Sei sulla pagina 1di 1

Lessons Learned during the “VIMEO Weekend challenge” experience

1. Mi sono concentrato sul DELIVERY del prodotto


La cosa fondamentale era terminare ed uploadare il video, No Matter What
Pertanto è stato necessario avere una idea abbastanza precisa degli spezzoni di video ed audio che
necessitavano per portare a termine il video finale.
2. Una volta che i files sono stati acquisiti e trasferiti sul PC, occorre definire un Workflow ottimale per
editare velocemente il tutto ed avere un prodotto di qualità sufficiente per l’audience.
3. Ho suddiviso i files in cartelle per audio e video, ed ho rinominato i files per utilizzo presunto, che
ho poi incorporato nel Progetto di Premiere
4. Ho poi ordinato tali files grossolanamente sulla Timeline (nell’ordine temporale previsto), per
riuscire a terminare il primo blocco, poiché il secondo e terzo sarebbero stati una variazione sul
tema del primo.
Innanzitutto l’ordine temporale e la definizione degli spezzoni di file da utilizzare (In & Out) sulla
Timeline.
5. Invio dello spezzone video ad After Effects per eventuali VFX (es. wiggle effects).
6. Sostituzione dell’audio e posizionamento in sync con il video per l’effetto cercato.
7. Elaborazione dell’Audio con gli effetti necessari per il risultato voluto (es. Riverbero).
8. Per finire con la Color Correction nella sezione Color di Premiere Pro che utilizza Lumetri.
9. Inserimento dei Titoli, Intro ed Outro
10. Esportazione in un file MP4 @ 10Mbps usando Adobe Media Encode
11. Upload su VIMEO (250 MB necessitano di 1h20min)
12. Inserimento nella Descrizione dell’upload delle parole chiave per partecipare al VIMEO Weekend
Challenge ed aggiunta alla Collection VIMEO Weekend Challenge

La cosa fondamentale è avere le idee molto chiare sulle riprese video e gli effetti audio necessari al progetto.

È consigliabile maturare una certa esperienza nell’Editing in Premiere Pro, per essere veloce ed efficiente in
fase di lavoro, in particolare:

- conoscere i keyboard shortcuts per velocizzare l’editing


- conoscere gli effetti usati più di frequente

La concentrazione deve essere sul DELIVERY, quindi occorre fare qualche compromesso sulla qualità finale
del prodotto finale.

Ecco perché è meglio poter avere un giorno di buffer per poter ottimizzare al meglio il progetto Premiere
prima di finalizzarlo.