Sei sulla pagina 1di 2

La leggenda degli amori impossibili

Ci sono storie d’amore che sono solo storie.


Ci sono storie d’amore che mai saranno storie.
Ci sono storie d’amore che vivono nella loro pienezza senza mai concretizzarsi.
Ci sono storie d’amore che non si vogliono, ma accadono.
Ci sono storie d’amore che ingenuamente non fanno i conti con il tempo, con la distanza o con un altro cuore.
Ci son storie d’amore che mai vedranno l’agognata ultima riga delle favole: E vissero per sempre felici e contenti.
Ci sono storie d’amore fatte di speranze e mai d’abbracci.
Sono gli amori impossibili, plasmati su sogni che non si realizzeranno. Il dramma di tutti gli innamorati che
amano a senso unico.
Bastardi amori impossibili, che ci fanno desiderare qualcuno che non ci vuole, che magari vorrebbe averci, ma di
fatto, non ci vuole.

image: http://www.confessionidiunamente.com/wp-content/uploads/2015/02/53fed-goneashleyscarlett.jpg

Come si sopravvive ad una passione così?


Come si fa a continuare a respirare quando pensi di aver trovato qualcuno per cui ne valga la pena, ma il destino è
schifosamente avverso?
Smetto all’istante i panni di Jane Austen. Scusate, mi sono fatta prendere la mano.
Ma questo tema mi è caro perché mi ha reso vittima e mai carnefice.
Ho provato a definire l’amore impossibile, che è un po’ come voler definire l’orizzonte.
Ma quando è effettivamente così, o quando invece è goffamente celato dietro una scusa?
1. Lui ci ama, ma non è proprio il momento.
Perché il lavoro fa schifo, a 40 anni non ha ancora lasciato il nido, la sua mamma è in punto di morte, la cagnetta è
in calore, sta aspettando che nascano i girasoli o ha perso la Kamchatka a Risiko, tocco blu non gioco più.
Insomma. Ci fornisce motivi più o meno validi per cui noi tecnicamente siamo anche le donne giuste, ma le nostre
anime non possono essere legate da qualcosa che si chiami Relazione. Ci convince che in un’altra vita, in un altro
momento, in un’altra galassia, saremmo più fortunati. E noi ci perdiamo dietro alle sue scuse, ci lamentiamo
di questo Dio che (come disse la mia amica S., citando City of Angels), ci fa incontrare ma non ci dà la
possibilità di stare insieme.
Roba da attaccarsi alla bottiglia finchè morte non sopraggiunga.
Non è un amore impossibile e Dio non c’entra un cazzo. E’ un amore dove uno stronzo non vuole stare con noi.
No, non è amore. E’ codardia.

2. Lui ci ama ma ha sposato la donna sbagliata.


Dopo promesse di vita felice a due, lui si sposa. Non con noi ovviamente, sennò mica faremmo sto casino. Si
sposa con quella sciapa, quella insulsa, quella che non esprime un pensiero manco sotto torture cinesi. Quella che
può gestire e continuare a farsi i fatti suoi. Con noi.
E noi lo accettiamo perché poverino, ha fatto la scelta sbagliata, si è sposato per pigrizia, perché aveva una pistola
alla tempia, per non far piangere il cuginetto, non si sa. Ma siamo relegate al ruolo infame di amanti, perché
l’amore impossibile che lui elargisce con il contagocce, ci dà quel brivido al cuore, per cui tanto impazziamo.
No, non è un amore impossibile. E’ un amore marcio ed egoista che ci farà stare da schifo.

3. Lui ci ama. Ma ha paura.


Di cosa? Boh. Forse delle implicazioni sentimentali, del dire Ti amo, come se un Ti amo si traducesse in
matrimonio imminente con relativo trasferimento di nostra mamma nella sua tana, della convivenza, delle
cavallette, dell’Isis, degli alieni o delle polpette al sugo che gli cuciniamo.
Non si sa il reale motivo, ma il cucciolo è terrorizzato.
E noi pazienti lo accudiamo come una foca che ha appena perso i parenti uccisi a mazzate, aspettando che il
piccolino non tremi alla frase Questo week end stiamo insieme?
No, non è un amore impossibile. E’ un amore masochista che dovremmo riconoscere, per poi fuggire a gambe
levate con il primo cubista del Cocoricò.
Lui non è un uomo. E’ un mollusco.

Fondamentalmente sono arrivata alla conclusione che l’amore impossibile esista in rarissimi casi, e non contempli
la parola Ma.
Se l’amore è amore, il Ma non sussiste.
L’amore impossibile è quella scusa che diamo a noi stesse per non ammettere che non siamo amate abbastanza.
Che nessuno voglia rischiare per noi. O che noi, non vogliamo rischiare tutto per qualcun altro, perché ad amare si
fa fatica e come dico sempre, La felicità fa più paura della tristezza.
Gli amori impossibili sono per donne infelici. E sono gli unici che, sfortunatamente, durano in eterno.