Sei sulla pagina 1di 105

��� ��

� � � � � � � � � � ���
9/15 luglio 2010 • Numero 854 • Anno 17

Sommario
“Se tutto è politico, allora niente lo è”
tony judt, pagina 85

europa aFrica Scienza e


La settimana 12 La soap opera 43 Combattere tecnoLogia
che fa tremare per l’amore 88 Se il pilota rimane
Fischi Sarkozy impossibile a terra
The Economist Mail & Guardian New Scientist
14 I polacchi
Scienza economia
A un anno dalle elezioni preferiscono
FOTO DI SIMON SONGHURST (GETTY IMAGES), ILLUSTRAzIONE DI DANIEL PELAVIN

e Lavoro
i moderati 46 La morale 92 Troppi capi
per il parlamento
Polityka dei bambini
europeo, un applauso a: in uicio
The New York Times
Salvatore Caronna The Economist
aFrica Magazine
(Partito democratico), e medio oriente

Lorenzo Fontana (Lega 16 La Guinea va graphic cultura


al ballottaggio journaLiSm
nord), Roberto Gualtieri (Pd), Salvatore 54 Cartoline da Beirut 71 Cinema, libri,
Wal Fadjri
Iacolino (Popolo della libertà), Giovanni Mazen Kerbaj
musica, tv, arte
La Via (Pdl), Oreste Rossi (Lega nord), americhe
Giancarlo Scottà (Lega nord). Sono gli 18 La Bp si prepara ritratti Le opinioni
unici sette parlamentari italiani (su alle battaglie legali 64 Sheila Bair
17 Amira Hass
settantadue) che hanno partecipato a The Miami Herald Maestra di inanza
19 Yoani Sánchez
El País
tutte le sedute plenarie di Strasburgo. 29 James Surowiecki
aSia e paciFico
Fischi per: Debora Serracchiani (Pd), 20 Sale la tensione viaggi 31 Rami Khouri
Ciriaco De Mita (Udc), Vincenzo Iovine nel Kashmir 66 Magia vietnamita 72 Gofredo Foi
(Italia dei valori), Alfredo Antoniozzi indiano The New York Times 74 Giuliano Milani
(Pdl), Alfredo Pallone (Pdl). Sono in Open 76 Pier Andrea Canei
Libri
coda alla classiica delle presenze,
viSti dagLi aLtri 68 L’epica dei tempi 78 Christian Caujolle
aggiornata da votewatch.eu al 24 giugno
22 Una sentenza diicili 85 Boubacar Boris Diop
2010. La maglia nera italiana, però, Frederika Randall 87 Tullio De Mauro
ambigua per
spetta a Magdi Cristiano Allam, del Marcello Dell’Utri 90 Anahad O’Connor
partito Io amo l’Italia. È andato in aula La Vanguardia
pop
93 Tito Boeri
solo il 54 per cento delle volte. Nella 82 Giornalisti di
guerra in tempo
classiica generale è al 729° posto. Ma c’è in copertina
Le rubriche
chi ha fatto peggio di lui: due francesi, 32 La nuova maia di pace
messicana David Ignatius 11 Editoriali
due romeni, un irlandese. Niente paura, 85 La rivoluzione
The New Yorker 27 Italieni
però, perché la legislatura è ancora del sesso 96 Strisce
lunga. E se Allam si impegna può germania Tony Judt
97 L’oroscopo
arrivare anche ultimo. 40 Il bel canto 98 L’ultima
Giovanni De Mauro è coreano
settimana@internazionale.it Süddeutsche Zeitung internazionale.it/sommario

Le principali fonti di questo numero


Mail & Guardian È un settimanale indipendente sudafricano. Acquistato dal gruppo editoriale britannico The Guardian nel 1995, è celebre per le sue
analisi politiche e le sue inchieste. L’articolo a pagina 43 è uscito il 4 giugno 2010 con il titolo Homosexuality and the battle for Africa’s soul. The New Yorker
È il settimanale di riferimento degli intellettuali newyorchesi. L’articolo a pagina 32 è uscito il 31 maggio 2010 con il titolo Silver or lead. The New York
Times Pubblicato a New York, è uno dei più importanti quotidiani del mondo. L’articolo a pagina 46 è stato pubblicato sul magazine della domenica il 9
maggio 2010 con il titolo The moral life of babies. L’articolo a pagina 66 è uscito il 19 maggio 2010 con il titolo Finding a more serene Vietnam.
Süddeutsche Zeitung È un quotidiano indipendente di Monaco di Baviera, liberale e di sinistra. L’articolo a pagina 40 è stato pubblicato
il 19 giugno 2010 con il titolo Die Choreaner kommen. Internazionale pubblica in esclusiva per l’Italia gli articoli dell’Economist.

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 3


Immagini
Dopo l’esplosione
Sange, Rep. Dem. Congo
3 luglio 2010

Alcuni operatori della Croce rossa e delle


Nazioni Unite seppelliscono i corpi delle
vittime dell’esplosione di un camion ci-
sterna che trasportava 50mila litri di ben-
zina. L’incidente, avvenuto nella provin-
cia orientale del Sud Kivu, ha causato 245
morti e quasi un centinaio di feriti. Il pre-
sidente congolese Joseph Kabila, dopo
una visita sul luogo dell’esplosione, ha
proclamato due giorni di lutto nazionale.
Foto di Marc Hofer (Ap/Lapresse)
Immagini
Il grande caldo
Daying, Cina
4 luglio 2010

Gli abitanti della contea di Daying si


rinfrescano in piscina per sfuggire
all’ondata di caldo che ha colpito la pro-
vincia meridionale del Sichuan. Secon-
do il Centro meteorologico nazionale,
le temperature hanno superato i 35 gradi
in almeno 15 province e regioni della Ci-
na. Foto Reuters/Contrasto
Immagini
Tutti al Tour
Rotterdam, Paesi Bassi
2 luglio 2010

Lance Armstrong si allena con i compa-


gni della sua nuova squadra, la Radio-
Shack, in vista del 97° Tour de France,
che è partito il 3 luglio da Rotterdam. Il
campione statunitense ha vinto il Tour
sette volte di seguito, dal 1999 al 2005.
Il giorno della tappa di Rotterdam, Arm-
strong è stato accusato da Floyd Landis
e altri tre ex compagni di aver fatto uso
di doping. Foto di Joel Saget (Afp/Getty
Images)
Posta@internazionale.it
Tom Petty chi? lettrice Anna Maspero quanto mi è successo giorni fa,
Caro
pubblicata nel numero del 2 quando ho trovato uno
◆ Quando avevo quindici anni luglio e trovo che ci sia una scoiattolo rosso immobile in economista
PJ Harvey mi ha salvato la vita contraddizione. Mishra dice giardino. Com’era arrivato lì?
con To bring you my love. Ora che i tribali sono “in agonia e Era stato assalito da un altro Cartello
che ne ho trenta la musica vivono nella miseria”. I maoisti animale? Era caduto saltando
continua a salvarmi la vita, ogni li spingono a ribellarsi, a tra gli alberi? L’ho esaminato dell’afetto
giorno. E allora come mai, mi prendere le armi e a uccidere. attentamente. Il cuore batteva
chiedo quasi a ogni numero di Cosa c’è di sbagliato? Non è ancora, il corpo del piccolo
Internazionale, la rubrica sulla meglio ribellarsi che morire di animale con la bellissima coda
musica è l’unica che salto senza agonia e miseria? nera non mostrava segni di
mai trovarci niente di Francesco Giordano violenza, ma il viso un po’
interessante? Nel numero 851 topesco con i suoi due lunghi
recensite: Tom Petty, classe David Randall incisivi era già privo di
1950, i Devo, gruppo storico in iore espressione, e dopo qualche
nato nel 1972, i Sun Dial, minuto il battito è cessato. In alcuni settori i singoli
esponenti della psichedelia ◆ Mi ha molto colpito Inutile portarlo dal veterinario. produttori si mettono
britannica anni novanta, Drake, negativamente l’incipit Comunque è stato bello d’accordo, impongono i
nuovo rapper di nicchia, Neil dell’articolo di David Randall scovare uno scoiattolo rosso. In prezzi e ottengono proitti
Cowley Trio, con il loro jazz pubblicato nel numero del 18 Inghilterra stanno rischiando da monopolio. Un classico
contemporaneo, e Carlos giugno. La carriera, come l’estinzione con l’arrivo del esempio è l’Opec. Secondo
Kleiber, direttore d’orchestra. indicatore della bravura nel grigio americano, molto più la mia teoria del monopolio
Ho fatto una breve indagine tra lavoro, e il conto in banca territoriale e aggressivo. dell’afetto, le donne fanno
i miei amici ventenni e corposo, dovuto al buono Nicholas Herdon lo stesso: sono il più grande
trentenni e su tredici persone stipendio, non sono un produttore di afetto per gli
solo tre conoscevano Tom privilegio della mezza età, ma uomini, e riducono la
PER CONTATTARE LA REDAZIONE
Petty. Per favore, pensate un di un sottoinsieme di uomini di fornitura per trarne
Telefono 06 441 7301
po’ di più a noi giovincelli. C’è mezza età: quelli appartenenti Fax 06 4425 2718 proitto. Gli uomini sono
tanta musica interessante in alla borghesia medio-alta, e che Posta viale Regina Margherita 294, consumatori senza
giro. Non c’è solo Luca Sofri per di più sono stati abbastanza 00198 Roma
speranza? Come i paesi
che vi legge. fortunati da non perdere il Email posta@internazionale.it
Web internazionale.it industrializzati che
Edoardo Botteri lavoro.
trivellano ovunque in cerca
Mirko Zanatta
INTERNAZIONALE È sU di petrolio? –Mike,
Una contraddizione Facebook.com/internazionale
◆ Concordo pienamente con New York
Twitter.com/internazionale
◆ Ho letto la risposta che David Randall. Non so se in Forse hai ragione. Questo
Flickr.com/internaz
Srikant Mishra ha dato alla passato avrei fatto caso a YouTube.com/internaz09 spiegherebbe perché le donne
che rompono questo tacito
accordo sono popolari tra gli
Cara Milana uomini e impopolari tra le altre
donne. Alcune di loro ricevono
Menù erotico delle ricompense economiche
in cambio della fornitura di
“afetto”. Pensa un po’! La tua
teoria, però, non tiene conto
Cara Milana, cosa pensi del che. Ma chi dice che non le ab- senso di sazietà che proviamo del fatto che si tratta di un
cibo afrodisiaco? biano anche le piccole e pic- dopo averlo mangiato non è monopolio bilaterale: le donne
canti salsicce, che tra l’altro proprio sessualmente stimo- sono le più grandi produttrici
Il cibo afrodisiaco è prima di hanno una forma fallica? O i lante. Credo che il segreto del di afetto per gli uomini, ma
tutto quello che ci piace. Le lamponi, che ci ricordano i ca- cibo afrodisiaco stia in questo: vale anche l’inverso. Inoltre, la
ostriche possono anche essere pezzoli? O magari tutte quelle non deve saziare. Chi esagera tua teoria non spiega perché
afrodisiache, ma è inutile of- gelatine tremanti che ci fanno con le ostriche, dopo cena non sono sempre gli uomini a
frirle a qualcuno che le odia. Si pensare al seno e al ventre? vorrà fare altro che andare a rimetterci economicamente.
dice che il cibo che viene dal Si dice che, cucinate in mo- dormire o, peggio, correre in Quanto al cartello: andare a
mare sia afrodisiaco. La mito- do particolare, le melanzane bagno. Come direbbero gli an- vivere in Alaska? Trivellare
logia lo conferma: la dea possono trasformare gli uomi- tichi greci, il segreto è nella zone protette? Penso sia
dell’amore, Afrodite, esce dal ni in animali del sesso. Adoro misura. E il menù afrodisiaco meglio scegliere una fonte di
mare in una conchiglia. Men- cucinare le melanzane, ma dipende dall’ispirazione del afetto rinnovabile: compra
tre la bellissima Leda, dopo non è mai successo che un mio momento. ◆ it una tartaruga.
essere stata amata da Zeus idanzato sia diventato un fe-
trasformatosi in un cigno, de- nomeno a letto dopo averle Milana Runjic risponde alle Tim Harford risponde alle
pone due uova: quindi anche mangiate. Il maiale arrosto domande dei lettori all’indiriz- domande dei lettori del
l’uovo ha proprietà afrodisia- può essere eccitante. Ma il zo milana@internazionale.it Financial Times.

10 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Editoriali

“Vi sono più cose in cielo e in terra, Orazio,


di quante se ne sognano nella vostra ilosoia”
Oltre Berlusconi
William Shakespeare, Amleto

Direttore Giovanni De Mauro


Vicedirettori Elena Boille, Chiara Nielsen, Financial Times, Gran Bretagna
Alberto Notarbartolo, Jacopo Zanchini
Comitato di direzione Giovanna Chioini (Asia Il governo di Silvio Berlusconi è vicino alla ine? dando la sua leadership. Il ministro dell’econo-
e Paciico), Stefania Mascetti (Internazionale.it),
Martina Recchiuti (Internazionale.it), Mentre il premier italiano passa da una crisi all’al- mia Giulio Tremonti sta proponendo un pacchet-
Pierfrancesco Romano (copy editor) tra, in casa e all’estero questa domanda risuona to di austerità che è fortemente osteggiato dal
In redazione Liliana Cardile (Cina), Carlo
Ciurlo (viaggi), Camilla Desideri (America insistentemente. Per quasi vent’anni Berlusconi premier. E, cosa ancora più grave, Gianfranco Fi-
Latina), Simon Dunaway (attualità), Mélissa
Jollivet (photo editor), Alessandro Lubello
ha sidato la forza di gravità politica, guidando tre ni, il presidente della camera, si è ormai ribellato
(economia), Maysa Moroni, Andrea Pipino governi e tornando sempre in prima linea quando apertamente a Berlusconi. Fini è stato un fedele
(Europa), Claudio Rossi Marcelli (Internazionale.
it), Francesca Sibani (Italieni), Piero Zardo molti lo davano per spacciato. Ma oggi la sua coa- alleato del fondatore di Forza Italia, ma oggi forse
(cultura), Giulia Zoli (Stati Uniti) lizione di centrodestra è alitta da così tanti pro- si sta domandando quale futuro può avere un uo-
Impaginazione Pasquale Cavorsi, Valeria
Quadri Segreteria Teresa Censini, Luisa blemi che molti si chiedono se riuscirà a sopravvi- mo il cui indice di popolarità è nettamente in calo
Cifolilli Correzione di bozze Sara Esposito vere. nonostante il forte controllo che ancora esercita
Traduzioni I traduttori sono indicati dalla sigla
alla ine degli articoli. Isabella Aguilar, Matteo Berlusconi, che ha 73 anni, è tornato al potere sulle tv nazionali. Molti si chiedono se in autunno
Alviti, Marina Astrologo, Sara Bani, Giuseppina
Cavallo, Diana Corsini, Stefano Costa, Stefania
con una maggioranza schiacciante nel 2008, ma Fini deciderà di afondare il colpo, avanzando la
De Franco, Andrea De Ritis, Nazzareno il suo governo è in fermento da oltre un anno. Nel sua candidatura alla successione e spazzando via
Mataldi, Floriana Pagano, Fabrizio Saulini, Ivana
Telebak, Bruna Tortorella, Stefano Valenti,
2009 il presidente del consiglio è stato coinvolto un uomo che alle elezioni del 2012 avrà 75 anni. E
Nicola Vincenzoni nell’umiliante scandalo delle escort, e la corte sono in tanti a sperarlo.
Disegni Anna Keen. I ritratti dei columnist sono
di Scott Menchin Progetto graico Mark Porter costituzionale ha bloccato il suo tentativo di ga- Oggi l’Italia ha alcuni punti a suo favore. Il suo
Hanno collaborato Gian Paolo Accardo, Luca rantirsi l’immunità dai procedimenti giudiziari. esercito svolge un ruolo importante nella missio-
Bacchini, Francesco Boille, Annalisa Camilli,
Cartografare il presente, Gabriele Crescente, Quest’anno non riesce a far approvare dal parla- ne Nato in Afghanistan. La sua banca centrale ha
Giovanna D’Ascenzi, Marzia De Giuli, Sergio
Fant, Andrea Ferrario, Francesca Gnetti, Anita
mento una legge che limiterebbe l’uso delle inter- in Mario Draghi un governatore molto rispettato
Joshi, Alessio Marchionna, Jamila Mascat, cettazioni da parte della polizia (una legge che all’estero. Quella italiana è una delle quattro
Odaira Namihei, Lore Popper, Fabio Pusterla,
Michael Robinson, Marta Russo, Andreana Saint
molti sospettano sia nel suo interesse). Nei mesi maggiori economie dell’Europa occidentale, e
Amour, Diana Santini, Junko Terao, Laura scorsi due ministri coinvolti in casi di corruzione sta finalmente uscendo dalla recessione. Con
Tonon, Pierre Vanrie, Guido Vitiello, Abdelkader
Zemouri si sono dimessi. Berlusconi l’Italia continuerà a essere un paese di
Editore Internazionale srl Alla base delle diicoltà di Berlusconi c’è un seconda categoria. Con un nuovo leader potreb-
Consiglio di amministrazione Brunetto Tini
(presidente), Giuseppe Cornetto Bourlot fatto semplicissimo: alcuni suoi alleati stanno si- be ricominciare da capo. u bt
(vicepresidente), Emanuele Bevilacqua
(amministratore delegato), Alessandro Spaventa
(amministratore delegato), Antonio Abete,
Giovanni De Mauro, Giovanni Lo Storto
Sede legale via Prenestina 685, 00155 Roma
Produzione e difusione Francisco Vilalta
Amministrazione Tommasa Palumbo,
Arianna Castelli
Obama e Israele
Concessionaria esclusiva per la pubblicità
Agenzia del marketing editoriale
Tel. 06 809 1271, 06 80660287
info@ame-online.it
The Independent, Gran Bretagna
Subconcessionaria Download Pubblicità S.r.l.
Stampa Elcograf Industria Graica, via Due passi avanti e due indietro. La diplomazia sidente degli Stati Uniti far in modo che l’incon-
Nazionale 14, Beverate di Brivio (Lc)
Distribuzione Press Di, Segrate (Mi)
mediorientale è così. Ecco perché l’incontro alla tro non fosse solo uno scambio di sorrisi strap-
Copyright Tutto il materiale scritto dalla Casa Bianca tra Obama e il premier israeliano pando a Israele la promessa di prolungare il
redazione è disponibile sotto la licenza Creative
Common Attribuzione-Non commerciale- Netanyahu non era molto atteso. È diicile esse- blocco degli insediamenti. La speranza è che
Condividi allo stesso modo 3.0. Signiica che può re ottimisti su un processo di pace che ha consu- Obama continui a pensare a un obiettivo più am-
essere riprodotto a patto di citare Internazionale,
di non usarlo per ini commerciali e di mato tante energie per produrre così poco. bizioso: una riconciliazione storica in una regio-
condividerlo con la stessa licenza. Per questioni L’ultimo incontro tra i due, a marzo, era stato ne del mondo dove i palestinesi continuano a
di diritti non possiamo applicare questa licenza
agli articoli che compriamo dai giornali stranieri. teso: Obama era irritato per l’umiliazione inlitta non avere uno stato e l’occidente tollera questa
Info: posta@internazionale.it
da Israele al vicepresidente Joe Biden, che in vi- situazione, diventata un simbolo di ingiustizia.
sita uiciale in Israele aveva scoperto che erano È già tardi per spingere per una soluzione a
Registrazione tribunale di Roma appena stati approvati nuovi insediamenti ebrai- due stati. La divisione territoriale tra ebrei e arabi
n. 433 del 4 ottobre 1993 ci nella Gerusalemme Est occupata. si fa sempre più sfumata: i coloni ebrei controlla-
Direttore responsabile Giovanni De Mauro
Chiuso in redazione alle 20 di mercoledì L’impasse ora si è un po’ allentata: Israele ha no ormai il 45 per cento della Cisgiordania (come
7 luglio 2010 parzialmente tolto il blocco a Gaza (ma non del spiega il rapporto dell’organizzazione israeliana
PER ABBONARSI E PER INFORMAZIONI tutto) e ha congelato gli insediamenti in Cisgior- B’Tselem) e le demolizioni delle case arabe a Ge-
SUL PROPRIO ABBONAMENTO
Numero verde 800 156 595
dania (ma non a Gerusalemme Est). Intanto Wa- rusalemme Est servono a creare una maggioran-
Fax 030 319 8202 shington ha deciso di adottare nuove sanzioni za ebraica anche in quella parte della città.
Email abbonamenti.internazionale@pressdi.it
Online internazionale.it/abbonati contro Teheran, anche per tentare di scongiurare Finora Obama è stato assorbito da problemi
LO SHOP DI INTERNAZIONALE
un eventuale, pericoloso attacco israeliano con- interni. È giunto il momento di risolvere un rebus
Numero verde 800 321 717 tro gli impianti nucleari iraniani. Questo non si- politico che il suo predecessore ha trascurato. E
(lun-ven 9.00-18.00)
Online internazionale.it/shop
gniica che ci siano progressi reali verso una solu- che solo il presidente degli Stati Uniti può portare
Fax 06 4555 2945 zione a due stati. Come sempre, è toccato al pre- alla soluzione. u ma

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 11


Europa
Liliane Bettencourt e il fotografo François-Marie Banier nel 2004
HORST ASSINGER (EPA/CORBIS)

La soap opera
che fa tremare Sarkozy
The Economist, Gran Bretagna
Tangenti, ministri che cadono, una soap opera. Dietro il glamour, le accuse po, né la voglio più vedere”, ha detto la ma-
abusi di potere. La vicenda e i tradimenti si celano però delle contorte dre nel 2008. La iglia deinisce la vicenda
dinamiche politiche che stanno distruggen- “tragica” e dice che, se vincerà la causa,
Bettencourt sta mettendo a dura do la credibilità del presidente Nicolas Sar- userà tutto il denaro restituito per scopi so-
prova il governo francese. E la kozy. Il caso è cominciato quando Françoise ciali. Il suo unico desiderio, fa sapere, è ri-
reazione di Nicolas Sarkozy Bettencourt-Meyers, iglia unica di Liliane stabilire i rapporti con la madre. Il mondo
potrebbe peggiorare la situazione Bettencourt, erede dell’impero L’Oréal, ha politico segue attentamente il caso perché
denunciato il fotografo François-Marie Ba- la Nestlé possiede il 30 per cento dell’Oreal
nier per aver abusato della buona fede della e la lite potrebbe portare la multinazionale

U
na ricchezza sconinata, alcuni madre. Secondo un’indagine preliminare, svizzera ad acquisire il controllo dell’azien-
conti in Svizzera, un’isola delle Banier avrebbe ottenuto dalla miliardaria da di cosmetici.
Seychelles, una villa nell’ele- regali per 993 milioni di euro, tra investi- Mentre si avvicinava l’udienza, prevista
gante quartiere parigino di menti e opere d’arte. Foto di Bettencourt e per il primo luglio, sono spuntate le regi-
Neuilly, un’ereditiera miliardaria di 87 an- Banier, amici da molti anni, sono comparse strazioni di circa venti ore di conversazioni
ni, conversazioni registrate di nascosto, un sul settimanale patinato Paris-Match. tra Bettencourt e i suoi consiglieri. Le ha
vecchio maggiordomo e la principale socie- Anche se Liliane Bettencourt ha trasfe- raccolte in segreto il suo maggiordomo, che
tà di cosmetici al mondo: da qualche setti- rito alla iglia gran parte della sua fortuna, le ha fornite alla iglia, la quale dice di non
mana la Francia è rapita da una vicenda che ammonta a 17 miliardi di euro, le due averle ordinate e di averle consegnate alla
straordinaria che ha tutti gli ingredienti di donne non si parlano. “Non la vedo da tem- polizia per “proteggere mia madre da tutte

12 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


queste manipolazioni”. Si è scoperto così
che Bettencourt non ha dichiarato alcuni
beni al isco (la Francia impone una tassa
L’opinione
patrimoniale annuale sulla maggior parte
delle rendite sopra i 790mila euro). Tra le Andare avanti a ogni costo
ricchezze non dichiarate ci sono 68 milioni
di euro custoditi in due conti svizzeri e forse
la proprietà di un’isola delle Seychelles.
Nabil Wakim, Le Monde, Francia
Bettencourt ha fatto subito sapere di essere
pronta a “regolarizzare” il suo patrimonio Lo scandalo si allarga e il Bettencourt!’”, pronostica su Le Pari-
all’estero. governo teme per la riforma sien un dirigente della maggioranza.
Tutto questo è già abbastanza inquie- La prospettiva di un movimento di
tante, ma c’è un’altra sorpresa. Florence
delle pensioni. Il presidente proteste al ritorno dalle ferie, sullo
Woerth, una consulente inanziaria che ge- minimizza ma la crisi è vicina sfondo della crisi politica e dello scan-
stiva i dividendi di Bettencourt, è sposata dalo dei inanziamenti illeciti, fanno

D
con Eric Woerth, ministro del lavoro e della opo le nuove rivelazioni sul i- sudare freddo la destra.
previdenza sociale di Sarkozy. Woerth è at- nanziamento illecito della La propaganda del governo sulle
tualmente impegnato nel tentativo di alza- campagna elettorale di Nico- pensioni, inora ben oliata, si è total-
re l’età della pensione in Francia da 60 a 62 las Sarkozy del 2007 da parte di Lilia- mente impantanata nello scandalo
anni, ma quando era ministro del bilancio ne Bettencourt, su cui la procura ha Bettencourt. Come chiedere ai france-
era stato il fautore di un giro di vite contro aperto un’inchiesta, la situazione del si dei sacriici quando il ministro che
l’evasione iscale. governo diventa sempre più insosteni- irma la riforma è coinvolto in una vi-
Woerth è soprattutto il tesoriere bile. Le dimissioni dei ministri Alain cenda simile? Fonti sindacali parlano
dell’Ump, il partito di Sarkozy. Secondo Pa- Joyandet e Christian Blanc non hanno da giorni dell’ipotesi della sostituzione
trice de Maistre, consigliere inanziario di alleggerito le pressioni sul ministro del di Woerth con Xavier Bertrand, leader
Bettencourt, sia Woerth sia l’Ump hanno lavoro e della previdenza sociale Eric dell’Ump, che smentisce. Ma l’allonta-
ricevuto donazioni dall’anziana ereditiera, Woerth, che resta al centro dello scan- namento di Woerth renderebbe diici-
compresa una tangente di 150mila euro dalo. le l’adozione della riforma delle pen-
che, secondo l’ex contabile della ricca si- Negli ultimi giorni i giri di parole sioni prima della ine dell’anno. Pur
gnora, sarebbe stata versata per la campa- inventati per difendere Woerth hanno senza ripartire da zero, il nuovo mini-
gna elettorale di Sarkozy. Woerth nega qua- perso eicacia. Buona parte dei diri- stro non sarebbe in una posizione di
lunque illecito. Sostiene di non aver mai genti del partito di maggioranza forza per discutere con i sindacati.
saputo niente delle attività della moglie, (l’Ump) continua a serrare i ranghi, ri- L’Eliseo ha perso il controllo della
che a sua volta non sapeva dell’evasione i- petendo che si tratta solo di una “vo- situazione. Con le dimissioni di Blanc
scale e ora ha smesso di lavorare per Bet- ce” e che “Eric Woerth è un uomo e Joyandet sperava di rimediare allo
tencourt. Come ministro del bilancio, Wo- esemplare”. Il ministro stesso ha rea- scandalo, ma le nuove rivelazioni sul
erth dice di non aver mai ordinato né di es- gito seccamente, assicurando che “la inanziamento illecito hanno messo il
sere stato al corrente di accertamenti isca- cosa comincia a stancare” e dicendo di cambio dei ministri in secondo piano.
li individuali. Le donazioni politiche erano non escludere azioni legali per difa- Il problema è che Sarkozy è diretta-
legali e sono una prassi comune per le gran- mazione contro Mediapart, che ha dif- mente chiamato in causa. Il presidente
di aziende. fuso le notizie all’origine del caso Bet- sembra in diicoltà: non è riuscito a
La sinistra ha gioito dello scandalo, così tencourt. “Non mi dimetterò”, ha riba- dettare l’agenda politica.
come i sindacati, che vogliono far naufraga- dito Woerth. Dall’inizio dell’afare Bettencourt il
re la riforma delle pensioni. Il caso Betten- Le uniche voci in disaccordo sono presidente è stato piuttosto riservato.
court arriva dopo una serie di scandali che state quelle degli amici di Dominique Il 6 luglio si è limitato a commentare:
ha investito alcuni ministri del governo, due de Villepin, che chiedono un rapido “Vorrei tanto che il paese si appassio-
dei quali si sono dimessi: uno aveva noleg- rimpasto, o dell’ex tesoriere dell’Ump, nasse ai grandi problemi invece di
giato un jet privato, un altro aveva due ap- Étienne Pinte, secondo cui le funzioni scandalizzarsi davanti a certe calun-
partamenti uiciali e un terzo ha speso una di tesoriere del partito e ministro del nie”.
cifra enorme per comprare dei sigari. Inol- bilancio erano incompatibili. Alcuni esponenti della maggioran-
tre l’aria di impunità rischia di far crescere In realtà l’Ump non sa più come ri- za, tuttavia, lo invitano a rivolgersi ai
ulteriormente la delusione dei sostenitori spondere alle accuse. A settembre Eric francesi. Ma per dire cosa? Denuncia-
di Sarkozy. Ma il presidente non ha nemme- Woerth dovrà presentare in parlamen- re la “macchinazione” ordita contro
no il coraggio di punire Woerth per il timore to la riforma delle pensioni. “Ogni vol- Woerth non basterà a placare gli inter-
di compromettere l’importante riforma ta che Woerth dirà che questa riforma rogativi dell’opinione pubblica né a ri-
delle pensioni. Questo è un banco di prova è giusta ed equa, i socialisti batteranno prendere il controllo della situazione
cruciale per vedere se Sarkozy è ancora in sui banchi gridando: ‘Bettencourt! politica. u nm
grado di modernizzare la Francia. u nm

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 13


Europa
è d’accordo con questo slogan deve ricorda-
I polacchi preferiscono re i conlitti, le ideologie e il clima politico
che hanno caratterizzato il periodo 2005-
i moderati 2007, quando il partito dei gemelli
Kaczynski era al potere e Lech occupava la
carica di presidente. Come dimostrano i
sondaggi, una buona parte degli elettori –
quelli che hanno votato per Komorowski –
Wieslaw Wladyka, Polityka, Polonia
ha rilettuto su quegli anni.
Il nuovo presidente polacco prattutto dalla tragedia di Smolensk, in cui
è Bronislaw Komorowski. ad aprile ha perso la vita il presidente Lech Il coraggio degli elettori
Kaczynski, fratello di Jaroslaw. Queste La campagna elettorale di Piattaforma ci-
Jaroslaw Kaczynski e la sua idea spaccature erano così ben nascoste da sfug- vica, tuttavia, è stata banale e maldestra.
di una Polonia nazionalista gire a molti elettori che dichiaravano di sen- Né i responsabili del comitato elettorale né
e chiusa sono stati sconitti. tirsi vicini a valori universali come il patriot- il candidato stesso sono stati in grado di
Ma il paese è ancora spaccato tismo o il bene della Polonia. Valori ormai sottolineare con chiarezza la diferenza tra
mistiicati, scollati dalla realtà e associati, i valori dei due partiti, non hanno fatto nul-
quasi per un automatismo, al candidato di la per raggiungere il consenso voluto e non

S
e al ballottaggio delle elezioni pre- Diritto e giustizia e al suo slogan: “La Polo- hanno nemmeno spiegato con chiarezza di
sidenziali del 4 luglio ho votato nia prima di tutto”. quale tipo di patriottismo c’è bisogno in Po-
Bronislaw Komorowski è innanzi- Il motto di Komorowski – “La concordia lonia. Non hanno messo in discussione il
tutto perché non volevo votare Ja- è costruttiva” – non suonava certo partico- passato politico di Jaroslaw Kaczynski né
roslaw Kaczynski, il principale ispiratore larmente attraente: e mancava di carica hanno sottoposto a una critica frontale la
del progetto noto come “quarta repubbli- emotiva. Ma il messaggio del candidato di presidenza di Lech. Inoltre si sono dimo-
ca”, che doveva prendere il posto del regime Piattaforma civica, un partito di centrode- strati goi e incapaci, specialmente nel rap-
attuale, giudicato corrotto e ancora in mano stra liberale ed europeista, era una garanzia porto con gli avversari politici. A conti fatti,
ai postcomunisti. Malgrado il clima politico per un governo moderato e costruito sul si può afermare che Bronislaw Komorow-
insolito e le rassicurazioni del partito di consenso, pragmatico e non ideologico. Chi ski è riuscito a vincere grazie agli elettori e
Kaczynski, Diritto e giustizia, che ha più non certo agli strateghi della sua campagna
volte afermato di aver abbandonato quel elettorale.
discusso progetto, nelle ultime settimane
Da sapere Gli elettori hanno votato in tutta co-
abbiamo di nuovo assistito a un confronto I risultati del ballottaggio delle presidenziali scienza, e probabilmente è questo il succes-
tra due visioni della Polonia, due modi di del 4 luglio. Aluenza: 55,3 per cento so più grande. Evidentemente in Polonia ci
fare politica, due prospettive diverse. Bronislaw Komorowksi 53 % sono moltissime persone che hanno il co-
Questa divisione era tangibile da tem- raggio di difendere la concordia costruttiva
po, ma nell’ultimo periodo è stata occultata su cui si fonda la democrazia moderna. È
Jaroslaw Kaczynski 47 %
da mille avvenimenti: dalle inondazioni di come se la maggioranza avesse detto, anco-
cui il paese è stato vittima a maggio e so- ra una volta, di non volere più subire esperi-
menti storici o rivoluzioni. Esattamente
come quando i polacchi nel 2003 votarono
PETEr ANDrEwS (rEUTErS/CONTrASTO)

sì al referendum per l’adesione all’Unione


europea, contro le previsioni scettiche di
molti. Oggi, come allora, i cittadini hanno
mostrato una grande maturità. Tutto que-
sto fa ben sperare. Ma la minoranza orga-
nizzata che il 4 luglio ha votato per
Kaczynski in realtà non è così minoritaria.
Lo scarto tra i due candidati è stato minimo
e non stupisce che Jaroslaw Kaczynski ab-
bia subito invitato le sue truppe a continua-
re a combattere per la prossima battaglia: le
amministrative e poi le legislative, che si
terranno prima della metà del 2011, quando
Varsavia assumerà la presidenza di turno
dell’Unione. Spetterà agli elettori decidere.
Ma lo faranno dopo aver visto all’opera il
primo ministro Donald Tusk aiancato da
Bronislaw Komorowski con la moglie Anna un nuovo presidente. u nm

14 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Bosnia Erzegovina REPUBBLICA CECA

La squadra
Chi sono i terroristi?
INA FASSBENDER (REUTERS/CONTRASTO)

di Necas
Il 28 giugno il presidente Vaclav
Dani, Bosnia Erzegovina Klaus ha incaricato Petr Necas,
La mattina del 27 giugno una bomba è leader del partito di centrode-
stra Ods, di formare l’esecutivo.
esplosa presso la stazione di polizia di
Sorprende però, scrive il quoti-
Bugojno, in Bosnia Erzegovina, diano di sinistra Pravo, l’asse-
uccidendo un agente. L’attentato gnazione di alcuni importanti
GERMANIA avrebbe potuto provocare una strage, ministeri ai partiti alleati
Sentenza perché a quell’ora una ventina di dell’Ods, due formazioni popu-
poliziotti avrebbe dovuto trovarsi sul liste che hanno ottenuto un
sull’eutanasia buon risultato alle elezioni di
posto. L’attacco è coinciso con le
maggio. Afari pubblici ha otte-
Non è reato interrompere le cu- celebrazione dell’Ajvatovica, nuto il ministero dell’interno,
re che tengono in vita artiicial- un’importante ricorrenza islamica che attira visitatori da mentre a Top 09 sono andati le
mente una persona in stato di tutto il paese e dall’estero. L’attentato è stato attribuito agli inanze, la sanità e le politiche
coma vegetativo, se in prece- ambienti dell’estremismo islamico wahhabita, e la polizia sociali. La squadra di governo
denza il paziente ha dichiarato ha subito efettuato i primi arresti. Anche se non ci sono comprenderà alcuni politici sot-
di non volerle. Lo ha stabilito il to inchiesta, malgrado una delle
ancora prove certe, la bomba di Bugojno – che si trova
25 giugno la corte di giustizia fe- priorità di Necas sia la lotta alla
derale. I giudici hanno assolto nella Federazione croato-musulmana, una delle due entità
corruzione. Ma i cittadini sono
Wolfgang Putz, un esperto di amministrative che compongono la Bosnia Erzegovina – preoccupati soprattutto per i ta-
medicina legale accusato di sta provocando le prime conseguenze politiche. In Bosnia gli al welfare necessari per risa-
aver fatto staccare la spina si è aperto un dibattito sulla presenza e sulla consistenza nare il bilancio dello stato.
all’anziana madre di una signo- del wahhabismo nel paese. La comunità islamica e il suo
ra di Fulda, nel land dell’Assia,
muftì, Mustafa Ceric, continuano ad avere una posizione
che si era rivolta a lui per una
consulenza. La sentenza, scrive
piuttosto ambigua. Una cosa è certa: l’attentato, oltre a
la Süddeutsche Zeitung, met- ostacolare l’integrazione della Bosnia Erzegovina in
te ine a una grave lacuna nella Europa, ha difuso un clima di paura sia tra i cittadini non
legislazione tedesca. musulmani sia tra i musulmani moderati. ◆

SPAGNA GRAN BRETAGNA maggioritario in cui si vota per


tutti i candidati in ordine di pre-
I popolari Il maggioritario ferenza. La data però non piace
e l’aborto in discussione ai nazionalisti del Galles, dell’Ir-
landa del Nord e della Scozia,
La legge che depenalizza l’abor- Durante la campagna elettorale perché coincide con le elezioni IN BREVE
to, entrata in vigore il 5 luglio, è Nick Clegg si era impegnato a per le assemblee locali e potreb- Turchia Il 6 luglio tre soldati e
già nel mirino di alcune regioni modiicare il sistema elettorale be farle passare in secondo pia- 12 ribelli del Partito dei lavora-
autonome. Come racconta la britannico se i liberaldemocrati- no. Non piace nemmeno ad al- tori del Kurdistan (Pkk) sono
Vanguardia, i governi di Mur- ci avessero vinto le elezioni. Ba- cuni deputati conservatori e la- morti nei combattimenti a Sem-
cia, della Navarra e della Comu- sato sul sistema maggioritario a buristi, che temono una bassa dinli, nel sudest del paese. Po-
nità autonoma di Madrid, tutti turno unico, con una divisione aluenza alle urne perché lo chi giorni prima l’aviazione tur-
guidati dal Partito popolare (Pp), delle circoscrizioni che non ri- stesso giorno si svolgono anche ca aveva bombardato le posizio-
hanno deciso di sospendere lette la ripartizione della popo- le elezioni amministrative in al- ni dei ribelli nel nord dell’Iraq.
l’applicazione della norma, che lazione, il metodo attuale di ele- cuni comuni dell’Inghilterra. Finlandia Il 1 luglio il parla-
permette alle donne di abortire zione dei deputati penalizza in- Secondo un sondaggio pubbli- mento ha autorizzato la costru-
legalmente ino alla quattordi- fatti i libdem, che si battono per cato dall’Independent, gli elet- zione di due nuovi reattori nu-
cesima settimana di gravidanza cambiarlo. Diventato il numero tori sono divisi: il 33 per cento è cleari.
e ino alla ventiduesima in caso due del governo di coalizione favorevole al voto alternativo, il Francia Il 7 luglio il tribunale di
di anomalie del feto o di rischio guidato dai conservatori, Clegg 34 per cento è contrario e il 25 Parigi ha condannato l’ex ditta-
per la salute della madre. La de- ha quindi annunciato che il 5 per cento si dichiara indeciso. tore panamense Manuel Norie-
cisione è stata presa dopo che la maggio 2011 si svolgerà un refe- Sarà decisivo, sostiene il giorna- ga a sette anni di prigione per ri-
corte costituzionale ha accolto il rendum sull’introduzione del le, l’orientamento degli elettori ciclaggio di denaro proveniente
ricorso presentato dal Pp. voto alternativo, un sistema laburisti. dai narcotraicanti colombiani.

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 15


Africa e Medio Oriente
SEYLLOU (AFP/GETTY IMAGES)

Anche i vincitori
protestano
Elhadj Abdoulaye Diallo,
Aminata, Guinea

Conakry, Guinea. Una sostenitrice di Cellou Dalein Diallo

La Guinea
D
opo la pubblicazione dei risul-
tati provvisori delle elezioni
presidenziali del 27 giugno, è
va al ballottaggio l’ora delle contestazioni. E
perino chi è passato al secondo turno de-
nuncia i brogli. Cellou Dalein Diallo, il can-
didato in testa, ritiene di aver ricevuto più
Mamadou Aliou Diallo, Wal Fadjri, Senegal
voti di quelli che gli sono stati attribuiti e ha

I
n Guinea la suspence è inita: nella pamento del popolo guineano (Rpg) e lea- fatto appello alla corte suprema. Alpha
notte tra il 2 e il 3 luglio, dopo cinque der storico dell’opposizione, ha ottenuto Condé, arrivato secondo, ha detto che nelle
giorni di attesa, la commissione elet- 553.021voti. Ora Diallo e Condé hanno biso- sue roccaforti di Siguiri, Matoto e Kankan
torale nazionale ha reso noti i risultati gno di stringere alleanze con i candidati sono stati cancellati dei seggi elettorali. Si-
provvisori delle elezioni presidenziali del 27 sconitti per arrivare alla presidenza della dya Touré, il terzo classiicato, e diversi altri
giugno. repubblica. candidati eliminati sostengono che ci sono
Com’era prevedibile, l’ex primo mini- I vertici dell’Ufdg e dell’Rpg hanno già state molte irregolarità e chiedono un in-
stro Cellou Dalein Diallo, 58 anni, ha avuto avviato negoziati con gli altri partiti. Diallo tervento della corte suprema, che in pochi
la maggioranza dei consensi con 1.062.549 ha invitato subito i 22 candidati esclusi a giorni dovrà decidere se convalidare o me-
voti. Il candidato dell’Unione delle forze unirsi a lui nella corsa al ballottaggio. “Ab- no il voto.
democratiche della Guinea (Ufdg) , però, biamo avviato un dialogo con alcuni partiti, Il premier Jean Marie Doré ha ammesso
non ha ottenuto la maggioranza necessaria ma i termini degli accordi non possono es- che il governo avrebbe potuto gestire me-
per essere eletto al primo turno e dovrà af- sere rivelati”, ha dichiarato nei giorni scorsi glio il processo elettorale. Doré si è anche
frontare Alpha Condé al ballottaggio previ- un rappresentante dell’Ufdg. Una decina di dichiarato preoccupato dell’“etnicizzazio-
sto per il 18 luglio. partiti minori, invece, hanno avviato i collo- ne” del voto guineano. Come dobbiamo
Condé, 72 anni, presidente del Raggrup- qui con l’Rpg per stabilire i futuri scenari in valutare questo dato? In Guinea, le persone
caso di vittoria di Alpha Condé. in grado di analizzare i programmi politici
Da sapere L’ex primo ministro Sidya Touré, candi-
dato dell’Unione delle forze repubblicane,
per fare una scelta elettorale sono una mi-
noranza. Perciò i risultati delle urne hanno
Elezioni presidenziali del 27 giugno 2010 sarà l’ago della bilancia. Per il momento messo in luce un voto su basi etniche, divi-
Touré si rifiuta di riconoscere i risultati so tra Diallo, il candidato fula, e Condé, il
provvisori e sostiene che la commissione candidato malinké. Ora sarà la solidarietà
Altri elettorale ha voluto favorire Alpha Condé. tra i diversi gruppi etnici a consentire l’ele-
21 candidati
24% Perciò ha deciso di rivolgersi alla corte su- zione di uno dei due. Subito dopo l’indipen-
Cellou
Dalein Diallo prema che entro alcuni giorni deciderà sul- denza la volontà di creare un paese unito ha
39,7% la validità del risultato. Eppure Touré, che è spinto i leader politici a non valorizzare le
Sidya Touré
15,6% arrivato terzo ottenendo 417. 261 voti, si tro- identità etnico-linguistiche. Ma negare le
Alpha va in posizione di forza e in cambio dei suoi diversità rischia di provocare conseguenze
Condé voti potrebbe chiedere al futuro presidente spiacevoli. La classe politica guineana do-
20,7%
Fonte: Wal Fadjri la guida dell’esecutivo. u sv vrà saperle gestire. u nm

16 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


ISRAELE
Mali IN BREVE

L’inviato Libano Il grande ayatollah Mo-


hammad Hussein Fadlallah,
di Damasco Fanatismo e verità considerato l’ideologo del parti-
to sciita Hezbollah, è morto il 4
Nonostante l’incontro segreto luglio a Beirut. Aveva 75 anni.
a Bruxelles tra il ministro degli New African, Gran Bretagna Rep. Dem. Congo Il 2 luglio
esteri turco Ahmet Davutoglu 245 persone sono morte
e un ministro israeliano, il 5 lu- L’ultimo spettacolo di Peter Brook, nell’esplosione di un camion ci-
glio Ankara ha minacciato di 11 and 12 è tratto dal Saggio di sterna pieno di benzina a Sange,
interrompere i rapporti diplo- Bandiagara, un romanzo dello nella provincia orientale del Sud
matici con Israele. Un portavo- scrittore maliano Amadou Hampate Kivu.
ce del premier israeliano Ben- Ruanda Il pastore Jean-Bosco
Ba. Il libro racconta la vita e la
jamin Netanyahu, infatti, ha Uwinkindi, accusato di aver par-
fatto sapere che Israele non si
ilosoia di Tierno Bakar, il mistico tecipato al genocidio del 1994, è
scuserà mai con la Turchia per sui vissuto alla ine dell’ottocento, stato arrestato il 2 luglio in
il raid contro la Freedom lotil- che fu maestro spirituale di Hampate Uganda. L’uomo è stato trasferi-
la del 31 maggio. Ma Davutoglu Ba. Lo spettacolo è ambientato in to al Tribunale penale interna-
ha ribadito che “la Turchia esi- Mali all’epoca della colonizzazione francese, dove nasce zionale per il Ruanda ad Arusha,
ge delle scuse”, altrimenti i un’accesa disputa tra due comunità di fedeli musulmani in Tanzania.
rapporti s’interromperanno. Il Sudafrica Il 2 luglio l’ex capo
per stabilire quante volte sia giusto recitare la preghiera:
presidente siriano Bashar al della polizia e dell’Interpol Ja-
Assad ha invitato Ankara alla
undici o dodici? Incapaci di dirimere la questione, i due ckie Selebi è stato riconosciuto
prudenza. “L’invito deve esse- gruppi decidono di separarsi e scegliere ciascuno una colpevole di corruzione da un
re preso sul serio”, scrive Mil- nuova guida spirituale, mentre l’amministrazione tribunale di Johannesburg. Sele-
liyet. “Alla Siria non si può francese cerca di trarre vantaggio dallo scoppio di queste bi avrebbe accettato regali e sol-
rimproverare né di essere alli- tensioni. “I personaggi dei maestri spirituali, ispirati alle di da un traicante di droga.
neata con Washington né di igure di Tierno Bakar e Sherif Hamallah, sono due Sudan Il 30 giugno l’oppositore
appoggiare Israele”. Hassan al Turabi è stato scarce-
modelli di tolleranza", spiega Peter Brook. “Come diceva
rato dopo 45 giorni di detenzio-
Tierno Bakar ‘esistono tre verità: la mia verità, la tua ne in una prigione di Khartoum.
verità e...la Verità’”. Il dramma, però, si conclude con la Era stato arrestato dopo aver
SOMALILAND morte dei due maestri soprafatti dal fondamentalismo criticato il presidente Omar al
La promessa dei loro seguaci. ◆ Bashir.
del presidente
Ahmed Mohamud Silaanyo, 72 Da Ramallah Amira Hass
anni, è il nuovo presidente del
Somaliland. Il leader dell’oppo-
sizione ha ottenuto il 50 per cen-
Due popoli, due giustizie
to dei voti nelle elezioni del 26
giugno. Silaanyo ha detto che
raddoppierà gli sforzi del suo
Zviya Shapira, 60 anni, profes- mi ha raccontato Zviya, ag- Sul posto si stanno insediando
predecessore Dahir Riyale Ka-
soressa di biologia, è un’attivi- giungendo con orgoglio: “Og- famiglie ebree ortodosse, che
hin per far riconoscere la sovra-
sta contro l’occupazione. Di gi è stato arrestato dall’eserci- rendono un inferno la vita dei
nità del paese, che si è dichiarato
estrazione sionista, i suoi tre to alla manifestazione di Nabi pochi palestinesi rimasti.
indipendente dalla Somalia nel
1991, scrive Somaliland Press. igli maschi sono diventati re- Saleh” (uno dei tanti villaggi Ma ci sono milioni di ebrei
fusenik (obiettori di coscien- palestinesi in cui si organizza- israeliani che vivono su terreni
za) dopo aver servito in unità no proteste settimanali). An- appartenuti ai palestinesi. E
militari d’élite. Il più giovane è che Sheikh Jarrah, a Gerusa- non c’è nessun giudice israe-
stato in carcere, il maggiore è lemme Est, ospita regolar- liano che ne ordini il trasferi-
stato espulso dall’esercito ed è mente le proteste contro mento forzato. Due popoli,
considerato da molti israeliani l’apartheid israeliana. Alcune due giustizie. Molti israeliani
“un nemico del popolo”. famiglie palestinesi, profughe partecipano alle proteste nei
Il 3 luglio ci siamo incontra- del 1948, hanno ricevuto dal villaggi, ma nei principali
te alla manifestazione setti- tribunale l’ordine di lasciare le mezzi d’informazione palesti-
manale del quartiere di Sheikh loro case, costruite sui terreni nesi non se ne parla mai. Un
Jarrah. “Yonathan (il maggio- che prima del 1948 appartene- altro motivo di strazio per le
re) è tornato ieri dall’estero”, vano a una comunità ebraica. due metà della mia vita. ◆ nm

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 17


Americhe
Hopedale, Louisiana, 5 maggio 2010 nistrative. “Il ritmo della perdita che vedia-
mo oggi è decisamente inferiore rispetto a
quando la piattaforma era in iamme”, ha
dichiarato Doug Suttles, il capo delle ope-
razioni della Bp negli Stati Uniti, al notizia-
rio della Nbc a tre giorni dall’esplosione
della piattaforma.
La Bp faceva stime molto contenute sul-
la quantità di greggio che usciva: all’inizio
parlava di mille barili al giorno, poi cinque-
mila. Quasi un mese dopo, l’amministra-
zione Obama ha istituito una commissione
indipendente e a metà giugno il gruppo tec-
JASON ANDREw (GETTY IMAGES)

nico incaricato di misurare il lusso di greg-


gio ha dichiarato che il pozzo perde tra i
35mila e i 60mila barili al giorno. Il ritardo
e l’approssimazione delle stime faranno
discutere ancora per anni.

Operazioni di boniica

La Bp si prepara Nei primi giorni dopo la catastrofe, la Bp


proponeva ai pescatori e a chi lavorava per
l’azienda nelle operazioni di boniica di ir-
alle battaglie legali mare dei documenti con cui rinunciavano a
fare causa. In Florida la compagnia si è ri-
volta a Senteritt Akerman, lo studio legale
più grande dello stato. Quando il 16 giugno
il presidente Barack Obama ha incontrato i
Marc Caputo, The Miami Herald, Stati Uniti
dirigenti della Bp per istituire il fondo di 20
Ha assunto i migliori avvocati e e ingaggiato laboratori specializzati nella miliardi di dollari, l’azienda era rappresen-
ha cercato di convincere gli raccolta e nell’analisi dell’aria, del mare, tata da Jamie Gorelick, l’ex viceprocuratore
delle paludi e delle spiagge: tutti elementi generale sotto la presidenza Clinton.
abitanti della costa a non fare fondamentali per dimostrare i danni nelle I motivi per fare causa alla Bp non man-
causa. A pochi giorni dal cause per inquinamento. Cinque giorni do- cano: violazioni di leggi federali sull’inqui-
disastro del 20 aprile, l’azienda po il disastro del 20 aprile, McKee ha prova- namento, del diritto marittimo, dei trattati
pensava già a come difendersi to ad assumere uno scienziato che da sedici internazionali, delle leggi sull’ordine pub-
anni lavora con lui a una causa ambientale blico e perino di leggi statali e federali sui
contro la petrolchimica DuPont in Ecuador. traici illeciti. Finora sono state presentate

N
ei giorni immediatamente suc- “Troppo tardi”, racconta McKee. “Era già circa 250 azioni legali, e ogni giorno ne arri-
cessivi all’esplosione della stato assunto dagli altri”. vano di nuove.
piattaforma Deepwater Hori- Mentre metteva insieme la sua squadra Il governatore della Florida, Charlie
zon nel golfo del Messico, la Bp legale, la Bp minimizzava la quantità di Crist, ha incaricato Steve Yerrid, membro
si è vantata della sua capacità di correre ai greggio che usciva dal pozzo della Deepwa- della squadra legale che, in nome dello sta-
ripari, ma dietro le quinte si stava già prepa- ter Horizon. Secondo gli avvocati questo to, vinse una storica causa da 11,3 miliardi
rando alle inevitabili battaglie legali. sarà un elemento decisivo sia nelle cause di dollari contro i giganti del tabacco, di
L’azienda si è afrettata a ingaggiare esperti per danni sia per stabilire le sanzioni ammi- creare una nuova équipe di avvocati per
che altrimenti sarebbero stati a disposizio- fornire consulenze legali.
ne dei querelanti. Ha arruolato squadre di
avvocati di prim’ordine. Ha presentato atti
Da sapere Secondo Brian O’Neill, l’avvocato che
dal 1989 segue le cause di risarcimento per
di rinuncia legale ai volontari e ai pescatori, u Dopo il disastro nel golfo del Messico il il disastro della Exxon Valdez, ci vorranno
perché evitassero di fare causa. E ha an- valore delle azioni della Bp si è dimezzato. anni per pulire la costa. “Il petrolio va dove
Gli investitori temono che la compagnia
nunciato la creazione di un fondo di 20 mi- nessuno se lo aspetta”, dice. “Si può pulire
possa fallire a causa dei costi della marea
liardi di dollari per le vittime, che potrebbe una spiaggia e, dopo pochi mesi o un anno,
nera: inora la Bp ha speso 3,12 miliardi di
ridurre il numero di cause in tribunale. dollari. Il 6 luglio, comunque, le azioni della
il petrolio ritorna. La Exxon ha dimostrato
Robert J. McKee, un avvocato dello stu- Bp hanno registrato un forte rialzo in che le vittime possono essere ingannate e
dio Krupnick Campbell Malone a Fort Lau- seguito alle voci di un ingresso di fondi bloccate per 21 anni in tribunale senza che
derdale, in Florida, si è detto sorpreso dalla sovrani mediorientali, tra cui quello di Abu succeda niente”, conclude. “Speriamo che
rapidità con cui la Bp ha assunto scienziati Dhabi, nel capitale dell’azienda. Bbc la Bp non voglia fare lo stesso”. u sc

18 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


ARGENTINA
Bolivia Tucson, Arizona
Videla ancora
alla sbarra Gli indigeni contro Morales

SCOtt OLSOn (Getty IMAGeS)


Venticinque anni dopo la con-
danna all’ergastolo, l’ex dittato- Pulso, Bolivia
re argentino Jorge Rafael Videla Il nuovo modello di organizzazione
è tornato a sedersi sul banco de-
dello stato boliviano, basato sulle
gli imputati. Come spiega Pági-
na 12, stavolta Videla (al potere autonomie regionali e che dovrebbe
tra il 1976 e il 1983) è accusato, entrare in vigore nei prossimi mesi, sta
insieme ad altre 24 persone, tra causando problemi al presidente evo STATI UNITI
cui il generale Luciano Ben- Morales. Ora il presidente deve
jamín Menéndez, di aver fatto vedersela con le popolazioni indigene.
Arizona
torturare e fucilare 29 prigionie- Riuniti nella Confederación de sotto accusa
ri politici, nell’ottobre del 1976.
pueblos indígenas de Bolivia (Cidob),
L’amministrazione Obama ha
un migliaio di indigeni sta marciando verso La Paz per
fatto causa all’Arizona per la leg-
chiedere un referendum per deinire gli statuti ge sull’immigrazione approvata
IN BREVE
autonomistici, un maggior numero di seggi al parlamento dallo stato ad aprile. “Una riven-
Colombia Il 6 luglio dodici ri-
belli delle Forze armate rivolu-
nazionale e il rispetto del territorio. Di fronte a queste dicazione forte del potere cen-
zionarie della Colombia (Farc) posizioni, il governo cerca di screditare la Cidob. Per il trale su un tema delicato”, scrive
sono morti in un’operazione sociologo Roberto Ibargüen, il conlitto è il segno della il Washington Post. Secondo
dell’esercito nel dipartimento di distanza tra il programma di Morales, che vuole realizzare la Casa Bianca, la legge è in con-
Bolívar, nel nord del paese. litto con le norme federali. In
strade, dighe e industrie, e gli interessi degli indigeni, che
Haiti Il 30 giugno il presidente particolare, interferisce con i
vogliono mantenere il controllo del territorio. Oscar Vega, compiti di protezione dei conini
René Préval ha annunciato che
membro dell’associazione Comuna, che raggruppa molti nazionali, che spettano alle au-
le elezioni presidenziali e legi-
slative si svolgeranno il 28 no-
intellettuali del paese, sostiene invece che lo scontro è torità federali, e incoraggia atti
vembre. Il voto era stato riman- l’espressione di una società in movimento, e che porterà a di vessazione nei confronti di in-
dato a causa del terremoto che una trasformazione dell’identità, della cultura e nocenti. La legge, che consente
ha colpito il paese il 12 gennaio. dell’organizzazione economica e sociale della Bolivia. ◆ alla polizia di fermare persone
sospettate di vivere illegalmente
negli Stati Uniti e chiedergli i
documenti, è accusata di legitti-
mare il racial proiling, cioè la
Dall’Avana Yoani Sánchez prassi di fermare i sospetti in ba-
se al colore della pelle.
Museo delle automobili
STATI UNITI
C’è un particolare della nostra no sorpresi ed entusiasti nel appartenevano a una vecchia L’energia
realtà che afascina i turisti e vedere il luna park del passato ambulanza.
sorprende i collezionisti di automobilistico. Scattano foto I turisti si meravigliano del
del sole
tutto il mondo: la quantità di e pagano prezzi esorbitanti gusto dei cubani per queste
Il 3 luglio il presidente degli Stati
automobili d’epoca che circo- pur di provare quei comodi se- reliquie del passato, ma pochi
Uniti Barack Obama ha annun-
lano per le strade del paese. dili. Ma dopo aver parlato un sanno che si tratta più di una
ciato lo stanziamento di due mi-
Ancora oggi sui viali dell’Ava- po’ con l’autista, gli stranieri necessità che di una scelta.
liardi di dollari per lo sviluppo di
na corrono Chevrolet del 1952 stupiti scoprono che la carroz- non possiamo andare da un
impianti a energia solare. I soldi,
e Cadillac più vecchie dello zeria di quella Ford secolare concessionario per comprare spiega il New York Times, an-
stesso ministro dei trasporti nasconde un motore Fiat nuo- un macchina nuova, anche se dranno a due aziende: la Aben-
fanno da taxi collettivo. Que- vo e che le ruote sono state abbiamo i soldi per pagarla. goa Solar, che costruirà in Arizo-
sti miracoli a quattro ruote prese da una Lada. Così dobbiamo rimettere in na uno dei più grandi impianti
fanno ormai parte del nostro A mano a mano che il turi- sesto le vecchie ferraglie. Sen- solari del mondo, e la Abound
paesaggio quotidiano al pari sta entra in conidenza con il za queste macchine del secolo Solar Manufacturing, che sta co-
delle lunghe ile, degli auto- proprietario, scopre che i freni scorso, la nostra città sarebbe struendo impianti in Colorado e
bus strapieni e dei cartelloni sono un regalo di un amico meno pittoresca e sempre più in Indiana. I due progetti cree-
politici. All’inizio, i turisti so- europeo e che i fari anteriori immobile. ◆ sb ranno 1.500 posti di lavoro.

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 19


Asia e Paciico
Sale la tensione
nel Kashmir indiano
Rahul Pandita, Open, India
Gli scontri tra la polizia
e i separatisti sono aumentati.
Il governo locale ha raforzato
il coprifuoco e New Delhi ha
mandato l’esercito a pattugliare
le strade di Srinagar

N
el centro di Srinagar, capitale
del Kashmir indiano, la chia-
mano Rani, regina. Il suo cor-
po porta i segni delle battaglie
che ha combattuto nel corso degli anni. Gli
uomini che l’hanno vista in azione sosten-
gono che se avesse combattuto per gli in-
glesi avrebbe meritato la Victoria cross, la Zone rivendicate dal Pakistan
più alta onoriicenza militare britannica.
Zone rivendicate dall’India
Ma lei è una zingara maruti e combatte
nella valle del Kashmir.
Ogni venerdì, e a volte tutti i giorni per za a Gulmarg. E quando è tornato a Srina- fuse quasi ovunque. Cosa sta succedendo?
intere settimane, Rani salva la vita dei po- gar ha deciso subito di ripartire per la fre- Un leader politico racconta che riunire una
liziotti che accompagna nelle zone di com- sca località di montagna. Ma prima ha or- folla in un comizio è diventato molto dii-
battimento, tra centinaia di ragazzi arrab- dinato il trasferimento del sovrintendente cile da quando qualcuno è pronto a ofrire
biati e armati di pietre e bombe all’acido, di polizia di Srinagar, Javaid Reyaz Bedar, molti più soldi a chi è disposto a lanciare
assetati del sangue del personale di sicu- che non aveva saputo contenere la rivolta. pietre nel mercato principale della città.
rezza. Questa rabbia è rivolta in particolare Qui sta la chiave.
alla polizia che risponde ai loro attacchi Intifada kashmira Nel corso degli ultimi anni, invece, la
con gas lacrimogeni, proiettili di gomma e Secondo gli esperti la protesta con il lancio militanza politica ha perso importanza nel
a volte proiettili veri. di pietre sono un’imitazione della rivolta Kashmir. Fonti della polizia rivelano che
Nelle ultime settimane la situazione si palestinese del 2000, che la tv ha fatto ve- questo ha causato notevoli disagi tra i lea-
è aggravata. Ci sono stati dei morti e in al- dere in tutto il mondo. Tuttaviaquest’ana- der separatisti, i quali faticano a giustiica-
cune aree della valle è stato imposto il co- lisi tradisce una scarsa comprensione delle re il lusso di fondi che gli arriva attraverso
prifuoco. Da giugno a oggi la polizia ha forze in azione nella valle. Il lancio di pietre vari canali. Dirottarli ai facinorosi che isti-
ucciso quattordici civili. La rivolta più nella regione ha preceduto l’intifada pale- gano i ragazzi ad afrontare la polizia è sta-
grande è stata provocata dal caso di Tufail stinese, anche se queste proteste per molto to un modo conveniente di togliersi dagli
Mattoo Ahmad, un adolescente ucciso l’11 tempo si sono limitate al centro di Srina- impicci.
giugno dalla polizia durante gli scontri con gar. Negli ultimi tempi, invece, si sono dif- La polizia divide i lanciatori di pietre
un gruppo di ragazzi che lanciava pietre. della valle in due gruppi. Il primo è quello
La settimana successiva un altro uomo, dei finanziatori, uomini in contatto con
Muhammad Rafiq Bangroo, è stato pic- Da sapere gruppi separatisti che gestiscono i inan-
chiato a morte dai soldati della Central re- ziamenti per tenere viva la tensione nella
u Il 7 luglio il governo indiano ha mandato
serve police force (Crpf ). Alcune donne valle. Il secondo è quello dei inanziati, ra-
l’esercito in Kashmir per riprendere il
che accompagnavano il corpo di Bangroo gazzi disoccupati alla ricerca di denaro. Il
controllo della situazione. Durante i nuovi
al cimitero hanno lanciato pietre contro la colloqui indopachistani, in programma il 15
lancio di pietre tiene viva la tensione e as-
polizia e un soldato ha risposto sparando e luglio a Islamabad, il ministro degli esteri sicura la copertura televisiva. È necessario
uccidendo un parente del defunto. Mentre pachistano intende sollevare la questione creare posti di lavoro qualiicati. Sono ne-
tutto questo succedeva, il primo ministro delle presunte violazioni dei diritti umani in cessari investimenti. Ma per ottenerli biso-
del Kashmir, Omar Abdullah, era in vacan- Jammu e Kashmir. gna prima posare quelle pietre. u fp

20 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Cina AUSTRALIA

La vittoria
Aprire agli immigrati degli isolani
ToMoHIro oHSUMI (GeTTy IMAGeS)

Gli indigeni delle isole che si


Xinmin, Cina trovano nello stretto di Torres,
“Ho pagato le tasse per sedici anni, tra lo stato australiano del
Queensland e la Papua Nuova
perché non posso diventare
Guinea, hanno ottenuto una
cittadina cinese?”. Per Wu Mingna, storica vittoria in tribunale. La
una manager inlandese che vive in corte federale di Cairns ha sta-
GIAPPONE Cina da molto tempo, invecchiare bilito che spettano a loro i diritti
Primo test serenamente nel suo paese di sfruttamento su 40mila chi-
d’adozione è solo un sogno. Una lometri quadrati di oceano. Il
per Kan giudice Paul Finn, scrive il Syd-
volta in pensione, spiega il
ney Morning Herald, ha volu-
L’11 luglio i giapponesi andran- settimanale Xinmin, non otterrà il to tutelare il legame speciale tra
no a votare per il rinnovo di me- rinnovo del permesso di soggiorno. Anche Tang Da, gli indigeni e il mare. Le navi
tà della camera alta, che nel si- cittadino britannico residente da anni a Shanghai, è commerciali e le imbarcazioni
stema bicamerale giapponese preoccupato. “Mia iglia è nata e cresciuta qui, ma tra da pesca potranno continuare a
ha meno poteri di quella bassa. operare nello stretto di Torres,
vent’anni sarà ancora una straniera. In questo modo la
Asia Sentinel scrive che il voto ma i leader locali dovranno es-
è decisivo per il partito demo-
Cina non ci fa certo sentire i benvenuti”. Per attirare i
sere consultati per ogni progetto
cratico di Naoto Kan, primo mi- talenti stranieri di cui ha bisogno, la Cina deve riscrivere la
di sviluppo nell’area. Il nuovo
nistro dallo scorso giugno. Kan legge sull’immigrazione del 1985, ormai obsoleta, scrive statuto dello stretto di Torres
sta perdendo consensi da quan- Xinmin. I tempi sono cambiati e milioni di waiguo pengyou, sarà annunciato a Brisbane
do ha annunciato che aumente- gli amici stranieri, risiedono stabilmente nel paese. il 30 luglio.
rà le tasse per cercare di risanare “Contribuiscono alla crescita della società e ne sono parte
l’economia. Per avere la mag-
integrante”, prosegue il settimanale accennando a un
gioranza, la coalizione di gover-
no dovrà aggiudicarsi 56 seggi. disegno di legge che è al vaglio delle autorità. “È ormai
una priorità del nostro governo. In pochi anni la Cina ha
spalancato le porte al mondo e ora non può trovarsi
THAILANDIA impreparata ad accoglierlo”. ◆
Ancora stato
d’emergenza AFGHANISTAN do i sondaggi la maggioranza
degli statunitensi è contraria al-
Il 6 luglio il governo tailandese
Petraeus la guerra”. Intanto proseguono
ha esteso a 18 nuove province lo al comando le violenze nel paese. Il 2 luglio
stato d’emergenza in vigore da cinque persone, tra cui un tede-
tre mesi. Secondo il governo, Il 4 luglio il generale statuniten- sco, un britannico e un ilippi- IN BREVE
scrive il quotidiano tailandese se David Petraeus ha assunto il no, sono morte in un attacco India Il 5 luglio i partiti d’oppo-
The Nation, dopo le proteste di comando delle operazioni mili- delle milizie taliban contro la sizione hanno proclamato uno
aprile e maggio, c’è il pericolo di tari in Afghanistan. Prende il sede di un’ong statunitense a sciopero per protestare contro
nuove violenze. Ma le richieste posto di Stanley McChrystal, ri- Kunduz (nord). Due giorni do- l’aumento del prezzo della ben-
di togliere lo stato d’emergenza, mosso dal presidente Barack po 63 ribelli sono morti in un zina.
che tra l’altro impedisce ai grup- obama dopo la pubblicazione raid della Nato nella provincia Pakistan Quarantadue perso-
pi di più di cinque persone di riu- di un articolo in cui il generale di Helmand (sud). Nell’opera- ne sono morte e 175 sono rima-
nirsi e permette alla polizia di criticava l’amministrazione. zione sono state sequestrate ste ferite il 2 luglio in un duplice
trattenere i sospetti per 30 gior- “La nomina di Petraeus avvie- 16 tonnellate di droga. attentato suicida in un mauso-
ni, sono tante. Per l’International ne nel momento più diicile leo sui a Lahore.
crisis group ostacola il ritorno al- della guerra”, scrive il New Sri Lanka Il 6 luglio 1.500 per-
la stabilità in un paese ormai po- York Times. “Nel mese di giu- 1.159
312 433 sone hanno partecipato a una
larizzato. Il premier ha proposto gno sono stati uccisi 102 soldati Soldati manifestazione a Colombo con-
statunitensi Soldati
unilateralmente un piano di ri- della coalizione (il dato più alto britannici Soldati tro l’inchiesta delle Nazioni Uni-
conciliazione nazionale mante- dal 2001). Inoltre, l’ofensiva a di altre te sulle violazioni dei diritti
nazionalità
nendo un clima repressivo in cui Kandahar è stata rimandata per Numero di soldati della coalizione
umani commessi dall’esercito
i diritti fondamentali delle cami- i dubbi sulla reazione della po- Nato morti in Afghanistan dal 2001. durante l’ofensiva contro i ri-
cie rosse sono negati. polazione locale. Inine, secon- Dati aggiornati al 7 luglio 2010. belli tamil nel 2009.

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 21


Visti dagli altri
Il senatore Marcello Dell’Utri nel novembre del 2009
PAOLO TRE (A3/CONTRASTO)

Una sentenza ambigua


per Marcello Dell’Utri
Eusebio Val, La Vanguardia, Spagna
Il braccio destro di Silvio liana. Ancora oggi non si è dissipato il so- ni. I giudici, però, hanno assolto il senatore
Berlusconi è stato condannato a spetto che la criminalità organizzata abbia da questo reato per quanto riguarda gli an-
agito in connivenza con altri poteri, ni successivi al 1992. Grazie a questa preci-
sette anni di carcere per nell’ambito di una trattativa politica incon- sazione, Dell’Utri e il suo partito hanno
associazione maiosa. Perché lui fessabile. E un’ombra si proietta sul presi- potuto cantare vittoria. Il senatore si è
e il suo partito si rallegrano? dente del consiglio Silvio Berlusconi. sempre dichiarato innocente e non è nean-
L’analisi di La Vanguardia Il 29 giugno la corte d’appello di Paler- che andato a Palermo per la lettura della
mo ha confermato la sentenza di primo sentenza. Pensa che il suo ricorso alla corte
grado contro il senatore del Popolo della di cassazione possa avere successo. Nel

L’
Italia, sempre prodiga di libertà (Pdl) Marcello Dell’Utri, ex braccio frattempo rimarrà in libertà e manterrà il
misteri insolubili e di destro del premier italiano sia negli afari suo seggio in parlamento.
oscuri complotti, è osses- sia in politica. Nel 2004 il parlamentare era
sionata da fatti che risal- stato condannato a nove anni di carcere Collegamento
gono a quasi vent’anni fa: per concorso esterno in associazione ma- Perché l’assoluzione per i fatti successivi al
gli omicidi dei giudici iosa. In appello i giudici hanno ridotto la 1992 è così importante? Perché fa cadere la
Giovanni Falcone e Paolo Borsellino nel pena a sette anni, anche se hanno confer- teoria secondo cui Dell’Utri fosse al centro
1992, e gli attentati del 1993 a Firenze, Mi- mato i rapporti di Dell’Utri con la maia, di un accordo stretto con la maia durante
lano e Roma, tutti attribuiti alla maia sici- una relazione che è durata venticinque an- il tragico biennio 1992-1993. Secondo que-

22 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


sta versione, sostenuta da molti saggi e ar-
ticoli di giornale, all’epoca la maia sicilia-
Politica
na stava cercando di trovare un nuovo in-
terlocutore politico e di fare pressioni sullo Aldo Brancher, ministro fantasma
stato. Dopo lo scandalo Tangentopoli era
stato spazzato via il sistema politico che
aveva dominato l’Italia dalla ine della se-
Eric Jozsef, Le Temps, Svizzera
conda guerra mondiale. La Democrazia
cristiana e il Partito socialista erano scom- Dopo le dimissioni del nuovo maggioranza e delle osservazioni del pre-
parsi, e con loro i politici che avevano fatto ministro per il decentramento, sidente della repubblica, Giorgio Napoli-
da collegamento tra la maia siciliana e lo tano, che il 25 giugno non ha esitato a in-
stato.
il premier si prepara allo scontro tervenire per precisare che Brancher non
Sempre in quegli anni era nato un nuo- con il presidente della camera aveva alcun motivo per non presentarsi in
vo movimento politico guidato da Berlu- tribunale.

A
sconi, Forza Italia, che è arrivato al potere lle prese con una maggioranza in Il 26 giugno il pubblico ministero che
nel 1994 e che ancora oggi è il primo parti- pieno fermento, Silvio Berlusconi sostiene l’accusa contro Brancher al pro-
to del paese. Dell’Utri, cofondatore di For- si è liberato di uno dei suoi mini- cesso di Milano ha dichiarato di “sentirsi
za Italia, sarebbe stato il collegamento tra stri. Il 5 luglio il ministro della sussidiarie- preso in giro” dall’imputato. Hanno criti-
gli interessi di Cosa nostra e il nuovo parti- tà e il decentramento, Aldo Brancher, ha cato la scelta anche gli elettori del centro-
to. I boss volevano migliorare le condizioni annunciato in tribunale a Milano la sua in- destra, tra cui molti militanti della Lega
carcerarie di chi stava scontando una con- tenzione di lasciare l’incarico di governo. nord, anche se Brancher è considerato vi-
danna per maia e cambiare la legge che Era stato nominato il 18 giugno tra lo stu- cino al partito di Umberto Bossi.
tutela i pentiti, per frenare il fenomeno dei pore generale. Il presidente del consiglio
collaboratori di giustizia. infatti non aveva ritenuto necessario av- Tensioni interne
vertire gli alleati né motivare la sua scelta. Il presidente della camera Gianfranco Fini
La relazione di Pisanu Alla ine Brancher, un ex dirigente del- – che si considera un potenziale successo-
La sentenza del 29 giugno sembra allonta- la Fininvest, la holding della famiglia Ber- re di Berlusconi – ha colto al balzo l’occa-
nare l’ipotesi di un’oscura nascita di Forza lusconi, ha ceduto a una pressione che sta- sione per prendere le distanze dal pre-
Italia patrocinata dalla maia. Ma il 30 giu- va diventando insostenibile. Il centrosini- mier.
gno il presidente della commissione parla- stra aveva infatti presentato una mozione Da alcuni mesi i due fondatori del par-
mentare antimaia, il senatore Giuseppe di siducia che stava per essere esaminata tito del Popolo della libertà (Pdl) sono ai
Pisanu, ex ministro dell’interno di Berlu- alla camera e alcuni parlamentari del cen- ferri corti, con l’ex ministro degli esteri
sconi, ha presentato una relazione in cui trodestra avevano minacciato di astenersi che prende quasi sistematicamente in
assicura che nel 1992-1993 avvenne efet- al momento del voto. contropiede il capo del governo. “Si pre-
tivamente “qualcosa di molto simile a una La promozione di Brancher a ministro senti dal giudice o si dimetta”, ha incalza-
trattativa”, “una convergenza di interessi serviva chiaramente ad assicurare a to il 4 luglio Italo Bocchino, uno dei colon-
tra Cosa nostra, altre organizzazioni crimi- quest’uomo di iducia di Berlusconi l’im- nelli di Fini.
nali, logge massoniche segrete, pezzi de- munità per sfuggire alla giustizia (grazie Per calmare la situazione il presidente
viati delle istituzioni, mondo degli afari e alla legge sul legittimo impedimento). Ac- del consiglio ha incontrato Brancher, con-
della politica”. cusato di appropriazione indebita e ricet- vincendolo a farsi da parte. “La mia deci-
Pisanu ha lanciato il sasso e poi ha na- tazione, il neoministro era stato chiamato sione è irrevocabile”, ha dichiarato il 5 lu-
scosto la mano. Si è espresso in modo am- a comparire in tribunale all’inizio di luglio. glio l’interessato nell’aula del tribunale di
biguo, aumentando i sospetti su questo Ma forte della sua posizione di ministro, Milano.
accordo diabolico. “Abbiamo bisogno di sei giorni dopo la nomina aveva annuncia- Sarà diicile, tuttavia, smorzare le ten-
sapere tutta la verità, ma bisogna che l’Ita- to che non si sarebbe presentato davanti ai sioni nella maggioranza. Il sacriicio di
lia lo voglia. Non tutta l’Italia vuol sapere giudici. questo collaboratore per Berlusconi po-
la verità”, ha afermato il magistrato anti- Non aveva tenuto conto, però, dell’in- trebbe signiicare risolvere un problema
maia Antonio Ingroia. dignazione di buona parte dell’opinione prima di afrontarne uno ancora più deli-
Ma resta un fatto molto scomodo per pubblica, dei mal di pancia che questa de- cato. Il capo del governo vuole far appro-
Berlusconi: fu proprio Dell’Utri a presen- cisione ha procurato ad alcuni eletti della vare al più presto, nonostante le critiche di
targli, a metà degli anni settanta, un maio- Fini, il discusso progetto di legge che limi-
so che lavorò come stalliere nella sua villa Per calmare la situazione ta le intercettazioni telefoniche e la loro
di Arcore, vicino a Milano. Vittorio Manga- il presidente del consiglio difusione sui mezzi d’informazione. Li-
no fu in seguito condannato all’ergastolo beratosi della spina Brancher, Berlusconi
per due omicidi. Si sa inoltre che Mangano,
ha incontrato Aldo sembra deciso a regolare i suoi conti con il
oltre a lavorare per Berlusconi, coordinava Brancher, convincendolo a presidente della camera, che ha dichiarato
gli afari di Cosa nostra nella zona di Mila- farsi da parte a mo’ di sida: “Ci provino pure a cacciar-
no. u sb mi dal Pdl, io resto dove sono”. u nm

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 23


Visti dagli altri
Silvio Berlusconi a Roma nel marzo del 2010 getto: ancorare la libertà d’impresa alla co­
stituzione italiana. Secondo lui, l’attuale
testo costituzionale è troppo limitante e in
futuro dovrà contenere anche la parola
“impresa”: musica per le orecchie dei liberi
professionisti.
Quando Berlusconi parla di afari è cre­
dibile perché è stato un imprenditore di
successo. Anche se la provenienza dei capi­
tali con cui ha cominciato la sua attività è
ancora una questione aperta, è rispettato
per i risultati ottenuti. Dopo gli esordi nel
SIMONE DONATI (TERRAPROJECT)

mondo delle costruzioni, ha avuto un’intui­


zione giusta nel campo delle tv private: ha
comprato diversi canali locali e ha mandato
in onda contemporaneamente gli stessi
programmi. In questo modo ha aperto la
strada alle tv commerciali private, nono­
stante la legge del tempo non lo permettes­
se. Una mossa geniale che in seguito è riu­

Perché gli stranieri scito a consolidare con una legge, grazie


alle sue conoscenze politiche.
Le leggi di Berlusconi – dallo scudo i­
non capiscono Berlusconi scale ai vari condoni edilizi – nascondono
spesso vantaggi per alcuni gruppi d’interes­
se. Lui sta dalla parte dei piccoli proprietari.
Del resto il 70 per cento delle famiglie ita­
liane vive in una casa di proprietà e molti
Katharina Kort, Handelsblatt, Germania
sono più contenti se il pollaio può trasfor­
I tedeschi hanno un’opinione si con successo nel ruolo dell’outsider, di­ marsi in un patio, poi in una veranda e alla
negativa del premier italiano. verso dai politici di professione. L’immagi­ ine nella camera dei bambini.
ne che trasmette agli italiani è quella Al presidente del consiglio italiano si
Ma si sbagliano. Berlusconi non dell’imprenditore afermato che, anche co­ può forse rimproverare il fatto di non aver
è uno stupido e conosce molto me politico, capisce le vere preoccupazioni introdotto grandi cambiamenti. Tra il 2001
bene i suoi elettori, scrive il delle persone che mandano avanti il paese. e il 2006 ha fatto passare un’importante ri­
quotidiano Handelsblatt L’ultimo capolavoro l’ha realizzato con forma delle pensioni, ma ora sta promuo­
il piano anticrisi, elaborato dal ministro vendo soprattutto leggi utili a lui, come la
dell’economia Giulio Tremonti. Nei prossi­ riforma della giustizia o quella sulle inter­

P
agliaccio, re delle oscenità, don­ mi due anni l’Italia dovrà risparmiare quasi cettazioni telefoniche. I procuratori gli
naiolo, imperatore. Silvio Berlu­ 25 miliardi di euro. Berlusconi ha preso le stanno con il iato sul collo e le intercetta­
sconi in Germania è descritto distanze dal pacchetto di tagli alla spesa zioni hanno portato i suoi scandali sessuali
spesso in questi termini: un clown pubblica, necessari ma impopolari. Se fosse all’attenzione del mondo intero. Eppure
con un grande potere sui mezzi d’informa­ stato per lui, ha fatto sapere, i tagli non sa­ riesce a far passare i disegni di legge come
zione, che ha solo una cosa in testa e che rebbero stati così duri. Il premier sa cosa se non fosse solo lui ad approittarne.
nelle cerimonie uiciali fa una gafe dietro vogliono sentirsi dire gli elettori e lascia a
l’altra. Una persona poco seria e inadatta a Tremonti la parte del cattivo mentre lui fa Sondaggi alla mano
governare. Unit to lead Italy titolava l’Eco­ quello che capisce i bisogni dei cittadini. Un esercito di sondaggisti analizza conti­
nomist nel 2001 in vista delle elezioni poli­ Quando parla ai rappresentanti dell’indu­ nuamente le oscillazioni dell’opinione pub­
tiche in Italia. Da allora Berlusconi non solo stria edile, è indulgente verso gli evasori: se blica, il modo in cui le leggi del governo
ha governato per un’intera legislatura ma è la pressione fiscale è troppo alta, è com­ vengono percepite e soprattutto la percen­
stato anche rieletto nel 2008. I tedeschi prensibile che un cittadino non paghi le tas­ tuale di gradimento di Berlusconi. Per lui i
continuano a non capire come faccia un uo­ se. Mentre ora, in tempi di lotta all’evasione sondaggi sono la conferma statistica del
mo del genere a rimanere alla guida del iscale, rinnega di aver detto quelle parole. suo spiccato senso per l’umore del popolo.
paese. Il messaggio implicito arriva lo stesso: “Ora Capisce molto bene le persone. Molti soci
In realtà Berlusconi è molto intelligente sono costretto per colpa della crisi”. in afari hanno varcato furiosi la porta del
ed è un comunicatore brillante. Non ricono­ Berlusconi sa perfettamente che in Ita­ suo uicio per uscirne poco dopo con il sor­
scerlo sarebbe un errore. Il premier italiano lia, su una popolazione di circa sessanta riso sulle labbra. Anche i suoi critici a volte
– della cui laurea con lode in giurisprudenza milioni di persone, nove milioni sono lavo­ cedono al suo carisma quando lo incontra­
non si parla quasi mai – è un uomo di potere, ratori autonomi o imprenditori, contrari a no di persona. Berlusconi è divertente. Fare
con un invidiabile iuto per l’umore popola­ una politica di severi controlli iscali. Per il clown sulla scena mondiale risponde a
re. Fa politica dal 1994 ma continua a calar­ questo è impegnato anche in un altro pro­ una strategia precisa. Nel 2002 ha fatto le

24 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


corna durante la foto di gruppo dei ministri nelle mani di sua figlia Marina, e non in
degli esteri europei. A Trieste, nel novem-
bre del 2008, durante il vertice italotede-
quelle del iglio Piersilvio.
E come dovremmo considerare le men-
Diritti
sco, ha sorpreso la cancelliera Angela Mer-
kel facendole “cucù”. Sono gesti che alleg-
zogne in merito alla sua relazione con Noe-
mi Letizia, che ha incontrato quand’era una
L’Italia difende
geriscono l’atmosfera, e i suoi elettori lo
amano anche per questo. Finalmente, dico-
minorenne? Le bugie nell’Italia cattolica
non sono così condannate come negli Stati
il crociisso
no, uno che non è sempre così compassato Uniti, dominati dalla morale puritana. In
come i politici del centrosinistra. Da una Italia lo scandalo che ha coinvolto l’ex pre- Tom Heneghan,
parte il buonumore e l’ottimismo, dall’altra sidente degli Stati Uniti Bill Clinton non ha The Washington Post,
i criticoni. È grazie a questo schema sempli- avuto una grande eco. Inoltre è molto dii-
Stati Uniti
ce ma eicace che il presidente del consi- cile trovare un italiano convinto che i politi-

L’
glio è riuscito a prendere le distanze dall’op- ci dicano sempre la verità. E, anche in que- Italia, insieme ad altri dieci
posizione. Berlusconi è riuscito a far ridere sto caso, vale la considerazione di prima: paesi europei, ha presenta-
perino i vescovi italiani raccontando una chi s’indigna non è mai stato un potenziale to alla corte europea dei di-
barzelletta su Gesù. Il premier è un uomo di elettore di Berlusconi. ritti dell’uomo il ricorso contro la
pancia e un calcolatore. E il suo potere mediatico? Efettivamen- sentenza del 3 novembre 2009 che
Niente divide di più gli italiani di Berlu- te è enorme. Chi s’informa solo attraverso vieta l’esposizione del crociisso
sconi. E lui sa come sfruttare la situazione: la televisione – cioè la maggior parte degli nelle aule delle scuole italiane. I ri-
in questo modo, diventa insostituibile. Sen- italiani – riceve un’informazione distorta. correnti sostengono che la croce
za il leader, la coalizione di destra si spac- Dal punto di vista di Berlusconi è un’oppor- non è solo un simbolo religioso ma
cherebbe. Il centrosinistra, invece, non tunità meravigliosa. Nei periodi in cui era al anche un simbolo d’identità nazio-
avrebbe più il suo nemico, l’unica cosa che governo, il centrosinistra non è riuscito a nale.
lo tiene ancora unito. “Ma gli scandali ses- risolvere il conlitto d’interessi. E sarebbe L’alleanza tra paesi cattolici e
suali?”, si chiedono alcuni. Sì, quelli ci sono strano se fosse proprio lui a risolverlo. cristiani ortodossi (l’Italia è appog-
e sono di cattivo gusto. Berlusconi infatti In politica estera Berlusconi corteggia giata da Armenia, Bulgaria, Cipro,
personaggi discutibili come il primo mini- Grecia, Lituania, Malta, Monaco,
Il ruolo del moralista stro russo Vladimir Putin o il generale libico San Marino, Romania e Russia) di-
Muammar Gheddai. Anche questa strate- mostra una preoccupazione difusa
con il dito puntato gia è frutto di un semplice calcolo: sa che in riguardo la decisione della corte di
preferisce lasciarlo Europa e sulla scena mondiale non viene Strasburgo, che difendendo con de-
più preso sul serio. In qualche modo cerca cisione il laicismo in Europa ha sta-
alla sinistra di far credere il contrario ai suoi elettori, di- bilito un precedente. Anche un
cendo di aver risolto la crisi georgiana o di gruppo di 33 europarlamentari so-
non ha dimostrato molto tatto nei confronti aver convinto Merkel a sottoscrivere il pac- stiene l’appello di Roma contro il
della moglie Veronica Lario, da cui si è se- chetto di aiuti per la Grecia. In realtà, sa di divieto, che ha scosso l’Italia e il Va-
parato. Inoltre l’immagine della donna essere escluso dai giochi che contano e per ticano in un momento delicato. In
esaltata dal premier non è un esempio per questo può dedicarsi agli interessi energeti- Italia e in molti paesi europei è in-
le adolescenti. La condotta di Berlusconi, ci del suo paese. Grazie agli accordi con la fatti in corso il dibattito sull’immi-
però, suscita reazioni positive tra i suoi elet- Russia, la Libia e l’Algeria, l’Italia si è assi- grazione e sui diritti religiosi dei
tori, in particolare tra gli uomini anziani. In curata il suo fabbisogno di gas e petrolio per musulmani. Nel 2009 la corte euro-
Italia il successo con le donne o i tradimenti i prossimi dieci anni. pea dei diritti dell’uomo si è espres-
non sono necessariamente una macchia. Una cosa è chiara: dal punto di vista mo- sa a favore di Soile Lautsi, secondo
Quelli che lo condannano non lo avrebbero rale Berlusconi è estremamente debole. Ma la quale il crociisso a scuola vìola il
votato comunque. bisogna riconoscere che non ha mai preteso suo diritto di dare ai suoi igli
I suoi nemici lo dipingono come un ne- di essere un moralista. Diversamente da un’educazione laica.
mico delle donne, che è riuscito a inilare altri politici cattolici, non è un bigotto. An- L’appello italiano è sostenuto
nel suo governo ex soubrette e reginette di che prima dei noti eccessi nella sua vita pri- soprattutto da stati piccoli, a parte
bellezza. Ma l’ha fatto solo per una questio- vata, si è sempre preoccupato poco delle la Russia. La presenza di Mosca di-
ne di marketing. È più facile che un bel volto convenzioni. Ha avuto dei igli da Veronica mostra la crescente inluenza della
si conquisti la croce sulla scheda elettorale. Lario prima del matrimonio. E i suoi stessi chiesa ortodossa, che si è unita a
Funziona come nella pubblicità. E quel igli gli hanno dato dei nipoti senza essere quella cattolica nel denunciare il
campo lui lo conosce bene, considerato che sposati. La morale non è cosa per lui. Il ruo- laicismo sempre più difuso. Secon-
ha scritto la sua tesi di laurea sui contratti lo poco attraente del moralista con il dito do Gregor Puppinck, direttore del
pubblicitari. puntato preferisce lasciarlo alla sinistra. Centro europeo per la legge e la
C’è anche chi fa notare che le donne mi- Berlusconi lo sa benissimo: con la morale giustizia di Strasburgo, che si occu-
nistro nel suo governo non hanno veri posti non si conquistano voti. u mal pa dei casi di libertà religiosa, il so-
di potere. Ma con il centrosinistra era la stegno alla causa italiana è senza
stessa cosa. La iducia di Berlusconi nelle Katharina Kort è la corrispondente in Italia precedenti. Il verdetto della corte è
donne è dimostrata più dal fatto che ha la- del quotidiano economico tedesco Handel- atteso tra qualche mese. u
sciato la Fininvest, la holding di famiglia, sblatt. Vive a Milano dal 2005.

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 25


Visti dagli altri

Società tazioni. E, come per James Dean, molti


non si renderanno neanche conto che

Pietro Taricone era stato un attore. Il paragone con Ja-


mes Dean è allettante. Ma Taricone
non era un personaggio maledetto. Era
un modello di celebrità un tipo solare e legato alle sue radici.
Non si è schiantato prima del secondo
atto: è cresciuto, si è sposato, è diventa-
to padre. Evitando la sovraesposizione
e la banalità, dieci anni dopo il Grande
Jef Israely per Internazionale
fratello riusciva ancora a sembrare
L’ex concorrente del Grande gli elogi generali seguiti alla sua morte, ho qualcuno che conoscevamo, e che ci
fratello ha vissuto il suo l’impressione che la sua igura sia di nuo- stava simpatico. È stato questo il suo
vo sottovalutata. più grande successo. Come ci è riusci-
quarto d’ora di gloria con Perché il suo ricordo sembra diverso e to? È qui forse che, da straniero, colgo
un garbo tutto italiano più vicino rispetto a quello di altre celebri- l’italianità nell’equazione tra quest’uo-
tà scomparse? La risposta più immediata mo e quello che rappresenta. Certo, se

P
erché non riesco a togliermi riporta a quella casa di Cinecittà. Abbia- consideriamo il controllo di Silvio Ber-
dalla testa Pietro Taricone? mo la sensazione di aver conosciuto Pietro lusconi sui mezzi d’informazione e il
Dieci anni fa, quando ero ar- (e di averlo sempre trovato simpatico) non modo in cui usa l’immagine per gover-
rivato da poco in Italia, mi fa- come fan afascinati da una star del cine- nare, non si può dire che il “laboratorio
cevo la stessa domanda, insieme a mi- ma, ma come conosciamo le persone vere Italia” nel campo della comunicazione
lioni di italiani che capivano molto me- della nostra vita. Come protagonista asso- sia stato un esperimento felice. Ma for-
glio di me il “tipo” e il suo dialetto. Du- luto del primo reality italiano, è stato un se Taricone conduceva in sordina un
rante la prima edizione del Grande fra- maestro nell’arte di essere se stesso e con- esperimento parallelo, mostrandoci
tello, provocava risate e condanne sen- temporaneamente un personaggio pub- come accettare la moderna realtà della
za appello. Era considerato l’ultimo blico naturalmente telegenico. In quell’at- sovraesposizione e deciderne i limiti,
prodotto della tv spazzatura – che sa- timo fuggente nel primo anno del nuovo senza diventare prigionieri della fama
rebbe stato presto dimenticato – ma era secolo, è stato la igura ideale per mostra- o dell’ossessione per la privacy.
diicile smettere di guardarlo. Dopo la re agli italiani gli ultimi cambiamenti nel
sua morte a 35 anni, ci chiediamo di rapporto tra sfera pubblica e privata. Dinamiche in accelerazione
nuovo chi era veramente Pietro Tarico- Il vero colpo da maestro Taricone l’ha Dopo che Andy Warhol ha detto che un
ne. Se analizziamo l’intero arco della fatto negli anni dopo l’uscita dalla casa, quarto d’ora di celebrità non si nega a
sua vita pubblica, vediamo un uomo quando elegantemente ha preso le distan- nessuno, si possono fare due scelte:
che ha cominciato diventando “famoso ze dal Grande fratello. Ha studiato recita- scomparire o diventare la parodia di se
per essere famoso” e alla ine si è co- zione, lavorando sodo e diventando abba- stessi. Ma Taricone ha dimostrato che
struito una carriera rispettabile girando stanza bravo da potersi dichiarare un pro- c’è un modo sano di continuare a esse-
teleilm. Eppure, nonostante la grande fessionista. Certo, non è mai apparso sulle re se stessi nello spazio pubblico. Ora
attenzione dei mezzi d’informazione e copertine delle riviste per le sue interpre- sappiamo che la dinamica innestata dai
reality era destinata ad accelerarsi e a
TOMMASO BONAVENTURA (CONTRASTO)

difondersi attraverso YouTube, Face-


book e Twitter. Questo nuovo mondo
solleva interrogativi che Taricone deve
essersi posto sia dentro sia fuori dalla
casa. Come si può condividere senza
darsi in pasto a tutti? Come promuove-
re se stessi senza svendersi? Come con-
servare la propria dignità senza perde-
re il senso dell’umorismo? Per dieci an-
ni Taricone ha gestito il suo quarto
d’ora di celebrità con un garbo tutto ita-
liano. Riiutandosi di essere un model-
lo per chi vuole diventare “qualcuno”
senza fare nulla, è diventato un model-
lo per tutti. u gc

Jef Israely è un giornalista statuniten-


se. Ha pubblicato Stai a vedere che ho
Pietro Taricone sul set di uno spot contro l’aids un iglio italiano (Mondadori 2009).

26 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Italieni
Volti nuovi I dati
Gli irregolari
aumentano
Maksim Cristan

M
algrado la lotta all’immigrazio-
ne clandestina, quest’anno gli
immigrati irregolari in Italia so-
no 126mila in più rispetto al 2009. Sono i
dati presentati nel corso del convegno Per

STEFANO G. PAVESI (CONTRASTO)


un’integrazione possibile, organizzato a
maggio dall’Università cattolica di Mila-
no. E ora come la mettiamo? Da dove sbu-
cano fuori questi invasori, visto che il mu-
ro nel Mediterraneo regge così impecca-
bilmente? Forse, dico forse, il lusso via
mare rispetto ad altri canali è microscopi-
Mauricio Santos, 35 anni, è ecuadoriano e abita con la moglie a Milano, dove fa il custode. co, come sostiene Gabriele Del Grande, il
È in Italia dal settembre del 1996, ha frequentato dei corsi d’italiano e ha il permesso di sog- curatore del blog Fortress Europe. E allora
giorno. Il suo programma tv preferito è Striscia la notizia, tifa per il Milan, ama la pizza e la perché il governo ha promosso con tanta
canzone Perdono di Tiziano Ferro. Sogna di aprire un’attività in proprio e di avere dei igli. enfasi la campagna di respingimenti? For-
se, e ripeto forse, la macchina della propa-
Coppie miste ganda leghista ha avuto un grande impat-
to popolare a costi relativamente bassi.
Mostrare in tv i barconi e le espulsioni dei
La vocazione di Anna barbari fa scena.
Il signor Vitor, noto ilosofo di strada,
Francisca Rojas quand’ancora era in vita mi disse: “Così si
fanno belli agli occhi dei votanti ignoranti
Nel 2008 a Bologna è stato volontariato. Nel 2009 ha collaborato che abbondano in questo paese. L’Italia
aperto un consolato della all’organizzazione di un convegno sui ma- non si fermerebbe se cacciassero tutti i re-
trimoni misti. I coniugi stranieri incontra- golari. Si fermerebbe se cacciassero tutti i
Moldova. Grazie all’impegno no molte diicoltà per la domanda di cit- clandestini. Sono loro che fanno i lavori
di un’immigrata instancabile tadinanza. Una donna straniera non ha ot- più sporchi”. In efetti, avrebbe poco sen-
tenuto la cittadinanza italiana perché du- so applaudire il ministro Umberto Bossi
rante un controllo il marito, ricoverato in mentre in una Milano svuotata dai clande-

A
nna Paun è moldava e la sua voca- ospedale, si trovava lontano dal tetto co- stini grida: “Le case si danno prima ai
zione è aiutare le migranti: anche niugale. Un’altra coppia si è vista piomba- lombardi e non al primo bingo bongo che
lei ne ha viste tante da quando è re di notte in casa un vigile urbano. Il ma- arriva!”. I regolari hanno un lavoro regola-
arrivata in Italia. In Moldova, racconta, rito dormiva sul divano perché il bambino re, uno stipendio regolare e si pagano l’af-
dopo la crisi economica sono state le don- piccolo era malato e gli hanno riiutato la itto o il mutuo di una casa regolare. Non
ne a rimboccarsi le maniche. Gli uomini, cittadinanza. Anche il matrimonio con- hanno bisogno che nessuno gli regali nul-
invece, si sono demoralizzati. Anche Anna cordato ha una doppia faccia. Alcuni ita- la. Sono i clandestini ad aver bisogno di
si è data da fare. È la principale arteice liani o italiane si fanno pagare ino a dieci- aiuto. Se un giorno riuscissero davvero a
dell’apertura, nel 2008, di un consolato mila euro per sposare uno straniero o una cacciarli tutti, forse, e reintroduco il forse,
moldavo a Bologna, vista la forte presenza straniera, ma alla ine spariscono prima la Lega non avrebbe più motivo di esiste-
di moldavi in questo territorio. Ora sta delle nozze. E i matrimoni per amore? Pri- re. E senza la Lega, bye bye anche a Berlu-
cercando di organizzare delle vacanze in ma bisogna avere il diritto di amare, dice sconi. E allora viva i respingimenti! Salvia-
Moldova per alcuni bambini che a mala- Anna, ricordando i due anni trascorsi lon- mo gli italiani, e poi, con calma, torniamo
pena hanno visto il paese dei genitori. tano dai suoi igli, che erano stati aidati a qui tutti quanti. Forse. u
Laureata in pedagogia, lavorava al mi- una casa-famiglia a Roma. u
nistero dell’interno moldavo. A Bologna fa Maksim Cristan è uno scrittore croato na-
parte della consulta comunale dei cittadi- Francisca Rojas è una scrittrice cilena che to nel 1966. Nel 2001 è arrivato in Italia
ni stranieri, lavora in una ditta privata e fa vive a Bologna (franciscapaz7@gmail.com). (fanculopensiero@libero.it).

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 27


Mercedes-Benz è un marchio Daimler.

PACCHETTO SPORTIVO

Perché ogni strada si merita un brivido


NAV I G ATO R E M U LT I M E D I A L E C O M A N D A P S

è come avere un copilota, ma ti lascia libero il sedile


VIVAVOCE BLUETOOTH

perché quello che vuoi basta chiederlo


AUSILIO PARTENZA IN SALITA

per non perdere mai posizioni.

Classe B PREMIUM. Perché accontentarsi?


Scopri la nuova gamma Classe B negli show room Mercedes-Benz.
Consumo combinato (l/100 km): 8,2 (B 200 Turbo) e 5,1 (B 180 CDI). Emissioni CO2 (g/km): 197 (B 200 Turbo) e 136 (B 180 CDI).

800 77 44 11 mercedes-benz.it
Le opinioni

Analfabetismo
economico
James Surowiecki

A
metà del suo mandato il presidente aveva già subìto un pignoramento, rispetto al cinque
George W. Bush invitò gli americani per cento di quelle che avevano il punteggio più alto.
a costruire una “società di proprieta- Cosa possiamo fare? Prima di tutto ci vogliono re-
ri”. Sottolineò che i proprietari di ca- gole più severe. La legge di riforma del settore inan-
se erano sempre di più ed esaltò i ziario in discussione al congresso prevede la creazione
vantaggi di una situazione che dava di un’agenzia a difesa dei consumatori, che dovrebbe
ai cittadini un maggior controllo sulla loro vita econo- servire a frenare gli eccessi dei predatori della inanza.
mica. Era una visione confortante ma, come oggi sap- È una cosa importante, ma non basta: i consumatori
piamo, dietro quest’illusione si nascondeva una triste totalmente a digiuno di economia saranno sempre vit-
realtà – i mutui subprime, i debiti accumulati sulle car- time predestinate. Serve anche una preparazione di
te di credito, le pensioni sempre più basse – che rilet- base. Può sembrare ovvio, ma è una questione che fa
teva un fatto semplicissimo: molti cittadini statuniten- discutere. Alcuni sostengono che l’analfabetismo eco-
si non capiscono nulla di economia. nomico è un esempio di quella che gli economisti chia-
La loro ignoranza è sorprendente. Annamaria Lu- mano “ignoranza razionale”, un tipo di disattenzione
sardi, un’economista di Dartmouth che dirige il Finan- giustiicata dal fatto che il costo di una maggiore atten-
cial literary center, ha condotto una serie zione ne supera i beneici. Ma sono po-
di studi sulle competenze degli statuni- Le persone che che le decisioni che influiscono sulla
tensi in materia di economia e inanza. Il sanno di meno di nostra vita più di quelle che prendiamo
risultato è deprimente. Circa la metà del economia sono sui nostri soldi. C’è anche chi sostiene
campione non sapeva cosa fossero l’in- anche quelle che che studiare di più l’economia rende-
lazione e i tassi d’interesse, e questioni fanno meno ricerche rebbe le persone troppo sicure di sé e
appena più complicate lasciavano per- prima di stipulare farebbe aumentare le probabilità di
plessa la maggior parte degli intervistati. un mutuo, mentre scelte sbagliate. In realtà, è vero il con-
Molti americani non conoscono le con- quelle più informate trario: meno sanno, e più le persone ten-
dizioni del loro mutuo e non sanno che dono ad avere iducia nelle proprie ca-
tendono a chiedere
tasso d’interesse pagano. E anche se pacità di scelta. In uno studio condotto
spesso comprano a credito, la maggior
aiuto e consigli in Germania, l’80 per cento dei parteci-
parte degli americani non sa spiegare co- panti si era detto sicuro delle risposte
sa sia l’interesse composto. L’analfabetismo economi- che aveva dato a un questionario, ma solo il 42 per cen-
co non è una novità, ma le sue conseguenze stanno to ne aveva indovinate la metà. Si chiama efetto Dun-
diventando ancora più gravi, perché oggi le persone ning-Kruger: le persone che non sanno molto tendono
devono assumersi molte più responsabilità. Le pensio- a non ammettere la propria ignoranza e perciò non
ni sono state sostituite dai fondi pensione, molti lavo- cercano d’informarsi di più. Non c’è da meravigliarsi,
ratori devono pagare l’assicurazione sanitaria, e così quindi, se dallo studio della Fed di Atlanta è emerso
via. Nel frattempo, il mercato inanziario è diventato che le persone che ne sanno di meno sono anche quel-
un bazar di scelte da capogiro. Le decisioni da prende- le che fanno meno ricerche prima di stipulare un mu-
re sono più numerose e complicate che mai. tuo, mentre quelle più informate tendono a chiedere
Ovviamente, meno cose si sanno e più è facile met- aiuto e consigli.
tersi nei guai. L’economia dei subprime è piena di sto- Migliorare le capacità di calcolo dei cittadini e inse-
rie di persone che non capiscono nulla di queste cose e gnare loro pochi concetti chiave sarebbe già un impor-
si sono lasciate convincere a prendere decisioni sba- tante passo avanti. Uno studio sui pochi stati in cui
gliate – come riinanziare un mutuo a basso interesse l’economia è una materia scolastica obbligatoria ha JAMES
o stipulare un’assicurazione sul credito troppo costosa rivelato che questo inluisce molto sul tasso di rispar- SUROWIECKI
– da un’industria della inanza abilissima nel creare mio della popolazione. Conoscere l’economia non è un giornalista
internazionale.it/irme

prodotti che confondono le idee. Da uno studio con- deve servire a trasformare l’americano medio in un statunitense. Questo
articolo è uscito sul
dotto dagli economisti della Federal reserve di Atlanta Warren Bufett, ma a evitare le catastroi e le scelte
New Yorker. Altre
è emerso che il 30 per cento delle persone meno com- quotidiane che riducono il conto in banca. La diferen-
column di James
petenti in economia pensa di avere un mutuo a tasso za tra sapere qualcosa di inanza e non saperne nulla Surowiecki sono su
isso mentre ne ha uno a tasso variabile. Uno studio sui può far risparmiare centinaia di migliaia di dollari. E newyorker.com. In
subprime nel nordest degli Stati Uniti ha scoperto che, gli ultimi dieci anni hanno dimostrato che, per un pae- Italia ha pubblicato
tra le persone che avevano ottenuto il punteggio più se, il costo dell’analfabetismo economico può essere La saggezza della folla
basso in un test elementare di calcolo, il 20 per cento molto più alto. u bt (Fusi orari 2007).

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 29


I GOL DEL
MILLENNIO
C’E’ LA FINALE CHE ASPETTANO
DEI MONDIALI DI I PAESI SVILUPPATI A
CALCIO IN SUD AFRICA: INVIARCI COME AIUTI ?
NOI CONDOM SIAMO LO
ANDIAMO ? STRUMENTO DI PREVENZIONE
LO SAI CHE LI’ PIU’ SEMPLICE, ECONOMICO
SENZA DI NOI, SI ED EFFICACE !
I preservativi maschili e femminili sono il RISCHIA CHE VINCANO
sistema più sicuro per prevenire l’HIV L’HIV E L’AIDS ?
ed evitare gravidanze indesiderate.
In Africa Sub-Sahariana il 24 per cento
delle donne sposate non ha accesso
alla contraccezione e il 57 per cento
delle persone con HIV sono donne.
Il quinto Obiettivo di sviluppo del Millennio
prevede di ridurre di 3 quarti la mortalità
materna e garantire l’accesso universale
ai servizi per la salute riproduttiva,
compresi i contraccettivi, entro il 2015.

Per salvare la vita di migliaia SE NON CI


PORTANO LORO, PERCHE’ NO ?
di donne nel Sud del mondo ANDREMO
e raggiungere gli Obiettivi di NOI E CO ME ? CR ED I GLI UMANI SONO
CH E CI AP RI RA NN O SEMPRE FELICI DI
sviluppo del Millennio entro LE PO RT E DI TA XI VEDERCI: CON NOI SI
il 2015 occorre assicurare AE RE I E ST AD I DIVERTONO ! GIA’...
forniture costanti e regolari DI CA LC IO ?
di prodotti di consumo per la
salute sessuale e riproduttiva.
A cominciare dai condom.
coordinata
in Italia da

Campagna per
l’accesso universale
alla salute riproduttiva www.aidos.it
Le opinioni

I diritti dei palestinesi


in Libano
Rami Khouri

I
l dibattito in corso in Libano sullo status giuri- Commissione per il dialogo. Da allora, però, l’iniziati-
dico delle centinaia di migliaia di profughi pa- va è andata avanti in modo lento e discontinuo.
lestinesi che vivono nel paese dei cedri rispec- Il cambio di passo a cui si è assistito in quest’ultimo
chia quanto di meglio e insieme di peggio c’è periodo è signiicativo. Il risultato principale raggiunto
nel mondo arabo. I maltrattamenti, le condi- inora è che il problema di riconoscere pienamente ai
zioni di vita spaventose, i diritti negati su que- palestinesi lo status di profughi e i diritti collegati, nel
stioni come il lavoro, la previdenza e la proprietà sono rispetto delle convenzioni internazionali che anche il
uno scandalo. Ma si avvertono i segnali di un cambia- Libano ha irmato, è ormai discusso apertamente nel-
mento, promosso in larga misura pro- la aule parlamentari e dagli organi di
prio dai libanesi. Molti libanesi si informazione. È stato infranto un odio-
In realtà anche tutti gli altri paesi ara- vergognano del so tabù.
bi commettono abusi analoghi verso i modo in cui il loro Molti libanesi si vergognano del mo-
milioni di lavoratori immigrati arabi, paese tratta i do in cui il loro paese tratta i profughi
asiatici e africani, spesso trattati come profughi palestinesi, palestinesi, e sono convinti che la cosa
schiavi o come bassa manovalanza. Nel- e sono convinti che giusta da fare sarebbe permettergli di
la maggior parte delle società arabe il
la cosa giusta da fare vivere una vita il più normale possibile
razzismo e la discriminazione prospera- (senza però concedergli la cittadinanza,
no. Ma i rifugiati palestinesi che vivono
sia permettergli di per impedire che votando possano tur-
in Libano sono un caso particolare: la vivere una vita il più bare i delicati equilibri tra le varie fazioni
maggioranza è nata in questo paese e normale possibile politico-religiose del complicato mosai-
non ha mai vissuto altrove. Sono profu- co libanese).
ghi involontari a lungo termine, e non hanno scelto di Altri ammettono – e io credo sia così – che, se i rifu-
venire a lavorare in Libano. giati palestinesi avranno pieni diritti in materia di la-
In questo periodo alcune cose sottolineano la forza voro, impresa, previdenza sociale e proprietà, potran-
del movimento che vuole metter ine alle discrimina- no condurre una vita dignitosa e questo produrrà dei
zioni contro i palestinesi: c’è una bozza di provvedi- vantaggi non solo per loro, ma per tutti. Vivendo come
mento legislativo per riconoscere pieni diritti civili ai esseri umani, invece che come animali in gabbia o
profughi (soprattutto in materia di lavoro e di proprie- clandestini sfruttati, i palestinesi potrebbero produrre
tà immobiliari) che ha causato un aspro dibattito sui più ricchezza, avviare nuove imprese, assumere di-
mezzi d’informazione. pendenti anche libanesi, e accrescere la creatività e il
Poi ci sono stati dei cortei paciici per chiedere più dinamismo economico del Libano.
diritti, a cui hanno partecipato soprattutto palestinesi Questo, a sua volta, servirebbe ad attenuare le ten-
e anche alcuni libanesi. Inine il primo ministro liba- sioni e il risentimento di una parte dei profughi su cui
nese Saad Hariri sta rilanciando la Commissione per il fanno leva alcune organizzazioni radicali armate per
dialogo libanese-palestinese (Cdlp), creata cinque an- creare problemi di sicurezza in Libano.
ni fa. Il Libano sta vivendo un passaggio simile alle side
Le discriminazioni uiciali ai danni dei palestinesi politiche, giuridiche e morali affrontate dagli Stati
in Libano e le condizioni spaventose in cui vivono in Uniti negli anni cinquanta e sessanta, quando furono
una decina di campi profughi (ediici di calcestruzzo cancellate le leggi che permettevano la discriminazio-
sovrafollati e infestati dai topi) sono in netto contrasto ne razziale, o dal Sudafrica negli anni ottanta, quando
con gli aspetti positivi dei rapporti tra libanesi e pale- i bianchi cominciarono a discutere seriamente di cam-
stinesi. Molti libanesi, infatti, hanno sostenuto i pale- biare il sistema dell’apartheid.
stinesi nella loro lotta di liberazione nazionale contro Come in tutti i momenti di passaggio a una mag-
Israele, mentre i palestinesi hanno spesso dato un con- giore dignità delle persone dal punto di vista sociale e RAMI KHOURI
internazionale.it/irme

tributo importante all’economia e alla società del Li- giuridico, l’abolizione delle discriminazioni uiciali ai è columnist del
quotidiano libanese
bano. Tra le due popolazioni si avvertono a volte forti danni dei rifugiati palestinesi in Libano sarà un pro-
Daily Star. È direttore
tensioni, altre una gran voglia di tornare ad avere buo- cesso graduale. Ma è un processo ormai avviato, e un
dell’Issam Fares
ni rapporti. giorno i libanesi potranno ripensare a questo momen- institute of public
La svolta è avvenuta nel 2005, quando il governo di to con orgoglio. policy and
Beirut ha coraggiosamente riconosciuto che le limita- Questa svolta potrà essere un esempio per gli altri international afairs
zioni ai diritti e alle condizioni di vita dei palestinesi paesi arabi, e spingerli ad afrontare il problema del all’American
nei campi profughi erano inaccettabili, e ha istituito la modo vergognoso in cui trattano gli immigrati. u ma university di Beirut.

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 31


In copertina

La nuova mai
William Finnegan, The New Yorker
Stati Uniti. Foto di Jérôme Sessini
La Familia è un cartello criminale diverso
dagli altri. I suoi ailiati controllano lo stato
del Michoacán con il pugno di ferro. Credono
in Dio e garantiscono pace e giustizia.
I messicani si idano più di loro che dello stato

L
a mattina prima del mio ar- gli uomini della polizia, ma qualcuno mi ha
rivo a Zitácuaro, qualcuno consigliato di non avvisarli del mio arrivo in
ha lasciato il corpo smem- città: avrebbero potuto chiamare los malo-
brato di un ragazzo in mez- sos, i cattivi, e dirgli che andavo in giro a fare
zo all’incrocio principale. In domande.
questa cittadina di campa- Il presidente messicano Felipe Calderón
gna nello stato del Michoacán, nel Messico ha dichiarato guerra ai traicanti di droga
occidentale, la gente lo chiama “linguaggio subito dopo l’inizio del suo mandato, nel
dei cadaveri”. Il più delle volte si tratta di un dicembre del 2006. È stata una mossa a ef-
corpo mutilato – o di una catasta di cadaveri fetto. Anche se il narcotraico su vasta scala
mutilati o solo di una testa – accompagnato esisteva già da decenni, in quegli anni la
da un biglietto scritto a mano: “Ha parlato violenza associata al mercato della droga
troppo”, “Così imparate il rispetto”, “Ognu- era cresciuta a dismisura. Per prima cosa,
no ha quello che si merita”. In una fotogra- Calderón ha inviato nel Michoacán 6.500
ia pubblicata da un quotidiano di Zitácua- tra soldati e agenti federali. Poi ha schierato
ro, le braccia, le gambe e il tronco della vit- i militari anche in altri punti caldi, come
tima erano sparpagliate sull’asfalto. Non Acapulco, nello stato di Guerrero, e Tijuana
c’era il biglietto, ma il messaggio era fin e Ciudad Juárez, al conine con gli Stati Uni-
troppo chiaro, e tutti sapevano chi era il mit- ti. Oggi, per le strade e le campagne messi-
tente: la Familia michoacana, un’organiz- cane ci sono cinquantamila soldati e venti-
zazione criminale che ha ramiicazioni dif- mila agenti federali, ma i morti e gli scontri
fuse nella regione. Avrei voluto intervistare continuano ad aumentare. Dal giorno della
dichiarazione di guerra di Calderón, sono
Da sapere morte più di 23mila persone. Cinquemila
solo nel 2010.
Numero di omicidi legati al narcotraico La inseguridad, come la chiamano i mes-
in Messico, primi sei mesi dell’anno sicani, è ormai generalizzata, e la droga è
scivolata in fondo alla lista delle preoccupa-
BLOBCG

zioni dei cittadini, dopo i rapimenti, le


31 estorsioni, le torture, gli omicidi, le rapine,
morti al giorno
2010 la corruzione, la disoccupazione e la sem- attività. Un’indagine recente ha dimostrato
plice paura di uscire di casa. Le grandi orga- che in Michoacán l’85 per cento delle azien-
nizzazioni criminali – meglio conosciute de legali sono in qualche modo legate alla
come cartelli, anche se in realtà non fanno Familia. Alcuni analisti cominciano a dei-
17 accordi tra loro per issare i prezzi – guada- nire il Messico uno “stato fallito”. Un giudi-
morti al giorno
2009
gnano ancora miliardi dalla produzione, dal zio probabilmente prematuro. L’espressio-
contrabbando e dalla vendita della droga, ne “stato prigioniero”, invece, non è esage-
Fonte: Reforma ma hanno diversiicato con successo le loro rata considerando le dinamiche di potere

32 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


ia messicana Ciudad Juárez, il luogo di una sparatoria

che si stanno delineando. E corrisponde polizia lavora per loro. Quando arresta lavorano direttamente per los malosos. Nel
all’idea che ci si può fare dopo aver passato qualcuno non lo porta in questura, ma dai luglio del 2009 il quartier generale della po-
due mesi nel Michoacán. capi della Familia”. lizia federale è stato attaccato dagli uomini
“La Familia detta legge”, mi ha detto un Il maestro, che mi ha chiesto di non rive- della Familia armati di fucili e granate. Una
maestro di scuola di Zitácuaro. “Forse più lare il suo nome, si riferiva alla polizia loca- mattina sono passato in taxi davanti all’edi-
dello stato. Se devi riscuotere un debito, vai le. La gente, mi ha spiegato, ha paura di loro icio, che ancora oggi è crivellato di colpi,
da loro. Si prendono una percentuale, ma e anche della polizia federale, dell’esercito senza inestre, carbonizzato e abbandona-
puoi stare sicuro che riavrai i tuoi soldi. La e della marina. Ma le forze dell’ordine non to. L’autista ha confermato l’attacco. Ha

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 33


In copertina
anche aggiunto che due agenti avevano Da sapere
perso la vita.Gli ho chiesto chi aveva fatto
l’attentato.
Per un attimo ha assunto un’espressione
assente. Alla ine, borbottando, ha detto:
“Los otros”. Gli altri.
Tra le organizzazioni messicane che ge-
stiscono il traico di droga, La Familia è
l’ultima arrivata. È balzata alle cronache
nazionali per la prima volta nel settembre
del 2006, quando cinque teste mozzate so-
no rotolate sulla pista da ballo di un night-
club chiamato Sol y Sombra, a Uruapan,
nella parte occidentale dello stato. Il mes-
saggio lasciato dai killer diceva: “La Familia
non uccide per soldi, non uccide le donne
né gli innocenti. Uccide solo chi merita di
morire. Tutti devono saperlo: questa è la
giustizia divina”.
Nei messaggi lasciati sui cadaveri, La
Familia fa spesso riferimento alla giustizia
divina. Sembra che i suoi ailiati abbiano
l’obbligo di portare con sé una Bibbia o, in u Il 14 giugno un gruppo segnata dalla violenza risultato è stato una fortissima
alternativa, un volume autopubblicato di armato della Familia ha teso scatenata dai narcos. Nello astensione, che in alcuni stati,
epigrammi di Nazario Moreno Gonzáles, il un’imboscata alla polizia stato di Tamauilipas, un come il Chiuahua, è arrivata al
capo di una delle bande, chiamato anche El federale a Zitácuaro, nel candidato a governatore e un 65 per cento. Il risultato del
Chayo o El Mas Loco (il più pazzo). Si dice Michoacán, come ritorsione candidato sindaco sono stati voto ha confermato la crescita
per l’arresto di alcuni ailiati. uccisi dai narcos. Nella del Partito rivoluzionario
che El Chayo si ispiri a sua volta al cristiane-
L’operazione, ordinata dal maggior parte degli stati, i istituzionale e il declino del
simo aggressivo dell’evangelista americano
boss Nazario Moreno candidati hanno dovuto Partito d’azione nazionale del
John Eldredge, autore di Wild at heart, il Gonzáles, detto El Chayo, si è modiicare le loro strategie o presidente Felipe Calderón,
manuale su come diventare un perfetto conclusa con la morte di 12 perino ritirarsi dalla corsa anche se in misura minore
guerriero di Dio. Il libro, che è stato tradotto agenti federali e di due sicari. elettorale. Il settimanale rispetto al previsto. Il voto era
in spagnolo, viene studiato nei campi di ad- u Il 4 luglio in Messico si è Proceso le ha deinite stato presentato dalla stampa
destramento della Familia. votato per eleggere 12 nuovi “narcoelezioni”, e dai partiti d’opposizione
Oltre a un fervore semireligioso, le governatori e alcune sottolineando che i cartelli come un referendum sulla
esternazioni pubbliche dell’organizzazione amministrazioni locali. La non avevano mai inluito così politica antinarcos avviata nel
contengono un messaggio politico. Tempo campagna elettorale è stata tanto sul processo elettorale. Il 2006 da Calderón.
fa La Familia ha comprato uno spazio pub-
blicitario su due quotidiani a difusione na- lussureggianti o nei loro dintorni. La coca Pérez-Reverte sul narcotraico in Messico,
zionale. Il messaggio, intitolato “Chi siamo arriva generalmente via mare, soprattutto e Medina è – tra le altre cose – un’imprendi-
noi”, cominciava così: “Lavoratori della re- dalla Colombia e dal Perù, ed entra in Mes- trice di successo di Apatzingán, conosciuta
gione della Tierra Caliente nello stato di sico attraverso le tante baie e spiagge isolate per il suo impegno politico. Ha una certa
Michoacán, determinati a mettere fine della costa di Michoacán o direttamente dal eleganza felina e un atteggiamento di im-
all’oppressione e alle umiliazioni che siamo porto industriale Lázaro Cárdenas. La mag- paziente superiorità. Reyes sperava che il
costretti a subire da parte di chi ha sempre gior parte della droga va al nord, negli Stati suo prestigio potesse evitarci dei guai.
avuto il potere”. Uniti, dove La Familia ha una straordinaria I blocchi stradali dell’esercito rallenta-
Di recente, una fazione della Familia ha rete di distribuzione. vano il nostro viaggio. I soldati in passa-
cominciato a lasciare messaggi sui cadaveri montagna nero perquisivano i camion e
decapitati irmandosi “La resistencia”. Un La regina e i narcos interrogavano gli autisti esasperati, che li
funzionario statunitense che lavora a Città Ci stavamo avvicinando ad Apatzingán, la guardavano in cagnesco.
del Messico mi ha detto: “La Familia co- città principale del territorio della Tierra “Nessuno userebbe questa strada per
mincia a somigliare a un gruppo armato di Caliente. Secondo i miei compagni di viag- trasportare armi o droga”, ha detto Reyes.
ribelli più che a un cartello”. gio – una funzionaria politica regionale che “Sanno solo intascare i soldi”, ha ag-
Ma il ilone del narcotraico resta sem- chiamerò Veronica Medina, e Isaac Reyes, giunto Medina. “E Lipe non capisce perché
pre forte nell’organizzazione. Le sue attivi- giornalista di un’agenzia online – negli ulti- la gente li odia”.
tà principali sono il traico di marijuana e di mi trenta chilometri alcune sentinelle della Lipe è Felipe Calderón, il presidente.
papavero da oppio, coltivati soprattutto nel- Familia avevano seguito il nostro passaggio L’omissione del “Fe” – che in spagnolo si-
la Sierra Madre del Sud, la catena montuosa registrando il numero di targa. “Per fortuna gniica “fede” – è una frecciata evangelica.
a sudovest del Michoacán. E di cristalli di siamo con la regina del sud”, ha detto Re- Medina è una militante appassionata di un
metanfetamina, prodotti in laboratori clan- yes. Parlava di Veronica Medina. La regina partito d’opposizione.
destini tra quelle stesse montagne aspre e del sud è il titolo del best seller di Arturo Un soldato ci ha fatto cenno di passare.

34 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


BLOBCG

Sulle rive del Rio Bravo, al conine tra Messico e Stati Uniti

La strada correva a nordovest attraverso minciato a transitare dal Messico e in parti- rotta. Quando a comandare era La Familia,
vallate fertili: sorgo, agavi, meloni, manghi colare dal Michoacán. Un impatto ancora dice Medina, nessuno poteva sgarrare. Non
e limoni. Nella valle intorno ad Apatzingán, maggiore, almeno nella Tierra Caliente, lo dovevi neanche chiudere a chiave la porta
l’agricoltura ha avuto un boom negli anni ha avuto lo sviluppo locale della lavorazio- prima di andare a dormire. “Se ti trovavano
del secondo dopoguerra, quando il governo ne della metanfetamina. I componenti chi- ubriaco in pubblico, ti portavano via, ti tira-
ha inanziato dei progetti di irrigazione, at- mici del cristal, come lo chiamano qui, arri- vano giù i pantaloni e ti picchiavano con un
tirando gli investitori statunitensi e migliaia vano dall’Asia. La metanfetamina garanti- bastone”.
di lavoratori migranti. Poi, la politica agri- sce i margini di proitto più alti del settore. Violenze come questa sembrano così
cola dello stato è cambiata e le esportazioni “Vede quell’auditorium?”, mi ha chie- bonarie che mi sono sentito quasi a disagio
di prodotti locali sono crollate. Oggi i vasti sto Medina indicando un alto padiglione a chiedere dei crimini per cui La Familia è
campi del Michoacán sono disseminati di giallo vicino alla scuola elementare di un diventata famosa. Pochi giorni prima, sei
capannoni da imballaggio abbandonati e paesino. “L’ha costruito La Familia. E an- uomini decapitati erano stati abbandonati
tratti di binari arrugginiti. che il campo di pallavolo”. Poi ha indicato su una strada, alla periferia di Apatzingán.
Ma la capacità produttiva della regione un’arena dall’altra parte della strada: “Lì Avevano tutti una grande zeta incisa sul
è stata concentrata nella nuova industria in organizzano feste. Feste molto popolari. O petto. Secondo un rapporto che ho letto, la
espansione, quella della droga. Nella sierra almeno lo erano. Ora hanno smesso. Credo “z” prova che quelle persone sono state uc-
a sud di Apatzingán, i piccoli agricoltori col- per via della campagna di Lipe”. cise dal gruppo Los Zetas, una banda rivale
tivavano già da tempo marijuana e papave- La campagna di Lipe è la guerra di Cal- della Familia. Credo invece che li abbia uc-
ro da oppio, che vendevano a intermediari derón ai narcotraicanti. Medina pensa che cisi La Familia perché erano zetas, o alme-
nella Tierra Caliente. Con la crescita del abbia distrutto l’economia nella Tierra Ca- no voleva far credere che lo fossero. Anche
mercato della droga statunitense, molti liente e la pace sociale nella comunità. La un agente dei servizi segreti di Morelia,
braccianti rimasti senza lavoro sono diven- Familia forniva occupazione, garantiva la esperto di criminalità organizzata, ha attri-
tati coltivatori o contrabbandieri di droga, e sicurezza pubblica e aiutava i poveri. L’arri- buito gli omicidi alla Familia. Los Zetas so-
i camion fermi hanno trovato nuovi carichi. vo dei militari e della polizia federale nella no già stati espulsi da quella zona, mi ha
Successivamente, quando gli statunitensi zona ha costretto l’organizzazione a rien- spiegato. Forse queste vittime sono il risul-
hanno chiuso le principali vie della cocaina trare nell’ombra. E ora chi si prende cura tato di un conlitto interno tra fazioni della
che dall’America Latina andavano a nord, dei poveri? Il governo? Con un’espressione Familia. La cosa più preoccupante, secondo
passando per i Caraibi e per il sud della Flo- di sida, Medina aspettava la mia risposta. l’agente, è la loro età. Le vittime sembra sia-
rida, i piccoli signori della droga di Micho- No, il governo no di certo. La polizia locale no i padri dei narcos, e questo potrebbe por-
acán sono diventati grandi. La coca ha co- è malpagata e, quindi, incompetente e cor- tare a una serie di sanguinosi regolamenti

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 35


In copertina
Ciudad Juárez, ragazzi di una gang locale
BLOBCG

di conti. La regina del sud non sembrava ro, ho ribattuto. Contrariata, Medina ha cui il primo consigliere del procuratore ge-
per niente interessata a tutto questo. Appe- annuito scrollando le spalle. “Sono consi- nerale, sono stati arrestati. Perino il fratel-
na arrivati a casa sua, ad Apatzingán, mi ha derati ricchi, da quelle parti”, ha risposto. lastro del governatore, un deputato, è anco-
mostrato una pila di giornali locali. Li ha gi- Reyes e io ci siamo diretti verso il muni- ra ricercato. Molti degli arrestati in seguito
rati per farmi vedere le ultime pagine. In cipio. Anche se oggi vive a Morelia, in pas- sono stati rilasciati.
fondo a quasi tutti i quotidiani messicani c’è sato Reyes ha diretto un quotidiano ad Torres mi ha accompagnato fuori dal
la nota roja, il bollettino della polizia sem- Apatzingán, e la gente per le strade afollate suo uicio su un terrazzo tranquillo che si
pre pieno di foto raccapriccianti. C’erano lo riconosce e lo ferma per salutarlo. In mu- afaccia sulla piazza centrale di Apatzingán.
cadaveri insanguinati dappertutto, che nicipio abbiamo trovato un’addetta stampa “Da qui una volta vedevamo i capi della Fa-
sembravano darle ragione: la violenza dei dell’amministrazione, che chiamerò Elena milia”, mi ha detto accendendosi una siga-
narcotraicanti è continua, ormai. E questo Torres. Il sindaco della città è stato arresta- retta e indicando con un cenno del capo la
non contraddice la posizione di Medina sul- to l’anno scorso durante un’operazione fe- piazza sonnolenta e ombreggiata. Arriva-
la Familia e sull’ordine pubblico. Le decapi- derale che ha portato in carcere dieci sinda- vano la sera a cavallo. El Chayo montava un
tazioni sono regolamenti di conti entre ellos, ci del Michoacán (tra cui quello di Zitácua- percheron con la criniera raccolta in una
tra loro. ro), insieme ad altri 18 funzionari sospettati treccia. Davano grandi feste, con meravi-
Le ho chiesto delle estorsioni ai com- di lavorare per La Familia. gliosi addobbi loreali e grandi artisti come
mercianti. Ad Apatzingán era un problema, ospiti. Si ballava e si cantava. El Chayo è un
ha ammesso, ma solo quando c’erano Los I boss a cavallo gentiluomo, molto educato. Non troppo al-
Zetas. Quando La Familia ha preso il loro Torres, una giovane che dirige anche un to. Ha una presenza che si impone”.
posto, Medina è andata a parlare in veste settimanale, ha riservato a Reyes un’acco- Anche Medina mi ha parlato di El Cha-
uiciale con i capi dell’organizzazione e gli glienza calorosa. Il suo uicio era afollato. yo. Per deinirlo, sia lei sia Torres usano la
ha fatto capire che costringere i piccoli com- Su una parete c’era un ritratto del governa- stessa parola: guapo, che signiica “bello”.
mercianti a pagare la protezione avrebbe tore del Michoacán, Leonel Godoy, ma Ma in quel contesto serviva piuttosto a ren-
strangolato l’economia locale. A diferenza nessuna traccia di Felipe Calderón. Gover- dere l’idea di un uomo d’onore, un coman-
degli Zetas, che erano gangster mercenari nare nel Michoacán, oggi, signiica essere dante severo ma generoso.
provenienti da fuori, La Familia aveva radi- schierati. Godoy e Calderón appartengono El Chayo è per metà fuorilegge e per
ci e alleanze consolidate sul posto. Poteva a partiti avversari, e l’anno scorso Calderón metà padrone. Non è il capo supremo della
ragionare a lungo termine. Le estorsioni so- ha sferrato la sua campagna militare senza Familia, che sembra sia guidata da un con-
no inite. Sono initi anche i rapimenti a sco- prima avvisare Godoy, che l’ha definita siglio, ma è il cacique – il capo – di quasi tutta
po di riscatto. Ma sono proseguiti a Zitácua- “un’occupazione”. Due alti funzionari, fra la Tierra Caliente. E nella versione narcos

36 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


della vecchia tradizione rivoluzionaria di fondi per le loro campagne elettorali. E i derón stia sbagliando strada. “Il punto non
messicana, lotta contro un governo odiato signori della droga erano pronti a servirli. I è quanti soldati metti in campo o quanti
dalla gente. conlitti tra bande, senza più la mediazione boss riesci a prendere”, mi ha detto. “Tutto
Torres ha tirato una boccata dalla sua del Pri, sono diventati sempre più frequen- ruota intorno alla ricchezza. Le imprese
sigaretta. “Per colpa dei federali, ora è tutto ti. La cosiddetta “pax mafiosa” è finita. coniscate. Il sequestro civile e penale dei
inito”, ha detto riferendosi alle feste in cit- L’amministrazione Fox ha arrestato molti beni dei traicanti. Puoi arrestare 53mila
tà. Poi mi ha guardato dritto negli occhi. narcotraicanti e un paio di boss, compreso persone, come è successo dal 2003, ma ino
“Ma qui tutti simpatizzano per La Familia Joaquín (El Chapo) Guzmán Loera, capo a quando i giudici e pubblici ministeri sa-
michoacana”. del cartello di Sinaloa, fuggito da un carcere ranno corrotti, sarà impossibile risolvere il
Se la gente non si ida della polizia e dei di massima sicurezza nel 2001. Ma il paese problema. Il tasso di condanne è dell’1,8 per
tribunali, i gruppi criminali riempiono quel post-Pri era nel caos, e il governo ha comin- cento”.
vuoto. Una madre sola che vive a Morelia ciato a perdere terreno. La criminalità organizzata fa aidamen-
mi ha detto con orgoglio: “Ho un numero to sulla corruzione del settore pubblico, e
che posso sempre chiamare”. Si riferiva a Ai magistrati manca usa le sue risorse per mantenerla. È risapu-
qualcuno della Familia. “Non è El Chayo, to che l’unica misura eicace per combatte-
ma è uno dei suoi uomini”, ha aggiunto. “Se tutto quello di cui re la criminalità è sequestrare i beni e com-
ho un problema, se qualcuno mi minaccia o avrebbero bisogno per battere la corruzione. Secondo Buscaglia, il
cerca di rubarmi la macchina, basta una te- Messico non sta lavorando su nessuno dei
lefonata e loro mandano un’agente di poli- attaccare i narcos due fronti. Ai magistrati manca tutto quello
zia, una donna”. di cui avrebbero bisogno per combattere i
Nella Tierra Caliente, La Familia serve Fernando Gómez Mont, il ministro cartelli: risorse, leggi, formazione, intelli-
anche a trovare lavoro. L’esercito dice di dell’interno, gestisce la parte politica della gence inanziaria, indipendenza giudizia-
aver distrutto più di quattrocento laboratori “guerra alla droga” di Calderón. È convinto ria. “Per dichiarare guerra alla criminalità
di metanfetamina nella regione. Se il dato è che con la caduta del Pri il crimine organiz- organizzata”, spiega Buscaglia, “devi di-
corretto, sono un sacco di posti di lavoro zato sia solo diventato più visibile. “È stato chiarare guerra alla tua società”.
persi. Ovviamente la gente sa che il cristal è così anche in Unione Sovietica”, mi ha det-
illegale. Sa anche che crea dipendenza e che to. “Il regime autoritario gestiva molti inte- Geograia criminale
è devastante per la salute. Ma La Familia si ressi nascosti”. La composizione dei cartelli messicani è
è imposta combattendo l’uso della metan- Per Gómez Mont, le uccisioni di agenti varia. L’organizzazione di Sinaloa, che ope-
fetamina nel Michoacán, dando la caccia ai federali in Michoacán dimostrano l’onestà ra sulla costa del Paciico e gestisce molte
tossici e giustiziando gli spacciatori. La Fa- della polizia. “Costa meno corrompere che attività oltre conine, è il cartello più grande
milia sostiene che tutta la produzione di uccidere. Allora perché uccidono? Perché il e stabile. È perennemente impegnato nello
metanfetamina è destinata all’esportazio- processo di corruzione non va come vorreb- sforzo di espandere il suo territorio, e sem-
ne. Questa afermazione forse non è etica- bero”. Secondo lui, la popolarità bra che la recente escalation di
mente corretta, ma in una regione così po- della Familia in regioni come la violenza a Ciudad Juárez sia da
vera il lavoro nei laboratori e il contrabban- Tierra Caliente è il sintomo di attribuire a questo tentativo.
do saranno sempre molto apprezzati dalla una “sindrome di Stoccolma” di La costa orientale del paese è
popolazione. massa. il regno del cartello del Golfo, an-
I messicani non credono che il che questo con una lunga storia
L’errore di Calderón governo stia vincendo la guerra contro i alle spalle. Due gruppi altrettanto potenti,
Lo straordinario aumento della criminalità cartelli. Secondo un recente sondaggio, il con base a Tijuana e Juárez, dominano le
organizzata in Messico, negli ultimi dieci 59 per cento pensa che stiano vincendo i regioni del nord, snodi fondamentali per i
anni, viene spesso attribuito al moltiplicarsi narcos, e solo il 21 per cento crede che il go- traici tra Messico e Stati Uniti. Poi c’è il
dei partiti. Dal 1929 ino al 2000, il paese è verno stia facendo dei progressi. I narcos gruppo Beltrán Leyva, che ha un territorio
stato di fatto governato da un’unica forza usano jet ed elicotteri, motoscai e perino esteso ma frammentato. Il suo vecchio ca-
politica, il Partito rivoluzionario istituzio- sottomarini. Hanno soldi e armi da fare im- po, Arturo Beltrán Leyva, è stato ucciso dai
nale (Pri). I narcotraicanti si arricchivano, pallidire l’esercito. militari nel dicembre del 2009, e ora altri
ma avevano rapporti stabili con le autorità. Anche se la maggioranza dei messicani gruppi stanno cercando di impadronirsi di
Periodicamente, di solito su richiesta degli non ritiene Calderón personalmente re- alcune delle sue zone d’interesse. Sembra
Stati Uniti, venivano lanciate delle campa- sponsabile dell’insecuridad, alle elezioni lo che La Familia sia pronta ad assumere il
gne contro la droga che si rivelavano una punisce. Alle legislative del 2009, il suo controllo di Acapulco.
farsa, data la penetrazione della criminalità Partito d’azione nazionale è stato pesante- Los Zetas sono un caso a parte. Hanno
organizzata nelle istituzioni. mente sconitto dal Pri, che ora controlla il cominciato come guardie del corpo: com-
Le cose sono cambiate nel 2000, quan- parlamento e potrebbe riprendersi la presi- mandos delle forze speciali addestrati negli
do Vicente Fox, del Partito d’azione nazio- denza nel 2012. Stati Uniti, che negli anni novanta hanno
nale (Pan), ha sconfitto il candidato alla Edgardo Buscaglia, professore di diritto disertato attirati dalle promesse di Osiel
presidenza del Pri. È cominciata una transi- ed economia alla Columbia university, di Cárdenas Guillén, a quel tempo capo del
zione democratica senza precedenti, che New York, è un esperto di criminalità orga- cartello del Golfo. Los Zetas hanno trasferi-
ha dissolto le vecchie reti clientelari, crean- nizzata ed è stato consulente delle Nazioni to nel narcotraico la loro esperienza mili-
do un enorme vuoto di potere. I politici, alla Unite e della Banca mondiale. Da anni lavo- tare, guadagnandosi la fama di organizza-
deriva tra i nuovi partiti, avevano bisogno ra in Messico e pensa che il governo di Cal- zione brutalmente violenta ed eiciente.

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 37


In copertina
All’inizio, le loro campagne di reclutamen- Familia aveva grosse quantità di droga da rilegge che vanno in giro in suv. Ma soprat-
to erano pubbliche: striscioni lungo le auto- trasferire negli Stati Uniti e doveva negozia- tutto, c’è un numero consistente di impren-
strade, con tanto di numero telefonico da re i diritti di passaggio attraverso i territori ditori, di banchieri, di ricchi vecchi e nuovi,
chiamare, esortavano i soldati a disertare in dei gruppi del nord. tutti da spremere, ma ognuno in modo di-
cambio di “un buon salario, cibo e assisten- Il fervore evangelico della Familia, la verso. Prima dell’arrivo della Familia, lo
za medica per le famiglie”. Chi si arruolava, sua strana idea di pietà e la sua propensione strozzinaggio era molto difuso. La Familia
riceveva una paga impensabile nell’eserci- per la violenza si sono rivelati una combina- ha promesso di eliminarlo. E ci è riuscita.
to. Poi il gruppo è cresciuto, diventando zione vincente ben oltre i conini del Micho- La prima cosa da fare era convincere la
qualcosa di più del braccio armato del car- acán. Nel maggio del 2009 il ministro della gente di Zitácuaro, quella giusta, che La Fa-
tello del Golfo. Ha cominciato a collaborare giustizia ha deinito La Familia il cartello milia faceva sul serio. Gli Orihuela erano
con altri gruppi, come addestratori o mer- messicano più pericoloso, per la brutalità, una famiglia inluente, molto attiva in poli-
cenari freelance. Oggi è un’organizzazione la capacità di corrompere le autorità e il tica e con il senso degli afari. Juan Antonio
criminale importante, in guerra con i vecchi ruolo sempre più importante assunto nella Ixtláhuac Orihuela, un giovane brillante
alleati, tra cui La Familia e il cartello del produzione delle droghe sintetiche. Secon- con la faccia da ragazzino, noto come Tonio,
Golfo. Come ha scritto Cynthia Rodríguez do Ramón Pequeño García, capo della se- è stato eletto sindaco di Zitácuaro a 27 anni.
nel suo best seller Contacto en Italia, lavora- zione antidroga della polizia federale, oggi Uno dei suoi zii, si dice in giro, aveva dato
no anche in stretta collaborazione con la La Familia ha contatti per la produzione e lavoro a Noé Ayala García, un ragazzo mol-
’ndrangheta calabrese. distribuzione della metanfetamina in Cina, to povero. García era intelligente e ambizio-
Alla ine dell’era del Partito rivoluziona- India, Bulgaria e nei Paesi Bassi. so. Ma era anche coinvolto in attività illeci-
rio istituzionale, la criminalità in Micho- te. La Familia gli ha tagliato la testa e l’ha
acán era dominata da un gruppo di media La Familia comincia a lasciata, insieme a quella di un altro ragaz-
grandezza noto come El Milenio, alleato zo, davanti all’autosalone dello zio di Tonio.
con il cartello di Sinaloa e molto attivo nel somigliare più a un Il messaggio agli Orihuela era chiaro.
settore della metanfetamina. Il cartello del gruppo di ribelli che a Soldi facili
Golfo ha invaso il Michoacán con il suo
braccio armato, Los Zetas, intorno al 2001. un cartello della droga Per le estorsioni, i bersagli migliori erano i
Secondo alcuni, quelli del Golfo sarebbero nuovi ricchi locali. La gente li chiamava los
arrivati su richiesta di alcuni luogotenenti Prima di arrivare a Zitácuaro avevo par- fresas, le fragole. Erano abbastanza nume-
dissidenti fuoriusciti dal Milenio, tra cui El lato con Lázaro Cárdenas Batel, governato- rosi da formare una nuova classe, la fresada:
Chayo, che volevano estromettere i vecchi re del Michoacán dal 2002 al 2008, il perio- belle auto, vestiti di marca e case lussuosa-
capi. Secondo altri sarebbe stata un’inizia- do di maggior crescita della Familia. Volevo mente ristrutturate. Erano anche facili da
tiva del cartello del Golfo, interessato a capire come la criminalità organizzata fos- rapire, e di solito padri e fratelli pagavano
un’espansione a ovest, favorita dai fuoriu- se riuscita a conquistare il territorio. “In bene per riaverli indietro vivi. Un recente
sciti del Milenio. In ogni caso, El Milenio è tutti i piccoli centri di Michoacán si ripeteva studio condotto da una società di consulen-
stato sconitto dagli Zetas che, per conto del la stessa scena”, mi ha detto Batel. “Mi chia- za sulla gestione dei rischi ha rivelato che il
cartello del Golfo, hanno preso il Micho- mava il sindaco e mi diceva che dieci furgo- 96 per cento dei rapimenti, in Messico, non
acán con la loro consueta brutalità. ni carichi di uomini armati si erano presen- viene denunciato. Per la gente è una faccen-
tati in municipio. La polizia non aveva potu- da che è meglio gestire privatamente, se-
L’ascesa di El Chayo to fare niente perché era in minoranza. Ma i guendo le istruzioni dei rapitori. La polizia
La Familia ha origini miste. Il nucleo princi- criminali erano stati molto rispet- potrebbe essere dalla loro parte.
pale era formato dal gruppo degli ex del Mi- tosi. Avevano detto al sindaco: Tutti quelli con cui ho parlato
lenio, che era stato addestrato alla guerri- ‘Noi vogliamo lavorare qui. Non a Zitácuaro conoscevano qualcu-
glia da Los Zetas e poi si era ribellato. Molti ci saranno problemi. Niente cri- no che era stato rapito. Ho inter-
ailiati locali – agricoltori e lavoratori della mini, niente ubriaconi, niente di vistato due insegnanti di scuole
Tierra Caliente – non sopportavano il regi- niente’. Poi avevano assunto il diverse. Entrambi avevano avuto
me oppressivo degli Zetas e il forte aumen- controllo della città e imposto le loro regole. familiari rapiti. A Zitácuaro funziona così:
to dei consumatori di cristal, dovuto all’esi- Se un ragazzo picchiava la madre, lo puni- una volta pagato il riscatto, la vittima viene
genza del gruppo di coltivare un mercato vano e poi lo scaricavano nella piazza prin- rilasciata più o meno incolume. “Ma prima
interno per il prodotto più redditizio del cipale perché tutti lo vedessero. Se lo riface- di lasciarti andare, di solito ti chiedono un
narcotraico. Nel 2006 La Familia è uscita va, veniva ucciso. Era una strategia per altro nome”, mi ha raccontato uno dei due
dall’ombra dichiarando guerra ai forestieri, conquistare le simpatie della gente, e ha insegnanti, con una smorfia di disgusto.
e nel 2008 aveva già cacciato Los Zetas da funzionato”. Generalmente, La Familia pa- “Un conoscente ricco da rapire”. Ci sono
buona parte delle zone strategiche dello ga i sindaci perché rimangano al suo servi- precauzioni possibili da prendere? “Devi
stato. Nei suoi volantini il gruppo attaccava zio. È la legge del plata o plomo, argento o evitare la routine quotidiana”, ha risposto.
perino El Chapo Guzmán e il cartello di Si- piombo. O prendi i soldi o uccidiamo te e la Non riuscivo a immaginare come facesse
naloa, che hanno reagito minacciando di tua famiglia. un insegnante a evitare la sua routine. “De-
annientare i novellini della Familia. Questo quadro, però, è incompleto, per- vi cambiare i percorsi”, ha insistito. “Loro ti
In realtà, i principali gruppi criminali ché descrive la realtà delle piccole città. A osservano”.
dovevano dividersi la iorente città portuale Zitácuaro, un comune di 140mila abitanti, Alla ine sono riuscito a trovare qualcu-
di Lázaro Cárdenas, una piazza troppo pre- oltre al sindaco entrano in gioco altri attori. no a Zitácuaro che era stato sequestrato ed
ziosa per appartenere a un solo gruppo. La Ci sono poliziotti spaventati e bande di fuo- era disposto a raccontarmi la sua storia. Lo

38 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


BLOBCG

Ciudad Juárez, l’irruzione dell’esercito in un night club

chiamerò Enrique Delacruz. Mingherlino, possedevano un lotto vicino al bacino idri- scagnozzi di Lagrimita. Era El Tapa. Si è fat-
cordiale, sulla trentina, lavora al municipio co, che non volevano vendere. Doveva far- to passare Lagrimita e gli ha ordinato di fer-
come consulente ambientale. È stato rapito gli cambiare idea. Per Delacruz è stato un marsi. Il costruttore non li pagava abbastan-
in un ristorante, alla periferia della città. pomeriggio straziante. A un certo punto è za per un omicidio.
“Stavo pranzando con tre colleghi”, mi riuscito a chiamare la persona più potente “Mi hanno lasciato andare. Prima, però,
ha raccontato. “Sono entrati quattro uomi- che conosceva nella Familia, un certo El Ta- mi hanno portato in un supermercato. Mi
ni, con le pistole alla cintura. Non facevano pa. Il boss non ha risposto, e Delacruz è riu- hanno ordinato di comprare un regalo a mia
niente per nasconderle. Uno mi è venuto scito solo a lasciare un breve messaggio moglie, perché aveva chiamato tutto il gior-
alle spalle e mi ha puntato la pistola nella (“Vogliono uccidermi”) prima di esaurire il no e non avevo mai risposto. Le ho preso dei
schiena. Ci hanno ordinato di seguirli. Fuo- credito della carta telefonica. iori”. Quando ha visto il marito, la donna
ri c’erano tre furgoni ad aspettarci. Ci han- Delacruz ha detto a Lagrimita che non li ha tirato un sospiro di sollievo. “Ma io sono
no portato in una zona isolata e il loro capo, avrebbe aiutati. Allora sei un uomo morto, scoppiato a piangere”, ha detto lui. “E non
che si faceva chiamare Lagrimita, si è mes- gli ha risposto Lagrimita. Al crepuscolo, il smettevo più di baciare nostro iglio”.
so a urlare e a picchiarmi”. convoglio è ripartito per Zitácuaro. Si è fer- Non era la storia di un rapimento nor-
Lagrimita signiica “piccola lacrima”. mato all’imbocco di un vecchio ponte sulla male, ammesso che a Zitácuaro la normali-
Ce l’aveva con Delacruz per via di un pezzo ferrovia, subito fuori città. Il ponte passa su tà esista. Solo dopo il nostro incontro ho
di terra vicino al bacino idrico di Zitácuaro. un precipizio scuro e profondo: è un posto pensato che era piuttosto strano che Dela-
Un costruttore aveva chiesto aiuto alla Fa- famoso per le esecuzioni. I colleghi di Dela- cruz avesse il numero di El Tapa. Lui è un
milia per acquistare il lotto ed ediicarlo. Il cruz sono stati trattenuti sui furgoni, men- funzionario statale ed El tapa è un capo del-
progetto sembrava campato per aria – si tre lui veniva portato sul ponte. Lagrimita si la Familia. E in teoria è illegale avere “con-
trattava di una zona collinosa diicilmente è avvicinato per legargli le mani dietro la tatti” con la criminalità organizzata, soprat-
ediicabile – ma agli uomini della Familia il schiena, passando la pistola a un compa- tutto se sei un funzionario pubblico. Ma
parere tecnico di Delacruz non interessava. gno. Delacruz ed El tapa erano stati compagni di
Volevano solo che smettesse di dare retta Delacruz, che è un appassionato di scuola. E Delacruz deve aver pensato che
alle lamentele dei piccoli agricoltori della taekwondo, lo ha stretto in una presa da fosse più prudente restare in contatto con il
zona che protestavano per la distruzione dietro. Hanno cominciato a lottare sull’orlo suo vecchio amico, non si sa mai. Personal-
degli alberi e dei raccolti. del precipizio. Delacruz ha urlato a Lagri- mente, credo che El Tapa sia uno di quelli a
Quelli della Familia l’avevano visto sul mita che se fosse caduto dal ponte se lo sa- cui spedire un bel biglietto di auguri ogni
posto mentre scattava le foto dei danni. Co- rebbe portato dietro. Proprio in quel mo- Natale.
me se non bastasse, i nonni di Delacruz mento è squillato il cellulare di uno degli Benvenuti nello stato prigioniero. u dic

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 39


Germania

Il bel canto
è coreano
Rudolf Neumaier, Süddeutsche Zeitung, Germania
Nei teatri dell’opera tedeschi ci sono sempre più
coristi provenienti dalla Corea del Sud. Sono
cantanti molto preparati. E sul lavoro sono più
realisti dei loro colleghi europei

THoMAS DASHUBER (SüDDEUTSCHE ZEITUNG)

S
e la signora Jochmus fosse ric- cano neanche sui palcoscenici di Monaco,
ca come quelle squadre di Berlino, Stoccarda e Amburgo. Il direttore
calcio che comprano campio- del coro di Norimberga, Edgar Hykel, che
ni uno dietro l’altro, saprebbe ha lavorato in Germania dell’est, ricorda
benissimo come spendere i che nella Ddr c’erano “solo cantanti tede-
suoi soldi. Comprerebbe uno schi, ma la qualità era decisamente inferio-
dei tre teatri lirici di Berlino e ci farebbe re. Qui potremmo mettere in piedi un coro
cantare solo dei sudcoreani. “Saremmo di soli coreani. Sarebbe meraviglioso”.
imbattibili”, dice. Ma Ursula Jochmus do- La cosa, però, non è così semplice. Il fe-
vrà sognare ancora a lungo: con quello che nomeno suscita discussioni, anche se né la di una mano: Turandot, Madame Butterly,
guadagna all’uicio di collocamento di Co- Federazione teatrale tedesca, di cui fanno l’operetta Il paese del sorriso. Non si può far
lonia non può certo comprarsi un teatro li- parte tutti i teatri lirici nazionali, né il sin- arrivare Ulisse sempre a Shanghai, né rap-
rico. Lì, però, può cercare ingaggi per le dacato dei lavoratori dello spettacolo han- presentare Sarastro come un monaco bud-
decine di bravissimi cantanti sudcoreani no dati precisi sulla presenza dei cantanti dista o Sigfrido come un samurai.
che le inviano il curriculum. sudcoreani. Quando si afronta la questio- Il fatto che non ci sia ancora una star
In Germania, ormai, nessun teatro liri- ne, alcuni funzionari parlano apertamente sudcoreana dell’opera, quindi, sembra di-
co può fare a meno degli asiatici che da una di un “problema”. pendere da una questione di aspetto isico.
decina d’anni si sono riversati sui palcosce- Pare, infatti, che alcuni registi non ve- I cantanti orientali non somigliano né a
nici tedeschi. E gli arrivi non accennano a dano di buon occhio l’alto numero di can- una Anna Netrebko né a un Jonas Kauf-
diminuire. Poche settimane fa nel teatro tanti asiatici, spiega Rolf Bolwin, dirigente mann. Ma gli impresari dell’industria della
statale di Ratisbona era in cartellone della Federazione teatrale tedesca. E la musica classica potranno ignorare ancora
un’opera di Johann Simon Mayr, che è stata pensa allo stesso modo anche quella parte a lungo queste voci grandiose? Secondo
messa in scena con quattro solisti sudcore- del pubblico che non è interessata solo alla alcuni, si tratta di una forma di discrimina-
ani e tre tedeschi. Il regista, ben consiglia- musica: un altro funzionario dei teatri lirici zione o addirittura di razzismo. E si chiedo-
to, ha riambientato la narrazione in estre- sottolinea che alcune messe in scena “so- no se sotto non si nasconda quel risenti-
mo oriente, anche se l’opera s’intitola Il ri- migliano all’opera di Pechino” a causa di mento primitivo che gli economisti nazio-
torno di Ulisse in patria. Certo, quello di tutti quegli asiatici sul palcoscenico. nalistici e i politici fomentano con lo spau-
Ratisbona è un teatro lirico piuttosto picco- Ursula Jochmus analizza il “problema” racchio del “pericolo giallo”.
lo, ma ormai anche i teatri più grandi ingag- più concretamente: “In molti cori più di un Sono diversi i motivi che spiegano come
giano cantanti provenienti dalla Corea del quarto dei cantanti viene dall’Asia. Ma se, mai dalla Corea del Sud arrivano tanti can-
Sud, un paese che inora per molti europei per esempio, un coro deve recitare la parte tanti eccellenti. Spesso gli stessi sudcorea-
ha rappresentato solo la patria delle auto- del popolo boemo, da un punto di vista vi- ni tirano in ballo la forma geograica del
mobili a basso costo. Il coro operistico del suale la messa in scena è poco credibile”. loro paese, che paragonano a quella
teatro statale di Norimberga è composto L’ideale sarebbero opere europee ambien- dell’Italia. Entrambi i paesi sono delle pe-
per un quarto da sudcoreani, che non man- tate in Asia, ma queste si contano sulle dita nisole divise al centro dalle montagne e

40 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Norimberga, Germania. Il coro
del teatro di stato è composto per un
quarto da sudcoreani

che ha un diploma in canto e ha avuto la


possibilità di discutere il fenomeno sudco-
reano con molti esperti, questa disposizio-
ne naturale al canto dipende dalla isiogno-
mica. Come gli altri asiatici, i sudcoreani
hanno le cavità di risonanza – cioè il seno
mascellare e quello paranasale – particolar-
mente ampie, spiega Jochmus. “È una cosa
evidente, dal momento che le ossa degli
zigomi sono più alte di quelle degli euro-
pei”. Ed è opinione comunemente accetta-
ta che il bel canto sia il frutto di buone cavi-
tà di risonanza e del modo in cui una perso-
na riesce a farle vibrare. La qualità delle
corde vocali nella laringe determina il regi-
stro e l’estensione vocale (alto o soprano,
tenore o basso), ma la bellezza della voce
nasce fondamentalmente nelle cavità di
risonanza. Chi è in grado di produrre la giu-
sta risonanza diventa un cantante. Molto
dipende dalla tecnica con cui si usa l’aria
che viene espirata.

Un posto isso
Il tenore Felix Buhl fa un grande sospiro
quando comincia a parlare della sua situa-
zione. A 39 anni vorrebbe avere qualche
sicurezza e invece è in cerca di lavoro. E
quando uno è ridotto così, dice, non è bello
leggere il proprio nome sui giornali. Per
questo chiede di usare uno pseudonimo.
hanno dato i natali a grandi cantanti. Kim I sudcoreani, racconta Won, cantano Buhl non ha mai aspirato alla carriera soli-
Lee e Won Cheol Song lavorano per due sempre: per strada, in cucina, al lavoro, sta, gli basterebbe trovare un posto isso in
teatri lirici diversi e non si conoscono, ma dappertutto. Per loro la voce è una valvola un coro. Per questo è ancora più frustrato.
entrambi raccontano che “le montagne gli di sfogo dei sentimenti, soprattutto del Una volta, durante un provino, si è ritrova-
hanno dato il iato, mentre il suono del ma- buon umore. Won vive da sei anni in Ger- to con un altro tedesco, un francese, uno
re gli ha donato la voce”. Lee, 32 anni, è so- mania e ormai si è ambientato bene. Ma statunitense e sedici coreani. “Era un po’
prano nel coro di un grande teatro lirico all’inizio, ricorda, “camminavo per strada come trovarsi a una riunione di vecchi
tedesco. Song, 43 anni, è un tenore del tea- e canticchiavo tra me, come facevo a Seoul. compagni di classe”, ricorda Buhl. Solo che
lui non ne faceva parte. È salito sul palco e
Un funzionario dei teatri lirici ha recitato la sua parte, due arie italiane e
una tedesca, anche se sapeva già che sareb-
sottolinea che alcuni spettacoli be stato inutile con quella concorrenza.
“somigliano all’opera di Pechino” “Mi dispiace”, ha tentato di consolarlo una
volta un direttore d’orchestra, “lei è una
a causa di tutti quegli asiatici vittima della globalizzazione”.
L’unica chance di Felix Buhl sarebbe i-
tro di stato di Norimberga. Kim Lee, che E pensavo: perché qui nessuno canta per nire in un teatro che non prende più coreani
non vuole apparire sui giornali con il suo strada? Solo dopo mi sono accorto che tutti perché ne ha già troppi. In alcuni teatri lirici
vero nome, è arrivata in Germania con l’ex mi issavano come se fossi pazzo”. Da allo- è già in vigore uno stop alle assunzioni di
marito, anche lui un cantante, ma la coppia ra Won canta solo al lavoro, in chiesa o a asiatici. Edgar Hykel dice che se la scelta
si è separata quando il marito ha deciso di casa con la sua bambina di cinque anni. Va dipendesse da lui, ora ingaggerebbe di
tornare in patria. Kim ha deciso di restare e bene parlare di buonumore, mare e monti. nuovo un europeo. “A meno che non si pre-
dal prossimo anno il suo contratto sarà pro- Ma com’è possibile che tanti sudcoreani senti ancora un coreano che canta molto
lungato a tempo indeterminato. In Corea cantino così bene? Una spiegazione più meglio degli altri candidati”, aggiunge. Bi-
del Sud, intanto, il marito si è messo a inse- concreta è quella di Jochmus. Secondo sogna considerare, però, che quello di Felix
gnare canto. l’impiegata dell’ufficio di collocamento, Buhl sembra più che altro un caso isolato.

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 41


Germania
Ursula Jochmus parla di una grossa carenza no d’imparare la lingua. Jochmus invita a provochi la chiusura dei teatri.
di cantanti tedeschi all’altezza, soprattutto cantare all’audizione dell’uicio di colloca- Il fatto che in Corea del Sud, nonostante
tra le voci maschili. “Purtroppo in Germa- mento solo chi capisce davvero il tedesco e la concorrenza durissima, Won Cheol Song
nia cantare non è più di moda”, dice. Ormai respinge chi risponde alle sue domande sia riuscito ad avere la parte di Tamino nel
i cori scolastici preferiscono mettere in sce- con frasi imparate a memoria. Chi soddisfa Flauto magico di Mozart e di Rodolfo nella
na i musical. E la situazione è peggiorata queste condizioni può contare sul suo aiu- Bohème di Puccini – parti importanti per un
con il successo dei talent show per giovani to. La signora racconta che a volte passa tenore – è una conferma della sua classe
che aspirano a diventare cantanti pop. Le- intere nottate al telefono con i consolati per straordinaria. A Norimberga, invece, Won
na, la vincitrice del festival dell’Eurovision, procurare visti e permessi di soggiorno. si accontenta di lavorare nel coro ed è felice
non può dare il giusto esempio se lei stessa quando, ogni tanto, riesce a salire sul palco
starnazza invece di cantare, dice Hykel. In Sospetti tra i colleghi come solista. Attualmente è impegnato in
fondo è giusto che ci siano anche quelle In alcuni teatri lirici i sudcoreani tendono a un piccolo ruolo, la parte di Federico
canzoni, aggiunge il direttore, ma non è isolarsi. Questo atteggiamento fa nascere nell’Emilia di Liverpool, un’opera di Doni-
nient’altro che un parlare ritmato. sospetti tra i colleghi europei e alimenta zetti. Quando la carriera ti porta a passare
In Corea del Sud la situazione è diversa. pettegolezzi maligni. Gira la voce, per da solista a corista, dall’alto al basso, si po-
Certo, Kim Lee ha notato anche nel suo esempio, che il governo di Seoul sovven- trebbe parlare di una bocciatura. I cantanti
paese un lento declino del canto classico, zioni i teatri tedeschi e che paghi una parte tedeschi arricciano il naso al pensiero di
ma molti sudcoreani sono fervidi cristiani degli ingaggi dei cantanti sudcoreani. Non dover trascorrere in un coro il resto della
protestanti e si dedicano con passione ai è vero, eppure una simile sciocchezza con- loro carriera. Won, invece, non lo conside-
cori ecclesiastici, una fucina inesauribile di tinua a circolare. Forse è il sintomo di una ra un ripiego: ha uno stipendio regolare,
talenti. Anche Kim Lee ha cominciato da certa invidia. cosa si può volere di più? Gli ingaggi per i
coristi in Germania sono issati da un tarif-
fario: in base alla grandezza del teatro, i
Il mercato sudcoreano non può neoassunti prendono da un minimo di
assorbire tutti i cantanti che si 1.800 a un massimo di 3.600 euro al mese.
E mentre i solisti ogni anno si devono pre-
diplomano. Solo a Seoul e dintorni occupare del rinnovo del loro contratto,
ci sono duecento conservatori quella dei coristi è una categoria professio-
nale protetta. Per licenziare un cantante
bambina in un coro gospel. A Norimberga Sicuramente il mercato sudcoreano del coro, il datore di lavoro deve avere ra-
il suo connazionale Won dirige il coro di non può assorbire tutti i cantanti che si di- gioni artistiche serie.
una chiesa, dove cantano molti colleghi del plomano nelle scuole del paese. Per ren- Per i sudcoreani la Germania è il paradi-
teatro lirico di stato. dersi conto del fenomeno, basta pensare so. Ci sono novanta teatri lirici, ricordano
Oltre alla fede, i sudcoreani possono che solo a Seoul e dintorni ci sono più di Kim Lee e Won. In quale altro paese se ne
contare sulla solidarietà tra connazionali. duecento conservatori e scuole superiori di possono trovare così tanti e con queste in-
Ursula Jochmus ne sa qualcosa. Un giorno canto. Supponendo che ogni istituto pro- vidiabili condizioni di lavoro? Lee vive in
ha ricevuto cinque telefonate, una dopo duca cinque diplomati all’anno, in tutto Germania da dieci anni. I suoi genitori non
l’altra: all’altro capo del telefono c’era sem- fanno mille cantanti all’anno. È chiaro che sono ancora venuti a trovarla. Il padre lavo-
pre lo stesso coreano, ma ogni volta si pre- un numero così alto di artisti può trovare ra a Seoul e ha solo cinque giorni di ferie
sentava con un nome diverso. Alla terza lavoro solamente cercando ingaggi sull’in- all’anno. A queste condizioni non vale la
chiamata la signora Jochmus ha comincia- tero mercato mondiale. In Corea del Sud ci pena di attraversare mezzo mondo. Ma la
to a insospettirsi e alla quarta ha capito tut- sono soltanto due grandi teatri lirici, che iglia riesce comunque a vederla, perché
to: telefonava sempre la stessa persona, tra l’altro ofrono ai cantanti contratti a pro- ogni estate Kim Lee torna a casa durante le
che parlava a nome di colleghi non ancora getto, cioè accordi limitati alla produzione sue sei settimane di ferie.
bravi con il tedesco. Molti sono abbastanza di una sola opera. Cosa possono imparare i tedeschi dai
ambiziosi da lavorare duramente per col- È interessante notare, inoltre, come i sudcoreani? Innanzitutto, risponde Kim
mare la lacuna. Ma non tutti fanno così. sudcoreani abbiano cominciato ad arrivare Lee, dovrebbero migliorare la tecnica di
Jochmus ha sentito di un teatro nel land del in Germania negli ultimi dieci anni. Perché canto, che oggi nelle scuole tedesche è a un
Nord Reno-Westfalia in cui tre dei sette co- non prima? Secondo Won Cheol Song, per livello molto basso. L’esperienza in un cor-
risti sudcoreani non hanno imparato una cause economiche. La Corea del Sud ha so di specializzazione seguito a Dresda,
sola parola di tedesco. Si presentavano ogni conosciuto lo sviluppo con un certo ritardo, dopo gli studi a Seoul, l’ha lasciata senza
mattina alle nove per le prove, anche quan- e solo gradualmente i suoi connazionali si parole. Certo, Kim Lee ha imparato come
do non erano previste. Non essendo in gra- sono resi conto che la vita ofre di più della gli europei si presentano sul palcoscenico,
do di capire il programma dei lavori setti- costruzione di automobili. Per esempio la ha imparato a recitare e a esprimere i senti-
manali, per sicurezza andavano al teatro cultura. Anche gli uici di collocamento menti che deve trasmettere al pubblico
tutti i giorni. tedeschi si sono resi conto del peso dei fat- dell’opera. Ma dal punto di vista del canto,
A causa delle diferenze culturali, spie- tori economici. Di recente, per esempio, sottolinea, i suoi professori non avevano
ga Jochmus, i sudcoreani che parlano bene sono arrivati dalla Grecia i curriculum di niente da insegnarle.
il tedesco hanno diicoltà a rappresentare molte persone che temono di perdere il po- Forse Felix Buhl, il tenore in cerca di la-
sul palco alcune scene. Figuriamoci quanto sto di lavoro in patria. Stanno facendo i voro, dovrebbe andare in Corea del Sud a
può essere diicile per quelli che si riiuta- conti con la possibilità che in Grecia la crisi prendere lezioni di canto. u mal

42 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Africa
Marcelo e un suo amico

Queste foto sono state scattate a Maputo in Mozambico. Sopra, Ingracia Lucas

Combattere per l’amore


impossibile
Mark Gevisser, Mail & Guardian, Sudafrica. Foto di Ditte Haarløv Johnsen
L’omosessualità è reato in 38 paesi africani. I movimenti per i diritti dei gay cercano
l’appoggio internazionale per lottare contro l’omofobia e fare pressione sui governi.
Ma c’è chi li accusa di essere complici degli interessi neocoloniali dell’occidente

“ Q
uesti ragazzi hanno monio gay nella storia del paese. Dopo una Dopo la scarcerazione Monjeza e Chim-
commesso un crimi- lunga conversazione con il segretario gene- balanga si sono lasciati e Chimbalanga si è
ne contro la nostra rale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, Mu- idanzato con una donna. Da quando sono
cultura, la nostra reli- tharika ha dichiarato di aver scelto di per- ritornati nelle loro comunità hanno dovuto
gione e le nostre leg- donare la coppia “per motivi umanitari”. sostenere il peso della condanna sociale.
gi”, ha detto il presi- Ma se fosse stato più sincero avrebbe am- Mentre lo stato ha deciso di lasciarli perde-
dente del Malawi Bingu wa Mutharika il 29 messo che dietro la sua decisione c’erano re, le famiglie si sono assunte il compito di
maggio, mentre concedeva la grazia a Ste- motivi diplomatici e di convenienza: il Ma- punirli.
ven Monjeza e Tiwonge Chimbalanga. I lawi dipende quasi interamente dagli aiuti Il continente africano sembra invaso da
due erano stati condannati a 14 anni di lavo- umanitari e le pressioni dei donatori si sta- un’ondata di omofobia. Il caso del Malawi
ri forzati per aver celebrato il primo matri- vano facendo sempre più forti. ricorda quello che è successo l’anno scorso

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 43


Africa
in Uganda, dove il presidente Yoweri Muse- Zaica
veni è dovuto intervenire per eliminare la
pena di morte dal pacchetto di leggi contro
l’omosessualità. Una cosa simile è avvenuta
in Ruanda: gli attivisti per i diritti dei gay
hanno saputo di una proposta di legge per
rendere l’omosessualità un reato e hanno
organizzato attraverso internet una campa-
gna globale che ha costretto il governo di
Paul Kagame ad annunciare che non aveva
alcuna intenzione di intervenire nella vita
privata dei suoi cittadini.
Le campagne di questo tipo si collocano
nella migliore tradizione della solidarietà
internazionale: sono iniziative del genere
che hanno contribuito ad abbattere il regi-
me dell’apartheid in Sudafrica. Oggi, però,
in Africa le campagne di solidarietà inter-
nazionale vengono prese di mira proprio in
relazione alle politiche degli aiuti umanita-
ri. Museveni e Kagame sono stati accusati
di essere i burattini dei paesi donatori e in
Ruanda un pastore inluente delle chiese
evangeliche ha dichiarato che “la comunità
dei donatori ha stuprato lo stato”.

Sognando Will & Grace


Joseph Massad, professore di storia araba
moderna alla Columbia University di New
York, nel suo libro Desiring Arabs accusa gli
attivisti omosessuali di aver creato “un’In-
ternazionale gay” neocoloniale. Secondo vado a letto con persone del mio stesso ses- investe il continente, proprio mentre coppie
l’accademico giordano-palestinese, i movi- so”), ma è diventata una questione di iden- come Monjeza e Chimbalanga sidano ruo-
menti gay stanno provocando un duro con- tità (“io sono gay”) che viene sollevata li di genere secolari all’interno di società
litto culturale nel mondo arabo, imponen- apertamente per rivendicare diritti e ugua- che faticano a conservare la loro identità
do una visione “orientalista” dell’identità glianza contro le norme sociali tradiziona- tradizionale nel mondo globalizzato. La
gay a società che non vengono comprese li. nuova omofobia africana risponde a una
ino in fondo. Simili provocazioni, ha scritto Spesso questi processi hanno scatenato dinamica particolare e complessa: deriva
Massad, iniscono per peggiorare – anziché crisi sociali. Prima del caso del Malawi, in dal fondamentalismo cristiano sponsoriz-
migliorare – la situazione delle persone che Kenya ci sono state violenze di massa orga- zato dagli Stati Uniti, dalle politiche degli
cercano di aiutare, a causa delle reazioni nizzate contro i gay e gli operatori che lavo- aiuti umanitari e dalle epidemie di aids che
violente che scatenano. Gli argomenti di rano con i malati di aids. In Senegal, dopo continuano a decimare gli abitanti del con-
Massad sono validi anche nell’Africa subsa- l’arresto di nove omosessuali condannati tinente. Anche la rivoluzione digitale fa la
hariana? Non so se gli omosessuali del Ma- poi a otto anni di prigione, nel gennaio del sua parte, visto che grazie alla tv satellitare
lawi e dell’Uganda vivrebbero meglio se 2009 è cominciato un giro di vite contro i gli africani del ceto medio possono tran-
non si fosse attivata l’“Internazionale gay”, gay. E gli omosessuali senegalesi fuggiti in quillamente fare zapping tra sit-com a sfon-
incarnata forse al meglio dall’attivista bri- Gambia nei mesi successivi sono stati cac- do gay come Will & Grace e filippiche
tannico Peter Tatchell, che negli anni no- ciati dal presidente Yahya Jammeh con la wahhabite contro la decadenza dell’occi-
vanta lanciò una grande campagna contro minaccia di essere decapitati. In Zimbab- dente travolto dall’omosessualità. I giorna-
Robert Mugabe denunciando le continue we, dove lo stato è brutalmente omofobo da li locali denunciano le cerimonie di matri-
violazioni dei diritti umani in Zimbabwe. più di un decennio, due attivisti gay sono moni gay che vengono celebrate anche solo
L’omosessualità è illegale in 38 dei 53 stati arrestati per aver criticato le politiche simbolicamente da ragazzi africani che,
stati dell’Africa. Nella maggior parte dei ca- discriminatorie di Mugabe. guardando la tv, hanno scoperto che in al-
si è un’eredità del codice penale coloniale In molti paesi africani si stanno prepa- cuni paesi si fa così.
britannico, che per primo ha criminalizzato rando nuove leggi contro l’omosessualità. In realtà nel caso della coppia del Mala-
questa pratica in Africa. L’omosessualità L’Africa, naturalmente, non è omogenea. wi, povera ed emarginata, sembra che non
non è sicuramente un’importazione occi- Le diicoltà che incontrano gli africani gay ci siano state interferenze esterne: i due ra-
dentale, ma le leggi sull’omofobia e l’iden- sono state sperimentate anche in occidente gazzi hanno deciso di organizzare una ceri-
tità gay sì. Per i ragazzi che vivono in città, la e in altre parti del mondo. Però è innegabile monia di idanzamento solo per asseconda-
sessualità non è solo una questione di prati- che c’è qualcosa di speciico nella nuova on- re i loro desideri. Inoltre, Chimbalanga
che e desideri da soddisfare in segreto (“io data di disprezzo per l’omosessualità che aveva sempre detto di sentirsi donna, e vi-

44 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


sto che per la società malawiana questo è stabilirsi in Africa orientale. Invece le ong lungo periodo. Forse l’esperienza del Suda­
inaccettabile, il suo fidanzamento con occidentali e progressiste, per lo più euro­ frica fornisce una via d’uscita da questo cir­
Munjeza è stato interpretato come l’equiva­ pee, hanno sostenuto con forza i diritti dei colo vizioso. Qui, nonostante il fenomeno
lente di un matrimonio gay, un fenomeno gay. Questo non solo per motivi di giustizia, raccapricciante dello “stupro correttivo”
che molti africani conoscono grazie all’in­ ma anche perché è stato riscontrato che uno contro le lesbiche nere nelle township,
formazione globalizzata. L’arresto dei due dei principali canali di trasmissione dell’hiv l’African national congress, il partito al go­
ragazzi è stato provocato dagli articoli scan­ nelle società africane sono gli “uomini che verno, ha difeso i diritti dei gay e ha legaliz­
dalistici dei giornali locali. Nation, il quoti­ vanno a letto con altri uomini” (men who zato i matrimoni dello stesso sesso. Perino
diano che per primo ha difuso la notizia, ha sleep with men, msm): uomini che non si il presidente Jacob Zuma, un uomo cono­
deinito la cerimonia di Munjeza e Chimba­ deiniscono gay ma praticano sesso omo­ sciuto per le sue dichiarazioni omofobe, ha
langa “la prima cerimonia pubblica degli sessuale. I programmi statali come il Ke­ sentito il bisogno di condannare il governo
omosessuali nella storia del paese”. In Ma­ nyan medical research institute (Kemri) del Malawi dopo l’arresto di Monjeza e
lawi le leggi contro i gay non erano mai state hanno cominciato a concentrarsi sugli Chimbalanga.
applicate perché non ce n’era stato bisogno. msm. E non è un caso che le vittime delle L’eccezione sudafricana è il frutto di una
La pratica dell’omosessualità, però, preve­ violenze antigay in Kenya fossero gli opera­ società eterogenea e industrializzata e di
de una condanna ino a 14 anni e la polizia tori del Kemri di Mombasa che davano assi­ una chiesa che non è mai stata omofoba
in questo caso è stata costretta ad agire. stenza a pazienti omosessuali. L’epidemia grazie all’arcivescovo Desmond Tutu e alla
In Kenya le violenze sono cominciate in di aids, inoltre, ha fatto aumentare la dipen­ sua generazione di teologi della liberazio­
modo simile: una coppia gay keniana si è denza di molti paesi africani dall’occidente. ne. Ma è anche il risultato delle campagne
sposata legalmente a Londra e un giornale In questo contesto è nata una nuova spinta condotte dagli attivisti dei diritti umani –
keniano ne ha parlato, scatenando una se­ a combattere il “neocolonialismo” degli come lo stesso Tutu – che hanno cercato di
rie di servizi omofobi sui mezzi d’informa­ aiuti allo sviluppo: nel bestseller La carità disinnescare l’omofobia politica africana,
zione locali. Poi, le radio locali di Mombasa che uccide, per esempio, l’economista zam­ facendo rientrare i diritti dei gay nel quadro
hanno fatto circolare le voci di un matrimo­ biana Dambisa Moyo sostiene che la dipen­ della difesa dei diritti umani e dello svilup­
nio gay celebrato nel paese e questo ha sca­ denza dagli aiuti occidentali sta uccidendo po postcoloniale.
tenato sentimenti omofobi, aggressioni la società africana e che entro cinque anni L’argomento vincente è stato questo:
brutali e l’arresto di sei sospetti omosessua­ bisogna staccare la spina. Anche se molte discriminare gli omosessuali equivale a di­
li all’inizio del 2010. considerazioni sono giuste, la verità è che in scriminare i neri. Questa logica fa più presa
questo momento l’interruzione degli aiuti in Sudafrica, dove la memoria dell’apar­
Siamo tutti discriminati in Africa sarebbe catastroica, soprattutto theid è ancora fresca, che in paesi come Su­
La condanna dell’omosessualità non deriva nel caso dell’epidemia di aids. Così, mentre dan, Kenya e Uganda, dove sono diventati
solo dall’islam che domina in Africa orien­ molti africani provano un forte disagio ad prioritari altri tipi di conlitti. Ma anche in
tale e in Africa occidentale. I religiosi cri­ accettare la dipendenza del loro paese questi paesi – dove si può essere stigmatiz­
stiani impugnano l’omofobia come un’ar­ dall’occidente, cercano un posto dove con­ zati per l’appartenenza etnica o religiosa –
ma, e i cristiani conservatori statunitensi centrare il loro orgoglio. Tra tutti gli indica­ l’appello all’“uguaglianza” e ai “diritti uma­
hanno trovato in Africa i numeri necessari tori globali di sviluppo vantano un solo pri­ ni” può avere una grossa presa. Finché un
per contrastare le riforme delle loro chiese mato: la moralità. Sono poveri, ma hanno numero signiicativo di leader africani non
in patria. La chiesa anglicana nigeriana, per dei valori. E i governi conservano il soste­ farà quello che ha fatto Tutu nella battaglia
esempio, è diventata un bastione contro gno della popolazione prendendosela con contro l’omofobia, evocando le esperienze
l’ordinazione di preti omosessuali e contro una minoranza impopolare nel nome di una di discriminazione vissute da tutta la popo­
il riconoscimento dei matrimoni gay. In battaglia contro la decadenza dell’occiden­ lazione del continente, è diicile immagi­
Uganda, dove le associazioni occidentali te. Le pressioni internazionali per contra­ nare la fine delle persecuzioni contro le
per i diritti umani inanziano lo sviluppo stare questa deriva alimentano lo stesso unioni come quelle di Steven Monjeza e Ti­
delle organizzazioni gay, i gruppi cristiani senso d’impotenza che provoca l’omofobia wonge Chimbalanga. Intanto nelle società
conservatori degli Stati Uniti spingono i po­ e confermano l’opinione che la difesa dei africane i sudditi diventano cittadini grazie
litici locali ad adottare leggi restrittive con­ gay faccia parte di un “piano occidentale”. alla crescita della società civile e alla difu­
tro gli omosessuali. E le chiese locali forni­ Di conseguenza non è una soluzione per il sione della tecnologia digitale, mentre le
scono le basi teologiche e il consenso di persone reclamano il loro spazio e scoprono
massa all’omofobia di stato. il mondo oltre i conini ristretti delle loro
Il contesto di queste “battaglie cultura­
Da sapere comunità. Lo fanno di proposito – come nel
li” è l’epidemia di aids. Le chiese evangeli­ u In Africa l’omosessualità è reato in 38 caso degli attivisti ugandesi – o semplice­
che statunitensi conservatrici hanno messo paesi su 53. Le pene vanno dalle sanzioni mente per assecondare un desiderio natu­
piede in molti paesi africani grazie al piano amministrative (Angola, Mozambico) rale di libertà come nel caso di Monjeza e
di aiuti contro l’aids voluto da George W. alla condanna a morte (Somalia, Sudan, Chimbalanga. Per quanto questo cammino
Nigeria e Mauritania).
Bush nel 2003. L’Emergency plan for aids possa essere diicile, le generazioni future
u Il Sudafrica è l’unico paese africano che
relief ha cercato di contrastare la difusione li ringrazieranno. u nm
riconosce agli omosessuali il diritto di
dell’hiv attraverso una politica di intervento sposarsi. La legge è del 2005.
basata sulla fede, che predicava l’astinenza u Alcuni paesi come lo Zambia, il Kenya e Mark Gevisser è un giornalista sudafricano
invece dell’uso del preservativo. L’interven­ la Namibia, che considerano illegali i che scrive per il Mail & Guardian. Il suo ulti-
to delle chiese americane ha permesso alle rapporti tra due uomini, non criminalizzano mo libro è Thabo Mbeki: The Dream Defer­
organizzazioni cristiane conservatrici di le unioni tra due donne. red (Jonathan Ball 2009).

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 45


Scienza
THE NEW YORK TIMES SYNDICATE

Le foto di questo articolo sono state scattate all’Infant cognition center dell’università di Yale, negli Stati Uniti

46 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


La morale
dei bambini
Paul Bloom, The New York Times Magazine, Stati Uniti.
Foto di Nicholas Nixon
I bambini piccoli sanno distinguere tra giusto e sbagliato? Secondo lo
psicologo Paul Bloom esiste un senso morale innato che li rende capaci
di giudicare le azioni degli altri e di reagire all’altruismo e alla cattiveria

N
on molto tempo fa, al mondo che studiano la morale dei bam­ creatura che non parla è diicile. I bambi­
un’équipe di ricercatori bini. ni, per di più, hanno una capacità di azione
ha osservato un bambi­ Gli psicologi – da Sigmund Freud a Jean piuttosto limitata perino rispetto a esseri
no di un anno fare giu­ Piaget e Lawrence Kohlberg – sostengono viventi come i ratti e gli uccelli: non posso­
stizia con le proprie ma­ da tempo che alla nascita siamo animali no gironzolare in un labirinto o spostare
ni. Il piccolo aveva ap­ amorali. Uno dei compiti più importanti una leva con il becco, per esempio. Così, a
pena assistito a uno spettacolo in cui un della società, e in particolare dei genitori, è partire dagli anni ottanta gli psicologi inte­
burattino giocava a palla con altri due. Il trasformare i bambini in esseri civili, crea­ ressati a capire cosa passa per la testa dei
burattino al centro lanciava la palla a quel­ ture sociali in grado di provare empatia, bambini hanno cominciato a osservare una
lo alla sua destra, che gliela passava di nuo­ sensi di colpa e di vergogna, capaci di resi­ delle poche azioni che anche i più piccoli
vo. Poi la lanciava a quello di sinistra, che stere agli impulsi egoistici in nome di prin­ sono in grado di controllare: il movimento
scappava con la palla. Alla ine i due burat­ cìpi superiori e di reagire con sdegno da­ degli occhi.
tini laterali erano stati tirati giù dal palco e vanti a un’ingiustizia. Gli occhi sono una inestra sull’anima
messi davanti al bambino, ciascuno accan­ Ma oggi ci sono sempre più prove a so­ del bambino. Come gli adulti, quando ve­
to a un mucchietto di dolci. A quel punto, i stegno dell’ipotesi che gli esseri umani dono una cosa che li interessa o li sorpren­
ricercatori avevano chiesto al bambino di hanno un rudimentale senso della morale de i bambini tendono a osservarla più a
rubare una caramella a uno dei due. Il bam­ fin dai primi mesi di vita. Con l’aiuto di lungo. E se possono scegliere tra due cose
bino si era comportato come quasi tutti i esperimenti ben ideati, si possono rilevare da guardare, di solito scelgono la più piace­
suoi coetanei nella stessa situazione: aveva i primi barlumi di sentimenti, giudizi e vole. Quindi si può usare la durata dello
preso la caramella dal mucchietto del “cat­ pensieri morali già nel primo anno di vita. sguardo come misura abbastanza aidabi­
tivo”. Ma non gli era bastato. Come ulterio­ Una vaga distinzione tra il bene e il male le di ciò che cattura la loro attenzione: di
re punizione, si era sporto in avanti e gli sembra essere innata. Questo non signiica quello che li sorprende e li attira di più.
aveva dato uno schiafone. che occuparsi dello sviluppo morale dei Gli studi degli anni ottanta che usavano
Questo episodio è avvenuto nel corso di propri igli sia un errore o una perdita di questo metodo hanno fatto scoperte sor­
uno dei tanti esperimenti dell’Infant co­ tempo. La socializzazione è fondamentale. prendenti. In particolare, sono riusciti a
gnition center dell’università di Yale a cui Infatti anche se i bambini piccoli hanno la ricostruire quello che i bambini capiscono
ho partecipato con la mia collega (e mo­ cognizione di quello che è giusto o sbaglia­ sulla natura e sul funzionamento degli og­
glie) Karen Wynn, che dirige il laboratorio, to, questa cognizione spontanea per molti getti concreti: una sorta di “isica ingenua”
e con la specializzanda Kiley Hamlin, la aspetti è diversa da quella che vorremmo dei bambini. Gli esperimenti di psicologi
principale ideatrice degli esperimenti. La noi adulti. come Elizabeth Spelke e Renée Baillar­
nostra è una delle poche équipe di ricerca Studiare le capacità cognitive di una geon consistevano essenzialmente nel

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 47


Scienza
mostrare ai bambini dei trucchi da illusio-
nisti. Gli presentavano situazioni che ap-
L’esistenza tenzione e quali generalizzazioni fare.
Quindi, può darsi che i bambini siano intel-
parentemente violavano qualche legge di un codice morale ligenti perché così possono diventarlo an-
dell’universo: toglievano un supporto da
sotto un blocchetto di legno e quello gal-
universale è ancora cora di più.
Gli psicologi che s’interessano alle ca-
leggiava nell’aria; un oggetto spariva e poi molto controversa pacità cognitive dei bambini stanno rivol-
riappariva in un posto diverso; una scatola
veniva messa dietro a uno schermo, lo
e ci sono diferenze gendo la loro attenzione all’esistenza di
una possibile “moralità ingenua” dei pic-
schermo cadeva e dietro non c’era nulla. notevoli da una coli. Ma bisogna procedere con cautela. Le
Come gli adulti, i bambini tendono a issa-
re queste scene, le guardano più a lungo
società all’altra verità della isica e della psicologia sono
universali: gli oggetti obbediscono ovun-
rispetto a quelle che non violano le leggi que alle stesse leggi, e le persone hanno
della isica. Questo fa pensare che abbiano tutte una mente, obiettivi, desideri e con-
delle aspettative su come dovrebbero com- vinzioni. L’esistenza di un codice morale
portarsi gli oggetti. I risultati di molte ricer- universale, invece, è ancora molto contro-
che fanno ormai pensare che, contraria- versa, ed è dimostrato che ci sono diferen-
mente a quanto è stato insegnato a genera- ze notevoli da una società all’altra.
zioni di studenti di psicologia, i bambini A marzo lo psicologo Joseph Henrich e
vedono gli oggetti come gli adulti, e cioè alcuni suoi colleghi hanno pubblicato sulla
come masse compatte, unità solide che se- rivista Science i risultati di uno studio tran-
guono percorsi continui nello spazio e nel sculturale condotto su quindici popolazio-
tempo e che sono soggette alla gravità. corso tortuoso per raggiungere quello che ni, da cui emerge che la propensione a es-
Da altri studi, a cominciare da quello desidera. Si aspettano che chi allunga una sere gentili con gli sconosciuti e a punire le
del 1992 di mia moglie Karen, è risultato mano per prendere un oggetto, dopo lo fac- ingiustizie è maggiore nelle comunità più
che i bambini sono in grado di fare calcoli cia di nuovo, anche se l’oggetto ha cambia- grandi dove c’è un’economia di mercato,
rudimentali con gli oggetti. Provarlo non è to posto. E ancora prima di compiere due perché queste norme sono essenziali per il
diicile. Basta mostrare a un bambino un anni sono in grado di capire che gli altri buon funzionamento degli scambi com-
palcoscenico vuoto. Poi alzare uno scher- possono avere convinzioni sbagliate. Le merciali. Henrich e i suoi colleghi sono ar-
mo per nasconderne una parte e mettere psicologhe Kristine Onishi e Renée Baillar- rivati alla conclusione che i princìpi morali
un pupazzo di Topolino dietro lo schermo geon hanno scoperto che i bambini di quin- degli esseri umani sono legati in gran parte
mentre il bambino sta guardando. Poi met- dici mesi si aspettano che se una persona alla cultura in cui sono cresciuti, e non a
tere un altro Topolino dietro lo schermo. vede un oggetto in una scatola e poi l’og- una capacità innata.
Quando lo schermo cade, gli adulti si getto viene spostato in un’altra scatola Al tempo stesso, però, in tutto il mondo
aspettano di vedere due pupazzi, e anche i mentre non sta guardando, quella persona le persone hanno una certa percezione di
bambini di cinque mesi. Se appaiono tre andrà a cercarlo nella prima scatola, non quello che è giusto e sbagliato. In tutte le
pupazzi o uno solo, i bambini continuano a nella seconda. Questo signiica che hanno società le persone hanno un concetto di
issare la scena, con aria meravigliata, mol- un modello mentale non solo del mondo, giustizia, danno valore alla lealtà e alla
to più a lungo di quando ne appaiono due. ma anche del mondo come lo vede un al- gentilezza, distinguono tra atti di crudeltà
Una seconda serie di studi ha usato la tro. ed errori innocenti, giudicano gli altri buo-
durata dello sguardo per scoprire cosa san- ni o cattivi. Questi concetti universali han-
no i bambini della mente degli altri. Gli Compassione no senso dal punto di vista evolutivo: dato
psicologi sapevano già da tempo che peri- Queste scoperte sollevano immediata- che la selezione naturale funziona, almeno
no i più piccoli trattano le persone in modo mente un interrogativo: se i bambini picco- in parte, a livello genetico, è logico essere
diverso dagli oggetti inanimati. Ai bambini li hanno una comprensione così precisa istintivamente gentili con i nostri familiari,
piace guardare la faccia delle persone: imi- degli oggetti e degli esseri umani, perché perché la loro sopravvivenza e il loro be-
tano le espressioni, gli sorridono. Si aspet- sembrano tanto ingenui e indifesi? Perché nessere favoriscono la difusione dei nostri
tano una reazione. Se un oggetto in movi- non usano meglio quello che sanno? Una geni. Senza contare che spesso la collabo-
mento si ferma, perdono ogni interesse. Se spiegazione possibile è che queste capacità razione con altri esseri umani è vantaggio-
il viso di una persona diventa immobile, sono l’equivalente psicologico di certi or- sa, e quindi saper valutare se sono buoni o
s’innervosiscono. gani del corpo, come i testicoli o le ovaie, cattivi è un tratto adattivo. Tutto questo fa
Ma dagli studi più recenti è emerso che che si formano nell’infanzia ma poi resta- pensare che almeno alcuni concetti morali
i bambini intuiscono anche il funziona- no inutilizzati per anni. Un’altra possibilità fondamentali siano innati.
mento della mente: hanno una vaga idea di è che i bambini in realtà usino le loro cono- Inoltre, gli scienziati sanno che certi
come pensano le persone e del perché si scenze in dal primo giorno, ma per uno sentimenti di compassione emergono ab-
comportano in un certo modo. Sanno che scopo diverso: non per agire, ma per ap- bastanza presto nel corso dello sviluppo
gli oggetti inanimati si muovono solo per- prendere. Una cosa che abbiamo imparato umano, e sembra che siano universali. Non
ché vengono tirati o spinti da qualcuno, dagli studi sull’intelligenza artiiciale, e più sono proprio concetti morali, ma ci si avvi-
mentre si aspettano che le persone si muo- in generale dalle scienze cognitive, è che cinano molto. Un esempio è la soferenza
vano in modo razionale in base alle loro una testa vuota non impara nulla: per poter davanti al dolore degli altri.
convinzioni e ai loro desideri: si mostrano assorbire rapidamente le informazioni un Sembra che questa reazione empatica
sorpresi quando qualcuno segue un per- sistema deve già sapere a cosa prestare at- abbia radici lontane di tipo evolutivo. Se

48 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


THe NeW yoRk TIMeS SyNDICATe

volete far sofrire un ratto basta che gli fac- teggiamenti anche più altruistici, per Inoltre, i princìpi morali sono diversi da al-
ciate sentire le grida di altri ratti. I bambini esempio dedicare tempo ed energie ad aiu- tri tipi di leggi o di regole: per esempio, non
piangono di più se sentono piangere altri tare uno sconosciuto che deve svolgere un possono essere annullati per la semplice
bambini che ascoltando la registrazione compito diicile. Gli psicologi Felix War- volontà di un’autorità. Un bambino di
del proprio pianto, il che fa pensare che la neken e Michael Tomasello hanno studiato quattro anni sa benissimo non solo che pic-
reazione sia dovuta alla soferenza altrui e il comportamento dei bambini davanti a chiare qualcuno senza motivo è sbagliato,
non solo all’acutezza del tono. Sembra an- un adulto che si sforza di fare qualcosa, co- ma che sarebbe sbagliato anche se la mae-
che che i bambini vogliano alleviare il do- me aprire lo sportello di un armadietto con stra dicesse che non c’è niente di male.
lore degli altri: appena hanno un controllo le mani occupate o raggiungere un oggetto Inoltre, tendiamo ad associare la moralità
suiciente del loro corpo (intorno all’età di troppo lontano. I bambini tendono sponta- alla possibilità di fare una scelta libera e
un anno), cercano di consolare le persone neamente ad aiutare l’adulto, anche se razionale: le persone scelgono di compor-
che sofrono accarezzandole, toccandole o nessuno glielo chiede o gli promette una tarsi bene o male. Ritenere qualcuno re-
porgendogli il biberon o un giocattolo. ricompensa. sponsabile di un’azione signiica pensare
Senza dubbio, l’intensità della reazione che avrebbe potuto agire diversamente.
varia da un bambino all’altro: alcuni sono Su per la collina I bambini potrebbero non essere consa-
grandi consolatori, altri si fanno coinvolge- Questo tipo di comportamento si può con- pevoli di queste sottigliezze. La loro rea-
re di meno. Ma l’impulso di base è comune siderare morale? Non nel senso più comu- zione alle soferenze degli altri potrebbe
a tutti. Anche altri primati si comportano ne della parola. La moralità non è semplice essere una reazione istintiva come avere
nello stesso modo: secondo il primatologo compassione, è strettamente legata a con- fame o dover fare la pipì. Ma anche se fosse
Frans de Waal, gli scimpanzé “si avvicina- cetti come premio e punizione: vogliamo così, è diicile concepire un sistema mora-
no alla vittima di un attacco, l’abbracciano, premiare i buoni e punire i cattivi. La mora- le che non parta da questa capacità di em-
le danno pacche sulle spalle o la spulcia- lità è anche strettamente collegata all’idea patia. Come sosteneva David Hume, la
no”. di imparzialità: se è immorale che tu faccia semplice razionalità non può essere il fon-
Alcuni studi più recenti hanno cercato una cosa a me, a parità di condizioni è im- damento della morale, perché i nostri desi-
di veriicare se i bambini possono avere at- morale che io faccia la stessa cosa a te. deri più elementari non sono né razionali

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 49


Scienza
né irrazionali: “Non è contrario alla ragio-
ne preferire la distruzione del mondo inte-
Anche se in generale che i bambini considerano buono il perso-
naggio che aiuta e cattivo quello che osta-
ro alla più piccola ferita inferta al mio dito”, preferiscono i buoni, cola? Non necessariamente. L’unica cer-
scriveva il ilosofo illuminista. In altre pa-
role, per avere un vero sistema morale al-
i bambini sono attratti tezza è che preferiscono i buoni ai cattivi.
Ma la cosa interessante è che la preferenza
cune cose devono contare più di altre, e dai cattivi quando si basa sul comportamento degli individui,
quello che vediamo nei bambini è lo svilup-
po delle “cose che contano”.
puniscono sul fatto che uno aiuta l’altro a raggiungere
il suo scopo oppure lo ostacola. Questo è
Allora cosa capiscono veramente i bam- un comportamento un tipo di preferenza molto speciale: i bam-
bini della moralità? I primi esperimenti che
abbiamo fatto per scoprirlo sono stati con-
sbagliato bini reagiscono a comportamenti che gli
adulti definirebbero gentili o crudeli.
dotti in collaborazione con la ricercatrice Quando abbiamo mostrato le stesse scene
Valerie Kuhlmeier, che oggi è professore a bambini più grandi, di diciotto mesi, e gli
associato di psicologia alla Queen’s Uni- abbiamo chiesto “Chi è gentile? Chi è buo-
versity dell’Ontario. Sulla base degli studi no?” e “Chi è crudele? Chi è cattivo?”, han-
di David e Ann Premack, abbiamo deciso no risposto come avrebbe fatto un adulto,
di indagare su quello che i bambini pensa- dicendo che l’aiutante era gentile e l’altro
no di due particolari tipi di azione: aiutare crudele.
e ostacolare. Per essere ancora più sicuri che i bam-
In un esperimento abbiamo mostrato ai bini che stavamo studiando reagivano ve-
bambini dei cartoni animati. I protagonisti ramente alla bontà e alla cattiveria, Karen
erano igure geometriche con la faccia. In savano loro stessi del quadrato e del trian- Wynn e Kiley Hamlin, conducendo studi
un’animazione una palla rossa cercava di golo. Se preferivano il buono al cattivo. separati, hanno creato una serie di piccoli
scalare una collina: in alcuni casi, un qua- Qui cominciava il vero studio sulla mo- drammi allegorici in un atto da mostrare ai
drato giallo si piazzava dietro alla palla e la ralità dei bambini. I genitori dovevano por- bambini. In uno di questi, un personaggio
spingeva dolcemente verso l’alto, in altri, tarli all’Infant cognition center, che si trova cercava di aprire una scatola: il coperchio si
un triangolo verde si metteva davanti e la in uno degli ediici della facoltà di psicolo- sollevava un po’ ma poi ricadeva. In alter-
spingeva indietro. Quello che c’interessava gia di Yale. Per uno dei nostri primi esperi- nativa, appariva un pupazzo che aferrava
era capire cosa si aspettavano i bambini menti sul giudizio morale, abbiamo deciso il coperchio e lo sollevava completamente
dalla palla: che atteggiamento doveva as- di non usare cartoni animati bidimensio- o uno che saltava sulla scatola e la richiu-
sumere, secondo loro, nei confronti di chi nali ma igure geometriche tridimensiona- deva del tutto. In un altro esperimento,
l’aiutava e di chi l’ostacolava? Per scoprirlo, li, manovrate come marionette: un quadra- quello a cui accennavo all’inizio, c’era un
gli abbiamo fatto vedere altre animazioni to giallo aiutava il cerchio a scalare la colli- burattino che giocava a palla. La lanciava a
in cui la palla si avvicinava al quadrato o al na, un triangolo verde lo spingeva indietro. un secondo burattino che gliela rimanda-
triangolo. Quando la palla si avvicinava al Dopo aver mostrato la scena al bambino, il va, poi la lanciava a un terzo che scappava
triangolo, sia i bambini di nove mesi sia ricercatore metteva le due igure su un vas- via con la palla. In entrambi gli studi, i
quelli di un anno osservavano la scena più soio e gliele portava. In questo caso, abbia- bambini di cinque mesi preferivano il buo-
a lungo di quando la palla si avvicinava al mo deciso di non tenere conto della durata no, quello che aiutava ad aprire la scatola e
quadrato. Questo significa che la prima dello sguardo ma di quale igura aferrava- quello che rimandava la palla. Questo fa
scelta li aveva sorpresi: si aspettavano che no, partendo dal presupposto che un bam- pensare che i bambini abbiano un’idea ge-
la palla si avvicinasse all’aiutante. Un espe- bino prende in mano quello che gli piace di nerale di comportamento buono o cattivo,
rimento successivo, condotto usando sti- più. Abbiamo scoperto che i bambini di sei indipendentemente dalla situazione speci-
moli diversi, ha confermato il risultato per e dieci mesi preferivano il quadrato, l’aiu- ica.
i bambini di dieci mesi, mentre quelli di sei tante. Un altro interrogativo che ci siamo po-
sembravano non avere alcuna aspettati- Ma come interpretare queste preferen- sti è se i bambini hanno capacità di giudizio
va. ze? Si comportavano così perché sono at- morale più sfumate della semplice scelta
tratti da chi aiuta, perché trovano ripu- tra buono e cattivo. Per esempio, l’idea che
Senso di giustizia gnante chi ostacola o entrambe le cose? una buona azione solleciti una risposta po-
Questo esperimento è stato ideato per stu- Per avere una risposta abbiamo ideato una sitiva e una cattiva azione una risposta ne-
diare le aspettative dei bambini riguardo serie di esperimenti in cui compare un per- gativa fa parte della moralità degli adulti. Il
alle interazioni sociali, non le loro capacità sonaggio neutrale, che non aiuta né osta- senso di giustizia impone che il buono sia
morali. Ma guardando i ilmati è chiaro, cola. E abbiamo scoperto che, potendo ricompensato e il cattivo punito. Negli
almeno agli occhi di un adulto, che c’è un scegliere, i bambini preferiscono il perso- esperimenti successivi abbiamo rivolto di
contenuto morale latente in quella situa- naggio che aiuta a quello neutrale, e quello nuovo l’attenzione ai bambini più grandi
zione: il triangolo è una carogna, il quadra- neutrale al personaggio che ostacola. Que- per cercare di capire se le preferenze che
to un angelo. A quel punto abbiamo pensa- sta scoperta indica che entrano in gioco avevamo riscontrato rilettevano un giudi-
to di indagare se i bambini giudicano i per- entrambi i fattori: i bambini sono attratti zio morale più maturo. Con Hamlin e
sonaggi come gli adulti. Lasciando da dal buono e trovano ripugnante il cattivo. Wynn, insieme a Neha Mahajan, una stu-
parte le loro aspettative su come la palla Anche in questo caso, le diferenze erano dentessa del corso di specializzazione in
doveva comportarsi verso gli altri perso- nette: quasi tutti i bambini reagivano nello psicologia di Yale, abbiamo messo un grup-
naggi, abbiamo cercato di capire cosa pen- stesso modo. La nostra ricerca dimostra po di bambini di ventuno mesi davanti alle

50 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


thE NEw yoRk tIMES SyNDICAtE (2)

situazioni descritte in precedenza e gli ab- che lo puniva. In seguito, gli abbiamo mo- vede che non si comportano come giudici
biamo dato la possibilità di premiare o pu- strato un personaggio che ne ostacolava un impassibili: spesso sorridono o battono le
nire i personaggi dandogli una caramella o altro (per esempio, impedendo a un burat- mani davanti a una buona azione e scuoto-
togliendogliela. E abbiamo scoperto che tino di aprire una scatola) e gli abbiamo no la testa assumendo un’aria triste davan-
quando dovevano darla tendevano a sce- chiesto di scegliere tra un burattino che ti a una cattiva azione. Le loro esperienze
gliere il personaggio positivo, mentre premiava il cattivo e uno che lo puniva. non sono di tipo cognitivo ma sono inten-
quando dovevano toglierla sceglievano Il risultato è stato sorprendente. Quan- samente emotive, piene di sentimenti e di
quello negativo. do il destinatario dell’azione era buono, i desideri forti. E in fondo molto simili alle
Dispensare la giustizia in questo modo bambini preferivano chi era gentile con lui. nostre. Anche se abbiamo in più la capacità
richiede già un’operazione concettuale più Questo non ci ha sorpreso troppo, perché critica di ragionare sulla moralità, noi adul-
complessa di quella che porta a scegliere altri studi avevano già dimostrato la prefe- ti non siamo poi così diversi dai bambini: il
tra buoni e cattivi, ma ci sono calcoli mora- renza generalizzata dei bambini per chi si nostro senso morale è spesso istintivo. In
li ancora più elaborati che un adulto fa piut- comporta gentilmente. La cosa più interes- realtà, una delle cose che ha scoperto la ri-
tosto facilmente. Per esempio: preferisci sante è stata osservare quello che succede- cerca contemporanea nel campo della psi-
chi premia i buoni e punisce i cattivi o chi va quando vedevano premiare o punire il cologia e delle neuroscienze sociali è la
premia i cattivi e punisce i buoni? Ci sono cattivo. In questo caso sceglievano chi lo forte carica emotiva di quello che un tem-
sempre di mezzo un premio e una punizio- puniva. Anche se in generale preferiscono po ritenevamo fosse un giudizio morale
ne ma, agli occhi di un adulto, il primo è i buoni, i bambini sono attratti dai cattivi freddo, maturo e razionale.
giusto e il secondo no. Lo capiscono anche quando puniscono un comportamento
i bambini? sbagliato. Altruismo
Per scoprirlo abbiamo messo alla prova Messe insieme, tutte queste ricerche ci Cosa ci insegnano sulla moralità adulta
un gruppo di bambini di otto mesi, prima danno un quadro generale della moralità queste scoperte sui concetti morali dei
mostrandogli un aiutante (per esempio, un dei bambini. Ci si potrebbe anche chiedere bambini? Alcuni studiosi pensano che l’esi-
personaggio che aiutava un burattino ad come sarebbe il mondo visto con gli occhi stenza di un senso morale innato abbia im-
aprire una scatola) e poi una scena in cui della moralità di un bambino. Probabil- plicazioni profonde. Nel suo libro What’s so
questo aiutante era oggetto di una buona mente i bambini non hanno una coscienza great about christianity? un critico della
azione da parte di un burattino e di una cat- morale, non hanno idea del perché certe cultura e della società come Dinesh D’Sou-
tiva azione da parte di un altro. Alla ine azioni sono giuste o sbagliate. Reagiscono za ammette che l’evoluzione può spiegare
abbiamo chiesto ai bambini di scegliere tra a livello istintivo. Anzi, osservando i bam- la nostra gentilezza nei confronti dei fami-
il burattino che premiava il buono e quello bini più grandi durante gli esperimenti, si liari, perché ha chiare conseguenze geneti-

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 51


Scienza
che, ma non il “vero altruismo”, gli atti di
gentilezza totalmente disinteressati. Per
L’aspetto della vatore neutrale, perché è alla base degli
standard di giustizia e di legalità. Il ilosofo
D’Souza “non c’è una ragione darwiniana” moralità che ci Peter Singer ha osservato che questa idea
per cedere il posto a una vecchietta sull’au-
tobus: è un atto di cortesia che non com-
meraviglia di più, di imparzialità si ritrova in molti sistemi
morali religiosi e ilosoici, dal cristianesi-
porta alcun vantaggio per i nostri geni. E il fatto che sia generale mo al confucianesimo alla teoria della giu-
che dire delle persone che donano il san-
gue a perfetti sconosciuti o sacriicano la
e universale, è frutto stizia di un filosofo politico come John
Rawls. È un’idea che ricorre in tutte le co-
vita per una causa in cui credono? Secondo della cultura, munità di esseri umani intelligenti capaci
D’Souza, questi moti di coscienza non so-
no spiegabili in termini di evoluzione o di
non della biologia di prendere decisioni e di negoziare, e che
ci aiuta a superare i nostri impulsi egoistici.
psicologia, ma sono causati dalla “voce di L’aspetto della moralità che ci meraviglia
dio nella nostra anima”. di più, il fatto che sia generale e universale,
Gli psicologi evoluzionisti hanno una è frutto della cultura, non della biologia.
risposta pronta a questa afermazione: dire Non c’è bisogno di presupporre un inter-
che un tratto biologico si è evoluto per uno vento divino. Una moralità pienamente
scopo non signiica che debba sempre fun- sviluppata è il prodotto dello sviluppo cul-
gere a quello scopo. L’eccitazione sessuale, turale, di un accumulo di intuizioni razio-
per esempio, si è probabilmente sviluppata nali e faticose conquiste. La moralità da cui
ai ini della riproduzione, ma ci possiamo partiamo è primitiva, non solo perché ov-
eccitare in tante situazioni che non hanno viamente è incompleta, ma anche perché
niente a che vedere con la riproduzione, morali e respingere l’idea che possano es- quando gli individui e le società aspirano a
per esempio guardando del materiale por- sere spiegate in termini di selezione natu- una moralità più alta e illuminata, che met-
nograico. Allo stesso modo, probabilmen- rale. Se scoprissimo questa moralità supe- te sullo stesso piano tutti gli esseri capaci di
te abbiamo sviluppato l’impulso ad aiutare riore e questo altruismo anche nei bambi- ragionare e di sofrire, devono lottare con-
gli altri a causa dei vantaggi riproduttivi ni, l’ipotesi della creazione divina ne usci- tro il bambino che è in loro. Il biologo Ri-
che comporta in certi contesti. Questa ipo- rebbe raforzata. chard Dawkins ha ragione quando scrive
tesi non è smentita dal fatto che alcuni de- all’inizio del suo libro Il gene egoista: “Sap-
gli atti di cortesia che compiamo non com- Senza dio piate che se volete, come me, costruire una
portano questo tipo di vantaggio (e per Ma nei bambini questa moralità superiore società in cui gli individui collaborano ge-
quello che può contare, cedere altruistica- non c’è. Anzi, nella prima fase della vita il nerosamente e altruisticamente per il bene
mente il posto a una vecchietta sull’auto- nostro senso morale sembra essere sbilan- comune, potete aspettarvi ben poco dalla
bus dal punto di vista darwiniano è una ciato a favore di chi è più simile a noi. Molti loro natura biologica”. O come dice un per-
mossa intelligente, un modo per dimostra- studi hanno dimostrato che i bambini sonaggio di Perché resti con Bang?, il roman-
re di essere una brava persona e attirarsi le mantengono le loro preferenze all’interno zo di Kingsley Amis: “Non c’è da sorpren-
simpatie degli altri). del gruppo: quelli di tre mesi preferiscono i dersi se gli esseri umani sono così orribili,
Questo non signiica che non dobbiamo visi della razza che gli è più familiare a dato che hanno cominciato la loro vita da
prendere sul serio le argomentazioni di quelli delle altre. I bambini di undici mesi bambini”.
studiosi come D’Souza. La moralità con- preferiscono le persone che condividono i La moralità, quindi, è una sintesi di bio-
temporanea va oltre quella di cui probabil- loro gusti alimentari e si aspettano che sia- logia e cultura, di innato, scoperto e inven-
mente ci ha dotato l’evoluzione. I nostri no più buone di quelle che hanno gusti di- tato. I bambini possiedono alcuni fonda-
comportamenti morali spesso non hanno versi. Quelli di dodici mesi preferiscono menti morali: la capacità e la propensione
alcun rapporto con il successo riproduttivo imparare da qualcuno che parla la loro lin- a giudicare le azioni degli altri, un certo
e non sembrano neanche efetti collaterali gua piuttosto che da qualcuno che parla senso di giustizia, una reazione istintiva
di un adattamento. Molte persone si preoc- una lingua straniera. E da altri studi è all’altruismo e alla cattiveria. Indipenden-
cupano per sconosciuti che vivono in paesi emerso che quando sono divisi in gruppi, temente da quanto siamo intelligenti, se
lontani, talvolta al punto da rinunciare a anche in base a criteri arbitrari come il co- non partissimo con questo apparato di ba-
risorse che potrebbero usare per aiutare la lore della maglietta, i bambini favoriscono se, non saremmo altro che agenti amorali
loro famiglia e i loro amici. Altre si preoc- il loro gruppo in tutti i loro atteggiamenti e che perseguono brutalmente il loro inte-
cupano per la sorte degli animali e arrivano comportamenti. resse personale. Ma le capacità che abbia-
a privarsi di piaceri come mangiare una bi- Il concetto alla base di una moralità più mo da bambini sono molto limitate. Sono
stecca o una scaloppina di vitello. Abbiamo matura è l’imparzialità. Se ci chiedono di le rilessioni razionali che fanno di una mo-
concetti morali astratti come quelli di giustiicare le nostre azioni e rispondiamo ralità veramente universale e altruistica il
uguaglianza e libertà. Consideriamo un “l’ho fatto perché mi andava”, stiamo modello al quale la nostra specie può aspi-
male il razzismo e il sessismo. Riiutiamo esprimendo un desiderio egoistico. Ma ri- rare. u bt
lo schiavismo e il genocidio. Cerchiamo di sposte come “toccava a me”, oppure “ho
amare i nostri nemici. Naturalmente le no- fatto la mia parte” sono di tipo morale, per- L’AUTORE
stre azioni non rispecchiano sempre i no- ché implicano che chiunque altro nella Paul Bloom insegna psicologia e scienze
stri princìpi morali, ma questi princìpi pla- stessa situazione avrebbe fatto la stessa co- cognitive all’Università di Yale. Il suo ulti-
smano il mondo in cui viviamo. Ha senso sa. Questo è il tipo di argomentazione che mo libro, How pleasure works, sarà pubblica-
quindi meravigliarsi delle nostre intuizioni potrebbe apparire convincente a un osser- to in Italia dal Saggiatore.

52 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Graphic journalism Cartoline da Beirut

54 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Mazen Kerbaj è nato nel 1975 e vive a Beirut. Suona in un gruppo musicale, scrive fumetti e ha un blog (kerbaj.com).

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 55


Graphic journalism

56 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Internazionale 854 | 9 luglio 2010 57
Graphic journalism

58 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Internazionale 854 | 9 luglio 2010 59
Graphic journalism

60 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Internazionale 854 | 9 luglio 2010 61
Graphic journalism

62 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Wholphin #6:
un dvd magazine
di cose mai viste

Il sesto numero di Wholphin


ti racconta cosa succede se ammazzano
il presidente, lo splendore degli scarafaggi,
un appuntamento con dialoghi di
John Cleese, i Refugees All Stars della
Sierra Leone, quello nuovo di Roddy Doyle,
un incontro con gli squali.

E altro ancora.

10 ilm. 140 minuti.

In edicola da venerdì 16 luglio


e online su internazionale.it
Ritratti
per preservare la stabilità del sistema. A

Sheila Bair grandi linee, la sua missione è generare i-


ducia ed evitare che le preoccupazioni dei
correntisti si trasformino in panico. Infatti
l’ultima cosa di cui ha bisogno una banca
durante una crisi è che i suoi clienti si pre-

Maestra
cipitino in massa a ritirare i loro risparmi
com’è successo ottant’anni fa. Il 10 dicem-
bre 1930 la Bank of United States fallì dopo
essere rimasta senza contanti in cassa. La
iducia dei consumatori nelle banche svanì
e in due mesi dovettero chiudere più di ses-

di inanza
santa istituti.
Nel 1933, dopo che la grande depressio-
ne si era accanita anche contro le banche
più solide, il presidente Franklin Roosevelt
istituì la Fdic. L’agenzia assicura i depositi
dei correntisti statunitensi ino a un massi-
mo di 250mila dollari. Nei casi più estremi
assume il controllo degli istituti in diicol-
tà e aida le loro attività a una banca sana.
È quello che è successo nei casi della Wa-
Sandro Pozzi, El País, Spagna. Foto di Ben Baker shington Mutual e della IndyMac. Sono le
due banche più importanti nella lista di più
Considerata la seconda donna desca Angela Merkel. Fortune l’ha inserita di 260 istituti falliti dal 2007 (85 solo
più potente del mondo, ha il al quarto posto nella classiica delle perso- dall’inizio del 2010). L’agenzia sorveglia
compito di rimettere ordine nalità più visionarie, tra il regista James direttamente circa 4.300 banche. Il salva-
Cameron e il fondatore di Amazon Jef Be- taggio è inanziato da un fondo a cui con-
nel mondo delle banche
zos. tribuiscono le banche, non con il denaro
statunitensi Bair è stata la prima ad avvertire il con- pubblico.
gresso che le pratiche predatorie legate alla Sheila Bair, 56 anni, è considerata la su-

C’
erano una volta due concessione di mutui ipotecari erano una perpoliziotta di Wall street. Insieme ad al-
gemelli, Rock e Brock. minaccia per la stabilità del sistema inan- tre donne vigila da Washington sulle gran-
Per tutta un’estate, ziario ed economico. Quello che è succes- di istituzioni inanziarie del paese: Mary
ogni sabato, il nonno so dall’estate del 2007 ino alla bancarotta Schapiro, capo della Securities and ex-
diede un dollaro a cia- di Lehman Brothers il 15 settembre 2008 è change commission (Sec), Elizabeth War-
scuno di loro. E in più noto a tutti. “Non è mai troppo tardi per ren, presidente della commissione parla-
ogni settimana pagò ai due nipoti la stessa imparare la lezione”, dice Brock nel rac- mentare che sorveglia il Troubled asset
somma che l’uno o l’altro aveva risparmia- conto. relief program (Tarp), e la senatrice Blan-
to ino a quel momento. Rock preferì spen- Il lavoro della Fdic è solitamente abba- che Lincoln, promotrice di una norma che
dere subito i soldi comprando dei dolci. stanza tranquillo. Ma quando la situazione isola il business dei derivati dalle altre atti-
Brock, invece, li mise da parte. Alla ine economica diventa più incerta, l’istituzio- vità delle banche.
delle dieci settimane Brock aveva a dispo- ne di Bair svolge un ruolo fondamentale
sizione una piccola fortuna di 512 dollari. Lontano da New York
Rock si era mangiato tutta la sua parte. La storia di Bair è interessante e signiica-
L’autrice di questo breve racconto è Biograia tiva. Conosce il mondo di Wall street
Sheila Bair. L’esperienza come scrittrice è ◆ 3 aprile 1954 Nasce a Independence
dall’interno, ma non ha fatto carriera a
un aspetto poco noto della presidente della (Kansas), negli Stati Uniti. New York. Come Schapiro e Warren, ha
Federal deposit insurance corporation ◆ 1978 Si laurea in legge all’università del cominciato lontano dalla città simbolo del
(Fdic), l’agenzia statunitense che garanti- Kansas. capitalismo. Nata a Independence, a est di
sce i depositi di 7.932 banche e casse di ri- ◆ 1981 Lavora nello staf del senatore Wichita in Kansas, ha lavorato come cas-
sparmio. Il racconto è stato pubblicato nel repubblicano Bob Dole, a Washington. siera di una banca prima di entrare nello
2006 nel libro Rock, Brock, and the savings ◆ 2002-2006 Insegna inanza staf dell’ex senatore repubblicano Robert
shock per introdurre i bambini alla inanza. all’università del Massachusetts-Amherst. Dole.
◆ 26 giugno 2006 È la presidente della
Due anni dopo, nel mondo reale, il sistema È una persona dai valori ben radicati, di
Federal deposit insurance corporation.
capitalistico è entrato in crisi per l’errore un’onestà brutale, che difende le sue idee
◆ 2008-2009 Secondo Forbes, è la
commesso da Rock: la smania di spendere seconda donna più potente del mondo dopo
senza fare marcia indietro. Ha imparato in
tutto e vivere oltre le proprie possibilità. Angela Merkel. da piccola che possono arrivare i tempi dif-
Nel 2008 e nel 2009 la rivista Forbes ha ◆ 24 maggio 2010 Insieme a Mary icili. Nel corso della sua carriera ha visto
nominato Bair come la seconda donna più Schapiro ed Elizabeth Warren è sulla molte persone perdere tutti i loro risparmi
potente del mondo dopo la cancelliera te- copertina di Time. per mancanza d’informazioni. Per questo,

64 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


a rivedere il loro sistema di concessione
dei crediti per evitare un’ondata di pigno-
ramenti che avrebbe messo in ginocchio
l’economia. Le banche non l’hanno ascol-
tata.
Bair partecipa attivamente al processo
di ristrutturazione del sistema inanziario,
il tentativo più drastico dai tempi della
grande depressione. Anche se è considera-
ta una conservatrice, sulle questioni inan-
ziarie è molto più progressista della mag-
gior parte dei democratici. Forse è per
questo, e per la sua tenacia, che è molto ri-
spettata al congresso.
Il suo proilo bipartisan piace alla Casa
Bianca. Ma lei difende soprattutto le sue
idee. Si oppone al fatto che la Federal re-
serve (Fed) concentri su di sé tutti i poteri
di supervisione del nuovo sistema che
uscirà dalla riforma della inanza voluta da
Obama. Bair vorrebbe invece più poteri per
la Fdic, per sorvegliare anche gli istituti
che ora sfuggono al suo controllo, come le
società di assicurazioni.

Il lato umano
Bair vuole fermare gli abusi delle banche.
La sua aperta difesa dei diritti dei piccoli
investitori, proprietari e risparmiatori l’ha
resa famosa e ha consolidato la sua reputa-
zione. Ai burocrati di Washington e agli
afaristi senza scrupoli di Wall street ricor-
da che dietro ogni crisi c’è un lato umano,
ci sono delle famiglie disperate per la pau-
ra di perdere la casa. “È la paura sui loro
volti a colpirmi di più”, ha dichiarato una
volta a un evento organizzato dal governa-
tore della California Arnold Schwarzeneg-
ger.
REDUX/CONTRASTO

La brillante carriera di Bair ha solo una


piccola macchia: l’intervento nel 2008 sul-
la banca Wachovia, che era sull’orlo del
fallimento. La Fdic aveva negoziato l’ac-
quisizione della banca da parte di Citi-
è convinta che oltre a regolamentare il set- cosa stava succedendo dietro le quinte. group, ma i vertici di Wachovia hanno scel-
tore, sia molto importante educare i con- Nel giugno del 2006 il presidente Bush to di fondersi con Wells Fargo. Bair ha dato
sumatori. I libri per bambini, secondo lei, le ha aidato la Federal deposit insurance la sua benedizione alla manovra, creando
sono uno strumento eicace per spiegare i corporation. Le cose hanno cominciato ad però una forte tensione con la Fed che sen-
princìpi fondamentali della inanza e con- andare male quando il mercato immobilia- tiva minata la sua autorità.
tengono indicazioni utili anche per i geni- re ha raggiunto la saturazione mentre gli Il mandato di Sheila Bair scade nel giu-
tori. interessi aumentavano senza tregua. In gno del 2011. Anche se quest’anno i falli-
Nel 2001 Bair ha cominciato a lavorare previsione di quello che stava per succede- menti di banche saranno più numerosi che
nell’amministrazione guidata da George re Bair ha cercato di convincere le banche nel 2009, è convinta che il peggio sia pas-
W. Bush, occupandosi di istituzioni inan- sato. E se la riforma della inanza di Obama
ziarie per il dipartimento del tesoro. Erano sarà come vuole lei, probabilmente si pre-
gli anni degli attentati terroristici dell’11
Anche se quest’anno parerà ad afrontare nuove side. Ma ci tie-
settembre 2001 e della bancarotta della falliranno molte ne a chiarire che non sarà possibile evitare
multinazionale Enron, che aveva truccato un’altra crisi ino a quando non si tornerà ai
per anni i libri contabili. Grazie al suo inca-
banche, secondo Bair concetti di base: risparmiare prima di com-
rico al dipartimento del tesoro, ha avuto il peggio è passato prare, e tenere sotto controllo tutte le spe-
accesso a informazioni chiave per capire se. u sb

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 65


Viaggi

Magia
vietnamita
Naomi Lindt, The New York Times, Stati Uniti
In passato ha ospitato un namiti decisero di chiuderlo.
carcere. Oggi l’arcipelago Oggi i dipendenti pubblici vengono
portati regolarmente in visita, pagati dal
di Con Dao è uno dei luoghi governo, nelle pericolanti ex carceri in pie­
più incontaminati del tra, trasformate in un museo che mostra le
sudest asiatico soferenze patite dai prigionieri.
Molti degli ediici costruiti dai francesi
sono stati convertiti in bar o trasformati in

M
entre gli ultimi rag­ case private. Sono tutti nel principale cen­
gi di sole colorano tro abitato dell’isola, che comprende un

CHrISTOPHe NgUyeN (VISUM/LUZPHOTO)


il cielo di rosa e mercato, un ristorante di specialità di pe­
arancio, il lungo­ sce e un paio di negozi di souvenir che ven­
mare nell’isola di dono conchiglie, bastoni da passeggio di
Con Son (l’isola legno intagliato e vari oggetti con l’imma­
principale dell’arcipelago di Con Dao, co­ gine di Ho Chi Minh. I pochi cartelli che si
nosciuta anche con il nome di Con Dao vedono nelle strade silenziose, iancheg­
Island) si riempie di persone. Due chilo­ giate dagli alberi di fuoco e dalle buganvil­
metri di spiaggia che rappresentano il ful­ lee, dispensano perle di saggezza come:
cro della vita sociale in questa piccola isola “Con il partito arrivano la pace, l’agio e la
vietnamita. felicità”.
I ragazzini parcheggiano i loro motori­ Con Dao, Vietnam. Il porticciolo
ni, poi si levano le scarpe, si arrotolano i La tutela delle risorse naturali dell’isola principale
jeans e giocano a pallone sulla sabbia bian­ Nonostante la sua triste storia o forse pro­
ca. Le mamme accompagnano per mano i prio per questo, Con Dao è uno dei rifugi per arrivarci, almeno ino a poco tempo fa,
loro bambini nell’acqua turchese del mare. più incontaminati e sbalorditivi del sudest hanno contribuito a mantenere le spiagge
Una signora anziana, con i denti verniciati asiatico. Il suo passato e la distanza dalla dell’arcipelago vuote e immacolate. Negli
di nero secondo la tradizione degli antena­ terraferma l’hanno preservata dai milioni ultimi tre anni, però, il numero dei voli da
ti, osserva i bambini mentre fanno volare di persone che ogni anno si riversano sulle Ho Chi Minh è passato da meno di cinque
gli aquiloni colorati che hanno la forma di città costiere più frequentate come Nha alla settimana a tre al giorno.
vari animali. Il luogo di ritrovo è un antico Trang e Danang. Secondo le statistiche del Tra le acque azzurre si possono ammi­
pontile costruito nel 1873. Se non fosse per governo, nel 2008 Con Dao ha ospitato rare le più belle barriere coralline del Viet­
gli slogan comunisti difusi dagli altopar­ ventimila visitatori, 2.600 dei quali stra­ nam, e le foreste sono popolate di macachi
lanti, non si direbbe di essere in Vietnam. nieri. e di scoiattoli neri, una delle numerose
Non si sentono i clacson e non ci sono i La mancanza di sviluppo e la diicoltà specie indigene di Con Dao. Non a caso, gli
grattacieli che caratterizzano le città più sforzi per preservare la bellezza di questi
importanti del paese, che si è sviluppato luoghi sono senza pari nel resto del Viet­
molto rapidamente. L’83 per cento nam. L’83 per cento della supericie dell’ar­
Fino a poco tempo fa l’arcipelago di cipelago è protetta dal parco nazionale di
Con Dao, a 170 chilometri dalla costa su­
dell’arcipelago è Con Dao che, con i suoi 80 chilometri qua­
dorientale del paese, era un luogo che i protetto dal parco drati, è la maggiore riserva marina del pa­
vietnamiti preferivano dimenticare. Per ese.
113 anni l’isola ha ospitato uno dei carceri
nazionale di Con Dao, Con l’aiuto di organizzazioni come il
più duri della regione. Il penitenziario fu che rappresenta Wwf e il Programma delle Nazioni Unite
costruito dai coloni francesi nel 1862. Suc­ per lo sviluppo, il parco ha da poco ottenu­
cessivamente era passato sotto il comando
la maggiore riserva to un inanziamento di 16,5 milioni di dol­
delle forze sudvietnamite e statunitensi. marina del paese lari ino al 2020. La somma servirà a incre­
Nel 1975, alla caduta di Saigon, i nordviet­ mentare i progetti di tutela delle risorse

66 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Informazioni
pratiche

◆ Arrivare Il prezzo di un volo dall’Italia


(Alitalia, Thai, Air China) per Ho Chi Minh
parte da 866 euro a/r. Un volo da Ho Chi
Minh a Con Dao, con Vietnam Airlines
(ivivu.com), parte da 90 euro a/r.
◆ Dormire Il Con Dao Seatravel ofre un
bungalow con vista mare per 50 euro a notte
(0084 64 364 0768, condaoseatravel.com).
◆ Mangiare Try Ky (Nguyen Duc Thuan
street, 0084 64 383 0294) ofre una vasta
selezione di pesce. Ottimi i granchi.
◆ Leggere. Le Minh Khue, Fragile come un
raggio di sole. Racconti dal Vietnam, O Barra o
Edizioni 2010, 15 euro.
◆ La prossima settimana. Viaggio in
Colorado e Oregon, nei luoghi di Shining.
Ci siete stati e avete suggerimenti su tarife
aeree, posti dove mangiare, libri? Scrivete a
viaggi@internazionale.it.

naturali, la ricerca e lo sviluppo dell’ecotu­ Dao ci sono pochi turisti”. Nonostante la stagione della nidiicazione, da maggio a
rismo. bellezza, Con Dao è ancora lontana dal di­ settembre, la sabbia sottile attira le tarta­
Entro il 2013 il governo spera di rad­ ventare una destinazione di lusso. Per ora rughe marine. Ma il modo migliore per vi­
doppiare il numero di abitanti delle isole ci sono solo poche pensioni e alcune tratto­ sitare Con Dao è percorrere in motorino le
(attualmente sono 13.500 persone) attra­ rie gestite da vietnamiti. Ma l’apertura del strade che portano in cima alla collina, do­
verso una serie di progetti residenziali e villaggio Six senses, prevista per la ine del ve il traico è rappresentato solo da capre
turistici. Per adesso, però, i ritmi lenti e la 2010, gestito dall’omonima società di Ban­ dalla barba nera o da facoceri. Alla ine di
spettacolare bellezza di Con Dao restano gkok nota per aver portato l’ecoturismo di un sentiero seminascosto e sabbioso chia­
in gran parte intatti. lusso nelle località meno sfruttate della re­ mato Mieu cau, a circa 13 chilometri a nord
Durante la mia visita, a parte una gione, fa intuire che Con Dao potrebbe della città, c’è Dam Trau Beach, una diste­
troupe cinematograica impegnata a girare presto diventare una meta del turismo in­ sa di sabbia dorata e zairo a forma di mez­
un episodio della prossima stagione di ternazionale. zaluna, circondata da casuarine. La pace è
Koh-Lanta, adattamento francese di Survi- turbata soltanto dal rumore degli aerei in
vor, ho incontrato pochi turisti stranieri. Pescherecci verde menta arrivo da Ho Chi Minh.
Uno di loro è Fred Burke, 51 anni, socio del­ Anche se non tutti parlano inglese e molte Più a ovest s’incontrano una serie di
lo studio legale internazionale Baker & strutture si rivolgono esclusivamente alle dune e il porto principale di Con Dao, Ben
McKenzie, che ha uici a Ho Chi Minh e agenzie di viaggio vietnamite, anche chi Dam, dove i pescherecci verde menta on­
Hanoi. “Sembra una specie di Tahiti segre­ non ama i viaggi organizzati può comun­ deggiano nell’acqua turchese. La spiaggia
ta”, dice, parlando delle colline piene di que raggiungere i tesori delle isole. Il Parco più bella dell’isola, la sassosa Bai Nhat,
vegetazione e delle scogliere appuntite che nazionale di Con Dao organizza escursioni emerge solo con la bassa marea. Se siete
si afacciano sul mare. “Molte delle desti­ guidate per singoli turisti nella giungla tro­ fortunati, potete apprezzare lo spettacolo
nazioni marittime più popolari del Viet­ picale e su spiagge sperdute come Dam Tre nel tardo pomeriggio, quando il sole cala
nam”, prosegue, “devono fare i conti con il Bay, una profonda insenatura appartata alle spalle dei trecento metri del monte Lo­
degrado: riiuti sulle spiagge, mancanza di che ospita distese dorate di alghe ondeg­ ve Peak, chiamato così perché ricorda due
depuratori, motorini rumorosi e moto d’ac­ gianti e vongole giganti dalle labbra di co­ teste, una vicina all’altra.
qua. È una vera sorpresa scoprire che in un lore blu elettrico. Si può fare snorkeling A quell’ora avrete buone probabilità di
posto bello e con l’acqua pulita come Con sulla piccola isola di Bay Canh dove, nella godervi la spiaggia in solitudine. ◆ fas

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 67


Cultura

Libri
EMANuELA SCARPA

L’epica dei tempi


vano un intrattenimento mai visto prima in
Italia: Dallas e Dinasty avevano creato uno
stile, e tutto, dagli studi televisivi, alle ac-
conciature, all’uso del corpo e alle aspira-

diicili
zioni, aveva un’impronta americana. La
pubblicità di ogni genere di merce, dal
Campari ai preservativi, interrompeva co-
stantemente le trasmissioni. Di colpo lo
stile castigato e didattico della Rai sembrò
vecchio e noioso. Belle donne dai sorrisi
ammiccanti, décolleté vertiginosi, uomini
tirati a lucido: nel 1994, quando Berlusconi
Frederika Randall per Internazionale è “sceso in campo”, le sue tv e le sue pro-
Nell’Italia berlusconiana ci intellettuale del paese, non solo raccoglien- messe sessuali e consumistiche hanno gio-
sono scrittori, registi, autori do un gran numero di accademici, scrittori, cato un ruolo importante nel suo inaspetta-
pensatori e artisti, ma anche attraverso la to successo. L’intellighenzia italiana – trai-
teatrali e televisivi che non creazione di un clima generale progressi- nata da una ristretta élite istruita, imbevuta
rinunciano a parlare di politica sta, non aveva pari in Europa”. di una cultura “alta” – era fatalmente im-
Per un’americana che aveva abbando- preparata ad affrontare l’esplosione del
nato la terra dell’edonismo reaganiano e si trash televisivo.
o conosciuto l’Italia nei era stabilita in Italia, quel clima generale

H primi anni ottanta, quan-


do era un paese molto di-
verso da quello di oggi. Al
confine tra Europa occi-
dentale e Jugoslavia, l’Italia era un fronte
minore della guerra fredda, se non altro
perché aveva il partito comunista più gran-
progressista era evidente, e molto afasci-
nante. Ma già allora erano all’opera le forze
che avrebbero corroso gli standard cultura-
li italiani e la sua opinione pubblica pro-
gressista. In quegli anni Silvio Berlusconi
stava mettendo a punto la formula che
l’avrebbe reso milionario: comprava decine
Un altro paese
Oggi Partito comunista e Democrazia cri-
stiana appartengono alla storia. Nonostan-
te l’evidente conlitto di interessi di Berlu-
sconi – tre volte primo ministro e uomo più
ricco d’Italia – contraddica tutte le regole
delle democrazie occidentali, nonostante
de e più inluente di tutto l’occidente. Perry di piccole emittenti televisive locali per poi gli squallidi scandali sessuali e perino le
Anderson, nel celebre articolo Una sinistra raggrupparle in una sorta di rete nazionale. accuse di collusione con la maia, il consen-
invertebrata pubblicato l’anno scorso sulla All’inizio, la programmazione di quella che so accordato al Popolo della libertà del pre-
London Review of Books, descrive così si chiamava Fininvest Tv era irrilevante: mier rimane intatto, e l’opposizione non
quella situazione: la “Democrazia cristiana soap opera e serie tv statunitensi riciclate. A riesce a rimanere unita.
controllava le leve dello stato”, ma “l’abilità contare era il nascente mercato della pub- Secondo Anderson, l’autorità politica
del Pci nel polarizzare attorno a sé la vita blicità televisiva. Le tv di Berlusconi ofri- del Pci e la sua inluenza culturale sono sta-

68 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


LEONARDO CENDAMO (BLACkARCHIVES)

Qui sopra lo scrittore Massimo gando con attori, persone dello spettacolo chetta questi scrittori, registi e attori. E tan-
Carlotto. Nella pagina accanto i e musicisti. O autori di romanzi che hanno to meno loro si sentono di appartenere a un
protagonisti della serie tv Romanzo ritrovato il senso dell’impegno. Di sicuro “gruppo”. A distinguerli è l’urgenza di dire
criminale 2 negli Stati Uniti, dove scrivere è ancora so- qualcosa.
prattutto una questione di stile, non c’è
te semplicemente vanificate e distrutte. niente di paragonabile. New italian epic
Eppure, non è questa l’impressione che si Sto pensando a Gomorra di Roberto Sa- Il saggio di Wu Ming New italian epic descri-
ha qui a Roma. L’Italia si trova sicuramente viano, ovviamente, ma anche al sobrio e ve accuratamente la situazione, quasi più
in una fase di stallo politico ed economico. indimenticabile ilm che ne ha tratto Mat- un fenomeno naturale che un vero e proprio
Paradossalmente, però, il paese è anche at- teo Garrone. Quando nel 2007 è uscito il movimento letterario. Un “uno”, un “og-
traversato da un fermento intellettuale libro di Saviano, la sua appassionata analisi getto narrativo non identiicato”: in questi
creativo e autocritico. Uno sguardo ai gior- al microscopio della camorra e del suo ruo- termini il collettivo di scrittori si riferisce al
nali, alle librerie, al cinema o all’universo lo tra le forze capitalistiche è suonata così caso Gomorra. Secondo la loro analisi, l’ap-
dei blog rivela una straripante riserva di fresca e nuova da far subito sembrare inuti- profondita documentazione del libro, la
energia. E sono solo le voci di chi è rimasto, li volgarità popolari serie tv statunitensi sua invenzione narrativa e, soprattutto, la
visto che la fuga di cervelli di questi anni ha come I Soprano. E la Napoli anonima, allu- sua “missione” deiniscono l’orientamento
disperso all’estero molti professori, artisti e cinata e orrenda di Garrone ha inevitabil- attuale della narrativa contemporanea.
scienziati. mente messo in discussione l’esaltazione Mentre il postmodernismo gioca con i ge-
Forse dopo tutto il Pci è riuscito a lascia- tragica di Cosa nostra che caratterizza la neri per enfatizzare la loro vuota artiiciali-
re delle tracce. Non i nostalgici né gli ex Corleone del Padrino. “A pensar male si fa tà, o per puro divertimento (Tarantino), per
compagni, entrambi comunque presenti peccato ma spesso ci si azzecca”, ha detto Wu Ming la sovrapposizione dei generi raf-
nel paesaggio italiano. Sono come particel- con una celebre battuta Giulio Andreotti. E forza il valore di verità di una storia.
le liberate da un’esplosione nucleare: un anche lui ha ricevuto la sua parte con Il divo, Dickens, Balzac, Dumas, Victor Hugo,
movimento di scrittori, registi, attori, sce- l’originale ilm di Paolo Sorrentino che ri- Alessandro Manzoni: i grandi maestri del
neggiatori e produttori televisivi che dalla trae il lato oscuro della Democrazia cristia- romanzo ottocentesco sono annoverati tra
ine degli anni novanta ha dato forma a una na e del suo potere, sempre disposto ad ac- i loro padri spirituali. Oggi il fuoco del mo-
potente visione alternativa dell’Italia e del cettare compromessi – anche criminali – in dernismo si è estinto e l’esile vena creativa
mondo del ventunesimo secolo. Sono arti- nome dell’anticomunismo. Wu Ming, Sa- del postmodernismo si è già esaurita. Allo-
sti della parola capaci di attingere alle più viano, Sorrentino, Garrone, Vincere di Mar- ra autori come Wu Ming (Q, Altai, Manitua-
diverse sfere culturali, compresa quella co Bellocchio, Romanzo criminale di Gian- na) hanno deciso che è più importante ave-
multiforme della cultura pop, fatta di ilm, carlo De Cataldo (e le relative serie tv diret- re qualcosa da dire piuttosto che uno stile.
musica, videogiochi, fumetti e internet. te da Stefano Sollima), Michele Serra e altri Al centro dei romanzi di Wu Ming ci so-
Autori che non considerano il testo un’ope- autori che combinano il giornalismo alla no solitamente i momenti cruciali in cui la
ra sacra, che collaborano alla scrittura di sceneggiatura teatrale o televisiva: non è storia cambia il suo corso. Manituana rac-
ilm, serie tv e letteratura illustrata, dialo- facile raggruppare sotto un nome o un’eti- conta la rivoluzione americana dal punto di

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 69


Cultura

Libri
vista degli irochesi, cacciati, depredati e mocrazia, il passaggio dalla lotta tra ideolo- rio Evangelisti (Noi saremo tutto). Per De
sterminati in nome dell’indipendenza e del gie forti (comunismo e liberismo) alla Cataldo tra i “neo-neorealisti” ci sarebbero
libero mercato. Q è ambientato nell’Europa guerra tra bande di aziende e imprese mul- anche attori come Marco Paolini, che ha
del cinquecento sconvolta dalle guerre di tinazionali, la rinascita religiosa dovuta al scritto e interpretato eicaci pièce di tea-
religione. I contadini in rivolta – fomentati vuoto di ideali aperto dal crollo del comuni- tro-documentario come Vajont o Ustica. Ma
dall’accesa retorica di Martin Lutero – sono smo, il ruolo sempre crescente dei servizi anche i monologhi poetici e allo stesso tem-
brutalmente repressi con l’avallo dello stes- segreti e degli apparati occulti”. po feroci di Ascanio Celestini, che toccano
so riformatore. Anche l’Italia di oggi si tro- i più svariati temi sociali, dalla corruzione
va nel bel mezzo di un cambiamento stori- Pensare male allo sfruttamento, alla malattia mentale. Il
co, secondo Wu Ming. Qui, dove la guerra Questo non solo in Italia: De Cataldo cita gruppo potrebbe includere persino scrittori
fredda è stata “psichedelica” e il campo po- anche la trilogia di Leif Persson, che rico- tra loro molto differenti come Melania
litico sovraccaricato dallo scontro di forze struisce la storia svedese dall’omicidio di Mazzucco (Un giorno perfetto), Massimo
opposte di pari grandezza, la caduta del Olaf Palme al collasso della democrazia so- Carlotto (Perdas de Fogu) e Carlo Lucarelli.
muro di Berlino e il conseguente disfaci- ciale. Gli scrittori che ama sono accomuna- È signiicativa “l’assenza di scrittori alla
mento dell’assetto politico postbellico han- ti dalla pratica del “pensar male”. Il suo ro- mensa del premier”, come ha scritto recen-
no causato “un improvviso liberarsi di in- manzo del 2007, Nelle mani giuste, in questo temente Valerio Evangelisti. “Il mancato
controllabili energie”. Sono tempi duri, in- senso è esemplare. Il libro è popolato da af- controllo dell’ambito letterario e culturale
somma, ma anche molto fecondi. O, come iliati della massoneria, esponenti di Cosa tradizionale, malgrado il possesso di alcu-
ha detto Wu Ming: “Tempi terribili, ma per nostra e agenti segreti dei tempi della guer- ne delle principali case editrici (costrette a
lo scrittore i tempi terribili sono tempi inte- ra fredda. I personaggi sono di inzione, ma pubblicare autori ostili al massimo azioni-
ressanti”. i fatti che fanno da sfondo sono tutti veri: la sta, essendo i soli richiesti dal mercato),
“Chiamalo come vuoi, il neo-neoreali- scomparsa dei partiti politici con le inchie- costituisce un fattore di debolezza. A que-
smo o il new italian epic”, ha detto De Catal- ste di Tangentopoli, l’assassinio nel 1992 sto Berlusconi non può porre rimedio, per-
do, ma queste sono storie che parlano della dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Bor- ché la cultura ‘di lunga durata’, con le sue
“storia con la esse maiuscola”, e che hanno sellino e le bombe dell’anno successivo a dinamiche, è ignota a lui e alla maggior par-
la volontà politica di intervenire sulle que- Milano, Firenze e Roma, le trattative segre- te dei suoi collaboratori”.
stioni di oggi. De Cataldo è anche l’autore te tra Cosa nostra e una parte delle istitu- I neo-neorealisti, che operano con di-
dell’adattamento televisivo del suo bestsel- zioni, l’improvvisa e sorprendente ascesa versi media e in stili diferenti, non costitui-
ler Romanzo criminale. Ambientata in una di Silvio Berlusconi. Se, com’è probabile, i scono una vera e propria scuola. Eppure c’è
Roma oscura e malavitosa, la serie tv de- fatti di questi anni rimarranno avvolti nella un terreno comune a tutti: “Una preferenza
scrive un contesto privo di morale, simile a trama di un tipico “mistero italiano”, ci sa- per le storie di grande respiro, un’intolle-
quello che fa da sfondo a The wire, la brillan- ranno almeno le verosimili ricostruzioni di ranza per gli angusti conini dell’introspe-
te serie di Hbo. De Cataldo ha anche scritto De Cataldo, basate su ore e ore di studio dei zione”, ha detto De Cataldo. “Una vera av-
un romanzo a quattro mani con lo sceneg- verbali di polizia e dei tribunali. versione per il gioco postmoderno che ri-
giatore Mimmo Rafele. Oltre a Saviano e a De Cataldo, sono di- solve tutte le contraddizioni con l’ironia”.
De Cataldo e i quattro membri del col- versi gli autori che – secondo Wu Ming – ri- Secondo il critico letterario Angelo Gu-
lettivo Wu Ming non sono gli unici scrittori entrano nella definizione di new italian glielmi, nell’Italia di oggi ci sarebbe “un
a collaborare nella scrittura dei romanzi. epic: Andrea Camilleri (per i suoi umoristi- grande desiderio di tornare a raccontare,
Ho chiesto a De Cataldo se non pensa che la ci racconti storici, più che per la celebre se- un nuovo bisogno di concrettezza, e una
scrittura collettiva sia la forma letteraria rie di Montalbano), Walter Siti (Il contagio), presa di distanza dagli eccessi formali”. È
più adatta al ventunesimo secolo. Lui ha la fantastoria di Enrico Brizzi sulla resisten- uno strano ritorno al “romanzo basato sui
abilmente evitato di prendere posizione: za etiope (L’inattesa piega degli eventi), An- fatti”, che “per tutto il secolo scorso nell’in-
“Dumas era già un’oicina, Michelangelo tonio Pennacchi (Il fasciocomunista) e Vale- tera Europa era stato ritenuto impraticabi-
era un’oicina. La collaborazione, il lavoro le”.
comune, il gioco di squadra sono cose bel- Per ora il neo-neorealismo lascia aperte
lissime. Ma lo è anche l’autore solitario e L’Italia si trova in una molte domande: è un fenomeno veramen-
sdegnoso”. A suo parere, entrambe le com- te nuovo? Rilette un passaggio storico im-
ponenti caratterizzano i “sempre più fre-
fase di stallo politico portante, o è solo una fase di transizione? È
quenti collettivi di scrittori” che si confron- ed economico. Ma qualcosa di tipicamente italiano? Solo il
tano con i grandi temi di oggi. “Alcuni con tempo potrà rispondere. Ma agli occhi di
modi che derivano da generi letterari con-
paradossalmente, un’osservatrice americana, le particelle
solidati come il noir o la fantascienza, altri è attraversata da un atomiche disperse hanno una notevole ca-
privilegiando l’aspetto dello scrittore ‘scia- rica. u nv
mano’, ovvero del grande letterato, padro-
fermento intellettuale
ne assoluto della scrittura. Ma se vai a sca- creativo e autocritico Frederika Randall è una giornalista statu-
vare i temi sono ricorrenti: la crisi della de- nitense. Scrive per The Nation.

70 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Cultura

Cinema
In uscita atività e intrattenimento si nu-
trono e s’inluenzano a vicenda.
Che fIne ha fatto osama E forse solo la Pixar, un’azienda
BIn Laden?
utopistica per la sua fede nella
Di Morgan Spurlock. Stati Uniti tecnologia, artigianale nella
2008, 96’ sua devozione alla qualità e
●● ●● ● unica nelle sue strategie di mar-
In Che ine ha fatto Osama bin keting, avrebbe potuto dar vita
Laden?, Morgan Spurlock, lo a una storia che cattura il lato
stunt-documentarista di Super romantico e il pathos del consu-
size me, va in giro per il mondo Morgan Spurlock mismo. Amiamo gli oggetti che Laureata e adesso?
arabo in cerca di uomini di buo- possediamo (succede soprat-
personaggi per cedere agli ap- (sempre che esista). Invece si ri-
na volontà, apparentemente tutto ai bambini con i loro gio-
pariscenti imperativi commer- trova disoccupata e costretta a
con lo scopo di rendere il mon- cattoli), ma solo il loro punta di
ciali del cinema di oggi? Niente tornare a vivere con i genitori.
do più sicuro per il iglio che sta vista può mostrare ino in fondo
paura, l’azione che vediamo si Non sarebbe una cattiva pre-
per avere. Nei titoli di testa si i piaceri e i dolori del nostro sti-
svolge nella mente di Andy, il messa per una commedia. Pec-
vede una specie di videogioco le di vita materialistico.
bambino proprietario dei gio- cato che gli autori non avessero
in cui Spurlock combatte contro A.O. Scott,
cattoli. Tutti quegli efetti sono la più vaga idea di che fare con
il fantomatico leader di Al Qae- The New York Times
il prodotto della sua fantasia, la trama e i personaggi. Bledel
da e che riassume un po’ il valo-
evidentemente nutrita da ilm e ciondola in giro aspettando che
re del ilm: produzione ricca,
serie tv. Chissà quanti bambini Laureata e adesso? succeda qualcosa, inché non
carineria al massimo e un tono Di Vicky Jenson. Con Alexis
avranno dato vita a ilm simili, s’innamora del suo poco ma-
comico-eroico, che poi molto Bledel, Michael Keaton, Zach
sul pavimento della loro came- scolino e troppo servile miglior
comico non è. Probabilmente Gilford. Stati Uniti 2009, 89’
retta. Forse nessun’altra serie al amico. Nel frattempo il pubbli-
Spurlock vede davvero se stesso
cinema è riuscita a catturare le ● ●●●● co è annoiato dalle inutili chias-
come un santo idiota, un clown
logiche e le emozioni legate Alexis Bledel, inita l’università, sate della folle famiglia della ra-
crociato abbastanza coraggioso
all’innata creatività di un bam- immagina di veleggiare verso gazza.
da mettersi in gioco per dimo-
bino alle prese con l’intratteni- un “bel lavoro in una magniica Nicholas Barber,
strare qualcosa. Quando voleva
mento di massa. Oltretutto cre- casa editrice di Los Angeles” The Independent
dimostrare che non bisogna
mangiare schifezze c’era un
certo equilibrio tra mezzi usati
e messaggio da difondere. Ma dalla Cina
qui Spurlock ha sostituito ham-
burger e patatine con la geopo-
litica e la guerra al terrorismo, e
un perfetto sconosciuto
più che quella di un cane sciol-
to, fa la igura dello stupido.
Dana Stevens, Slate Piercing 1, il primo lungo- accusato di crimini che non ha
metraggio di Liu Jian commesso, picchiato, tortura-
toy story 3 rilancia il cinema to, licenziato ingiustamente.
Di Lee Unkrich. d’animazione cinese Dietro la sua aridità il ilm di-
Stati Uniti 2010, 103’ mostra una volontà asciutta e
●● ●●● Una delle più piacevoli sorpre- radicale di denunciare la rigi-
La sequenza iniziale diToy story se dell’ultimo festival del cine- dità dei funzionari pubblici e
sembra non avere niente a che ma d’animazione di Annecy è la corruzione.
fare con la storia che seguirà, arrivata dalla Cina. Non dalla E perciò, al di là dello stile,
ma al tempo stesso è una sum-
celebrata scuola di Shanghai, i Piercing 1 è opera di un autore originale.
ma di quella miscela di ingenui-
cui maestri sono gli eredi di Un autore da seguire non solo
tà e paradossi che ha fatto gran-
una tradizione pittorica antica, Il protagonista, Xiao, è un per le sue capacità tecniche (è
de la Pixar. I giocattoli protago-
nisti della serie si ritrovano in
ma da un perfetto sconosciu- giovane emarginato. Arrivato stato prensente in tutti i pas-
uno scenario da western, ma to, Liu Jian, autore di Piercing in città dalla campagna per saggi della produzione del
quello che succede ricorda un 1. La forza del primo lungome- sfuggire alla miseria, compie ilm, dalla scrittura al doppiag-
tipico ilm d’azione moderno: traggio di Jian è nel suo equili- un percorso costellato di umi- gio), ma soprattutto perché
esplosioni, raggi laser, pioggia brio: un tratto acuto, un’ani- liazioni e ofese che diventa sembra avere qualcosa di nuo-
di meteore, rumorosissimi ef- mazione poco luida, gli sfondi l’esplorazione di un vicolo cie- vo e dirompente da dire sulla
fetti sonori. Possibile che anche quasi sempre grigi. Tutto ri- co. Segnato da una sfortuna società cinese.
la Pixar abbia snaturato i suoi dotto all’indispensabile. che siora l’assurdo, Xiao sarà Cahiers du Cinéma

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 71


Cultura

Libri
Italieni Dalla Francia
I libri italiani letti da un
corrispondente straniero.
Febbre gialla
Questa settimana Salvatore
Aloïse, del quotidiano
Un quarto dei libri venduti

ALDO SPErBEr (PICTUrETANk)


francese Le Monde.
in Francia è un giallo o un
poliziesco. È la dimostra-
OLIVIERO BEHA zione che il crimine paga
Dopo di lui il diluvio
Chiarelettere, 236 pagine, Nel dossier sulle abitudini cul-
14,00 euro
turali dei francesi realizzato
●● ●● ●
dal ministero della cultura e
Diceva Indro Montanelli che il arrivato alla quinta edizione, si
miglior antidoto contro Berlu- scopre che un romanzo su
sconi sarebbe stato lasciarlo quattro, tra quelli venduti in
governare per un po’, in modo Francia, è un libro giallo. Que-
da vaccinare per sempre gli sto successo si deve soprattut-
italiani. Sappiamo com’è an- to al pubblico femminile, che
data. Oliviero Beha, con que- rappresenta il settanta per
sto libro, toglie ogni residua cento dei lettori del paese. Uno
speranza. Dopo sarà anche dei motivi di questo exploit è genere letterario sono ormai altro merito dei gialli è la loro
peggio. Fine corsa. L’Italia è a che i gialli non sono più perce- superati. Ne è una prova l’in- grande capacità di rinnovarsi:
Weimar, una “Weimar piti come letteratura di serie b. gresso di grandi scrittori di dalla politica alla tecnologia,
all’amatriciana”. Il berlusconi- I sociologi Annie Collovald gialli e noir (europei o statuni- dalla psicologia alla storia, nei
smo ha attecchito, nella sua ed Erik Neveu, nel loro Lire le tensi) nelle collane più presti- thriller trovano spazio tutti gli
variante di destra e di sinistra. noir. Enquête sur les lecteurs de giose delle grandi case editrici, aspetti della vita di oggi.
Oggi, in qualche modo, è il récits policiers, fanno notare accanto ad autori come Marcel Judith Duportail,
Caimano o il Cavaliere inarre- che i pregiudizi verso questo Proust o Hannah Arendt. Un Le Monde
stabile a impedirci di cogliere
appieno la voragine in cui è
precipitato il paese. Ma, dopo Il libro Gofredo Foi
di lui, appunto, non ci saranno
alibi, e sarà il diluvio. Beha usa
come metro, autocitandosi ri-
Dittico eretico
petutamente, il pamphlet Cre-
scete & prostituitevi pubblicato
cinque anni fa, pieno di cattivi EMANUELE TONON quest’esordio sono Sotto il sole e anche dalla retorica del
presagi, ma che oggi appare Il nemico di Lucifero e Il nemico (l’amore grido. È lo scandalo
in troppo ottimista. Nel 2005 Isbn, 106 pagine, 14,00 euro al tempo delle catacombe). Il dell’esistenza, è il suo male
c’era l’attesa del cambio, con Leggo in ritardo un “dittico” primo titolo evoca Bernanos che l’autore denuncia,
Berlusconi che perdeva un’ele- che l’editore chiama (Sotto il sole di Satana) e tutto raccontando prima la morte
zione dopo l’altra. Oggi il qua- “romanzo in due parti”, in l’insieme può ricordarlo. La del padre, distrutto dal lavoro
dro è desolante. Da tempo, se- realtà accostabili solo per letteratura italiana di questo e dalla malattia, e poi una
condo Beha, è in atto un golpe meriti di scrittura e di tipo non è molto ricca, “sposa muta” e avvilita in una
bianco. Si deve arrivare quasi (apparente) blasfemia neanche quella vita che non invoca salvezza,
alla ine per trovare uno spira- religiosa. dichiaratamente cattolica, che in un mondo che “non è
glio: un “buon lavoro” al Tonon stesso (o ancora è supericiale e ottimista l’immagine della felicità” ma
“compagno Vendola”. Perché l’editore) dà al volume il come l’altra. Ma due nomi “del dolore”. Sfogo violento e
“in una post-democristianità sottotitolo di “romanzo vengono in mente, Giovanni irritante contro la crudeltà
che guarda a sinistra mentre la eretico” e si presenta (o viene Testori e il suo allievo Luca della vita, Il nemico si
realtà va a destra, le strade si presentato) come “teologo- Doninelli, rispetto ai quali avvinghia ferocemente su di
potrebbero incontrare nella operaio”. Ha quarant’anni e Tonon appare incerto sulla sé incapace di carità (come
post-italianità”. Auguri agli vive ai conini dell’Italia, oltre strada da seguire, costretto era in Bernanos) e senza fede
italiani. il Nordest. Le due parti di dalla necessità di distinguersi nella grazia. u

72 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


I consigli JAMES S. HIRSCH PHILIPPE DJIAN INDRAJIT HAZRA
della Hurricane. Il miracoloso Imperdonabili Il giardino delle delizie
redazione viaggio di Rubin Carter (Voland) terrene
(66thAnd2nd) (Metropoli d’Asia)

Il diario MORGAN SPORTÈS


Solitudini
rile. La prigione per gli adole-
scenti è un mondo a parte nella

Osservazioni a pedali Irradiazioni, 160 pagine,


16,00 euro
grande architettura della reclu-
sione, quella che va dalle celle
●●●●● di cemento alla cella della sca-
Morgan Sportès è partito per tola cranica. La rivolta descrive
DAVID BYRNE l’Algeria alla ine degli anni set-
RUNE HELLESTAD (CORBIS)

la nascita e l’apprendistato di
I diari della bicicletta tanta. All’epoca non era che un un uccellino di nome Piopio, in
Bompiani, 373 pagine, semplice professore di francese contrappunto alla storia del
19,00 euro in cerca di solitudine. Sportès grande complesso penitenzia-
●● ●●● prova a entrare nell’universo rio di Entry dove scopriamo,
I diari della bicicletta – chissà se della scrittura come si entra uno a uno, altri uccellini in gab-
il titolo è un’eco ironica dei Dia- nella vita religiosa, voltando le bia. Mentre Piopio esce dal suo
ri della motocicletta di Che Gue- spalle al mondo. Nel deserto guscio per afrontare la vertigi-
vara? – è un libro apparente- degli altopiani algerini vuole ne, i passerotti del blocco D3
mente semplice: una serie di saggiare la qualità della sua ani- tentano con grandi soferenze
istantanee impressionistiche su ma. Solitudini è il diario retro- di uscire dall’uovo di pietra in
alcune delle città che Byrne ha spettivo di questa avventura cui il sistema penitenziario
girato in bicicletta. Come po- letteraria. La miseria non è per atroizza le loro ali, quelle del
trebbe aspettarsi chiunque co- forza quella che aveva immagi- cuore, dello spirito, del sogno e
nosca l’opera di David Byrne, il nato. Nel paese, portato alla ro- della follia. Malgrado l’estrema
libro non parla dell’andare in vina dall’Fln sotto la guida degli violenza che regna nel roman-
bicicletta ma, se permettete il David Byrne islamo-marxisti, manca tutto. zo, Nan Aurousseau sa trasci-
gioco di parole, dei pensieri a Questo porta a momenti di au- narci verso abissi di forza e di
ruota libera di Byrne sull’archi- il cibo. Una volta che ci si è arre- tentica comicità. Fare il cafè, bellezza. Tox (il mistico), Métal
tettura, la musica, l’arte, i viag- si allo stile discorsivo e al pen- per esempio, è un problema: (il duro), Benji (lo studente
gi, la politica, la religione, il siero laterale di Byrne, il libro niente cafettiera, niente iltri smarrito) o Djet (il capobanda),
kitsch, la decadenza e – tema ri- comincia ad avere più senso. nelle spoglie bancarelle degli ciascuno cerca un modo per re-
corrente – la nostra “qualità Byrne ha pedalato a Berlino, Champs-Elysées, la via princi- sistere all’oppressione che li tie-
della vita”. Buenos Aires, Istanbul, Manila pale di Ksar Saïda. Riscaldarsi, ne in apnea. La semplice possi-
Non è il volume indicato se e Sydney. Anche a Baltimora, con la nafta, è un’epopea burle- bilità di dire no è la ribellione,
volete sapere come riparare una dove è cresciuto. Ma non dice sca. Tutti gli oggetti di prima l’ammutinamento, l’ultima li-
foratura o che tipo di bici com- niente dei giri in bici a Dumbar- necessità sembrano nasconder- bertà. La rivolta è la fantascien-
prare, anche se l’appendice of- ton, dove è nato. Ancora più si di proposito. È la lotta delle za di una realtà terribile.
fre qualche consiglio sommario sensazionale è il giro dal centro cose contro le parole. È prima Abdel Hafed Benotman,
sulla sicurezza e la manutenzio- ai sobborghi di Detroit, attra- di tutto la miseria degli algerini, Le Nouvel Observateur
ne delle due ruote. Potrebbe versando, come dice con il suo esiliati nel loro stesso paese,
tuttavia far venire voglia di inimitabile understatement, “al- privati della libertà per la quale LJOY WILLIAMS
comprare una bici pieghevole, il cuni quartieri maleodoranti ma si erano battuti. Attorno a Spor- I vivi e i morti
mezzo di esplorazione preferito almeno abitati”. Ha pedalato tès la vita continua, pietriicata Nutrimenti, 382 pagine,
da Byrne quando gira il mondo anche lungo “l’ormai famosa e miserabile. Ma lo scrittore 17,50 euro
come musicista. Eight Mile road di Eminem”, la vincerà su questa città che ●●●●●
Il travelogue concettuale di cui desolazione gli fa venire in avrebbe potuto farlo morire, e Alice, la quindicenne protago-
Byrne comincia a Londra. Il suo mente la Berlino postbellica. E che invece gli ofrirà in dono un nista di I vivi e i morti, è un’orfa-
primo percorso è da Shepherd’s nel capitolo dedicato a New libro bello come Solitudini. na che vive con i nonni da qual-
Bush a Whitechapel, dove ha York, afronta anche il proble- Daniel Rondeau, L’Express che parte nel desertico South-
un incontro con il direttore di ma dei ciclisti urbani sempre west, pronta a sparare giudizi
una galleria. Byrne misura il più aggressivi. NAN AUROUSSEAU caustici alla più leggera provo-
cammino usando come punti di È un libro coinvolgente: in La rivolta cazione. Proprio come Alice, I
riferimento i monumenti della parte diario, in parte manifesto. e/o, 194 pagine, 16,00 euro vivi e i morti è singolare, intelli-
città. Poi pedala per Oxford Sarebbe interessante un appro- ●●● ●● gente, sconvolgente e non fa
street, una delle strade ciclabili fondimento sui rischi della bici, Mettete un uccello in gabbia: o nulla per ingraziarsi il lettore. È
più infernali del mondo. Ma ma inché Iggy Pop non scriverà canta o muore, e a volte canta anche molto ben scritto, e spes-
non si soferma molto sui viaggi il suo diario della bicicletta, il ino a impiccarsi alle sue corde so divertente. Più che seguire
reali, perché preferisce rilette- giudizioso libro di David Byrne vocali. Il romanzo di Nan Au- una trama, procede raccoglien-
re sulle persone e i posti che in- può essere considerato molto rousseau è un libro dove si può do alla rinfusa personaggi emo-
contra lungo la strada. Queste soddisfacente. cogliere, attraverso la inzione, tivamente feriti che hanno fatto
rilessioni conducono spesso ad Sean O’Hagan, la realtà di un mondo carcerario una prematura e ambigua co-
altre più profonde sugli ediici o The Observer molto particolare: quello mino- noscenza con la morte. C’è

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 73


Cultura

Libri
Corvus, l’amico di Alice che sci- tective di Accra, è un uomo
vola lentamente in un silenzio umorale e potenzialmente vio-
superstiti: i club del libro fem-
minili, i critici letterari, i fan di
india e dintorni
pietriicante dopo lo strano an- lento. Gli viene chiesto di inda- Harry Potter, le librerie, i pro-

RAMESH SHARMA (GETTy IMAGES)


negamento dei genitori. C’è la gare su un un delitto nel villag- fessori di inglese, gli scrittori di
ricca e supericiale Annabel, gio rurale di Ketanu, dove ha memorie, i bibliotecari, peri-
che vive con il padre in una dei parenti. Presto si trova ad no l’autore. Il ruvido ingegno
grande casa infestata dal rab- avere a che fare con stregoni e di Clarke le canta a tutti. Il li-
bioso spettro della madre. Per- credenze tradizionali, con me- bro si apre con questa confes-
sonaggi che non vivono tanto dici moderni e preoccupazioni sione sconvolgente: “Io sotto-
nel mondo di tutti i giorni quan- per l’aids. Kwei rivela i conlitti scritto, Sam Pulsifer, sono co-
to in un tempo apocalittico do- culturali di un paese che sta lui il quale ha accidentalmente
baSharat peer
ve le forze oscure hanno abbat- tentanto di diventare una na- incendiato la casa di Emily
tuto tutte le barriere protettive. Curfewed night
zione moderna. Alla ine l’ispet- Dickinson ad Amherst, nel
Il libro è pieno di sangue – inci- HarperPress
tore Darko, con intuizione sot- Massachusetts”. La storia co-
denti d’auto, sparatorie, avvele- “Un libro appassionato e impor-
tile e un accurato lavoro di poli- mincia quando Sam esce di
namenti – descritto con legge- tante, la cronaca coraggiosa e
zia, arriverà alla soluzione del prigione dopo dieci anni, de-
rezza. Su questo pianeta matta- brillante di un conlitto che il
caso. Una soluzione, però, che terminato a lasciarsi alle spalle
toio, perino l’omicidio è prima mondo ha deciso di ignorare”,
avrebbe preferito non trovare. la sua vita di piromane e dissa-
un evento esistenziale e poi una ha detto Salman Rushdie a pro-
Michael Stanley, cratore della storia letteraria.
calamità morale. posito di questo saggio. Basha-
the Guardian Sposa una bella donna che non
rat Peer, giornalista nato in
Jennifer Schuessler, sa niente del suo passato e si si-
broCK CLarKe Kashmir e ora residente a New
The New York Times stema in un nuovo e splenden-
Case di scrittori Delhi, racconta alcuni degli
te sobborgo. Ma la sua piacevo-
Kwei Quartey del New England: la guida eventi tragici della storia recen-
le vita è interrotta quando si
Omicidio nella foresta del piromane te del suo paese.
trova davanti il iglio furibondo
Feltrinelli, 300 pagine, Einaudi, 354 pagine, 20,00 euro dei professori morti durante buLbuL SharMa
16,00 euro ● ● ● ●● l’incendio di casa Dickinson. Eating women, telling tales
●● ●● ● Questa commedia postmoder- L’aspetto più curioso del libro è Penguin/Zubaan
Omicidio nella foresta è il debut- na manda in iamme tutto il che il bizzarro attacco di Clar- Raccolta di nove racconti in cui
to di uno scrittore poliziesco di mondo letterario, dagli ammuf- ke alla letteratura inisce in morte e cibo si intrecciano in
talento, originario del Ghana e iti musei degli autori agli stra- qualche modo per celebrarla. maniera a volte macabra a volte
residente negli Stati Uniti. zianti dibattiti che seguono le Ron Charles, esilarante. Mentre preparano un
L’ispettore Darko Dawson, de- letture pubbliche. Non ci sono The Washington Post banchetto funebre, nove donne
si raccontano a turno un episo-
dio della propria vita. Bulbul
Non iction Giuliano Milani Sharma è nata a New Delhi.
aNNie zaiDi
Di cos’è capace un’immagine Known turf Tranquebar
Raccolta di brevi saggi in cui il
reportage si mescola a esperien-
ze personali. La giovane giorna-
w.J.t. MitCheLL italiano. Mitchell ha paragona- ni, e sostiene, tra l’altro che lista di New Delhi esplora argo-
Pictorial turn to questi studi alla “svolta lin- non esistono mezzi di comuni- menti scottanti e drammatici –
:duepunti edizioni, 232 pagine, guistica” che nella seconda cazione esclusivamente visivi come la violenza sulle donne o
20 euro metà del novecento ha visto perché le immagini non sono le bande armate – e di costume
La capacità delle immagini di l’attenzione dei ilosoi spo- mai del tutto autonome dalle come le caste, il suismo e la cul-
colpire profondamente i nostri starsi dai concetti al linguag- parole. Le igure, del resto, co- tura giovanile.
sensi e dunque di convincere e gio, e li ha deiniti complessi- me i discorsi, sono interpretate
MaNJuShree thapa
comunicare è oggetto dei vi- vamente come il pictorial turn, sulla base della capacità di de-
Seasons of light Penguin
sual studies, un settore delle la “svolta delle immagini”. cifrazione e della memoria di
Prema, una ragazza orfana e po-
scienze umane sviluppato ne- In questa raccolta di sette ognuno. Particolarmente inte- vera di un villaggio vicino a Kat-
gli ultimi trent’anni con il dila- saggi, con uno stile talvolta un ressante è l’ultimo saggio che mandu, si riscatta riuscendo a
gare dei mezzi di comunica- po’ faticoso fatto di troppe ci- applica questi spunti teorici al- prendere una laurea in scienze
zione visiva. W.J.T. Mitchell è tazioni e poche illustrazioni, le fotograie di Abu Ghraib, e forestali e a trovare un lavoro in-
un professore di inglese e di Mitchell ridimensiona merito- spiega perché quella dell’uo- teressante in una ong. Manju-
storia dell’arte a Chicago, au- riamente il potere quasi magi- mo incappucciato ha avuto shree Thapa è nata a Katmandu
tore di testi noti negli Stati co che alcuni suoi colleghi un impatto maggiore di tutte nel 1968.
Uniti ma inora non tradotti in hanno attribuito alle immagi- le altre. u Maria Sepa

74 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Ricevuti
ANTONIO SCURATI GIAMPIERO ROSSI
Gli anni che non stiamo Il lavoro che ammala
vivendo Ediesse, 116 pagine, 8,00 euro
Bompiani, 304 pagine, Certe malattie professionali
19,50 euro riportano a tempi che si
Il presente è caratterizzato da pensavano superati. Ma per
un tempo che si consuma nella molti lavoratori sono
frammentazione e l’ergastolo con cui fare i conti
nell’istantaneità. In questa per il resto della vita.
nuova dimensione sembra che
la cultura, la letteratura e gli DOTTOR X
intellettuali non abbiano più Cavie umane nel nuovo
niente da dire, ma non è così. millennio
Edizioni Medea, 55 pagine,
VALENTINA PEDONE 7,00 euro
La rosa e la peonia Un ricercatore clinico di
L’Asino d’oro, 172 pagine, un’unità oncologica cerca di
14,00 euro far luce sulla ricerca e sullo
Il libro illustra in lingua strapotere delle multinazionali
Fumetti italiana i principali eventi farmaceutiche.
letterari di oltre quattromila
Niente al suo posto anni di civiltà cinese e in
lingua cinese le tappe
A CURA DI CHRISTOPHER
HEIN
fondamentali della letteratura Rifugiati
italiana. Donzelli, 302 pagine, 27,00 euro
FABIAN NEGRIN incanto perduto. Sono iabe Un libro per capire quello che
Favole al telefonino dei tempi della cattiva A CURA DI R. NOCERA succede oggi in Italia, e più in
Orecchio Acerbo, 28 pagine, dislocazione: le cose stanno E C. ROLLE CRUZ generale nell’Unione europea,
13,50 euro dove non dovrebbero stare o Settantatré e quali sono le possibili
●●●●● hanno uno degli elementi Think Thanks edizioni, risposte politiche alla
240 pagine, 20,00 euro questione dei rifugiati.
Meravigliose istantanee con fondanti della iaba ribaltato
Un’analisi sull’impatto che il
illustrazioni che prendono per rispetto all’originale. Un bel golpe in Cile ebbe sulla politica DAVID MEGHNAGI
intero una o due pagine, dove modo per ricordare le Favole al italiana, sul dibattito pubblico, Le side di Israele
campeggiano gigantesche telefono di Gianni Rodari, sulla stampa, sulle relazioni Marsilio, 173 pagine, 19,00 euro
silhouette su sfondi a uno o pubblicate in tempi più sociali. E anche il ritratto di Analisi del conlitto
due colori. Le iabe, un po’ chiaramente dislocati. un’Italia ancora tollerante e mediorientale attraverso le
ilastrocche e un po’ aforismi aperta al confronto. metafore e i luoghi comuni che
dell’era confusa del JACQUES TARDI, LÉO MALET caratterizzano il modo di
postmoderno, sono tutte di Nebbia sul ponte di A CURA DI PIER FRANCO riferirsi a Israele.
Tolbiac-Delitto al Luna QUAGLIENI
160 caratteri, come un sms.
Park Mario Pannunzio. FABIO NOVEMBRE
Tutto è sempre più
Rizzoli, 176 pagine, 18,50 euro Da Longanesi al Mondo Il design spiegato a mia
frammentario, più confuso, Rubbettino, 156 pagine, 14,00 madre
meno autentico, e molti studi ●●●●●
euro Rizzoli, 157 pagine, 15,00 euro
dimostrano che la nostra Tardi, uno dei grandi maestri Una galleria di aspetti spesso Insieme alla teorica dell’arte
capacità di concentrazione è del fumetto, rielabora la trascurati, ma essenziali per Francesca Alfano Miglietti,
sempre minore. Allora questi “linea chiara” di Tintin, Les conoscere un protagonista Novembre prova a deinire il
frammenti di iabe che spesso images d’Epinal, il cinema del della cultura e del giornalismo suo lavoro, l’ispirazione e il
rimescolano in maniera realismo poetico e del Fronte italiano del novecento. ruolo degli oggetti.
bislacca i motivi delle favole popolare, per mezzo di un
PIER MARIA PASINETTI ASCANIO CELESTINI
più celebri sono anche una tratto che sembra correre,
Fate partire le immagini La pecora nera
metafora di questa situazione, scappare sempre in avanti. Ne
Editrice Antenore, 140 pagine, Einaudi, 98 pagine+dvd,
realizzata ibridando deriva una forte atmosfera 16,00 euro 24,00 euro
un’estetica rétro in maniera onirica, in adattamenti di Il racconto incompiuto a cui lo Un racconto sulla
sensibile e ispirata, e allo sinistra dei romanzi di uno scrittore novantenne aidò il segregazione in manicomio
stesso tempo riescono a scrittore piuttosto reazionario. senso della sua vita lunga, come metafora di ogni
rinnovare qualcosa di un Francesco Boille complessa e afascinante. segregazione.

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 75


Cultura

Musica
Dal vivo Dall’iran
kruDer & DorfMeister
Roma, 13 luglio, villaada.org; rock of persia
Milano, 15 luglio,
milanojazzinfestival.it
L’artista iraniano Mohsen dovrebbe uscire in autunno,
skunk anansie Namjoo pubblicherà in au- rappresenta un ulteriore pas-
Taormina (Me), 13 luglio; Roma, tunno il suo nuovo album. so avanti di una carriera arti-
15 luglio, rockinroma.com

SABER MIRESMAILLI (FLICKR)


Le premesse sono ottime stica intensa. Namjoo canta
in inglese per la prima volta.
os Mutantes
Quando negli anni novanta Le parole della canzone sono
Roma, 13 luglio, circoloartisti.it
Mohsen Namjoo ha dato vita del poeta iraniano Ahmad
DevenDra banhart & the
al suo approccio musicale Shamloo, il preferito di
grogs + os Mutantes originale, frutto della fusio- Namjoo.
Milano, 14 luglio, ne tra l’antica poesia persia- Mohsen Namjoo Per ingannare l’attesa,
festivalarconati.it na e le inluenze del rock oc- possiamo farci un’idea
cidentale e del blues, la rea- vuto una borsa di studio co- dell’album ascoltando alcuni
beaCh house + MiDlake zione della società iraniana è me ricercatore”. Non a Tehe- dei suoi lavori precedenti.
Milano, 13 luglio, stata chiara: “Mi hanno im- ran, ovviamente, ma a Stan- Come Hammash, il brano di
circolomagnolia.it mediatamente cacciato ford, in California. Questo apertura dell’ultimo album
dall’università”, dice il diret- aneddoto racconta molto dell’artista, Oy, uscito nel
Yann tiersen to interessato. della forza musicale e politi- 2009: la fusione perfetta di
Sesto San Giovanni (Mi), Qualche anno dopo la si- ca di Namjoo. Strange times, tradizione persiana e rock
14 luglio, carroponte.org; Roma, tuazione si è ribaltata e quel- la sua nuova canzone, che fa moderno, tenuti insieme da
15 luglio, villaada.org lo stile musicale si è trasfor- parte di un album ancora in una voce straordinaria.
mato in un pregio: “Ho rice- fase di realizzazione e che Steve Hochman, Spinner
teMpesta sotto le stelle
Teatro degli Orrori, Le Luci della
Centrale Elettrica, Tre Allegri
Ragazzi Morti, Sick Tamburo, playlist Pier Andrea Canei
Uochi Toki e altri, Ferrara, 10
luglio, ferrarasottolestelle.it balla coi cavalli
neapolis festival
Fat Boy Slim, Jamiroquai, Stereo
DoroDoc Band Wolf Parade Chemical Brothers
Mcs, Carbon/Silicon, Yann
Tiersen e altri Napoli, 15-16
luglio, neapolis.it 1 W la Suisse
Ebbri folk-blues da mu-
lattiere della Val d’Intelvi, an-
2 Cloud shadow on the
mountain
Al galoppo nel rock and roll a
3 Horse power
Trainato da un nitrito,
una miriade di inquietanti
traffiC golo di provincia comasca con corrente alternativa, con que- elettroniche fuzzy e un Signor
Charlotte Gainsbourg, Paul vista sul Canton Ticino: “le ra- sta sorta di supergruppo cana- Ritmo, il pezzo caratterizzante
Weller, The Specials, Klaxons, dici ca tieni” in versione set- dese targato Sub Pop: brucian- di Further, l’ultima cosa fabbri-
Tiga e altri, Torino, 14-17 luglio, tentrionale, secondo Dorino te attacco del loro neonato al- cata da questi due ultranerd
traicfestival.com Righetti e Lorenzo Vanini. E bum Expo 86, gran duetto di britannici partiti da Manche-
l’abilità di circondarsi di colla- sintetizzatori sporchi, chitarri- ster, emersi in qualche scanti-
boratori di rango, da Alberto ne acidelle, rullanti a cavalcio- nato di Clapham Junction e so-
Radius a Davide Van De Sfro- ni, tutto un po’ maltrattato co- pravvissuti al turnover spietato
os. Sorprendente doppio al- me piace a noi. Sulla copertina di stregoni che caratterizza
bum: due volte le stesse canzo- ci sono tre mocciosi che rendo- l’elettronica da balera big beat.
ni, una volta in dialetto alto- no bene l’idea della band di Non sono più ragazzi, ma con-
comasco, l’altra in italiano, con Montreal. Anche se loro sono tinuano a produrre rumori in
un registro trotterellante che quattro e due (Spencer Krug e grado di mettere in fuga qual-
varia dalle miserie dell’essere Dan Boeckner) sono quelli che siasi vicinato, e abbastanza
pien da nagott (ossia indigenti) si palleggiano le idee, uno più originali da afascinare chiun-
alle goliardiche osterie da pen- springsteeniano e l’altro più que li ascolti. Troppo avanti,
Kruder & Dorfmeister nello e mattarello. Arcade Fire/Modest Mouse. dagli anni novanta.

76 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Dance GORILLAZ SARAH MCLACHLAN KELIS
Scelti da
Claudio Rossi On melancholy Hill Loving you is easy 4th of July
Marcelli (Dave Audé remix)

Jazz di una sezione d’archi con i vio­ In ogni caso, la stofa di Jon non
loncelli in primo piano, agli Elo è afatto sparita.
BILL EVANS TRIO di Jef Lynne. Le ricche armonie Emanuel Wallace,
Live at Lulu White’s 1979 e i ritornelli irresistibili dei brani Rap Reviews
(Gambit/Socadisc) dimostrano un’attitudine scan­
●● ●●● zonata e autentica che, seppure World Music
SPEAkERSINCoDE.CoM

Questo live inedito è senza dub­ a tratti un po’ lebile, sottolinea


bio rivolto soprattutto ai fan più l’assoluta insoferenza della ANIBAL VELÁSQUEZ
accaniti di Bill Evans. La disco­ Y SU CONJUNTO
band per le tendenze musicali
graia del grande pianista statu­ oggi di moda. Mambo loco
nitense è piena di capolavori as­ Chris Catchpole, Q (Analog Africa)
soluti. Ma ciò non toglie che la The New Pornographers ●●● ●●
musica di questo nuovo live sia DEER TICK Mambo loco rende omaggio a
bly numb dei Pink Floyd), in uno dei più grandi suonatori al
di alto livello. Basta ascoltare la The black dirt sessions
Night work c’è qualche intrigan­ mondo di accordeón, Anibal
versione di Re: person I knew, (Partisan)
te diversivo. Jake Shears fa sfog­ Velásquez, la leggenda della
una specie di “rapsodia a tre” ●●●●●
gio della sua sbalorditiva abilità musica tropicale. Velásquez è
totalmente al servizio della li­ Il duo statunitense continua ad
canora in Fire with ire, una bal­ nato in una famiglia dalla gran­
bertà melodica di Evans; l’intro­ attingere al ricchissimo serba­
lata propulsiva e teatrale. Some­ de tradizione musicale (è in
duzione ipnotica di My romance; toio della musica tradizionale
thing like this e Skintight sono tra grado di suonare anche il clari­
o l’incantevole coda di I do it for americana, che celebra storie di
i pezzi migliori degli Scissor Si­ netto e la melodica) e viene da
your love. Dei due musicisti che vita fatte di sconitte e delusio­
sters negli ultimi anni. Se conti­ Baranquilla, la città portuale
accompagnano Evans, Marc ni. L’andamento indolente di
nueranno in questa direzione, colombiana famosa per aver as­
Johnson al contrabbasso e Joe Neil Young & Crazy Horse è
avvicinandosi di più a David sorbito i suoni e i ritmi di molti
LaBarbera alla batteria, è so­ evidente nell’intelaiatura di un
Bowie e allontanandosi dai Bee paesi caraibici. Tutte le canzo­
prattutto quest’ultimo ad attira­ brano come When she comes ho­
Gees, gli Scissor Sisters potreb­ ni, registrate tra il 1962 e il 1978,
re l’attenzione: non perché fac­ me, mentre con il suo tono gri­
bero conquistare orizzonti di fan dimostrano l’inluenza che la
cia di tutto per farsi notare ma, gio e segnato dalle intemperie
inora sconosciuti. musica di Velásquez ha avuto
al contrario, proprio perché il la voce di John McCauley rac­
Erin Hall, Filter sulla musica latinoamericana di
suo lavoro è di una discrezione conta dure esperienze in un
eicace, come se il batterista brano in stile R.e.m. come 20 oggi. A cominciare dal brano di
fosse in un rapporto telepatico Rock miles. Il suo incedere lamentoso apertura Carruseles.
con i suoi due compagni di è perfetto anche in Choir of an­ Michael Stone, Froots
THE NEW PORNOGRAPHERS
band. gels e Christ Jesus.
Together
Ludovic Florin,
(Matador)
Andy Gill, The Independent Country
Jazz Magazine
● ● ●● ●
I New Pornographers di Van­ Rap MERLE HAGGARD

Elettronica couver, una specie di supergrup­ LIL JON


I am what I am
(Vanguard)
po indie non troppo famoso – Crunk rock
SCISSOR SISTERS ●●●● ●
fatta eccezione, forse, per la (Republic)
Night work Con Johnny Cash ormai sotto
cantante Neko Case – produco­ ●●●●●
(Polydor Limited/Downtown) terra e Willie Nelson piuttosto
no album di power pop cerebra­ Dopo una serie di false partenze
●● ●●● consumato, le aspettative degli
le dal 1997. Together è il loro al­ e il record mondiale di incidenti
Dopo tre anni di lavorazione in­ appassionati di country si con­
bum più curato, con evidenti ri­ di percorso, il grande ambascia­
tensa, gli Scissor Sisters hanno centrano tutte su Merle Hag­
chiami al rock di Todd Rund­ tore del crunk torna con Crunk
inalmente pubblicato il loro ter­ gard, l’unico che può ancora
gren, ai Supertramp e, nell’uso rock, un album che non va oltre
zo album in studio. In Night scrivere grandi canzoni, dal
work non ci sono sorprese. Un la suicienza. L’album era in la­ punto di vista musicale e poeti­
buon album dance pieno ino vorazione dal 2005. Era previsto co. E Haggard, per fortuna,
all’orlo di ritmi potenti, abba­ che uscisse l’anno successivo. Il non delude. Da I’ve seen it go
stanza da far accendere anche il singolo promozionale, Snap yo away, un lamento sulla gran­
più pigro degli ascoltatori. I vec­ ingers, aveva avuto un successo dezza perduta degli Stati Uniti,
chi fan della band troveranno in che faceva sperare in un grande con il dobro in primo piano, i­
quest’album abbastanza appigli disco. I problemi con varie case no allo swing di The road to my
sicuri a cui aggrapparsi in mo­ discograiche hanno ritardato il heart, tutti i brani del disco so­
menti di incertezza; per quelli tutto e, forse, inluito negativa­ no di ottimo livello, anche gra­
invece che non amano per nien­ mente su un buon prodotto. Se zie alla voce baritonale e alla
MYSPACE

te il falsetto di Barry Gibb (ab­ cercate grandi testi, rimarrete chitarra del musicista di Baker­
biamo ancora in mente la pessi­ delusi. E non aspettatevi l’ener­ sield.
ma interpretazione di Comforta­ Deer Tick gia musicale di qualche anno fa. Peter Gerstenganz, Spin

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 77


Cultura

tv
videoCraCy
Lunedì 12 luglio, ore 21.10
in rete
Current
Mentre la cronaca non smette
Portraits
di ofrire spunti per sequel e ag-
giornamenti, una nuova occa-
france5.fr
sione per vedere il documenta-
Il sito del canale tv France 5 ha
rio di Erik Gandini, che con
un’intera sezione molto ben
grande eicacia ha saputo af-
fatta dedicata ai web-
frontare il berlusconismo come
documentari e ai reportage
fenomeno sociale.
cross-media, come ormai è
shanghai dreams stato battezzato il genere. Il
Lunedì 12 luglio, ore 23.30, Arte progetto più ambizioso lanciato
In attesa di chiarimenti sull’Ex- nel 2010 è questa corposa serie
po previsto a Milano, di cui per di brevi ilm sulle
ora si parla soprattutto per gli trasformazioni del mondo in
cui viviamo. Principio di
scandali, una lezione di prag-
matismo e lungimiranza viene
dvd Portraits du nouveau monde è
dall’edizione attualmente in che l’evoluzione non solo è in
corso a Shanghai. rachel pieno corso, ma che in certi
luoghi e contesti è già
sCaCCo matto: la guerra pienamente compiuta,
Una nave della Freedom lotil- critica frontale all’atteggia-
fredda di bobby fisher raigurando così diversi futuri
Martedì 13 luglio, ore 18.00 la si chiamava Rachel Corrie, mento del governo e dell’eser-
possibili della stessa società
RaiStoria dal nome della paciista statu- cito di Israele, e una rilessione occidentale. I 24 episodi,
nitense uccisa da un bulldozer sull’idealismo che muove i selezionati in seguito a un
La biograia del campione di dell’esercito israeliano nel giovani volontari. Presentato
scacchi Robert James Fisher bando che ha ricevuto 160
marzo 2003. La cronaca re- nel 2009 a Internazionale a proposte, sono divisi in sei aree
unisce le afascinanti stranezze
cente rende ancor più attuale Ferrara, Rachel esce in dvd in tematiche: Cina, emigrazione,
del puro genio a vicende chiave
il documentario di Simone Bit- Francia e sarà distribuito in urbanizzazione (già
della seconda metà del nove-
cento, dalla sida del 1972 con-
ton: oltre che una commoven- Italia da CineAgenzia integralmente online),
tro l’allora campione mondiale te inchiesta sulla igura e sulla (cineagenzia.it). economia, ecologia e
Boris Spasskij all’arresto nel morte di Corrie, è anche una dvdparadoxe.com solidarietà.
2004 causato dalla sua parteci-
pazione, un decennio prima, a
un torneo nell’ex Jugoslavia sot- fotograia Christian Caujolle
to embargo.

Periferie in fiamme malik sidibé


Martedì 13 luglio, ore 21.10
Current
Dai sobborghi di Londra ai Diicilmente le copertine dei Per attirare l’attenzione, è sta- Sbagliato. Si tratta, infatti,
quartieri di Napoli passando per libri rendono giustizia al con- ta scelta una foto vista mille di un piccolo gioiello, in cui so-
le banlieue di Parigi, un’inchie- tenuto. Queste immagini, che volte del fotografo maliano, il no riprodotte le “cartelle” dei
sta della serie Vanguard sulle si vedono sui tavoli o nelle ve- solo africano ad aver ricevuto provini del fotografo usate per
periferie europee, raccontate at- trine delle librerie, sono desti- il Leone d’oro alla Biennale di separare il lavoro di ritratto
traverso aspirazioni e problemi
nate prima di tutto ad attirare Venezia per la sua opera. Oltre dalle immagini della notte.
dei giovani che le abitano.
la curiosità. Ma talvolta, per a essere atipica nella produ- Una bella realizzazione con
la via del Petrolio ragioni di strategia commer- zione di Malik, che ha immor- scelte originali, singolari, ac-
Giovedì 15 luglio, ore 15.00, ciale o per un’attrazione spon- talato le feste e le discoteche compagnate dai testi pertinen-
RaiStoria tanea, possono anche trarre in di Bamako negli anni sessanta ti delle due curatrici, Laura Se-
Torna in onda il reportage in tre inganno. e settanta, prima di dedicarsi rani e Laura Incardona. È il ca-
parti realizzato da Bernardo Qualche giorno fa ho ri- completamente al ritratto in talogo della mostra di Reggio
Bertolucci, tra il 1965 e il 1967, schiato di non aprire un volu- studio, questa foto l’avevo vi- Emilia (Collezione Maramotti,
sulle rotte del petrolio. Seconda me di medio formato, sta troppo spesso e ho pensato ino al 31 luglio). In futuro cer-
e terza parte venerdì 16 e sabato dall’aspetto gradevole e intito- che si trattasse dell’ennesimo cherò di non lasciarmi ingan-
17, stessa ora. lato Malik Sidibé, la vie en rose. libro su di lui. nare dalle copertine. u

78 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Cultura

Arte
TEMPI DI ESPOSIZIONE
PhotoEspana, Madrid,
ino al 25 luglio, phedigital.com
La tredicesima edizione del fe-
stival della fotograia di Madrid
ha scelto il tema del tempo. Ol-
tre alla personale dedicata ad
Harold Edgerton, il pioniere
della fotograia con tempi di
esposizione velocissimi (Inter-
nazionale 853), in questa mani-
festazione, che si distingue per
serietà e ampiezza di sguardo,
c’è la prima antologica spagnola
di Helen Levitt, fotografa di
strada newyorchese. In una bel-
lissima immagine degli anni
quaranta ritrae tre ragazze nere
al seguito di una bambina bian-
ca, proprietaria di un barattolo
di bolle di sapone.
Financial Times

BIENNALE DI SÃO PAULO:


L’AMBIZIONE RITROVATA
São Paulo, dal 25 settembre
al 12 dicembre, bsp.org.br
Dopo il fallimento dell’edizione
del 2008, la Biennale d’arte
contemporanea prova a rilan-
ciare. Tra i 161 artisti invitati a
MUSEOGAMES

questa ventinovesima edizione


ci sono molti brasiliani ma an-
che cinesi, cubani, africani, in-
diani, un franco-marocchino e
parecchi europei. Parigi
Le Monde

DUECENTO OPERE In principio fu Pong


PER LA GRAN BRETAGNA

Lo schivo magnate della pubbli-


cità, Charles Saatchi, che ha una MuseoGames, Musée des arts et dute decine di migliaia di esem- no disposti in ordine di appari-
seconda identità come rainato métiers, Parigi, ino al 7 novem- plari di Pong. Lo slogan di Bush- zione sul mercato. Filmati, con-
collezionista d’arte, ha annun- bre, arts-et-metiers.net nell era “far fare ai computer ferenze e laboratori dimostrano
ciato che quando si ritirerà a vi- La macchina più vecchia ha cose divertenti”. Oggi il video- che quest’arte ibrida, con le sue
ta privata la sua galleria di quarant’anni, ma tra i videogio- gioco, che ha già un museo per- creature, i suoi mentori, i suoi
70mila metri quadrati sarà ri- chi sembra una reliquia. Nel manente in cima all’arco della narratori e cronisti, s’inserisce
battezzata Moca London (Mu-
1975 l’americano Nolan Defense, acquista il titolo di ar- in un ecosistema più ampio del
seum of contemporary art).
Bushnell, che tre anni prima te videoludica. Una miriade di semplice divertimento. “I
Saatchi donerà alla nazione
aveva fondato la società Atari, neon bianchi trasformano il vi- videogiochi sono la prima fase
duecento opere per un valore
commercializza Pong, il primo sitatore in giocatore e le consol- di un piano di assistenza delle
che si aggira intorno ai 25 milio-
ni di sterline. Tra queste ci sa- videogioco popolare della sto- le, più o meno recenti, non sono macchine alla specie umana, il
ranno alcuni capolavori della ria. Due piccole barre bianche più oggetti nostalgici ma proiet- solo piano che ofre un avvenire
britart esposti nella mostra Sen- verticali e una palla quadrata, tano i loro pixel su schermi gi- all’intelligenza”, così il regista
sation: My bed di Tracey Emin e che allora sembrava l’antenato ganti. Atari 520 St, Sega Mega- Chris Marker svela il fascino ag-
Tragic anatomies dei fratelli Jake del tennis virtuale. Malgrado la drive, Super Nintendo, PlaySta- giunto di PacMan, la pallina
e Dinos Chapmann. graica rudimentale e la sua tion, NeoGeo, Xbox che hanno gialla ghiottona.
The Guardian estrema semplicità, furono ven- sedotto milioni di giocatori so- Le Monde

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 81


Pop
Giornalisti di guerra
in tempo di pace
David Ignatius
egli ultimi anni i mezzi d’informazio- reportage come quelli di Molly Moore sul Washington

N ne statunitensi hanno spesso fatto Post, che si trovava in un avamposto dei marines. Que-
ricorso al cosiddetto giornalismo em- sti giornalisti erano però spesso rallentati e ostacolati
bedded: i reporter si muovono al se- dai militari.
guito delle forze armate per poter
seguire da vicino la guerra.
Dopo la guerra i mezzi d’informazione statunitensi
chiesero di poter seguire più spesso i conlitti in questo
Ho approittato di questa possibilità per conoscere modo. E la volta successiva è stato così. Il Pentagono
meglio il nostro esercito. Sono andato nelle zone di aveva capito che far raccontare la guerra dalla prospet-
guerra con l’ammiraglio Mike Mullen, capo di stato tiva parziale ma avvincente di un blindato in corsa per
maggiore congiunto, con il generale Da- le vie di Baghdad poteva far comodo ai
vid Petraeus, ex capo del comando cen- Ai corrispondenti di militari. Così, quando nel marzo del
trale per le guerre in Afghanistan e Iraq, guerra piace 2003 è cominciata l’invasione dell’Iraq,
e con molti altri. Ho passato settimane pensare di portare i miei colleghi hanno fatto a gara per ac-
insieme alle truppe statunitensi, saltan- un immaginario codarsi alle truppe che sarebbero andate
do da un C-130 a un elicottero Blackhawk vessillo in prima linea.
a una jeep Humvee. In questo modo ho d’indipendenza che Se i mezzi d’informazione non han-
visto l’Iraq e l’Afghanistan più di quanto verrà rispettato da no esaminato adeguatamente le logiche
avrei potuto fare da solo, e penso che i tutti. Ma il mondo in di quel conlitto, tra la ine del 2002 e il
miei lettori ci abbiano guadagnato. 2003, è perché i giornalisti sapevano che
cui viviamo non
Ma essere embedded ha un prezzo. Ci il presidente George W. Bush aveva pre-
fa vedere i conlitti da una sola prospet-
funziona così so la sua decisione: l’esercito era già
tiva, non nella loro interezza. Chi legge schierato nel deserto. Così, molti si era-
la mia irma sui reportage da Kandahar, da Kabul o da no preoccupati solo di raccontare la guerra nel miglior
Bassora non dovrebbe immaginarmi in mezzo ai civili modo possibile.
a fare interviste. Li ho scritti sotto la campana di vetro Ho seguito il conlitto senza appoggiarmi ai milita-
dell’esercito statunitense. Una posizione che ha i suoi ri, entrando in Iraq due giorni dopo l’invasione con un
vantaggi, ma che impedisce di farsi un quadro comple- suv preso in aitto. Quell’esperienza mi ha insegnato
to della situazione. due cose. Primo: nella maggior parte dei casi è troppo
Temo che il giornalismo embedded stia diventando pericoloso seguire i conlitti moderni senza la prote-
la norma, e non solo in caso di guerra. I giornalisti che zione di un esercito. Secondo: anche se per pochi gior-
si occupano di politica e di cultura tendono sempre più ni alla volta, ero in grado di vedere cose che i giornali-
a muoversi anche loro al seguito di uno degli schiera- sti embedded non potevano vedere. Ho visto i villaggi
menti. È una scelta logica da un certo punto di vista, dell’Iraq meridionale dopo il passaggio dell’esercito
ma c’è un prezzo da pagare anche se si viaggia al segui- statunitense e ho trovato gente del posto che già teme-
to di un candidato, un partito o una comunità. I giorna- va l’inizio dell’insurrezione.
listi ottengono accesso a informazioni e fonti dirette, Tra la ine del 2003 e il 2004 in Iraq la violenza dila-
ma ereditano anche le distorsioni e i pregiudizi che gava e i ribelli usavano i sequestri come un’arma; così,
derivano dall’essere “su quell’autobus” o “su quell’ae- per gli occidentali viaggiare liberamente era diventato
reo”. Il mondo dell’informazione nasconde certamen- impossibile. Per uscire dal centro di Baghdad, acco-
te questioni più ampie e complesse, ma questo è un darsi ai militari era l’unica scelta saggia. I giornalisti
problema semplice: non possiamo capire quello che statunitensi di solito lo facevano con le unità del pro-
DAVID IGNATIUS
non vediamo, non possiamo raccontare un conlitto se prio esercito. Alcuni corrispondenti di lingua araba
è un editorialista del
sentiamo solo una voce. che lavoravano per gli iracheni o per i mezzi d’infor-
Washington Post. Ha
Il giornalismo embedded è nato perché i giornalisti mazione internazionali riuscivano, invece, a unirsi
pubblicato diversi
romanzi e saggi tra
statunitensi l’hanno voluto. Durante la guerra del Gol- agli insorti e a raccontare il conlitto dal loro punto di
cui Attacco a Teheran fo la maggior parte dei corrispondenti era costretta a vista. Anche alcuni occidentali coraggiosi l’hanno fat-
e Nessuna verità seguire il conlitto a distanza, da Dhahran o da Riyadh. to. Ma era a dir poco pericoloso. La prova più evidente
(Newton Compton Solo pochi riuscivano a spostarsi con le truppe statuni- è stato il terriicante ilmato di un attacco aereo statu-
2010). tensi e a raggiungere il campo di battaglia, scrivendo nitense a Baghdad nel 2007, reso pubblico di recente

82 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


ShOuT
da WikiLeaks, che mostra la morte di un operatore è per la maggior parte degli altri giornalisti. Eppure
della Reuters e di dieci altre persone. C’è anche da dire l’abitudine di seguire i fatti “dall’interno” di un gruppo
che i miei coraggiosi colleghi a Kabul e a Baghdad non coinvolto nelle vicende è sempre più difusa. In parte
si accodano sempre ai militari. Vivendo nella zona ros- è il risultato delle nuove tecnologie (internet, i social
sa, ossia in mezzo ai civili, si sono guadagnati il diritto network) che hanno diviso il pubblico in nicchie parti-
di essere chiamati giornalisti liberi e indipendenti, al colari. Quando il panorama dell’informazione era do-
prezzo di un grande rischio personale. Ma sanno an- minato da tre reti e da poche tv e quotidiani, i giornali-
che che per poter raccontare l’azione da vicino non sti dovevano dare la notizia in modo che fosse “per
hanno altra alternativa che unirsi all’esercito. tutti”. Ora, invece, i lettori di nicchia chiedono più in-
Ai corrispondenti stranieri piace pensare di portare tesa e più partecipazione – anche se questo signiica
un’immaginaria “bandiera bianca”, un vessillo di indi- meno indipendenza e obiettività.
pendenza e neutralità che verrà rispettato da tutti. Ma Guardando un servizio su Fox News o su Msnbc, si
il mondo in cui viviamo non funziona così. Il nostro è ha la sensazione che i corrispondenti sappiano sempre
un mondo embedded, dove i giornalisti sono spesso chi sono “i buoni”. Io l’ho avuta, soprattutto durante le
costretti a schierarsi o a vedere le cose da un solo punto elezioni per il seggio del Massachusetts al senato, vin-
di vista. te dal repubblicano Scott Brown a gennaio, o nel caso
Tutto questo è anche poco professionale. Può esse- degli attacchi del congresso a Wall street: la notizia è
re necessario per i corrispondenti di guerra, ma non lo stata data dal punto di vista dell’una o dell’altra parte

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 83


Pop
ne ideologica. Troppo spesso il giornalismo main-
stream non vede o non racconta quel che c’è agli estre-
mi, a destra come a sinistra. Nel nome del dialogo
aperto, a volte otteniamo l’efetto di restringerlo. La
mia stessa implicita simpatia per il centro è a volte
drammaticamente evidente nei miei articoli. Condi-
ziona il mio giudizio.
I mezzi d’informazione tradizionali si stanno adat-
tando alla nuova tendenza, nel bene e nel male. Han-
no aggiunto blog e altri servizi che danno ai lettori la
sensazione di far parte di un gruppo omogeneo. Una
delle voci più giovani e fresche del Washington Post, il
blogger Ezra Klein, ha una posizione chiaramente par-
ziale sulle questioni politiche di cui scrive. E se volesse
essere neutrale a tutti i costi sarebbe certo meno inte-
ressante. Ma non vorrei mai essere informato solo da
Ezra Klein.
I miei timori sul giornalismo embedded sono una
delle ragioni che mi fanno storcere il naso di fronte al-
le richieste di inanziamenti pubblici per alcune istitu-
zioni importanti nel campo della comunicazione. Il
SHoUT

presidente della Columbia university, Lee Bollinger,


chiede più fondi governativi come quelli oferti alla
in causa, a seconda della fonte di informazione. Dietro Pbs e alla britannica Bbc. E in uno studio della Colum-
ai fatti c’è una prospettiva che condiziona il modo in bia school of journalism, gli ex giornalisti del Wa-
cui una storia è raccontata. shington Post Leonard Downie e Michael Schudson
Il declino del vecchio sistema dell’informazione propongono un mix di donazioni private e sostegno
all’insegna della correttezza – oggi chiamato con di- dalle fondazioni, più la creazione di un fondo naziona-
sprezzo “giornalismo mainstream” – è stato accompa- le per l’informazione locale, con introiti raccolti dalla
gnato dalla nascita di un’informazione più ideologiz- commissione federale per le comunicazioni.
zata. È evidente sulle tv via cavo, dove i giornalisti e gli Capisco il senso di queste proposte, ma ho paura
inviati di Fox News e Msnbc sanno bene per chi fanno che il sostegno diretto del governo inisca per mettere
il tifo. Di recente ho visto uno spot della Cnn che al in discussione le nostre esigenze d’indipendenza e in-
confronto sembrava quasi malinconico: “La verità tegrità. Avremmo bisogno di issare nuovamente la
non prende posizione”, insisteva lo slogan. Ma la Cnn nostra bandiera bianca, di dimostrare a tutti i lettori
è stata stracciata negli ascolti. Sembra che essere im- che, nel momento in cui siamo diventati dei giornali-
parziali non venda più. sti, ci siamo liberati della nostra zavorra patriottica,
Se i tg sono ideologicamente embedded, i siti come ideologica, culturale, politica e religiosa.
Huington Post, Daily Kos o Drudge report lo sono La strada per tornare al giornalismo indipendente
ancora di più. E lo stesso vale per Politico e per il suo non sarà facile, specialmente per i corrispondenti di
corrispondente Mike Allen, che si rivolge a una ristret- guerra. Una cosa è voler intervistare un leader taliban
ta comunità di addetti ai lavori di Washington. Questi e il comandante delle forze armate statunitensi in Af-
siti piacciono agli utenti anche perché raramente met- ghanistan, tutt’altra cosa è riuscire davvero a parlare
tono in discussione le loro idee e convinzioni, semmai con loro.
le raforzano. Il messaggio è: voi e i vostri valori siete Ma non siamo sempre in guerra, e dovremmo cer-
nel giusto e chi non è d’accordo si sbaglia. Con questi care di restaurare l’ordine normale almeno in tempo
presupposti, i fatti possono anche passare in secondo di pace. Le comunità di nicchia e i social network non
piano. spariranno. La richiesta di uno stile militante ci sarà
Troppo spesso i lettori non vogliono essere spiazza- sempre. Ma noi giornalisti dobbiamo ricordarci che,
SHOUT ti. Vogliono essere informati, sì, ma anche trovare anche in questo mondo nuovo, abbiamo ancora il
è un illustratore
conferma delle loro idee. Questo è l’aspetto della que- compito di stupire i nostri lettori, inclusi quelli che co-
italiano. Il suo ultimo stione che più mi preoccupa (e non solo perché mette nosciamo meglio e apprezziamo di più. La proprietaria
libro è Mono Shout a rischio il mio stipendio): molti sembrano idarsi dei del Washington Post, Katharine Graham (morta nel
(27_9). nuovi mezzi d’informazione ideologicamente embed- 2001), una volta ci ha rimproverato: “Solo perché ve-
ded più di quelli indipendenti. Pensano che l’intero nite attaccati sia da destra sia da sinistra, non signiica
sistema d’informazione mainstream sia contaminato che state facendo un buon lavoro”. Aveva ragione, ma
e fazioso. quegli attacchi sono comunque un’utile cartina di tor-
Non dico che i giornalisti tradizionali siano privi di nasole. Abbiamo tutti bisogno di abbandonare le caro-
preconcetti inconsapevoli. Nel nome del giornalismo vane, anche quella al centro della strada. Perderemo
non ideologico, tendiamo a convergere verso il centro dei privilegi, ma potremo arrivare ai fatti nel modo mi-
dimenticando che anche questa è una presa di posizio- gliore. u ia

84 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


La rivoluzione za sessuale non suonasse per me? Conoscevo Foucault TONY JUDT
come chiunque altro e avevo letto Firestone, Millett, è uno storico
Brownmiller, Faludi e tutti quanti. Sostenere che la fan- britannico. Il suo
del sesso ciulla aveva occhi irresistibili e che le mie intenzioni ultimo libro è L’età
dell’oblio (Laterza
erano confuse sarebbe del tutto inutile. La mia giustii-
2009). Questo
cazione? Ebbene, signori, sono cresciuto negli anni
articolo fa parte di
Tony Judt sessanta. una serie di brevi
La vita di un adolescente nei primi anni sessanta note autobiograiche
el 1992 ero presidente del dipartimen- era curiosamente limitata. Vivevamo ancora nell’uni-

N
per la New York
to di storia della New York university, verso morale dei nostri genitori. Uscire con una ragazza Review of Books,
dove ero anche l’unico maschio ete- era diicile: nessuno aveva la macchina, le nostre case pubblicate in Italia su
rosessuale e non sposato sotto i ses- erano troppo piccole per l’intimità, i contraccettivi era- Internazionale.
sant’anni. Una miscela incendiaria: no disponibili ma solo se eri disposto ad afrontare un
sulla bacheca davanti al mio uicio farmacista diidente. C’era una ben fondata presun-
erano esposti in bella vista l’indirizzo e il numero di te- zione di innocenza e ignoranza, sia per i maschi sia per
lefono del centro universitario contro le molestie ses- le femmine. La maggior parte dei ragazzi che conosce-
suali. La storia era una disciplina sempre più femmini- vo frequentava scuole maschili, e avevamo ben poche
le, con una comunità di agguerrite dottorande pronte a occasioni di incontrare le donne. Con un amico spen-
cogliere qualunque segno di discriminazione. Ogni demmo i nostri sudatissimi soldi per prendere lezioni
contatto isico faceva presumere intenti malevoli, una di ballo il sabato mattina alla Locarno Ballroom di Stre-
porta chiusa era una prova provata. atham, ma quando arrivò il momento della festa an-
Poco dopo aver assunto l’incarico, ricevetti la visita nuale, le ragazze della scuola Godolphin & Latymer
di una dottoranda del secondo anno. Era un’ex balleri- risero lo stesso di noi. Ponemmo ine all’esperimento.
na professionista interessata all’Europa dell’Est, e le Anche se trovavi una ragazza con cui uscire, era co-
avevano consigliato di lavorare con me. Non avevo le- me corteggiare tua nonna. Allora le ragazze erano for-
zioni quel semestre, perciò avrei potuto dirle di tornare tiicate con un’impenetrabile linea Maginot di ganci,
un’altra volta. Invece la invitai ad accomodarsi. Dopo cinte, busti, calze di nylon, guaine, giarrettiere, corset-
una discussione a porte chiuse sulle riforme economi- ti e sottogonne. I ragazzi più grandi mi assicuravano
che dell’Ungheria, le proposi un corso di studi speciale che erano semplici ostacoli erotici, facili da circumna-
con inizio la sera seguente in un ristorante locale. Qual- vigare. Io li trovavo terriicanti. E non ero il solo, come
che seduta più tardi, in un accesso di spavalderia, la qualunque ilm e romanzo dell’epoca può documenta-
invitai alla prima di Oleanna, un iacco dramma teatra- re. A quei tempi vivevamo tutti a Chesil Beach.
le di David Mamet sulle molestie sessuali in un campus E poi, con nostra grande sorpresa, scoprimmo di far
universitario. parte della “rivoluzione sessuale”. Nel giro di qualche
Come spiegare un comportamento così autodi- mese, una generazione di giovani donne abbandonò un
struttivo? Che razza di universo delirante era il mio per secolo di biancheria intima e adottò la minigonna con
supporre che solo io potessi superare indenne la prude- (o senza) collant. Che io sappia, pochi uomini nati dopo
rie punitiva dell’epoca e che la campana della correttez- il 1952 hanno mai sentito nominare, e tanto meno in-

Da Johannesburg Boubacar Boris Diop


Germania arcobaleno

Youssef Bassal, 39 anni, tedesco di sona ostinata e nessuno può impe- della Bundesliga ha dichiarato con
origine libanese e appassionato di dirgli di tifare per la sua squadra. una punta di disprezzo che la Fran-
calcio, è impazzito di gioia per le Con tre dei suoi amici, ha organiz- cia senza le sue ex colonie non sa-
prestazioni della nazionale tede- zato la resistenza. Lo spettacolo è rebbe mai diventata campione del
sca e ha appeso una bandiera gi- surreale: immigrati turchi, libanesi mondo. Forse oggi questo dirigen-
gante fuori dal suo negozio di cel- ed egiziani montano la guardia te capisce meglio le virtù della di-
lulari a Berlino. Alcuni ragazzi notte e giorno a una bandiera te- versità, vedendo all’opera i “polac-
hanno strappato la bandiera e Bas- desca che i tedeschi vogliono di- chi” Klose e Podolsky o giocatori
sal ne ha messa un’altra. I ragazzi struggere! Al centro della contesa come Boateng, Özil e Khedira ori- BOUBACAR
BORIS DIOP
sono tornati a distruggerla. Neo- c’è una squadra di calcio in cui 11 ginari rispettivamente del Ghana,
è uno scrittore
nazisti? No, sono militanti di estre- dei 23 giocatori sono, come Bassal, della Turchia e della Tunisia. Iro- senegalese. Il suo
ma sinistra che non hanno nulla di origine straniera. In Francia o nia della sorte, la Germania ha ultimo libro è
contro Bassal ma non sopportano i nei Paesi Bassi è una cosa norma- scelto il paese di Nelson Mandela Rwanda. Murambi,
simboli nazionali tedeschi. Pur- le, ma per la Germania è una novi- per diventare una nazione arcoba- il libro delle ossa
troppo per loro, Bassal è una per- tà. Qualche anno fa un dirigente leno. u adr (e/o 2004).

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 85


Pop
dopo, la ragazza mi dette una pacca sulla spalla: “Non
preoccuparti, Tony, lo abbiamo capito. Voi degli anni
sessanta!”.
I nostri successori, liberi dai limiti di un tempo, si
sono imposti nuove restrizioni. A partire dagli anni set-
tanta, gli americani evitano accuratamente qualunque
cosa abbia il sentore di una molestia, anche a rischio di
rinunciare ad amicizie promettenti e alle gioie di un
lirt. Come gli uomini di qualche decennio fa, ma per
ragioni molto diverse, sono incredibilmente guardin-
ghi e temono i passi falsi. È deprimente. I puritani ave-
vano una salda base teologica per limitare i loro deside-
ri e quelli degli altri. I conformisti di oggi non hanno
niente del genere da raccontare.
Ma, nonostante tutto, le ansie delle relazioni ses-
suali di oggi ofrono ogni tanto un intermezzo comico.
Quando ero preside della facoltà di scienze umanisti-
STEfANO rICCI

che alla New York university, un giovane e promettente


professore fu accusato di aver fatto delle avances scor-
rette a una laureata del suo dipartimento. Sembra che
l’avesse seguita in un ripostiglio per dichiararle i suoi
sentimenti. Messo alle strette, il professore confessò
contrato, gli indumenti di cui parlavo prima. La pop star tutto, pregandomi di non dirlo a sua moglie. Non sape-
francese Antoine cantava ottimisticamente di pillole vo bene che pensare: il giovanotto si era comportato da
contraccettive acquistate ai grandi magazzini Mono- stupido, ma non si trattava certo di un’intimidazione e
prix. A Cambridge, disinvolto e mondano, aiutai un non aveva neppure oferto promozioni in cambio di fa-
amico a far abortire la sua ragazza. Giocavano tutti con vori. Eppure ebbe lo stesso un richiamo formale. Di
il fuoco. fatto la sua carriera fu rovinata: il dipartimento in se-
O dicevano di farlo. La mia generazione era osses- guito gli negò la cattedra perché nessuna donna voleva
sionata dalla diferenza fra teoria e prassi. Conoscevo seguire i suoi corsi. Nel frattempo, alla sua vittima ve-
Storie vere un tizio in California che aveva fatto una tesi di dottora- niva proposta la solita assistenza psicologica.
Andrew Lee Young, to su Teoria e prassi nella teoria e nella prassi. Sessual- Qualche anno dopo, fui convocato dall’uicio lega-
24 anni, e James mente, vivevamo questa diferenza. In teoria ci vanta- le dell’università. Volevano sapere se ero disposto a
Andrew Miller, 22 vamo di essere all’avanguardia. Ma nella prassi erava- testimoniare per la difesa in una causa contro la New
anni, due
mo una banda di conformisti, segnati più dalla nostra York university intentata proprio da quella ragazza.
appassionati di
infanzia negli anni cinquanta che dalla nostra adole- “Noti bene”, mi ammonì l’avvocato. “In realtà lei è un
wrestling di South
Charleston, nel West
scenza nei sessanta. Un numero sorprendente di noi si ‘lui’, e ha querelato l’università perché non ha tenuto
Virginia, hanno sposò in giovane età, spesso con la sua prima vera ra- conto delle sue esigenze in quanto travestito. Vogliamo
deciso di preparare le gazza. E molti sono ancora sposati. Sostenendo il dirit- vincere la causa ma non dobbiamo essere giudicati in-
loro prese più to inalienabile di ciascuno a fare qualunque cosa, ave- sensibili”.
spettacolari vamo ben poche occasioni di fare granché. I nostri
allenandosi con una predecessori erano cresciuti nel mondo claustrofobico osì mi presentai davanti alla corte su-

C
bambina di due anni. di Ricorda con rabbia. Prigionieri dei limiti che erano prema di Manhattan per spiegare tutta
“Stavamo giocando”, stati educati a rispettare, potevano provare a sedurre la complessità delle molestie accade-
ha dichiarato Young,
una giovane impiegata o una studentessa, ma erano miche a una sconcertata giuria di
“e non le abbiamo
istintivamente legati alle regole: non si aspettavano di idraulici e casalinghe. L’avvocato della
fatto del male. Non
piangeva neanche”.
poter vivere le loro fantasie. Noi, invece, non sapevamo studentessa mi incalzava: “Non aveva
La bambina è stata distinguere le nostre fantasie dalla vita quotidiana. Il pregiudizi nei confronti della mia cliente a causa della
ricoverata con gravi solipsismo degli anni sessanta – “fate l’amore non la sua preferenza di identità transgender?”. “Non vedo
escoriazioni in tutto il guerra”, “fa’ quello che vuoi”, “lasciati andare” – di- come avrei potuto”, fu la mia risposta. “Credevo che
corpo e una gamba strusse sicuramente i tabù. Ma annebbiò anche la co- fosse una donna, non era forse quello che voleva che
rotta. Arrestati, i due scienza: nulla era proibito. pensassi?”. L’università vinse la causa. In un’altra occa-
hanno chiesto di Nel 1981, poco dopo essere arrivato a Oxford, invi- sione, una studentessa mi accusò di averla discrimina-
essere rilasciati tai a cena una studentessa e il suo ragazzo. Mia moglie ta perché non mi aveva oferto favori sessuali. Quando
quanto prima per
e io vivevamo in un paesino di campagna e quando la il difensore civico del dipartimento – una signora dalle
poter vedere il loro
coppia arrivò stava nevicando molto forte. Dovevano impeccabili credenziali progressiste – indagò sulla que-
arresto in televisione:
mentre lo portavano
per forza restare a dormire da noi. Io indicai con indif- stione, risultò che la querelante si era sentita insultata
in carcere Young ferenza la minuscola stanza degli ospiti con il letto ma- perché non l’avevo invitata a seguire il mio seminario:
aveva gridato ai trimoniale e augurai loro buona notte. Solo dopo mi considerava scontato che le donne ammesse a parteci-
cameraman “Sono capitò di chiedermi se andassero a letto insieme. Quan- parvi dovessero ricevere (e ofrire) un trattamento di
famoso!”. do allusi delicatamente alla questione, qualche giorno favore. Spiegai che erano semplicemente più brave. La

86 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


ragazza ne fu sconvolta: l’unica forma di discriminazio- cesso dopo è colpa nostra. Noi di sinistra, accademici,
ne che riusciva a immaginare era sessuale. Non le era insegnanti, abbiamo lasciato la politica a gente più in-
mai venuto in mente che potessi semplicemente essere teressata al potere vero che alle sue implicazioni meta-
elitario. foriche. Il politicamente corretto, la politica di genere
La storia è illuminante. Parlando con gli studenti e, soprattutto, l’ipersensibilità per i sentimenti feriti
europei di letteratura sessualmente esplicita – Milan (come se ci fosse un diritto a non essere ofesi): sarà
Kundera, per fare un esempio scontato –, li ho sempre questa la nostra eredità.
trovati a loro agio nel discutere l’argomento. Invece i Perché non dovrei chiudere la porta del mio uicio
giovani statunitensi di entrambi i sessi – di solito così o portare a teatro una studentessa? Se esito, non è per-
spigliati – cadono in un silenzio nervoso: sono restii ad ché ho interiorizzato il peggior tipo di autocensura im-
afrontare la questione per paura di superare i limiti del posta dalla comunità, prevedendo la mia colpa molto
consentito. Eppure il sesso o – per usare un termine più prima di essere accusato e dando agli altri un esempio
attuale – “il genere” è la prima cosa che gli viene in di vigliaccheria? Sì: e anche solo per queste ragioni non
mente quando cercano di spiegare il comportamento vedo niente di sbagliato nel mio comportamento. Ma
degli adulti nel mondo reale. Qui, come in molti altri se non fosse per la presunzione elitaria dei miei anni di
campi, abbiamo preso gli anni sessanta troppo sul se- Oxbridge, anch’io potrei non avere il coraggio delle mie
rio. La sessualità (o il genere) è mistiicante sia quando convinzioni, pur essendo pronto ad ammettere che la
diventa una issazione sia quando la neghiamo. L’idea miscela volatile di arroganza intellettuale ed eccezio-
di sostituire il genere (o la razza o l’etnia o “me”) alla nalismo generazionale può alimentare illusioni di in-
classe sociale o alla categoria di reddito poteva venire vulnerabilità.
in mente solo a gente per cui la politica era un passa- In efetti, è proprio questa sensazione di avere dirit-
tempo ricreativo, una proiezione dell’io nell’universo to a tutto, portata agli estremi, che aiuta a spiegare le
mondo. trasgressioni autodistruttive di Bill Clinton o il fatto che
Perché tutto dovrebbe riguardare “me”? Le mie is- Tony Blair è convinto di aver fatto bene a mentire per
sazioni sono forse signiicative per la repubblica? Le partecipare a una guerra di cui solo lui riusciva a capire
mie esigenze personali rimandano per deinizione a la necessità. Ma vi prego di notare che malgrado la
preoccupazioni più ampie? Cosa diavolo signiica dire sfrontatezza dei loro amorazzi e delle loro idee, Clinton
che il personale è politico? Se tutto è politico, allora e Blair – come Bush, Brown e tanti altri della mia gene-
niente lo è. Mi torna in mente la lezione di Gertrude razione – sono ancora sposati con la loro prima vera ra-
Stein a Oxford sulla letteratura contemporanea. “Cosa gazza. Io non posso dire altrettanto. Ho divorziato nel
dice della questione femminile?”, chiese qualcuno. La 1977 e poi di nuovo nel 1986, ma per altri versi il curioso
risposta della Stein dovrebbe essere scritta a caratteri cocktail di comportamenti radicali e tradizionalismo
d’oro sulla bacheca di ogni college da Boston a Berke- familiare tipico degli anni sessanta ha intrappolato an-
ley: “Non tutto riguarda tutto”. che me. E allora, come riuscii a eludere la polizia anti-
I ritornelli scherzosi della nostra adolescenza sono molestie che sicuramente era sulle mie tracce quando
diventati uno stile di vita per le generazioni successive. incontravo di nascosto la mia ballerina dagli occhi lu-
Almeno negli anni sessanta sapevamo, qualunque cosa minosi?
dicessimo, che il sesso era sesso. Però quello che è suc- Caro lettore, la sposai. u gc

Scuole Tullio De Mauro


Zoccoli e competenze

“’E parole ’e ssape, ma nun ’e ssa- le conoscenze in situazioni nuove. 2006) e a un’accurata legge fran-
pe accucchià”: un ironico detto na- La conoscenza delle parole non cese del 2005 che impone, dal
poletano orienta in una questione basta, suggerisce il detto napoleta- 2011, prove di veriica del raggiun-
che non tocca solo gli studiosi di no: è un prerequisito, ma poi biso- gimento di uno “zoccolo minimo”
scienze dell’educazione. Si tratta gna imparare ad accocchiarle, met- di competenze indispensabili in
di proporre che le scuole d’oggi, terle insieme in situazioni inedite e uscita dal collège. Se ne occupano
operanti in società sempre più in modo creativo. in Francia parlamento e classe po-
complicate e innovative, distin- La questione è decisiva per co- litica, con apporti invidiabili di di-
guano e coltivino quel che fuori struire scuole che formino oggi scussioni e approfondimenti, se ne
delle scuole appare rilevante. Si l’intelligenza critica e la coscienza occupano gli ultimi numeri (giu-
coltivino le conoscenze, il “saper civica di tutte e tutti. Perciò la di- gno 2010) dei Cahiers pèdagogi-
parole”, ciò che tecniche, discipli- stinzione, evocata in diversi testi di ques. Le scuole secondarie non de-
ne, scienze accumulano; ma guai legge, anche italiani, è rimbalzata vono dare solo conoscenze disci-
se non si formano le abilità, i life ino alla dichiarazione del parla- plinari, che svaporano con il tem-
skills, le capacità di mettere a frutto mento europeo (26 novembre po, ma competenze durevoli. u

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 87


Scienza e tecnologia
Se il pilota rimane a terra

Paul Marks, New Scientist, Gran Bretagna


Alcuni paesi stanno valutando
MArC ABeL (PICTUreTANk)
la possibilità di aprire lo spazio
aereo civile anche ai droni.
è un primo passo verso i voli
di linea su aerei comandati
a distanza

alireste su un aereo senza pilota?

S Non è una domanda senza fonda-


mento. A giugno la Federal avia-
tion administration (Faa) statuni-
tense ha compiuto un piccolo passo sulla
strada che potrebbe portare all’automazio-
ne totale degli aerei di linea. La Faa ha com-
missionato alla Insitu di Bingen, ailiata
della Boeing, e alla New Jersey air national
guard un’indagine su come i voli di linea
possano condividere lo spazio aereo con gli
Unmanned aerial vehicle (Uav), aerei senza gnie aeree per il trasporto merci farebbero elettromagnetici bassi, diicili da rilevare”,
pilota comandati a distanza. In Gran Breta- volentieri a meno dei piloti. Il risparmio su spiega. e qui entrano in gioco gli elementi
gna il programma di ricerca Astraea 2 ha stipendi, pensioni e assistenza sanitaria sa- “non collaborativi”. Astraea sta sviluppan-
obiettivi simili. Lo scopo è permettere agli rebbe enorme”, commenta Mary Cum- do una serie di sensori che segnalino agli
Uav di condividere lo spazio aereo con i voli mings, ex pilota di caccia della marina mili- Uav la presenza di un altro aereo. “L’uso di
civili invece di doverne liberare una parte tare americana, che ora studia come auto- vari metodi anticollisione è l’approccio più
per ogni volo pilotato a distanza, come suc- matizzare l’aviazione al Massachusetts in- sicuro”, dice Noel Sharkey, un ingegnere
cede ora. Se da un lato questa separazione stitute of technology. In realtà, alcuni Uav dell’università di Sheield, Gran Bretagna.
ha impedito le collisioni, dall’altro ottenere sono già grosse bestie da carico: il più gran- “Ma se c’è un imprevisto? La creatività
l’autorizzazione ogni volta richiede tempo de Gobal Hawk della Northrop Grumman umana può evitare problemi mai insorti pri-
e questo impedisce di usare gli Uav con po- ha un’apertura alare di 38 metri, simile a ma”. e poi, “che succede se si perde il colle-
co preavviso. quella del Boeing 737. gamento radio con il pilota a distanza?”.
Per usare lo spazio aereo civile, gli Uav Di tanto in tanto perino una tecnologia
dovranno poter rilevare la presenza di altri Sistemi di sicurezza aidabile come quella del Tcas viene meno,
velivoli ed evitare il contatto. I controllori di Gli aerei di linea usano il Traic alert and e la cosa preoccupa Peter Ladkin, un inge-
volo, poi, avranno bisogno di metodi eica- collision avoidance system (Tcas), un “si- gnere di sistemi di sicurezza dell’università
ci per gestire questi droni, i cui piloti a di- stema collaborativo di allerta del traico ed tedesca di Bielefeld: “Far volare gli Uav nel-
stanza potrebbero essere lontani centinaia elusione di collisione”, con cui le radiotra- lo spazio aereo civile ha forti implicazioni
di chilometri. Perché aprire i cieli agli aerei smittenti di ogni aereo annunciano posizio- politiche, legali e sociali. Non è solo una
telecomandati? Innanzitutto per aumenta- ne, altitudine e rotta. Il sistema dà un qua- questione tecnologica”. Le conseguenze di
re, a costi relativamente bassi, il controllo dro di cosa c’è nello spazio aereo di un veli- un incidente mortale causato da un guasto
dei conini, spiega Lambert Dopping-He- volo e calcola i rischi di collisione. Se viene della tecnologia di rilevamento di uno Uav
penstal, uno dei responsabili del progetto individuato un rischio, una voce sintetica sarebbero enormi, aggiunge Ladkin.
Astraea 2. I droni potrebbero essere usati dice all’equipaggio di prendere o perdere Ma Cummings è sicura che i potenziali
anche per la sorveglianza, la ricerca e il sal- quota. “Gli Uav dovranno rispondere ai se- risparmi saranno convincenti: “Se un volo
vataggio, e il monitoraggio dei raccolti. gnali di allarme del Tcas”, spiega Dopping- di andata e ritorno da Boston a Los Angeles
Ma non basta. Quando gli Uav saranno Hepenstal. Ma se ci sono aerei senza Tcas, sul primo aereo di linea telecomandato co-
in grado di evitare i voli di linea, potrebbero la situazione si complica. Alcuni “potrebbe- stasse solo cinquanta dollari, la gente fareb-
diventare anche aerei cargo: “Le compa- ro essere in silenzio radio o avere segnali be carte false per prenderlo”. u sdf

88 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Il pianeta visto dallo spazio
Har nuur, in Mongolia
EArTHobSErvATory/NASA

u Nel paesaggio arido della no. Su quella meridionale, inve- Un’immagine dell’Har nu- della zona, anche Har nuur è un
Mongolia occidentale, le dune ce, si avvicinano all’acqua solo ur, nella valle dei Laghi, in bacino chiuso alimentato dalle
di sabbia intrecciate corrono da in due punti. Una distesa sab- Mongolia occidentale. I ba- precipitazioni.
est a ovest. Un nastro di sabbia biosa triangolare cinge Har nu- cini della regione fanno In questa parte del pianeta
lungo duecento chilometri si ur a est e una lingua di sabbia si parte di una serie di grandi prevalgono le estati torride e
estende dalla zona a sud del la- protende nel lago a ovest, paleolaghi che, con l’arrivo asciutte, battute da frequenti
go Khyargas ino al più piccolo aprendosi un varco in una fessu- di un clima più arido, han- venti caldi che soiano da nor-
lago Telmen nuur. In mezzo, le ra tra i monti vicini. Tutte le du- no cominciato a ridursi cin- dovest. Sono i venti a spingere
dune passano accanto ad Har ne, però, fanno parte di un più quemila anni fa. le dune verso est oltre l’Har nu-
nuur, il “lago Nero”. grande insieme che arriva quasi ur e i monti vicini. Le dune lun-
Questa foto è stata scattata il a circondare il lago. ghe e sottili che si protendono
12 giugno 2010 dall’Advanced Har nuur si trova nella valle nel lago sono una caratteristica
land imager a bordo del satellite dei Laghi della Mongolia occi- persistente: erano infatti già
u
Earth observing-1 della Nasa. dentale. Circondata da molte evidenti nelle foto scattate nel
Le dune di sabbia color cam- catene montuose, la valle ospita 2006 dagli astronauti della Sta-
mello s’increspano lungo la i resti di antichi bacini, dune e zione spaziale internazionale.
sponda settentrionale del baci- paludi saline. Come altri laghi –Michon Scott

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 89


Scienza e tecnologia
Ethical living Salute
Acqua Vivere a Gaza
riciclata
The Lancet, Gran Bretagna

ESA
Anche se quest’anno è piovu- Un anno e mezzo dopo la ine IN BREVE
to molto, è comunque bene li- dell’ofensiva israeliana a Gaza, nel Astronomia Il satellite Planck
mitare gli sprechi di acqua. gennaio del 2009, The Lancet dell’Esa ha inviato le prime im-
Molto dipende dalle società di pubblica i risultati di uno studio sulle magini del cielo, ripreso misu-
gestione delle reti idriche, che condizioni di vita nella Striscia. La rando le microonde. Le osserva-
dovrebbero fare qualcosa di zioni sono le più nitide mai otte-
comunità medica palestinese e la
più per ridurre le loro enormi nute e serviranno a studiare
rivista scientiica, che ospita uno
perdite, ma si può comunque quello che rimane della più anti-
contribuire a proteggere l’am- speciale sulle condizioni di vita dei ca luce dell’universo, dovuta ai
biente riducendo gli sprechi palestinesi a Gerusalemme Est, in primi fotoni che si sono creati
in casa propria. E poi, fare at- Cisgiordania, a Gaza e della diaspora, continueranno a 380mila anni dopo il big bang.
tenzione al contatore fa anche impegnarsi per migliorare la salute della popolazione, ma Al centro dell’immagine è visi-
risparmiare, scrive il quotidia- afermano che il compito sarà più diicile che mai. bile la Via Lattea, che oscura gli
no The Guardian, che mette Dall’analisi a campione svolta a Gaza emerge che durante altri dettagli.
insieme una serie di consigli Genetica La capacità dei tibe-
la guerra il 31 per cento degli abitanti è dovuto scappare. Il
per diminuire i consumi e af- tani di vivere sopra i quattromila
38 per cento delle case è stato distrutto parzialmente, e l’1 metri con poco ossigeno dipen-
frontare nel modo più soste- per cento completamente. Il 74 per cento di queste de da una serie di mutazioni ge-
nibile l’estate.
abitazioni non è stato ricostruito. Oggi, il 72 per cento delle netiche recenti. Dall’analisi
Un primo passo è munirsi
famiglie sopravvive solo con gli aiuti. L’85 per cento delle comparata del genoma di 50 ti-
di una pompa che permette di
persone percepisce un forte livello di insicurezza, paura e betani con quello di 40 cinesi di
riutilizzare l’acqua di scolo.
minaccia, mentre il 92 ritiene che la causa della soferenza etnia han è emerso che i tibetani
Per esempio, l’acqua usata per si sono separati dall’etnia cinese
lavare le verdure nel lavello sia soprattutto l’assedio, l’occupazione israeliana (90 per
dominante 2.750 anni fa. In que-
può essere riciclata per innaf- cento), l’ultima guerra (85), le lotte interne palestinesi (83). sto arco di tempo hanno accu-
iare il giardino. Le persone Tra i bisogni primari emergono la necessità di ricostruire mulato mutazioni in più di 30
più attente raccolgono anche le case (58), trovare un reddito (75) e provvedere ai servizi geni, per metà legati al metabo-
l’acqua fatta scorrere in attesa essenziali (56). u lismo dell’ossigeno.
che diventi calda. Ma la verità
è che il sistema idraulico delle
case non è pensato per il recu-
pero dell’acqua. La strategia
Davvero? Anahad O’Connor
migliore è quindi ridurre i
consumi. Fare la doccia inve-
Voglia di ghiaccio
ce del bagno è un consiglio
classico, anche se la portata
del lusso di alcune docce di La voglia di ghiaccio è se- In casi estremi alcune perso- in cui il ferro e altri minerali
oggi è molto elevata. Forse si gno di anemia? ne con anemia non diagno- vengono assorbiti con più
potrebbe ridurre il numero sticata e pagofagia hanno in- facilità: circa un terzo dei
delle docce. Un settore in cui Negli ultimi anni il desiderio gerito molti sacchetti o va- pazienti sviluppa carenza di
si possono tagliare i consumi smodato di ghiaccio legato schette di ghiaccio in un ferro o di vitamina B12. Un
con pochi sacriici personali è all’anemia, soprattutto nella giorno solo: il problema di caso descritto nei Mayo Cli-
il giardino. Per esempio, si sua forma più comune da solito sparisce con una cura nic Proceedings del 2008
può lasciare più alta l’erba del carenza di ferro, è entrato di ferro. Alcuni studi della parlava di una donna che
prato e scegliere piante resi- nella letteratura medica. Gli Northwestern university dopo l’intervento era stata
stenti alla siccità. Purtroppo, scienziati non capiscono del hanno dimostrato che la vo- sorpresa nel cuore della not-
il consumo domestico dovuto tutto il nesso, ma alcuni so- glia di ghiaccio è un efetto te con la testa nel freezer a
al giardino è solo il 6,6 per spettano che il consumo collaterale di un intervento mangiare il ghiaccio.
cento del totale, mentre per compulsivo di ghiaccio, det- chirurgico per perdere peso. Conclusioni. La voglia ano-
lavarsi si utilizza il 33,7 per to pagofagia, attenui l’in- La procedura, nota come mala di ghiaccio può essere
cento dell’acqua e per lo iammazione alla bocca cau- Roux-en-Y, prevede un sintomo di anemia.
sciacquone il 28,1 per cento. sata dalla carenza di ferro. bypass intestinale nel tratto The New York Times

90 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Sudafrica I Mondiali di calcio
Grandi opere per i Mondiali
a Johannesburg Stadio Ruimsig

ia
Nuove costruzioni

tor
Pre
Costruzioni riadattate o ampliate Aer
O. R oporto
Costruzioni programmate . Tam
e non ancora realizzate bo
Parco Alexandra
Aree pubbliche attrezzate Innesfree
per vedere le partite
Nuova linea ferroviaria (Gautrain) Princess
Terminata
In costruzione

Lavori di riqualiicazione
Riqualiicazione programmata
e non ancora realizzata

i
len
rhu
Piazza Stadio

Ek u
M. Fitzgerald Ellis Park
Riverlea Pennyville Stazione ferroviaria

Fleurhof
Stadio
Dobsonville
Stadio

NIEVES LÓPEZ IZQUIERDO E FRANCESCO GASTALDON/CARTOGRAFARE IL PRESENTE, 2010


Orlando Stadio Soccer City
StadioElkah Stadio Rand
Doornkop
Teatro di Soweto South Hills Makause
Centro
Parco Diepkloof polivalente
Wetlands
Protea Centro sportivo
Piazza Riorganizzazione dello spazio urbano
Walter Sisulu
Centro urbano Soweto
Vl Klipspruit
Aree di gentriicazione Principali aree
industriali e commerciali
ak

Lenasia
fon

Insediamenti informali
tein

Sgomberi (insediamenti e venditori informali, ediici


occupati abusivamente, senzatetto)

Progetti di edilizia popolare


Densità di popolazione (2001) Emarginazione sociale
Aree in cui più del 70% Trasferimenti forzati di popolazione
Abitanti per chilometro quadrato
della popolazione è disoccupata Proteste ed episodi di resistenza popolare
0 1.000 3.500 7.000 14.000 23.000 Aree in cui più del 60% della popolazione vive
con meno di 800 rand al mese (circa 60 euro) Trasferimento di popolazione fallito in seguito alle proteste
Fonti: Palmer development group, “Developing a proile of urban poverty in the city of Johannesburg”, 2004; City of Johannesburg, “Regional spatial development framework, 2008-2009”, (joburg.org.za);
Aveng group & Fm research; abahlali.org; D. McDougall, “Homeless carted out of Cape Town and Johannesburg for World Cup”, The Times, 2009; F. Rabkin, “Evictees win temporary reprive”, Business
News, 2010; A. Cox, “R348 million allocated to Gautrain”, Business report, 2010; Cohre, “Any room for the poor?”, 2005, e “The business of survival”, 2009; Censimento 2001 (statssa.gov.za); ricerche e
osservazioni sul campo.

In breve
Frane Tredici persone sono morte nel passaggio della tem- Elefanti Un elefante bianco anni, mentre quelle più asocia-
morte travolte da una frana in pesta tropicale Alex sul nordest molto raro, considerato un li morivano già a sette.
una miniera d’oro illegale a del Messico. In precedenza la simbolo di buona fortuna, è
Dunkwa-on-Oin, nel sud del tempesta aveva ucciso undici stato catturato in Birmania. Uccelli Gli uccelli dei paesi
Ghana. persone in America centrale. L’animale sarà consegnato al caldi hanno il becco più gran-
capo della giunta militare al de. I ricercatori hanno misura-
Terremoti Un sisma di ma- Alluvioni Il bilancio delle potere, Than Shwe. to la lunghezza del becco di 214
gnitudo 6,2 sulla scala Richter alluvioni che hanno colpito la specie di uccelli e l’hanno con-
ha colpito il sud del Messico, Romania è salito a 25 morti. Babbuini I legami duraturi frontata con la temperatura
causando la morte di una per- allungano la vita, scrive Cur- minima del loro habitat. Si è vi-
sona. Altre scosse sono state Siccità Il Programma ali- rent Biology. Studiando i bab- sto che il clima inluenza le di-
registrate in Cile, in Giappone, mentare mondiale (Pam) ha buini della riserva Moremi Ga- mensioni del becco. In efetti,
a Vanuatu e a Taiwan. raddoppiato gli aiuti alimentari me, in Botswana, si è visto che scrive l’American Naturalist,
per 4,7 milioni di persone col- le femmine con le interazioni già si sapeva che il becco serve
Cicloni Tre persone sono pite dalla siccità in Niger. più forti vivevano almeno dieci a dissipare calore.

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 91


Economia e lavoro
delle aziende. Molte imprese non hanno
solo un presidente e un vicepresidente per
ogni linea di prodotto, ma ne nominano
altri anche per ogni zona di attività. È così
che su certi biglietti da visita si legge: vice-
presidente del settore fotocopiatrici Asia-
Paciico.
Paradossalmente anche la moda del li-
vellamento delle gerarchie fa proliferare i
titoli professionali senza senso. I dipen-
denti aspirano a cariche altisonanti che
danno l’impressione di aver fatto carriera.
Ai manager che non hanno più nessuno da
LARS TUNBJORK (VU/BLOBCG)

coordinare vengono riilati titoli goniati,


un po’ come quei matusalemme della poli-
tica britannica nominati cancellieri del du-
cato di Lancaster. Dai piani dirigenziali in
giù, tutti ambiscono a rimpolpare il curri-
culum per sventare il pericolo del licenzia-
mento.

Troppi capi in uicio Qualiiche spiritose


Le aziende individuano i titoli professiona-
li più fantasiosi anche per seguire delle mo-
de. Dall’ultima tendenza ambientalista
derivano orde di alti funzionari della soste-
nibilità. Il settore high-tech statunitense
trabocca di personaggi con un debole per le
The Economist, Gran Bretagna
qualiiche “spiritose”. Steve Jobs, per esem-
In passato nelle imprese c’erano di un amministratore delegato: la Cb Ri- pio, si deinisce “capo onnisciente”, men-
solo poche persone a capo di chard Ellis, un’azienda immobiliare, ne ha tre i fondatori di Yahoo!, Jerry Yang e David
quattro. Altre nominano direttori in ogni Filo, preferiscono chiamarsi “chief Yahoo”.
qualcosa. Oggi abbondano le ambito, dalla cultura ino alla diversità. La Migliaia di informatici si attribuiscono de-
nomine, spesso con titoli senza Southwest Airlines ha un responsabile ca- inizioni come guru, evangelista o ninja.
senso. Un fenomeno che po di Twitter, mentre la Coca-Cola e la Ma, come in altri ambiti, anche in que-
danneggia il mercato del lavoro Marriott hanno un blogger capo. Nel setto- sto caso stanno conquistando il primato i
re bancario quasi tutti gli impiegati, dal re- paesi in via di sviluppo, soprattutto l’India
sponsabile dello sportello informazioni in e la Cina. Le aziende di questi paesi hanno
im Jong-il, il dittatore della su, sono presidenti di qualcosa. cominciato a escogitare cariche sconcer-

K Corea del Nord, non detta


spesso legge in fatto di moda.
Ma c’è un settore in cui è stato
chiaramente un pioniere: l’inlazione dei
titoli onorifici. Kim, infatti, può vantare
Sul social network LinkedIn il numero
degli utenti con un titolo di vicepresidente
si è quadruplicato tra il 2005 e il 2009. Nel-
lo stesso periodo il tasso d’inlazione dei
presidenti è stato del 312 per cento e quello
tanti come “specialista dei rapporti con
l’esterno”, oltre a celebrare riti pubblici
perino per promozioni come quella da aiu-
to vicedirettore a primo aiuto vicediretto-
re.
1.200 qualiiche uiciali, tra cui divinità dei capi del 275 per cento. La bolla dei titoli L’inlazione delle cariche professionali
protettrice del pianeta, generale sempre professionali si sta goniando anche tra i ha molto in comune con quella valutaria:
vittorioso e stella polare del ventunesimo sottoposti: la International association of produce beneici di breve durata e danni
secolo. La nostra è un’epoca caratterizzata administrative professionals (un tempo persistenti. Le persone cominciano a dii-
dall’inlazione dei titoli professionali. Or- nota come National secretaries associa- dare dei titoli e il mercato del lavoro risulta
mai chiunque è capo o presidente di qual- tion, associazione nazionale delle segreta- opaco. Che valore ha la carica di “control-
cosa. Sono stati introdotti perino dei neo- rie) conta tra i propri iscritti più di cinque- lore visivo della multipiattaforma e del
logismi, uptitling e title-luing, per indica- cento titoli professionali. portfolio” alla Bbc? Queste bizzarre onori-
re la tendenza a cambiare nome a un uicio Che succede? La spiegazione più imme- icenze rischiano di rendere superlui i di-
per farlo sembrare più importante. diata è data dalla recessione: i dirigenti di- pendenti: un’azienda potrà pure esitare a
Il problema parte dai vertici. Fino a po- stribuiscono titoli sempre più fantasiosi per licenziare un consulente informatico, ma
co tempo fa le imprese avevano appena rimediare all’impossibilità di dare premi e che dire di un capofacilitatore? Dopotutto
due o tre persone a capo di qualcosa. Ora aumenti salariali. Ma ci sono anche fattori il senso dell’inlazione è che tende a svalu-
ne hanno decine. Certe aziende hanno più strutturali, tra cui la crescente complessità tare tutto quel che tocca. u fp

92 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


iSRaele
Stati Uniti
gli afari
con la Turchia Ricette per il lavoro

MUNIR UZ ZAMAN (AFP/Getty IMAGeS)


Le relazioni tra Israele e turchia
sono in crisi dal 31 maggio, Bloomberg BusinessWeek, Stati Uniti
quando i militari israeliani han- Negli ultimi quarant’anni, nella
no assaltato una nave turca che
Silicon valley sono nate centinaia di
trasportava aiuti umanitari a
Gaza. Nonostante tutto, scrive il aziende high-tech, e alcune – come
New York Times, “i due paesi Intel e Google – sono diventate dei
continuano a fare afari come al colossi. Ma, per ridurre i costi e bangladeSh
solito”. Gli accordi commerciali mantenere alto il livello dei proitti, la rivolta
tra tel Aviv e Ankara non si li- la produzione è stata gradualmente
mitano alle forniture belliche, delle sartorie
trasferita all’estero, soprattutto in
ma riguardano anche diversi
Cina. Oggi in Asia l’industria dei I lavoratori del settore dell’abbi-
settori civili, dal tessile ai siste-
mi di irrigazione. Nel 2009 il va- computer dà lavoro a 1,5 milioni di persone, dieci volte di gliamento protestano da quasi
lore degli scambi ha raggiunto i più rispetto agli Stati Uniti. “Cos’è successo?”, si chiede un mese per ottenere un au-
tre miliardi di dollari. Andy Grove, ex amministratore delegato di Intel, dalle mento in busta paga. In Bangla-
pagine di Bloomberg Business Week. Gli Stati Uniti desh, scrive la Süddeutsche
Zeitung, questo comparto dà
hanno enfatizzato troppo il lancio delle idee
lavoro a 2,5 milioni di persone,
in bReve imprenditoriali, spiega Grove, trascurando la produzione in gran parte donne, che ricevo-
Ucraina Il Fondo monetario in- su scala industriale, che richiede investimenti maggiori no un salario minimo di 19 euro
ternazionale ha accordato a ma crea più posti di lavoro. In questo modo il paese rischia al mese. A causa del costo cre-
Kiev aiuti per 15 miliardi di dol- di ritrovarsi con una ristretta classe di manager e tecnici scente della vita, il 19 giugno i
lari nei prossimi due anni e sindacati hanno chiesto un au-
strapagati e un’enorme massa di disoccupati. L’industria,
mezzo. L’intervento si è reso ne- mento di 38 euro. Da allora si ri-
cessario dopo i disastrosi risul-
inoltre, potrebbe perdere la capacità di sviluppare idee e
petono nel paese le azioni di
tati registrati nel 2009 dall’eco- stare al passo con le nuove tecnologie, come sta
protesta: il 30 giugno 15mila
nomia ucraina: l’anno scorso il succedendo nel settore delle batterie e dei pannelli solari, operai hanno manifestato nella
pil è calato del 15 per cento. inventati negli Stati Uniti e oggi prodotti in Cina. u capitale Dhaka, ma durante il
corteo ci sono stati duri scontri
con la polizia (nella foto). Gli
il numero Tito Boeri scioperi hanno paralizzato la
produzione di 700 fabbriche.

20% di disoccupazione giovanile Gli imprenditori sostengono


che, accettando le richieste dei
sindacati, le aziende bangladesi
rischiano di perdere le commes-
A maggio il tasso di disoccu- hanno aumentato solo la les- una riforma che abbassa i con- se di molti clienti occidentali.
pazione giovanile in europa sibilità del mercato del lavoro. tributi previsti per i contratti a
era del 20 per cento. La crisi Bisogna, quindi, completare le tempo indeterminato. Ma
non aveva mai colpito così du- riforme, riducendo il dualismo questa misura non basta a ri- Svezia

ramente i giovani: in Spagna la tra chi è tutelato e chi non lo è. solvere il dualismo del merca- Previsioni
disoccupazione giovanile è al Un esempio signiicativo è la to del lavoro spagnolo.
40 per cento, in Italia al 30 per Spagna, dove l’anno scorso nel La strategia migliore è
di crescita
cento e in Francia al 25. Biso- settore delle costruzioni, mes- quella di garantire una tutela
La Svezia, insieme a Norvegia e
gna agire subito se non si vuo- so in ginocchio dallo scoppio progressiva del lavoro, mante-
Danimarca, si sta dimostrando
le lasciare per strada un’intera della bolla immobiliare, l’oc- nendo una lessibilità maggio- una delle poche certezze
generazione. cupazione è scesa del 25 per re nella fase di assunzione e dell’economia europea, scrive il
I livelli più alti di disoccu- cento, con un picco del 35 per facendo crescere il grado di tu- Financial Times. Quest’anno
pazione giovanile si registrano cento tra i lavoratori a tempo tela a mano a mano che i lavo- il governo prevede che il pil cre-
nei paesi dove le riforme del determinato, mentre i salari ratori completano il percorso scerà del 3,3 per cento. La ten-
lavoro cominciate negli anni reali dei lavoratori a tempo in- verso il contratto a tempo in- denza positiva continuerà nei
ottanta sono rimaste incom- determinato sono cresciuti del determinato. I dettagli posso- prossimi anni: il pil aumenterà
plete. In molti casi sono stati 4 per cento. Il 16 giugno il go- no essere deiniti in accordo del 3,8 per cento nel 2011 e del
introdotti cambiamenti che verno spagnolo ha approvato con le legislazioni nazionali. u 3,9 per cento l’anno successivo.

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 93


Annunci

94 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Annunci

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 95


Strisce

be', se è così allora l'ipotesi è


molte persone credono che
tu sei la persona interessante...
siano i nostri pregi a farci
diventare quello che siamo, più affascinante
ma io credo che del mondo.
sia vero il contrario. hai capito
sono i nostri difetti che non
a renderci speciali. era un
complimento,
Neil Swaab, Stati Uniti

vero?
Mr. Wiggles
Joey Alison Sayers, Stati Uniti

MAMMA, MAMMA! ERO IN UN CAMPO DI MARGHERITE UN CAMPO DI MARGHERITE?


E IL LUPO MANNARO E IL VAMPIRO
HO FATTO UN INCUBO. E C'ERANO UN LUPO MANNARO È TERRIBILE!
INSEGUIRONO LA BAMBINA NEL
E UN VAMPIRO CHE MI INSEGUIVANO, CIMITERO DEGLI SPETTRI...
IO NON RIUSCIVO A CORRERE,
E POI C'ERA UN CANE...
Thingpart

IL GRANDE
LIBRO
DEGLI
INCUBI
PER
BAMBINI

Ehi, Ted. Mi domandavo se sapevi Forse ho capito, Johnny. Vedi, prima stavo E che mi dici del cane? Non respira più.
cos’è successo a quei colibrì sparpagliati spruzzando dell’insetticida, ma quei piccoletti Hai dato lo sciroppo anche a lei?
sul prato del mio cortile. per poco non soffocavano.
Max Cannon, Stati Uniti

Hmmm. Sono morti?


Red Meat

C’ho provato, ma quella vecchiona


No, respirano ancora. Ma sembrano in coma, Allora gli ho riempito la mangiatoia con dello era concentrata a leccare via
o qualcosa del genere. sciroppo per la tosse al sapore di ciliegia. il pesticida dai colibrì in coma.

senti, romulo, non


Gra. Gra.
Gra. offenderti, ma non
Gra. Gra.
Gra. capisco una parola
Gra. Gra.
Gra. di quel che dici.
Gra. Gra.
Gra.
Liniers, Argentina
Macanudo

96 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


Rob Brezsny

L’oroscopo
COMPITI PER TUTTI
Cosa potresti fare in questo momento
per migliorare la tua vita?

CANCRO direzioni. A giudicare dalle coni- parte del tuo patrimonio che po-
Hai mai osservato il sorgere della luna con lo sguardo gurazioni astrali, direi che faresti trebbe risollevare le tue sorti?
talmente isso da vederla muoversi veramente? Ti sei bene a considerarle tutte impor-
tanti, utili e rinvigorenti. CAPRICORNO
mai seduto davanti a un bocciolo di rosa per tutto il
È vero che non c’è bellezza
tempo che impiega ad aprirsi? Queste esperienze somigliano a BILANCIA senza una “piccola imperfe-
un’esplosione di grazia che si rivela al rallentatore davanti ai tuoi È ora di mettere da parte zione”. Che alla base della forza
occhi. Spero che avrai la pazienza di dedicarle tutta la tua atten- tutte le scuse per non fare c’è sempre una “deviazione”. Che
zione perché in questo modo è più probabile che esprima a pieno del tuo meglio. Non c’è più nessun la “svolta sbagliata” è stata essen-
le sue potenzialità. Per avere più possibilità di coltivare questa motivo valido per sfuggire alla tua ziale per rimetterti sulla tua strada
magia sottile, evoca le immagini che ti appaiono in sogno. vera vocazione o per negarti una con coraggio. Non ho mai visto un
felicità più completa. Sei inal- esempio così eclatante di inciden-
mente pronto a vedere che i pre- ti fortunati, Capricorno. Forse non
ARIETE di essere”; 3) “Mi piacerebbe che ti sunti ostacoli al tuo successo sono te ne sei reso ancora conto – anche
Hai raforzato e stabilizzato accorgessi di quanto sono interes- funzionali al tuo successo: sono se spero che questo oroscopo ti
le tue fondamenta negli ul- sante, importante e unico”. Dato stimoli che ti renderanno così for- aiuterà a farlo – ma hai beneiciato
timi tempi, Ariete? Hai afondato che è un fenomeno molto difuso, te e intelligente da sconiggere di una strana forma di intervento
le radici, chiesto di più alle tue non hai bisogno di vergognarti, ogni circostanza. Perché sta suc- divino. Un buon modo per espri-
fonti e confermato i tuoi impegni soprattutto in questi giorni. Perciò cedendo proprio ora? Perché una mere la tua gratitudine sarebbe
iniziali? Spero di sì perché, astro- esci nel mondo e venditi, Gemelli. forza che agisce dietro le quinte raccontare ai tuoi amici come hai
logicamente parlando, è il mo- Con sfacciata innocenza e rilassa- (se vuoi puoi immaginare che sia fatto a scoprire che le imperfezio-
mento ideale per stringere un le- to godimento, fai vedere al mondo dio, il destino o il karma) sta spaz- ni sono perfette.
game più forte con tutto quello chi sei e perché sei importante. zando via le illusioni che inora ti
che ti sostiene. Hai il sacrosanto hanno dato una falsa idea di te ACQUARIO
dovere di insistere per poter avere LEONE stesso. Se fossi in te, griderei “alle- La tua rabbia potrebbe es-
tutto quello che può nutrire la tua Non sto dicendo che hai un luia!”, mi darei un pizzico sul se- sere una risorsa preziosa.
intelligenza emotiva e alimentare coraggio sovrumano, Leo- dere e una pacca sulla testa. Almeno in teoria, può essere lo
i tuoi progetti a lungo termine. ne, ma di sicuro in questi giorni ne stimolo che ti darà la lucidità e il
hai più del solito. La cosa più im- SCORPIONE coraggio necessari per operare
TORO portante per portare a termine i Nell’immediato futuro, dio cambiamenti costruttivi. Ma co-
Mi piace il modo in cui ti tuoi compiti, però, è la tua capaci- e la natura non avranno me farai a essere sicuro che la tua
stai contraddicendo, Toro. tà straordinaria di individuare le nulla da ridire se metterai tutte le rabbia serva a uno scopo superio-
Apprezzo il tuo essere incoerente, fantasie che ti spaventano e i modi tue uova nello stesso paniere, pur- re? Cosa dovrai fare per evitare
paradossale e capovolto. In questo più innovativi e pratici per afron- ché quel paniere sia solido e bello. che si traduca in uno sfogo impro-
modo sei uscito dalla routine nella tarle. Per questo hai ottime proba- Hai anche il permesso del cosmo duttivo? Per esempio, potresti
quale ti eri impantanato. Sei risul- bilità di sconiggere le tue paure. di mirare a un unico bersaglio, esprimere la tua rabbia in modo
tato più simpatico a quelle perso- Per dare il via a questa gloriosa purché sia all’altezza delle tue selettivo, senza scagliarla contro
ne che trovavano frustrante la tua impresa, ripeti dieci volte la frase: aspettative. In sintesi, Scorpione, tutto e tutti. Oppure potresti colti-
eccessiva concentrazione. È vero “Sono un guerriero astuto e com- devi concentrarti su un unico vare tanta empatia, gioia e amore
che hai anche seminato un po’ di passionevole che trova il lato di- obiettivo, al limite dell’ossessione per la bellezza da temperare la tua
caos in una situazione che prima vertente in ogni sida”. maniacale, purché tu sia ragione- rabbia una volta che si sarà scate-
era chiara e ben deinita, e questo volmente sicuro che l’oggetto di nata. Questo è il momento ideale
può aver infastidito gli intransi- VERGINE tanta devozione sia la tua versione per mettere in pratica i miei consi-
genti. Ma secondo me è una con- Mariann Grace, una delle personale del Santo graal. gli.
fusione salutare e feconda che alla mie lettrici della Vergine,
ine porterà a una svolta inaspetta- sta conducendo un progetto di ri- SAGITTARIO PESCI
ta. cerca che parte da due presuppo- Nelle prossime settimane Ti sei innamorato di tutti
sti. Il primo è un’idea che le ho hai più probabilità del soli- nelle ultime settimane? Sei
GEMELLI ispirato io: tutti gli esseri viventi to di ereditare un parco diverti- avvolto da tanto spericolato splen-
“Siamo tutti in ‘vendita’. hanno diritto a un rifornimento menti, un’isola tropicale o un alle- dore che a volte hai la sensazione
Cerchiamo di smerciare continuo di nuovi presagi. Per il vamento di maiali. C’è anche la di luttuare nell’aria? Secondo me,
ILLUSTRAZIONI DI FRANCESCA GHERMANDI

agli altri la nostra personalità, il secondo ha preso spunto dallo vaga probabilità che tu possa vin- hai bisogno di essere travolto da
internazionale.it/oroscopo

nostro talento e il nostro fascino”, scrittore Angus Stocking: “Inter- cere la lotteria, trovare un anello un vortice di amore incondiziona-
scrive Richard Grossinger nel suo preta i presagi sempre in modo fa- di diamanti per strada o essere se- to. La disponibilità a lasciarti sol-
ultimo libro 2013. Condivido la sua vorevole”. Mariann sta quindi ve- lezionato per un nuovo reality leticare e soprafare da una folle
visione della natura umana. Ogni riicando il seguente approccio al- show intitolato: “Cosa faresti se ti ondata di libidinosa empatia è
tipo di rapporto richiede un po’ di la vita: “Interpreta tutto quello che regalassero dieci milioni di dolla- fondamentale per la tua crescita.
attività promozionale. Alla base di succede come un presagio positi- ri?”. Ma è ancora più probabile che Se non sta succedendo, cerca di
ogni incontro c’è sempre uno di vo”. Potresti fare anche tu questo tu riceva un’eredità il cui valore è scoprire cos’hai fatto per ostacola-
questi presupposti: 1) “Voglio pia- gioco la settimana prossima, Ver- diicilmente quantiicabile. Ti sei re i sentimenti di violenta tenerez-
certi”; 2) “Sto cercando di farti gine. Le coincidenze signiicative dimenticato per caso di sfruttare za con cui il cosmo muore dalla
credere che sono quello che dico ti pioveranno addosso da tutte le qualche tuo diritto di nascita? Una voglia di riempirti.

Internazionale 854 | 9 luglio 2010 97


L’ultima

LuckoVIch, the AtLANtA jouRNAL-coNStItutIoN, StAtI uNItI


“Non avrei mai dovuto fare quell’intervista con Rolling Stone”.
chARb, chARLIe hebDo, fRANcIA

chAppAtte, the INteRNAtIoNAL heRALD tRIbuNe, fRANcIA


Israele allenta il blocco di gaza. “chi vuole lo zucchero?”.
pAz & RuDy, págINA 12, ARgeNtINA

gRoSS

L’ex presidente argentino Duhalde. “che ingrati i tedeschi…


Quando dovevano nascondersi, da chi sono andati?”. “Va in bagno molto spesso. Dove hai preso i reni?”.

Le regole Ladri di biciclette


1 L’unico modo per essere sicuri è parcheggiarla in casa. 2 Ma se la porti in spalla ino al sesto piano, sappi
che non la userai mai più. 3 Alle brutte togli il sellino e inilalo in borsa. 4 La cicloicina è la tua seconda
casa. 5 Il campanello di design non supera la prima notte. 6 Mettiti l’anima in pace: le bici nuove le
rubano, quelle vecchie le prendono a calci. regole@internazionale.it

98 Internazionale 854 | 9 luglio 2010


15-22 luglio 2010

a Genova
un Mondo
di Diritti Shirin Ebadi
Aliaksandr Bialiatski
Marco Travaglio
Benedetta Tobagi
Antonio Ingroia
Armando Spataro
Kolektifistanbul
Bruno Tognolini
Zoro
Don Luigi Ciotti
Avion Travel
Francesco Cascini
Attilio Bolzoni

Settimana Internazionale dei Diritti


Elisabetta Caponnetto
Gianluigi Nuzzi
Isoke Aikpitanyi
Sponsor istituzionali:
Ottavia Piccolo
Giuliano Pisapia
Enaiattollah Akbari
Fabio Geda
Stefano Zurlo
Gianni Barbacetto
Kirstin Hausen
Jennifer Clark
David Lane
Nadia Urbinati
Fulvio Scaparro
Una Società Finmeccanica
Giuseppina Paterniti
Lucia Castellano
Lita Boitano
Michele Curto
Janine Rowley
Barbara Schiavulli
Laura Maragnani
Avinar Ensemble
Don Virginio Colmegna
Adriana Opromolla
Sponsor di evento: Genova
Città Fausto Paravidino
dei
diritti

Incontri, Teatro, Cinema, Musica, Libri


Genova, Palazzo Tursi, via Garibaldi, 9

www.genovacittadeidiritti.it