Sei sulla pagina 1di 1

30 Serie B R 26a giornata DOMENICA 18 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA SPORTIVA

Visto Di Carmine? LA NOVITÀ

Che festa

Stende il Palermo per Diamanti


E ora Breda
cambierà?
e lancia il Perugia Antonello Menconi
PERUGIA

1L’attaccante a gennaio doveva L


a giornata di festa al
PERUGIA 1 Curi era iniziata con la

andare da Tedino. È il terzo k.o.


passerella sotto la Cur­
PALERMO 0 va Nord di Alessandro Dia­
manti, salutato dallo spe­
PRIMO TEMPO 0-0
MARCATORE Di Carmine al 47’ di fila: Zamparini ordina il ritiro aker e dal lungo applauso
dei tifosi del Perugia. Poi
s.t.
PERUGIA (3-5-2) Leali 6; Volta l’ex azzurro ha seguito la ga­
6,5, Del Prete 7, Magnani 6; nel recupero, proprio lui, il pu­ ra contro il suo ex Palermo
Mustacchio 5,5 (dal 21’ s.t. Gaetano Imparato pillo di Briatore ai tempi di Lon­ dagli spalti, seduto appena
Buonaiuto 6), Kouan 6,5 (dal 37’ INVIATO A PERUGIA dra e che Tedino avrebbe gradi­ un seggiolino sopra al presi­
s.t. Nura 6,5), Bianco 6 (dal 16’ s.t.
to in rosanero a gennaio. La dente Santopadre. Anche

C
Colombatto 6), Gustafson 7, Pajac
6; Cerri 7, Di Carmine 7. lamoroso al Curi. Il Pa­ palla che spacca la difesa paler­ lui non ha evitato di saltare
PANCHINA Nocchi, Santopadre, lermo che viaggiava co­ mitana la serve Cerri (irriduci­ al momento del gol di Di
Zanon, Gonzalez, Belemonte, me un treno, rastrellan­ bile combattente), la freddezza Carmine. Sbarcato in città
Dellafiore, Bandinelli, Terrani. do punti e la vetta, ha perso la nel beffare Pomini uscitogli sui venerdì, Diamanti aveva fir­
ALLENATORE Breda 7. valigia. Seconda sconfitta di fi­ piedi è da bomber di razza. mato il contratto fino a giu­
la in trasferta (dopo Empoli), Samuele Di Carmine, 29 anni, festeggiato dai compagni LAPRESSE gno per poi unirsi ai compa­
PALERMO (3-5-1-1) Pomini 6,5;
Szyminski 5, Struna 5,5, Rajkovic intervallata dalla scoppola col LA CHIAVE Il Perugia vince an­ gni nel ritiro pre­partita.
5,5 (dal 27’ s.t. Bellusci 5); Rispoli Foggia al Barbera. Tre batoste che ai punti: 4­1 le azioni gol, poso, perché quando torna in
5,5, Murawski 5,5, Jajalo 6,5, in fila. «Periodo no», dice Tedi­ con traversa scheggiata (testa­ IL MIGLIORE campo si muove come aveva SVOLTA Ora si apre per Bre­
Chochev 5, Aleesami 5,5; no, evidentemente la pensa co­ ta di Di Carmine, Pomini devia) abituato: possesso palla, gioco, da una nuova fase di esame
Trajkovski 6 (dal 39’ s.t. Balogh me lui Zamparini che ordina il oltre a sassate che sfiorano i le­ accelerazioni, squadra ad al­ tattico per trovar spazio al
s.v.); La Gumina 5 (dal 15’ s.t. ritiro punitivo: da domani tutti gni (Kouan) o impegnano il vi­ lungarsi sui lati. Poi con Nesto­ trequartista in quel 3­5­2
Nestorovski 5,5).
PANCHINA Posavec, Maniero, a Coccaglio. ce di Posavec, in panca dopo rovski avanza anche di 10 me­ che ha segnato la svolta per
Accardi, Moreo, Gnahorè, Fiore, due gare in grigio. Nel primo tri. Breda però tampona bene: il Perugia: ci sarà un altro
Rolando, Fiordilino, Dawidowicz. I PROTAGONISTI Lo stop di Pe­ tempo lascia stupiti come il Pa­ Buonaiuto per un Mustacchio cambio di modulo? «Abbia­
ALLENATORE Tedino 5. rugia pesa e ha una triplice let­ lermo tenga fuori Nestorovski e confusionario, Colombatto in mo accolto Diamanti come
tura: la vendetta degli umbri Gnahorè, specie con Coronado mezzo, e soprattutto Nura che un grosso regalo – ha detto il
ARBITRO Chiffi di Padova 6,5. dopo la sconfitta dell’andata squalificato. Prima del riposo, crea problemi da punta aggiun­ tecnico – e in allenamento
GUARDALINEE Intagliata 6,5-
(immeritata, con episodi da tranne una deviazione su ango­ ta, e l’effetto rabbia del Paler­ capiremo come poter sfrut­
7
Fiore 6,5.
ESPULSI nessuno. Var a penalizzarli), un primo lo all’altezza del dischetto di mo svanisce (due tiri di Jajalo e tare un giocatore chiara­
AMMONITI Gustafson (Pe) e tempo rosanero da schiaffi Rispoli (colpisce male), i rosa­ un guizzo in area di Nestoro­ mente di ben altro valore ri­
Jajalo (Pa) per gioco scorretto; (sterile, attendista, come se si nero non vanno, mentre tre ● CERRI vski con tiro flebile). Il gol nel spetto al livello alla B, ma a
Leali (Pe) per c.n.r. delegasse tutto alla ripresa e al­ azioni insidiose Cerri e soci le ATTACCANTE DEL PERUGIA finale accredita tre punti pe­ volte la vita ti riserva queste
NOTE paganti 2.228, incasso non l’assalto finale), oltre a scelte mettono in croce, subendo nul­ Un assist nel recupero può santi a un Perugia che ora ha sorprese. Le sue particolari
comunicato; abbonati 6.152, quota
non comunicata. Tiri in porta 5
che lasciano perplessi con un la e con Del Prete impeccabile valere quanto una rete da tre un Diamanti da incastonare. caratteristiche ci permette­
(con una traversa)-2. Tiri fuori 3-7. assetto spuntato dove il Paler­ nella versione centrale di dife­ punti, specie se nel resto Sognare i playoff? Sì, non è ranno di avere soluzioni di­
In fuorigioco 5-2. Angoli 4-10. mo, in B, non vince da oltre 70 sa. Le perplessità sul Palermo della gara sei la punta più peccato. verse».
Recuperi: p.t. 1’, s.t. 5’. anni. Decide tutto Di Carmine, spuntato aumentano dopo il ri­ costruttiva e sgobbi da matto © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

Fiorillo prende tutto Puscasancoraingol Crisi Salernitana


L’Entella non passa AlNovaranonbasta L’ex Grassadonia
Pescara all’asciutto LoSpeziarecupera si gode il pareggio
ENTELLA-PESCARA 0-0 portiere del Pescara si è fatto NOVARA-SPEZIA 1-1 raggiunti sul finire di primo SALERNITANA–PRO VERCELLI 0-0 cartolina dall’Arechi, che ha ri­
ENTELLA (3-5-2) Iacobucci 6; De sempre trovare pronto. Il duel­ PRIMO TEMPO 1-1 tempo da Forte e stoppati a più SALERNITANA (3-4-2-1) Raduno- servato un’altra amara giorna­
Santis 6,5, Benedetti 6, Cremonesi 6,5; lo lo ha ingaggiato soprattutto MARCATORI Puscas (N) al 24’, riprese da un Di Gennaro at­ vic 7; Casasola 5,5, Tuia 6 (dal 28’ ta per la Salernitana. «Per me
Belli 6, Ardizzone 6 (dal 21’ s.t. Eramo con Aramu. L’attaccante di ca­ Forte (S) al 38’ p.t. tento e reattivo (decisivo nel s.t. Zito 6), Monaco 5,5; Pucino 5 non c’è crisi perché tiriamo tan­
6), Acampora 6 (dal 40’ s.t. Di Paola sa (schierato al fianco di un NOVARA (3-4-1-2) Montipò 6; primo tempo e poi due volte (dal 37’ s.t. Di Roberto s.v.), Minala to, ma non facciamo gol», ha
s.v.), Crimi 6, Aliji 6,5; Aramu 6,5 (dal Golubovic 6, Mantovani 6, Chiosa 5, Ricci 5,5, Vitale 5,5; Palombi 6
28’ s.t. De Luca s.v.), La Mantia 7. sempre presente La Mantia) ci 6; Dickmann 6,5 (dal 32’ s.t. Ma- nella ripresa), ma che conforta (dall’11’ s.t. Rosina 6,5), Sprocati detto Colantuono, espulso per
(Paroni, Massolo, Icardi, Gatto, Llul- ha provato già dal 1’ con una niero 5,5), Ronaldo 6,5 (dal 25’ s.t. per quanto riguarda la presta­ 5,5; Bocalon 5. (Adamonis, Manto- la seconda partita di fila. Ma la
laku, Petrovic, Currarino, Nikic, Brivio). conclusione respinta e poi ha Orlandi 6), Casarini 6, Calderoni zione offerta: dopo la vittoria vani, Signorelli, Kiyine, Della Rocca, Salernitana non ha giocato be­
All. Aglietti 6. proseguito soprattutto nella ri­ 6,5; Moscati 6; Sansone 6 (41’ s.t. di Cittadella, il Novara si è con­ Akpa Akpro, Schiavi, Felicetti, ne, evidenziando quei limiti già
PESCARA (4-3-3) Fiorillo 7; Balzano presa con due punizioni (una Di Mariano s.v.), Puscas 6,5. (Farel- fermato vivo e combattivo. Popescu). All. Colantuono 5. emersi in passato. E la sfortuna
6, Campagnaro 6,5, Perrotta 6, Maz- che ha scheggiato l’incrocio e li, Benedettini, Troest, Del Fabro, PRO VERCELLI (3-5-2) Pigliacelli sulla punizione di Rosina nel
zotta 6,5; Valzania 6, Carraro 6, Brug- Seck, Sciaudone, Maracchi, Ma- 6,5; Gozzi 6, Jidayi 6 (dal 27’ s.t. Da
una respinta) e un’altra con­ cheda, Lukanovic). All. Di Carlo 6.
I GOL Tante emozioni nel ma­ Silva 6), Dramane 5,5; Berra 6,
secondo tempo (palla caram­
man 7; Yamga 5,5, Pettinari 5 (35’ s.t. clusione dai venti metri neu­ tch ma, di fatto, si è deciso tut­ bolata sui due pali a portiere
Bunino sv), Mancuso 6 (15’ s.t. Baez 6). SPEZIA (4-3-1-2) Di Gennaro 6,5; Germano 6, Paghera 6,5, Pugliese
(Savelloni, Crescenzi, Elizalde, Cocco,
tralizzata ancora dal portiere De Col 6, Terzi 6, Giani 6, Lopez 6; to nel corso della prima frazio­ 6 (dal 23’ s.t. Altobelli 6), Mamma- battuto) non può essere un’at­
Fiamozzi, Coulibaly, Gravillon, Capone, ospite. A completare il quadro Pessina 6,5, Bolzoni 5,5, Mora 5,5 ne, in un quarto d’ora. Il tempo rella 6; Raicevic 6 (dal 33’ s.t. Mor- tenuante.
Proietti, Machin). All. Zeman 6. degli interventi di Fiorillo c’è (dal 21’ s.t. Maggiore 6); Mastinu 6 passato tra il vantaggio firma­ ra s.v.), Reginaldo 6. (Gilardi, Ka-
ARBITRO Rapuano di Rimini 5,5. stato anche un intervento su (dal 31’ s.t. Capelli 5,5); Forte 6, to da Puscas e la risposta di noute, Vives, Bifulco, Alex, Gatto, L’EX CONTENTO La paura legata
GUARDALINEE Chiocchi 5,5-Lanotte Granoche 5,5 (dal 35’ s.t. Marilun- Marcone, Ivan, Grossi). All. Grassa-
Crimi nel primo tempo. go s.v.). (Manfredini, Augello,
Forte, sugli sviluppi di un’azio­ donia 6,5.
a una classifica non rassicuran­
6. ne da angolo. A dare il primo te ha condizionato la prestazio­
AMMONITI Ardizzone (E), Aliji (E), Ceccaroni, De Francesco, Juande, ARBITRO Giua di Olbia 6.
Carraro (P), Perrotta (P), Valzania (P)
PROTESTE La squadra di Ze­ Masi, Mulattieri). All. Gallo 6. colpo alla partita è stato il No­ GUARDALINEE Scarpa 6-Capaldo ne delle squadre. La Salernita­
e Brugman (P) per gioco scorretto. man non è stata a guardare. Ma ARBITRO Di Martino di Teramo 6. vara, dopo una prima fase fa­ 6. na è apparsa priva di idee e le
NOTE paganti 661, incasso di 4.576,10 è mancata in fase conclusiva. GUARDALINEE Robilotta 6-Pa- vorevole agli ospiti. Lo sforzo ESPULSI il tecnico Colantuono (S) occasioni prodotte nel primo
euro; abbonati 1.031, quota di 8.042,64 Pettinari è stato poco servito, gliarini 6. degli uomini di Di Carlo ha per proteste al 39’ p.t. tempo (tiro di Bocalon parato
AMMONITI Dickmann (N), Mora AMMONITI Pugliese (PV) per
euro. Tiri in porta 4 (con una traver- mentre tutte le palle buone, di portato Moscati a un passo dal gioco scorretto; Mammarella (PV)
da Pigliacelli e due conclusioni
sa)-0. Tiri fuori 2-4. In fuorigioco 2-1. fatto, sono capitate a Yamga. Il (S), Giani (S), Granoche (S) e Ma- gol al 23’ (decisivo Lopez in di Palombi) sono state frutto di
Angoli 8-5. Recuperi: p.t. 0’, s.t. 4’. stinu (S) per gioco scorretto; per proteste
francese, prezioso, anche in fa­ Mantovani (N) e Terzi (S) per c.n.r. area piccola, a portiere battu­ NOTE paganti 3.371, incasso non episodi. Il ritmo lento ha agevo­
se di copertura, non è mai stato NOTE paganti 849, incasso di to) con un’ottima sponda di comunicato; abbonati 3.381, quota lato la Pro Vercelli che, nono­
Italo Vallebella lucido. Nel primo tempo ha cal­ 7.539 euro; abbonati 2.739, quota Puscas, che poi, un minuto do­ n.c.. Tiri in porta 5 (con due pali)-5. stante le assenze, ha controllato
CHIAVARI (GE) ciato male da ottima posizione di 15.367 euro. Tiri in porta 4 (con po, ha messo la sua firma sul Tiri fuori 7-5. In fuorigioco 2-4. senza problemi e al 36’ è anche
Angoli 6-8. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 5’.
in una occasione e nell’altra ha una traversa)-2. Tiri fuori 3-3. In match: cross da sinistra di Cal­ andata vicino al vantaggio con

I
l primo pareggio del 2018 è stato contrato con successo fuorigioco 2-3. Angoli 6-4. Recupe- deroni, il romeno ha rubato il un tiro dalla distanza di Raice­
coincide con più rammari­ da Cremonesi. Nella ripresa ri: p.t. 1’, s.t. 4’. tempo a Terzi e Giani e, di te­ Roberto Guerriero vic parato da Radunovic. Pro­
co dell’Entella rispetto al (forse perché più stanco) pri­ sta, ha battuto Di Gennaro. Il SALERNO prio il giovane portiere della Sa­
Pescara. Questo non significa ma ha mancato una deviazione Giuseppe Maddaluno Novara non ha colto l’occasio­ lernitana è salito in cattedra

C
che i liguri abbiano dominato. di testa da buona posizione e NOVARA ne per raddoppiare e, dopo i sono i fischi riservati nella ripresa perché, con i com­
Però, se non altro, la porta poi, con la visuale aperta verso tanta timidezza, lo Spezia ha alla Salernitana da pagni alla disordinata caccia

N
l’hanno trovata di più. Per con­ la porta di Iacobucci, ha pastic­ el segno di Puscas, al pareggiato: indecisione della parte dei suoi tifosi, del gol, gli avversari hanno co­
tro, il Pescara un tiro nello ciato nel controllo ed è stato quinto gol in tre par­ difesa azzurra, Forte ha inter­ preoccupati per l’involuzio­ struito occasioni importanti
specchio non è riuscito a farlo chiuso dai difensori. Un punto tite (record persona­ cettato il tiro dalla distanza di ne di una squadra che non sa con Germano, Mammarella (su
anche se le condizioni per im­ per parte, dunque, come i rigo­ le in stagione regolare, su­ Lopez, ha controllato e firmato più vincere (2 punti nelle ul­ punizione) e Reginaldo. La
pensierire Iacobucci le ha crea­ ri chiesti e non concessi. L’En­ perati i 4 centri messi a se­ l’1­1. Equilibrio anche nella ri­ time 4 giornate), e la gioia sconfitta, però, sarebbe stata
te. In sostanza, l’Entella ha tella ha protestato per un inter­ gno prima a Bari e poi a Be­ presa, con gli azzurri più pro­ della Pro Vercelli che, pur re­ eccessiva. «Andiamo avanti co­
qualcosa in più da recriminare. vento di Mazzotta su Belli. Il nevento), Di Carlo ha positivi, ma non lucidi, e Gallo stando in zona retrocessio­ sì, abbiamo fatto un altro passo
Ma il Pescara non ha rubato Pescara ha reclamato per un in­ regalato al suo Novara il se­ abile ad arginare il Novara, per ne, continua a lanciare se­ in avanti per tentare di raggiun­
nulla. Di certo Fiorillo è stato tervento di La Mantia su Buni­ condo risultato utile conse­ la prima volta col tridente Pu­ gnali importanti. Dopo il ri­ gere la salvezza», è stato il com­
bravo. Definirlo decisivo è pro­ no proprio nel recupero. cutivo. Un punto che può scas­Sansone­Maniero. torno di Grassadonia sono 8 mento dell’ex Grassadonia.
babilmente esagerato, ma il © RIPRODUZIONE RISERVATA stare stretto agli azzurri, © RIPRODUZIONE RISERVATA i punti in 4 gare. Eccola la © RIPRODUZIONE RISERVATA