Sei sulla pagina 1di 27
23-9-2005 Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale - n, 122 ALLEGATO A (Asticolo 2) ULTERIOR! DEFINIZIONI 1. sccertamento® Vinsieme delle avi di conolo pubblico dirt ad acer in vin esclusivamente documentale che il progetto delle’ opere e gli impianti siano conformni tile norm vigeteehe spetino le presertzioai eg obbligh stabil : 2 certfcsfone energetic Se eiiacompes dle operon sve a egg ¢ certificezione delle ractomandark pet itinilighanento dea Prestazione energetica dell'edificio;,. lean eh sc ios ate af usin acer > degli occupanti mediante il controllo, all'interno degli ambienti, detla temperatura e, ove Tern iaptivi doe della emia, del pote rinqryo,e dela, porezza 4 crue clin open nl ogni Oa oo manutenzione dell'impianto, attravérso'comanda manuale, automatico o telematicn per, , Ja messa in funzione, i] govemo della combustione, il controllo ¢ la sorvegtianze delle. apparecchiature component Pimpianjo, af fine di utilizzare’ il calore prodotto convoglandcl ove perio ele quant ua Heer al phair contin ae 5. Sete sul edi avg impiant! sono le operazioni svolte da tect : See of te ofr Ue a Teventuale i.operazioni di ppanutenzione.ardinasja 0: saa ahs ou 6. edificio 4 uae pubslen 2m lio el ques rag, in ae Parte, Yartivitd isttuzionale dient pubblici; 7 eames 8 proptiet pa Ban eatin at poprit deilo Sidi eon 0 * degli enti locali,’ ndnché i aft eri! pubblic, anche economigi, destinato. sia allo svolgimento. delle attivith delliente, sia ad altre attivith 0 usi, compreso quello di abitazione privata, 8, esercizio.¢-mapytenzione di un implento termico 2 il complesso:di operazioni,-ehe < *- compart Tgssunrione di responsabilita finalizzata alla gestione degli impianti, < jnefdeite: Eonduzione, manutenzione ordinaria e straordinaria e ctittrélto, net rispetto “delle ‘ndrme in materia di sicurezzs, verjficare che:ie opers «-gliramapiate Je prescrizioni e gli obblighi stabiliti; s:xic-01 16, manutenziowe ondinarta + divso.e masmtanzione 1¢ component be possorincessoee efhitiuate in. ith di superficie delle parts opacaicoomyon is a di in ees pir. nh mit int gi re onret Oo 20. ponte termico 2 Ia discontinuita di isolamento termico che si pud verificare in corrispondenza agli innesti di elementi strutturali (Solai e pareti verticali o pareti verticali tra loro). ; 21. ponte termico corretto quando la trasmittanza termica della parete fittizia (il rato di arete estema in corrispondenza del ponte termico) non supera per pill del 15% Ia trasmitianza termica della parete corrente. 22. potenza termica convenzionale di un generatore di calore é 1a potenza termica del focolare diminuita della potenza termica persa al camino in regime di funzionamento continuo; l'unita di misura utilizzata é il kW. 23. potenza termica del focolare di un generatore di calore @ il prodotto del potere calorifico inferiore del combustbile impiegato e della portata di combustibile bruciato; Yrunita di misura utilizzata @ i kW. 24, proprietario dell‘impianto termico 2 il soggetto che, in tutto 0 in parte, 8 proprietario dell'impianto termico; nel caso di edifici dotati di impianti termici centralizzati amministrati in condominio e nel caso di soggetti diversi dalle persone fisiche gli obblighi e le responsabilita posti a carico del proprietario dal presente regolamento sono | da intendersiriferiti agli amministratori 238-2005 ‘Supplemenio’ ordiiarie ally. GAZZETTA UFFICIALE Serie generale’: n. 222 eet LS 25. tendimente.di combustions @ rendimepte.termica copvensionale di wa gentxatore caters 2 i rppero tna potenza tesmicn convensionle.¢ e potenzs wermica del 26. resdimente gohale, medio stagionale dell’enpiante termice 2 rapport oe ii febbisogno di enemgia termice utile per la. climatizzazione invernale ¢ |’ energia primaria delle fonti energetiche, ivi compresa Ienergia elettrica dei dispositivi.ausiligri, caloolato (coer rifiqsimanto ak poriodo annuals, di escectzic di.tai all’ ast..9 del deeneto dr] Presidente peep inchoate een ere ‘generatore sostituito, destinato ad erogere energia tetinics alleimedesiméintente’. 30. sepeibcl ai bs spunea alpen dea oc. sy alekabaque ween 31. terzo respoumabile delesereicio‘e dalla imaiivtentiime de * in ambiental Sur 32. trasmittanza termica flusso di calore che passa attraverso una paws pec ni? di superficie della parte per grado K difecara eT temperatura inten ad un locale ¢ la temperatura estema 0 de! locale contiguo. —4— 289-2008. ‘Supplementa ordinario alts GAZZETTA, UFFICIALE: Serie generale's n. 222 SS EE ALLEGATO B {Articolo 4) beep reg ‘METODOLOGIE DI CALCOLO DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Bw wake 1 esq tins oats 4 elated DLé metoddlogic di calodto.¢ i espressidne, attinverso“uno_o! pit desbrinni; della © Beiazone eretica degli eff sno definite Bai eve cat AN 4 coat, “tenendo —6— 239-2005 Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale -n. 122 a fc ALLEGATO C REQUISITI DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI 1) Fabbisogno di energia primaria 1 + Tabet 1 Valor ite pet abisogno anno cya rma pe clizaione ine per me gue i sopectcl utile dell edificio espresso in kWh Zona climatica . ¢ D 2 F aa [.@ ft @ a ‘lire ‘900 | “G01 |" 1400 ‘| s401 | 2100 2, tet +3000 cc | 6c | ce | oo | a GG as | 1s | 28 | 2s cae j ee | Pere eee te Mes | 145 i Le ' | valorf limite riportati in tabella 1 sono espreséj. i, funzigne ella. ’anna ) Veit volume lord, espresso in metricubi, delle parti di edificio riscaldate, définito dalle superficce o linia, Per valor di S/V compresi nell'intervalio 0.2 — 0.9 e analogemente, pet gradi giomo (GG) inet imi delle sone eimaiche rporat fo bali si procede mediante interpolazione 2) Trasmittanza termica delle strutture verticali opache Tabella 2. Valori limite della wasmittanza termica U delle struture i verticali opache espressa in W/ma°K Dall” 1 geanaio 2006 Dail” 1 gennaio 2009 Zona climatica U cwintk) U cwin'k) A 085, 0,72 B 0,64 0,54 C Ost 046 D 0,50 0,40 iE 0,46 0,37, F 0,44 0,35 — 16 — 28:9-2008. ‘Supplemento ordieario wa GAZZETTA UFFICIALE Serie generale - n. 222 a ener 3) Trabinittaizéa termica delle strutture orizzontali opache 5) Rendimento globale medio stagionale dell’impianto termico ‘ng = (15 +3 log Pn) % dove log Pn 2 il logaritmo in base 10 delta potenza utile nominale del generatore 0 dei generator di calore al servizio del singolo impinnto termico, espressa in kW. oo 2-9-2005 ‘Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE, Serie generale ~ n, 222 nt E oan ALLEGATO, D PREDISPOSIZIONI PER L’INTEGRAZIC SOLARI TERMICIE FOTOVOLTAICI NELLE. t COPERTUER ONT SA ‘L*ALLACCIO ALLE RETI DI TELERISCALDAMENTO 1. Al fine di assicurare Fintegrazione degli impiant solar temici e forovoltaici sulle coperture degli edifici si propppigono i seguenti quatten, gruppi di raccomandazioni: 2 Deve essere disponibile una superficie dela copertra dell'edifcio, © di pertinenza éell’edificio, con le seguenti carateristche: 2) orizzontale 0 esposta Sod-Est Su vest perl pret inclinat b) arizona eg ut planta deit aificto ° piiapeesLon te bere rng mare dicembre, aun thine stesso per pit del 10% deta supefici disponibile, » carters nee a ptr on eno een, «7 dope i di interfaccia con ° ‘treble per a manutesioe deg impart 4. E’ necessario prevedere, per Ia realizzaziode dei collegamenti dei collettori solari e dei moduli fotovoltaici al vano tecnico, un cavedio di sezione opportuna per poter alloggiare tuna conduttura di mandata ¢ una di ritomo all’impianto solare termico, due canaline (comugati) pet'tlegiiare + eolleganmeari eletrii-all'impianto fotsveltaico ed collegamento alla rete ditera, E’ necessario pittedére, per il colleganiento dell'impianto solare alle singole wtenze, ‘opportuni cavedi o vani che possano contenete la linea di mandata dell” acqua calda sanitaria un collegamento eletrico. 6. Per quanto riguarda, la predisposizione all'allaccio alle reti di teleriscaldamento tale prescrizione risulta obbligatoria nel caso: di presenza di tratte di rete ad una distanza inferior w mei L000 ovvero in presenza di proget aprova nel’ ambito di opportuni strumenti pianificatoti. — 8 239-2005 ‘Supplemento’ ordinario alla GAZZETTA. UFFICIALE Serie generale -'n. 222 a ALLEGATO E RELAZIONE TECNICA Di CUI ALL'ARTICOLO 28 BELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEE CONSUMO ENERGETICO DEGLI EDIFICL Te shine A olen tven pope ed spe co scheme necessarie per accertare Vosservanta delle norme vigenti da parte degli organismi pubblici competenti. ce Ear der a ed pn fl OT vipa a i documenti valued poreraf CF its ted te padp pepo ei jente'‘éon tt livelo di applicatione. «>» LL INFORMAZIONT GENERALE 80 So Sere bere 9 tad - RAGGA AGA Fa, ‘Comune di Provincia Progen perl reasoned ipeciiaio oper) : Sito in specifica Vubicazone o, in aiemativaindicae che 2 dx eificare nel ereno i cus riportano ii extrem el ceasmento al Noove Cataso Territorial), Concessione edilina n det WoT MBE RE eg gle te (Chassficazione Se edifcio (0 del complesso di edifci) i base alla categoria cal wrtivolé-3 Ue rogohimento; Per edifci costimiti da part appartenenti a categorie diferent spcificare le diverse categorie) [Numero delle unithsbitative ‘Committentti) Progetsta() deli impianti ermici edell'isolamento trmico delTedificio Diretore(i) degli impiant temic e deltisolamento termico deltedificio [1 Ledificio 0 i complesso di edifici rientsa tra quel di proprieta pubblica 0 adibiti ad uso pubblico i fini ‘defanicolo 5, comma, 15, del decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. 412. (utlizzo a ts ‘Dereza defacq di slimentasioe dei pec calor per posits magsoe 0 ug 4350 KW b) Specifiche del generatori di energia Fido termovenore Vslore nominal deta poteaza mica wile enimero temic wild combos pr pee abs ca) 109 Be Valore di progetin Valor minino prescrito dal regolamento °° 6 (senecessa) 7 Rendimentotermico ule al 30% Pa cael ely ie eeaiaciah Valore i progeto * Valor minino precrito dal egplamenio % (se moxsirioy Pez gli impiamt termici con o senza produzione di acqua calda sanitaria, che ulizzano, in wto 0 in parte, macchine copmenclos dl conga LAO ren ust din epee aie ne Picea peed ‘alore sono fornte indicando le carsteristiche normalmenteutilizzate per le specifiche apparecchiatme, applicando, ove esisteati, Je vigeatinorme tecaiche. 3-9-2005 Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale - u. 222 ©) Specifiche relative ai sistem di regolhzioiié dell'impismto terinich: * ‘Tipo di conduzione prevsta ( ) continua con atenoarione noturaa ) iotermitete Sistema di telegestione delTimipianto termico, te esstente Descrizione sintetica delle funzioni ‘Sistema di regolazione climatica in centrale termica (solo per impianti centalizzati) ‘Ceotalina climatica ‘Descrizionesintetica delle funzioni [Numero dei liveli di programmazione della trnperatura nelle 24 ore Organi di amazione Descriziooe sintetica delle funzioni Regolatori climatic delle singole Zone o unit immobiliai ‘Numero di apparecchi ‘Descrizione sintetica delle funzioni ‘Numero dei livelli di programmazione delta temperatura nelle 24 ore 7 Dia enn dle wap nite al © le igl m clascuns aventecaratzristiche 6 uso ed esposizioni uniform i immobiliari (solo per ¢) Terminali di erogazione dell'energia termica ‘Numero di apparecchi (quando applicable) Tipo Poteaza termica nominate (quando applicable) 1) Condotti di evacuazione dei prodotti della combustione ‘Deserizionee carateristiche principal Cdicare con quale norma stato eseguito il dmensionameato) g) Sistemi di trattamento dell'acqua (tipo di trattamento) 1h) Altre apparecchiatare e sistemi di rilevanite importanza funzionale i) Schemi funzionali dell'impianto termico 23.9-2005 ‘Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale - n. 22 ‘6. PRINCIPALI RISULTATI DET CALCOL a) Involucro edilizio ¢rieambi d’aria (Catatteristicbe trmiche, idrométriche ¢ di masta superfictle dei coisponenki opachi delTinvolueroedilzio Confronto con j valori limite riportati all’articolo 10 del decreig legislativo Vedi llega alla presente relazione (Caraueristiche termiche dei component inestati dell invelucroedilzio CConfrnto con valor limite rigor al'atcalo 10 dl dere legiaivo (Classe di permeabitih al ara del serramenti ester Vol atege allapreonte rebsione Ateausioce 6x poet termi (provement ecacot) : ‘Trasmittanza termicn (KY degli elemseot divisor tra allog o void inamobliri confnanti(stinguend parti vertcalie soli) ‘Confronio con il valore limite riportato all ancolo 10 del decreto leisatvo Verifica termoigrometrica ‘Vedi allegat alla presente relazione ‘Numert diricambi d'ria (media telle 24 or) - specifcate per le diverse zone Portata daria di ricambio (G) solo nei casi di ventilazione meccanica contollata_ mh Porta delTaria cicoluine anravetso apparecchiature di recupero del calore disperso (solo se previste dal progetto) mh ‘Rentimento termico delle apparecchiature di recupero del calore disperso (solo se previste dal progetto) b) Valore dei rendimenti medi stagionali di progetto ) Fabbisogno anané di energia primaria per la climatizzazione invernale ‘Metodo di calcolo uilizzto(indicazione obbligaioria) ‘Valor di progetio Wives? anno + (Confronto con il valor limite riportato all asticolo 10 del decreto legislative kWivin?- anno 4) Fabbisogno energetico normalizzato per Ia climatizzazione invernale ‘Valore di progetto 7 Cog tm GG ¢) Predisposizione delle opere per I'installazione di fonti rinnovabili Deserizione ‘Vedi allegati alla presente relazione ‘f Impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria Descrizione, caratterstche tecriche e percentuale di copertura del fabbisogno annvo 3B 3-9-2005 ‘Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale - n, 222 EE 7. ELEMENTI SPECIFICI CHE MOTIVANO, EVENTUAL DEROGHE A NOQRME FISSATE DALLA NORMATIVA VIGENTE Nei casi in cui Ia normativa vigente consente di derogare ad obblighi Zenealmenit valid (a soo titolo ai empl si cita Fobbligo di adozione di pannellisolati per It produzione di acqua caida sanitaria negli edificl pubblici), in (questa sezione vanno adeguatamente illustra i moti che giustificano la droga rel caso specifica. 8. DOCUMENTAZIONE ALLEGATA (clenco indicative) IN plane di ciasun pian del edifie conorentament e indcasione dso prevalent de singoli acl 1X. prospiti sezion degli efi coe evideniazione di even sistem di protezione solar. IN. elaborati grafcirelatvi ad eventual sstemi solari passivispecificatamente progetai per favorie 10 sfrotamento degli apport sola NN. schemifanzionali deltimpianto temico coadeoeat li elemeati di cui alTanalogn voce del paragrafo Dati oe IN. tabelle con indicazione delle caratierstiche termiche, temoigrometrche e massa efficace dei companenti IN. tabelle con indicazione delle caratterstche termiche dei component fiestati deinvoluero edilzio€ loro permeabilitaall'sria. ‘Altri evenmual allegati 10, DICHIARAZIONE DI RISPONDENZA 1 sodoscrino, iscrto a indica ab, orine 0 collegio professional di appartenenza, nonché provncis, numero Nae in OSSERVAEIONG dei radi al eno ean dopa te nego ronrte ‘¢ gil interventi matetentiV! effettuati per risolvete il probleme, i ‘Nello spazio RACEOMANDAZIONT devone exspie fornite dal tecnico le raccomandadioni ritenute ‘opportune in merito ad eventuali carenze ‘nom eliminate, tali comungue da non arrecare un immediato pericolo alle persone, agli animall Ei é ai beat. tecnico inde le “op ecessarie peril ripristioo dele normali condition! i furzionamento del'hmplante 2 cul responsabile ‘delVimplante deve proveedere entro breve tempo. [Nelié spazio PRESCRIZIONE il tecnico, avendo'riscontrato ¢ non eliminato carenze tai da arrecare uD immediato pericola alle persone, agli animali demestici ¢ ai beni, dopo aver messo fuori sepviaio Vapparecchio ¢ diffidate oceupante dal suo wtilizzo, indiea le operazioni mecessarie per il ripristine delle condizioni di sicurezza. ‘Tuite le note riportate negli spati OSSERVAZIONI, RACCOMANDAZIONI; PRESCRIZIONI devo emere specificale detinglistamente (ed esempio: isan foro di ventitixiede’innufficients, ma fore. di ventitazione esistente di 100 cmd portare x 160 ca) ‘Si rammeata che il controllo del rendimento di combustione, di cal al punto D, deve essere effettuato con la peciodictth stabilita al coms 3 del’allegato L al presente decreto legislative, —7— 23-9-2005 Supplemento ordinarlé ‘lla ‘GAZZETTA UFFICIALE, Serie generale - 0. 222 ALLEGATO G RAPPORTO DI CONTROLLO TECNICO PER IMPIANTO TERMICO DI POTENZA INFERIORE A 35 kW IL RAPFORTO DI CONTROLLO DEVE ESSERE COMPSLATO DALL‘OFERATORE INCARICATO E CONSEGNATO IN COPIA ‘AL RESPONSABILE DELLIMPIANTO, CHE NR DEVE CONFERMARE RICEVUTA PER PRESA VISIONE. Impianto termico sito nel Comune di —B— Mareatre ction enerptic (cco el Precis a Rapala saver 1996 60) ‘Ricaklaments Acqua cada sanitara Caldas pe” BO CO Tiraggie satwale O forza G Gp O Gasolio Kerosene DA tae "Locale intallazione B-DOCUMENTAZIONE TECNICA DI 81 NO NCP |- Disposiivo rompiiraggio antvento St NO NC] CORREDO 4] | rive di evident trace gi : = Dichiar, diconformithdeltimpian’o —¢)C)_]| | deterioramento, ossidazioné elo ~ Libretto di impianto 0 GO @ || comesione oqo ~ Libretto d'uso € manutenzione DO O]|. scaiatoce tat fami palto ay |C. ESAME VISIVO DEL LOCALE DI - Accensione ¢ funzionamento INSTALLAZIONE regolari ~ Toneita del locale di installazione = OES” : ~ Dispostivi di comando e + Adeguate dimensioni aperture regolazione funzionanti ventilazione oa ‘correttamente, ooo Aperture di ventilazione libere da 1a | [> Assenza di perditee ossidaziont ‘ostruzioni ane ai/sui raccordi ooo D. ESAME VISIVO DEI CANALI DA = Valvola di sicurezza contro la | |, sovrapressione a scarica libero a 8 5 + Vaso di espansiong catico : ee DC D | | Disposiivt di sicurezza non ee = Curve conte OO} | maemesti le corocirnitat ~ Lunghezza correita oog ~ Buono stata di conservazione ooa IE. CONTROLLO EVACUAZIONE DEI PRODOTT! | |- Organi soggett a sollecitazioni DELLA COMBUSTIONE termiche integr e senza segni di usura e/o deformazione + Searico in camino singolo © DB |}. Circuito aria putito libero de ~ Scarico in canta fumnaria'coflertiva {qoalsiasi impedimento o ramificata CD GO |}- Goarnizione 4i accoppiamento at + Seatico a parete OO DJ} generators integra ooo ~ Pecapparecchio a tiraggio natural, =: , A non esistono riflusi dei furni nel |G. CONTROLLO locale i oaa DELL'IMPIANTO ~ Perapparecch a traseio forate Popesive Nenepaive NAsnoaapticaile assenza perdi datcondotidi pepe F. CONTROLLO DELL’ APPARECCHIO - Controllo stenzafughe digs «= «oO 0 - Verifica visiva coibentazioni ooo Ugelli del bruciatore principale e del Verifica effcienza evacuazione bruciatore pilota (se esiste) puliti 50 GO) | fam ooa 3-9-2005 ‘Supplemento ordinario alla GAZZETTA UFFICIALB Serie generale - H. CONTROLLO DEL RENDIMENTO DI COMBUSTIONE, bee ye Effemato =O Non effetmato C1 [Remap fami 0) Temp amb. CC) 02%) CO; () Bacharach @) ain nhe {i cc Ca ee ee name a ae ee ‘Ai fini della sicureaza ’impianto pud Tunzionare sto PRESCRIZIONI ©: ¢in axesa ct quest interven ipianto wot pub esse rnd funzione) 1 tecnico declina altresi ogni responsabilita per sinistri a persone, animali o cose derivanti da manomissione