary natural beauty of the land-
oltre 7500 metri quadrati. scape, manages to give the best represen-
Anche qui l’architettura religiosa, in uno tation of community life. The history of city
con le straordinarie bellezze naturali, life can easily be recounted by the many
rappresenta più efficacemente di qual- churches dotted throughout the region.
siasi altra cosa il vissuto della comunità. The first place of worship we come across,
La narrazione della storia cittadina può before entering the town, is one of the old-
essere tranquillamente articolata attra- est: the abbey of Santa Maria de Olearia, so
verso le tante chiese che punteggiano il called because of the nearby oil mill, was
territorio. founded by the Benedictines in 973. It has a
Il primo tempio che s’incontra, ancor small apse with a barrel vaulted ceiling
prima di entrare in paese, è tra i più an- and 11th-century frescoes. A little further
tichi: la Badia di Santa Maria de Olearia, along is the Torre Normanna or Norman
così chiamata per la vicinanza di un mo- Tower, originally called Delle Formicole,
lino da olio, fu fondata infatti dai Bene- whose construction was started in 1535
dettini nel 973. Vi si ammira una piccola and completed around 1590.
sala absidata coperta da volta a botte e The church of Santa Maria a Mare dates
da affreschi dell’XI secolo. Poco oltre si back to the 12th century: its large majolica
trova la Torre Normanna, inizialmente cupola dominates the building. The façade
chiamata “delle formicole”, la cui costru- is clearly 18th-century and has three doors;
zione venne iniziata nel 1535 e terminata the central one has bronze half shells and
verso il 1590. is framed by a lunette. The interior has a
La Chiesa di S. Maria a Mare risale al XII nave and two aisles divided by marble pila-
secolo: la sua grande cupola maiolicata sters and there is a richly decorated coffer-

25
Maiori - notturno Maiori — night view

domina l’abitato. La facciata è di chiara ed ceiling in gold by Neapolitan artist Aless-


derivazione settecentesca ed è formata andro Fulco.
da tre porte; quella centrale presenta The sanctuary of Santa Maria delle Grazie,
valve di bronzo ed è sormontata da una just outside the centre of the village of San
lunetta. L’interno è a tre navate, divise da Pietro has an 18th-century bell tower and
pilastri rivestiti di marmi, ed è sormon- façade. Inside there are several valuable
tato da un ricco soffitto a cassettoni do- works of art: a 15th-century painting depic-
rati, opera dell’artista napoletano Ales- ting the Visitation, a Crucifixion attributed
sandro Fulco to the school of Andrea Sabatini, and a
Il Santuario di S. Maria delle Grazie, poco marble baptismal font from the late 13th-
fuori l’abitato della frazione San Pietro, century.
ha campanile e facciata del XVIII secolo. The church attached to the convent of San
All’interno si possono ammirare prege- Francesco, which dates back to the early
voli opere d’arte: una tela quattrocente- 17th century is near the cave of the Annun-
sca raffigurante la Visitazione, una Cro- ziata and has precious Baroque elements
cefissione attribuibile alla scuola di both inside and out.
Andrea Sabatini, e un fonte battesimale The 4th-century church of San Pietro Apo-
in marmo risalente alla fine del 1200. stolo was built in the small square of the
La Chiesa annessa al Convento di San town with the same time, on the ruins of the
Francesco, risalente agli inizi del 1600, Temple of Vertumnus, destroyed by the ci-
sorge in prossimità della grotta dell’An- tizens of Maiori after their conversion to
nunziata, e presenta pregevoli scorci ba- Christianity. Queen Joan II of Anjou attend-

26
rocchi sia nella struttura esterna, sia ed mass here in 1416 when she came to
nelle navate interne. Maiori after her second marriage to James
La Chiesa di S. Pietro Apostolo del IV se- of Bourbon, Count of Marra. The statue of
colo, fu eretta nella caratteristica piaz- the apostle inside the church is of particu-
zetta dell’omonimo borgo sulle rovine del lar artistic value.
Tempio di Vertumno, abbattuto dai citta- The 7th-century church of the Madonna del
dini di Maiori dopo la conversione alla Principio is at the heart of the town of Pon-
fede cristiana. In questa chiesa ascoltò teprimario. It has been rebuilt several
messa la Regina Giovanna II d’Angiò, times following the floods which have aff-
quando nel 1416 giunse a Maiori in occa- ected the whole area around Maiori over
sione delle sue seconde nozze con Gia- the years and has recently been restored.
como di Borbone, conte della Marra. Di Remains of the original building can still be
grande valore artistico la Statua dell’Apo- seen under the floor and on the left-hand
stolo conservata all’interno. side of the clearing in front of the church
La Chiesa della Madonna del Principio and it is still possible to make out the arch
del VII secolo, sorge nel cuore del borgo of an old apse with a fresco of a flower.
di Ponteprimario. Ricostruita più volte a For those seeking a holiday out of season,
seguito delle alluvioni che durante gli the picturesque Maiori Carnival is not to be
anni hanno sconvolto l’intero territorio di missed: for two weeks before Shrove Tues-
Maiori, è stata recentemente ristruttu- day the seafront comes to life with masks,
rata. Della struttura originaria si trovano jugglers and street artists. Be sure not to
resti nel locale sottostante il pavimento, miss the procession of allegorical floats
e sul lato sinistro dello spiazzo anti- which takes place every year on Shrove
stante, ove è possibile ancora scorgere Tuesday and is then repeated the following
un arco di un antico abside, con affre- Sunday and of course on the last day of the
scato un fiore. carnival.
Per una vacanza fuori stagione, imperdi- Over the centuries, the people of Maiori
bile è il pittoresco Carnevale di Maiori:
per due settimane, a ridosso del Martedì
Grasso, il lungomare si anima di ma-
schere, giocolieri, artisti di strada. Da non
perdere la sfilata dei carri allegorici che
si svolge puntualmente ogni anno il Gio-
vedì grasso, con repliche la domenica
successiva e, naturalmente, l’ultimo

Maiori - cala Bellavaia Tramonti - panorama


Maiori — Cala Bellavaia beach
Tramonti - mozzarella Tramonti - convento di San Francesco
Tramonti — Convent of San Francesco

giorno di Carnevale. have developed a unique skill: driftwood


Nei secoli i maioresi hanno sviluppato washed up on the beaches after high tides
una singolare abilità: i pezzi di legno tra- is collected and cleaned and then cleverly
scinati a riva dalla risacca dopo le gior- modelled into small sculptures such as
nate di mare grosso, recuperati e ripuliti, shapely mermaids or birds in flight, or fine-
vengono sapientemente modellati, assu- ly inlaid small tables which are then sold
mendo la forma di piccole sculture, come in the small shops along both sides of the
i corpi sinuosi di donne sirene, le sagome Corso Reginna, now a pedestrian area.
di uccelli in volo, o di tavolinetti finemente Undoubtedly one of the most delightful
intarsiati, che vengono venduti nelle pic- ways to travel is by sea. From the attract-
cole botteghe artigiane disposte lungo i ive beach which runs the entire length of
due lati del Corso Reginna, oggi isola pe- the town, you can reach the promontory of
donale. Capo d’Orso. Shortly afterwards, before
Un itinerario dal fascino indiscutibile è si- reaching the small beach of Salicerchie,
curamente quello delle vie del mare. we find the Grotta Sulfurea (the Sulphu-
Partendo dalla bella spiaggia che costeg- rous Grotto). Inside the grotto, a constant
gia l’intera città si può raggiungere il pro- stream of sulphur and magnesium rich
montorio di Capo d'Orso. Poco dopo, water pours from an opening. After a re-
prima di toccare la piccola spiaggia di Sa- laxing bathe you can continue to Pandora’s
licerchie, troviamo la Grotta Sulfurea al Grotto where the emerald blue water
cui interno è situata una bocca da cui fuo- frames the numerous stalactites and
riesce un getto costante d’acqua sulfurea stalagmites.
- magnesiaca. Dopo un bagno rilassante, The journey continues towards Cala Bel-
si può proseguire per la Grotta Pandora lavaia, known to the people of Maiori as
dove l’azzurro smeraldo dell’acqua fa da the beach of the Dead Horse.
cornice alle numerose stalattiti e stalag- At this point our itinerary leaves the coast
miti. behind and takes us, via a spectacularly
Il viaggio continua verso Cala Bellavaia, panoramic road ending in a place of rare
conosciuta dai maioresi come spiaggia beauty, the Valico di Chiunzi (Chiunzi
del Cavallo Morto. Pass), in the small mountain town of Tra-
A questo punto, il nostro itinerario devia monti. The agricultural vocation of the
dalla linea di costa per condurci, grazie thirteen villages makes this area the most

28
ad una strada panoramicissima che cul- authentic interpreter of the ancient tradi-
mina in un luogo di rara bellezza, al Va- tions of the Amalfi Coast. Here the art of
lico di Chiunzi, nel piccolo borgo montano basket making is still practised by crafts-
di Tramonti. La vocazione contadina men who live in the villages of Figlino,
delle tredici frazioni rende questo paese Corsano and Cesarano. In the small shops,
l’interprete più autentico delle antiche the old artisans (whose work has recently
tradizioni della Costiera Amalfitana. Qui become known throughout the world)
l´arte dell´impagliatura è praticata an- work the wood strips dried in ovens, there-
cora oggi dai cestari che vivono tra i bor- by keeping alive an ancient local trade.
ghi di Figlino, Corsano e Cesarano. Nelle These thirteen mountain villages are uni-
piccole botteghe, i vecchi artigiani (i cui ted by another highly appealing (and tasty)
lavori da qualche anno sono conosciuti itinerary. That of cow’s milk and its deri-
nel mondo) lavorano listelli di legno sfi- vatives (cream, mozzarella, provola and
brato e cotto al forno tenendo così in vita other cheeses). From Cesarano to Campi-
un antico e caratteristico mestiere. nola, Capitignano to Gete, production still
I tredici borghi montani sono uniti da un follows the traditional methods. It is not
altro entusiasmante (e succulento, sotto easy to find the last few master cheese-
tutti i punti di vista…) itinerario. E’ quello makers in this immense green heart of the
del latte vaccino e dei suoi derivati (fior- Amalfi Coast as their small workshops are
dilatte, mozzarella, provola, formaggi): mostly hidden amongst the clusters of
da Cesarano a Campinola, da Capiti- houses suspended on the hillside. Ask a
gnano a Gete, la filiera segue ancora i friendly local to point one out: you won’t
metodi tradizionali. E scovare oggi gli ul- regret it.
timi casari in questo immenso polmone Here too the story of the town can be told
verde della Costa d’Amalfi non è sem- through its religious architecture: churches
plice, perché i loro piccoli laboratori sono and convents, almost all authentic treasure
per lo più nascosti tra grappoli di case troves of art.
che si arrampicano lungo i fianchi delle The convent of San Francesco in the village
colline. Fatevene indicare qualcuno dalla of Polvica was founded by the Franciscans
gente del posto, ospitalissima e disponi- in 1474. Inside there is a bas-relief triptych
bile: non ve ne pentirete. and frescoes by Bocchetti.
Anche qui la storia cittadina si può scri- The Rupestre Chapel in Gete, also known
vere attraverso l’architettura religiosa: as Madonna delle Grazie is in Gothic style
chiese e conventi, quasi tutti autentici with Romanesque elements and was built
scrigni d’arte. between the 8th and 12th centuries.
Il Convento di S. Francesco, nella fra- The church of San Pietro in the village of Fi-
zione di Polvica fu fondato dai padri fran- gline dates back to the same period. The
cescani nel 1474 e al suo interno pre- apse, in Byzantine style, already existed in
senta un trittico in bassorilievo e degli the 8th century, while the main area is
affreschi del Bocchetti. much wider and has two lateral apses with
La Cappella Rupestre, nella frazione di fine frescoes.
Gete, denominata anche “Madonna delle Those who have seen Roberto Rossellini’s
Grazie”, è di stile gotico con tratti roma- famous film of 1946, ’Paisa’ may recognise
nici, e fu eretta tra l’VIII e il XII secolo. that several scenes in the film were filmed
Allo stesso periodo risale la Chiesa di S. in the convent of San Francesco in Maiori.
Pietro, nella frazione di Figline. La parte Two years later, the author of ‘Roma città

29
absidale dell’antico monumento, di stile aperta’ returned to the coast to film ‘La
bizantino, esisteva infatti già dall’VIII se- macchina ammazzacattivi’. And as if that
colo, mentre quella centrale, molto più were not enough then cast your mind back
ampia, presenta due absidi laterali con to 1953 and ‘Viaggio in Italia’ and you will
affreschi che valorizzano il complesso. recognise the small, enchanting beaches of
Ricordate la famosa pellicola di Roberto the Divine Coast.
Rossellini, girata nel 1946, “Paisà”? Al- In honour of this great master of Neorea-
cune scene di quel film furono girate nel lism, every October Maiori hosts the Pre-
convento di San Francesco a Maiori. Due mio Rossellini, a festival dedicated to new
anni dopo l’autore di “Roma città cinema with retrospective screenings, de-
aperta” tornò nel comune costiero per bates and workshops.
girare “La macchina ammazzacattivi”. E
se non dovesse bastare, bisogna andar
con la memoria al 1953 e ripercorrere le
immagini di “Viaggio in Italia” per rico-
noscere le piccole e suggestive spiagge
della Costa Diva.
Per ricordare questo grande maestro del
Neorealismo, ogni anno nel mese di otto-
bre Maiori ospita il Premio Rossellini, ras-
segna dedicata alla cinematografia emer-
gente con proiezioni, retrospettive,
dibattiti e workshop formativi.

30
Cappella rupestre nel borgo di Gete Rupestre Chapel in Gete

31
Minori - Villa Marittima Romana: affresco (particolare) Minori - Villa Marittima Romana: fresco (detail)
DA MINORI AD AMALFI

FROM MINORI TO AMALFI

From Minori to Amalfi, passing


Wagnerian Ravello and the
Da Minori ad Amalfi, passando

ancient steps.
per la wagneriana Ravello e l’antichis-
sima Scala

Torniamo sulla Costa e riprendiamo la Let us return to the coast and rejoin the
Statale Amalfitana. Tra il lungomare di main coastal road. It is practically imposs-
ible to travel uninterrupted between the
two seafronts of Maiori and Minori, an-
Maiori e quello di Minori, altro centro
ricco di storia, tradizioni e suggestioni
paesaggistiche, non c’è, praticamente, other centre rich in history, tradition and
soluzione di continuità. Città del gusto evocative scenery. A city of taste but above
ma, soprattutto, città di mare, Minori è all a seaside town, Minori nestles at the
accoccolata ai piedi dei monti Lattari. Se- foot of the Lattari mountains. According to
condo la tradizione, qui sarebbe nata la tradition, it is the birthplace of pasta. Cer-
pasta. Gli ingredienti ci sono tutti: il sole, tainly it has all the necessary ingredients:
il giusto tasso di umidità per l’asciuga- sun, the right amount of humidity for
tura dell’impasto e un sapiente quanto drying the dough and a knowledgeable and
abile uso della manualità, tramandata di skilled workforce, developed over genera-
generazione in generazione. Tradizionali tions. Terraces of lemon trees have also
sono anche la coltura dei limoneti a ter- been traditionally cultivated here, prov-
razzamenti, che forniscono la materia iding raw materials for the delicious limon-
prima per il delizioso Limoncello della cello of the Amalfi Coast, and also paper
Costa d’Amalfi, e la lavorazione della production (the old paper mills are still to
carta (si conservano ancora oggi le anti- be seen). Many happy hours can be spent
che cartiere). Passeggiare per le strade wandering through the central streets and
del centro e perdersi tra i vicoletti intrec- alleyways.
ciati è una piacevole parentesi vacan- Minori is particularly rich in monuments,
ziera. primarily of a religious nature of course.
Minori è ricchissima di monumenti, in The logical starting place is the Archcon-
primis naturalmente quelli religiosi fraternity of SS. Sacramento, a building
Il percorso non può non partire dall’Ar- with a single hall which houses a wooden
ciconfraternita del SS. Sacramento, un choir stall and an 18th-century marble al-
edificio ad aula unica che custodisce un tarpiece.

33
SScala
cala
Ravello
R avello

SALERNO

M
Minori
inori
Atrani
Atrani
Amalfi
Amalfi

coro ligneo e un altare marmoreo del The imposing basilica of Santa Trofimena
700. contains the mortal remains of the patron
Imponente la Basilica di Santa Trofi- saint of the city. This place of worship, of ty-
mena, che custodisce le spoglie mortali pically late 18th-century design, was rebuilt
della Santa, Protettrice della città. Il tem- from its foundations on the remains of an old
pio, di tipico impianto tardo settecente- Romanesque church. On the main altar, one
sco, fu ricostruito dalle fondamenta sui can admire the Crucifixion attributed to
resti di una antica chiesa romanica. Sul- Marco Pino of Siena, an important exponent
l’altare principale si può ammirare la of Italian Mannerism. There are a number of
“Crocifissione”, attribuita a Marco Pino chapels off the two naves and in one of these
da Siena, importante esponente della is the painting of Madonna del Rosario, one
cultura manierista italiana. Nelle due na- of the earliest examples of Marian cult in the
vate si aprono diverse cappelle, all’in- area. The crypt has one nave and three aisles
terno di una di esse si trova la tela della and was restored in the 18th century. It has
Madonna del Rosario, uno dei primi an altar with an alabaster urn from 1794 by
esempi del culto mariano in costiera. La the Neapolitan marble sculptor Ragozzino,
cripta a tre navate, restaurata nel ‘700, which contains the relics of Santa Trofimena.
presenta sull’altare un’urna di alabastro The church of Santa Lucia dates back to the
scolpita nel 1794 dal marmoraro napole- 10th century. On the altar stands a 17th-
tano Ragozzino, dove si conservano le re- century wooden triptych, in the Spanish
liquie della Santa. style, with the figures of Santa Lucia, Santa
La Chiesa di S. Lucia risale invece al X se- Appollonia and Santa Agata.

34
colo. Sull’altare un trittico ligneo del XVII The church of S. Gennaro of Villamena is
secolo di impostazione spagnoleggiante, probably the most ancient religious site: its
con le statue di S. Lucia, S. Apollonia e S. origins date back to some time between the
Agata. 8th and 11th centuries. Of particular note in
La Chiesa di S. Gennaro di Villamena the interior is the wooden throne which has
rappresenta, con ogni probabilità, l’inse- a votive shrine with the statue of San Gen-
diamento religioso più antico: le origini si naro. Recent excavations have revealed Ro-
collocano tra l’VIII e l’XI secolo. Impor- manesque pieces and capitals which had
tante al suo interno è il trono ligneo, al been covered by later Baroque decorations.
centro del quale vi è l’edicola con la sta- Next door to San Gennaro is the church of
tua di S. Gennaro. Recenti scavi hanno ri- Santa Maria delle Grazie which houses an
portato alla luce forme romaniche e ca- interesting 18th-century painting.
pitelli, inglobate nei secoli scorsi in The church of San Michele has late 19th-
involucri murari baroccheggianti. century frescoes by artists who were in-
Attiguo a S. Gennaro è la Chiesa di S. spired by the pre-Raphaelites to create
Maria delle Grazie, che custodisce un’in- new interpretations of the Byzantine style.
teressante tela del '700. On the right-hand side is a 17th-century
La Chiesa di S. Michele presenta, in- painting with San Pietro d’Alcantara and
vece, affreschi realizzati sul finire on the opposite side is an Immaculate
dell’800 da alcuni pittori che si riface- Conception of the same period.
vano alla cultura preraffaellita. Da qui And finally, if we look up, we cannot fail to
la riproposizione di schemi bizantineg- be struck by the beauty of the bell tower of
gianti. Sul lato destro una tela del ‘600 the Annunziata which dates back to the
con S. Pietro d’Alcantara, sul lato oppo- 11th century. Surrounded by lemon trees
sto un’Immacolata databile allo stesso and vines, the bell tower is characterised
periodo. by its bichromatic stone inlay decoration of
Per finire, alzando lo sguardo al cielo col- the Arab-Norman period.
pisce la bellezza del Campanile dell’An- But Minori is justly famous for an impress-
nunziata, risalente all’ XI secolo. Im- ive site dating back to imperial times
merso tra limoneti e vigneti, il campanile which attracts thousands of visitors each
è caratterizzato da decorazioni bicroma- year.
tiche a tarsia muraria, riconducibili al- The remains of the Villa Marittima Romana,
l’epoca arabo-normanna. which dates back to the 1st century AD, are
Ma Minori è giustamente famosa per un located at the far end of Minori’s seafront,
imponente insediamento di epoca impe- towards Amalfi. It is not known who com-

MInori - vista dal mare Minori — view from the sea


riale che attrae annualmente migliaia di missioned it but the choice of project and
visitatori. its decorative display suggest that it must
I resti della Villa Marittima Romana, risa- have been a person of significant wealth,
lente al I secolo d.C., sorgono sul limitare with an appreciation of culture and good
estremo del lungomare di Minori, in di- taste. Built at sea level, on the lower level
rezione di Amalfi. Non si conosce il nome the villa has a viridarium (a Roman pleas-
del gentiluomo che la fece costruire: di ure garden), with a central pool on an axis
sicuro era persona di notevoli possibilità with the great monumental opening to-
finanziarie e di alto livello-culturale e di wards the sea and with the most important
gusto, vista la scelta progettuale del part on this level, the great triclinium-nym-
complesso e del suo apparato decorativo. phaeum from whose sides the whole
Costruita al livello del mare, nel suo ground floor is developed symmetrically.
piano inferiore la villa racchiude tra le ali Suspensurae, demonstrative of a heated
del portico un viridarium, al cui centro è atmosphere, and fragments of floor mos-
una vasca, in asse con la grande, monu- aics also help to identify the rooms on the
mentale, apertura verso il mare e con upper level which were totally destroyed by
l’ambiente più importante del piano, il later modifications. The villa has under-
grande triclinio-ninfeo ai cui lati simme- gone several restorations and alterations.
tricamente si sviluppa l’intero pianter- In the 3rd century, the triclinium was mod-
reno. Le suspensurae di un ambiente ri- ified and stone benches and mosaics were
scaldato e frammenti di mosaici added along with a partial renovation of the
pavimentali fanno identificare ambienti pictorial decoration. Several rooms are
anche al piano superiore, totalmente di- also believed to have been lost through
strutti però dai rifacimenti posteriori. La partitioning.
Villa infatti ha avuto diversi restauri e ri- Minori can justly be described as the capital
maneggiamenti. Nel III secolo vi fu il ri- of the Rites of Holy Week on the Amalfi
facimento del triclinio con l’aggiunta dei Coast. Each year, on Maundy Thursday and
banconi in muratura e del mosaico ed il on Good Friday itself the battenti, or self-
rinnovo parziale della decorazione pitto- flagellators, follow a route which takes
rica. In epoca ancora successiva, si sup- them to all the churches in the village and
pone, alcuni degli ambienti furono ridotti surrounding areas. On the evening of Good
da tramezzature. Friday, the Procession of the Dead Christ
Minori può essere, a giusta ragione, con- takes place, when the village is lit only by
siderata la capitale dei Riti della Setti- torches and night lights. For several years
mana Santa in Costa d’Amalfi. Ogni anno now Minori, with the help of the Pompeo
il Giovedì e Venerdì santo i Battenti com-
piono un percorso che li porta in tutte le
chiese del paese e dei centri circostanti.
La sera del Venerdì Santo si tiene la Pro-
cessione del Cristo Morto, in occasione
della quale il paese è illuminato solo da
torce e lumini. Da qualche anno a Minori,
su iniziativa del Centro di Cultura e Storia
“Pompeo Troiano” si tiene una giornata
di studi di livello internazionale sui Riti
della Settimana Santa. Il Comune di Mi-
Scala - Valle delle Ferriere
Scala - Valle delle Ferriere
36
Panorama da Ravello View from Ravello

nori ha avviato l'iter che porterà al rico- Troiano Centre for Culture and History, has
noscimento dei Battenti come Patrimonio held an international study day on the Rites
dell’umanità. Al momento sono solo tre of Holy Week. The municipality of Minori
le funzioni religiose riconosciute come has initiated the request process which it
patrimonio Unesco al mondo, quella di hopes will lead to the battenti being recog-
Minori sarebbe la quarta. nised by UNESCO. Currently there are only
Prima di lasciare Minori, concedetevi un three religious ceremonies on the UNESCO
giro per le sue pasticcerie. Tante e fa- list, so Minori would make a fourth.
mose sono le specialità dolciarie create Before leaving Minori, treat yourself to a
dai maestri artigiani del posto. Tra tutte, tour of its cake shops. Many famous sweet
in particolare, si distinguono le leccornie specialities have been created by local art-
a base di limone, come: la Torta Delizia, i isans. Lemon cakes and desserts are part-
Profiteroles, il Babà al Limoncello, il Ti- icularly special, such as torta delizia, pro-
ramisù al Limone. Tutte decorate con le fiteroles, limoncello babà and lemon
foglie di questo agrume così tipicamente tiramisù. All decorated with the leaves of
costiero. this citrus fruit which is so characteristic of
Sotto le stelle di Minori da anni, in piena the region.
estate, va in scena una delle più accredi- For years now Minori has hosted one of the
tate rassegne jazzistiche della Penisola. most respected jazz festivals of the penin-
“Jazz on the coast” richiama le migliori sula. Held under the stars, at the height of
jazz band in circolazione e, ovviamente, the summer, ‘Jazz on the Coast’ brings to-
migliaia di appassionati della “musica gether the best jazz bands of today and of
nera” provenienti da tutta Italia. course thousands of jazz lovers from all
Abbandonata Minori, il nostro itinerario over Italy.
prosegue lungo i tornanti della Statale Leaving behind Minori, our journey contin-
Amalfitana. Alle porte di Atrani, la via si ues along the bends of the Amalfi coastal
biforca: imboccando la strada sulla de- road. At the gates of Atrani the road divides:

37
Ravello

stra, si va alla scoperta di due autentici the right-hand branch leads to two real jew-
gioielli, Scala e Ravello. els: Scala and Ravello.
Scala, un tempo città di nobili e di splen- Scala was once a noble city of impressive
dore monumentale, è ancora oggi ric- splendour and still today has many chur-
chissima di chiese e di palazzi, con un ches and palaces and a charming historic
centro storico tutto da visitare. centre.
Tra le testimonianze artistiche, va ricor- Its artistic legacy includes the crypt of the
data la cripta del Duomo, complessa cathedral, an architectural complex in
opera architettonica in stucco che viene stucco which dates back to the mid 1300s.
fatta risalire alla metà del Trecento. La The primitive Romanesque-style church
chiesa primitiva in stile romanico fu ri- was rebuilt in the 17th-century but still
fatta nel Seicento, ma conserva tuttora il conserves its original portal. Inside is a mos-
portale originario, mentre all'interno, aic pulpit and a group of valuable 13th-
sono presenti un pulpito decorato a mo- century wooden sculptures on the main
saico e un gruppo di pregevoli sculture in altar, depicting a Crucifixion, the Virgin
legno del Duecento sull'altare maggiore, Mary and Saint John.
raffiguranti un Crocifisso, la Vergine e The church of San Pietro at Campoleone, of
San Giovanni. San Giovanni Battista and of the Annunziata
Del ricco patrimonio di edifici religiosi e in Minuta are examples of the rich heritage
civili rimangono le Chiese di San Pietro a of secular and religious buildings, while in
Campoleone, di San Giovanni Battista e the village of Pontone the church of San
dell'Annunziata a Minuta, mentre nella Giovanni Battista, the ruins of Sant’Eusta-

38
frazione di Pontone meritano di essere chio and the Torre dello Ziro which leans
visitate la Chiesa di San Giovanni Battista, out towards the sea, are worth visiting.
i ruderi di quella di Sant'Eustachio, e la From Scala, birthplace of Fra’ Gerardo
Torre dello Ziro che si protende verso il Sasso, first Grand Master of the Order of
mare the Knights Hospitaller of St John of Jeru-
Da Scala, patria di Fra’ Gerardo Sasso, salem, it is possible to make several delight-
piacevolissime escursioni naturalistiche, ful nature excursions on foot to the small
da effettuare rigorosamente a piedi, con- surrounding villages of Santa Catarina,
ducono a Santa Caterina, Campoleone, Campoleone, Campidoglio, Minuta and
Campidoglio, Minuta e Pontone, cinque Pontone.
piccoli borghi che costituiscono l’insieme Every since the 9/11 terrorist attacks, Scala
della cittadina. hosts ‘Scala meets New York’ every Sept-
Dal 2001, anno dell’attacco terroristico ember. Moments of reflection and discus-
alle Torri Gemelle di New York, ogni anno sion of the international political issues of
a settembre Scala ospita la manifesta- the day are alternated with entertainment
zione “Scala incontra New York”. Ai mo- and an international prize awarded to per-
menti di riflessione e dibattito sulle prin- sonalities from the worlds of culture, en-
cipali questioni dell’agenda politica tertainment, cinema, television and journal-
internazionale, si alternano momenti di ism.
spettacolo e un Premio internazionale Also not to be missed is the Sagra della Ca-
assegnato a personalità del mondo della stagna (chestnut festival) which usually
cultura, dello spettacolo, del cinema, takes place in the last three weeks of Octo-
della televisione e del giornalismo. ber.
Da non perdere anche la Sagra della Ca- Leaving Scala behind, the ascent continues
stagna, organizzata solitamente nelle ul- to one of the gems of the Amalfi Coast: Ra-
time tre settimane di ottobre. vello, a real centre of historic, artistic, arch-
Lasciata Scala, l’ascesa prosegue verso itectural and monumental treasures, but
una delle gemme dalla Costiera Amalfi- above all home to the International Festival
tana: Ravello, autentico scrigno di tesori held for over sixty years by the Salerno Tour-
storici, artistici, architettonici e monu- ist Board. Founded in the period between
mentali, ma soprattutto patria del Festi- the end of the Western Roman Empire and
val Internazionale, organizzato da quasi the beginning of the Empire in the East, the
sessant’anni dall’Ente Provinciale per il city owes its existence to Roman aristocra-
Turismo di Salerno. Sorta tra la fine del- tic families, who having left their own cities
l’Impero Romano d’Occidente e l’inizio di during the Barbaric invasions, found refuge

Scala - Torre dello Ziro Scala - sagra delle castagne


Scala - Torre dello Ziro Scala — chestnut festival
quello d’Oriente, la città deve la sua fon- in the Lattari mountains, rich in water and
dazione alle famiglie dell’aristocrazia ro- vegetation. Many scholars have claimed
mana che, lasciate le proprie città ormai that the name Ravello derives from a supp-
insicure a causa delle invasioni barbari- osed rebellion against the laws of the Re-
che, trovarono rifugio sui Monti Lattari, public of Amalfi. In fact the origins of the
ricchi di acque e di vegetazione. Molti stu- name are to be found in the Pre-Indo-Eu-
diosi hanno fatto derivare il toponimo ropean root grav, which, when linked to its
“Ravello” da una presunta ribellione alle base karra, stone, precipice, probably indi-
leggi della repubblica amalfitana; in re- cates a steep place, referring to the geo-
altà le origini del nome vanno ricercate in graphic location of the city. Until the 11th
un radicale pre-indoeuropeo “Grav”, che century, Ravello’s fortunes were tied to
collegato alla sua base “Karra”, pietra, those of the Dukedom of Amalfi. Maritime
dirupo, starebbe ad indicare un luogo trade allowed a new aristocracy to form in
scosceso, specificando la collocazione the city, supported both by the Norman ru-
geografica della città. Ravello fino all’XI lers, thanks to whom in 1086 Ravello be-
secolo seguì le sorti del Ducato di Amalfi. came a bishopric directly ruled by the Pope,
I traffici marittimi favorirono l’ascesa di and by the Swabians and the Angevins.
una nuova aristocrazia ravellese soste- From the 11th to 14th centuries, the city
nuta sia dai sovrani normanni, grazie ai underwent a period of economic growth,
quali Ravello nel 1086 divenne sede ve- characterised by a densely populated urban
scovile direttamente dipendente dal nucleus, with palaces, churches, shops and
Papa, che da quelli svevi ed angioini. Du- gardens surrounded by three sets of walls,
rante i secoli XI-XIV si assistette al- beyond which were rural hamlets with far-
l’ascesa economica della città, caratte- mhouses and cultivated terrain. At the time
rizzata da un nucleo urbano densamente of the infeudazione, or feoffment (1398 –
popolato, dove sorgevano palazzi, chiese, 1583), the civitas, involved in progressive
botteghe e giardini, circondato da tre or- ruralisation, still retain-ed wide stretches
dini di mura, al di fuori delle quali si of the medieval walls and the main ance-
estendevano i casali rurali con case co- stral homes which had been saved from
loniche e terreni coltivati. All’epoca dell’ ruin and abandonment by the noble classes
“Infeudazione” (1398 – 1583) la “Civitas”, who nonetheless were gradually transfer-
interessata da una progressiva ruralizza- ring their interests to the capital of the kin-
zione, conservava ancora ampi tratti gdom. From the 16th century onwards, Ra-
delle mura medievali e le principali di- vello was cut off and rendered inaccessible
more gentilizie, sottratte alla rovina e by a series of earth-quakes, plagues (1527

Ravello - concerto a Villa Rufolo Ravello - Villa Rufolo: il giardino


Ravello — concert at Villa Rufolo Ravello - Villa Rufolo: the garden
Ravello - Villa Rufolo (particolare) Ravello - Villa Rufolo (detail)

all’abbandono da una nobiltà che, però, – 1528) and famines (1565 – 1570 – 1585)
spostava gradualmente i propri interessi which plunged the city into social and cul-
verso la capitale del Regno. A partire dal tural torpor. With an absence of notable
XVI secolo terremoti, pestilenze (1527- events, and marked by a succession of ca-
1528) e carestie (1565-1570-1585), getta- lamities during the follow-ing centuries, its
rono Ravello, emarginata ed inaccessi- history can be compared to that of the Kin-
bile, in uno stato di torpore sociale e gdom of Naples. By now reduced to a mere
culturale mentre la sua storia, priva di shadow of its once ill-ustrious self, the city
tratti specifici e marcata nei secoli suc- only began to thrive again in the second half
cessivi da un susseguirsi di calamità, è of the 19th-cent-ury, when it became a de-
assimilabile a quella più generale del stination for Euro-pean travellers attracted
Regno di Napoli. La città, ormai ridotta ad by the beauties of art and nature.
un’immagine sbiadita del suo illustre In 1953, on the 70th anniversary of his
passato, si sarebbe ridestata solo nella death, in the gardens of Villa Rufolo, the Ri-
seconda metà dell’Ottocento, quando di- chard Wagner music festival began, with an
venne meta di viaggiatori europei, attratti entirely Wagnerian programme performed
dalle bellezze della natura e dell’arte. by the orchestra of San Carlo Theatre of
Nel nome di Richard Wagner, nel 1953, in Naples, conducted by Hermann Scherchen
occasione del settantesimo anniversario and William Steinberg. From 1955 on-
della sua morte, ebbe inizio, nei giardini wards, the programme of the international
di Villa Rufolo, la rassegna musicale con Ravello Festival began to include works by
programma interamente wagneriano af- other composers. Both a cultural and a
fidato all’orchestra del teatro di San high society event, the festival now has
Carlo diretta da Hermann Scherchen e more popular entertainment and hosts
William Steinberg. Dal 1955 il pro- evenings of dance, jazz, world and contemp-
gramma del Festival internazionale di orary music and pop premières and reci-
Ravello si arricchì con brani di altri mu- tals. The concerts take place throughout

41
Ravello - panorama da Villa Cimbrone Ravello - view from Villa Cimbrone

sicisti. Evento tra il culturale e il mon- the year but mainly in the summer.
dano, la rassegna si apre oggi anche a Every corner of this city makes a lasting im-
forme di spettacolo più popolari e ospita pression on the heart and soul of the visi-
serate di danza, di jazz, di musica etnica tor. Our itinerary begins with its religious
e contemporanea, prime e recital di can- monuments.
tanti pop. Si tengono tutto l’anno, ma in The cathedral is dedicated to San Panta-
particolare in estate. leone and dates back to the 9th century. Its
Ogni angolo di questa città rapisce per history is immediately visible on the bronze
sempre il cuore e la mente del visitatore. door, created in 1179 in Constantinople and
Il nostro itinerario comincia con i monu- brought by sea like the doors of cathedral
menti religiosi. of Amalfi and the church of San Salvador in
Il Duomo dedicato a San Pantaleone, ri- Atrani. Composed of 54 panels depicting
salente al IX secolo, ostenta la sua storia saints, lions and griffins, the door opens
già attraverso la porta bronzea, realizzata onto an early Christian nave and two aisles
nel 1179 a Costantinopoli e trasferita via with unusually beautiful colonnades and
mare come quelle della cattedrale di pulpits.
Amalfi e della chiesa di San Salvatore ad The convent of San Francesco and the
Atrani. Diviso in 54 riquadri rappresen- church of Santa Maria a Gradillo, the latter
tanti santi, leoni e grifi, il portone si spa- dating back to the 12th century, make up a
lanca sulle tre navate paleocristiane con single complex which was the debating
colonnati e pulpiti di rara bellezza. chamber of the nobles of Ravello. The inve-
Il convento di San Francesco e la chiesa di stiture of the general captain of the entire

42
S. Maria a Gradillo, quest’ultima risalente Dukedom of Amalfi took place here.
al XII secolo, costituiscono un unico com- But Ravello is justly famous throughout
plesso che era la sede di discussione dei the world for its spectacular historic resi-
nobili ravellesi. All’interno del tempio av- dences.
veniva l’investitura del capitano generale A short distance beyond the cathedral, a
dell'intero Ducato di Amalfi. rectangular tower marks the entrance to
Ma Ravello è giustamente famosa nel Villa Rufolo, a collection of buildings da-
mondo per le sue spettacolari residenze ting back to the second half of the 13th
storiche. century, built by the richest family in Ra-
Poco oltre il Duomo, una torre rettango- vello: that of the merchant Landolfo Ru-
lare segnala l'ingresso a Villa Rufolo, folo. In 1851, the complex passed to the
complesso di costruzioni risalenti alla Scotsman Francis Neville Reid, who was
seconda metà del Duecento, edificata responsible for developing the gardens
dalla più ricca famiglia ravellese: quella overlooking the sea, reached by a path
del mercante Landolfo Rufolo. Nel 1851 leading from the entrance. The dizzying
il complesso passò allo scozzese Francis panorama which so enchanted Wagner in
Neville Reid, che ebbe il merito di valo- May 1880 has since formed the backdrop
rizzare i giardini che si affacciano sul to the Ravello Festival.
mare, raggiungibili attraverso un viale The other panoramic residence in Ravello
che si snoda dall’entrata. Il panorama da is Villa Cimbrone, bought by Ernest William
vertigini che incantò Wagner nel maggio Beckett in 1904. With the help of skilled
del 1880 ha fatto finora da sfondo al Fe- local craftsmen, in the space of 15 years he
stival Internazionale. transformed a simple piece of land into a
L’altra residenza panoramica di Ravello villa which magically combines the most fa-
è Villa Cimbrone, che nel 1904 fu acqui- scinating antiques with the most exciting
stata da Ernest William Beckett il quale, modernity.
con maestranze locali, in quindici anni Underneath the rear part of the buttress,
trasformò quel fondo rustico in una villa embedded in the rock, is La Rondinaia, a
dove magicamente s’intrecciano la più villa which for more than 50 years was the
affascinante antichità e la più concitata
modernità.
Al di sotto della parte terminale del con-
trafforte, ben incastonata nella roccia si
erge la Rondinaia, che per più di mezzo
secolo è stata la storica residenza del

Ravello - Villa Cimbrone (particolare) Ravello - Duomo


Ravello - Villa Cimbrone (detail) Ravello — Duomo (cathedral)
Atrani - vista dall’alto Atrani — view from above

grande scrittore americano Gore Vidal. historic residence of the great American
Della veduta che si gode dalle sue ter- writer Gore Vidal. Another person who was
razze, da Punta Campanella a Punta Li- dazzled by the view from the terraces,
cosa, abbracciando Capri, la Penisola which stretches from Punta Campanella to
Sorrentina e il Golfo di Salerno, rimase Punta Licosa, taking in Capri, the Sorrent-
strabiliata anche Jacqueline Kennedy, ine peninsula and the Gulf of Salerno, was
first lady americana, ospite dello scrittore Jacqueline Kennedy, America’s First Lady
durante una visita di Stato a Napoli di and guest of the writer during John F. Kenn-
John Fitzgerald Kennedy. edy’s state visit to Naples.
La Città della musica, che ha ammaliato i The ‘city of music’, which has bewitched the
più grandi scrittori, poeti, musicisti e pae- greatest writers, poets, musicians and
saggisti di Otto e Novecento, si è dotata landscape painters of the 19th and 20th
anche di uno spazio ad hoc per i concerti centuries, also has a temporary space for
e le manifestazioni spettacolari. concerts and spectaculars.
L’auditorium di Ravello, realizzato su un The auditorium of Ravello, designed by the
progetto del grande architetto brasiliano great Brazilian architect Oscar Niemayer,
Oscar Niemeyer, punta a favorire la de- was designed to develop the festival out of
stagionalizzazione del Festival, che così season, with a view to it eventually becoming
diventa permanente, con concerti anche a permanent event, with concerts in the win-
nei mesi invernali. All’auditorium si ac- ter months too. The auditorium is reached
cede da una piazza oblunga che consente via an oblong piazza which has views of the
di godere, al tempo stesso, dello strepi- magnificent panorama and of the building it-
toso panorama e dell’edificio. Nella sala, self. Inside the hall, the seating for the aud-

44
Ravello - Rondinaia Atrani - chiesa di Santa Maria del Bando
Ravello — Gore Vidal’s villa ‘La Rondinaia’ Atrani — Church of Santa Maria del Bando

il posto per il pubblico sfrutta il declivio ience takes advantage of the natural slope
naturale del terreno; il posto per l’orche- of the land; the orchestra pit and foyer are
stra e il foyer sono arditamente agget- thrillingly suspended, like the stage at Villa
tanti nel vuoto come il palco di villa Ru- Rufolo, but without supports. The building is
folo, ma senza sostegni. La perfezione è concave, like the perfect sound box of a
assicurata dall’edificio concavo come la mandolin, and the landscape can be enjoyed
perfetta cassa armonica di un mandolino through the wide glass entrance and
e il paesaggio è godibile attraverso l’am- through the porthole behind the orchestra.
pia vetrata di accesso e dall’oblò dietro The side opposite the entrance, which has
l’orchestra. Il lato opposto all’ingresso, fewer windows, protects the auditorium
meno finestrato, protegge l’Auditorium from adjacent buildings, and when viewed
dalle costruzioni confinanti e, visto dal- from the outside, its silhouette in the shape
l’esterno, allude alle radici storiche del of a medieval helmet alludes to the historic
paese attraverso la silhouette che ricorda origins of the village. The entrance to the audit-
un elmo medievale. L’entrata dell’audi- orium has a spectacularly shaped covering
torium è protetta da una copertura in which gives the building a striking, modern
forma spettacolare per conferire al pro- aspect. In order to give passers-by a clearer
getto un aspetto nuovo, capace di creare view of the auditorium, a piazza was built
la sorpresa desiderata. Per consentire ai outside. With its magnificent views, it is an
passanti di avere una veduta più com- appealing meeting point in itself.
pleta dell’auditorium, è stata disegnata Leaving behind Ravello with its artistic and
una piazza, arricchita dal magnifico pa- cultural treasures, its enchanting atmo-
norama che costituisce, indipendente- sphere and spectacular views, we now de-
mente dall’auditorium stesso, un luogo scend to the coast once again and continue
d’incontro di particolare interesse. our journey from south to north. Just over
Lasciata Ravello, i suoi tesori d’arte e a kilometre away is Atrani, penultimate
cultura, le sue suggestioni e il suo incom- stop on this second itinerary. Enclosed bet-
parabile panorama, ridiscendiamo sulla ween the steep walls of rock which flank
costa, riprendendo la direzione di marcia the green funnel of the Dragone valley,
Sud – Nord. Dopo aver percorso meno di Atrani is the coastal town which has best
un chilometro si arriva ad Atrani, penul- conserved its ancient topography. With its
tima tappa di questo secondo itinerario. typically medieval urban structure, com-

45
Racchiusa com’è tra alte pareti di roccia posed of alleyways, arches, courtyards and
che costeggiano l’imbuto verde della squares and with its typical ‘little stair-
Valle del Dragone, Atrani è il centro co- ways’, it looks like a miniature nativity
stiero che ha meglio conservato le sue scene. At the time of the Maritime Republic,
antiche caratteristiche topografiche. Con Atrani was inhabited by the noble families
la sua struttura urbana tipicamente me- of Amalfi who also chose it as the seat of
dievale, fatta di vicoli, archi, cortili, piaz- the Doges’ coronations.
zali e con le sue caratteristiche “scalina- Although tiny, Atrani is full of artistic and
telle”, appare al visitatore come un religious monuments.
piccolo presepe naturale. Al tempo della The church of San Salvatore de’ Birecto,
Repubblica Marinara, Atrani era abitata where the coronation ceremonies were
dalle famiglie nobili amalfitane che la held, is to be found in Piazzetta Umberto I,
scelsero anche come sede di incorona- a meeting point for the young and not so
zione dei Dogi. young in the summer months, with its bars
Pur microscopica, Atrani è ricchissima di and restaurants which open from dusk till
testimonianze d’arte e monumenti reli- dawn. Reworked in a Neoclassical style, it
giosi. is in fact extremely ancient and was found-
Sulla piazzetta Umberto I, punto di ritrovo ed in 940. The attractive bronze door, sim-
di giovani e meno giovani in estate, zeppa ilar to the one of the cathedral of Amalfi,
com’è di bar e ristoranti aperti dalle was created in Constantinople in 1087 by
prime ombre della sera fino alle primis- Pantaleone Viaretta, the same man who de-
sime luci dell’alba, affaccia la Chiesa di signed the door of the cathedral in Amalfi
San Salvatore de’ Birecto, dove avveniva twenty years earlier. It was in this church
la cerimonia d’incoronazione. Rimaneg- that election and inauguration ceremonies
giata in stile neoclassico, è in realtà anti- for the Doges took place, the Republic
chissima, essendo stata fondata nel 940. being entirely under their jurisdiction.
La bella porta in bronzo simile a quella Devastated by the Pisans in 1135, Atrani
del Duomo di Amalfi fu fatta fondere a began to flourish again under the Swabian
Costantinopoli nel 1087 da Pantaleone King Manfred, in the second half of the 13th
Viaretta, lo stesso che aveva inviato century. The Collegiate church of Santa
vent’anni prima la porta del Duomo Maria Maddalena (1274) was built during
amalfitano. In questa Chiesa si svolge- this period but was later remodelled. It now
vano le cerimonie di elezione e di insedia- has a Baroque façade, a majolica cupola
mento dei Dogi della Repubblica, a cui and a square bell tower which is the town’s
veniva imposto solennemente il berretto distinguishing feature. Inside is a fine plate
dogale. by Andrea Sabatini depicting ‘L’Incredulità
Devastata dai Pisani nel 1135, Atrani ri- di San Tommaso’ (The Incredulity of St Tho-
sorse sotto il re svevo Manfredi, nella se- mas).
conda metà del Duecento. Di quel pe- Also worth visiting are:
riodo è la Collegiata di Santa Maria The Franciscan monastery of Santa Rosalia
Maddalena (1274) poi in seguito trasfor- and attached church of the same name.
mata. Presenta una facciata barocca, una The church of Santa Maria del Bando, built
cupola maiolicata e la torre campanaria around the 12th century and so called be-
a pianta quadrata diventata il simbolo di cause sentences and proclamations were
riconoscimento di questo centro. All'in- passed here during the time of the Amalfi
terno è conservata una bella tavola di An- Republic.

46
Amalfi - Museo della carta: torchio per la carta Amalfi - Museo diocesano
Amalfi - Paper museum: paper press Amalfi - Diocesan museum

drea da Salerno raffigurante l’”Incredu- The church of Santa Maria Immacolata.


lità di San Tommaso”. The chapel of Santa Gertrude, dating back
Meritano anche una visita: to 1687, which has a painting of the saint.
Il Monastero francescano di Santa Rosa- The church of the Carmine, which has a ty-
lia con l’annessa chiesina omonima. pical nativity scene from the 17th century
La Chiesa di Santa Maria del Bando, edi- which is still displayed during the Christ-
ficata intorno al XII secolo, così detta per- mas period.
ché da essa venivano proclamati sen- The church of San Michele Fuori le Mura,
tenze e bandi nel periodo della built in the 12th century and famous for the
Repubblica Amalfitana. depiction of the plague on its wall (1656)
La Chiesa di S. Maria Immacolata. and for its odd design.
La Cappella di Santa Gertrude, risalente The Neapolitan Tommaso Aniello de Fusco,
al 1687, al cui interno si può ammirare who led the insurrection against the Span-
una tela raffigurante la Santa. iards, was originally from Atrani. The
La Chiesa del Carmine, all’interno della revolutionary Masaniello was the son of
quale è conservato un caratteristico pre- Ciccio, native of Minori, and of Antonia
sepe del 1600 che ancora oggi viene alle- Gargano of Atrani.
stito durante il periodo natalizio. A short distance from the church of Santa
La Chiesa di S. Michele Fuori le Mura, Maria del Bando, on the eastern slope of
edificata nel XII secolo, famosa per il pe- Mount Aureo, amidst lush vegetation, is
riodo della peste segnata sul muro (1656) ‘Masaniello’s cave’, so called because the
e per il suo bizzarro genere di costru- famous revolutionary is supposed to have
zione. hidden here.
Ascendenze atranesi aveva il rivoluziona- Another underground complex that is

47
Amalfi - spiaggia Amalfi - Hotel Cappuccini: cripta
Amalfi — beach Amalfi - Hotel Cappuccini: crypt

rio napoletano Tommaso Aniello de worth visiting is the so called Grotta dei
Fusco, che guidò l’insurrezione antispa- Santi (Saint’s cave). It is reached via a flight
gnola nel 1647. Masaniello era figlio di of steps at the entrance to the tunnel which
Ciccio, oriundo di Minori, e di Antonia leads to Amalfi. First there is a small street
Gargano di Atrani. (the only link before the road below was
Poco distante dalla chiesa di Santa Maria built), then a narrow path which winds
del Bando, arroccata sul versante orien- through terraces and gardens before ope-
tale del monte Aureo e immersa in una ning into a natural ravine where the ruins
ricca vegetazione, è collocata una sugge- of the ancient Benedictine monastery of SS.
stiva Grotta, detta di Masaniello perché in Quirico e Giuletta, founded in 986, can be
essa si sarebbe rifugiato il famoso rivo- seen. The entrance to the small cave, de-
luzionario. corated with frescoes in the Byzantine style
Altro complesso ipogeo da visitare è la dating back to the 12th century, is framed
cosiddetta Grotta dei Santi. Vi si accede by one of the supporting arches of an an-
attraverso una rampa di scale posta al- cient water channel. Among the Saints de-
l’ingresso della galleria che conduce picted in frescoes are the four evangelists
verso Amalfi. Percorrendo prima una and Saint George.
stradina (era l’unico collegamento ante- Beyond Atrani, at the exit from a wide bend
cedente alla costruzione della strada ro- in the main coastal road, the ancient Mari-
tabile sottostante), poi un viottolo che si time Republic of Amalfi appears in all its
inerpica tra terrazzamenti e giardini, si splendour. According to legend, the birth of
apre questo anfratto naturale, dove sono the city is attributed to the pagan demigod
visibili i ruderi dell’antico monastero be- Hercules, who buried his beloved Amalfi
nedettino dei SS. Quirico e Giulietta, fon- here on the orders of the gods. Historical
dato nel 986. L’entrata alla piccola grotta, sources indicate, however, that the city was
decorata con affreschi in stile bizantino ri- founded after the death of Constantine by
salenti al XII secolo, è contornata da uno several Roman families who were over-
degli archi di sostegno di un antico canale whelmed by storms in the Gulf of Policastro
idrico. Tra le figure dei Santi raffigurati while en route to Constantinople. Here they
negli affreschi vi sono i quattro evangelisti were believed to have founded Melphes, the
e San Giorgio. present day Melfi. After moving to the other
Superata Atrani, all’uscita di un ampio side of the coastal arc, they are believed to

48
curvone della Statale, ci appare, in tutta have settled in what is now Amalfi, which
la sua magnificenza, l’antica Repubblica they named A-Melphes. The maritime city
Marinara di Amalfi. Secondo la leggenda, officially appears in a letter written in 596
la nascita della città è da attribuirsi ad by Pope Gregory the Great, which makes
Ercole, semidio pagano, che qui seppellì reference to the bishop of Amalfi. In the
la sua amata Amalfi per volere degli dei. text, the city is described as a castrum, or
In base a fonti storiche, invece, questa defensive outpost, in that it acted as a shel-
città fu fondata dopo la morte di Costan- ter from the raids of the Lombards of Be-
tino, per opera di alcune famiglie romane nevento.
che, imbarcate per Costantinopoli, furono Thanks to its maritime skills and the deve-
travolte dalla tempesta nel golfo di Poli- lopment of the compass by Flavio Gioia,
castro; qui avrebbero fondato Melphes, Amalfi became a flourishing economic cen-
l’attuale “Melfi”. Poi trasferitisi dall’altra tre throughout the entire Mediterranean
parte dell’arco costiero, avrebbero preso and established commercial relations with
dimora nel luogo dell’attuale Amalfi, fon- its neighbours, including the Saracens. In-
dandola col nome di A-Melphes. La città deed it was during this period that the ma-
marinara compare ufficialmente in una ritime code known as the Tavola Amalfitana
lettera, scritta nel 596 da Papa Gregorio was instituted. It was only many years later
Magno, nella quale si fa riferimento al ve- that Amalfi became an independent repu-

Amalfi - Duomo: interno Amalfi - cathedral: interior


Amalfi - Museo della carta Amalfi - Paper museum

scovo di Amalfi; nel testo viene definita blic, on 1 September 839. During this time,
castrum, “avamposto difensivo”, in quanto its borders extended to Cetara, Positano,
fungeva da rifugio contro le incursioni dei the island of Capri and the archipelago of Li
Longobardi di Benevento. Galli, and internally, beyond the Lattari
Grazie alle abilità marinare ed al succes- mountains as far as Gragnano. Later, under
sivo perfezionamento della bussola ad the dominion of Guaimar V, prince of Sal-
opera di Flavio Gioia, Amalfi divenne un erno, and of Robert Guiscard, the city under-
centro economico molto florido in tutto il went a period of severe crisis: sacks,
Mediterraneo e stabilì rapporti commer- epidemics and destruction marked the end
ciali con i popoli vicini, compresi i Sara- of its glory and power. This was followed by
ceni. E’ appunto a questo periodo che ri- the period of Norman rule with its anti-By-
sale l’istituzione del codice di diritto zantine and anti-Muslim policies which
marittimo, conosciuto come Tavola prevented trade with the East, thereby limit-
Amalfitana. Solo dopo molti anni gli ing its economic activities to the ports of
Amalfitani riuscirono a fondare la Repub- southern Italy. This led to an increase in
blica Indipendente, esattamente il 1° set- other types of activity, especially in the
tembre 839; in quel periodo i confini si fields of agriculture and craftsmanship. In
estendevano fino a Cetara, Positano, June 1807, Joseph Bonaparte, younger bro-
compresa l'isola di Capri e l'arcipelago ther of Napoleon, visited the kingdom and
de Li Galli, e verso l'interno, oltre i monti was so struck by the beauty of the entire
Lattari, fino a Gragnano. Passata sotto il Amalfi coast that he decided to build a coast-
dominio di Guaimario V, principe di Sa- al road to facilitate access from the capital,
lerno, e di Roberto il Guiscardo, la città Naples. Begun in 1816, and continued by

50
attraversò periodi di profonda crisi: sac- Joachim Murat, the road was only inau-
cheggi, epidemie e distruzioni marcarono gurated by Ferdinand II in 1854. By the end
la fine della sua gloria e della sua po- of the 19th century, thanks to the increase
tenza. A ciò si aggiunse il periodo della in tourism, Amalfi had succeeded in regain-
dominazione normanna, che le impedì i ing its splendour, becoming the fulcrum of
commerci con l’Oriente, a causa della the entire coast. Its sumptuous past has
politica antibizantina ed antimusulmana left the people of Amalfi with a picturesque
adottata, limitando i rapporti economici network of alleyways, open spaces and
soltanto ai porti del Sud d’Italia e favo- steps which lead to the wide and airy main
rendo così l’incremento di altre attività, square. Along with numerous examples of
soprattutto nel campo dell’agricoltura e art, culture and seafaring civilisation.
dell’artigianato. Nel giugno del 1807 Giu- The majestic cathedral, dedicated to the
seppe Bonaparte visitò il regno e, rimasto cult of Sant’Andrea, is in the centre of
colpito dalla bellezza dell'intera costa piazza Duomo, the main square of Amalfi.
amalfitana, decise di costruire una strada Erected in the 9th century and rebuilt in Si-
costiera che facilitasse l’accesso dalla culo-Arabic style in the 13th century, with
capitale Napoli. Iniziata nel 1816, prose- 18th-century additions, it still retains the
guita da Murat, la strada venne inaugu- main ancient elements: the bell tower, the
rata da Ferdinando II soltanto nel 1854. bronze doors made in Constantinople
Sul finire dell’Ottocento, grazie all’incre- (around 1066) and decorated with the fig-
mento turistico, Amalfi riuscì a riacqui- ures of Christ, the Madonna and saints An-
stare il suo splendore, diventando il ful- drew and Peter, the 13th-century chapel of
cro dell’intera costa. Il fastoso passato ha the Crocefisso, which houses the Museo
lasciato in eredità agli amalfitani una Diocesano (Diocesan museum) and the
trama pittoresca di vicoli, slarghi e scale ambos and candelabra. The polychrome fa-
a gradoni, che conducono al respiro della çade was reconstructed in second half of
grande piazza. Innumerevoli le testimo- the 19th century. The church has a Latin
nianze d’arte, cultura e civiltà marinara. cross plan with a nave and two aisles and
La Cattedrale, maestosa, dedicata al culto
di Sant’Andrea, sorge al centro di piazza
Duomo, la più importante di Amalfi.
Eretta nel IX secolo, ricostruita in stile
arabo-siculo nel XIII secolo e poi nel Set-
tecento, conserva molti elementi antichi:
il campanile, le porte bronzee realizzate
a Costantinopoli (circa 1066) e decorate
con figure di Cristo, della Madonna e dei
santi Andrea e Pietro, la duecentesca
Cappella del Crocifisso, che ospita il
Museo Diocesano, gli amboni ed i cande-
labri. La facciata policroma è un rifaci-
mento in stile della seconda metà dell’Ot-
tocento. La chiesa è a croce latina a tre
navate ed è ricca di statue, affreschi e di-
pinti. Altre splendide opere d’arte sono
conservate nella cripta e nella sagrestia.
Amalfi - arsenali
Amalfi — Arsenals
Amalfi - regata storica Amalfi - Museo Diocesano
Amalfi — historic regatta Amalfi - Diocesan museum

Ma una rilettura di Amalfi che voglia an- contains many statues, frescoes and paint-
dare al di là delle sua più celebrata ico- ings. Yet more splendid works of art are to
nografia non può che iniziare dagli Anti- be found in the crypt and sacristy.
chi Arsenali, dove un tempo si Those who wish to look beyond Amalfi’s
costruivano robuste galee destinate a most famous iconography are advised to
trasportare carichi di spezie e stoffe pre- visit the Antichi Arsenali (Ancient Arsenals),
ziose in Oriente. where robust galleys were once built to
Gli Arsenali sono il primo contatto con transport cargoes of spices and precious
l’antica realtà della Repubblica le cui materials to the East.
tracce sono presenti anche presso il Pa- The Arsenali are the primary point of contact
lazzo San Benedetto. Nella sede del Co- with the former Republic whose traces can
mune è possibile osservare le Tabulae also be found in Palazzo San Benedetto, now
Amalphitanae, il primo codice di diritto the town hall. Here it is possible to see the
della navigazione fissato ai tempi della Tabulae Amalphitanae, the first naval codes,
Repubblica. Oltre alle riproduzioni delle set out at the time of the Republic. As well
norme della marineria è possibile ammi- as copies of maritime laws, it is also possible
rare anche i tre pannelli realizzati da Do- to admire three panels by Domenico Morelli,
menico Morelli, artista napoletano tra i one of the most famous artists of the 19th
più celebrati nell'Ottocento, dai quali fu- century, the source of the mosaics which
rono ricavati i mosaici che compongono cover the façade of the cathedral.
la facciata del Duomo. In addition to being known as a former ma-
Oltre ad essere nota come antica Repub- ritime Republic, Amalfi is also famous for
blica marinara, Amalfi è conosciuta nel being the home of the skilled production of
mondo anche come patria della sapiente handmade paper. Production still takes
produzione della carta a mano. La sua la- place in the Valle dei Mulini (Valley of the
vorazione avviene ancora oggi nella Valle Mills) where, in the late 18th century,
dei Mulini dove, grazie alla presenza di thanks to the existence of over fifteen paper
oltre quindici cartiere, si costituì alla fine mills, a sort of industrial settlement was
del ‘700 una sorta di insediamento indu- created, alongside the already existing one
striale che riuscì a convivere con quello of peasants and fishermen. Handmade
più antico dei contadini e dei pescatori. paper is still produced in Amalfi, albeit on
Anche se in maniera molto ridotta, ad a much reduced scale, and mostly for per-

52
Amalfi si continua a tenere in vita la pre- sonal use, for artistic creations or luxury
giata carta lavorata a mano, utile soprat- limited edition texts.
tutto per uso personale, artistico o per For an in-depth study of the production of
testi di edizioni numerate e di lusso. ‘Bambagina’ paper, we recommend a visit to
Per una full immersion nella produzione the Museo della Carta (Paper museum), on
della “bambagina” è possibile recarsi the road which leads to the Valle dei Mulini.
presso il Museo della Carta, ubicato Here you will find a complete overview of the
lungo la strada che conduce alla Valle dei historical development of this ancient skill
Mulini. Qui si avrà una visione completa which still survives, just a little further on, in
del percorso storico di questa antica at- the last remaining active settlement belong-
tività che sopravvive, poco più su, nell’ul- ing to the Amatruda family.
timo insediamento produttivo di proprietà A few steps from the temple of paper is the
della famiglia Amatruda. Museo della Civiltà Contadina (Museum of
A pochi passi dal tempio della carta a rural life), which contains a collection of ru-
mano, sorge il Museo della Civiltà Conta- dimentary machines and utensils used in
dina, contenente una raccolta di mac- agriculture in the coastal area over the last
chine rudimentali ed utensili vari appar- four centuries.
tenuti al mondo agricolo-costiero negli In Amalfi, the tourist is looked after, spoilt
ultimi quattro secoli. and treated like a local: apart from the hi-

Amalfi - panorama
Ad Amalfi il turista viene coccolato, vez- storical, artistic and monumental ‘must
zeggiato, adottato: a parte le “emer- sees’ the visitor is enveloped in a magical
genze” storiche, artistiche e monumen- atmosphere. The former maritime Republic
tali, il visitatore viene avvolto in is also the ideal destination for a relaxing
un’atmosfera magica. L’antica Repub- seaside break. The beach in front of the
blica marinara è anche il luogo ideale per square dedicated to the Amalfitan Flavio
una vacanza di mare all’insegna del Gioia, inventor of the compass, is the perfect
relax. La spiaggia antistante la piazza de- location for a pleasant swim. The small vill-
dicata all’amalfitano Flavio Gioia, inven- ages above the city are also charming and
tore della bussola, offre la possibilità di offer spectacular views. Amalfi is a mooring
piacevoli bagni. Molto belle anche le fra- point for both pleasure craft, for the ferries
zioni alte della città, dalle quali si gode un and hydrofoils run by private companies
panorama incantevole. Amalfi è porto based in Salerno and Naples, and also for
d’attracco sia per la nautica da diporto, the Metrò del Mare, a ferry service run by
sia per traghetti e aliscafi delle compa- the Campania Region which runs between
gnie private di navigazione salernitane e Naples and Salerno. There are two main
napoletane e sia del Metrò del Mare, ser- events in Amalfi.
vizio istituto dalla Regione Campania che Byzantine New Year’s Eve, celebrated each
qui fa rotta da e per Napoli e Salerno. Due year on 31 August, is a costumed celebra-
gli eventi principali: tion of ancient Byzantine traditions.
Il Capodanno Bizantino, che si celebra The Regatta Storica, founded in 1954, is an
ogni anno il 31 agosto, e consiste in una historical and cultural regatta which re-
celebrazione in costume secondo le an- creates the ancient maritime republics of
tiche tradizioni bizantine. Amalfi, Pisa, Genoa and Venice by means
La Regata Storica. Nata nel 1954, è una of a boat race, each of the four vessels
manifestazione di carattere storico e bearing the symbols of its city. The process-
culturale che rievoca le vicende delle ion on land recreates city society around
antiche repubbliche marinare: Amalfi, the 10th century, departing from the
Pisa, Genova e Venezia, attraverso una church of San Salvatore de Birecto in
regata a remi fra le quattro imbarca- Atrani, passing the cathedral of Sant’An-
zioni, su cui vengono riportati i simboli drea and finishing in Piazza Flavio Gioia,
delle singole città. Il Corteo ripropone la where the race begins.
ricostruzione della società cittadina
degli anni intorno al Mille; esso parte
dalla Chiesa di S. Salvatore de Birecto di
Atrani, arriva al duomo di S. Andrea e si
ferma a Piazza Flavio Gioia, dove si
aspetta l’inizio della gara.

54
Amalfi - panorama dall’alto Amalfi — view from above
Conca dei Marini - borgo Conca dei Marini — village
DALLE SUGGESTIONI PAESAGGISTICHE DI CONCA
DEI MARINI ALL’ELEGANZA DI POSITANO

FROM THE EVOCATIVE LANDSCAPE OF CONCA DEI MARINI


TO ELEGANT POSITANO

Dalle suggestioni paesaggistiche di From the evocative landscape of Conca


Conca dei Marini all’eleganza di Posi- dei Marini to elegant Positano, where
tano, dove la Costa Diva si fa char- the Divine Coast reveals its charm.
mant.
A handful of bends along the world’s most
Un gomitolo di curve lungo la strada pa- stunning coastal road and, from Amalfi,
noramica più bella del mondo e, da we approach Conca dei Marini, another
Amalfi, approdiamo a Conca dei Marini, fascinating town and the first stop on this
altro centro dotato di indiscutibile fa- third itinerary along the Amalfi Coast. Its
scino, prima tappa di questo terzo itine- panoramic views are stunningly beautiful,
rario in Costiera Amalfitana. I suoi scorci starting with the collection of houses
panoramici sono di suggestiva bellezza, which rise from the seafront to the main
a cominciare dal grappolo di case che coastal road which leads to Positano. The
dalla marina sale fino alla Statale che international jet set of the 1970s made this
conduce a Positano. Questo era il regno maritime jewel their home from home,
della tradizione marinara in cui si rifugia- from Gianni Agnelli, Jacqueline Kennedy
rono negli anni Sessanta personaggi di and Princess Margaret to Carlo Ponti and
spicco del jet set internazionale, tra cui Sophia Loren, who for many years owned
Gianni Agnelli, Jacqueline Kennedy e the villa overlooking the bay. Our journey
Margareth d’Inghilterra, fino ad arrivare through the town starts at the villa and its
a Carlo Ponti e Sofia Loren, proprietari Saracen tower before continuing the steep
fino a un ventennio fa della villa che si af- ascent to the upper part of the village.
faccia sulla baia di Conca. Il viaggio in Close by is the Grotto dello Smeraldo
questo borgo inizia da qui e dalla sua (Emerald Grotto), an extraordinary natural
Torre Saracena (poco più avanti, invece, formation, measuring 60 by 30 metres,
la Grotta dello Smeraldo una straordina- rich in stalactites and stalagmites which in
ria insenatura naturale, ampia 60 metri some cases have fused together to create
per 30, ricca di stalattiti e stalagmiti limestone columns over ten metres high,
spesso unite assieme a formare colonne and accessed by lifts at ground level or by
calcaree alte più di dieci metri, e raggiun- sea, departing from Amalfi.
gibile con ascensori da terra o via mare On San Pancrazio hill stands the church of
dal molo di Amalfi), per poi proseguire the same name. It is surrounded by a beaut-

57
SALERNO
Positano
Positano

Conca
Conca dei Marini
Marini
Praiano
Praiano
FFurore
urore

lungo la ripida salita che conduce alla iful olive grove bisected by a scenic flight of
parte alta del paese. steps referred to in poems by Alfonso Gatto
Lungo la collina di San Pancrazio è pos- and depicted in paintings by Mario Avellone
sibile sostare presso la Chiesa di San and Clemente Taforu. In front of the church
Pancrazio. E’ circondata da un uliveto bel- is a wonderful churchyard with majestic
lissimo attraversato da uno scenografico palm trees. Further on, the flat area known
scalèo, ricordato dai versi di Alfonso Gatto as Vreca point, shaped like a ship, affords
e dalle tele di Mario Avallone e Clemente an alternative panoramic view. The church
Tafuri, e dinanzi ha un superbo sagrato is mentioned in a document of 1362 which
con maestose piante di palma. Più avanti, states that it belonged to the Mele family. It
un diverso e suggestivo punto panora- has one nave and two aisles with crossbe-
mico lo offre la spianata detta punta ams and three apses and doors. The aisles
“Vreca”, quasi a forma di nave. Questa each have three chapels. The façade and
chiesa è citata in un documento del 1362 bell tower were recently restored after the
attestante che era di patronato della fa- original tower collapsed. In a corner of the
miglia Mele. Presenta tre navate coperte church is a collection of paintings docu-
da volta a crociera, con altrettanti absidi menting ex-votos for miracles attributed to
e porte d'ingresso. Le navate laterali Don Gaetano Amodio, often invoked by the
hanno tre cappelle ciascuna. In tempi re- sailors in times of danger.
centi è stata ricostruita nella facciata e The church of San Giovanni Battista, more
nel campanile, dopo il crollo di quello ori- commonly known as the church of Sant’An-
ginario. In un locale della chiesa sono, an- tonio di Padova, is also typical of the region.

58
cora oggi, presenti numerosi quadri che Situated on a ledge of rock on a steep slope
documentano gli “ex voto” per i miracoli overlooking the sea, it dates back to the
attribuiti a Don Gaetano Amodio, più volte 1200s. Bearing more resemblance to a ca-
invocato dai marinai nei momenti di peri- stle, its unusual position nonetheless pro-
colo. tected it from invasions by pirates and Sa-
Molto caratteristica è anche la Chiesa di racens. It has flat apses, with three
San Giovanni Battista, meglio conosciuta cross-vaulted aisles divided by colonnades
come la Chiesa di Sant’Antonio da Pa- with large brick cylindrical pilasters topped
dova, Patrono del paese. Posta su una by pointed arches. In the sacristy, the an-
sporgenza rocciosa, risalente al 1200, cient majolica floor and marble font are of
domina il mare da uno scosceso pendìo. importance.
Più confacente ad un castello, la sua par- But the jewel in the crown of Conca dei Ma-
ticolare posizione l’ha tuttavia salvaguar- rini is the complex of the former convent of
data dalle incursioni di pirati e saraceni. Santa Rosa, one of the largest and most re-
Ha le absidi piatte, con tre navate coperte presentative buildings on the Amalfi Coast
da volta a crociera e divise da colonnati and which includes the church with cupola
con grossi pilastri cilindrici in muratura and small bell tower built on a steep rocky
su cui insistono archi a tutto sesto. Nella projection from where it surveys the surr-
sagrestia è notevole l’antico pavimento in ounding area. Its outline can be seen from
maiolica e una acquasantiera in marmo. Capo d’Orso and it increases in size as you
Ma il fiore all’occhiello di Conca dei Ma- approach Amalfi. This monastic complex is
rini è il complesso dell’ex Convento di in itself a fantastic spectacle: a rock which
Santa Rosa, uno dei maggiori e più rap- has the profile of a royal mantle, crowned
presentativi edifici della Costiera, com- with cupolas. The monastic aspect of the
prensivo della chiesa con cupola e cam- exterior contrasts with the lavish Baroque
paniletto, costruito su di una scoscesa interior. The four wooden altars and the
sporgenza rocciosa che dall’alto sovrasta domed grilles in iron and wood found in the
il territorio circostante. La sua sagoma si choir stalls and at each side of the central
intravede da Capo d’Orso ed appare sem- altar are particularly fine. The head of San
pre più imponente man mano che si pro- Barnabas, companion of Saint Paul in the
cede verso Amalfi. Questo complesso apostolate, is kept here. This precious gift
monastico in se stesso è già uno spetta- was given to the church by the bishop of
colo fantastico: una roccia che si profila Pozzuoli, monsignor Girolamo Dandoli,
come un manto regale ed una costru- born in Conca in 1772.
zione che la sovrasta con il diadema delle The monastery is also famous for another

Conca dei Marini - spiaggia del Saraceno Conca dei Marini - Grotta dello Smeraldo
Conca dei Marini — Saracen’s beach Conca dei Marini — Emerald Grotto
Conca dei Marini - panorama Conca dei Marini - panorama

cupole. All’aspetto monastico dell’esterno reason: it was here in the 18th century that
si contrappone quello ricco, tipicamente the sfogliatella, a pastry filled with sweet-
barocco, dell’interno; inestimabile il va- ened ricotta, is believed to have been created
lore artistico di quattro altari lignei e le by the nuns of Santa Rosa, and indeed it
grate bombate in ferro e legno del coro e was originally named after them. Every
ai lati dell’altare centrale. In questa chiesa year on 30 August, this typical sweet of the
si trova custodito il capo di San Barnaba region is celebrated with a big party.
compagno di San Paolo nell’apostolato, A few minutes after leaving Conca dei Ma-
prezioso dono fatto dal vescovo di Poz- rini, the stunning coastal road reaches Fu-
zuoli, mons. Girolamo Dandoli, nato a rore. With its white houses dotted along a
Conca nel 1772. slope covered in vineyards and olive groves,
Il monastero è anche famoso per un’altra it is known as the “town that isn’t there”.
ragione: qui, nel Settecento, dalle sa- But Furore is a real open-air museum: with
pienti mani delle suore di Santa Rosa, sa- its outdoor murals it is now part of the tour-
rebbe nata la sfogliatella, denominata ist trail that follows art painted on the out-
appunto Santa Rosa. Il trionfo di questo side of houses or on the drywalls of the ter-
dolce caratteristico della pasticceria par- races.
tenopea viene celebrato ogni anno il 30 Its name comes from Terra Furoris, an ex-

60
Conca dei Marini - Capo Conca dei Marini — cape

agosto con una grande festa. pression borne of the majestic spectacle of
Superata Conca dei Marini, la Statale the waves crashing against the rocks of the
delle meraviglie conduce in pochi minuti famous fjord at the foot of a valley reached
a Furore. Per la sua conformazione, ar- by a long flight of stone steps, or by cross-
ticolata in case bianche sparse lungo il ing the SS 163 road. Each year a specta-
pendio intensamente coltivato a viti e cular diving competition is held here with
olivi, è stato denominato il “paese che athletes from all over the world. Furore
non c’è”. Ma Furore è un vero e proprio also produces a very famous wine with DOC
museo all’aperto: con i suoi murales “en status (Controlled Origin Denomination, an
plein air” è entrato a far parte dei per- Italian quality assurance label for foods and
corsi turistici che espongono l’arte sulle wines).
pareti esterne delle case o sui muri a A magical, enchanted place, where even
secco dei terrazzamenti. the pebbles on the seashore are steeped in
Il toponimo viene da Terra Furoris, history and legend, Furore has often been
espressione collegata al maestoso spet- used as a location in many famous films,
tacolo delle onde che si frangono contro particularly those of the Italian Neorealist
le rocce nella strettissima insenatura del movement, whose most famous exponent
celebre Fiordo, collocato ai piedi di una was Rossellini. During his romance with
vallata raggiungibile direttamente da una Anna Magnani, the great director so fell in
lunga scala a gradoni o attraverso la sta- love with Furore that he bought two mona-
tale 163. Sul Fiordo ogni anno si tiene una zeni, typical little houses carved from the
spettacolare gara di tuffi, con atleti pro- tufa, which have now been restored by the

61
Furore - murales
Furore — murals

venienti da tutto il mondo. A Furore si


produce un famosissimo vino doc.
Luogo magico e incantato, dove persino i Furore - case del fiordo
ciottoli della marina sono intrisi di storia Furore — fjord houses
e leggende, Furore fu in passato location
per numerosi capolavori cinematografici. town council along with the paper mill and
Su tutti, quelli del Neorealismo italiano drying house, which have been transformed
che ebbe in Rossellini il suo esponente into an eco museum.
più rappresentativo. Durante l’idillio con Nature’s marvels are not all that Furore
Anna Magnani, il grande regista s’inna- has to offer. In this town of only a few hund-
morò a tal punto di Furore da acquistare red inhabitants, history is carved into the
due monazeni, oggi ristrutturati dal Co- walls of its sacred buildings, such as the
mune insieme alla cartiera e allo spandi- church of San Giacomo, San Michele Ar-
toio, trasformato in ecomuseo. cangelo (both visible from the Strada Pro-
Le meraviglie naturali non sono l’unico vinciale - similar to a B road - which leads
punto forte di Furore. In questo borgo di to Agerola) and Sant’Elia, all of which are
poche centinaia di anime, la storia è scol- worth visiting. The latter, located in the vill-
pita nelle mura degli edifici sacri, come age of the same name, is extremely ancient
le chiese di San Giacomo, San Michele and still retains both the interventions
Arcangelo (sono visibili dalla provinciale carried out in the 15th century and the later
che conduce ad Agerola) e Sant’Elia che Baroque additions. The jewel of the parish
presentano notevoli motivi d’interesse. is an important 15th-century triptych by An-
Quest’ultima, ubicata nell’omonima fra- gelo Antonelli da Capua, depicting the Ma-
zione, risale ad epoca antichissima e con- donna with Child, and Saints Elias and Bar-
serva tuttora sia gli interventi eseguiti nel tholomew.
Quattrocento che i successivi amplia- Despite being tiny (or perhaps for this very
menti barocchi. Un importante trittico reason), the beach at Furore is simply en-
quattrocentesco, raffigurante la Ma- chanting. A footpath excavated through the
donna col Bambino, S. Elia e S. Bartolo- rock leads to one of the cult destinations of
meo, opera di Angelo Antonelli da Capua Amalfi Coast nightlife: L’Africana, the night-
del XV secolo, è il vanto della parrocchia. club which in the 1970s was to the Amalfi
Ancorché minuscola (o forse proprio per Coast what La Capannina was to Versilia.

62
Praiano

questo motivo), la spiaggia di Furore è The famous nightclub also marks the bor-
semplicemente incantevole. Attraverso der between Furore and Praiano, penulti-
un camminamento scavato nella roccia, mate stop on this third itinerary. Famous
i nottambuli possono raggiungere uno dei throughout the world for its evocative land-
locali cult della movida costiera: l’Afri- scape and for its almost unnatural calm,
cana, night club che nei mitici anni Ses- which pervades the soul of the most dis-
santa fu, per la Costiera, l’equivalente enchanted traveller, Priano is joined with
della Capannina per la Versilia. Vettica Maggiore, a splendid urban
Il famoso locale notturno segna anche il agglomeration of terraces of lemon groves
confine tra Furore e Praiano, penultima and golden sunsets. Two villages in one
tappa di questo terzo itinerario. Famosis- overlooking the sea: from one side the eye
sima nel mondo per i suoi paesaggi di follows the winding coast to the tower of
grande suggestione e per una quiete quasi Conca, from the other there are open views
innaturale che rapisce l’anima anche al as far as the hills of Fontanelle. But the dizzy-
viaggiatore più disincantato, Praiano si ing thrill of breathtaking scenery is not the
congiunge con Vettica Maggiore, splen- only essence of these places. Indeed we
dido agglomerato urbano che si mime- need only descend to the seaside of Praia
tizza tra i terrazzamenti coltivati a limo- to re-acquaint ourselves with reality. Here,

63
neti, dove il tramonto assume tonalità do- via a small road which hugs the sea, you
rate. Due paesi in uno che si affacciano sul reach the Tower of Praia, an ancient forti-
mare della Costiera: da un lato lo sguardo fication which, like so many others along
segue il verso sinuoso della costa fino alla the coast, was built to defend the towns
torre di Conca, dall’altro invece si perde from the Saracen threat. The history of
fino ai colli di Fontanelle. Ma l’ubriacatura Praiano can also be reconstructed through
di scorci mozzafiato non è l’unica essenza its religious monuments.
di questi luoghi. Basta spingersi infatti Climbing back up to the main coastal road,
presso la marina della Praia per ripren- follow directions to the Chiesa Parrocchiale
dere contatto con la realtà dopo il lungo di San Luca Evangelista. Inside is a relic of
sogno a occhi aperti. Qui, attraverso una Saint Luke, a silver bust of 1694, paintings
stradina che costeggia il mare, si arriva fin by Giovanni Bernardo Lama (Madonna col
sotto la Torre di Praia, antica fortifica- Bambino and SS. Luca e Francesco di
zione, come tante altre di cui la Costiera è Paola); the Madonna del Carmine, la Cir-
disseminata, posta a difesa dell’abitato concisione; paintings by Padovano di Mon-
contro le minacce dei Saraceni. Anche la torio from 1572. Of importance are the
storia di Priaiano è ricostruibile attraverso wooden pulpit with paintings depicting
i suoi monumenti religiosi. Saint Peter and Saint Paul; the main altar,
Risalendo verso la Statale, la direzione da the floor with its 18th-century riggiole,
seguire è quella della Chiesa Parroc- painted tiles depicting angels, putti, coats
chiale di S. Luca Evangelista. Nel tempio of arms and flowers.
sono conservati una reliquia del santo, un The church of Santa Maria di Costantinopoli
busto d’argento del 1694, tele del pittore and the monastery of Santa Maria a Castro,
Giovanni Bernardo Lama (La Madonna perched on the mountain overlooking the
col Bambino e il SS. Luca e Francesco di village of Vettica, are also of interest.
Paola), la Madonna del Carmine, la Cir- Lastly, the parish church dedicated to San
concisione, tele di Padovano di Montorio Gennaro. Dating back to the 1400s (it was
del 1572. Di grande interesse il pulpito li- subsequently rebuilt in the 1600s) it has sev-
gneo, con pitture rappresentanti S. Pietro eral works of art, including an Annunciation
e S. Paolo; l’altare maggiore, il pavi- of 1696, the Martyrdom of Saint Bar-
mento con le sue “riggiole” settecente- tholomew by Giovan Bernardo Lama and a
sche che rappresentano angeli, putti, Holy Family (late 16th-century).
stemmi e fiori. We have now reached the end of our jour-
Particolare interesse destano anche la ney along the Divine Coast. The last stop is
chiesa di Santa Maria di Costantinopoli e Positano. We will leave the introduction to
il monastero di S. Maria a Castro, arroc- one of the greatest American writers of the
cato sul monte che domina la frazione di 20th century, John Steinbeck, winner of the
Vettica e abitato da monaci domenicani. Nobel Prize for literature, and one of the
Infine, l’altra chiesa parrocchiale dedi- many people to fall in love with the town:
cata a San Gennaro. Risalente al 1400 (fu “Positano bites deep. It is a dream place
poi ricostruita nel 1600) in essa si pos- that isn’t quite real when you are there and
sono ammirare numerose opere, tra cui becomes beckoningly real after you have
un’Annunciazione del 1696, il Martirio di gone.” This place so beloved by writers,
S. Bartolomeo di Giovan Bernardo Lama poets, film directors and actors, landscape
e la Sacra Famiglia (fine XVI sec.). painters, famous dancers and opera sing-
E siamo giunti al termine del nostro viaggio ers, can be enjoyed for just one magical

64
Positano

sulla Costa Diva. L’ultima tappa è Posi- night or for a longer stay. To make the most
tano. Lasciamo volentieri la parola, per in- of a single night of magic, book a room in
trodurla, ad uno dei più grandi scrittori one of the town’s many 5 star hotels, which
americani del Novecento, uno dei tanti che in the 1970s hosted Gore Vidal, Dustin Hoff-
hanno lasciato il cuore tra le stradine, mann, Tina Turner, Gregory Peck, Franco
John Steinbeck, Premio Nobel per la Let- Zeffirelli and other members of the inter-
teratura: “Positano colpisce profonda- national jet set. After a pleasant stroll
mente. E’ un posto di sogno che non vi through the streets of the centre and a bare-
sembra vero finché non ci siete ma di cui foot stroll on the main beach, enjoy a
sentite con nostalgia tutta la profonda re- candlelit dinner in one of the seafront rest-
altà quando l’avete lasciato”. Questo luogo aurants. To end, watch the sun rise on the
amato da scrittori, poeti, registi e attori ci- horizon behind the island of Li Galli. The
nematografici, paesaggisti, grandissimi following day take an excursion from the
ballerini e cantanti d’opera, va bene sia per lucini gardens to discover the houses and
una notte da sogno, sia per una vacanza villas which belonged to great artists such
stanziale. Per vivere la favola bella di una as the house of the artist Vincenzo Caprile;
notte sola si consiglia di prenotare una ca- that of the painter Kurt Craemer; Casa
mera in uno dei cinque stelle di cui la città D’Urso where Luigi Pirandello stayed in the

65
Positano - veduta notturna Positano — night view

abbonda, luoghi dove dal 1970 si sono ri- summer of 1930; John Steinbeck’s house;
trovati Gore Vidal, Dustin Hoffmann, Tina the house of the playwright Cesare Viola;
Turner, Gregory Peck, Franco Zeffirelli e i the house next door to the Arienzo Mill
maggiori esponenti del jet set internazio- where Igor Stravinsky stayed; the former
nale. Dopo una piacevole passeggiata per inn, Roma, which welcomed Paul Klee in
le stradine del centro ed una tappa a piedi 1902 and the house inhabited by the Ger-
scalzi sulla spiaggia grande, cena roman- man writer Stefan Andres. According to leg-
tica a lume di candela in uno dei ristoranti end, Poseidon, god of the sea, ‘modelled’
che sorgono a ridosso dell’arenile, in fac- Positano for love of the persuasive nymph
cia al mare. Per finire, aspettare l’alba fis- Pasithee. Fruit of a legendary passion,
sando l’orizzonte, alle spalle dell’isola de today the most famous town of the Amalfi
Li Galli. Il giorno dopo escursione urbana Coast is an international tourist destination.
dai giardini comunali dei “lucini” per poi Surrounded by the Lattari mountain chain,
andare alla scoperta delle case e ville che the most divine town of the Divine Coast
ospitarono i grandi nomi dell’arte come la winks at Punta Licosa and enchanting
casa abitata da Vincenzo Caprile; la casa Capri. Everything is enveloped by a magic
studio del pittore Kurt Craemer; Casa that conquers the heart and enchants the
D’Urso dove, nell’estate del 1930, sog- mind. The earliest records date back to the
giornò Luigi Pirandello; la casa abitata da time of the Greeks and Phoenicians, who
John Steinbeck; la casa del commedio- discovered the area, then inhabited by
grafo Cesare Viola; quella, adiacente al Oscans or Piceni, on their westward tra-
Mulino Arienzo, che ospitò Igor Stravinskij; vels. A fine patrician villa, built close to the
l’ex locanda Roma che nel 1902 accolse main beach, now buried under gardens,
Paul Klee e la casa abitata dallo scrittore and the church of the Assunta bear witness
tedesco Stefan Andres. Figlia del mito, si to the presence of the Romans. With the fall
racconta che Poseidone, dio del Mare, of the Roman Empire, the town became
abbia “modellato” Positano per amore part of the Republic of Amalfi, and conse-
della suadente ninfa Pasitea. Frutto di una quently increased maritime trade with

66
passione leggendaria, oggi la più famosa other Mediterranean countries. This econo-
delle città della costiera amalfitana è meta mic growth was interrupted by Angevin and
del turismo internazionale. Circondata Aragonese rule. In order to defend them-
dalla catena dei monti Lattari, la divina selves from continued attacks by pirates
delle divine strizza l’occhio a Punta Licosa the people of Positano erected three watch-
e all’affascinante Capri. Tutto è ricoperto towers which are still visible today: For-
da un velo d’incanto che conquista il cuore nillo, Trasita and della Sponda. Economic
e suggestiona la ragione. Le prime testi- prosperity returned only in the 18th cent-
monianze risalgono al periodo dei Fenici e ury, as exemplified by the many late Bar-
dei Greci che nei loro viaggi verso occi- oque villas lining the eastern slope. After
dente conobbero questa terra, allora abi- World War I, many artists and members of
tata da Oschi e Piceni. Testimonianze sulla the literati took refuge in Positano, particu-
presenza dei romani sono una ricca villa larly Russians and Germans who chose to
patrizia, costruita nei pressi della spiaggia settle here, having finally found a place of
Grande, ora sepolta dai giardini, e la peace and tranquillity. Seminov, Zaga-
Chiesa dell’Assunta. Caduto l’impero Ro- rouiko, Essad Bey, Clavel, Escher, Massine,
mano, la città entrò a far parte della Re- Kowaliska e Ghillausen are but a few of the
pubblica di Amalfi, intensificando così il many who, through their work, introduced
suo commercio marittimo con gli altri this corner of paradise to the world at
paesi del Mediterraneo. Fiorire economico large.
che fu stroncato dalla dominazione an- The maze of small streets, dominated by
gioina ed aragonese. Per difendersi dalle the majolica cupola of the church of S.
continue incursioni piratesche, i positanesi Maria Assunta, is a true artisan journey
eressero a propria difesa tre torri di guar- with the unique pezze, or clothes, providing
dia, ancora oggi visibili, come il torrione del a multifaceted backdrop. La Moda Positano
Fornillo, della Trasita e della Sponda, giu- (Positano fashion), so fanciful with its lace
sto per citare quelli più conosciuti. Solo nel and voiles, is the crowning achievement of
‘700 ritornò il vigore economico, come te- a town whose economy depends greatly on
stimoniano le numerose ville tardo baroc- handmade products. Embroidered, hand-
che edificate lungo il versante orientale. painted clothes and accessories and made-
Dopo la prima guerra mondiale a Positano to-measure leather sandals are the souv-
si rifugiarono tanti artisti e letterati, in par- enirs par excellence which the tourist
ticolare russi e tedeschi, che la elessero a inevitably takes away from this pearl of the
loro dimora godendo, finalmente, di pace Amalfi Coast.
e tranquillità. Tra i tanti Seminov, Zagarouiko, For beach lovers, apart from the main
Essad Bey, Clavel, Escher, Massine, beach there is also Fornillo beach. There
Kowaliska e Ghillausen che con le loro are many nature walks. We have chosen
opere fecero conoscere questo angolo di four.
paradiso al mondo intero. Three kilometres from the coast are Li Galli
Il dedalo di stradine, dominate dalla cupola or Sirenuse, sits a small archipelago made
maiolicata della chiesa di S. Maria As- up of three islands: Gallo Lungo, La Ro-
sunta, è un vero e proprio percorso arti- tonda and Castelluccio. The islands are pri-
giano on the road con le inimitabili “pezze” vate property and visits are not permitted.
che fanno da poliedrico arredo. La Moda But they may still be admired from the sea,
Positano, così estrosa con i suoi pizzi e perhaps with a mini-cruise around what
voile, è il fiore all’occhiello di un paese che was formerly the residence of the Russian

67
Positano - negozi tipici Costiera amalfitana - panorama
Positano — typical shops Amalfi Coast — panorama

ha basato sull’artigianato tipico gran parte dancers Léonide Massine and later Rudolf
dell’economia. Abiti, accessori rigorosa- Nureyev. The sea beds around the island
mente cuciti e dipinti a mano i sandali in are delightful.
vero cuoio modellati su misura sono i sou- The name says it all. The Sentiero dei Dei
venir per eccellenza, sempre presenti (Path of the Gods) is one of the most beaut-
nella borsa del turista al suo “addio” da iful and atmospheric walks in Positano.
questa perla della costiera. The path leads from the Caserma Fore-
Per gli amanti del mare, Positano propone, stale, and from there ascends to Capo
oltre alla spiaggia Grande, la spiaggia di Muro. Here you can admire a rock known
Fornillo. Parecchi i percorsi naturalistici. as Il Fungo (so called because of its resem-
Noi ne abbiamo selezionati quattro. blance to a giant mushroom). The route
A tre miglia di distanza dalla costa si er- then starts to descend before rising once
gono Li Galli o Sirenuse, piccolo arcipe- more before the final descent to Crocella.
lago, composto da tre isolotti: il Gallo Valle delle Ferriere is the ideal place for
lungo, la Rotonda e il Castelluccio. Salire those who enjoy contact with nature. The
sull’isola, divenuta proprietà privata, è panorama of the mountains, the numerous
impossibile. Ma nulla vieta di ammirarla waterfalls and springs (Acqua Fredda,
in tutta la sua bellezza dal mare, magari Acqua Vracciara, Acqua del Vecite, Acqua
con una mini crociera intorno a quella del Pertuso, Acqua del Ceraso, Acqua del
che fu la dimora di Leonide Massine Sambuco), in the past provided water for
prima e Rudolf Nurejev poi. Affascinanti the old factories. The lush vegetation forms
sono i fondali che costeggiano l’isola. an enchanting backdrop: here you can find
Il nome è tutto un programma: il Sentiero several rare pan-tropical ferns (Pteris Cre-
degli Dei, uno dei percorsi più belli e sug- tica and Woodwardia radicanis). There are
gestivi di Positano. Il sentiero va dalla Ca- several ways of reaching the valleys: from
serma Forestale, da dove si sale, a Capo the Valle dei Mulini, in the historic centre of
Muro. Qui si può ammirare una roccia Amalfi, from Pogerola, from Scala or from
denominata “Il Fungo” (chiamata così per Agerola. Experts advise leaving from Amalfi
la sua forma somigliante a un grosso – from the Valle dei Mulini – which leads to
fungo). Il percorso si sviluppa poi in di- the heart of Valle delle Ferriere.
scesa per riprendere la risalita e ridi- And finally the surrounding villages. Mon-
scendere di nuovo alla Crocella. tepertuso is the largest of Positano’s

68
La Valle delle Ferriere è il luogo ideale mountain villages, and stands 400 metres
per chi ama trascorrere delle ore a con- above sea level. Founded during the time of
tatto con la natura: la cornice dei monti, the Saracen invasion, it takes its name from
le numerose cascate e sorgenti (Acqua an enormous opening at its peak through
Fredda, Acqua Vracciara, Acqua del Ve- which the rays of the sun and moon pene-
cite, Acqua del Pertuso, Acqua del Ce- trate during the summer months. The ori-
raso, Acqua del Sambuco), che in passato gins of the name are enacted by a sacred
con la loro acqua hanno alimentato le an- and profane celebration during the feast of
tiche fabbriche. A far da corredo sceno- Madonna delle Grazie on 2 June: according
grafico la folta vegetazione di grande fa- to legend, the mountain was pierced by the
scino: in questo luogo è possibile finger of the Madonna, creating a natural
ammirare alcune rare felci pantropicali arch into which evil plunged. Nocelle, 450
(Pteris Cretica e Woodwardia radicanis). metres above sea level, was founded by
Per raggiungere la valle ci sono diverse people from Paestum sent here to till the
possibilità: dalla valle dei Mulini, nel cen- land. On 31 December, the 120 inhabitants
tro storico di Amalfi, da Pogerola, da of the village watch the sunrise whilst sitt-
Scala oppure da Agerola. Gli esperti con- ing round a giant bonfire in the churchyard
sigliano di partire da Amalfi - località of the church of the Madonna del Carmelo
“Valle dei Mulini” – che conduce nel and enjoying a communal dinner, open to
cuore della “Valle delle Ferriere”. all. Laurito is the oldest village of Positano
Infine, le frazioni. E’ Montepertuso il più and is so called because in the past laurel
grande tra i due borghi montani di Posi- trees spontaneously started to grow there.
tano, a 400 metri sul livello del mare.
Fondata all’epoca delle incursioni sara-
cene, prende il nome da un enorme per-
tugio che si trova sulla parte più alta e at-
traverso il quale, nei mesi estivi,
penetrano i raggi del sole e della luna. Il
2 luglio, in occasione della Madonna delle
Grazie, si rappresenta l’allegoria del
nome con una festa tra il sacro e il pro-
fano: la leggenda narra che la montagna
fu bucata dal dito della Madonna che così
creò l’arco naturale in cui precipitò il ma-
ligno. Nocelle, a 450 metri sul livello del
mare, fu fondata dai pestani mandati lì
per dissodare il terreno. I 120 abitanti del
villaggio il 31 dicembre aspettano l’alba
mangiando intorno a un enorme falò ac-
ceso sul sagrato della Chiesa della Ma-
donna del Carmelo. Il cenone è aperto a
tutti. Laurito è la frazione più antica di
Positano chiamata così per la vegeta-
zione spontanea, in tempi passati, delle
piante di lauro.

69
Limoncello amalfitano
ENOGASTRONOMIA

FOOD AND WINE

Insignito del marchio Igp, lo sfusato, ca- One of the finest products of the Amalfi
ratteristico limone dalla forma allungata, coast is the PGI sfusato lemon. This famous
è una delle bio-eccellenze della Costa lemon can be recognized by its long shape
d’Amalfi. Buccia spessa e ricca di oli es- and its thick skin, rich in essential oils used
senziali usati per distillare il pregiatis- to make the famous Limoncello Amalfi-
simo Limoncello Amalfitano, polpa suc- tano; it has a juicy pulp and is a symbol of
culenta, lo sfusato fa ormai parte this territory where almost three million
dell’architettura rurale, con i suoi tre mi- cubic metres of land are used for growing
lioni di metri cubi tra terrazzamenti e sfusato lemon trees. Its fragrance gives an
fabbricati agricoli. Il profumo fragrante intense flavour to marmalades, cakes and
dona particolare intensità alle marmel- cookies. Many local dishes are cooked
late, alle torte, ai dolci. Moltissimi piatti using sfusato lemon: risotto con sconciglie
locali hanno come base lo sfusato: dal ri- e limone (rice with sconciglie and lemon),
sotto con sconciglie e limone, ai carciofi artichokes cooked in lemon sauce, tuna
in succo di sfusato, alla mousse di tonno mousse with lemon, refreshing lemon gra-
al limone, alle dissetanti granatine. A nita (crushed-ice drink with lemon juice). In
contendergli lo scettro di “prodotto d’ec- a territory so rich in biodiversity you can
cellenza” di un territorio ricchissimo di enjoy another world-famous local product:
biodiversità, concorrono le alici di Cetara, the anchovies of Cetara, from which the fa-
della cui caratteristica colatura si è già mous colatura (sauce) is obtained. Traditio-
detto. La cucina della Costa d’Amalfi fa nal cooking along the Amalfi coast relies on
perno essenzialmente sul “pescato” del fresh fish: greater amberjack, white bream,
giorno: ricciole, saraghi, dentici, orate, dentex, gilthead sea bream and seafood are
ma anche i caratteristici frutti di mare, the main ingredients of dishes served in re-
trovano amplissima utilizzazione nei staurants and trattorie where tradition is
menù dei ristoranti e delle trattorie tipi- combined with expertise and creativity. If
che, dove vengono cucinati con arte, an- you are visiting the Amalfi coast you can
tica maestria e grande creatività. Ricco e also enjoy a large variety of good quality
variegato è anche il patrimonio enologico wines, renowned since ancient times. Au-
che la Costa d’Amalfi può mettere a di- tochthonous grapes are grown on the
sposizione del visitatore. I vini di questo mountains. Since they enjoy a cool climate
territorio erano apprezzati fin dai tempi and low night temperatures, the wines pro-
più antichi. Le uve autoctone sono colti- duced with those grapes are unique. The
vate in alta montagna e i vini sono best varieties grown in the Amalfi coast in-
espressione diretta della grandezza di un clude: Falanghina, Biancolella, local white
comparto unico nel suo genere, con la grapes varieties such as Pepella and Gine-
frescura del clima che, soprattutto di stra, local red grapes such as Tintore which
notte, è soggetto ad escursioni termiche is mixed with Aglianico to obtain Tramonti
di una certa rilevanza. Tra i cultivar più rosso. Between 200 and 500 metres above

71
rinomati la Costa d’Amalfi annovera la the sea level, noble vines are grown such
Falanghina, la Biancolella ed alcune pic- as Coda di Volpe, Bianca Zita, San Nicola,
cole varietà locali a bacca bianca, come Ripoli, Ginistrella, (white vines) and Per’e
la Pepella e la Ginestra, e a bacca rossa, palummo, Serpentaria, Tintore, Taralluzzo
come il Tintore che, con l’Aglianico, dà (red vines). Since 1995 DOC (registered de-
vita al Tramonti rosso. A mezza costa, tra signation of origin) wines can be found on
i 200 e i 500 metri sul livello del mare, the Amalfi Coast; the registered designa-
prosperano vitigni nobili come i bianchi tion of origin was awarded to a white wine,
Coda di Volpe, Bianca Zita, San Nicola, a red wine and a rosé wine produced in the
Ripoli, Ginistrella, e i rossi Per’e pa- thirteen municipalities of the area.
lummo, Serpentaria, Tintore, Taralluzzo.
Dal 1995 esiste una Doc Costa d’Amalfi:
interessa il territorio dei 13 comuni del
comprensorio e prevede come tipologie
base un Bianco, un Rosato e un Rosso.

72
Pescato Fresh fish
INFORMAZIONI UTILI
USEFUL INFORMATION
DA FARE E DA VEDERE THINGS TO DO AND SEE
Arte e archeologia Art and archaeology
Duomo di Sant’Andrea, Chiostro del Cathedral of Sant’Andrea, Chiostro del
Paradiso e Basilica del Crocifisso di Amalfi, Paradiso and Basilica del Crocifisso di
Villa Rufolo e Villa Cimbrone di Ravello, Amalfi, Villa Rufolo and Villa Cimbrone di
Villa Marittima Romana di Minori. Ravello, Villa Marittima Romana di Minori.

Natura e parchi Nature and parks


Parco Regionale dei Monti Lattari, Valle Regional park of Monti Lattari, Valle delle
delle Ferriere, Sentiero degli dei. Ferriere, Sentiero degli dei.

Shopping e sapori Shopping and local products


Ceramica Vietrese, Moda di Positano, Pottery from Vietri, fashion in Positano,
Limone sfusato amalfitano, vini doc Costa sfusato lemon from Amalfi, DOC wines
d’Amalfi, Limoncello, tonno sott’olio e from the Amalfi coast, Limoncello, Tuna
colatura di alici di Cetara, sfogliatella in extra-virgin olive oil and anchovy
Santa Rosa di Conca dei Marini, pasta a colatura (traditional anchovy sauce) of
mano di Minori. Cetara, sfogliatella (puff) from Santa
Rosa di Conca dei Marini, handmade
pasta from Minori.

INFORMATION:
INFO:
Museo Diocesano della Basilica del
Crocifisso di Amalfi Diocesan museum della Basilica del
Salita Episcopio – Tel. 089.871324 Crocifisso di Amalfi
Apertura: dal 1° marzo al 6 novembre tutti Salita Episcopio – Tel. 089.871324
i giorni ore 09.00/19.00, dal 7 novembre al Opening times: from 1st March to 6th
24 dicembre tutti i giorni ore 10:00/12:45 – November everyday 09:00/19:00,
14.30/16.30, dal 26 dicembre al 6 gennaio from 7th November to 24th December

€ 2,50 (ridotto € 1,00).


tutti i giorni ore 09.00/19.00. Ingresso: everyday 10:00/12:45 – 14:30/16:30,
from 26th December to 6th January

€ 2.50 (reduction € 1,00).


everyday 09:00/19:00. Admission fee:
Museo della Carta di Amalfi
Via delle Cartiere, 23 – Tel. 089.8304561
Sito web: www.museodellacarta.it Paper Museum in Amalfi
Apertura: dal 1° marzo al 31 ottobre tutti i Via delle Cartiere, 23 – Tel. 089.8304561
giorni ore 10.00/18.30; dal 1° novembre al Website: www.museodellacarta.it
28 febbraio martedì/domenica ore Opening times: from 1st March to 31st

€ 3,50 (€ 3,00 per i gruppi, € 2,50 per gli


10.00/15.30 lunedì chiuso. Ingresso: October everyday 10:00/18:30; from 1st
November to 28th February Tuesday-
studenti). Sunday 10:00/15:30 closed on Mondays

75
Admission fee: € 3.50 (€ 3.00 for groups,
€ 2.50 for students).
Grotta dello Smeraldo di Conca dei
Marini

Apertura: 09.30/16.00. Ingresso: € 5,00. Grotta dello Smeraldo in Conca dei Marini
SS 163 Amalfitana km 26,4

times: 09:30/16:00. Admission fee: € 5.00.


SS 163 Amalfitana km 26,4. Opening
Villa Marittima Romana di Minori

Villa Marittima Romana in Minori


Via S. Lucia. Apertura: tutti i giorni dalle
9.00 fino un’ora prima del tramonto.
Ingresso: libero. Via S. Lucia. Opening times: everyday
from 9:00 to one hour before sunset.
Villa Cimbrone di Ravello Admission fee: free.

Villa Cimbrone in Ravello


Via San Cosma – Tel. 089.857459
Sito web: www.villacimbrone.com

Ingresso: € 6,00 (€ 5,00 per i gruppi,


Apertura: tutti i giorni ore 09.00/18.00. Via San Cosma – Tel. 089.857459

€ 4,00 per under 12).


Website: www.villacimbrone.com

Admission fee: € 6.00 (€ 5.00 for groups,


Opening times: everyday 09:00/18:00.

Villa Rufolo di Ravello € 4.00 for under 12).

Villa Rufolo in Ravello


P.zza Duomo – Tel. 089.857621
Sito web: www.villarufolo.it

Ingresso: € 5,00 (€ 4,00 per i gruppi e


Apertura: tutti i giorni ore 09.00/18.00. P.zza Duomo – Tel. 089.857621

€ 3,00 per over 60).


Website: www.villarufolo.it

Admission fee: € 5.00 (€ 4.00 for groups,


Opening times: everyday 09:00/18:00.

Museo della Ceramica “Villa Guariglia” € 3 for over 60).


– Vietri sul Mare
Museo della Ceramica “Villa Guariglia” —
Vietri sul Mare
Torretta di Villa Guariglia – Tel. 089.211835
Apertura: martedì/domenica ore
09.00/19.30. Ingresso: libero. Torretta di Villa Guariglia – Tel. 089.211835
Opening times: Tuesday-Sunday
09:00/19:30. Admission fee: free.
COME ARRIVARE A ...
IN AEREO: HOW TO REACH ...
Aeroporto Internazionale di Napoli
Capodichino – distanza da Amalfi circa km 75. BY PLANE:
informazioni e assistenza clienti Naples international Airport
tel. +39 081 7896111 - www.gesac.it (Capodichino) – about 75 km from Amalfi.
Aeroporto "Salerno Costa d'Amalfi" For information and assistance
tel. 08283543 11 -www.aereoportosalerno.it tel. +39 081 7896111 - www.gesac.it
AUTOBUS Airport "Salerno Costa d'Amalfi"
Da Napoli Capodichino a Napoli Piazza tel. 08283543 11
Garibaldi/Stazione Centrale: ANM www.aereoportosalerno.it
(www.anm.it) BUS
Da Napoli Piazza Garibaldi/Stazione From Naples Capodichino to Naples
Centrale a Salerno: Sita (www.sitabus.it) Piazza Garibaldi/Stazione Centrale
Da Salerno ad Amalfi: Sita (www.sitabus.it) (Central station): ANM (www.anm.it)
IN TRENO: From Naples Piazza Garibaldi/Stazione
Stazione Ferroviaria di Salerno Centrale (Central station) to Salerno:Sita
Da Salerno ad Amalfi: Sita (www.sitabus.it) (www.sitabus.it). From Salerno to

76
Stazione Ferroviaria di Vietri sul Mare Amalfi:Sita (www.sitabus.it)
Da Vietri sul Mare a Salerno: Sita BY TRAIN:
(www.sitabus.it) Salerno Railway station
IN AUTO: From Salerno to Amalfi: Sita
da Nord (www.sitabus.it) Railway station in Vietri
- (panoramica) autostrada A3 uscita Vietri sul Mare. From Vietri sul Mare to
sul Mare, poi SS 163 fino al Km 30,5. Salerno:Sita (www.sitabus.it)
- (in caso di traffico) autostrada A3 uscita BY CAR:
Castellammare di Stabia, proseguire via SS Coming from north
366 direzione Agerola, poi direzione Amalfi, - (panoramic) Motorway A3, exit Vietri sul
infine seguire la SS 163 fino al km 29,2. Mare, follow state road SS 163 up to Km
- autostrada A30 uscita Salerno, poi 30.5.
seguire la SS 163 fino al Km 30,5. - (in case of heavy traffic) Motorway A3, exit
da Sud Castellammare di Stabia, follow SS 366,
autostrada A3 uscita Vietri sul Mare, poi direction Agerola, then follow direction
seguire la SS 163 fino al Km 30,5. Amalfi, follow SS 163 up to km 29.2.
Nei periodi di alta stagione vengono - Motorway A30, exit Salerno, follow SS
adottati provvedimenti di limitazione del 163 up to Km 30.5.
traffico - sensi unici, dimensioni max. Coming from south
degli automezzi - si consiglia pertanto di Motorway A3, exit Vietri sul Mare, follow
informarsi prima di partire rivolgendosi SS 163 up to Km 30.5.
agli uffici del turismo. In high season traffic restrictions are
L’accesso in auto al centro storico è applied in this area – one way, max. vehicle
consentito previo pagamento di un ticket, size, etc. – so we suggest you to ask tourist
salvo per le auto dirette presso hotels o information offices before leaving.
garages. Entering city centre by car is possible after
Viaggiare Informati tel. 1518 paying a ticket, except for cars going to
Iso Radio 103.3 FM Società Autostrade hotels and garages, for them access is free.
Spa: tel +39 0964 3632121 Viaggiare Informati (Information on roads
Autostrade Meridionali (A3) tel. +39 081 and traffic) tel. 1518
7508111 Iso Radio 103.3 FM (radio station on roads
IN NAVE: and traffic) Società Autostrade Spa
- Linea INTERCOSTIERA (Company in charge of motorways): tel
Salerno - Amalfi - Minori - Positano +39 0964 3632121
Info: Travelmar tel. +39 089872950 Autostrade Meridionali (A3) (company in
(www.travelmar.it) charge of A3 motorway) tel. +39 081 7508111
- Linee METRO' DEL MARE BY SHIP:
linee per: Costiera / Salerno / Sorrento / - Line INTERCOSTIERA
Napoli / Cilento Salerno - Amalfi - Minori - Positano
www.metrodelmare.com Info: Travelmar tel. +39 089872950
IN BUS - Autobus di linea SITA (www.travelmar.it)
linea Amalfi – Salerno - Lines METRO' DEL MARE
linea Amalfi - Agerola - Napoli line for: Costiera / Salerno / Sorrento /
linea Amalfi - Positano - Sorrento – Napoli / Cilento
Napoli - www.sitabus.it www.metrodelmare.com
By Bus - SITA bus lines
Line Amalfi – Salerno
Line Amalfi - Agerola - Napoli
Line Amalfi - Positano - Sorrento – Napoli
www.sitabus.it

77
INDIRIZZI UTILI USEFUL ADDRESSES
Ente Provinciale per il Turismo di Salerno Provincial Tourism Board in Salerno
Via Velia, 15 Salerno Via Velia, 15 Salerno
Infopoint: 089 231432 Infopoint: 089 231432
www.eptsalerno.it www.eptsalerno.it
info@eptsalerno.it info@eptsalerno.it

Azienda di Cura Soggiorno Azienda di Cura Soggiorno


e Turismo di Amalfi e Turismo di Amalfi (Tourism Board)
via delle Repubbliche Marinare - Amalfi via delle Repubbliche Marinare - Amalfi
tel. 089 871107 tel. 089 871107
www.amalfitouristoffice.it www.amalfitouristoffice.it

Azienda di Cura Soggiorno Azienda di Cura Soggiorno


e Turismo di Maiori e Turismo di Maiori (Tourism Board)
C.so Reginna, 73 - Maiori C.so Reginna, 73 - Maiori
tel. 089 877452 tel. 089 877452
www.aziendaturismo-maiori.it www.aziendaturismo-maiori.it

Azienda di Cura Soggiorno Azienda di Cura Soggiorno


e Turismo di Positano e Turismo di Positano (Tourism Board)
via del Saracino, 4 - Positano via del Saracino, 4 - Positano
tel. 089 875067 tel. 089 875067
www.aziendaturismopositano.it www.aziendaturismopositano.it

Azienda di Cura Soggiorno Azienda di Cura Soggiorno


e Turismo di Ravello e Turismo di Ravello (Tourism Board)
via Roma, 18bis - Ravello via Roma, 18bis - Ravello
tel. 089 857096 tel. 089 857096
www.ravellotime.it www.ravellotime.it

78
Positano - Li Galli
www.incampania.com