Sei sulla pagina 1di 40

Lunedì 19 febbraio 2018 ANNO 94 - N.

49 - € 1,40* IN ITALIA
EDIZIONE NAZIONALE www.corrieredellosport.it

Effetto Ringhio: il Milan continua a volare (1-0) Bufera

GATTUSO DA URLO
nell’Inter
Ma i cinesi
non mollano

NON SI FERMA PIÙ


Spalletti
Contestazione
dei tifosi
Bonaventura piega la Samp Fedele
il club si fida
dell’allenatore
quinta vittoria in sei partite e Guadagno
14-15 Ramazzotti 19

IL COMMENTO
NAPOLI E JUVE
di Alessandro Vocalelli

TESTA A TESTA:
1-0 A SPAL E TORO
ALLEGRI PUNGE
«SENZA EUROPA
Lo scudetto SARANNO UN PO’
più combattuto OSSESSIONATI»
stavolta si vince
... di mercoledì
SARRI REPLICA
«TUTTA ADRENALINA»

I BERNARDESCHI
l più bel duello che si sia
visto in Italia negli ultimi
anni - roba da far rivive-
re le grandi sfide tra Real E HIGUAIN: ALLARME

SCINTILLE
e Barça - va avanti a colpi
da record. Solo l’Inter, un-
dici anni fa, era riuscita far
più dei 66 punti del Napo-
li dopo 25 giornate. E nes-
suno è stato capace, da se-
conda in classifica, di met-
terne insieme 65. Insom-

SCUDETTO
ma, una lunga volata senza
precedenti.
13

SERIE A - 25ª giornata


Atalanta-Fiorentina 1-1
Benevento-Crotone 3-2
Bologna-Sassuolo 2-1
Chievo-Cagliari (g.sab.) 2-1
Genoa-Inter (g.sab.) 2-0
Milan-Sampdoria 1-0
Napoli-Spal 1-0
Torino-Juventus 0-1 Bonsignore, Giordano, Mandarini, Pinna e Polverosi 2-13
Udinese-Roma (g.sab.) 0-2
Oggi
Lazio-H. Verona ore 20.45
CLASSIFICA IL POSTICIPO DI A SERIE B GIOCHI INVERNALI
Napoli 66 Fiorentina 32
Juventus 65
Roma 50
Genoa
Bologna 30
30
Inzaghi a caccia Il Frosinone Mostro Hirscher
del quarto posto corre verso la A può fare la storia
Inter 48 Cagliari 25
Lazio 46 Chievo 25
Sampdoria 41 Sassuolo 23
Milan 41 Crotone 21
Atalanta 38 Spal 17 Alle 20.45 la Lazio sfida il Verona Battuto l’Ascoli (2-0), riaggancia Secondo oro nel gigante
Torino 36 H. Verona 16 se vince entra in zona Champions l’Empoli al comando. Cade la Ternana e ne ha altri due nel mirino
Udinese 33 Benevento 10
ISSN CARTA 2531-3266
DIGITALE 2499-5541

Rindone 21 24-25 Dolfin e Solms 32-35


80219

9 772531 326409
2 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO
primo piano LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

il duello

Continua lo straordinario testa a testa tra la capolista e i campioni in carica

206

Il massimo
NAPOLI E JUVE
di punti
A 13 gare dalla
Proiettando il loro rendimento
fine, Napoli e
Juventus possono a fine campionato si ottiene
conquistare ancora
39 punti ciascuna.
Ma, con lo scontro
una classifica mai vista, con
diretto da giocare,
è evidente che le due squadre in tripla cifra
non possono
conquistare
entrambe 39 punti, di Alberto Polverosi Juventus di Antonio Con- roso sorpasso della

C
ma al massimo una te e alla Roma di Rudi Gar- Juventus sull’Inter,
39 e una 36. Che entodue punti il Na- cia nel campionato 2013- nel tristemente (per i
porterebbe il totale poli, centouno la Ju- 14. I bianconeri arrivaro- nerazzurri) e follemen-
a 206 punti. ventus. E’ una pro- no a 102, i giallorossi a 85, te (per i bianconeri) famo-
iezione spaventosa in totale 187 punti. Le altre, so pomeriggio del 5 mag-

9
che, per diventare realtà, stracciate. Ma allora era sta- gio 2002: la squadra di Hec-
ha bisogno di sole vittorie to tutto diverso, la Juve ave- tor Cuper crollò all’Olim-
sia della capolista che della va stradominato il campio- pico contro la Lazio (al 44'
inseguitrice. Ma non basta, nato, la Roma aveva resisti- del primo tempo stava vin-
perché ci va messo anche lo to fino a un certo punto, poi cendo 2-1 ed era campione
scontro diretto del 22 apri- aveva mollato. Adesso non d’Italia...) e la Juve vinse a
le, così il Napoli può arrivare è così. Il Napoli è avanti e la Udine. Tanto per ricorda-
a 105 e la Juve restare a 101, Juve non molla. re, l’Inter venne sor-
Vittorie di fila
del Napoli
E’ il nuovo record di
oppure la Juve sale a 104 e il
Napoli rimane a 102 o infi- IL PASSATO. Ci sono stati al-
ne il Napoli va tri campiona-
passata anche dal-
la Roma e arrivò
al terzo posto.
66
I punti attuali
vittorie consecutive a 103 e la Juve ti così combat- dalla squadra di Sarri
della società. a 102. In qua- Occhio all’11 tuti e spesso la I L CA L E N D A-
lunque modo
marzo: Napoli
Juventus ne è RIO. Ma da ora
105
9
finisca, siamo stata protago- al giorno dello
di fronte a un in casa Inter nista. Nell’81- scontro diret- Il massimo di punti
campionato Juve a Torino 82 conqui- to, il prossimo raggiungibili
fantastico, non stò lo scudet- 22 aprile all’Al- dagli azzurri
giocato ma ga- con l’Udinese to all’ultima lianz Stadium di
loppato a una giornata, vin- Torino, c’è una gior-
velocità folle. cendo a Catan- nata che può decide-
Ieri poteva scapparci una zaro (rigore di Brady) men- re l’allungo del Napoli o il
Vittorie di fila frenatina della Juve, del re- tre la Fiorentina pareggia- sorpasso della Juve? Come
della Juventus sto giocava il derby sul cam- va a Cagliari (gol annullato detto, poteva essere quella
Il record bianconero po dove il Torino, da quan- a Graziani), fra le polemi- di ieri a favore degli azzur-
è 15 successi di fila do lo allena Mazzarri, non che furibonde della fami- ri, ma non è andata così. La
(stagione 2015/16). aveva mai perso. E invece la glia Pontello, proprieta- prossima prevede Juve-A-
distanza è rimasta intatta: ria del club viola. Qualche talanta e Cagliari-Napoli,
un solo punto di differenza, anno prima, campionato con un grado di difficol-
a conferma di un equilibrio 76-77, Juve prima a 51 pun- tà simile; poi ecco l’incro-
che a noi piace da morire. ti, Torino secondo a 50, col cio-Capitale, con Lazio-Juve
sorpasso alla 27a giornata (il 3 marzo alle 18) e Napo-
IL RECORD. Dal campionato quando i bianconeri vin- li-Roma (stesso giorno ma
dei tre punti (stagione 94- sero proprio contro il Napo- alle 20.45), in questo caso il
95), il record della somma li e i granata pareggiarono Napoli può sperare nel col-
dei punti delle prime due all’Olimpico contro la Lazio. po di Inzaghi all’Olimpico,
in classifica appartiene alla E più di recente, il clamo- ma Allegri può confidare lo La gioia del Napoli, alla nona vittoria di fila, attorno ad Allan MOSCA

NONO SUCCESSO CONSECUTIVO

1 0 Anche un palo di Insigne ma niente goleada con la timida Spal


NAPOLI SPAL
4-3-3 3-5-1-1 di Antonio Giordano
NAPOLI ALLAN FA LA COSA GIUSTA
• AVANZA UN NAPOLI MINORE
Reina  6 Meret  6,5

E
Hysaj  6 Salamon  5,5


Albiol  6 Vicari  6 a lla fine, vissero
Koulibaly  6,5 Felipe  5,5 (egualmente) tutti fe-
Mario Rui  6 Lazzari  5,5
lici e contenti: perché zo uomo, cioè Allan, e il gioco tempo), un angolo per crea- razzarsene con leggerezza, sono lo specchio della veri-
Allan  6,5 Schiattarella  6
Jorginho  6 Viviani  5,5 ci sono partite spor- è fatto. Elementare, Watson: re un pizzico di pathos (ma e poi un logorroico ciancia- tà (in certi casi) e a Semplici
che, apparentemente digeri- il resto è assoluto dominio a dieci dalla fine), poi una ti- re, un po’ troppo orizzontale, rimane una sola conclusio-

(45’ st Diawara)  sv Grassi  6
Hamsik  5,5 (30’ st Floccari)  sv bili e invece perfide, in cui il senza strafare, magari met- mida presenza che però sa di perché Semplici si tiene bas- ne, mentre a Sarri la certez-
rischio è inversamente pro- tendo a rischio (ma teorica- assenza dalla lotta. Il Napo- so, alimenta il caos in mezzo za di aver potuto attraversare

• •
(25’ st Zielinski)  6,5 Drame  5
Callejon  6 (16’ st Costa)  5,5 porzionale al coefficiente di mente) le coronarie perché si li, e stavolta chissà se c’en- al campo e dimentica ch’è già un’altra giornata senza spre-
(41’ st Rog)  sv Kurtic  5 difficoltà. Napoli 1, Spal 0: e sa, basta poco (una palla im- tri l'inconscio, si (ri)pren- sotto. Mica facile inventarsi care troppe gocce di sudore e
Mertens  6 Antenucci  5,5 ciò che resta di un’ora e mez- pazzita, un mischione, gli dei de il primo posto in classifi- la vita proprio al san Paolo e solo l’adrenalina che Hamsik
Insigne  6 (37’ st Paloschi)  sv za inconsueta, in cui la Gran- che scelgono); ma il 66% di ca mentre la Juventus starà contro il Napoli e la sensazio- ha consumato dopo che gli è
de Bellezza evapora e lascia possesso ed il doppio di pal- ancora festeggiando la vit- ne di superiorità sarebbe im- stato annullato il gol (giusta-
All.: Sarri  6 All.: Semplici  5,5
che le emozioni galleggino a loni giocati (759 contro 384), toria sul derby e non ha ne- barazzante se Meret restasse mente) dal Var, senza che gli
intermittenza, è la nona vitto- rappresentano la cartina di anche fatto in tempo ad ac- su livelli banali: lo scatto su si potesse cancellare il giallo
A disposizione: Sepe, A disposizione: Gomis, ria consecutiva in campiona- tornasole d’una domenica cendere il televisore: in sei Callejon (9') ha il merito di per eccesso di esultanza. E’
Rafael, Maggio, Tonel- Marchegiani, Simic, to, questo primato sviluppa- assolutamente comoda, at- minuti ci sono una parabo- lasciare una chanches al di- rimasto poc’altro da fare, a
li, Ounas. Machach. Vaisanen, Vitale, Ever- to nel corso della stessa sta- traversata senza conceder- la alla Insigne (fuori di nien- vertimento e poi la manona quel punto, se non limitarsi a
ton, Bonazzoli, Schiavon. gione che dà un senso alla fa- si e senza subire, rimanen- te), un palo dello scugnizzo su Insigne (25') ha il torto di tenere alta la linea difensiva e
tica di aver dovuto gestire il do autorevolmente Napo- (con deviazione) e poi l’1-0, spalancare la Spal alla rasse- poi a mischiare il Napoli (illu-
dopo-derby di Torino, la fati- li e recitando un monologo. che rappresenta la spruzza- gnazione e il Napoli alla as- minato da uno Zielinski scin-
ca più «rovinosa» di una do- ta di camomilla sulla partita. suefazione del suo calcio de- tillante) e comunque sempre
MARCATORI: 6’ pt Allan. ARBITRO: Gavillucci di menica assai normale. In fin OH, MADAME. Il San Paolo purato dai ritmi, sviluppato incline a starsene nella metà
Latina 6. Guardalinee: Marrazzo e Bottegoni. Var: dei conti, talvolta, basta poco: è inavvicinabile e la Spal ci FANTASMI? Dev’esser stata la con alcune variazioni (Mer- campo avversaria (più a sini-
Mariani. Avar: Longo. Quar to uomo: Abbatista. un’infarinatura di calcio dan- mette anche un po’ del suo, (in)consistenza altrui a ispi- tens defilato o a sfilare tra le stra che altro, come abitudi-
ASSIST: Callejon (N). AMMONITI: Kurtic (S) 40’ pt, zato, la verticalità costruita decidendo di restare (e ve- rare il Napoli, padrone d’una linee, per favorire gli inseri- ne), per risistemarsi davanti
Felipe (S) 32’ st, Costa (S) 38’st, Salamon (S) 39’ in allenamento attraverso il ramente) ai margini del- gara che diventa un monolo- menti di Insigne e Callejon) alla Juventus: ma s’è capito se
st per gioco falloso; Hamsik (N) 23’ st per compor- palleggio stretto, il triangolo la speranza: un tiro per co- go e concede solo alla follia e comunque redditizio. il potere logora chi ce l’ha o
tamento scorretto. NOTE: Spettatori trentatremila sull’asse Mertens-Callejon stringere Reina a sporcarsi di rimescolarla: Jorginho ha chi non ce l’ha?
circa. Angoli 9-1. Recupero: 1’ pt, 5’ st. per mandare «dentro» il ter- le mani (ma al 43' del primo Kurtic addosso, ma può sba- TROPPO FACILE. Le statistiche ©RIPRODUZIONE RISERVATA
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
primo piano CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 3
il duello

Entrambe hanno vinto le rispettive partite, mantenendo un ritmo da record COSÌ FINO
ALLA FINE

VANNO A 200
DEL TORNEO

25 febbraio
JUVENTUS-ATALANTA
7ª di ritorno serie A
26 febbraio
CAGLIARI-NAPOLI
7ª di ritorno serie A
3 marzo
stesso in Di Francesco anche NAPOLI-ROMA
se gioca in trasferta. E’ la 9ª LAZIO-JUVENTUS
giornata, l’11 marzo, che la 8ª di ritorno serie A
Juve aspetta con una speran- 11 marzo
za più forte: il Napoli va a San INTER-NAPOLI
Siro per incontrare l’Inter, la JUVENTUS-UDINESE
Juventus gioca 9ª di ritorno serie A
17 marzo
in casa contro SPAL-JUVENTUS
Scontro l’Udinese. Se
LE GRANDI NEGLI ANNI 10ª di ritorno serie A
diretto l’Inter è quella 18 marzo
di Marassi, al- VOLATE DUEMILA
NAPOLI-GENOA
il 22 aprile lora le speran- 10ª di ritorno serie A
all’Allianz ze di Allegri si DALLO SPAREGGIO SOLO CONTE 31 marzo
azzerano, se in- SASSUOLO-NAPOLI
Arena
vece la squadra
NEL 1964 FINO AL MOU E VILANOVA JUVENTUS-MILAN
di Spalletti re- PIANTO DI RONALDO A QUOTA 100 11ª di ritorno serie A
cupera un po- 8 aprile
NAPOLI-CHIEVO
chino, almeno sul piano NON È RARO UN TESTA A NEGLI ANNI DUEMILA, LE
BENEVENTO-JUVENTUS
dell’orgoglio può contra- TESTA SERRATO NELLA SQUADRE CHE HANNO 12ª di ritorno serie A
stare il Napoli. STORIA DEL CAMPIONATO SFONDATO IL MURO DEI 15 aprile
ITALIANO: CASO UNICO CENTO PUNTI SONO MILAN-NAPOLI
LA DIFFERENZA. Da tre anni fu il campionato 1963-64, state appena tre nei JUVE-SAMPDORIA
Napoli e Juve seguono un cal- quando Bologna e Inter principali campionati 13ª di ritorno serie A
cio diverso, ma il Napoli ha ri- finirono appaiate a 54 europei. In Italia, con il 18 aprile
dotto (anzi, annullato) punti. Il 7 giugno 1964 a campionato a 20 squadre NAPOLI-UDINESE
la distanza in que- Roma il Bologna vinse lo (dal 2004-05) soltanto la CROTONE-JUVENTUS

65
I punti attuali della
sto campionato
da fantascien-
za. Il Napoli
spareggio 2-0 e strappò lo
scudetto all’Inter di
Herrera.
Juventus di Antonio
Conte nella stagione
2013-2014 ha superato la
14ª di ritorno serie A
22 aprile
JUVENTUS-NAPOLI
15ª di ritorno serie A
squadra di Allegri vince perché Tre anni dopo la Juve quota dei 100,
29 aprile
gioca bene o scavalcò l’Inter (sconfitta raggiungendo 102 punti

104
FIORENTINA-NAPOLI
molto bene, a Mantova) all’ultima grazie a 33 vittorie, tre
INTER-JUVENTUS
la Juve vince giornata. E’ rimasto pareggi e 2 sconfitte. 16ª di ritorno serie A
Il massimo di punti anche quan- famoso il testa a testa tra In Europa, hanno toccato 6 maggio
raggiungibili dalla do non gio- Juventus e Torino nel i 100 punti il Real Madrid JUVENTUS-BOLOGNA
squadra bianconera ca bene. Il Na- 1975-76, che si chiuse con nel 2011-12, allenato da NAPOLI-TORINO
poli è bello fuori, i bianconeri primi con 51 José Mourinho, che lasciò 17ª di ritorno serie A
la Juve è forte den- punti (su 60: campionato a 9 punti il Barcellona, e lo 13 maggio
tro. Il Napoli incanta, la a 16 squadre) e il Torino stesso Barça la stagione ROMA-JUVENTUS
Juve intimorisce. Il Napoli ti secondo a 50. successiva, 2012-13, con SAMPDORIA-NAPOLI
conquista, la Juve conquista. La stessa Juve bruciò la Tito Vilanova in panchina, 18ª di ritorno serie A
All’ultima giornata sono in Fiorentina nel 1982, che staccò il Real di 15 20 maggio
programma Napoli-Croto- vincendo a Catanzaro punti. JUVENTUS-VERONA
ne e Juve-Verona, se dopo mentre la Viola pareggiò a In questa stagione tra i NAPOLI-CROTONE
38 giornate arrivasse- Cagliari. grandi tornei europei altre 19ª di ritorno serie A
ro una accanto all’al- Più recenti il rush con tre squadre possono
NB: La Lega ha disposto
tra, sarebbe un pec- sorpasso finale della toccare e superare quota il calendario di anticipi e
cato assegnare lo Lazio nel 2000 sulla Juve 100: il Manchester City di posticipi fino alla 10ª di ritorno.
scudetto o per gli (ko nel pantano di Guardiola (ha 72 punti a 11 Rimangono da definire quelli
scontri diretti o per Perugia) e l’Inter beffata il gare dalla fine), il Psg di dalla 11ª fino alla conclusione
la differenza-reti. Se 5 maggio 2002 (ko a Emery (68 punti a 12 dalla del campionato, che saranno
accadesse, sarebbe bello Roma con la Lazio con fine), il Barça di Valverde definiti anche in base agli
lo spareggio. Ma non si può. Ronaldo in lacrime) e (ha 62 punti a 14 dalla impegni delle squadre italiane
©RIPRODUZIONE RISERVATA scavalcata dalla Juve. fine). nelle coppe.
La Juve si stringe attorno ad Alex Sandro: suo il gol derby GETTY

DERBY AI BIANCONERI

0 1 Allegri perde anche il Pipita ma tiene il passo della capolista


TORINO JUVENTUS
4-4-1-1 4-3-3 di Alberto Polverosi
INVIATO A TORINO TOR...INO, BASTA MEZZA JUVE
LA FIRMA È DI ALEX SANDRO
N

Sirigu  6 Szczesny  6
De Silvestri  5,5 De Sciglio  6 on si è fermata
(35’ st Edera)  sv Rugani  6,5 nemmeno stavol-
N’Koulou  6 Chiellini  6,5 ta. Con una mez-

Burdisso  6 Asamoah  6
za dozzina di tito- un quarto d’ora fuori anche partita si è riempita di falli IL GOL DELLE ALI. La Juve ha palleggio. Baselli non riusci-
Molinaro  5,5 Sturaro  6,5
Iago Falque  6 Pjanic  7 lari divisi fra casa, inferme- Higuain, travolto da un’u- brutti, alcuni da giallo, altri segnato quando la partita va più a pressare Pjanic, tor-
Rincon  6 Khedira  6 ria e panchina per acciac- scita di Sirigu. Il tecnico li- da rosso, solo che i cartelli- era ancora in perfetto equi- nato ai suoi livelli, così Maz-
Obi  7 Douglas Costa  5,5 chi vari, senza centravanti vornese aveva due possibi- ni sono rimasti tutti nel ta- librio. Bernardeschi ha vin- zarri l’ha tolto per dare più
(27’ st Acquah)  5,5 (21’ st Dybala)  5,5 e in casa del Toro, la Juve ha lità: o Dybala subito (però schino dell’arbitro. Mazzar- to un contrasto con Ansaldi, forza all’attacco con Niang.
Ansaldi  6 Higuain  sv continuato a vincere e a non giocava da 43 giorni e ri aveva messo Baselli su Pja- ha appoggiato ad Alex San- Toro col 4-2-3-1, con Obi e
Baselli  5 (16’ pt Bernardeschi)  7,5 non subire gol. In campio- mancava un’ora alla fine del- nic e in mezzo al campo le dro ed è partito sulla destra, Rincon dietro al trio Ansal-
(9’ st Niang)  5,5 (47’ st Lichtsteiner)  sv nato ha subìto l’ultimo il 30 la partita) o Bernardeschi. coppie erano Rincon-Khe- dove il compagno gli ha re- di-Iago Falque-Niang e a Be-
Belotti  5 Alex Sandro  7,5 dicembre scorso, a Verona, Scegliendo l’ex viola ha vin- dira e Obi-Sturaro, che stava capitato la palla, lì ha puntato lotti. Ma quando è arrivato il
sei partite fa, e il Torino ha to la partita. Douglas Costa a destra per dare più coper- Molinaro, si è preso con for- momento di Dybala (è usci-
All. Mazzarri  6 All. Allegri  7,5
fatto troppo poco per pro- è diventato centravanti, Ber- tura a Douglas Costa. Quan- za e tecnica un rimpallo e ha to Douglas Costa), la Juve ha
varci. Non che la Juve abbia nardeschi è andato a destra do il Torino doveva impo- crossato quasi dal fondo: pri- preso il sopravvento, con 3
A disposizione: V. Milin- A disposizione: Buffon, entusiasmato sul piano del e da quella fascia sono co- stare, Rincon arretrava fra ma del cross, la difesa grana- occasioni da gol in quattro
kovic, Bonifazi, Moretti, Barzagli, Höwedes, gioco, ma come è fatta que- minciate a piovere meteori- i due centrali e faceva par- ta era sistemata in modo cor- minuti, tutte sui piedi del
Barreca, Valdifiori, Be- Benatia, Marchisio, sta squadra si sa, se le dai un ti in area granata. Non solo, tire l’azione. Era prezioso il retto, N’Koulou copriva Stu- 10 argentino, ma tutte sba-
renguer, Ljajic, Ichazo Bentancur, Pinsoglio dito ti prende un braccio. E sfruttando la tecnica di Dou- lavoro di rottura di Obi, ca- raro e De Silvestri control- gliate. Nel finale la squadra
alla prima occasione vera, la glas Costa (anche se non nel- pace di recuperare un pal- lava Alex Sandro, ma i due campione d’Italia si è abbas-
Juve ha segnato e vinto. Così la sua giornata migliore) ha lone dietro l’altro. Davanti, difensori sono stati attrat- sata molto, come aveva fat-
il Napoli non è scappato ed messo un altro palleggiato- però, era calma piatta. Be- ti dalla palla e hanno perso to sciaguratamente contro il
MARCATORI: 34’ pt Alex Sandro. ARBITRO: Orsato era questo l’unico obiettivo re fra le linee del Toro e ha lotti ha avuto una sola occa- l’uomo, così Alex Sandro era Tottenham, solo che stavolta
di Schio 5. Guardalinee: Di Fiore e Tegoni. Quarto di giornata dei bianconeri. così allentato le marcature sione in contropiede, dopo solo quando ha toccato in non aveva davanti né Kane,
uomo: Banti. Var: Irrati. Avar: Vuoto. ASSIST: Ber- granata in mezzo al campo. un contrasto vinto da Obi, rete non più lontano di due né Eriksen, così ha portato
nardeschi (J). AMMONITI: 20’ st De Sciglio (J) e 47’ FUORI HIGUAIN. Allegri aveva ma ha controllato malissi- metri dalla linea di porta. via una vittoria pesantissi-
st Molinaro (T) per gioco falloso. NOTE: Spettatori dovuto rinunciare in parten- MARCATURE DIRETTE. E’ sta- mo il pallone. Il gallo non ha ma dal campo dove il Toro
paganti 14.081 per un incasso di € 375.249. Abbo- za a Mandzukic, Cuadrado, to un derby duro, gli scon- mai inciso e perché il Toro LE OCCASIONI DI DYBALA. La di Mazzarri non aveva an-
nati 12.024 per una quota di € 194.166. Angoli: 3-2 Matuidi, Benatia (in panchi- tri non sono mancati. Or- sia davvero pericoloso ha Juve è rientrata dall’interval- cora perso.
per la Juventus. Recupero: 2’ nel pt, 4’ nel st na col mal di schiena) e dopo sato ha fatto giocare, ma la bisogno del suo bomber. lo controllando la partita col ©RIPRODUZIONE RISERVATA
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
NAPOLI-SPAL 1-0 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 5
25ª GIORNATA

UN MESE Il tecnico del Napoli critica i suoi («Troppo leziosi, era una gara
DI CALCIO
da chiudere prima»), poi ribatte alle frecciate del collega juventino

SARRI E SILURI
OGGI

(serie A, 25ª giornata)


ore 20.45 Lazio-H. Verona
MERCOLEDÌ 21 FEBBRAIO

(Champions League)
ore 20.45 Shakhtar D.-Roma

Replica ad Allegri
GIOVEDÌ 22 FEBBRAIO da sorridere, e anche ap-
plaudire, però Sarri è trop-
(Europa League) po intelligente per non sot-
ore 19 Lipsia-Napoli
Lazio-Steaua Bucarest
«Ossessione? tolineare quanto accaduto.
«Dopo il Lipsia mi aspetta-
Massimiliano Allegri
allenatore Juventus
«Al Napoli è rimasto
Occhio, a volte
ore 21.05 Atalanta-Borussia D. vo una risposta, e devo dire
Milan-Ludogorets che siamo partiti talmen- solo il campionato e
te bene che poi ci siamo sicuramente sono
SABATO 24 FEBBRAIO
può trasformarsi dimenticati di chiudere la
partita. Un errore». Proprio un po’ ossessionati
(serie A, 26ª giornata) da questa cosa.
in adrenalina»
così. Fermo restando un al-
ore 18 Bologna-Genoa tro aspetto che, nell’ambi- Complimenti perché
ore 20.45 Inter-Benevento to di una sana autocritica, stanno tenendo testa

A
DOMENICA 25 FEBBRAIO
non può comunque pas- a una squadra che ha
llegri chiama: sare inosservato in base al
«Complimen- passato recente: «Questa vinto sei scudetti di
(serie A, 26ª giornata)
ore 12.30 Crotone-Spal ti al Napoli per gara mi ha ricordato quella seguito».
ore 15 Fiorentina-Chievo quello che sta con il Sassuolo di un anno
facendo. Tra l’altro a loro è fa: quando subimmo il pa- Così ieri il tecnico a Sky
H. Verona-Torino
rimasto solo il campionato reggio al primo gol subito».
Sampdoria-Udinese e saranno un po’ ossessio-
Sassuolo-Lazio nati». Sarri risponde: «L’os- TROPPO LEZIOSI. Qualcosa
ore 18 Juventus-Atalanta sessione è un sentimen- è cambiato, sì. Tante cose
ore 20.45 Roma-Milan to illogico e nei periodi per la verità: il Napoli rie- vece è bastata la zampata
lunghi non fa certamente sce a vincere anche quan- di Allan. Uno degli uomi-
LUNEDÌ 26 FEBBRAIO
bene. Però nel breve, come do non brilla e soprattutto ni risparmiati con il Lipsia.
(serie A, 26ª giornata) tutti gli aspet- continua ad avere un’otti- «Non è vero che abbiamo
ore 20.45 Cagliari-Napoli ti irraziona- ma tenuta difensiva. «Dal snobbato l’impegno, cre-
li, può anche campo non ho avuto la do che tutti facciano rota-
MERCOLEDÌ 28 FEBBRAIO produrre sca- percezione di timori, an- zioni in Europa League: le
Strigliata riche di adre- che perché siamo stati bra- polemiche sono inutili. Tra
(Coppa Italia) a Milik: «Non nalina pazze- vi a non concedere campo l’altro, al di là dei cambi mi
ore 17.30 Juventus-Atalanta ha bisogno sche, e quindi agli avversari». Promossi, aspettavo più entusiasmo
(and. 1-0) potrebbe an- insomma? «Dal punto di da chi ha giocato, ma que-
di fare il turista
ore 20.45 Lazio-Milan (and. che portare vista tecnico e tattico ab- sta squadra sembra ave-
0-0)
deve lavorare» dei benefici». biamo giocato su buoni li- re in testa soltanto il cam-
Il testa a testa velli, ma non si può porta- pionato». E dunque la sfida
SABATO 3 MARZO con la Juve re al novantesimo una par- con la Juve. «Noi dobbia-
prosegue. In tita condotta in maniera mo pensare esclusivamente
(serie A, 27ª giornata)
lingua toscana doc. così netta». Rimandati, al- alla prossima partita, al Ca-
ore 15 Spal-Bologna lora. «Ci siamo assunti una gliari. E in mezzo dobbiamo
Ore 18 Lazio-Juventus CHIARO E SCURO. E allora, il responsabilità: probabil- anche infilare una partita
Ore 20.45 Napoli-Roma tempo di un aperitivo al se- mente la supremazia pa- tosta in Germania, provan-
DOMENICA 4 MARZO
condo posto e poi di nuovo lese ha tolto ai giocatori il do a capire se avremo pos-
primi. E dunque il ritorno senso del pericolo, e così sibilità di riaprire la qualifi-
(serie A, 27ª giornata) alla vittoria con la Spal, or- non hanno avuto la stessa cazione». Finale dedicato a
ore 12.30 Genoa-Cagliari mai una regola in campio- cattiveria agonistica della Milik: sarà convocato? «Lo
Ore 15 Atalanta-Sampdoria nato da nove partite. Con- fase iniziale. Siamo diven- convoco se mi dà la dispo-
secutive: ed è record, un tati troppo leziosi, voleva- nibilità a scendere in cam-
Benevento-Verona
altro primato della storia mo entrare in porta con il po. Non ha bisogno di fare
Chievo-Sassuolo del club nei tornei a venti pallone: per come abbia- il turista, ma di lavorare: si
Torino-Crotone squadre, migliorato di un mo gestito il gioco sarem- deve sentire un giocatore.
Udinese-Fiorentina clic dopo averlo già stabi- mo dovuti arrivare a dieci La porta è aperta: quando
ore 20.45 Milan-Inter lito due stagioni fa. Tra la minuti dalla fine sul 3-0». mi dirà di essere pronto a
classifica e il guinness az- giocare, lo chiamerò».
MERCOLEDÌ 7 MARZO
Maurizio Sarri, 59 anni, con Jorginho, 26, uscito nel finale e sostituito da Diawara MOSCA zurro ci sarebbe soltanto CAMPIONATO E MILIK. E in- ©RIPRODUZIONE RISERVATA

(Champions League)
ore 20.45 Tottenham-Juventus
LA SPAL
GIOVEDÌ 8 MARZO

(Europa League)
Ottavi di finale: andata
VENERDÌ 9 MARZO
In partita fino alla fine, il tecnico individua i motivi da cui ripartire
SEMPLICI: PROVA CHE DÀ CORAGGIO
5
(serie A, 28ª giornata)
ore 20.45 Roma-Torino
di Fabio Tarantino qualità dei nostri giocatori. tro le squadre importanti,
SABATO 10 MARZO NAPOLI La partenza è stata timida, come il Napoli, non abbia- Legni di Insigne
abbiamo pensato soprattut- mo nulla da perdere, dun- Lorenzo Insigne è il
(serie A, 28ª giornata) Sconfitti ma a testa alta, vol- to a difenderci, ma in questo que riusciamo a fornire buo- giocatore della serie
ore 20.45 Verona-Chievo gendo lo sguardo all’oriz- stadio molte squadre han- ne prestazioni. Viceversa, A che ha colpito
DOMENICA 11 MARZO
zonte, scrutando la classifi- no sofferto più di noi. Spe- negli scontri diretti, contro più legni (pali o
ca e intanto raccogliendo ciò ravo in qualche le squadre che traverse) in questa
(serie A, 28ª giornata) che resta di una gara indica- episodio favo- lottano con noi serie A: sono cinque
ore 12.30 tiva. La Spal contiene il Na- revole, ma non per la salvezza,
Fiorentina-Benevento poli, subisce ma poi reagi- siamo riusciti «Altri qui abbiamo avu-
ore 15 Bologna-Atalanta
sce, si rianima e resta in pie- a crearlo. Pro- hanno patito to problemi
di, fino alla fine, conceden- babilmente è di personalità,

8
Cagliari-Lazio
dosi il lusso di tenere vivo un mancata an-
più di noi aspetto da mi-
Crotone-Sampdoria risultato apparentemente che un po’ di Ma col Crotone gliorare in vista
Genoa-Milan scontato. Un solo gol di dif- intraprenden- voglio di più» del futuro. La
Juventus-Udinese ferenza e rientrando a casa, za. Ma ripar- nostra squa-
Sassuolo-Spal attraversando il racconto di tiamo convin- dra ha equili-
ore 20.45 Inter-Napoli novanta minuti inaspettati, ti per arrivare bri ben precisi
Leonardo Semplici si accor- al nostro obiettivo stagio- - ha concluso Semplici -, ma
MARTEDÌ 13 MARZO ge d'aver superato senza ti- nale». se vogliamo salvarci, quin-
(Champions League)
mori un test enorme: «Ab- di arrivando fino alla fine Gol nei primi 15’
biamo affrontato una squa- FUTURO. Una sconfitta che convinti di farcela, dobbia- Il Napoli è con la
ore 20.45 Roma-Shakhtar D.
dra di grande valore, redu- non sfiora le certezze di una mo subire meno gol. Noi ci Lazio la squadra che
GIOVEDÌ 15 MARZO ce da partite importanti, e squadra che ha già indivi- crediamo e domenica, con- ha segnato di più nel
siamo riusciti a tenere bene duato difetti da migliora- tro il Crotone, dovremo fare primo quarto d’ora;
(Europa League) il campo, facendo il nostro re per continuare a credere di più» ha concluso. la Spal quella che ne
Ottavi di finale: ritorno gioco, sfruttando tutte le nell'obiettivo finale: «Con- LPS Un duello tra Zielinski, 23 anni, e Floccari, 36 GETTY ha presi di più (9)
6 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO
le classifiche LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

calcio

A
MARCATORI TOTALE CASA FUORI RIGORI PUNTI
2016-2017
20 reti: Immobile (6 rig.) (Lazio);
18 reti: Icardi (4 rig.) (Inter); FAVORE CONTRO e differenza
17 reti: Quagliarella (6 rig.)
(Sampdoria); PUNTI G V N P GF GS G V N P GF GS G V N P GF GS tot rea tot rea
15 reti: Mertens (4 rig.) (Napoli);
14 reti: Dybala (1 rig.), Higuain (1 NAPOLI 66 25 21 3 1 55 15 13 10 2 1 30 8 12 11 1 0 25 7 6 5 2 2 54 (+12)
rig.) (Juventus);
11 reti: Dzeko (Roma); JUVENTUS 65 25 21 2 2 62 15 12 10 1 1 30 4 13 11 1 1 32 11 4 2 3 2 63 (+2)
9 reti: Iago Falque (Torino); ROMA 50 25 15 5 5 40 19 13 8 1 4 22 13 12 7 4 1 18 6 6 3 4 3 56 (-6)
25 GIORNATA
a 8 reti: Inglese (1 rig.) (Chievo); 26a GIORNATA
RISULTATI 7 reti: Cristante, Ilicic (1 rig.) (Ata- INTER 48 25 13 9 3 40 21 13 8 4 1 25 11 12 5 5 2 15 10 5 4 2 2 48 (0) RISULTATI (g. sabato)
lanta); Simeone (Fiorentina); Peri-
sic (Inter); Luis Alberto, LAZIO 46 24 14 4 6 59 33 11 6 2 3 29 13 13 8 2 3 30 20 7 6 7 6 47 (-1)
ATALANTA-FIORENTINA 1-1 Milinkovic-Savic (Lazio); Callejon BRESCIA-TERNANA (g. ieri) 3-1
(Napoli); D. Zapata (Sampdoria); SAMPDORIA 41 25 12 5 8 44 34 13 9 2 2 29 11 12 3 3 6 15 23 6 6 7 4 34 (+7) CESENA-CITTADELLA 0-1
Arbitro: Maresca
Lasagna (Udinese); MILAN 41 25 12 5 8 36 30 12 7 2 3 13 10 13 5 3 5 23 20 5 4 2 2 44 (-3) CREMONESE-BARI (g. venerdì) 0-1
Marcatori: Badelj (F), Petagna (A) 6 reti: Verdi (Bologna); Pavoletti
(Cagliari); Thereau (3 rig.) (2 Udi- ATALANTA 38 25 10 8 7 37 29 13 6 4 3 21 13 12 4 4 4 16 16 5 3 2 1 48 (-10) EMPOLI-PARMA 4-0
BENEVENTO-CROTONE 3-2 nese) (Fiorentina); Khedira (Juven- FOGGIA-CARPI 3-0
Arbitro: Rocchi tus); Suso (Milan); Antenucci (3 TORINO 36 25 8 12 5 35 30 13 5 5 3 20 12 12 3 7 2 15 18 1 0 5 4 35 (+1)
FROSINONE-ASCOLI (g. ieri) 2-0
rig.) (Spal); Barak (Udinese); UDINESE 33 25 10 3 12 36 36 13 5 2 6 20 18 12 5 1 6 16 18 7 7 3 0 29 (+4)
Marcatori: Crociata (C), Sandro 5 reti: Destro (Bologna); Joao Pedro NOVARA-SPEZIA 1-1
(B), Viola (B), Benali (C), Diabaté (1 rig.) (Cagliari); Chiesa (Fioren- FIORENTINA 32 25 8 8 9 34 32 12 4 4 4 17 17 13 4 4 5 17 15 4 4 3 2 40 (-8) PERUGIA-PALERMO 1-0
tina); Bonaventura, Cutrone SALERNITANA-PRO VERCELLI 0-0
(B) (Milan); Hamsik, Insigne (Napoli); El GENOA 30 25 8 6 11 21 25 12 3 2 7 13 18 13 5 4 4 8 7 3 3 2 2 25 (+5)
Shaarawy (Roma); Babacar (2 rig.) VENEZIA-AVELLINO 3-1
BOLOGNA-SASSUOLO 2-1 (4 Fiorentina) (Sassuolo); Paloschi BOLOGNA 30 25 9 3 13 31 38 13 4 3 6 18 20 12 5 0 7 13 18 1 0 4 3 27 (+3)
V. ENTELLA-PESCARA 0-0
Arbitro: Tagliavento (Spal); Belotti (Torino); CAGLIARI 25 25 7 4 14 23 36 12 4 1 7 13 17 13 3 3 7 10 19 4 1 8 6 28 (-3)
4 reti: Gomez (2 rig.) (Atalanta); 27a GIORNATA
Marcatori: Poli (B), Babacar (S), Palacio (Bologna); Budimir (Cro- 25 6 7 12 23 42 13 4 4 5 15 19 12 2 3 7 8 23 1 1 3 2 32 (-7)
CHIEVO 25 PROGRAMMA
Pulgar (B) tone); Kean, Pazzini (4 rig.) (H. Ve-
rona); Bernardeschi, Mandzukic, SASSUOLO 23 25 6 5 14 15 43 12 2 4 6 5 14 13 4 1 8 10 29 7 2 2 1 30 (-7)
Venerdì 23 febbraio
CHIEVO-CAGLIARI (g. sabato) 2-1 Pjanic (Juventus); Bastos, De Vrij, CROTONE 21 25 5 6 14 21 44 12 3 4 5 9 15 13 2 2 9 12 29 2 2 6 4 13 (+8) SPEZIA-SALERNITANA (0-2) ore 19
Arbitro: Nasca Parolo (Lazio); Kalinic, Kessie (3
rig.) (Milan); Allan, Koulibaly, Zielin- SPAL 17 25 3 8 14 23 47 12 2 5 5 15 24 13 1 3 9 8 23 4 3 7 6 IN B PARMA-VENEZIA (1-0) ore 21
Marcatori: Giaccherini (CHI), In- ski (Napoli); Perotti (2 rig.), Ünder
(Roma); Caprari, Torreira (Sampdo- H. VERONA 16 24 4 4 16 22 48 12 2 1 9 9 24 12 2 3 7 13 24 5 5 6 5 IN B Sabato 24 febbraio
glese (CHI), Pavoletti (CAG)
ria); Obi (Torino); De Paul (4 rig.) BENEVENTO 10 25 3 1 21 18 58 13 3 1 9 13 28 12 0 0 12 5 30 2 1 7 5 IN B ASCOLI-CESENA (2-0) ore 15
GENOA-INTER (giocata sabato) 2-0 (Udinese); AVELLINO-NOVARA (2-1) ore 15
3 reti: Caldara, Cornelius, Freuler,
Arbitro: Fabbri Petagna (Atalanta); Coda (Bene- CARPI-V. ENTELLA (0-0) ore 15
Marcatori: Ranocchia (autorete), vento); Okwonkwo (Bologna); Ba- REGOLAMENTO: 3 retrocessioni, niente spareggi - Le prime 4 in Champions League. Al termine del campionato, in caso di parità di CITTADELLA-EMPOLI (1-0) ore 15
rella (Cagliari); Trotta (2 rig.)
Pandev (Crotone); Benassi, Veretout (Fio- punti, per la formulazione della classifica finale e l’attribuzione dei titoli sportivi (scudetto compreso), si terrà conto degli scontri di- FOGGIA-BRESCIA (2-2) ore 15
MILAN-SAMPDORIA 1-0 rentina); Galabinov (1 rig.), Laxalt, retti (classifica «avulsa») seguendo nell’ordine questi criteri: punti scontri diretti; differenza reti scontri diretti; differenza reti gene- FROSINONE-PERUGIA (0-1) ore 15
Pandev (Genoa); Brozovic, Eder, rale; maggior numero di reti segnate in generale; sorteggio.
Arbitro: Doveri Skriniar (Inter); Alex Sandro, Cua- PESCARA-CREMONESE (0-0) ore 15
Marcatore: Bonaventura drado (Juventus); Caceres (H. Ve- LE CLASSIFICHE SONO STILATE SEGUENDO, NELL’ORDINE: A) PUNTI; B) PARTITE GIOCATE; C) DIFFERENZA RETI; D) GOL REALIZZATI; E) ORDINE ALFABETICO. PRO VERCELLI-PALERMO (1-2) ore 15
rona); Marusic, Nani (Lazio);
Kownacki, Linetty (Sampdoria); TERNANA-BARI (0-3) ore 15

B
NAPOLI-SPAL 1-0
Matri (1 rig.), Politano (Sassuolo); TOTALE CASA FUORI RIGORI
Arbitro: Gavillucci Floccari, Viviani (Spal); Ljajic, Niang MARCATORI
Marcatore: Allan (Torino); Jankto (Udinese);
2 reti: Masiello, Rizzo (Atalanta); FAVORE CONTRO 21 reti: Caputo (3 rig.) (Empoli);
TORINO-JUVENTUS 0-1 Brignola, Ciciretti (Benevento); 15 reti: Donnarumma (2 rig.) (Em-
Donsah, Poli, Pulgar (Bologna); Ci- PUNTI G V N P GF GS G V N P GF GS G V N P GF GS tot rea tot rea poli);
Arbitro: Orsato garini, Faragò, Sau (Cagliari); Birsa, 14 reti: Di Carmine (2 rig.) (Peru-
Cacciatore, Castro, Hetemaj, Puc- EMPOLI 49 26 14 7 5 58 34 13 9 3 1 33 14 13 5 4 4 25 20 5 5 3 2 gia); Montalto (2 rig.) (Ternana Uni-
Marcatore: Alex Sandro
ciarelli (Chievo); Barberis, Mandra- FROSINONE 49 26 13 10 3 48 29 13 9 4 0 30 13 13 4 6 3 18 16 1 1 5 4 cusano);
UDINESE-ROMA (g. sabato) 0-2 gora, Rohden (Crotone); Badelj, 13 reti: Galano (1 rig.) (Bari);
Dias, Falcinelli (Fiorentina); Lapa- PALERMO 43 26 11 10 5 33 24 13 7 3 3 18 12 13 4 7 2 15 12 4 3 2 2
Arbitro: Di Bello 12 reti: Daniel Ciofani (Frosinone);
dula (2 rig.), Pellegri, Rigoni, Taa- CITTADELLA 41 26 12 5 9 40 32 13 4 3 6 19 19 13 8 2 3 21 13 7 4 3 3 Pettinari (Pescara);
Marcatori: Ünder, Perotti rabt (Genoa); Cerci (1 rig.), Verde,
BARI 41 26 12 5 9 37 34 13 9 1 3 19 12 13 3 4 6 18 22 2 2 3 2 11 reti: Mazzeo (4 rig.) (Foggia); Ne-
Zuculini (H. Verona); Vecino (Inter); storovski (3 rig.) (Palermo);
LAZIO-H. VERONA Benatia, Douglas Costa, Matuidi VENEZIA 39 26 9 12 5 32 25 13 6 5 2 15 9 13 3 7 3 17 16 1 1 0 0
(Juventus); Felipe Anderson, Lulic 10 reti: Jallow (Cesena); Ciano
Arbitro: Calvarese oggi ore 20.45 (Lazio); Calhanoglu, Romagnoli CREMONESE 37 26 8 13 5 33 26 13 5 5 3 19 15 13 3 8 2 14 11 2 2 3 2 (Frosinone);
(Milan); Ghoulam, Jorginho (1 rig.) PARMA 37 26 10 7 9 32 25 13 6 4 3 20 8 13 4 3 6 12 17 5 4 4 2 9 reti: Caracciolo (1 rig.) (Brescia);
26a GIORNATA (Napoli); Fazio, Gerson, Kolarov, La Mantia (1 rig.) (V. Entella);
PROGRAMMA Nainggolan, Pellegrini (Roma); Fer- SPEZIA 36 26 9 9 8 26 24 12 7 4 1 16 6 14 2 5 7 10 18 1 1 2 1 8 reti: Sprocati (Salernitana); Lit-
rari, Ramirez (Sampdoria); Berardi CARPI 36 26 9 9 8 23 30 13 6 4 3 17 15 13 3 5 5 6 15 2 0 1 1 teri (5 Cittadella) (Venezia);
Sabato 24 febbraio (1 rig.) (Sassuolo); Kurtic (Spal); 7 reti: Castaldo (3 rig.) (Avellino);
BOLOGNA-GENOA (1-0) ore 18 Baselli, De Silvestri, Nkoulou (To- PESCARA 35 26 9 8 9 35 42 13 6 4 3 24 20 13 3 4 6 11 22 2 2 2 1 Improta (1 rig.) (Bari); Torregrossa
INTER-BENEVENTO (2-1) ore 20.45 rino); Lopez (1 rig.), Samir, Widmer PERUGIA 34 26 9 7 10 42 40 13 7 1 5 23 21 13 2 6 5 19 19 4 4 8 7 (Brescia); Kouame (Cittadella);
Domenica 25 febbraio (Udinese); FOGGIA 34 26 9 7 10 42 45 13 3 5 5 18 21 13 6 2 5 24 24 6 5 5 5 Cerri (2 rig.), Han (Perugia); Tremo-
CROTONE-SPAL (1-1) ore 12.30 1 rete: De Roon, Mancini, Palomino lada (Ternana Unicusano);
(Atalanta); Armenteros, Brignoli, NOVARA 31 26 8 7 11 30 32 13 3 4 6 13 16 13 5 3 5 17 16 1 0 2 2 6 reti: Ardemagni (1 rig.) (Avellino);
FIORENTINA-CHIEVO (1-2) ore 15 D’Alessandro, Diabaté, Guilherme,
H. VERONA-TORINO (2-2) ore 15 SALERNITANA 31 26 6 13 7 35 39 13 3 8 2 18 18 13 3 5 5 17 21 2 2 2 0 Mbakogu (Carpi); Iori (4 rig.) (Citta-
Iemmello (1 rig.), Lazaar, Puscas, della); Beretta (Foggia); Dionisi (1
SAMPDORIA-UDINESE (0-4) ore 15 Sandro, Viola (Benevento); De Maio, BRESCIA 30 26 7 9 10 26 30 14 5 5 4 18 15 12 2 4 6 8 15 2 1 1 0
SASSUOLO-LAZIO (1-6) ore 15 Di Francesco, Dzemaili, Mbaye (Bo- rig.) (Frosinone); Calaiò (3 rig.)
AVELLINO 30 26 7 9 10 35 40 13 5 6 2 20 15 13 2 3 8 15 25 7 5 7 5 (Parma); Brugman (Pescara); Ca-
JUVENTUS-ATALANTA (2-2) ore 18 logna); Ceppitelli, Farias, Padoin
(Cagliari); Bastien, Giaccherini, Pel- V. ENTELLA 28 26 6 10 10 30 37 14 4 5 5 18 19 12 2 5 5 12 18 6 5 2 2 stiglia (Pro Vercelli); Bocalon (Sa-
ROMA-MILAN (2-0) ore 20.45 lernitana); Firenze (1 rig.) (5 Pro
Lunedì 26 febbraio lissier, Radovanovic, Stepinski CESENA 28 26 6 10 10 38 47 13 5 6 2 23 19 13 1 4 8 15 28 0 0 8 6
(Chievo); Benali, Crociata, Martella, Vercelli), Zigoni (Venezia); De Luca
CAGLIARI-NAPOLI (0-3) ore 20.45 Ricci, Simy, Stoian, Tumminello PRO VERCELLI 26 26 6 8 12 31 43 13 3 5 5 16 21 13 3 3 7 15 22 4 4 4 3 (V. Entella);
27a GIORNATA (Crotone); Astori, Pezzella, Sanchez ASCOLI 23 26 5 8 13 23 40 12 2 5 5 12 15 14 3 3 8 11 25 5 2 1 1 5 reti: Favilli (1 rig.) (Ascoli); Mal-
PROGRAMMA (Fiorentina); Bertolacci, Bessa, Izzo core (Carpi); Laribi (Cesena); Ca-
(Genoa); Caracciolo, Ferrari, Ro- TERNANA UNICUSANO 22 26 3 13 10 39 50 13 3 8 2 19 17 13 0 5 8 20 33 4 2 5 4 vion, Paulinho (1 rig.) (Cremonese);
Sabato 3 marzo mulo, Vukovic (H. Verona); Borja Va- Zajc (Empoli); Puscas (Novara); Da
SPAL-BOLOGNA (1-2) ore 15 lero, D’Ambrosio, Karamoh (Inter); Cruz, Insigne (Parma); Capone (Pe-
De Sciglio, Rugani (Juventus); Cai- REGOLAMENTO ste parità passa la meglio piaz- di gol dopo 180’, supplementari gori) solo se le due hanno chiuso scara); Morra (Pro Vercelli); Grano-
LAZIO-JUVENTUS (2-1) ore 18 cedo, Lukaku (Lazio); Biglia, Bo- 3 PROMOZIONI - Le prime 2 zata). ed eventuali rigori. a pari punti il campionato, altri- che (Spezia);
NAPOLI-ROMA (1-0) ore 20.45 nucci, Borini, Montolivo, Rodriguez classificate direttamente in A. Semifinali: 3ª- vincente 6ª/7ª e menti va subito giù la quartul- 4 reti: Asencio (Avellino); Verna
Domenica 4 marzo (1 rig.) (Milan); Mario Rui, Milik, Rog (Carpi); Chiricò, Moncini (Cesena);
(Napoli); Defrel (1 rig.), Florenzi, Anche la 3ª direttamente pro- 4ª -vincente 5ª/8ª. Andata in 4 RETROCESSIONI - Le ultime tima.
GENOA-CAGLIARI (3-2) ore 12.30 Manolas, Strootman (Roma); Alva- mossa se il suo distacco dalla 4ª casa della squadra peggio clas- tre direttamente in Serie C. La Salvi, Strizzolo (Cittadella); Bri-
ATALANTA-SAMPDORIA (1-3) ore 15 rez, Barreto (Sampdoria); Golda- supera i 14 punti. Se non li su- sificata; in caso di parità di punti quartultima subito giù se il di- NIENTE SPAREGGI - Per la ghenti, Mokulu, Scappini (Cremo-
niga, Missiroli, Peluso, Sensi pera, play off che coinvolgono le e di gol nei 180’ passa la meglio stacco dalla quintultima supera classifica finale, in caso di parità nese); Ninkovic, Rodriguez
BENEVENTO-H. VERONA (0-1) ore 15 squadre classificate dal terzo piazzata in campionato. i 4 punti; se non li supera, spa- di punti si tiene conto, nell’or- (Empoli); Kragl (Foggia); Moscati
(Sassuolo); Borriello, Lazzari,
CHIEVO-SASSUOLO (0-0) ore 15 Schiattarella (Spal); Acquah, Be- all’ottavo posto. E lo stesso regolamento è valido reggio fra queste due con an- dine, di: punti scontri diretti; (Novara); Chochev (Palermo); Lu-
TORINO-CROTONE (2-2) ore 15 renguer, Edera, Rincon (Torino); Be- FORMULA PLAY OFF per la finale a meno che non si data sul campo della differenza reti scontri diretti; carelli (Parma); Buonaiuto (Peru-
UDINESE-FIORENTINA (1-2) ore 15 hrami, Danilo, Fofana (1 rig.), Primo turno: gara secca 5ª con- sfidino due squadre con gli quartultima. In caso di parità di differenza reti generale; maggior gia); Benali (2 rig.) (Pescara); Forte,
Nuytinck, Perica, Stryger (Udinese). tro 8ª e 6ª contro 7ª (in caso di stessi punti in campionato; in punti e di gol nei 180’, si va ai numero di reti segnate in gene- Marilungo (Spezia); Troiano (4 rig.)
MILAN-INTER (2-3) ore 20.45 Più 24 autoreti. parità, supplementari; se sussi- questo caso, a parità di punti e supplementari (con eventuali ri- rale; sorteggio. (V. Entella).
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
NAPOLI-SPAL 1-0 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 7
25ª GIORNATA

LE PAGELLE di Antonio Giordano


ZIELINSKI, EREDE DI QUALITÀ
6 6 6 6,5 6 6,5 5,5 6 5,5 5,5
REINA HYSAJ ALBIOL KOULIBALY MARIO RUI MERET SALOMON VICARI FELIPE LAZZARI
Per i Eppure il Con le ciabatte, Il solito Rischia il giallo E’ bravo, Non sceglie: Sta là dietro e Si stacca troppo, Gli mancano
fantacalcisti e campo non gli in stile salotto, «energumeno»: (e la squalifica) reattivo, aspetta o oppone il corpo aprendo la corsia le coperture e
perché sull’unico manca (non gli lasciando che la di forza, di e quindi poi istintivo e frena attacca Insigne e e la posizione centrale per poi dà un senso
pallone rischia mancherebbe) Spal gli vada a prepotenza e con si contiene, Insigne ma rischia di finire a alle rare Allan, perché di anarchia
la salute ma le energie battere addosso. autorevolezza limitandosi. soprattutto gambe all’aria. verticalizzazioni. Callejon lo tagliando
andando nella forse un pochino ritrovata. Callejon. distrae. sempre, troppo.
pozzanghera. sì.

6,5 6 5,5 6 6 6 5,5 6 5 5


ALLAN JORGINHO HAMSIK CALLEJON MERTENS SCHIATTARELLA VIVIANI GRASSI DRAMÈ KURTIC
Il gol che Geometrie Il pallido Apre per Allan E’ la prima Si ritrova Gli viene meno Perde lo scatto Quasi si isola L’unica
riconsegna apprezzabili, capitano rimane e lo manda sponda nell’1-0 con Hamsik, il gusto di osare di Allan, poi dà e lascia che da preoccupazione
il primato in però senza dietro i suoi in porta e ma è anche un lo contiene e palleggia con movimento e quelle parti, ma è Jorginho e
classifica, prima avere intorno standard e poi (sembra) po’ vago, quasi e persino lo paura addosso pure eleganza ad senza esagerare, spreca non
di correre per sé uomini che l’ammonizione governa i carichi distante dalla costringe a che diventa un centrocampo il Napoli vada. l’occasione ma il
e per gli altri. pedalino come si gli fa male. di fatica. partita. stargli dietro. nemica. piatto. suo tempo.
dovrebbe.

6 5,5
SARRI SEMPLICI
Piccole tracce di Magari un pizzico di
6 6,5 sv sv Napoli, qualcosina coraggio in più, solo 5,5 5,5 sv sv
all’avvio, poi una quello, per dire di
gestione eccesiva. averci provato.
INSIGNE ZIELINSKI ROG DIAWARA ANTENUCCI COSTA FLOCCARI PALOSCHI
Insegue il gol, (25’ st) (41’ st) (45’ st) Non gli arriva (16’ st) (30’ st) (37’ st)
e si vede, però E’ di impatto ma Va a coprire L’ultimo uno straccio di In un contesto E’ il jolly che si va Aggiunge
Meret e il palo anche di talento il campo, per argine per il pallone, ma non blando a cui può a cercare: magari spiccioli di
lo costringono a (e che ruleta!). restringerlo, nel recupero che GAVILLUCCI ne va neanche a solo garantire una palla sporca. minutaggio ad
soffrire ancora. Hamsik ha un finale da domare diventa ampio Già non averla inseguire. di fungere da Ma bisognerebbe una gara in cui
erede di qualità con intelligenza. e comunque complicata, semplice cerniera. arrivare a lui. l’attacco non
assoluta. pericoloso. com’era, sa di buon esiste.
6 senso. Comoda così eh
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
torino-juventus 0-1 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 9
25ª giornata
DA MANDZUKIC
Fantasista da giocatore, Allegri da allenatore non ha perso il filo... A DANI ALVES...

MAGO
E
R OVATI
LE T LLEGR
DI A

MAX
Senza Mandzukic e con Higuain ko
ha scelto Bernardeschi e spostato Mandzukic a sinistra
Per non metterlo
Douglas Costa al centro. E ha vinto! in concorrenza con
Higuain, e per contare
su uno molto fisico,
sposta il croato sulla
di Alberto Polverosi LE INTUIZIONI. Gli allenato- il 4-3-3 (che è quello sta- fascia sinistra. Idea
INVIATO A TORINO ri si dividono in varie ca- gionale) e il 4-2-3-1. azzeccata, visto il

D
tegorie. Alberto Malesani, robusto lavoro di Mario
a quale particolare una volta, ne definì tre in E ALEX SANDRO ALA. La Juve nelle due fasi.
si giudica un alle- modo sublime: gli orga- del derby era una forma-
natore? Dal corag- nizzatori, i gestori e i “fai zione strana, ma ben or-
gio, dall’altruismo da te”, categoria quest’ul- ganizzata. Aveva un me-
o dalla fantasia? Ecco, se si tima che racchiude (rac- diano che gioca raramen-
giudica dalla fantasia il mi- chiudeva, forse, perché è te (Sturaro), un’ala che di
glior allenatore italiano è in via d’estinzione) i tec- solito fa il terzino (Alex
Massimiliano Allegri. Del nici che dicevano ai loro Sandro) e un centravanti
resto era un fantasista an- giocatori: vai in campo che di solito fa l’ala (Dou-
che da giocatore. Gli piac- e segui il tuo istinto. Al- glas Costa). Non solo, la
ciono l’invenzione, la sor- legri è il miglior rappre- squadra ha giocato bene
presa, il guizzo. L’ultimo è sentante di un’altra spe- sul piano tecnico (come
questo del derby: Mand- cie, quella dei tecnici che ha detto Allegri), ma an-
zukic a letto con l’infuen- inventano, che hanno in- che su quello tattico non
za, Higuain sul tuito, che si fi- ha commesso un errore, si
lettino dopo dano del loro è mossa tutta insieme, in Pjanic regista
un quarto d’o- naso. Il calcio maniera compatta. E’ vero che davanti alla
ra per farsi cu- Ha abituato di Sarri è bel- difesa ce l’ha messo
rare dai mas- i suoi agli lo sempre allo LEADER O MAGO. Il tecni- Spalletti, ma nella
saggiatori, che spostamenti stesso modo co di Livorno ha abitua- Roma al suo fianco
faccio? Metto (che è un gran to i suoi giocatori a questi c’era De Rossi. Adesso è
Dybala, che in «Così si batte modo), il cal- spostamenti («anche così da solo, con due interni
quella posizio- la noia...» cio di Allegri combattiamo la noia»), più avanzati. E ieri c’era
ne centrale ha è vario, come come il piccolo chimico Sturaro al posto del
già giocato o sono varie le che cerca gli abbinamen- titolare Matuidi.
metto Bernar- sue mosse. ti e inventa formule. Gli
deschi e sposto Douglas Co- Questo non significa che piace, così si sente padro-
sta al centro? Allegri sceglie al napoletano manchi l’in- ne della materia, dell’or-
la seconda opzione e vince tuizione, basta ricordare ganico e dello spogliato-
la partita. Lui dice che con Mertens centravanti, ma io. E infatti per riuscirci,
l’ex ala del Bayern messa al è diverso il loro modo di deve avere la fiducia di
centro dell’attacco la Juve è esprimersi come tecni- tutti i giocatori. Per dire
migliorata nel palleggio di ci. Le sostituzioni di Sarri a Mandzukic di lasciare
centrocampo (perché Dou- sono come quelle di Ze- il centro dell’area di rigo-
glas rientra molto), noi pen- man, esce un terzino en- re, vale a dire il suo regno,
siamo che sia stato soprat- tra un terzino, esce Ham- a Higuain, spostarsi a fare
tutto l’inserimento di uno sik entra Zielinski. E’ come l’ala e all’occorrenza il ter-
scatenato Bernardeschi a se tutto fosse codificato. I zino e alla fine ottenerne
dare alla Juve una marcia in cambi di Allegri modifi- una risposta così forte bi-
più. In ogni caso, quel cam- cano più spesso l’assetto, sogna essere un leader. O Dani Alves ala
bio ha determinato la vit- anche se i moduli di rife- un mago. Nelle due semifinali
Massimiliano Allegri, 50 anni, guida la Juve dal 2014 GETTY toria dei campioni d’Italia. rimento restano solo due, ©RIPRODUZIONE RISERVATA Champions dell’anno
scorso, contro il
Monaco, mette Barzagli
ALLEGRI: «SONO ORGOGLIOSO DI QUESTA JUVE» terzino destro e avanza
L’ATTACCO I GRANATA Dani Alves all’ala. Il

Higuain non è grave ma può saltare l’Atalanta LA MOGLIE DI MAZZARRI:


brasiliano sarà l’uomo-
qualificazione, con due
MARCHISIO «IL TORINO 8 sul nostro giornale.

BERNARDESCHI KO, CHE ANSIA CONTRO MAX RIPARTIRÀ»

di Filippo Bonsignore finale di gara, in un contra- mi fanno pensare diver- piano del palleggio e del- TORINO - «La
sto con Rincon: «trauma di- samente dalla monotonia la tecnica, aspetto che era- tolleranza arriva TORINO (a.b./ass)
TORINO - Tre punti ma tanti storsivo con interessamen- della settimana. Ho scel- no venuto a mancare con fino alla linea del - Primo ko del
brividi per gli infortuni. La to capsulo-legamentoso al to Douglas Costa in quella il Tottenham. Sono orgo- rispetto reciproco; Torino nell’era
Juve ancora una volta deve ginocchio sinistro». Possi- posizione perchè avevamo glioso dei ragazzi, abbiamo passando quella, si Mazzarri. «Siamo
fare i conti con l’infermeria bile una ventina di giorni bisogno di un finto centra- dato grande risposta, anche trasforma». Questo giù - ha detto il
che torna a riempirsi. Hi- di stop per l’ex viola. vanti o di un “non centra- nelle difficoltà ci siamo di- lo sfogo su tecnico - era una
guain è stato messo fuori vanti” per creare superio- vertiti». Poi una frecciata Instagram di partita importante
causa praticamente subi- MONOTONIA. Non c’è pace, rità a centrocampo. Met- al Napoli: «Il nostro obiet- Roberta Sinopoli, per i tifosi e ci
to, dopo soli tre minuti, da quindi, per Massimilia- tendo subito Dybala, che tivo è andare avanti in tut- moglie di Marchisio, sarebbe piaciuto
uno scontro con Sirigu. Ha no Allegri che comunque non aveva molta autono- te le competizioni, perchè dopo il derby in cui il regalargli almeno il Sturaro con il Real
provato a tenere duro, il Pi- può sorridere per il rien- mia, mi sarei bruciato un allenarsi tutta la settima- marito è rimasto a pareggio. Nella semifinale
pita, ma si è arreso dopo un tro confortante di Dybala cambio». na viene a noia, meglio gio- guardare. Obiettivo, Purtroppo questo è d’andata della
quarto d’ora: «trauma con- e che ritroverà, alla ripre- care... Bisogna essere mol- facile immaginarlo, il calcio, ma da Champions 2014-15,
tusivo-distorsivo alla cavi- sa, Mandzukic e Matui- PIU’ TECNICA. I biancone- to bravi ed equilibrati. Sia- Massimiliano queste prestazioni contro il Real, schiera
glia sinistra» recita il comu- di, oltre a Barzagli e Licht- ri non hanno mai rischia- mo dentro tre competizioni Allegri. Marchisio si dobbiamo ripartire Sturaro titolare per
nicato del club bianconero. steiner già presenti ieri. Il to, controllando sempre e dobbiamo andare in fon- è scaldato per visto che abbiamo contrastare la mossa
Non dovrebbe trattarsi di tecnico bianconero trova la gara nonostante le diffi- do, loro hanno solo il cam- buona parte del messo in difficoltà di Ancelotti che ha
nulla di grave ma può sal- in ogni caso del positivo: coltà di un attacco inven- pionato, quindi, potrebbe- secondo tempo, la Juventus. Però ci avanzato Sergio Ramos.
tare l’Atalanta domenica. «L’imprevisto di Higuain tato. Allegri applaude: «Mi ro essere un pochino osses- senza poi entrare. è mancata La Juve vince 2-1.
Più serio il problema oc- è una di quelle situazioni aspettavo che la squadra fa- sionati...». f.bon. concretezza».
corso a Bernardeschi nel che mi divertono molto, cesse partita del genere, sul ©RIPRODUZIONE RISERVATA
TIMBERL AND.IT

BE LIGHT. BE FAST. BE FREE.


# F LY R O A M

R O A M I N G L O N D O N w i t h @ N I G H T. S C A P E
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
torino-juventus 0-1 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 11
25ª giornata

LE PAGELLE di Alberto Polverosi


PJANIC ILLUMINA, OBI LOTTA
6 5,5 6 6 5,5 6 6 6,5 6,5 6
SIRIGU DE SILVESTRI N’KOULOU BURDISSO MOLINARO SZCZESNY DE SCIGLIO RUGANI CHIELLINI ASAMOAH
Esce a valanga Dà fondo a ogni Solidità e Spigoloso come Sciocca Ormai non va Copre le spalle Torna titolare e Rifila un brutto Dietro ad Alex
su Higuain, vola energia, ma posizione sono sa esserlo nei l’ammonizione considerato solo a Douglas annulla Belotti. colpo a Belotti: Sandro, attacca
su una punizione al momento garantite da un duelli più accesi, per un fallaccio il vice di Buffon Costa e poi a E’ ai margini aumenta il livello e difende con
di Pjanic, si decisivo difensore che ci mette grinta, su Dybala: è in e quando sta in Bernardeschi, della Juve, ma della tensione i tempi giusti,
inchina solo al abbandona Alex trasmette al suo forza, rabbia e pieno recupero e porta trasmette ma contro stavolta non e Giorgione anche se davanti
tocco di Alex Sandro davanti reparto grande non commette porta via tempo sicurezza. Il Toro Ansaldi deve sbaglia un solo non molla di un a Iago Falque i
Sandro. alla porta. sicurezza. gravi errori. alla sua squadra. lo impegna poco. sudare. intervento. millimetro. problemi ci sono.

6 6 7 6 5 6,5 7 6 5,5 sv
IAGO FALQUE RINCON OBI ANSALDI BASELLI STURARO PJANIC KHEDIRA DOUGLAS COSTA HIGUAIN
Tecnica Imposta il gioco E’ il Kanté del Dal contrasto Marca Pjanic Si inserisce Regìa illuminata, Non incanta e Dopo 15’ diventa Al primo attacco,
eccellente, e marca Khedira. Torino. Strappa perso con con leggerezza e rispetto al con tocchi di non infiamma, centravanti, si Sirigu esce,
controllo, lancio, E’ uno da Toro una dozzina di Bernardeschi e quando il Toro solito sbaglia prima, lanci e tuttavia la sua muove molto, respinge la palla
tiro, solo che come grinta, ma palloni dai piedi nasce il gol, ma cerca di ripartire molti passaggi in più una delle partita è molto palleggia... e lo travolge.
fa tutto senza sul piano tecnico dei bianconeri fa una partita non lo trova in meno. sue punizioni, tattica, gioca indietro, alla fine Resta fino al 15’
la continuità non ce la fa ad e fa ripartire piena, in tre mai. Giusta la presente anche respinta da davanti a Rincon combina poco. zoppicando, poi
necessaria. alzare il livello. sempre l’azione. posizioni. sostituzione. nell’azione gol. Sirigu. e lo limita. Fallaccio su Obi. deve uscire.

6 7,5
MAZZARRI ALLEGRI
5 5,5 5,5 sv Cerca di accorciare In emergenza trova 7,5 7,5 5,5 sv
la distanza tecnica sempre l’idea.
e nel primo tempo ci Stavolta è Douglas
BELOTTI NIANG ACQUAH EDERA riesce. Costa centravanti. ALEX SANDRO BERNARDESCHI DYBALA LICHTSTEINER
E’ ancora alla (9’ st) (27’ st) (35’ st) Segna e gioca in (16’ pt) (21’ st) (47’ st)
ricerca della Va a sinistra, Dovrebbe Nel 4-2-3-1 una posizione Cambia la Sbaglia tre Prende il posto
condizione. Si fa tanta aumentare la finale va a ORSATO non consueta partita. Entra occasioni. La di Bernardeschi,
vede solo per confusione. pressione e destra, ma non Va bene lasciar per lui, quella di come una furia, scusante è che uscito per un
una mezza girata Unico merito: alzare il volume ha tempo né correre, ma il derby ala sinistra. E’ piazza l’assist gli càpitano colpo. Va ad
sull’esterno procura il giallo del gioco, invece modo di farsi è pieno di falli brutti tornato ai suoi per il gol e un appena entra, aiutare Dybala
della rete. di De Sciglio. si vede poco. notare. 5 che non sanziona. alti livelli. altro per Dybala. dopo 43 giorni... su un angolo.
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
CALCIO CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 13
25ª GIORNATA
Da rosso/1
IL COMMENTO Ansaldi intervie-
di Alessandro Vocalelli ne con la gamba
tesa e il piede a
LO SCUDETTO PIÙ COMBATTUTO martello sul collo
del piede di Pjanic:
STAVOLTA SI VINCE... DI MERCOLEDÌ 33%
manca
il cartellino rosso
SKY

GOL SEGNATI
pomeriggio ha risposto Tutte le settimane sono DAL BENEVENTO
al San Paolo: quando gli importanti - ad esempio NEGLI ULTIMI 15’ Da rosso/2
spazi si chiudono, biso- quella del 3 marzo, con il Il Benevento è la Altro piede a
gna provarci con un tiki Napoli contro la Roma e squadra che ha martello, stavolta
taka sempre più spinto. la Juve in casa della La- segnato di più negli di Douglas Costa
Così il centrocampista zio - ma la settimana ultimi 15 minuti (ieri ai danni di Obi:
di Sarri è entrato nell’a- forse più importante Diabatè all’89’): anche in questo
rea della Spal e soprat- sarà quella che porterà 6 reti su 18 segnate caso poteva starci
tutto ha spazzato qualsi- allo scontro diretto del in totale. il rosso
asi dubbio da dopo par- 22 aprile. La settimana, MEDIASET PREMIUM

I
tita col Lipsia. l’unica settimana, con
l più bel duello che si Napoli e Juve insomma tre impegni di campio-
sia visto in Italia negli si specchiano nelle loro nato in otto giorni. Pri- 2
ultimi anni - roba da assolute differenze, di GOL DI ALEX
ORSATO, DERBY PIENO
ma Milan-Napoli e Ju-
far rivivere le grandi modulo, di gioco, così ve-Samp, poi l’ultimo in- SANDRO AL
TORINO
sfide tra Real e Barça - come sono differenti gli frasettimanale con Udi-
va avanti a colpi da re-
cord. Solo l’Inter, undi-
allenatori. Da una parte
il geniale inventore Alle-
nese e Crotone, quindi
la partita delle parti-
3
KO DI FILA
DI ERRORI: NON È PIÙ LUI
TAGLIAVENTO DA... EX
ci anni fa, era riuscita far gri, che cerca sempre di te all’Allianz Stadium. DELLA SPAL
più dei 66 punti del Na- trovare una soluzione di- Insomma, allo scontro
poli dopo 25 giornate. E
nessuno è stato capace,
versa. Dall’altra il super
studioso Sarri, che non
diretto si arriverà, come
detto, nell’unica settima- 2 LA MOVIOLA di Edmondo Pinna edmondo_pinna
GOL IN TRE
da seconda in classifi- lascia niente all’improv- na in cui bisognerà fare GARE DI
ca, di metterne insieme visazione. Mi dicevano, gli straordinari in cam- PULGAR
65. Insomma, una lunga proprio in questi giorni, pionato e capire chi ha ORSATO martello) di Douglas frettoloso. L’entrata del
volata senza preceden- della cura con cui - in al- le carte migliori - tecni- TORINO-JUVENTUS 0-1 Costa sulla caviglia di Obi: neroverde su Krejci è sul

571’
ti, tra due squadre che - lenamento - il tecnico fa che ed atletiche - anco- E’ la partita che certifica idem, arancione tendente pallone e poi lo tocca con
tra mille differenze - tro- provare dieci, cento, vol- ra da giocare. Anche se, la “nemesi” di Orsato, non al rosso, eppure... la gamba di richiamo. Ok
vano anche il modo di te un movimento tra di- almeno a giudicarlo ora, più il migliore. Una la rete di Poli, Destro non
assomigliarsi. Ad esem- fensore e centrocampi- il campionato non finirà sequela di errori, piccoli e ROCCHI tocca mai il pallone
pio come è successo ieri, sta. Un metro di diffe- quasi certamente con grandi. Basti per tutti: BENEVENTO-CROTONE 3-2 (altrimenti sarebbe stato
con la Juve che all’ora di renza nello svolgimen- lo scontro diretto. Re- Pjanic gli urla addosso per Più che buona la partita di off side).
pranzo si è trovata nella to e la lezione si ripete sterebbero, resteranno, due volte tutta la sua Rocchi, che arrivava da
necessità di presentare - fino a che non è andata comunque altri quattro L’IMBATTIBILITÀ rabbia, dopo il duro Real-Psg di Champions. GAVILLUCCI
così come il Napoli - una a memoria. Due grandi turni, un po’ più in disce- DELLA JUVENTUS intervento di Ansaldi (ci Un solo dubbio, il NAPOLI-SPAL 1-0
prima linea senza cen- allenatori, Allegri e Sar- sa per il Napoli rispetto In serie A la Juventus arriviamo) e un fallo di contatto fra Letizia e Ok annullare il gol di
travanti di riferimento. ri, che si rincorrono an- alla Juve, ma comun- non subisce reti mano. L’Orsato dell’anno Ceccherini, dopo che Hamsik: off side sul
È diventata un’abitudine che nelle dichiarazioni, que impegnativi. Sar- dal 30 dicembre scorso lo avrebbe messo quest’ultimo aveva già passaggio di Allan. Poi,
per Sarri, che ha trasfor- perché lo scudetto pas- ri dovrà andare a Firen- (Caceres in Verona- subito al suo posto, tirato: era in area, ha per la felicità, va in
mato un esterno come sa attraverso una sottile ze e a Genova contro la Juve 1-3) poi sei gare stavolta.... Torniamo a rischiato. Gli altri episodi: scivolata sulla
Mertens in un centra- strategia nei botta e ri- Samp, la Juve a San Siro senza prendere gol, Ansaldi: l’entrata col spintarella leggera di bandierina, rompendola:
vanti pazzesco; è stata sposta dialettici. La vo- contro l’Inter e all’Olim- tra Szczesny (391’) piede a martello su Pjanic Ceccherini su Sandro in il giallo resta (i
una necessità per Allegri glia del Napoli, secon- pico contro la Roma. E, e Buffon (180’). è dura e pericolosa, per area, ok non dare nulla. provvedimenti
che - fuori prima Mand- do l’interpretazione di soprattutto, si presen- quanto bassa. Siamo Regolare la rete di disciplinari possono

3
zukic per influenza e poi Allegri, rischia perciò di terà contro la Roma nel- sull’arancione vicino al Crociata (Venuti tiene in essere comminati anche
Higuain per infortunio - diventare un’ossessione; la settimana in cui quasi rosso, sulle prime Orsato gioco Nalini). Altro a gioco fermo).
ha disegnato un attacco per Sarri è invece soltan- certamente (semifinale addirittura non fischia contatto in area Faraoni-
con Douglas Costa cen- to adrenalina pura, che con l’Atalanta permet- nulla. Spinta (leggera Parigini: nulla. Regolare MARESCA
trale e due esterni come darà i suoi succosissimi tendo) giocherà all’O- rispetto al volo) di anche il 2-2 (nessun off ATALANTA-FIORENTINA 1-1
Bernardeschi e Alex San- frutti. limpico anche la finale Bernardeschi su Ansaldi side), il contatto Djimsiti- Sei ammoniti e un rosso
dro. Non è un caso però Lo slalom parallelo dun- di Coppa Italia, merco- nell’azione del gol: Budimir sul 3-2 è di gioco, per Maresca: fa discutere
che la rete sia arrivata que continua e la sensa- ledì 9 maggio, contro La- RIGORI DI FILA episodio “grigio”, ci sta con Sandro finito a terra (ed è discutibile) il primo
proprio da un’iniziati- zione - impegni interna- zio o Milan. Darà, in quel PARATI DA pure non fischiare. dopo un contatto non giallo per Milenkovic,
va di Bernardeschi e da zionali a parte e tutti da caso, precedenza di for- VIVIANO Manata di Chiellini al falloso. entra in scivolata insieme
un appoggio sotto por- scrivere - è che lo scu- mazione alla Coppa Ita- Quello di Rodriguez volto di Belotti, a Gomez, toccano
ta dello stesso Alex San- detto si vincerà di mer- lia o a una tappa impor- è il terzo rigore di fila intervento irruento più TAGLIAVENTO entrambi il pallone: fallo,
dro, perché la consegna coledì. Già, di mercole- tante nella corsa scudet- parato da Viviano che volontario, ma non BOLOGNA-SASSUOLO 2-1 forse, ma il giallo è
era quella di stringere il dì. Perché bisogna guar- to? Insomma, contano - della Sampdoria, fischiare nemmeno il fallo Disastroso Tagliavento, severo.
più possibile il campo. dare e studiare attenta- eccome se contano - le avevano già sbagliato è errore blu. Poco dopo, sembra già un ex: la
Così come non è stato mente il calendario per scelte che verranno fatte Politano (Sassuolo) pestone di Sturaro su seconda ammonizione a di Milan-Sampdoria
assolutamente casuale immaginare dove si po- nelle settimane più im- e Florenzi (Roma). Niang: nulla. Ancora, Goldaniga non c’è, forse parliamo a parte
la rete di Allan che nel trà consumare la sfida. pegnative e affollate. Ha preso gol solo da bruttissimo intervento pure il fallo (nasce così la
Higuain (Juventus). (anche qui, piede a punizione del 2-1) è un po’ ©RIPRODUZIONE RISERVATA
14 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO
MILAN-SAMPDORIA 1-0 LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

25ª GIORNATA

Succede di tutto: annullato dal Var il raddoppio di Bonucci


La squadra di Giampaolo cerca fino all’ultimo il pareggio
ma i rossoneri centrano il settimo risultato utile consecutivo

ESCE IL JACK
LA MANO
È DI GATTUSO
Il Milan aggancia la Samp al sesto posto
di Furio Fedele
MILANO

I Rodriguez si fa parare il rigore da Viviano


l settimo risultato uti-
le consecutivo in cam-

poi ci pensa Bonaventura: punti pesanti


pionato (il decimo se si
considerano anche le
2 vittorie in Coppa Italia e
quella in Europa League),
LA MOVIOLA ha consentito al Milan di

di Edmondo Pinna
agganciare al sesto posto cendo fare bella figura allo 1 0
la Sampdoria lasciando a 3 specialista Viviano.
edmondo_pinna punti di distanza l’Atalan- MILAN SAMPDORIA
ta. Inoltre, almeno fino a ARREMBAGGIO. Ma il Milan 4-3-3 4-3-1-2
CALABRIA, È FUORI questa sera quando gio- gattusiano ha continuato a
BONUCCI, OFF SIDE cherà la Lazio, il quarto po- restare «padrone del cam- G. Donnarumma 6 Viviano 7,5 BONAVENTURA
sto (occupato dall’Inter) è po e del giuoco» come pre- Calabria 6,5 Bereszynski 5,5 ABBRACCIATO
NETTO SOLO AL VAR

a 7 punti. Questa volta c’è dicato dall’ex presidente Bonucci 6,5 Silvestre 6 DA BONUCCI
stato da soffrire contro la Berlusconi rimandando Romagnoli 7 G. Ferrari 6,5
Rodriguez 4,5 Murru 5
DOPO L’1-0
Diversi episodi per Samp di Giampaolo. An- l’appuntamento del gol di GETTY IMAGES


Montolivo 6,5 Barreto 5
Doveri, tutti risolti anche che se i doriani hanno con- qualche minuto (14'). Ca- (41’ st Locatelli) sv (10’ st Verre) 5,5
grazie al VAR. L’errore: il cesso un intero tempo agli labria, dominatore della
• •
Biglia 6,5 Torreira 6
tocco di mano di Calabria avversario approcciandosi sua fascia di competenza Bonaventura 7 Linetty 5,5
era punizione dal limite; nel peggiore dei modi alla (Murru è spesso stato la- Suso 6,5 Ramírez 5
l’assistente Vivenzi non sfida di San Siro. In realtà, sciato in balìa del milani- Cutrone 6 (27’ st Kowanacki) 5,5
segnala (neanche dopo il complice l’abulia di Zapata sta con Linetty poco col- (28’ st Andrè Silva) 6 D. Zapata 5
gol) il fuorigioco netto e Quagliarella in area di ri- laborativo in fase di rad- Çalhanoglu 7 (9’ st Caprari) 6
(un paio di metri?) di gore, Gigio Donnarumma doppio), ha rimesso il pal- Quagliarella 5,5
All. Gattuso 7 All. Giampaolo 5
Bonucci. In tribuna, il non ha fatto una sola para- lone in area, questa volta
designatore Rizzoli e ta. A differenza di Viviano senza incontrare...ostaco- A disposizione: A. Don- A disposizione: Tozzo,
l’osservatore Nicola che ha neutralizzato un ri- li, con Bonaventura che ha narumma, Guarnone, Krapikas, Andersen,
Ayroldi. gore (Rodriguez), salvan- sorpreso tutti piombando Abate, Antonelli, Gomez, Regini, Strinic, Erco-
do due volte indisturbato Musacchio, C. Zapata, lano, Capezzi, Tessio-
NO RIGORE su Çalhanog- davanti a Vi- Mauri, Borini, Tsadjout. re, Álvarez.
Il tocco di mano di lu e Calabria. viano. Var an-
Calabria, che salta con Il turco, mi- Rossoneri cora protago-
Zapata, non è rigore: il gliore in cam- padroni nista (44') per MARCATORI: 14’ pt Bonaventura.
tocco con la mano arriva po, ha anche annullare il ARBITRO: Doveri di Roma 5
fuori area (c’è la certezza, scheggiato la del campo 2-0 di Bonuc- Guardalinee: Lo Cicero e Vivenzi. Quarto uomo: La
la camera è perpendico- traversa di- Ora sono a -7 ci propiziato Penna. Var: Mazzoleni. Avar: Paganessi. ASSIST:
lare alla linea dell’area), il mostrando di dall’Inter dall’invito di Calabria (M). AMMONITI: 41’ st Linetty (S), 9’ st
VAR (Mazzoleni) non può aver recupera- Çalhanoglu. Ferrari (S), 34’ st Verre (S) per gioco falloso; 26’ st
intervenire per far to la forma mi- Ma il capita- Bonaventura (M) per comportamento non regola-
cambiare la decisione gliore. no del Milan mentare.
proprio perché non c’è è scattato in posizione di NOTE: al 7’ pt Viviano ha parato un rigore calciato da
l’eventuale penalty STANCHEZZA. Rino Gattu- fuorigioco. Rodriguez (M). Spettatori: 46.594 (incasso 1.010.446,50
(spiegato anche perché so aveva ammonito i suoi euro). Angoli: 11-1 per il Milan. Recupero: pt 1’, st 3’.
Doveri non sia andato a

5
giocatori che l’alibi del- SOFFERENZA. Come detto è
rivedere l’azione, in linea la stanchezza alimentato mancato il colpo del kap-
teorica il VAR non esiste dall’attuale tour de force paò ai rossoneri che nel-
nel caso specifico). (una partita ogni 3 giorni) la ripresa sono andati più
Bonaventura ammonito non era da prendere mi- volte vicini al gol del 2-0. Di
per simulazione: non fa nimamente in considera- fronte la Samp è sembra-
nulla per rimanere in zione. E, infatti, nel primo ta la brutta copia di quella
piedi. tempo il Milan ha domi- che Giampaolo ci ha abi-
nato in lungo e in largo la tuato a vedere da due anni
RIGORE Samp presentatasi in cam- a questa parte. È manca-
Netto il rigore per il Milan, po decisamente in ritardo. to il solito gol di Cutrone,
sul cross di Calabria, Solo nel finale dei primi 45' che non è riuscito a far- Gol segnati
Murru allarga il braccio gli ospiti si sono affacciati si pericoloso, anche per- da Bonaventura
sinistro, lo segnala nell’area di rigore avversa- chè ha corso e si è battuto in questo
Vivenzi a Doveri (che ria reclamando per un fal- anche in fase di copertu- campionato:
infatti esita un attimo). lo di mano di Calabria che, ra. Montolivo non ha fat- gli ultimi quattro
in realtà, sia l’arbitro Doveri to rimpiangere Kessie, Bi- sono arrivati
OFF SIDE che il Var hanno battezzato glia sta crescendo in ma- in gare casalinghe;
Vivenzi vanifica il colpo fuori, di poco, dal rettango- niera esponenziale. Bona- gli ultimi due
d’occhio non cogliendo il lo dei 16 metri. Gattuso ha ventura ci ha preso gusto sono arrivati Rino
netto off side di Bonucci ordinato ai suoi di aggredi- a fare gol, sempre pesan- su assist Gattuso
sul cross di Çalhanoglu, re, da subito, la squadra del ti e decisivi. In campo c’e- di Calabria allenatore
interviene il VAR e professor Giampaolo che si ra, fin dall’inizio, un Milan del Milan:
rimette le cose a posto. è fatto sorprendere. Già al sempre più italiano e pia- 7 risultati
7' i rossoneri potevano es- cevolmente contaminato utili di fila
RISCHIO sere in vantaggio ma Rodri- dagli sforzi del settore gio- L’uomo assist
Rischia Bereszynski su guez ha fatto rimpiangere vanile. Ma il meglio, anco- Davide Calabria, difensore del Milan, in un controllo
Çalhanoglu, interviene lo squalificato Kessie cal- ra una volta, è arrivato pro- acrobatico: è stato lui a servire a Bonaventura il pallone
per prendere il pallone poi ciando malamente un ri- prio da Gattuso. Uno e tri- dell’1-0, è la seconda volta di fila che succede dopo il
lo butta giù. gore (fallo di mano di Mur- no, come quando giocava... precedente con la Lazio (2-1). Anche in quella occasione
©RIPRODUZIONE RISERVATA ru su cross di Calabria) e fa- ©RIPRODUZIONE RISERVATA il gol di Bonaventura fu quello decisivo per il Milan GETTY
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
MILAN-SAMPDORIA 1-0 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 15
25ª GIORNATA

Ringhio: Mi rende orgoglioso avere


in squadra tanti giovani italiani

«ORA SIAMO SQUADRA»


Bonucci: Merito di Gattuso
Ha fatto tornare entusiasmo
di Furio Fedele che sta facendo il nostro alle- te, l'abbiamo limitata mol-
Viviano esulta dopo il rigore parato a Rodriguez GETTY IMAGES MILANO natore si vede - ha detto Bo- tissimo, potevamo chiuder-

U
nucci - c’è di nuovo entusia- la prima. Alla fine abbiamo
n altro Jack vin- smo, quando arrivi a Mila- rischiato di pareggiarla ma
cente. Rino Gat- nello hai voglia di fare bene. abbiamo giocato bene con
tuso è anche, ma Questo è merito di Gattuso. grande mentalità. La classi-
non solo, fortuna- Con lui il Milan è diventato fica è quella che è, abbiamo
to. Anche se ieri sera, a fine squadra, prima non lo era, perso in questi mesi tantis-
partita, Ringhio ha schiva- noi stessi eravamo carenti». simi punti per strada, anche
to gli immancabili com- A Montella saranno fischia- quando c'ero io».
plimenti di rito ricordan- te le orecchie, ma in realtà
do che «giovedì ci attende Gattuso ha ottenuto 5 vitto- BONAVENTURA. Il 5° gol in
un’altra partita difficile, con- rie nelle ultime 6 partite di campionato (il 4° a San
tro il Ludogorets, che sem- campionato, le Siro) di Jack
bra sia scontata ma non lo stesse di Mon- Bonaventura
è affatto. Io voglio dare tut- tella in 17 gare. ha consentito
to fino alla fine, i miei gio- Giampaolo: al Milan di ag-
catori dovranno fare altret- GIAMPAOLO. Il ganciare l’Eu-
tanto. Io sarò il loro incubo complimento
«Miglior ropa League e
fino all’ultima partita. Cosa più importante partita rimettere nel
Bonaventura segna il gol decisivo... ANSA mi rende più orgoglioso? Il di ieri sera è ar- dell’anno mirino la zona
fatto che in questa squadra rivato dal col- del Milan» Champions,
ci siano tanti giovani italiani. lega e «profes- ora a 7 punti.
Rappresentano un patrimo- sore», come lo «Siamo con-
nio anche del nostro calcio. considera Gat- tenti - ha det-
Io me li tengo stretti». Capi- tuso, Marco Giampaolo che to Jack - dobbiamo andare
tan Bonucci ha riconosciu- ha ammesso che «abbiamo avanti così. Abbiamo fatto
to al suo allenatore che «da subito la qualità e il palleggio una bella partita anche se
quando è arrivato lui sono del Milan, abbiamo dovuto potevamo chiuderla prima.
cambiate molte cose, in me- rincorrere. Probabilmente il Siamo in buona condizione
glio. Ci ha ridato una grande Milan ha fatto la miglior par- e i risultati arrivano. Sono fe-
stima e i risultati si vedono e tita di quest'anno. Noi ci sia- lice per il gol, tutta la squa-
sono importanti». mo stati, potevamo fare me- dra gira meglio. Con Gattu-
glio in alcune circostanze ma so c’è grande sintonia. L’In-
BOCCIATURA. Sulla perma- non ho da rimproverare nul- ter? Giocando così possia-
nenza di Gattuso sulla pan- la alla squadra». Gattuso ha mo raggiungerla, anche se
china del Milan non sem- ringraziato e spiegato: «Non abbiamo perso troppi punti
brano esserci più dubbi con so se è il Milan più bello, si- all’inizio. Ci proveremo fino
tanto di “bocciatura” della curamente abbiamo affron- alla fine».
... ed esulta mentre Viviano è sconsolato LAPRESSE gestione Montella. «Quello tato una squadra molto for- ©RIPRODUZIONE RISERVATA

LE PAGELLE di Pietro Guadagno ÇALHANOGLU FONDAMENTALE

6 6,5 6,5 7 4,5 7,5 5,5 6 6,5 5


DONNARUMMA CALABRIA BONUCCI ROMAGNOLI RODRIGUEZ VIVIANO BERESZYNSKI SILVESTRE FERRARI MURRU
Serata da Sfrutta lo spazio Solo qualche Spegna ogni Condizionato Terzo rigore I movimenti Perché tiene la Sicuro ed efficace In sofferenza,
spettatore. che gli apre Suso sbavatura, più velleità di dall’errore del consecutivo di Çalhanoglu, linea difensiva nella marcatura perché finisce in
Nel finale e disegna il cross per superficialità Quagliarella dischetto, non parato: Rodriguez, per lui, restano così bassa su Cutrone. Non mezzo tra Suso
l’unico brivido, vincente per che per effettiva e Zapata con si riprende più. dopo Politano e un rebus senza sul gol di trema nemmeno e Calabria. Sul
ma Caprari di Bonaventura. difficoltà. Poi una sicurezza E per poco non Florenzi. Non fa in soluzioni. Sbaglia Bonaventura? ad affrontare rigore procurato,
ginocchio non Rischia un è sempre lui a disarmante. si fa beffare da tempo a piegarsi ad accentrarsi Per il resto non il pressing non protesta
trova l’angolino. rigore. rimediare. Valore aggiunto. Caprari. su Bonaventura. troppo. sbanda. rossonero. nemmeno.

6,5 6,5 7 6,5 6 5 6 5,5 5 5,5


MONTOLIVO BIGLIA BONAVENTURA SUSO CUTRONE BARRETO TORREIRA LINETTY RAMIREZ QUAGLIARELLA
Regista Avvia la manovra Firma il 5° Con il pallone tra Riceve pochi Responsabile Non ha la lucidità La sua colpa è Tenero il In una stagione
aggiunto, con linearità, gol di questo i piedi può fare palloni, ma i sul vantaggio delle migliori non andare mai pressing su straordinaria, una
aumenta la cifra ma anche con campionato, il quello che vuole. suoi movimenti rossonero, serate. Ma la in sostegno a Biglia. In fase stecca può anche
tecnica della precisione. 6° in stagione. A Murru gira la non sono in perché non segue colpa è anche Murru. E non è di possesso, si capitare. Ma
mediana. Non patisce in perfetta testa e lui ne sintonia con Bonaventura in delle mezze ali che poi riesca a schiaccia troppo estrae comunque
il pressing di sincronia con approfitta. quelli di Suso e area. Per il resto, che non gli offrono combinare più di presto sugli dal cilindro la palla
Ramirez. Çalhanoglu. Çalhanoglu. troppo statico. mai la sponda. tanto in avanti… attaccanti. gol per Caprari.

7 5
GATTUSO GIAMPAOLO
7 6 sv A Genova il Milan era
stato preso a pallate.
Patisce il ritmo del
Milan, non argina
5 6 5,5 5,5
A San Siro, con Rino, le sovrapposizioni
ÇALHANOGLU ANDRE’ SILVA LOCATELLI comanda sempre. sulle fasce. ZAPATA CAPRARI VERRE KOWNACKI
I suoi cambi (28’ ST) (41’ ST) Un colpo di testa (9’ ST) (10’ ST) Più utile (27’ ST)
di gioco sono La sua Dentro per che fa il solletico Ha sul… di Barreto per il Dentro per
una risorsa tecnica è fuori gestire il pallone DOVERI a Donnarumma è ginocchio destro suo dinamismo, dare più peso
fondamentale, discussione. nel finale, con Non vede a 2 passi l’unico momento l’unica vera ma resta all’attacco,
come sono Solo che la Montolivo che la mano di Calabria in cui fa occasione create comunque ai scompare tra
preziosi i suoi esibisce lontano accusa un po’ di (fuori area). E serve il prevalere la sua dalla Samp, ma margini dell’area Romagnoli e
ripiegamenti. dall’area… stanchezza. 5 Var per annullare il gol. fisicità. spedisce fuori. avversaria. Bonucci.
16 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO
atalanta-fiorentina 1-1 LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

25ª giornata

A Bergamo i padroni di casa, reduci dallo sforzo in Europa League, faticano soprattutto
nel primo tempo contro i viola che, come sempre, sprecano tanto e poi vengono ripresi

SPUNTI E PUNTO 1 1
Una buona Fiorentina scatta ATALANTA FIORENTINA

con Badelj ma viene ripresa 3-4-1-2 4-3-3


Gollini  5,5 Sportiello  6
da Petagna a metà partita Mancini •
(30’ st Hateboer)
6
sv
Milenkovic
Pezzella 
••• 5,5
6
Caldara  6 Astori 6,5
Palomino 6 Biraghi  5
di Andrea Ramazzotti
INVIATO A BERGAMO
giori li hanno gli ospiti che
non sono stati capaci di ap-
Castagne 
De Roon 
6
6,5

Benassi 
(24’ st Dabo)
6
6
••
U
profittare di un’Atalanta con Freuler 6 Badelj  7
n primo tempo vi- i muscoli pesanti dopo l’an- Gosens  6,5 Veretout  6,5
vace e una ripresa data dei sedicesimi di Euro- Cristante  5 Gil Dias  5
molto meno diver- pa League e con la testa già al (25’ st Ilicic) 6 (38’ st Thereau) sv
tente nella quale
l’Atalanta ha mostrato la stan-
match di giovedì con i tede-
schi. La conferma è arrivata
Petagna •
(37’ st Haas)
6
sv

Simeone 
(15’ st Falcinelli)
5,5
5,5
chezza conseguente alla tra- dalle scelte di Gasperini che Gomez  6,5 Chiesa  5,5
sferta di giovedì a Dortmund ha inizialmente risparmiato All. Gasperini 6 All. Pioli  6
e la Fiorentina ha evidenzia- Berisha, Toloi,
to i limiti (scarsa concretezza Masiello, Ha- A disposizione: Berisha, A disposizione: Cerofo-
sottoporta e carenza di per- teboer, Spinaz- Rossi, Toloi, Masiello, lini, Dragowski, Zekhni-
sonalità nei momenti chiave) zola e Ilicic mi- Per Pioli Melegoni, Spinazzola, ni, Eysseric, Maxi Olive-
che la accompagnano da ini- nando le cer- Bastoni, Barrow. ra, Cristoforo, Lo Faso,
zio stagione. E’ finita così in tezze dei suoi. nel 2018 Victor Hugo, Gaspar.
parità, per la quarta volta di La partenza solamente
fila, una partita che né i ne- della Dea così 5 punti
razzurri né i viola hanno fat- è stata... falsa: MARCATORI: 16’ pt Badelj (F), 46’ pt Petagna (A)
to abbastanza per vincerla. Ai approccio mol- in 6 partite ARBITRO: Maresca di Napoli 6. Guardalinee: Carbo-
punti forse avrebbero meri- le, difficoltà nel ne e Mondin. Quarto uomo: Ghersini. Var: Massa.
tato qualcosa di più gli uomi- coprire gli spazi Avar: Valeriani. ESPULSI: 40’st Milenkovic (F) per
ni di Pioli che nei 45' inizia- e nel tampona- doppia ammonizione (entrambe per gioco falloso)
li hanno concluso molto più re le ripartenze, poca spinta AMMONITI: 9’ pt Simeone (F), 31’ pt Badelj (F), 25’
degli avversari e che, dopo es- sulle fasce. Se Simeone fos- st Mancini (A), 34’ st Petagna (A) per gioco falloso,
sere legittimamente passati se stato più preciso, la Vio- 3’ st Benassi (F), 41’ st Veretout (F) per comporta-
in vantaggio con Badelj, han- la avrebbe potuto passare in mento non regolamentare.
no incassato a tempo scaduto vantaggio prima della raso- NOTE: spettatori 17.261 (abbonati 14.162, paganti
il pareggio di testa di Petagna iata di Badelj al 16' (svagato 3.099) per un incasso complessivo di 222.207,05
con il primo tiro nello spec- Cristante in copertura), ma La felicità di Badelj per il gol, su assist di Chiesa GETTY IMAGES euro. Calci d’angolo: 5-2 per la Fiorentina. Recupe-
chio dell’Atalanta della prima soprattutto avrebbe dovuto ri: 1’pt, 3’st.
frazione. Inevitabile per Pioli trovare il raddoppio con Gil

8 8
rientrare negli spogliatoi ma- Dias e Chiesa, entrambi poco da capitan Gomez. E’ però ni. Falcinelli, inserito al posto volta in 17 incroci, ha sob-
sticando amaro, stessa ama- concreti. La Fiorentina gioca- bastato un calcio di punizio- di Simeone, ha calciato fuo- balzato per una conclusio-
rezza di fine match. va bene e provava a sfruttare ne magistralmente disegna- ri la più grossa delle occasio- ne a lato di Freuler, ma non
soprattutto la fascia sinistra to dal Papu per permettere a ni quando i suoi erano già in ha buttato giù il fortino vio-
RAMMARICHI. La "pareggi- dove Biraghi in fase di pos- Petagna (non marcato da Bi- dieci per l’espulsione di Mi- la arroccato sul 4-3-2 finale.
te" dei viola e dei nerazzurri sesso era rapido ad alzarsi (la- raghi; in ritardo anche Milen- lenkovic (2 gialli in meno di Giovedì Gomez e soci avran-
(per entrambe le formazioni sciando la linea difensiva a 3) kovic) di pareggiare il conto. 100 secondi), mentre l’Ata- no la partita della vita contro
sono già 8 i segni “x” da ini- per creare la superiorità nu- lanta, con Ilicic nel motore e il Borussia e ieri sera pensa-
zio stagione; di più ne hanno merica, ma la squadra di Pioli MENO EMOZIONI. La ripresa è Castagne spostato nei tre die- vano già a quella, mentre Pio- Pareggi Reti
ottenuti sono l’Inter e il To- ha commesso l’errore di... te- stata meno divertente e, an- tro per sfruttare sulla fascia la li era concentrato su come ri- in questa stagione di testa per
rino) ha evidenti strascichi nere vivi gli uomini di Gaspe- che se hanno tirato ancora di spinta di Hateboer, non ha solvere i limiti di una squadra di A sia per l’Atalanta nel
sulla classifica e il sesto po- rini che fino allo scadere del più rispetto all’Atalanta, i vio- cercato il 2-1 con convinzio- che nel 2018 ha conquista- l’Atalanta che per campionato in
sto rimane lontano per en- primo tempo avevano avu- la non hanno mai centrato ne. Gasperini, che in carriera to appena 5 punti in 6 gare. la Fiorentina, meno corso, meno solo
trambe. I rammarichi mag- to zero da Cristante e poco lo specchio difeso da Golli- ha battuto i toscani solo una ©RIPRODUZIONE RISERVATA solo di Inter e Torino dell’Inter

BOLOGNA-SASSUOLO 2-1
2 1 Il Sassuolo in dieci (espulso Goldaniga) sconfitto su punizione
BOLOGNA SASSUOLO

Mirante 
4-3-3
7 Consigli
4-3-3
6
PULGAR SEGNA E IL BOLOGNA RESPIRA
• •
Krafth  5,5 Lirola  6


Gonzalez  5,5 Goldaniga 5 di Furio Zara la sapere che si è sbloccato con una scivolata evita a Po- Consigli è poco reattivo, il sconfitte di fila, erano set-


De Maio  5,5 Acerbi  6 BOLOGNA Babacar, al primo gol in ne- litano di appoggiare il pallo- pallone rotola in rete, gode te nelle ultime nove partite.
Torosidis  5,5 Peluso  6
roverde. ne in rete. Serpeggia il malu- il Bologna mentre il Sassuo- C'era di che preoccuparsi.
(38'st Helander)  sv Missiroli  6
Poli  7 (49’st Pierini)  sv Vittoria da gratta e vinci, Il proprietario, Joey Sa- more, piove pure parecchio, lo maledice la sorte avver- E invece c’è luce in fondo al
Pulgar  7 Magnanelli  6 quella del Bologna. Gioiel- puto, in settimana era stato il che non aiuta. E poi succe- sa. La striscia negativa par- tunnel, la classifica - 30 pun-
Dzemaili  5,5 Duncan  6 lino di Pulgar su punizione a all’Ikea con la moglie Car- de. Tagliavento giudica fallo- la di sette partite senza vitto- ti alla pari col Genoa e per
(25'st Krejcì)  5,5 (25’st Mazzitelli)  6 giro, due minuti e poi sareb- mie. Funziona così anche so un interven- rie, soltanto tre ora +13 dal terzultimo po-
Di Francesco 5,5 Berardi  6 be finita. Il cileno solleva il nel calcio: leggi le istruzioni, to di Goldani- i punti raccolti. sto in attesa di Lazio-Verona

•
Destro  6 Babacar 6,5 Bologna dal mare della me- assembli i pezzi e speri che ga su Krejcì al E meno male - di stasera - si fa più robusta,
Falletti  5 (40’st Ragusa) sv diocrità in cui stava anna- la Billy stia in piedi. Il Bolo- limite dell’a- Decisivo per il Sassuo- in ogni caso può essere un
(9'st Avenatti)  5 Politano  6,5
All. Donadoni  6 All. Iachini  6
spando, poi esulta portando gna regge al pronti-via, trova rea del Sassuo- dal limite dopo lo - che dietro buon punto di partenza per
il ditino ad altezza naso. Fer- il gol con Poli, abile a piaz- lo. Dubbi. Poi si va al rallen- puntare a quel decimo po-
A disposizione: San- A disposizione: Pegolo, mi tutti, gesto inequivoca- zare la zampata vincente in estrae il cartel-
il gol di Poli ty. In tribuna sto fissato come traguardo
turro, Ravaglia, Roma- Lemos, Dell’Orco, Ro- bile: sta zittendo un Dall’A- area avversaria, poi viene ri- lino giallo. Altri e il pareggio al Dall'Ara c'è anche da Donadoni. Met-
gnoli, Keita, Donsah, geiro, Adjapong, Bion- ra che fin lì ha fischiato una succhiato nel gorgo dei pro- dubbi. L’entra- di Babacar Beppe Signo- tiamola così: il Bologna si è
Crisetig, Nagy, Orsolini. dini, Sensi, Cassata, prestazione - quella dei ros- pri limiti. Si va all’intervallo ta era sembra- ri, festeggia- visto risarcito dei tanti punti
Matri. soblù - assai povera di qua- con il Sassuolo che è salito ta scomposta, to prima del- - almeno 3-4 - seminati per
lità, se si eccettuano i primi sul piedistallo: meritato il gol ma non puni- la partita per i distrazione, cialtronaggine
MARCATORI: 12’pt Poli (B), 38’pt Babacar (S), 43’st Pulgar (B). 15-20 minuti. di Babacar, lesto a sfrutta- bile con il cartellino. Golda- suoi cinquant'anni. Magari e pochezza tecnica negli ul-
ARBITRO: Tagliavento di Terni 5. Guardalinee: Prenna, Cola- Il Sassuolo ci resta di sas- re un’indecisione di Krafth. niga, che già era stato am- Pulgar si è ispirato a lui. Bep- timi due mesi. Prestazione
rossi. Quarto uomo: Pezzuto. Var: Guida. Avar: Baroni. ASSIST: so. Siamo eleganti, abbiamo Nella ripresa la difesa del Bo- monito, viene espulso. Quel- pe-gol, dall'altra parte dell'a- assai rivedibile, ma quan-
Di Francesco. AMMONITI: Peluso e Goldaniga (S), De Maio scritto sasso. Con più furbi- logna va in tilt, ma il Sassuo- lo che accade dopo dà ragio- rea, certe punizioni le tirava do gratti e vinci per prima
(B) per gioco falloso, Ragusa (S) per proteste. ESPULSO: 41’st zia avrebbe potuto vince- lo non ne approfitta. Mirante ne a tutti quelli che a ogni piè proprio così: a giro, sopra la cosa incassi, poi ti metti a ra-
Goldaniga per doppia ammonizione. NOTE: pioggia, terreno re. Ma l’attacco era e resta il tiene ancorati i suoi al pareg- sospinto ripetono: «Le parti- barriera, calibrate il giusto gionare sul perché e sul per
scivoloso. Spettatori 16.271 (13.620 abbonati); incasso peggiore della serie A. Solo gio, sventando con bravura te vengono decise dagli epi- da finire tra portiere e palo. come. Ma intanto incassi,
190.054 euro (rateo abbonati 164.687 euro). Angoli 9-2. 15 gol segnati in 25 partite, un paio di tiri. A Krafth rie- sodi». Ma va? Ma dai? Pulgar E comunque: Donado- anche se piove.
Rec.: 1’pt, 4’st poca roba ragazzi: conso- sce la cosa migliore quando calcia una punizione a giro, ni torna a vincere dopo tre ©RIPRODUZIONE RISERVATA
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
Benevento-Crotone 3-2 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 17
25ª giornata

Crotone avanti con Crociata, poi il ribaltone dei giallorossi a cavallo dell’intervallo
Benali trova il 2-2 ma non è finita: all’89’ il maliano graffia e fa esplodere il “Vigorito”

URLO BENEVENTO
DOMATO ZENGA
Partita pazzesca di Marco Evangelisti
INVIATO A BENEVENTO
e inchioda una partita vin-
ta e perduta troppe volte
le, ma che fa bene avverti-
re almeno eventuale. A Be-
ta in cui ogni possibile sen- curva dei crotonesi e stor-
sazione è stata compilata. disce per qualche secondo

E
per crederci ancora, com- nevento non sono come a Si dice sempre così e non Puggioni, un palo esterno
la decide Diabaté ssere l’ultima in
classifica oggi signi-
muoversi ancora di più alla
fine soffiando l’ultimo fiato
Crotone, non vogliono es-
serlo e viceversa. I croto-
è mai vero, però è accadu- colpito da Trotta quando
to molto e sempre nei mo- ormai Zenga aveva deciso
che segna all’esordio fica questo, com-
muoversi all’inizio
gelato dopo quattro minu-
ti di recupero sufficiente-
nesi si sentono sempre al
sicuro nonostante la vici-
menti in cui ci si attendeva di rimescolare per l’enne-
altro. Il Benevento partito sima volta la sua squadra,
sotto la nevicata di fazzolet- mente lunghi perché San- nanza della zona perico- tipo finale dei cento metri, tuttavia sempre in scia a De
Anche Sandro e Viola ti bianchi nel ricordo del-
la bandiera Carmelo Im-
dro sradichi dalla sua area
piccola un lancio veleno-
losa e sulla delusione pas-
sano, a straccio per lucida-
con parecchi trequartisti e Zerbi che continuava a in-
Letizia spostato a sinistra filare punte.
al primo gol in A briani, commuoversi alla
fine quando Cheick Dia-
so come un fungo colora-
to. Significa piangere, signi-
re, il coro “Noi vogliamo i
supplementari”.
molto più ala
che terzino, e ANSIE E RAB-
baté, fin lì povera anima fica vedere l’invisibile, una il Crotone che, BIA. Sareb-
strappata al basket, sbatte salvezza ancora lontanis- FINALE. Ci mancherebbero come ti sbagli, De Zerbi be potuta fi-
il pallone sotto la traversa sima, forse irraggiungibi- anche quelli. In una parti- segna da quel- cambia nire in mol-
3 2 la parte. San- più volte ti modi e sem-
dro a forza di bra quasi che
BENEVENTO CROTONE istruire i ra- assetto: qualcuno ab-
4-2-3-1 4-3-3 gazzi intorno così vince bia estratto a
a lui su come sorte il risul-
Puggioni  6 Cordaz  5,5 fare e dove an- tato. Oppu-
Venuti  6 Faraoni  6 dare si distrae, consegna re che una saggia potenza
Djimsiti  6,5 Ceccherini  5,5 palla, Nalini la appoggia in- abbia deciso che dovesse


Tosca 6,5 Capuano  6 disturbato in area, Crocia- andare così e che a segna-

Letizia  5,5 Martella  6
ta la mette dentro. re per il Benevento doves-

(1’ st Sagna) 6 Benali  6,5
Sandro  7 Ajeti  5,5 E’ solo l’inizio di una vi- sero essere tre che in Serie
cenda che comprende il A non lo avevano mai fat-

••
Viola 6 (12’ st Barberis) 5
Brignola  6 Mandragora  5,5 ribaltamento del risultato to. Ma non è vero, perché
Djuricic  5,5 Ricci 5 (prima Sandro che chiede ieri c’è stata una squadra in
(33’ st Diabaté) 7 (35’ st Trotta) 5,5 perdono al cielo saltando fuga e un’altra che insegui-
Parigini 6 Nalini 5,5 e inchinandosi su un cor- va, un allenatore (De Zer-

• •
(20’ st Iemmello)  6,5 Crociata  6 ner e lo ottiene, poi ai ven- bi) che ha avuto il coraggio
Coda  6 (5’ st Budimir)  5,5 ti minuti esatti della ripre- di stranirsi fino a studiare
All. De Zerbi 6,5 All. Zenga  5,5
sa Viola che brucia la schie- due o tre moduli alternati-
A disposizione: Bri- A disposizione: Festa, na di Faraoni e in premio vi (quello iniziale sostitui-
gnoli, Del Pinto, Ca- Rodhén, Izco, Diaby, ottiene l’angolo della por- to dal 4-1-4-1 e poi, di ne-
taldi, Gyamfi, Memu- Pavlovic, Zanellato, ta di Cordaz); il successi- cessità, quattro attaccanti
shaj, Costa, Billong, Sampirisi, Simic, Simy. vo pareggio del Crotone a tutta), costretto dall’ansia
Lombardi. otto minuti più tardi con della classifica, dal ricatto
Benali, frutto della testar- delle emozioni di giorna-
daggine di Mandragora, ta e dalle assenze: Guilher-
MARCATORI: 11’ pt Crociata (C), 37’ pt Sandro (B), 20’ st di un tocco di Ricci, di un me, D’Alessandro. Zenga
Viola (B), 28’ st Benali (C), 44’ st Diabaté. ASSIST: Nali- notevole cross di Faraoni per una volta ha provato
ni (C), Faraoni (C), Djimsiti (B). e della testa, in ogni sen- a lasciar fare e adattarsi e
ARBITRO: Rocchi di Firenze 6,5. Guardalinee: Di Libera- so, del centrocampista li- non gli è venuto naturale. Il
tore e Tonolini. Quarto uomo: Martinelli. Var: Pasqua. banese; e la ribellione fi- Benevento, trasformato se
Avar: Giallatini. nale di Diabaté all’evidente non trasfigurato dal merca-
AMMONITI: 25’ pt Coda (B), 32’ pt Letizia (B), 13’ st destino. Ma pure una pic- to di gennaio, è ancora lì a
Brignola (B), 21’ st Budimir (C), 30’ st Benali (C), cola rissa a centrocampo, contare i punti e i distac-
35’ st Sandro (B) gioco scorretto, 22’ st Djuricic perché questo è una specie chi e le vittorie. Il Crotone
(B) comportamento non regolamentare. di derby in qualsiasi serie lo ha meno angosce ma tal-
NOTE: spettatori 10.163, di cui 7.763 abbonati. Incasso si disputi, un petardo che volta anche meno benefi-
non comunicato. Angoli: 7-4 per il Benevento. Recupe- consuma una zolla nell’a- ca rabbia in corpo.
ro: pt 0, st 4’. Diabaté firma il 3-2: gol al debutto in A, vittoria al Benevento GETTY IMAGES rea del Benevento sotto la ©RIPRODUZIONE RISERVATA

IL TECNICO DEI CALABRESI

Zenga: «Ho perso e forse ho sbagliato. Ma volevo vincerla»


«IL PARI? AL CROTONE NON SERVIVA»
INVIATO A BENEVENTO - scorretto. «Ma non privo Anche l’allegria da scon- CONFUSIONE. Semmai, e allenandoci. A me disturba
Walter Zenga lo prendete di logica. Immaginavo che fitta ha una logica nel- questo riguarda stretta- il fatto che se questa par-
così o ve lo fate cambia- loro sarebbero partiti for- la pragmatica visione del mente ciò che fa il Cro- tita e quella con l’Atalanta
re con un altro modello. te e ho deciso di aspettar- mondo di Zenga. «Che tone, restano lì a inquie- fossero finite all’87' avrem-
Dall’inizio alla fine della li invece di andarli a pren- cosa mai sa- tare le gior- mo qualche punto in più».
partita sembrava pronto a dere subito come la mia rebbe cambia- nate di Zen- Il Benevento ha incon-
sbranare i parenti più stret- squadra fa di solito. Nali- to nella mia ga i guai che trato lui e alla prossima
ti su ogni palla che il Cro- ni attaccava gli spazi, Ric- vita con un «Un problema si combina- giornata incontra l’Inter, la
tone perdeva. A gara anda- ci e Crociata s’inserivano. pareggio? Ab- prendere gol no ogni volta squadra storica di Zenga.
ta e con il Benevento che In linea di massima stava biamo sempre così: si risolve che gli avver- Ma certe domande a uno
comincia a sperare contro funzionando. Poi ho pen- quattro punti sari tirano un così è meglio non farle.
ogni speranza, ridacchia sato che loro non potesse- di vantaggio soltanto corner o una «Il Benevento gioca bene,
dietro gli occhiali cerchia- ro reggere l’intera partita a sulla Spal, cioè allenandoci» punizione. Su però l’Inter ha giocatori di
ti di nero come se si fosse quei ritmi e così ho modi- sulla terzulti- calcio d’ango- grande spessore e proba-
divertito un mondo. ficato la formazione in ma- ma in classifi- lo ha segnato bilmente recupererà Icar-
E probabilmente si è di- niera da salire un po’». Tut- ca. Ho provato Sandro, nella di e Perisic. In più si gioca
vertito sul serio. «Avevo to perfetto, salvo un det- a vincere perché io la pen- colossale confusione che a San Siro». Mai sperare in
deciso che il Benevento taglio. «Ho perso la par- so così e i giocatori la pen- ha seguito un altro cal- una buona parola da uno
andava sorpreso. Ce l’ho tita, quindi devo pensare sano così: Contano i risul- cio d’angolo ha strisciato che ridacchia dopo aver
quasi fatta». Buttando den- che ho sbagliato. Dove- tati che facciamo noi, non e morso alla gola Diabaté. perso.
tro il campo un 4-3-3 rive- vo lasciare l’impostazio- quelli che gli altri non ot- «In effetti questo è un pro- m.e.
duto e apparentemente ne com’era». tengono». blema. Possiamo risolverlo ©RIPRODUZIONE RISERVATA L’abbraccio tra Walter Zenga e Roberto De Zerbi GETTY IMAGES
18 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO
ROMA LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

IL PROTAGONISTA

«E’ tra i migliori del mondo» per Di Francesco, è un patrimonio della Roma che l’ha
pagato 8 milioni dopo averlo corteggiato per settimane in Brasile con uno 007 fidato

FENOMENALISSON
LA PAGELLA
GALLI
«ORMAI VALE
OBLAK»

Il club lo ha strappato
ALISSON
alla Juve e lo voleva
BECKER,
25 ANNI titolare un anno fa
ROMA (rob.mai.) -
Ha un fratello portiere
LAPRESSE
«Sta facendo una
stagione incredibile,
è cresciuto
tantissimo, ormai e una moglie medico
è più forte di colleghi
come Courtois
e De Gea e ha
raggiunto il livello
di Oblak dell’Atletico,
il più bravo d’Europa
in questo momento
considerando
l’infortunio di Neuer».
Giovanni Galli, terzo
portiere della
nazionale campione
del mondo ‘82 e poi
titolare a Messico
‘86, dà i voti ad di Roberto Maida APPROCCIO. La Roma l’ha mato per la Roma a dicem- facile il primo anno roma- tarra, cucina e tennis. Alis-
Alisson, con una ROMA preso nel momento in cui bre del 2015, 7 mesi prima no. «Me ne sarei andato, se son crede nella mano di Dio,

F 14
premessa: «Soltanto De Sanctis, ora team mana- del trasferimento. All’Inter- fossi rimasto ancora in pan- non dimentica mai di porta-
Buffon e Neuer, al top enomenologia di un ger del club, era avanti con nacional andarono 8 milio- china» ha rivelato Alisson, re con sé la Bibbia, finanzia
della loro carriera, fenomeno. L’hanno l’età e Szczesny, il guardiano ni, a lui un contratto di 5 anni disposto a una dieta ferrea una chiesa brasiliana. Quin-
sono stati da 10». individuato attra- ad interim, non poteva esse- da circa 1,5 milioni. Curiosi- pur di guadagnarsi il posto. di ritiene che il suo destino
verso la struttura di re strappato all’Arsenal. Nelle tà ex post: lui e Ünder, i tra- Di secondo nome fa Ramses, sia stato tracciato: il fratello
scouting della Roma, l’han- intenzioni di Sabatini, e an- scinatori del momento, sono come il faraone, e di cogno- maggiore Muriel, 31 anni, è il
TRA I PALI 9 no corteggiato per settima- che dell’allenatore che all’e- i titolari che guadagnano di me Becker, come un mostro portiere del Belenenses, se-
ne in Brasile con un interme- poca era Garcia, Alisson sa- meno. sacro dello sport. Non po- rie a portoghese. Pensate un
USCITE BASSE 8.5 diario, l’hanno acquistato in rebbe stato il primo già dalla Gare imbattuto teva, con queste credenzia- po’, Alisson entra nell’Inter-
anticipo per preparare il fu- stagione scorsa. La leggenda TRATTATIVA. E’ stato un me- Alisson ha li onomastiche, arrendersi nacional allenato da Carlos
USCITE ALTE 8 turo. Oggi Alisson è una real- anzi narra che Alisson abbia diatore, Paolo Busardò, a ge- mantenuto chiusa prima di cominciare. Tanto Dunga quando Muriel deve
tà, «uno dei portieri più for- scelto la Roma invece della stire la trattativa. La Roma la sua porta per 14 più che il suo sangue è un po’ fermarsi per infortunio. Na-
TECNICA 9 ti in circolazione» come ha Juve proprio perché Sabatini ha preferito non andare in partite complessive tedesco e gli ha trasmesso turalmente non è più uscito.
osservato Di Francesco, ma gli aveva promesso un ruolo Brasile per schivare le atten- in questa stagione: la calma e la serietà che ve- E ora vale quasi 50 milioni.
ESPLOSIVITA’ 9 prima di diventare l’angelo da protagonista che il collega zioni mediatiche. Ha segui- 11 in campionato e diamo in campo. Si è aiuta- La Roma si augura che le po-
custode dei tifosi ha dovuto Paratici, con Buffon in casa, to tutto attraverso Whatsapp 3 in Champions.In to con l’amore della moglie tenze europee, dal Real Ma-
ATTENZIONE 9 incamminarsi su un sentie- non poteva concedergli. E’ e Skype. Un affare da terzo questa stagione ha Nathalie, che è laureata in drid al Psg, non lo tentino.
ro lungo quasi due anni. Più stato Spalletti, poi, a insiste- millennio che poi l’Interna- lasciato il posto solo medicina e gli ha regalato la Non subito almeno perché
PERSONALITA’ 9 di quanto si aspettasse visto re per la conferma tempora- cional ha concluso con un una volta, in Coppa figlia Helena, con la cagnet- adesso, dopo tanti anni, i ti-
che, nel giorno del saluto a nea di Szczesny, che gli dava viaggio-lampo a Trigoria. Italia, a Skorupski ta Shakira (abitano al Torri- fosi della Roma si sentono
PIEDI 9 Porto Alegre, era già il titola- più garanzie nell’immediato. no, sobborgo vip della città) davvero al sicuro.
re della nazionale brasiliana. Fatto sta che Alisson ha fir- SCORAMENTO. Non è stato e le tre passioni segrete: chi- ©RIPRODUZIONE RISERVATA

CHAMPIONS LEAGUE MERCOLEDÌ L’ANDATA DEGLI OTTAVI DI CHAMPIONS

Detentore: Real Madrid (Spa) - Finale: 26 maggio a Kiev (Ucraina)


Ottavi Andata Ritorno
Oggi pomeriggio la squadra vola in Ucraina: riservato un resort
Juventus-Tottenham
Basilea-Manchester City
2-2
0-4
7/3
7/3
MINI TURN OVER CON LO SHAKHTAR
Porto-Liverpool 0-5 6/3
ancora girare a mille, dopo cento per cento, Di France- miniciclo. mese e mezzo di stop; Pe-
Real Madrid-Paris Saint-Germain 3-1 6/3 tre mesi di stop per un se- sco non lo avrebbe potuto rotti infine sarà preferito a
rio infortunio al ginocchio, utilizzare. Viceversa, l’alle- IDEE. Probabilmente farà El Shaarawy, sperando di ri-
Chelsea-Barcellona domani 14/3
ma questa settimana au- natore da stamattina potrà un cambio per reparto ri- cominciare la Champions
Bayern Monaco-Besiktas domani 14/3 menterà i carichi di lavoro studiare la for- spetto alla vit- come l’aveva finita. Era stato
per poi strappare una con- mula migliore toria di Udine: lui a garantire il primo posto
Siviglia-Manchester United 21/2 13/3 vocazione per Roma-Mi- per fare risul- Kolarov in di- nel girone segnando con-
Shakhtar Donetsk-Roma 21/2 13/3 lan. Sarà una maniera per tato a Kharkiv. Rientra fesa tornerà tro il Qarabag il 5 dicembre.
testare l’effetto-partita con Il principio Kolarov al suo posto,
Orario: 20.45, escluso Besiktas-Bayern Monaco del 14/3 (ore 18). i nuovi compagni, in parti- dell’alternanza che alla Da- IL VIAGGIO. La Roma si alle-
Spazio anche
Quarti: andata 3-4/4, ritorno 10-11/4 (sorteggio 16/3). colare i connazionali Perot- verrà rispettato cia Arena era nerà in mattinata a Trigo-
ROMA - Benvenuto alla ti e Fazio con i quali ha ve- ma senza esa- a Strootman stato occupa- ria e alle 15 volerà in char-
EUROPA LEAGUE - Giovedì si giocano le gare di ritorno dei sedicesimi Roma. Adesso sul serio. locemente legato. gerazioni, per- e Perotti to da Juan Je- ter a Kharkiv. Martedì inve-
di finale, con l’anticipo di mercoledì alle 18 tra Cska Mosca e Stella All’indomani del sabato ché tra Udine- sus; Stroot- ce farà la rifinitura al Meta-
Rossa (andata 0-0). Così giovedì: alle 17 Lokomotiv Mosca-Nizza di riposo di Kolarov, ha co- LE SCELTE. Silva invece non se e Shakhtar man (nella list Stadion. Per le due notti
(3-2); alle 19 Sporting Lisbona-Astana (3-1), LAZIO-Steaua Bucarest minciato ad allenarsi con i potrà partire per l’Ucraina, saranno pas- foto) dovreb- da trascorrere in Ucraina la
(0-1), Viktoria Plzen-Partizan (1-1), Villarreal-Lione (1-3), Lipsia-NA- nuovi compagni Jonathan dove mercoledì la Roma sati quattro giorni pieni e be essere preferito a Pelle- società ha interamente ri-
POLI (3-1), Zenit-Celtic (0-1), Dinamo Kiev-Aek Atene (1-1), Atletico Silva, il terzino sinistro ar- giocherà l’ottavo di Cham- sarà possibile recuperare grini, per una questione di servato un resort distante
Madrid-Copenaghen (4-1); alle 21.05 Braga-Marsiglia (0-3), Arse- gentino preso da Monchi pions con lo Shakhtar, aven- piuttosto bene. Più impor- esperienza, ma molto di- circa 20 chilometri dal cen-
nal-Ostersund (3-0), MILAN-Ludogorets (3-0), Salisburgo-Real a gennaio per occupare la do già giocato la prima tante sarà il turnover con- penderà dallo stato fisico tro città.
Sociedad (2-2), Athletic Bilbao-Spartak Mosca (3-1), ATALANTA-Bo- casella svuotata da Emer- fase con lo Sporting Lisbo- tro il Milan, domenica pros- di De Rossi che sabato è ri- rob.mai.
russia Dortmund (2-3). son. Ovviamente non può na: anche se fosse stato al sima, alla terza partita del entrato tra i titolari dopo un ©RIPRODUZIONE RISERVATA
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
Inter CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 19
La crisi

Dopo il ko di Marassi l’atmosfera in casa nerazzurra è rovente È IN EDICOLA

AGGRAPPATI
ECCO IL NUOVO
GUERINO:
NUMERO TRIPLO
IN REGALO
LO SPECIALE

A SPALLETTI
SULLE COPPE
E LE NUOVE ROSE
DI SERIE A E B

L’Inter si schiera con il tecnico


che considera ora più che mai
una garanzia per superare la crisi
LA MOSSA di Andrea Ramazzotti che la barca sia ancora in li-

I
nea di galleggiamento. Il tem-
l giorno dopo la terza po dei processi e delle scelte
CONCESSO sconfitta in campionato drastiche magari arriverà a Il nuovo numero del della Federcalcio e
IERI UN GIORNO e il sorpasso della Roma giugno. Per ora la linea è chia- Guerin Sportivo è in della Lega Serie A.
l’atmosfera in casa neraz- ra: tutti con Spalletti. edicola. Con le sue Dossier sul mercato di
DI RIPOSO zurra è pesante e sui social rubriche, le sue storie, i gennaio: dalla cessione
le critiche (miste a offese) si TUTTI CON LUCIANO. La notte suoi approfondimenti, di Pellegri al Monaco
sprecano. Benvenuti sul pia- dopo il tracollo di Genova è le sue inchieste, le sue all’arrivo di Rafinha
neta Inter, una pentola in co- stata lunga e le telefonate si interviste esclusive. Un all’Inter, tutti i
Il programma fino a stante ebollizione ormai da sono sprecate. A Nanchino numero assolutamente retroscena di una
sabato notte non 6 stagioni, tutte c'è preoccupa- da non perdere, che si sessione lunga e
prevedeva giorni di trascorse sen- zione, mentre fa in tre: in regalo per i noiosa, con le big che
riposo, poi Spalletti za mettere pie- Tifosi furiosi la dirigenza in lettori lo speciale hanno cambiato
ha cambiato e ieri de in Cham- La squadra tribuna ha assi- Guerin Sportivo Extra pochissimo. E ancora:
ha concesso una pions, l’Eldora- stito contrariata dedicato a Champions l’amarcord con l’ex
giornata di "stacco" do che in estate ha poca alla prestazione ed Europa League, con i juventino Massimo
alla squadra. Non era considera- personalità di una squadra dossier su tutte le Bonini, un ricordo di
certo un premio per to l’obiettivo del E sabato... alla quale è squadre impegnate Arpad Weisz,
la prova di Genova, 2017-18. Ades- mancata la re- nelle coppe, e Calcio l’allenatore ebreo - che
ma un modo per so il traguardo azione. Perché Italia 2017-18, con le fece grandi Inter e
vedere se, dopo una non è più vici- se prima dell’1- rose aggiornate delle Bologna - morto nel
settimana (la no come due mesi e mez- 0 i nerazzurri hanno avuto al- squadre di A e B dopo il lager nazista ad
scorsa) di doppi zo fa, quando la squadra era meno due nitide palle gol per mercato di gennaio. Auschwitz, l’intervista
allenamenti, la addirittura prima. Ora la cri- segnare, quando sono anda- La copertina è dedicata ad Andrea Dovizioso,
squadra si si è profonda e stasera una ti sotto si sono smarriti. L’ana- a Edinson Cavani e alla pilota della Ducati, tra i
ricaricherà con 24 vittoria della Lazio con il Ve- lisi ai piani alti di corso Vit- sua voglia d’Italia: il favoriti per la
ore di riposo. Ieri ad rona potrebbe relegare Icar- torio Emanuele è semplice: Matador, vecchia conquista del titolo in
Appiano c'erano di e compagni in 5ª posizio- magari le gambe non saran- conoscenza del nostro MotoGp. Per l’altra
solo gli infortunati ne, fuori dalle prime 4 per la no brillanti come in passa- calcio, a Parigi si sente metà del calcio,
Miranda, Icardi e prima volta da agosto. E’ pro- to, ma il problema è la testa. sacrificato perché il intervista a Francesca
Perisic e l’ex prio in situazioni come que- In quest’ottica, dunque, tutti La disperazione di Spalletti contro il Genoa GETTY IMAGES club continua a Manzini, figlia dello
allenatore della ste che in passato l’Inter ha sperano che Spalletti trovi la mettergli accanto storico team manager
Roma ha assistito dato... il peggio di sé, squa- chiave giusta per entrare, anzi PUNTI E CRITICHE. Dopo 25 bile (nell’ordine Milan, Na- stelle ingombranti e, della Lazio, imitatrice,
alla loro seduta: gliandosi e sfaldandosi fino per “rientrare”,nelle menti dei giornate, dunque, Icardi e poli e Samp) e in più la piaz- dopo Neymar, vorrebbe conduttrice
l’argentino ha al fallimento. Succederà an- suoi giocatori e per spingerli compagni hanno 48 punti za ribolle. portare a Parigi radiofonica e attrice,
lavorato sul campo, che stavolta? In corso Vitto- a chiudere la stagione come in classifica, gli stessi che ave- Al Ferraris i tifosi hanno addirittura Cristiano tra le protagoniste
gli altri due tra rio Emanuele assicurano che l’hanno iniziata. Semplice? vano 12 mesi fa nonostan- criticato i giocatori, sabato Ronaldo. Il Matador è dell’ultimo film di Carlo
palestra e lettino il finale della storia sarà di- Neppure per sogno. Perché te ci fossero già stati 3 cam- San Siro non sarà vestito a pronto a partire, piace Verdone. E poi le
del fisioterapista. verso e tutti si schierano dalla questo gruppo è composto da bi in panchina (De Boer per festa e sui social, compreso molto alle inglesi ma rubriche seguitissime
Stamani la ripresa parte di Spalletti. Il tecnico di calciatori di scarsa personali- Mancini, Vecchi per De Boer il sito Facebook ufficiale del soprattutto alle nostre di Italo Cucci e Roberto
al completo. Non è Certaldo non è minimamen- tà che sotto pressione crolla- e Pioli per Vecchi). club, le critiche alla proprietà big. Beccantini. Tutto
previsto un ritiro te in discussione e anzi è con- no. La storia delle ultime sta- La corsa per la Champions (definita nella migliore del- Spazio anche questo è il nuovo
anticipato. Al siderato in questo momento gioni lo dimostra e i rinforzi rimane aperta perché die- le ipotesi “lontana”), alla di- all’attualità politica, Guerin Sportivo.
momento... di difficoltà la ciambella alla arrivati dal mercato (a parte tro Napoli e Juventus le altre rigenza, al tecnico e ai calcia- con il doppio Correte in edicola: non
and.ram. quale aggrapparsi nella spe- il grande colpo Skriniar) non non volano, ma dopo il Be- tori si sprecano. commissariamento perdetelo!
©RIPRODUZIONE RISERVATA ranza che la tempesta passi e hanno cambiato la musica. nevento il calendario è terri- ©RIPRODUZIONE RISERVATA

LA CRITICITÀ GLI ANTICIPI DI SABATO

In mediana manca qualità per costruire gioco UDINESE 0 CHIEVO 2 GENOA2


ROMA 2 CAGLIARI  1 INTER0
QUELLA VORAGINE AL CENTRO UDINESE (3-1-4-2): Bizzarri 6;
S. Larsen 6 Danilo 6 Samir 5,5;
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino
6,5; Cacciatore 6 Bani 6 Gam-
GENOA (3-5-2): Perin 6,5;
Rossettini 6 Spolli 6,5 Zukano-
Behrami 6 (17’ st Jankto 5,5); berini 6,5 Gobbi 6; Castro 6,5 vic 7; Rosi 6,5 Bessa 5,5 (11’st
Un vuoto in mezzo al campo zurro vengono a galla: Borja generosità, ma la continuità, Widmer 5,5 Barak 6 Fofana 5 Ali (45’ st Dainelli 6) Radovanovic Omeonga 6) Bertolacci 6,5
che, da quando se ne sono Valero non ha il passo del tre- le scelte che fa e certi atteggia- Adnan 5,5 (34’ st Balic 5,5); 6 Hetemaj 6,5; Birsa 6,5 (25’ Hiljemark 6,5 Laxalt 7; Galabinov
andati gli eroi del Triplete, quartista e, se Candreva e Pe- menti che non piacciono. Perica 5 (32’ st Maxi Lopez 5,5) st Giaccherini 8); Pucciarelli 5 6 (32’st Lapadula sv) Pandev
non è più stato colmato. Il risic non sono al top, lui non Resta Rafinha che non ha De Paul 6. All.: Oddo 6 (15’ st Meggiorini 6) Inglese 7. 7,5 (35’ st Lazovic sv). All. Bal-
principale problema dell’In- ha né la rapidità né il senso la sufficiente autonomia ROMA (4-2-3-1): Alisson 7,5; All. Maran 7. lardini 7.
ter attuale è in mediana dove del gol per aiutare i compa- perché non può allenar- Florenzi 6 Manolas 6,5 Fazio 6,5 CAGLIARI (3-5-2): Cragno INTER (4-2-3-1): Handanovic
manca la qualità necessaria gni. Può essere utile nel cen- si con continuità compli- Juan Jesus 6; Pellegrini 6,5 De 6,5; Andreolli 5 Ceppitelli 6 5; Cancelo 6 Ranocchia 5,5 Skri-
per garantire un’imposta- trocampo a tre (da mezzala ce il ginocchio non ancora Rossi 6 (30’ st Strootman 6); Castan 6; Dessena 5,5 (13’ st niar 4,5 D’Ambrosio 5,5; Vecino
zione fluida della manovra. perché da vertice basso è len- a posto. Quando ha gioca- Ünder 7,5 (42’ st Defrel 6,5) Faragò 5,5) Ionita 6 (34’ st Han 4,5 (17’st Rafinha 5,5) Gagliar-
Joao Mario se n’è andato sen- to nell’esecuzione), non da ri- to, però, l'ex Barça ha dimo- Nainggolan 6,5 El Shaarawy 5,5 6) Padoin 5,5 Barella 6 Lyko- dini 4; Karamoh 5 Borja Valero
za rimpianti, ma anche Borja finitore. Vecino era stato pre- strato di avere un altro (24’ st Perotti 7); Dzeko 6. All. Di giannis 6,5; Joao Pedro 5,5 (24’ 4,5 (31’st Brozovic sv) Candreva
Valero, Vecino, Gagliardini so per la sua abilità negli inse- passo rispetto agli al- Francesco 7 st Sau 6) Pavoletti 6,5. All. 6 (32’ st Pinamonti sv); Eder 5.
e Brozovic negli ultimi due rimenti e facendo il mediano tri e di poter nascon- ARBITRO: Di Bello di Brindisi 6. Lopez 5,5 All. Spalletti 5
mesi abbondanti non han- nel 4-2-3-1 viene limitato, an- dere almeno in parte i MARCATORI: 25’ st Ünder, 45’ ARBITRO: Nasca di Bari 5 ARBITRO: Fabbri di Ravenna
no garantito un rendimento che se neppure a tre è andato limiti del reparto. Il gene- st Perotti MARCATORI: 29’ st Giacche- 5,5.
all’altezza né quando Spalletti bene. Gagliardini? La sua in- rale i centrocampisti dell’In- ASSIS T : N a i n g g o l a n . rini (CH), 31’ st Inglese (CH), MARCATORI: 45’ pt Ranocchia
ha puntato sui due mediani e voluzione rispetto all’Atalan- ter segnano poco, non ser- AMMONITI: 3’ st Larsen (U), 17’ 36’ st Pavoletti (CA). (I, aut.), 14’st Pandev (G). AS-
il trequartista né quando si è ta è spaventosa: ora non ha vono assist e, Rafinha a par- st Perica (U), 32’ pt Dzeko (R) AMMONITI: Pavoletti (CA), SIST: Laxalt (G).
affidato ai tre centrocampisti la tranquillità per impostare te, non saltano mai l’uomo. per gioco falloso, 43’ st Jankto Pucciarelli (CH), Andreolli (CA), AMMONITI: 27’pt Ranocchia
in linea. Adesso che gli ester- (basta contare i suoi errori nei Tutto chiaro? (U) per c.n.r Sorrentino (CH), Barella (CA). (I) per gioco falloso.
ni offensivi non funzionano passaggi...) e non è sicuro. Di and.ram. NOTE: angoli 7-2 per la Roma. NOTE: Angoli 7-1 per il Chievo. NOTE: angoli 10-8 per il Genoa.
più, le lacune del gioco neraz- Brozovic non è in dubbio la ©RIPRODUZIONE RISERVATA Roberto Gagliardini ANSA Rec.: 1’ pt, 4’ st. Recupero: pt 1’, st 4’. Recupero: 0’ pt, 4’ st.
UNICUSANO
TERNANA
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

la squadra della ricerca scientifica italiana


Informazione a cura di Sport Network

Il 3-1 di Brescia lascia cattivi umori, ma adesso il gruppo deve rimanere compatto
Carretta deluso per il gol mancato, l'allenatore lo coccola: «Non me la prendo con lui»

LAVORARE A TESTA BASSA:


«NON DOBBIAMO MOLLARE»
Dopo il terzo ko di fila classifica scomoda per l'Unicusano Ternana, ma Mariani
crede nella rimonta: «Dobbiamo impegnarci tanto e trovare maggiore concretezza»
Carretta si è mosso molto
ma proprio il 20 rossover-
de ha strozzato la rimonta
e l'urlo di Mariani, quando
una volta raggiunto il 2-1 si
è presentato a tu per tu con
il portiere lombardo Minel-
li incrociando troppo il de-
stro e sfiorando solamen-
te il palo.

CONCRETEZZA DOVE SEI. In-


somma, negli ultimi 16 me-
tri serve più concretezza,
anche su questo il nuovo al-
lenatore dovrà lavorare per
invertire la rotta: «Non riu-
sciamo mai a sbloccare le
gare, stavamo facendo noi
la partita – ha confermato
Mariani a fine gara - Abbia-
mo fatto una buona partita,
intensa, ma non riusciamo
a segnare. Non posso pren-
dermela con Carretta, era
deluso e rammaricato an-
che lui perché gli sono ca-
pitate parecchie palle gol,
ma ha giocato bene». Il
tecnico cerca di mantene-
re calmo l'ambiente (Mon-
Tre reti per il Brescia al Rigamonti, all'Unicusano Ternana non basta Montalto LAPRESSE talto ha avuto un gesto di
zitta, per il tecnico «era solo
Dopo l'Entella e il Cesena, dell'era Mariani e aggan- pionato era quasi sempre Spalek, al primo gol in Serie arrabbiato per aver preso
anche il Brescia da oggi è ciare il Brescia e l'Avellino mancata. Eppure stavolta i B, pescato libero di battere gol»): E' normale che la si-
una sagoma un po' più lon- al sedicesimo posto. Nul- risultati sono stati peggiori: in diagonale in contropie- tuazione è negativa, man-
tana e un po' più difficile da la è ancora perduto, per- 3 i gol subiti a Brescia, il pri- de. Tutto troppo facile forse cano sempre meno partite.
raggiungere all'interno del ché si tratta di una rimon- mo per opera di Gastaldel- là davanti per le Rondinelle, Ma non dobbiamo mollare,
mirino dell'Unicusano Ter- ta ancora più che possibi- lo, esperto difensore salito anche se va detto che il peso dobbiamo lavorare meglio
nana. Le Fere di Ferruccio le, ma di certo c'è che l'Uni- a sfruttare la propria staz- specifico dell'attacco bre- e avere più coraggio. Il pa-
Mariani infatti sono usci- cusano Ternana, dopo aver za su calcio piazzato e ritro- sciano, tra Torregrossa, Ca- tron Bandecchi a fine gara
te sconfitte anche dal Ri- perso in modi differenti tre vatosi tutto solo davanti a racciolo, Embalo, Okwon- ha voluto anche incontra-
gamonti, rimanendo in importanti scontri diretti, Plizzari dopo una spizza- kwo e lo stesso Tonali è ve- re i ragazzi e incitarli, e se-
coda alla classifica di Se- è chiamato a invertire de- ta di Okwonkwo. Il secon- ramente di grande spesso- condo Mariani quello di
rie B e consentendo per cisamente e subito la rotta do quando il giovane Tonali re, mentre gli universitari star vicino ai ragazzi è l'at-
giunta alle Rondinelle di intrapresa. ha pescato Torregrossa con hanno dovuto faticare per teggiamento giusto: «Nei
affrancarsi dalla zona cal- un delicatissimo filtrante crearsi le proprie occasioni momenti difficili bisogna
da almeno momentane- PASSO INDIETRO. Mister Ma- basso, permettendo al cen- da gol, che pure ci sono sta- stare tutti uniti, non voglio
amente: dopo il 3-1 di ieri riani ci sta provando: ieri ha travanti delle Rondinelle di te: Montalto ha messo a se- che la gente pensi che mi
pomeriggio infatti la zona insistito sulla difesa a tre scattare in linea con gli im- gno la sua tredicesima per- voglio arruffianare, ma ai
salvezza per le Fere dista che con l'Entella tutto som- mobili difensori umbri e va- la stagionale con un tap-in ragazzi andrebbe conces-
8 punti, proprio quelli che mato aveva dato i suoi frut- nificare l'uscita di Plizza- su tiro di Statella propiziato sa una parola di conforto.
servirebbero per scavalca- ti in tema di una solidità di- ri con un tocco morbido. Il proprio da un bel control- Ai ragazzi dico che non bi-
re le prime due avversarie fensiva che in questo cam- terzo con il nuovo entrato lo in area del centravanti, sogna mollare nulla».

La Supergomma Terni Rugby passa 31-0


GIOCO MOLTO DURO A FOLIGNO
MA I DRAGHI NON SI FERMANO
Missione compiuta per i sformata da Frittella. Al 18' mento in poi la partita gira mo riusciti a limitare meglio
Draghi de La Supergomma segna ancora Giorgi e nuo- definitivamente a favore dei la loro mischia e tutto è sta-
Terni Rugby che sul campo va trasformazione di Frittel- Draghi. In chiusura di pri- to più semplice. Una parti-
amico di Via del Cardellino la. Ma nonostante il vantag- mo tempo segna Giorgini ta spigolosa, ma la marcia
battono anche il Foligno e gio (14-0) i Draghi non ri- con Frittella ancora preci- prosegue. Dobbiamo im-
proseguono la marcia al ver- escono a gestire come do- so dalla piazzola. Nel secon- parare a mantenere più la
tice del girone umbro-mar- vrebbero la partita, anche do tempo segnano ancora i calma, a questo punto del
chigiano di Serie C2. Parti- a causa del gioco duro degli marcatori della prima fra- campionato le partite si vin-
ta dura e spigolosa quella ospiti che le provano davve- zione: Giorgi e Giorgini per cono con la testa». A riposo
contro i Falchetti che ci han- ro tutte per contrastare i ros- un risultato finale che dice sono rimaste le formazioni
no messo tutto quello che soverdi. Al 28' il nervosismo 31-0 per il Terni Rugby. «Sia- Under 14 e la FTGI Curia-
avevano in corpo per con- porta alle espulsioni tempo- mo cascati nella trappola na Rugby Under 18 men-
trastare il XV di coach Ma- ranee di Diamanti, Carapis del nervosismo - commen- tre le squadre del mini ru-
rio Pariboni. Partita sbloc- e Cerqueglini. Dieci minu- ta coach Pariboni - ma da lì gby Under 6 e Under 8 era-
cata dopo appena 4 minu- ti più tardi il giallo lo pren- in poi ci siamo compattati. no impegnate in concentra-
ti con la meta di Giorgi tra- de De Santis e da quel mo- Con un uomo in meno sia- mento a Foligno. I Draghi di Terni battono anche il Foligno
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
LAZIO-VERONA CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 21
ORE 20.45

E’ immutata
la fiducia
del tecnico
biancoceleste:
«Ho visto
grandissima
concentrazione
ci manca solo
l’ultima giocata
Col Verona
un’occasione unica
per salire
al quarto posto»

SCOSSA INZAGHI
«Dobbiamo ridare il 120%, anche io. Rivedrete la Lazio di un mese fa»
Simone Inzaghi, 41 anni. La Lazio non vince da tre partite (3 sconfitte) GETTY

3
di Daniele Rindone tutti quanti, me compreso re che non dai più il 120%. biare, dall’inizio non mi è entrerà con il Verona. Sono fa, ha vinto 4-1 a Firenze. E’
INVIATO A FORMELLO che sono al comando della Tutte le squadre vivono mo- mai venuto in mente. Non contento che ci sia concor- una squadra organizzata, ha

R
squadra. Torniamo ad esse- menti difficili, meglio che eravamo abituati a perde- renza. Siamo molto coesi, un allenatore esperto, chie-
isposte perentorie. re la Lazio di un mese fa». sia capitato adesso che fra re 4 partite di fila, sono ar- abbiamo parlato, abbiamo de ai suoi tantissima inten-
Una per tutti i pro- due mesi. Siamo ancora in rivate e la squadra ha capito analizzato questo periodo sità. Dovremo giocare una
blemi e per tutti i I DIKTAT. Tutti hanno nostal- corsa per tutti i nostri obiet- cosa deve fare per evitarne che ha colto tutti di sorpre- partita di sostanza. Il fattore
casi del momen- gia della Lazio delle mera- tivi, gli unici insieme a Juve altre». Turbolenze, ruggini. sa, noi e l’ambiente». campo sarà importante, i ti-
to: «Ricominciamo a vin- viglie. E Inzaghi, specialista e Milan». Non c’è altro risul- Dopo Felipe s’è spazienti- fosi ci sosterranno. E voglio
cere. Non si è persa umil- della persuasione, è certo tato che la vit- to Nani. Per I GOL. Sconfitte e digiuno ringraziarli pubblicamen- Gol a partita
tà. Non cambio modu- di non averla persa: «Sono toria col Vero- Simone è tut- di Immobile, tutto tornerà te, erano in tanti a Napoli e La media della Lazio
lo. Non ci sono mugugni. molto fiducioso, anche gio- na. Inzaghi, de- to ok: «Mugu- come prima: «Quando non Bucarest». Secondo miglior nelle ultime quattro
Ora meno errori e meno gol vedì ho visto fare alla squa- tronizzato dai «Il modulo? gni? Qui non gira la squadra non girano attacco e undicesima dife- sfide con il Verona,
subiti». L’Inzaghi pensie- dra ciò che le avevo chie- primi quattro Non lo cambio ce n’è. E’ ac- gli attaccanti, abbiamo di- sa si sposano male: «Stiamo tutte vinte
ro, stringato, è riassumibile sto. Senza risultati si perde posti, oggi può Troppi errori: caduto qual- mostrato che si può fare commettendo qualche er-

3
così. Per vocazione ammet- tranquillità nel compiere tornare in zona cosa con Feli- bene ugualmente senza i rore di troppo, li abbiamo
te pochi “se” e pochi “ma”, l’ultima giocata. Ricomin- Champions: limitiamo pe e c’è stato gol di Immobile. Non segna analizzati. Eravamo il mi-
tende a rispondere a favore, ciamo a indovinarla, rico- « E’ un’occa- i gol presi» un chiarimen- da qualche partita e fa noti- glior attacco, ora siamo il se-
a ricordare i momenti della minciamo a vincere contro sione unica per to immedia- zia così come la Lazio quan- condo. Giochiamo un cal-
Lazio invincibile dei primi il Verona. Ho visto la Lazio salire al quarto to, sono sod- do perde 4 partite ravvici- cio offensivo, portiamo tan-
sei mesi e a scacciare quel- che voglio. Sono convinto posto. Abbia- disfatto per il nate. Speriamo che la Lazio ti uomini in avanti, ma dob-
li della Lazio vincibile del- che ripartiremo». Dura da 5 mo l’opportunità di toglier- modo in cui è entrato gio- torni a vincere e che Immo- biamo limitare i gol subiti».
le ultime cinque partite. La partite, è solo un momento ci altre soddisfazioni dopo vedì. Nelle prossime parti- bile torni a segnare». Vero- Wallace e Bastos si sono in-
coscienza critica, però, ieri per Simone. Non ha smos- la Supercoppa». La peren- te sarà sicuramente prota- na, Steaua, Sassuolo e Mi- voluti: «E’ un momento che I ko consecutivi
l’ha portato a chiedere di so nessuna delle sue certez- torietà di Inzaghi, sul 3-5- gonista. Nani, giovedì, ha lan. Tre gare delle prossi- non va, penso che sia inop- La Lazio viene da tre
più a se stesso e alla squa- ze: «Abbiamo fatto qualco- 1-1, è stata rigidissima: «Il cercato di darci una mano, me quattro si giocheranno portuno parlare dell’uno o sconfitte di fila. Non
dra: «Abbiamo capito che sa di straordinario. Ti abi- modulo è una delle mie cer- lo stesso vale per Caicedo e all’Olimpico, tutte decisi- dell’altro». ne perde quattro dal
dobbiamo ridare il 120%, tui a vincere e può succede- tezze. In partita si può cam- Immobile. Luis Alberto ri- ve: «Il Verona, pochi turni ©RIPRODUZIONE RISERVATA maggio 2009

5
16 2
Lukaku
26 Aarons Romulo
Radu
19 17
LAZIO 3-5-1-1 Lulic Immobile 9 12 1 H. VERONA 4-4-2
77
1 Kean Caracciolo Nicolas
LE ULTIME Buchel LE ULTIME
Wallace accanto a De Vrij
Strakosha 3 Allenamento sotto la
16
e Radu. Parolo vice Leiva, De Vrij pioggia, ieri a Roma.
Lulic mezzala, Lukaku a Parolo Confermato Romulo in
sinistra. Luis Alberto con 27 26 difesa, l’alternativa è
70
Immobile. 18 Vukovic Heurtaux a destra.
Petkovic Valoti
21 Luis Alberto
Allenatore: S. Inzaghi. Allenatore: Pecchia.
A disposizione: 23 S. Milinkovic A disposizione: 17
13
Guerrieri, 55 Vargic, 27 Silvestri, 40 Coppola, 75
Luiz Felipe, 15 Bastos, Wallace 30 93 Heurtaux, 25 Boldor, 69
22 Caceres, 4 Patric, 8 77 Matos Fares Souprayen, 37 Bearzotti,
Basta, 96 Murgia, 88 97 Felicioli, 7 Verde, 23
Di Gennaro, 10 Felipe
Marusic Calvano, 8 Fossati, 14 F.
Anderson, 7 Nani, 20 Zuculini, 21 Lee.
Caicedo. Indisponibili: Cerci,
Indisponibili: Bruno Ferrari, Zaccagni.
Jordao. OGGI A ROMA Stadio Olimpico, ore 20.45. ARBITRO: Calvarese di Teramo. Guardalinee: Di Iorio e La Rocca. Quarto uomo: Piccinini. Squalificati: -
Squalificati: Leiva. Var: Manganiello. Avar: Passeri. PREZZI: 100, 50, 35, 25, 10 euro. TV: Sky Calcio 1 e SuperCalcio, Premium Sport. Diffidati: Caracciolo,
Diffidati: - Fares, Romulo.
22 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO
ESTERO LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

SPAGNA

Come in Champions League, contro il Psg: soffre in difesa, FRANCIA

va in svantaggio poi una grande ripresa e il sorpasso Punto prezioso per

E’ UN REAL
il Nantes contro un
Balotelli poco ispirato
A NIZZA È 1-1

DA RIMONTA
BALO OPACO
RANIERI OK

Protagonisti Asensio (2 gol)


e Ronaldo: col Betis finisce 5-3
di Andrea De Pauli
COSÌ BARCELLONA
A SIVIGLIA

R
Balotelli contrastato da Pallois del Nantes LAPRESSE
eti e spettacolo al
A SEGNO ANCHE Benito Villama-
NIZZA 1 pareggio, poco prima della
rin di Siviglia, dove mezz’ora, grazie ad un rigo-
RAMOS E BENZEMA il Real Madrid, a NANTES 1 re messo a segno dall’argen-
MARCELO VA KO quattro giorni dal fonda- tino Emiliano Sala, miglior
mentale 3-1 sul Paris Saint NIZZA (4-3-3): Benitez; Burner, realizzatore della propria
Germain nell’andata degli Dante, Sarr, Coly; Lees-Melou, squadra con 11 gol. «Dopo
BETIS SIVIGLIA 3 Tameze, Seri (36' st Cyprien);
ottavi di Champions, s’im- aver subito un gol così ve-
REAL MADRID 5 pone su un orgoglioso Betis. Saint-Maximin (45' st Sacko), locemente (al quinto minu-
Di Asensio, a segno due vol- Balotelli (32' st Srarfi), Plea. All. to, ndr) possiamo dire che il
BETIS SIVIGLIA (5-3-2): Adan; te, Sergio Ramos, Cristiano Favre. pareggio è un buon risulta-
Barragan, Mandi, Bartra, Jordi Ronaldo e Benzema le reti NANTES (4-2-3-1): Tatarusanu; to - ha commentato Ranie-
Amat (30’ st Javi Garcia), Junior; dei blancos. Dubois, Djidji, Pallois, Lima; Gi- ri a fine gara - alla fine l’esi-
Boudebouz (36’ st Cristian rotto, Touré; Iloki (32' st Kayem- to dell’incontro è positivo
Tello), Fabian, Guardado (36’ st L’ETERNO JOAQUIN. Diverse be), Rongier, Thomasson; Sala. per entrambe le squadre:
Sergio Leon); Joaquin, Loren. A novità nelle fila merengue ri- All. Ranieri. di fronte ci siamo trovati un
disp: Pedro Lopez, Durmisi, spetto all’undici che, in setti- ARBITRO: Turpin. buon gruppo e alla fine por-
Francis, Camarasa. All. Quique mana, si è imposto sul PSG. MARCATORI: 6' pt Dante (NZ), tiamo a casa un punto im-
Setien Oltre all’infortunato Kroos, E’ festa per Ronaldo, al 12º gol in campionato GETTY 26' pt Sala rig. (NT) portante. La corsa per l’Eu-
REAL MADRID (4-4-2): Navas; infatti, spariscono dallo scac- ropa resta combattuta, an-
Carvajal, Nacho, Sergio Ramos, chiere iniziale anche Varane, di Valentina Clemente che perché lo stesso Niz-
Marcelo (30’ pt Theo); Lucas Modric, Isco e Benzema, per Nacho su un tentativo di Ju- tri cinque minuti e si unisce Palmas, Valencia e Malaga PARIGI za con poche vittorie può
Vazquez, Casemiro, Kovacic, far posto a Carvajal, Kovacic, nior mal respinto da Navas. alla festa del gol anche Cri- prolungano il filotto di vit- risalire in classifica e far-
Asensio; Bale (28’ st Isco), Cri- Lucas Vazquez, Bale e Mar- stiano, con una fucilata che torie imponendosi anche Nizza e Nantes sono giun- ci concorrenza, giocare su
stiano Ronaldo (44’ st Benze- co Asensio, che conferma MANITA BLANCA. A riacciuffa- non lascia scampo ad Adan. sull’Athletic Bilbao. Grande ti allo scontro coscienti dei due fronti come fanno loro
ma). A disp: Casilla, Varane, l’ottimo stato di forma esi- re il 2-2, al 5’ della ripresa, ci A una manciata di minuti dal protagonista Kevin Gamei- propri limiti e il pareggio fi- non è facile. Da parte nostra
Modric, Dani Ceballos. All. Zida- bito negli ultimi scampoli del pensa Sergio Ramos con la termine, il subentrato Sergio ro, che subentra nella ripre- nale è risultato senza dub- prendiamo ancora troppi
ne big match con i parigini rega- tradizionale zuccata vincen- Leon sigla il 4-3. A tranquil- sa e porta in vantaggio i ma- bio più favorevole ai canari- gol, ma complessivamente
ARBITRO: Gil Manzano lando, appena varcato il 10’,il te. Gioia doppia lizzare Zizou ci drileni, imbeccato da Griez- ni, che hanno confermato la non sono deluso dalla pre-
MARCATORI: 11’ pt Asensio (R), vantaggio ai blancos con un per il centrale, pensa Benze- mann. A una decina di mi- quinta posizione, dettaglio stazione dei miei ragaz-
34’ pt Mandi (B), 37’ pt aut colpo di testa, dopo una ri- che con il suo L’Atletico ma, che torna nuti dalla fine, poi, l’ex Paris importante in proiezione zi. Dovremo restare solidi,
Nacho (B), 5’ st Sergio Ramos battuta di Adan su un primo passato nel Si- al gol comple- Saint Germain e Siviglia re- europea. La partita non è dietro di noi ci sarà una gran
(R), 14’ st Asensio (R), 20’ st viglia vive la
passa con stata esaltante, a tratti no-
tentativo di Ronaldo. La rea- tando la mani- gala a Diego Costa la palla battaglia fino a fine stagio-
Cristiano Ronaldo (R). 40’ st zione del Betis è veemente e, gara come un Gameiro ta blanca. del definitivo 2-0. I ragazzi iosa, figlia comunque del- ne». Favre da parte sua ha
Sergio Leon (B), 47’ st Benzema dopo l’infortunio muscola- vero e proprio e Costa e resta di Simeone si riportano, così, le carenze tecniche attuali recriminato sul risultato, af-
(R) re che mette ko Marcelo at- derby perso- a -7 dal Barça L’ATLETICO NON a -7 dalla vetta. Nuova scon- delle due compagini. Con fermando che i suoi avreb-
AMMONITI: 5’ pt Carvajal (R), torno alla mezz’ora, arriva nale. I blancos MOLLA. Nel po- fitta, invece, per il Levante di un Balotelli poco ispirato bero meritato i tre punti e
44’ pt Barragan (B), 1’ st Kovacic il pareggio con un colpo di ci credono e, al meriggio, inve- Giampaolo Pazzini, che crol- e poco sostenuto, i padro- che giocare di domenica
(R), 4’ st Junior (B), 10’ st Sergio testa di Mandi, su centro di quarto d’ora, ce, è arrivata la la a San Sebastian. Di Xabi ni di casa si sono dovuti ac- alle 15, dopo l’Europa Lea-
Ramos (R), 12’ st Bale (R), 16’ st Joaquin. L’ex Fiorentina, pri- trovano il controsorpasso risposta dell’Atletico Madrid Prieto, Juanmi e Sergio Ca- contentare del gol in avvio gue, non è esattamente l’o-
Loren (B), 36’ st Casemiro (R) ma dello scadere, orchestra ancora con Asensio, che re- alla capolista Barça, che sa- nales i gol della Real Socie- del capitano Dante, trova- rario migliore per le squadre
la giocata che porta al sor- alizza con una pregevole de- bato aveva centrato la vitto- dad. Un’ora scarsa in cam- to in una mezza mischia in impegnate in Europa. Sem-
passo, che si concretizza con viazione mancina su centro ria corsara ad Eibar. I colcho- po per l’attaccante italiano. area. La squadra di Clau- bra di sentire Sarri...
una sfortunata deviazione di dalla destra di Carvajal. Al- neros, dopo i successi su Las RIPRODUZIONE RISERVATA dio Ranieri ha poi trovato il RIPRODUZIONE RISERVATA

LE ALTRE L’AGENDA EUROPEA

REUS-GOL 62 punti; Atletico Madrid VENERDI’: Hertha Magonza 23; Amburgo 0-1, Caen-Rennes 2-2, INGHILTERRA
55; Valencia 46; Real Berlino-Magonza 0-2 17; Colonia 14. Montpellier-Guingamp FA CUP (OTTAVI DI FINALE)
IL DORTMUND Madrid* 45; Siviglia 39; SABATO: Colonia-Han- MARCATORI: 20 reti 1-1, Troyes-Metz 1-0. VENERDì: LEICE-
VINCE IL DERBY SPAGNA Villarreal 38; Eibar 35; nover 1-1, Friburgo-Wer- Lewandowski (Bayern); IERI: Nizza-Nantes 1-1, STER-Sheffield 1-0;
LIGA Girona 34; Betis 33; Celta der Brema 1-0, Ambur- 13 reti Aubameyang (B. Lilla-Lione 2-2, Marsi- CHELSEA-Hull City 4-0.
(24ª GIORNATA) 32; Getafe 30; Leganes*, go-Bayer Leverkusen Dortmund/trasferito glia-Bordeaux 1-0. SABATO: Sheffield
BERLINO (e.p.) - Il Real Sociedad 29; 1-2, Wolfsburg-Bayern all’Arsenal); 11 reti: Wed-Swansea 0-0,
Borussia Dortmund, DOMANI: ore 18.30
VENERDì: Girona-Lega- Athletic Bilbao, Alaves Monaco 1-2, Finnbogason (Augsburg), Troyes-Digione (recupero). BRIGHTON-Coventry 3-1,
avversario europeo nes 3-0. 28; Espanyol 27; Levante Schalke-Hoffenheim 2-1. Petersen (Friburgo); 10 West Bromwi-
giovedì dell’Atalanta, in CLASSIFICA: Psg 68
SABATO: Las Palmas-Si- 20; Las Palmas 18; IERI: Augsburg-Stoccar- reti Volland (Bayer), punti; Monaco 56; ch-SOUTHAMPTON 1-2,
Bundesliga ha vinto 1-0 il viglia 1-2, Eibar-Barcel- Deportivo 17; Malaga 13. da 0-1, Borussia Füllkrug (Hannover), Uth Huddersfield-MANCHE-
Marsiglia 55; Lione 49;
derby a lona 0-2, Alaves-Depor- *Una partita in meno. Mönchengladbach-Bor- (Hoffenheim), Werner STER UNITED 0-2.
Nantes 39; Montpellier
Mönchengladbach: tivo 1-0, MARCATORI: 20 reti ussia Dortmund 0-1. (Lipsia). IERI: Rochdale-Tottenham
38; Bordeaux, Rennes,
decisivo il primo gol di Malaga-Valencia 1-2. Messi (Barcellona); 17 reti OGGI: ore 20.30 2-2.
L. Suarez (Barcellona); 15 Nizza 35; Guingamp 34;
Marco Reus (32’) dopo 9 IERI: Real Sociedad-Le- Eintracht Francofor- OGGI: ore 20.55 Wi-
reti Aspas (Celta); 13 reti te-Lipsia (Fox Sports St.Etienne 33; Caen 32;
mesi di stop per la rottura vante 3-0, Atletico gan-Manchester City (Fox
Madrid-Athletic Bilbao Stuani (Girona); 12 reti Plus). Digione* 31; Strasburgo Sports).
del crociato. 30; Troyes*, Tolosa, Lilla
2-0, Espanyol-Villarreal Gomez (Celta), Ronaldo CLASSIFICA: Bayern 59 FRANCIA LA FORMULA: gara unica; in
1-1, Betis Siviglia-Real (Real Madrid). punti; Borussia Dort- LIGUE 1 27; Amiens 26; Angers caso di parità ai 90’, la gara
DELIO E STRAMA. Grazie 25; Metz 18. *Una partita
a un autogol al 90’ il Madrid 3-5. mund 40; Lipsia, Bayer (26ª GIORNATA) sarà ripetuta (replay).
OGGI: ore 21 Getafe-Cel- Lev. 38; Schalke 37; in meno I QUARTI: Swansea/
Levski Sofia di Delio Rossi MARCATORI: 23 reti
ta (sintesi su Fox Sports Eintracht 36; Hannover VENERDì: Monaco-Digio- Sheffield-Rochdale/
ha battuto 1-0 il Botev Plus alle 0.15). Cavani (Psg); 19 reti
32; Augsburg, Hof- ne 4-0. Tottenham, Manchester
Plovdiv, è terzo in MERCOLEDI’: ore 18.45 fenheim, Borussia M. 31; Neymar (Psg); 17 reti United-Brighton, Leice-
SABATO: Paris Saint
Bulgaria. Lo Sparta Praga Leganes-Real Madrid GERMANIA Hertha 30; Friburgo 28; Germain-Strasburgo Falcao (Monaco); 16 reti ster-Chelsea, Wigan/
di Stramaccioni ha (recupero). BUNDESLIGA Stoccarda 27; Wolfsburg 5-2, Amiens-Tolosa 0-0, Fekir (Lione); 15 reti Manchester Ci-
superato 2-0 il Liberec. In CLASSIFICA: Barcellona (23ª GIORNATA) 24; Werder Brema, Angers-Saint Etienne Thauvin (Marsiglia). ty-Southampton.
Repubblica Ceca è quarto,
a -2 dal secondo posto.
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
estero CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 23
inghilterra

Un’altra impresa in FA Cup, questa volta firmata dal Rochdale, ultimo in terza serie

SPURS AL REPLAY!
Pochettino schiera il Tottenham 2, va avanti
a fatica poi si fa raggiungere a tempo scaduto
di Gabriele Marcotti resto, impossible biasimar- proprio allo scadere il Ro-
LONDRA lo, il Rochdale è ultimo in Le- chdale passa in vantaggio IL TABELLINO
DI ROCHDALE

G
ague 1, sull'orlo del baratro con Henderson, imbecca-
ià, la magia della FA della quarta serie. Ma guai to da Cannon. Pochettino
Cup. Davide che ab- a chi non tiene conto della è scuro in volta. Nella ripre-
batte Golia, la sto- magia della Football Asso- sa si vede un Tottenham mi- LUCAS MOURA
ria che si ripete. Ma ciation Cup. Anche perché, gliore, e tocca a Lucas Mo- E KANE (RIGORE)
l'impresa del Rochdale, ca- in compenso, c’è uno stadio, ira trovare il pareggio dopo
pace di pareggiare all'ultimo lo Scotland, gremito. I pa- un bello scambio con Sis- NON BASTANO
respiro contro il Tottenham, droni di casa hanno anche soko. Pochettino manda al-
in un certo senso vale an- rizzollato il terreno di gioco lora in campo i big: prima
cora di più. Tanti club, Tot-
ROCHDALE 2
dopo che era stato critica- Lamela, poi Alli, poi addirit-
tenham com- to dallo stesso Pochettino. tura Kane. E le cose si met- TOTTENHAM 2
preso, sembra- Ci tengono a fare bella figu- tono maledettamente dif-
no snobbare ra, a modo loro: tre difenso- ficili per i padroni di casa. ROCHDALE (3-5-2): Lillis; Mc-
Si rigiocherà la venerabile ri centrali, tanta aggressività, Eppure bisogna aspettare Gahey, McNulty (44’ st Inman),
il 28 febbraio Coppa d'In- niente timore reverenziale. gli ultimi due minuti per il Delaney; Rafferty (36’ st Rath-
ghilterra, gol-vittoria. Alli si guadagna bone), Cannon, Camps, Ki-
sette giorni schierando NOVITA’. La novità nel Tot- un rigore, sul dischetto ar- tching, Done; Humphrys (30’ st
prima ragazzini e rin- tenham è il brasiliano Lucas riva Kane e il povero Lillis Davies), Henderson. A disp.
della Juve calzi. E ieri, gli Moira, che ha alcuni buo- è battuto. Sembra fatta, ma Ntihe, Thompson, Moore, Ad-
Spurs sono sta- ni spunti individuali. Ma il al terzo minuto di recupero shead. All. Hill.
ti puniti. problema - forse inevitabi- arriva il pareggio, con Da- TOTTENHAM (4-3-3): Vorm;
le quando si fanno così tan- vies bravo a battere in por- Trippier, Alderweireld, Foyth,
INTENSITA’. Pochettino aveva ti cambi - è che tutto il Tot- ta dopo la torre di Hender- Rose; Sissoko, Wanyama, Winks
chiesto la stessa medesima tenham sembra un collezio- son. Una gara in più in ca- (17’ st Lamela); Lucas Moura
intensità, contro il Rochda- ne di individui, più che una lendario del Tottenham (il (26’ st Alli), Llorente (31’ st
le e contro la Juventus, per- squadra. Wanyama, Sissoko replay si giocherà il 28 feb- Kane), Son. A disp. Gazzaniga,
ché la gara era altrettanto e Moura vanno vicini al gol braio, ad una settimana dal Walker-Peters, Sanchez, Dier.
importante. L'undici schie- su azione personale, poi ar- ritorno contro la Juventus), All. Pochettino
rato suggerirebbe l'oppo- riva la risposta dei padroni per Pochettino non ci vole- ARBITRO: Taylor
sto. A parte il convalescen- di casa con Henderson. Più vo proprio. Ma è la FA Cup. MARCATORI: 45’ pt Henderson
te Alderweireld, non c’è un passano i minuti, più diffi- Dove succede di tutto. (R), 14’ st Lucas Moura (T), 43’
Prima rete di Lucas Moura (a destra) con la maglia del Tottenham PA solo titolare in campo. Del cile diventa per gli Spurs. E RIPRODUZIONE RISERVATA st Kane rig. (T), 48’ st Davies (R).
24 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

26ª GIORNATA

Nel posticipo del “Benito Stirpe” davanti a oltre 11 mila tifosi, i giallazzurri si sbarazzano
dei marchigiani, cancellano il ko di Bari e riagganciano l’Empoli in vetta alla classifica

E’ UN FROSINONE
IMPLACABILE
FROSINONE 2 mo. Per i bianconeri, inve-
ce, un ko che lascia al pe- Dionisi colpisce dopo 6 minuti,
ASCOLI 0 nultimo posto Serse Cosmi

FROSINONE (3-4-1-2): Vigorito


che dovrà inventarsi qual-
cosa per la salvezza. Una
Daniel Ciofani dopo 22. Longo
7,5; Brighenti 7, Ariaudo 7, Ter-
ranova 6,5; M. Ciofani 6,5, Chi-
sola novità in casa canarina
rispetto all’undici che Lon- batte l’Ascoli di Cosmi e riparte
bsah 6,5 (39’ st Frara sv), Ma- go ha schierato dal primo
iello 7, Beghetto 6,5 (25’ st minuto nelle ultime cin-
Crivello 6); Ciano 6,5 (10’ st que gare: Vigorito, all’esor- tervento deviando in an-
Konè 6); D. Ciofani 7, Dionisi 7. dio stagionale, a difesa dei golo. Due minuti più tardi

13
A disp.: Zappino, Palombo, pali al posto dell’infortu- è Addae di testa a sfiora-
Krajnc, Russo, Paganini, Mata- nato Bardi. Per quanto ri- re la rete dell’1-2. Al 45’ da
rese, Soddimo, Citro, Volpe. guarda l’Ascoli, Varela non rimessa laterale Terrano-
All.: Longo 7. al meglio parte dalla pan- va colpisce con un braccio
ASCOLI (3-5-2): Agazzi 6; De china con Clemenza tito- in piena area. Per Illuzzi è
Santis 5,5, Padella 5,5, Gigliot- lare. Le altre due novità di calcio di rigore. Batte Buz-
ti 6; Mogos 6, Addae 6, Buzze- Cosmi rispetto alla squa- zegoli che trova la respinta
goli 6, Martinho 5,5 (6’ st Ka- dra che ha perso nell’ulti- di Vigorito.
noutè 6,5), Baldini 6 (22’ st mo turno contro l’Empo- Le gare ok in casa
Mignanelli 5,5); Monachello 5,5, li, riguardano Baldini che del Frosinone RIPRESA. La ri-
Clemenza 6 (8’ st Ganz 5,5). A viene preferito a Bianchi La serie sì del presa si apre Al 45’
disp.: Lanni, Venditti, Diop, e in porta c’è Agazzi inve- Frosinone unica di B con un altro Vigorito
Bianchi, Carpani, Varela, Castel- ce di Lanni. imbattuta in casa: 9 grande inter- al debutto
lano, Perri, D’Urso. vittorie e 4 pari dopo vento di Vigo-
All.: Cosmi 6. LA CRONACA. Il Frosinone lo 0-1 dal Carpi nei rito su colpo di para un rigore
ARBITRO: Illuzzi di Molfetta 6. attacca subito a testa bassa play off. testa a botta si- a Buzzegoli
Guardalinee: Villa e Raspollini. e al 3’ su lancio di Brighen- cura del neo
Quarto uomo: Marinelli di Ti- ti, Dionisi si ritrova tutto entrato Ka-
voli. solo davanti ad Agazzi, ma noutè. Longo
MARCATORI: 6’ pt Dionisi (F),

5
calcia al lato. Il vantaggio a quel punto toglie Ciano
22’ pt D. Ciofani (F) dei padroni di casa, però, e inserisce Konè passan-
AMMONITI: Monachello (A), è nell’aria e arriva tre mi- do al 3-5-2 per poter me-
Dionisi (F) nuti più tardi. Chibsha cal- glio controbattere il tenta-
NOTE: Spettatori 10.670 di cui cia dai venti metri, Agazzi tivo di rimonta dell’avver-
369 ospiti. Incasso 86.541,75 respinge come può e Dio- sario. E così il Frosinone
euro compresa quota abbona- nisi da due passi ribatte in controlla senza troppi af-
ti. Angoli 5-2 per l’Ascoli. Rec. 1’ gol. Al 22’ i padroni di casa fanni e riparte. E al 32’ sfio-
pt e 5’ st. trovano il raddoppio. Ciano ra addirittura il tris. Chib-
da destra pennella un per- I rigori contro sha per Dionisi che mette
di Daniele Ciardi fetto cross sul quale in pie- Longo Daniel Ciofani solo davanti
FROSINONE na area Daniel Ciofani an- L’errore di Buzzegoli ad Agazzi ma la conclusio-

I
ticipa tutti e con un perfet- dopo i penalty di ne dell’attaccante a botta
l Frosinone batte 2 a 0 to colpo di testa spedisce la Improta (Bari), sicura colpisce il palo. An-
l’Ascoli e va a riagguan- sfera nell’angolo lontano. Gilardino (Spezia), cora padroni di casa vicini
tare l’Empoli in vetta Alla mezz’ora punizione Castaldo (Avellino) e al gol al 37’ con Agazzi che
alla classifica, distan- di Gigliotti dai venti metri La Mantia (Entella). respinge un gran tiro dal li-
ziando di sei lunghezze la sulla quale Vigorito com- Per l’Ascoli è già il 3º mite di Dionisi.
terza della classe, il Paler- pie un un grandissimo in- errore dal dischetto. ©RIPRODUZIONE RISERVATA Un corpo a corpo tra De Santis e l’attaccante Dionisi LAPRESSE

IL BRESCIA VINCE CON TRE TIRI IN PORTA

Gastaldello e Torregrossa micidiali. Montalto riapre la gara, Spalek la chiude


TERNANA ANCORA INGENUA E SPRECONA
CARRETTA FALLISCE UN PARI MERITATO
ARBITRO: Minelli di Varese 6 di Roberto Timpini compagine ospite di ag- modo due a zero, la sfida
BRESCIA 3 Gurdalinee: Bellutti e Bresmes BRESCIA guantare un pari tutto avrebbe probabilemnte
TERNANA 1 Quarto uomo: Serra sommato anche merita- potuto prendere una piega
MARCATORI: 19’ pt Gastal- Brescia: tre tiri in porta e to sin lì. Un’occasione gi- ben diversa. Fatale l’errore
BRESCIA (4-2-3-1): Minelli 5,5; dello (B), 19’st Torregrossa (B), tre gol. Ternana ingenua gantesca in un faccia a fac- di Carretta, persino com-
Coppolaro 6, Somma 6, Gastal- 21’st Montaldo (T), 36’ st Spa- e sciupona. cia con Minel- movente la Ternana nei
dello 6,5, Curcio 6; Tonali 7, lek (B). Un film già vi- li, sprecata dal suoi sforzi, spesso riusciti,
Martinelli 6; Furlan 5,5 (16’st AMMONITI: 18’pt Paolucci sto almeno in centrocam- di tenere in apprensione la
Spalek 7), Torregrossa 6,5, (T), per gioco falloso, 23’pt casa umbra. Incredibile pista umbro retroguardia di Boscaglia.
Embalo 6,5 (38’st Bisoli sv); Embalo (B), per gioco falloso, Inusuale nella errore con un tirac-
Okwonkwo 6 (25’st A. Carac- 39’pt Defendi (T), per gioco squadra di Bo- cio fuori dallo CINISMO FATALE. Ma il Bre-
ciolo 6). A disp.: Pelagotti, falloso, 9’st Stadella (T), per scaglia alme-
del gallipolino specchio del- scia, e non è capitato spes-
Ndoj, Meccariello, Longhi, Can- gioco falloso, 18’st Gastaldel- no fino alla sfi- a tu per tu la porta. Roba so in questo campionato, si
cellotti. All.: Boscaglia 6 lo (B), per gioco falloso, 26’ st da di ieri sera con Minelli non da lui ma è dimostrato una squadra
TERNANA (3-5-1-1): Plizzari 6; Curcio (B), per gioco falloso, contro le Fere: che consente cinica e fredda quando si è
Signorini 5,5, Vitiello 5,5, 44’st Signorini (T), per gioco incostante nei a Boscaglia di trattato di battere a rete con
Valjent 5,5; Statella 6, Angiulli falloso falloso. risultati, mai tirare un bel Gastaldello avanzato dal-
6 (34’st Piovaccari sv), Paoluc- NOTE: Pomeriggio freddo, ter- continua nelle prestazio- sospiro di sollievo. le retrovie, con il solito, im-
ci 5,5, Carretta 5 (39’st Finotto reno di gioco in discrete condi- ni. Vittoria netta nelle pro- placabile Torregrossa e la
sv), Defendi 6; Tremolada 6,5; zioni. S’è giocato sotto la luce porzioni, ma non per quel- FINALE. E con un quarto new entry Spalek una spi-
Montaldo 6. A disp.: Sala, Fa- dei riflettori. Angoli 9 a 2 a fa- lo che si è visto in campo. d’ora ancora da giocare e na nel fianco della difesa
valli, Varone, Alabadoro, Ferret- vore della Ternana. Recupero E probabilmente sareb- un Brescia prevedibilmen- di Mariani e freddo al mo-
ti, Repossi, Zanon, Signori, 0’ pt. e 5’ st. Spettatori presen- be stato diverso senza una te in difficoltà dopo avere mento di battere a rete per
Gasparetto, Bordin. All.: Ma- ti sugli spalti 6.000 circa. In- bevuta colossale di Carret- navigato con qualche ap- confezionare il gol del ko.
Il bresciano Coppolaro contrasta Mirko Carretta LAPRESSE riani 6 casso non comunicato. ta che non consente alla prensione di troppo sul co- ©RIPRODUZIONE RISERVATA
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 25
L'ANALISI

Da oggi tutti in ritiro a Coccaglio in vista della gara di Vercelli UMBRI IN CRESCITA

IL PALERMO
La vittoria sul Palermo
rilancia le ambizioni
promozione di Breda
PERUGIA, RITMO

HA MAL DI GOL DA PLAY OFF


E C’È DIAMANTI
Tedino deve trovare soluzioni che sblocchino la squadra na sui social - sembra respi-
rare ottimismo a pieni pol-

che ha perso tutte le sue certezze soprattutto sotto porta


moni. E lo stesso presiden-
te, Massimiliano Santopadre
si rende portavoce di que-
sto cambio di ... clima. As-
di Paolo Vannini NUMERI ROVESCIATI. In po- sicura il patron: «I play off
PALERMO che settimane, i nume- A LAVORO Roberto non sono una chimera. Alla

D
ri quasi da record si sono Breda fine ci possiamo arrivare...».
a oggi tutti in ritiro a trasformati nello specchio C’È CORONADO 48 anni Parole che suonano più che
Coccaglio, la loca- di una crisi. Il Palermo non TEDINO PASSA come un invito, come un or-
lità bresciana che segna su azione da 270' (rete dine. Insomma, la stagione
in questi anni ha di Gnahorè al Brescia), in AL 3-4-1-2? di Clero Bertoldi può essere ancora raddrizza-
ospitato molte volte il Paler- trasferta nel 2018 in 3 gare PERUGIA ta. L’arrivo di Alino Diaman-
mo nel pieno delle sue crisi. non ha mai fatto gol. Le ti - oggi sarà presentato uffi-
Una settimana di lavoro tat- soluzioni alternative a Ne- PALERMO (p.v.) - Sofferta quanto si vuole, for- cialmente e prenderà parte
tico e ricerca delle soluzioni storovski che avevano te- Palermo blindato se fortunata, ma sempre vit- al primo allenamento - rin-
che sblocchino una squadra nuto a galla i rosa nel giro- concentrato sul toria. A due terzi dal ciclo di focola i sogni e le speranze
che ha di colpo smarrito le ne d'andata sono in letar- lavoro quello che ferro (Parma e Palermo già sopite. «Diamanti è un gio-
qualità migliori accentuan- go e nessuno dei compa- da oggi si trasferirà scavalcati, Frosinone da af- catore importante - questo il
do al contrario alcuni limiti gni d'attacco a Coccaglio per il frontare) il Perugia viaggia convincimento di Breda - e
che erano emersi ma tenu- del macedo- suo primo ritiro a ritmi alti (pari esterno e il fatto che abbia scelto una
ti a bada. Zamparini ha evi- ne, da La Gu- Zamparini fuori sede successo interno) e sembra piazza come Perugia ci inor-
tato di indurire i toni ed ha mina a Trajko- dell’anno. aver imboccato, finalmen- goglisce. Con lui potremmo
parlato di un provvedimen- vski passando non alza i toni Allenamenti off te, la strada giusta. «Anco- anche provare moduli diver-
to non punitivo, ma neces- per Moreo, ha ma indica limits, dichiarazioni ra non possiamo parlare di si, sempre mantenendo la
sario per «fare un esame del- una storia di il problema: dei calciatori solo svolta - argomenta l’allena- difesa a 3, come il 3-4-2-1 o
la situazione» tutti assieme. bomber. sul sito ufficiale, tore Roberto Breda - ma è il 3-4-1-2». Ci vorrà qualche
Già ieri si è incontrato con il «Non si segna» venerdì certo che abbiamo raccolto settimana di reciproca co-
ds Lupo e con Tedino, espri- TRE KO DOPO 15 spostamento in risultati importanti. I conti noscenza, di allenamenti, di
mendo, come fa sempre, il ANNI. Sul pia- Piemonte e alla fine, adesso dobbiamo integrazione. Ma il fatto che
suo punto di vista. Nelle di- no dei risultati, tre scon- conferenza di pensare ad affrontare una Diamanti possa essere utiliz-
chiarazioni al sito ufficiale, il fitte di fila in serie B per il Tedino. Probabile il partita alla volta». zato come trequartista, come
patron aveva fatto emergere Palermo non accadevano rientro di esterno, come seconda pun-
il proprio malcontento non dal 2002/03, prima stagione Coronado, già PRUDENZA. La prudenza di ta, mette nella faretra di Bre-
trincerandosi dietro all'idea della gestione Zamparini, e preannunciato da Breda è comprensibile. Guai da altre frecce.
di una beffa maturata nel re- non si erano mai registra- Zamparini, dopo la a lasciarsi prendere dall’eu-
cupero. «Stavamo pressan- te nei tornei che portarono squalifica seguente foria di un successo. La B re- SEMPRE IN GARA. Come s’è
do nella loro metà campo da alla A (2003/04 e 2013/14). all’espulsione col sta sempre un terreno infi- visto col Palermo, l’allena-
almeno 20' ma una sconfit- Gli allenatori che in quelle Foggia. Alla ricerca do. «Una partita alla volta», tore non rinuncia ad ave-
ta del genere è l'emblema di stagioni ne avevano subi- di più fantasia in rimarca il tecnico trevigia- re equilibrio in tutti i setto-
un Palermo che non va», le te anche solo 2 furono eso- zona gol si no che, comunque, nel giro- ri per restare in partita sino
parole di Zamparini. Il tema nerati (Arrigoni, Baldini e potrebbe passare ne di ritorno ha inanellato 3 alla fine. Ciò permette, gra-
più scottante è la scarsa inci- Gattuso). La posizione di anche a un 3-4-1-2. vittorie, un pareggio ed una zie a bomber del livello tec-
sività: «Mancano i gol, cre- Tedino per ora non è in di- Slobodan Rajković, 28 anni, difensore nazionale serbo sconfitta, con un carniere di nico e fisico di Di Carmine
iamo poco. In ritiro dovre- scussione ma Zamparini ha 10 punti (in media 2 punti e Cerri (14 e 7 gol, rispet-
mo ritrovare lo spirito giu- smesso di lodare le sue doti MARGINE SOTTILE. Al mo- tà e sta provando a dare gh, risponde all’esigen- ogni giornata). Proseguendo tivamente), di piazzare la
sto. Studieremo come essere o la capacità del tecnico di mento Zamparini non ha una scossa con le armi a za di portare energie fre- di questo passo la squadra zampata risolutrice anche
più pericolosi, abbiamo gli far gruppo. Ed anzi ieri ha pensato a cambiare alle- disposizione. L’impiego sche in un gruppo che si travolgerebbe quota 60 pun- nei minuti finali. E questo
uomini per farlo». E' in arri- mostrato di non aver mol- natore né ha dato vita a a Perugia dal 1’ di ben 8 sta appiattendo eccessi- ti, quando per la salvezza ne sembra essere lo spirito con
vo la 2ª trasferta di fila, a Ver- to gradito il rientro di Balo- sondaggi. Ma è eviden- giocatori diversi rispet- vamente. Ma la mossa sarebbero sufficienti 50. il quale la squadra si prepa-
celli: «L'imperativo di vince- gh (“non era la gara adatta te che altri insuccessi as- to alla gara col Foggia ed non ha pagato e per Ver- ra a scendere a Frosinone,
re è quello che ci fa male, in- per recuperarlo”), inserito sottiglierebbero il mar- anche quello di calcia- celli è probabile che Te- TIFOSI ENTUSIASTI. Anche il nella tana della formazio-
tanto ritorniamo il Palermo a pochi minuti dal termi- gine di fiducia rimasto a tori fuori dal ritmo ago- dino cambi nuovamen- tifo biancorosso - basta fare ne che, insieme all’Empo-
di prima e costruiamo più ne dopo un'assenza di ol- Tedino. Il tecnico è con- nistico da molti mesi, te registro. un giro nei bar e nei locali li, guida la classifica.
palle gol». tre 7 mesi. sapevole delle difficol- come Rajkovic e Balo- ©RIPRODUZIONE RISERVATA pubblici o fare una capati- ©RIPRODUZIONE RISERVATA

IL BOEMO INDICA LA STRADA PER GLI SPAREGGI PER LA A

Il pari con l’Entella tiene in gioco gli abruzzesi, ma nel lungo periodo bisognerà fare di più
PESCARA, ZEMAN ORA CHIEDE UN SALTO DI QUALITÀ
do, una squadra che illu- troppo in orizzontale. Pur- VALZANIA. Fa da eco al suo qualità». E sulla stessa fal- quello di trascinarsi al tra-
de per le sue potenzialità, troppo la difficoltà nell’an- allenatore il centrocampista sariga è il portiere Fiorillo. guardo salvezza.
però il vero salto di quali- dare a rete è una costante, Luca Valzania. «Dovremmo «La fase difensiva nasce da- GIEFFEPRESS
tà non lo fa mai. L’impres- per superarla dovremmo cercare di fare qualcosa in gli attaccanti, così come la
sione, confermata dopo cercare di muoverci più più. A volte tendiamo più fase offensiva nasce dalla
lo scialbo 0-0 di Chiavari in verticale. E poi, quan- a fare una corsa all’indie- difesa. A volte dovremmo
contro l’Entel- do attacchia- tro che in avanti, così tutto accompagnare di più e ri-
Zdenek la (anche se mo non siamo si complica. Vero che stia- schiare, facciamo fatica ad
Zeman manca un ri- Zdenek: abbastanza mo lavorando meglio nella arrivare a chiudere l'azio-
70 anni g o re, n d c) , La difficoltà convinti. Gli fase difensiva (zero gol su- ne. Perdiamo un po' di luci-
non è solo de- obiettivi? Beh, biti negli ultimi 180’, ndc), dità quando vogliamo vin-
gli osservato- ad andare a parlare di pro- ma dobbiamo ritrovare cat- cere a tutti i costi e sbaglia-
di Giancarlo Febbo ri esterni, ma rete costante mozione di- tiveria e imprevedibilità in mo anche le cose semplici.
PESCARA anche dei di- da correggere retta è utopia, attacco. Forse manca un po' Alla zona play off ci pensia-
retti interes- cercheremo di di fiducia e qualche risulta- mo, ovvio, siamo il Pescara.
Se fosse un’autovettu- sati. A parti- arrivare il più to. Speriamo di trovare la Ma dobbiamo fare di più».
ra avrebbe forme filanti e re dal tecnico avanti possibi- svolta in casa. Per la squa-
suggestive, ma un moto- Zdenek Zeman. «Sì, non le e molto dipenderà dal- dra che siamo non possia- OPINIONI. Dunque, opinioni
re poco potente. Una finta siamo riusciti a creare mol- le prossime due gare (con- mo restare fuori dai play off, condivise (almeno quello).
fuoriserie, insomma. Tra- to, a parte le poche volte in tro Cremonese e Carpi in ma dobbiamo essere noi a Certo è che senza una vera
sferendo il concetto al cal- cui abbiamo tenuto palla casa), dovremo fare risul- trovare convinzione e cat- accelerazione si rischierà di
cio, il Pescara è ... un ibri- in area. Abbiamo giocato tato pieno». tiveria per fare un salto di avere come unico obiettivo
26 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO
SERIE C LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

26ª giornata

GIRONE C - Pesante sconfitta al Veneziani, etnei


mai in partita. A fine gara si scusano con i tifosi
CATANIA, CROLLO A MONOPOLI
LUCARELLI: OGGI L’ESONERO?
Rossazzurri irriconoscibili. Apre Salvemini,
poi in gol Genchi, Sounas, Longo e Mangni

Guardalinee: Macaddino e Bal- nopoli basta un tempo per inserendo Di Grazia e Mar-
MONOPOLI 5 delli archiviare la pratica Catania. chese ma il doppio cambio
CATANIA 0 MARCATORI: 33’ pt Salvemini, La doppia marcatura, al ter- non sortisce effetti. Mono-
37’ pt Genchi, 15’ st Sounas, 38’ mine della prima frazione di poli che fa tris al quarto d’o-
MONOPOLI (3-5-2): Bardini 6.5; st Longo, 40' st Mangni. gioco, affonda gli etnei, do- ra con il greco Sounas. Al 38’
Ferrara 7 Bacchetti 7 Mercadan- AMMONITI: Zampa (M), Bac- minati anche nella ripresa arriva il poker: il tiro di Man-
te 6.5; Rota 6.5 Zampa sv (18’ pt chetti (M), Rota (M), Donnarum- e seppelliti da altre tre reti. gni viene respinto da Pisseri,
Mavretic 6.5) Scoppa 7 Sounas ma (M), Ferrara (M), Lodi (C), A fine partita è sulla ribattuta
7.5 (33’ st Paolucci sv) Donna- Bogdan (C). apoteosi bian- Longo si fa tro-
rumma 6.5; Genchi 7.5 (33’ st NOTE: Spettatori 2.103 paganti coverde. La formazione vare pronto per
Mangni 7) Salvemini 7.5 (22’ st (di cui 944 abbonati). Angoli: 5-3 scaraventare il
Longo 7). A disp.: Lewandowski, per il Catania. Al 44’ pt allonta- LA PARTITA. Ad
siciliana pallone in por-
Convertini, Benassi, Minicucci, nato Esposito (C) per proteste aprire le dan- subito in ritiro ta. Il Monopoli
LA DELUSIONE Bei, Tafa, Russo, Eleuteri. All.: dalla panchina. Rec.: pt 3’, st 0’. ze è Salvemini, a Torre non abbassa il
DEL CATANESE Scienza 8. appena dopo del Grifo ritmo. Anzi, nel
MARCO BIAGIANTI CATANIA (3-5-2): Pisseri 4.5; di Bruno Bellini la mezz’ora. finale il forcing
AL TERMINE Aya 5 Blondett 4.5 Bogdan 4.5; MONOPOLI Il centravanti dei padroni di

C
DELLA PARTITA DI Barisic 5.5 (1’st Di Grazia 4.5) raccoglie il pas- casa produ-
MONOPOLI Rizzo 4.5 Lodi 5 Biagianti 5 (12’st inque schiaffi per saggio di Genchi e infila il ce la quinta marcatura, ad
LAPRESSE Mazzarani 5) Porcino 5 (1’st Mar- Lucarelli la cui posi- pallone alle spalle di Pisse- opera del neo-entrato Man-
chese 4.5); Curiale 5 (22’st Man- zione appare sempre ri. Passano solo 4' e Genchi gni. Sesto risultato positivo
neh sv) Ripa 4.5. A disp.: Marti- più in bilico. Il tecni- raddoppia. Il Catania arri- di fila per il Monopoli. Per il
nez, Tedeschi, Semenzato, co, a fine gara, s'è scusato coi va alla conclusione solo con Catania, invece, notte fon-
Brodic, Bucolo, Fornito, Esposito. tifosi e con la società che ha Ripa. Lucarelli corre ai ripa- da e Lucarelli forse già con
All.: Lucarelli 4. disposto un immediato riti- ri nella ripresa togliendo i la valigia.
ARBITRO: Proietti di Terni 5. ro a Torre del Grifo. Al Mo- due esterni Barisic e Porcino,  LPS

FINISCE SENZA RETI LA PARTITA GIOCATA AL MASSIMINO: I GIALLOROSSI COLPISCONO DUE VOLTE LA TRAVERSA

La Sicula Leonzio regge il confronto con i più titolati avversari


E IL LECCCE SI ACCONTENTA DEL PARI
6,5; Lepore 6,5, Cosenza 6,5, di Gaetano Rizzo contro la traversa della porta Armellino; Narciso non si
SICULA LEONZIO 0 Marino 6,5, Di Matteo 6,5; CATANIA difesa da Narciso. Passa un lascia cogliere di sorpresa.
LECCE 0 Armellino 6, Arrigoni 6, Man- minuto e lo stesso centra- Nei pressi del quarto d’ora
cosu 6 (38’ st Legittimo sv); Polveri bagnate tra Sicula vanti ospite ci riprova; il suo Torromino ci riprova ma la
SICULA LEONZIO (4-3-3): Torromino 6,5 (21’ st Di Piaz- Leonzio e Lecce, inevitabi- diagonale viene intercettato sua conclusione si perde di
Narciso 6,5; Aquilanti 7, Ca- za 6), Costa Ferreira 6 (21’ st le il pareggio a reti inviola- dal portiere lentinese. Reagi- poco alta. E’ l’ultimo lam-
milleri 6,5, Gianola 6,5, Squil- Selasi 6), Saraniti 6,5. A disp.: te. Il risultato, comunque, scono i padroni di casa, ma po della gara che nell’ultimo
lace 6,5; D’Angelo 6,5, Peter- Chironi, Riccardi, Valeri, Ma- appare utile per entram- non vanno oltre una conclu- quarto d’ora riserva soltan-
mann 6,5 (36’ st Cozza sv), gellaitis, Caturano, Dubickas, be le contendenti: i siciliani sione di Esposito che Peruc- to ordinaria amministrazio-
Esposito 7 (28’ st Marano 6); Ciancio, Gambardella, Persa- proseguono la striscia po- chini neutralizza senza pate- ne. Negli spogliatoi il tecnico
Bollino 6,5 (36’ st De Felice no. All.: Liverani 7. sitiva, i pugliesi allungano il mi. Piuttosto, prima del du- leccese Fabio Liverani chia-
sv), Lescano 6,5 (23’ st Foggia ARBITRO: Campione di Pe- passo sul Catania pesante- plice fischio i salentini tor- risce: «Non parliamo di B se
6), Arcidiacono 6 (23’ st Si- scara 7 mente sconfitto a Monopoli. nano a fare tremare la porta prima non ci sarà la certezza
billi 6). A disp.: Ciotti, Grana- Guardalinee: Dell’Università Avvio a spron battuto per gli bianconera, quando il lancio aritmetica. Contro la Leon-
ta, Pollace, Giuliano, Russo, e Rabotti ospiti, insidiosi dopo appe- di Torromino coglie la par- zio abbiamo dato una prova
Davì, Monteleone). All.: Diana AMMONITO: Cosenza (L). na quattro minuti, quando il te superiore della traversa. di forza, ma non avevo dub-
7,5. NOTE: spettatori 1.000 circa. tiro a botta sicura di Saraniti In avvio di ripresa Lecce bi in tal senso».
LECCE (4-3-3): Perucchini Angoli 3 a 1 per il Lecce. da circa 15 metri si stampa ancora insidioso, all’8’, con ©RIPRODUZIONE RISERVATA Costa Ferreira del Lecce affrontato da Lescano LAPRESSE

SERIE C
GIRONE A 26 GIORNATA a
GIRONE B 26 GIORNATA a
GIRONE C 26a GIORNATA REGOLAMENTO
CLASSIFICA *= PUNTI DI PENALIZZAZIONE RISULTATI CLASSIFICA *= PUNTI DI PENALIZZAZIONE RISULTATI (g. sabato) CLASSIFICA *= PUNTI DI PENALIZZAZIONE RISULTATI 4 PROMOZIONI. In B 4 squadre: la prima di ogni
girone e la vincente dei playoff tra 28 squadre
SQUADRE Pti G V N P GF GS Alessandria-Monza 0-0 SQUADRE Pti G V N P GF GS Bassano-Fermana 4-0 SQUADRE Pti G V N P GF GS Akragas-Catanzaro 1-2 (dalla 2ª alla 10ª di ogni girone e la vincitrice della
Livorno 51 24 15 6 3 47 21 Padova 48 23 14 6 3 33 18 Lecce 56 25 16 8 1 42 21 Juve Stabia-Bisceglie 0-2
Coppa Italia di Serie C. Se quest’ultima è già pro-
Arzachena-Pisa 3-4 Fano-Vicenza 0-1 mossa o ammessa ai playout o si sia classificata
Siena 49 25 14 7 4 32 21 Carrarese-Prato 4-0 FeralpiSalò 37 24 10 7 7 32 28 Catania 49 25 15 4 6 40 23 Matera-Siracusa 2-0 al secondo/terzo posto del proprio girone, suben-
FeralpiSalò-Teramo 1-1 tra la finalista di Coppa). Qualora le stesse condi-
Pisa 47 25 12 11 2 32 17 Gavorrano-Piacenza 1-0 Reggiana 36 22 10 6 6 24 16 Trapani 44 24 12 8 4 41 20 Monopoli-Catania 5-0 zioni persistano anche per la finalista perdente la
Gubbio-Pordenone (g. ieri) 2-3 Rende-Racing Fondi 3-0 Coppa, la posizione nei playoff (prevista per la vin-
Viterbese 45 25 13 6 6 38 26 Giana Erminio-Siena 0-1 Bassano 36 24 10 6 8 26 19 Siracusa 39 25 11 6 8 29 22
Padova-Ravenna 2-0 Sicula Leonzio-Lecce 0-0 citrice della Coppa) sarà assegnata alla quarta del
Carrarese 36 25 10 6 9 41 35 Lucchese-Cuneo 0-0 Sambenedettese 35 23 9 8 6 26 19 Rende 38 24 11 5 8 22 19 girone di competenza della vincitrice di Coppa.
Reggiana-Santarcangelo 1-0 Trapani-Paganese 4-1 Nell’ipotesi in cui la vincitrice di Coppa o la società
Alessandria 35 24 9 8 7 33 26 Pistoiese-Olbia 1-2 Südtirol 34 23 9 7 7 24 20 Monopoli 37 25 10 7 8 31 21 Virtus Francavilla-Casertana 0-1 che le subentra si sia classificata dal 4° al 10°
Pontedera-Arezzo 0-0 Samb-Mestre (g. venerdì) 0-2 posto, avrà accesso ai playoff la squadra classifi-
Monza 35 25 9 8 8 26 22 Renate 33 22 9 6 7 23 21 Matera*1 37 25 10 8 7 29 25 Oggi
Triestina-AlbinoLeffe 2-1 catasi all’11° .
Olbia 35 25 10 5 10 29 31 Pro Piacenza-Viterbese 3-1 Triestina 33 23 8 9 6 35 25 Cosenza-Reggina ore 20.45
Cosenza 35 24 9 8 7 27 25 1ª FASE PLAYOFF (GIRONE). Gara unica tra
RIP. Livorno RIP. Renate e Südtirol RIP. F. Andria squadre dello stesso girone: 5ª-10ª, 6ª-9ª, 7ª-8ª.
Giana Erminio 34 24 9 7 8 40 34 Pordenone 33 24 8 9 7 30 30 Juve Stabia 33 24 8 9 7 29 27 Al secondo turno 4 partecipanti (entra la 4ª clas-
Piacenza 32 25 9 5 11 29 32 PROSSIMO TURNO Mestre 31 23 8 7 8 25 22 PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO sificata con le 3 vincitrici del primo turno): la mi-
Virtus Francavilla 32 25 8 8 9 24 31 gliore classificata affronta, in casa e in gara unica,
Pistoiese 31 24 7 10 7 31 35 Domenica 25 febbraio AlbinoLeffe 31 24 8 7 9 27 26 Venerdì 23 febbraio Catanzaro*1 31 25 9 5 11 27 32 Domenica 25 febbraio la peggiore; le altre due si affrontano in gara unica
Arezzo-Livorno (1-1) ore 14.30 Vicenza-Reggiana (0-1) ore 20.45 Catanzaro-Rende (1-2) ore 14.30 sul campo della migliore classificata.
Arzachena 31 25 9 4 12 38 35 Vicenza 30 22 8 6 8 23 23 Sicula Leonzio 30 24 7 9 8 25 25 2ª FASE (NAZIONALE). Primo turno: gare di an-
Arzachena-Gavorrano (4-1) 14.30 Sabato 24 febbraio Sicula Leonzio-V. Francavilla (1-2) 14.30
Pontedera 31 25 8 7 10 28 38 Fermana 30 24 7 9 8 21 25 data e ritorno fra 10 squadre (le terze classifi-
Cuneo-Pro Piacenza (1-1) 14.30 Mestre-FeralpiSalò (0-0) 14.30 Bisceglie 30 24 8 6 10 23 30 Siracusa-Monopoli (1-1) 14.30 cate, la vincitrice della Coppa Italia e le 6
Pro Piacenza 28 24 7 7 10 19 25 Monza-Viterbese (1-0) 14.30 Gubbio 27 24 7 6 11 26 35 Renate-Fano (2-2) 14.30 Reggina 27 24 6 9 9 17 26 Bisceglie-Akragas (2-2) 16.30 vincenti della prima fase). Secondo turno: gare
Südtirol-Padova (1-3) 14.30 di andata e ritorno fra le 5 vincitrici delle gare
Arezzo*3 28 25 8 7 10 30 29 Pisa-Lucchese (1-1) 14.30 Teramo 23 23 4 11 8 24 30 Casertana 26 24 6 8 10 21 24 Casertana-Cosenza (3-0) 16.30 del primo turno e le 3 seconde di ogni girone.
Fermana-Triestina (0-3) 16.30
Lucchese 27 25 6 9 10 24 32 Pistoiese-Giana Erminio (0-3) 14.30 Ravenna 23 23 6 5 12 19 30 Teramo-Bassano (1-1) 16.30 Racing Fondi 23 25 5 8 12 21 31 Lecce-Juve Stabia (3-2) 16.30 3ª FASE (FINAL FOUR). Partecipano le 4 vin-
Prato-Alessandria (0-1) 14.30 Paganese-F. Andria (0-0) 16.30 centi della seconda fase, inserite in un tabellone
Cuneo 23 25 5 8 12 18 34 Santarcangelo*1 23 24 6 6 12 22 44 Santarcangelo-Samb (1-3) 18.30 Paganese 23 25 5 8 12 24 38 mediante sorteggio. Semifinali in doppio turno
Siena-Olbia (2-1) 14.30 Lunedì 26 febbraio Racing Fondi-Matera (0-1) 16.30 a sorteggio, finale in gara unica e campo neutro:
Gavorrano 18 24 4 6 14 24 41 Fano 19 23 4 7 12 17 26 F. Andria*3 20 24 4 11 9 24 30 in caso di parità supplementari e rigori.
Piacenza-Pontedera (0-3) 16.30 Ravenna-Pordenone (1-2) 20.45 Reggina-Trapani (0-3) 16.30
Prato 16 24 3 7 14 19 44 RIP. Carrarese Modena escluso dal campionato RIP. AlbinoLeffe e Gubbio Akragas*3 11 25 3 5 17 16 42 RIP. Catania 5 RETROCESSIONI. Playout con andata e ri-
torno: nei gironi A e C 19ª-16ª e 18ª-17ª e nel gi-
Marcatori - 13 reti: Tavano (2 rig.) (Carrarese); Vantaggiato (3 rig.) (Livorno); Ragatzu (6 rig.) (Olbia); Marcatori - 14 reti: Guerra (3 rig.) (FeralpiSalò); 12 reti: Marchi E. (2 rig.) (Gubbio); Marcatori - 11 reti: Saraniti (1 rig.) (9 Virtus Francavilla) (Lecce); 9 reti: Curiale (Catania); rone B 18ª-17ª. Ma se tra le sfidanti il distacco è
11 reti: Moscardelli (2 rig.) (Arezzo); Curcio (3 rig.) (Arzachena); Bruno (3 rig.) (Giana Erminio); 10 reti: Gonzalez (2 11 reti: Capello (5 rig.) (Padova); 10 reti: Costantino (2 rig.) (Sudtirol); 9 reti: Miracoli (2 rig.) (Sam- Genchi (3 rig.) (Monopoli); Murano (1 rig.) (Trapani); 8 reti: Caturano (2 rig.), Di Piazza (Lecce); superiore a 8 punti la peggio classificata retro-
rig.) (Alessandria); 9 reti:Perna (Giana Erminio); Ferrari (3 rig.) (Pistoiese); Alessandro (4 rig.) (Pro Piacenza); A. benedettese); 8 reti: Ferretti (FeralpiSalò); Altinier (2 rig.) (Reggiana); 7 reti: Gomez (1 rig.) (Renate); 7 reti: Alfageme (Casertana); Simeri (Juve Stabia); Casoli (Matera); Salvemini (2 rig.) (5 Akragas) cede direttamente. In caso di parità di punti e di
gol nei 180’ si salva la squadra meglio piazzata
Marotta (1 rig.) (Siena); 8 reti: Marconi (3 rig.) (Alessandria); Sanna (Arzachena); Dell’Agnello (Cuneo); Brega (1 Piccioni (1 rig.) (Santarcangelo); Bacio Terracino (2 rig.) (Teramo); Arma (1 rig.), Mensah (Triestina); (Monopoli), Sarao (Monopoli); Cesaretti, Scarpa (3 rig.) (Paganese). in campionato.
rig.) (Gavorrano); Giudici (Monza); Ogunseye (1 rig.) (Olbia); Vrioni (1 rig.) (Pistoiese); Pesenti (Pontedera). Comi (3 rig.), De Giorgio (4 rig.) (Vicenza).
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
Serie C CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 27
26ª giornata
GIRONE C TANTE LE EMOZIONI AL PROVINCIALE NULLA DA FARE PER L’AKRAGAS

Sartore e Casoli siglano Vittoria scacciacrisi


i gol per i biancocelesti dei calabresi di Dionigi
SIRACUSA KO IL CATANZARO
A MATERA NON PERDONA

L’attaccante brasiliano Francisco Sartore, 22 anni LAPRESSE Roberto Sabato del Catanzaro e Riccardo Moreo VISICALE/LPS

tanagliava i lucani. Stop im- sempre più fanalino di coda


MATERA 2 AKRAGAS 1
provviso del Siracusa, arriva- La gioia dei giocatori del Trapani dopo il gol di Scarsella LAPRESSE del girone. Vittoria scaccia-
SIRACUSA 0 to a un passo dal vantaggio, CATANZARO 2 crisi per i calabresi, redu-

MATERA (4-2-3-1): Golubovic


al 4', con il palo colpito da
Bernardo. Il Matera rispon- Poker dei granata. La rete di Cuppone AKRAGAS (3-5-2): Vono 6;
ci dal tracollo interno pati-
to contro la Sicula Leonzio
7; Angelo 6 De Franco 7 Scogna-
millo 6.5 Sernicola 6.5; De Falco
de, al 18', con il colpo di testa
di Tiscione terminato alto. illude la Paganese che cede di botto Mileto 6 Pisani 5.5, Danese 5.5
(21' st Dammacco 5.5); Scrugli
sette giorni fa. Nulla da fare
per l’Akragas, che ha prova-
6 Casoli 7, Tiscione 6 (42' st Di Poco male perché il vantag- 5.5 Carrotta 5.5 (40' st Minaco- to a vincere la partita, dopo
Sabatino sv) Strambelli 6.5 (45'
st Battista sv) Sartore 7 (25' st
gio del Matera si concretizza
al 29'. Sul cross dalla destra IL TRAPANI VA SOTTO ri sv) Sanseverino 5.5 Zibert 6
Pastore 5.5; Camarà 6 Gjuci 5.5
averla recuperata nella ri-
presa, salvo poi farsi bat-

POI SI ALZA E DILAGA


Di Livio 6); Dugandzic 7 (25' st di Tiscione, interviene di te- (25' st Moreo 6) A disp.: Lo Mo- tere dall’avversario più pro-
Giovinco 6). A disp.: Tonti, Mitti- sta Dugandzic, che manda naco, Saitta, Raucci, Bramati, positivo. Il Catanzaro parte
ca, Buschiazzo, Salandria, Tac- la sfera sulla traversa, sulla Canale, Caternicchia, Ioio, forte, sfiora subito la marca-
cogna. All.: Cassia 7 (Auteri ribattuta il più lesto è Sartore Navas, Petrucci. All.: Criaco 5.5. tura con Infantino. Al terzo
squalificato). che, sempre di testa, indiriz- AMMONITO: Drudi (T). d’angolo. Al 35’ Scarsella è CATANZARO (3-5-2 ): Nordi 6; tiro in porta, al 18’, i calabre-
SIRACUSA (4-2-3-1): D’Ales-
TRAPANI 4 NOTE: spettatori 3.216, incasso Gambaretti 5.5 Di Nunzio 6 Sa-
za il pallone alla sinistra del stato lesto, in area, a rice- si passano in vantaggio. E’
sandro 5.5; Daffara 6 Bruno 5.5 portiere, prima sul palo e poi PAGANESE 1 18.475 euro. Angoli: 4-1 per il vere il pallone e a spedir- bato 6; De Giorgi 5 Van Ransbe- Spighi a calare il jolly supe-
Altobelli 5.5 Liotti 5.5; Spinelli 5.5 in fondo alla rete. Il Matera Trapani. Recupero: 0' pt, 3' st. lo in rete. Due minuti più ek 5.5 (15' st Onescu 6) Spighi rando Vono con un diago-
(27' st Mancino 6.5) Toscano 6 prova a legittimare il vantag- TRAPANI (3-5-2): Furlan 6; tardi è toccato ad Evacuo, 6.5 (15' st Zanini 6) Marin 6 (43' nale preciso a mezza altez-
(14' st Palermo 6); De Silvestro 6 gio con Strambelli che, al 35', Drudi 6 Pagliarulo 6 Visconti 5.5; di Nino Maltese con un’inzuccata, trafigge- st Badje sv) Sepe 6; Infantino 6 za. Il Catanzaro ha provato
Catania 5.5 Parisi 5 (1' st Marot- va vicino al raddoppio con Marras 7 Scarsella 6.5 (34’ st TRAPANI re Galli. Trapani in vantag- (18' st Corado 7) Letizia 6 (43' subito a chiudere l’incon-
ta 5.5); Bernardo 6. A disp.: Ge- un bel tiro a giro. Un minu- Steffè 6.5) Corapi 6 (41’ st Gira- gio e clima più disteso su- st Maita sv). A disp.: Marcan- tro con il tiro di Letizia an-
novese, Di Grazia, Mangiacasale, to più tardi è ancora sfortu- sole sv) Bastoni 6 (41’ st Canino Il Trapani ha rimesso in gli spalti. tognini, Riggio, Cunzi, Nicoletti, nullato da Vono. Ma al 44’, i
Giordano, Vicaroni, Mazzocchi, nato Dugandzic, che colpi- sv) Rizzo 6.5; Evacuo 6.5 (24’ st piedi e vinto una partita ini- Nella ripresa, sull’ennesi- Cason, Valotti, Puntoriere. All.: calabresi si sono ritrovati in
Punzi. All.: Bianco 5.5. sce il secondo legno (palo) Minelli 6) Polidori 6 (34’ st Cam- ziata nel peggiore dei modi, mo rovesciamento di fron- Dionigi 6.5. dieci per l’ingenuità com-
ARBITRO: Carella di Bari 6. di giornata, mentre è bravo pagnacci 6.5). A disp.: Pacini con l’inaspettata rete degli te, è arrivato anche il ter- ARBITRO: Ricci di Firenze 6.5. messa da De Giorgi, che ha
Guardalinee: De Palma e Abruz- Golubovic a salvare sul tiro Compagno Fazio Tornetta. All.: ospiti, siglata dopo appe- zo gol del Trapani, segnato Guardalinee: Elkhayr e Vettorel reagito a un contrasto con
zese. ravvicinato di Parisi. Sventa- Calori 6.5. na tredici minuti da Cup- da Marras, sugli sviluppi di MARCATORI: 18’ pt Spighi (C), Pisani scalciando l’avver-
MARCATORI: 29' pt Sartore (M), to il pericolo, il Matera trova PAGANESE (3-5-2): Galli 5.5; pone, che ha fatto calare il un’azione veloce orchestra- 6' st Mileto (A), 32' st Corado sario e beccandosi il ros-
37' st Casoli (M). il raddoppio. Al 37’, sulla pu- Piana 5.5 Meroni 5.5 Acampora gelo sul “Provinciale”, men- ta, sulla sinistra, dal giova- (C). so. L’Akragas ne ha appro-
AMMONITI: De Franco (M), De nizione di Strambelli, Du- 5.5 (26’ st Pavan 6); Scarpa 5.5 tre qualche fischio ha ac- ne Rizzo. I granata, diven- ESPULSO: al 44' st De Giorgi (C) fittato e dopo cinque minu-
Falco (M), Sartore (M), Bruno (S), gandzic appoggia per Caso- Bensaja 6 Tascone 5.5 (26’ st compagnato le successive tati padroni del campo, per fallo di reazione. ti della ripresa ha pareggia-
De Silcestro (S), Catania (S). li che prima si vede ribatte- Boggian 6) Ngamba 6 Della operazioni di gioco. L’attac- sono andati più volte vici- NOTE: Spettatori 250 circa, to con Mileto, sugli sviluppi
NOTE: spettatori 2000 circa. re la conclusione e, poi, sul- Corte 6; Cuppone 6.5 Cernigoi cante della Paganese, già a ni alla quarta rete. Il gol del incasso e abbonati non comu- di un calcio d’angolo. I si-
Angoli: 4-2 per il Matera. Recu- la respinta insacca per il 2-0. 6.5 (38’ st Maiorano sv). A disp.: segno in Coppa Italia nel- poker, quello che ha chiuso nicato dalla società. Al 42’ st ciliani hanno avuto anche
pero: 2' pt, 4' st. Nella ripresa il Siracusa Marone Tazza Nacci Bernardini la sfortunata trasferta di Vi- l’incontro, è arrivato al 39’ allontanato il tecnico del Catan- l’opportunità di passare in
pareggia il conto dei legni Dinielli. All.: Favo 6. terbo (sconfitta ai rigori), è con la firma del neo-entra- zaro Dionigi per aver strattona- vantaggio, ma al 30’ Nor-
di Antonio Mutasci (due a due): il nuovo entra- ARBITRO: D’Ascanio di Ancona stato bravo a sorprendere to Campagnacci che, di si- to un calciatore avversario. di ha respinto in angolo la
MATERA to Mancino colpisce la tra- 6. la retroguardia siciliana e a nistro, dal limite dell’area, Angoli 3-3. Rec.: 2' pt, 5' st. conclusione di Moreo. Nel
versa su punizione. In chiu- Guardalinee: Sante Marinenza trafiggere Furlan. La Paga- ha infilato l’angolino. Con momento migliore dell’A-
Sartore e Casoli confezio- sura il Siracusa va in rete con e Ruggieri. nese, rocciosa ed ordinata questa vittoria, la dodicesi- di Gabriele Ingrao kragas, il Catanzaro ha col-
nano il primo successo del Mancino di testa, al 46', ma MARCATORI: 13’ pt Cuppone in avvio, ha lentamente la- ma, il Trapani recupera tre SIRACUSA pito alla mezzora con Co-
Matera nel 2018, cancellan- in posizione irregolare e l’ar- (P), 35’ pt Scarsella (T), 37’ pt sciato campo all’avversa- punti al Catania, travolto a rado con una precisa con-
do almeno per una settima- bitro annulla. Evacuo (T), 15’ st Marras (T), 39’ rio, beccando l’uno-due del Monopoli e due al Lecce. Il Catanzaro, in dieci uomi- clusione.
na la crisi di risultati che at- LPS st Campagnacci (T) Trapani su azioni da calcio LPS ni, soffre e batte l’Akragas, LPS

LE ALTRE GARE DEL GIRONE C

Il Rende travolge la Racing Fondi e continua la corsa play off. Colpo esterno del Bisceglie
LA CASERTANA IN DIECI ESPUGNA FRANCAVILLA
tino 5.5 (20’ st Quaini 6) Laz- Turchetta 7. A disp.: Gragna- segnare. Il gol decisivo lo 6.5 Montinaro 6 Giron 6; Ayina co; 5 Idda 31 Dermaku 29 Pa-
RENDE3 V. FRANCAVILLA 0
zari 5.5; Nolè 6 (26’ st Cioto- niello, Cardelli, Forte, Cigliano, realizza Pinna. 6 ( 37’ st Prezioso sv) D’Ursi 7 scali; 2 Corsi 21 Bruccini 6
RACING FONDI 0 la 5.5) Corvia 5 Addessi 6 (20’ CASERTANA 1 Tripicchio, De Vena. All.: D’An- (29’ st Jovanovic 7). A disp.: Palmiero 23 Calamai 30 D’O-
st Corticchia 5). A disp.: gelo 7. Vassallo, A.Alberga, Diallo, Mi- razio; 7 Mungo; 11 Perez. A disp.:
JUVE STABIA 0
RENDE (3-5-2): De Brasi 6.5; Cojocaru, Pompei, Maldini, VIRTUS FRANCAVILLA (3-5- ARBITRO: Moriconi di Roma 6. gliavacca, Vrdoljak. All.: G. Al- 1 Zommers, 13 Pasqualoni, 33
Sanzone 6 (1’ st Germinio 6) Pezone, Stikas, Mangraviti, 2): Saloni 6; Pino 4 Maccarro- GUARDALINEE: Fontemurato BISCEGLIE  2 berga 7. Camigliano, 10 Ramos, 15 Bo-
Cuomo 6 Pambianchi 6.5 (42’ Sakaj. All.: Sanderra 5.5. ne 5,5 Prestia 5,5; Sicurella (17’ e Ciancaglini ARBITRO: Zufferli di Udine 6. niotti, 20 Trovato, 36 T. Braglia,
st Porcaro); Godano 6 (17’ st ARBITRO: Di Cairano di Aria- st Lugo Martinez 6) 5 Biason 5 MARCATORE: 46’ st Pinna. JUVE STABIA (4-4-2): Bran- Guardalinee: Massara e Teren- 14 Okereke, 25 Tutino, 16 Baclet.
Rossini 6.5) Gigliotti 6.5 La- no Irpino 6.5. Folorunsho (30’ st Triarico 5) ESPULSO: 26’ st De Rose per duani 5.5; Nava 5 ( 26’ st Den- zio. All.: Braglia.
aribi 6 Franco 6.5 (18’ st Bo- Guardalinee: Montagnini e 4,5 Di Nicola (1’ st Demoleon 5) doppia ammonizione. tice 5) Marzorati 5 Bachini 5 MARCATORI: 10’ pt D’Ursi, 50’ REGGINA (3-5-2): 22 Cuc-
scaglia 6) Blaze 6; Ferreira Caso. 5; Partipilo 5 Madonia (6’ st AMMONITI: 29’ pt Pino (V), 33’ Crialese 5; Melara 5.5 ( 26’ st st Jovanovic. chietti ;13 Auriletto 3 Ferrani 2
6.5, Ricciardo 7 (18’ st Actis MARCATORI: 13’ pt Ricciardo, Albertini 6) 5 Anastasi (1’ st pt Carriero (C), 13’ st De Marco Berardi 5) Viola 5.5 Mastalli 5 AMMONITO: Crispino (B). Pasqualoni ; 30 Hadziosmano-
Goretta 6.5). A disp.: Polve- 22’ st Actis Goretta, 38’ st Parigi 5). A disp: Albertazzi, (C) (34’ st Sorrentino sv) Canotto NOTE: incasso totale di 4.481 vic 14 Marino 6 Fortunato 31
rino, Viteritti, Marchio, Piro- Ferreira. Colonna, De Toma, Sbampato, NOTE: paganti 814 per un in- 5 (7’ st Strefezza 5); Paponi 5 euro. Angoli 9-5 per la J.Stabia. Castiglia 11 Armeno ; 19 Spara-
mallo, Coppola, Felleca, Por- ESPULSO: 45’ st Lazzari (F) Viola, Rossetti, Triarico, Ma- casso di € 3997. Angoli: 7-1 per Simeri 5 (34’ st Vicente sv). A Rec.: pt 0’, st 5’. cello 9 Bianchimano . A disp.:
caro, Vivacqua. All.: Trocini per gioco violento. stropietro. All. D’Agostino 4. la Casertana. Rec.: 1’ pt, 5’ st. disp.: Bacci, Allievi, Redolfi, 1 Licastro, 4 Gatti,5 Laezza, 7
6.5. AMMONITI: Cuomo, Pam- CASERTANA (3-5-2): Forte 6; Matute, Franchini, Calo`, D’Au- IL POSTICIPO Tulissi, 10 Provenzano, 12 Turrin,
RACING FONDI (4-3-3): Ele- bianchi (R), Vastola, De Mar- Lorenzini 6 Rainone 6 Polak 6; BRINDISI (t.l./Lps) - La ria. All.: Caserta-Ferrara 5. C O S E N Z A - R E GGINA 16 Giuffrida, 18 Arras, 29 Maz-
zaj 6; Galasso 5.5 Vastola 5 tino, Addessi (F). Meola (38’ st Finizio sv) 6,5 De Casertana vince nel fina- BISCEGLIE (3-5-2): Crispino (ore 20.45 diretta tv Raisport; zavilla, 23 Franchi, 25 Condemi,
(26’ st Mastropietro 5.5) Ghi- NOTE: Spettatori 492. Ango- Marco (20’ st Rajcic 6,5) 6 Car- le, seppure in dieci uomi- 6; Delvino 6 Markic 6 Jurkic 6; and. 1-0) 32 Samb. All. Maurizi .
nassi 5 Paparusso 5.5; Vasco li 6-2 per la Racing Fondi. riero 5,5 (43’ st Romano sv) De ni contro una Virtus Fran- Azzi 6.5 (17’ st Petta 6) Risolo Arbitro: Fiorini di Frosinone
6 (42’ st Ricciardi sv) De Mar- Recupero: pt 1‘, st 4‘. Rose 5 Pinna 6; Alfageme 5 cavilla che non riesce più 6 (37’ st D’Ancora sv) Toskic COSENZA (3-5-1-1): 22 Sarac- (Zanardi-Magri).
28 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO
serie c LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

26ª giornata
GIRONE A

Marotta piega il Giana PRO PIACENZA  3 pt Di Quinzio (P), 19’ st Lisai (A, Alastra, Colli, Coccolo, Akam- Fasullo, Zecca. All.: Franzini 5. Galli sv) Guidetti 6,5 D’Errico

ora il Livorno è a -2 VITERBESE  1


rig.), 22’ st Curcio (A), 47’ st
Masucci (P).
madu. All.: Catalano 6.
ARBITRO: Raciti di Acireale 5,5.
ARBITRO: Marianesi di Ciam-
pino 6,5.
6,5; Mendicino 5,5 (37’ st Pon-
sat sv) Cori 6. A disp.: Del Frate,
AMMONITI: Birindelli (P), Trillò Guardalinee: Maninetti e Nied- Guardalinee: Severino e Sala- Forte, Negro, Tomaselli, Trainot-

IL SIENA PRO PIACENZA (4-4-2): Gori


6,5; Paramatti 6 (26’ st Calan-
(A), Lisi (P).
NOTE: spettatori 800 circa.
da.
MARCATORE: 25’ pt Bentive-
ma.
MARCATORI: 12’ st Damonte
ti, Cogliati, Padula, Perini, Ro-
manò. All.: Zaffaroni 6.

SI AVVICINA
dra 6) Battistini 6,5 Belotti 6 Angoli: 4-3 per l’Arzachena. gna rig.; 25’ st Vassallo, 32’ (G). ARBITRO: D’Apice di Arezzo 6.
Ricci 6,5; Barba 7 (45’ st Starita Recupero: 3’ pt, 4’ st. Tavano, 36’ Biasci. AMMONITI: Damonte (G), Fa- Guardalinee: Colizzi e Gugliel-
sv) Aspas 6 Cavagna 7 Alessan- AMMONITI: Tentoni, Rosaia (C); vale (G), Masciangelo (P). mi.

ALLA VETTA dro 7,5 (26’ st La Vigna 6,5);


Abate 6 Musetti 7 (39’ st Ma-
stroianni sv). A disp.: Bertozzi,
PISTOIESE 
OLBIA 
1
2
Casale (P).
NOTE: spettatori mille circa,
angoli 7-5 per la Carrarese. Re-
NOTE: spettatori 194 per un
incasso di 1156,87 euro. Angoli
7-7. Recupero: 0’ pt, 4’ st.
AMMONITI: Guidetti (M), Ador-
ni (M), Celjak (A), Gazzi (A),
Gatto (A), Galli (M).
Di Maio, Belfasti, Frick, Avanzi- cupero: 1’ pt, 2’ st. NOTE: spettatori 2.378 di cui
ni, Messina. All.: Pea 6,5. PISTOIESE (4-4-2): Zaccagno 1.280 abbonati, incasso non
VITERBESE (4-3-3): Iannaril- 6,5; Nardini 5,5 Priola 4,5 Qua-
LUCCHESE  0 comunicato. Angoli: 5-3 per
PONTEDERA  0
li 6; Celiento 5,5 Atasanov 6 Sini ranta 5,5 (1’ st Nossa 4,5) Re- CUNEO  0 l’Alessandria. Recupero: 1’ pt 3’
5,5 De Vito 5; Baldassin 5,5 (21’ goli 5,5; Luperini 5 Hamlili 5,5 AREZZO  0 st.
st Di Paolantonio 6) Benedetti Picchi 5,5 (27’ st Zappa 5) Mi- LUCCHESE (3-5-2): Albertoni
6 Cenciarelli 5,5 (8’ st Sané 6); nardi 4,5 (39’ st Cerretelli sv); PONTEDERA (3-5-1-1): Con- 6,5; Espeche 5,5 Bertoncini 6 POSTICIPO GIRONE B
Vandeputte 5 (21’ st Bismark Surraco 5,5 De Cenco 6,5 (15’ tini 6,5; Frare 6,5 Rossini 6,5 Capuano 5,5; Russu 5,5 Arrigo-
5,5) De Sousa 5,5 Calderini 6 st Vrioni 5,5). A disp.: Biagini, Risaliti 6; Tofanari 6 Spinozzi ni 6 Mingazzini 5,5 (1’ st Sheki-
(30’ st Bizzotto sv). A disp.: Pini, Terigi, Tartaglione, Sanna, Dosio, 6,5 Caponi 6,5 Gargiulo 6 (36’
GUBBIO  2
ladze 5,5; 45’ st Parker sv)
Micheli, Peverelli, Ngissah, Men- Luka, Petroni. All.: Indiani 4,5. st Paolini sv) Corsinelli 6; Raf- Buratto 5,5 (18’ st Nolé sv) PORDENONE  3
dez, Mbaye, Zenuni, Mosti. All.: OLBIA (4-3-1-2): Aresti 6; fini 6 (17’ st Grassi 6); Maritato Cecchini 6; Fanucchi 5,5 Bor-
Sottili 5. Pinna 6,5 Iotti 6 Leverbe 6 Co- 6 (27’ st Pinzauti 6). A disp.: tolussi 5,5 (18’ st Del Sante sv). GUBBIO (4-4-1-1): Volpe 5,5;
ARBITRO: Annaloro di Collegno tali 6; Pennington 7 Biancu 7 Biggeri, Marinca, Romiti, Borri, A disp.: Di Masi, Dell’Amico, Kalombo 6 Dierna 5 Piccinni 5
6. Feola 6,5; Murgia 6 (30’ st Ge- Ferrari, Posocco. All.: Maraia 6. Palumbo, Baroni, Razzanelli, Paolelli 5; Malaccari 6,5 (35’ st
Guardalinee: D’Ambrosis e D’A- roni sv); Ragatzu 5,5 Senesi sv AREZZO (3-5-2): Perisan 6,5; Russo, Damiani. All.: Lopez 5,5. Valagussa 6) Ricci 6 Sampietro
lia. (25’ pt Silenzi 7). A disp.: Idris- Talarico 6 (15’ st Della Giovanna CUNEO (4-4-2): Stancampia- 5,5 (35’ st Giacomarro 6) Cic-
I giocatori del Siena esultano dopo il gol di Marotta LAPRESSE MARCATORI: 37’ pt Musetti (P), si, Wan der Want, Manca, Da- 6) Varga 6,5 Muscat 6,5; Lucia- no 6; Di Filippo 6 Zigrossi 6,5 cone 5 (1’ st Jallow 6,5); Casi-
4’ st Alessandro (R) (P), 38’ st metto, Pisano, Da Cunha, Vispo, ni 6 Foglia 6,5 De Feudis 6,5 Bini 6 Sarzi 6; Zappella 5,5 Ger- raghi 5 (1’ st Bazzoffia 6); Mar-
trasferte: violato il campo La Vigna (P), 42’ st Atanasov Choe, Delvecchio. All.: Mereu 7. Cenetti 6,5 (37’ st Di Nardo sv) baudo 6 Rosso 6 Bruschi 6 (18’ chi 7. A disp.: Battaiola,
GIANA  0 (V). ARBITRO: Nicoletti di Catan- Sabatino 6; Moscardelli 7 (47’ st Schiavi sv); Zamparo 5,5 (33’ Burzigotti, Lo Porto, Pedrelli,
della Giana, che non per-
SIENA1 deva in casa da settembre, ESPULSO: 3’ st De Vito (V). zaro 6. st Cellini sv) Cutolo 6. A disp.: st Galuppini sv) Dell’Agnello 6. Bergamini, Manari. All.: D. Pa-
grazie al gol di Alessandro AMMONITI: Baldassin (V). Guardalinee: Di Giacinto e Tra- Ferrari, Mazzarani, Yebli, Cri- A disp.: Moschin, Baschirotto, gliari 6.
GIANA (4-4-1-1): Sanchez 7; Pe- Marotta – il suo ottavo in NOTE: spettatori 200 circa, sciatti. scuolo, Franchetti, Belvisi, Crsitini, Genovese, Secondo, PORDENONE (4-3-3): Mazzi-
rico 6,5 Bonalumi 6 Montesano 5 questo campionato – dopo incasso non comunicato. An- MARCATORI: 22’ pt De Cenco Campagna, Semprini, Regolan- Pellini, D’Agostino, Testoni, Ma- ni 4; Formiconi 6,5 Stefani 5,5
Foglio 5; Chiarello 5,5 Greselin 5,5 un quarto d’ora. Ed era goli 6 a 4 per la Viterbese. Re- (P); 6’ st Pennington (O), 30’ ti. All.: Pavanel 6. resca, Testa. All.: Viali 6. Bassoli 5,5 De Agostini 6; Mi-
(24’ st Okyere Gullit 6) M. Marot- sempre da settembre che Silenzi (O). ARBITRO: Cudini di Fermo 6. ARBITRO: Provesi di Treviglio suraca 6 Burrai 6 Caccetta 6 (13’
ta 6 Iovine 6,5; Perna 6; Bruno 5,5. la squadra di Mignani, nel- cupero: 1’ pt, 4’ st. AMMONITI: Picchi (P); Feola, Guardalinee: Zambelli e Pap- 6. st Magnaghi 6,5); Ciurria 7 (25’
A disp.: Taliento,Sala,Seck,Sosio, la sua versione da viaggio, Lebverbe (O). palardo. Guardalinee: Bologna e Marti- st Cicerelli 6) Nocciolini 6,5 (41’
Degeri, Capano. All.: Albè 5,5. non terminava una par- NOTE: spettatori 920, per 7.203 AMMONITI: Rossini (P); Verga nelli. st Parodi sv) Zammarini 6. A
SIENA (4-3-1-2): Pane 6; Ron-
ARZACHENA  3 euro di incasso. Al 37’ st rigore (A). AMMONITI: Arrigoni (L), Del disp.: Meneghetti, Nunzella,
tita senza concedere reti.
danini 5,5 Sbraga 6,5 D’Ambrosio L’episodio decisivo, nella PISA  4 parato da Zaccagno a Ragatzu. NOTE: spettatori ottocento Sante(L), B ruschi (C), Di Filippo Visentin, Silvestro, Bombagi,
6 Iachipino 6; Bulevardi 6,5 (42’ periferia milanese, arriva Angoli 6-4 per l’Olbia. Recupe- circa, con discreta rappresen- (C) Zigrossi (C). Berrettoni, Gerardi. All.: Rossit-
st Damian sv) Gerli 6 Vassallo 6,5 sugli sviluppi di un calcio ARZACHENA (4-3-1-2): Ruzit- ro: 4’ pt, 4’ st. tanza di tifosi aretini. Angoli 4-2 NOTE: spettatori 1.972. Angoli to 6,5.
(42’ st Cristiani sv); Guberti 6 (45’ d’angolo: sufficiente al Sie- tu 6; Arboleda 5,5 Piroli 5,5 per l’Arezzo. Recupero: 0’ pt 3’ 8 a 3 per il Cuneo. Osservato un ARBITRO: Garofalo di Torre del
st Panariello sv); Santini 6 A. Ma- na per prendersi i tre punti, Sbardella 6 Varricchio 6 (19’ st st. minuto di raccoglimento in ri- Greco 6.
CARRARESE  4 Guardalinee: Somma e D’Apice.
rotta 7. A disp.: Rossi, Dossena, con l’uomo-gol di giornata Trillò 6); Nuvoli 6 Lisai 6 (20’ st cordo dell’ex presidente Egizia-
Cleur, Mahrous, Cruciani, Guerri, che colpisce anche un palo Bertoldi 6) Casini 6 (19’ st La PRATO  0 no Maestrelli. Recupero: 1’ pt, 2’ MARCATORI: 15’ pt Ciurria (P),
Neglia,Emmausso,Cristanto.All.: Rosa 6); Curcio 7; Sanna 6,5 (35’
GAVORRANO  1 st. 7’ st Malaccari (G), 12’ st Marchi
in chiusura di primo tem-
Mignani 7. po. Recriminazioni pure da st Cardore sv) Vano 6,5 (41’ st CARRARESE (4-2-3-1): Borra PIACENZA  0 (G), 23’ st Nocciolini (P), 28’ st
ARBITRO: Robilotta di Sala Con- parte della Giana, infatti, Musto sv). A disp.: Cancelli, 6,5; Ricci 6,5 Benedetti 6,5 (19’ Formiconi (P).
ALESSANDRIA  0 AMMONITI: Caccetta (P), Ste-
silina 6. quando Perna manda sul- Esposito, Aiana, Peana, Taufer, st Cardoselli 6) Murolo 6 Pos- GAVORRANO (3-5-2): Falcone
Guardalinee: Parrella e Mansi. la traversa un colpo di te- Baldanzeddu. All.: Giorico 6. senti 6,5 (35’ st Baraye sv); 6,5; Borghini 6,5 Marchetti 6,5 MONZA  0 fani (P), Ricci (G), Dierna (G),
MARCATORE: 16’ pt A. Marotta. sta dopo l’invito di Iovine. PISA (4-4-2): Voltolini 6,5; Rosaia 6,5 Tentoni 6,5; Tortori Ropolo 6,5; Gemignani 6 (34’ st Parodi (P).
AMMONITO: Bulevardi (S). Ma il Siena resta aggrappa- Birindelli 5,5 Sabotic 6 Ingrosso 6 (16’ st Vassallo 7) Cais 5,5 (1’ Papini sv) Remedi 6,5 Vitello 7,5 ALESSANDRIA (4-3-3): Van- NOTE: spettatori paganti 328,
NOTE: spettatori 800 circa, in- to all’1-0: i centri di Marotta, 6 (24’ pt Carillo 6) Filippini 5,5; st Biasci 7) Bentivegna 6,5 (16’ Damonte 7 Favale 6,5 (28’ st nucchi 6; Sciacca 5,5 (24’ st abbonati 535, per un incasso
casso non comunicato. Angoli: peraltro, se si esclude il pari Lisi 6,5 Gucher 6,5 Izzillo 6 (30’ st Tavano 7); Coralli 6. A disp.: Bruni sv); Barbuti 6 (28’ st Mo- Chinellato 6) Piccolo 6,5 Blan- globale di 4.395,00 euro. An-
4-2 per il Siena. Recupero: 1’ pt 5’ col Gavorrano sono sem- st Maltese sv) Di Quinzio 7 (30’ Lagomarsini, Andrei, Benedini, scati sv), Brega 6,5. A disp.: chard 6 Barlocco 6,5; Gatto 6 goli: 4-0 per il Pordenone. Re-
st. pre valsi una vittoria ai to- st Giannone sv); Negro 7,5 (21’ Piscopo, Marchionni, Miele, Pagnini, Luciani, Parisi, Malot- Gazzi 6,5 Ranieri 5 (12’ st Bel- cupero: 0’ pt, 3’ st.
scani durante la stagione. st Eusepi 6) Masucci 7. A disp.: Vitturini. All.: Baldini 7,5. ti, Carlotti, Maistro, Santi. All.: lazzini 6,5); Gonzalez 6 (41’ st La classifica: Padova 45; Fe-
di Giuseppe Roffia Anche stavolta, il copione Petkovic, Lisuzzo, Mannini, PRATO (4-2-3-1): Sarr 5,5; Favarin 7,5. Kadi sv) Fischnaller 5,5 (24’ st ralpiSalò 36; Sambenedettese
GORGONZOLA è rispettato. Prima del gol Ferrante, Sainz Maza, Setola, De Casale 5,5 Ghidotti 5,5 (8’ st PIACENZA (4-3-3): Fumagal- Celjak 6) Russini 5,5 (24’ st 35; Reggiana, Renate, Bassano,

D
risolutivo, è Bulevardi che Vitis, Cagnano. All.: Pazienza Cistana 5,5) Martinelli 5,5 Se- li 6; Castellana 6 Silva 5 Pergref- Sestu 6). A disp.: Pop, Lovric, Pordenone 33; Südtirol, Albi-
opo tre pareggi, con una gran conclusione 6,5. minara 5,5 (19’ st Liurni 6); fi 6 Masciangelo 5; Segre 6 (35’ Giosa, Fissore, Ragni, Nicco, noleffe 31; Triestina, Fermana
questo è ossige- scheggia la traversa certi- ARBITRO: Perotti di Legnano Gargiulo 6 Bertoli 5,5 (19’ st st Franchi sv) Taugourdeau 6 Marconi. All.: Marcolini 6. 30; Mestre 28; Vicenza, Gubbio
no puro. Il Siena ficando il buon approccio 6,5. Zucchetti 5,5); Piscitella 5,5 Corradi 5 (22’ st Pesenti sv); Di MONZA (4-4-2): Liverani 6; 27; Ravenna, Santarcangelo*
si rimette a fare di chi, adesso, è soltanto a Guardalinee: Laudato e Bruni. Fantacci 6 (35’ st Bonetto sv) Molfetta 6 Romero 6 Corazza 5 Adorni 5 Caverzasi 6,5 Riva 6 23; Teramo 22; Fano 19. * 1
sul serio con la quarta vit- -2 dalla capolista Livorno. MARCATORI: 14’ pt e 47’ pt (rig.) Ceccarelli 5,5 (35’ st Rozzi sv); (22’ st Della Latta sv). A disp.: Tentardini 6; Giudici 5,5 (45’ st punto di penalizzazione. Mode-
toria nelle ultime cinque ASS Negro (P), 29’ pt Curcio (A), 37’ Carletti 6. A disp.: Reggiani, Lanzano, Basile, Mora, Bini, Carissoni sv) Palesi 6 (29’ st na escluso dal campionato.
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
ROMA CAPUT MUNDI CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 29
LND

Si rinnova per la dodicesima volta l’atteso evento con gli azzurri Under 18 e il CR Lazio

VETRINA GIOVANI

Il saluto del presidente


Sibilia: «Credo molto
Il tecnico azzurro Fausto Silipo durante uno dei raduni preparatori con alcuni dei ragazzi selezionati
nelle squadre italiane
daranno una spinta
ROMA - Torna l’appunta- che nostrane: «Sarebbe un anche di interesse suscita-
I CONVOCATI mento con il Torneo Roma
Caput Mundi, manifesta-
bello spot per il nostro mo- to dal Trofeo. Ne è ferma-
vimento che in più occasio- mente convinto Melchior-
IL PROGRAMMA al movimento intero»
zione organizzata dal CR ni ha saputo farsi valere nel re Zarelli, presidente del CR
SONO 20 I RAGAZZI Lazio al via oggi sui campi confronto con quello pro- Lazio, indaffaratissimo per- PER GLI AZZURRI
SCELTI DA SILIPO dell’area a Sud della provin- fessionistico. Un grosso in ché la macchina organizza- C’È LO STREAMING vocati dall’allenatore cala- Caput Mundi è stato spes-
cia di Roma e di Frosinone. bocca al lupo a tutti i ragaz- tiva funzioni alla perfezio- brese ci sono 20 calciatori so trampolino di lancio per
PER IL TORNEO Otto le squadre parteci- zi, che sia per loro un’espe- ne, come sempre stato in SUL SITO LND classe 2000 appartenenti la carriera di molti giovani
panti alla dodicesima edi- rienza di cre- passato. «Con alle società di Serie D e dei - commenta il Capo Dele-
PORTIERI: Loliva (Gravina), Lassi zione: l’Albania campione scita all’inse- i dirigenti di OGGI (ore 15) - Girone A: Italia-Gal- campionati regionali indi- gazione Saverio Mirarchi -
(Sondrio), Fusco (Casalnuovo F.). in carica, il Galles, la Grecia, gna dei valori molte squadre les (Genazzano) *diretta streaming; viduati nel corso degli sta- io ho seguito con grande
DIFENSORI: Mattei (Troina), Gar- l’Inghilterra, Malta, la Ro- dello sport». Il capo si è instaurata Inghilterra-Romania (Colleferro). ge territoriali di preselezio- attenzione il lavoro dello
giulo (Aversa N.), Marcedula (Cal- mania più la Rappresenta- delegazione un’amicizia di Girone B: C.R. Lazio-Grecia (Piglio); ne e due raduni naziona- staff in questi mesi, abbia-
cio Acquaesapone), Maggioli (Ri- tiva del Comitato Regiona- IL BORSINO Mirarchi: lunga data, il Albania-Malta (Lariano). li. Nel girone A la selezio- mo tanti ragazzi di talen-
mini), Cescatti (Mori S.Stefano), le Lazio e la Rappresentati- DELLE PROTA- torneo ha tro- DOMANI (ore 15) - Girone A: Ita- ne LND affronterà il Galles to che sapranno giocarsi le
Notaristefano (T. Altamura), Pic- va Under 18 della Lega Na- GONISTE . Nel «Lavoro super vato una sua lia-Inghilterra (Carpineto Romano) (oggi alle 15 presso il cam- loro chance per mettersi in
cardo (Busalla), Paludetto (U. zionale Dilettanti. Per tutte lotto delle par- dello staff» dimensione *diretta streaming; Galles-Roma- po “Le Rose” di Genazza- mostra».
Feltre). CENTROCAMPISTI: Zulic l’obiettivo è raggiungere la tecipanti, ne- in ambito eu- nia (Segni). Girone B: Malta-C.R. no), domani l’Inghilterra Non soltanto agonismo
(S.Georgen),Campagna (Romagna finale in programma il 23 gli anni passati ropeo grazie Lazio (Paliano); Albania-Grecia e infine giovedì 22 la Ro- ma come al solito Roma
Centro), Messori (Formigine), Di- febbraio allo stadio ”Anco hanno figurato anche all’ap- (Artena). mania. Tutte le partite sa- accoglie i partecipanti con
ninno (Gravina), Guadagno (Agro- Marzio” di Ostia, appunta- anche rappresentative di poggio della LND». GIOVEDÌ 22 (ore 15) - Girone A: Gal- ranno trasmesse in diretta tutti gli onori. Nella giorna-
poli). ATTACCANTI: Cossalter (U. mento al quale il numero Cina, Libia, Senegal, Un- les-Inghilterra (Piglio); Romania-I- streaming sulla pagina Fa- ta di riposo, mercoledì 21,
Feltre), Follo (Albalonga), Giorgiò uno della Lega Nazionale gheria, Russia, Croazia, Let- I NOSTRI AZZURRI. Per l’Un- talia (Ferentino) *diretta streaming. cebook e sul sito della Lega si svolgerà la cerimonia uf-
(Palmese), Trentini (Trento). STAFF Dilettanti Cosimo Sibilia si tonia e Slovenia, a dimo- der 18 di Fausto Silipo si GironeB:Grecia-Malta(Montecom- Nazionale Dilettanti. ficiale del torneo presso il
- Capo Delegazione: Saverio Mirar- augura di vedere entrambe strazione del grande livel- tratta dell’undicesima pre- patri); C.R. Lazio-Albania (Sora). Salone d’Onore del Coni al
chi. Allenatore: Fausto Silipo. le formazioni dilettantisti- lo non soltanto tecnico ma senza al torneo. Tra i con- FinaleVenerdì23(ore10.30)aOstia. TRAMPOLINO DI LANCIO. «Il Foro Italico di Roma.
30 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO
Serie d LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

I tabellini

GIRONE D Al Rimini il big match. Pianese-Sasso Marconi sospesa per nebbia


A. MONTEVARCHI 1 CASTELVETRO 2 CORREGGESE 0 FIORENZUOLA 1 MEZZOLARA 1 PIANESE SOSP. RIMINI 2 ROMAGNA CENTRO 2 S. TRESTINA 0 SANSEPOLCRO 1
VIGOR CARPANETO 1 TUTTOCUOIO 0 SANGIOVANNESE 0 FORLÌ 1 IMOLESE 2 SASSO MARCONI VILLABIAGIO 0 COLLIGIANA 1 LENTIGIONE 0 SAMMAURESE 2

A. MONTEVARCHI (3-4-2-1): Pel- CASTELVETRO (4-4-2): Ros- CORREGGESE (4-3-1-2): Sarri FIORENZUOLA (4-3-1-2): MEZZOLARA (4-4-2): Mala- PIANESE (4-3-3): Wroblew- RIMINI (3-4-2-1): Scotti 6; ROMAGNA CENTRO (4-3-3): S. TRESTINA (4-3-3): Cosi- SANSEPOLCRO (4-3-3):
legrini 5.5; Schiaroli 6, Gorini Giu. sini 6; Ghizzardi 6, Tos 6.5, Ri- 6; Di Giovanni 6, Vecchi 6, D’Apolito 7.5; Nava 6 (19’ st goli 7; Pappaianni 6.5, Mrsulja ski; Mannarini, Gagliardi, Fap- Romagnoli 6, Brighi 6.5, Petti Sarini 6; Zamagni 6.5, Lo- metti 6.5; Marconi 6.5, Pez- David 5.5; Catacchini 7, Pa-
6, Videtta 6; Sampa 5.5 (1’ st stori 6.5, Magliozzi 6.5; Esposito 6, Cotroneo 5.5; Cosi 6.5), Benedetti 6, Bruz- 5.5 (16’ st Dongellini 6.5), perdue, Bernardini; Simeoni, 6; Simoncelli 6 (12’ st Vale- russo 6, Campagna 6.5, Ga- zati 6, Nonni 6.5, Maggioli 6; squalini 6, Mattia 6.5 (26’ st
Adami 7), Gorini Gia. 6, Donatini Cozzolino 7, Covili 7, De Pietri Landi 6, Del Colle 6 (10’ st Riz- zone 6, Guglieri 7.5; Mazzotti Giannotti 5.5 (2’ st Tomma- Benedetti (23’ st Maresi), Ca- riani 6), Variola 6 (27’ pt Pa- brielli 6; Brunetti 6, Bagatti Mancinelli 6, Morvidoni 6.5, Piccinelli 5.5), Sgambato 6;
6.5, Migliorini 5.5; Rosseti 5.5 (1’ 6 (31’ st Zagari 5.5), Rondi- zitelli 5.5), Davoli 5.5; Tacconi 5.5, Collodel 6, Lo Bello 5.5 sini 6.5), Chmangui 5.5; Ba- tanese; Ferri, Golfo, Bianchi; squini 6.5), Capellupo 6.5 6.5 (21’ st Casadei 6), Prati Errico 6 (36’ st Vinagli sv); Beers 5.5, Massai 6, Bian-
st Diarrassouba 7), Biagi 6 (37’ st nelli 6.5 (27’ st Davighi 5.5); 6; Mammetti 5.5 (18’ st Mif- (36’ st Perrotti sv); Bouhali 6; gnai 6.5, Maini 5.5 (2’ st All.: Masi. (38’ st Montanari sv), Guiebre 6.5; Cecconi 7, Cortesi 6.5 Villanova 6.5, Ridolfi 6, Bel- chini 6.5 (16’ st Fabbri 6); Ala-
Meledandri sv); Napolano 6; All.: Lessa Locko 6.5 (48’ st Ubaldi tah 6), Sereni 5.5. All.: Marra Bosio 6, Bigotto 7. All.: Dionisi Menarini 6.5), Bolelli 6 (28’ st SASSO MARCONI (4-3-1-2): 6; Arlotti 6.5, Cicarevic 7; (42’ st Gasperoni sv), Pierfe- lante 6 (27’ st Tempesta sv); gia 6 (16’ st Damiano 6),
Rigucci 5.5. sv), Cheli 6 (37’ st Pacilli sv). 6. 6. Mezzetti 6), Gavoci 5.5; Mutti Monari; Minelli, Piccardi, Buonaventura 7 (41’ st Traini derici 6.5 (21’ st Tola 6); All.: All.: Fiorucci 6. Mortaro 6, Mencagli 6 (26’ st
VIGOR CARPANETO (4-3-3): All.: Mezzetti 6.5. SANGIOVANNESE (4-4-2): FORLÌ (4-2-3-1): Bianchini 6; 5.5 (39’ st Rigon sv), Sala 6. Boccaccini, Longhi; Dall’Ara sv); All.: Righetti 7. Campedelli 7. LENTIGIONE (4-3-1-2): Spu- Carbonaro 6); All.: Tardioli
Mercuri 7; Tura 6, Fogliazza 7, TUTTOCUOIO (4-3-3): Fia- Scarpelli 6; Kouadio 6, Bini 6, Baldinini 5.5, Marini 5.5, Fer- All.: Togni 6. (22’ st Cortese), Tonelli (15’ st VILLABIAGIO (4-3-3): Vitali COLLIGIANA (4-4-2): Feola 6; rio 6.5; Traore 6, Berni 6, Ga- 5.5.
Pizza 6, Spagnoli 6; Abelli 6.5 (1’ schi 5; Bertolucci 5.5, Ani- Calori 6.5, Nannini 6; Bindi L. raro 6.5, Cavallari 6.5 (37’ st IMOLESE (4-3-3): Mastro- Gyimah), Bacchiocchi; No- 6; Fracassini 5 (9’ st Trequat- Gemignani 5.5, Tafi 6, Gran- luppo 6, Masini 5.5 (1’ st SAMMAURESE (4-3-1-2):
st De Piano 6), Mastrototaro 6, chini 6, Manfredi 5 (14’ st 5.5 (22’ st Lunghi 6), Mugelli Martedì sv); Ghidini 6, Selva- pietro 6; Ferretti 6.5 (22’ st selli; Barranca, Della Rocca. trini 6), Cangi 5.5, Cenerini doni 6 (22’ st Pisaneschi 6), Oberrauch 6.5); Tamagnini 6, Passaniti 6; Pesaresi 5.5 (10’
Terranova 6 (9’ st Rossi 5.5); Chiti 6), Gregorio 5; Gialdini 5.5 (40’ st Mazzolli sv), Sco- tico 7; Felici 8, Battistini 6 (41’ Titone 6), Borrelli 6.5 (34’ st All.: Moscariello. 5.5, Vergaini 5.5; Pettinelli 6, De Vitis 6.5; Benedetti 5.5, Meucci 6, Roma 6 (13’ st st Bianconi 6), Tartabini 6,
Mauri 7.5, Rantier 5 (20’ st Sylla 5.5, Cortopassi 6 (20’ st Ve- scini 6, Kernezo 6 (36’ st Pa- st Croci sv), Speziale 6.5 (19’ Miotto sv), Sereni 5.5, Torta ARBITRO: Campobasso di Rondoni 6 (9’ st Montanucci Biagi 6 (22’ st Bucaletti 6), Radoi 6.5); Muscas 6; Ferrari Rosini 6, Venturi 7; Lombardi
5.5), Bernasconi 5. All.: Rossini raldi 5.5), Ciabatti 5.5 (44’ st pini sv); Jukic 6, Keqi 5.5 (27’ st Boilini 5.5); Ferri Marini 5.5; Boccardi 6, Garattoni 6, Formia. 6), Curti 5.5 (19’ st Goretti 6); Cristiano 6.5, Falorni 6 (40’ st 6, Pandiani 5.5 (13’ st Savi 6). 6, Lucchese 6.5, Scarponi 6
5.5. Pisani 5); Paccagnini 5, Man- st Di Santo 6). All.: Iacobelli 6. 5.5; All.: Benuzzi 6. Crema 6.5 (41’ st Galanti sv); NOTE: La partita è stata so- Rinaldi 5.5 (40’ pt Ceccarelli Spinelli sv); Pietrobattista All.: Zattarin 6. (40’ st Bossa sv); Jogan 7;
ARBITRO: Lingamoorthy Sen- cosu 6 (27’ st Bongiorno sv), ARBITRO: Duzel di Castel- ARBITRO: Prior di Ivrea 6. Valentini 6, Guatieri 6.5 (8’ st spesa sul 2-0 per la Pianese 6), Brunori 5.5, Francioni 5 5.5, Pierangioli 6 (35’ st Crisci ARBITRO: Angiolari di Ostia Santoni 7, Louati 6 (10’ st Al-
thuran di Genova 5.5. Costalli 5.5 (9’ st Fino 5.5); franco 6. MARCATORI: 9’ pt Felici (Fo), Zini 6), Carraro 6.5; All.: per nebbia. (27’ st Cardarelli 6); All.: Coc- sv). All.: Carobbi 6. Lido 5.5. berighi 6). All.: Protti 6.5.
MARCATORI: 37’ pt Bernasconi All.: Mezzanotti 5. 27’ pt Bigotto (Fi). Gadda 6.5. ciari 5.5. ARBITRO: Lovison di Padova ARBITRO: Faraon di Cone-
(V), 18’ st Adami (A). ARBITRO: Cecchin di Bassano ARBITRO: Catani di Fermo ARBITRO: Grasso di Acireale 6. gliano 6.
NOTE: Espulso: Bernasconi (V) al Del Grappa 6. 6.5. 5. MARCATORI: 6’ pt rig. Cecconi MARCATORI: 7’ pt Bianchini
34’ st per doppia ammonizione. MARCATORI: 36’ pt Cozzolino MARCATORI: 19’ pt Aut. MARCATORI: 29’ pt Cicarevic (R), 8’ pt Bagatti (R), 14’ pt (Sa), 27’ st Lucchese (Sa), 43’
Allontanato al 30’ st l’allenatore (C), 12’ st Lessa Locko (C). Chmangui (M), 10’ st Ferretti (R), 14’ st Buonaventura (R). Cristiano (C). st Jogan (Sa).
del Montevarchi, Rigucci, e al 45’ NOTE: Gara giocata a porte (I), 46’ st Tommasini (M). NOTE: Allontanato al 43’ st il NOTE: Allontanato al 27’ st
st il tecnico della Vigor, Rossini. chiuse. tecnicodel Rimini, Righetti. Mattia (San) dalla panchina.

GIRONE E Rallenta il Sanremo. Ponsacco di misura. Il Savona va. Poker Scandicci


ARGENTINA 2 MASSESE 1 PONSACCO 1 QUERCETA 0 RIGNANESE 2 SAVONA 2 SCANDICCI 4 SESTRI LEVANTE 2 VAL. MONTECATINI 0
GHIVIZZANO 0 LAVAGNESE 1 LIGORNA 0 UNIONE SANREMO 0 SERAVEZZA 1 FINALE 0 VIAREGGIO 1 ALBISSOLA 0 S.DONATO TAVARNELLE 4

ARGENTINA (4-3-3): Man- MASSESE (4-3-3): Barsottini PONSACCO (4-3-3): Cirelli QUERCETA (4-3-3): Fontana RIGNANESE (4-3-3): Burzagli SAVONA (4-3-3): Bellussi SCANDICCI (4-3-1-2): Marti- SESTRI LEVANTE (4-3-3): VAL. MONTECATINI (4-4-2):
delli 6.5; Berni 6.5, Perpi- 6; Raimo 6, Angelotti 6 (34’ st 6.5; Lici 6.5, Menichetti 6.5, 6.5; Mastino 6.5, Cauz 6.5, 6.5; Meucci 6.5, Cardarelli 6.5; Severi 6.5, Vittiglio 6.5, nelli 6.5; Martinelli D. 6.5, Adornato 6.5; Mazzotti 6 (34’ Cappellini 5; Carlesi 5, Agrifo-
gnano 6.5, Terzoni 6.5, Di Del Nero sv), Massoni 7, Zam- Bedin 6.5, Gremigni 5; Maz- Biagini 6.5, Gentili 6.5; To- 6.5, Falciani 6.5, Brenna 6.5; Guarco 6.5 (44’ st Magni sv), Moriconi 6.5, Meacci 7, Mar- st Naclerio sv), Raso 6.5, gli 5, Melis 5, Ghimenti 5; Fa-
Lauro 6.5; Fiuzzi 6, Gaudio 6 barda 6; Amico 6 (39’ st Lu- zanti 6, Castorani 6 (34’ st gnarelli 6 (36’ st Sergi sv), M. Privitera 6, Diolaiti 6 (32’ Ferrando 6.5; Venneri 6.5, To- tini 6 (34’ st Pucci sv); Alde- Pane 6.5, Cammaroto 6.5; livena 5.5 (25’ st Mitta 6),
(43’ st Aretuso sv), Martelli 6; caccini sv), Remorini 6 (19’ st Canessa sv), Negri 6; Pelle- Cito 6, Borgobello 6; Falchini st Franchi sv), Ndou 6.5; Ben- gnoni 7 (34’ st Anselmo sv), rotti 6.5, Bragadin 6.5 (31’ st Bagnato 6 (25’ st Battaglia Fedi 5, Degl’Innocenti 5, Tem-
Vitiello 6, Ruggiero 6, Pierini 6 Scalini 6), Spinosa 6; Gioe 6, grini 6, Doveri 6 (31’ st Ghe- 6 (46’ st Ferretti sv), Chia- nati 6 (30’ st Piazza sv), Ca- Fofana 6.5; Gomes De Pina Folignani sv), Leo 6.5; Serrotti sv), Dotto 6 (20’ st Piras 7), pesti 5 (28’ st Gianardi sv);
(35’ st Ginatta sv). All.: Casu Lombardi 6 (39’ st Fusco sv), rardi sv), Giani 7 (40’ st nese 6 (38’ st Aliboni sv), Vi- stiglione 6.5 (27’ st Privitera 6.5, Balestrero 6.5, Baciga- 6.5; Castellani 7.5 (40’ st D’Ambrosio 6.5; Roumadi 6 Bigazzi 5, Sagnini 5 (33’ st
7. Benedetti 6 (33’ st Mosti sv). Santini sv); All.: Maneschi 7. gnali 6; All.: Buglio 6. sv), Montaguti 7 (16’ st Re- lupo 7 (40’ st Gallo sv); All.: Vangi 7), Saccardi 6.5 (38’ st (42’ st Bergamino sv), Ian- Tempestini sv). All.: Caramelli
GHIVIZZANO (3-5-2): Signo- All.: Magrini 6. LIGORNA (4-4-2): Fenderico UNIONE SANREMO (4-3-3): nieri 6). All.: Guarducci 7. Chezzi 7. Frascatore sv); All.: Grandoni niello 6.5, Righetti 6 (36’ st 5.
rini 6; Chelini 5.5 (12’ st Brizzi LAVAGNESE (4-4-2): Nas- 6; Capotos 6, Dall’Osso 6, Pa- Salvalaggio 6.5; Bregliano 6, SERAVEZZA (4-4-2): Cava- FINALE (4-4-2): Porta 6; 7. Armato sv). All.: Dell’Atti 7. S.DONATO TAVARNELLE (4-
5.5), Bassano 6, Gemignani sano 6.5; Avellino 6, Alluci 6, nepinto 6, Gallotti 6; Pasciuti Cacciatore 6, Castaldo 6, Lo gnaro 6; Ramacciotti 6 (38’ st Conti 6, Ferrara 6, Saba 5.5 VIAREGGIO (4-4-2): Cipriani ALBISSOLA (4-4-2): Caruso 3-3): Giusti 6.5; Manganelli
6; Giordani 5.5 (30’ st Bar- Croci 6 (9’ st Corsini 6), Fru- 6 (39’ st Miello sv), Zunino 6 Bosco 6; Lauria 6 (34’ st Jawo Gallotti sv), Maccabruni 5 (1’ (13’ st Scalia 6), Antonelli 5.5 5; Giovannelli 5, Mattei 5, 6; Durante 6, Calcagno 6, 6.5, Colombini 6.5, Cela 6.5,
retta sv), Diana 6, Frati 5.5 goli 6; Placido 6, Fonjock 6, (33’ st Vassallo sv), Cioce 6 sv), Gagliardi 6 (45’ st Colan- st Bongiorni 6), Biagi 6, Fedi 5 (22’ st Scarrone sv); De Bene- Lazzoni 5, Citti 5; Guidi 5.5 Sancinito 6, Garbini 5.5; Gar- Regoli 6.5; Vecchiarelli 6.5, Di
(43’ st Riccioli sv), Michelotti Censini 6 (33’ st Carta sv), Di (40’ st Masella sv), Valenti 6; tonio sv), Anzaghi 6; Magrin 6 (1’ st Siku 5.5); Fiale 6, Borgia detti 6, De Martini 5 (1’ st Fi- (10’ st Andreani 6.5), Chic- giulo 6, Coccolo 6, Raja 6 (32’ Renzone 6.5, Caciagli 6.5;
6, Micchi 5.5 (35’ st Marcel- Pietro 6; Addiego Mobilio 6 Chiarabini 5.5, Oneto 5.5. All.: (40’ st Caboni sv), Ruotolo 6, 6, Bortoletti 5.5 (41’ pt Bon- gone 5.5), Lala 6, Vittori 6; chiarelli 5.5 (35’ st Viti sv), st Gulli sv), Piacentini 6 (35’ Carradori 6.5, Di Vito 7.5,
lusi sv); Nottoli 5 (1’ st Masini (30’ st Cirrincione sv), Baci- Monteforte 5.5. Scalzi 6 (26’ st Boldini sv). dielli 5), Benedetti 5; Rodri- Virdis 6, Roda 5 (1’ st Genta Minichino 5.5 (25’ st Marinai st Bennati sv); Carballo 5.5, Pozzi 7 (30’ st Carnevale 6.5).
5.5), Rubechini 6. All.: Venturi galupo 6. All.: Venuti 6. ARBITRO: Rinaldi di Messina All.: Costantino 6. guez 6, Granaiola 6; 5.5); All.: Buttu 5. sv), Guazzini 5.5 (23’ st Ca- Benucci 5.5; All.: Fossati 5.5. All.: Malotti 7.5.
5. ARBITRO: Sanzo di Agrigento 6. ARBITRO: Tremolada di ARBITRO: Campagnolo di ARBITRO: Galipo di Firenze 6. passo sv); Papi 5.5, Galligani ARBITRO: Calzavara di Varese ARBITRO: Piacenza di Bari 6.
ARBITRO: Pierobon di Castel- 6. MARCATORE: 38’ pt Giani (P). Monza 6. Bassano del Grappa 6. MARCATORI: 36’ pt Tognoni 5.5; All.: Bresciani 5. 6. MARCATORI: 4’ pt Pozzi (S),
franco Veneto 6. MARCATORI: 8’ pt Aut. Baci- NOTE: Espulso: Gremigni (P) MARCATORI: 9’ pt Montaguti (S), 15’ st Bacigalupo (S). ARBITRO: Sicurello di Sere- MARCATORI: 30’ pt rig. Ian- 45’ pt , 25’ st Di Vito (S), 10’ st
MARCATORI: 25’ pt Pierini galupo (L), 26’ pt Croci (L). al 36’ st. (R), 40’ pt Bennati (R), 6’ st gno 6. niello (S), 25’ st Piras (S). Carnevale (S).
(A), 10’ st Vitiello (A). Bongiorni (S). MARCATORI: 30’ pt , 22’ st
NOTE: Espulsi: Benedetti (S) Castellani (S), 30’ st Meacci
al 11’ st, Bondielli (S) al 46’ st. (S), 43’ st Andreani (V), 45’ st
Vangi (S).

GIRONE F Matelica e Vis Pesaro fanno il pieno. Il Castelfidardo supera L’Aquila


CASTELFIDARDO 1 FABRIANO 1 FRANCAVILLA CALCIO 0 MONTICELLI 3 NEROSTELLATI 0 O. AGNONESE 1 SAN NICOLÒ 2 SANGIUSTESE 0 VIS PESARO 2
L’AQUILA 0 SAN MARINO 3 RECANATESE 3 VASTESE 1 MATELICA 3 AVEZZANO 4 CAMPOBASSO 4 PINETO 0 JESINA 1
CASTELFIDARDO (3-5-2): FABRIANO (4-2-3-1): Monti FRANCAVILLA CALCIO (3-5- MONTICELLI (3-5-2): Marani NEROSTELLATI (5-3-2): Pa- O. AGNONESE (4-4-2): Ven- SAN NICOLÒ (4-3-3): Can- SANGIUSTESE (4-2-3-1): VIS PESARO (4-3-1-2): Mar-
Selvaggio 6; Terrenzio 7, Lispi 6; Fumanti 5, Tafani 5, Ibojo 2): Fargione 5.5; Sembroni 6, 6; Castellana 7.5, Pierantozzi rente 6.5; Pupinski 6, Bitsin- turini 5.5; Frabotta 5, Cas- nella 6; Ndiaye 5, Bagaglini 6, Chiodini 6; Marfella 6, Sco- fella 6; Ficola 5.5 (1’ st Cruz
7, Ghiani 6.5; Massi 6.5, Man- 5, Girolamini 5.5; Forò 5 (13’ Amenta 5.5 (34’ st Baba sv), 6, Bassini 6; Aloisi 5.5 (1’ st dou 5.5, Masiero 5.5, Di Ciccio sese 4.5 (1’ st De Stefano De Santis 6, Mozzoni 5 (37’ st gnamiglio 6, Patrizi 6, Cala- 7.5), Rossoni 7, Radi 7, Calzola
tini 6.5 (25’ st Grazioso 6), st Marchionni 5.5), Sassaroli Di Pentima 6; Molenda 6 (34’ Muci 6), Cocchieri 6, Fazzini 6 (11’ st Kone 5), Hazurov 5 5.5), Rullo 5.5, . Guerra 5; Di Tiboni sv); Kala 5 (41’ st Pao- mita 6.5; Camillucci 6, 6 (28’ st Bortoletti 6); Bellini
Borgese 7, Trillini 7, Bordi 7; 5.5 (33’ st Fenati sv); Cusi- st Di Renzo sv), Mele 5.5 (44’ 6.5, Gesuè 6.5 (33’ st Ciabu- (35’ st Liberto sv); Gaspa- Lollo 5 (1’ st Santoro 6.5), lillo sv), Petronio 6, Bontà 6.5 Perfetti 6; Cheddira 6.5, 7 (43’ st Carta sv), Paoli 7, Li-
Pedalino 6.5, Calabrese 7 (19’ mano 6 (13’ st Zepponi 6), st Procida sv), Di Cecco 5 (20’ schi sv), Vallorani 6.5; Marga- rotto 5.5, Iacobucci 6, Verroc- Mady 5, Ferraro 5.5 (32’ st (40’ st Chiacchiarelli sv); Li- Proesmans 6 (17’ st Villa 6), gnani 7 (41’ st Boccioletti sv);
st Montagnoli 6). All.: Va- Bambozzi 6, Pero Nullo 5 (23’ st Milizia 6), Palumbo 5.5, Di rita 7, Galli 7. All.: Stallone 7. chi 5 (11’ st Bruni 5); Guerra sv), Corso 5; Giglio 4.5 guori 5.5 (37’ st Martinelli sv), Angelillo 6 (23’ st Porfini 6); Buonocunto 6 (11’ st Ridolfi
gnoni 7. st Piergallini 5.5); Zuppardo Pietrantonio 5; Banegas 6, VASTESE (4-3-3): Camer- Onwuachi 5 (32’ st Tarantino (8’ st Ceria 6), Nyang 4.5 (1’ st Moretti 6, Giampaolo 5 (33’ Tascini 6; All.: Senigagliesi 6. 7.5); Baldazzi 6, Olcese 6. All.:
L’AQUILA (3-4-1-2): Farroni 6; 5.5; All.: Monaco 5.5. Zerbo 5.5 (20’ st Aleksic 6). lengo 6.5; Cane 5, De Feo 5.5, sv), Puglielli 6; All.: Di Corcia La Bua 5.5); All.: Di Meo 5. st Di Benedetto 5.5); All.: PINETO (4-3-3): Giachetta Riolfo 7.
Pupeschi 6.5, Esposito 6 (46’ SAN MARINO (4-3-1-2): Fall All.: Iervese 5.5. Amelio 5.5, De Chiara 5; Di 5.5. AVEZZANO (4-3-3): Fanti 6; Montani 5.5. 6.5; Della Quercia 6, Pomante JESINA (4-3-3): Tavoni 6;
st Sbarzella sv), Cafiero 6; 6.5; Ceccarelli 7, Mingucci RECANATESE (4-3-1-2): Pietro 5.5, Pizzutelli 5.5, Sti- MATELICA (4-3-3): Demalija Besana 6.5, Lombardo 6.5 CAMPOBASSO (3-5-2): Landi 6.5, Pepe 6, Pezzotti 6.5; Sassaroli 6 (34’ st Trudo 6),
Ruci 5.5 (32’ st Fabrizi sv), 6.5, Di Maio 6.5, Tamagnini 6; Piangerelli 6.5; Candolfi 6.5, valetta 5.5 (22’ st Cherillo 6; Arapi 6, Riccio 6, Mene- (44’ st Scutti sv), Menna 7, 6.5; Del Duca 7, Gomes Fer- Esposito 4.5, Marianeschi 5.5 Giorni 6, Calcina 6, Ancone-
Sieno 5, Steri 6, Buscè 6 (42’ Conti 6 (44’ st Ciurlanti sv), Nodari 6.5, Rinaldi 6, Colonna 5.5); Fiore 5.5, Leonetti 6.5, ghello 6.5, Lo Sicco 6.5 (24’ st Sbardella 7; Persia 7, Bian- reira 6.5, Bolzan 6 (26’ st (6’ st Zane 6), Mariani 6; Di tani 6; Zannini 6.5 (34’ st Sil-
st Fermo sv); Boldrini 7; Pa- Miglietta 6.5, Gadda 6.5; Bu- 6.5; Marchetti 6, Lunardini 6, Bittaye 6; All.: Colavitto 5. Gerevini sv); Cuccato 6, An- ciardi 7, D’Eramo 6.5 (37’ st Salim Ribeiro 6); Del Prete 6, Rocco 6 (41’ st Veroni sv), To- vestri 6), Carotti 6.5,
dovani 5 (1’ st De Julis 5.5), garo 7; Nappello 8 (47’ st Ze- Giaccaglia 6.5 (30’ st Rapa- ARBITRO: Zamagni di Cesena gelilli 6.5 (31’ st Kieremateng Pollino sv); Dos Santos 7.5 Amabile 6, Danucci 6.5 (47’ st massini 6 (34’ st Gragnoli sv), Magnanelli 7; Cameruccio 6,
Ibe 5 (32’ pt Ranelli 6). All.: qiri sv), Longobardi 6.5 (33’ st gnini sv); Guida 7 (38’ st Se- 6. sv), Malagò 6.5; Magrassi 6 (34’ st Acatullo sv), Bisegna 7 Lauri sv), Gerardi 6 (26’ st Zippilli 5 (8’ st Capocasa 6); Pierandrei 6.5, Parasecoli 6
Battistini 5.5. Guidi 6). All.: Medri 6.5. nigagliesi sv); Pera 7.5, Falomi MARCATORI: 3’ pt Leonetti (31’ st Oliveira sv), Tonelli 6.5 (47’ st Priorelli sv), Pellecchia Marzano 6.5), Strianese 6; All.: Amaolo 6.5. (4’ st Giovannini 6); All.: Di
ARBITRO: Paletta di Lodi 6. ARBITRO: Vogliacco di Bari 6. 7 (48’ st Papa sv). All.: Ales- (V), 2’ st , 26’ st Castellana (35’ st Mancini sv), D’Appolo- 7 (41’ st Kras sv); All.: Giam- Kargbo 7 (48’ st Fagnani sv), ARBITRO: Barbiero di Campo- Donato 6.5.
MARCATORE: 7’ pt Calabrese MARCATORI: 35’ pt Ceccarelli sandrini 6. (M), 18’ st Galli (M). nia 6.5; All.: Tiozzo 6.5. paolo 7. Balistreri 6.5; All.: Foglia basso 6. ARBITRO: Lipzer di Verona
(C). (S), 36’ pt Bambozzi (F), 5’ st ARBITRO: Borriello di Arezzo ARBITRO: Sili di Viterbo 6.5. ARBITRO: Quattrociocchi di Manzillo 7. NOTE: Espulso: Esposito (P) 5.5.
NOTE: Espulso: Sieno (L) al Longobardi (S), 22’ st Nap- 5.5. MARCATORI: 20’ pt Malagò Latina 6. ARBITRO: Baronti di Pistoia 6. al 30’ pt. MARCATORI: 1’ pt Magnanelli
16’ st per doppia ammoni- pello (S). MARCATORI: 4’ st Guida (R), (M), 41’ pt D’Appolonia (M), MARCATORI: 7’ pt , 42’ pt Dos MARCATORI: 11’ pt , 32’ st Del (J), 18’ st Rossoni (V), 27’ st
zione. 36’ st Falomi (R), 48’ st Pera 27’ st Magrassi (M). Santos (A), 25’ pt Menna (A), Duca (C), 47’ pt rig. Liguori Cruz (V).
(R). NOTE: Espulso: Puglielli (N) al 11’ st Santoro (O), 30’ st rig. (S), 23’ st Bontà (S), 27’ st rig.
NOTE: Allontanat l’allenatore 28’ st. Si è giocato sul neutro Pellecchia (A). Balistreri (C), 39’ st Kargbo
Alessandrini. di Pescina. (C).

GIRONE A (27° GIORNATA) GIRONE B (27° GIORNATA) GIRONE C (24° GIORNATA) GIRONE D (27° GIORNATA) GIRONE E (24° GIORNATA) GIRONE F (24° GIORNATA) GIRONE G (24° GIORNATA) GIRONE H (24° GIORNATA) GIRONE I (24° GIORNATA)
Arconatese-Varese 1-1 Bustese-Ciliverghe Mazz. 0-2 Abano-Campodarsego 0-2 A. Montevarchi-Vigor Carpaneto 1-1 Argentina-Ghivizzano 2-0 Castelfidardo-L’Aquila 1-0 Albalonga-Cassino 1-0 Audace Cerignola-Potenza 1-1 A.C.R. Messina-Roccella 2-1
Bra-Borgaro 0-0 Caravaggio-Calcio Romanese 2-1 Ambrosiana-Clodiense 3-1 Castelvetro-Tuttocuoio 2-0 Massese-Lavagnese 1-1 Fabriano-San Marino 1-3 Anzio-Nuorese 0-0 Aversa Normanna-Team Altamura 2-1 Ebolitana 1925-Gela 0-1
Como-Borgosesia 2-0 Ciserano-Lecco 1-1 Belluno-Arzignanochiampo 3-3 Correggese-Sangiovannese 0-0 Ponsacco-Ligorna 1-0 Francavilla Calcio-Recanatese 0-3 Aprilia-Budoni 3-2 Francavilla-Gragnano 1-0 Ercolanese-Gelbison Vallo 5-0
Derthona-Caronnese 0-2 Dro Alto Garda-Crema 3-1 Cjarlins Muzane-Adriese 1-2 Fiorenzuola-Forlì 1-1 Querceta-Unione Sanremo 0-0 Monticelli-Vastese 3-1 Flaminia-Latina 2-2 Frattese-Nardò 2-1 Igea Virtus-Acireale 1-0
Folgore Caratese-Castellazzo 1-0 Lumezzane-Rezzato 0-6 Mezzolara-Imolese 1-2
Pergolettese-Levico Terme 3-0 Delta Rovigo-Calvi Noale 1-2 Rignanese-Seravezza 2-1 Nerostellati-Matelica 0-3 Lanusei-Monterosi 2-1 Gravina-Sp. Fulgor 7-1 Isola Capo R.-Nocerina 0-1
Gozzano-Casale 1-0 Pianese-Sasso Marconi sosp.
Olginatese-Chieri 1-1 Pontisola-Aurora Pro Patria 1-0 Legnago Salus-Mantova 0-0 Rimini-Villabiagio 2-0 Savona-Finale 2-0 O. Agnonese-Avezzano 1-4 Lattedolce-Tortoli 0-2 Picerno-Taranto 0-0 Palazzolo-Paceco 1976 0-1
OltrepoVoghera-Inveruno 0-2 Scanzorosciate-Darfo Boario 1-0 Liventina-Tamai 1-1 Romagna Centro-Colligiana 2-1 Scandicci-Viareggio 4-1 San Nicolò-Campobasso 2-4 Lupa Roma-Trastevere 3-0 Pomigliano-Manfredonia 1-0 Palmese-Cittanovese 0-0
Pro Sesto-Pavia 2-0 Virtus Bergamo-Grumellese 3-0 Montebelluna-Este 1-0 S. Trestina-Lentigione 0-0 Sestri Levante-Albissola 2-0 Sangiustese-Pineto 0-0 San Teodoro-Ostia Mare 1-1 San Severo-Cavese 1-4 Sancataldese-Portici 1906 2-0
Varesina-Seregno 0-1 Ha riposato Trento Virtus Vecomp Vr-Union Feltre 1-0 Sansepolcro-Sammaurese 1-2 Val. Montecatini-S.Donato T. 0-4 Vis Pesaro-Jesina 2-1 SFF Atletico-Rieti 1-1 Sarnese-Turris 1-2 Vibonese-Troina 2-1
LA CLASSIFICA pt g LA CLASSIFICA pt g LA CLASSIFICA pt g LA CLASSIFICA pt g LA CLASSIFICA pt g LA CLASSIFICA pt g LA CLASSIFICA pt g LA CLASSIFICA pt g LA CLASSIFICA pt g
Gozzano 60 27 Rezzato 58 26 Campodarsego 54 24 Rimini 61 27 Unione Sanremo 50 24 Matelica 57 24 Rieti 56 24 Potenza 59 24 Troina 51 24
Como 57 27 Aurora Pro Patria 54 25 Virtus Vecomp Vr 51 24 Imolese 50 27 Ponsacco 46 24 Vis Pesaro 53 24 Albalonga 55 24 Cavese 54 24 Vibonese 50 24
Caronnese 53 27 Pontisola 53 26 Arzignanochiampo 46 24 Villabiagio 49 27 Querceta 43 24 Avezzano 42 24 SFF Atletico 49 24 Audace Cerignola 49 24 Nocerina 48 24
Pro Sesto 53 27 Pergolettese 49 25 Este 41 24 Fiorenzuola 47 27 Seravezza 40 24 Castelfidardo 41 24 Trastevere 44 24 Taranto 46 24 Igea Virtus 47 24
Chieri 47 27 Darfo Boario 48 26 Forlì 44 27
Mantova 41 24 Viareggio 40 24 Vastese 40 24 Latina 43 24 Team Altamura 44 23 Ercolanese 42 24
Bra 44 27 Virtus Bergamo 45 26 Lentigione 42 27
Folgore Caratese 43 27 Union Feltre 38 24 Sangiovannese 41 27 Albissola 39 24 San Marino 38 24 Cassino 40 24 Gravina 42 23 Acireale 36 24
Caravaggio 38 26 Adriese 36 24 Massese 38 24 L’Aquila 37 24 Aprilia 39 24 Picerno 39 24 Sancataldese 35 24
Inveruno 38 27 Lecco 37 26 Romagna Centro 40 27
Borgosesia 34 27 Belluno 35 24 Sammaurese 39 27 Savona 36 24 Campobasso (-4) 35 24 Ostia Mare 37 24 Nardò 38 24 Gela 35 24
Bustese 35 25
Pavia 34 27 Delta Rovigo 34 24 A. Montevarchi 37 27 Lavagnese 35 24 Sangiustese 35 24 Lupa Roma (-1) 33 24 Pomigliano 28 24 A.C.R. Messina 34 24
Levico Terme 34 26
Olginatese 33 27 Tamai 29 24 Pianese 35 26 Ligorna 34 24 Pineto 34 24 Lattedolce 31 24 Gragnano 27 24 Gelbison Vallo 33 24
Ciliverghe Mazz. 33 26
Borgaro 31 27 Legnago Salus 29 24 Vigor Carpaneto 34 27 S.Donato Tavarnelle 30 24 Francavilla Calcio 34 23 Monterosi 27 24 Sarnese 26 24 Cittanovese 31 24
OltrepoVoghera 31 27 Lumezzane 32 26 Sasso Marconi 30 26
Crema 29 25 Ambrosiana 28 24 Sestri Levante 30 24 San Nicolò 25 24 Budoni 27 24 Francavilla 24 24 Portici 1906 27 24
Varese 30 27 Cjarlins Muzane 24 24 Castelvetro 28 27 Ghivizzano 30 24 Jesina 25 24 Flaminia 25 24 Turris (-4) 23 24 Palmese (-6) 25 24
Varesina 30 27 Scanzorosciate 29 25 S. Trestina 28 27
Trento 27 25 Montebelluna 24 24 Rignanese 28 24 Recanatese 24 24 Lanusei 21 24 Aversa Normanna 23 24 Palazzolo 23 24
Arconatese 27 27 Mezzolara 26 27
Casale 26 27 Ciserano 23 26 Clodiense 24 24 Tuttocuoio 26 27 Finale 26 24 O. Agnonese 23 24 Nuorese 20 24 San Severo 22 24 Roccella 23 24
Seregno 26 27 Dro Alto Garda 21 26 Liventina 23 24 Correggese 25 27 Scandicci 15 24 Monticelli 18 23 Tortoli 19 24 Frattese 18 24 Ebolitana 1925 21 24
Derthona 17 27 Grumellese 19 25 Calvi Noale 20 24 Colligiana 24 27 Argentina 14 24 Fabriano 17 24 San Teodoro 16 24 Manfredonia (-2) 12 24 Paceco 1976 (-1) 13 24
Castellazzo 14 27 Calcio Romanese 10 25 Abano 16 24 Sansepolcro 22 27 Val. Montecatini 11 24 Nerostellati 8 24 Anzio 15 24 Sp. Fulgor 10 24 Isola Capo R. 12 24
PROSSIMO TURNO 21/2 PROSSIMO TURNO 21/2 PROSSIMO TURNO 25/2 PROSSIMO TURNO 21/2 PROSSIMO TURNO 25/2 PROSSIMO TURNO 25/2 PROSSIMO TURNO 25/2 PROSSIMO TURNO 25/2 PROSSIMO TURNO 25/2
Borgaro-Varesina (1-3) Aurora Pro Patria-Virtus Bergamo (1-0) Adriese-Abano (1-0) Colligiana-Sansepolcro (2-3) Albissola-Argentina (1-1) Avezzano-Fabriano (2-0) Budoni-SFF Atletico (0-1) Cavese-Pomigliano (1-0) Acireale-Ercolanese (1-2)
Borgosesia-Arconatese (2-1) Calcio Romanese-Lumezzane (1-2) Ambrosiana-Virtus Vecomp Vr (1-5) Forlì-Sasso Marconi (2-1) Ghivizzano-Savona (2-2) Campobasso-Castelfidardo (2-2) Cassino-Flaminia (2-1) Gragnano-San Severo (2-0) Cittanovese-Igea Virtus (0-4)
Casale-Folgore Caratese (1-1) Ciliverghe Mazz.-Pergolettese (0-1) Arzignanochiampo-Liventina (5-0) Imolese-A. Montevarchi (2-1) Lavagnese-Finale (1-0) Jesina-San Nicolò (2-1) Latina-Lattedolce (0-0) Manfredonia-Sarnese (1-1) Gela-Palmese (3-3)
Castellazzo-Pro Sesto (0-2) Crema-Pontisola (0-0) Campodarsego-Delta Rovigo (2-1) Lentigione-Correggese (0-0) Ligorna-Sestri Levante (1-2) L’Aquila-Francavilla Calcio (2-3) Monterosi-Anzio (3-1) Nardò-Gravina (2-2) Gelbison Vallo-Vibonese (1-1)
Chieri-Como (1-1) Darfo Boario-Bustese (2-1) Mezzolara-S. Trestina (3-1)
Grumellese-Caravaggio (2-3) Clodiense-Montebelluna (2-2) S.Donato Tavarnelle-Rignanese (1-2) Matelica-Sangiustese (3-1) Nuorese-Aprilia (0-1) Potenza-Aversa Normanna (0-0) Nocerina-Sancataldese (1-2)
Inveruno-Olginatese (0-1) Sammaurese-Fiorenzuola (0-1)
OltrepoVoghera-Bra (1-3) Lecco-Scanzorosciate (2-1) Este-Legnago Salus (1-0) Sangiovannese-Pianese (1-0) Scandicci-Val. Montecatini (2-2) Pineto-Monticelli (2-2) Ostia Mare-Albalonga (0-0) Sp. Fulgor-Picerno (1-1) Paceco 1976-Isola Capo R. (0-2)
Pavia-Caronnese (0-1) Levico Terme-Trento (2-0) Mantova-Calvi Noale (4-1) Tuttocuoio-Romagna Centro (1-0) Seravezza-Ponsacco (1-1) Recanatese-O. Agnonese (0-1) Rieti-San Teodoro (3-1) Taranto-Francavilla (2-0) Portici 1906-Ebolitana 1925 (0-1)
Seregno-Derthona (0-1) Rezzato-Ciserano (4-1) Tamai-Cjarlins Muzane (2-2) Vigor Carpaneto-Rimini (2-5) Unione Sanremo-Massese (2-3) San Marino-Nerostellati (1-0) Tortoli-Lupa Roma (3-4) Team Altamura-Frattese (3-0) Roccella-Palazzolo (1-0)
Varese-Gozzano (0-1) Riposa Dro Alto Garda Union Feltre-Belluno (1-3) Villabiagio-Castelvetro (1-0) Viareggio-Querceta (2-0) Vastese-Vis Pesaro (4-2) Trastevere-Lanusei (2-1) Turris-Audace Cerignola (2-3) Troina-A.C.R. Messina (2-2)
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
Serie d CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 31
I tabellini

GIRONE G Atletico-Rieti: pari. Albalonga a un punto dalla vetta. Il Lanusei c’è


ALBALONGA 1 ANZIO 0 APRILIA 3 FLAMINIA 2 LANUSEI 2 LATTEDOLCE 0 LUPA ROMA 3 SAN TEODORO 1 SFF ATLETICO 1
CASSINO 0 NUORESE 0 BUDONI 2 LATINA 2 MONTEROSI 1 TORTOLI 2 TRASTEVERE 0 OSTIA MARE 1 RIETI 1

ALBALONGA (4-3-1-2): Fra- ANZIO (3-5-2): Rizzaro 6; Sil- APRILIA (4-3-3): Saglietti 6; FLAMINIA (4-4-2): Franca- LANUSEI (4-3-2-1): La Gorga LATTEDOLCE (4-4-2): Garau LUPA ROMA (4-4-2): Lazzari SAN TEODORO (4-3-3): Uc- SFF ATLETICO (3-4-1-2):
sca 6; Novello 6, Dumancic 6, vagni 6, Lauri 6.5, Funari 6.5; Montella 6.5, Maola 6.5, Sos- bandiera 7; Gnignera 6, Carta 7; Kovadio 7, Brack sv (10’ pt 6.5 (18’ st Pittalis sv); Daga 7; Balzano 7, Piva 7, Pedrazzini cheddu Fi. 6; Bagatini 6, Nota 7; Esposito 6, Campa-
Barone M. 7 (37’ st Succi sv), Paoletti 6, Papa 6.5, Ferrari 6, sai 7 (50’ st Utzeri sv), Benci- 6, Lazzarini 7, Locci 6.5; Mo- Papini 7.5), Cacciotti 6, Mi- 5.5, Cabeccia 5.5, Patac- 7, Montesi 7; Ansini 7, Bozzi Raimo 7, Masocco 6, Bonati 6; nella 6 (20’ st Sabatini sv), Di
Panini 6.5; Paolacci 6, Ma- Ricci 6, Ussia 6.5; Velocci 6.5 venga 6.5; Cioè 6, Sterpone 6, racci 6, De Costanzo 6.5 (23’ thra 6; Cavallaro 6 (1’ st Fatta chiola 6 (21’ st Congiu 6), 6.5 (13’ st Campelli 6.5), San- Russo 6.5 (31’ st Rapone 6), Emma 6; Marino 6 (39’ st
gliocchetti 5.5 (27’ st Polizzi (36’ st Regis sv), Dell’Accio 6. Zeccolella 6 (35’ st Fortunato st Leonardi 6.5), Macrì 7, In- 6), Pisanu 6, Demontis 7; Flo- Ruiu 5.5 (18’ st Delizos 6); tarelli 6.5 (24’ st Labate 6), Congiu 6, La Vista 7.5; Fanti 5 D’Andrea 6.5), Sevieri 6.5,
6), Falasca 5.5; Nohman 6.5; All.: Ghirotto 6. 6); Casimirri 6.5, Bosi 6.5 (46’ gretolli 8; Mastrantonio 6, ris 6.5, Camilli 6 (38’ st Laba- Marcangeli 5.5 (23’ st Sco- Piano 6 (1’ st Testa 6); Svider- (1’ st Varela 5.5), Santaguida Rocchi 6.5, Rizzi 6; Nanni 6.5;
Corsetti 6, Sabatini 5.5 (27’ st NUORESE (4-4-2): Carboni st Pace F.), Fortuna 6 (12’ st Vittori 6 (13’ st Cesarini 6). gnara sv); Oggiano 6; All.: gnamillo 6), Bianchi 6.5, coschi 7 (44’ st Frattesi sv), 6 (1’ st Ragatzu 6), Spano 7; Tortolano 5 (1’ st Massella 6),
Squerzanti 5.5). All.: Mariotti 6.5; Tupponi 6 (36’ st Cadau Cuscianna sv); All.: Venturi All.: Vigna 6.5. Graziani (in panchina Mac- Scanu 6 (26’ st Serra N. 5.5), Loglio 6.5 (29’ st Volponi sv). All.: Sanchez 6. Pippi 5. All.: Scudieri 6.5.
6. sv), Guarino 6, Lazazzera 6, 6.5. LATINA (4-4-2): Bortolame- chioni) 7. Palmas 5.5; Demartis 6, Usai All.: Quinzi 7. OSTIA MARE (4-3-2-1): Bar- RIETI (4-3-1-2): Scaramuz-
CASSINO (4-3-3): Della Pie- Sana 6; Rosano 5.5 (18’ st BUDONI (3-5-2): Cellitti 6; otti 6; Guidotti 5 (11’ st Bardini MONTEROSI (4-4-2): Cavalli 6. All.: Paba 6. TRASTEVERE (4-2-3-1): Sot- rago 7; Belardelli 7, Colantoni zino 6; Tiraferri 6, Biondi 7,
tra 5.5; D’Alessandro 6, Mat- Gallo 5.5), Verachi 6 (18’ st Varrucciu 6, Cross 5.5, Farris 6), Atiagli 6.5, Porfiri 6, Cati- 6.5; Tarantino 5.5 (24’ st TORTOLI (5-3-2): Lai 6.5; toriva 5.5; Giannone 5, Sfanò 6, Bellini 6, Mazzei 6; Sar- Scardala 6.5, Dionisi sv (13’ pt
tera 6.5, De Cristofaro 5.5, Bengala 5.5), Mira 6, Tobaldo 5.5; Ranucci 6, Brenci 5.5 (21’ nali 6.5; Lagnena 5.5, Natale Lommi 6), Costantini 7, Sal- Manca L. 6 (25’ st Ankudino- 5.5, Barbarossa 5.5, Sca- rocco 6 (8’ st La Rosa 6.5), Ispas 6); Luciani 6 (40’ st
Maraucci 5.5; Brunetti 6, 5.5 (1’ st Goh 6); Cisse 5.5 (27’ st Pusceddu 5.5), Malesa 6, 7, Tribuzzi 6 (11’ st Milizia sv), vatori 6, Rasi 6; Gasperini 6.5, vas 6), Orrù 6.5, Alessandrì 7, glietta 5; Fatati 6.5, Chinappi Calveri 6, Catese 6 (8’ st Dalmazzi 4), Cuffa 6.5, Sce-
Darboe 6 (39’ st Tribelli sv), st Palma sv), Compagno 5.5; Saiu 5.5, Deiana 5.5; Sartor 6, Iadaresta 5.5; Cittadino 6 Manoni 6.5 (29’ st Quatrana De Cosmi 6.5, D’Alterio 6 (1’ st 5.5 (18’ st Cotani 6); Riccucci Maestri 6); Roberti 7.5, Pro- vola 5.5 (1’ st Tirelli 6); Giunta
Ricamato 6; Abreu 6, Celiento All.: Fraschetti (in panchina Lagzir 6.5. All.: Cerbone (in (28’ st Scibilia sv), Palazzo 7. 6), Crescenzo 6.5 (8’ st De Pappalardo 6); Serra F. 7, 6, Neri 6 (7’ st Bernardotto 6), ietti 6 (38’ st Santucci sv); 6 (25’ st Graziano sv); Minin-
6, Lombardi 5.5 (26’ st Pin- Casu) 6. panchina Provvisero) 6. All.: Pascucci 6.5. Cerchio 6), Nannini 5.5; Ci- D’Agostino 6.5, Lepore 6; Pal- La Rosa 5.5; Druschky 6; All.: Ferrari 6; All.: Greco 6.5. cleri 6 (30’ st Cericola 5.5),
tori 5.5); All.: Urbano 5.5. ARBITRO: Angelucci di Foli- ARBITRO: Braghini di Bolzano ARBITRO: Foresta di Nola 7. cino 5.5, Minella 5.5 (41’ st mieri 6 (41’ st Manca D. sv), Gardini 6. ARBITRO: Baldelli di Reggio Marcheggiani 6. All.: Parlato
ARBITRO: Repace di Perugia gno 5. 6.5. MARCATORI: 5’ st , 27’ st rig. Fetta sv); All.: Savini 6. Dornelles 6; All.: Perra 7. ARBITRO: Votta di Moliterno Emilia 6. 6.5.
6. MARCATORI: 45’ pt Sartor Ingretolli (F), 24’ st rig. , 31’ st ARBITRO: Vingo di Pisa 6. ARBITRO: Paolucci di Lan- 6. MARCATORI: 26’ st Belardelli ARBITRO: Saia di Palermo 6.
MARCATORE: 23’ pt Barone (B), 8’ st Sossai (A), 18’ st Ca- Palazzo (L). MARCATORI: 46’ pt Demontis ciano 6.5. MARCATORI: 33’ pt Ansini (L), (O), 41’ st Raimo (S). MARCATORI: 26’ st Biondi
M. (A). simirri (A), 32’ st Malesa (B), (L), 25’ st Papini (L), 43’ st MARCATORI: 9’ st Alessandrì 11’ st Svidercoschi (L), 43’ st NOTE: Espulso: Ferrari (O) al (R), 44’ st rig. Nanni (S).
44’ st Bosi (A). Costantini (M). (T), 13’ st Serra F. (T). rig. Campelli (L). 46’ st.

GIRONE H Cerignola-Potenza, botta e risposta. Blitz Cavese. Gravina-show


AUDACE CERIGNOLA 1 AVERSA NORMANNA 2 FRANCAVILLA 1 FRATTESE 2 GRAVINA 7 PICERNO 0 POMIGLIANO 1 SAN SEVERO 1 SARNESE 1
POTENZA 1 TEAM ALTAMURA 1 GRAGNANO 0 NARDÒ 1 SP. FULGOR 1 TARANTO 0 MANFREDONIA 0 CAVESE 4 TURRIS 2

AUDACE CERIGNOLA (4-3-3): AVERSA NORMANNA (4-3- FRANCAVILLA (4-3-1-2): Al- FRATTESE (4-4-2): Pardo 6; GRAVINA (4-4-2): Lullo 6 (36’ PICERNO (4-3-1-2): Ioime POMIGLIANO (4-4-2): Ca- SAN SEVERO (3-5-2): Pata- SARNESE (4-3-1-2): Russo
Maraolo 6.5; Cappellari 6.5, 3): Maiellaro 6; Gala 6.5, Pez- vigini 6; Ragone 6.5, Pagano Paudice 6, Adamo 6 (27’ st De st De Santis sv); Gernone 6, 6.5; Imbriola 6.5, Impagliazzo parro 6; Savarise 6, Avella 6.5, nia 5.5; D’Angelo M. 5.5 (20’ 5.5; Petricciuolo 5.5, Tortora
Ciano 6, Allegrini 6, Russo L. zella 6.5, Scognamiglio 7, 6.5, Di Giorgio 6.5, Potrone Crescenzo 6), Cassandro 7, Cichella 7, Cacace 6.5, D’Orsi 7, Carrieri 6.5, Caponero 6.5; Chiavazzo 6, Allegra 6.5 (15’ st Bonabitacola 5.5), Ianni- 6, Nasto 5.5, Arpino 6; Ansa-
6; Maiorano 6, Moro 6.5, Ca- Gargiulo 6.5; Di Prisco 6.5 6.5; Gassama O. 6.5 (44’ st Bosco 6; Sorrentino 6.5, Fali- 6 (29’ st Panunzio 6); Chiara- Lolaico 6.5, Crucitti 7, Mati- st Marotta 6); Mannone 6.5, ciello 5.5 (10’ st Spinelli 5.5), lone 6, Nappo 5.5, Auriemma
rannante 6 (46’ st Ngom sv); (40’ st Romano sv), Ventola 6 Scoppetta sv), Zappacosta vene 6.5, Tufano 6, Esposito dia 7 (26’ st Santoro 6), Ceglie nata 6.5; Esposito E. 7; Espo- Pisani D. 6 (15’ st Padulano Silletti 5; Basso 5.5, Tomma- 6; Manfrellotti 5.5 (14’ st
Russo S. 7, Longo 6.5 (15’ st (29’ st Guillari 6), Platone 6; 6.5, Cimino 7.5 (41’ st Cassata 6; Odierna 6 (33’ st Poziello 7, Balzano 7.5, Molinari 8 (18’ sito R. 6.5 (16’ st Romano 6), 6), Labriola 6.5, Pisani V. 7; sini 5 (20’ st Rossi 6), Vac- Cacciottolo 6.5); Calemme
Louzada 5.5), Loiodice 6. All.: Giacobbe 6.5 (37’ st Varriale sv); Marino 6; Volpicelli 6.5, 7), Arciello 5.5; All.: Vitter 6.5. st Caruso 6); Leonetti 8, Gava Tedesco 6 (16’ st Morra 6); Marzullo 6.5 (43’ st Guidelli caro 6, Cappelli 6 (30’ st 5.5 (3’ st Talia 5.5), Elefante
Grimaldi 6. sv), Qehajaj 8 (16’ st Sozio 6), Acosta 6 (34’ st Masini sv). NARDÒ (4-4-2): Mirarco 6; 7.5 (18’ st Gargiulo 6). All.: All.: Arleo 6.5. sv), Vitiello 7 (33’ st Di Finizio Braidich 5.5), Ruggieri 5.5 5.5 (44’ st Sorriso sv). All.:
POTENZA (4-4-2): Breza 6; Nicolao 6.5. All.: Marasco 7.5. All.: Lazic 7. Scipioni 6.5, Caporale 6, Ber- Doudou 7.5. TARANTO (4-2-3-1): Pelle- sv); All.: Catalano 7. (10’ st Formuso 5); Palumbo Condemi 5.5.
Biancola 6, Di Somma 6.5, TEAM ALTAMURA (4-4-2): GRAGNANO (4-3-3): Gior- tacchi 5, Cassano 5.5; De Pa- SP. FULGOR (4-4-2): Figliola grino 7; Bilotta 6, Miale 6, Ro- MANFREDONIA (4-4-2): Si- 5, Kameni 5.5. All.: Pompilio TURRIS (3-4-3): D’Inverno 6;
Bertolo 6.5, Panico 6; Guaita Morelli 5.5; Montemurro 6.5, dano 6; La Monica 5.5 (41’ st scalis 5.5 (10’ st Capristo 6), 4; Basta 4.5, Sfiligoi 4.5, Gua- sania 6, Cacciola 6; Galdean mone 6; Granatiero 5.5, Tri- (Giacomarro squalificato) 5. Esempio 6, Follera 6.5, Pon-
6 (36’ st Di Senso 6), Diop Gambuzza 5.5, Di Benedetto Liccardi sv), Martone 7, Ba- Mangione 6, Gigante 5.5, Ca- dalupi 4.5 (29’ st Tenneriello 6.5, Marsili 6.5; Lorefice 6 stano 6, Martino 6 (39’ st CAVESE (3-5-2): Bisogno 6; tillo 6 (28’ st Brogna 6); Caso
Ousmane 5.5 (1’ st Coppola 5 (28’ st Di Senso sv), Aliperta ratto 6, Chiariello 6; Formi- valiere 5.5 (30’ st Palmisano 5), Lenoci 4.5 (8’ st Donvito (34’ st Portoghese 5.5), Stoppiello sv), Mazzei 6.5; Frezzi 6.5, Gorzegno 6.5, D’Al- 6, Guastamacchia 7, Ferrieri
6.5), Esposito 6 (28’ st Gua- 5 (29’ pt Lucchese 5); Santa- sano 5.5, Gatto 5.5 (19’ st G. 5.5); Prinari 5 (32’ st Gae- 4.5); Rizzi 4, Marzio 4, Serino D’Agostino 5.5, Ancora 5.5 Esposito 5.5, Romito 6 (32’ st terio 6.5; Carotenuto 7 (42’ st 5.5 (1’ st Valentino 7), Vi-
dalupi 6), Pepe 6 (33’ st Coc- niello 5.5, Lopez 5, Ostuni 5.5 Mansour 6), Franco 6; Napo- tani 6), Agodirin 5. All.: Tau- 4, Cifarelli 5.5 (21’ pt Schirizzi (14’ st Diakitè 5.5); Favetta Diomande sv), Vatiero 6 (29’ Mincione sv), Massimo 7, sciano 6; Liccardi 6 (37’ st Li-
cia 6.5); Siclari 6.5 (46’ st (1’ st Clemente 6), Palermo litano 6 (28’ st Moccia sv), rino 5.5. 5); Thione 4, Tulimieri 5.5 (23’ 5.5; All.: Cazzarò 6. st Amendola sv), Abbate 6 Manzo 6.5, Garofalo 6.5 (45’ berti sv), Guarracino 6 (18’ st
Ungaro sv), França 7. All.: 5.5; Caldore 5, Casiello 5 (29’ Gassama M. 5.5, Cioffi 5.5 ARBITRO: Cherchi di Carbonia st Savasta 5). All.: Lanza 3. ARBITRO: Centi di Viterbo 6. (30’ st Genchi sv); La Porta st Marino sv), Fella 6.5; Mar- Improta 6), Piacente 6. All.:
Ragno 7. pt Presicce 5.5). All.: Ginestra (31’ st Mbye sv). All.: Cam- 6. ARBITRO: Pascariello di Lecce 6.5, La Forgia 5.5; All.: Baratto tiniello 6 (26’ st De Rosa 6), Carannante 6.5.
ARBITRO: Di Graci di Como 6. 5.5. pana 5.5. MARCATORI: 25’ pt Cassan- 6. 6. Girardi 6 (31’ st Tripoli 6); All.: ARBITRO: Tchato di Aprilia
MARCATORI: 13’ pt Russo S. ARBITRO: Iacovacci di Latina ARBITRO: Petrella di Viterbo dro (F), 9’ st Scipioni (N), 44’ MARCATORI: 9’ pt , 31’ st Leo- ARBITRO: Del Rio di Reggio Bitetto 7. 6.5.
(A), 45’ st França (P). 6. 6.5. st Poziello (F). netti (G), 24’ pt , 26’ pt , 41’ pt Emilia 6. ARBITRO: Fiero di Pistoia 6. MARCATORI: 10’ pt Valentino
MARCATORI: 2’ pt Monte- MARCATORE: 6’ st Cimino NOTE: Espulso: Bertacchi (N) Molinari (G), 38’ pt Gava (G), MARCATORE: 28’ st Pisani V. MARCATORI: 2’ pt Carotenuto (T), 20’ st Guastamacchia
murro (T), 20’ pt , 25’ pt Qe- (F). al 46’ st. 20’ st rig. Tulimieri (S), 47’ st (P). (C), 17’ st Massimo (C), 36’ st (T), 22’ st Cacciottolo (S).
hajaj (A). Cacace (G). Rossi (S), 39’ st rig. De Rosa
(C), 50’ st Fella (C).

GIRONE I La Vibonese batte il Troina. Colpo Nocerina. Cinquina Ercolanese


A.C.R. MESSINA 2 EBOLITANA 1925 0 ERCOLANESE 5 IGEA VIRTUS 1 ISOLA CAPO R. 0 PALAZZOLO 0 PALMESE 0 SANCATALDESE 2 VIBONESE 2
ROCCELLA 1 GELA 1 GELBISON VALLO 0 ACIREALE 0 NOCERINA 1 PACECO 1976 1 CITTANOVESE 0 PORTICI 1906 0 TROINA 1

A.C.R. MESSINA (4-3-3): Meo EBOLITANA 1925 (4-3-1-2): ERCOLANESE (4-3-3): Ma- IGEA VIRTUS (4-1-4-1): In- ISOLA CAPO R. (3-5-2): Pul- PALAZZOLO (4-3-3): Ferla 6; PALMESE (4-3-3): Capone 6; SANCATALDESE (4-3-3): VIBONESE (4-3-3): Mengoni
6; Lia 6.5, Manetta 6.5, Bruno Lombardo 6; Padovano 5.5, scolo 6; Rossi 6, Varchetta 6, grassia 7; D’Antonio 7, Fon- lano 6; Bruno 5.5, Magliano Boncaldo 6.5, Gorzelewski 6, Lavilla 5.5, Galullo, Cucinotti Franza 6; Carrozzo 6, Zappalà 6; Franchino 6 (1’ st Da Dalt
6.5, Misale 5.5 (25’ st Cas- Gambardella 6 (10’ st De An- Poziello 6, Esposito 6 (20’ st tana 7, Dall’Oglio 7, Sarcone 7; 5.5, Assisi 5.5; Scuteri 5.5, Raimondi 6, Fichera 6; Doda 6, Gambi 6; Monticelli 5.5 (15’ 6.5 (45’ st Fragapane sv), Di 6), Tito 6, Buda 6 (30’ st Ba
saro sv); Cozzolino 6.5 (25’ st gelis 5.5), Setti 5 (32’ st Ser- Fusco 6); Ausiello 6.5, Conte Pitarresi 6.5; Merkaj 6.5 (16’ Paonessa 6, Sangarè 5.5 (11’ 6, Palmisano 6.5, Butera 5.5 st Artistico 5.5), Vitale 6, Marco 6.5, Meringolo 7; Co- 5.5), Malberti 6; Altobello 6,
Cocuzza 5), Bossa 5, Bal- roukh sv), Imparato 6; Nigro 6, Fontana 6.5 (29’ st Pastore st Kacorri 6), Biondo 7, Koso- st Marino 5.5), Pellizzi 5.5 (10’ st Carpinteri 6); Grasso Trentinella 5.5 (5’ st Mazzone stanzo 6 (39’ st Sessa sv), Ciotti 6, Obodo 6; Bubas 6
samà 6 (10’ st Iudicelli 6); Ro- 6, Federico 5.5 (1’ st Della 6); Rekik 6.5 (29’ st Minopoli van 7.5, Biondi 7; Fioretti 6.5 (46’ st De Carlo sv), Colacchio 5.5, Dezai sv (7’ pt Quarto 5.5); Giorgio 5.5 (5’ st Pelle- Calabrese 6, Bruno 6 (22’ st (14’ st Dorato 6), Allegretti 6
safio 7, Yeboah 7, Ragosta 6 Corte 5.5), Pecora 6 (43’ st 6), El Ouazni 7 (37’ st Cristaldi (23’ st Biondo S. 6); All.: Raf- 6; Ennin 5.5, Galli 5.5 (51’ st 5.5), Pelosi 5.5 (1’ st Di Co- grino 5.5), Galeano 5.5 (15’ st Sciacca 6); Alba 6 (15’ st (37’ st Vacca sv), Sowe 6 (43’
(38’ st Stranges sv). All.: Mo- Coulibaly sv); Scalzone 4; sv), Sorrentino 6.5 (23’ st Te- faele 7. Calabretta sv). All.: Marsala stanzo 5.5); All.: Betta 5.5. Episcopo 5.5), Gagliardi 6. Tosto 6.5), Outtara 7 (31’ st st Lettieri sv). All.: Orlandi 6.
dica 6. Mounard 5, Stoia 5.5; All.: desco 6). All.: Squillante 6.5. ACIREALE (4-4-2): Barbieri 6; 5.5. PACECO 1976 (4-3-1-2): Noto All.: Pellicori 6. Sicurella sv), Ficarrotta 6. All.: TROINA (4-3-3): Van Brussel
ROCCELLA (3-5-2): Scuffia Pepe 5.5. GELBISON VALLO (3-4-3): Tumminelli 6.5, Lordi 6, NOCERINA (4-3-3): Mennella 7; Yoboua 6, Raia 6, Terlizzi CITTANOVESE (4-3-3): Marcenò 7. 5.5; Del Col 5.5, Chiavaro 5.5,
6; Cordova 6, Chiochia 6, GELA (4-2-3-1): Biondi 6; D’Agostino 5; Cipolletta 5, Manes 5, Schiavino 5.5; Pan- 6; Vanacore 5.5 (23’ st Man- 6.5, P. Marino 6; Cappilli 6, Iu- D’Agui 6; Barillaro 5.5, Alfano PORTICI 1906 (4-4-2): Mon- Silvestri 5.5, OttVale 5.5 (30’
Strumbo 6; Faiello 6.5, Volta- Chidichimo 6.5, Brugaletta 6, Manzillo 5.5, De Angelis 5; nitteri 5.5 (10’ st Di Stefano dara 5.5), Lomasto 6, Matino culano 5.5 (27’ st Marino sv), 6, Gonzalez 5.5, Paviglianiti tella 5.5; Nocerino 5.5, Russo st Diop sv); Adeyemo 5.5 (11’
sio 6.5 (42’ st Pittelli sv), Ca- Cuomo 7, Moi 6; Marinali 6, Zaccaria 5 (14’ st Liguori 5), 6), Giarrusso 5.5 (13’ st Pa- 5.5, Di Minico 5.5; Giacinti 5.5 Bognanni 5.5; Colace 6.5; 5.5 (13’ st Condomitti 5.5); 5.5 (30’ st Konate sv), Alba- st Orlando 5.5), Souare 6, Fri-
talano 6 (38’ st Pagano sv), Cosenza 6.5; Brasile 6 (26’ st Uliano 5.5 (32’ st Pistola sv), lermo sv), Lo Nigro 6, Scian- (37’ st Bartoccini sv), Cecchi Giannusa 5.5, Di Piede 5.5. Taverniti 6, Gioia 6, Postorino nese 6 (21’ pt Montuori 5.5), cano 5.5 (34’ st Correa sv);
Gattabria 6.5 (32’ st Com- Chirullo 6), Gallon 6 (42’ st Cammarota 6 (14’ st De Luca namè 5; Cocimano 5.5 (21’ st 5.5 (44’ st Mautone sv), Al- All.: Di Gaetano 6.5. 5.5; Napolitano 5 (25’ pt Isa- Boussaada 5.5; Panico 5 (15’ Vazquez 6, Tuninetti 5.5, Da
misso sv), Malerba 6.5; Faella Seckan sv), Bonanno 6.5 (36’ Fab. 5.5), Mustone 5 (14’ st Barraco 5), Alvarez Castel- vino 7; Dieme 6, Russo 6, Ca- ARBITRO: Piazzini di Prato bella 5), Ortolini 6, Sapone 6 st Murolo 5.5), Fontanarosa Silva 5.5 (20’ st Mustacciolo
7 (25’ st Tassone 6), Plescia 7; st Pirrone sv); Alma sv (20’ pt Mejri 5); De Luca 5, Chiuma- lano 5.5 (33’ st Aloia sv). All.: vallaro 5.5; All.: Amarante 5.5. (42’ st Moio sv). All.: Zito 5.5. 6, Di Pietro 6, Festa 5 (1’ st 5.5). All.: Pagana 5.5.
All.: Giampà 7. Campanaro 6); All.: Terranova rulo 5 (14’ st De Sio 5.5), Tan- Infantino 5.5. (Morgia squalificato) 6. MARCATORE: 35’ pt Colace ARBITRO: Maggio di Lodi 6. Sandu 5.5); Pandolfi 5 (15’ st ARBITRO: Perenzoni di di Ro-
ARBITRO: Finzi di Foligno 7. 6.5. dara 5. All.: De Felice 5. ARBITRO: Pelagatti di Livorno ARBITRO: Panettella di Bari 6. (Pa). NOTE: Al 46’ st espulso l’alle- De Magistris 5.5), Maggio 5. vereto 6.
MARCATORI: 28’ pt Yeboah ARBITRO: Scarpa di Collegno ARBITRO: Caldera di Como 6. 6. MARCATORE: 50’ st Alvino natore Zito (C) per proteste All.: Maiuri 5.5. MARCATORI: 31’ pt Vazquez
(A), 5’ st Plescia (R), 40’ st 6. MARCATORI: 20’ pt Fontana MARCATORE: 17’ st Kosovan (N). ARBITRO: Picchi di Lucca 6. (T), 6’ st , 24’ st Allegretti (V).
Rosafio (A). MARCATORE: 13’ pt Cosenza (E), 42’ pt Ausiello (E), 7’ st (I). NOTE: Espulso: Colacchio (I) MARCATORI: 7’ st Meringolo
(G). Rekik (E), 8’ st El Ouazni (E), NOTE: Nell’intervallo allonta- al 2’ st per doppia ammoni- (S), 10’ st Outtara (S).
NOTE: Espulso: Scalzone (E) 47’ st Tedesco (E). nato l’allenatore Raffaele (I). zione.
al 10’ st. Al 6’ st Scalzone fal-
lisce un rigore, parato.
32 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

SCI ALPINO
ANA
LTI M A SETTIM
U DOMANI (ORE 12.15) DOMANI (ORE 12.29) MERCOLEDÌ (ORE 3.00) MERCOLEDÌ (ORE 11.00) GIOVEDÌ (ORE 2.15/5.45)
BIATHLON SHORT TRACK SCI ALPINO SCI DI FONDO SCI ALPINO
Tutte le chance azzurre Staffetta 3000 metri D
Staffetta mista Discesa D Team Sprint U Slalom U
di podio, dalla mista del ITALIA ITALIA GOGGIA, N. FANCHINI PELLEGRINO, NOECKLER? GROSS, MOELGG
biathlon al pattinaggio Possibilità: *** Possibilità: ***** Possibilità: ***** Possibilità: ***** Possibilità: **

IN CORSIA
L’austriaco
domina anche
il gigante e
aggiunge un
altro mattone Hirscher, oro bis
al muro della come Stenmark
sua leggenda
E adesso punta al
record dei record
Con un solo rivale
«Non ne posso più
di riso coreano»
A CONFRONTO

di Fulvio Solms lo sport». Parla del gigante


INVIATO A YONGPYONG di ieri ma forse si riferisce
allo slalom di giovedì: per

Q
uello dev’essere il il mondo quella medaglia
padrone della pi- d’oro è già al suo collo, ciò
sta, o quanto meno che comporta sempre un
il gestore. Genero- piccolo rischio di strozzar-
so, ospitale, sta conceden- si passando accanto all’ap-
do a tutti di farci un giro di pendiabiti.
R slalom gigante, anzi due. Lui ha cercato di met-
EMA K CEL
I NG N M A R MARSCHER Ma quella neve è roba sua tere le mani avanti reci-
STE HIR e l’atto di proprietà è stato tando il «sono un po’ stan-
mostrato ieri a tutti. chino» di Forrest Gump:
Svezia Austria La prima manche del gi- «Sono stanco dopo due
18 marzo 1956 2 marzo 1989 gante ha dimostrato in ma- settimane e mezzo qui,
niera preclara che Marcel troppo freddo (ma ieri la
Hirscher è un marziano ar- giornata ha proposto un
rivato dal pianeta sul quale accenno di primavera,
COPPE
3 DEL MONDO 6 esiste la perfezione. La se- ndr). Mi spiace amici asia-
conda ha cer- tici, ma ne ho
1976-1978 2012-2017 tificato che gli abbastanza
ori olimpici - La prima di riso». Una
era quella l’u- dose di luogo
COPPE nica casella manche ha
15 DI SPECIALITÀ 8 vuota sul suo confermato
comune per
cercare di na-
vasto curricu- che è un scondersi nel-
8 slalom 4 slalom lum sportivo - la massa.
7 gigante 4 gigante qui a Pyeon- marziano
(anni 1975-1984) (anni 2012-2017) gChang sono RISCHIO ZERO.
due, conside- Macchina da
VITTORIE rato quello della combina- vittorie, protagonista di
86 IN COPPA 55 ta, esattamente quanti ne una stagione leggendaria
DEL MONDO ha conquistati il più gran- seguita a tre mesi di stop
46 gigante 27 slalom de di tutti: Ingemar Sten- con operazione a un mal-
40 slalom 26 gigante mark. Il quale, prescinden- leolo, Hirscher è sceso tran-
1 superG do da ogni statistica, rimar- quillo nella prima manche.
1 parallelo rà il numero uno avendo Traiettorie sicure, mai trop-
perso almeno due Coppe po vicino ai pali, stabilità
del Mondo per l’ira com- da caterpillar, ma alla fine
MEDAGLIE binatista che portò alla ri- miglior tempo con sei de-
3 OLIMPICHE
3 voluzione dei regolamen- cimi abbondanti sul fran-
ti, architettata fondamen- cese Pinturault e il nor- L’esultanza di Marcel Hirscher, 28 anni, sul traguardo del gigante: è il suo secondo oro coreano ANSA
ORO slalom ARGENTO slalom talmente per vegese Nest-
Lake Placid 1980 Sochi 2014 fermarlo. vold-Haugen. gese - dunque sono felice
ORO gigante Lake ORO combinata Solo settimo perché non poteva andar- RETROSCENA
Placid 1980 PyeongChang 2018 POKER POSSI- Ora slalom il suo termi- mi meglio». Mentre Hir-
BRONZO gigante ORO gigante BILE. Dunque,
e Team Event ne paragone scher ha sentito di doversi VONN, LE CENERI
Innsbruck 1976 PyeongChang 2018 la storia dello più vicino in giustificare: «Ho fatto due DEL NONNO
sci alpino non Kristoffersen questa Coppa piccoli errori ma sapevo
ha più un si- «Non corriamo del Mondo: di dover sciare alla “tutto SPARSE IN PISTA
MEDAGLIE gnore asso- per l’argento» Henrik Kri- o niente”». In realtà anche
5 MONDIALI 7 luto, ma due. stoffersen. In- in questa manche si è con- PYEONGCHANG - La
L’Olimpiade credibilmen- cesso un discreto margine fuoriclasse dello sci
Riccardo Tonetti
ORO slalom ORO slalom però non è fi- te quarto Ric- di prudenza, senza mai ri- Lindsey Vonn, 33 anni,
caduto nel gigante
Garmisch 1978 Garmisch 2013 nita e offre ancora due gare cardo Tonetti, protagonista schiare di deragliare. sta gareggiando a
ORO gigante ORO combinata sui possedimenti dell’au- di una carriera da mediano, Nell’Olimpiade che «Andiamo a casa PyeongChang con un
Garmisch 1978 Vail 2015 striaco: lo slalom e il Team per essere delicati e di cui spesso stravolge ogni lo- con uno zero ma io obiettivo preciso:
ORO slalom ORO slalom Event, fatto su misura per parliamo a parte. gica - vedi la snowboardi- me la sono goduta onorare la memoria di
Schladming 1982 St. Moritz 2017 squadroni come quello au- Seconda manche con sta Ledecka che vince il su- Per un buon suo nonno Don Kildow,
ARGENTO gigante ORO gigante striaco. Hirscher sempre in cre- perG - il podio è stato scien- al quale era legatissima
Schladming 1982 St. Moritz 2017 «Mi ha sorpreso mol- scendo, secondo tempo tifico: Hirscher, Kristoffer- risultato serviva e che è mancato lo
BRONZO gigante ARGENTO gigante to di più aver vinto l’oro dopo Kristoffersen che ha sen, Pinturault, ovvero i qualcosa di scorso 1 novembre,
Innsbruck 1976 Schladming 2013 della combinata - ha det- inventato la manche del- migliori tre della speciali- straordinario» all’età di 88 anni. Era
ARGENTO gigante to ieri l’austriaco - Per il gi- la vita per tornare sul po- tà. Dal quarto in poi la lot- anche un veterano della
Così il bolzanino caduto
Vail 2015 gante era diverso: tutti vo- sto che il destino gli ha as- teria delle sorprese, di cui nella seconda manche guerra in Corea, e
ARGENTO combinata levate che vincessi, anzi segnato, purtroppo e per però gli azzurri (Moelgg il dopo il quarto tempo parlando nei giorni
St. Moritz 2017 ve lo aspettavate. Eppu- fortuna: il secondo. «Noi migliore, tredicesimo) non nella prima precedenti alle gare la
re, non bisognerebbe mai corriamo per l’argento e il avevano il biglietto. Vonn si era commossa
dare nulla di scontato nel- bronzo - ha detto il norve- ©RIPRODUZIONE RISERVATA
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 33
SCI ALPINO

GIOVEDÌ (ORE 12.15) GIOVEDÌ (ORE 12.29) VENERDÌ (ORE 2.00) VENERDÌ (ORE 3.00/6.30) SABATO (ORE 4.00) SABATO (ORE 13.30) SABATO (ORE 14.00)
BIATHLON SHORT TRACK PATTINAGGIO FIGURA SCI ALPINO SNOWBOARD PATTINAGGIO PATTINAGGIO
Staffetta 4x6km D 1000 D Individuale D Combinata D Gigante parallelo U Mass Start D Mass start U
ITALIA FONTANA, VALCEPINA KOSTNER BRIGNONE, GOGGIA R. FISCHNALLER, MARCH LOLLOBRIGIDA GIOVANNINI
Possibilità: ** Possibilità: *** Possibilità: *** Possibilità: **** Possibilità: **** Possibilità: ***** Possibilità: ****

DI SORPASSO Zero podi maschili nei


grandi eventi da 4 anni
E il futuro appare nero
FLOP GIGANTE
L’ITALIA SCIA
NEL DESERTO
di Fulvio Solms biano spostato tecnici cui
INVIATO A YONGPYONG teneva molto (Claudio Ra-

L’
vetto giubilato dopo Sochi
Italia dello sci al- 2014, Gianluca Rulfi al set-
pino maschile si tore femminile nel 2015),
guarda allo spec- cosa su cui servirebbe una Luca de Aliprandini, 27 anni, deluso dopo la caduta ANSA
chio e non si rico- riflessione. In questo mo-
nosce più: tra discesa, su- mento Christof ha un buon
perG e combinata il nume- rapporto con un solo tec-
ro di medaglie vinte è zero, nico, Raimund Plancker;
come d’altronde negli ulti- freddezza reciproca tra lui
mi due Mondiali. Gli ulti- e tutti gli altri. Fill ha vin-
mi podi risalgono ai Giochi to tre coppe di specialità
di Sochi 2014 e portano il di seguito (discesa-disce-
nome di Christof Innerho- sa-combinata) e di più a 35
fer, ora nervoso e fuori sin- anni non gli si può chiede-
crono con l’ambiente che re. Ma soprattutto: gli atle-
lo circonda. Manca lo sla- ti legano poco tra di loro.
lom, certo, ma le possibili- Ognuno lavora e corre per
tà sono scarse, e quello so- sé e dunque manca quel
miglia tanto a uno sport a collante che crea il team,
parte. quella capacità di lavora-
Paris ci è andato vicino re insieme e spingersi a vi-
in discesa (quarto), dove cenda come fanno i nor-
Fill continua vegesi, o com’è
a essere il no- riuscito super-
stro usato si- Coach spostati bamente fino Il capitombolo di Riccardo Tonetti, 28 anni LAPRESSE
curo (sesto), squadra a due anni fa a
ma non con- Hamilton e Ro-
tinuerà a scia- inesistente sberg alla Mer- ORO IN SUPERG MEDAGLIERE
re per sempre. e i giovani cedes. Ti dete-
Per il resto su- latitano sto ma ti rin- LA NORVEGIA
perG con Pa- grazio. Senza IL PADRE DELLA VOLA IN TESTA
ris settimo e gioco di squa- LEDECKA: «UNA
gigante di ieri dra non cre- ITALIA FERMA
con quel che s’è visto: To- scono neanche i giovani. CANZONE PER LEI»
netti che dopo essere stato
trasparente per dieci anni DESERTO. Domme Paris ne- Una canzone per Ester NAZIONE T
in Coppa del Mondo ap- anche riesce a esprimersi, Ledecka, 22 anni, Norvegia 9 9 826
pare all’improvviso e se- visto che chiude la disce- campionessa olimpica in
superG, lei che prima di Germania 9 5 4 18
gna il quarto tempo, a 0”75 sa olimpica al quarto po-
dal mostro Hirscher. Non sto pur essendo un feno- tutto è una regina dello Olanda 6 5 2 13
gli si poteva chiedere tutto meno. E’ stato spinto a sce- snowboard. Suo papà, Canada 5 5 6 16
In alto l’austriaco scatenato in gara, sopra il bacio alla sua quel che ha fatto poi: un’al- gliere un’azienda di sci che Janek, musicista molto USA 5 3 2 10
Laura nel parterre dopo la conquista del secondo oro ANSA E GETTY tra manche molto buona, ha solo lui come atleta di famoso nella Repubblica Svezia 4 3 0 7
che non ha retto per inte- valore, per cui fatica a evol- Ceca, è pronto a trasferire
in un nuovo brano Austria 4 2 4 10
ro, uscendo di pista. Moe- versi, mentre altre marche
lgg e Eisath, ultratrenten- concorrenti crescono più l’emozione provata per Francia 4 2 4 10
A dimostrarlo c’è un ni, fuori dai migliori dieci, facilmente grazie alle indi- l’oro vinto a sorpresa dalla Corea Sud 3 1 2 6
video mandato in onda De Aliprandini scoppiato cazioni tecniche incrocia- figlia. «Adesso avrà anche Giappone 2 5 3 10
da Eurosport, in cui si sul traguardo della prima te di tanti elementi di alto lei tanti fan - racconta Svizzera 2 4 1 7
vede la sciatrice manche, dov’era arrivato livello. Più migliora l’atleta - Non ci sono parole per
statunitense seduta a prendendo rischi pazze- e meglio va lo sci, più for- descrivere quanto sono ITALIA 2 1 3 6
terra che, a un certo schi: sbalzato su un dosso, te va lo sci e più arrivano i orgoglioso. Questa Rep. Ceca 1 2 3 6
punto, prende un sparato nelle reti, spiaggia- risultati. medaglia l’ha meritata Slovacchia 1 2 0 3
piccolo recipiente dal to a ridosso del traguardo. Nella squadra di gigan- perché ha una dedizione Bielorussia 1 1 0 2
quale, dopo aver te, tutti abbottonati. Mo- totale allo sport. Inoltre, G. Bretagna 1 0 3 4
guardato verso il cielo, METAMORFOSI. Non ci si po- elgg ieri arretrava: «Squa- è una ragazza fantastica.
sparge le ceneri. Poi, teva attendere molto di più. dra involuta? Mah, non è Scrivere una canzone per Polonia 1 00 1
dopo un attimo di «E’ questo il mio livello», esattamente così... Certo lei? E’ un’ottima idea». Ucraina 1 0 0 1
raccoglimento, dice onestamente Eisath. bisogna sedersi al tavo- Ledecka indossa le tute Cina 0 5 1 6
comincia a ispezionare Il problema dunque non lo, analizzare, ma io fac- create da suo fratello Oar (*) 0 38 11
Lindsey Vonn, 33 anni, con il nonno Don Kildow INSTAGRAM il tracciato di gara. Al è tanto il risultato del gi- cio l’atleta e questo non è Jonas, ex snowboarder, Australia 0 2 1 3
termine della quale va a gante, quanto il fatto che il mio lavoro». Tonetti: «Mi oggi disegnatore di
nel ricordarlo: «Mi si è venuto a sapere che parlare con i genitori nel giro di pochi anni sia- è difficile parlare per tutta fumetti. «Ha fatto delle Slovenia 0 1 0 1
manca moltissimo e la Vonn prima della gara Alan e Laura, arrivati a no quasi del tutto evapo- la squadra». Tra Borsotti e tute speciali sia da sci che Finlandia 0 0 3 3
spero che da lassù del superG di sabato, in PyeongChang apposta rate due squadre: quella di De Aliprandini colpiti da da snowboard, con Ester Spagna 0 0 2 2
possa guardarmi», cui partiva favorita ma per sostenerla. Era velocità che ancora c’è ma infortuni, da sotto non ar- in versione supereroe. Kazakistan 0 0 1 1
aveva detto, lanciando ha mancato il podio stato il nonno a non riesce a esprimersi, e riva nessuno. E il deserto, Siamo una famiglia Liechtenstein 0 0 1 1
anche l’hashtag finendo sesta, ha sparso insegnare a Lindsey a questa. che in questo momento si tuttofare: il fratello fa le
#allformyGrandpa. Ma le ceneri del nonno sulla sciare. Le cause sono molte e estende anche allo slalom, tute, la sorella vince la (*) = atleti olimpici
non è tutto, perché ieri pista innevata coreana. ©RIPRODUZIONE RISERVATA diverse tra loro. Innerho- si amplia. gara e io scrivo la dalla Russia
fer accusa il fatto che ab- ©RIPRODUZIONE RISERVATA canzone».
34 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

SCI DI FONDO

Azzurri in zona medaglie per due frazioni e mezza, poi cedono alle squadre più forti
Il capo allenatore Chenetti prende tempo per decidere sui nomi da schierare mercoledì

TEAM SPRINT
DUBBI DI FONDO
Ieri settimo posto per la staffetta: eccellente
prestazione di De Fabiani, però resta ancora
Noeckler in pole per far coppia con Pellegrino
di Alberto Dolfin che aveva previsto la gara sciogliere le ultime riserve
BIATHLON PYEONGCHANG come un test in vista di mer- e soltanto oggi verrà comu-

«M
coledì. Il 29enne altoatesino nicata la decisione ufficiale.
FOURCADE agari la però, ha ammesso di non Anche se dalle dichiarazio-
FA POKER team aver preparato mentalmen- ni lasciate qualche ora pri-
sprint te la prova, al punto da ri- ma da Pellegrino, la que-
AL FOTOFINISH non la fa schiare persino di perdere stione sembrerebbe chiu-
neanche Pellegrino». Chic- la partenza per aver sbaglia- sa. «Il dubbio a mio pare-
co scherza su se stesso in to la tuta da gara. Segnali re non c’è, la scelta di Didi
(a.d.) Non sono terza persona, al termine che non hanno fatto pia- è la conseguenza logica di
bastati 15 km e della staffetta che ha visto cere allo staff azzurro, che un percorso. Io credo molto
quattro poligoni a l’Italia in zona medaglie per ieri gli ha fatto fare un altro in lui e anche nel suo poten-
evitare il fotofinish due e frazioni e mezzo, pri- test nel tardo pomeriggio ziale attuale - ha dichiarato
nella mass start ma di scivolare dietro alle per valutarne la condizio- il 27enne di Nus - Lo vedo
maschile. E a super potenze e chiudere ne. «Solo se mi sento davve- tutti i giorni perché scia-
renderlo ancora più settima. Ma il tema che tie- ro in forma, la farò», aveva mo assieme,
incerto è stato che ne banco è chi affiancherà il dichiarato Noeckler vener- l’ho visto far le
persino il vincitore fresco vicecampione olim- dì. Di contro, Francesco De prove e so che
finale, Martin pico della sprint individua- Fabiani, l’unica alternativa sta bene. L’in- «Credo in lui»
Fourcade, era le nella prova di coppia di plausibile, ieri è stato super- cidente di per- Federico
convinto di essere mercoledì in cui l’Italia fa lativo in staffetta (seppur in corso dell’altro
stato beffato da sogni d’oro. E come non do- tecnica classica), mostran- giorno è sta-
spinge per
Simon Schempp: vrebbe, dato che negli ulti- do una forma che gli ha per- to un qualco- il compagno
l’istantanea ha dato mi quattro anni la premia- messo di staccare gente del sa che poteva di sempre
però ragione al ta ditta Noeckler-Pellegri- calibro del norvegese Sun- essere evita-
fuoriclasse francese no non è mai scesa dal po- dby e del francese Manificat to sicuramen-
perché la punta del dio tra Coppa del Mondo e nella seconda frazione. Ciò te, però ormai
suo scarpone Mondiali, vincendo l’unico che è piaciuto a Chenetti è abbiamo già voltato pagina.
sinistro era davanti appuntamento di quest’in- stata proprio la sua tenu- Dopodiché, è meglio che
a quello destro del verno a Dresda a metà gen- ta su di un circuito molto pensi alle mie di gambe più
tedesco. Quarto oro naio. duro, mentre lo spaventa il che quelle degli altri: visto
olimpico in carriera In un mese però tutte le fatto che il 23enne di Gres- quanto andavano i nostri
per Fourcade, primo certezze sembrano crol- soney si troverebbe a do- rivali, mercoledì ci sarà da
nella mass start. late, soprattutto per le ul- ver esordire in questo for- lottare, ma anche da diver-
Azzurri lontani: time performance sotto- mat proprio nel momen- tirsi».
17° Hofer e 18° tono di Dietmar Noeckler to più delicato. «Sono pre- Ieri, lo spauracchio
Windisch. nelle due apparizioni indi- occupato da non aver mai Johannes Klaebo ha chiu-
viduali olimpiche: 37° nel- fatto una team sprint in vita so in maniera trionfale la
lo skiathlon, ritirato dopo mia è ciò è un punto a mio staffetta norvegese, rega-
pochi chilometri nella 15 sfavore – ha ammesso De landosi il secondo oro dei
km a tecnica libera. È sta- Fabiani – Ci sono tanti pro Giochi dopo quello della
ta proprio la contropre- e contro da mettere sulla bi- sprint. Chicco vuole sot-
stazione di quest’ultimo a lancia». trargli il terzo, chiunque
mettere in allarme il capo Nella serata di ieri c’è sta- sia a passargli il testimone.
allenatore Sepp Chenetti, ta una lunga riunione per ©RIPRODUZIONE RISERVATA Francesco De Fabiani, 24 anni, davanti al francese Manificat nella staffetta di ieri LAPRESSE

UN PARERE ILLUSTRE

L’olimpionico ricorda il suo caso ai Mondiali 2005


ZORZI “VEDE” DE FABIANI
di Fulvio Solms Proprio niente in comune? ni, assieme a Pellegrino? «Sì, mi fa sentire com-
INVIATO «In comune abbiamo l’a- « È normale sceglie- pleto. Poi mi do da fare an-
A PYEONGCHANG drenalina per questa specia- re all’ultimo momento. Io che per conto mio tra sfi-
lità - dice Zorzi, che oggi è al- ai Mondiali di Obersdorf de in bici, gran fondo, al-
Cristian Zorzi, il capostipi- lenatore federale quando c’è 2005 seppi il giorno prima pinismo. Ho sempre ama-
te italiano di quell’ossimo- attività, e per il resto dell’an- che non avrei corso in cop- to tutti gli sport invernali:
ro sportivo che è la Sprint no finanziere - La Sprint è pia con Di Centa ma con prima di arrivare al fon-
dello sci di fon- stressante, ti logora tra ri- Schwienbacher. La scel- do sono passato da disce-
do, ha in Fede- scaldamento e gare, per cui ta deve fondarsi sulle con- sa, salto, biathlon, slittino,
rico Pellegri- hai due modi di affrontarla: dizioni di forma e sulla pi- hockey».
«Noeckler è no un suo ere- il mio che era esuberante e sta. De Fabiani è più una si- L’Olimpiade è il suo par-
tipo da Sprint de, per quanto pieno di slanci, o il suo che è curezza, Noeckler è più un co giochi.
ma lui ora i due siano agli fatto di metodo e di applica- tipo da Sprint. Ma su una «Bella, e quando vince
antipodi. Tan- zione. La Sprint però è come neve lenta come questa po- qualcuno dei nostri come
dà sicurezza to “Zorro” era la moto: una cosa scomoda, trebbe essere utile avere le la Fontana o la Moioli mi
maggiore» istintivo, im- viaggi col vento in faccia ma caratteristiche buone per la viene da ripensare all’o-
prevedibile e una volta che l’hai provata distanza». ro della staffetta a Torino
fantastista in non la lasci più». Lei ha lasciato l’attività 2006: in quella medaglia c’è
gara, guasco- Il problema di attualità agonistica ma prova i ma- qualcosa di irreale, che rie-
ne e showman dopo, quan- ora è un altro: chi prenderà teriali per la squadra: un sci a comprendere davvero
to “Pelle” è serio e serioso, il vento in faccia mercole- modo per sentirsi ancora solo molto tempo dopo».
Cristian Zorzi, 45 anni, festeggiato in occasione di una delle sue vittorie in Coppa del Mondo ANSA riflessivo, programmatore. dì tra Noeckler e De Fabia- in attività. ©RIPRODUZIONE RISERVATA
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 35
IL CASO

Positivo Krushelnitskiy, il marito della “più bella dei Giochi” RISULTATI E PROGRAMMA

DOPING RUSSIA GLI AZZURRI


DEL CURLING
SENZA PACE
di Alberto Dolfin
ANCORA KO
Finali
BIATHLON - Mass Start U
1. Fourcade (Fra) 35:47.3 (2)
GANGNEUNG Meldonium: perderà 2. Schempp (Ger) s.t. (1)

C
3. Svendsen (Nor) a 11.2 (2)
omunque vada, in
Russia cercheranno il bronzo del curling 4. Lesser (Ger) a 11.6 (2), 5.
Doll (Ger) a 18.8 (1), 6.
di dimenticarsi in fret- Eberhard (Aut) a 30.7 (3)...
ta questa Olimpiade. Wada dal 1° gennaio 2016. E’ aumenterebbe la resistenza e 17. WINDISCH a 1:20.4 (4), 18.
Dopo il lungo braccio di fer- Aleksandr Krushelnitskiy, 25 influirebbe poco in questa di- HOFER a 1:20.4 (4).
ro con il Cio e la partecipazio- anni, di San Pietroburgo. Per- sciplina. Krushelnitskiy par-
ne a ranghi ridotti sotto ban- derebbe il bronzo vinto con la la di contaminazione di una FREESTYLE - Slope U
diera olimpica per i problemi moglie Anastasia Bryzgalova, bevanda da parte di un suo 1. Braaten (Nor) 95.00
pregressi di doping, un nuovo incoronata da molti quale la compagno, non selezionato 2. Goepper (Usa) 93.60
caso scuote Mosca. Uno degli più bella dei Giochi sudcore- per PyeongChang, durante 3. Beaulieu (Can) 92.40
Olympic Athletes from Russia ani. Lo sport? Il curling. E qui il ritiro preolimpico in Giap- 4. Woods (Gbr) 91.00, 5.
è stato trovato positivo al mel- sorgono i sospetti dalla parte pone. Oggi le controanalisi. Harle (Can) 90.00, 6. McEa-
donium, nella lista nera della russa, visto che il meldonium ©RIPRODUZIONE RISERVATA Alexander Krushelnitskiy con la moglie Anastasia ANSA chran (Can) 89.40. Amos Mosaner, 22 anni

PATTINAGGIO - 500 D
1. Kodaira (Jap) 36.94 12.05 CURLING: Donne
2. Lee Sang-Hwa (Cds) a 0.39
3. Erbanova (Cec) a 0.40

12.15 BOB A DUE: Uomini
(3ª e 4ª manche)
4. Herzog (Aut) a 0.57, 5.
Bowe (Usa) a 0.59, 6. Ter

12.53 PATTINAGGIO: 500 U
13.10 HOCKEY: Donne
Mors (Ola) a 0.59... 26. DAL- (semifinale: Can-Oar)
DOSSI a 2.34, 29. BETTRONE 13.30 SALTO: A squadre
a 2.58. (1° round)

SCI - Gigante U

14.36 SALTO: A squadre

1. Hirscher (Aut) 2:18.04 Programma - Domani


2. Kristoffersen (Nor) a 1.27 1.05 CURLING: Uomini
3. Pinturault (Fra) a 1.31 (Ita-Sve)
4. Kranjec (Slo) a 1.73, 5. Fa-
nara (Fra) a 1.79, 6. Muf-

2.00 PATTINAGGIO FIGURA
Danza (libero)
fat-Jeandet (Fra) 1.81... 13.
MOELGG a 3.00, 14. EISATH

3.18 FREESTYLE: Halfpipe D
4.10 HOCKEY: Uomini
a 3.14; rit. De ALIPRANDINI e (barrage: Usa-Svc)
TONETTI. 5.00 FREESTYLE: Halfpipe U
(qualificazioni)
SCI DI FONDO - 4x10km U 6.05 CURLING: Donne
1. Norvegia 1h33:04.9 8.40 HOCKEY: Uomini
(Toenseth, Sundby, Krueger, (barrage: Slo-Nor)
Klaebo) 11.00 COMBINATA NORDICA
2. Oar a 9.4 LH/10 km (salto)
3. Francia a 36.9 11.00 SHORT TRACK: 1000 D
4. Finlandia a 1:40.5, 5. Sve- (batterie)
zia a 2:05.6, 6. Germania a 11.45 SHORT TRACK: 500 U
2:08.2, 7. ITALIA (Rastelli, De (batterie)
Fabiani, Salvadori, Pellegrino 12.05 CURLING: Uomini
a 2:35.2). (Ita-Nor)

Qualificazioni

12.15 BIATHLON: Staffetta
mista
BOB A DUE - Uomini (dopo 2
manche) 1. Germania I 1:38.39,

12.29 SHORT TRACK
Staffetta 3000 D (finale)
2. Canada I a 0.10, 3. Germania 12.50 BOB A DUE: Donne
II a 0.19. (1ª e 2ª manche)
CURLING - Uomini (7ª sessio- 13.10 HOCKEY: Uomini (due
ne) Nor-Dan 10-8, Jap-Usa 8-2, barrage: Fin-Cds,Svi-Ger)
Svi-Can 8-6, Sve-Jap 11-4, Dan-
Cds 9-8, Gran Bretagna-Italia

13.45 COMBINATA NORDICA
LH/10 km (fondo)
7-6 (all’extra end), Nor-Usa 8-5.
Classifica: Svezia 6-0; Canada, Azzurri in gara - Oggi
Svizzera 4-2; Gran Bretagna, CURLING - Ore 6.05, Uomini:
Giappone, Norvegia 3-3; Dani- Corea del Sud-Italia
marca, ITALIA, Usa 2-4; Corea PATTINAGGIO - Ore 12.00, In-
del Sud 1-5. Donne (7ª sessione) seguimento a squadre D: Italia.
Sve-Gbr 8-6, Can-Svi 10-8, Cds- Ore 12.53, 500 U: Nenzi
Cin 12-5. Classifica: Svezia 5-0; PATTINAGGIO FIGURA - Ore
Giappone, Corea del Sud 4-1; 2.00, Danza: Cappellini-Lanot-
Gran Bretagna, Cina 3-3; Cana- te, Guignard-Fabbri
da, Usa 2-3; Danimarca, Oar, SALTO - 13.30, A squadre: Italia
Svizzera 1-4. (Bresadola, Cecon, Colloredo,
HOCKEY GHIACCIO - Uomini Insam)
(3ª giornata) Girone A: Cec-Svi
4-1, Can-Cds 4-0. Classifica: Azzurri in gara - Domani
Rep. Ceca 8; Canada 7; Svizzera BIATHLON - Ore 12.15, Staffet-
3; Corea 0.. Girone C: Ger-Nor 2-1, ta mista: Vittozzi, Wierer, Hofer,
Sve-Fin 3-1. Classifica: Svezia 9; Windisch.
Finlandia 6; Germania 2; Norve- CURLING - Ore 1.05, Uomini:
gia 1. Italia-Svezia. Ore 12.05, Uomini:
Norvegia-Italia.
Programma - Oggi COMBINATA NORDICA- Ore
1.05 CURLING: Donne 11.00 e 13.45, LH/10 km: Pittin,
2.00 FREESTYLE: Halfpipe D Runggaldier, Kostner, Buzzi
(qualificazioni) PATTINAGGIO FIGURA - Ore
2.00 PATTINAGGIO FIGURA 2.00, Danza: Cappellini-Lanot-
Danza (corto) te, Guignard-Fabbri
2.00 SNOWBOARD: Big Air D SHORT TRACK - 11.00, 1000 D:
(batterie) Fontana, Mascitto. 11,45, 1500
5.10 HOCKEY: Donne U: Confortola. 12.29, Staffetta
(semifinale: Usa-Fin) 3000 metri D: Italia
6.05 CURLING: Uomini
(Cds-Ita) In Tv
12.00 PATTINAGGIO Diretta Eurosport (dtt Mediaset
Inseguimento sq. D (qt) Premium) Rai 2 e RaiSport.
36 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO
BASKET LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

COPPA ITALIA

A Firenze la Fiat compie un miracolo di carattere e di gioco PALLAVOLO

trascinata da Poeta in regia. Alla Leonessa non basta Landry Coppa Italia vecchio

TORINO
e nuovo stile: il Novara
batte Conegliano
EGONU&PICCI

DA FAVOLA
UN’ALTRA
GRANDE GIOIA

Dimentica tutti i problemi,


sovverte ogni pronostico
batte Brescia e conquista
il primo trofeo della sua
storia. Decide Vujacic a -2”

Giuseppe Poeta, 32
anni, alza la Coppa
Italia vinta da
Torino CIAMILLO

SERIE A2 Cristina Chirichella in attacco GALBIATI-RUBIN

VIRTUS ROMA
A VALANGA CONEGLIANO 1 stati gli interventi di Santarelli
dalla panchina per cambia-
SU NAPOLI NOVARA 3 re le cose. La prima spallata
la dà una super Egonu (non
SERIE A2 (22ª g. ) (17-25 25-14 21-25 23-25) eccezionale la sua prova, ma
EST: Treviso-Trieste 83- IMOCO CONEGLIANO: Wolosz 1, sempre importante, votata
63, Montegranaro-Jesi Bricio 14, Danesi 6, Fabris 19, Hill mvp), poi la mossa tattica di
78-72, Udine-Verona 16, Melandri, De Gennaro (L), De Barbolini che inserisce Va-
80-73 d1ts, Mantova-Pia- Kruijf 6, Nicoletti 1, Folie 1, Bechis, silantonaki al posto della re-
cenza 79-72, Roseto-Ber- Cella. Non entrate: Lee, Fiori. All. gista Skorupa e con la sua al-
gamo 94-85, Orzinuo- Santarelli. tezza la greca fa la differenza
v i - Fe r r a r a 8 5 - 9 5 , IGOR GORGONZOLA NOVARA: a muro ed anche in attacco.
Ravenna-Forlì 68-67; oggi Piccinini, Gibbemeyer, Skorupa, Sorpresa in avvio del se-
ore 20.30 Fortitudo Bolo- Plak 13, Chirichella 9, Egonu 25, condo set. Il tecnico dell’I-
gna-Imola. Sansonna (L), Enright 10, Vasilan- moco si gioca la carta Rapha-
Classifica: Fortitudo Bo- tonaki 3,Bonifacio ela Folie assen-
logna*, Trieste 32; Udine, 2, Zannoni. Non te da fine otto-
Treviso, Montegranaro 28; entrate: Camera. Paola top bre, bloccata tre
Ravenna, Verona 26; Fer- All. Barbolini. mesi da una fa-
ner 5,5, Traini 5,5, M. Vitali 6,5, no tenuto i nervi, la lucidità Landry, Garrett e Luca Vita- rara, Mantova 24; Imola*, ARBITRI:Saltalip-
scorer con
scite plantare.
TORINO 69 Moss 5,5, Sacchetti 6,5; Diana Jesi 22; Forlì 18; Piacenza pi, Santi. Spetta- 25 punti,
ha fatto la differenza e pure li riaccendono la sfida con i Il suo innesto
BRESCIA 67 5,5. un cartello, «con scritto smi- tiri da tre. 16; Orzinuovi, Roseto , tori: 5007, Durata la mossa dà una scossa
Il migliore: Vujacic le» come ha rivelato lo stesso Si decide tutto negli ulti- Bergamo 8. set: 21’, 21’, 27’, 28’ Vasilantonaki al sestetto ve-
(11-14, 28-31, 53-56, 69-67) La chiave: Gli errori sul finale nei Galbiati a fine gara. «Perché mi 10’’: l’errore di Luca Vita- OVEST: sabato Lati- neto che regi-
FIAT TORINO: Blue 11 (3/5, 1/2, 2 tiri liberi di Hunt sfilano la Coppa quando non abbiamo sorri- li, il recupero di Washington na-Eurobasket Rm 68-70, di Carlo Selli stra la ricezio-
r.), Garrett 16 (2/10, 4/9, 4 r.), Italia dalle mani di Brescia. so, non siamo riusciti a fare ed il passaggio a Vujajic per il Trapani-Casale M. 88-74; BOLOGNA ne e permette
Boungou Colo 11 (1/2, 3/7, 2 r.), niente. La partita non è sta- facile contropiede del 69-67 ieri Treviglio-Cagliari 91- a Wolosz di gestire con bra-
Washington 10 (2/5, 2/5, 7 r.), di Francesca Bandinelli ta il massimo della bellezza. a -2”.L’errore finale è di Moss: 84, Virtus Rm-Napoli La Coppa Italia femmini- vura ed equilibrio le sue po-
Mbakwe 1 (0/3, 5 r.), Vujacic 7 FIRENZE Abbiamo vinto un trofeo che la sirena suona e Torino fe- 93-68, Tortona-Rieti le 2018 è di Novara. È un at- tenti attaccanti di banda, Hill

U
(2/3, 0/3, 4 r.), Poeta 7 (2/3, 1/5, nessuno ci toglierà, ma ora ci steggia. 74-78 d1ts, Agrigen- tacco dell’olandese Celeste e Bricio. Novara perde la sua
2 r.), Mazzola 6 (1/4, 1/1, 11 r.), Jones n trofeo, il primo aspettano 11 finali per rien- Gli ex Lakers, Vander Blue to-Scafati 82-79, Sie- Plak a chiudere il match. La sicurezza e non riesce a rea-
0 (0/2, 0/1), Mittica ne, Tourè ne, della storia, costru- trare in zona play off». (eletto molto discutibilmen- na-Biella 90-75, Reggio città piemontese festeggia il gire, anche perché De Gen-
Akoua ne. All. Galbiati. ito in appena 13 te miglior giocatore della C.-Legnano 75-61. terzo trionfo in questo trofeo naro si esalta in difesa. Nel
GERMANI BRESCIA: Moore 2 giorni. Sì, perché BOTTA E RISPO- manifestazio- Classifica: Casale M. 34; della sua storia (il primo con terzo Novara parte forte, l’I-
(1/2, 0/3, 5 r.), Hunt 6 (2/5, 6 r.), Torino in queste settimane STA. E’ stato ne) e Vujacic Biella, Scafati 28; Legna- l’Asystel, l’altro nel 2015). Vit- moco rimonta. Il quarto set
L. Vitali 5 (0/4, 1/4, 6 r.), Landry 22 ne ha viste di tutti i colori: il un botta e ri- Coach Galbiati: non sono sta- no*, Tortona 26; Trapani, toria firmata da tutta la squa- è stato il più combattuto, il
(2/9, 5/10, 9 r.), Moss 2 (1/2, 0/3, ribaltone tecnico prima con sposta conti- ti a guardare: i Reggio C. 24; Agrigento, dra. Vittoria di Massimo Bar- punteggio è stato in mano
5 r.), Ortner 4 (2/3), Traini 0 (0/1 il divorzio da Banchi, la breve nuo; Germani
«Il segreto? Rieti 22; Eurobasket Rm, bolini che si aggiudica per la prima a Novara (avanti 15-
riflettori non se
da tre, 2 r.), M. Vitali 14 (3/8 da tre, parentesi di Recalcati e quin- Brescia sempre Abbiamo li sono mai tol- Latina, Cagliari 20; Trevi- settima volta il torneo. Dicia- 11) poi l’innesto di De Kru-
3 r.), Sacchetti 12 (0/1, 3/4, 2 r.), di la gestione di Galbiati; uno avanti, con un sempre ti di dosso, fin glio, Siena 18; Virtus Rm mo subito che tecnicamente ijf ha permesso all’Imoco di
Mastellari ne, Veronesi ne, Fall ne. spogliatoio che sembrava di- distacco mas- sorriso» dall’inizio. Su 14, Napoli* 6 *Una parti- non è stata una bellissima fi- illudere i suoi tanti tifosi di
All. Diana. viso; il miglior giocatore, Pat- simo di 3 pun- questo titolo ta in meno nale. Vuoi per la posta in pa- poter rinviare la decisione al
ARBITRI: Lanzarini, Lo Guzzo, terson, che all’arrivo di Blue, ti per quar- tanto inaspet- lio o forse per i tanti scontri quinto. Invece in un finale in
Baldini 6 ha smesso di farsi vedere. Ma to sempre, dal tato ci hanno A1 DONNE (18ª g.): Luc- diretti di questa stagione che cui le squadre hanno mostra-
NOTE - Tiri liberi: Fiat Torino 7/9, ieri, incredibilmente, è arri- primo all’ultimo. Torino ri- impresso il loro nome. Sa- ca-Venezia 50-66, Batti- hanno permesso ai due tec- to la fatica di due giornate in-
Germani Brescia 15/22. Perc. tiro: vata la conquista della pri- esce a passare solo a 4’ 20” sha, che negli anni vissuti a paglia-Ragusa 60-72, nici di studiare bene le avver- tense è stata dell’Igor la zam-
Fiat Torino 25/70 (12/33 da tre, ma Coppa Italia della storia dalla fine, con una tripla di L.A. era solito parlare in pan- VIgarano-S. Martino 53- sarie, le due regine del nostro pata vincente. In precedenza
31 rd, 13 ro), Germani Brescia del club. Una delle sorprese Poeta che, pur recentemen- china in italiano con Kobe 65, Schio-Broni 88-43, volley femminile attuale han- San Giovanni in Marignano
20/59 (12/33 da tre, 28 rd, 11 ro). più grandi degli ultimi anni . te operato al setto nasale e Bryant, si è fatto vedere al Torino-Napoli 54-69. no alternato grandi giocate aveva vinto la Coppa Italia di
Pagelle - TORINO - Boungou Colo La Fiat dunque succe- con il solito polpaccio fa- momento giusto, cancel- Classifica: Schio 32; Ve- ad errori. A battendo in finale Mondo-
7, Garrett 7 , Vujacic 7,5, Poeta 7, de a Milano nell’albo d’oro sciato, firma il sorpasso. Poi lando le fatiche di Michele nezia 28; Ragusa, Napoli Novara ha dominato il pri- vì per 3-1.
Washington 7,5, Jones 6, Mazzo- e finalmente sorride. L’ur- a decidere sono gli errori e Vitali (con Landry, il trasci- 22; Lucca 20; S.Martino mo set chiuso 25-17. La re- ©RIPRODUZIONE RISERVATA
la 6.5, Mbakwe 5, Blue 7; Galbia- lo di Washington al suono le triple: Mazzola trasforma natore di Brescia) mettendo 18; Broni 14; Torino 12; Vi- gista polacca di Conegliano, ALBO D’ORO RECENTE - 2015
ti 8. - BRESCIA: Moore 5,5, Hunt della sirena è di quelli desti- un rimbalzo offensivo in ca- in un angolo la Leonessa. garano 10; Battipaglia 2. Wolosz è andata presto in Novara, 2016 Bergamo, 2017
5,5, L. Vitali 5,5, Landry 6,5, Ort- nati a restarti dentro. Han- nestro rimediando fallo, poi ©RIPRODUZIONE RISERVATA confusione e non sono ba- Conegliano, 2018 Novara.
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
PALLAVOLO CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 37
SUPERLEGA

Oltre 5.000 spettatori al PalaPanini per la classica sfida con la Diatec SUPERLEGA
Bellissima partita, l’Azimut rischia anche Ngapeth ma cede allo sprint 23ª giornata

LORENZETTI
Modena-Trento  2-3
Civitanova-Verona  3-0
Piacenza-Sora  3-1
Latina-Monza  1-3
Castellana-Perugia  0-3
Milano-Padova  3-1
Vibo-Ravenna0-3

DOMA MODENA
Squadra Pt G V P Sv Sp
Perugia 63 23 21 2 63 13
Civitanova 56 23 19 4 60 23
Modena 52 23 17 6 61 27
Trento 44 23 16 7 52 39
Verona 42 23 15 8 50 37
Milano 40 23 13 10 50 38
Piacenza 38 23 14 9 49 43
MODENA  2 Ravenna 38 23 13 10 45 40
AL PALAFLORIO
TRENTO  3 Padova 33 23 10 12 41 44
Monza 25 23 8 15 36 52
(28-26, 26-28, 22-25, 25-17,
13-15)
LA CAPOLISTA Latina 22 23 6 17 35 53

AZIMUT MODENA: Bruno 3, Ar- PERUGIA PASSA Vibo V. 13 23 4 19 26 64


Castellana 10 23 3 20 17 65
genta 13, Swan Ngapeth 9, Urnaut CON BEN 16 ACE
22,Mazzone 10, Holt 9, Rossini (L), Sora 7 23 2 1 17 65
Earvin Ngapeth 7, Pinali 1, Van Gar- Prossimo turno - Mercole-
deren 1. Non entrati: Franciskovic,
CASTELLANA  0 dì: (ore 20.30) Padova-Civi-
Marra, Tosi. Allenatore: Stoytchev. PERUGIA3 tanova, Ravenna-Modena,
DIATEC TRENTINO: Giannelli 8, Monza-Piacenza, Trento-Vi-
Kovacevic 23, Vettori 16, Lanza 21, (21-25, 18-25, 12-25) bo, Perugia-Latina, Vero-
Kozarmenik 8, Carbonera 13, De BCC CASTELLANA GROTTE: na-Milano. Giovedi (ore
Pandis (L), Chiappa (L), Hoag, Paris 1, Cazzaniga 9, De Togni 3, 20.30): Sora-Castellana
Zingel, Teppan, Covuto, Partenio. Ferraro 1, Hebda 3, Moreira 9, Ca- Grotte.
Non entrati: Bonifante. Allenato- vaccini (libero), Rossatti 6, Zauli.
re: Lorenzetti. Non entrati: Tzioumakas, Ferreira
ARBITRI: Vagni, Rapisarda. Dura- Costa, Canuto, Pace (libero), Gar-
ta set: 37’, 34’, 27’, 30’, 19. Spetta- nica. All. Lorizio SERIE A2
tori: 5.111. SIR SAFETY CONAD PERUGIA:
La chiave: la panchina lunga della De Cecco 2, Atanasijevic 14, Ricci
Diatec. 6, Anzani 6, Zaytsev 13, Russell 8,
ROMA RALLENTA
Il migliore: Uros Kovacecic, svez-
zato da Modena, diventato gioca- Nel festival degli ex brilla Kovacevic, che Colaci (libero), Cesarini (libero),
Della Lunga, Shaw 1, Andric, Siiri- MA AUMENTA
tore vero a Trento. Sempre con la 2, Berger. Non entrati: Podra- IL VANTAGGIO (+4)
Lorenzetti in panchina, però trascina Trento ad un successo prestigioso scanin. All. Bernardi.
ARBITRI: Cerra e Zanussi.
SPOLETO  2
di Stefano Ferrari
MODENA BARI - La capolista Sir ROMA3

V
Uros Kovacevic, 24 anni, uno dei grandi ex della partita, contro il muro modenese al PalaPanini AZIMUT Safety Perugia non si
ince Trento dopo distrae e fa il pieno (25-16, 27-25, 21-25, 22-25,
due ore e mezza agevolmente al 13-15)
di gioco, Modena quemila spettatori massimi il primo set, insuperabile a a muro Trento che, quando Quinto parziale punto PalaFlorio, uscendo MONINI SPOLETO: Corvetta 1,
che parte incerot- consentiti dal regolamento muro, con Urnaut e Argen- non le prende sulla rete, le su punto, come ai bei tem- trionfatrice come aveva Galliani 21, Zamagni 11, Raic 28,
tata e chiude con i big, non ri- del tempio del volley, santi- ta, recuperato all’ultimo, che alza dal flex e vince un par- pi, prima del doppio domi- fatto nella Coppa Italia Mariano 8, Van Berkel 4, Di Renzo
esce ad uscire dalla sindrome ficato da tutti i protagonisti stampano qui e là, senza con- ziale impossibile rimontan- nio Perugia-Civitanova, con recente. Il servizio è (L), Bari (L), Bertoli 4, Agostini,
quinto set, questa volta per- in campo, alcuni incerotta- tare che Vettori e Lanza pic- do quattro punti e vincendo il vero Ngapeth che comin- stato uno dei fattori Cubito, Costanzi 3. Non entrati:
dendolo pure, a Lorenzetti ti (Urnaut e Ervin Ngapeth), chiano come fabbri: si rifa- di tre, parziale di 9-2, pazze- cia a mulinare punti dapper- determinanti, che Segoni, Katalan. All. Monti.
riesce la sua vendetta dolce, altri iper-motivati (Vettori e ranno nella seconda parti- sco. tutto, vedasi un attacco per hanno indirizzato la CERAMICA SCARABEO GCF
ma dura. Partita bellissima, Kovacevic, ex al veleno), nel- ta quando solo il “piccolo” Quarto set, il vero Ngapeth il 5-5 da posto 4 impossibi- partita dalla parte degli ROMA: Zoppellari 3, Tiozzo 13,
quasi d’altri tempi per impre- la tattica esasperata di Rado Ngapeth tiene a galla Mode- sale in campo e siede subito le per chiunque, tranne che umbri. Addirittura 16 gli Pollock 12, Padura Diaz 23, Snip-
vedibilità, forza dei protago- Stoychev che con Trento ha na, pestata sotto i colpi di una sul trono: due ace, due muri, per Monsieur Magique. ace messi a segno da pe 20, Franceschini 7, Saturnino
nisti, sfide nelle sfide, nume- più volte conquistato il mon- Diatec irrefrenabile. Modena vola, Trento crolla Ma Modena, che si era Perugia (5 per Russell, 4 (L), Fantini, Rau, Romiti (L), Sa-
ro di ex in campo ed in pan- do e nella scanzonata super Un’ora e un quarto per due psicologicamente dopo ave- immaginata una bella sto- a testa per Zaytsev ed cripanti. Non entrati: Losco. All.
china. professionalità del mago del set, 108 punti, pochi quelli re tentato di “tenere”,l’Azimut ria, picchia contro la furia di Atanasijevic) che ha Spanakis. Durata set: 25’, 37’, 31’,
Modena e Trento, che se buon senso Angelo Lorenzet- non provocati. Terza parti- lascia solo le briciole ad un Kovacevic che sale in catte- dominato in lungo e in 34’, 23’; tot: 150’.
le sono date e suonate per un ti, capace di recuperare dai ta, match nel match: Trento Trento irriconoscibile che, dra, non guarda in faccia al largo.Ottima la prova di La Scarabeo Roma
lustro, se le danno e se la suo- pezzetti sparsi di una squa- parte forte, Modena recupe- dal 22-15 per i gialloblu pen- suo passato, piazza due pal- Zaytsev, autore di 13 rallenta, ma rimontando
nano per cinque set, in un Pa- dra che romperà le scatole a ra, cala il “cigno” Swan, sale in sa chiaramente al tie break: loni a terra che allungano il punti, con il 61% in dallo 0-2 a Spoleto
laPanini che supera abbon- tutti fino maggio. campo il fratello, Urnaut pic- chiude Urnaut con un set che gap e chiude i conti. ricezione e il 60% in riesce a vincere al
dantemente il limite dei cin- Modena super per tutto chia, ma Vettori di più: sale dire rabbioso è poco. ©RIPRODUZIONE RISERVATA attacco tie-break dopo due ore e
mezza di partita e
allunga in classifica. Ora
ha 4 punti di margine su
CIVITANOVA, MILANO E RAVENNA FANNO IL PIENO, LATINA PERDE ANCHE CON MONZA Bergamo, Sante Croce e
Tuscania. «Oggi sono
andati in campo degli
Devastante l’opposto sfida grazie al proprio giocando un match uomini, non solo dei
CIVITANOVA  3 LATINA 1 PIACENZA  3
bulgaro Sokolov, autore servizio e conferma il molto altalenante sul professionisti - ha
VERONA  0 di 21 punti ed mvp del MONZA 3 trend positivo stagionale SORA  1 piano del gioco, ma quel commettato il tecnico
match: «Abbiamo contro i pontini. Poco che contava erano i tre Spanakis - Un plauso
(27-25, 25-19, 25-19) sfruttato al meglio tutte (14-25, 26-24, 20-25, 24-26) incisiva in battuta, la (25-12 25-21 21-25 25-22) punti. Ottimo speciale a Padura Diaz
LUBE CIVITANOVA: Sokolov 21, le occasioni – ha detto TAIWAN EXCELLENCE LATINA: formazione di Di Pinto ha WIXO LPR PIACENZA: Bara- l’approccio biancorosso che ha saputo ancora
Candellaro 8, Sander, Marchisio, – Siamo contenti per il Starovic 19, Savani 12, Le Goff 5, palesato i soliti limiti nowicz , Fei 19, Alletti 6, Yosifov che però hanno sofferto una volta trascinare la
Juantorena 10, Stankovic 2, bottino pieno ma Sottile 1, Ishikawa 1, Rossi 4; E. caratteriali. 6, Marshall 16, Clevenot 18, forse troppo il ritorno squadra».
Kovar 7, Grebennikov (L), Chri- ancora di più per la Shoji (L), Maruotti 9, Gitto 1, Cor- GABRIELE CANARI/INFOPRESS Manià (libero 43%), Cottarelli, dei laziali.
stenson 2, Cester 4. Non entra- buona pallavolo teggiani 1, De Angelis, Huang. Non De Martino , Hresko, Giuliani MARCELLO POLLASTRI/INFOPRESS SERIE A2 - 3ª giornata - Pool A
ti: Casadei, Milan, Zhoukouski. espressa. Sono entrati.: Kovac. All. Di Pinto (libero), Kody , Parodi. All. Giu- (promozione) - Bergamo - Santa
MILANO  3
All: Medei. convinto che non è GI GROUP MONZA: Walsh 3, liani Croce 1-3. Spoleto - Scarabeo
VIBO VALENTIA 0
CALZEDONIA VERONA: Pajenk decisivo arrivare primi o Plotnytskyi 17, Beretta 8, Finger PADOVA  1 BIOSÌ INDEXA SORA: Seganov GCF Roma 2-3. Tuscania -
2, Stern 11, Marretta 2, Birarelli secondi in regular 17, Dzavoronok 24, Buti 8; Rizzo 2, Petkovic 21, Caneschi 5, Mat- RAVENNA  3 Emma Villas Siena 3-1 Oggi ore
4, Maar 1, Grozdanov 1, Djuric 3, season ma è (L), K.Shoji, Brunetti. Ne: Terpin, (25-18, 26-24, 24-26, 28-26) tei 4, Rosso 8, Nielsen 12, San- 20.30: Brescia - Grottazzolina.
Spirito 2, Manavinezhad 5, Ja- fondamentale Barone, Langlois, Arasomwan. REVIVRE MILANO: Klinkenberg tucci (libero 12%), Penning, Fey, (12-25, 22-25, 12-25) Classifica: Roma 21, Bergamo,
eschke 6, Pesaresi (L). Non continuare a migliorare All. Falasca 13, Sbertoli 4, Tondo 6, Piano 6, Lucarelli, Duncan, Mauri (libe- CALLIPO VIBO VALENTIA: S.Croce, Tuscania 17, Siena 11,
entrati: Mengozzi, Paolucci, nel proprio gioco». ARBITRI: Frapiccini, Bartolini. Averill 2, Cebulj 29, Fanuli (L), ro 22%), all. Barbiero. Coscione, Lecat 1, Costa 5, Do- Brescia 10, Spoleto 8, Grottaz-
Frigo. All: Grbic. Anche Jiri Kovar è stato Durata set: 21‘, 29‘, 25‘, 30‘. Spet- Schott 2, Perez, Galassi 6. All.: ARBITRI: Simbari e La Micela magala 4, Massari 6, Verhees zolina 4.
ARBITRI: Sobrero e Braico. Du- uno dei migliori: tatori: 1057. Giani. Spettatori: 2583 4, Torchia (L), Patch 3, Felix Jr Pool B - VBC Mondovì - Aurispa
rata set: 30’, 26’, 26’.Spettatori: «L’importante è LATINA – Dopo Trento KIOENE PADOVA: Polo 11, Nelli 4, PIACENZA - La Biosì 4, Izzo, Marra (L), Corrado 1, Alessano 2-3. Gioia del Colle -
3210. vincere, non chi scende anche Monza passa al Balso (L), Travica 2, Volpato 6, Indexa Sora dà il tutto Presta. All. Fronckowiak. Aversa 3-2, Ortona - Reggio Emi-
CIVITANOVA – La Lube in campo – dice lo PalaBianchini. Il sestetto Cirovic 10, Randazzo 16, Premovic per tutto sul campo di BUNGE RAVENNA: Orduna 2, lia 3-2, Cantù - Potenza Picena
fa un sol boccone di schiacciatore – Per noi è di Falasca, trascinato da 14, Koprivica. All.: Baldovin. Piacenza, ma non Marechal 8, Diamantini 8, Bu- 3-0.
Verona e consolida il importante mantenere un sontuoso Dzavoronok ARBITRI: Pozzato e Zavater. Du- basta. La formazione di chegger 19, Poglajen 7, Vitelli 7, Classifica: Alessano, Gioia del
secondo posto in le distanze su Modena» (24 punti, 60% in rata set.: 26’, 31’, 31’, 37’.Spetta- Giuliani si impone con il Marchini (L), Pistolesi, Goi (L), Colle 19, Aversa 16, Ortona 14,
graduatoria. ANDREA BUSIELLO/GIEFFEPRESS attacco e 3 ace), vince la tori: 1.699. punteggio di 3-1 Raffaelli, Gutierrez. All. Soli. Cantù 13, Potenza Picena 9, Reg-
gio Emilia 10, VBC Mondovì 8.
38 CORRIERE DELLO SPORT - STADIO
MOTO LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018

VERSO IL MONDIALE

COSÌ IERI A Buriram conclusa la seconda sessione di test: manca quella LO STOP

SOLO ZARCO in Qatar prima del GP di apertura, diamo i voti a moto e team STONER S’È
S’È INFILATO OPERATO
TRA LE HONDA A UNA SPALLA

COSÌ IERI
1. Pedrosa (Honda)
1.29.781 (giri 78) DANIEL PEDROSA,
2. Zarco (Yamaha) 32 ANNI, CON LA
1.29.867 (47); 3. HONDA SULLA
Crutchlow (Honda) PISTA DI BURIRAM
1.30.064 (81); GETTY Casey
4. Marquez (id.) Stoner
1.30.143 (96); 32 anni
5. Rins (Suzuki)
1.30.178 (66);
6. Miller (Ducati) (p.s.) - La Ducati
1.30.190 (50); dovrà fare a meno di
7. Dovizioso (id.) Casey Stoner come
1.30.192 (58); 8. collaudatore
Nakagami (Honda) perlomeno fino a
1.30.456 (78); dopo l’estate.
9. Rabat (Ducati) Tornato in Australia,
1.30.476 (52); nei giorni scorsi s’è
10. Rossi (Yamaha) sottoposto a un
1.30.511 (70); 11. intervento alla cuffia
Petrucci (Ducati) rotatoria della spalla
1.30.573 (43); 12. destra, che lo
Viñales (Yamaha) affliggeva da tempo
1.30.590 (69); 13. (la spalla
Morbidelli (Honda) continuava a
1.30.648 (71); lussarsi) per una
14. A. Espargaro caduta avvenuta
(Aprilia) 1.30. 701 molti anni fa. Questo
(65); 15. Iannone significherà per lui
(Suzuki) 1.30.718 non poter guidare
(78); 16. Smith per parecchi mesi.
(KTM) 1.30.921 «La riabilitazione
(71); 17. Kallio dopo l’intervento è
(KTM) 1.31.169 molto lunga e non
(84); 18. Redding rivedremo Casey
(Ducati) 1.31.311 sulla Ducati prima di
(63); 19. Luthi settembre», ha
(Honda) 1.31.354 spiegato il team
(81); 20. Bautista manager della
(Ducati) 1.31.486 Ducati, Davide
(37); 21. Syahrin Tardozzi.
(Yamaha) 1.31.537 Probabilmente
(47); 22. Lorenzo rivedremo Stoner in
(Ducati) 1.31.627 pista per la solita

IN POLE
(68); 23. Simeon esibizione al World
Ducati) 1.32.019 Ducati Weekend, dal
(51); 24. Abraham 20 al 22 luglio.
Ducati) 1.32.024
(38)

COMBINATA

C’È LA HONDA
1. Pedrosa (Honda)
1.29.781; 2. Zarco
(Yamaha)
1.29.867; 3.
Marquez (Honda)
1.29.969; 4.
Crutchlow (Honda)
1.30.064; 5. Rins
(Suzuki) 1.30.178
6. Miller (Ducati) di Paolo Scalera none. Un bel po' più lento no sempre stati lì davanti
Con Marquez e Pedrosa ha fatto
I
1.30.185; 7. di Petrucci che è 9° a 0.586. è una conferma.
Dovizioso (Ducati) l secondo test inverna- Meno male che sono
1.30.192; 8. Viñales
(Yamaha)
le dell'anno, a Buriram,
in Thailandia, potreb-
solo test. Ormai ne manca
uno solo, dall'1 al 3 marzo
DUCATI
Anche se a Buriram la Ros-
8
ancora meglio che in Malesia
1.30.274; 9. be lasciare le avversarie in Qatar. Poi ci sarà il GP a sa non è stata impressio-
Petrucci (Ducati)
1.30.367; 10.
di Honda – 1°, 3° e 4° tem-
po con Pedrosa, Marquez
Losail il 18 e inizierà il cam-
pionato. Parlerà la pista.
nante come a Sepang, com-
plessivamente la GP18 è
Promossa anche la Ducati GP18
Nakagami (Honda)
1.30. 456; 11. Rabat
e Crutchlow – confuse. La
migliore Yamaha infatti è HONDA 8,5
stata promossa con am-
pio merito, anche se ieri Lo- Yamaha indietro con l’elettronica
(Ducati) 1.30.476 stata quella di Zarco, del La casa alata è quella che, renzo, perfezionista com'è,
12. Rossi (Yamaha) team satellite Tech3, la mi- apparentemente, si è pre- ha voluto riprovare la GP17
1.30. 511; 13. gliore Suzuki quella di Rins sentata nel miglior stato di sfilandone un esemplare a
Morbidelli (Honda) e la più veloce Ducati quel- forma, quest'anno. È an- Petrucci che ne aveva una ma parte del 2017 Viñal- stazioni sulla distanza che sa misura e fa fatica ad uti-
1.30.648; 14. A. la di Miller, del data bene in nel box. È vero che Jorge es sia andato molto forte sul giro. Positive impressio- lizzarlo nelle pieghe più ac-
Espargaro (Aprilia) team Pramac. Malesia, a Se- ha incontrato un sacco di vincendo tre GP. E ieri si è ni entrambi hanno ricava- centuate.
1.30.701; 15. E gli ufficia- pang, e anco- problemi, ma Dovizioso si lamentato chiedendo ad- to anche dalla nuova care-
Iannone (Suzuki) li? Quelli che La Suzuki ra meglio in è detto soddisfatto, men- dirittura la M1 dell'inizio natura, che sposa gli ultimi KTM S.V.
1.30.718; 16. dovrebbero sembra ok Thailandia. tre addirittura un outsider dell'anno scorso. Vale dal dettami dell'aerodinamica Priva di Pol Espargarò, per
Lorenzo (Ducati) battersi con- In e n t ra m - come Miller - una sola vit- canto suo dice che la M1 è MotoGP. i postumi di una operazio-
1.30.729; 17. tro il campio-
L’Aprilia cerca bi i casi, al di toria, ad Assen, nel 2016 - migliorata, ma che è indie- ne, la KTM si è presentata
Bautista (Ducati) ne del mondo conferme là della pre- ha girato (con la GP17) con tro nello sviluppo dell'elet- APRILIA 6 con il solo Smith coadiu-
1.30.883; 18. Smith uscente che dal motore stazione as- i migliori. tronica e questo potrebbe La casa veneta sta anco- vato dal collaudatore Kal-
(KTM) 1.30.921; 19. ieri è stato l'u- soluta, Magic rallentarla nel passo gara ra lavorando sulla com- lio. Molte sono state le cose
Kallio (KTM) nico ad effet- Marc è stato il YAMAHA 7 a causa del consumo del- parazione fra RS-GP 2017 provate, inclusa una nuova
1.31.169; 20. tuare una si- più veloce sul Forse la Yamaha merite- le gomme. e 2018. Entrambi i pilo- aerodinamica, ma la casa
Redding (Aprilia) mulazione di gara am- passo. Una sola incogni- rebbe di meno, ma sappia- ti, Aleix Espargarò e Red- di Mattighofen è apparsa
1.31.311; 21. Luthi mazza-campionato? Beh, il ta: il rendimento del mo- mo che le gare sono un'al- SUZUKI 6,5 ding, si sono espressi posi- un po' indietro rispetto alle
(Honda) 1.31.354; più veloce è stato Dovizio- tore in condizioni miglio- tra cosa rispetto alle prove. La casa di Hamamatsu me- tivamente sulla pista di Bu- previsioni. Specie a quelle
22. Syharin so, staccato di poco meno ri, perché com'è noto il cal- Piuttosto speriamo che a riterebbe di più ma il voto è riram e sulla guidabilità del che vogliono il munifico
(Yamaha) 1.31.537; di mezzo secondo, 0.411. do smussa l'erogazione. «È Iwata capiscano bene a chi la media fra le buone pre- prototipo, ma si attendono sponsor Red Bull interes-
23. Abraham Viñales è appena dietro di l'unico dubbio che ci dob- delegare lo sviluppo per- stazioni di Rins e quel- conferme sul nuovo moto- sato a ingaggiare Marquez.
(Ducati) 1.31.661; lui. Poi c'è Rossi, 12° tem- biamo togliere - ha detto ché se è vero che è Rossi, le, meno entusiasman- re. Scott sta anche provan- Allo stato attuale delle cose
24. Simeon po a 0.730, mentre Lorenzo Marquez - il telaio è miglio- fra i due, il pilota di mag- ti, di Iannone. C'è da dire do ad utilizzare il coman- la vediamo un po' difficile.
(Ducati) 1.32.019 s’è beccato quasi un secon- rato». E il fatto che anche giore esperienza, è altresì che Andrea si è impegna- do del freno al manubrio BUFFER OVERFLOW
do, 0.948, ed è dietro Ian- Pedrosa e Crutchlow sia- innegabile che nella pri- to più ad analizzare le pre- perché ha piedi di genero- ©RIPRODUZIONE RISERVATA
LUNEDÌ 19 FEBBRAIO 2018
Altri sport CORRIERE DELLO SPORT - STADIO 39
IN BREVE

TENNIS PROGRAMMA TV DI OGGI


CICLISMO ATLETICA

TRIPLO INDOOR FEDERER VINCE RAIUNO RAIDUE


LUTSENKO IN DONATO ANCORA A ROTTERDAM 9.55 Notiziario TG1 7.25 Rubrica Protestantesimo
OMAN, DE LA CRUZ TRICOLORE IL 97º TORNEO 10.00 Attualità Storie Italiane 7.55 Telefilm Streghe
11.05 Rubrica Buono a sapersi 8.35 Telefilm Revenge
NELLA RUTA A 41 ANNI 11.50 Var. La prova del cuoco 10.30 Rubr. TG2 Lavori in corso
13.30 Notiziario TG1 11.00 Attualità I Fatti Vostri
14.00 Gioco Zero e Lode 13.00 Notiziario TG2 Giorno
(R.Q.) IL KAZAKO Anna Bongiorni fa 15.15 Att. La Vita in diretta 14.00 Attualità Detto fatto
LUTSENKO HA VINTO IL 7”27 sui 60 e stacca 16.30 Notiziario TG1 16.40 Telefilm Castle
TOUR DEL SULTANATO il pass per i Mondiali 16.40 Notiziario TG1 Economia 17.25 Tf Madam Secretary
DELL'OMAN MENTRE indoor (Birmingham, 16.50 Att. La Vita in diretta 18.15 Notiz. TG2/TG Sport
18.45 Gioco L’eredità 18.50 Rubr. Magazine Olimpico
Nibali, che era fra i più 2-4 marzo). Per il 20.00Notiziario TG1 19.40 Telefilm N.C.I.S.
accreditati al successo, resto è ancora 20.35 Gioco Soliti ignoti 20.30 Notiziario TG2 - 20.30
ieri non ha migliorato “nonno” Fabrizio Roger 21.25 Telefilm Il commissario 21.00 Att. Elezioni Politiche
l'incolore prestazione di Donato a prendersi la Federer Montalbano Conferenza stampa
23.40 Attualità Che Fuori 23.00 Tf Le regole del delitto
sabato in salita ed è scena agli Assoluti di 36 anni Tempo Che Fa perfetto
rimasto bloccato sulla Ancona. A 41 anni 0.50 Talk show S’è fatta notte 1.15 Rubrica Sorgente di vita
12ª piazza finale a 2'02". vince il triplo con un
Anche in Spagna nella ottimo 16,94, Roger Federer s’è
Ruta del Sol è caduto un malgrado limiti a tre i aggiudicato per la RAITRE RETEQUATTRO
altro favorito: Chris propri tentativi per 3ª volta in carriera
Froome. Nella tappa non affaticare il il torneo di 11.30 Attualità Chi l’ha visto? 7.00 Media shopping
11.55 Notiziario Meteo 3 - TG3 7.30 Telefilm A-Team
finale di 14 km a motore. «Questa Rotterdam, 97º in 12.25 Attualità TG3 Fuori TG 8.35 Telefilm Detective Monk
cronometro ha chiuso 11º vittoria ha un sapore carriera, rifilando 12.45 Attualità Quante Storie 10.40 Rubr. Ricette all’italiana
a 27" dal vincitore De la speciale - dice - un doppio 6-2 a 13.15 Doc. Passato e Presente 11.30 Notiziario TG4 - Meteo.it
14.00 Notiziario TG Regione 12.00 Telefilm The Mentalist
Cruz, tempo che in perché rientravo da Grigor Dimitrov che 14.20 Notiziario TG3 - Meteo 3 13.00 Tf La signora in giallo
classifica lo ha collocato un grave infortunio pure è 5 in 15.15 Tf Il Commissario Rex 14.00 Real Tv Forum
al 10° posto a 1'57" dal 1°, che ha messo in classifica! 16.00 Doc. Aspettando Geo/Geo 15.30 Tf Hamburg Distretto 21
il belga Wellens. Nella bilico la mia carriera. ATP - Rotterdam 18.25 Attualità #cartabianca 16.55 Tf Il tenente Colombo
18.55 Notiz. TG3/TG Regione 18.55 Notiziario TG4 - Meteo.it
Volta d'Algarve (Por) Ho voluto sfidare me (veloce indoor, 20.00Varietà Blob 19.50 Soap Tempesta d’amore
nell'ultima tappa vittoria stesso e i risultati mi 1.996.245 €) 20.20 Real Tv Non ho l’età 20.30 Attualità Dalla vostra
per distacco e 1° posto in hanno dato ragione Finale: Federer 20.40 Soap Un posto al sole parte verso il voto
21.15 Film Il tredicesimo 21.15 Film Poliziotto superpiù
classifica per anche stavolta». Sui (Svi, 1) b. Dimitrov guerriero 23.35 Film Stasera a casa di
Kwiatkowski (Pol). 400,pass iridato sia (Bul, 2) 6-2 6-2. 23.15 Doc La Grande Storia Alice
per Raphaela Lukudo Buenos Aires 0.00 Att. TG3 Linea notte 2.00 Notiziario TG4 Night
(53”08, aveva (terra, 648.180 $)
53”77!) che per Finale: Thiem (Aut,
PALLANUOTO Ayomide Folorunso 1) b. Bedene (Slo) CANALE 5 ITALIA 1
(53”15). Gli altri 6-2 6-4. New York
vincitori - Uomini: (veloce indoor, 8.00 Notiziario TG5 Mattina 11.25 Telefilm Dr. House
8.45 Attualità Mattino Cinque 12.25 Notiziario Studio Aperto
SETTEBELLO Tumi (60, 6”70), 748.850 $) 10.55 Notiziario TG5 - Ore 10 13.00 Reality L’Isola dei Famosi
AVANTI DI SLANCIO Aceti (400, 46”95), Semifinali: 11.00 Real Tv Forum 13.20 Notiziario Sport Mediaset
Barontini (800, Anderson (Saf, 1) b. 13.00 Notiziario TG5 - Meteo.it 13.50 Cartoni animati
IN EUROPA CUP 1’49”99), Bouih Nishikori (Jap, 5) 13.40 Soap opera Beautiful
14.10 Telenovela Una vita
14.40 Tf The Big Bang Theory
15.15 Sit com 2 Broke Girls
(3000, 8’17”99), 6-1 3-6 7-6(4). 14.45 Talk show Uomini e Donne 15.45 Telefilm New Girl
TRE SU TRE PER IL Fabbri (peso, 19,17). Finale: Anderson 16.10 Reality L’Isola dei Famosi 16.15 Tf How I Met Your Mother
SETTEBELLO, CHE BATTE Donne: Bellò (800, (Saf, 1) c. Querrey 16.20 RealityAmici di Maria 17.05 Tf La vita secondo Jim
16.30 Telenovela Il segreto 18.00 Tf Due uomini e mezzo
ANCHE LA RUSSIA (15-10, 2’05”3m), Magnani (Usa, 2) g.ieri. 17.10 Att. Pomeriggio Cinque 18.30 Notiziario Studio Aperto
CON 3 GOL A TESTA PER (3000, 9’15”90), WTA - Doha 18.45 Gioco Avanti un altro! 19.15 Reality L’Isola dei Famosi
Figlioli e Echenique) e Bruni (asta, 4,35), (cemento, 20.00Notiziario TG5 - Meteo.it 19.25 Real Tv Mai dire isola
chiude a pieni punti il Cestonaro (triplo, 3.173.000 $) 20.40 Att. Striscia la Notizia 19.35 Telefilm C.S.I. Miami
21.15 Telenovela Il segreto 20.35 Telefilm C.S.I.
girone di Europa Cup a 13,47). Titoli assoluti Finale: Kvitova 23.20 Film Segui il tuo cuore 21.25 Film Safe
Palermo, dopo il 16-4 a Fiamme Gialle e (Cec, 16) b. 1.15 Notiziario TG5 Notte 23.20 Rub. sportiva Tiki Taka
inflitto venerdì alla Carabinieri, mentre Muguruza (Spa, 4)
Germania e il 9-5 di la combinata dei 3-6 6-3 6-4.
sabato al Montenegro. Societari (dagli allievi LA7 TV8
Nell’altro match, ai seniores, premia la
decisivo per il secondo Studentesca Rieti 8.00 Attualità Omnibus - 12.30 Real Tv Cucine da incubo
Dibattito (Diretta) Italia DIFFUSIONE: Rivendita, tel.
posto valido alla sia in campo maschile 9.40 Attualità Coffee Break 13.30 Real Tv Cuochi d’Italia 06 4992491. Trasporti, tel.
qualificazione alla Final che tra le donne 11.00 Attualità L’aria che tira 14.15 Film Chi vuole mia figlia? 06 4992493. Contabilità
Eight, in programma 13.30 Notiziario TG La7 16.00 Film Cercasi Michael distributori, tel. 06 4992236
14.00 Att. TG La7 Cronache disperatamente Direttore Responsabile
dal 5 all’8 aprile, INFANTINO BOOM - A 14.20 Attualità Tagadà 17.45 Doc Vite da copertina ALESSANDRO VOCALELLI PUBBLICITÀ: Concessionaria
successo del Birmingham, super 16.20 Telefilm The District 18.15 Rubrica Alessandro Condirettore esclusiva per l’Italia e per l’estero:
Montenegro per 14-4 20”77 sui 200 indoor RALLY: IN 17.30 Tf L’ispettore Barnaby Borghese Kitchen Sound STEFANO BARIGELLI SPORT NETWORK s.r.l. Uffici: Milano
sulla Germania. Si sono di Antonio Infantino SVEZIA, 2ª TAPPA 19.15 Attualità Var Condicio 18.20 Real Tv Alessandro Capiredattori 20134, via Messina, 38 - tel. 02
20.00Notiziario TG La7 Borghese 4 ristoranti
qualificate anche (quinto “all time”) DEL MONDIALE 2018, 20.35 Attualità Otto e mezzo estate
GIULIANO RIVA,
ALBERTO DALLA PALMA
349621 - fax 02 34962450. Roma
00185 - P.zza Indipendenza, 11/B -
Ungheria, Russia e Un italiano non successo di Thierry Neuville (Diretta) 19.45 Real Tv Cuochi d’Italia tel. 06 492461 - fax 06 49246401.
Redazione ROMA
Spagna nel Gruppo A correva tanto (Bel, Hyundai i20), che ha 21.10 Doc Atlantide - Storie di 20.30 Prima tv Show Guess My
00185 - Piazza Indipendenza 11/b. ESTERO, ufficio abbonamenti,
uomini e di mondi Age - Indovina l’età
e Serbia, Grecia veloce da 28 anni preceduto di 19”8 Breen (Irl, 23.45 Notiziario TG La7 21.30 Film L’amore bugiardo -
Tel. 06 49921 - Roma, tel. 06 4992312. Una copia
e Croazia nel Gruppo B. Citroen C3) e di 28”3 Mikkelsen 23.55 Attualità Otto e mezzo Gone Girl
Fax 06 4992690 arretrata € 2,60 c/c postale n.
29367000. Sped. abb. post. D.L.
(Nor, Hyundai i20). Neuville (Replica) 0.15 Film Uccidi i tuoi nemici Redazione MILANO
353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.
Via Buonarroti 153 - Monza
guida il campionato con Tel. 039 2029895 46 art. 1, comma 1, DCB) Roma
L’ANGOLO DI INSTAGRAM 41 punti, secondo Ogier Fax 039 833459
(Fra, Ford Fiesta) LE DIRETTE SPORTIVE Redazione NAPOLI PREZZI DI VENDITA ALL’ESTERO:
Germania € 2,20; Londra £ 2,00;
con 30. 80133 - Vico San Nicola della
Malta € 2,50; Monaco Pr. € 2,00;
Dogana 9
Tel. 081 7643944 Svizzera Fr. S. 3,00; Svizzera Tedesca
6.00 OLIMPIADI GIOCHI OLIM- 16.00 TENNIS WTA PREMIER
PICI INVERNALI PYEON- 2018 DUBAI Fr. S. 3,00; Svizzera Tic. Fr. S. 3,00.
STAMPA
GCHANG 2018 CURLING M: Super Tennis
SVEZIA - SVIZZERA (FASE 20.00 BILIARDO - ROMA Società Tipografico, ABBONAMENTI: ITALIA, 7 numeri,
A GIRONI) Eurosport WORLD GRAND PRIX 2018 Editrice Capitolina S.r.l. annuo € 320,00, semestrale € 164,00;
6.00 OLIMPIADI GIOCHI 1A GIORNATA Via dei Mille, 1; Via Giacomo Peroni, 280 6 numeri, annuo € 286,00, semestrale
IPPICA OLIMPICI INVERNALI
PYEONGCHANG 2018
Eurosport 2
20.20 CALCIO SERIE A 2017/2018
- CAGLIARI L’Unione Sarda S.p.A. - € 146,00; annuale 1 giorno € 50,00,
Centro Stampa Via Omodeo 5 - 09030 semestrale € 25,00. Spedizione con
RaiDue LAZIO - VERONA (POST. Elmas
11.00 OLIMPIADI GIOCHI OLIM- 25A G.) Sky Supercalcio servizio postale
-GRISIGNANO DI ZOCCO (VI) Centro
VOLTAIRE GIFONT PICI INVERNALI PYEON-
GCHANG 2018 CERIMONIA
Premium Sport
20.25 CALCIO BUNDESLIGA Servizi Editoriali S.r.l. - Via del Lavoro, 18 RESPONSABILE TRATTAMENTO
A VINCENNES DI PREMIAZIONE
Eurosport 2
2017/2018 EINTRACHT
FRANCOFORTE - LIPSIA
-IMOLA Centro Servizi Editoriali S.r.l.
Via Selice, 187/189
DATI (D.LGS 196/2003 )
ALESSANDRO VOCALELLI
SIGLA L’ORTHEZ 11.00 TENNIS
WTA PREMIER 2018
(23A G.) Sky Sport Plus
20.30 TENNIS ATP WORLD TOUR - MESSINA Società Editrice Sud CORRIERE DELLO SPORT s.r.l.
DUBAI Super Tennis 500 SERIES 2018 RIO DE S.p.A. - Via Uberto Bonino, 15/C
FOLLOW YOU, PER LA 11.55 OLIMPIADI GIOCHI JANEIRO Super Tennis -MODUGNO (BA) SE.STA S.r.l.
OLIMPICI INVERNALI 20.40 CALCIO
BIVANS, HA CHIUSO SOLO PYEONGCHANG 2018 10A SERIE C 2017/2018 CO-
Viale delle Magnolie, 23
5º IERI A VINCENNES NEL GIORNATA Raisport SENZA - REGGINA (26A -MONZA (MI) Monza Stampa S.r.l. P.za Indipendenza 11/b Roma 00185
12.15 OLIMPIADI GIOCHI GIORNATA) Raisport Via Buonarroti, 153 Reg. e Trib. Roma N. 210 dell’8 ottobre
CRITERIUM DES JEUNES OLIMPICI INVERNALI 20.55 CALCIO -TREVIGLIO (BG) Sigraf S.r.l. 1948 Certificati ADS n. 8406 e n. 8407
(gruppo 1, 200.000 €, PYEONGCHANG 2018 BOB FA CUP 2017/2018 WIGAN -
Via Redipuglia, 77 del 21-12-2017
m. 2700). Tuttavia per A DUE Eurosport MAN CITY Fox Sports
13.00 OLIMPIADI GIOCHI 1.45 OLIMPIADI GIOCHI
gli italiani è arrivato un OLIMPICI INVERNALI OLIMPICI INVERNALI Il prezzo del quotidiano è € 1,40
bel colpo con Voltaire PYEONGCHANG 2018 PAT- PYEONGCHANG 2018
In abbinamento obbligatorio: con il Messaggero in Abruzzo a € 1,20, a Bari e Foggia a € 1,40;
TINAGGIO VELOCE: RaiDue
Avevate... Gifont (P. Gubellini, 500 M Eurosport 2.30 OLIMPIADI GIOCHI OLIM- con La Gazzett a del Sud a Cosenza e provincia a € 1,20;
proprietaria C. Ballini, 13.00 OLIMPIADIGIOCHI PICI INVERNALI PYEON- con il Resto del Carlino e Stadio a Rimini e provincia a € 1,50;
OLIMPICI INVERNALI PYE- GCHANG 2018 FREESTYLE: con il Corriere di Arezzo - Siena e Stadio nelle province di Arezzo e Siena a € 1,40.
... nostalgia di Laura Cremaschi? allenatore C. Rizzo), ONGCHANG 2018 HALF PIPE F (FINALE)
Ecco allora lo scatto domenicale primo in 1.14.2 nel Prix HOCKEY F: SEMIFINALI Eurosport In abbinamento facoltativo con: Fumetto Bleach a € 4,99; Fumetto Kick Ass a € 4,99;
Collezione Juve Travel a € 17,90; Cd Eros Ramazzotti a € 9,99; Dvd Maradona solo in
postato ieri dalla “Cremaschina”, d’Orthez (gruppo 3, Eurosport 2 3.45 OLIMPIADI GIOCHI
Campania a € 10,99; Mazinger a € 5,99; Dvd Tinto Brass a € 9,99; Bandana Roma a € 9,99;
@cremaschina 13.45 OLIMPIADI GIOCHI OLIMPICI INVERNALI
che rapidamente ha superato 100.000, m. 2700). Un OLIMPICI INVERNALI PYE- PYEONGCHANG 2018 Calendario Ufficiale Lazio a € 9,99; Libri Lazio 2017 solo nel Lazio a € 11,99; Calendario
771k follower il muro dei 10.000 consensi secondo posto infine per ONGCHANG 2018 SALTO PATTINAGGIO FIGURATO: Ufficiale Napoli solo in Campania a € 8,99; Moleskine Roma solo nel Lazio a € 10,90; Calza
CON GLI SCI: HS 140 PROVA PROGRAMMA LIBERO A.S. Roma solo nel Lazio a € 18,90; Gs Storia Napoli solo in Campania a € 5,90.
#beauty Tamia Jet in una course A SQUADRE Eurosport DANZA Eurosport Ad ogni prodotto collaterale va aggiunto il costo del giornale.
#eyes #dress C (56.000 €, m. 2850).