Sei sulla pagina 1di 100

2012

Workshop
giornalismo documentari
Come diventare un Un’inchiesta per immagini
giornalista quasi perfetto Erik Gandini,
David Randall, senior editor regista e produttore, autore di Videocracy
all’Independent on Sunday
web
photo editing YouTube e i giornali.
La foto, L’occupazione israeliana
una questione di scelta Amira Hass, giornalista di Ha’aretz
Christian Caujolle,
fondatore dell’agenzia Vu
illustrazione
Un disegno in copertina
radio
Noma Bar, illustratore e designer
Registra,
web
il nemico ci ascolta!
Jonathan Zenti, fondatore di Audiodoc Twitter come narrazione
Marina Petrillo, giornalista di Radio
creatività Popolare e conduttrice di Alaska
Scrittura indolenzita? fotografia
Facciamo stretching Professione fotoreporter
Annamaria Testa, esperta di
comunicazione, saggista e blogger Stanley Greene, fotografo

Informazioni e iscrizioni: internazionale.it/workshop


24/30 agosto 2012 • Numero 963 • Anno 19
“La quantità di soferenza presente nel mondo si potrebbe
Sommario ridurre drasticamente, se solo non esistessimo più”
dAvid BeNAtAr, pAgiNA

iN copertiNA
La settimana
Le cattive ragazze
Intelligenza La condanna delle Pussy Riot conferma l’autoritarismo di Putin e
imbarazza il Cremlino. Gli articoli di The New Republic (p. 12),
The New Times/Novoe Vremja (p. 15), The Nation (p. 17). Foto di
Max Streltsov (Salt Images).
“Viaggiamo perché è una necessità,
perché la distanza e la diferenza sono la
formula magica della creatività. Quando europA scieNzA 87 La Apple svela
torniamo a casa, la casa è sempre uguale.
18 Norvegia 51 Destinazione i suoi trucchi
Die Zeit mantello The New York Times
Ma qualcosa nella nostra mente è
New Scientist
cambiato. E questo cambia tutto”. Finiva AfricA ecoNomiA
così un articolo di Jonah Lehrer uscito e medio orieNte portfolio e lAvoro
esattamente un anno fa su Internazionale. 22 Siria 54 Indovina 90 Un futuro di rivolte
Lehrer ha 31 anni e ino a prima dell’estate The New York Times per chi voto e conlitti provocati
era una star del giornalismo statunitense. Americhe
Gregg Segal dalla fame
Autore di tre best seller, columnist di The Nation
24 Julian Assange ritrAtti
Wired e del Wall Street Journal, The New York Times 60 Bidzina Ivanishvili
collaboratore del Washington Post, di cultura
Ogoniok
Nature, del Boston Globe. Era staf writer AsiA e pAcifico
71 Cinema, libri,
del New Yorker. Poi si è scoperto che in 26 India viAggi musica, video, arte
alcuni post usciti proprio sul sito del New Asia Times 64 I pinguini
Yorker, Lehrer aveva riutilizzato interi della regina Le opinioni
visti dAgli Altri
brani di suoi articoli scritti per altri The Independent
28 La polvere rossa 23 Amira Hass
giornali. Un caso di autoplagio. Non che uccide Taranto grAphic 25 Jason Horowitz
troppo grave per i lettori, più fastidioso per The Guardian jourNAlism
30 Gideon Levy
i suoi datori di lavoro. Ma un altro 66 Istanbul
sudAfricA 32 James Surowiecki
giornalista ha cominciato a veriicare le Brecht Evens
citazioni di Bob Dylan pubblicate in
34 Omicidio 72 Gofredo Foi
nella township musicA 74 Giuliano Milani
Imagine, l’ultimo dei tre best seller scritti
The New York Times 68 La scuola 76 Pier Andrea Canei
da Lehrer. E ha scoperto che erano state Magazine delle pop star 78 Christian Caujolle
inventate. A quel punto l’editore ha deciso Les Inrockuptibles 84 Tullio De Mauro
di ritirare tutte le copie del libro, Lehrer si germANiA
44 Il mondo 93 Tito Boeri
è scusato pubblicamente, ha cancellato i POP
suoi impegni e si è dimesso dal New collaudato 80 Fare igli
Yorker. Fine della storia, e forse anche dai tedeschi è sbagliato le rubriche
della prima parte della carriera di Lehrer. Die Zeit Elizabeth Kolbert 10 Posta
Di giornalisti che copiano, inventano, non scANdiNAviA scieNzA 11 Editoriali
citano le fonti e distorcono la realtà è 48 La sida delle città e tecNologiA 96 Strisce
pieno il mondo. La diferenza è che gemelle 86 Lungo i tubi 97 L’oroscopo
questo, negli Stati Uniti, è giustamente Monocle di internet 98 L’ultima
considerato scandaloso. Lehrer era The Economist
davvero molto brillante, ma forse non
abbastanza da capire che da quando c’è il
internazionale.it/sommario

web credere di poter copiare senza essere


scoperti è da stupidi, oltre che sottilmente
le principali fonti di questo numero
insultante per l’intelligenza dei lettori.
E pensare che uno dei suoi ultimi articoli The New Republic È un quindicinale statunitense di politica e attualità. L’articolo a pagina 12 è uscito
scritti per il New Yorker si intitolava il 6 agosto 2012 con il titolo Pussy Riot v. Putin: a front row seat at a russian dark comedy. Ogoniok
Fondato nel 1899, è un settimanale russo di politica e attualità. È pubblicato dal gruppo editoriale del
proprio così: “Perché le persone in gamba
quotidiano Kommersant. L’articolo a pagina 60 è uscito il 28 maggio 2012 con il titolo Narodni oligarch.
sono stupide”. Die Zeit È un settimanale tedesco di centrosinistra. L’articolo a pagina 18 è uscito il 16
Giovanni De Mauro agosto 2012 con il titolo Der Sieg des Mörders. Internazionale pubblica in esclusiva per
settimana@internazionale.it l’Italia gli articoli dell’Economist.

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 3


Immagini
Strage alla miniera
Marikana, Sudafrica
16 agosto 2012

Il 16 agosto la polizia ha sparato contro i


lavoratori in sciopero della miniera di
platino della Lonmin a Marikana, cau-
sando 34 morti e 78 feriti. I minatori ma-
nifestavano dal 10 agosto per chiedere
aumenti salariali. Il 22 agosto le proteste
si sono difuse in altre due miniere di
platino. Foto di Siphiwe Sibeko (Reuters/
Contrasto)
Immagini
Spari dalla inestra
Aleppo, Siria
14 agosto 2012

Combattenti dell’Esercito siriano libero


(Esl) in una casa di Aleppo. Da più di un
mese nella città è in corso una dura bat-
taglia tra le truppe del regime di Bashar
al Assad e i ribelli dell’Esl, che sostengo-
no di controllare due terzi di Aleppo.
Secondo l’Osservatorio siriano per i di-
ritti umani, vicino all’opposizione, il
conflitto ha provocato finora 23mila
morti. Ma le Nazioni Unite ne hanno
contati 17mila. Centinaia di migliaia di
siriani, inoltre, sono scappati all’estero,
mentre si stima che gli sfollati interni
siano almeno 2,5 milioni. Foto di Goran
Tomasevic (Reuters/Contrasto)
Immagini
Fine dei giochi
Londra, Gran Bretagna
12 agosto 2012

La cerimonia di chiusura delle Olimpia-


di di Londra. Ai giochi hanno partecipa-
to 205 nazioni, una in più rispetto a Pe-
chino 2008, e 10.973 atleti. Gli Stati
Uniti sono la nazione che ha conquista-
to più medaglie, 104, di cui 46 d’oro.
L’Italia ha chiuso con 28 medaglie, una
in più rispetto al 2008. Secondo uno stu-
dio di Oxford Economics, le Olimpiadi
avranno un impatto sull’economia bri-
tannica stimato in 28 miliardi di dollari.
Foto di Leon Neal (Afp/Getty Images)
Posta@internazionale.it
Legge, morale Italia o Spagna La pesca Le correzioni
e viaggi nel Tevere

u Nella cartolina sulla crisi


u Ho letto l’articolo “La Spa-
gna ha paura” (6 luglio) con in- u Passando ogni giorno a po-
Chiamatemi
spagnola (3 agosto) l’autore
aferma che, per raggiungere
teresse e irritazione. In Spa-
gna, come in Italia, molte per-
chi passi dal Tevere, mi chiedo
cosa si possa trovare di bello se
Batman
un livello di economia globale sone sono stufe di sentirsi dire non cumuli di sporcizia e di
equa e sostenibile, “tutto ciò che c’è crisi ma che i ristoranti spazzatura, proprio come de-
che è immorale deve essere il- sono pieni e la gente va in va- scritto nell’articolo di Bjørn
legale”. Trovo questa convin- canza. È un’approssimazione Erik Sass (20 luglio). Spero an-
zione aberrante, e purtroppo perché i poveri fanno meno ru- che che i fortunati si imbattano
sempre più difusa. more e meno notizia. Servireb- nella “pesca alla pantegana”!
La legge e la morale, in uno be maggior sensibilità verso Fabio Labella
stato laico, dovrebbero restare una generazione che dopo aver u Se durante la revisione di un
rigorosamente separate. Qua- ricevuto un’istruzione di alto Errata corrige testo un redattore si accorge
le morale si dovrebbe adottare livello è costretta a lavorare che nell’originale c’è un errore,
per decidere cosa è illegale? all’estero. Cordiali saluti, un u Nel numero del 3 agosto, il come deve comportarsi? È
La morale, al contrario della emigrato per motivi di lavoro. quadro di Dante Gabriel sempre giusto intervenire?
legge che si dichiara oggetti- Simone Tortoioli Rossetti a pagina 117 è Maria Quand’è che una correzione
va, dipende esclusivamente Maddalena. diventa una violazione della
dai punti di vista, e privilegia- Una irma per Amnesty volontà dell’autore? E come si
re quella di “stato” alla ricerca fa a stabilire se un errore è dav-
PER CONTATTARE LA REDAZIONE
di un egualitarismo forzato u Una piccola aggiunta all’opi- Telefono 06 441 7301
vero un errore? Nel suo artico-
suona equo e sostenibile nione di Noam Chomsky (20 Fax 06 4425 2718 lo su Dante Alighieri (Interna-
quanto una dittatura luglio): Amnesty international Posta viale Regina Margherita 294, zionale del 3 agosto), Elif Batu-
00198 Roma
teocratica. ha una petizione per chiedere Email posta@internazionale.it man descrive così il pubblico
Federico Pozzoni al parlamento europeo di in- Web internazionale.it iorentino mentre ascolta Ar-
terrogare i governi sul loro noldo Foà che legge l’Inferno:
u Sul numero di Internazio- coinvolgimento nella questio- INTERNAZIONALE È SU “Mormorii di approvazione
Facebook.com/internazionale
nale del 3 agosto ho appena ne delle rendition. La segnalo Twitter.com/internazionale
percorrono la folla: ‘Foà, Foà’,
letto i due migliori articoli (unlockthetruth.org) per conti- Flickr.com/internaz e anche qualche ‘foie gras’ (de-
pubblicati nel 2012 da una ri- nuare a credere che qualcosina YouTube.com/internazionale duco sia un soprannome
vista italiana. si possa fare. Le lettere possono essere modiicate dell’attore novantacinquen-
Gabriele Romagnoli Paolo Bonaiuti per ragioni di spazio e chiarezza. ne)”. Pierangela Diadori, una
lettrice che insegna teoria e
tecnica della traduzione
Dear daddy all’Università per stranieri di
Siena, osserva: “Il grande atto-
Oltre lo sguardo re Foà chiamato scherzosa-
mente ‘fois gras’? Ma scherzia-
mo?”. Ha ragione. Ma un so-
prannome mormorato da uno
I nostri nuovi vicini hanno lessere. Quello che si deve Qui sono ricoperta di atten- sconosciuto non è un dato og-
un iglio disabile, ma evitare è ridurre l’identità di zioni, tutti vogliono sapere co- gettivo e veriicabile come una
quando parlo con loro non un individuo alla sua disabili- sa mi è successo. Mi sento statistica. E se una scrittrice
faccio cenno alla sua con- tà. Non esistono i down o gli amata e coccolata”. La condi- decide di citarlo c’è un motivo.
dizione. Sono discreta o co- autistici, ma solo persone af- zione di disabilità cambia a “Un amico della mia amica
darda? – Lia fette da questi disturbi. Cer- seconda di chi la vive. “È dii- Marilena mi disse che era il so-
cate di fare amicizia con il cilissimo restare noi stessi di prannome di Foà. In seguito né
“Sido chiunque a negare di bambino, la sua personalità fronte a un disabile”, scrive io né i fact checker abbiamo
sentirsi a disagio di fronte a conta più della sua condizio- Verga. “L’unico modo per ri- trovato riscontri, così l’abbia-
un handicappato”, scrive ne. Ricordo l’intervista a una durre il disagio è fare in modo mo lasciato sul vago”, spiega
Massimiliano Verga, papà di donna tedesca in sedia a ro- che il disabile possa continua- Batuman. Che confessa di ave-
un bambino molto malato, in telle che aveva scelto di vivere re lui a essere se stesso. Ed è re un debole per le storpiature:
Zigulì. Pensavo che non sof- in Italia: “Ma come, signora, forse una regola che andrebbe “Adoro quando le persone per
fermare lo sguardo fosse la un paese pieno di barriere ar- adottata con chiunque”. sbaglio mi chiamano Batman”.
cosa più rispettosa da fare. chitettoniche, senza infra-
Ma, secondo lui, chi si volta di strutture per i disabili”. Lei Claudio Rossi Marcelli è un Giulia Zoli è una giornalista
scatto non è così diverso da però si trovava bene. “Nell’ef- giornalista di Internazionale. di Internazionale. L’email
chi issa suo iglio: le due rea- icientissima Germania non Risponde all’indirizzo di questa rubrica è
zioni esprimono lo stesso ma- mi degnano di uno sguardo. daddy@internazionale.it correzioni@internazionale.it

10 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Editoriali

“Vi sono più cose in cielo e in terra, Orazio,


di quante se ne sognano nella vostra ilosoia”
La battaglia di Aleppo
William Shakespeare, Amleto

Direttore Giovanni De Mauro


Vicedirettori Elena Boille, Chiara Nielsen,
Alberto Notarbartolo, Jacopo Zanchini
The Guardian, Gran Bretagna
Comitato di direzione Giovanna Chioini (copy
editor), Stefania Mascetti (Internazionale.it), Certe guerre non iniscono mai: i russi combatto- di non ricevere nelle città lo stesso sostegno che
Martina Recchiuti (Internazionale.it),
Pierfrancesco Romano (copy editor) no nel Caucaso da quasi tre secoli. Quante possi- hanno nelle campagne. Anche a Damasco solo gli
In redazione Annalisa Camilli, Carlo Ciurlo
(viaggi), Giovanna D’Ascenzi, Camilla Desideri
bilità ci sono che la guerra civile in Siria, un’altra insorti locali sono sostenuti dalla popolazione.
(America Latina), Simon Dunaway (attualità), terra segnata da antichi rancori, possa concluder- Potrebbe dipendere più dalla balcanizzazione
Mélissa Jollivet (photo editor), Alessandro
Lubello (economia), Alessio Marchionna si con la cacciata di Bashar al Assad e la creazione della società siriana che dalle ormai scarse sim-
(Italieni), Maysa Moroni (photo editor), Andrea
Pipino (Europa), Francesca Sibani (Africa e Medio
di un governo favorevole a elezioni libere, ricon- patie per Assad.
oriente), Junko Terao (Asia e Paciico), Piero Zardo ciliazione e ricostruzione? Al momento molto Gli spazi per le proteste non violente sono
(cultura), Giulia Zoli (Stati Uniti)
Impaginazione Pasquale Cavorsi, Valeria poche. La battaglia di Aleppo è un caso emblema- sempre più limitati, ma la strada della rivolta ar-
Quadri Segreteria Teresa Censini, Luisa
Cifolilli Correzione di bozze Sara Esposito, tico. In teoria lo scontro dovrebbe essere il punto mata sarà lunga e dolorosa. Assad ha ancora pa-
Lulli Bertini Traduzioni I traduttori sono indicati
dalla sigla alla ine degli articoli. Marina
di svolta di un conlitto che ha già causato più di recchie opzioni. Una consiste nel trasformare la
Astrologo, Giuseppina Cavallo, Manuel 19mila vittime. Ma in pratica le cose sono più Siria in un nuovo Libano. Il governo ha ritirato le
Ciccarelli, Matteo Colombo, Stefania De Franco,
Andrea Ferrario, Martino Mazzonis, Giusy complicate. Damasco è reticente a impiegare le sue forze dalle aree curde e, secondo fonti turche,
Muzzopappa, Floriana Pagano, Fabrizio Saulini,
Andrea Sparacino, Nicola Vincenzoni truppe di terra, preferendo gli attacchi aerei. Ci ha riammesso il Partito dei lavoratori curdi (Pkk).
Disegni Anna Keen. I ritratti dei columnist sono
di Scott Menchin Progetto graico Mark Porter
sono diverse teorie sul perché l’esercito non provi Ankara incolpa i servizi segreti siriani di un atten-
Hanno collaborato Gian Paolo Accardo, seriamente a riconquistare la parte orientale del- tato contro una stazione di polizia al conine e di
Giovanni Ansaldo, Luca Bacchini, Francesco
Boille, Gabriele Crescente, Sergio Fant, Anna la città, difesa da appena quattromila ribelli. For- altri attacchi. Assad sta facendo di tutto per pro-
Franchin, Francesca Gnetti, Anita Joshi, Lore
Popper, Fabio Pusterla, Marta Russo, Marc
se teme defezioni di massa se i soldati dovessero vocare un’invasione turca. A Tripoli, la seconda
Saghié, Andreana Saint Amour, Rosy Santella, ritrovarsi separati dagli uiciali. città del Libano, sono già cominciati gli scontri tra
Angelo Sellitto, Laura Tonon, Pierre Vanrie,
Guido Vitiello Per gli insorti le cose non vanno meglio. La gruppi rivali e cresce la paura di un contagio. Le
Editore Internazionale srl
Consiglio di amministrazione Brunetto Tini maggior parte della popolazione non li considera possibilità di esportare il caos sono ininite e As-
(presidente), Giuseppe Cornetto Bourlot
(vicepresidente), Emanuele Bevilacqua
liberatori, ma portatori di altre soferenze. Non sad non ha ancora impiegato le due principali
(amministratore delegato), Alessandro Spaventa hanno i mezzi per attaccare gli aerei di Assad, ma forze straniere a sua disposizione, i Guardiani
(amministratore delegato), Antonio Abete,
Giovanni De Mauro, Giovanni Lo Storto sono abbastanza visibili per essere attaccati. In- della rivoluzione iraniani ed Hezbollah.
Sede legale via Prenestina 685, 00155 Roma
Produzione e difusione Francisco Vilalta
tanto Damasco ha cominciato a usare bombe più Tra i gruppi etnici che stanno fuggendo dal pa-
Amministrazione Tommasa Palumbo, potenti nelle aree civili. Potrebbe essere una stra- ese ci sono i circassi siriani, parte di una diaspora
Arianna Castelli
Concessionaria esclusiva per la pubblicità tegia vincente: gli abitanti di Aleppo incolpano mondiale cominciata quando le truppe russe li
Agenzia del marketing editoriale
Tel. 06 809 1271, 06 8066 0287 infatti l’Esercito siriano libero (Esl) per la reazio- cacciarono dal Caucaso del nord. La data della
info@ame-online.it
Subconcessionaria Download Pubblicità S.r.l.
ne brutale del governo. I ribelli hanno ammesso loro espulsione è il 21 maggio 1864. u as
Stampa Mondadori printing, via Luigi e Pietro
Pozzoni 11, 24034 Cisano B.sco (Bg)
Distribuzione Press Di, Segrate (Mi)
Copyright Tutto il materiale scritto dalla
redazione è disponibile sotto la licenza Creative
Commons Attribuzione-Non commerciale-
Condividi allo stesso modo 3.0. Signiica che può
essere riprodotto a patto di citare Internazionale,
Le esitazioni di Hollande
di non usarlo per ini commerciali e di
condividerlo con la stessa licenza. Per questioni
di diritti non possiamo applicare questa licenza
agli articoli che compriamo dai giornali stranieri.
Info: posta@internazionale.it
Le Monde, Francia
Ogni cosa a suo tempo: questo potrebbe essere il no meno enfatico, più familiare e classico; pro-
Registrazione tribunale di Roma motto di François Hollande. Di ritorno a Parigi messe mantenute, come il ritocco delle pensioni,
n. 433 del 4 ottobre 1993
Direttore responsabile Giovanni De Mauro
dopo quindici giorni di vacanza, il capo dello stato l’abbassamento dei compensi per i dirigenti delle
Chiuso in redazione alle 20 di mercoledì ne ha dato un’ulteriore dimostrazione: “Si riparte imprese pubbliche, l’aumento dei contributi sco-
22 agosto 2012
subito”, ha dichiarato, per poi aggiungere: “Il lastici e la regolamentazione degli aitti; una boz-
PER ABBONARSI E PER
INFORMAZIONI SUL PROPRIO
cambiamento ha i suoi tempi”. za di bilancio che cancella le eredità più emble-
ABBONAMENTO Gli interrogativi, i dubbi e le critiche espresse matiche del sarkozismo; inine, un patto di stabi-
Numero verde 800 156 595
Fax 030 319 8202
nelle ultime settimane non hanno lasciato Hol- lità europeo accompagnato da un modesto piano
Email abbonamenti.internazionale@pressdi.it lande indiferente. Poco importano le provoca- di rilancio. Anche il metodo conta: consultazioni,
Online internazionale.it/abbonati
zioni di Nicolas Sarkozy sulla Siria. Poco importa concertazioni, rilessioni a 360 gradi.
LO SHOP DI INTERNAZIONALE
Numero verde 800 321 717
che per Jean-Luc Mélenchon i suoi primi cento Questo però non basta a fare una politica, né
(lun-ven 9.00-18.00) giorni all’Eliseo non abbiano prodotto “quasi tantomeno una visione del futuro. Come reagire
Online shop.internazionale.it
Fax 06 4555 2945 niente”. Ma il ritornello è sempre più insistente: il alla stagnazione economica? Come uscire
Imbustato in Mater-Bi
governo non è troppo timido? Il presidente ha dall’impasse della crisi dell’euro? Come ridare
un’idea chiara su come afrontare la realtà e met- iducia ai francesi? Non si può fare tutto in cento
tere in pratica il cambiamento promesso? L’esita- giorni, certo, ma nemmeno in cinque anni. È arri-
zione rischia di diventare immobilismo. Ogni vato il momento delle scelte. Se saranno riman-
cosa a suo tempo, può ancora rispondere Hollan- date ancora, il tempo passato non potrà che sem-
de. I segnali non sono mancati: uno stile di gover- brare tempo perso. u gim

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 11


In copertina

Le cattive ragazz
Julia Iofe, The New Republic, Stati Uniti

Il 17 agosto un tribunale russo ha condannato tre


componenti del gruppo Pussy Riot a due anni di
prigione per la preghiera punk nella cattedrale di
Cristo Salvatore a Mosca. Una sentenza che
conferma la deriva autoritaria del Cremlino
a mattina del 21 febbraio, a tre ragazze. “Le autorità stanno facendo di

L Mosca, Nadežda Tolokon-


nikova, Maria Alëkhina ed
Ekaterina Samutsevič si so-
no avvicinate all’altare della
cattedrale di Cristo Salvato-
re, si sono silate gli abiti invernali, hanno
indossato dei passamontagna colorati e per
quaranta secondi si sono messe a saltare
tirando calci e pugni in aria. La sera stessa le
tutto per attirare l’attenzione sulla vicen-
da”, mi ha detto Verzilov. “C’è chi sta met-
tendo in piedi uno spettacolo”.
Verzilov e Tolokonnikova si sono cono-
sciuti all’università statale di Mosca, dove
studiavano ilosoia, e insieme da anni met-
tono in scena performance piuttosto estre-
me. Hanno esordito con un collettivo chia-
mato Voina (“guerra” in russo) prima di dar
tre ragazze hanno trasformato il tutto in un vita alle Pussy Riot. In una delle loro prime
video musicale intitolato Preghiera punk. esibizioni hanno organizzato un’orgia nel
NATALIA KOLESNIKOVA (AFP/GETTY IMAGES)

Madre santa, caccia via Putin, un modo per museo di biologia di Mosca. Era il 2008,
contestare il patriarca ortodosso e il presi- due giorni prima dell’elezione di Dmitrij
dente russo. Su internet il video si è difuso Medvedev alla presidenza della Federazio-
come un virus. Mancavano due settimane ne russa, e all’epoca Tolokonnikova era in-
alle presidenziali e di fronte a un’ondata di cinta all’ottavo mese.
proteste di piazza senza precedenti Vladi- La preghiera punk, invece, rientra in una
mir Putin era in diicoltà. serie di performance che prendono di mira
Tre giorni dopo, contro le tre ragazze è i simboli del regime, passato e presente. Le
stato emesso un mandato d’arresto. Stando ragazze hanno spiegato di aver scelto la cat-
all’atto di accusa, il loro processo promette- tedrale di Cristo Salvatore perché a loro av-
va di diventare un passaggio decisivo nella viso è stata trasformata in un centro com- piccoli gesti teatrali”.
storia della cristianità: uicialmente le ra- merciale e soprattutto per la decisione del Il 30 luglio, nella prima giornata del pro-
gazze sarebbero state processate per teppi- patriarca Kirill di esortare i fedeli a votare cesso, che si è aperto con le dichiarazioni
smo, ma il procuratore ha spiegato che era- Putin alle elezioni del 4 marzo 2012. delle imputate lette dai loro avvocati difen-
no accusate di “aver insultato l’intero mon- L’obiettivo delle Pussy Riot era lanciare sori, tutto è sembrato inalmente chiarirsi.
do cristiano”. una provocazione alla società russa. Ben Le tre giovani, sedute in una gabbia di vetro
Il 29 luglio, alla vigilia dell’apertura del presto, però, il gruppo ha scoperto che Vla- antiproiettile (chiamata “l’acquario”), han-
processo, ho preso un cafè con Pëtr Verzi- dimir Putin era determinato a imporre la no presentato le loro scuse ai fedeli che ave-
lov, il marito di Nadežda Tolokonnikova. sua estetica politica. “Le accuse sono state vano ofeso. Tolokonnikova ha riconosciuto
Abbiamo parlato di Derrida e di postmo- formalizzate nella domenica del perdono”, di aver commesso un “errore etico”. Alëkhi-
dernismo, di costruzione del genere e di mi ha spiegato Verzilov, alludendo alla na, che si dichiara credente, si è scusata an-
performance art, ma anche di come la stam- coincidenza con l’ultima domenica prima che lei, sottolineando però il suo sgomento
pa internazionale stava seguendo il caso della quaresima, il giorno in cui i fedeli russi di fronte alla mancanza di senso del perdo-
Pussy Riot e dell’elenco crescente di musi- chiedono perdono per i peccati commessi no cristiano: “Pensavo che la chiesa amasse
cisti occidentali – Franz Ferdinand, Red Hot verso il prossimo: “È evidente che qualcuno tutti i suoi igli”, ha scritto nelle sue dichia-
Chili Peppers, Sting – schierati a difesa delle al Cremlino ha una certa propensione per i razioni. “A quanto pare, invece, ama solo

12 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


scere al mondo quello spettacolo surreale

ze di Mosca
era più utile che tentare di dargli un senso.
Quando la giudice ha chiesto alle ragazze
se si dichiaravano colpevoli o innocenti,
Maria Alëkhina, una ragazza con i capelli
biondo cenere, ha risposto che non capiva
nemmeno in cosa consistessero le accuse.
Lo scambio di battute è degenerato in una
gara a chi strillava di più. Poi Alëkhina ha
chiesto: “Ma perché la corte non tiene con-
to delle mie parole?”. A quel punto le è stato
ordinato di sedersi.
Il pubblico ministero ha chiamato a de-
porre la prima testimone, Ljubov Sokolo-
gorskaja, che nella cattedrale si occupa del-
le candele. Nel video delle Pussy Riot è la
donna con il fazzoletto bianco in testa che
cerca di allontanare la videocamera. È una
delle nove parti lese dal blitz, tutte signore
molto religiose che dopo aver assistito a
trenta secondi di blasfemia non si sono più
riprese dallo shock. Ho incontrato Sokolo-
gorskaja, una donna alta con un viso comu-
ne, nel bagno del tribunale in una pausa del
dibattimento e le ho chiesto perché si fosse
rivolta a una corte laica per un’ofesa reli-
giosa. Mi ha lanciato un’occhiata di fuoco e
poi di colpo è sbottata: “E allora? Forza!
Perché non la dice quella parola, anziché
girarci attorno?”. Prima di capire a cosa
stessi girando attorno, Larissa Pavlova, la
sua avvocata, l’ha trascinata via.
Sul banco dei testimoni Sokologorskaja
ha fatto trapelare un’emotività evidente ma
controllata. Le sue risposte alle domande
dell’accusa si sentivano a malapena: è una
credente? Osserva tutte le feste e i digiuni
della chiesa russo-ortodossa? Sa cos’è Dio?
Ricorda com’erano vestite le imputate?
Portavano abiti aderenti?
Ekaterina Samutsevič, Nadežda Tolokonnikova e Maria Alëkhina il 17 agosto 2012 Sì, ha risposto lei: portavano abiti ade-
renti, sgargianti e inadatti a un luogo sacro.
quelli che amano Putin”. so”, di aver “tentato di sminuire secoli di Uno dei vestiti era a righe multicolori, e da
È qui che le idee nobili sono uscite di dogmi riconosciuti e venerati” e di aver un altro faceva capolino la spallina di un
scena e la realtà ha cominciato a disinte- “violato i diritti e la sovranità della chiesa reggiseno. Ma la cosa peggiore era che quel-
grarsi. La giudice ha subito deciso di respin- ortodossa”. Nel testo dell’accusa si legge le tre l’avevano ingannata. Due di loro le si
gere la richiesta della difesa di ascoltare 35 anche che le ragazze hanno scosso “le fon- erano avvicinate per domandarle davanti a
testimoni a suo sostegno, afermando che damenta spirituali” della Federazione rus- quali icone pregare per ricevere le diverse
non era ancora il momento. Il riiuto è stato sa. Strano, avevamo la netta impressione benedizioni. Ma lei si era subito resa conto
ribadito più volte durante il dibattimento. Il che la Russia fosse uno stato laico. che nel frattempo le altre cospiratrici stava-
pubblico ministero ha elencato i capi d’im- no scavalcando la cancellata che protegge i
putazione parlando di “canzoni di natura La parola ai testimoni gradini che portano all’altare, un’area vieta-
ofensiva e blasfema”. Le tre Pussy Riot, A quel punto gli avvocati difensori avevano ta alle donne. Poi si sono tolte i cappotti e si
che ogni tanto si appisolavano chiuse nella già smesso di ascoltare, chinati sui loro iPad sono messe a saltare, con movimenti “a
loro gabbia, si sono sentite accusare dallo e cellulari da cui twittavano in diretta il di- scatti, simili a quelli dei diavoli”.
stato russo di essere “motivate dall’odio re- battimento, come stava facendo anche Ver- “Lei ha mai visto dei diavoli?”, le ha
ligioso”, di “avere assunto una posizione zilov, seduto sulla panca più vicina all’ac- chiesto allora un’avvocata della difesa. Ma
cinicamente contraria al mondo ortodos- quario. Forse avevano capito che far cono- la giudice è intervenuta dichiarando la do-

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 13


In copertina
manda non ammissibile, come ha fatto con le dicono?”. stare l’attenzione dell’opinione pubblica su
quasi tutte le domande della difesa. Domanda non pertinente. qualcosa di meno imbarazzante. Di conse-
“Volevo che la teste mi spiegasse come “Cos’ha detto la mia assistita Tolokon- guenza la giudice non solo ha impedito alla
fa a sapere che i diavoli si muovono a scat- nikova il 21 febbraio, sulla predella?”, ha difesa di ascoltare altri testimoni e fare altre
ti!”, ha gridato l’avvocata Violetta Volkova. chiesto allora Mark Fejgin, un altro avvoca- domande, ma ha anche deciso di far proce-
Obiezione respinta. to del collegio di difesa. dere il dibattimento a oltranza. “Se serve,
“Sollevavano le gambe talmente in alto “Domanda non pertinente”, ha detto di staremo qui fino a domattina”, ha detto
che gli si vedeva tutto, in sopra la vita”, ha nuovo la giudice. quando i difensori hanno proposto di to-
spiegato Sokologorskaja quasi gemendo. “Chi le ha detto che le ragazze del video gliere la seduta.
“E si incitavano a vicenda per vedere chi sono le stesse che oggi vengono processa- Chiuse nell’acquario, le imputate hanno
riusciva ad alzarle più in alto”. te?”, ha domandato Fejgin. “Come ricorde- cominciato a sofrire le estenuanti sedute di
Il pubblico ministero ha continuato: il rà indossavano dei passamontagna...”. dodici ore. Il terzo giorno è stata chiamata
comportamento delle Pussy Riot era accet- Domanda inammissibile. per due volte l’ambulanza, ma i sanitari
tabile secondo la chiesa? Era ofensivo nei A questo punto alle imputate è stato hanno stabilito che le imputate potevano
confronti dei credenti? Era un reato? consentito di porre delle domande. Tolo- continuare. Volkova ha gridato alla giudice
“Certo”. konnikova ha chiesto come abbia fatto So- che le sue assistite erano private del sonno
“Secondo lei”, ha chiesto l’accusa alla e del cibo. La giudice, inoltre, ha fatto tutto
testimone, “quale dovrebbe essere la puni- La giudice ha fatto il possibile per non far trapelare nulla fuori
zione?”. dall’aula. Tanto per cominciare, ha fatto so-
“Bisogna punirle come meritano”, ha tutto il possibile per spendere lo streaming dal vivo del dibatti-
risposto Sokologorskaja. “Bisogna punirle non far trapelare nulla mento, sostenendo che si trattava di una
in modo che non gli venga mai più voglia di misura a difesa delle parti lese. Poi, il secon-
rifarlo. In modo da spaventarle”. fuori dall’aula do giorno, ha spostato il processo in un’aula
Dato che Sokologorskaja ha chiesto an- più piccola, che poteva ospitare non più di
che un risarcimento per danni morali, uno kologorskaja a stabilire che le Pussy Riot dieci giornalisti. Solo quando chi è rimasto
dei difensori, l’avvocato Nikolaj Polozov, le erano motivate dall’odio religioso. fuori ha cominciato a protestare, si è tornati
ha domandato se si fosse rivolta a un medi- “Perché avete disturbato la quiete nella nella vecchia aula. Il giorno seguente la giu-
co o a uno psicologo per alleviare le sue sof- cattedrale”, ha risposto la donna. “E avete dice ha vietato anche l’uso di Twitter.
ferenze. detto delle bestemmie”. Quando poi un tribunale di istanza superio-
“Io sono credente e praticante. La grazia “Lei ricorda cosa ho detto io personal- re ha annullato la sua decisione, la giudice
dello spirito santo è un milione di volte più mente, il 21 febbraio?”. ha cercato di vietare le registrazioni audio.
potente di qualsiasi psicologo”. “Parole che non voglio ripetere”. L’unica cosa su cui le autorità non sono
“E allora perché lo spirito santo non ha “Ma ricorda cosa ho detto?”. sembrate disposte a negoziare è stata la
alleviato le sue soferenze morali?”. Domanda inammissibile. “La teste ha sentenza. Pochi giorni dopo la difusione
“Domanda inammissibile”, ha detto la già risposto”. sul web della preghiera punk, Putin aveva
giudice. “Ma ‘femminista’ è una bestemmia?”, preso la parola in occasione di una celebra-
“Lei ha visto il video della preghiera ha chiesto allora Tolokonnikova, riferendo- zione religiosa per scusarsi con i fedeli per
punk online?”, ha chiesto allora Polozov. si al brano della preghiera punk in cui si im- l’ofesa arrecata loro dall’esibizione delle
“Sì”. plora la Madonna di diventare femmini- Pussy Riot. Un segnale preciso alla corte.
“Se l’esibizione le ha arrecato tante sof- sta. Così il processo è diventato la prosecuzione
ferenze morali, perché ha deciso di avvele- “In chiesa sì”. della performance delle tre ragazze, che nel
narsi l’anima di nuovo?”. “Com’ero vestita io?”. frattempo aveva superato i conini immagi-
La giudice ha respinto anche questa do- “Lo sai bene com’eri vestita”, l’ha fulmi- nati dalle protagoniste per trasformarsi in
manda. nata Sokologorskaja. un’opera monumentale. Il processo, la con-
Durante la performance ha sentito fare danna, l’aura del martirio: le Pussy Riot non
il nome di Putin? E del patriarca? Uno spettacolo grottesco avevano previsto niente del genere. Ma la
C’è stata una pausa. Poi, con voce tre- Alla seconda giornata di dibattimento il loro esibizione ha toccato un nervo scoper-
mula, Sokologorskaja ha risposto: “Sto cer- processo era ormai diventato un motivo to, e la reazione esagerata dello stato è di-
cando di ricordare, ho paura di sbagliarmi. d’imbarazzo per tutti. Perino per i fedelis- ventata subito parte dello spettacolo. In-
Stavo pregando intensamente. Mi è bastato simi di Putin. Un esponente del partito di somma, se il primo atto (la preghiera punk)
sentir pronunciare la parola ‘patriarca’”. governo, Russia unita, ha scritto nel suo era stato giudicato troppo provocatorio per-
“Quando lei è in stato di intensa pre- blog che, pur sentendosi ofeso dall’esibi- fino da alcuni progressisti, il secondo (il
ghiera, si rende conto di ciò che le succede zione delle Pussy Riot, sapeva bene che “un processo alle streghe) si è trasformato in
intorno?”, ha chiesto ancora Polozov. atto d’accusa basato sul canone ecclesiasti- una cause célèbre che ha riunito tutto il fron-
“Riformuli la domanda”, ha detto la giu- co ortodosso del cinquecento avrebbe reso te dell’opposizione. Al processo sembrava
dice. il paese lo zimbello del mondo intero”. di essere di fronte a un esempio perfetto di
“Quando lei è in stato di intensa pre- Ben presto si è capito che le autorità non un genere letterario tipicamente russo: la
ghiera”, ha ripetuto Polozov, “sente ciò che vedevano l’ora di chiudere la vicenda e spo- commedia nera che racconta i lati comici e

14 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


assurdi dell’oppressione. E infatti le tre Pus- Le Pussy Riot in sala prove a Mosca, febbraio 2012
sy Riot hanno riso sonoramente per tutto il
dibattimento. E con loro gli avvocati difen-
sori, i giornalisti e perfino la madre di
Alëkhina. Il che ha fatto ripetutamente per-
dere le stafe alla giudice, che a un certo
punto ha strillato: “Dev’essere proprio di-
vertente per voi!”. A quel punto la Alëkhina,
trattenendo a stento una risata, ha risposto:
“Macché, è tristissimo”. A un certo punto i
poliziotti hanno minacciato di buttar fuori
dall’aula chiunque abbozzasse un sorriso.
E, d’altra parte, come non ridere? Come
SIMONE CERIO (PARALLELOZERO)

altro reagire al tizio alto e untuoso chiamato


dall’accusa a deporre in qualità di esperto
solo perché aveva visto il video su YouTube
e letto un’intervista con le Pussy Riot? Su-
dando copiosamente per tutta la deposizio-
ne, il tizio ha spiegato alla corte che le tre
imputate “si erano spinte all’inferno” e che
“per i credenti, ortodossi o no, l’inferno è
reale quanto la metropolitana di Mosca”.
Come non ridere vedendo la tesoriera
della chiesa entrare in aula per deporre con
in mano un parasole tutto fronzoli, appen-
Nel paese
derlo con cura al bordo del banco dei testi-
moni, e chiedere scusa quando questo cade
rumorosamente per terra mentre lei parla
del conformismo
di quanto l’ha ofesa la performance delle
Pussy Riot? Come altro reagire di fronte a
una donna che piange per tutta la sua depo-
Maria Alëkhina, The New Times/Novoe Vremja, Russia
sizione e, descrivendo una delle tre imputa-
te che si prostra sull’altare, pronuncia una Il processo è il prodotto di una il dialogo. Ma attenzione: questo è il dialogo
frase dagli echi biblici come: “E il suo culo società che sofoca alla radice di cui è capace il nostro governo. Questo
era per aria, e quel culo era rivolto verso l’al- processo non è solo una maschera
tare”? E cosa fare di fronte alla donna dei
ogni forma di dissenso. Alcuni dall’aspetto cattivo e grottesco, è la vera
ceri – la prima delle parti lese – che osserva brani della dichiarazione faccia del dialogo tra il governo e la gente
il dibattimento dalle tribune borbottando conclusiva resa in tribunale da del nostro paese. Per avviare un dibattito
sgomenta e arrabbiata e facendosi il segno una delle tre ragazze condannate pubblico su un problema c’è bisogno di cre-
della croce? Come considerare il fatto che are le condizioni adatte: serve un fattore
le parti lese – in tutto nove, tra addetti alla scatenante.
sicurezza e inservienti della cattedrale – si uesto processo è emblematico È interessante il fatto che la nostra situa-
sono sentite tanto sicure di sé da dire la loro
su questioni teologiche, psicologiche e giu-
ridiche e sul momento in cui la preghiera
punk aveva travalicato il conine tra arte e
blasfemia?
Q della situazione che stiamo vi-
vendo. E per molto tempo sarà
motivo di imbarazzo e di vergo-
gna per il governo. Ogni sua tappa è stata un
esempio di come si può manipolare la giu-
zione sia stata spersonalizzata. Quando
parliamo di Putin, noi abbiamo in mente
non Vladimir Vladimirovič Putin, ma il si-
stema politico creato da Putin: la verticale
del potere in cui tutto il controllo è di fatto
Deinire quello delle Pussy Riot un pro- stizia. La nostra performance, nata come esercitato da un’unica persona. E questa
cesso spettacolo equivarrebbe a sminuirne un gesto limitato e in certa misura assurdo, verticale del potere non ha nessun interesse
l’estetica grottesca. Non è stato un processo si è trasformata in una valanga. In una so- per quello che pensano le masse. La cosa
spettacolo, ma uno spettacolo sì: un sontuo- cietà sana tutto questo naturalmente non più preoccupante è che l’opinione delle ge-
so spettacolo tragicomico in cui tre ragazze sarebbe successo. nerazioni più giovani non viene presa in
di poco più di vent’anni, pur senza averne Lo stato russo somiglia a un organismo considerazione in nessun modo. Noi siamo
l’intenzione, hanno messo sotto scacco il malato ino al midollo. E le malattie si ma- convinte che l’incompetenza di questo go-
regime. u ma nifestano apertamente quando si toccano i verno sia evidente praticamente sotto tutti
loro ascessi. Questa malattia è stata tenuta i punti di vista.
Julia Iofe è una giornalista statunitense nascosta per lungo tempo, e alla ine si è In questa dichiarazione conclusiva vo-
di origine russa. Vive a Mosca. cercato di trovare una soluzione attraverso glio descrivere la mia esperienza diretta

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 15


In copertina
nell’opposizione a questo sistema. La no- ovvio: cioè che noi tre non siamo colpevoli. avevano nemmeno letti, proprio come mol-
stra scuola, cioè il luogo in cui una persona Non siamo colpevoli: tutto il mondo lo af- ti dei testimoni del processo che stiamo ce-
comincia a formarsi nel contesto sociale, ferma, nei concerti, su internet, sui giornali. lebrando qui non hanno assistito alla nostra
ignora del tutto le particolarità dei singoli Anche in parlamento. Il primo ministro bri- performance, ma hanno solo visto il video
individui. Non c’è un “approccio individua- tannico si rivolge al nostro presidente non online. Anche le scuse che abbiamo pro-
le”, non si studiano la cultura, la ilosoia o parlandogli delle Olimpiadi, ma con una nunciato sono deinite dall’accusa “cosid-
le basi della società civile. Uicialmente domanda: “Perché queste donne innocenti dette” scuse. Anche questo è ofensivo. E
queste materie esistono, ma sono ancora sono in prigione?”. È una vergogna. mi ferisce, perché le nostre scuse erano sin-
insegnate secondo il modello sovietico. La Ma mi sorprende ancora di più il fatto cere. Mi dispiace che siano state pronuncia-
conseguenza è una marginalizzazione che la gente non creda di potere esercitare te così tante parole e che voi ancora non
dell’arte contemporanea nella coscienza un’inluenza sul regime. Durante i picchetti abbiate capito. Oppure deinire le nostre
pubblica, una mancanza di stimoli per il e le manifestazioni dell’inverno e scuse ipocrite è solo un subdolo
pensiero ilosoico e il perdurare degli ste- della primavera scorsi, quando calcolo.
reotipi di genere. In questo modo l’essere raccoglievo irme e organizzavo Non so cosa ancora volete
umano in quanto cittadino viene relegato in petizioni, mi sentivo chiedere con ascoltare da noi. Ma per noi que-
un angolo. sincero stupore perché mai fosse sto processo è un “cosiddetto”
La scuola di oggi insegna ai ragazzi, in necessario mobilitarsi per un pic- processo. E io non ho paura di voi.
dall’infanzia, a vivere come automi e non a colo pezzo di foresta nella regione di Kra- Non ho paura della falsità e del travisamen-
porsi le domande essenziali per la loro età. snodar, un importantissimo patrimonio to dei fatti, dei raggiri maldestri, del verdet-
Inculca la crudeltà e l’intolleranza verso la naturalistico del paese. Perché preoccupar- to di questo “cosiddetto” tribunale.
diversità. Fin dall’infanzia dimentichiamo si se la moglie del primo ministro Dmitrij Perché voi potete privarmi solo e unica-
la nostra libertà. Medvedev vuole costruirci una residenza mente della mia “cosiddetta” libertà: l’uni-
uiciale, distruggendo così l’unico bosco di ca libertà che esiste qui in Russia. Ma nes-
Libertà e religione ginepri del paese? Tutto questo è la confer- suno può privarmi della libertà interiore,
Vorrei sottolineare che questo metodo di ma di come in Russia la gente abbia perso perché essa vive nella parola e continuerà a
sviluppo della persona impedisce chiara- coscienza del fatto che il paese appartiene a vivere grazie alla trasparenza e alla comuni-
mente l’emergere di una libertà spirituale e noi, ai suoi cittadini. I russi non si sentono cazione, quando le nostre parole saranno
religiosa a livello di massa. La conseguenza più cittadini. Si ritengono semplicemente ascoltate e lette da migliaia di persone.
del processo che ho appena descritto è una una massa di automi. Dopo aver passato Questa libertà continua a vivere in ogni
sorta di umiltà ontologica ed esistenziale. quasi sei mesi in prigione, sono giunta alla persona che non è indiferente, che ci ascol-
Visto nella prospettiva della cultura cristia- conclusione che il carcere è solo una Russia ta in questo paese. In ogni persona che oggi
na, questo processo ci mostra come i signi- in miniatura. ha riscontrato frammenti del processo in se
icati e i simboli originari della fede siano Metodi molto simili a quelli usati oggi stessa, come in altri tempi li aveva riscon-
stati sostituiti da altri che sono il loro esatto contro di noi sono stati usati durante il pro- trati in Franz Kaka e in Guy Debord. Sono
contrario. In questo modo uno dei concetti cesso al poeta Josif Brodskij negli anni ses- convinta di avere onestà, apertura d’animo
più importanti della cristianità – quello santa. I suoi testi furono deiniti “cosiddet- e sete di verità: cose che ci renderanno tutti
dell’umiltà – oggi è comunemente percepi- te” poesie. I testimoni dell’accusa non li un po’ più liberi. Vedremo se sarà così. u af
to non come una strada che porta alla com-
prensione, al raforzamento e inine alla li-
berazione dell’essere umano, ma al contra- Da sapere Il processo e la condanna
rio come uno strumento per rendere l’uomo
u Il 17 agosto il tribunale di stato subito caricato su agosto il presidente Putin
schiavo. Si potrebbe dire, citando il ilosofo
Khamovniki, a Mosca, ha YouTube, dove ha avuto un aveva dichiarato che le tre
russo Nikolaj Berdiaev, che “l’ontologia
condannato a due anni di gran numero di contatti. Pochi ragazze non dovevano essere
dell’umiltà è l’ontologia degli schiavi di Dio, carcere Nadežda giorni dopo Alëkhina, punite “troppo severamente”,
non dei igli di Dio”. Quando ho partecipato Tolokonnikova, Ekaterina Tolokonnikova e Samutsevič, ha scatenato polemiche in
all’organizzazione del movimento ecologi- Samutsevič e Maria tre delle protagoniste della tutto il mondo. Un gran
sta, mi sono profondamente convinta della Alëkhina. Il 21 febbraio 2012, performance, sono state numero di musicisti e rockstar
priorità della libertà interiore come fonda- due settimane prima delle arrestate. Il 20 agosto la si è schierato a ianco delle
mento di ogni azione. Così come dell’im- elezioni presidenziali russe, le polizia ha fatto sapere che sta ragazze, mentre la cancelliera
portanza dell’azione in quanto tale. tre ragazze del collettivo Pussy ancora cercando gli altri tedesca Angela Merkel ha
Ancora oggi continuo a stupirmi del fat- Riot avevano inscenato una membri del gruppo che hanno parlato di una sentenza non in
preghiera punk davanti partecipato all’azione. linea con i valori europei.
to che nel nostro paese abbiamo bisogno
all’altare della chiesa di Cristo u Il processo si è aperto il 30 Secondo un sondaggio
del sostegno di migliaia di persone per si-
Salvatore a Mosca. Il video luglio e le imputate sono state dell’istituto russo Levada,
dare il dispotismo di un singolo individuo o con la canzone in cui il gruppo accusate di teppismo motivato tuttavia, il 44 per cento dei
di un pugno di burocrati. Il nostro processo chiede alla Madonna di da odio religioso, reato che russi pensa che il processo si
è una conferma molto eloquente del fatto liberare il paese da Vladimir prevede una pena massima di sia svolto correttamente,
che ci vuole il supporto di migliaia di perso- Putin, montato con le sette anni. La condanna a due mentre solo il 5 per cento è
ne di tutto il mondo per provare ciò che è immagini girate in chiesa, è anni, arrivata dopo che il 2 contrario alla condanna.

16 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


L’opinione lo sia), schierarsi al loro ianco è puro
opportunismo. E, proprio come ai tem-

La solidarietà ipocrita pi dei dissidenti sovietici, questo soste-


gno è non solo ipocrita, ma nuoce for-
temente alla loro causa.
dell’occidente Alla base di gran parte dell’interesse
internazionale per le Pussy Riot c’è un
equivoco su quello che in realtà voglio-
no queste dissidenti russe. Qualcuno
ha parlato di lotta per la libertà
Vadim Nikitin, The Nation, Stati Uniti
d’espressione o di altri elementi fon-
Le rockstar e i giornali di te?”, si chiesero. danti delle democrazie liberali. Ma il
tutto il mondo hanno sposato Sfruttare i dissidenti per guadagnare concetto di “libertà d’espressione” è
punti contro il regime russo è pericoloso estraneo al pensiero radicale russo. Le
la causa delle Pussy Riot. Ma come adottare un tigrotto: per quanto pos- Pussy Riot non sono delle liberali che
per i motivi sbagliati sano sembrare addomesticati, alla ine so- cercano di esprimere il loro punto di vi-
no sempre degli spiriti liberi, capaci di sta. Sono le discendenti dichiarate dei
a Madonna a Björk, dal mordere la mano che li nutre. surrealisti e dei futuristi russi, determi-

D New Yorker al populista


Daily Mail, il mondo intero
si è unito nel sostegno alle
Pussy Riot, il collettivo punk e femmi-
nista vittima della repressione dello
Quanti, tra i fan della “preghiera
punk” e delle dichiarazioni erudite di To-
lokonnikova, sono stati altrettanto entu-
siasti per la sua partecipazione, all’ottavo
mese di gravidanza, a un’orgia pubblica in
nate a cambiare radicalmente la socie-
tà, se necessario con la violenza.
Chiunque si sia preso la briga di cer-
care di capire le loro posizioni, senza li-
mitarsi a usarle come pedine contro il
stato russo. Le tre ragazze sono state un museo di Mosca nel 2008? Questa per- Cremlino, sa che queste ragazze di-
condannate da un tribunale fantoccio formance, organizzata dal collettivo radi- sprezzano tanto il putinismo quanto il
del presidente Putin a due anni di pri- cale Voina (“guerra” in russo) voleva rap- capitalismo. Le Pussy Riot prendono di
gione con l’accusa di teppismo, ma le presentare il modo in cui il governo russo mira non solo l’autoritarismo russo, ma
pressioni internazionali hanno trasfor- fotte i suoi cittadini. In seguito Voina ha anche – per usare le parole di Tolokon-
mato il caso in un motivo di forte imba- anche incendiato un’auto della polizia e ha nikova – l’intero “sistema capitalista”. E
razzo per il Cremlino. Nella solidarietà disegnato un enorme pene su un ponte questo vale sia per la Russia sia per l’oc-
occidentale alla causa delle giovani mobile di San Pietroburgo. In un’altra cidente, compresi i gruppi editoriali
russe c’è però qualcosa che dovrebbe azione di protesta, un’attivista del gruppo stranieri che seguono il processo schie-
farci sentire fortemente a disagio, per- ha rubato da un supermarket un pollo sur- rati dalla loro parte (come la News Cor-
ché la ilosoia delle Pussy Riot, la loro gelato nascondendolo nella vagina. Ovun- poration di Rupert Murdoch) e i prota-
attività politica e la loro musica sono que, non solo in Russia, azioni simili por- gonisti dell’opposizione russa, come
passate rapidamente in secondo piano, terebbero all’arresto immediato dei parte- l’uomo d’afari e attivista anticorruzio-
e il gruppo è diventato solo uno stru- cipanti. Chi vuole sposare la causa delle ne Aleksej Navalnij.
mento utile per screditare uno degli av- Pussy Riot e di Voina deve farlo per intero: I sostenitori delle Pussy Riot in occi-
versari degli Stati Uniti. Venti anni do- non si può avere il femminismo diverten- dente farebbero bene a capire che il
po la ine della guerra fredda è possibi- te, ilodemocratico e ostile a Putin senza dissenso delle loro eroine non si esauri-
le che i dissidenti russi si stiano nuova- l’anarchismo incendiario, le provocazioni rà con Putin e non si fermerà anche se
mente trasformando in semplici pedi- sessuali, le oscenità esibite e le posizioni la Russia dovesse diventare una “nor-
ne nella strategia antirussa dei paesi di estrema sinistra. male” democrazia liberale. Perché le
occidentali? A meno che non siate d’accordo con Pussy Riot vogliono qualcosa che è ter-
Negli anni settanta, gli Stati Uniti e i tutte queste cose (e sospetto fortemente ribile, provocatorio e minaccioso per
loro alleati si interessavano ben poco a che il 99 per cento dei fan delle Pussy Riot l’ordine stabilito, in Russia come in oc-
quello che dicevano efettivamente i nei mezzi d’informazione tradizionali non cidente: la libertà da una società pa-
dissidenti sovietici. A loro bastava che triarcale, dal capitalismo, dalla religio-
criticassero Mosca. Molti americani ne, dalla morale convenzionale, dalla
che non avevano mai letto un libro di Chiunque si sia preso la diseguaglianza. Dobbiamo dare il no-
Aleksandr Solženicyn apprezzavano i briga di capire le loro stro sostegno a queste coraggiose don-
suoi attacchi all’Unione Sovietica, ma ne solo se anche noi siamo convinti di
rimasero stupiti e ofesi, e si sentirono posizioni, sa che queste voler andare ino in fondo. u af
perino traditi, quando lo scrittore rus- ragazze odiano il putinismo
so criticò la sua patria d’adozione. quanto il capitalismo Vadim Nikitin è un giornalista russo.
“Non doveva essere dalla nostra par- Ha un blog sul sito di Foreign Policy.

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 17


Europa
La Norvegia in attesa
del verdetto
Åsne Seierstad, Die Zeit, Germania
Mentre infuriano le polemiche
sui ritardi della polizia il giorno
della strage di Utøya, il paese
aspetta di sapere se Anders
Behring Breivik sarà considerato
sano di mente e condannato

egli ultimi giorni Anders

N Behring Breivik, l’autore degli


attentati di Oslo e del massacro
di Utøya del 22 luglio 2011, è
BErIt rOALD (AFP/GEtty IMAGES)

stato relegato in un ruolo di comprimario.


Le parole “responsabilità” e “colpa” sono
state usate spesso, ma stavolta non erano
riferite a lui. Il 13 agosto la commissione
d’inchiesta indipendente sulla strage ha
consegnato il suo rapporto al primo mini-
stro Jens Stoltenberg. Le conclusioni sono Anders Behring Breivik in tribunale il 21 maggio 2012
impietose. L’attentato agli uici del premier
nel quartiere governativo di Oslo poteva polizia, ma è rimasto sulla sua scrivania. nali, Breivik starà probabilmente festeg-
essere evitato se fossero state messe in atto Nel frattempo Breivik aveva lasciato la città giando. Dopo le conclusioni dell’inchiesta,
alcune misure già approvate. Le autorità, in auto. Per un lungo tratto di strada ha avu- il tabloid Verdens Gang ha mandato un
inoltre, non sono state capaci di proteggere to alle spalle un’auto della polizia che non messaggio molto chiaro al primo ministro:
i ragazzi riuniti al raduno giovanile del Par- sospettava nulla, perché il messaggio non “Stoltenberg se ne deve andare”. L’obietti-
tito laburista sull’isola di Utøya. La polizia era stato inoltrato a chi di dovere. Se quegli vo di Breivik era “distruggere il Partito la-
poteva intervenire più tempestivamente e agenti avessero fermato Breivik, la strage di burista”. Il primo ministro, apprezzato per il
Breivik poteva essere fermato. Utøya sarebbe stata evitata. Ma ci sono an- suo atteggiamento all’indomani degli at-
Il rapporto descrive un fallimento asso- che altri dettagli inaccettabili: i primi poli- tentati, ora viene criticato duramente per
luto della polizia. C’è stata una mancanza ziotti arrivati sul lago, a 600 metri dall’isola non aver saputo predisporre misure di sicu-
totale di coordinamento: non è stato lancia- di Utøya, non hanno nemmeno provato a rezza adeguate. Stoltenberg era stato elo-
to l’allarme a livello nazionale, non sono fare la traversata in barca e a fermare l’as- giato quando aveva detto che occorreva af-
stati istituiti posti di blocco e nessuno ha sassino, pur avendo ricevuto precise istru- frontare l’orrore con maggiore “apertura e
preso in considerazione l’idea di usare gli zioni a riguardo. Inoltre, per un malinteso umanità, ma mai con ingenuità”. Quest’ul-
elicotteri. L’operato della polizia è stato de- sul luogo d’incontro, gli uomini dei reparti tima parola oggi lo perseguita.
gno di un failed state (stato fallito), non del speciali inviati da Oslo sono arrivati in ritar- Ma come ci comporteremo a questo
paese perfettamente organizzato in cui i do. Poi hanno sovraccaricato il gommone punto con il vero colpevole? Siamo pronti a
norvegesi erano convinti di vivere, ha scrit- in quasi a farlo afondare, e in loro soccorso punirlo secondo la gravità del suo reato?
to il commentatore Anders Giæver. sono intervenute delle imbarcazioni civili.
I documenti della commissione abbon- E per fortuna, visto che gli agenti si stavano Secondo i piani
dano di particolari incredibili, per esempio dirigendo verso l’isola sbagliata. Finora l’assassino ha ottenuto tutto quello
il racconto del testimone che ha visto Brei- Breivik ha ucciso in media una persona che desiderava. L’ex liceale emarginato, la
vik lasciare la zona degli attentati con la pi- al minuto. Se la polizia fosse stata più ei- nullità, è diventato qualcuno, è inalmente
stola in mano. L’uomo ha segnalato il nu- ciente, molte vite sarebbero state salvate. riuscito ad attirare l’attenzione degli altri.
mero della targa dell’auto di Breivik dieci Di chi è, quindi, la responsabilità? Quale Breivik è diventato famoso in tutto il mon-
minuti dopo le esplosioni. Il messaggio è testa deve cadere? Chi deve portare il far- do. E per la prima volta nella sua vita è in
stato trascritto da un centralinista su un dello della colpa? cima ai pensieri del padre, che aveva taglia-
post-it e consegnato a un funzionario della Nella sua cella, dove può leggere i gior- to i contatti con lui da anni.

18 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Dal punto di vista psicoanalitico, Breivik motivati”. Come ha scritto nel suo manife- detto di essere “ottimista” e di voler curare
è cresciuto con una madre emotivamente sto precedente all’attentato, un processo è Breivik attraverso i farmaci e il dialogo. È
aggressiva, capace di passare dalla tenerez- il modo migliore per difondere un messag- diicile capire che cosa riuscirà a curare. Le
za alle sfuriate cariche d’odio in una frazio- gio: ino a questo momento tutto sta andan- sue idee di estrema destra? Il suo compor-
ne di secondo, ma ha imparato presto a ma- do secondo i suoi piani. tamento violento? La sua convinzione di
nipolarla, sbilanciando il rapporto a suo fa- essere in guerra con il multiculturalismo?
vore. Gli stessi trucchi hanno funzionato Psicoanalisi e terapie Una cosa, però, è chiara: qualsiasi sarà il
anche con i secondini, la polizia e i giudici. Se non istiga a commettere reati, in Norve- giudizio, Breivik rimarrà nella stessa prigio-
Quando la polizia l’ha catturato (tre mi- gia un detenuto ha il diritto di comunicare ne di massima sicurezza alla periferia di
nuti dopo essere sbarcata sull’isola, ma do- con il mondo esterno. Tutti i detenuti nor- Oslo dov’è oggi, nella sua cella di tre stanze.
po aver impiegato quasi un’ora per arrivar- vegesi, inoltre, possono votare. Nelle sue Se sarà dichiarata l’infermità mentale, il
ci) la prima cosa che Breivik ha detto lettere Breivik è stato molto attento a non personale sanitario lo curerà all’interno
all’agente che l’aveva preso è stata: “Prima incitare mai alla violenza. Ma la sua stessa della prigione, in deroga alla normale pro-
cominciamo con le domande, prima pos- irma su una lettera che parla di un “movi- cedura che prevede il trasferimento del pa-
siamo cominciare a trattare. Se volete sal- mento conservatore rivoluzionario” può ziente in ospedale. Le tre celle contigue di
vare 300 vite ascoltatemi attentamente”. In essere considerata un’istigazione alla vio- Breivik sono state così descritte dai suoi av-
carcere questa tattica gli ha assicurato l’ac- lenza. Ha ripetuto più volte che la sua mis- vocati: una è per il riposo, una per il lavoro
cesso a un computer e a una stampante. sione non è inita e, quando in tribunale gli (quella con la scrivania, il computer e la
Durante il processo le sue schermaglie è stato chiesto se fosse pentito delle sue stampante) e una, con il tapis roulant, per il
con la giudice Wenche Arntzen hanno ri- azioni, ha risposto: “L’unica cosa di cui mi benessere. Breivik ha detto di voler studiare
cordato quelle di un bambino con la madre. pento è di non aver ucciso più persone”. scienze politiche in carcere e ha chiesto ai
Quando Arntzen ha provato a interromper- suoi seguaci di mandargli libri e articoli che
lo mentre leggeva le sue dichiarazioni tra- Finora l’assassino ha criticano la società multiculturale. Ha an-
boccanti retorica antislamica, ha risposto: che chiesto l’aiuto di blogger di destra di-
“Se non mi lascia leggere per intero il mio ottenuto tutto quello sposti a lavorare con lui. Il suo computer –
manoscritto non dirò più niente”. La giudi- che desiderava: è per sua sfortuna – non è collegato a internet.
ce ha ceduto e l’ha lasciato parlare. Ma le sue lettere vengono spedite ad altri
Anche ora che Breivik è in prigione in diventato qualcuno che provvedono a postarle sul web. Questa
attesa di giudizio, nulla gli impedisce di settimana una lettera anonima di uno dei
continuare a difondere il suo messaggio, Il suo processo è diventato un seminario seguaci di Breivik è stata inviata alle reda-
scritto settimanalmente sul suo computer, di psichiatria. In tribunale, fuori del tribu- zioni dei principali giornali norvegesi: era
poi stampato e inviato per posta ai suoi se- nale, sui giornali, nelle conferenze, gli psi- irmata “la seconda cellula di Breivik”, ed
guaci. Secondo il suo avvocato, Breivik pas- chiatri hanno discusso delle diverse dia- era chiaramente ispirata da lui.
sa tra le otto e le dieci ore a lavorare. Dopo la gnosi da applicare al suo caso. Tutti i sinto- Breivik ha pianiicato tutto alla perfezio-
conclusione del processo, a ine giugno, ha mi sono stati accuratamente esaminati da- ne: dopo una vita squallida è diventato fa-
inalmente trovato il tempo per dedicarsi gli psichiatri forensi, ma i due gruppi nomi- moso. Quando in prigione gli hanno chiesto
alle seicento lettere ricevute da tutto il mon- nati dal tribunale sono giunti a conclusioni quale fosse la sua occupazione, ha corretto
do, la maggior parte da estremisti di destra opposte. Per il primo, durante la strage Brei- il suo status da “disoccupato” a “scrittore”.
tedeschi, svedesi, russi e britannici. Ver- vik era afetto da psicosi, e quindi non può Uno scrittore che gode di una condizione
dens Gang è riuscito ad accedere a due let- essere condannato in base alla legge norve- unica. Quale altro terrorista al mondo può
tere inviate di recente da Breivik: sono una gese. Il secondo, invece, ha stabilito che era starsene seduto nella sua cella e difondere
copia esatta l’una dell’altra, cambiano solo sano e che quindi può essere condannato. liberamente la sua propaganda grazie agli
i destinatari. In queste lettere Breivik spiega In Norvegia mettere in prigione una per- strumenti forniti dalla prigione stessa?
come intende continuare a combattere sona malata è considerato un crimine gra- Di una cosa, però, Breivik ha paura. Che
contro i valori della società norvegese, que- vissimo. È per questo che qui la psichiatria gli diano l’infermità mentale. Questo gli
gli stessi valori che gli hanno garantito un forense ha un potere molto ampio. Il nostro toglierebbe l’alone da ideologo e da prigio-
giusto processo, un trattamento clemente sistema, inoltre, prevede che quando una niero politico. Sarebbe soltanto un povero
in carcere e perino il diritto di continuare a persona malata viene curata e guarisce de- pazzo e tornerebbe una nullità. La maggior
difondere il suo messaggio. Nelle lettere ve essere rilasciata. Nella maggior parte parte dei sopravvissuti alla strage, invece,
dice che vuole scrivere tre libri: sull’attenta- degli altri paesi, invece, deve comunque considera che la punizione più giusta sareb-
to, sulla sua ideologia e sul futuro. scontare una pena per il reato commesso. be l’isolamento. Si augurano che qualcuno
Breivik sta anche pensando di dar vita a Curiosamente, in questo caso, né il perso- gli porti via il computer, gli impedisca di
un think tank che dovrebbe chiamarsi Movi- nale sanitario del carcere né i componenti scrivere lettere e lo lasci in cella solo con i
mento conservatore rivoluzionario. In una del gruppo di osservazione istituito dalla suoi pensieri e la sua colpa. u fsa
lettera a un suo seguace russo scrive: “Il seconda coppia di psichiatri forensi hanno
mio scopo è formare una rete carceraria pa- riscontrato segni di comportamenti psico- Åsne Seierstad è una giornalista e scrittrice
neuropea composta di europei, martiri del- tici. Synne Sørheim, del primo gruppo di norvegese nata nel 1970. Il suo ultimo libro è Il
la patria e altri prigionieri politicamente psichiatri forensi, durante il processo ha bambino dal cuore di lupo (Rizzoli 2008).

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 19


europa
russia Gaziantep, 20 agosto 2012 romaNia

Nuove tensioni il ritorno


nel Caucaso di Băsescu

HaBIP DeMIRCI (IHlaS/ReUteRS/CoNtRaSto)


Di nuovo attentati nel Caucaso Il 2o agosto la corte costituzio-
russo durante le festività per la nale di Bucarest ha dichiarato
ine del ramadan. Il 19 agosto non valido il referendum del 29
sette poliziotti sono rimasti uc- luglio sulla destituzione del pre-
cisi in un attacco suicida nel di- sidente traian Băsescu, apren-
stretto di Malgobek, in Ingusce- do la strada al suo ritorno al pa-
zia. Il kamikaze si è fatto saltare lazzo di Cotroceni. la consulta-
in aria durante i funerali di un zione, conseguenza del proces-
agente morto in servizio il gior- so di impeachment voluto dal
no precedente. Secondo Russia primo ministro Victor Ponta,
Today, che cita il presidente in-
guscio Junus-Bek Jevkurov, l’at-
sangue in Turchia non è stata convalidata per il
mancato raggiungimento del
tentato sarebbe stato organizza- Il 20 agosto nove persone sono morte, e settanta sono rimaste feri- quorum dei partecipanti (il 50
to da Doku Umarov, leader del- te, nell’esplosione di un’autobomba a Gaziantep, nel sudest del pae- per cento più uno degli aventi
la guerriglia islamista e già re- se, vicino al conine con la Siria. Dietro all’attacco, scrive il quotidia- diritto). Il 29 luglio alle urne era
sponsabile di alcuni tra i più gra- no Zaman, ci sarebbero gli indipendentisti curdi del Pkk, che però andato il 46 per cento dei rome-
vi attentati degli ultimi anni in hanno subito negato ogni responsabilità. Secondo Hürriyet, che ci- ni, e l’88 per cento aveva votato
Russia. Secondo il sito di oppo- ta fonti interne al governo turco, i militanti del Pkk potrebbero aver contro Băsescu. “ora il presi-
sizione Ingushetiyaru.org, in- agito con il supporto dei servizi segreti siriani. dente deve tornare rapidamente
vece, gli attacchi sono legati alla al suo posto”, scrive il quotidia-
situazione di tensione nella re- no Gândul, “perché la situazio-
gione e agli abusi di polizia e
militari: “Se gli apparati di sicu-
Gran Bretagna ne politica deve essere stabiliz-
zata, almeno formalmente. Ma
rezza non smetteranno di pren-
dere di mira persone innocenti,
Dopo la festa la sentenza è un motivo di fru-
strazione e rabbia per i 7,4 milio-
il numero di quelli che passano ni di romeni che avevano votato
dalla parte della guerriglia con- per liberarsi di Băsescu”.
tinuerà ad aumentare. Non c’è New Statesman, Gran Bretagna
da stupirsi se la maggior parte Passata la sbornia delle olimpiadi,
degli attacchi è rivolta contro la
polizia: l’insoferenza nei con-
per David Cameron e il suo governo
fronti delle autorità è ormai è tempo di “tornare alla realtà”,
molto difusa”. Sempre nel Cau- come titola il New Statesman.
caso, il 18 agosto due uomini ar- Incassati i complimenti per aver
mati hanno fatto irruzione in organizzato quelli che molti hanno
una moschea di Khasaviurt, in deinito i migliori giochi olimpici di
Daghestan, uccidendo una per-
tutti i tempi, il premier britannico
sona e ferendone altre sette, ri-
unite per festeggiare la ine del deve fare i conti con la situazione
ramadan. Prima di scappare, gli che aveva lasciato prima della manifestazione: ampie
BBC

attentatori hanno attivato due crepe nella coalizione con i liberaldemocratici, sempre
congegni esplosivi: uno è stato meno disposti a sostenere politiche iscali ed economiche iN Breve
disattivato, mentre il secondo è giudicate inique o troppo severe, una recessione che le Repubblica Ceca Il 18 agosto
esploso senza ferire nessuno. la polizia ha arrestato a ostrava
misure per il rilancio della domanda non sembrano in
un uomo (nella foto) accusato di
grado di contrastare e una serie di brucianti sconitte in voler organizzare un attentato
RUSSIA parlamento (per esempio sulla riforma della camera dei ispirato alla strage compiuta nel
Inguscezia lord e delle circoscrizioni elettorali). ad aumentare la luglio del 2012 in Norvegia
Mar “depressione estiva” del premier, oltre ai sondaggi dall’estremista di destra anders
Caspio
Khasaviurt
Malgobek negativi, ci sono le critiche di una fetta del partito alla sua Behring Breivik.
Magas Ucraina l’Ucraina ha sospeso
Makhačkala leadership. a guidare la fronda è Boris Johnson. Il sindaco
l’estradizione in Russia di adam
Mar Daghestan di londra, vero trionfatore politico delle olimpiadi, ha osmaev, l’uomo di nazionalità
Nero GEORGIA
uno stile diretto ed è solito fare gafe o lasciarsi andare a cecena sospettato di aver piani-
Tbilisi
150 km uscite imprevedibili. Ma è molto popolare, anche nella icato un attentato per uccidere
City, dove si trova gran parte dei inanziatori dei tory.◆ il presidente russo Putin.
Groznyy
Internazionale 963 | 24 agosto 2012 21
Africa e Medio Oriente
Due combattenti ribelli a Tal Rifaat, il 14 agosto 2012 Da sapere
Un mese
di scontri
20 luglio 2012 Cominciano i combatti-
BRYAN DENTON (THE NEW YORK TIMES/CONTRASTO)

menti tra l’esercito governativo e i ribelli


dell’Esercito siriano libero (Esl) per il con-
trollo di Aleppo, la seconda città siriana.
28 luglio L’esercito governativo lancia
una grande ofensiva su Aleppo, usando
l’artiglieria e gli elicotteri.
30 luglio L’Esl ottiene il controllo di Ana-
dan, vicino ad Aleppo, e riesce a collegare
questa cittadina con la frontiera turca. Ri-
prendono i combattimenti a Damasco.
2 agosto L’inviato dell’Onu e della Lega
araba Koi Annan lascia l’incarico di me-

Niente rinforzi da Washington diatore dopo cinque mesi di negoziati


senza successo.
6 agosto L’opposizione annuncia la defe-
per i ribelli siriani zione del primo ministro siriano Riad Hi-
jab. Hijab dichiara che il regime “sta crol-
lando dal punto di vista spirituale e inan-
ziario”.
Myers e Shane, The New York Times, Stati Uniti
15 agosto Decine di siriani vengono rapiti
onostante il presidente statuni- rata solo nel caso di una minaccia agli inte- in Libano da bande armate che chiedono

N tense Barack Obama abbia inti-


mato al regime di Damasco di
non usare il suo arsenale di ar-
mi chimiche e di non farlo cadere nelle ma-
ni dei terroristi, le probabilità che gli Stati
ressi statunitensi molto più grande di quella
oggi rappresentata dalla guerra civile siria-
na: uno spaventoso attacco con le armi chi-
miche o il trasferimento di queste armi ai
nemici degli Stati Uniti e dei suoi alleati,
la liberazione dei pellegrini libanesi se-
questrati in Siria il 22 maggio.
16 agosto Il Consiglio di sicurezza
dell’Onu annuncia la ine della missione
degli osservatori in Siria. Il giorno succes-
Uniti intervengano in Siria rimangono mol- come Israele. sivo l’ex ministro algerino Lakhdar Brahi-
to limitate perché le truppe statunitensi non mi viene scelto come mediatore al posto
farebbero che peggiorare il conlitto. Aiuti non letali di Koi Annan.
Come fanno notare alcuni funzionari Anche se alcuni chiedono a Washington di 20 agosto Proseguono i combattimenti
statunitensi, se Washington mandasse i fare di più, la Casa Bianca non subisce forti nel centro di Aleppo. La giornalista giap-
suoi soldati in Siria, i protettori del regime pressioni politiche a favore dell’intervento. ponese Mika Yamamoto viene uccisa in
di Damasco, come la Russia e l’Iran, verreb- Inoltre gli ostacoli legali sono insormonta- un quartiere nell’est della città.
bero coinvolti molto di più di quanto lo sono bili: dopo la guerra in Libia, la Russia e la 21 agosto I ribelli afermano di controlla-
stati finora. Inoltre il presidente siriano Cina hanno bloccato ogni tentativo di auto- re due terzi della città di Aleppo. A Mosca
Bashar al Assad potrebbe fomentare l’odio rizzare un’operazione militare da parte del- il vicepremier siriano Qadri Jamil dichiara
della popolazione contro l’occidente, men- le Nazioni Unite. Al Pentagono, però, si che Assad potrebbe essere disposto a la-
tre i gruppi terroristici legati ad Al Qaeda – preparano dei piani. Alcuni prevedono l’im- sciare il potere. A Tripoli, in Libano, si
che oggi combattono contro Damasco – po- posizione di una no-ly zone come in Libia, moltiplicano gli scontri tra i sostenitori e
trebbero decidere di cambiare obiettivo e altri l’invio di forze speciali per neutralizza- gli oppositori di Damasco.
prendere le armi contro quella che conside- re le armi non convenzionali. Lo scenario 22 agosto L’Esl annuncia che il vicepresi-
rerebbero l’ennesima crociata americana peggiore prevede il dispiegamento in Siria dente siriano Faruq al Shara – che da gior-
nel mondo arabo. Non a caso il vicepremier di decine di migliaia di soldati. ni si diceva avesse abbandonato il regime
siriano Qadri Jamil, che era in visita a Mo- Tuttavia l’amministrazione Obama per – si trova in un posto sicuro in Siria. Secon-
sca il 21 agosto, ha dichiarato che un inter- il momento si limita a intensiicare le pres- do l'Osservatorio siriano per i diritti uma-
vento straniero porterebbe a “uno scontro sioni economiche e diplomatiche, attraver- ni, vicino all’opposizione, i morti nel con-
che va ben oltre i conini della Siria”. so le sanzioni, l’oferta di assistenza umani- litto siriano sono saliti a 23mila. L’Onu
Allo stesso tempo Obama ha fatto capire taria ai siriani dentro e fuori il loro paese, e ne conta 17mila. In centinaia di migliaia
che anche la riluttanza americana a interve- lo stanziamento di 25 milioni di dollari di sono scappati all’estero e gli sfollati inter-
nire ha dei limiti. Ma potrebbe essere supe- aiuti “non letali” all’opposizione. u ni sono almeno 2,5 milioni. Afp

22 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


sOmalia
etiopia mali

Credibilità Obiettivo
per il futuro lutto ad addis abeba unità
Il 21 agosto all’aeroporto di Mo- Il 21 agosto è entrato in carica un
gadiscio è entrato in carica il TIkSA NEGERI (REuTERS/CoNTRASTo) nuovo governo di unità naziona-
nuovo parlamento federale, do- le. Come premier è stato confer-
po la scadenza del mandato del- mato Cheick Modibo Diarra, già
le istituzioni di transizione no- capo del governo di transizione
minate nel 2004. Il primo com- nominato a ine aprile. La for-
pito dei parlamentari sarà eleg- mazione del nuovo esecutivo è
gere il presidente della camera e stata chiesta dalla Comunità
il capo dello stato. “Per eleggere economica degli stati dell’Africa
i deputati”, scrive Garowe on- occidentale che, scrive Jeune
line, “è stato usato un meccani- Afrique. vuole un’amministra-
smo che prevede prima la sele- zione stabile prima di inviare
zione dei candidati da parte di migliaia di soldati nel nord del
un gruppo di anziani, poi il va- Mali, in mano ad Al Qaeda nel
glio di un comitato tecnico for- Maghreb islamico.
mato da rappresentanti di tutti i
gruppi politici. Speriamo che
questo processo dia all’assem- Addis Abeba, 21 agosto 2012. Dopo la morte di Zenawi in breve
blea la credibilità necessaria a Costa d’Avorio Il 16 agosto a
garantire un futuro al paese”. Il 20 agosto è morto il premier etiopico Meles Zenawi, un Dabou un centinaio di detenuti
ex leader ribelle che guidava il paese dal 1991. Zenawi è riuscito a evadere durante l’at-
aveva 57 anni e si trovava all’estero per farsi curare. Sarà tacco a una prigione e ad altri
egittO
ricordato per avere favorito la crescita economica del luoghi strategici compiuto dalle
Ofensiva paese negli ultimi dieci anni, scrive Al Jazeera. Non ha milizie fedeli all’ex presidente
Laurent Gbagbo.
nel sinai ottenuto risultati altrettanto positivi sul piano diplomatico,
Kenya Almeno 48 persone sono
come dimostrano la guerra con l’Eritrea (1998-2000) e
rimaste uccise il 22 agosto negli
Il presidente Mohamed Morsi si l’invasione della Somalia (2006). Anche sul fronte interno scontri interetnici tra orma e po-
prepara a schierare l’aviazione e Zenawi è stato duramente criticato per gli abusi verso le komo, scoppiati a Reketa, nel
i carri armati nel Sinai contro i minoranze etniche e la dura repressione del dissenso. u sudest del paese.
terroristi attivi al conine con
Israele. Sarebbe la prima volta
dal 1973. I due paesi hanno au-
mentato la presenza militare
Da benicassim Amira Hass
nella zona dopo l’attacco del 5
agosto vicino a Rafah in cui so- Comunità immaginaria
no morti 16 agenti egiziani. L’at-
tacco nel Sinai e le conseguenti
critiche all’esercito, scrive Al Se non fossi così timida mi sa- non signiica “irreale”: è solo lippo Giunta, “profugo italia-
Ahram, hanno permesso a
rei alzata dal tavolino, avrei at- una creazione di spazi diversi no” e presidente dell’associa-
Morsi di licenziare i generali
traversato la veranda dell’hotel da quelli convenzionali. zione culturale Rototom.
Hussein Tantawi e Sami Anan,
Voramar di Benicassim, in “Immaginari” e allo stesso Ibáñez era tra le centinaia
che facevano parte del consiglio
Mansura
Spagna, e sarei andata dal mu- tempo reali sono lo spazio e la di persone che hanno afollato
supremo delle forze armate.
sicista spagnolo Paco Ibáñez a comunità creati dal festival la tenda dove parlava il ilosofo
Mar Mediterraneo ISRAELE dirgli che, quand’ero adole- reggae Rototom Sunsplash Zygmunt Bauman. L’avidità
scente, associavo la sua chitar- (che è il motivo per cui mi tro- umana, ha detto Bauman, sta
Alessandria Rafah ra e la sua voce a un’immagi- vo in Spagna). Nato in Italia, consumando le risorse di que-
EGITTO naria comunità di ribelli decisi dal 2010 il Rototom si svolge in sto universo. Ma non ha voluto
alla el Kubra
Suez a cambiare il mondo. “Imma- esilio a Benicassim perché la ofrire una ricetta semplice e
Il Cairo
Sinai ginaria” non si riferisce alla sua festa multietnica e multi- immediata per il futuro. Ha
Nilo potenza delle sue parole e del- culturale non era gradita alle anche evitato di formulare
la sua musica, ma al fatto che autorità italiane. Forse nella l’ovvia conclusione della sua
Mar
Rosso questa comunità afollava i memoria spagnola la dittatura analisi della crisi: ancora una
miei pensieri, i miei libri e i fascista è un ricordo ancora volta, capitalismo e democra-
50 km
miei dischi. “Immaginaria” molto vivo, mi ha suggerito Fi- zia sono incompatibili. u as

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 23


Assuan
Americhe
Julian Assange parla dall’ambasciata dell’Ecuador a Londra, il 19 agosto 2012 Afermando la sovranità dell’Ecuador e
sidando apertamente gli Stati Uniti Correa
punta alla leadership nell’emisfero sud. I
problemi di salute del presidente venezue-
lano Hugo Chávez, che da un anno combat-
te contro il cancro, hanno creato in America
Latina un potenziale vuoto al vertice della
sinistra populista e nazionalista ostile agli
Stati Uniti. Un buon numero di paesi
dell’America meridionale e centrale, tra cui
la Colombia e l’Uruguay, sta sidando Wa-
OLIvIA HARRIS (REUtERS/COntRAStO)

shington e le sue politiche contro il narco-


traffico, chiedendo soluzioni alternative
come la legalizzazione delle sostanze stu-
pefacenti. Finora Correa è rimasto in di-
sparte nel dibattito e in generale ha vissuto
all’ombra di Chávez. Ma la decisione di
mettere i bastoni tra le ruote a Washington
concedendo asilo politico ad Assange per-
mette all’Ecuador di conquistare la ribalta

Perché l’Ecuador politica.


Sul fronte politico interno, per Correa i
rischi sono minimi. Eletto già due volte, è il
protegge Julian Assange presidente rimasto in carica più a lungo da
quando l’Ecuador è tornato alla democra-
zia nel 1997 e, con un indice di gradimento
del 57 per cento, le sue chance di essere rie-
letto a febbraio sono alte. Concedendo asilo
Anita Isaacs, The New York Times, Stati Uniti
politico ad Assange il presidente ecuadoria-
Concedendo l’asilo politico al Il governo ecuadoriano ha mantenuto no riafferma la propria forza in patria e
fondatore di Wikileaks, il rapporti relativamente distesi con gli Stati avanza la sua candidatura per la leadership
Uniti ino all’aprile del 2011, quando Quito oltre i conini nazionali. u as
presidente ecuadoriano Rafael ha espulso l’ambasciatrice statunitense
Correa sida gli Stati Uniti e si Heather M. Hodges, che in alcuni commen-
candida alla guida della sinistra ti contenuti nei dispacci riservati pubblicati Da sapere
in America Latina da Wikileaks accusava Correa di aver nomi- u 30 maggio 2012 La corte suprema del Regno
nato un capo della polizia corrotto perché Unito si pronuncia a favore dell’estradizione di
gli serviva un uomo “facilmente manipola- Julian Assange in Svezia, dove il fondatore di
a decisione dell’Ecuador di con- bile”. Dopo l’espulsione di Hodges gli Stati Wikileaks è accusato di stupro e molestie

L cedere asilo politico a Julian As-


sange, il fondatore di Wikileaks
ricercato in Svezia per stupro e
molestie sessuali, ha creato una situazione
di stallo politico tra Quito e Londra, dove
Uniti hanno dichiarato l’ambasciatore
ecuadoriano a Washington persona non
grata. In un’intervista rilasciata proprio ad
Assange nel giugno del 2012, Correa ha
espresso il suo risentimento per “l’atteg-
sessuali.
19 giugno Il ministro degli esteri ecuadoriano
Ricardo Patino annuncia che Assange ha fatto
richiesta di asilo politico all’ambasciata
dell’Ecuador a Londra.
15 agosto Patino accusa la Gran Bretagna di
Assange è rifugiato nella sede dell’amba- giamento imperialista” di Hodges, che si voler “prendere d’assalto” l’ambasciata per
sciata ecuadoriana. Ma al centro della vi- era riiutata di scusarsi o rettiicare i suoi arrestare Assange. Il foreign oice britannico fa
cenda non ci sono tanto le relazioni tra commenti. sapere che potrebbe revocare lo status
l’Ecuador e la Gran Bretagna, la difesa del diplomatico dell’ambasciata dell’Ecuador per
diritto di Assange a un processo equo o la Oltre i conini permettere l’estradizione dell’attivista.
libertà di stampa, quanto gli equilibri politi- In seguito i due paesi hanno nominato nuo- 16 agosto L’Ecuador concede asilo politico ad
ci regionali e locali nel continente america- vi ambasciatori, ma la ferita è rimasta aper- Assange. Il fondatore di Wikileaks teme che
una volta in Svezia possa essere estradato negli
no. Concedendo l’asilo politico ad Assange ta. Per Correa l’opportunità di scontrarsi
Stati Uniti, dove rischia una pesante condanna
il presidente ecuadoriano Rafael Correa con Washington riiutando di consegnare
per aver difuso informazioni riservate militari
cerca di regolare i conti con gli Stati Uniti, di Assange alle autorità svedesi o agli stessi e diplomatiche. La Svezia, in realtà, non
mostrare i muscoli nella corsa alle presi- Stati Uniti (dove il fondatore di Wikileaks potrebbe estradarlo negli Stati Uniti perché la
denziali dell’anno prossimo e di avanzare la potrebbe essere incriminato per la pubbli- Corte europea per i diritti umani vieta
propria candidatura per la leadership della cazione di documenti segreti) era troppo l’estradizione all’estero se esiste il rischio di una
sinistra latinoamericana. ghiotta per lasciarsela scappare. condanna a morte.

24 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


São Paulo, Brasile
Stati Uniti GUatemaLa

via libera
L’ospite insoferente agli Zetas
YASUYOShI ChIBA (AFP/GEttY IMAGES)

Il dipartimento di San Marcos si


The New Yorker, Stati Uniti trova nella parte nordoccidenta-
le del Guatemala, al conine con
Barack Obama rischia di non essere
lo stato messicano del Chiapas.
rieletto perché non sopporta gli eventi È una zona decisiva per il con-
per la raccolta di fondi. I modi distanti trollo del traico di droga nella
del presidente, che si deila appena regione. Ed è anche l’unica zona
braSiLe può dalle cene elettorali, evita di del paese dove il violento cartel-
Un piano intrattenersi con i sostenitori e non si lo messicano Los Zetas non è
ancora riuscito a imporre la sua
per i trasporti concede neanche per il tempo di una
legge. Ma le cose potrebbero
foto, irritano molti grandi inanziatori, cambiare presto, spiega il sup-
Il governo di Dilma Roussef ha racconta Jane Mayer sul New Yorker. plemento domenicale del quoti-
annunciato la più grande rifor- E potrebbero penalizzarlo. Negli ultimi tre mesi Mitt diano El Universal. Fino a poco
ma dei trasporti della storia del Romney e i repubblicani hanno raccolto più soldi dei tempo fa la zona era controllata
Brasile. Il progetto rappresenta democratici, ed è molto diicile che Obama arrivi dai traicanti locali in accordo
anche un’operazione di privatiz- con il cartello messicano di Si-
all’appuntamento della convention, il 3 settembre, con il
zazione senza precedenti, scrive naloa, che erano ben visti dalla
O Globo. Il governo aiderà ai vantaggio inanziario che aveva su McCain nelle
popolazione locale perché forni-
privati la costruzione e la gestio- presidenziali del 2008. I repubblicani hanno sfruttato al vano servizi sociali e tenevano
ne di cinque porti, 50mila chilo- massimo le possibilità oferte dai super Pac, i comitati basso il livello di violenza. Ma
metri di autostrade, 12mila di politici che possono raccogliere fondi senza limiti a patto negli ultimi mesi l’esercito ha
ferrovie e 5 aeroporti. “Non stia- di agire indipendentemente dai candidati. A luglio Restore assestato dei duri colpi a queste
mo dismettendo il patrimonio our future, creato da un gruppo di ex collaboratori di organizzazioni, aprendo la stra-
pubblico per fare cassa”, ha det- da all’arrivo degli Zetas, che
Romney, ha raccolto 7,4 milioni di dollari. American
to la presidente. “Stiamo gettan- controllano già il 90 per cento
do le basi per una crescita del crossroads, fondato dell’ex consigliere di George W. Bush del territorio guatemalteco.
4,5-5 per cento sul medio e lun- Karl Rove, 7,7 milioni. Priorities Usa action, il principale
go termine”. super Pac per Obama, solo 4,8 milioni. ◆ 100 km

BELIZE
MESSICO
Da Washington Jason Horowitz Mar dei
Caraibi

Lo stupro secondo akin GUATEMALA


San Marcos
San Marcos

Città
Per la prima volta da quando deputato todd Akin, a ritirarsi icabili e, francamente, sba- del Guatemala
Oceano
Mitt Romney ha spiazzato dalla corsa al seggio senatoria- gliate”. Paciico

buona parte del mondo politi- le del Missouri. Akin ha di- Anche altri leader del parti-
co scegliendo come candidato chiarato a un giornalista che il to, preoccupati di perdere non
vice il beniamino del tea party corpo femminile può fare in solo il Missouri ma le presi- HONDURAS
in breve
Paul Ryan, negli Stati Uniti modo di evitare la gravidanza denziali, stanno facendo di
Paraguay Il tribunale elettorale
non si discute se le sue propo- nei casi di “vero e proprio stu- tutto per convincere Akin a
ha convocato le elezioni genera-
ste di privatizzazione del siste- pro”. In una tornata elettorale farsi da parte. Per ora il depu-
li per il 21 aprile del 2013, dopo la
ma sanitario siano troppo ra- in cui le donne sono un fattore tato sembra determinato a re-
crisi politica che il 22 giugno del
dicali o se Ryan porti i vestiti chiave, un commento del ge- sistere: “Non sono il tipo che 2012 aveva portato alla destitu-
troppo larghi o se aiuti o dan- nere rischia di danneggiare molla”, ha detto a Mike zione di Fernando Lugo.
neggi Romney. tutti i candidati del partito, e huckabee, ex governatore Stati Uniti Il 16 agosto la gover-
Queste spinose questioni specialmente altri esponenti dell’Arkansas, ex candidato al- natrice dell’Arizona Jan Brewer
sembrano improvvisamente del tea party come Ryan. la presidenza e conduttore ra- ha irmato un ordine esecutivo
superate da quando l’intero Perciò Romney ha cercato diofonico. Ma i repubblicani con cui nega ai giovani immi-
Partito repubblicano è impe- di prendere le distanze, dei- sperano proprio che molli per grati irregolari i beneici previsti
gnato a convincere un altro nendo pubblicamente le paro- poter riabilitare la igura di dalla nuova legge federale volu-
conservatore del tea party, il le di Akin “insultanti, ingiusti- Ryan. ◆ fas ta dall’amministrazione Obama.

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 25


Asia e Paciico
In fuga da Calcutta, 18 agosto 2012 tri e violenze che hanno causato due morti
e 50 feriti. Questo ha innescato una serie di
reazioni violente contro i cittadini del nor-
dest in diverse città. e mentre si difonde-
vano le voci su possibili ritorsioni da parte
della comunità musulmana e si moltiplica-
vano gli sms provocatori e le foto manipola-
te di arti spaccati e volti insanguinati, è co-
minciato l’esodo.
RuPAK De CHowDHuRI (ReuTeRS/CoNTRASTo)

Una regione abbandonata


Anche se l’origine degli sms e delle immagi-
ni che hanno scatenato il panico è da rin-
tracciare all’estero, la componente locale di
questa vicenda non va ignorata. Gli eventi
delle scorse settimane sono preoccupanti
anche perché rivelano la scarsa iducia de-
gli indiani del nordest nei confronti dello
stato centrale. La regione è stata teatro di
rivolte per decenni. La militarizzazione del-
la società locale, lo stato penoso delle infra-
Violenze e rappresaglie strutture e le scarse risorse economiche
hanno costretto milioni di persone a emi-
nel nordest indiano grare in altri stati. Solo una sottile striscia di
terra collega il nordest con il resto dell’India
e il legame della regione con il continente è
altrettanto fragile. La pessima gestione dei
rapporti con le popolazioni locali da parte
Sudha Ramachandran, Asia Times, Hong Kong
del governo centrale, l’arretratezza della
Dopo gli scontri di luglio in vano quasi tutti dal Pakistan. Sul web e via regione dal punto di vista economico e il
Assam, le voci di una nuova mms circolavano foto delle violenze anti- pugno di ferro usato in passato hanno acui-
musulmane in Assam che, in realtà, erano to il senso di abbandono di questa parte del
ondata di violenza hanno messo immagini ritoccate di scontri in Tibet, Thai- paese.
in fuga decine di migliaia landia e Birmania. A luglio in Assam le vio- La maggioranza degli indiani sa poco
di persone. Da sempre lenze fra la tribù dei bodo e la comunità del nordest. I manuali scolastici lo trascura-
discriminate, anche dal governo musulmana avevano fatto 70 morti e tre- no e perino gli indiani più colti fanno fatica
centomila sfollati. entrambe le comunità a elencare tutti gli stati della regione. Con
sono state colpite, ma quella musulmana ha questa premessa, gli stereotipi negativi ab-
l 15 agosto, mentre l’India celebrava il avuto la peggio. I primi omicidi per rappre- bondano. Spesso ci si riferisce alla popola-

I 65° anniversario dell’indipendenza,


migliaia di persone originarie del
nordest del paese fuggivano da Ban-
galore in preda al panico. Le voci di immi-
nenti rappresaglie in risposta alle violenze
saglia sono avvenuti il 6 luglio, mentre le
foto ritoccate sono comparse online il 13. Il
12 agosto una manifestazione convocata
dalle organizzazioni musulmane a Mumbai
per condannare gli omicidi dei musulmani
zione del nordest con nomignoli razzisti il
cui uso è da poco diventato un reato che può
costare ino a cinque anni di carcere, e le
donne, considerate senza morale, sono
spesso oggetto di abusi e violenze sessuali.
antimusulmane scoppiate a luglio nell’As- in Birmania e nell’Assam è sfociata in scon- Le autorità non fanno nulla per combattere
sam, nel nordest dell’India, si stavano pro- gli stereotipi e raramente la polizia protegge
pagando come un incendio via sms e sui le vittime della discriminazione. Se decine
social network. Nel giro di quattro giorni di migliaia di cittadini originari del nordest
più di trentamila persone sono fuggite da si sono dati alla fuga è anche perché non
Bangalore, polo indiano del software e ca- avevano nessuna iducia nella volontà dello
pitale dello stato del Karnataka, e in poco stato centrale di proteggerli. Il ricordo delle
tempo il panico ha raggiunto anche Chen- violenze della polizia subite per anni è an-
nai, Hyderabad, Pune e Mumbai. È ormai cora vivo.
chiaro che dietro c’è il tentativo, studiato a All’indomani dell’esodo, il governo si è
tavolino, di provocare scontri tra le diverse dato da fare per rintracciare i colpevoli cer-
comunità indiane. Il governo di New Delhi cando anche la collaborazione del Pakistan.
ha fatto sapere che gli sms di minaccia ver- Ma dovrà agire con urgenza per conquistare
so i cittadini originari del nordest proveni- la iducia dei propri cittadini. u mm

26 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Jinan, 19 agosto 2012
Cina FILIPPINE

Impunità
Il caso aperto di Chongqing a Mindanao
Secondo Human rights watch,
Caixin, Cina gli squadroni della morte che tra
REUTERS/CONTRASTO

il 2004 e il 2009 hanno fatto più


Gu Kailai, moglie dell’ex segretario
di settecento morti nella città di
del Partito comunista di Chongqing, Davao, sull’isola di Mindanao,
Bo Xilai, è stata condannata a morte continuano a uccidere, anche se
per l’omicidio dell’uomo d’afari in misura minore. La denuncia
DIPLOMAZIA inglese Neil Heywood. La arriva in occasione dell’uscita di
Odi antichi conclusione del processo ha messo in un rapporto della commissione
per i diritti umani ilippina sugli
e isole contese luce il vero nucleo del crimine
omicidi commessi durante l’am­
organizzato di Chongqing, ministrazione del sindaco Ro­
Lo sbarco di un gruppo di na­ commentava Hu Shuli su Caixin drigo Duterte e rimasti impuni­
zionalisti giapponesi su una pochi giorni prima della sentenza. La pena è sospesa per ti. Nel 2004 Duterte aveva lan­
delle isole Senkaku – chiamate due anni e molto probabilmente sarà tramutata in ciato la “guerra alla droga” e per
Diaoyu da Cina e Taiwan, che ergastolo. La vicenda è chiusa, ma il fatto che Gu abbia i cinque anni del suo mandato a
ne reclamano la sovranità – ha Davao centinaia di tossicodi­
architettato l’omicidio senza il minimo timore di essere
provocato manifestazioni di pendenti e piccoli spacciatori
protesta in varie città cinesi. Il punita, grazie alla complicità dei pubblici uiciali, la dice
sono stati uccisi da uiciali delle
19 agosto duemila persone so­ lunga sul funzionamento della giustizia nella città che forze dell’ordine. La commissio­
no scese per strada a Shenzhen della lotta contro la criminalità aveva fatto la sua bandiera. ne, scrive Asia Sentinel, ha
prendendo di mira auto e risto­ Se il capo della polizia di Chongqing, Wang Lijun, non si chiesto al governo di aprire
ranti giapponesi. Proteste vio­ fosse rifugiato nel consolato statunitense raccontando un’indagine a riguardo.
lente ci sono state anche a tutto, la vicenda sarebbe rimasta nascosta. Finito il
Qingdao, Taiyuan e Hangzhou,
processo, rimangono ancora molti interrogativi, continua
al punto che i mezzi d’informa­
zione cinesi hanno cercato di Hu Shuli. Non è chiaro, per esempio, chi altro è coinvolto
abbassare i toni condannando nell’omicidio. Forse lo stesso Bo? ◆
le violenze, scrive il South Chi-
na Morning Post. I nazionali­
sti nipponici volevano ribadire Rangoon, 20 agosto 2012
l’appartenenza dell’arcipelago
al Giappone dopo che, una set­
timana prima, alcuni attivisti
salpati da Hong Kong avevano
raggiunto le isole sventolando
la bandiera cinese prima di es­
sere arrestati ed espulsi dalla IN BREVE
SOE THAN WIN (AFP/GETTY IMAGES)

polizia. Tokyo ha una disputa India Il 21 agosto il parlamento


territoriale in corso anche con indiano ha interrotto la seduta
Seoul, che reclama il controllo per le proteste dell’opposizione
delle isole Dokdo (Takeshima contro il premier Manmohan
per i giapponesi). Oltre ai giaci­ Singh. Secondo un rapporto ui­
menti di gas naturale di cui sa­ ciale, lo stato avrebbe perso 33
rebbero ricche le isole, dietro miliardi di dollari per aver sven­
alle rivendicazioni e alle prote­ duto miniere di carbone tra il
ste antigiapponesi ci sono vec­
chie questioni mai risolte. To­
Piccoli progressi in Birmania 2005 e il 2009. All’epoca Singh
era ministro del carbone.
kyo non ha mai risarcito né I giornalisti birmani non dovranno più sottoporre i loro articoli ai Corea del Sud Park Geun­hye è
chiesto scusa alle vittime censori prima di mandarli in stampa. L’ha annunciato il governo di stata scelta come candidata alla
dell’aggressione del suo eserci­ Rangoon il 20 agosto, ma per gli addetti ai lavori non basta. Secondo presidenza del partito conserva­
to durante la guerra del Pacii­ il Comitato per la libertà di stampa, scrive The Irrawaddy, è neces­ tore Saenuri, oggi al governo.
co. E ogni anno in Asia orienta­ sario abolire la legge sulla registrazione di tipograi ed editori del India Un mese dopo le violenze
le, in occasione del 15 agosto, 1962 e quella sui mezzi d’informazione digitali, in base alle quali scoppiate tra operai e dirigenti,
anniversario della ine della molti giornalisti sono initi in prigione. Inoltre i giornali devono an­ il 21 agosto la Maruti­Suzuki ha
guerra, la tensione sale. cora seguire 16 linee guida per salvaguardare “la dignità dello stato”. ripreso le attività.

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 27


Visti dagli altri
Taranto, 2010. Nei pressi delle acciaierie Ilva vogliono otto mesi per spegnere tutto, più
altri mesi eventualmente per farlo ripartire.
Nel frattempo il mercato dell’acciaio non
aspetta”. Clini ha anche detto che gli studi
citati non rispecchiano i tagli già apportati
alle emissioni. “Su questo punto Clini men-
te”, sostiene Angelo Bonelli, il leader dei
Verdi. “La relazione del giudice si basa su
studi conclusi quest’anno”. In una regione
famosa per le città barocche come Lecce e
SIMONE DONATI (TERRAPROjECT/CONTRASTO)

per i trulli nascosti tra gli uliveti, Taranto è


un’eccezione: nel suo proilo svettano le ci-
miniere fumanti e la città vecchia, piena di
palazzi semidiroccati, è ormai quasi abban-
donata. Quando è stato vietato il pascolo in
un raggio di venti chilometri dall’Ilva, gli
allevatori hanno perso il lavoro e in più han-
no dovuto abbattere quasi tremila capi di
bestiame che avevano livelli di diossina
troppo alti. L’allevamento delle cozze, per

La polvere rossa cui Taranto è rinomata, è in crisi da quando


gli allevamenti sono stati spostati lontano
dalle acciaierie. Ormai a Taranto l’inquina-
che uccide Taranto mento fa parte della vita quotidiana: ogni
giorno gli abitanti spazzano i balconi per li-
berarli dalla polvere minerale che il vento
porta dai depositi dell’Ilva, alti come mon-
tagne, e dalla fuliggine delle sue ciminiere
Tom Kington, The Guardian, Gran Bretagna
che ottura regolarmente le grondaie. “La
Dopo la sentenza che ha deciso condo uno studio del 2005, l’Ilva riversa magistratura ha avviato le sue indagini per-
la chiusura delle acciaierie, la nella zona di Taranto l’8,8 per cento di tutta ché i politici erano venuti meno al loro do-
la diossina prodotta in Europa. Secondo ci- vere, e ora i politici attaccano i giudici”, dice
città pugliese è spaccata tra chi è fre più recenti del governo italiano, il tasso l’attivista Rossella Balestra. Il crescente
preoccupato per l’inquinamento di decessi per cancro nella zona è superiore movimento di protesta contro l’Ilva, che
e chi vorrebbe continuare a del 15 per cento alla media nazionale, del 30 venerdì ha indetto a Taranto un corteo a cui
lavorare per cento nel caso del cancro al polmone. hanno partecipato duemila persone, ha tro-
Secondo i pubblici ministeri, le emissioni vato il suo paladino in Cataldo Ranieri, 42
dell’Ilva hanno ucciso 400 persone in 13 anni, un dipendente dell’acciaieria che
el quartiere Tamburi, separato anni. Pochi, quindi, sono rimasti sorpresi all’inizio appoggiava l’azienda contro i ma-

N solo da una recinzione dalle più


grandi acciaierie d’Italia (e
d’Europa), Francesco Mastro-
cinque smuove con la punta del piede lo
strato di polvere nera e rossa che ricopre
quando il 7 agosto un giudice ha ordinato la
chiusura degli impianti a caldo, deinendo
l’Ilva “un disastro ambientale”.

Masticare fuliggine
gistrati. A luglio i manifestanti avevano
bloccato una strada. “Quel giorno un signo-
re si è avvicinato a me e mi ha detto: ‘Lascia-
te passare mia moglie. Deve andare a fare la
chemio’. Da allora la mia vita è cambiata”.
tutti i marciapiedi e conta gli amici morti di Più sorprendente, invece, è quello che è Intanto, nel quartiere Tamburi, France-
cancro e di malattie respiratorie. “Circa uno successo nei giorni seguenti. I sindacati sco Mastrocinque guarda i bambini che ti-
al mese, ma qui la gente cerca di non pen- hanno proclamato uno sciopero per prote- rano calci a un pallone su uno spiazzo di
sarci”, dice il commerciante. Poi alza lo stare contro la decisione del giudice. “I li- terra battuta, alla faccia del divieto. “La pol-
sguardo verso la ciminiera che torreggia su velli di diossina sono stati ridotti e le nuove vere minerale rossa la vedi perché brilla nei
questo quartiere di Taranto, un angolo buio tecnologie consentono di abbattere ulte- canali di scolo”, dice. “Ma la fuliggine nera
e polveroso della Puglia, dove un’ordinanza riormente le emissioni senza fermare la ti entra in bocca: te ne accorgi quando ti
vieta agli abitanti di toccare la terra. produzione”, ha dichiarato il segretario ge- sembra di masticare una sabbia ina. Nel
Le acciaierie Ilva, di proprietà della fa- nerale della Uilm Rocco Palombella, sotto- quartiere sono state introdotte alcune mi-
miglia Riva, danno lavoro a 12mila persone lineando di aver lavorato per trentasei anni sure per migliorare la situazione, come
e respiro all’economia depressa di questa all’Ilva senza ammalarsi. Il governo si è mettere delle fontanelle nel cimitero, e l’Il-
zona, ma sono da tempo accusate di ucci- schierato a ianco dei sindacati. Il ministro va ha pagato il conto. Però le lapidi, che
dere gli abitanti emettendo nell’aria una dell’ambiente, Corrado Clini, ha detto: “Se stanno diventando rosse e nere, non hanno
miscela di minerali, metalli e diossina. Se- si chiude l’impianto a caldo inisce l’Ilva. Ci pensato a ripulirle”. u ma

28 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Nell’Italia in crisi che non possono più fare come in passato”,
spiega Karla Duceschi mentre prende il sole
con le nipoti su una spiaggia libera. Portare
le vacanze sono un lusso la famiglia al lido è diventato sempre più
diicile. “Tutto costa di più, solo i nostri sti-
pendi sono rimasti uguali”.
Fino all’anno scorso Daniela, una donna
che lavora come cuoca in una mensa scola-
Elisabetta Povoledo, The New York Times, Stati Uniti
stica, in estate andava al mare in Croazia.
Con meno soldi in tasca e peggioramento della propria situazione i- Ora che le tasse – e le spese – sono aumenta-
preoccupati per il futuro, nanziaria. Secondo i calcoli dell’associazio- te, si accontenta di una sporadica tintarella
ne, il turismo in Sardegna è calato del 30 per pomeridiana in una spiaggia libera di Ostia.
quest’estate molti italiani hanno cento rispetto all’estate scorsa, probabil- “Con tutto questo parlare di crisi le persone
deciso di rimanere a casa. E il mente a causa del costo dei trasporti. ci pensano due volte prima di andare in va-
volume di afari legato al Anche alcune aree della Campania sono canza”, spiega.
turismo è crollato in crisi profonda, come d’altronde lo è la co- Il ristorante del resort La Playa è sempre
sta adriatica. “In totale quest’anno le pre- stato molto afollato, ma ormai è “inattivo”,
senze nelle zone di mare sono calate del spiega Angelo Radano, uno dei manager.
er molti romani questa località in 10-12 per cento”, spiega Renato Papagni, Secondo Radano la gente ha ripiegato sui

P riva al Tirreno, appena fuori Ro-


ma, è da sempre teatro di rituali
estivi, il luogo dove orde di bam-
bini costruiscono traballanti castelli di sab-
bia, i genitori sonnecchiano uno accanto
presidente nazionale della Assobalneari.

Pranzo al sacco
Anche chi ha deciso di andare comunque a
Ostia cerca di risparmiare il più possibile.
bar self service, perché non ha più soldi.
Perino i parlamentari italiani – tra i più pa-
gati d’Europa – hanno ridotto i giorni di fe-
rie: il parlamento ha chiuso l’8 agosto, la
camera dei deputati riaprirà il 3 settembre e
all’altro e i resort con vista mare sono afol- Di solito le cabine vengono aittate per l’in- il senato il giorno dopo. Si tratta della chiu-
lati dai vacanzieri scottati dal sole. tera stagione (dal 1 maggio al 30 settembre) sura più breve degli ultimi anni.
Quest’anno però le cose vanno diversa- per circa tremila euro, ma quest’anno ce ne La tendenza a restare a casa è talmente
mente. Al culmine dell’estate, le sdraio sot- sono ancora molte libere, nonostante i forte che l’emittente romana Radio Globo
to gli ombrelloni sono vuote. Negli stabili- prezzi siano stati ridotti. Molte famiglie ha prodotto una canzone – sulle note di En-
menti dove un tempo c’erano lunghe liste hanno deciso di condividere la cabina. Inol- dless summer di Oceana – intitolata Resto a
d’attesa, oggi ci sono molte cabine vuote. tre molti romani, per non pagare il biglietto Roma. Da quando è stato messo online, a
A corto di denaro dopo una serie di mi- d’ingresso negli stabilimenti, hanno scelto luglio, il video della canzone è stato visto
sure d’austerità approvate dal governo e le spiagge libere di Ostia, aittando un let- più di ottocentomila volte. “Con l’autoiro-
preoccupati per il futuro, molti abitanti del- tino per circa sei euro o mettendo il telo da nia possiamo sopportare meglio la crisi”,
la capitale hanno scelto di restare in città, mare direttamente sulla sabbia e sostituen- dice Alessandro Tirocchi, autore della can-
anche se la spiaggia di Ostia dista meno di do i pasti al ristorante con panini o snack zone. “Questa crisi coinvolge tutti, e non
trenta chilometri. “Roma potrà anche esse- economici. abbiamo molti modi di combatterla. Quindi
re vicina, ma la benzina costa tanto e le per- “Penso che molti romani abbiano capito perché non riderci su?”. u as
sone ci pensano due volte prima di venire in
spiaggia”, spiega Susanna Corti, proprieta- Lido di Ostia, 2009
ria di uno degli stabilimenti balneari. Nei
giorni feriali di agosto Ostia è sempre stata
afollata dai romani, ma ora i gitanti con-
centrano le loro visite nel ine settimana.
“La crisi si sente, moltissimo”.
Se il modo di trascorrere il tempo libero
è un indicatore, allora Ostia è il barometro
della salute dell’economia italiana. In ogni
caso, il crollo nel numero di italiani che si
spostano per le vacanze è evidente anche al
di là della situazione di Ostia. Ad agosto
MASSIMO SIRAGuSA (CONTRASTO)

l’Associazione italiana albergatori ha pre-


sentato numeri preoccupanti: in estate la
metà degli italiani resterà a casa, e il nume-
ro di quelli che quest’anno si prenderanno
una vacanza è calato del 19 per cento.
Quasi il 52 per cento degli intervistati ha
giustiicato la decisione di non partire con il

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 29


Le opinioni

I guerrafondai
alzano la voce
Gideon Levy
gni guerra – ed è un’altra guerra ta. Non provano nemmeno a spiegare questa contrad-

O quella verso cui Israele si sta facen- dizione.


do trascinare a una velocità preoc- Un Iran nucleare, aggiungono, spingerà altri stati
cupante – comincia dai guerrafon- vicini a dotarsi di armi atomiche. Come se non fosse
dai. Le loro motivazioni e i loro ruo- stato un altro – non certo l’Iran – il primo paese a inizia-
li non sono sempre gli stessi, ma il re la corsa agli armamenti nucleari nella regione. La
loro modo di agire è immutabile e prevedibile: sono bomba iraniana, contrariamente a qualsiasi altra bom-
favorevoli alla guerra (o a qualsiasi altra
azione violenta), in ogni occasione. Alcuni sono cinici,
Prima di tutto demonizzano e semi- altri messianici,
ba nucleare al mondo, è destinata a es-
sere usata e non alla deterrenza, perché
gli iraniani, come sapete, sono attenta-
nano paura e paranoia: sullo sfondo ci alcuni parlano con la tori suicidi sciiti.
sono sempre l’Olocausto e un secondo voce dei loro Come se non bastassero tutti questi
Olocausto. Poi lanciano una campagna padroni, altri sono presupposti sbagliati, i guerrafondai ca-
per convincere la gente che non c’è scel- sinceri nelle loro lano il loro asso nella manica: il regime
ta, che bisogna fare qualcosa. Suonano i convinzioni. iraniano deve essere rimpiazzato, e
tamburi di guerra e ne invocano l’ini- bombardare i siti nucleari del paese ren-
Vogliono solo la
zio. derà le cose più facili. Il vero problema
Quando alla ine la guerra scoppia,
guerra, un’altra di Israele è in efetti il regime iraniano,
inizia la fase del tifo e dell’incoraggia- guerra non la bomba atomica. Ma ammettia-
mento: serrate le ila, colpite, allargate il molo, questa è una cosa che Israele non
raggio d’azione, più a fondo, bombardate, più forte, sarà mai in grado di cambiare.
più forte. Quando si comincia a intravedere la portata È la solita megalomania israeliana. Dopo aver cer-
dell’ennesimo fallimento, improvvisamente diventa- cato di cambiare i regimi di mezzo mondo arabo, ora
no i primi a esigere inchieste, licenziamenti, espulsio- vogliamo farlo in Iran. Un tempo volevamo stabilire
ni e rendiconti. I guerrafondai non si assumono mai uno stato druso in Libano, poi con una guerra voleva-
responsabilità, non si dimettono mai, non hanno mai mo dare il potere ai cristiani e con un’altra avremmo
rimorsi, non si pentono mai. Fino alla prossima guer- dovuto spazzare via Hezbollah. A Gaza abbiamo cer-
ra. È successo alla vigilia delle due guerre in Libano. È cato di allontanare Hamas dal potere, naturalmente
successo prima dell’operazione Piombo fuso, e sta con la forza. Solo che non ha funzionato troppo bene.
succedendo oggi. L’operazione Piombo fuso, che avrebbe dovuto rove-
È vero, stavolta il loro numero è inferiore rispetto al sciare il governo di Hamas nella Striscia di Gaza, ha
passato e il partito di chi si oppone all’attacco contro dato all’organizzazione una spinta sostanziale. Allo
l’Iran è ancora consistente. Ma negli ultimi giorni la stesso modo il leader di Hezbollah, Hassan Nasrallah,
voce dei guerrafondai si è fatta più forte e questo po- è in debito con Israele per la seconda guerra in Libano,
trebbe indicare che la guerra è imminente. Il telegior- il cui unico risultato è stato di portarlo al potere.
nale del secondo canale del venerdì, tradizionale foco- Ora, promettono i guerrafondai, “rovesceremo”
lare tribale e unico notiziario in onda la vigilia dello gli ayatollah. Dovrete ammettere che c’è molta para-
shabat in Israele, si è unito al coro. La sua mobilitazio- noia patologica in tutto questo. Il bullo del quartiere,
ne a favore dell’attacco contro l’Iran potrebbe rivelarsi quello che pensa di risolvere qualsiasi problema con la
decisiva. Come al solito, il menù prevedeva una peri- forza e solo con la forza, crede anche di avere il diritto
colosa combinazione di paranoia, belligeranza e me- e la capacità di cambiare i regimi come se fossero cal-
galomania, che stavolta ha raggiunto proporzioni mai zini. Due giorni fa in Libano, ieri a Gaza, domani in
viste prima. Secondo il lavaggio del cervello impartito Iran. Peccato che secondo molti esperti un bombarda-
ai telespettatori, un Iran in possesso di armi atomiche mento israeliano schiaccerebbe l’opposizione irania-
è sinonimo di Olocausto. na, unirebbe il popolo nel sostegno al regime e rafor-
Anche se mille esperti sono d’accordo sul fatto che zerebbe la sua determinazione a ottenere l’arma ato-
bombardare l’Iran potrà solo ritardare di poco il suo mica. E stavolta, dopo un attacco israeliano, con mag-
programma nucleare, niente fermerà i guerrafondai. giore legittimità. GIDEON LEVY
Ritardare di poco? L’importante è attaccare. Israele è I guerrafondai lo sanno. Alcuni di loro sono cinici, è un giornalista
una potenza, dicono, e può e deve proteggersi da solo. altri messianici, alcuni parlano con la voce dei loro pa- israeliano. Scrive per
Un attimo prima Israele è uno stato sull’orlo della di- droni, altri sono sinceri nelle loro convinzioni. Voglio- il quotidiano
struzione, un attimo dopo è una potenza. Non impor- no solo la guerra, un’altra guerra. u gim Ha’aretz.

30 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Le opinioni

I giochi di bilancio
di Paul Ryan
James Surowiecki
n teoria, la scelta di Paul Ryan come candidato solo gli ammortizzatori sociali, ma anche la spesa per

I repubblicano alla vicepresidenza potrebbe tra- infrastrutture, ricerca e sviluppo, istruzione, controllo
sformare questa campagna per le presidenziali del traico aereo, attività di regolamentazione e così
statunitensi in un sostanziale dibattito ideologi- via. In pratica il governo federale tornerebbe a quello
co su quale ruolo e peso debba avere il governo che era il suo ruolo nell’ottocento. Anzi, agli inizi
negli Stati Uniti. E la reazione generale dei mez- dell’ottocento, per la precisione.
zi d’informazione sembra confermarlo: come ha titola- Se sperate che Ryan (per non parlare di Romney)
to a tutta pagina il New York Times, prendendo Ryan al ammetta tutto questo, buona fortuna. Ryan è molto
suo ianco Romney “ha messo al primo posto le que- bravo a parlare della necessità di ridurre la spesa pub-
stioni iscali”. Ma se davvero ci sarà que- blica, ma non è altrettanto esplicito sulle
sto dibattito concreto e chiarificatore, Ryan non è un conseguenze per gli elettori. Quando
Ryan e Romney dovranno essere molto pragmatico, ma un parla delle sue proposte di tagli a breve
più espliciti, e molto più onesti, sulle con- ideologo. Le sue termine (in gran parte in aree come gli
seguenze delle loro proposte di bilancio proposte non sono aiuti ai lavoratori poveri, l’istruzione, ec-
per il governo degli Stati Uniti. dettate dall’urgenza cetera) senza citare le scappatoie iscali
Potrà suonare strano, visto che chiun- della situazione, ma che vorrebbe eliminare, Ryan non spiega
que parli di Ryan sottolinea la sua serietà dalla profonda come il governo possa funzionare con
e preparazione e assicura che, a diferen- una spesa discrezionale dello 0,75 per
convinzione di
za degli altri politici, è davvero disposto a cento del pil. Intervistato in proposito,
dover limitare i
discutere nel dettaglio le misure che pro- Ryan ha detto: “Pensiamo che il governo
pone. Il vero atteggiamento di Ryan, tut-
poteri del governo debba fare quello che sa fare molto bene,
tavia, è molto diverso. Il suo programma ma ci sono dei limiti, e ovviamente entro
iscale, per esempio, prevede tagli alle tasse per miliar- questi limiti ci sono cose come le infrastrutture, le auto-
di di dollari (fortemente sbilanciati, naturalmente, a strade e gli aeroporti”. Ma la sua proposta di bilancio
favore delle fasce di reddito più alte), ma viene spaccia- renderebbe impossibile per il governo investire nella
to come una riforma a costo zero: secondo Ryan, infatti, costruzione e nella manutenzione di infrastrutture, au-
i tagli verranno compensati dall’eliminazione delle tostrade e aeroporti. Questa ambiguità retorica è tipica
scappatoie e delle agevolazioni iscali. Quando però si di Ryan: dice di voler “difendere a piena voce” il pro-
tratta di spiegare esattamente quali scappatoie e agevo- gramma del partito repubblicano, ma è molto abile a
lazioni ha intenzione di eliminare, Ryan si chiude a ric- nascondere il suo radicalismo, come quando deinisce
cio, proprio come Romney. È una strategia politica- le sue proposte di tagli all’assistenza sanitaria per i po-
mente astuta, perché eliminare sgravi iscali signiica veri Medicaid un “rafforzamento della previdenza
eliminare cose a cui gli elettori tengono, come le detra- sociale”.
zioni sui mutui. Ma essere onesti è un’altra cosa. Con questa strategia Ryan è riuscito a conquistare
Allo stesso modo, Ryan è stato abbastanza schietto molti cuori a Washington: la franchezza e la serietà dei
a proposito della previdenza sociale (che vuole privatiz- suoi modi lo fanno apparire come un pragmatico inles-
zare) e dell’assistenza sanitaria agli anziani Medicare sibile che ascolta solo quello che dicono i numeri. Ma
(che vorrebbe trasformare in un piano a contribuzione Ryan non è un pragmatico: è un ideologo. Le sue propo-
deinita invece che a prestazione deinita): è stato inve- ste sul isco non sono dettate dall’urgenza della situa-
ce molto vago, sia nei contenuti sia nelle parole, a pro- zione, ma dalla profonda convinzione di dover limitare
posito degli efetti a lungo termine dei suoi tagli sul go- i poteri del governo. Non c’è nulla di sbagliato: se dav-
verno federale, che sarebbe radicalmente ridimensio- vero è convinto che il “grande” governo distrugga l’ini- JAMES
nato e di fatto impossibilitato a fare molte delle cose ziativa individuale e sofochi l’economia, e che il siste- SUROWIECKI
che fa oggi. Come spiega l’analisi del piano di Ryan ma iscale statunitense sia moralmente ofensivo ed è un giornalista
svolta dall’uicio per il bilancio del congresso, con le economicamente distruttivo, allora il sistema non va statunitense. Questo
articolo è uscito sul
misure proposte l’intera spesa discrezionale del gover- modiicato, ma ricostruito. Quello che non va è che i-
New Yorker. Altre
no (compreso il budget della difesa) ammonterebbe nel nora Ryan non è stato onesto sul fatto che è proprio que-
column di James
2050 a meno del quattro per cento del pil. Dato che sto che vuole fare, probabilmente perché la maggioran- Surowiecki sono su
Romney ha afermato di non voler ridurre le spese per za degli elettori, repubblicani compresi, non vogliono newyorker.com. In
la difesa a meno del quattro per cento del pil, l’unico ridimensionare così drasticamente il settore pubblico. Italia ha pubblicato
modo per far tornare i conti sarebbe eliminare tutte le Forse queste cose cambieranno durante la campagna. La saggezza della folla
spese discrezionali non legate alla difesa, compresi non Ma io non ci conterei. u fs (Fusi orari 2007).

32 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Sudafrica

Omicidio
nella
township
Barry Bearak, The New York Times Magazine,
Stati Uniti. Foto di Pieter Hugo
Tra le baracche di Diepsloot la criminalità dilaga
e gli abitanti si fanno giustizia da soli. Spesso
prendendo di mira le persone sbagliate. Un
giornalista indaga sulla morte di un innocente
a folla, in cerca di vendetta, metodici e avevano fatto le cose con calma,

L aveva trovato un’improba-


bile guida per la sua triste
impresa. Siphiwe, quindici
anni, basso, con il viso ro-
tondo e un sorriso aidabi-
le, aveva annunciato: “Lo so io dove abita-
no quei criminali”. Siphiwe è un adolescen-
te ribelle, un ragazzaccio che vorrebbe di-
ventare ancora più cattivo, e per questo ri-
visto che conoscevano bene i nascondigli
dove le persone mettevano i loro soldi. Sa-
pevano anche quanto sia riluttante la poli-
zia ad addentrarsi nel dedalo di baracche,
chiamate mokhukhu. Quella sera i crimina-
li avevano ucciso due persone, anche se
alcune voci parlavano addirittura di undici
morti.
Lo stesso Siphiwe sosteneva di essere
sultava credibile quando diceva di sapere stato rapinato: “Mi hanno preso il cellula-
dove si nascondevano i criminali. Alcuni re”. Poco abituato a sentirsi al centro
adulti l’avevano issato sulle loro spalle in dell’attenzione, Siphiwe camminava spa-
modo che la folla – composta già da qual- valdo in testa al gruppo che percorreva
che centinaio di persone – potesse vederlo Thubelihle street. Era un sereno mattino di
meglio. Poi un anziano aveva detto di met- sabato di ine gennaio del 2011, nel pieno
terlo giù: era molto probabile che avrebbe- dell’estate sudafricana, e la township fer-
ro ucciso qualcuno e non bisognava dare veva di attività: vecchie radio trasmetteva- piettio delle fiamme ha suscitato gli ap-
nell’occhio. Nessuno doveva mettersi in no buona musica, le donne stendevano il plausi della folla, ma quella modesta opera
mostra. bucato sulle corde storte, nelle botteghe i di devastazione non bastava a placare la
Diepsloot, a nord di Johannesburg, è un macellai scacciavano le mosche. Alcuni sua rabbia. La giustizia sommaria non è
insediamento dove abitano 150mila perso- abitanti del posto, curiosi di capire le inten- una rarità a Diepsloot, e nella maggior par-
ne, in gran parte poverissime. Nella scala zioni della folla, si erano uniti al corteo. te dei casi prevede la rapida cattura del pre-
dei problemi di Diepsloot, la criminalità A un certo punto Siphiwe ha indicato sunto colpevole, che viene picchiato, preso
supera perino la miseria e la sera del 21 una baracca vuota e una roulotte chiusa a a sassate o avvolto in un telo bagnato di
gennaio 2011 una banda di teppisti aveva chiave. I ladri vivono qui, ha detto, e in un benzina. Stavolta però la situazione era
compiuto delle scorribande nel settore attimo alcuni uomini hanno fatto a pezzi le completamente diversa.
chiamato Extension 1. I ladri erano stati strutture e le hanno incendiate. Lo scop- Alla ine la folla si è spostata dai vicoli a

34 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


La township di Diepsloot vista dall’alto

uno spiazzo usato come campo di calcio. Lì di bibite gassate, biscotti, birra, prodotti da stirata e parlava al cellulare. La sua presen-
è cominciata una riunione in cui alcune bagno e paraina. La folla non ha avuto dif- za non era degna di nota, visto che in quel
donne dell’Extension 2 hanno protestato icoltà a sfondare le pareti. Rovistando nel momento c’erano molti passanti. Tuttavia
contro la criminalità, denunciando le spa- retro, Siphiwe ha preso due paia di scarpe alcuni ragazzi hanno cominciato a chieder-
ratorie e gli stupri. A un certo punto una di da ginnastica, una tuta Nike e una giacca di gli: “Con chi parlavi? Chi stavi avverten-
loro ha detto che i ladri s’incontravano abi- nylon. Poi lo spaccio è stato incendiato, do?”. Poi una domanda più diicile: “Da
tualmente davanti a uno spaccio, o spaza sempre tra grida di approvazione. dove vieni?”.
come lo chiamano qui. Mentre la folla era ancora in agitazione, I crimini di Diepsloot vengono spesso
Allora Siphiwe si è messo di nuovo alla Farai Kujirichita, 26 anni, immigrato dallo imputati agli stranieri, in particolare a
testa del corteo. Lo spaza era sprangato Zimbabwe, è sbucato da uno dei vicoli. In- quelli provenienti dallo Zimbabwe. Pen-
ma, anche se non c’era nessuno, era pieno dossava una camicia lilla impeccabilmente sando che fosse più sicuro mentire, Farai

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 35


Sudafrica
ha risposto in lingua sepedi, dichiarando di adorni di fontane con pesci rossi e casca­ pieno d’acqua sporca. Mentre striscia fuori
essere nato in Sudafrica. Ma la sua è stata telle, ma il quartiere è claustrofobico e si aggrappandosi con le mani alla terra smos­
una mossa rischiosa perché è facile indovi­ trova talmente a nord che gli unici posti sa, un uomo con i pantaloni blu gli dà un
nare la vera provenienza di una persona che potevo raggiungere facilmente erano calcio nelle costole e Farai cade all’indietro
dall’accento, dall’abbigliamento, dalla for­ la township di Diepsloot e la scuola privata nella pozzanghera. Alcuni – compresi dei
ma del viso o dall’andatura. Gli uomini gli frequentata da mio iglio. Secondo alcuni bambini – si fanno largo tra la folla per assi­
hanno preso il telefono e tra i contatti han­ economisti, quella sudafricana è la società stere alla scena.
no trovato molti nomi e numeri chiaramen­ più diseguale del mondo ed efettivamente Poi il video fa un salto in avanti: Farai è
te riconducibili allo Zimbabwe. “Sei un bastano dieci minuti di auto per passare da di nuovo schiena a terra, sembra quasi
criminale!”, gli ha detto uno di loro. Il resto un’estremità all’altra di questo divario. morto ma respira ancora. Ha una ferita alla
della folla, pur non avendo sentito lo scam­ Ogni mattina, mentre mi allontanavo da testa da cui perde sangue. Riesce a solleva­
bio di battute, ha pensato che avessero cat­ Dainfern, vedevo persone che venivano a re la mano sinistra ma quel suo semplice
turato uno dei teppisti. E così Farai è stato lavorare a piedi: erano le nostre cameriere movimento incita gli aggressori a ripren­
preso a spintoni. I suoi aggressori gli hanno e i nostri giardinieri, che abitavano a Diep­ dere il pestaggio. Per alcuni dei presenti,
ordinato di gettarsi tra le iamme della bot­ sloot. Io facevo spesso la strada in senso quegli ultimi feroci colpi sono troppo im­
tega. Le grida di chi lo voleva morto erano contrario. pressionanti. Un ragazzino con un pallone
più forti delle implorazioni dei pochi che Quella mattina sono uscito per andare da calcio guarda da un’altra parte. Altri fe­
protestavano: “Ma no, lo conosciamo, è a vedere il ilmato. Durava meno di tre mi­ steggiano il trionfo degli aggressori. Tra
innocente!”. Farai è riuscito a divincolarsi nuti perché Golden, per timore di essere loro una ragazza esile con una canottiera
e si è messo a correre. Ma a un certo punto scoperto, aveva spento più volte rosa aderente, che entra ed esce
è caduto e la folla gli è piombata addosso. la videocamera. Nelle riprese si dall’inquadratura varie volte.
Un’ora dopo mi ha telefonato Golden vede Farai a terra, che usa la Prima che Golden spenga di
Mtika, un amico che abita a Diepsloot. gamba sinistra per parare i colpi nuovo la videocamera, la ragaz­
Aveva girato un video della scena, rischian­ di un uomo che brandisce un za solleva in aria un blocco di ce­
do grosso. Golden era sconvolto dallo spet­ blocco di legno, mentre altri gli mento preparandosi a scagliarlo
tacolo a cui aveva assistito e parlava in mo­ lanciano sassi da dietro e lo bastonano. Fi­ addosso a Farai, che è a terra, soprafatto
do così afannato che non riuscivo a seguir­ no a questo punto si può ancora pensare dai colpi. Dopo un bel po’ di tempo arriva
lo. Ho sentito la frase “giustizia sommaria”. che il giovane possa scampare ai suoi ag­ la polizia, che impedisce alla folla di dare
Poi ha detto: “Si sono messi a picchiare gressori. Ma nella scena seguente lo si ve­ fuoco a Farai e assiste ai suoi ultimi respi­
quel poveraccio inché non l’hanno ucciso de gravemente ferito e allo stremo delle ri.
come un serpente”. forze. I suoi sforzi per sfuggire alla furia Quando abbiamo visto il ilmato sullo
della folla sono inutili e inisce in un fosso schermo della sua videocamera, Golden e
Grande divario io eravamo seduti in auto. Lui continuava a
Golden è figlio di padre malawiano e di Da sapere ripetere: “L’hanno ammazzato come un
madre sudafricana. Quando l’ho conosciu­ serpente”.
to gestiva una piccola taverna nell’Exten­ Descritto come un paese di bellezza
sion 1, un’attività insolita per un mormone spettacolare e come un faro di democrazia,
come lui, che non ha mai bevuto alcol. Do­ il Sudafrica è noto anche per la criminalità.
po che una notte i ladri gli hanno portato Non tanto per il numero dei reati ma per la
via tutte le bottiglie dal magazzino, Golden loro violenza. Certo, è diicile fare con­
ha deciso di chiudere per dedicarsi esclusi­ fronti tra paesi diversi, ma le statistiche
vamente all’altra sua occupazione, cioè mondiali sugli omicidi sono considerate
scattare foto e cercare notizie per il tabloid relativamente attendibili. E quelle statisti­
Daily Sun. Golden aferma di aver fotogra­ che attribuiscono al Sudafrica uno dei tassi
fato circa duecento vittime di omicidi. A più alti del mondo, sette volte maggiore
40 anni è una delle persone più famose rispetto a quello degli Stati Uniti. È elevata
della township ed è in grado di metterti in anche l’incidenza degli stupri: secondo
contatto sia con gli angeli sia con i diavoli uno studio del 2011, il 37 per cento degli
di Diepsloot. Ha due cellulari che squillano abitanti maschi della provincia di Gauteng
in continuazione. Molti lo considerano il u Diepsloot è una township a nord di – quella di Johannesburg – ha ammesso di
loro personale “buon samaritano” ed esse­ Johannesburg con più di 150mila abitanti, che aver costretto almeno una volta una donna
re suoi amici è costoso perché è sempre vivono nelle case di mattoni costruite dal ad avere rapporti sessuali.
impegnato a fare collette per pagare il fu­ governo o nelle baracche. È nata nel 1995 per La criminalità è in cima alle preoccupa­
nerale a un povero o per assicurare il so­ accogliere persone che vivevano in altre zioni del paese. Nel 2007 il governo ha spe­
township troppo afollate. Poco distante sorge so 500mila dollari per capire come mai i
stentamento di un orfano.
la miniera di platino di Marikana, di proprietà
La mia vita in Sudafrica era molto di­ reati sono così spesso accompagnati da
dell’azienda Lonmin, dove il 10 agosto 2012 è
versa: avevo una casa in aitto al Dainfern cominciato uno sciopero non autorizzato dei
una tale violenza. Ma le conclusioni sono
golf and residential estate, una delle molte minatori per chiedere aumenti di salario. Il 16 state deludenti perché i ricercatori si sono
zone residenziali private protette da alte agosto la polizia ha sparato contro i lavoratori limitati a citare i fattori che tutti conoscono
mura sormontate da ilo elettriicato. Le uccidendone 34. Nelle violenze dei giorni bene: troppe armi in giro, troppa povertà,
abitazioni sono ampie, hanno ingressi prima erano morti 11 minatori e due poliziotti. la diicile storia del paese.

36 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


La fermata dei taxi a Diepsloot, 2011

Quasi tutti gli studiosi fanno risalire i povertà non porta necessariamente alla ziotti deinendoli degli incapaci, nel mi-
problemi del Sudafrica al peccato originale criminalità ed esistono molti altri paesi che gliore dei casi, o, nel peggiore, dei ladri. I
dell’apartheid, una specie di tara ereditaria hanno alle spalle una lunga storia di op- tribunali distano un giorno di viaggio e il
della nazione arcobaleno fondata da Nel- pressione. Nel libro A country at war with giusto processo rimane ancora un ideale
son Mandela diciotto anni fa. In fin dei itself (Jonathan Ball publishers 2007), non realizzato. Molti poveri, che vivono in
conti la violenza è stata lo strumento della Altbeker sostiene che in Sudafrica i com- alloggi senza corrente elettrica e con i ba-
dominazione dei bianchi: la tortura e l’omi- portamenti violenti sono diventati un “fe- gni in comune, sentono il bisogno di farsi
cidio erano considerati necessari per pre- nomeno culturale” o una forma di “espres- giustizia da soli.
servare l’equilibrio razzista. Oggi il regime sione di sé” per una minoranza signiicati-
dell’apartheid è inito, ma rimangono la va di giovani maschi. La violenza oggi si I fratelli di Farai
rabbia contenuta a stento di quelli che so- alimenta con la sua stessa energia. Con Golden Mtika avevamo già scritto un
no stati oppressi a lungo e gli efetti perver- Per proteggersi, i ricchi hanno dato il articolo sulla giustizia sommaria. Entram-
si che il sistema ha avuto sulla vita delle via a una corsa agli armamenti con i loro bi eravamo rimasti turbati da alcuni episo-
famiglie, sulla scuola e sul mercato del la- vicini e circondano le loro case di mura di ma in pratica non avevo mai visto come
voro. sempre più alte. In Sudafrica un posto di si svolge la spietata missione dei vigilantes
Il Sudafrica ha quasi cinquanta milioni lavoro su 14 è nel settore della sicurezza volontari. La morte atroce di Farai ha su-
di abitanti ed è il paese più ricco del conti- privata. I più vulnerabili alla criminalità scitato in me degli interrogativi a cui dove-
nente ma ha uno dei tassi di occupazione sono i poveri, che vivono in mezzo a crimi- vo dare una risposta, altrimenti mi avreb-
più bassi del mondo. La maggioranza dei nali altrettanto poveri. Ai tempi dell’apar- bero tormentato per sempre. Così ho chie-
disoccupati non ha mai avuto un lavoro e theid la polizia era incaricata della repres- sto a Golden: “Chi era quel ragazzo? Aveva
un terzo degli occupati guadagna meno di sione e oggi fatica a guadagnarsi la iducia fatto davvero qualcosa di male?”.
150 dollari al mese. I bianchi, che formano delle persone che deve proteggere. Gli epi- Il pomeriggio dopo ho conosciuto tre
il 9 per cento della popolazione, hanno un sodi di giustizia sommaria si verificano dei quattro fratelli della vittima. Hanno
reddito medio sette volte più alto di quello soprattutto negli insediamenti irregolari. tutti un lavoro e abitano nell’Extension 2.
dei neri. Tuttavia, come sostiene il crimi- Gli abitanti di Diepsloot, un vero e proprio Quando hanno annunciato la morte del
nologo sudafricano Antony Altbeker, la mare di baracche, prendono in giro i poli- fratello alla madre, che vive nello Zimbab-

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 37


Sudafrica
we, lei ha esclamato: “Perché non eravate
con lui?”. Una domanda terribile, che si fa­
Siphiwe non diceva diretti a piedi verso la strada principale di
Diepsloot, dove decine di ambulanti ven­
cevano anche loro: non avrebbero potuto mai la verità. “Come dono vestiti usati. A quel punto i due fratel­
salvare Farai dalla folla, ma si vergognava­
no di non essere morti al suo ianco.
faccio a farlo smettere li si erano divisi: Washington era andato a
vedere un incontro di wrestling in un loca­
I tre fratelli – Clemence, James e Wa­ di mentire?”, ho le, mentre Farai era tornato verso la sua
shington – sono stati molto educati e mi
hanno ringraziato per essermi interessato
chiesto a sua madre. baracca nell’Extension 2. Sulla strada ave­
va incontrato un’amica, Precious Mbedzi,
a loro fratello. Il più grande, Clemence, è E lei: “Bisogna anche lei dello Zimbabwe. In seguito Pre­
quello che parla meglio l’inglese e può per­
mettersi di pagare 80 dollari al mese per
riempirlo di botte” cious ha raccontato che Farai le aveva chie­
sto di fargli il bucato e che si erano messi a
l’aitto di un monolocale in un grande edi­ contrattare sul prezzo senza raggiungere
icio a forma di U lontano dalle baracche. dollari alla settimana. Il suo datore di lavo­ un accordo. A un certo punto avevano sen­
“Ancora non riesco a crederci”, mi ha det­ ro, Don Myburgh, è un vecchio sgradevole tito il rumore della folla e si erano diretti
to. “È difficile trovare qualcuno che sia dai capelli bianchi arrufati. “Quel bastar­ entrambi, seguendo strade diverse, verso
davvero in grado di spiegare cos’è successo do mi fregava la vernice, avrei dovuto li­ il punto da cui proveniva il fumo.
perché qui la gente ha paura e io sono im­ cenziarlo”, mi ha detto. Gli ho chiesto per­ Due giorni dopo, la polizia ha arrestato
potente, debole, esausto”. ché non l’avesse fatto. Mi ha risposto: sette persone sospettate di essere coinvol­
I fratelli sono molto legati tra loro e Cle­ “Questi tizi sono uno peggio dell’altro”. te nella morte di Farai Kujirichita e in quel­
mence si è già dato da fare per risolvere i Farai era sposato e nell’agosto del 2010 la di Patries Zonke, vittima di un preceden­
problemi del recupero della salma di Farai sua moglie Caroline ha partorito la loro se­ te episodio di giustizia sommaria. I due
e del trasporto nel loro villaggio natale, conda iglia, Nancy. Il Natale successivo la omicidi erano avvenuti a undici ore di di­
Mukukuzi, nel sudest dello Zimbabwe. famiglia era andata a Mukukuzi a trovare i stanza e l’articolo di Golden Mtika su que­
Clemence lavora in un’agenzia turistica e il parenti. Sembra che in quei giorni Farai sti fatti è inito sulla prima pagina del Daily
suo capo gli ha prestato un’auto. Ma dove­ fosse turbato. Da settimane era persegui­ Sun.
va ancora noleggiare un rimorchio, com­ tato da incubi in cui lui e suo fratello Wa­ Un altro giornale, lo Star, ha mandato
prare una bara, pagare le pompe funebri e shington combattevano contro nemici che un cronista sul posto per pubblicare una
organizzare il rinfresco. La spesa comples­ non riconoscevano. Sogni come questi, se­ seconda puntata. Mentre il giornalista rac­
siva era spaventosa: mille dollari, se non di condo le credenze tradizionali, signiicano coglieva informazioni è scoppiata una ri­
più. che i tuoi nemici ti hanno lanciato il maloc­ volta contro la polizia. Alcuni manifestanti
chio. consideravano gli arresti come un afronto
Incubi Il 29 dicembre 2010 Farai era tornato a a vigilantes ben intenzionati. Altri pensa­
È stato proprio il denaro ad attirare i quat­ Diepsloot mentre sua moglie era rimasta a vano semplicemente che i poliziotti aves­
tro fratelli in Sudafrica. Clemence è arriva­ Mukukuzi con i bambini. Allarmati da quei sero preso le persone sbagliate.
to per primo nel 1998 e gli altri tre l’hanno sogni, Farai e Washington avevano aderito Lo Star ha aperto con il titolo “Anarchia
seguito uno dopo l’altro: l’ultimo, Farai, a una chiesa che metteva insieme Gesù e la a Diepsloot” ma, in base alla mia esperien­
era arrivato nel 2006. In passato lo Zimba­ stregoneria. Avevano cercato di za, quel giorno la violenza non
bwe è stato il granaio della regione ma Ro­ scongiurare il pericolo aidan­ era più del solito. Durante il gior­
bert Mugabe, 88 anni, al governo da dosi a due persone della congre­ no le strade erano sicure, di notte
trent’anni, ha fatto sprofondare il paese gazione che hanno fama di esse­ erano eccezionalmente perico­
nella crisi economica. Il cibo scarseggia e re dei veggenti. lose. Tuttavia il clamore della
l’inlazione si è mangiata i risparmi degli Il giorno prima di morire, il 21 stampa ha spinto un’esponente
abitanti, che sono fuggiti a milioni. Si stima gennaio 2011, Farai aveva trascorso la not­ dell’amministrazione provinciale, Faith
che un quarto della popolazione sia emi­ te all’aperto, digiunando e pregando sotto Mazibuko, a partecipare a una riunione
grato all’estero. le stelle in quasi all’alba insieme a decine sotto un tendone. Mazibuko ha cercato di
Il Sudafrica è la principale destinazione di altri fedeli. Vestiti con tuniche bianche, i accattivarsi le simpatie del pubblico espri­
della diaspora zimbabwiana. I sudafricani due fratelli avevano danzato e intonato in­ mendo comprensione per le lamentele de­
poveri disprezzano i nuovi arrivati, che so­ ni in una sorta di maratona devozionale. gli abitanti: i poliziotti non pattugliano mai
no disposti ad accettare salari molto bassi. Poi, poco prima dell’alba, erano tornati a le strade a piedi, ci mettono ore per inter­
Nel maggio del 2008 in molte città sudafri­ Diepsloot. Farai era andato a dormire nella venire e preferiscono intascare bustarelle
cane sono esplose delle violenze contro gli sua baracca, un tugurio di pochi metri qua­ invece di arrestare i criminali. Il discorso è
immigrati. Farai e uno dei suoi fratelli si drati arredato con un letto pieno di bozzi, stato calorosamente applaudito finché
sono rifugiati a Mukukuzi inché non si so­ un tavolino, secchi di vernice usati come Mazibuko non ha condannato la giustizia
no fermate le uccisioni. In quel periodo taniche dell’acqua e abiti ammonticchiati sommaria. Da quel momento i ischi han­
sono morte almeno sessanta persone, mol­ in un cesto di vimini. L’unica luce proveni­ no preso il sopravvento sugli applausi.
te delle quali provenienti dallo Zimbabwe, va da una lunga candela bianca inilata in Malgrado tutti i suoi difetti, per un cer­
e circa 35mila stranieri sono stati costretti a una bottiglia di Coca­Cola. to tempo la polizia si è impegnata a dare la
lasciare le loro case. Al risveglio, verso le nove di mattina, caccia agli assassini di Farai. Golden Mti­
Farai era uno dei pochi immigrati che Farai aveva mangiato della zuppa d’avena ka, però, non ha mostrato il video alle forze
erano riusciti a trovare un lavoro decente. cotta su un fornelletto. Washington era an­ dell’ordine: “Se mi faccio la fama di infor­
Faceva l’imbianchino e guadagnava cento dato a fare colazione da lui e poi si erano matore, sono un uomo morto”. Ma agli in­

38 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Dipuo Seanego, 2011 Siphiwe Mailika, 2011

quirenti è arrivato un altro video girato con mentire?”, ho chiesto a sua madre Onic- sia alla vigilanza privata sia alla polizia. I
un cellulare che conteneva più o meno gli cah. E lei, con aria di commiserazione: “Bi- componenti della squadra agiscono in pro-
stessi indizi. Le sette persone arrestate per sogna riempirlo di botte”. Siphiwe è il mag- prio compiendo retate tra i sospetti. A volte
prime sono state rilasciate, ma altre quat- giore dei suoi tre igli maschi, avuti con tre li consegnano alle forze dell’ordine, ma più
tro, tra cui due adolescenti, sono state fer- uomini diversi. Oniccah ha ammesso di spesso celebrano un processo sommario
mate con l’accusa di omicidio. aver perso ogni controllo su di lui già da un ed eseguono la condanna sotto forma di
Tra i nuovi sospetti non c’erano i tre pezzo. Suo iglio si era messo a frequentare pestaggi, multe e misure di ostracismo. Al-
principali aggressori che si vedono nel vi- un giro di ladruncoli che fumavano mari- cuni componenti di questa squadra ne
deo e che sono scappati appena la polizia juana e raramente tornava a casa la sera. hanno approittato per riscuotere denaro
ha cominciato a indagare. Invece la ragaz- I due adolescenti sono stati rilasciati e in cambio della loro protezione o sosti-
za con la canottiera rosa, quella che solleva aidati alla custodia delle madri. Invece gli tuendosi alle autorità che hanno il compito
in aria un blocco di cemento, è stata arre- altri due sospetti, Walter Baphadu ed di assegnare le baracche.
stata. Si chiama Dipuo, quando le ho parla- Evens Matamisa, sono initi in carcere a Baphadu faceva il muratore ma era con-
to aveva 17 anni, ma con la camicia bianca Pretoria. Li conoscevo da due anni e dubi- vinto di essere stato chiamato a svolgere
e la giacca grigia dell’uniforme della scuo- tavo che fossero coinvolti nell’omicidio. una missione più nobile, quella di scerifo
la sembrava più piccola. L’arresto l’ha mes- Erano due entusiastici sostenitori della volontario. Alle spalle aveva una lunga sto-
sa a dura prova, tanto che durante una del- giustizia sommaria ma la sapevano lunga. ria di contrasti con la polizia. Arrestato nel
le udienze in tribunale si è sentita male per Mi sembravano troppo svegli per uccidere 2009 per gli eccessi della sua squadra di
l’agitazione. Eppure non ha manifestato un uomo sotto gli occhi di centinaia di per- vigilantes, si era talmente risentito da di-
curiosità nei confronti dell’uomo che era sone. mettersi dal suo incarico uicioso di tutore
morto ai suoi piedi. “La mamma della mia dell’ordine.
amica dice che hanno ammazzato la per- Due vigilantes Matamisa svolgeva lo stesso compito
sona sbagliata”, mi ha detto. Poi, scrollan- Baphadu è stato il capo della squadra di vi- ma in modo diverso. Era a capo di un grup-
do le spalle, ha aggiunto: “Io che ne so?”. gilanza privata degli abitanti dell’Exten- po dell’Extension 1, i Comrades (i compa-
Siphiwe, il ragazzino in testa al corteo, sion 1, uno dei tanti gruppi di cittadini ui- gni), che si spacciano per servitori della
si è dimostrato ancora meno dispiaciuto. cialmente autorizzati ad aiutare la polizia. giustizia, ma sono piuttosto dei picchiatori
L’ho intervistato sette volte, più che abba- Di queste organizzazioni ne esistono in a contratto. Qualcuno li assolda per recu-
stanza per capire che raramente dice la tutto il paese ma agiscono in modi diversi. perare oggetti che gli sono stati rubati, ma
verità. “Come faccio a farlo smettere di A Diepsloot gli abitanti denunciano i reati anche per strangolare una moglie infedele

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 39


Sudafrica
o una persona sgradita. In questo modo i I Comrades, un gruppo di vigilantes di Diepsloot, 2011
Comrades si sono fatti molti nemici. Quan-
do sono andato a trovare Walter Baphadu
ed Evens Matamisa in carcere, abbiamo
parlato attraverso un vetro molto spesso e
loro hanno negato qualsiasi coinvolgimen-
to nella morte di Farai. Bahadu si è lamen-
tato della violenza nella società.
Anche Golden Mtika non ne poteva più
della criminalità. Aveva voglia di vivere
come la maggioranza dei sudafricani, cioè
lontano dai problemi della township, e sta-
va mettendo da parte i soldi per portare via
la sua famiglia da Diepsloot. La polizia, i
vigilantes, semplici conoscenti gli telefo-
navano a tutte le ore per informarlo di omi-
cidi, stupri e furti nelle case, informazioni
che gli tornavano utili per il suo lavoro di
cronista, ma che lo facevano sentire svuo-
tato. “Tutte le vittime mi chiedono aiuto”,
mi ha detto, “ma io non posso aiutare tut-
ti”.
L’inchiesta sulla morte di Farai è stata
estenuante. Per cominciare siamo andati
dov’era stato ucciso e abbiamo fatto delle
domande agli abitanti del posto, allargan-
do ogni giorno di più il raggio delle perlu-
strazioni. Degli avvenimenti di quel sabato
ci sono state proposte versioni molto diver-
se tra loro e quasi tutte piene di errori. I te-
stimoni non mentivano deliberatamente:
era solo che la scena era stata caotica e in
mezzo alla folla era diicile vedere e senti-
re qualcosa. Nei momenti più drammatici
molte persone si erano voltate dall’altra
parte e dopo i fatti hanno raccontato ver-
sioni contrastanti. Come succede spesso,
ogni volta che tornavano a riferire l’acca-
duto modiicavano perino i particolari più
importanti.

Le colpe del padre manifestazioni di gioia della folla: Wilson Kujirichita.


A me non interessava sapere chi avesse in- “Cos’avevano da festeggiare?”. Secondo la tradizione del popolo sho-
ferto i colpi mortali ma perché la folla se Dopo alcune settimane di indagini mi na, quando qualcuno muore, indipenden-
l’era presa proprio con Farai. Chi aveva in- sono reso conto che i tre fratelli considera- temente dall’età, i suoi familiari si mettono
formazioni attendibili era diicile da tro- vano la morte di Farai attraverso un’ango- alla ricerca della causa del decesso: non la
vare o non voleva parlare. Nel giro di una lazione diversa dalla mia. Gli ho sentito ri- spiegazione scientiica, ma la cattiva azio-
settimana, io e Golden abbiamo attirato petere più volte frasi che ho annotato e poi ne che può aver provocato una malattia
troppe attenzioni. Così ho reclutato un distrattamente dimenticato. L’omicidio, improvvisa o un incidente mortale. Mentre
gruppetto di “mediatori” che hanno orga- che deinivano “cattiva sorte”, si era verii- i cristiani per scoprirla si aidano a un veg-
nizzato gli incontri con i testimoni oculari. cato “in un giorno di natura pericolosa”, gente, i seguaci delle religioni tradizionali
Ma spesso le persone che volevamo inter- come conseguenza di una cattiva muthi, si rivolgono a un n’anga. Da queste consul-
rogare non si presentavano e si facevano cioè di una medicina sbagliata. tazioni emerge spesso che la colpa è di un
vivi molti mitomani. Per i fratelli, la folla violenta era stata familiare del morto, che allora deve pagare
Anche i familiari di Farai stavano cer- solo uno strumento della morte di Farai: la un indennizzo, spesso sotto forma di be-
cando di capire perché gli assassini aveva- causa occulta erano le forze scatenate nel stiame.
no sospettato di lui. Il più religioso dei tre cuore dello Zimbabwe da un potentissimo Nel dicembre del 2010 la moglie di Wa-
fratelli, James, era il più interessato a ven- n’anga o guaritore tradizionale – loro lo shington aveva partorito un maschio, che
dicarsi: “Lo spirito di Dio li fulminerà, non chiamavano lo “stregone” – il cui sapere però era subito morto. Un veggente aveva
potranno sopravvivere”. Anche Clemence, segreto legava il mondo dei vivi a quello detto che la colpa del decesso era del non-
il maggiore, ha commentato con rabbia le degli spiriti. Quell’uomo era il loro padre, no del bambino, cioè il n’anga Wilson Kuji-

40 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


richita, che ovviamente aveva respinto
l’accusa. Da allora Wilson si era riiutato di
partecipare a qualsiasi discussione fami­
L’opinione
liare sull’accaduto. Per giunta aveva am­
monito i igli che se non avessero lasciato Lavoratori contro lo stato
perdere l’argomento ci sarebbero state del­
le “conseguenze”.
Il termine scelto dal padre era carico di
Justice Malala, Mail & Guardian, Sudafrica
presagi. Quando la folla inferocita ha ucci­
so Farai, i fratelli hanno concluso che la All’origine della morte dei delle miniere e con l’organizzazione
minaccia di Wilson si era avverata. I fratel­ minatori di Marikana ci sono degli imprenditori del settore. Il suo se­
li erano così arrabbiati con il padre che, gretario, Frans Baleni, critica le propo­
quando sono rientrati a Mukukuzi con la
povertà, diseguaglianza e ste di nazionalizzare le miniere più di
salma, l’hanno aggredito a pugni e calci. disoccupazione quanto facciano gli industriali. Si dice
Sono dovuti intervenire gli abitanti del vil­ anche che il sindacato abbia accettato
laggio per salvare il n’anga. uella della sparatoria del 16 ago­ accordi che concedono ai lavoratori so­
A quel punto i tre fratelli hanno deciso
di costringerlo ad abbandonare la sua atti­
vità facendo sparire tutti gli oggetti da lui
Q sto alla miniera di Marikana del­
la Lonmin, un’azienda quotata
alla borsa di Londra, è la storia di un
lo miseri aumenti salariali.

Pronti allo scontro


usati nelle sue pratiche esoteriche. L’han­ sindacato troppo legato al mondo degli L’Amcu, invece, ha attirato molti con­
no portato a sessanta chilometri di distan­ afari, di un nuovo sindacato populista sensi promettendo agli addetti alla per­
za e hanno gettato i suoi strumenti nelle che ha sfruttato la frustrazione dei la­ forazione (i protagonisti dello sciopero
acque del iume Sabi. voratori per afermarsi e del fallimento di questi giorni) una paga di 12.500
della polizia. Questa storia mette in rand al mese (1.200 euro) contro i quat­
Nati altrove evidenza anche le debolezze strutturali tromila che prendono oggi. Nell’ultimo
La repubblica del Sudafrica è ancora abba­ del Sudafrica, uno dei due paesi con le mese il sostegno all’Amcu nelle minie­
stanza giovane per essere deinita un mira­ maggiori diseguaglianze sociali al re della Lonmin è cresciuto del 19 per
colo. La “puzzola del mondo”, come Nel­ mondo (l’altro è il Brasile): all’origine cento e il sindacato ha dato il via a uno
son Mandela chiamava lo stato dell’apar­ della sparatoria, in cui la polizia ha uc­ sciopero non autorizzato, che ha assun­
theid, è stata trasformata con mezzi pacii­ ciso 34 minatori e ne ha feriti 78, ci so­ to in fretta toni violenti. I leader
ci in una democrazia costituzionale. Di no la povertà, la diseguaglianza e la di­ dell’Amcu si sono dimostrati pronti allo
aspetti deludenti, indubbiamente, ce ne soccupazione. scontro. Nel frattempo la Num ha per­
sono. L’ottimismo dei primi anni – l’idea Il sindacato National union of so credibilità: i suoi leader si sono riiu­
esaltante che il Sudafrica potesse essere un mineworkers (Num), che ha 360mila tati di uscire dai mezzi corazzati della
esempio e ispirare ogni leader illuminato iscritti, nacque negli anni ottanta per polizia per parlare con i lavoratori. E
– è tramontato da un pezzo. Nelson Man­ combattere l’apartheid nelle leggi sul non hanno dato l’impressione di avere
dela è un fragile vecchietto di 94 anni. No­ lavoro. Sotto la guida di Cyril Rama­ un piano preciso per mettere ine allo
nostante sia tuttora l’uomo più amato e ri­ phosa – che oggi ironicamente siede sciopero.
spettato della Terra, durante gli anni al nel consiglio d’amministrazione della Anche la polizia ha perso credibili­
potere la sua organizzazione, l’African na­ Lonmin – la Num è diventata una delle tà: il fatto che il 16 agosto siano morte
tional congress (Anc), è diventata “l’enne­ due sigle più importanti della confede­ 34 persone in tre minuti fa pensare a
simo sporco partito”, per dirla con le parole razione dei sindacati sudafricani Cosa­ scene di panico. Il direttore della Lon­
dello storico Martin Meredith. tu, un potente alleato dell’African na­ min era stato ricoverato in ospedale per
Nonostante gli errori dell’Anc, i poveri tional congress (Anc), il partito al pote­ un malore e l’azienda era senza una
del Sudafrica hanno beneiciato dell’evo­ re dal 1994. guida. L’Amcu, invece, ha cominciato a
luzione politica del paese: il governo ha Negli ultimi anni la Num si è divisa organizzare anche i lavoratori più pove­
costruito due milioni e mezzo di abitazio­ a causa delle lotte di successione inter­ ri che vivono nelle baraccopoli, dove la
ni, ha portato l’energia elettrica in otto mi­ ne all’Anc. L’attuale leadership è schie­ polizia non entra neanche più. Per que­
lioni e mezzo di case, ha triplicato il nume­ rata con il presidente Jacob Zuma nella ste persone non si tratta solo di una
ro dei sudafricani che hanno accesso sua corsa per un secondo mandato. Il questione sindacale, ma di uno sciope­
all’acqua potabile. sindacato ha pagato un prezzo molto ro contro lo stato e i ricchi. Joseph Ma­
I progressi sarebbero ancora più grandi alto per queste posizioni. Alle miniere thunjwa, uno dei leader dell’Amcu, ha
se la povertà non crescesse così rapida­ della Lonmin le iscrizioni alla Num so­ dichiarato ai lavoratori: “Non ce ne an­
mente. Oggi i sudafricani si spostano nelle no scese dal 66 al 49 per cento. E alcu­ diamo. Se necessario, siamo pronti a
città e dal 1994 il numero degli insedia­ ni suoi ex leader, delusi o espulsi morire”. u gim
menti informali è aumentato di dieci volte, dall’organizzazione, hanno fondato un
ino a raggiungere i 2.700. Oggi nelle town­ nuovo sindacato l’Association of mine­ Justice Malala è un commentatore poli-
ship del Sudafrica vivono più di un milione workers and construction union (Am­ tico sudafricano. Scrive una column per il
e 200mila famiglie. cu). Il tallone d’Achille della Num sono quotidiano The Times di Johannesburg e
Quasi tutti gli abitanti di Diepsloot so­ i rapporti troppo stretti con i proprietari conduce il talk show The Justice factor.
no nati in un’altra township, in un altro vil­

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 41


Sudafrica
laggio o all’estero. Il loro legame con il ter-
ritorio è supericiale e l’unica cosa a cui
Ho tirato fuori una aveva più nessuno che tenesse d’occhio il
calendario per lui, e quindi per ben due
ambiscono sono i cinquemila alloggi a ca- foto di Farai. Mostrava volte non si era presentato in tribunale alla
none sovvenzionato costruiti dal governo:
due camere da letto, soggiorno, bagno e
un ragazzo sorridente data stabilita. Temendo che la polizia lo
mettesse in prigione, parlava a bassa voce.
cucina con gas, luce elettrica e acqua cor- in maglietta e Con la testa seminascosta dal cappuccio
rente. Per di più questi alloggi assicurano
agli assegnatari un reddito costante. Molti
pantaloni bianchi, con della felpa marrone, sembrava solo un ra-
gazzino dall’aria stanca e bisognoso di un
costruiscono in cortile una serie di barac- i capelli rasati a zero bagno.
che, che poi subaittano. Gli inquilini si
affrettano a realizzare un collegamento
secondo la moda Era ancora il primo pomeriggio e Gol-
den portava l’abito buono, quello con la
alla rete elettrica e idrica, ed ecco che i sen- cravatta rosa in tinta unita che aveva mes-
za terra diventano padroni di casa, andan- quel giorno non era a Diepsloot. Ma Dipuo so al mattino per andare in chiesa.
do a formare l’aristocrazia delle township. sapeva benissimo che sua madre non vole- Quell’abbigliamento sembrava fatto appo-
Ho chiesto alle madri dei due adole- va che andasse dove c’è gente che litiga. sta per mettere in risalto la sua rettitudine.
scenti accusati dell’omicidio di Farai se Nella fase iniziale del caso, la giustizia “Siphiwe, devi andare da tua madre, met-
avessero fatto domanda per l’assegnazio- ha dato l’impressione di muoversi in tempi terti in ginocchio e chiedere perdono”, gli
ne di alloggi ad aitto sovvenzionato. Una accettabili: a sentire la polizia, il processo ha detto. “Il problema è che tu prima ti scu-
di loro, Oniccah, la madre di Siphiwe, mi poteva cominciare entro un mese. Da allo- si, poi dopo qualche giorno ne combini
ha risposto che si era messa in lista nel ra, però, non si è mosso più niente. Ogni un’altra e lei perde la iducia in te”. Qui ha
1998. Rosina, la mamma di Dipuo, era in data che il tribunale ha issato per una nuo- fatto una pausa per lasciare che le sue pa-
attesa dal 2004. va udienza è stata una formalità senza esi- role facessero efetto: “Guarda che il car-
Ho parlato con le due donne a febbraio, to. Secondo l’accusa servono nuove inda- cere non ti piacerà. Lì non sarà come a
dopo un’udienza in tribunale. Avevo porta- gini. E i principali responsabili del crimine Diepsloot, dove puoi andare in giro quanto
to madri e figli a pranzo allo Spur Steak sono ancora liberi. ti pare”.
Ranch, uno dei ristoranti del centro com- Le accuse contro Evens Matamisa sono
merciale Fourways, dal mio lato del coni- state ritirate. Alcuni testimoni hanno par- Nessun rimorso
ne ricchi-poveri. Siphiwe, che quel giorno lato di un tale con i dreadlock che si fa chia- Non ero sicuro che avrei più rivisto Siphi-
era di ottimo umore e in vena di spaccona- mare Rasta. Ma a Diepsloot gli uomini che we. Una volta mi aveva detto che a uccide-
te, mi ha subito rivelato che l’omicidio di portano questo tipo di acconciatura sono re Farai si era “divertito”. Mi aveva fatto
Farai non era l’unico a cui aveva partecipa- molti e quasi tutti hanno lo stesso sopran- arrabbiare ma non avevo detto niente. La
to. Qualche settimana prima c’era stato un nome. Semplicemente, Matamisa è il più violenza della folla non è cieca e inconsa-
altro episodio di giustizia sommaria, e cioè noto di tutti i Rasta. E comunque pevole: chi commette certe azio-
la punizione del “capo di tutti i ladri”, un è riuscito a dimostrare che quel ni ha una mente, e menti del ge-
altro dei tizi colpevoli di aver “rubato” il giorno si trovava altrove. nere sono sempre in cerca di au-
cellulare di Siphiwe. Contro Walter Baphadu, in- toassoluzione. Certo, non era
All’epoca del nostro primo incontro, vece, l’accusa di omicidio è rima- soltanto colpa di Siphiwe se Farai
Siphiwe aveva afermato di non sapere as- sta in piedi. Alcuni testimoni, tra era stato assassinato: c’erano
solutamente nulla della morte di Farai, ma cui Dipuo e Siphiwe, hanno afermato che stati anche altri che guidavano quella mas-
ora che confessava allegramente, provavo si trovava sulla scena del crimine, anche se sa, altri che avevano aggredito il giovane e
un certo turbamento: il tono era troppo nessuno ha sostenuto che abbia colpito Fa- sferrato i colpi mortali. Ma fra tutti i colpe-
spensierato per l’argomento di cui si parla- rai. Quando Baphadu è stato rilasciato die- voli quel ragazzino ribelle era il solo che mi
va. Allora, per cambiare registro, ho tirato tro il pagamento di 150 dollari di cauzione, trovassi a portata di mano. Mi sono sentito
fuori una foto di Farai. Mostrava un ragaz- Golden e io abbiamo cercato di farci dire salire in gola un’ondata di rimproveri, ma
zo sorridente in maglietta e pantaloni quello che sapeva. A un certo punto mi so- sono riuscito a dire soltanto: “Non dovevi
bianchi, con i capelli rasati a zero secondo no perino messo a fare il poliziotto cattivo ammazzarlo”.
la moda, che posava con la mano sinistra come nei teleilm: “Secondo ben tredici Siphiwe non aveva mai accennato a
sul ianco. Tutte le persone sedute intorno testimoni tu c’eri”, gli ho detto alzando la sentirsi in colpa: mai il minimo segno che
al tavolo hanno chiesto di vedere la foto. voce ed esagerando il numero. Ma lui ha tra lui e la sua coscienza fosse in atto un
“Sembra un signore”, ha commentato Di- continuato a negare di essere mai stato sul braccio di ferro. D’accordo, l’inglese non è
puo, sorpresa di vederlo così attraente. luogo del delitto. la sua madrelingua ma quella sua sfronta-
L’unica altra volta che l’aveva visto, aveva Una domenica pomeriggio abbiamo tezza tornava a galla anche in una lingua
il volto gonio e coperto di sangue. trovato Siphiwe in giro per strada. La ma- straniera. “Noi facciamo così”, ha detto in
Golden, che faceva da interprete, era dre l’aveva buttato fuori di casa da qualche tono di sfida. E tutto contento delle sue
impaziente di afrontare la ragazza: “Non settimana. Le rubava spesso dei soldi, ma scarpe nuove. u ma
capisco, Dipuo”, ha detto irritato. “Perché ultimamente l’aveva fatta troppo grossa:
ti sei unita alla folla?”. Ma lei non sapeva aveva rubato le scarpe da ginnastica al L’AUTORE
cosa rispondere. Sua madre Rosina, che di compagno della madre. Il giorno che l’ab- Barry Bearak è un giornalista del New
solito è troppo timida per aprire bocca, è biamo incontrato indossava il bottino: ma York Times. Dal 2008 al 2011 è stato capo
rimasta turbata dall’apparente indiferen- stavolta non c’era traccia della sua solita dell’uicio di corrispondenza di
za della iglia e si è sentita in colpa perché spacconeria. Lontano dalla madre non Johannesburg. Ora scrive di sport.

42 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Internazionale20x27.indd 1 08/06/12 14.19
Germania
Klettwitz, Germania. Sistemi della Dekra per il collaudo degli autoveicoli
LAIF/CONTRASTO

Il mondo collaudato
dai tedeschi
Dietmar H. Lamparter, Die Zeit, Germania. Foto di Thomas Ernsting
In Marocco le auto, in India le Maroc mentre ci dirigiamo in una filiale onde e lampadine a led, mentre in India si
stofe, in Portogallo i pannelli della società di certiicazione tedesca a Ca- occupano di prodotti tessili e alimentari. In
sablanca. Nel 2007 il ministero dei traspor- Portogallo ispezionano gli impianti solari e
solari. La precisione tedesca è ti marocchino ha affidato alla Dekra un a Singapore gli ascensori. La Turchia com-
un’industria di successo compito che a quanto pare i tedeschi sanno pra le centrali nucleari sudcoreane solo se
nell’economia globalizzata fare particolarmente bene: controllare. Con hanno il via libera dei tedeschi. Le turbine
il loro aiuto il Marocco voleva creare inal- eoliche al largo delle coste svedesi sono in-

C
ome si fa in Marocco a su- mente un sistema efficiente di revisione stallate esclusivamente in presenza di un
perare il collaudo di degli autoveicoli. E l’azienda ha tenuto fede attestato proveniente dalla Germania. I te-
un’automobile rotta? alla sua fama: “Solo il 5 per cento dei mezzi deschi si occupano anche degli apparecchi
Semplice: si dà appunta- in circolazione non supera il controllo”, dice di misurazione usati sulle piattaforme pe-
mento al collaudatore in Landouer. trolifere offshore scozzesi e dei processi
un cafè e ci si fa rilasciare Controllare e certiicare sono le attività produttivi e amministrativi delle imprese
un certiicato già timbrato. Secondo Xavier di Tüv Süd, Tüv Rheinland, Tüv Nord e brasiliane.
Landouer, però, queste sono cose del pas- Dekra, quattro aziende i cui servizi non si Tutto è cominciato con gli enti regionali
sato. “Oggi la situazione è molto diversa”, limitano alla revisione degli autoveicoli. In per la revisione delle caldaie a vapore, le fu-
spiega il direttore della Dekra Automotive Cina controllano giocattoli, forni a micro- ture Tüv (Technischer Überwachungsverein,

44 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


associazione di controllo tecnico), creati e questo tempo è stato suiciente per diven- to a viaggiare in tutto il mondo al seguito
nella seconda metà dell’ottocento per pre- tare leader di mercato e per prepararsi alla dell’industria nazionale. La Tüv Rheinland,
venire gli incidenti nel settore manifattu- gestione della sede di Casablanca e di altre per esempio, ha fondato la sua prima iliale
riero. Nel 1925 nacque la Dekra, creata da 72 stazioni Dekra in Marocco. “In qualun- estera nel 1970 in Giappone per certiicare
alcuni grandi industriali per la revisione dei que luogo del mondo i certiicatori tedeschi le componenti che i costruttori tedeschi
loro parchi macchine. Oggi queste aziende sono il metro di tutte le cose”, dice Klinke. E avrebbero usato nelle centrali nucleari. Co-
registrano fatturati miliardari. “Il mercato lo stesso vale per i certiicatori locali forma- sì quando è cominciata la globalizzazione, i
dei controlli e delle certiicazioni cresce di ti dai tedeschi. In Marocco, per esempio, il controllori tedeschi erano in prima linea.
circa il 10 per cento all’anno”, dice Manfred responsabile della formazione del persona- “Quest’anno metà del nostro fatturato arri-
Bayerlein, presidente del consiglio d’ammi- le è Hassan Ahaggan, che si è specializzato verà dalle attività all’estero. Siamo l’ente di
nistrazione della Tüv Rheinland, “e noi vo- in controlli automobilistici alla Dekra fran- certiicazione più globalizzato”, dice Bayer-
gliamo crescere ancora di più”. cese. Una volta all’anno Ahaggan incontra lein.
colleghi di altri paesi per scambiare infor- Ognuno cita le statistiche più favorevoli
Un corso di sei mesi mazioni. Uno dei suoi compiti, infatti, è far alla sua azienda. Axel Stepken, il presidente
Se al muro non fosse appeso il ritratto di re rispettare anche in Marocco gli elevati stan- del consiglio d’amministrazione della Tüv
Mohammed VI si potrebbe pensare che dard di qualità in vigore all’estero. Süd, sostiene di avere il team di dirigenti
questa sede bianca e verde della Dekra non Ma cosa chiedono i clienti? Non si aspet- più internazionale. Un componente del suo
si trovi a Casablanca, ma a Castrop-Rauxel tano solo un servizio che tuteli i consumato- consiglio d’amministrazione vive a Singa-
o a Cannstadt. Nel suo camice verde, fresco ri, ma anche più qualità ed efficienza pore, un altro negli Stati Uniti e lui lavora
di stiratura, l’ispettore Hassan fa tutti i con- nell’economia nazionale. “Non insieme ad altri due colleghi nella
trolli di rito su una Toyota del 2000. Il gio- dobbiamo pensare che la preci- sede centrale di Monaco di Bavie-
vane tecnico ha fatto l’apprendista mecca- sione tedesca sia una garanzia di ra. Questa varietà non si trova
nico per due anni dopo la maturità e quindi perfezione, ma cerchiamo co- neanche in grandi gruppi indu-
ha seguìto un corso di sei mesi con la Dekra. stantemente di non scendere al striali tedeschi come la Daimler o
Ma la sua formazione non finisce mai: di sotto di un certo livello”, spiega la Siemens. Stepken, un ingegne-
“Ogni anno siamo obbligati a frequentare Bayerlein. “La qualità è una promessa che re elettronico di 53 anni, è un rappresentan-
un corso d’aggiornamento di 72 ore”. Quan- va mantenuta. Ma il livello varia a seconda te della nuova generazione di dirigenti in un
do Hassan schiaccia il freno dell’automobi- dei casi: quando si vola, per esempio, il li- settore che in passato era considerato un
le, i valori sono calcolati automaticamente vello di qualità da garantire nella classe covo di burocrati. Il manager, che ha una
dal computer. Tutti i risultati riportati economica è molto diverso da quello della lunga esperienza di lavoro all’estero, elenca
nell’elenco del certiicato sono poi inoltrati classe business”. in modo imparziale i fattori alla base del mi-
alla sede centrale della Dekra, nel quartiere Gli esperti delle multinazionali della racolo delle società di certiicazione. Innan-
di Sidi Maarouf, e al ministero dei trasporti. certiicazione devono conoscere bene an- zitutto bisogna pensare ai prodotti fabbri-
“Ormai è praticamente impossibile mani- che le normative locali. Per questo risulta cati all’estero che saranno importati in Ger-
polare un collaudo”, spiega il direttore Lan- particolarmente utile la rete di conoscenze mania. Giocattoli, dispositivi elettronici e
douer, che ha cominciato a lavorare sedici di un’azienda presente in tutto il mondo. prodotti casalinghi di marche sconosciute e
anni fa alla iliale francese della Dekra. Alla “Quando un produttore coreano di televi- messi in vendita nelle grandi catene di su-
ine Ahmed, il proprietario della Toyota, ri- sori decide di lanciare un nuovo modello in permercati discount. L’85 per cento di que-
ceve l’adesivo da esporre sul parabrezza e 33 paesi diversi, noi gli forniamo tutto quel- ste merci arriva dall’Asia e in genere è con-
un attestato su carta speciale contrassegna- lo di cui ha bisogno”, dice Bayerlein. Molti trollato dalle società di certiicazione diret-
ta da un ologramma. Sul foglio sono segna- prodotti sono certiicati in base a parametri tamente nel luogo d’origine. “I clienti tede-
lati anche i problemi della sua auto. Natu- come l’Iso e il Din, ma per le merci e i servi- schi si aspettano che i prodotti siano sicuri e
ralmente li farà riparare, assicura Ahmed. zi non regolamentati le aziende sviluppano utilizzabili”, spiega Stepken. “Le grandi ca-
“Che dopo il controllo gli automobilisti va- appositi registri di controllo usati a livello tene di supermercati come Aldi e Lidl non
dano davvero in un’oicina è una novità”, internazionale. vogliono correre rischi sulla qualità della
osserva Landouer. I certiicatori tedeschi hanno comincia- merce che vendono”. I giocattoli tossici
Quando era responsabile tecnico delle provenienti dall’estremo oriente, per esem-
revisioni, anche Clemens Klinke s’inilava
sotto le auto come Hassan. Oggi si occupa
Da sapere pio, hanno già suscitato abbastanza clamo-
re sui mezzi d’informazione, e quindi è me-
delle revisioni dal quartier generale della Le quattro grandi società di revisione tedesche e le glio evitare di mettere ancora alla prova la
loro principali concorrenti Fatturato,
Dekra a Stoccarda. La scelta del Marocco di miliardi di euro Dipendenti iducia dei clienti. Attraverso i controlli i
rivolgersi alla sua azienda non è stata ca- Tüv Nord 1,0 14.000
prodotti ricevono attestati come il marchio
suale, spiega: “I tedeschi sono i più esperti Geprüfte Sicherheit (Gs), che garantisce il
Tüv Sud 1,7 17.000
nel settore dei controlli degli autoveicoli”. rispetto delle norme tedesche sulla sicurez-
Alla gara d’appalto in Marocco hanno par- Tüv Rheinland 1,4 16.000 za nella produzione. In teoria il sigillo del
tecipato dieci società di certiicazione di Dekra 2,0 27.000 certiicatore sul forno a microonde cinese
tutto il mondo. La Dekra ha vinto insieme Sgs, Svizzera 4,0 70.000 in vendita al supermercato è garanzia di
alla svizzera Sgs, anche perché ha scelto di Bureau Veritas, Francia 3,4 57.000 controlli approfonditi non solo sulla pratici-
candidare la sua iliale parigina in un paese tà dell’apparecchio (chiamata in gergo spe-
Intertek, Gran Bretagna 2,0 30.000
dove il francese è la seconda lingua nazio- cialistico “funzionalità”), ma anche sulla
Fonte: Die Zeit
nale. La Dekra è arrivata in Francia nel 1989 supervisione del processo produttivo.

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 45


Germania
Un’ulteriore forza motrice delle società di che ha appena 26 anni, si aggira nel centro la capacità di instillare una nuova concezio-
certiicazione sono le imprese tedesche che con evidente soddisfazione. A sinistra c’è ne della qualità nella sua ditta. “I tedeschi
si espandono all’estero. Quando una di que- una lavatrice statunitense, a destra una eu- hanno un approccio più onesto alla produ-
ste aziende apre uno stabilimento in Cina o ropea. “Simuliamo le condizioni di lavaggio zione: quello che dicono i certificatori è
in Brasile per produrre sostanze chimiche, degli Stati Uniti e dell’Europa”, spiega il di- sempre vero”, dice Gregory.
macchinari o automobili, cerca in tutto il rettore, che fa lavare qui perino i sari, l’abi-
mondo fornitori a buon mercato che soddi- to tradizionale delle donne indiane. L’uomo Metalli nel té
sino i suoi criteri di qualità. I certiicatori aferra una stofa per sari che si è ristretta. Oltre all’industria tessile, in India sono in
l’aiutano nella scelta. “Questa non è esportabile”, spiega. Il passo forte crescita anche i controlli sui prodotti
Le multinazionali della certiicazione, successivo è contattare il produttore e rac- alimentari. Il paese sta cominciando ad ap-
inoltre, si occupano di esportare interi mo- comandargli altri materiali o tecniche pro- plicare normative finora generalmente
delli aziendali, come la revisione degli au- duttive. “Tutti vogliono migliorare, per ignorate, e la Tüv Süd lo assiste nel proces-
toveicoli, i controlli di sicurezza sui cantieri questo si rivolgono a noi”, dice Sellamuthu, so. Per questo la microbiologa Rakshita
edili o le perizie sull’eicienza energetica parlando dei piccoli produttori tessili dei Pradip ha un compito impegnativo a Ban-
degli ediici. La Tüv Süd ofre “circa cinque- dintorni di Bangalore. Il giovane direttore galore. Da un congelatore del suo laborato-
mila servizi”, dice Stepken. A Bangalore, la del laboratorio guarda con orgoglio patriot- rio Pradip estrae una scatoletta di plastica
metropoli indiana dell’high tech, sono i tec- tico al suo lavoro per la società tedesca: arancione: “Sono salmonelle che ho trovato
nici locali a fare veriiche per conto delle “Qui lavoriamo per la qualità dei prodotti in una scorta di peperoncino macinato”,
ditte tedesche. Kesavan Ganesan, un tecni- indiani. Solo così l’economia del paese po- spiega. La microbiologa cerca anche ente-
co specializzato in prodotti tessili, non trova trà crescere”. La stessa frase potrebbe usci- robatteri nel latte in polvere e metalli pe-
affatto difficile il suo lavoro. Da tre mesi re dalla bocca dei suoi colleghi vietnamiti o santi nel tè. Finora in India chiedevano con-
questo ragazzo di 21 anni strappa bottoni cinesi. trolli alla Tüv Süd soprattutto multinazio-
nali come la Pepsi. La novità è che ora Pra-
Un’ulteriore forza motrice delle dip svolge veriiche anche per le aziende
indiane.
società di certiicazione sono La produzione alimentare in India è an-
le imprese tedesche cora pericolosa, anche per gli acquirenti del
posto. Il problema è rappresentato dai me-
che si espandono all’estero talli pesanti che inquinano di frequente le
falde freatiche. “In India molti bambini de-
nel laboratorio tessile della Tüv Süd. Da- In Asia la Tüv Süd gestisce quattordici gli slum muoiono a causa dell’acqua conta-
vanti a lui c’è una pila di camicie fabbricate dei diciotto laboratori tessili che ha aperto minata”, sostiene la biologa. Per loro non
in India e destinate al mercato europeo. in tutto il mondo. Negli ultimi quattro anni può fare niente, ma può dare una mano alla
Usando un semplice meccanismo a leva, l’azienda ha investito solo in India dieci mi- crescente classe media indiana. Arachidi,
Ganesan stacca i bottoni da ogni capo, mi- lioni di euro in quattro nuovi stabilimenti. patatine, biscotti, succhi di frutta, cetriolini
surando la forza necessaria per l’operazio- Dietro questa scelta si nasconde un cam- sottaceto, carne fresca e spezie di ogni tipo
ne. Su ogni punto deve esercitare una pres- biamento di strategia: in passato la Tüv Süd promettono sostanziosi guadagni alle so-
sione pari a un peso di venti chili e solo rara- accompagnava soprattutto gli esportatori cietà di certiicazione presenti in India.
mente, dice, trova errori di cucitura. I com- tedeschi all’estero, mentre oggi aiuta gli im- Se non ci fosse la corruzione, a nessuno
mittenti sono grandi aziende tedesche che prenditori indiani a realizzare prodotti che sarebbe chiesto di sorvolare per una volta
chiedono alla Tüv Süd di svolgere controlli soddisino i parametri di qualità dell’occi- su qualche mancanza. “I dirigenti delle
per evitare brutte sorprese alla consegna dente. “Sì, ci state imponendo valori tede- aziende che si rivolgono a noi si aspettano
della merce in Europa o negli Stati Uniti. schi”, sbraita George Gregory con un tono sempre risultati positivi”, ammette Suresh
Lo stabilimento della Tüv Süd si trova in semischerzoso. Oggi questo irruento pro- Kumar, vicepresidente della Tüv Süd in In-
una zona industriale fuori mano di Banga- duttore di capi d’abbigliamento riceve i re- dia e direttore della iliale di Bangalore. Ma
lore, in una strada secondaria. Si può imma- sponsabili del controllo di qualità della Tüv Kumar, che ha imparato il mestiere alla Tüv
ginare che nessun dipendente tedesco della Süd nella sua fabbrica di Bangalore. Il grup- Süd in Germania, aggiunge: “Io faccio in
società di certiicazione abbia accettato di po discute di una nuova collezione per bam- modo che i nostri tecnici possano svolgere
venire a lavorare qui, ma non è detto che bini ordinata da una grande casa di moda il loro lavoro in piena libertà”. E sottolinea
l’azienda gliel’abbia chiesto: i cento lavora- tedesca. Per cominciare si parla degli addi- che per le veriiche a Bangalore si osservano
tori impiegati dall’azienda a Bangalore rie- tivi chimici usati come ammorbidenti. Poi le stesse regole e si applicano le stesse pro-
scono a essere eicienti come i tedeschi ma si passa ai resti di aminoacidi tossici che si cedure della Germania. Ormai neanche
con le condizioni di lavoro indiane. possono trovare nel poliestere. “Se volessi- nella multinazionale Tüv Süd gli indiani
Ganesan si dedica volentieri al suo lavo- mo imbrogliare, faremmo i controlli da so- sono semplici apprendisti. Kumar fa chia-
ro monotono, perché sa che prima o poi gli li”, dice Gregory. Ma lui preferisce che tut- mare un giovane assistente di un laborato-
insegneranno a effettuare controlli più to, dalle materie prime ino al prodotto ini- rio chimico che vuole mandare a Franco-
complessi. Mahendra Sellamuthu, il diret- to, passi attraverso i laboratori della Tüv forte per contribuire alla creazione di un
tore del laboratorio, lo ha promesso al suo Süd. Non è sempre stato così. Un paio d’an- nuovo laboratorio tessile. In Germania, in-
allievo nello stile di un maestro tedesco. Per ni fa, osserva l’imprenditore, la sua risposta fatti, la Tüv Süd ha chiuso da tempo i suoi
gli indiani questa cultura della formazione sarebbe stata: “I tedeschi hanno troppe re- laboratori per la veriica di prodotti tessili e
aziendale è una grande novità. Sellamuthu, gole”. Ora, invece, riconosce ai certiicatori quindi nel paese è stata dimenticata la tec-

46 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


LAIF/CONTRASTO

Klettwitz, Germania. Sistemi della Dekra per il collaudo degli autoveicoli

nica dei controlli sui tessuti e servono espe- tutti i tipi di incidenza della luce usando un zione di corrente era molto inferiore a quel-
rienza nella gestione ordinaria del centro e sole artiiciale. In questo momento sono la stimata. Silva si è rivolto ai certiicatori,
conoscenze relative ai punti deboli dei pro- sottoposti alle procedure di veriica gli im- che hanno subito trovato la vera causa del
duttori. pianti cinesi della Yingli e quelli tedeschi calo di tensione e hanno dimostrato che i
Le tre Tüv e la Dekra costituiscono in- della Solarworld. pannelli erano senza difetti. La conseguen-
sieme una potenza mondiale. Ma ai primi A Lisbona, nell’assolato Portogallo, Vi- za è stata che “non abbiamo dovuto rim-
posti della classiica delle singole società di tor Rodrigues, 33 anni, sceglie un nuvoloso piazzare neanche un modulo”.
certificazione ci sono la svizzera Sgs, la giorno di aprile per far visita ai suoi clienti.
francese Bureau Veritas e la britannica In- Dirigendosi verso sud, percorre i sedici chi- Erbe aromatiche
tertek, seguite a ruota dagli ambiziosi tede- lometri del ponte Vasco da Gama, con i suoi A volte le consulenze della società di certi-
schi. A diferenza delle prime tre aziende, imponenti cavi d’acciaio sospesi. “Ultima- icazione possono essere anche poco orto-
controllate da investitori interessati soprat- mente la Tüv Rheinland ha fatto un control- dosse, come rivela l’appuntamento succes-
tutto agli utili, le quattro società tedesche lo sulla struttura”, racconta questo perito sivo, in una centrale solare nella calda re-
sono collegate ad associazioni o a fondazio- chimico esperto di veriiche su moduli foto- gione dell’Alentejo. In un paesaggio domi-
ni che si accontentano di guadagni più con- voltaici e centrali solari. Rodrigues è andato nato da sughereti e uliveti, un recinto rac-
tenuti. Per questo gran parte delle entrate a trovare un produttore di pannelli nella cit- chiude cinquantotto ettari di terreno rico-
viene reinvestita nell’acquisizione di con- tadina di Moura. Il suo interlocutore è il re- perti di pannelli solari che producono elet-
correnti esteri o nella costruzione di nuovi sponsabile della qualità Nuno Silva. La sua tricità per novemila abitazioni.
laboratori. I tedeschi cercano di arrivare per ditta rifornisce clienti spagnoli, italiani, L’impianto ha un inconveniente parti-
primi sulle nuove tecnologie. Come Tüv greci e romeni. Come mai fa controllare i colare: le erbe aromatiche che crescono tra
Süd nel caso delle auto elettriche. Nel nuo- moduli a un’azienda tedesca? “Alle iere e i moduli sono così alte da fare ombra ai pan-
vo stabilimento di Garching, vicino a Mo- alle esposizioni”, risponde Silva, “si fa una nelli. Le falciatrici non hanno risolto il pro-
naco, si fanno controlli sulla durata delle buona impressione se sui moduli c’è il mar- blema. Allora i tecnici della società di certi-
batterie per le auto elettriche. chio della Tüv Rheinland”. A parità di prez- icazione hanno proposto di far entrare un
La Tüv Rheinland, invece, ha puntato zo, il bollino di qualità tedesco può essere gregge nell’area recintata. Ora nella centra-
sul settore dell’energia fotovoltaica. decisivo. Vitor Rodrigues spiega con più le ci sono circa duecento tra pecore e agnel-
L’azienda ha una quota di mercato del 60 precisione il successo della Tüv Rheinland. li che brucano l’erba. Tra poche settimane
per cento nella certiicazione dei moduli Tempo fa un cliente ha chiesto all’azienda l’avranno mangiata tutta. “Problema risol-
delle centrali solari di tutto il mondo. Nel di Silva di sostituire tutti i moduli di un nuo- to”, commenta soddisfatto il custode
laboratorio di Colonia si possono simulare vo impianto fotovoltaico perché la produ- dell’impianto. u fp

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 47


Scandinavia
el 1658, con il trattato di

La sida N Roskilde, re Federico III


di Danimarca cedette la
città di Malmö al suo ne-
mico giurato, Carlo X
Gustavo re di Svezia. Ma

delle città
sembra che nessuno lo abbia mai detto agli
abitanti di Malmö e Copenaghen. Oggi, in-
fatti, molti considerano la terza città della
Svezia un sobborgo della capitale danese.
Non a caso in Danimarca si parla di Køben-
havn M riferendosi a Malmö: i due centri

gemelle
formano un’unica conurbazione dove il
basso costo della vita e l’atmosfera rilassata
della città svedese vanno a braccetto con i
salari più elevati e le migliori opportunità di
impiego della capitale danese. “I cittadini
non devono avere la sensazione che esista
una frontiera”, mi spiega Ilmar Reepalu, il
sindaco di Malmö, quando lo incontro nel
palazzo del comune di Copenaghen, dove
Michael Booth, Monocle, Gran Bretagna sta dando gli ultimi ritocchi a un piano ven-
tennale congiunto per lo sviluppo delle due
Servizi comuni. Pendolari che fanno la spola sullo città: “Vogliamo che Malmö e Copenaghen
diventino un’unica area metropolitana”. È
stretto di Øresund. Progetti di sviluppo congiunti. Per la prima volta che le due città progettano il
futuro insieme, ma l’inizio della loro colla-
afrontare insieme il futuro, Malmö e Copenaghen borazione risale ad almeno vent’anni fa. “A
hanno deciso di dar vita a un’unica area urbana metà degli anni novanta, l’industria cantie-
ristica di Malmö entrò in crisi”, racconta il
sindaco, un ex architetto in carica dal 1994.
“La risposta è stata la creazione di un porto
congiunto con Copenaghen, per metà di
proprietà danese e per metà svedese. Ed è
stato un grande successo”.
Non è diicile capire perché Reepalu ha
puntato sull’alleanza con la capitale danese.
La sede del governo centrale svedese dista
quasi 650 chilometri dalla città che ammi-
nistra. Copenaghen, invece, è appena oltre
lo stretto di Øresund, il braccio di mare che
separa la punta meridionale della Svezia
dalla sponda sudoccidentale dell’isola da-
nese di Sjælland.
I rapporti dinamici e fecondi tra le due
città sono garantiti in buona parte dal capo-
lavoro di ingegneria della regione: il ponte
di Øresund. Lungo 16 chilometri, è stato
inaugurato nel 2000 e costituisce un colle-
gamento stradale e ferroviario permanente
tra le due sponde. A Malmö oggi vivono ol-
tre novemila danesi (cifra che è aumentata
di tre volte da quando è stato aperto il pon-
te), più di 20mila pendolari attraversano
EMANUELE CREMASCHI (LUZPHOTO)

l’Øresund ogni giorno e in alcune scuole


svedesi si insegna il danese. Gli abitanti del-
le due città possono perfino prendere in
prestito libri da qualunque biblioteca pub-
blica al di qua o al di là dal ponte, senza pro-
blemi di residenza o nazionalità.
La Biblioteca reale di Danimarca, a Copenaghen La collaborazione, insomma, è stata co-

48 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Malmö, la torre Turning Torso mente i costi dell’istruzione superiore. Per
questo ora a noi spetta di ridurli ed elimina-
re eventuali altri ostacoli all’arrivo degli
studenti danesi”.
Ebba Tham è una studentessa di Mal-
mö che ogni giorno prende il treno per rag-
giungere Copenaghen, dove frequenta la
Scuola reale danese di architettura. “Le dif-
ferenze non mancano. A Copenaghen il
dipartimento di architettura dipende
dall’Accademia di belle arti, mentre in Sve-
zia fa capo alla facoltà di ingegneria”, spiega
Tham. “Qui si dà più importanza agli aspet-
ti artistici e ilosoici. E poi, trovandosi in
una capitale, la scuola danese è più attenta
ai problemi delle realtà urbane”.

Come a San Francisco


Un dipendente del comune di Copenaghen
mi spiega che il sistema creato sulle due rive
dell’Øresund dovrebbe somigliare a quello
della Bay Area di San Francisco. “Malmö
sta crescendo e sta costruendo il suo futuro.
ZOLTAN GAVAI (SCANPIX/CONTRASTO)

E questa sensazione di uno sviluppo conti-


nuo mi piace”, commenta Daniel Zander,
uno svedese che attraversa l’Øresund per
raggiungere il suo ufficio nell’agenzia di
servizi digitali Creuna, dove lavora come
direttore artistico “L’intreccio di persone e
di culture che abbiamo qui non esiste in
nessun’altra città della Svezia. Ma Copena-
sì fruttuosa che molti hanno sollevato obie- ghen è una capitale europea, e a Malmö sa-
zioni e dubbi di ordine nazionalistico. “Mal- rebbe difficile trovare un lavoro come il
mö ormai sta diventando danese”, com- mio”.
menta Reepalu. “Non credo che lo stato Negli ultimi anni migliaia di danesi si
centrale abbia un ruolo di rilievo nelle iden- sono trasferiti a Malmö lasciandosi tentare
tità regionali. Quando Stoccolma sente il dagli aitti più bassi e dalla vicinanza: per
bisogno di dichiarare di essere la capitale attraversare il canale bastano 33 minuti.
dell’intera Scandinavia dà solo prova di de- “Qui la vita è più semplice. Abbiamo com-
bolezza”. prato una casa che a Copenaghen non ci
Malgrado la rivalità storica tra Svezia e saremmo mai potuti permettere”, com-
Danimarca, il sindaco è convinto che l’alle- menta Klaus Sindahl, un danese che lavora
anza tra i due centri urbani abbia dato solo come responsabile delle acquisizioni per
frutti positivi. Reepalu ammette che Mal- l’industria di biotecnologie Novozymes di
mö, più piccola, è quella che ha più da gua- Copenaghen. “Molte grandi aziende si
dagnare da questa cooperazione, ma sotto- stanno trasferendo nella zona e perino Ikea
linea che è anche l’area del paese con la una partner alla pari. ha appena spostato a Malmö uno dei suoi
crescita più sostenuta e che quindi può of- Un altro settore chiave dell’alleanza è uffici centrali. Questa città diventa ogni
frire a Copenaghen un vasto bacino di forza l’istruzione. Insieme, le due città vantano giorno più interessante”.
lavoro e un mercato della conoscenza con otto università e la regione è una delle cin- Sotto molti aspetti, questa alleanza ur-
cui attirare investimenti stranieri. que maggiori aree di ricerca d’Europa. Ma il bana segna il trionfo del regionalismo sulle
Anche se nel decennio scorso non sono sindaco Reepalu auspica un’integrazione frontiere nazionali. Malmö e Copenaghen
mancati i problemi legati alla criminalità e ancora maggiore dei sistemi di istruzione sono il cuore della “regione dell’Øresund”,
le tensioni sociali, oggi Malmö ha un’ampia superiore. “Ci sono 165mila studenti uni- unita da un progetto amministrativo comu-
e vivace popolazione studentesca e di im- versitari nella regione, e per il momento ne. “L’idea era quella di sfruttare appieno
migrati. Dopo la riqualiicazione del porto solo duemila hanno deciso di attraversare tutti i vantaggi delle nuove infrastrutture”,
occidentale – che ha il suo elemento centra- lo stretto per fare l’università”, spiega. “È spiega Finn Lauritzen, il nuovo direttore del
le nella torre chiamata Turning Torso e pro- poco più dell’1 per cento: potrebbe sembra- Comitato Øresund, che ha il compito di co-
gettata da Santiago Calatrava – non è più re che non abbiamo ottenuto granché. Il ordinare la collaborazione. “Abbiamo il
considerata la sorella minore di Copena- governo danese ha approvato un progetto ponte, ma anche l’enorme fortuna che da-
ghen. Per la capitale danese, oggi Malmö è di legge destinato a far lievitare ulterior- nesi e svedesi riescono a capirsi e a comuni-

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 49


Scandinavia
Il ponte sullo stretto di Øresund
DIDIER MAILLAC (REA/CONTRASTO)

care facilmente. Poche zone al mondo of- matici e interessati a creare consenso”. In entrambe le città, comunque, c’è la
frono queste opportunità”. Come il sindaco Il traico tra le due città, tuttavia, non è volontà politica di puntare su un’integrazio-
Reepalu, anche Lauritzen auspica una coo- a senso unico. Circa 700 pendolari vivono a ne sempre maggiore: per esempio nell’am-
perazione sempre più stretta. Entrambi Copenaghen e lavorano a Malmö. “Alle bito dei sistemi sanitari e per la crescita
sperano che nei prossimi dieci anni si arrivi compagnie svedesi spesso piace aidarsi a economica dell’area, come spiega il sindaco
a un ente turistico congiunto e sia inaugura- un capo danese che abbia esperienza”, di Copenaghen, Frank Jensen: “Sono con-
to un collegamento su rotaia sotto l’Øre- commenta Thomas Marschall, danese e vinto che questa collaborazione sia un bene
sund. Immaginano un’unica conurbazione amministratore delegato dell’azienda sve- per la nostra città. Il ponte di Øresund ci ha
in grado di competere con le grandi capitali dese Precise Biometrics. “I danesi spesso assicurato nuovi posti di lavoro e una cre-
europee come Londra e Berlino. “Le barrie- sono più risoluti degli svedesi nelle trattati- scita economica per un valore di quattro
re nazionali devono cadere e bisogna dare ve e nei negoziati. I boss danesi hanno an- miliardi di euro. Vogliamo accelerare l’inte-
vita a un unico mercato del lavoro”, dice che la fama di essere più duri e meno sensi- grazione, perciò lavoriamo con i nostri col-
Lauritzen. “Oggi è complicato vivere in una bili in fatto di assunzioni e licenziamenti. leghi svedesi per ridurre gli ostacoli legati
città e lavorare nell’altra. Il mio obiettivo è Non credo di essere stato scelto solo per la alla frontiera”.
promuovere il polo tecnologico più impor- mia nazionalità, ma quando ho cominciato Una cosa è evidente: questo gemellag-
tante del mondo”. a lavorare mi è sembrato che gli azionisti gio urbano risponde agli interessi di tutte e
apprezzassero il mio approccio un po’ bru- due le città. Copenaghen, una delle capitali
Identità comune sco”. più piccole d’Europa, può approittare delle
Per molti versi sono le diverse culture delle Kristina Gordon è un’altra danese che fa sue relazioni con Malmö per accrescere il
due città a rendere così fruttuosi i rapporti la pendolare con la Svezia, dove lavora co- suo peso e competere sulla scena interna-
transnazionali. Dan Storbæk, che guida una me visual designer per la iliale di Malmö zionale. Allo stesso tempo, Malmö ha tutto
nuova impresa tecnologica svedese, la della ustwo, un’azienda britannica di de- da guadagnare dalla vicinanza a una capita-
Skarpline, mi fa notare che in Svezia ci sono sign digitale. “In Svezia la burocrazia, per le di livello mondiale. Il risultato è che sta
sedici delle più grandi aziende della Scan- esempio in materia di tasse, è ancora molto ormai nascendo una regione metropolitana
dinavia, mentre in Danimarca sono più dif- complicata, però mi piace lavorare qui”, danese-svedese altamente competitiva,
fuse le piccole e medie imprese. “In Dani- racconta. “Malmö è una città piccola, ma ci con porti comuni e una rete di trasporti co-
marca ci si aspetta che le persone siano di- sono ottimi negozi. Gli svedesi hanno mune, a cui presto si aggiungeranno servizi
sinvolte, informali, vadano dritto al punto e un’ora di pausa pranzo e vanno a mangiare per l’istruzione, l’assistenza sanitaria e il
si preoccupino soprattutto di vendere”, di- fuori, mentre a Copenaghen hai mezz’ora e turismo. Gli abitanti delle due città non po-
ce. “Gli svedesi sono considerati più diplo- devi restare seduto alla scrivania”. tranno che trarne vantaggio. u gc

50 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Scienza

Destinazione
mantello
Jheni Osman, New Scientist, Gran Bretagna. Foto di Luca Rossini
Trivellare la crosta terrestre per svelare i misteri più profondi del nostro pianeta
e magari scoprire forme di vita: è l’obiettivo di un progetto ambizioso interrotto
negli anni sessanta e ripreso oggi da un’équipe internazionale
n improbabile esplorato- tempo fa. Non è la prima volta che i geologi su cui camminiamo e scatena la furia di ter-

U re naviga al largo della


costa orientale del Giap-
pone. A prima vista sem-
bra una strana petrolie-
ra. È gigantesca: sul
ponte c’è una piattaforma di atterraggio per
gli elicotteri, delle gru e un’impalcatura alta
una trentina di piani. Nella sala di controllo
un supervisore osserva gli schermi prima di
cercano di esplorare le profondità della Ter-
ra. Nel 1909 il meteorologo croato Andrija
Mohorovičić scoprì che 30 chilometri sotto-
terra le onde sismiche provocate dai terre-
moti viaggiavano molto più velocemente,
segno che a quella profondità le rocce ave-
vano una composizione e delle proprietà
fisiche diverse. Con questa scoperta
Mohorovičić si assicurò un posto negli an-
remoti e vulcani. In altre parole, inluenza il
corso di ogni forma di vita sul pianeta, com-
presa la nostra. Eppure solo alla ine degli
anni cinquanta gli scienziati hanno comin-
ciato a pensare di esplorare il mantello ter-
restre.
All’epoca la teoria della tettonica delle
placche era ancora oggetto di accesi dibat-
titi. Harry Hess e altri sostenitori della teo-
mettere in moto l’enorme struttura. “Con- nali della scienza. Il brusco scarto di veloci- ria erano convinti che le correnti convettive
fermare la posizione del foro”, ordina. tà delle onde sismiche è stato chiamato di- calde provenienti dalle profondità del man-
All’interno della torre si sentono vibrare gli scontinuità di Mohorovičić – o Moho – e se- tello determinassero una serie di sposta-
ingranaggi mentre la trivella più grande del gna il limite superiore del mantello. menti delle placche tettoniche sulla super-
mondo scende verso il fondale dell’oceano. Oggi i geologi sanno che lo strato supe- icie del pianeta. Bloccati dalla mancanza di
La sua destinazione inale è un territorio riore del mantello si trova fra i 30 e i 60 chi- prove empiriche, tuttavia, Hess e il suo col-
inesplorato. lometri sotto la supericie della crosta con- lega Walter Munk decisero di rivolgersi ad
È così che si svolge una tipica giornata a tinentale, ma nei punti in cui la crosta è più alcuni compagni di bevute dell’Accademia
bordo della nave trivella giapponese sottile arriva ad appena cinque chilometri nazionale delle scienze statunitense. Nel
Chikyū. Oggi sta cercando la faglia che nel dal fondale marino. Ciò che avviene a quel- 1957, durante una colazione ad alto tasso
marzo del 2011 ha provocato il terremoto la profondità determina gli spostamenti alcolico in California, l’American miscella-
del Tōhoku per ricostruire le cause del si- delle placche tettoniche, dà forma alla terra neous society abbozzò un piano di estrazio-
sma, ma l’aspetta una missione ben più am- ne di campioni dal mantello. Era nato il
biziosa. Un gruppo di geologi sta pensando Da sapere progetto Mohole.
di usare la Chikyū per perforare la crosta
terrestre, arrivare ino al mantello e prele- Trivellazioni per raggiungere il mantello Ostacoli e conquiste
vare dei campioni di roccia. Finora nessuno Primo Obiettivo del Le diicoltà da afrontare erano moltissi-
Secondo progetto Mohole
ha mai realizzato quest’impresa, anzi nes- tentativo,
1961 tentativo to mantle
me, dalla ricerca dei finanziamenti alla
suno c’è mai neanche andato vicino. Se il mancanza di una tecnologia in grado di far
progetto sarà approvato, assisteremo a una rimanere ferma una nave trivella in alto
delle più spettacolari iniziative in campo Mare 4 km
mare. Non potendo prendere spunto dalle
geologico della storia. Paragonabile a una piattaforme petrolifere offshore, che
missione sulla luna, potrebbe cambiare per Sedimenti
all’epoca non c’erano, il gruppo Mohole
sempre le nostre conoscenze sull’evoluzio- 183 metri sviluppò una tecnologia, chiamata posizio-
sotto Lava e magma
FONTE: NEW SCIENTIST

ne del pianeta e mettere in discussione i il fondale 1.507 metri namento dinamico, che attraverso una se-
6 km
paradigmi fondamentali delle scienze na- marino sotto
il fondale
rie di eliche e propulsori di prua opportuna-
(Baja
turali. C’è addirittura la possibilità che lag- Califonia) marino Crosta inferiore mente collocati riusciva a mantenere stabi-
(900 km a
giù si nasconda qualcosa di insolito, che ovest della
li le imbarcazioni. La prima perforazione,
pochi avrebbero immaginato ino a poco Costa Rica) Mantello di 183 metri, avvenne nell’aprile del 1961 al

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 51


Scienza
largo dell’isola di Guadalupe, nel Paciico. stessi detriti cosmici del nostro pianeta roc- le atmosfere, e nella fossa delle Marianne ci
Fu anche l’ultima. cioso, o più recentemente da metodi come sono batteri che vivono felicemente 11 chi-
Poco dopo il ritorno della spedizione, i l’osservazione dei neutrini prodotti duran- lometri sott’acqua. In realtà la pressione è
principali scienziati furono emarginati, la te la decomposizione radioattiva di deter- fondamentale per la sopravvivenza in con-
gestione del progetto passò di mano, i costi minati elementi. dizioni di caldo estremo, perché impedisce
salirono alle stelle e un giovane politico di Molte domande, però, restano senza ri- l’ebollizione dell’acqua: il vapore può esse-
nome Donald Rumsfeld ci mise lo zampi- sposta. Se riuscissimo a risalire agli elemen- re letale. La temperatura, quindi, potrebbe
no. Nel 1966 il congresso degli Stati Uniti ti traccianti dei moti convettivi del mantel- essere il fattore decisivo. I geologi sono con-
decise di tagliare i inanziamenti e il pro- lo, come gas nobili e isotopi, capiremmo vinti che, appena sotto il livello del Moho,
getto Mohole chiuse i battenti. come e quando il nostro pianeta si è dife- possa arrivare ino a un minimo di 120 °C.
Le trivellazioni della crosta oceanica so- renziato in nucleo, mantello e crosta, e “Siamo vicini al limite massimo conosciuto
no andate avanti, ma siamo ancora ben lon- quando è cominciata la tettonica delle plac- per la vita: 122 °C”, spiega Parkes. Nel 2008
tani dal raggiungere il mantello. Il punto in che. L’identiicazione delle sostanze chimi- è stato dimostrato che gli organismi in gra-
cui una trivella si è avvicinata di più è al lar- che e degli isotopi che compongono il man- do di sopravvivere ai camini vulcanici oce-
go della Costa Rica in un pozzo profondo tello superiore mostrerebbe come acqua, anici possono crescere anche a queste tem-
1.507 metri. Non è il pozzo più profondo mai anidride carbonica ed energia si trasferi- perature. Ma per Matt Schrenk, che studia
scavato, ma in quel punto la crosta è spessa microbiologia in ambienti estremi alla East
meno di 5,5 chilometri. Alcuni pozzi sulla L’eventuale scoperta Carolina univeristy di Grenville, le probabi-
terraferma sono molto più profondi, ma lità di trovare forme di vita all’interno del
poiché la crosta continentale è più spessa, il di forme di vita mantello sono poche. A parte il calore, spie-
punto di massima profondità si trova co- potrebbe essere utile ga, la circolazione dei luidi sarebbe mini-
munque a decine di chilometri dal mantel- ma, compromettendo il lusso delle sostan-
lo. Secondo i geologi che lavorano al proget- anche in medicina ze nutritive. Malgrado i suoi dubbi, Shrenk
to 2012 Mohole to mantle, ci sono fondati è un sostenitore del progetto Mohole to
motivi scientiici per mettere di nuovo in scono nella crosta inluenzando i cicli bio- mantle: è convinto che possa aiutare a dei-
moto le trivelle. In realtà, anche se il man- chimici globali. Sapere quanto è eterogeneo nire i limiti isiologici della vita e contribui-
tello forma il 68 per cento della massa terre- il mantello ci aiuterebbe a capire in che mo- re allo studio dei cambiamenti climatici. È
stre, ne sappiamo pochissimo. “Al momen- do il magma sgorga e poi erutta sul fondale possibile infatti che la biosfera inluisca sul
to non esistono campioni incontaminati, marino in prossimità delle dorsali medio- ciclo del carbonio nelle profondità della
perciò possiamo solo fare congetture”, spie- oceaniche. Terra. L’eventuale scoperta di forme di vita
ga Damon Teagle del centro nazionale di Forse la cosa più straordinaria che po- potrebbe essere utile anche in medicina.
oceanograia britannico a Southampton, tremmo trovare all’interno del mantello è la “Se si tratta di organismi distinti in termini
che fa parte del gruppo internazionale di vita. E anche se nessuna creatura potrà mai evolutivi è possibile che svolgano attività
studiosi impegnati nel progetto sotto la gui- essere all’altezza dei mostri prei- uniche o che possiedano partico-
da dei giapponesi. storici immaginati da Jules Verne lari enzimi che possono essere
in Viaggio al centro della Terra, sa- utili nella biotecnologia”, spiega.
Pietre preziose rebbe comunque una scoperta I campioni del mantello po-
Grazie all’osservazione di alcune pietre ra- signiicativa. Le ultime ricerche trebbero anche aiutarci a fare lu-
re eruttate dai vulcani e chiamate “noduli fanno pensare a una possibile ce sul ruolo della vita dei micror-
del mantello terrestre” sappiamo che il presenza di estremoili. Nel 2011 Tullis On- ganismi nell’evoluzione del nostro pianeta.
mantello è composto di materiali ricchi di stott della Princeton university ha scoperto Secondo le ultime ricerche di Norman
magnesio e poveri di silicio, come l’olivina che dei minuscoli ascaridi, noti come ne- Sleep, geoisico della Stanford university, in
e il pirosseno. In alcune parti del fondo oce- matodi, vivono 4 chilometri sottoterra in California, la vita può essere subdotta nella
anico ci sono pietre che un tempo facevano una miniera d’oro del Sudafrica. Conside- crosta, e sostanze come l’ammonio posso-
parte del mantello, ma il contatto con l’ac- rate le loro dimensioni, Onstott ha parago- no essere trascinate ancora più in basso.
qua marina ne ha drasticamente alterato la nato la scoperta a quella di una balena gran- Sostanzialmente, tutto l’azoto del mantello
composizione. È un po’ come mettere a de come Moby Dick nel lago Ontario. A proviene dalla subduzione dell’ammonio
confronto i meteoriti caduti da Marte e le profondità addirittura superiori (fino a 5 contenuto nella materia organica. Questo
pietre prelevate direttamente dal pianeta chilometri sottoterra) si trovano alcuni mi- aumenta le probabilità che originariamente
rosso. Senza campioni freschi, i geologi crorganismi unicellulari. Altri microrgani- la vita sulla Terra abbia cambiato la compo-
fanno fatica a confermare anche le infor- smi sono stati scoperti a 1,6 chilometri sotto sizione del mantello, e che nel sottosuolo si
mazioni più elementari sul nostro pianeta, il fondale marino al largo della costa orien- trovino ancora dei campioni utili per lo stu-
compresa la composizione esatta del man- tale del Canada. Secondo i ricercatori po- dio della vita in quel periodo.
tello, come si è formato e come funziona. trebbero avere centinaia di milioni di anni. Al centro di oceanografia britannico,
Gli studiosi, quindi, hanno dovuto costrui- “Abbiamo riscontrato che i batteri si ripro- Teagle e i suoi colleghi stanno cercando di
re le loro teorie basandosi su prove indiret- ducono molto lentamente, più o meno una mettere insieme tutte queste motivazioni
te. Si è riusciti a risalire alla composizione a volta ogni centomila anni”, osserva John scientiiche a sostegno del progetto Mohole
strati misurando la velocità delle onde si- Parkes della Cardif university. to mantle. Nei laboratori al primo piano gli
smiche, come aveva fatto Mohorovičić. Per molti estremoili la pressione non studiosi fanno delicate analisi dei campioni
Ulteriori indizi sulla struttura del mantello sembra un problema. In laboratorio i mi- estratti dalle trivellazioni oceaniche. Con
provengono dai meteoriti, composti degli crorganismi possono sopportare ino a mil- tutta probabilità è qui che saranno analizza-

52 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


FLICKR/GETTY IMAGES

Il deserto dell’Atacama

ti i preziosi campioni del mantello. Non bi- nuovi materiali. Se si fa un foro di 30 centi- per mettere in moto la nave trivella ci vorrà
sogna meravigliarsi che ci siano voluti de- metri di diametro nella roccia ignea alla almeno un miliardo di dollari. Il governo
cenni per riprendere il ilo dopo l’interru- velocità di un metro l’ora, la punta di una giapponese si è impegnato a coprire una
zione del progetto Mohole, spiega Teagle. trivella dura al massimo 50 ore. Nell’ipotesi parte signiicativa dei costi perché la Chikyū
“Tecnologia, tempo e denaro sono stati i peggiore può perino consumarsi comple- sarebbe utilizzata anche per la previsione
fattori che hanno ostacolato i lavori”, dice. tamente senza scalire la roccia. I materiali dei terremoti. Se il progetto Mohole to man-
Per prima cosa bisogna considerare il grado super-resistenti sviluppati per il progetto tle partirà entro il 2013, gli scienziati spera-
di precisione necessario per fare una perfo- dovranno essere in grado di afrontare pres- no di raggiungere il mantello nel giro di una
razione di 6 chilometri sotto il fondale oce- sioni di duemila atmosfere e temperature decina d’anni. Arrivare al mantello sarà
anico. “È come far calare un ilo di metallo ino a 250 °C. molto difficile. “Il progetto richiederà lo
dello spessore di un capello sul fondo di una La buona notizia è che secondo una rile- stesso livello di pianiicazione di una mis-
piscina di due metri”, spiega Teagle, “e poi vazione indipendente efettuata nel 2011 sione spaziale, ma costerà molto meno ri-
trapanare per tre metri nelle fondamenta”. dalla Blade Energy, un’impresa di scavi sot- spetto a un allunaggio o al prelievo di rocce
Questo vuol dire che bisognerà costruire tomarini, il progetto è tecnicamente realiz- su Marte. Eppure un campione incontami-
una trivella più lunga da montare sulla zabile. In realtà, più che dalla tecnologia il nato del mantello terrestre sarebbe un teso-
Chikyū, che al momento non può raggiun- successo del progetto dipende dalla volontà ro geochimico, come una roccia presa sulla
gere quelle profondità. Serviranno anche politica e scientiica. Teagle calcola che solo Luna”. u fas

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 53


Portfolio

Indovina
on l’avvicinarsi delle elezioni di

C novembre e la conseguente so-


vraesposizione dei candidati, il
freelance statunitense Gregg
Segal ha deciso di dedicarsi agli altri prota-

per chi voto


gonisti dell’evento: gli elettori. La mostra
None of the above è anch’essa un’elezione:
agli spettatori viene chiesto di entrare in
una cabina e “votare” l’orientamento poli-
tico dei soggetti barrando una delle catego-
rie indicate sotto i loro ritratti: conservato-
re, liberal, indipendente o none of the above,
nessuno di questi. I risultati vengono espo-
Una mostra sida gli spettatori a capire la tendenza politica sti in tempo reale insieme con le risposte
degli elettori osservando i loro ritratti. La provocazione corrette. Secondo l’autore è un modo per
mettere in discussione i pregiudizi e la pre-
di Gregg Segal in vista delle presidenziali sunzione di poter giudicare gli altri con
un’occhiata. u

54 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Internazionale 963 | 24 agosto 2012 55
Portfolio

56 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Internazionale 963 | 24 agosto 2012 57
Portfolio

58 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


A pagina 54, a sinistra: Mabs liberal di Las Vegas. A pagina
Buono, 66 anni, 57: Hillary Freed, 30 anni,
indipendente di Arcadia, liberal di Portland, Oregon.
California. A destra, dall’alto A pagina 58: Andrew Caston,
in basso: Charlie Bullock, 20 28 anni, liberal di Las Vegas.
anni, indipendente di A pagina 59, da destra in
Merced, California; Symone senso antiorario: David
Wadi, 19 anni, liberal di Martin, 19 anni, none of the
Minneapolis, Minnesota. A above, di Las Vegas; John B.
pagina 55: Robert L. Harris, Peterson, 66 anni, liberal di
55 anni, liberal di Las Vegas, Minneapolis; Nancy Wade,
Nevada. A pagina 56: 50 anni, consevatrice di
Thomas Darmofal, 59 anni, Orlando, Florida.

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 59


Ritratti

Bidzina Ivanishvili
Oligarca e populista
Olga Allenova, Ogoniok, Mosca
Il miliardario che ha fatto diicoltà. Grazie a lui sono state costruite come se volesse evitare ogni possibile cri­
fortuna in Russia è il volto caserme, la polizia ha ricevuto nuovi mez­ tica. Ma si sospetta che goda anche di un
zi, sono state costruite centinaia di chiese, forte appoggio degli Stati Uniti e che sia
dell’opposizione georgiana. nonché la grande cattedrale della Santa l’uomo scelto da Washington per sostituire
A un mese dalle elezioni, il suo Trinità di Tbilisi, che i georgiani chiamano Saakashvili. In questo modo la Georgia
successo preoccupa il governo semplicemente Sameba. Ha fatto tutto manterrebbe una politica estera ilostatu­
di Mikheil Saakashvili questo senza dire niente, preferendo non nitense, riannodando allo stesso tempo i
apparire mentre il presidente Saakashvili ili delle relazioni con la Russia (la Georgia
inaugurava e tagliava nastri. resta un punto critico nelle relazioni tra
on i suoi svincoli costruiti Cos’ha spinto allora nell’ottobre scorso Russia e Stati Uniti).

C da poco, le sue stazioni di


servizio nuove di zecca, il
centro commerciale ul­
tramoderno (nel risto­
rante c’è l’accesso gratui­
to a internet), l’autostrada che attraversa il
paese da est a ovest è un simbolo della Ge­
orgia di oggi, che sembra allontanarsi a
tutta velocità da quella di ieri, arcaica e po­
quest’uomo d’afari discreto a uscire im­
provvisamente dall’ombra e a pubblicare
due lettere aperte in cui critica con toni ac­
cesi il potere? Nessuno lo sa esattamente.
Un desiderio di gloria improvviso o il fasti­
dio per un regime che ignora totalmente i
bisogni delle persone? I sostenitori della
teoria del complotto sono sicuri che il
Cremlino intenda utilizzarlo per liberarsi
Tutte queste ipotesi si basano su una
realtà indiscutibile: Ivanishvili ha un patri­
monio di oltre sei miliardi di dollari e, se ha
deciso di abbandonare il suo stile di vita e
le sue abitudini, deve avere avuto un moti­
vo molto più forte della sete di denaro. Nel
distretto di Sachkhere sono convinti che
tutto sia nato dal suo desiderio di aiutare il
popolo georgiano.
vera. Basta però prendere una strada acci­ di Saakashvili. In efetti il miliardario ha
dentata di campagna e il paesaggio si tra­ gestito per anni un enorme business in L’uomo che paga le bollette
sforma, appaiono cavalli che trainano car­ Russia, dove possedeva la catena di farma­ A Chorvila, la casa di Bidzina Ivanishvili
retti, vecchie Niva 4x4 e piccole fattorie i cie Doctor Stoletov, la banca Rossijskij non si distingue dalle altre. Forse è un po’
cui proprietari indossano vestiti malconci. Kredit, la società agroindustriale Stoi­ più alta. Arredata con gusto, la villa in cui
Il distretto di Sachkhere, che ha poco lenskaja Niva e l’esclusivo complesso im­ vive con la famiglia è un ediicio di due pia­
meno di 5omila abitanti, è relativamente mobiliare Sadovie Kvartalij. Tuttavia ha ni. La proprietà comprende poi alcune abi­
povero e si distingue dal resto della Geor­ venduto tutto nel maggio scorso, sbaraz­ tazioni di un solo piano per i parenti e gli
gia solo perché lì è nato Bidzina Ivanishvili, zandosi in tutta fretta delle attività russe, ospiti e delle dependance per i domestici,
il miliardario che il 5 ottobre 2011 ha reso il tutto circondato da un muro non troppo
pubbliche le sue ambizioni politiche. alto. Le case vicine sono nello stesso stile.
Fino a quel momento, si racconta, Iva­ Biograia Vi abitano, ci spiegano, gli amici d’infanzia
nishvili aveva vissuto per anni quasi come ◆ 18 febbraio 1956 Nasce a Chorvila, in del miliardario. L’oligarca ha regalato delle
un recluso nel villaggio di Chorvila, rice­ Georgia. Studia economia e ingegneria automobili Niva a vicini e amici, e dei tetti
vendo solo la sua famiglia e gli amici più all’università di Tbilisi. in lamiera rossa a tutti gli abitanti del vil­
stretti. Non concedeva interviste, non par­ ◆ 1982 A Mosca incontra l’uomo d’afari Vitaly laggio. È una particolarità del distretto.
tecipava agli eventi mondani. Non si mo­ Malkin e avvia con lui una serie di attività Qui da anni avevano dimenticato cosa
strava a ianco del presidente Mikheil Saa­ commerciali. Nel marzo del 2012 la rivista signiicasse pagare le bollette dell’acqua,
kashvili, anche se assecondava il potere i­ Forbes lo inserisce al 153mo posto nella lista dell’elettricità o del gas: ci pensava Ivanish­
degli uomini più ricchi del mondo, con un
nanziando la costruzione di una funivia vili. “C’è stato chi ne ha approittato sfac­
patrimonio stimato di 6,4 miliardi di dollari.
per la stazione sciistica di Bakuriani e di un ciatamente per riscaldare a gas la stalla”,
◆ Aprile 2012 Dopo aver annunciato di volersi
parco divertimenti per bambini vicino a candidare alle prossime elezioni, forma il
racconta indignato un abitante del luogo.
Kobuleti, sul mar Nero. Ha elargito fondi partito Sogno georgiano. In seguito riceve due Da queste parti il miliardario è considerato
per il restauro dei teatri Rustaveli e Mard­ multe per un totale di oltre 60 milioni di dollari quasi un dio. Nessuno ne parla male, ma
zhanishvili nella capitale e concesso borse per inanziamento illecito ai partiti. tutti chiedono di restare anonimi per paura
di studio ad attori, ricercatori o pittori in ◆ Ottobre 2012 Elezioni legislative in Georgia. che io possa scrivere qualcosa di negativo

60 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


JUSTyNa MIeLNIKIewICZ (CoNTraSTo, The New yorK TIMeS)

su di lui. Ma un altro motivo potrebbe esse- coprendo le spese di alloggio e dandogli altro che accettare la situazione e gli abi-
re il timore che le autorità decidano di l’occasione di conoscere il paese. Ivanish- tanti del distretto di Sachkhere hanno do-
prendere di mira chi loda pubblicamente vili non si è limitato a inanziare le scuole, vuto riabituarsi a pagare di tasca loro le
l’oligarca. ma ha cominciato a versare anche delle no- bollette. Inutile dire che il governo ci ha ri-
Il ritratto di Ivanishvili troneggia nella tevoli integrazioni di stipendio agli inse- messo in termini di popolarità. D’inverno
scuola del villaggio che lui ha fatto costrui- gnanti. lo stato versa un sussidio di 25 lari (11,5 eu-
re a sue spese in un’epoca in cui il piano a gennaio, tuttavia, il parlamento geor- ro) per l’energia, ma nei mesi freddi la bol-
nazionale di ristrutturazione delle scuole giano ha approvato una legge che vieta le letta minima di gas e luce va dai 120 ai 150
rurali era agli albori. Successivamente, donazioni con scopi politici: è stato subito lari. “Come si fa a trovare una somma del
quando il programma ha cominciato a fun- chiaro chi si voleva colpire, e l’opposizione genere quando si è senza lavoro?”, prote-
zionare a pieno regime, con i soldi del mi- è insorta. Ma Ivanishvili non ha potuto fare stano gli abitanti del distretto. Una que-
liardario sono stati ristrutturati tutti gli stione cruciale in un paese con un elevato
ediici delle quattro borgate del distretto. a tasso di disoccupazione. Nel 2011, tra l’al-
Chorvila le scuole sono dotate delle stesse Nel distretto avevano tro, è aumentata la tassa sullo smaltimento
strutture di cui dispongono i migliori istitu- dei riiuti e a questa è stata abbinata la bol-
ti delle aree urbane: palestra, piscina, sala
dimenticato cosa letta della luce.
pesi e un’aula per il judo, laboratori di chi- signiicasse pagare le La popolazione è sempre più delusa,
mica, di isica e d’inglese. La responsabile ma le autorità non sono particolarmente
dei corsi d’inglese è Julia, una volontaria
bollette dell’acqua, preoccupate, perché i segnali positivi sono
del regno Unito coinvolta in un program- dell’elettricità o del comunque numerosi.
ma avviato qualche anno fa dal ministero Sono state costruite strade e infrastrut-
dell’istruzione georgiano. Il principio su
gas: ci pensava ture moderne, l’aspetto delle città, che era
cui si basa il progetto è invitare professori Ivanishvili fatiscente non solo a Tbilisi, ma anche nei
anglofoni provenienti da tutto il mondo, grandi centri come Zugdidi o Kutaisi, è mi-

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 61


Ritratti
gliorato, la polizia è più eiciente e le stra­ stata approvata una legge che limita i pote­ da molte persone che aspettano solo di
de più sicure. Anche gli oppositori più tena­ ri del presidente a vantaggio del parlamen­ vendicarsi. Si rischia di assistere a una re­
ci del presidente gli riconoscono questi to, rendendo decisivo il ruolo della mag­ distribuzione della proprietà, e questo co­
meriti. gioranza parlamentare. Dall’esito del voto stituisce sempre un rischio per il mercato”.
Dal canto loro, pur sentendosi presi di di questo autunno dipenderanno dunque “A ianco di Ivanishvili ci sono persone che
mira, gli insegnanti del distretto di Sa­ le riforme e la politica estera del paese. non sono mai state capaci di vincere un’ele­
chkhere non si sono fatti intimidire: le loro Se Ivanishvili e i suoi otterranno la mag­ zione”, ci spiega senza peli sulla lingua il
proteste sono state così accese da costrin­ gioranza dei seggi sarà l’inizio di un’età politologo Levan Ramishvili. “I loro pro­
gere le autorità a ripristinare l’integrativo dell’oro, afermano i sostenitori. Il miliar­ grammi sono contraddittori. Ivanishvili
di stipendio che era stato tolto ai docenti. dario ha già promesso che tutti i georgiani pronuncia discorsi aggressivi e sta dilapi­
Per lo stato era un rischio crearsi dei nemi­ saranno tutelati in caso di malattia, che i dando la simpatia che si era guadagnato
ci tanto determinati tra gli insegnanti, così contadini avranno lavoro, che i tribunali con i suoi programmi di beneicenza”. Se­
si è deciso di chiudere un occhio sulla ge­ saranno indipendenti e che nella società condo Avaliani, i liberali temono soprat­
nerosità di Ivanishvili. “prevarrà la giustizia”. tutto che Ivanishvili voglia dare una dire­
Al centro del villaggio c’è un mercato Merab, che vive a Sachkhere, ritiene zione diversa alla politica estera e abban­
formato da un gruppetto di squallide ban­ che “se Bidzina Ivanishvili arriverà al pote­ doni l’idea di avvicinare la Georgia all’Eu­
carelle prefabbricate, posto ai margini di re, tutti i georgiani avranno un’assicurazio­ ropa e agli Stati Uniti.
una strada dissestata dalla quale si solleva­ ne sanitaria e ci sarà un forte calo del prez­ Ma Davit Berdzenishvili, uno dei capi
no nuvole di polvere. A qualche centinaio zo di luce e gas”. Gli chiedo se è questo, in del Sakartvelos respublikuri partia(Partito
di metri si trova un centro sanitario appena sostanza, il “sogno georgiano”. “No, il so­ repubblicano, all’opposizione), afferma
inaugurato, un complesso di piccoli ediici gno georgiano è quello di vivere in maniera che, nonostante i tentativi messi in atto
inanziato da Ivanishvili. Poco più in là sor­ dignitosa. Di sentirsi sicuri e di non temere dalla maggioranza per screditarlo, “sono
geranno gli alloggi del personale medico e per il futuro dei propri igli”. Si tratta della ormai anni che Ivanishvili accumula suc­
un hotel. L’oligarca ha fatto venire i medici visione dominante non solo a Sachkhere, cessi” e la sua popolarità è molto alta.
dalla città e li paga attingendo alla sua fon­ ma nella Georgia intera. Bidzina Ivanishvi­ Secondo Berdzenishvili, ci sono molte
dazione. Lavorare in questo ospedale oggi li lo sa e non esita a lanciare a più riprese più probabilità che l’integrazione euroa­
è il sogno di molti georgiani. La fondazione slogan di chiaro stampo socialista. tlantica avvenga con Ivanishvili piuttosto
ofre anche un aiuto economico in caso di La maggioranza al governo continua a che con Saakashvili. “Sia prima sia dopo
malattie. Qui, grazie al miliardario, tutti gli ripetere che Ivanishvili non ha un program­ l’agosto del 2008, quando la Georgia è en­
abitanti ricevono le cure gratuitamente. ma credibile e che le sue sono promesse trata in guerra con la Russia per il controllo
irrealizzabili. Per l’opposizione, invece, dell’Ossezia del Sud, Saakashvili ha ripetu­
Il candidato di chi? “con i suoi sei miliardi di dollari può fare to che saremmo entrati nella Nato, ma le
Dopo avere annunciato le sue ambizioni tutto”. Questi famosi miliardi ritornano sue azioni non hanno fatto che allontanarci
politiche, Ivanishvili ha creato un partito, continuamente nelle conversazioni priva­ da questo processo. L’anno che stiamo vi­
che ha chiamato Kartuli otsneba­Demo­ te, nei dibattiti pubblici, nelle obiezioni vendo mi ricorda la fine di Eduard She­
kratiuli Sakartvelo (Sogno georgiano­Ge­ mosse dai vertici politici. Quando promet­ vardnadze, l’ex presidente rovesciato dalla
orgia democratica). Sono numerose le for­ te di investire di tasca sua un miliardo per rivoluzione delle rose guidata dallo stesso
ze di opposizione, liberali e conservatrici, lo sviluppo dell’agricoltura, i contadini so­ Saakashvili: sia qui sia all’estero tutti ne
che si sono unite a questo “sogno”. no soddisfatti, e con loro molti cittadini hanno abbastanza dell’attuale presidente.
Una mossa simile ha creato molta con­ che trovano assurdo importare frutta e ver­ Fino a poco tempo fa era il protagonista
fusione, perché riunire in una stessa coali­ dura dalla Turchia quando il paese è in gra­ della nostra scena politica, ma ora ha un
zione forze iloccidentali e anti­Nato non do di produrne da sé. rivale degno di lui. Ivanishvili ha molti sol­
pare molto sensato. Secondo molti esperti però l’eventuale di e può contare su importanti appoggi in
Eppure i sostenitori di questa nuova vittoria della coalizione guidata da Ivanish­ occidente”.
formazione non sono pochi. Se si chiede vili potrebbe creare incertezze nel futuro Per l’opposizione georgiana non è tanto
agli abitanti di Chorvila perché pensano di della Georgia. “Non si può escludere un essenziale il sostegno dell’occidente,
votare per la coalizione guidata da Ivanish­ blocco dell’economia”, aferma l’analista quanto piuttosto la popolarità dell’oligarca
vili alle prossime elezioni, la loro risposta è Dmitrij Avaliani. “Ivanishvili è circondato all’interno del paese. Gli esperti hanno
più o meno questa: “Votiamo per il sogno sempre detto che l’opposizione si limitava
georgiano. Bidzina è un uomo concreto. a vegetare, e che ci sarebbe voluto un peso
Quando promette una cosa, la fa. Non è “Il sogno georgiano massimo come Ivanishvili per rianimarla.
bravissimo a parlare, ma di oratori ne ab­ Il 27 maggio a Tbilisi è riuscito a porta­
biamo già avuti in troppi”.
è quello di vivere in re in piazza 80mila persone. Gli assistenti
Dopo essersi reso conto di avere di fron­ maniera dignitosa. che seguono la sua campagna elettorale
te un vero avversario, Saakashvili ha rad­ percorrono l’intero paese per discutere con
doppiato i propri sforzi: visita ormai diversi
Di sentirsi sicuri ogni elettore. Il partito al potere fa lo stes­
distretti al giorno e compare a inaugurazio­ e di non temere so. L’incertezza durerà ino all’ultimo mi­
ni in tutti gli angoli del paese. Sembra in­ nuto. Nei sondaggi, dice Davit Berdzenish­
somma intenzionato a vincere di nuovo.
per il futuro dei vili, la coalizione guidata da Ivanishvili e il
Le elezioni legislative di ottobre sono propri igli” Movimento nazionale di Saakashvili sono
particolarmente importanti. Nel 2011 è testa a testa. u af

62 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Viaggi

I pinguini
della regina
Graeme Green, The Independent, Gran Bretagna
Le tracce della guerra sono pezzetto d’Inghilterra”, come vengono
ancora ben visibili sulle isole chiamate – fa uno strano efetto. Per strada
le automobili, quasi tutte Land Rover, ten-
Falkland. Ma è la natura gono la sinistra. La lingua e l’accento sono
l’aspetto più afascinante inconfondibilmente britannici, come an-
dell’arcipelago che il cibo e le bevande nei pub e nei risto-
ranti. Le strade e le piazze sono intitolate a
Margaret Thatcher e alla regina Vittoria. Il
n un angolo riparato di Stanley, clima, piuttosto rigido, è tipicamente bri-

I appena oltre il cimitero alla peri-


feria della città, c’è un piccolo
giardino. È un posto tranquillo,
affacciato sul porto, con file di
narcisi gialli lungo i viali di ghiaia.
Non ha nulla di particolare, a parte il fatto
che ai piedi degli alberi e dei cespugli ci so-
no tante piccole croci e targhe con i nomi
dei soldati britannici che hanno perso la vi-
tannico, così come l’architettura della capi-
tale, Stanley, e il paesaggio campestre bat-
tuto dalle intemperie.
Perché fare tanti chilometri per raggiun-
gere un posto che, dal punto di vista cultu-
rale e paesaggistico, non è molto diverso
dalla Scozia e dalle Shetland? Per quanto mi
riguarda, la risposta è semplice: la fauna.
Da nessuna parte in Gran Bretagna si vedo-
ENRIQUE R. AGUIRRE AVES (GETTY IMAGES)

ta nella guerra delle Falkland. Molti erano no elefanti marini di quattro tonnellate
sulla fregata Ardent, distrutta dagli aerei ciondolare sulle spiagge tra orde di pinguini
argentini durante la battaglia per lo stretto reali, di Magellano e becco rosso, di fronte
di Falkland, nel maggio del 1982. al mare dove nuotano le orche. qui. Ancora più in là c’è Rockhopper point,
Nel trentennale della guerra, i rilettori Dall’aeroporto di Mount Pleasant, però, dove i pinguini saltaroccia, con le loro biz-
si sono accesi di nuovo su questo arcipelago gli unici animali che incontro il primo gior- zarre sopracciglia gialle, saltano dall’ocea-
paciico e spesso dimenticato di 778 isole. no, nel piccolo insediamento di San Carlos, no e si arrampicano sulle scogliere.
Le Falkland si trovano a 13mila chilometri sono le pecore. Lungo la strada mi fermo Sulla spiaggia di Elephant Corner grup-
dalla Gran Bretagna e a circa 480 dalle co- vicino a Darwin, al cimitero monumentale pi di enormi e laccidi elefanti marini si sti-
ste dell’Argentina, che non ha ancora smes- dove sono sepolti i militari argentini caduti rano, oziano, si rotolano, sbadigliano e gru-
so di rivendicarle. Mentre passeggio sul nella guerra del 1982. Sulle tombe c’è scrit- gniscono sulla sabbia insieme ai loro picco-
lungomare partendo da Memorial Wood, il to: “Conosciuto solo da Dio”. A San Carlos li. “La stagione degli amori sta per inire”,
cielo è grigio e un forte vento mi spinge la c’è un altro cimitero, dedicato ai caduti di mi spiega Jenny. “Sono rimaste poche fem-
pioggia addosso. Fuori della Christ Church guerra britannici. La mattina seguente un mine, perciò i maschi cominciano a diven-
Cathedral supero il Whalebone arch, un ar- aereo a nove posti mi traghetta sull’isola di tare nervosi. Molti non riescono ad accop-
co costruito con due mandibole di balenot- Sea Lion, una riserva naturale a 15 chilome- piarsi. È davvero triste”. I pinguini escono
tera azzurra, e poi la sede del quotidiano tri da East Falkland. Jenny, la direttrice del dal mare in piccoli plotoni. Sono abbastan-
locale, il Penguin News, prima di raggiun- Sea Lion lodge, mi fa fare un rapido giro sul- za abituati agli esseri umani da non fare ca-
gere il museo. Qui la guerra è documentata la sua 4x4, segnalandomi lungo la strada so a me. Li seguo mentre avanzano sulla
minuziosamente, con foto, ritagli di giorna- oche, papere, fringuelli, cormorani reali e spiaggia, i becco rosso in una direzione,
le, armi da fuoco, attrezzature militari e vari esemplari di caracara striato – un in- quelli di Magellano dall’altra. L’isola vibra
copie di lettere militari e civili. Il museo è contro abbastanza comune da queste parti di richiami, versi rochi e ischi.
un tributo all’identità britannica: tra i tanti nonostante sia l’uccello da preda più raro Il giorno successivo tira un brutto vento
reperti esposti ci sono una tazza di porcella- del mondo. mentre scendo a piedi dal lodge alla spiag-
na della regina Vittoria, un servizio da tè in Ai piedi di una scogliera avvistiamo un gia. Un piccolo pinguino pafuto mi passa
stile “impero” Giorgio VI, orologi da taschi- grosso leone marino che ozia sulle rocce. Ci davanti caracollando. Ieri mattina qualcu-
no e portasigarette. Le pareti sono tappez- dirigiamo verso il monumento allo Shef- no ha visto delle orche vicino alla riva, ma
zate di bandiere del Regno Unito. field, il cacciatorpediniere affondato dai non ce n’è traccia. Non resto fuori a lungo.
Il fervore patriottico delle Falkland – “un missili argentini 80 chilometri a sudest da Da queste parti la gente usa eufemismi co-

64 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Pinguini becco rosso nell’arcipelago delle Falkland Informazioni
pratiche

u Arrivare Molti visitatori fanno tappa alle


Falkland durante crociere dirette alla
penisola Antartica. L’arcipelago è
raggiungibile in aereo con i voli della Lan da
Santiago, in Cile. Un volo a/r dall’Italia a
Santiago costa almeno mille euro.
u Quando andare Dicembre e gennaio
sono i mesi in cui le giornate più lunghe
permettono di osservare meglio gli animali.
u Dormire I bed & breakfast e i
miniappartamenti sono le sistemazioni più
economiche. Si possono prenotare sul sito
dell’uicio turistico, falklandislands.com.
u Leggere Fabio Gallina, Le isole del
purgatorio. Il conlitto delle Falkland-
Malvinas: una storia argentina, Ombre Corte
2011, 29 euro.
u La prossima settimana Viaggio a
Vienna. Avete suggerimenti su tarife, posti
dove mangiare, libri? Scrivete a viaggi
@internazionale.it.

me “c’è qualche spiffero” o “tira un po’ dargli addosso”, mi dice il capitano Mike e branchi di pinguini che nuotano. Il cambio
d’aria”, ma in realtà il vento è talmente forte mentre camminiamo nell’erba tussac alta di clima dura in tutto 20 minuti, dopo di che
e gelido che ti scaraventa a terra e ti congela ino al collo. Un avvoltoio collorosso volteg- scende una itta nebbia, il vento ricomincia
la faccia e le mani. Di sera la vita si sposta gia sopra le scogliere. Torniamo in barca a a ischiare e l’isola torna grigia e fredda.
fuori dell’acqua, perciò mi faccio coraggio e Carcass sotto il cielo al crepuscolo, accom- Il riscatto arriva l’ultimo giorno, quando
sido di nuovo il freddo per guardare i leoni pagnati da cormorani e delini che spunta- il cielo azzurro si apre al mio passaggio
marini che strisciano lungo la spiaggia con no dalle onde a prua. I pinguini sfrecciano mentre esco da Stanley. Mi aspettano 90
la loro ciccia tremolante. I pinguini escono lungo il canale come siluri. minuti di strada accidentata: tra pozzan-
uno dopo l’altro e camminano in ila india- Tornati al tepore della Carcass Island ghere, salite e buche, mi dirigo verso punta
na. È uno spettacolo che si ripete tutte le farmhouse, Lorraine, una delle proprieta- Volunteer point. Arrivo presto, prima che
sere: centinaia di pinguini si riversano sulla rie, contesta l’idea difusa che le Falkland orde di turisti calino dalla nave da crociera
spiaggia dopo mangiato, come una schiera siano terre cupe e tetre. “Non le cambierei ormeggiata lì vicino. Per un paio d’ore, la
di pafuti uomini d’afari che tornano a casa con nessun altro posto al mondo. Quando il lunga spiaggia di sabbia bianca e acqua ver-
dopo il lavoro. tempo è bello non esiste un posto più incan- de che si rompe in onde spumeggianti è tut-
tevole”. ta per me.
Quando il tempo è bello Aspetto che smetta di piovere e mi avvio Per i pinguini becco rosso è la stagione
Mentre l’isola di Sea Lion è piatta e ventosa, lungo un sentiero fangoso che attraversa della cova: in mezzo alle colonie si vedono
quella di Carcass è irta e ricca di rilievi, co- l’isola e porta a Leopard beach. C’è un ven- uova e pulcini. Centinaia di pinguini reali
me una montagna scozzese trapiantata nel to forte. Le colline si perdono in una itta brillano sotto il sole con le loro macchie
sud dell’Atlantico. È più temperata e protet- nebbia grigia, in cui si muovono solo le oche gialle e i loro candidi toraci. I piccoli, con
ta, ma sono ancora perseguitato dalla piog- e le beccacce di mare. Mentre attraverso la ancora uno strato marrone scuro addosso,
gia. Ci imbarchiamo per l’isola di West sottile striscia di terra da Leopard beach al- sembrano piccole signore impellicciate. A
Point e proseguiamo in auto per Devil’s No- la baia di Dyke, spunta il sole. L’isola si tra- metà giornata c’è un temporale e comincia
se, dove i pinguini saltaroccia e gli albatros sforma: ampi cieli azzurri si aprono su un perino a grandinare. Il cielo da azzurro ri-
convivono paciicamente sulle scogliere. paesaggio caldo e scintillante. Passeggio tra diventa grigio. Ma sono venuto qui per gli
“Non gli dà fastidio la gente, basta non an- le dune avvistando avvoltoi, oche, beccacce animali, non per il clima, giusto? u fas

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 65


Graphic journalism

66 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Brecht Evens è un autore di fumetti e illustratore belga, nato ad Hasselt nel 1986. Il suo ultimo libro è Les Amateurs (Actes Sud BD 2011).

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 67


Cultura

Musica
ABBIE TrAyLEr-SMITh (PANoS/LUzPhoTo) (4)

La scuola
Liberati dalla divisa scolastica, questi
liceali dai 14 ai 19 anni fanno a gara a chi è
più eccentrico, dalle scarpe personalizzate
alle punte dei capelli colorate. La cosa più
importante è distinguersi, non a caso si ha

delle pop star l’impressione di un casting permanente.


Dopotutto, gli studenti della scuola non
possono sapere se l’adulto che si aggira per
i corridoi con un bloc-notes non sia in realtà
un direttore di casting del West End, un
produttore di dischi o il conduttore di un
concorso tv. Anche se hanno la faccia dei
JD Beauvallet, Les Inrockuptibles, Francia bravi ragazzi, si sente che la competizione è
Dalla Brit School sono usciti un concerto o alla coda davanti a un club di spietata.
artisti come Amy Winehouse e musica dubstep. Frange accuratamente da Nell’ingresso, alcuni ritagli di giornale e
un lato, sul modello dei Libertines, per qualche copertina di rivista ricordano agli
Adele. Ma è solo un posto dove i quelli che portano la chitarra, aria bling- studenti che ogni annata ha avuto la sua star
talenti sono liberi di esprimersi trash alla Tyler, The Creator per chi si iden- e che la tradizione non dovrebbe fermarsi.
tiica con l’hip-hop. Nell’atrio si riuniscono Ma quanti di questi adolescenti dagli occhi
le varie tribù. I batti cinque si scambiano accesi di speranza potranno davvero trova-
na volta scesi alla stazione di volentieri, indipendentemente dai gruppi re un posto nella lista delle celebrità che

U Selhurst, nella periferia a


sud di Londra, per raggiun-
gere Croydon e la Brit
School basta seguire le cu-
stodie di chitarre. Lungo la strada si aggiun-
gono anche custodie di sax, di violoncello e
di tastiera. Si vedono sulla schiena di ragaz-
di appartenenza. I ragazzi, decisamente in
minoranza, si fanno notare in compenso
per stravaganza e appariscenza.

L’oasi degli stravaganti


Uno studente che vende cd all’ingresso rac-
conta di aver trovato qui un’insperata oasi
costituiscono l’orgoglio della Brit School,
da Kate Nash ai Kooks, da Adele a Katie Me-
la, dai Noisettes a Jamie Woon, da Amy
Winehouse a Jessie J? Quello che copertine
e titoli non raccontano sono le storie più or-
dinarie di chi arriva qui sognando di sfon-
dare e poi si accontenta di lavorare dietro le
zi dal look insolito, diretti verso un insieme di pace e tolleranza: “Nella mia vecchia quinte nei teatri di provincia. Perché la Brit
di ediici moderni, che fanno pensare subi- scuola di Londra ero stato emarginato e School forma anche professionisti dell’om-
to al liceo sperimentale di periferia: molestato pesantemente, solo perché mi bra: ballerini, coristi, musicisti spalla, piani-
un’esplosione di colori e forme in un pae- vesto in modo diverso, perché mi piace can- sti da crociera. Lo “sbocco nel mercato del
saggio grigio e orizzontale. Qui il rientro tare e ballare. Qui invece m’incoraggiano a lavoro”, segno della qualità e della versatili-
dalle vacanze somiglia alla folla che esce da farlo!”. tà della formazione, è il iore all’occhiello

68 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Alcuni studenti della Brit School, chi, è l’aspetto l’elemento rivelatore. I ra- un club indie-pop con un paio di espadrillas
l’unico istituto pubblico britannico gazzi appena arrivati, dopo anni di severa ai piedi, si esibiscono in un duetto potente,
dedicato alle arti performative disciplina, tipica del sistema educativo bri- che combina il testo originale con allusioni
tannico, rimangono a bocca aperta. a Londra 2012, in una sorta di grime gotico,
della scuola. È anche la sua missione: l’isti- Nell’atrio o nei corridoi si scambiano ossessivo, singhiozzato. Poco a poco non
tuto è in gran parte inanziato dall’industria consigli sulle coreograie o sulle lezioni di rappano più il testo, ma lo maltrattano, lo
della musica britannica, che con Adele ha canto in tutta libertà e senza il minimo im- vomitano, lo prendono a botte, lo sputano
conosciuto un miracoloso ritorno sugli in- barazzo. Gli allievi non sono ancora entrati senza il minimo ritegno. Anche la loro tra-
vestimenti (il suo album 21 è per ora il quin- in classe, ma si muovono già come se fosse- sformazione fisica è sorprendente: forse
to successo commerciale britannico di tutti ro in scena. Il loro impegno, che a tratti recitano, sicuramente esagerano, ma in
i tempi). sembra ossessivo, conferma che la loro è ogni caso sono attori eccellenti. Non è un
Non male per questa ragazza rotondetta una scelta diicile: la serietà e lo stile di vita caso: in questa scuola pubblica, dove per
che qui era conosciuta come Adele Adkins, imposti dalla Brit School presuppongono essere ammessi bisogna superare un con-
diplomata nel 2006. Arthur Bolton fa parte sacriici nella vita di un adolescente. corso infernale, si insegnano ai ragazzi tutti
del pugno di utopisti che venti anni fa han- i mestieri della scena, tra cui anche teatro e
no aperto la scuola. “Il nostro obiettivo è di Non si torna indietro cinema, discipline spesso eclissate dal
dare iducia a questi ragazzi e ragazze, per- Abbiamo la fortuna di assistere all’audizio- trionfo delle pop star. La Brit School ha sfor-
mettere a tutti di esprimere al meglio il loro ne di un teatro che ha bisogno di giovani nato anche numerosi attori e attrici, rifor-
talento. Vogliamo che escano tutti con una rapper. Sei ragazzi e ragazze, informati nendo ogni anno qualche prestigioso teatro
specializzazione. Siamo qui per formare dei all’ultimo momento, si precipitano davanti londinese, diverse serie tv (compresi i fa-
giovani, non per produrre star”. alla sala. Del tutto rilassati, sono visibil- mosi costume drama della Bbc) e quello che
Nell’atrio, tuttavia, alcuni si comporta- mente abituati ai casting, che prendono resta del cinema britannico.
no già come star perché hanno capito al vo- come un gioco, una prova generale, e come Chiediamo ad Arthur Boulton quale sia
lo che in questa fame academy c’è poco spa- una specie di battaglia tra loro. lo studente o la studentessa che lo ha fatto
zio per la timidezza. Prima ancora di aver ricevuto il testo, un più felice tra le migliaia uscite dal 2001. La
Eppure, un insegnante giura divertito tipo apparentemente timido, con un cardi- risposta è immediata: “Tutti!”. Cerchiamo
che stamattina non è circolata la voce di una gan grigio da bravo ragazzo, avanza verso i di ottenere qualche nome. “Gli ex studenti
“visita importante”, per questo, ci dice, so- direttori musicali. La voce, appena udibile che hanno sfondato nel campo della musica
no tutti “in borghese e vestiti in modalità quando parla, diventa possente quando si parlano sempre bene di noi nelle interviste.
basso profilo”. Figurarsi cosa succede in lancia in un freestyle e poi in un esercizio di Purtroppo però, non vengono mai a incon-
questo vespaio quando appare un emissario human beatbox. Appena ricevuto il testo lo trare i nuovi alunni: una volta usciti di qui,
di X-factor o di un qualsiasi altro rapido scruta con aria assorta, poi fa cenno a un la loro vita è nelle mani di agenti e mana-
ascensore per la vanagloria. Tra professori altro ragazzo di raggiungerlo. Insieme i due, ger”. La prima scuola in cui la libertà inisce
e alunni la diferenza d’età non salta agli oc- che non si farebbe fatica a immaginare in quando esci, e non quando entri. u nv

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 69


Cultura

Cinema
Dagli Stati Uniti In uscita
Tony Scott, 1944-2012 Il cavaliere oscuro.
Il ritorno
Di Christopher Nolan. Con
Christian Bale, Anne Hataway,
Il regista e produttore (1986), Tony Scott aveva tro­ Gary Oldman, Morgan Free-
britannico Anthony David vato un suo stile caratterizzato man. Stati Uniti 2012, 164’
Scott, fratello di Ridley, si da sequenze esasperate e ●●●●●
è suicidato a Los Angeles. adrenaliniche di grande gene­ Dopo sette anni e due ilm che
Aveva 68 anni rosità. Tra i suoi maggiori suc­ hanno spinto Batman sempre
cessi vale la pena di ricordare più nell’oscurità, Christopher
Tony Scott, regista britannico Beverly Hills cop 2 (1987), Una Nolan ha chiuso la sua epica
da anni trapiantato a Holly­ vita al massimo (1993), Allarme trilogia postmoderna e post 11
wood, si è tolto la vita domeni­ rosso (1995), Nemico pubblico settembre – in cui un bene am­
ca 19 agosto gettandosi dal Tony Scott (1998). Meno quotato del fra­ biguo si scontra con un male a
ponte Vincent Thomas di Los tello Ridley, Tony non ha mai più dimensioni – con un’esplo­
Angeles. Diversi testimoni re Ridley a Hollywood: ha rea­ ricevuto grandi riconoscimen­ sione di luce. Il tempismo non
l’hanno visto scavalcare le re­ lizzato centinaia di spot pub­ ti, ma nella comunità holly­ poteva essere migliore. Men­
cinzioni e lanciarsi nel vuoto blicitari e videoclip e il suo pri­ woodiana, con il suo berretto tre fuori dallo schermo gli Stati
senza alcuna esitazione. mo ilm statunitense, Miriam da baseball rosso e l’immanca­ Uniti entrano nel vivo della
Nato a North Shields, in si sveglia a mezzanotte (1983), bile sigaro in bocca, era diven­ rissa elettorale, Batman piom­
Gran Bretagna, Tony Scott un lop di critica e di pubblico tato un’istituzione, rispettato ba in una battaglia multipla
aveva abbandonato l’idea di al momento dell’uscita, con il dai colleghi e molto amato da­ che lo mette di fronte a un bu­
diventare un artista per segui­ tempo è diventato un cult. Già gli attori con cui ha lavorato. rattinaio anarchico, alla retori­
re le orme del fratello maggio­ dal ilm successivo, Top gun The Independent ca antigovernativa e al suo de­
stino. Si getta nella mischia co­
me un vendicatore solitario e
Massa critica ne emerge come difensore… di
Dieci ilm nelle sale italiane giudicati dai critici di tutto il mondo cosa? Della verità, della giusti­
zia e dell’american way? No di
ST
PH

certo. I tempi cambiano. Supe­


PO
S
E
A

S
T

IM
E
R

N
EN

IM
EG

reroi e supercriminali anche. Il


O
IL

T
D

T
a N

K
n EL

G
Fr IBÉ gna N
G HE n A

R
M

nemico è sempre più sfuggen­


N

L E i ti L E
LE tag T

E
ag D I

T i t i YO

ti I
D

IO
et E P
e LY

ni S H
an I G a

E
n GE
et R
a AN
a R

n W
a D
ci AT
Br A

Br D
Br I

iU A

te e il fronte interno è diviso


ci A
n A

ci N
iU N
n U

iU E
a
n IN

at W
E
ra D

an R

an O

at N
ra G

at A
an B

Fr M
G HE

St H E
Fr F

St S
G E

St H E
C O
ad

come le due facce dell’ex pro­


LO
H
L
T

Media
G

T
ra

curatore Harvey Dent. Chris


IL cAvALIeRe oScURo 11111 - 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 Nolan mette a punto un mec­
canismo che funziona attra­
The AMAzINg… 11111 - 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 verso dualità. Grande spetta­
colo e intimità, ma anche la
UN ANNo DA LeoNI 11111 - 11111 11111 - - 11111 - 11111 11111 11111 natura duplice dell’eroe creato
da Bob Kane e risuscitato da
bIANcANeve e… 11111 - 11111 11111 11111 - 11111 11111 11111 11111 11111 Frank Miller. Spinge la saga
verso una conclusione politi­
DeTAchMeNT - 11111 11111 - - 11111 11111 11111 11111 11111 11111 camente risonante che farà di­
IL DITTAToRe 11111 - 11111 11111 11111 - 11111 - 11111 11111 11111 scutere a lungo fan e opinioni­
sti. Raggiunge anche l’obietti­
MADAgAScAR 3 - 11111 11111 - - 11111 11111 11111 11111 11111 11111 vo di divertire il pubblico, ai­
nando la capacità, già espressa
MARILYN 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 in Inception, di spostarsi da un
personaggio a un altro, da una
PRojecT x 11111 11111 11111 - - - 11111 11111 11111 11111 11111 location a un’altra, senza mai
lasciare indietro lo spettatore.
TAke SheLTeR 11111 11111 11111 11111 - 11111 11111 11111 11111 11111 11111 Manohla Dargis,
Legenda: ●●●●● Pessimo ●●●●● Mediocre ●●●●● Discreto ●●●●● Buono ●●●●● Ottimo The New York Times

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 71


Cultura

Libri
Italieni Dalla Colombia
I libri italiani letti da un
corrispondente straniero.
Il passato si vende bene
Questa settimana Michael
Braun, del quotidiano
berlinese Die Tageszeitung.

ChRIS DE BODE (PANOS/LUzPhOTO)


I romanzi che tornano sulla Bogotá, Colombia
storia recente e violenta del
Giampiero Rossi paese vincono sui grandi
Amianto. Processo alle romanzi internazionali
fabbriche della morte
Melampo, 161 pagine, 15 euro Ogni settimana i quotidiani di
● ● ● ●● Bogotá pubblicano la classiica
Da un lato un imprenditore dei libri più venduti nella prin-
che ama presentarsi come i- cipale catena di librerie co-
lantropo interessato all’am- lombiane, la Librería nacional
biente e allo sviluppo sosteni- de Colombia. In questa classi-
bile. Dall’altro una città sofe- ica la parte del leone la fanno i
rente che già oggi conta più di romanzi storici, dimostrando
mille morti a causa quanto i lettori siano desidero-
dell’amianto a cui se ne ag- si di ritornare sul passato vio-
giungeranno 50 ogni anno per lento del paese. Al primo posto
decenni. È questo lo scenario troviamo La carroza de Bolívar politici di tutti gli schieramen- posizione per trovare una sto-
dentro cui ci porta Giampiero di Evelio Rosero, ambientato a ti. Anche il secondo, El imperio ria sentimentale, La luz difícil
Rossi con la sua meticolosa ri- metà degli anni sessanta a Pa- eres tú di Javier Moro, ambien- di Tomás González. Questa
costruzione della storia della sto, nel sud della Colombia. tato in Brasile, e il terzo, El rui- tendenza dimostra anche che
ditta Eternit spa a Casale Un ginecologo con la passione do de las cosas al caer di Juan gli autori locali resistono ai
Monferrato. Pochi mesi fa si è della storia fa costruire per la Gabriel Vásquez, che racconta best seller statunitensi, rap-
concluso il processo contro lo silata di carnevale un carro l’epoca del boom del narco- presentati, al quinto posto, da
svizzero Stephan Schmi- che demistiica la igura di Si- traico, sono romanzi storici. Libertà di Jonathan Franzen.
dheiny, responsabile ultimo mon Bolívar inimicandosi i Bisogna arrivare alla quarta Books
dal 1972 al 1986 della Eternit,
e contro il barone belga Louis
De Cartier, proprietario della Il libro Gofredo Foi
fabbrica dal 1952 al 1972. Tutti
e due in primo grado sono stati
condannati a 16 anni di prigio-
Intuizioni apocalittiche
ne. Rossi ci fornisce la storia in
tutta la sua immoralità, ma so-
prattutto dà voce ai protagoni- Robert Sheckley società sviluppate. Altri come nefasta moda dei reality e
sti, gli abitanti del Monferrato La settima vittima Forma, Fammi una domanda altrove si insiste sul
che per decenni hanno lottato Nottetempo, 404 pagine, stupida o Lo specialista, relativismo antropologico e
ainché si aprisse quel proces- 18,50 euro dimostrano invece sulla commercializzazione dei
so. Persone come la ultraot- Tornano i racconti di Sheckley, un’invidiabile conoscenza sentimenti. Sheckley parla
tantenne Romana Blasotti Pa- uno dei grandi della della linguistica o della logica, dell’uniicazione del pianeta
vesi, che ha perso il marito a fantascienza anni cinquanta e Fantasma V è una bella per efetto del mercato, dei
causa dell’amianto, come i sin- sessanta, maestro del rilessione su bambini e paura, mezzi d’informazione,
dacalisti Bruno Pesce e Nicola paradosso scientiico e e La trappola per uomini – dell’imperialismo, e il suo è un
Pondrano, che per decenni sociologico. Ci sono classici storia di una corsa al poco umorismo più crudele e
hanno portato avanti battaglie come il racconto che dà il spazio libero in una nazione freddo, più intelligente e
spesso solitarie mentre la dire- titolo alla raccolta e Licenza di sovrappopolata attraverso una apocalittico di quanto non
zione dell’azienda spendeva le delinquere, Ci facciamo quattro New York degradata – ha ricordassimo. La fantascienza
sue energie e le sue risorse chiacchiere e Pellegrinaggio alla inluito sull’immaginario aveva previsto molto,
principalmente in una direzio- Terra, che portano alle metropolitano-apocalittico di lasciando agli scrittori di oggi
ne: negare i pericoli mortali estreme conseguenze più generazioni. Il premio del un mondo mutato, di barbari o
causati dall’amianto. tendenze e fenomeni delle pericolo ha annunciato la di robot. u

72 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


I consigli Carlos Fuentes Luisa Muraro Lola Shoneyin
della Destino (Il Saggiatore) Dio è violent Prudenti come serpenti
redazione (Nottetempo) (66thAnd2nd)

I racconti Linda Lê naria, che Jakuta Alikavazovic


Lettera al iglio che non ha costruito a partire dal Lon-
Asilo letterario avrò
Barbès, 80 pagine, 12 euro
dra-Luxor – il cinema parigino
degli anni venti abbandonato –
●●●●● e da Delirious New York di Rem
Il titolo di questa lettera è Koolhaas. Il prologo del libro
esplicito: Linda Lê ha deciso di (un pezzo di bravura) ricostrui-
MIRoSLAVPENKoV.CoM

Miroslav Penkov
A est dell’occidente non avere igli e lo spiega co- sce la storia di questo luogo
Neri Pozza, 256 pagine, me sa fare lei, in modo lucido. misterioso, sfuggito per un pe-
16,50 euro Ai demoni che tormentano il lo alla demolizione per diven-
● ● ● ●● suo girone infernale è oferta tare, nel 1994, un punto di ri-
L’autore bulgaro Miroslav così una via d’uscita elegante. trovo per la diaspora jugosla-
Penkov, che scrive in inglese, La scrittrice non è tipo da sfo- va. Alikavazovic non appartie-
è più a suo agio nella sua lin- ghi isterici, si esprime in pro- ne a questa diaspora (è nata a
gua d’adozione di quanto i fondità, interrogandosi e co- Parigi da madre bosniaca e pa-
suoi disadattati personaggi lo gliendo la molteplicità delle ri- dre montenegrino) ma le due
siano nella loro pelle. La sua sposte. Il problema viene dalla sorelle Vitch protagoniste del
prosa può essere rapida, di- presenza/assenza del frutto libro, Esma e Ariana, sono bo-
vertente, colloquiale o forma- delle sue viscere, troppo con- sniache, inviate in Francia dai
le. Il risultato è un idioma torte e troppo piene di parole. genitori nel 1992 da uno zio
americano perfettamente Lê si rivolge a un essere im- che aveva partecipato al rinno-
convincente che porta sulle Miroslav Penkov possibile, gli rivolge invettive e vamento del Luxor. In questo
spalle la storia dei Balcani: il scuse in una lingua in perpe- ediicio fantasma, “ovunque
suo linguaggio ha la fortuna di candidi, orgogliosi, invidiosi, tua metamorfosi, giocando tra gente dei Balcani: ma non vo-
avere le licenze dello straniero desolati. Molte caratteristi- i termini più oscuri e i più tra- levano parlare della loro origi-
e il ritmo ereditato dal vecchio che, spiega l’espatriato Mi- sparenti, mescolando rancore ne. Avevano l’aria di non sape-
mondo. chael nel racconto Devshir- e riconoscenza. Non si tratta re che, mentre migliaia di uo-
La maggior parte delle sto- meh, possono essere riassunte di un pamphlet femminista mini e donne morivano in
rie fanno la spola tra gli Stati in una sola parola: “Yad è contro una certa tendenza alla campi di concentramento,
Uniti e la Bulgaria e scivolano quello che segna l’interno di gloriicazione della maternità. l’Europa faceva inta d’interro-
dal presente al passato dei ogni anima bulgara. È lo yad È solo la toccante confessione garsi sull’esistenza di questi
Balcani, storico o leggendario. che ci dà la spinta in avanti, di una donna di lettere, votata ultimi”. Tutte le biograie della
Questi ritorni a casa sono se- come un motore. Lo yad è co- alla scrittura, che dichiara di diaspora s’incrociano in que-
gnati da una violenta forma di me l’invidia ma non è solo essersi dispensata dall’obbe- sto cinema abbandonato, una
nostalgia che spinge all’azione questo. È come il rancore, la dienza alle leggi di natura per terra di nessuno che vive in un
i personaggi. È per questo che rabbia, la collera, ma più ele- captare tutte le forme di ener- “tempo della ine dei tempi”, e
le storie di Penkov sono così gante, più complicato. È come gia vitale. A poco a poco, il a cui questa condizione dà una
dolorosamente e spassosa- avere pietà per qualcuno, rim- vuoto diviene essenza e il ri- certa leggerezza.
mente eicaci. I legami con il pianto per qualcosa che hai iuto elevazione. Come sem- Eric Loret, Libération
passato, anche con quello lon- fatto o che non hai fatto, per pre con quest’autrice, che
tano, sono chiari e visibili co- un’occasione persa, per un’op- cammina sola segretamente Lisa Gardner
me in una genealogia stampa- portunità sprecata”. accompagnata dall’eternità. La vicina
ta. Di nonno in nonno, l’in- Eredi di un paese in cui Marine Landrot, Marcos y Marcos, 448 pagine,
soddisfazione di A est dell’occi- ogni etnia e gruppo religioso è Télérama 17 euro
dente risale un albero genealo- stato prima o poi emarginato, ●●●●●
gico i cui rami si allungano tutti i personaggi di Penkov Jakuta Alikavazovic Il thriller è un genere che è sta-
spesso al di fuori della storia sono individui fuori posto, a Fuga in blu to a lungo dominato da uomi-
della nazione. Rivisitano com- casa come all’estero. Raccon- Transeuropa, 162 pagine, ni, ma alcune donne intrepide,
pulsivamente le alterne fortu- tandone le storie cupe e diver- 13,50 euro tra le quali Lisa Gardner occu-
ne della Bulgaria e la sua in- tenti, Penkov gli ofre una ●●●●● pa un posto di rilievo, hanno
garbugliata eredità emotiva. specie di asilo. Queste storie Fuga in blu è un romanzo (il se- cominciato a guadagnare ter-
Anche se tra loro diversi, i non sono il promettente de- condo dell’autrice) in forma di reno in questo club maschile.
personaggi di Penkov hanno butto di un autore. Sono una rilesso, labirinto, che la mente La vicina si apre in modo av-
in comune alcuni aspetti sa- promessa già mantenuta. del lettore circonda senza riu- vincente, anche se non origi-
lienti. Sono perlopiù irritabili, Alec Solomita, scire mai ad abbracciarlo. È nale: una bella ragazza – la
infaticabili, contorti, ansiosi, The New Republic anche un’architettura immagi- ventitreenne Sandra Jones,

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 73


Cultura

Libri
maestra di scuola con una i- Stephen L. Macknik e ni dei misteri che circondano il India
glia piccola – è scomparsa, e Susana Martinez-Conde funzionamento della mente. I
suo marito agisce in modo tre- I trucchi della mente. maghi e gli illusionisti usano il

BASSO CANNARSA (BLACkARChIveS)


mendamente sospetto. Per la Scienziati e illusionisti a potere della nostra mente con-
polizia, Jason Jones non si confronto tro di noi. Quel che vediamo,
comporta come ci si aspette- Codice, 228 pagine, 25 euro ascoltiamo e sentiamo è basa-
rebbe da un marito preoccupa- ●●●●● to su quel che ci aspettiamo di
to. A parte questo sembra un La magia inganna e cattura. vedere, ascoltare o sentire in
brav’uomo e un padre afezio- Scuotiamo la testa increduli base alle nostre esperienze e ai
nato alla iglia di quattro anni, quando una moneta sembra nostri ricordi. Quando queste
Ree. Ma su di lui ci sono do- sbucare dal nulla, quando la aspettative sono violate il cer- Pankaj Mishra
mande senza risposta, molte carta giusta è misteriosamen- vello ci mette più tempo a pro- From the ruins of empire
delle quali sono svelate in una te pescata dal mazzo, quando cessare i dati o la nostra atten- Allen Lane
serie di lashback che lo ritrag- l’assistente del mago scompa- zione si concentra sulla viola- In modo piacevole e stimolan-
gono come un marito freddo e re sotto i nostri occhi. Ovvia- zione. Il successo o il fallimen- te, Mishra racconta la storia
anafettivo. Jason non è il solo mente la magia non esiste, to dei maghi dipende dalla lo- del gruppo di intellettuali a cui
a destare sospetti: c’è anche il dunque come funziona il truc- ro abilità di distogliere la no- si devono le idee che stanno
giovane e attraente vicino di co? È una domanda a cui neu- stra attenzione dai loro meto- dietro ai grandi movimenti del
casa, Aidan Brewster, all’appa- roscienziati come Stephen di. I grandi illusionisti, attra- continente asiatico, dal partito
renza alquanto innocuo. Solo Macknik e Susana Martinez- verso innumerevoli ore di pra- comunista cinese ad Al Qae-
quando Gardner rivela il suo Conde stanno tentando di da- tica, manipolano la nostra at- da. Pankaj Mishra è nato nel
passato di condannato per rea- re una risposta, inaugurando tenzione, la nostra memoria e 1969 nel nord dell’India.
ti sessuali, in carcere per avere un nuovo ramo della ricerca le nostre inferenze causali,
stuprato un’adolescente, il let- cognitiva battezzato “neuro- servendosi di una sconcertan- Aseem Shrivastava
tore comincia ad avere i brivi- magia”. I trucchi della mente è te combinazione di metodi vi- e Ashish Kothari
di a ogni sua apparizione. La una mescolanza avvincente di sivi, uditivi e tattili. Ma il più Churning the Earth
vicina ofre la curiosità intel- scienza e magia. Gli autori ci grande show di magia che c’è Penguin Viking
lettuale del giallo e il ritmo mostrano in che modo la com- al mondo è quello che ha luo- Un economista e un ecologista
energizzante del thriller. prensione della miriade di mo- go nel nostro cervello. analizzano una delle domande
David J. Montgomery, di in cui il cervello è ingannato Manjit Kumar, più importanti dei nostri tem-
The Daily Beast dalla magia può risolvere alcu- New Scientist pi: la globalizzazione ofre so-
luzioni valide per i poveri e per
le specie non umane?
Non iction Giuliano Milani Kishwar Desai
La grande separazione Origins of love
Simon & Schuster
Un romanzo in cui s’intreccia-
no storie di coppie che deside-
Tara Zahra glie divise. Molti bambini era- e proprio sulla base di quelle rano avere un bambino, di
I igli perduti no stati deportati, altri sfollati esperienze si elaborarono i donne che aittano il proprio
Feltrinelli, 381 pagine, 30 euro per sfuggire ai bombardamen- concetti che ancora oggi usia- utero, di dottori che si presta-
I bambini sono tra le vittime ti, altri ancora, semplicemen- mo per parlare della psicolo- no a pratiche dubbie. kishwar
più colpite di tutte le guerre, te, avevano perso i genitori. gia infantile: attaccamento, Desai è una famosa giornalista
ma ogni guerra li colpisce in Nel decidere cosa fare con tut- shock traumatico, ruolo pa- televisiva indiana.
un modo diverso. Questo stu- te queste famiglie divise ci si rentale.
dio di una storica dell’univer- basò su due princìpi: da un la- Attraverso moltissimi epi- Joydeep Roy-Bhattacharya
sità di Chicago racconta gli ef- to, il principio politico della sodi, Zahra spiega come que- The watch Hogarth Random
fetti devastanti della seconda nazionalità, la necessità, allo- sti due princìpi guida entraro- House
guerra mondiale sui bambini ra più che mai fortemente no in conlitto dando vita a ef- Sorta di moderna Antigone: un
europei e i modi in cui si cercò, sentita, di ricongiungere i fetti paradossali e aprendo gruppo di soldati di una base
negli anni immediatamente bambini al gruppo etnico a cui nuovi problemi invece di risol- isolata a kandahar afronta
successivi, di alleviarli. si riteneva appartenessero; verli. Più in generale, schiude una donna che chiede il corpo
Dopo la liberazione, infat- dall’altro, il principio psicolo- una prospettiva nuova per ca- del fratello.
ti, ogni paese europeo aveva gico della riduzione della sof- pire come si è formato il mon- Maria Sepa
un enorme numero di fami- ferenza. Proprio in quegli anni do in cui viviamo. u usalibri.blogspot.com

74 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Ricevuti
Vanna Vinci ma repubblica e quella con-
La bambina ilosoica temporanea, tra la igura di
Rizzoli, 142 pagine, 15 euro Cossiga e quella di Berlusconi.
Dopo aver conquistato la Terra
ed essersi resa conto che non Gianni Bonina
ne valeva la pena, la bambina I sette giorni di Allah
ilosoica ha deciso di estende- Sellerio, 399 pagine, 14 euro
re il raggio delle proprie nefan- Nel catanese viene ucciso un
dezze al suolo lunare, non an- puparo. Poi un incendio can-
cora infestato dalla peggiore cella ogni traccia, si salvano
calamità dell’universo: la spe- solo i pupi saraceni mentre Or-
cie umana. lando, Angelica e tutti i paladi-
ni sono ridotti in cenere. Da
Luciano Floridi questa nota stonata parte l’in-
La rivoluzione dagine sul delitto.
dell’informazione
Codice, 162 pagine, 15 euro Federico Taddia
Fumetti Indagine sulla natura e le
strutture profonde del mondo
e Bruno D’Amore
Perché diamo i numeri?
Far west kennediano digitale e della società dell’in-
formazione.
Editoriale scienza, 96 pagine,
11,90 euro
Viaggio nel mondo dei nume-
Jonathan K. Foster ri: tante domande bufe e irri-
Gino D’Antonio esempio, i due volumi della Memoria verenti con le risposte di un
e autori vari prestigiosa collana di libri a Codice, 169 pagine, 15 euro vero matematico.
Storia del West fumetti della Bonelli “Un Gli afascinanti meandri della
Il Sole 24 Ore, 120 pagine, uomo, un’avventura” (dove memoria dell’essere umano, Steven Amsterdam
5,90 euro pubblicarono Pratt, Crepax, tra neurologia, psicologia e vi- Ritratto di famiglia
Creata e sceneggiata da Gino Battaglia, Toppi e altri), ta quotidiana. con supereroi
D’Antonio con un gruppo di L’uomo dello Zululand e L’uomo Isbn, 320 pagine, 16,90 euro
disegnatori del livello di di Iwo Jima, animati da un Noam Chomsky Cosa succederebbe se tutti i
Giorgio Trevisan, Renzo chiaro spirito critico verso lo Siamo il 99 % membri della tua famiglia sco-
Calegari, Sergio Tarquinio e spietato colonialismo Nottetempo, 112 pagine, prissero di avere un superpo-
Renato Polese – oltre allo britannico il primo, e verso la 10,50 euro tere? Un romanzo di perso-
stesso D’Antonio – Storia del retorica patriottarda ilo- Gli interventi di Noam Chom- naggi straordinari.
West è una saga del fumetto statunitense che celava un sky ad alcune assemblee di
popolare italiano rimasta cinico bellicismo il secondo. Occupy, tra la ine del 2011 e i Salvatore Piscicelli
mitica, malgrado sia durata Eppure in questa saga primi mesi del 2012. Vita segreta di Maria
appena 75 numeri. Per Sergio concepita nel 1967, seguendo Capasso
Bonelli era la serie del cuore. Il le vicende delle famiglie Autori vari e/o, 320 pagine, 18 euro
Sole 24 Ore la ripropone ora in MacDonald e Adams dal 1804 Annuario italiano La storia di una donna che per
edicola in eleganti volumetti al 1890, si respira una certa dei diritti umani 2012 realizzare la sua piccola scala-
di colore nero in cui i vari eco kennediana, importante Marsilio, 320 pagine, 40 euro ta sociale dovrà condurre ino
episodi sono accompagnati da in capolavori come Fort Agenda italiana dei diritti in fondo la sua guerra, senza
testi sulla collana stessa e sul Wheeling (1962) e Una ballata umani per mettere a fuoco le guardare in faccia a nessuno.
west. D’Antonio, morto nel del mare salato (1967) di Pratt: side immediate e di lungo pe-
2006, fu modernizzatore di l’unione degli ideali dei padri riodo che devono afrontare Angela Camuso
primo piano del fumetto fondatori, volti all’ediicazione istituzioni e società civile. Mai ci fu pietà
popolare italiano: di un nuovo Eden, con quelli Castelvecchi, 274 pagine,
anticonformista nei contenuti, di una generosa apertura verso Mario Benedetto 14,90 euro
si fece via via sempre più chi è diverso, nemico. Una Francesco Cossiga. Nuova edizione aggiornata
dinamico nel segno e nella serie storicamente rigorosa e L’Italia di K della storia della banda della
composizione della tavola avvincente. Aliberti, 120 pagine, 13 euro Magliana, dal 1977 ino ai
come testimoniano, per Francesco Boille Confronto tra l’Italia della pri- giorni nostri.

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 75


Cultura

Musica
Dal vivo Dal Sudafrica
Fat Freddy’s Drop
Segrate (Mi), 28 luglio,
Meglio tardi che mai
circolomagnolia.it

URBANEAPTS
A Perfect Day Storia di Sixto Rodriguez, bella per essere vera ”, dice
The Killers, Two Door Cinema famoso solo a Città del Bendjelloul. Diicile anche
Club, The Temper Trap, Capo senza saperlo per lui spiegarsi la vicenda.
Dz Deathrays, Franz Ferdinand, “Le etichette discograiche
Mogwai, The Vaccines, Palma Il documentario Searching for sudafricane non lo cercavano
Violets, Sigur Rós, Mark Sugar man, diretto dallo sve- perché non avrebbero potuto
Lanegan Band, dEUS, Alt-J, dese Malik Bendjelloul, è una portarlo in patria a causa del-
Villafranca di Verona (Vr), favola moderna. Racconta il la censura. Internet non esi-
31 agosto-2 settembre, successo di Sixto Diaz Rodri- Sixto Rodriguez steva ancora e girava voce
vivoconcerti.com guez, cantautore nato a De- che lui si fosse suicidato sul
troit, iglio di due emigranti non ne sapeva nulla. Nel pae- palco”. Ancora oggi, a Città
Richard Buckner messicani. All’inizio degli an- se africano ha venduto quasi del Capo Sixto è un mito.
Marina di Ravenna, 27 agosto, ni settanta Rodriguez regi- un milione di copie senza ave- “All’anteprima del ilm è ve-
bronsonproduzioni.com strò per la Sussex Records re un soldo di diritti d’autore. nuto un sudafricano”, rac-
due album che passarono Il lieto ine arriva negli anni conta Bendjelloul, “e mi ha
Soundpark festival inosservati. Ma in Sudafrica novanta, quando Craig Bar- detto: ‘Per noi gli anni settan-
Bob Corn, Dj Viola, Amavo, nel giro di pochi anni Rodri- tholomew-Strydom, insieme ta non sarebbero esistiti sen-
I Maledetti, Mojomatics, Movie guez diventò “più grande dei a Stephen Segerman, riesce a za i Beatles, gli Stones e
Star Junkies, Boxeur the Coeur, Rolling Stones” e le sue can- contattare la iglia di Sixto e Rodriguez’”.
M+A, Plaid, Steve Nardini, zoni furono adottate dal mo- a portarlo a Città del Capo. Sasha Frere-Jones,
Brugnera (Pn), 24-25 agosto, vimento antiapartheid. Lui “La storia sembrava troppo The New Yorker
myspace.com/tajdeblu

Summerend Dolomiti
Live Festival
Playlist Pier Andrea Canei
Collective Lab, Crazy Ethillic
Band, Fahrenheit 451, Mellow
Superumani fragilistic
Mood, Playa Desnuda, Skardy,
Aim, Dogs in a Flat, Lhl, Motel

1 2 3
Connection, Pink Holy Days, Public Enemy Morino Migrante Le Rivoltelle
Tyler de Naag, Claut (Pn), Harder than you think Rumble in the jungle Ve ne andate o no?
24-25 agosto, summerend.it Superhumans! Con le (Madaski remix) Anti-casta crociate: Hit
carrozzelle in sudati scontri Performance sportive e supe- the road Jack (pezzo di Percy
Marghera Estate Village sotto canestro; in pista con ra- rumani anche nella mente mi- Mayield portato in paradiso
Ian Paice, Tolo Marton, Freve de paci leve artiiciali; in campo grante del cantante dei Mau da Ray Charles, 1961) parafra-
Samba, Charlie e Super Bad anche bendati, a caccia di Mau, Luca Morino, sul suo sata tipo monellaggine dalle
News, Marghera (Ve), traguardi, partendo con l’han- sentiero solista tra Manu quattro mininannini calabrock
24-26 agosto, villagestate.it dicap e sgomitando contro la Chao, cacao e Salento. Qui rie- che pestano similribelli e
retorica. Il video più spaccone labora In Zaire, tambureggian- giocano tra citazionismo sim-
e indimenticabile dell’anno: te tormentone di Johnny Wa- patico stile Bussola 1966
un promo di 90 secondi per le kelin dedicato nel 1976 al miti- (nell’album citano Caterina
Paralimpiadi diretto da Tom co match vinto da Muhammad Caselli che con Tutto nero rifa-
Tagholm per la britannica Ali siancando George Fore- ceva Paint it black degli Stones;
Channel 4. Che tra l’altro re- man. Il cantante unisce trattini e poi Pensiero stupendo, come
gala nuove ali a questo gran tra Kinshasa e l’attualità ag- no) e una loro verace energia
pezzo dall’album 2007 How giungendo versi in cui “fratelli giannagiannagianna che ne-
you sell soul to a soulless people afondano e vanno giù senza anche le più smarmellate pro-
who sold their soul???, venten- far rumore”, uhm. L’album Vox duzioni tv neutralizzano. Me-
nale dei meglio rappermalosi Creola arriva a settembre, que- glio Ray della Rai, e non si ve-
Two Door Cinema Club d’America. sto è solo il primo round. de perché non tifare per loro.

76 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Jazz/
impro Wadada Leo Smith Ravi Coltrane Pixel
Scelti da Antonia Ten freedom summers Spirit iction Reminder
Tessitore (Cuneiform) (Blue Note) (Cuneiform)

Album ipnotico, elettronica e la tenue tico, con una dose tagliente


voce di Latorre si sovrappon- dello spirito di Woody Guthrie
Ariel Pink’s gono ai suoni di una piazzetta in una registrazione minimali-
Haunted Graiti di paese deserta. Un disco sta a base di mandolino, chi-
Mature Themes bello e profondamente triste. tarra, basso e batteria, per
(4Ad) Andrew Male, Mojo musica blues e country con un
●●●●● goccio di gospel e le sberle dei
Quando Ariel Pink registrava John Surman suoi accordi aperti alla Keith
le sue canzoni solo su casset- Saltash bells Richards. Non c’è niente di
ta, per sua stessa ammissione (Ecm) cui lamentarsi. Ogni tanto i
4AD

non sapeva suonare niente, Ariel Pink’s Haunted Graiti ●●●●● testi sono un po’ goi, ma
non aveva un talento ricono- Nelle composizioni di John questo non fa che raforzare il
scibile ma era completamente randosi alla tristezza. Questo Surman hanno sempre avuto tono grezzo e vivace dell’al-
disturbato. Tutto è relativo: il non è un disco che fa venir vo- un ruolo importante i paesag- bum: corto, sentito e senza
secondo album per la 4Ad glia di ballare. È un album di gi, i suoni e i rumori della sua inutili pedanterie musicali.
è ricco di normali sonorità folk elettronico che racconta terra natale, l’Inghilterra sud- Forse è uno dei risultati più
melodiche ma è profonda- una storia vecchia come il occidentale. Questo vale an- convincenti della sua carriera.
mente strano. Kinski assassin mondo. E un saggio di bravura che per l’ultimo disco del sas- Nick Coleman,
potrebbe essere di Julian Co- che resisterà alla prova del sofonista. Ma in Saltash bells The Independent
pe; Schnitzel boogie rivisita tempo. (in origine doveva essere la
l’estetica lo-i con un coro che Greg Sawyer, colonna sonora di un docu- L’Estravagante
ripete la strofa “ho bisogno di Resident Advisor mentario, che però non è mai Vivaldi: sonate op. 1
uno schnitzel”; Symphony of stato girato) i suoni sono stati L’Estravagante
the nymph suona come se Ste- Santiago Latorre generati al computer e fanno (Naïve)
ve Strange dei Visage raccon- Eclíptica da sfondo alle note del sasso- ●●●●●
tasse le sue fantasie sessuali a (Accretions) fono. Surman non è nuovo a Le dodici sonate a tre che com-
un analista. E poi c’è la title ●●●●● dischi di questo tipo: già nel pongono l’opera 1 di Vivaldi
track, splendido soft pop. È un Santiago Latorre, musicista 1972 registrò da solo un album sono le sue prime composizio-
disco che ci chiede: sono pop? residente dell’osservatorio accompagnandosi con un sin- ni a noi conosciute. Probabil-
Sono vero? Sono una presa in astronomico di Castelltallat in tetizzatore. Il pezzo d’apertu- mente educato come violinista
giro? Farà infuriare tanti Catalogna, è un artista afa- ra, Whistmans’ wood, aianca da suo padre, che suonava nel-
ascoltatori quanti ne delizierà, scinato dalla isica dello spa- a glaciali ritmi digitali raina- la cappella della basilica di San
ma nessuno potrà discutere la zio e del tempo. Il suo esordio te melodie di sax baritono. In Marco a Venezia, all’epoca Vi-
visione unica di Pink. del 2009, Orbita, sembrava On Staddon heights riecheg- valdi era apprezzato soprattut-
Michael Hann, un tranquillo jazz da Ecm. giano echi della musica popo- to come virtuoso, e Carlo Gol-
The Guardian Elíptica, creato per un servizio lare inglese, mentre Winter doni lo descrisse come un
religioso a Castelltallat, torna elegy è una sorta di omaggio a compositore mediocre.
Christian Löler su temi simili, ma nei lunghi Ian Garbarek. In tutti i brani i L’ascolto di questo album do-
A forest giorni d’estate dovuti all’orbi- suoni digitali non sono un ve- vrebbe facilmente convincerci
(News) ta ellittica della Terra. Jazz da ro e proprio tappeto sonoro, del contrario. Queste sonate
●●●●● camera rallentato ino a un ma solo un sostegno. La so- non sono famose come quelle
Molti album di musica elettro- languoroso sogno a occhi stanza del disco è il iato di dell’opera 3, L’estro armonico,
nica hanno bisogno di un cer- aperti: isarmonica, un piano Surman e i suoni che produce. ma sono notevoli per la loro
to sforzo per essere apprezza- Volker Schmidt, Die Zeit fantasia nell’adozione della
ti. A forest, esordio di Chri- forma standard dell’epoca in
stian Löler, non rientra in Ry Cooder tre movimenti veloce-lento-
questa categoria. Il disco del Election special veloce, con l’aggiunta di danze
dj tedesco è invece accessibile (Nonesuch) che creano strutture più varie.
e quasi terapeutico. Mentre ti ●●●●● Stefano Molinari, fondatore
strattona con i suoi soici ten- Questo disco è quel che dice dell’Estravaganza, e il suo
tacoli, la traccia d’apertura di essere. Parte con Mutt Rom- compagno Stefano Rossi sono
A forest è un insieme di per- ney blues, poi passa per The ottimi in un dialogo tra solisti
ALFONSO MORAL

cussioni techno, ritmi dub e Wall street part of town, Guan- che porta ai suoi limiti le possi-
malinconiche atmosfere pa- tanamo e The 90 and the 9. bilità espressive del violino
stello. In tutti i brani, Löler Avrete capito il panorama: barocco.
riesce a creare allegria ispi- Santiago Latorre Cooder è di umore superpoli- Iain Fenlon, Gramophone

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 77


Cultura

Video
In fabbrica
Domenica 26 agosto, ore 23.00
In rete
RaiStoria Au coeur de la
Francesca Comencini irma un
omaggio agli operai delle fab- revolte syrienne
briche italiane. Una celebra-
zione del lavoro e della profes- intern.az/O59e9v
sionalità, una storia industria- Entrata clandestinamente in
le del dopoguerra, un requiem Siria a dicembre, la francese
per una fase economica e so- Caroline Poiron ha raccolto
ciale al tramonto. immagini e testimonianze dei
ribelli nella città di Homs; tra
Harlan: nell’ombra loro Abdel Razzaq Tlass,
di Süss l’ebreo primo uiciale ad aver
Lunedì 27 agosto, ore 22.00 disertato e leader carismatico
RaiStoria della rivolta. Inizialmente ha
Il ilm antisemita per eccellen-
za costò al suo regista Veit
Dvd percorso con loro le strade del
quartiere di Baba Amr,
Harlan due processi per crimi-
ni contro l’umanità. Nonostan-
I mondi di Sebald roccaforte degli insorti,
spostandosi tra le zone degli
te sia stato assolto, quella pelli- scontri con le milizie fedeli ad
cola resta un fantasma impos- Dopo Joy Division e Meeting bizioso e avvolgente saggio sul Assad, le stesse dove a
sibile da esorcizzare per l’inte- people is easy (sui Radiohead) paesaggio, l’arte, la storia, la febbraio sono morti sotto un
ra famiglia Harlan. Grant Gee passa con Patience vita e la morte, che ripercorre bombardamento la reporter
(After Sebald) dalla musica il cammino narrato da Sebald Marie Colvin del Sunday
Lupi di mare rock alla migliore letteratura in Gli anelli di Saturno, il suo li- Times e il giovane fotografo
Martedì 28 agosto, ore 21.55 contemporanea realizzando, bro più noto. Uscito in dvd in Rémi Ochlik. Nelle settimane
National Geographic Channel nel decennale della sua scom- Gran Bretagna, Patience sarà successive si è trasferita nelle
Nel porto più antico degli Stati parsa, il primo ilm sullo scrit- proiettato per la prima volta in aree controllate dal regime,
Uniti c’è un gruppo di pescato- tore tedesco W.G. Sebald. Non Italia al Festivaletteratura di per raccontare da entrambe le
ri che sopravvive grazie alla si tratta del classico documen- Mantova, dal 5 al 9 settembre. prospettive un conlitto tanto
pesca del tonno blu. Molti di tario biograico ma di un am- sodapictures.com cruento quanto invisibile.
loro sono italoamericani. Pri-
ma puntata di un docureality
tra emigrazione e avventura. Fotograia Christian Caujolle
Char, l’isola che scompare
Mercoledì 29 agosto, ore 23.45
Per sempre
RaiTre
Rubel e Soi sono due ragazzi-
ni che vivono del contrabban- In un piccolo villaggio medie- graico. Ed è in attività. È un mento alla fotograia tradizio-
do di riso tra India e Bangla- vale nel centro della Francia, negozio relativamente nuovo, nale, lo slogan inventato dal ti-
desh. La loro base è Char, dalle parti di Cahors, nell’anti- come ce ne sono tanti: nella tolare dello studio sembra in-
un’isola nel Gange: le acque la co borgo semiabbandonato si vetrina, in grandi cornici dora- dirizzato a chi non è così bravo
stanno erodendo ed è destina- possono leggere delle tracce, te, fanno mostra di sé ritratti e a salvare, gestire e archiviare
ta a scomparire. ormai quasi cancellate, di un foto di matrimoni. Quello che le foto digitali e ha quindi pau-
passato più recente. Vetrine attira l’attenzione è una scritta ra di perderle. La soluzione più
Essere Shakespeare vuote, serrande tirate giù. Re- che recita: “Ici, faites dévelop- sicura è quella di una volta:
Venerdì 31 agosto, ore 21.00 siste qualche insegna. Sopra per vos photos numériques stampare su carta le proprie
History Channel una porta sprangata si può an- pour toujours”. Ecco una vera foto. Non stupisce in efetti
Le opere e i personaggi di Sha- cora leggere: “Photographe”. sintesi tra la pellicola, che si che il settore della stampa fo-
kespeare, contestualizzati gra- A giudicare dallo stile tipogra- sviluppa, e le foto digitali, che tograica sia l’unico in vera
zie alle parole dello storico Si- ico è uno studio fotograico si possono vedere subito, ap- crescita nel mercato amatoria-
mon Schama, compongono un degli anni trenta. Naturalmen- pena scattate. Ma la cosa più le. Nell’era del digitale, c’è an-
complesso ritratto dell’Inghil- te, anche nella parte moderna interessante è “pour toujour”, cora bisogno dell’album di fa-
terra del suo tempo. della città c’è uno studio foto- per sempre. Al di là del riferi- miglia. u

78 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Cultura

Arte
La metamorfosi di Tiziano
Metamorphosis: Tiziano 2012,
Londra, ino al 23 settembre,
nationalgallery.org.uk
Tiziano aveva quasi set-
tant’anni quando Filippo II di
Spagna gli commissionò un
gruppo di dipinti tratti dalle
Metamorfosi di Ovidio per la
camera da letto regale. Tra i
più riusciti, Tiziano li chiama-
va “le sue poesie”, sono Diana
e Atteone, Diana e Callisto e La
morte di Atteone, per la prima
volta riuniti alla National Gal-
lery dopo tre secoli. In un’epo-
ca dominata dall’arte contem-
poranea performativa, la Na-
tional Gallery ha commissio-
nato a tre artisti britannici
molto diversi tra loro, il pittore
Chris Oili, lo scultore-mate-
matico Conrad Shawcross e il
concettuale Mark Wallinger,
tre opere in dialogo con Tizia-
no. Oili e Wallinger hanno ri-
STuDIO OLAFuR ELIASSON

volto la propria attenzione al


pathos maschile, elemento
fondamentale nei dipinti di Ti-
ziano. Oili ha dipinto sette
drammatici pannelli verticali
in cui trasporta il mondo clas-
sico a Trinidad, la città in cui
vive. L’artista è afascinato
Gran Bretagna
dalla bellezza e la esplora at-
traverso la forma, la linea lus-
Sole a domicilio
sureggiante e un uso del colore
inebriante. Shawcross mette in
mostra un robot antropomor- Olafur Eliasson Il progetto di Eliasson per il la Tate il risvolto artistico è
fo, rappresentazione di Diana, Little sun, Tate Modern, Lon- London 2012 festival, le cosid- d’obbligo. Ogni sabato notte
creatura glaciale, elegante e dra, ino al 23 settembre, dette olimpiadi culturali di ino al 23 settembre, il pubbli-
minacciosa, che cerca di se- tate.org.uk Londra, s’intitola Little sun. co è invitato a visitare il mu-
durre un corno di legno. Il ca- L’ultima volta che Olafur Invece di attirare milioni di seo durante dei blackout, illu-
pitolo più riuscito è l’opera di Eliasson ha lavorato alla Tate persone verso la sua opera, ha minando le opere delle galle-
Wallinger. Artiste di nome Modern, nel 2003, ha installa- prodotto un oggetto di plasti- rie surrealiste con Little sun,
Diana hanno posato nude a to un sole gigante into (lam- ca gialla a forma di girasole, un’eco della torcia distribuita
turno in una vasca da bagno, pade gialle, specchi e fumo) che nelle intenzioni di Elias- da Man Ray nel 1938 per visi-
lavandosi davanti a uno spec- che splendeva sulla massiccia son dovrebbe raggiungere mi- tare l’esposizione surrealista
chio sotto gli occhi dello spet- Turbine hall. S’intitolava The lioni di persone. Little sun è di Parigi. Le torce di Eliasson
tatore, anonimo Atteone con- weather project e ha attirato una potente torcia a energia saranno in vendita a 16 sterli-
temporaneo, che sbircia, attra- più di due milioni di spettato- solare– realizzata con il sup- ne, una parte delle quali servi-
verso diversi punti di vista (un ri, stesi sul pavimento della porto dell’ingegnere Fredrik rà ad alimentare un fondo che
buco della serratura, una ine- hall durante il consueto fred- Ottesen – che dovrebbe servi- permetterà di venderle a me-
stra rotta, la fessura di una ve- do e umido inverno londinese, re in qualsiasi angolo del mon- no della metà del prezzo nei
neziana), l’intimità della dea. che si crogiolavano al sole uni- do in cui l’elettricità non è di- paesi in via di sviluppo.
Financial Times ti da una sensazione di calore. sponibile. Ma poiché siamo al- The New York Times

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 79


Pop
Fare igli è sbagliato

Elizabeth Kolbert
el 1832 Charles Knowlton, un medico allettante, Knowlton suggeriva di “irrigare la vagina

N di Ashield, nel Massachusetts, pub- subito dopo il congiungimento con una siringa conte-
blicò un breve libro con un titolo lun- nente una soluzione di solfato di zinco, allume, potassa
go: Fruits of philosophy: the private o qualsiasi sale che agisca chimicamente sul seme”.
companion of young married people, by Quanto all’aidabilità di quest’ultimo metodo, che lui
a physician (I frutti della ilosoia: gui- chiamava “controllo chimico”, Knowlton diceva di
da privata per giovani sposati, scritta da un medico). averne discusso con un gentiluomo che non aveva “al-
Knowlton, che aveva trentun anni, era un “libero pen- cun dubbio sulla sua eicacia”.
satore” nonché, per gli standard delle Berkshire Fruits of philosophy causò a Knowlton nuovi attriti
Mountains, la zona da cui proveniva, uno spirito insoli- con la legge. Poco dopo la comparsa della prima edizio-
tamente avventuroso. Ai tempi in cui frequentava il ne l’autore fu accusato di aver pubblicato oscenità, e
New Hampshire medical institute (oggi Dartmouth ricevette una multa di cinquanta dollari. Prima ancora
medical school) aveva preso un corpo al cimitero per- che inisse il processo, gli furono contestati altri capi
ché era troppo povero per pagarsi un cor- d’accusa. Stavolta Knowlton fu condan-
so di dissezione anatomica. Gli era costa- La libertà di scelta è nato a tre mesi di lavori forzati. Nel 1834
to sessanta giorni di prigione. Nel 1829 diventata quasi inì in tribunale per la terza volta. In que-
aveva trascritto le sue idee sull’agnostici- assoluta. sto caso la giuria non riuscì a raggiungere
smo in un trattato di cui aveva poi fatto Escludendo i casi di un verdetto, e lo stesso avvenne nella re-
stampare un migliaio di copie a sue spe- infertilità o altre visione del processo che seguì.
se. Non trovando acquirenti nel Massa- complicazioni Ma le buone idee non si possono re-
chusetts occidentale, aveva preso le co- le coppie possono primere. Forse in parte anche per via del-
pie ed era andato a New York, dove l’ave- le grane legali di Knowlton, Fruits of phi-
stabilire se avere
vano arrestato per commercio abusivo. losophy ebbe molto successo. Uno dei
cinque igli, quattro,
In Fruits of philosophy Knowlton af- giurati del primo processo, pur ritenendo
frontava il tema del sesso o meglio della tre, due, uno o zero di non avere scelta se non giudicarlo col-
crescita della popolazione, che all’epoca pevole, disse al medico: “Il suo libro mi
era un po’ come dire la stessa cosa. Nel solco di Thomas piace. Deve assolutamente farmene avere una copia”.
Malthus, di cui citava l’opera, anche Knowlton si preoc- Nel giro di vent’anni, il librettino – che, impresso su car-
cupava dei rischi delle troppe nascite. Usando una ta sottile, stava comodamente nella tasca posteriore dei
proiezione basata sui dati delle nascite nell’ottocento, pantaloni – negli Stati Uniti fu ristampato nove volte. Lo
ipotizzava che il numero di abitanti del pianeta sarebbe pubblicarono anche in Gran Bretagna, dove per quasi
raddoppiato tre volte ogni secolo. A diferenza di Mal- quarant’anni vendette un migliaio di copie all’anno.
thus, che non vedeva un possibile rimedio se non in Poi, nel 1877, due eminenti riformatori britannici,
ElizabEth
KolbErt un’epidemia o nell’astinenza, Knowlton credeva che Annie Besant e Charles Bradlaugh, decisero di ristam-
è una giornalista
l’umanità avesse a portata di mano soluzioni più piace- pare Fruits of philosophy per sidare una legge sull’osce-
statunitense. Il suo voli. Quello che lui chiamava “istinto riproduttivo” non nità. Come prevedibile furono arrestati e il loro proces-
ultimo libro doveva per forza di cose portare alla riproduzione. Era so, che si tenne alla Guildhall di Londra, fece scalpore.
pubblicato in Italia è suiciente un po’ di fantasia: “Il cielo non ci ha donato Ogni giorno si radunavano davanti al palazzo qualcosa
Cronache da una solo la capacità di aumentare il nostro piacere”, scrive- come ventimila persone per seguire le udienze. I due
catastrofe (Nuovi va, “ma anche il talento di escogitare modi per preveni- furono condannati, anche se la condanna fu poi annul-
Mondi 2006). Questo re i mali che possono derivarne; ed è quindi opportuno lata per di un vizio di forma. Nel frattempo, la grande
articolo è uscito sul che noi, con somma gratitudine, li si sfrutti appieno”. visibilità di cui aveva goduto il processo trasformò l’ar-
New Yorker con il
Il pamphlet di Knowlton ofriva ai suoi lettori alcune gomento un tempo innominabile del controllo delle
titolo The case against
istruzioni di facile applicazione. “Ritrarsi immediata- nascite in un tema di dibattito quotidiano. Nel 1880 i
kids. © 2012 by
Elizabeth Kolbert.
mente prima dell’emissione” poteva, “se fatto con suf- sudditi di sua maestà si erano ormai accaparrati più di
Published by iciente attenzione”, dimostrarsi eicace. Anche un duecentomila copie del trattato di Knowlton.
arrangement with pezzetto di spugna corredato da un sottile nastrino e A Fruits of philosophy va riconosciuto il merito, nella
Agenzia Letteraria inserito nella vagina “prima del congiungimento” po- misura in cui meriti del genere possano essere attribui-
Santachiara. teva bastare. Se nessuna delle due tecniche risultava ti a un pamphlet, di aver cambiato il corso della storia.

80 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


OLIMPIA ZAGNOLI

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 81


Pop
Più o meno nello stesso periodo il numero delle nascite Duggar (quelli del reality 19 Kids and counting, in cui si
negli Stati Uniti cominciò a crollare, e nei decenni suc- seguono le vicende di una famiglia che siora i venti i-
cessivi al processo Besant-Bradlaugh una traiettoria gli) è stata per la prima volta formulata dal ilosofo bri-
analoga seguirono le nascite in Gran Bretagna. Anche tannico Derek Parit, ed è nota nei circoli accademici
se a volte è diicile isolare le cause delle grandi tenden- come la “conclusione ripugnante”. Overall la considera
ze demograiche, l’opera di Knowlton fu comunque un fatto certo: “Un semplice approccio utilitaristico è
determinante nella difusione della “buona notizia che sbagliato, se applicato all’etica dell’avere igli”.
sesso e procreazione si potevano separare”. In altre pa-

O
role i igli smisero di essere una conseguenza e si tra- verall ritiene inadeguate, dal punto
sformarono in una scelta. di vista ilosoico, quasi tutte le altre
Quella che ai tempi di Knowlton era una libertà di motivazioni che vengono presenta-
scelta decisamente imperfetta, oggi è diventata quasi te di solito. Alcuni giustificano la
assoluta. Escludendo i casi di infertilità o altre compli- loro decisione di avere igli dicendo
cazioni le coppie, almeno nel mondo più economica- che vogliono perpetuare il cognome
mente sviluppato, possono stabilire quanti igli avere, o la discendenza genetica. Ma “il corredo genetico di
se cinque, quattro, tre, due, uno o zero. Diversi libri una persona è così prezioso da doverlo assolutamente
usciti di recente analizzano questo tipo di decisione da perpetuare?”, si domanda Overall. Altri dicono che è
vari punti di vista e giungono a sorprendenti – alcuni un dovere del cittadino verso la società quello di
direbbero perino allarmanti – conclusioni. contribuire alla sua prosecuzione. Un simile obbligo,
In Why have children? The ethical debate (Perché ave- obietta Overall, “trasformerebbe le donne in schiave
re igli? Il dibattito etico), Christine Overall cerca di da procreazione”.
sottoporre la decisione a una rigorosa analisi morale. Altri ancora sostengono che dobbiamo mettere al
Overall, che insegna ilosoia alla Queen’s university mondo dei igli per avere qualcuno che si occupi di noi
dell’Ontario, riiuta l’idea che la procreazione sia un da vecchi. “Chiunque abbia dei igli per il presunto so-
fatto “naturale” e che quindi non abbia bisogno di alcu- stegno economico che potrebbero offrirgli”, scrive
na giustiicazione. “Esistono molti impulsi apparente- Overall, “con tutta probabilità si illude”.
mente originati dalla nostra natura biologica ai quali Inine, moltissimi avanzano l’ipotesi che diventare
tuttavia scegliamo di non dare seguito”, osserva la stu- genitori li renda felici. Qui le statistiche, ahimè, li smen-
diosa. Se vogliamo continuare ad avere dei igli, ci con- tiscono completamente. Le ricerche dimostrano che le
viene trovare un motivo. persone con igli non sono più soddisfatte della propria
La gente, va da sé, di motivi per avere igli ne trova, vita di quelle che non ne hanno. La bilancia, semmai,
e Overall li afronta uno a uno. Per esempio l’idea che pende dall’altra parte: i genitori sono meno felici. In
mettere al mondo un iglio sia un bene per il iglio. Può uno studio pubblicato su Science nel 2004 e che ha avu-
sembrare un’ovvietà: in in dei conti un iglio che, con to subito grande popolarità, lo psicologo premio Nobel
qualche mezzo knowltoniano viene privato della possi- Daniel Kahneman chiedeva a nove donne che lavora-
bilità di esistere, perde tutto. Non potrà mai sperimen- vano di valutare le esperienze vissute il giorno prima.
Storie vere tare nessuno dei piaceri che la vita ofre: mangiare un Il tempo trascorso occupandosi dei igli era giudicato
La commissione per gelato, andare in bicicletta o ancora, per i più lungimi- meno gradevole di quello passato a fare spese, mangia-
la sicurezza del ranti, fare sesso. re, fare sport, guardare la tv, preparare i pasti e parlare
consumatore degli Overall respinge questa teoria sulla base di due ar- al telefono. Una delle poche attività che queste donne
Stati Uniti ha gomenti. Primo: che chi non esiste non ha autorità mo- trovavano meno gradevole di occuparsi dei igli erano i
comunicato che la rale. In giro c’è un sacco di gente che non esiste, ma non mestieri di casa, cioè pulire dove i igli sporcavano.
Gerber Legendary la si sente mai lamentarsi, no? Secondo, una volta ac- Ma nulla di tutto questo conta davvero. La procrea-
Blades ritirerà dal cettato il fatto che bisogna fare un iglio per incremen- zione nell’interesse dei genitori è eticamente inaccet-
mercato 119mila
tare la felicità complessiva del mondo, come si fa a ca- tabile. Secondo Overall “avere un iglio per trarne gio-
machete con una
pire quando fermarsi? Mettiamo che un bambino che vamento personale è un errore morale”.
lama lunga cinquanta
centimetri fabbricati
mangia il gelato rappresenti un ammontare x di piacere David Benatar, un professore della University of
in Cina. Facevano aggiunto. Stando così le cose, due bambini che mangia- Cape Town, è un altro che ricorre alla ilosoia per de-
parte del suo no il gelato equivarrebbero a 2x, quattro bambini a 4x, e terminare le dimensioni della famiglia ideale. Rivela
Apocalypse survival via dicendo. Forse una famiglia con otto igli potrebbe la risposta in dal titolo del suo libro, Better never to ha-
kit, una confezione permettersi di comprare il gelato metà delle volte in cui ve been: the harm of coming into existence (Meglio non
che era in vendita a potrebbe farlo una famiglia con quattro. Eppure se la essere mai esistiti: i danni del venire al mondo). Il vo-
349 dollari e che caverebbero meglio, su un piano di felicità complessi- lume è dedicato ai suoi genitori, “anche se mi hanno
serviva per uccidere va, con la prole più numerosa. E da un punto di vista messo al mondo”, e ai fratelli “la cui esistenza, pur
gli zombi in caso di
strettamente utilitaristico, le cose andrebbero ancora danneggiando me, fa molto bene a tutti gli altri” (è di-
una loro rivolta di
più a gonie vele se i genitori continuassero a sparare vertente immaginare come devono essere le riunioni
massa. Il problema
del machete è che
fuori nuovi igli. Generalizzando il processo, il mondo di famiglia a casa Benatar).
l’attacco della lama è sarebbe sempre più brulicante di gente che conduce Le argomentazioni di Benatar si reggono su
debole “e presenta il vite sempre meno soddisfacenti, e a un certo punto la un’asimmetria cruciale ma, a suo dire, poco conside-
rischio di ferite da felicità di ciascun individuo comincerebbe a rasentare rata. Prendiamo due coppie, gli A e i B. Gli A sono gio-
lacerazione”. lo zero. Questa trasformazione del pianeta in famiglia vani, sani e ricchi. Se avessero dei igli, gli potrebbero

82 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


dare il meglio di tutto: scuole, vestiti, videogiochi. Ma
non per questo noi diremmo che gli A hanno il dovere
morale di riprodursi.
I B sono giovani e ricchi proprio come loro. Però
hanno entrambi una malattia genetica, e se procreasse-
ro il iglio o la iglia patirebbero terribili soferenze. Se-
guendo il ragionamento di Benatar, diremmo che i B
hanno l’obbligo etico di non riprodursi.
Il caso degli A e dei B dimostra che valutiamo il pia-
cere e il dolore con metri diversi. Il piacere di cui non
può godere chi non esiste non si può considerare un
male. Ma le sofferenze evitate sono un bene anche
quando il destinatario non esiste.
E quel che vale per gli A e per i B vale sostanzialmen-
te per tutti. Anche la migliore delle vite possibili è costi-
tuita da un misto di piacere e dolore. In assenza del
piacere – ovvero se la vita non fosse mai stata creata –
nessuno ne avrebbe risentito. Ma il mondo risente
dell’introduzione di soferenze inutili. “Una delle im-

OLIMPIA zAGNOLI
plicazioni della mia tesi”, scrive Benatar, “è che una
vita piena di cose belle e con solo una quantità minima
di cose brutte – una vita di assoluta beatitudine alterata
soltanto dal dolore di un’unica puntura di spillo – è co-
munque peggiore dell’assenza di vita”.
Lui per primo si rende conto che molti lettori avran- reasons to have more kids: why being a great parent is less
no diicoltà ad accettare “un’afermazione così profon- work and more fun than you think (Ragioni egoistiche
damente destabilizzante”. Diranno di considerare la per avere più igli: perché essere un ottimo genitore è
propria esistenza una fortuna, e che lo stesso vale per meno faticoso e più divertente di quanto si creda).
quella dei loro igli. Ma non fanno che prendersi in giro A sentire Caplan, che insegna alla George Mason
da soli. E non stupisce. Tutti i viventi discendono da university, l’errore principale che fanno i futuri genitori
una lunga dinastia di persone che si sono riprodotte. È è quello di sopravvalutare il presente. È un errore piut-
quindi l’evoluzione stessa a favorire una sorta di ottimi- tosto comune. I lavoratori tra i venti e i trent’anni non
smo idiota nel codice genetico: “Chi giudica favorevol- mettono via abbastanza soldi per la pensione perché gli
mente la riproduzione ha più probabilità di procreare, e sembra lontanissima. Poi arrivano a sessant’anni e di
quindi di tramandare gli attributi – quali che siano – che colpo si pentono di aver speso troppi soldi in suv e trop-
spingono a determinate convinzioni”. po pochi in fondi pensione.
Se preso seriamente, il ragionamento di Benatar Le coppie, sostiene, dovrebbero pensare non a
porta a quella che potremmo deinire la “conclusione quanti igli possono volere ora, quando hanno di meglio
conclusiva”. Se tutti quanti ci rendessimo conto dei da fare che passare il tempo a scaldare latte in polvere,
danni che facciamo mettendo al mondo dei figli e ma di quanti ne vorranno accanto quando saranno vec-
smettessimo, nel giro di un secolo o giù di lì la popola- chi e soli davanti alla tv a guardare i talk show. Caplan
zione mondiale crollerebbe a zero. Per Benatar è un consiglia di usare quella che lui chiama la regola del
obiettivo fortemente auspicabile. “Gli esseri umani “scegli la media”: immaginiamo che uno abbia trent’an-
possiedono l’infelice speciicità di essere la più distrut- ni. Egoisticamente parlando, stabilisce che il numero di
tiva e dannosa tra le specie viventi sulla Terra. La igli più piacevole da avere tra i trenta e i quarant’anni è
quantità di soferenza presente nel mondo si potrebbe uno. Superati i quaranta, il numero di igli ottimale sale
ridurre drasticamente, se solo non esistessimo più”. a due: a mano a mano che i igli afermano la loro indi-
Una verità che culture più sensibili alle dimensioni pendenza, uno si ritrova con più tempo libero. Quando
tragiche dell’esistenza hanno intravisto molto tempo poi si raggiungono i cinquanta, i igli saranno tutti as-
fa. Il titolo del libro di Benatar cita il passaggio dell’Edi- sorbiti dalle loro vite. A questo punto non sarebbe cari-
po a Colono di Sofocle in cui il coro commenta: “Meglio no averne quattro che ti passano periodicamente a tro-
sarebbe non nascere, / oppure, quando si è nati, / tor- vare? Infine, superati i sessanta e preparandosi alla
nare al più presto là donde si è venuti”. Allude anche a pensione, si ha tempo libero in quantità da trascorrere
un vecchio detto ebraico: “La vita è così terribile che con i nipoti. Cinque igli sarebbero una buona assicura-
sarebbe meglio non nascere. Ma chi ha tanta fortuna? zione contro l’assenza di nipoti.
Nemmeno uno su centomila”. Facendo due calcoli, Caplan conclude che, stando
Come Overall e Benatar, anche Bryan Caplan ritie- così le cose, “il numero ideale di igli è tre”.
ne che le persone dovrebbero essere più rigorose al mo- Anche se il dato può variare di famiglia in famiglia,
mento di decidere se avere dei igli. E anche Caplan a detta di Caplan lo stesso calcolo vale per tutti. I bam-
attinge a una disciplina accademica – nel suo caso l’eco- bini, da piccoli, sono una gran rottura di palle. Necessi-
nomia – per fare un po’ di chiarezza. Il risultato è Selish tano di tantissime attenzioni proprio nel momento in

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 83


Pop
cui i genitori sono più impegnati ad afermarsi nei loro avrebbero come conseguenza l’estinzione del genere
mestieri. Il risultato è che la maggior parte delle perso- umano. Quelli di Caplan vanno nella direzione oppo-
ne smette di produrre igli prima di raggiungere il nu- sta: un boom delle nascite ininito. Ecco qual è secondo
mero che gli consentirebbe, sul lungo periodo, di rica- lui uno dei vantaggi del suo piano: “Più gente vuol dire
varne il massimo beneicio personale. “L’accoppiata anche più idee, che sono il combustibile del progresso”.
‘sentimenti genitoriali tipici più lungimiranza elevata’ In un testo che gronda ottimismo, questa è probabil-
comporta un numero maggiore di igli rispetto all’ac- mente l’afermazione più ottimistica di tutte o, se pre-
coppiata ‘sentimenti genitoriali tipici più lungimiranza ferite, la più scandalosa.
modesta’”, scrive Caplan (che purtroppo non spiega Torniamo a Fruits of philosophy. Knowlton ricorreva
come si devono comportare i genitori il cui numero a calcoli aritmetici da scuole elementari per dimostrare
ideale di igli comprenda un decimale). la problematicità di un aumento costante della popola-
Caplan ammette che alcuni possano sentirsi in dif- zione. Immaginava cosa sarebbe successo se il numero
icoltà all’idea di avere altri igli (o di averne in generale) di abitanti della Terra – che all’epoca si aggirava intorno
quando già così sono a corto di tempo e risorse. Non al miliardo – avesse continuato a crescere “in modo in-
sarebbe meglio dare un’infanzia decente a uno o due controllato”. A metà degli anni trenta, avrebbe raggiun-
igli invece di darne una pessima a tre? Qui sta la buona to gli otto miliardi. Un secolo dopo, i miliardi sarebbero
notizia, almeno secondo Caplan: non c’è nessuna dife- diventati sessantaquattro.
renza. Cita una quantità di studi su gemelli e adozioni Si prevede che la popolazione mondiale arriverà a
che dimostrano come la genetica abbia la meglio sul otto miliardi intorno al 2025, circa novantacinque anni
lavoro dei genitori per caratteristiche dei igli che vanno più tardi rispetto alle previsioni di Knowlton. Nessuna
dalla salute all’intelligenza alle probabilità di inire in persona sana di mente può ipotizzare che si arrivi a ses-
galera. Non serve controllare il consumo di patatine santaquattro miliardi senza che le conseguenze siano
fritte di un iglio né scarrozzarlo alla scuola di musica o orribili, tranne forse qualche economista.
insegnarli come non commettere reati. Se non chiudete La decisione di fare un iglio, o un altro, o ancora un
i vostri igli in un armadio, verranno su benissimo. O altro, può sembrare una questione personale: la scelta
no, a seconda dei casi. tra quanti pannolini si vogliono cambiare nel breve pe-
I genitori che si renderanno conto di quanta poca riodo e quanti bigliettini si spera di ricevere per la Festa
diferenza faccia il loro impegno s’impegneranno di della mamma. Ma considerare la faccenda esclusiva-
meno. Questo dovrebbe abbassare i costi della procre- mente in questi termini è, come sottolinea Caplan in
azione e, secondo la logica del mercato, aumentarne dalla copertina del suo libro, egoistico. Qualunque opi-
l’appetibilità. “Se i igli sono un prodotto, vale la logica nione possiate avere sulle conclusioni di Overall e Be-
del consumo: più una cosa conviene, più uno ne com- natar, è diicile contestare il presupposto su cui insisto-
pra”, scrive Caplan. Il minimo che può capitare e che i no entrambi: fare un figlio è un problema morale.
igli in più forniscano al mondo altri consumatori e altra Quando stabiliamo le dimensioni delle nostre famiglie,
forza lavoro: “Molti pensano che nell’economia del fu- determiniamo anche, ciascuno nel suo piccolo, come
turo non ci sarà spazio per i lavoratori non specializzati, sarà il mondo del futuro. E non lo facciamo solo per noi
ma il loro lavoro qualcuno dovrà pur farlo”. stessi o per i nostri igli. Lo facciamo anche per i igli di
I consigli di Benatar sui igli, se seguiti alla lettera, tutti gli altri. u mc

Scuole Tullio De Mauro


La rete di Chávez

Canaima, il famoso parco naziona- ha scelto una sede interamericana sull’educazione del 2009 ha cerca-
le venezuelano, più esteso del Bel- importante per dar rilievo al suo to di dare una curvatura nazionale
gio, da alcuni anni dà nome a sta- impegno per lo sviluppo educati- ai processi educativi, anche per
bilimenti che producono compu- vo. Informatizzazione totale della mobilitare gli strati più larghi sugli
ter. Questi, per impulso di Hugo didattica e web sono componenti obiettivi di crescita della scolarità.
Chávez, sono destinati a ogni ra- decisive della politica di crescita Sembra rientrare in questa linea la
gazzo e ragazza delle scuole del dei livelli scolastici, avviata da an- scelta autarchica dei Canaima,
Venezuela. Entro il 2012 i Canaima ni e con risultati importanti, come senza collegarsi al progetto One
distribuiti saranno un milione e abbiamo già ricordato qui: riorga- laptop per child (Olpc), ideato e
duecentomila. Lo ha annunziato nizzazione dell’intero sistema lanciato da Nicholas Negroponte e
Chávez stesso durante il Foro dell’istruzione, riduzione sostenuto da Google e altre grandi
mondiale latinoamericano chiuso dell’analfabetismo adulto e imprese. Qua e là Olpc si scontra
a Caracas il 6 luglio. dell’evasione scolastica, ricono- con l’impreparazione degli inse-
Chávez si prepara ad afrontare sciuta anche dall’aumento dell’in- gnanti. Saprà vincerla lo slancio
le elezioni nel prossimo ottobre e dice di sviluppo umano. La legge ideale di Hugo Chávez? u

84 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Scienza e tecnologia
Lungo i tubi di internet

The Economist, Gran Bretagna


Spesso si pensa alla rete come a gran parte della sua infrastruttura sia con­ lonne di server e router ipertecnologici ali­
un’entità astratta. In realtà la centrata in un numero relativamente esi­ mentati da grossi fasci di cavi, con le vento­
guo di posti. le di rafreddamento che formano un coro
sua esistenza dipende da Così, quando visita il paesino di Porth­ roboante nella gelida oscurità. Lo stile va­
pesanti infrastrutture e da una curno, in Cornovaglia, Blum può vedere le ria in base alla cultura del luogo. Una ditta
manutenzione costante, come stazioni di arrivo di molti dei grandi cavi statunitense ha scelto un look spaventosa­
qualunque attività industriale transatlantici a ibre ottiche che trasporta­ mente high­tech per stupire i clienti. L’in­
no il traico tra l’Europa e le Americhe sot­ terscambio di Francoforte è un esempio di
to forma di fasci di luce laser. Circa trecen­ fredda razionalità, mentre quello di Lon­
overni del mondo indu­ to chilometri più avanti c’è il London Inter­ dra è squallido e cade a pezzi.

“G strializzato, stanchi gigan­


ti di carne e acciaio, io
vengo dal ciberspazio, la
net exchange, una struttura in cui le varie
reti si collegano tra loro e a internet. Il nodo
di Londra è il più usato al mondo dopo
Poi ci sono gli ingegneri, un’afascinan­
te confraternita di sradicati che gira il mon­
do da un rack all’altro per tenere in piedi lo
nuova dimora della Mente”. Così comincia quelli di Francoforte e Amsterdam. Quello spettacolo elettronico, le cui interazioni e i
la Dichiarazione d’indipendenza del ciber- che succede in questi luoghi può avere con­ cui afari modellano la geograia della ra­
spazio scritta nel 1996 da John Perry Bar­ seguenze su milioni di persone: un inge­ gnatela elettronica che avvolge ormai l’in­
low, ex paroliere dei Grateful Dead e oggi gnere di rete statunitense ricorda di aver tero pianeta.
attivista per le libertà digitali. Si tratta della “isolato l’Australia” quando una delle reti Il libro di Blum è un’ottima guida per
summa poetica dell’immagine di internet del paese era in ritardo con le bollette. chiunque sia interessato al funzionamento
come entità eterea e immateriale, una Nu­ della moderna infrastruttura elettronica
vola immanente, eterna e onnipresente Cori di ventole globale e un opportuno antidoto alle fre­
dall’altra parte dello schermo. L’ingegneria di rete non è una professione quenti astrazioni su ciberspazio e cloud
Per Andrew Blum, collaboratore di Wi­ afascinante, e le strutture isiche che ospi­ computing. Questi termini nascondono il
red, questa illusione si è infranta il giorno tano il più grande network mai costruito fatto che, proprio come i tubi dell’acqua,
in cui uno scoiattolo ha mangiucchiato il non hanno la magnificenza delle dighe anche i canali che trasportano i bit dipen­
cavo che collegava la sua casa a internet. idroelettriche o delle ferrovie interconti­ dono dal vecchio lavoro di vanga, dal con­
Questa brusca dimostrazione della isicità nentali. Eppure hanno un loro stile: ediici tatto umano e dalla realtà geograica in cui
della rete ha acceso il suo interesse per l’in­ anonimi, praticamente deserti, pieni di co­ tutto questo esiste. u sdf
frastruttura che la rende possibile, il grovi­
JEFFrEy HAMILtoN (GEtty IMAGES)

glio globale di ili, cavi, router e centri dati


che la maggior parte degli utenti dà per
scontato. Il suo libro Tubes: a journey to the
centre of the Internet (Ecco 2012) è un’avvin­
cente dimostrazione che, ciberutopismo a
parte, internet è fatta di carne e acciaio
proprio come qualunque segheria o fabbri­
ca dell’era industriale.
Il libro è inoltre un’ottima introduzione
ai rudimenti del suo funzionamento. Il ter­
mine “internet” è un nome collettivo che
comprende migliaia di reti più piccole, ge­
stite da società, governi, università e im­
prese private, unite a formare un insieme
(quasi) ininterrotto, globale e “intercon­
nesso”. In teoria internet è concepita per
essere ampiamente distribuita e molto re­
siliente, con varie rotte possibili tra due
destinazioni. In pratica, però, una combi­
nazione di economia e geograia fa sì che

86 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Jobs sapeva molto bene, la cosa che rende i
giochi di prestigio così afascinanti è che
non sai come funzionano. Nel giorno di
apertura del processo, Christopher Strin-
ger, uno dei più esperti progettisti della
Apple, con un evidente debole per la tea-
tralità (indossava una giacca color panna),
ha spiegato il modo in cui Apple crea i suoi
prototipi. Quando i quindici o sedici svi-
luppatori si riuniscono intorno a un tavolo,
l’azienda pretende che vengano studiate
tutte le possibilità. Esistono prototipi di
iPad di qualsiasi forma e dimensione: bian-
chi, neri o di metallo. Anche i primi model-
li di iPhone sono bizzarri: tra questi c’è un
sottile rettangolo nero, davvero troppo
lungo per essere un telefono.
CJ BURtON (CORBIS)

Durante il suo intervento in tribunale, il


vicepresidente della sezione marketing
internazionale Philip W. Schiller ha divul-
gato il budget pubblicitario della compa-
gnia, superiore ai 100 milioni di dollari

La Apple svela all’anno soltanto per l’iPhone. Scott For-


stall, della sezione software, ha rivelato
che inizialmente il piano di lavoro sul tele-
i suoi trucchi fono Apple era stato battezzato “Project
purple”. Fu sviluppato in un ediicio alta-
mente protetto all’interno del campus
dell’azienda e sul retro c’era un’insegna
con su scritto “Fight Club”. Molti dei di-
Nick Bilton, The New York Times, Stati Uniti
pendenti, sorvegliati dalle telecamere di
L’azienda di Cupertino brevetti dell’iPhone e dell’iPad. Portando sicurezza al suo interno, non sapevano ne-
ha portato la Samsung in davanti ai giudici un’azienda per difendere anche a quale progetto stavano parteci-
il pezzo forte del suo repertorio, Goldin era pando. E questo è solo l’inizio.
tribunale, accusandola di stato costretto a rendere pubblici i propri Da parte sua la Samsung accusa l’avver-
copiare i suoi prodotti. segreti. Allo stesso modo la Apple, rivol- saria di aver copiato dalla Sony e da altre
Ma è stata costretta a mostrare gendosi a una corte federale per protegge- aziende del settore high-tech. E ha perino
a tutti i suoi segreti re i suoi brevetti più importanti, ha per- chiesto alla giuria di non esprimersi prima
messo alla concorrenza e al pubblico di di aver assistito alla prova che tutti i pro-
osservarla da vicino. getti mostrati funzionino davvero. Non è
ei primi anni trenta il mago In fondo Steve Jobs non era molto di- escluso quindi che l’azienda di Cupertino,

N Horace Goldin portò in tribu-


nale l’azienda di tabacco R.J.
Reynolds per aver rovinato il
suo gioco di prestigio più famoso: tagliare
in due una donna con una sega. Nella pub-
verso da un mago. Le persone dicevano
spesso di sentirsi risucchiate in un “campo
di distorsione della realtà” quando si tro-
vavano di fronte a uno dei suoi nuovi pro-
dotti. Le reazioni di grande stupore duran-
pur vincendo, possa ritrovarsi nello stesso
pasticcio in cui si trovò Goldin ottant’anni
fa. La corte respinse le accuse del mago nel
1938, ma ormai il danno era fatto. I giorna-
li avevano concentrato la loro attenzione
blicità della fabbrica veniva svelato il truc- te le sue presentazioni sembravano proprio proprio su come funzionava il trucco: la
co che lui aveva brevettato una decina quelle suscitate da un gioco di prestigio: magia di tagliare in due una donna aveva
d’anni prima. Un fatto che Goldin conside- “Ed ecco a voi, signore e signori! Osservate perso tutto il suo fascino.
rava un danno alla sua attività professiona- l’ultima meraviglia creata dalla Apple! E Anni dopo, quando Goldin creò una
le. Chiese 50mila dollari di risarcimento, ora allargate le vostre dita sulla schermo nuova illusione in cui una sua assistente
che oggi equivarrebbero a 865mila dolla- per ingrandire una foto o una cartina!”. veniva attraversata da un’enorme sega cir-
ri. colare che appariva sulla scena, decise di
Questo caso mi è tornato in mente la La magia della mela non depositare alcun brevetto. Mostrando
scorsa settimana in un tribunale della Sili- In fondo fu proprio lo scrittore di fanta- a tutti come sono stati creati i prodotti che
con valley, mentre ascoltavo le prove mes- scienza Arthur Charles Clarke a dire che hanno cambiato l’industria della tecnolo-
se in campo dalla Apple nella sua causa “ogni tecnologia suicientemente avanza- gia, la Apple rischia di perdere una parte
contro Samsung, accusata di aver copiato i ta è indistinguibile dalla magia”. E come della sua magia. u mac

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 87


Il diario della Terra
Stati Uniti Ethical living
Canada Croazia Giappone
Isole Canarie,
Spagna Russia
5,0 M
Gatti
3,4 M
casalinghi
51,1°C Spagna
Death Valley,
Stati Uniti Niger Papua Nuova Per l’ambiente e per la sicurez-
Kai-Tak Guinea
6,0 M za generale è meglio tenere i
Uganda gatti tra le mura di casa, scrive
Rep. Dem.
Congo il New York Times. Il consi-
Indonesia
6,3 M glio arriva dai ricercatori
Tonga dell’università della Georgia e
5,2 M Nuova del National Geographic che
Zelanda
-74,4°C hanno studiato la vita segreta
Vostok,
Antartide dei felini domestici. Gli autori
dello studio hanno applicato
una piccola videocamera a
sessanta gatti della città di
Incendi Oltre diecimila et- quattro persone sono morte in copre una supericie di circa Athens, negli Stati Uniti, che
tari di vegetazione sono bru- seguito alle violente precipita- 70mila chilometri quadrati. Il sono stati poi lasciati liberi di
ciati nei pressi di León, in Spa- zioni che hanno colpito la re- fenomeno non costituirebbe girovagare nel vicinato. Lo
gna. u Secondo le autorità, gione di Krasnodar, nel sudo- un pericolo per la navigazione. scopo era capire l’impatto dei
quest’anno in Croazia gli in- vest della Russia. felini sugli uccelli e su altri pic-
cendi hanno già distrutto Oceani Uno studio pubblicato coli animali selvatici. Si è sco-
56mila ettari di vegetazione, il Terremoti Un sisma di ma- sulla rivista Global Ecology perto che ogni gatto ha abitu-
55 per cento in più rispetto al gnitudo 6,3 sulla scala Richter and Biogeography rivela che dini diverse e che solo il 44 per
2011. Diversi roghi sono ancora ha colpito l’isola di Sulawesi, in l’esposizione ad alti livelli di cento dei gatti caccia. A sor-
attivi intorno a Spalato. Indonesia, uccidendo almeno raggi ultravioletti dovuta al presa, gli uccelli sono presi di
tre persone. Altre scosse sono buco nell’ozono è responsabile mira solo in pochi casi. Tra le
Epidemie Almeno 16 per- state registrate a Papua, in dell’aumento del tasso di mor- prede più frequenti ci sono in-
sone sono state uccise dal virus Giappone, a Tonga e alle isole talità degli organismi marini vece i rettili, che i gatti man-
Ebola in Uganda. Un altro fo- Canarie. osservato negli oceani intorno giano o lasciano sul posto.
colaio ha causato tre decessi al polo sud. Le specie più Tenere i mici in casa è quin-
nella Repubblica Democratica Vulcani L’eruzione del colpite sono alghe, crostacei e di un modo per salvaguardare
del Congo, ma secondo le au- vulcano sottomarino Mono- coralli. Nonostante la messa al l’ambiente e gli animali selva-
torità sanitarie si tratterebbe di wai, al largo della Nuova bando dei cloroluorocarburi, tici, ma ha altri benefici. In ca-
un diferente ceppo del virus. Zelanda, ha generato uno la fascia di ozono potrebbe sa i gatti sono più al sicuro, e
strato galleggiante di fram- impiegare parecchi decenni così pure le comunità. I gatti
Cicloni Il tifone Kai-Tak ha menti di pietra pomice che per ripristinarsi. girovaghi possono infatti esse-
investito le Filippine e il Viet— re investiti dalle auto, essere
nam, provocando la morte di attaccati da altri animali o
almeno venti persone e ingenti contrarre malattie. L’ideale sa-
danni alle coltivazioni. rebbe tenere i gatti in casa, in
un ambiente stimolante, in
Tempeste Una tempesta modo che possano sviluppare
artica di eccezionale intensità il loro comportamento natura-
ha infranto la banchisa sulle le. Le registrazioni hanno mo-
JOJI OTAKI

coste settentrionali di Canada strato che alcuni gatti hanno


e Alaska, accelerandone lo strane abitudini, come man-
scioglimento estivo. Radiazioni Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Scienti- giare gli animali uccisi dalle
ic Reports, le farfalle della specie Zizeeria maha raccolte attorno auto, salire sulle grondaie per
Alluvioni Il bilancio delle alla centrale nucleare giapponese di Fukushima dopo l’incidente leccare l’acqua di scolo o nu-
piogge torrenziali che interes- del marzo 2011 presentano gravi mutazioni genetiche dovute trirsi di insetti e lombrichi. Al-
sano il Niger da luglio è salito a alle radiazioni. Le anomalie si fanno più gravi con il procedere cuni gatti “tradiscono” i pa-
31 vittime. Oltre centomila per- delle generazioni, nonostante il decadimento dei residui radioat- droni, presentandosi in casa
sone sono state danneggiate tivi. I risultati aumentano le preoccupazioni per le conseguenze altrui per chiedere cibo e coc-
dalle inondazioni. u Almeno dell’incidente sulle altre specie animali e sugli esseri umani. cole.

88 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Il pianeta visto dallo spazio 26.05.2012
La Terra
EArThoBSErVATory/NASA

u Esistono molte immagini del- dell’intero Artico usando quin- Un’immagine composita ro nord difonde abbastanza lu-
la Terra vista dallo spazio – spes- dici passaggi efettuati dal satel- del pianeta realizzata a ce solare sul Polo da consentire
so chiamata Blue Marble (biglia lite Suomi-Npp il 26 maggio partire dalle foto scattate la visione con l’illuminazione
azzurra) in riferimento a una no- 2012. Il satellite gira intorno alla dal radiometro Viirs del sa- naturale.
ta foto del 1972 – ma poche so- Terra da un polo all’altro a un’al- tellite Suomi-Npp. Il Viirs è un radiometro a
migliano a questa. Usando le titudine di 824 chilometri, per scansione che acquisisce i dati
immagini a colori naturali del cui ci vogliono numerosi pas- in 22 bande dello spettro elettro-
radiometro Viirs a bordo del saggi per raccogliere dati sui- magnetico, coprendo le regioni
nuovo satellite Suomi-Npp, uno cienti a mostrare un intero emi- del visibile, del quasi infrarosso
scienziato della Nasa ne ha crea- sfero senza interruzioni. e dell’infrarosso termico. È stato
ta una nuova che mostra l’Artico Kuring ha unito le foto cre- progettato per integrare le misu-
e le alte latitudini. andone una dalla visuale – artii- razioni di masse terrestri, ocea-
Norman Kuring, oceanologo ciale, perché il satellite non vede ni, ghiacci e atmosfera ricavate
del Goddard space light center l’intero disco tutto insieme – di negli ultimi vent’anni dal radio-
della Nasa, ha realizzato settanta gradi nord e sessanta metro Avhrr e dallo spettrora-
quest’immagine composita di est. È riuscito a mostrare l’Artico diometro Modis.– Michael Car-
Europa, Asia, Nord Africa e perché la primavera dell’emisfe- lowicz

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 89


Economia e lavoro
Un futuro di rivolte e conlitti
provocati dalla fame
Michael T. Klare, The Nation, Stati Uniti
Con la siccità è aumentato il
prezzo del cibo, facendo temere
nuovi scontri sociali. Uno
scenario destinato a peggiorare
se non si afronta la questione
del riscaldamento globale

a grande siccità del 2012 non è an-

L cora inita, ma sappiamo già che


le sue conseguenze saranno gra-
vi. In più della metà delle contee
SAUL LOEB (AFP/GETTY IMAGES)

statunitensi è stato dichiarato lo stato di ca-


lamità ed è ormai certo che quest’anno il
raccolto di mais, soia e altri generi alimen-
tari sarà molto inferiore alle previsioni. Per
questo il prezzo del cibo registrerà un’im-
pennata negli Stati Uniti e all’estero, con un Oakland City, Stati Uniti, 15 agosto 2012
conseguente peggioramento delle diicoltà
degli agricoltori e degli statunitensi più po- ne alimentare e un innalzamento dei prezzi to vertiginoso del prezzo del greggio, che ha
veri. Si aggraveranno anche le condizioni in tutto il pianeta. “Quello che sta succe- reso più costosa la produzione di cibo (in
dei poveri nei paesi che dipendono dalle dendo alle derrate degli Stati Uniti avrà agricoltura l’uso di petrolio è difuso nell’ir-
importazioni di cereali dagli Stati Uniti. Ma un’inluenza enorme nel mondo”, sostiene rigazione, nei trasporti e nella fabbricazio-
questo non è che l’inizio. La storia ci inse- Robert Thompson, un esperto di questioni ne di pesticidi). Allo stesso tempo una su-
gna che un aumento sostenuto dei prezzi alimentari del Chicago council on global pericie sempre più ampia di terreni agrico-
dei beni alimentari produce anche rivolte afairs. Mentre il mais e la soia scompaiono li è stata destinata alla coltivazione di specie
sociali e conlitti violenti. dai mercati internazionali, dice Thompson, vegetali da convertire in biocombustibili.
Negli Stati Uniti gli acquisti di generi ali- il prezzo di tutti i cereali, frumento compre- L’impennata successiva, quella registra-
mentari corrispondono al 13 per cento delle so, è destinato a salire, con conseguenze ta tra il 2010 e il 2011, è stata invece associa-
spese di una famiglia media: è una quota disastrose per chi era già in diicoltà. ta al cambiamento climatico. Nell’estate
relativamente ridotta e quindi è improbabi- del 2010 un’intensa ondata di siccità aveva
le che un rincaro sia particolarmente pesan- Decine di vittime colpito buona parte della Russia orientale,
te per le famiglie con redditi medi e alti. Gli Naturalmente è impossibile prevedere riducendo di un quinto il raccolto di fru-
efetti, invece, potrebbero essere disastrosi quello che succederà in futuro, ma a giudi- mento e spingendo Mosca a vietare le
per i poveri e i disoccupati. “Il bilancio fa- care dagli avvenimenti del passato recente esportazioni del cereale. La siccità aveva
miliare sarà intaccato in misura consisten- le cose potrebbero mettersi male. Tra il anche svuotato i granai cinesi, mentre le
te”, ha detto Ernie Gross, un economista 2007 e il 2008, quando il prezzo del riso, del alluvioni avevano distrutto una fetta consi-
della Creighton university di Omaha spe- mais e del frumento era aumentato del 100 stente dei raccolti australiani. Queste cata-
cializzato in problemi agricoli. Questa si- per cento o anche più, il forte rincaro degli stroi hanno fatto impennare di più del 50
tuazione potrebbe alimentare il malconten- alimenti, e soprattutto del pane, aveva in- per cento il prezzo del frumento e del 32 per
to già presente nelle zone depresse. nescato “rivolte del cibo” in più di una ven- cento quello di altri beni alimentari.
Ma probabilmente la grande siccità pro- tina di paesi come il Bangladesh, il Came- Anche nel 2010 il rincaro ha causato for-
durrà i suoi efetti più devastanti a livello run, l’Egitto, Haiti, l’Indonesia, il Senegal e ti tensioni sociali, che in questo caso si sono
internazionale. Dato che molti paesi dipen- lo Yemen. In altri paesi gli scontri tra i mani- concentrate nell’Africa del nord e in Medio
dono dalle importazioni di cereali dagli Sta- festanti e le truppe dell’esercito e della poli- Oriente. Le prime proteste sono scoppiate
ti Uniti e visto che la siccità e le alluvioni zia hanno provocato decine di vittime. per il costo dei beni alimentari di prima ne-
stanno danneggiando i raccolti anche in al- Il rincaro dei generi alimentari del 2007- cessità in Algeria e quindi in Tunisia, dove
tre zone, si prevede un calo della produzio- 2008 è stato per lo più attribuito all’aumen- l’evento scatenante era stata la decisione di

90 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Mohamed Bouazizi, un giovane venditore data di calore come quella texana era venti questa epoca futura. Così, durante la sele-
di frutta e verdura, di darsi fuoco per prote- volte più probabile che nel 1960. zione dei gladiatori, il sindaco della città più
stare contro le vessazioni delle autorità sta- È ancora troppo presto per applicare la importante del Distretto 12 descrive “i disa-
tali. L’indignazione per l’aumento dei prez- metodologia di questi scienziati per tentare stri, le siccità, gli uragani, gli incendi,
zi del cibo e del carburante e il risentimento dei capire il legame tra il riscaldamento glo- l’avanzare dei mari che inghiottirono buona
a lungo trattenuto contro la repressione im- bale e le ondate di calore del 2012. Ma si può parte della terraferma, la lotta brutale per le
posta dallo stato e la corruzione dei funzio- già dare per scontato che il grado di correla- poche risorse rimaste”.
nari pubblici sono sfociati in quella che è zione sarà elevato. E cosa possiamo aspet- Da questo punto di vista Collins è stata
passata alla storia con il nome di primavera tarci dal futuro, quando il surriscaldamento profetica. Anche se probabilmente non ve-
araba. L’aumento del prezzo di beni di pri- aumenterà? Quando si pensa al cambia- dremo mai questi giochi della fame, è in-
ma necessità come il pane aveva scatenato mento climatico (ammesso che qualcuno ci dubbio che il nostro futuro sarà pieno di
proteste anche in Egitto, Giordania e Su- pensi), s’immagina un aumento delle tem- guerre della fame di molti tipi. Potremmo
dan. Qui potrebbero essere stati determi- perature, siccità prolungate, tempeste spa- assistere a qualunque combinazione o va-
nanti anche altri fattori, come la rabbia nei ventose, incendi infernali e l’innalzamento riazione degli scontri cruenti che nel 2008
confronti di regimi autocratici. del livello del mare. Tra le altre cose, questi hanno fatto cadere il governo haitiano, del-
Per quanto riguarda la siccità attuale, gli fenomeni causeranno danni alle infrastrut- le battaglie tra manifestanti e forze dell’or-
esperti hanno già evidenziato il rischio di ture e una riduzione delle derrate alimenta- dine che hanno paralizzato Il Cairo agli al-
instabilità in Africa, dove il mais è una com- ri. Gli efetti isici del cambiamento climati- bori della primavera araba, dei conlitti et-
ponente cruciale della dieta, e di agitazioni co saranno indubbiamente catastroici, ma nici scoppiati intorno a dispute per le terre
in Cina, dove si prevede un aumento dei potrebbero rivelarsi ancora peggiori quelli coltivabili e le riserve idriche nel Darfur o
prezzi dei generi alimentari in un periodo di sociali, come le rivolte per il cibo, la malnu- della distribuzione iniqua dei terreni che
diicoltà sempre più gravi per il vasto baci- trizione difusa, il crollo degli stati, le mi- continua ad alimentare l’insurrezione dei
no di contadini poveri e lavoratori migranti. grazioni di massa e i conlitti. naxaliti di ispirazione maoista in India.
Il rincaro del cibo negli Stati Uniti e in Cina A questi conflitti bisogna aggiungere
potrebbe inoltre provocare una riduzione Giochi televisivi un’altra probabilità: che la persistenza della
dei consumi in altri settori, con un ulteriore Nel suo romanzo Hunger games (e nel ilm siccità e della carestia costringa milioni di
rallentamento dell’economia globale. tratto dal libro), Suzanne Collins ritrae un persone ad abbandonare la propria terra
Se si trattasse solo di un cattivo raccolto futuro distopico postapocalittico in cui le d’origine e a stabilirsi nelle squallide barac-
in un unico paese, senza dubbio il mondo risorse scarseggiano e i “distretti” ribelli di copoli e nelle periferie povere delle grandi
sarebbe in grado di incassare il colpo e di un’America del nord ormai impoverita de- città, attirandosi l’ostilità di chi già risiede
aspettare la ripresa negli anni successivi. vono selezionare due adolescenti all’anno in quelle zone. Uno di questi scontri si è ve-
Purtroppo, però, è evidente che la grande per farli partecipare a una violenta serie di rificato negli slum di Johannesburg nel
siccità del 2012 non è un evento isolato in un giochi televisivi che si conclude con la mor- 2008, quando gli immigrati miseri e afa-
paese di importanza cruciale, ma l’inevita- te di tutti i giovani concorrenti tranne uno. mati del Malawi e dello Zimbabwe sono
bile conseguenza del riscaldamento globa- Questi “giochi della fame” servono come stati aggrediti da sudafricani poveri. Biso-
le, che in futuro è destinato a intensiicarsi. indennizzo per i danni inlitti alla trionfante gna considerare che nei prossimi decenni
Insomma, non bisogna aspettarsi un’altra capitale di Panem durante l’insurrezione altri milioni di persone saranno costretti a
sequenza di estati torride, ma un peggiora- dei distretti ribelli. Senza accennare nello fuggire da catastroi come le siccità, le allu-
mento ulteriore, con ondate di calore più speciico al riscaldamento globale, Collins vioni e l’innalzamento del livello del mare.
intense e frequenti su tutto il pianeta per un precisa che il cambiamento climatico è sta- È chiaro che ora bisogna afrontare gli
periodo di tempo imprecisato. to uno dei fattori principali alla base della efetti immediati della siccità: l’inaridimen-
Fino a poco tempo fa quasi tutti gli scien- carestia che tormenta il Nordamerica in to dei campi, i raccolti semidistrutti e l’au-
ziati esitavano a ricondurre i singoli uragani mento del prezzo dei generi alimentari. Ma
o le siccità al riscaldamento globale. Oggi, Da sapere non bisogna dimenticare gli efetti sociopo-
invece, sempre più esperti sono convinti litici che si manifesteranno in futuro a livel-
che in certi casi si possa dimostrare una cor- Terreni agricoli statunitensi colpiti dalla siccità, lo globale. Questi episodi ci faranno capire
percentuale, 2012 Fonte: Financial Times
relazione diretta tra i due fattori. In un re- 25 luglio meglio di qualunque studio quello che ci
cente studio sui fenomeni atmosferici più 5 giugno possiamo aspettare nei prossimi anni da un
estremi del 2011 i climatologi della statuni- 89 88 mondo di giochi della fame, temperature in
tense National oceanic and atmospheric aumento, siccità, carestie e miliardi di per-
73
administration e del britannico National 66 sone afamate e disperate. u fp
weather service sostengono che il cambia-
mento climatico ha reso più frequenti le Michael T. Klare insegna peace and
intense ondate di calore, come quella che world security studies all’Hampshire colle-
34
ha colpito il Texas nel 2011. Pubblicato sul ge. Il suo ultimo libro pubblicato in Italia è
Bulletin of the American Meteorological 23 Potenze emergenti. Come l’energia ridise-
17 19
Society, l’articolo riferiva che a causa del gna gli equilibri politici mondiali (Edizioni
riscaldamento globale l’avvento di un’on- Mais Soia Pascoli Fieno Ambiente 2010).

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 91


Internazionale s.r.l. - Bilancio al 31/12/2011
Reg. Imp. 04003131002, Rea 811811, Sede in VIA PRENESTINA N. 685 - 00155 ROMA (RM) - Capitale sociale € 100.000,00 i.v.
Società soggetta a coordinamento e direzione di Editoriale Progetto e Servizi SpA

Pubblicazione bilancio al 31.12.2011 ai sensi dell’art. 9 della delibera 129/02/Cons dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Stato patrimoniale attivo 31/12/2011 31/12/2010 Conto economico 31/12/2011 31/12/2010

A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti A) Valore della produzione
(di cui già richiamati )
1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni 7.663.357 7.114.551
B) Immobilizzazioni 2) Variazione delle rimanenze di prodotti in (30.673) (8.728)
I. Immateriali 127.517 118.494 lavorazione, semilavorati e finiti
-(Ammortamenti) 77.568 46.014 3) Variazioni dei lavori in corso su ordinazione
-(Svalutazioni) 4) Incrementi di immobalizzazioni per lavori interni
49.949 72.480 5) Altri ricavi e proventi
- vari 8.689 6.420
II. Materiali 117.360 110.468
8.689 6.420
-(Ammortamenti) 76.604 62.382
-(Svalutazioni)
Totale valore della produzione 7.641.373 7.112.243
40.756 48.086
III. Finanziarie 20.694 20.694 B) Costi della produzione
-(Svalutazioni) 6) Per materie prime, sussid., di consumo e di merci 705.604 713.155
20.694 20.694 7) Per servizi 4.041.736 4.059.512
Totale Immobilizzazioni 111.399 141.260 8) Per godimento di beni di terzi 62.028 59.371
9) Per il personale
C) Attivo circolante a) Salari e stipendi 1.212.488 1.114.658
I. Rimanenze 206.283 224.389 b) Oneri sociali 311.159 285.321
II. Crediti c) Trattamento di fine rapporto 92.515 82.984
- entro 12 mesi 2.368.864 1.729.101 d) Trattamento di quiescienza e simili
- oltre 12 mesi e) Altri costi 10.981 5.095
2.368.864 1.729.101 1.627.143 1.488.058
III. Attività finanziare che non costituiscono 332.220 299.561 10) Ammortamenti e svalutazioni
Immobilizzazioni a) Ammortamento delle immobil. immat. 31.554 10.802
IV. Disponibilità liquide 515.767 226.428 b) Ammortamento delle immobil. mat. 14.223 13.894
c) Altre svalutazioni delle immobilizzazioni
Totale attivo circolante 3.423.134 2.479.479 d) Sval. dei crediti compresi nell'attivo 11.400 8.215
circolante e delle disponibilità liquide
D) Ratei e risconti 62.161 49.588 57.177 32.911
11) Var. delle rimanenze di materie prime, sussidiarie (12.567) (113.153)
Totale attivo 3.596.694 2.670.327
di consumo e di merci
12) Accantanomaneto per rischi
13) Altri accantonamenti
Stato patrimoniale passivo 31/12/2011 31/12/2010
14) Oneri diversi di gestione 152.729 119.494

A) Patrimonio netto
Totale costi della produzione 6.633.850 6.359.348

I. Capitale 100.000 100.000


Differenza tra valore e costi di produzione (A-B) 1.007.523 752.895
II. Riserva da sovrapprezzo delle azioni
III. Riserva di rivalutazione
C) Proventi e oneri finanziari
IV. Riserva legale 20.000 20.000
15) Proventi da partecipazioni
V. Riserve statutarie 16) Altri proventi finanziari
VI. Riserve per azioni proprie in portafoglio a) da crediti iscritti nelle immobilizzazioni
VII. Altre riserve 100.000 99.999 b) da titoli iscritti nelle immobilizzazioni
VIII. Utili (perdite) portati a nuovo 1.171.470 844.381 c) da titoli iscritti nell'attivo circolante
IX. Utile d'esercizio 705.853 467.089 d) proventi diversi dai precedenti
IX. Perdita d'eserczio - da imprese controllate
- da imprese collegate
Totale patrimonio netto 2.097.323 1.531.469 - da controllanti
- altri 37.028 20.289
B) Fondi per rischi e oneri 37.028 20.289

C) Trattamento fine rapporto di lavoro subordinato 275.631 194.928 17) Interessi e altri oneri finanziari
- da imprese controllate
D) Debiti - da imprese collegate
- entro 12 mesi 1.221.423 942.630 - da controllanti
- oltre 12 mesi - altri 4.040 8.771
1.221.423 942.630 4.040 8.771
17-bis) Utili e perdite su cambi (835) (2.232)
E) Ratei e risconti 2.317 1.300
Totale proventi e oneri finanziari 32.153 9.286
Totale passivo 3.596.694 2.670.327
D) Rettifiche di valore di attività finanziarie
18) Rivalutazioni 562 1.023
19) Svalutazioni 7.903 1.412
Conti d'ordine 31/12/2011 31/12/2010
Conti d'ordine -
Totale rettifiche di valore di attività finanziarie (7.341) (389)
Totale conti d'ordine -

E) Proventi e oneri straordinari


Dettagli voci attività editoriale Anno 2011 20) Proventi
01 Vendita di copie 6.449.104 - plusvalenze da alienazioni
02 Pubblicità 808.860 - varie 120.778 49.854
- differenza da arrotondamento all'unità di Euro
03 - Diretta 130.000 120.778 49.854
04 - Tramite concessionaria 678.860
21) Oneri
05 Ricavi da editoria on line 160.706 - minusvalenze da alienazioni
06 - Abbonamenti 160.706 - imposte esercizi precedenti
07 - Pubblicità - varie 6.638 18.566
08 Ricavi da vendita di informazioni 3.617 - differenza da arrotondamento all'unità di Euro
6.638 18.566
09 Ricavi da altra attività editoriale 209.750
Totale delle partite straordinarie 114.140 31.288
10 Totale voci 01+02+05+08+09 7.632.037

Risultato prima delle imposte 1.146.475 793.080


22) Imposte sul reddito dell'esercizio, correnti
differite e anticipate
Il Presidente del Consiglio di amministrazione a) Imposte correnti 440.594 325.906
BRUNETTO TINI b) Imposte differite
c) Imposte anticipate 28 85
440.622 325.991

23) Utile (Perdita) dell'esercizio 705.853 467.089


Economia e lavoro
CINA
Eurozona
Acquisti online
Un autunno pieno di rischi

FraNCk rObIChON (Epa/COrbIS)


in ascesa
I negozi cinesi stanno raforzan-
do la loro presenza su internet Público, Portogallo
per adeguarsi alle nuove abitu-
dini dei consumatori, che usano Quest’estate i mercati sono rimasti
sempre di più la rete per i loro calmi. Soprattutto grazie a Mario
acquisti. Nel 2011, scrive Cai- Draghi, che alla ine di luglio ha GIAPPONE
xin, il commercio elettronico ha dichiarato che la banca centrale
prodotto un giro d’afari di 800 europea (bce) è pronta a “fare tutto
La protesta
miliardi di yuan (cento miliardi il necessario” per salvare l’euro. dei grembiuli
di euro), il 56 per cento in più ri-
Eppure, scrive Público, molti
spetto all’anno precedente. “Or- Il 10 agosto il parlamento giap-
mai in Cina gli acquisti online prevedono un “settembre nero”. La
ponese ha approvato il raddop-
rappresentano il 4 per cento dei Finlandia ha elaborato un piano pio dell’iva dal 5 al 10 per cento
consumi di beni essenziali. Tutti per afrontare l’implosione della moneta unica. In in tre anni. In questo modo,
i giganti del settore vendono di- Germania la stampa auspica un ritorno della “cancelliera spiega Bloomberg Business-
rettamente in rete, mentre il ne- di ferro” contro la Grecia che chiede più tempo, contro la week, il governo di Yoshihiko
gozio online Yihaodian ha sigla- bce che vuole iniettare altri soldi nei paesi Noda spera di aumentare le en-
to un accordo con Walmart”. trate dello stato e contenere
“inadempienti”, contro la Francia che vuole garantire il
l’enorme debito pubblico, arri-
benessere dei suoi pensionati a spese dei contribuenti
vato al 230 per cento del pil na-
IN BREVE tedeschi. Intanto al sud si cerca di capire in dove si può zionale. La nuova iva, però, ha
Egitto Il governo egiziano ha spingere l’austerità. È impossibile sapere quando in provocato forti proteste. Nelle
avviato dei colloqui con il Fondo Europa sarà ormai troppo tardi per evitare la ultime settimane a Tokyo c’è
monetario internazionale per disgregazione. O quale evento segnerà il punto di svolta stata la cosiddetta “protesta dei
ottenere un prestito di 4,8 mi- grembiuli” (nella foto), animata
deinitivo nella crisi. potrebbe essere un verdetto della
liardi di dollari. Il inanziamento da centinaia di casalinghe scese
è necessario per coprire il crollo
corte costituzionale tedesca contrario al nuovo fondo
in piazza armate di padelle e
delle entrate pubbliche provoca- salvastati, l’European stability mechanism (Esm). O
mestoli per ricordare che la nuo-
to dalla crisi del turismo e dal l’esito delle elezioni nei paesi bassi. O qualcosa di va iva ridurrà drasticamente la
calo degli investimenti stranieri. completamente diverso. Impossibile saperlo. u capacità di spesa delle loro fa-
miglie. “Secondo il Dai-ichi life
research institute, il raddoppio
Il numero Tito Boeri dell’iva costerà a una famiglia
media giapponese 1.200 euro in
4,2 per cento più all’anno”. L’efetto sarebbe
catastroico per un’economia
già messa a dura prova dal calo
delle esportazioni, che a luglio
all’inizio del 2009 i lavora- versati. Infatti i pagamenti tre, non ci sono accordi bi- sono scese dell’8,1 per cento.
tori extracomunitari iscrit- erogati dallo stato per i la- laterali per trasferire i con-
ti all’Inps avevano versato voratori extracomunitari tributi (ammesso che ci sia
IN BREVE
contributi pari al 4,2 per sono nettamente inferiori un ente previdenziale a cui
Belize Il governo del belize ri-
cento dei contributi com- rispetto ai contributi versa- trasferirli). Molti immigrati
schia il fallimento dopo che non
plessivi versati all’istituto ti. Questo succede perché non conoscono i loro diritti
è riuscito a rimborsare titoli di
in tutta Italia. Si tratta di in molti casi i lavoratori ex- e quindi non presentano
stato per 23 milioni di dollari
oltre sei miliardi di euro, tracomunitari arrivano nel domanda anche se idonei
scaduti il 20 agosto. Il paese ha
che pesano in modo decisi- nostro paese, lavorano e a richiedere servizi previ- ottenuto una proroga di trenta
vo sulle casse della previ- versano i contributi per poi denziali. giorni, ma probabilmente non
denza nazionale. tornare al loro paese d’ori- Con i tempi che corro- riuscirà a rimborsare. Ora molti
a diferenza dei contri- gine senza aver maturato no questi sei miliardi di eu- creditori del belize, che ha un
buti degli italiani, inoltre, la condizione necessaria (il ro sono una risorsa molto debito pubblico pari alla metà
molti di questi versamenti periodo contributivo mini- preziosa. Se aumentassero del pil, temono che il governo
non sono destinati a gene- mo) per richiedere l’assi- ancora, ci permetterebbe- imponga la ristrutturazione del
rare spese future, cioè pre- stenza previdenziale. ro di ridurre le tasse sul la- debito, allungando le scadenze
stazioni a fronte dei soldi Con molti paesi, inol- voro. u e riducendo i tassi d’interesse.

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 93


Annunci

94 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Annunci

Vuoi pubblicare un
annuncio su queste
pagine?

Per informazioni
e costi contatta:
Anita Joshi
annunci@internazionale.it
06 4417 301

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 95


Strisce
Makkox, Italia
Canemucca

SIAMO DAVVERO ANCORA GUARDA, È UN ADESSO ALMENO SI


CHIARO SIMBOLISMO ...E...
AL MUSEO? A ME QUESTA CAPISCE CHI È CHE
Sascha Hommer, Germania

ONIRICO: FALLI... ...VAGINE... EHM... UN...


SEMBRA UNA SERRA. STA SOGNANDO.

A ME SEMBRA
UN SOGNO.
Al museo
Zerocalcare, Italia
Neet Kidz

(Mmm...buoonoo)
Satomi Yai, Giappone
Airu

96 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


L’oroscopo

Rob Brezsny
COMPITI PER TUTTI
Qual è la domanda più importante
a cui ti piacerebbe trovare una
risposta nei prossimi cinque anni?

VERGINE BILANCIA zo vantaggio”, ha scritto Aaron


Un pittore che conosco è stato invitato a esporre uno dei Se leggi i miei oroscopi, sai Sankin sull’Huington Post. “Da
suoi quadri in una galleria di New York, ma a una condi- che non sono un cinico de- una parte ci sono l’acidiicazione
cadente convinto che per avere degli oceani, i deserti che ingoia-
zione: doveva essere un’opera creata sul posto, nella
successo bisogna per forza sofri- no distese di terre coltivabili e
galleria, il giorno in cui sarebbe stata inaugurata la mostra. Io non re. Anzi, penso che quando si è sa- l’estinzione in massa di specie in-
sopporterei una pressione del genere. Ho bisogno di fare le cose ni e felici si possano vivere mo- capaci di sopportare gli efetti del-
con calma, che si tratti di comporre musica o di scrivere. Devo cu- menti di grande crescita. Le espe- le temperature in rapido aumento.
rare ogni minimo dettaglio, rivedere, limare e aggiungere. E tu, rienze piacevoli possono diventare Ma dall’altra potremo girare in
Vergine? Riusciresti a improvvisare qualcosa di nuovo che sveli al stupende occasioni per imparare. calzoncini tutto l’anno”. Ovvia-
mondo chi sei veramente? Credo che presto lo scopriremo. La gioia e la libertà possono attiva- mente l’afermazione di Sankin è
re potenzialità che altrimenti re- ironica. Usiamola come punto di
sterebbero sopite. Detto questo, partenza per pensare a qualche
ARIETE prima fonte di sentimenti primor- voglio darti un suggerimento che compromesso che potresti appli-
Sai che cos’è un incendio diali che ti capita. E io ci aggiunge- potrebbe sembrare in contrasto care alla tua vita. Sacriicheresti
controllato? È quello provo- rei anche una bella bevuta dalla sa- con il mio solito modo di vedere le una piccola comodità per un nuo-
cato dai vigili del fuoco per brucia- cra coppa che non si svuota mai. cose, ma non lo è. Nelle prossime vo privilegio? Rinunceresti a un
re gli sterpi accumulati troppo vici- due settimane esplora la necessa- modesto piacere per uno più gran-
no alle aree boscose. Così è meno CANCRO ria forza della decadenza. Sfrutta de? Metteresti da parte un risenti-
probabile che scoppino accidental- Nel sedicesimo secolo, ai gli archetipi del collasso e della mento meschino se questo ti fa-
mente incendi di grandi dimensio- tempi del sacro romano im- dissoluzione e metti ine alle cose cesse attirare un’epifania puriica-
ni. Prendila come metafora della pero, Carlo V regnava su un terri- che hanno fatto il loro tempo. È un trice?
tua vita, Ariete. Come? Prima di torio che comprendeva dodici de- passaggio essenziale per il tuo rin-
tutto individuando un serio pro- gli attuali paesi europei. Secondo giovanimento e la tua rinascita. ACQUARIO
blema che rischia di proilarsi alcuni storici, una volta disse: Prevedo che nelle prossi-
all’orizzonte. E poi, nell’arco delle “Parlo spagnolo con Dio, italiano SCORPIONE me settimane i tuoi viaggi
prossime settimane, liberandoti con le donne, francese con gli uo- Ignorerò le deinizioni più non saranno come una tranquilla
delle piccole noie che potrebbero mini e tedesco con il mio cavallo”. moderne della parola “lie- passeggiata in una lussuosa li-
alimentarlo. Assicurati che non ac- È un comportamento che ti consi- vito” e mi atterrò a quella origina- mousine. La tua strada non proce-
cada mai. glio di adottare nelle prossime set- le: agente usato per favorire la fer- derà dritta lungo paesaggi mozza-
timane, Cancerino. Adatta il tuo mentazione delle bevande alcoli- iato e ampi panorami. No, caro
TORO linguaggio alle persone e alle altre che e per far crescere il pane. Me- Acquario, i tuoi tragitti saranno
La scrittrice junghiana Cla- creature con cui parli. Tieni conto taforicamente parlando, Scorpio- più complicati, contorti e labirinti-
rissa Pinkola Estés ci consi- del loro livello di consapevolezza, ne, dovresti essere così per la tua ci. Dovrai superare passaggi stret-
glia di prenderci cura dei nostri rispetta i loro limiti e fai appello al banda o la tua tribù. Prova a tirare ti e deviazioni piene di erbacce
aspetti più indomiti. “La natura loro speciico tipo di intelligenza. su il morale del gruppo. Provoca che non ti sembreranno neanche
selvaggia deve essere tenuta sem- Naturalmente, questa è sempre pensieri più profondi e sentimenti sentieri, meno che mai autostra-
pre sotto controllo”, scrive. Un una buona strategia, ma per te è più forti. Stimola nuove tendenze de. E il tuo mezzo di trasporto me-
modo per farlo è tenere ben chiare particolarmente importante se- e rapporti efervescenti. Cerca di taforico potrebbe somigliare a un
e ordinate le nostre idee più origi- guirla ora. La tua lessibilità sarà ri- essere come il lievito! vecchio pick-up Chevrolet del
nali e indisciplinate. Ma è impor- compensata in modi che neanche 1967 o a un carrello elevatore
tante anche rispettarle e capire che immagini. SAGITTARIO adorno di iori. Ma, secondo me,
sono fondamentali per il nostro Il motto uiciale del Sus- sarà divertente. Le tue mappe po-
benessere spirituale e psicologico. LEONE sex, in Inghilterra, è “Non trebbero servirti solo in parte.
Cosa stai facendo per questo, To- Ti piacerebbe migliorare il prendiamo ordini da nessuno”.
ro? Che rapporto hai con i tratti in- tuo rapporto con il denaro? Non male come motto, vero? È un PESCI
domiti della tua natura? Secondo Hai qualche idea su come farlo? Le segno di forza annunciare al mon- Nel medioevo, per sposarsi
la mia lettura dei presagi, è il mo- prossime settimane saranno il mo- do che non abbiamo intenzione di non c’era bisogno di un pre-
mento giusto per onorarli e colti- mento giusto per cercarle e met- permettere a nessuno di essere te, né di andare in chiesa o di pro-
varli. terle in pratica. Per cominciare, prepotente con noi. Ma vorrei che nunciare voti solenni. Non servi-
permettimi di darti un suggeri- tu trovassi un grido di battaglia an- vano neanche i testimoni. Bastava
ILLUSTRAZIONI DI FRANCESCA GHERMANDI

GEMELLI mento: tieni al minimo il tuo pen- cora più energico, Sagittario, che che due persone si dicessero “Io ti
internazionale.it/oroscopo

A mio parere di astrologo, siero magico, ma non sofocarlo metta in evidenza quello che sei sposo”. Quelle tre parole avevano
non sei ancora abbastanza del tutto. Un pizzico di bizzarra pronto a fare. Il momento astrolo- un grande potere! Nei prossimi
zuppo. Ti consiglio di prendere su- fantasia aumenterà le probabilità gico è ideale per esprimere il tuo giorni, Pesci, ispirati a questa tra-
bito provvedimenti per rimediare. di realizzare i tuoi obiettivi. Ti do scopo nella vita con una formula dizione perduta. Il tuo compito sa-
Non dovresti assolutamente resta- un’altra dritta: immagina i regali che ti darà forza ogni volta che la rà formulare tre potenti dichiara-
re all’asciutto, hai bisogno di as- che potresti fare se avessi un po’ di pronuncerai. zioni che, anche se non saranno
sorbire tutti i beneici dell’essere soldi in più. Stimolando la tua legalmente vincolanti, esprime-
gocciolante e scivoloso. Se sofri istintiva generosità darai all’uni- CAPRICORNO ranno la tua sincera intenzione di
anche solo un po’ di disidratazione verso un motivo in più per essere “Per molti il riscaldamento rimanere fedele alle tue promesse
emotiva, dovresti immergerti nella generoso con te. globale rappresenta un mez- nei prossimi anni.

Internazionale 963 | 24 agosto 2012 97


L’ultima
maC, daIly maIl, gran bretagna

dall’osteopata, dopo le olimpiadi.

delIgne, le pèlerIn, franCIa


putin e le pussy riot.
mIx & remIx, l’hebdo, svIzzera

fuori dall’euro: cosa ne pensano i greci? “tu preferisci non


pagare le tasse in dracme o in euro?”.
Cuellar, ColombIa

stevens

Il lavoro estivo dello psicoanalista.


give peace a chance. “ti posso aiutare, ma solo se ammetti di avere un problema”.

Le regole Presentazioni
1 niente baci né abbracci al primo incontro. 2 Individua il sottile conine tra una stretta di mano
decisa e lo stritolamento delle falangette. 3 Il biglietto da visita dallo solo a potenziali datori di lavoro
e ai giapponesi. 4 memorizza subito il nome della persona che hai di fronte, o passerai la serata a
evitare di chiamarla per nome. 5 no, non vi siete già visti da qualche parte. regole@internazionale.it

98 Internazionale 963 | 24 agosto 2012


Internazionale in pdf:
come funziona?
Ti registri su pdf.internazionale.it, paghi
con carta di credito oppure con il telefonino
e scarichi il numero sul tuo computer.
Sei abbonato a Internazionale su carta?
Internazionale in pdf è compreso nel
tuo abbonamento. Segui le istruzioni su
internazionale.it/abbonati
Non sei abbonato?
Compra il numero che ti interessa.
Il nuovo numero esce il giovedì e costa
3,00 euro. L’abbonamento in pdf per un
anno (50 numeri) costa 60,00 euro.

Ci sono sette modi per leggere Internazionale: su carta, iPad,


iPhone, Android, web reader, pdf e mp3. Scopri come averli tutti con
un unico abbonamento: internazionale.it/abbonati

7x1
7 al prezzo di 1