Sei sulla pagina 1di 2

Trentino-Alto Adige

I due nomi si riferiscono alle due componenti del territorio. Trentino


indica fin dai tempi più antichi il territorio di Trento, l’antica colonia
romana di Tridentum. La denominazione Alto Adige, dall’alto corso
del fiume, è invece più recente. Essa risale alla fine della Prima
guerra mondiale, quando fu annessa all’Italia la parte meridionale
del Tirolo, che fino a quel momento era una regione dell’impero au-
stro-ungarico. Südtirol è infatti il nome tedesco dell’Alto Adige.

Dove si trova? SCALA 1 : 1 800 000


0 50
Il Trentino-Alto Adige è una regione km
A U S T R I A
dell’Italia nord-orientale. Confina a Vetta d'Italia
2911
nord con l’Austria, a est con il Vene- Passo del Brennero E
IN
] [ 1375 U R ina
to, a sud con il Veneto e la Lombar- Pan di Zucchero I A Aur
3507 ALP .
3510 V
dia e a ovest con la Lombardia e la NIE

AL
Passo del Rombo EO Gran Pilastro 3435
Passo

][
BR Is

PI
2497 Collalto
Svizzera. di Resia I

ar
][
LP Vipiteno

PU
co
1508 3736 Palla Bianca A Brunico V . P

ST
us

o
SVIZZERA te

ER
I s a rc
ALPI VENOSTE ri a ES

V. Sa
Che superficie I Passo di Monte

V. B
Merano
Malles Venosta Bressanone 2998 Croce di Comelico
e popolazione ha? Val Ve n o sta

ad i a
rentina
1636

][
l
Tre Cime

Va
2
Con i suoi 13 619 km , il Trentino- Passo o V. G di Lavaredo
d. Stelvio U ltim a rd e
Gruppo di Sella
n
d ’ a
Bolzano Passo Pordoi
Alto Adige si colloca all’undicesimo
][

Ad
2757 3899 Val 3151

Nocea l d i N o n

][
ig
Ortles 2239 3343

e
posto tra le regioni d’Italia come 3764
Marmolada I
Cevedale IT
superficie. Con 994 700 abitanti, si ol
e OM FRIULI -

me
ige
L
l d i S Cles D OPasso di Rolle
V a Madonna

em
colloca al sedicesimo posto come Cavalese
1833 Fi 1970 Pale di

][
d
V i
Passo d. di Campiglio d
][

’A
Val
popolazione. Tonale 3556 io San Martino San
2996
Martino
VENEZIA
d
s 2847 di Castrozza
Presanella GRUPPO vi
Val
Nel 1948 il Trentino-Alto Adige è DI BRENTA
T.
A Cima d'Asta

][
1615 Passo del Belluno
stato dichiarato regione autonoma
ar
i e TRENTO Levico Brenta
Terme
Brocon GIULIA
a statuto speciale. Tra le altre pecu- Su
gana
ic

Va l Pordenone
iud

a
Sarc

liarità, vi è riconosciuto il bilingui-


rina

Riva del
l G

Garda Rovereto
smo italiano-tedesco.
a
Va

e Lag

2235
Lago
V E N E T O
e

Monte
dig

Lago d'Idro
d'Iseo A Monte
all

Baldo
2218 V Pasubio Treviso
LOMBARDIA
rda
Ga
Lago di

Brescia Vicenza

Verona
VENEZIA
4% della superficie 2% della popolazione Padova
italiana italiana

Quali sono le città


capoluogo di provincia?
I capoluoghi di provin-
BZ cia sono solo 2: Trento
(anche capoluogo di
TN
regione) e Bolzano.
Dal 1971 anche le due Che cosa caratterizza
province sono state dichiarate il suo territorio?
autonome. La regione è interamente
montuosa, «tagliata» sol- montagna (100%)
tanto da alcune profonde
Città abitanti valli.
Trento (TN) 111 700
Bolzano (BZ) 99 700

Copyright © 2008 Zanichelli Editore SpA, Bologna [7047] Trentino-Alto Adige 1


Questo file è una estensione online del corso Dinucci, Dinucci GEOGRAFICAMENTE essenziale © Zanichelli 2010
REGIONI D’ITALIA
M. Pedone/Image Bank
Publiaerfoto
1 IL PASSO DEL BRENNERO, AL CONFINE CON L’AUSTRIA 2 UNA VEDUTA DELLA VALLE DELL’ADIGE PRESSO TRENTO

RILIEVI VALLI
A ovest, al confine con la Lombardia e la Svizzera, si Le catene alpine che occupano la regione
elevano le Alpi Retiche con gli imponenti massicci sono incise da numerose e lunghe valli. Le
dell’Adamello (3554 m, la cui cima si trova in Lom- 1 più importanti sono la Valle dell’Adige [ 2 ],
bardia) e dell’Ortles-Cevedale (3899 m), ricchi di 4 che scende da nord-ovest e attraversa tutta
ghiacciai, e con il gruppo della Presanella (3556 m). 3 la regione da nord a sud, e la Val d’Isarco,
A nord, le Alpi Atesine, formate da numerose catene, che confluisce nella precedente venendo
separano la regione dall’Austria [ 1 ]; le loro cime 2 da nord-est. Altre strisce vallive sono la Val
maggiori – la Palla Bianca, il Gran Pilastro, il Collalto di Sole, la Val di Non, la Val Gardena, la Val-
– superano i 3500 metri. Dall’altopiano di Bolzano sugana e numerose altre. Queste valli sono
fino al confine orientale si estendono le Dolomiti, le state scavate da antichi ghiacciai; sono
cui cime più importanti sono la Marmolada (3342 m) perciò molto larghe e quindi intensamente
e il Gruppo di Sella (3151 m). coltivate.

M. Mazzola/Marka
4 LA VAL GARDENA, CENTRO TURISTICO DELLE DOLOMITI
M. Jodice

3 IL FIUME ADIGE IN UN MOMENTO DI PIENA ECONOMIA


L’agricoltura è specializzata: nella provincia di Trento si basa
FIUMI E LAGHI su frutteti (soprattutto meli) e vigneti; in quella di Bolzano,
Il fiume principale è l’Adige [ 3 ], secondo in Italia per lunghez- sull’allevamento di bovini e suini. È importante anche la
za (410 km). Nasce nelle Alpi Atesine presso Resia. Percorre la produzione di legname. Nell’industria si distingue quella
Val Venosta, la Valle dell’Adige e la Val Lagarina, poi attraversa energetica: la regione produce un quinto dell’energia idroe-
la pianura veneta e sfocia nell’Adriatico. Suo maggiore affluen- lettrica italiana. Sviluppati anche i settori dell’alluminio e
te è l’Isarco. Altri fiumi sono il Brenta, che però scorre solo per dell’acciaio, chimico, meccanico, tessile e agro-alimentare.
un terzo nella regione, e il Sarca che si getta nel Lago di Garda. Ma il settore trainante dell’economia regionale è il turismo,
La regione è ricca di laghi, circa 500, ma di dimensioni molto grazie alla grande capacità ricettiva (alberghi, campeggi,
piccole. Fra questi, il Caldonazzo, il Molveno, il Levico. agriturismi, case in affitto) sia in estate sia in inverno [ 4 ].

Copyright © 2008 Zanichelli Editore SpA, Bologna [7047] Trentino-Alto Adige 2


Questo file è una estensione online del corso Dinucci, Dinucci GEOGRAFICAMENTE essenziale © Zanichelli 2010