Sei sulla pagina 1di 8

Collegamenti

Tipi di collegamenti

1 - Collegamento a parziale ripristino di resistenza

In grado di trasmettere le caratteristiche di sollecitazione di progetto

2 - Collegamento a completo ripristino di resistenza

In grado di trasmettere le caratteristiche di sollecitazione ultime del meno resistente tra gli elementi collegati

Tipi di collegamenti

1 - Collegamento bullonati

2 - Collegamenti saldati

Collegamenti saldati

1 - A completa penetrazione

2 - Con cordoni d’angolo

 

Resistenza dei cordoni di saldatura

 

Resistenza dei cordoni di saldatura

R
R
L t R
L
t
R
a
a

Sezione di

gola

R

Forza agente sul cordone d’angolo

R

Forza agente sul cordone d’angolo

 

t

Tensione agente sulla sezione di gola

(ha lo stessa direzione di R e modulo pari a t = R / a L)

Resistenza dei cordoni di saldatura L Sezione di gola τ ⊥ τ // σ ⊥
Resistenza dei cordoni di saldatura
L
Sezione di
gola
τ
τ //
σ
R
a

R Forza agente sul cordone d’angolo

t Tensione agente sulla sezione di gola

(ha lo stessa direzione di R e modulo pari a t = R / a L)

σ τ

//

τ

Componenti di t

Resistenza dei cordoni di saldatura

σ σ ⊥ f ⊥ uw 0.58 f uw τ ⊥ τ //
σ
σ
⊥ f
uw
0.58 f
uw
τ
τ //

L’Eurocodice 3 propone due domini di rottura:

1 – dominio sferico;

2 – ellissoide di rotazione.

Resistenza dei cordoni di saldatura

Se si usa il dominio sferico:

f / 3 f u = v w d , βγ M 2
f
/
3
f
u
=
v
w d
,
βγ
M
2

f

v

w d

,

Massima tensione sopportabile da cordone di

saldatura

β Tiene conto della differenza tra il cordone di saldatura ed il materiale base

β = 0.80

β = 0.85

β = 0.90

Per S235

Per S275

Per S355

Resistenza dei cordoni di saldatura

σ σ ⊥ ⊥ τ ⊥ τ //
σ
σ
τ
τ //

Il dominio di rottura di un cordone di saldatura è stato determinato sperimentalmente e prende il nome di

peroide.

Resistenza dei cordoni di saldatura

Se si usa il dominio sferico:

 

f

v w

=

f f / 3 u w u = 3 β
f
f
/
3
u w
u
=
3
β

f

v w

Massima tensione sopportabile da cordone di saldatura

β

Tiene conto della differenza tra il cordone di saldatura ed il materiale base

β

= 0.80

Per S235

 

β

= 0.85

Per S275

β

= 0.90

Per S355

 

Esempio

Dati:

N Ed

150 kN

N Ed N Ed 1 - Determinazione di f v w , d

N Ed

N Ed

1 - Determinazione di f v w,d

4 Cordoni

(per lato)

Lamiera

a = 3 mm L eff = 80 mm

S235

f

v w d

,

=

f / 3 360 / 3 u =
f
/
3
360 /
3
u
=

βγ

0.80 x 1.25

= 207.8 MPa

 

2

M

Esempio Dati: 150 kN N Ed 4 Cordoni (per lato) a = 3 mm L
Esempio
Dati:
150 kN
N Ed
4 Cordoni
(per lato)
a = 3 mm
L eff = 80 mm
N Ed
N Ed
Lamiera
S235
2 - Verifica
N
150
Ed
= =
= 37.5 kN
F v Ed
,
n
4
c
3
x
80
x
207.8
< a Lf
=
= 49.9 kN
F v
, Ed
v w,d
3
10
= 207.8 MPa
f v w d
,
Il collegamento è verificato

Collegamenti bullonati

Collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio Meccanismi di rottura N Ed N Ed
Collegamenti bullonati
con bulloni sollecitati a taglio
Meccanismi di rottura
N Ed
N Ed

Verifica di cordoni di saldatura (se si usa l’ellissoide di rotazione)

f 2 2 2 u σ + 3 ( τ +τ ) ≤ ⊥ ⊥
f
2
2
2
u
σ +
3 (
τ +τ
)
//
βγ
M
2

N.B. Questo metodo è molto più complesso perché richiede la valutazione delle diverse componenti di tensione sulla sezione di gola.

Collegamenti bullonati

1 - Con bulloni sollecitati a taglio N Ed
1 - Con bulloni sollecitati a taglio
N Ed
bullonati 1 - Con bulloni sollecitati a taglio N Ed N Ed 2 - Con bulloni

N Ed

2 - Con bulloni sollecitati a trazione

N Ed N Ed 3 - Con bulloni sollecitati a trazione e taglio N Ed
N Ed
N Ed
3 - Con bulloni sollecitati a trazione e taglio
N Ed
N Ed
V Ed
V Ed
Collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio Meccanismi di rottura N Ed N Ed
Collegamenti bullonati
con bulloni sollecitati a taglio
Meccanismi di rottura
N Ed
N Ed

Collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio

Meccanismi di rottura

1 - Rottura dei bulloni a taglio N Ed N Ed N Ed N Ed
1 - Rottura dei bulloni a taglio
N Ed
N Ed
N Ed
N Ed

Collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio

Meccanismi di rottura

1 - Rottura dei bulloni a taglio N Ed
1 - Rottura dei bulloni a taglio
N Ed
2 - Rifollamento delle lamiere N Ed
2 - Rifollamento delle lamiere
N Ed
a taglio Meccanismi di rottura 1 - Rottura dei bulloni a taglio N Ed 2 -

N Ed

a taglio Meccanismi di rottura 1 - Rottura dei bulloni a taglio N Ed 2 -

N Ed

Resistenza di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio

1 - Rottura dei bulloni a taglio N Ed N Ed Il bullone si rompe
1 - Rottura dei bulloni a taglio
N Ed
N Ed
Il bullone si rompe quando la tensione tangenziale sul
bullone è pari a
/
3
f ub
A
(0.6
f
)
ub
=
F v Rd
,
γ
M
2

A Area nominale del bullone

Collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio

Meccanismi di rottura

1 - Rottura dei bulloni a taglio N Ed N Ed
1 - Rottura dei bulloni a taglio
N Ed
N Ed
con bulloni sollecitati a taglio Meccanismi di rottura 1 - Rottura dei bulloni a taglio N

N Ed

con bulloni sollecitati a taglio Meccanismi di rottura 1 - Rottura dei bulloni a taglio N

N Ed

 

Resistenza di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio

1

- Rottura dei bulloni a taglio

- Rottura dei bulloni a taglio
sollecitati a taglio 1 - Rottura dei bulloni a taglio N Ed N Ed Il bullone
sollecitati a taglio 1 - Rottura dei bulloni a taglio N Ed N Ed Il bullone

N

Ed

N

Ed

Il bullone si rompe quando la tensione tangenziale sul

bullone è pari a

f

ub

F

V

,max

= A

(

f

ub

/

3)
3)

/

3
3

A

Area nominale del bullone

 

Resistenza di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio

1

- Rottura dei bulloni a taglio

- Rottura dei bulloni a taglio
sollecitati a taglio 1 - Rottura dei bulloni a taglio N Ed N Ed Se il
sollecitati a taglio 1 - Rottura dei bulloni a taglio N Ed N Ed Se il

N

Ed

N

Ed

Se il piano di taglio attraversa la parte filettata del bullone:

F

A

(0.6

f

= ub

res

)

(per bulloni di classe 4.6, 5.6 ed 8.8)

v

,

Rd

F

v

,

γ

(0.5

2

M

f

= ub

res

A

)

 

(per bulloni di classe 6.8 e 10.9)

Rd

γ

2

M

   

A

res

Area resistente del bullone

Resistenza di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio

2 - Rifollamento delle lamiere N Ed N Ed Si ottiene quando la tensione esercitata
2 - Rifollamento delle lamiere
N Ed
N Ed
Si ottiene quando la tensione esercitata dal bullone sulla
lamiera raggiunge il valore convenzionale k α f u :
F
= k α d t
f
b ,max
p
u
d
Diametro del bullone
t
Spessore della lamiera
p

Resistenza di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio

2 - Rifollamento delle lamiere N Ed N Ed Si ottiene quando la tensione esercitata
2 - Rifollamento delle lamiere
N Ed
N Ed
Si ottiene quando la tensione esercitata dal bullone sulla
lamiera raggiunge il valore convenzionale 2.5 α f u
F
= k α d t
f
= 2.5 α d t
f
b ,max
p
u
p
u
e
p
1
f
min
1
1
ub
α=
,
, 1
⎟ ⎟
3 d
3 d
4
,
f
⎜ ⎝
0
0
u

Verifica di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio

1 - Rottura dei bulloni a taglio (rottura sulla sezione nominale)

0.6

γ

Af

2

M

A

Area nominale del bullone

2

- Rifollamento della lamiera

2.5 α

d t

f

F

= p

 

u

b ,

Rd

α=

min

⎜ ⎝

e

1

γ

2

M

p

1

1

f

ub

1

⎟ ⎞ ⎟

3 d

0

,

3 d

0

 

4

,

f

u

,

F v

,

Ed

F

v Rd

,

=

ub

Resistenza di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio

2 - Rifollamento delle lamiere N Ed N Ed Si ottiene quando la tensione esercitata
2 - Rifollamento delle lamiere
N Ed
N Ed
Si ottiene quando la tensione esercitata dal bullone sulla
lamiera raggiunge il valore convenzionale 2.5 α f u
F
= k α d t
f
b ,max
p
u
2.8 e
1.4 p
k
⎜ ⎛
2
2
= min
1.7,
−1.7, 2.5 ⎟
d
⎜ ⎝
d 0
⎟ ⎠
0
se
1.5
d
e p
3
d ⇒ k =
2.5
e 2
0
2
0

Resistenza di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio

2 - Rifollamento delle lamiere N Ed N Ed Si ottiene quando la tensione esercitata
2 - Rifollamento delle lamiere
N Ed
N Ed
Si ottiene quando la tensione esercitata dal bullone sulla
lamiera raggiunge il valore convenzionale 2.5 α f u :
2.5 α
d t
f
u
= p
F b Rd
,
γ
M
2
p
1
f
min ⎜
e 1 1
1
ub
α=
,
,
4
,
⎟ ⎞
3 d
3 d
f
⎜ ⎝
⎟ ⎠
0
0
u
Esempio Dati: 100 kN N Ed 2 Bulloni M16 (per lato) classe 5.6 N Ed
Esempio
Dati:
100 kN
N Ed
2 Bulloni
M16
(per lato)
classe 5.6
N Ed
N Ed
Lamiera
S235
t p = 10 mm
30 60 30
1 - Determinazione di F v,Rd
2
A = 201 mm
0.6
A f
0.6
x
201
x
500
ub
=
=
= 48.2 kN
F v Rd
,
3
γ
1.25
x
10
M
2
N.B. In questo caso, ogni bullone presenta due sezioni
di rottura
Esempio Dati: 100 kN N Ed 2 Bulloni M16 (per lato) classe 5.6 N Ed
Esempio
Dati:
100 kN
N Ed
2 Bulloni
M16
(per lato)
classe 5.6
N Ed
N Ed
Lamiera
S235
t p = 10 mm
e 1 =30
p 1 =60
2 - Determinazione di F b,Rd
(del piatto)
,
3 d
3 d
,
4
, 1 ⎟ = min(0.588, 0.926, 1.39, 1)
f
⎝ ⎜
0
0
u
⎟ ⎠
d = 16 mm
d
=
17 mm
0

α=

min

e

1

p

1

1 f

ub

Esempio Dati: 100 kN N Ed 2 Bulloni M16 (per lato) classe 5.6 N Ed
Esempio
Dati:
100 kN
N Ed
2 Bulloni
M16
(per lato)
classe 5.6
N Ed
N Ed
Lamiera
S235
t p = 10 mm
30 60 30
3 - Verifica
N
100
Ed
=
=
= 25.0 kN
<
= 48.2 kN
F v
, Ed
F v,Rd
2
× 2
n b
n s
N
100
Ed
F
= =
= 50.0 kN
<
= 67.7 kN
b ,
Ed
F b,Rd
n
2
b
Il collegamento è verificato
Collegamenti bullonati bulloni sollecitati a trazione Meccanismi di rottura N Ed N Ed
Collegamenti bullonati
bulloni sollecitati a trazione
Meccanismi di rottura
N Ed
N Ed
Esempio Dati: 100 kN N Ed 2 Bulloni M16 (per lato) classe 5.6 N Ed
Esempio
Dati:
100 kN
N Ed
2 Bulloni
M16
(per lato)
classe 5.6
N Ed
N Ed
Lamiera
S235
t p = 10 mm
e 1 =30
p 1 =60
2 - Determinazione di F b,Rd
(del piatto)
2.5
x 0.588
x
16
x
10
x
360
=
= 67.7 kN
F b Rd
,
3
1.25
x 10
α = 0.588
Collegamenti bullonati bulloni sollecitati a trazione Meccanismi di rottura N Ed N Ed
Collegamenti bullonati
bulloni sollecitati a trazione
Meccanismi di rottura
N Ed
N Ed

Collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a trazione

Meccanismi di rottura

1 - Rottura dei bulloni a trazione N Ed N Ed N Ed N Ed
1 - Rottura dei bulloni a trazione
N Ed
N Ed
N Ed
N Ed

Collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a trazione

Meccanismi di rottura

1 - Rottura dei bulloni a trazione N Ed N Ed N Ed N Ed
1 - Rottura dei bulloni a trazione
N Ed
N Ed
N Ed
N Ed

Resistenza di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a trazione

1 - Rottura dei bulloni a trazione N Ed N Ed Il bullone si rompe
1 - Rottura dei bulloni a trazione
N Ed
N Ed
Il bullone si rompe quando la tensione sul bullone è
pari a f ub
= A
f
F t
,max
res
ub

A res

Area resistente del bullone

Resistenza di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a trazione

2 - Punzonamento della piastra N Ed N Ed La piastra si rompe quando la
2 - Punzonamento della piastra
N Ed
N Ed
La piastra si rompe quando la tensione tangenziale
sulla giacitura di rottura è pari a
f
/
3
u
=πd t f
(
/
3)
B p,max
m
p
u
d
Diametro della giacitura di rottura
m
t
Spessore della piastra
p

Collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a trazione

Meccanismi di rottura

1 - Rottura dei bulloni a trazione N Ed
1 - Rottura dei bulloni a trazione
N Ed
2 - Punzonamento della piastra N Ed
2 - Punzonamento della piastra
N Ed
Meccanismi di rottura 1 - Rottura dei bulloni a trazione N Ed 2 - Punzonamento della

N Ed

Meccanismi di rottura 1 - Rottura dei bulloni a trazione N Ed 2 - Punzonamento della

N Ed

Resistenza di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a trazione

1 - Rottura dei bulloni a trazione N Ed N Ed Il bullone si rompe
1 - Rottura dei bulloni a trazione
N Ed
N Ed
Il bullone si rompe quando la tensione sul bullone è
pari a f ub
0.9 A
f
res
ub
=
F t Rd
,
γ
M
2

A res

Area resistente del bullone

Resistenza di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a trazione

2 - Punzonamento della piastra N Ed N Ed La piastra si rompe quando la
2 - Punzonamento della piastra
N Ed
N Ed
La piastra si rompe quando la tensione tangenziale
sulla giacitura di rottura è pari a
f
/
3
u
π d
t
(0.6
f
)
m
p
u
=
B p Rd
,
γ
M
2
d
Diametro della giacitura di rottura
m
t
Spessore della piastra
p
Verifica di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a trazione 1 - Rottura dei bulloni a
Verifica di collegamenti bullonati
con bulloni sollecitati a trazione
1 - Rottura dei bulloni a trazione
0.9 A
f
γ
M
2
A
Area resistente del bullone
res
2
- Punzonamento della piastra
π d
t
(0.6
f
)
m
p
u
F
B
=
t Ed
,
p Rd
,
γ
M
2
d
m Diametro della giacitura di rottura
t
Spessore della piastra
p

F

t Ed

,

F

t Rd

,

=

res

ub

Esempio

Dati: N Ed 2 Bulloni N Ed N Ed Lamiera 2 - Determinazione di B
Dati:
N Ed
2 Bulloni
N Ed
N Ed
Lamiera
2 - Determinazione di B p,Rd
π
d
t
(0.6
f
)
m
p
u
=
=
B p
, Rd
γ
M
2
π x 25.2 x 5 x (0.6
x 360)
=
= 68.4 kN
3
1.25 x 10

100 kN

M16

classe 5.6

S235

t p = 5 mm

Verifica di collegamenti bullonati con bulloni sollecitati a taglio e trazione F v , Ed
Verifica di collegamenti bullonati
con bulloni sollecitati a taglio e trazione
F v
, Ed
F t Ed
,
+
1
≤ F
F t
,
Ed
t Rd
,
, F
F v
Sollecitazioni di taglio e trazione
,
Ed
t Ed
,
F v
Resistenza a taglio del bullone
, Rd
F t
Resistenza a trazione del bullone
, Rd

F v

, Rd

1.4

,

F t Rd

Esempio Dati: 100 kN N Ed 2 Bulloni M16 classe 5.6 N Ed N Ed
Esempio
Dati:
100 kN
N Ed
2 Bulloni
M16
classe 5.6
N Ed
N Ed
Lamiera
S235
t p = 5 mm
1 - Determinazione di F t,Rd
2
= 157 mm
A res
0.9 A
f
0.9
x
157
x
500
res
ub
= =
=
56.5 kN
F t Rd
,
3
γ
1.25
x 10
M
2
Esempio Dati: 100 kN N Ed 2 Bulloni M16 classe 5.6 N Ed N Ed
Esempio
Dati:
100 kN
N Ed
2 Bulloni
M16
classe 5.6
N Ed
N Ed
Lamiera
S235
t p = 5 mm
3 - Verifica
N
100
Ed
= =
= 50.0 kN <
F
<
B
F t
, Ed
t,Rd
p , Rd
n
2
b
= 56.5 kN
F t
, Rd
= 68.4 kN
B p
, Rd
Il collegamento è verificato

FINE