Sei sulla pagina 1di 2

ECOSISTEMA MARE

Quello marino è il più vasto ecosistema di tutta la


terra.
Per ecosistema si intende l’insieme dell’ambiente
(biotopo) e degli esseri viventi (biocenosi) che in
esso vivono, con tutte le relazioni e le reciproche
influenze.
Nell’ecosistema marino la componente abiotica è
costituita innanzi tutto dall’acqua, alla quale sono
collegati fattori fisici come la luce, la temperatura e
l’idrodinamismo (movimenti dell’acqua) e fattori
chimici come la salinità, la presenza di sali nutritivi e
l’ossigeno disciolto.
La componente biotica è costituita da organismi vegetali (autotrofi) e animali
(eterotrofi).
Nell’ecosistema marino il flusso di energia è reso
possibile dagli organismi vegetali provvisti di clorofilla,
i quali, utilizzando l’energia solare, trasformano le
sostanze inorganiche dell’ambiente (acqua, anidride
carbonica, sali) in sostanze organiche (glucosio),
necessarie per la propria sopravvivenza, cedendo
all’ambiente gli scarti di questo processo (ossigeno).
Questi organismi in grado di compiere la fotosintesi
sono i produttori del mondo marino e costituiscono il
primo anello della catena alimentare.
Le catene alimentari collegano i produttori ai consumatori, distinti in: primari
(erbivori che si nutrono di vegetali), secondari (carnivori che si nutrono di erbivori) e
terziari (carnivori che si nutrono di altri carnivori), ecc.; infine ci sono gli organismi
decompositori, che si nutrono di vegetali e animali morti e trasformano nuovamente
la materia organica in composti semplici, che vengono rimessi in ciclo per essere
utilizzati dai produttori.

Il complesso di organismi che vive nel mare è distinto in due grandi domini
(ambiente di vita): dominio bentonico , o benthos, che comprende tutti gli organismi
che si trovano sul fondo, fissi o mobili, e dominio pelagico o pelagos, che comprende
tutti gli organismi sospesi nell’acqua, galleggiando o nuotando.
Il pelagos è suddiviso in plancton e necton.
Il plancton, comprende tutti gli organismi vegetali (fitoplancton) e animali
(zooplancton) che galleggiano sull’acqua perché non sono in grado di opporre
resistenza ai movimenti del mare, ma possono compiere solo movimenti verticali.
Le caratteristiche di questi organismi sono le piccole dimensioni e una struttura
corporea molto leggera, che consente loro di galleggiare il più possibile e scendere
lentamente verso il fondo.
Il necton comprende tutti gli organismi capaci di spostarsi e nuotare liberamente,
anche contrastando le correnti, Rientrano in questo gruppo tutti gli animali dotati di
muscolatura (pesci, rettili, mammiferi, ecc,) ed anche alcuni invertebrati capaci di
nuotare attivamente (calamari).
Il benthos è costituito da tutti gli organismi vegetali
(fanerogame marine) e animali che si trovano sul fondo, sia
fissi che in movimento, o che abbiano uno stretto rapporto
con il fondale.
In base alle capacità e al tipo di movimento, gli organismi
bentonici si distinguono in:
sessili, se vivono fissi sul fondo;
sedentari se hanno scarse capacità di movimento e si spostano solo occasionalmente;
erranti e vagili, se si muovono strisciando o per mezzo di appendici.

____________________________________________________________________
Inizi Mappa
o #Inizio
#Iniz
io