Sei sulla pagina 1di 44

iscotti senza glutine

Ingredienti
• 180 g di farina di riso
• 160 g di Maizena
• 160 g di fecola di patate
• 1 uovo
• 1 albume
• 1 bustina di lievito
Object 4
1
2
3

• 180 g di zucchero
• 70 g di burro
• 70 g di latte.

Preparazione
Mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto piuttosto morbido, aiutandosi con il latte
per raggiungere la consistenza.
Inserire l'impasto in una siringa per biscotti e formarli direttamente su una placca coperta di carta
forno. Cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per circa 10 minuti per parte.
Tronchetti

Ingredienti per 25 biscotti:


250 gr di farina 00
125 ml di acqua
8 gr di lievito di birra
1 pizzico di sale
100 gr di burro
100 gr di zucchero

Come fare i torcetti al burro


Mettete la farina in una ciotola, fate un buco al centro e aggiungete il lievito disciolto in acqua
Iniziate ad impastare poi aggiungete il sale
Iniziate ad impastare poi aggiungete il sale
Lavorate l’impasto fino ad ottenere un panetto morbido e omogeneo
Coprite con un canovaccio e fate lievitare per 1 ora e mezza
Aggiungete ora il burro ammorbidito un pò per volta, aspettando che venga assorbita la prima parte
per poi aggiungerne dell’altra
Lavorate l’impasto per una decina di minuti o fino a che il burro non sarà stato completamente
assorbito.
Poi capovolgete l’impasto su una spianatoia infarinata e dividete l’impasto. Dividete in 25
pezzettini create dei cordoncini lunghi 10 cm.
Passateli nello zucchero, Poi incrociateli premendo leggermente per sigillare.
Ponete i torcetti al burro su teglia coperta con carta forno e fate lievitare ancora mezz’ora
Ponete i torcetti al burro su teglia coperta con carta forno e fate lievitare ancora mezz’ora
Biscotti

Ingredienti:
• 125 g di burro a temperatura ambiente
• 125 g di zucchero a velo
• zucchero vanigliato (io la raspatura di mezzo baccello di vaniglia)
• un pizzico di sale
• 1 uovo non molto grande
• 275 g di fecola di patate

Montare a crema il burro con lo zucchero e la vaniglia. Incorporare l'uovo sempre sbattendo. Unire
la fecola e mescolare con un cucchiaio..è troppo appiccicosa per farlo a mano!
Quindi coprire e mettere in frigo per un'ora o anche più. Dopodiché l'impasto sarà pronto per
formare a mano delle palline grandi come una noce. Se l'impasto diventerà ancora ingestibile
rimettere in frigo. A questo punto le palline andrebbero schiacciate leggermente e rigate con una
forchetta ma è inutile perché perdono il disegno, si vede appena appena dopo la cottura.
Consiglierei di cuocere i biscotti in stampini a forno ventilato 150°C per 15-20 minuti, non devono
scurire.
Biscotti allo zenzero

Dose per circa 35 biscotti:

140 g di burro a temperatura ambiente


100 g. di zucchero
80 g di miele d’acacia
1 uovo
200 g di farina
80 g di avena
1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di bicarbonato
3 cucchiaini di zenzero (ho usato quello fresco tritato)
3 cucchiaini di cannella in polvere
1 cucchiaino scarso di chiodi di garofano in polvere
1 cucchiaino scarso di noce moscata grattugiata
la buccia grattugiata di mezza arancia

Sbattere il burro a crema con lo zucchero finché non diventa spumoso, quindi aggiungere l’uovo
sempre mescolando. Unire a cucchiaiate la farina setacciata con: lievito, bicarbonato, spezie, poi
l'avena, lo zenzero grattugiato e ultimo il miele.
Mettere l’impasto per un' ora in frigorifero. Trascorso questo tempo disporre l'impasto sopra la carta
antiaderente, fare due rotoli e rimettere in frigo per un'altra ora. Tagliare a fette il primo rotolo,
(l'altro lasciarlo ancora al freddo) e, molto velocemente con le mani, fare delle palline, poi
schiacciarle. Mettere i biscotti sempre sopra la carta da forno ed infornare a 180° per 12-15 minuti.
Devono scurirsi appena.

Biscotti fecola patate


INGREDIENTI
250 g di farina di riso
70 g di fecola di patate
150 g di burro freddo a pezzetti
130 g di zucchero
1 uovo
3 tuorli
buccia d'arancia o di limone grattugiata
1 pizzico di sale

Preparazione
In una ciotola setacciate farina di riso e fecola di patate.
Aggiungete il burro e lavorate con la punta delle dita, fno ad ottenere un composto sabbioso
Al centro mettete lo zucchero, la buccia d’arancia grattugiata, i tuorli e l’uovo ed un pizzico di sale.
Lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Avvolgete nella pellicola e mettete in frigo per mezz’ora prima di utilizzare la vostra pasta frolla
senza glutine

Nidi di mandorle

Ingredienti

Per l'impasto:

130 g farina bianca


100 g Fecola di patate PANEANGELI
100 g zucchero
1 bustina di Vanillina PANEANGELI
1 pizzico di sale
1 uovo
½ bustina di LIEVITO PANE DEGLI ANGELI

80 g burro

Per farcire:

30 g mandorle spellate e tritate


2-3 cucchiai di marmellata.
Preparazione

• Setacciare sul piano del tavolo la farina mescolata con la fecola di patate. Nel centro del mucchio praticare una buca e
mettervi zucchero, vanillina, sale, uovo e, per ultimo il LIEVITO PANE DEGLI ANGELI setacciato.

• Lavorare gli ingredienti incorporando parte della miscela, fino a formare un impasto denso.

• Quindi aggiungere il burro freddo tagliato a pezzettini ed incorporare la miscela rimanente. Impastare rapidamente il tutto,
fino ad ottenere una pasta liscia.

• Formare con la pasta dei rotolini della grossezza di un dito, tagliare dei pezzetti uguali e formare delle palline della
grandezza di una ciliegia.

• Premere le palline nelle mandorle tritate, con l’aiuto del manico di un cucchiaio di legno praticare nel centro di ognuna un
incavo e mettervi dentro un po’ di marmellata.

• Disporre i nidi di mandorle, non troppo vicini, sulla lastra del forno foderata con carta da forno e cuocere nella parte media
del forno preriscaldato (elettrico: 180-200°C, ventilato: 160-180°C, a gas: 160-180°C) per 12-18 minuti.

Biscotti a fiore

Ingredienti
225 g burro o margarina a temperatura ambiente
125 g Zucchero al Velo PANEANGELI
1 bustina di Vanillina PANEANGELI
1 fialetta di Aroma Limone PANEANGELI
4 tuorli di uovo sodo
1 pizzico di sale
200 g Fecola di Patate PANEANGELI
200 g farina bianca
mezza bustina di LIEVITO PANE DEGLI ANGELI
70 g Ciliegie candite PANEANGELI.

Preparazione
• Lavorare il burro a crema ed aggiungere gradatamente zucchero al velo setacciato, vanillina,
aroma, i tuorli passati a un setaccio e sale.
• Impastare a cucchiaiate la farina mescolata e setacciata con la fecola di patate e, per ultimo il
LIEVITO PANE DEGLI ANGELI setacciato.
• Mettere l’impasto in una tasca da pasticciere completata con una bocchetta grande a forma
di stella.
• Foderare una lastra da forno con carta da forno e su di essa modellare, spremendo la tasca,
dei ciuffetti del diametro di 3 cm circa, non troppo vicini.
• Distribuire al centro di ogni ciuffetto un quarto di ciliegia candita e cuocere nella parte
media del forno preriscaldato (elettrico: 180°C, ventilato: 170°C, a gas nella parte alta:
190°C) per 10-12 minuti.
Biscotti panna e cacao
Ingredienti

• 350 g di farina 00
• 50 g di fecola di patate
• 150 g di zucchero
• 1 uovo
• 50 g di burro
• 50 g di margarina
• 6 cucchiai di panna liquida fresca (80 g circa)
• 2 pizzichi di sale
• 1 cucchiaino scarso di lievito per dolci (facoltativo)
• 1 bustina di vanillina

Per la parte al cacao


• 1 cucchiaio generoso di cacao amaro (20-22 g circa)
• 2 cucchiai di panna liquida fresca

In una ciotola grande setacciare la farina, unire lo zucchero, il sale, il lievito (che è facoltativo) e la
vanillina. Mischiate bene tutti gli ingredienti secchi, poi aprite una conca al centro e unite l'uovo, il
burro, la margarina e la panna. Impastare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere un panetto molto
morbido, liscio e omogeneo Pesate e dividete il panetto in due parti uguali, a una di queste
incorporerete il cacao e la panna. Impastare bene la parte al cioccolato affinché risulti ben
omogenea e della medesima consistenza della parte bianca. Avvolgete le due frolle nella pellicola e
fatele riposare in frigo per mezz'ora.A questo punto non resta che ricavare dei cilindri spessi circa 1
cm, vi conviene prima stendere l'impasto bianco e poi quello nero. Dividete i cilindri in sezioni
lunghe circa 7 cm, io come unità di misura mi sono servito di uno stuzzicadenti. Prendete un
pezzetto bianco e un pezzetto nero quindi inarcateli uno verso l'altro come per ottenere delle C
Poi sovrapponete le estremità (a scelta se quella nera, bianca o alternate) e con i polpastrelli levigate
e fate aderire bene i due impasti. Procedere così fino a terminare, quindi disporre i biscotti ottenuti
su una teglia rivestita di carta forno. Infine cuocere i biscotti a 180° statico, nella parte centrale del
forno, per 15' circa finché non saranno ben asciutti, dorati e leggermente crepati... Sfornare e
lasciare raffreddare completamente i biscotti panna e cacao!

Biscotti farina riso

Difficoltà: semplice
Cottura: 13 minuti
Preparazione: 15 minuti + riposo in frigo di mezz'ora
Costo: basso
Ingredienti: (per una trentina di biscotti)
1 uovo medio
180 g di farina di riso biologica + farina (io 00) per la spianatoia
80 g di zucchero semolato
100 g di margarina vegetale
100 g. di frumina (o fecola di patate)
1 bustina di lievito
1 cucchiaio di aroma vaniglia Flavourart
zucchero a velo qb per guarnire
Preparazione:
Ho ammorbidito la margarina lasciandola semplicemente fuori dal frigo per
mezzora e quindi vi ho aggiunto la farina, la frumina e lo zucchero. Ho
mescolato bene gli ingredienti e vi ho unito l'uovo, l'aroma di vaniglia e il
lievito. Ho impastato velocemente con le punte delle dita (come si fa per una
normalissima frolla) fino a formare un composto omogeneo. Considerate che,
sebbene lo lavoriate, rimarrà sempre molto morbido. Ho formato una palla e
l'ho fatto riposare in frigo per mezzora.
Trascorso il tempo del riposo, aiutandomi con il mattarello ho steso fogli da 5 o
6 mm e ho ritagliato con stampi di diverse forme. Ho aggiunto dell'altra farina
sulla spianatoia per riuscire a lavorarli, quindi nel caso in cui l'impasto dovesse
risultare troppo morbido, aggiungete la farina che serve.
Ho disposto i biscotti su due teglie rivestite da carta da forno e ho infornato in
forno caldo a 180 gradi per 13/15 minuti. Anche nel caso di questi biscotti,
tirateli fuori dal forno appena dorati, devono rimanere morbidi. Li ho lasciati
raffreddare, poi ho spolverato con lo zucchero a velo setacciato e li ho
conservati in una scatola di latta.

Biscotti al coco i goccia ciocolato

Ingredienti: gr. 125 di farina di cocco, ( ma è meglio averne pronta dell’altra extra), due uova, due
cucchiai di fecola di patate o amido ) , un pizzico di sale, gr. 100 di zucchero ( io ho usato un
cucchiaino da caffè di stevia), una bustina di vaniglia, 30 grammi di olio di girasole o di oliva, 50
grammi di gocce di cioccolato
Preparazione:
1. In una capiente ciotola, miscelare la farina di cocco con le uova, il sale, il dolcificante scelto
l’olio e la vaniglia : se il composto è troppo morbido aggiungere altro cocco e la fecola, in
modo che l’impasto lo incorpori. Comunque, la pasta resta granulosa e sembra poco
compatta. A questo punto, data la assenza di glutine, l’impasto deve, e sottolineo deve ,
riposare in frigo, per almeno due ore. Iol’ ho lasciato tutta la notte in frigo. Era questo
l’errore che facevo, oltre al fatto che essendo una ricetta made in USA la quantità di olio era
semplicemente enorme ed impediva al biscotto di diventare croccante. E quindi ho ridotto la
dose di olio.
2. Trascorso il tempo minimo di riposo, accendere il forno e portarlo a 150 gradi. Tirare fuori
la ciotola dal frigo, aggiungere all’impasto le gocce di cioccolato, a piacimento, mescolando
bene , e poi, distribuire mucchietti di pasta su una teglia coperta di carta forno. Io ho fatto
delle cupolette di pasta, con l’aiuto di un cucchiaio, e poi premendo delicatamente con due
dita, le ho schiacciate, formando i biscotti.
3. Infornare per 10-15 minuti: è meglio, però, sorvegliare la cottura, perché molto dipende
dalla potenza del proprio forno. I biscotti devono asciugare ed assumere un colore dorato.
4. A cottura ultimata, estrarre la teglia, fare raffreddare i biscotti su una gratella per dolci o su
un piatto coperto di carta da cucina, che ne assorbe l’eventuale untuosità. Non bisogna,
invece, lasciarli a raffreddare nella teglia, che fuori dal forno sviluppa umidità e
compromette la croccantezza dell’impasto. Dopo 10 minuti i biscotti sono freddi, fragranti e
pronti per essere assaggiati:
Biscotti di riso al miele
Ingredienti:

150 gr farina di riso bio


60 gr di fecola di patate bio
3 cucchiai di miele (per me quello biologico della Rigoni di asiago, Miele di Fiori di campo)
3 cucchiai di olio di semi di girasole bio
Marmellata (per me quella biologica Fiordifrutta alle Fragole della Rigoni di asiago)
1 uovo di galline felici

Preparazione :
Mettere in una ciotola tutti gli ingredienti umidi, e mescolare bene.
Aggiungere progressivamente la farina e la fecola, fino a ottenere un impasto leggermente più
morbido della comune pasta frolla.
Se l’impasto è troppo morbido aggiungete dell’altra farina di riso, dipende dalla dimensione
dell’uovo o del cucchiaio che utilizzate per dosare gli ingredienti.
Stendere l’impasto su un piano infarinato e con una formina a forma di fiore creare i biscotti che
andranno cotti in forno ventilato già caldo a 180° per una decina di minuti.
Appena i biscotti si sono raffreddati farcirli con la marmellata

Biscotti integrale senza zucchero

Ingredienti

200g di farina integrale Molino Chiavazza


1 uovo biologico
3 cucchiai di marmellata
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
4 cucchiai di latte di riso alla vaniglia (va bene anche il latte normale)
1 bustina di vanillina
1 cucchiaino di lievito in polvere
Marmellata di visciole Fiordifrutta Rigoni di Asiago

Procedimento:
Mescolate molto bene in una ciotola, l’uovo intero e la marmellata di visciole.
Aggiungete la farina setacciata, il lievito e la vanillina e amalgamate bene il tutto.
Aggiungete l’olio extravergine di oliva , il latte di riso, e continuate ad impastare bene il tutto finchè
i liquidi saranno stati completamente assorbiti.
Lasciate riposare l’impasto per circa 20 minuti in frigorifero.
A questo pungo aiutandovi anche con un cucchiaino formate tante palline, della stessa dimensione e
schiacciatele nella parte centrale con il pollice, dove andremmo a mettere la marmellata.
Attenzione, i biscotti lieviteranno in forno quindi fate una bella fossetta altrimenti la marmellata
tenderà ad uscire.
Riempite i biscotti con la marmellata e infornate in forno ventilato già caldo a 180° per circa 10
minuti. I biscotti saranno pronti quando cominceranno a diventare dorati.
BISCOTTI DI RISO E COCCO
INGREDIENTI:
120 gr di farina di riso
50 gr di farina tipo 00
50 gr di fecola di patate
30 gr di cocco grattuggiato
100 gr di margarina senza grassi idrogenati
70 gr di zucchero
2 cucchiai di latte di soia alla vaniglia
1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
1 pizzico di sale

Unite tutti gli ingredienti solidi in una terrina capiente. Aggiungete la margarina
a pezzetti e lavorate velocemente ottenendo un impasto sabbioso, quindi unite
poco a poco un po' di latte di soia alla vaniglia e lavorate fino a ottenere un
impasto compatto e liscio.
Avvolgete con la pellicola da cucina e mettete a riposare in frigo per 30 min.
Foderate una teglia con carta forno, con l'impasto ricavate delle palline e
appiattitele con il palmo della mano o con il dorso di un cucchiaio, direttamente
sulla teglia, avendo cura di distanziare tra loro i biscotti.
Cuocete in forno (preriscaldato) a 180°C per 15-20 minuti.

Cassata al forno senza glutine

Ingredienti:

Pasta frolla
200 gr farina di riso (lo conte)
150 gr farina di mais (nutrifree)
50 gr fecola di patate
200 gr burro
200 gr zucchero
2 uova intere
1 tuorlo* (eventuale)
1 pizzico di sale
1/3 di una bustina di lievito per dolci

Ripieno
660 gr di ricotta (io di mucca)
250 gr di zucchero semolato
120 gr di gocce di cioccolato fondente (io tavoletta)
aroma liquido di fiori d'arancio q.b.

4 frollini classici (io galbusera)


burro e farina di riso per lo stampo

In una ciotola miscelate la farina di mais, riso e la fecola, lo zucchero, il lievito


e il sale, aggiungete il burro freddo a pezzetti e con la punta delle dita sfregate
fino ad ottenere un impasto sabbioso, aggiungete le uova e lavorate gli
ingredienti fino ad ottenere un impasto compatto e omogeneo. Ricopritelo con
carta trasparente e fate riposare in frigo almeno 1 ora, io l'ho fatto riposare
anche 3 ore.
Mettete la ricotta in un colino abbastanza grande e con maglie strette e
lasciatela scolare per un paio d'ore, con il cucchiaio schiacciate la ricotta per far
uscire il liquido in eccesso, ponetela in una ciotola e aggiungete lo zucchero, la
cioccolata e l'aroma fiori d'arancio. Lavoratelo un minuto con le fruste
elettriche.
Dividete la pasta frolla in 2 panetti di cui uno sufficiente grande da ricoprire lo
stampo e la metà del bordo. Stendete la pasta frolla aiutandovi con carta forno
spolverata di farina di riso, ricoprite uno stampo apribile da 24 cm di diametro
precedentemente imburrato e infarinato, e cospargete il fondo della pasta frolla
con i biscotti precedentemente tritati, in questo modo assorbiranno il liquido in
eccesso. Versate il composto di ricotta, livellatelo e ricoprite con la restante
pasta frolla facendo attenzione a sigillare bene i bordi.
Infornate a 180° per circa 45 minuti, fino a quando avrà raggiunto un bel
colorito. Lasciate raffreddare, capovolgetela su di un piatto da portata e
cospargete di zucchero a velo.

Note personali: la cassata si è mantenuta benissimo per almeno 4 giorni (poi è


finita), acquistando ancora più sapore.
I biscotti sono consigliati perchè la ricotta rilascia del liquido durante la cottura,
alcune versioni prevedono del pan di spagna sbriciolato
Questa frolla in versione senza glutine è stata una sorpresa, lavorabilissima,
non si sbriciola, con un buonissimo sapore e non indurisce velocemente, la
ricetta base si ispira a questa ma opportunamente modificata.

*Per quanto riguarda le uova nella frolla usatene 2 intere, se l'impasto


risultasse troppo duro aggiungete un tuorlo in più.

Grissini

Ingredienti per circa 15 grissini di medio spessore:

110 g mix Senzaltro

60 g farina di riso

25 g fecola

145 ml acqua

6 g lievito di birra fresco

la punta di un cucchiaino di miele/zucchero

3 g di sale

10 g di olio e.v.o.
Farina di Mais e riso per infarinare il ripiano

Aromi:

sesamo+rosmarino; olive; semi di papavero; semi di anice; foglie di salvia; scorza di


limone grattugiata.

Sciogliere nell'acqua tiepida il lievito con lo zucchero e mescolare per bene. Lasciare
riposare. Nel frattempo in una ciotola dosare le farine e aggiungervi l'aroma scelto (foglie
di salvia o di rosmarino oppure olive triturate). Pian piano aggiungervi l'acqua
continuando a mescolare con una forchetta. Aggiungere l'olio e il sale. Mescolare
infarinandosi la mano all'occorrenza. Formare un panetto. Conservare in luogo tiepido
avvolto con pellicola trasparente unta d'olio per circa 1 ora.

Accendere il forno 20 minuti prima della fine della lievitazione. Preparare una placca da
forno rivestita di carta da forno. Su una spianatoia procedere a tagliare il panetto un pezzo
di mezzo cm di spessore per volta. Procedere ad assottigliare il pezzo di impasto
rotolandolo tra le dita delle mani. Dopo avere scelto lo spessore e la lunghezza del grissino
ricopritelo di semi di sesamo oppure infarinate con farina di mais e passatelo sulla placca
da forno. Procedere così fino ad esaurire l'impasto. Cuocere a 200°C per circa 15 minuti.
Controllare aprendo il forno. Ogni forno è diverso dall'altro quindi è difficile stimare i
giusti tempi di cottura. Proseguire la cottura ogni volta di 5 minuti, fin tanto che non si è
arrivati al grado di cottura e croccantezza desiderato. Ogni tanto girare i grissini. Una volta
cotti lasciare riposare per qualche minuto su una griglia o sulla stessa placca

Steche de jim

Ecco la ricetta di Olga e Manu con solo la farina Nutri free:

• 450 g di mix farine senza glutine NUTRI FREE


• 400 g di acqua tiepida
• 6 g di sale
• 3 g di zucchero
• 1 g di lievito di birra fresco
• per il ripiano e la superficie dei filoncini: farina di mais, olio e.v.o. e sale grosso.

Le due "Guru del senza glutine" suggeriscono di cominciare dalle 13.00 del giorno prima:
In una ciotola mettere l'acqua tiepida in cui sciogliere il lievito e lo zucchero.
Aggiungere la farina e mescolare con una forchetta, non importa se l'impasto risulta con
grumi.
Lasciare lievitare dentro il forno spento coperto con pellicola trasparente fino alle 9.00 del
giorno successivo.
Riprendere l'impasto (lievitato a dismisura) e riversarlo in un panno spolverato con farina
di mais. Ripiegare l'impasto poche volte e rivoltarlo in modo che le pieghe siano sotto e
lasciare lievitare altre 2 ore. Spennellare con olio di oliva, spolverare con sale grosso e con
farina di mais. Dividere l'impasto in 4 parti da cui ricavare 4 stecche allungandole e
aiutandosi con le palette di plastica.
Cuocere in forno a 250°, meglio se usate una pietra rerrattaria precedentemente scaldata
per almeno mezz'ora, per circa 25-30 minuti.
Foccacia genovese senza GLUTINE

500 g di mix per pane nella variante glutafin


20 g di malto di riso o miele
10 g di sale
350 g di acqua + 70 g
50 g di olio evo
15 g di lievito di birra fresco

Con l'impastatrice.
Ho iniziato ad impastare gli ingredienti: prima la farina, il malto di riso e 350 g di acqua.
Mentre impasta aggiungere il lievito sbriciolato e altri 70 g di acqua.
E alla fine l'olio e il sale
Fate lievitare per 1 ora in luogo tiepido.
Il composto è così morbido che non si può stendere con le mani, quindi stendetelo con una spatolina
tipo lecca pentola, bagnata (intingete spesso la spatolina nell'acqua) dentro una teglia molto ben
unta, io ho usato la placca del forno che per questa preparazione ha la misura giusta.
Fate lievitare ancora 30 minuti coprendo con un foglio di carta da forno unto di olio.
Poi praticate i buchini sempre con le dita bagnate e versate mezzo bicchiere di olio con 1/3 di acqua
ed il sale grosso pestato al mortaio.
Fate lievitare ancora 1 ora sempre coprendo con la carta da forno.
Cuocetela in forno a 200 - 220° fino a quando non ha preso un bel colore brunito, mi raccomando
deve essere bella colorata.

Occhi di bue

Ingredienti
300 gr di Farina per Frolla Alimenta 2000
30 gr di farina di pistacchi (o pistacchi tritati)
120 gr di zucchero di canna chiaro
120 gr di burro a temperatura ambiente
l buccia grattugiata di un limone bio
1 uovo grande
1 barattolo di marmellata di limoni
zucchero a velo consentito

Anche questa volta ho utilizzato la meravigliosa farina di Alimenta 2000


di cui vi ho parlato in vari post come questo questo e questo.
Risultato delizioso!
Io per la fare la Pasta Frolla utilizzo di solito il mio fidato Kenwood
e dispongo nella ciotola le farine, il burro e pezzetti e lo zucchero
cominciando a sabbiare con la frusta K a velocità bassa.
Poi ci aggiungo l'uovo e la buccia del limone e lavoro a velocità media
per circa 1 minuto o fino a che il composto non si frantumerà in briciole.
A questo punto fermo la macchina e compatto con le mani il composto
avvolgendolo il pellicola alimentare (senza PVC) e riponendolo in frigo
a riposare per circa 1 ora.
Trascorso questo tempo (ma vi ricordo sempre che la frolla può restare
in frigo anche fino a 24 ore) riprendo l'impasto e lo divido in due o tre pezzi.
Su un piano leggermente infarinato con farina di riso finissima lavoro ogni
pezzo di pasta senza surriscaldarlo e lo stendo ad una altezza di mezzo centimetro
o poco meno, con un mattarello.
Ho ricavato così dei cerchi di pasta con uno stampino e a metà di questi
cerchi, ho praticato un cerchio più piccolo al centro.
Ho preriscaldato il forno a 200° statico, e ho informato i biscotti per circa 15 minuti
estraendoli prima che diventassero scuri (dipende dai forni).
Al momento di servire i biscotti, ho farcito la base con la marmellata
e ho sovrapposto il biscotto con il buco spolverando con zucchero a velo.
Potete anche farcire in anticipo tutti i biscotti, ma la frolla non resterà croccante

Panzerroti alla romana


Ingredienti (per circa 10 panzerotti dm.10)
per l'impasto
100 gr di farina Glutafin
100 gr di farina Farmo
100 gr di burro freddo
2 tuorli
1 pizzico di sale abbondante
20 ml di acqua c.ca
per il ripieno
130 gr di prosciutto cotto consentito
130 gr di formaggio a piacere (vedi nota sopra)
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
un uovo
sale e pepe q.b

Impastare gli ingredienti per l'impasto facendo molta attenzione a dosare l'acqua.
Con le farine usate, i miei 40 ml volati nell'impastatrice erano decisamente troppi
e ho dovuto "riprendere" l'impasto aggiungendo altra farina.
Dovrete ottenere un impasto simile alla pasta frolla per intenderci, solo pochino più morbido.
Lasciatelo riposare in frigo per una trentina di minuti
(io ho dovuto metterlo in freezer e ha funzionato benissimo).
Preparate il ripieno tagliuzzando il prosciutto e il formaggio e mescolateli
all'uovo e al parmigiano condendo con sale e pepe.
Riprendete l'impasto e lavoratelo poco su un piano appena infarinato.
Stendetelo ad un'altezza di mezzo centimetro e ricavatene dei cerchi.
Io ho usato la forma da 10 e quella da 8 cm. e questi ultimi erano molto più carini
e appetibili dei primi, dei veri bocconcini da aperitivo!
Farciteli e richiudeteli come nella foto sotto, spennellando i bordi interni con uno degli albumi
avanzati e spennellando poi anche la superficie
nfornate in forno caldo a 180° ventilato per circa 20/25 minuti
o finché risulteranno belli dorati.

Baguette
Ingredienti
Per la biga
300 gr di mix per pane
3 gr di lievito di birra fresco
240/250 ml di acqua
Per l'impasto finale
150 gr di mix per pane
5 gr di lievito di birra fresco
8 gr di miele
150 ml di acqua
9 gr di sale

Servono circa 18/20 ore per far lievitare la birra quindi, considerato che il pane vi si manterrà fresco
per l'intera giornata, il mio consiglio è di infornarlo al mattino cominciando a preparare la biga il
giorno precedente intorno alle 13 o alle 14 (liberissimi di cambiare).
Impastare tutti gli ingredienti della biga con una forchetta
e lasciar lievitare in una ciotolina coperta per 18/20 ore.
Il mattino seguente riprendere la biga e impastarla con tutti gli altri ingredienti dell'impasto finale
tranne il sale che aggiungerete solo alla fine quando tutta l'acqua si sarà assorbita.
Lasciare riposare l'impasto in una ciotola coperta per circa 1 ora, poi riprenderlo e dividerlo in 3
parti uguali.
Coprire con la pellicola per alimenti e lasciar riposare ancora per 10 minuti

Senza rilavorare l'impasto e con molta delicatezza, formate 3 filoni e lasciateli riposare altri 10
minuti

Prelevarli piano e appoggiateli nello stampo allungandoli quanto la teglia


Mettete in forno spento e lasciateli lievitare ancora 1 ora con la sola lucina accesa.
Preparare un'emulsione di acqua e olio.
Riprendere la teglia al termine del tempo e accendere il forno a 220° statico.
Con un coltello leggermente infarinato praticare dei tagli trasversali sui filoncini e spennellare con
l'emulsione preparata. Infornare per 25 minuti circa.

MIX PER IMPASTI LIEVITATI


(adatto ad ogni tipo di torta, ciambella e dolce lievitato)

290 gr di farina di riso finissima (tipo Vital Nature o Nutrifree)


80 gr di fecola di patate consentita
50 gr di amido di tapioca (in mancanza usate la maizena)

Mescolare il tutto e prelevare la quantità richiesta dalla ricetta.

MIX PER BISCOTTI, CROSTATE E TORTE SALATE


(utilissimo per ogni tipo di impasto croccante, ma elastico)

230 gr di maizena
220 gr di farina di riso finissima (tipo Vital Nature o Nutrifree)
65 gr di fecola di patate consentita
8 gr di xantano (gomma naturale conosciuta anche come E415 acquistabile on-line
oppure
in farmacia)

Mescolare il tutto e prelevare la quantità richiesta dalla ricetta.

MIX PER PASTA ALL'UOVO


(fondamentale per pasta da tirare in sfoglia, ma anche per dolci tipo le chiacchiere)
250 gr di maizena
250 gr di fecola di patate consentita
100 gr di farina di riso finissima (tipo Vital Nature o Nutrifree)
10 gr di xantano

Mescolare il tutto e prelevare la quantità richiesta dalla ricetta.

Paste di meliga
Ricetta da me inserita su Cucinainsimpatia il 7 dicembre 2006
Ingredienti

200 g. di farina (presa dal mix per crostate e biscotti oppure mescolate insieme farina di riso e
amido di mais)
300 g. di farina di mais fioretto o meglio ancora fumetto (consentita dal prontuario AIC. E' buona
quella della Nutrifree)
280 g. di burro
250 g. di zucchero
2 uova intere
un pizzico di sale
1 scorza di mezzo limone grattugiata
1/2 bustina di lievito
1 bustina di vanillina

Miscelare insieme le farine con il lievito aggiungere la scorza di limone, il sale, la vanillina e il
burro a pezzettini. Amalgamare il tutto e aggiungere lo zucchero. Infine le uova. Lavorare
velocemente l'impasto e metterlo in frigo per 1 ora. Dopo il riposo prendere la pasta fare delle
palline e schiacciarle leggermente con la mano, metterle in forno a 180° per circa 15 minuti.

Ciambella

400g di farina senza glutine per dolci (io ho usato il mix per impasti lievitati)
150g di burro morbido
200g di zucchero
il succo di 4 arance
3 uova
la scorza grattugiata di un'arancia
1 bustina di lievito per dolci (come da prontuario Aic)
1 pizzico di sale
un po' di burro e di farina di riso per la tortiera.

Lavorare le uova con lo zucchero, aggiungere il burro morbido, il sale, il succo di 2 arance e la
buccia grattugiata.
Unire la farina, lavorare bene il composto e per ultimo aggiungere il lievito.
Imburrare e infarinare uno stampo per ciambelle.
Cuocere in forno caldo a 180° per 15 minuti, e a 200° per altri 20 minuti.
A cottura ultimata inzuppare per bene tutta la ciambella ancora calda con il rimanente succo
d'arancia dolcificato con un cucchiaio di zucchero.

Gaufres Senza Glutine


(io ho dimezzato le dosi e solo sostituito la farina)
185 g di farina senza glutine per dolci (anche se io ho usato la Fiorentini che devo smaltire)
3 uova
40 g di olio di mais (io l’ho usato di arachidi)
100 g di zucchero
1 pizzico di sale
1/2 cucchiaino di lievito per dolci (come da prontuario Aic)
vaniglia estratto
Mescolare tutti gli ingredienti con una frusta, scaldare la piastra (io l’ho anche unta
pochissimo con del burro fuso, non si sa mai) che ho dovuto tenere rigorosamente a
temperatura 1 perchè le prime si stavano carbonizzando, tempo 2 minuti sono pronte.
Farcirle come si vuole… dare un morsino

Ferratelle Salate
Ricetta da me inserita su Cis il 27 marzo 2007

5 uova
6 cucchiai di olio d’oliva
6 cucchiai di olio di mais
150 g di vino bianco
1 bustina di lievito per torte salate
1 cucchiaino di sale
farina q.b (anche qui ho usato il Mix di farine senza glutine per impasti lievitati oppure una farina 
per dolci gluten free)

Premetto che ho dimezzato le dosi (avevo le uova grandi e ne ho messe due).
Sbattete le uova con l’olio, il vino e il sale aggiungete a cucchiaiate tanta farina quanta ne serve 
affinchè il composto “scriva” e per ultimo il lievito ­ Fate riposare per 30 m.
Cuocete per 3m. termostato temperatura 3.

Ecco il composto che scrive (è mossa ma con due mani più di questo non sono riuscita a fare)

Le ferratelle realizzate sono semplici, ma a questa pastella potete aggiungere di tutto: formaggio, 
verdure, funghi, salumi etc… diventando così anche di colori diversi: verdi con gli spinaci, rossi 
pomodoro…
Sono ottime!

Marmellata di limoni

Ingredienti (per 4 vasetti medi):


1100 g di limoni non trattati
700 g di zucchero vanigliato*
3 cucchiaidi rum
Esecuzione:
lavate i limoni e bucherellatene abbondantemente la scorza con uno stuzzicadenti.
Immergeteli in acqua fredda e lasciateli a bagno per 3 giorni, sciacquandoli e cambiando l'acqua
regolarmente, due volte al giorno.
Il terzo giorno i limoni saranno diventati molto morbidi e la scorza spugnosa. Se rimangono parti
più consistenti significa che in quel punto la scorza non è stata bucata a sufficienza; decidete voi se
eliminarla del tutto o in parte, in quanto donerà un tocco amaro al prodotto finale. A me un tenue
sapore amarognolo piace, quindi ho eliminato solo le parti più spesse.
Dividete la frutta a piccoli pezzi, recuperando il succo che fuoriesce ed eliminando i semi. Unite lo
zucchero e portate a ebollizione a fuoco lento, eventualmente schiumando per ottenere un prodotto
finale più "limpido".
Lasciate ammorbidire la frutta poi frullate con un mixer ad immersione, ottenendo una purea
grossolana (personalmente amo sentire i pezzetti di scorza; frullate più a lungo per avere un
risultato più omogeneo).
Occorreranno non più di 15/20 minuti di cottura; fate attenzione a non stracuocere, sia per non far
scurire la marmellata, sia perché la preparazione addensa ulteriormente nel raffreddamento
diventando gelatinosa.
Una volta pronta aggiungete il rum, mescolate e spegnete immediatamente.
Invasate subito in barattoli con capsule da sottovuoto, coprite i barattoli con uno strofinaccio e
lasciate riposare fino a raffreddamento.
Se l'operazione sarà stata effettuata correttamente si creerà il sottovuoto che vi consentirà di
conservare la marmellata anche per diversi mesi.

*Per ottenere lo zucchero vanigliato basta mettere le bacche di vaniglia, di cui avete già utilizzato la
polpa, a pezzetti, in un barattolo, insieme a zucchero semolato. Chiudete ermeticamente e aspettate
qualche settimana, mescolando di tanto in tanto.

Torciglioni dolcificante

Ingredienti (per circa 16 pezzi) - dosi indicative:


100 grammi di crema pasticcera (la vostra preferita oppure questa, fatta con un tuorlo)
200 grammi di biscotti al cioccolato (oppure biscotti "bianchi" e poi 2 cucchiai di cacao)
250 grammi di pasta sfoglia (meglio se home made)
per la glassa:
60/70 grammi di zucchero a velo e tre cucchiaini circa di albume

Esecuzione:
tritate i biscotti ed impastateli con la crema pasticcera raffreddata.
Stendete la pasta sfoglia in modo da ottenere un rettangolo dallo spessore di due/tre millimetri
(potrete usare anche le sfoglie già pronte, anche se più sottili).
Distribuite uniformemente il composto a base di biscotti sulla metà del rettangolo, poi sovrapponete
l'altra metà sigillando i bordi.
Tagliate con una rotella tagliapizza delle strisce lunghe e strette un paio di centimetri.
Attorcigliate ogni striscia si sé stessa e poi chiudete ad anello.
Disponete i torciglioni, distanziandoli, su una placca coperta da cartaforno ed infornate a forno
caldo, a 180 gradi per 10/12 minuti, comunque fino a coloritura. I tempi dipenderanno, come
sempre, dal forno e dalla modalità di cottura; io ho utilizzato il programma "dolci" che, in
automatico, prevede la ventilazione.
Lasciate raffreddare su una griglia e decorate a piacere con una glassa reale ottenuta mischiando lo
zucchero a velo con l'albume.
Biscotti all'avena

ngredienti (per circa 50 biscotti):


180 g di farina di farro
115 g di fiocchi d'avena
1/2 bustina di lievito
130 g di sciroppo d'acero
70 g d'olio extra vergine d'oliva (dop Umbria "colli Assisi - Spoleto)
un pizzico di sale
una manciata di uvetta (facoltativa)

Esecuzione:
tritate grossolanamente i fiocchi d'avena poi uniteli alla farina, al lievito ed al pizzico di sale.
Aggiungete anche lo sciroppo d'acero e l'olio ed impastate; infine unite l'uvetta.
Il composto risulterà molto morbido.
Foderate delle teglie con carta forno oppure ungetele con un velo d'olio.
Con l'impasto formate delle palline che appiattirete sul palmo della mano, poi disponete in teglia. I
biscotti non crescono molto in cottura, pertanto potrete anche disporli abbastanza ravvicinati.
Poiché l'impasto è un po' appiccicoso per lavorarlo di tanto in tanto inumiditevi le mani (anche con
acqua, altrimenti poco olio).
Cuocete in forno caldo a 190 gradi per 10 minuti circa o comunque fino a doratura.

Canestrelli di pascoa

Ingredienti:
250 grammi di farina
120 grammi di burro
un uovo medio
80 grammi di zucchero*
60 grammi di amaretti (non morbidi)*
mezzo cucchiaino di lievito per dolci

Esecuzione:
lavorate il burro con lo zucchero; non appena questo risulterà ben incorporato aggiungete la farina
setacciata col lievito, l'uovo e gli amaretti sbriciolati.
Formate un impasto omogeneo.
Non ci sarà bisogno del consueto riposo, potrete procedere direttamente alla formatura.
Suddividete il composto in pezzi della stessa dimensione (io ne ho fatto 15 parti del peso di circa 40
grammi l'una).
Lavorate ogni pezzo di pasta riducendolo a lunga "stringa" spessa mezzo centimetro, piegate a metà
ed attorcigliate in modo da formare una treccina, poi chiudete a cerchio.
Disponete su teglie (essendo un impasto ricco di burro non sarà necessario imburrarle) i dolci,
lasciandoli leggermente distanziati in quanto in cottura tendono a gonfiarsi un po' ed infornate a 190
gradi per 12 minuti o fino a tenue coloritura.

Biscotti di natale
Ingredienti per le digestive:
200 grammi di farina 00
80 grammi di farina di castagne
40 grammi di fiocchi d'avena
50 grammi di zucchero semolato
50 grammi di zucchero di canna (io mascobado)
120 grammi di burro
un cucchiaino di bicarbonato
un pizzico di sale
5 cucchiai di latte
Esecuzione:
miscelate le farine, i fiocchi d'avena sminuzzati grossolanamente, il sale, il bicarbonato e gli
zuccheri.
Aggiungete il burro freddo ed impastate, unendo il latte poco alla volta, fino ad ottenere una massa
ben lavorata e compatta.
Lasciate riposare per mezz'ora poi stendete la pasta ad uno spessore di 2/3 millimetri; tagliate con
una formina da biscotti e cuocete a 200 per 14 minuti circa (devono colorire ma non brunirsi).
Con questo tipo di cottura otterrete dei biscotti morbidi (tipo frollini); se invece volete biscotti
"scrocchianti", come specifica Marina, dovrete cuocerli a 180 gradi per 10 minuti, poi abbassare la
temperatura a 150 gradi e lasciarli per altri 10 minuti.

Ingredienti per i frollini al cacao:


250 grammi di farina
100 grammi di zucchero a velo
30 grammi di cacao
170 grammi di burro
2 tuorli
un cucchiaio di acqua fredda
estratto di vaniglia
un pizzico di sale

Esecuzione:
setacciate gli ingredienti secchi, fate la fontana, al centro versate i tuorli poi impastate il tutto
unendo anche l'acqua ed il burro.
Lasciate riposare l'impasto per mezz'ora poi stendetelo su un piano leggermente infarinato
formando una sfoglia dello spessore di 3 millimetri.
Ricavate i biscotti con una formina e cuocete a 200 gradi per 14 minuti. Io utilizzo la funzione
"dolci" ed i tempi di cottura sono questi; naturalmente voi cuocete in base alle caratteristiche del
vostro forno.

Biscotti bianchi i neri

Ingredienti (per circa 50 piccoli biscotti finiti):


250 grammi di farina
150 grammi di burro
100 grammi di zucchero a velo
2 tuorli medi
un pizzico di sale
cacao non zuccherato q.b.
per la crema:
45 grammi di cioccolato bianco
60 grammi di burro
70 grammi di zucchero a velo vanigliato

Esecuzione:
per i frollini: ponete tutti gli ingredienti, tranne il cacao, in una ciotola e lavorate il composto fino
ad ottenere una pasta malleabile. Dividete a metà la pasta e ad una parte aggiungete il cacao.
Lasciate riposare in frigo per mezz'ora poi stendete i due impasti non troppo sottilmente e con un
tagliabiscotti tondo (diametro un paio di cm) ricavate i biscottini. Ne otterrete circa 50 per ognuno
dei due impasti.
Decorate eventualmente con una scritta, disponete in una teglia coperta da cartaforno ed infornate a
200 gradi per pochi minuti (circa 7/8). Fate in modo che i biscotti non si coloriscano troppo; io avrei
voluto ottenere un colore più chiaro ma la prima infornata l'ho "dimenticata".
Sfornate e lasciate raffreddare.

SCONES
Ingredienti (per una decina di scones):
200 grammi di farina 00 (o autolievitante)
50 grammi di burro
40 grammi di zucchero
40 grammi di uvetta
110 grammi di latte
5 grammi di lievito istantaneo per dolci (se non utilizzate farina autolievitante)
un pizzico di sale

Esecuzione:
in una ciotola impastate il burro con la farina fino ad ottenere un impasto "sbriciolato".
Aggiungete lo zucchero, l'uvetta, il pizzico di sale, il lievito ed infine il latte.
Lavorate molto velocemente l'impasto che risulterà molto morbido. Il segreto per gli scones dalla
consistenza perfetta, leggeri e friabili, è proprio questo: non impastare troppo; un po' quel che
succede anche per i muffin.

Versate l'impasto su una spianatoia leggermente infarinata e, sempre senza manipolare troppo, date
alla pasta una forma a cupoletta. Voltate sotto-sopra ed otterrete un cerchio di pasta. Appiattitelo
mantenendo la forma tonda fino ad uno spessore di poco più di un centimetro (gli scones devono
essere belli alti).
Tagliate dei cerchietti con un tagliabiscotti e disponete in teglia coperta da cartaforno. I ritagli
potranno essere velocemente riassemblati (basterà avvicinarli e schiacciarli tra loro) ed utilizzati per
altri scones.
Cuocete in forno caldo a 200 gradi per 15 minuti circa.
Gustate preferibilmente tiepidi (ma, ripeto, sono buonissimi anche i giorni successivi... se
avanzano) con burro e marmellata oppure con un po' di panna leggermente montata.

Biscotti alle quattro farine (con aggiunta di fragole...)


Ingredienti:
100 grammi di farina 00
50 grammi di farina di mandorle
50 grammi difarina di mais
50 grammi di farina di riso
100 grammi di zucchero
50 grammi di burro
un tuorlo
50 grammi di fragole
inoltre, per la glassa:
zucchero a velo, qualche goccia di limone, un po' di succo di mirtillo non zuccherato

Esecuzione:
Frullate le fragole.
Fate la fontana con le quattro farine (00, mais, riso e mandorle), aggiungete il burro ed il tuorlo ed il
puré di fragole ed impastate finché gli ingredienti non saranno ben miscelati.
Ponete in frigo per mezz'ora.
Stendete il composto su una spianatoia leggermente infarinata, ricavate i biscotti con gli stampini
che preferite ed infornate a 180 gradi per 15 minuti circa.
Una volta raffreddati decorateli a piacere con le due glasse preparate (una con zucchero a velo
mischiato al succo di mirtillo, l'altra con zucchero a velo, poca acqua e qualche goccia di limone)

Biscotti quaresma

Ingredienti:
150 grammi di farina di mandorle
150 grammi di zucchero
35 grammi circa di sciroppo di zucchero*
3 cucchiaini di acqua di fiori d'arancio
per decorare:
gomma arabica (facoltativa)
mompariglia colorata; qualche quadretto di cioccolato bianco e/o fondente oppure fondente di
zucchero

Esecuzione:
* preparate lo sciroppo di zucchero facendo sciogliere a fiamma bassa 45 grammi di zucchero
semolato con 30 grammi d'acqua. Fate bollire per pochi minuti, spegnete, lasciate raffreddare ed
utilizzate quanto necessario alla ricetta (circa 35 grammi).

Impastate la farina di mandorle con lo zucchero e l'acqua di fiori d'arancio, aggiungendo man mano
lo sciroppo fino ad ottenere un impasto malleabile e modellabile. Questa operazione potrà essere
effettuata anche con l'aiuto di un mixer.
Versate la pasta su una spianatoia e stendetela col matterello (se vi aiuta potete cospargere con
zucchero a velo) fino ad uno spessore di 4/5 mm. Ricavate i biscotti con delle formine a forma di
fiore e formate al centro di ognuno un piccolo incavo l'aiuto di un cucchiaino (io ho utilizzato un
piccolo cucchiaino di legno a semisfera) o di un tappo. Mettete in teglia coperta da carta forno e
lasciate asciugare almeno una notte (io un giorno intero).
Infornate a 200 gradi per pochi minuti fino a leggera coloritura.

Una volta raffreddati i quaresimali potranno essere lucidati con gomma arabica (scioglierne un
cucchiaino con poca acqua calda e spennellare la superficie dei biscotti) e decorati al centro con una
glassa di fondent di zucchero e qualche grano di mompariglia.
Al posto del fondent ho utilizzato invece cioccolato bianco fuso (lasciato al naturale o "colorato"
con pasta al pistacchio per il verde e poca purea di barbabietola per il rosa) e cioccolato fondente.

Biscotti al vino rossi

Ingredienti:
un bicchiere di vino rosso (di buona qualità)
un bicchiere di uva sultanina
un bicchiere di zucchero
mezzo bicchiere di olio (io e.v.o. ligure, var. taggiasca)
farina q.b. (circa 4 bicchieri e mezzo)
un cucchiaino di lievito
qualche cucchiaio di zucchero semolato per rifinire

Esecuzione:
ponete tutti gli ingredienti in una ciotola, nello stesso ordine in cui sono indicati.
Per ultima aggiungete la farina, poca alla volta per non eccedere, e cominciate ad impastare.
L'impasto sarà pronto quando avrà assunto una consistenza simile ad una frolla morbida.
Spianate la pasta, dividetela a strisce e con queste formate dei filoncini che dovrete rotolare nello
zucchero, tagliare della misura desiderata e chiudere a ciambella.
Mettete in una teglia coperta da cartaforno e cuocete a 180 gradi fino a coloritura.

Biscotti al cacao

Ingredienti:
130 grammi di fecola di patate
20 grammi di amido di riso (originariamente: fecola 95 grammi, maizena 55 grammi)
90 grammi di zucchero
15 grammi di cacao amaro
50 grammi di mandorle tritate (in origine: 30 grammi)
30 grammi di nocciole sminuzzate grossolanamente
un uovo (o mezzo*)
65 grammi di burro morbido
1/2 cucchiaino di lievito
un pizzico di sale
due cucchiai di zucchero semolato per rifinire

Esecuzione:
sbattere il burro con lo zucchero ed aggiungere l'uovo. Amalgamare ed unire gli altri ingredienti.
Se il composto risulterà troppo morbido mettere in frigo per un paio d'ore, altrimenti procedere
direttamente formando delle palline grosse come una noce e rotolarle nello zucchero semolato.
Disporre in teglie coperte da carta forno e cuocere per 15 minuti a 180 gradi.

Frollini

per i frollini:
70 grammi di farina 0
70 grammi di farina di mandorle
50 grammi di zucchero
50 grammi di burro
un cucchiaino di fiori di lavanda (uso commestibile)
un po' di zucchero e di granella di mandorle in più per guarnire

Esecuzione:
lavorate il burro con lo zucchero, incorporate le due farine ed i fiori di lavanda.
Appiattite l'impasto e ponete in frigo per almeno mezz'ora.

Riprendete l'impasto, ricavatene una sfoglia alta 2/3 mm, ritagliate i biscotti e guarniteli con una
spolverizzata di zucchero semolato e di granella di mandorle.

Cuocete in forno, a 180 gradi per 15 minuti circa.

Ingredienti (per una dozzina di dolci circa):


250 grammi di farina
125 grammi di burro
90 grammi di zucchero
1 tuorlo
un pizzico di sale
marmellata (preferibilmente cotognata o albicocche)
zucchero a velo vanigliato

Esecuzione:
impastate il burro con lo zucchero; unite il tuorlo poi la farina ed il sale. Se l'impasto dovesse
risultare troppo asciutto e poco lavorabile aggiungete poco albume o un cucchiaino di marsala (in
alcuni ricettari è previsto. Io non lo metto perché non mi sembra un'aggiunta "ligure").

Con questa pasta dovrete rivestire gli appositi stampini; non ci sarà bisogno di imburrarli (con dolci
di frolla io non lo faccio mai e dalla foto qui sotto potete vedere come non ci siano problemi di
sformatura) ma naturalmente se preferite potete farlo. Io utilizzo la pasta appena fatta; se la volete
lasciar riposare in frigo dovrete, prima dell'uso, renderla nuovamente malleabile.

Stendete la frolla ad uno spessore di 2 millimetri circa, tagliate dei dischetti e rivestitene gli appositi
stampi da gobeletto lasciandola sbordare; recupererete l'eccesso in seguito. Farcite con la
marmellata; mettetene abbastanza da riempire solo il fondo della tartelletta, non eccedete per evitare
che fuoriesca in cottura. Io utilizzo piccoli stampi in alluminio (5,5 cm di diametro), con queste
dimensioni ne basterà un cucchiaino.Reimpastate i ritagli, stendeteli, ricavate altri cerchi più piccoli
dei precedenti e coprite ogni stampo, appoggiando la pasta e sigillando bene i bordi (spingete la
pasta col pollice verso l'esterno tagliando l'eccesso premendo sul bordo) senza schiacciare al centro.
Così facendo l'aria che rimane imprigionata all'interno, in cottura si dilaterà facendo "gonfiare" il
dolce e formando il classico "cappelletto" (gobeletto).

Cuocete in forno caldo a 180 gradi fino a coloritura (20 minuti circa). Una volta freddi sformate e
cospargete con abbondante zucchero a velo vanigliato.

Petit four

Ingredienti:
250 grammi di farina di mandorle
225 grammi di zucchero
albume q.b. - indicativamente 120/125 grammi (4 albumi circa)
poche gocce d'aroma di mandorla amara

Esecuzione:
mischiate farina di mandorle e zucchero.

Aggiungete l'aroma e gli albumi poco alla volta fino ad ottenere un composto molto morbido, tale
da poter essere facilmente modellato con la sac-à poche.

Ora potete: fare una rosetta, con sac-à poche e bocchetta dentellata, e mettere al centro una ciliegina
candita o una mandorla; oppure dare una forma a cilindretto, rotolare in lamelle di mandorla e
piegare a ferro di cavallo, o, come ho fatto io, rivestire con la pasta delle amarene sciroppate
formando delle palline della dimensione di piccole noci. Io ho rotolato nello zucchero a velo, ma in
alternativa potete coprire con lamelle di mandorla.

Infornate a 200 gradi per 13 minuti, fino a leggera coloritura. Non eccedete con i tempi in quanto
internamente dovranno rimanere belli morbidi.

Biscotti alla nociola

Ingredienti:
300 grammi di farina 00
100 grammi di zucchero
100 grammi di burro freddo di frigorifero
100 grammi di nocciole tostate
un uovo
aroma di vaniglia
un pizzico di sale
zucchero a velo o cacao per rifinire

Esecuzione:
tritate finemente le nocciole nel mixer, unendo un po' di zucchero in modo che non rilascino troppo
olio.

Setacciate la farina, aggiungete tutti gli altri ingredienti ed impastate bene fino ad ottenere un
composto compatto.

Stendete su un piano di lavoro leggermente infarinato e spianate ad un'altezza di 4-5 millimetri.

Con un tagliapasta (io ho usato quello a forma di ciambellina sagomata) ritagliate i biscotti e
poneteli in frigo a rassodare per almeno un'ora.

Cuocete a 180° per 15 minuti, facendo attenzione che non si coloriscano troppo.

Al termine spolverizzate con abbondante zucchero a velo o cacao.

Frollini semplici, buonissimi e facilmente modellabili nelle forme più svariate, fin dove vi
consentirà di spingervi la vostra fantasia (riuscito lo spot?)
Questi biscotti nascono infatti a forma di mezzaluna, ma con Lisa, un paio di anni fa, abbiamo
deciso di farli tondi con la ciliegina al centro ed è proprio così che volevo farli anch'io, quest'anno,
senonché... ho sbagliato impasto e ne sono nati i bacetti alle ciliegie!
Quando me ne sono accorta, una terapia a base di auto-insulti per essermi fidata troppo della
memoria non è servita a granché; già usate le ciliegine e visto che ormai quel che era fatto era fatto,
son dovuta correre ai ripari puntando su quest'altra forma, a cuoricino appunto, decorato e colorato
con l'ausilio di un mezzo pistacchio. Se li taglierete con stampini molto piccoli, come il mio, vi
consiglio di farli un po' spessi (almeno 4/5 millimetri) in modo da sentirne la consistenza quando li
gusterete.
Ma qualunque sia l'aspetto che decidiate di dar loro, vi invito senz'altro a rifarli.
Ingredienti: (tagliati come ho fatto io ne vengono veramente tanti, oltre 120)
250 gr di farina
125 gr di zucchero
200 gr di burro
200 gr di farina di mandorle
1 tuorlo
qualche goccia di aroma di vaniglia
qualche pistacchio
eventuale zucchero a velo per decorare (io non l'ho messo)

Esecuzione:
sbollentate brevemente i pistacchi, scolateli e privateli della pellicola che li riveste. Divideteli a
metà per lungo.

Setacciate la farina e lavoratela con tutti gli altri ingredienti, eccetto lo zucchero a velo, fino ad
ottenere un impasto liscio.

Stendetelo su una spianatoia leggermente infarinata e ricavatene delle formine secondo il vostro
gusto.

Aggiungete l'eventuale decorazione (ciliegia candita, pistacchio, mezza mandorla ecc) e fate
riposare in frigo
per un'oretta.

Cuocete in forno caldo, a 200° per 13 minuti circa, comunque fino a leggera coloritura.

Spolverizzate con l'eventuale zucchero a velo.

Bacci di dama

Ingredienti: (dose per 150 biscotti - 75 baci di dama)


250 gr di nocciole tostate
170 gr di farina 00
80 gr di fecola di patate
150 gr di burro
120 gr di zucchero a velo
cioccolato fondente

Esecuzione:
tritate finemente le nocciole, mettendone nel mixer piccole quantità alla volta in modo che non
abbiano modo di riscaldarsi troppo e rilasciare olio.

Setacciate la farina e la fecola; aggiungete lo zucchero a velo, la farina di nocciole ed il burro,


freddo, tagliato a pezzetti.

Impastate rapidamente e formate un panetto.

Formate delle palline della dimensione di una piccola ciliegia.


Se la cosa vi agevola, potete prima stendere la pasta, poi tagliarla a strisce e da queste ricavare dei
cubetti che arrotonderete tra i palmi delle mani.

Mettete in frigo ad indurire per una-due ore.

Disponete i baci premendoli leggermente sul fondo della teglia per far sì che non si spostino mentre
li infornate.

Cuocete in forno caldo a 200° per 13 minuti circa. I biscotti si assesteranno in cottura ed
acquisteranno una bella forma a semisfera.

Una volta freddi accoppiateli a due a due "incollandoli" con cioccolato fuso a bagnomaria.
Per ottenere un ripieno più morbido del puro fondente, che da solo contrasta un po' con la friabilità
del biscotto, potete aggiungere al cioccolato, mentre lo sciogliete, un cucchiaio di panna oppure di
crema al cioccolato (no nutella, please!) o anche qualche goccia di olio vegetale oliva, nocciola,
mandorla ecc).

Biscotti al ciocolatoo

Ingredienti:
225 gr di cioccolato fondente
60 gr di burro
225 gr di farina
2 uova
100 gr di zucchero
un pizzico di sale
una bustina di vanillina (che io non ho messo)
1/2 bustina di lievito (che io non ho messo)

zucchero semolato e zucchero a velo per decorazione

Esecuzione:
sciogliere il cioccolato ed il burro a bagnomaria; nel frattempo setacciare la farina e miscelarla col
sale e l'eventuale lievito.

Montare le uova con lo zucchero (i 100 grammi), aggiungere la vanillina ed unire il tutto al
cioccolato.

Versare nel composto anche la farina ed amalgamare bene in modo da ottenere un impasto
omogeneo molto morbido.

Porre in frigo per un paio d'ore, poi formare delle palline che andranno rotolate prima nello
zucchero semolato e poi in abbondante zucchero a velo (quelli previsti per la decorazione).

A questo punto si possono rimettere i crinkle in frigo, in modo da farli cuocere quando saranno
nuovamente molto sodi.

Infornare a 180° per una decina di minuti. A raffreddamento avvenuto i biscotti presenteranno una
crosticina screpolata e croccante, mentre internamente rimarranno morbidi.

Piccola annotazione: appena usciti dal forno sono molto bianchi; col tempo l'umidità del biscotto si
trasferisce allo zucchero a velo che quindi assumerà una colorazione leggermente più scura.
Ovis Mollis

(dose per 35 biscotti circa)


Ingredienti:
100 gr di farina
100 gr di burro
50 gr di fecola di patate
50 gr di zucchero a velo
3 tuorli sodi
la scorza grattugiata di mezza arancia o di un limone non trattati
un pizzico di sale
poca confettura d'albicocche

Esecuzione:
passate a setaccio fitto i tuorli.

Lavorate tutti gli ingredienti, ad eccezione della confettura, in modo da formare un impasto
omogeneo e senza grumi.

Formate delle palline grosse come una piccola noce.

Con un dito o col manico di un mestolo di legno, praticate un buco al centro di ogni pallina e ponete
in frigo per non meno di un'ora.

Scaldate il forno; riempite il foro degli ovis con un po' di confettura (attenzione a non fare sbavature
perché in cottura si scuriranno e rovineranno l'estetica del biscotto) e metteteli in una teglia foderata
con carta da forno o stagnola, non troppo vicini tra loro poiché il calore li farà leggermente
allargare.

Infornate a 180 gradi per 15 minuti circa.

Biscotti bicolori

(dosi per 90 biscotti circa)


Ingredienti:
350 gr di farina
250 gr di burro
120 gr di zucchero a velo
100 gr di fecola
cacao amaro in polvere a piacere

Esecuzione:
Fate una fontana con la farina, la fecola e lo zucchero, aggiungete il burro e cominciate a lavorare
finché non otterrete un impasto sodo e compatto.

Dividete a metà la pasta ed unite il cacao (la quantità va a gusto, a me piace aggiungerne un bel po'
in modo che sia ben evidente nel colore e nel gusto) ad una delle due parti.
Stendete i due impasti, prima uno poi l'altro, con un matterello, ad un'altezza massima di un
centimetro.

Tagliate delle strisce della medesima larghezza ottenendo dei filoncini a sezione quadrata.

Ora mettete un filoncino bianco accanto ad uno al cacao; poi sopra quello scuro mettetene uno
chiaro e viceversa.

Compattate con le mani picchiettando i lati della pasta in modo che i quattro filoni si uniscano bene.

Tagliate a trancetti spessi 4-5 millimetri; lasciateli riposare in frigo e cuoceteli, una volta induriti, in
forno caldo a 200° per 15 minuti circa.

Bacetti alla ciliegia

Ingredienti: (50 biscotti circa)


200 gr. di farina
150 gr. di burro
80 gr. di zucchero semolato
50 gr. di fecola
50 gr. mandorle pelate e macinate
1 albume
un pizzico di sale
vaniglia o vanillina

Esecuzione:
Intridete il burro con la farina e la fecola.

Aggiungete tutti gli altri ingredienti impastando bene il tutto.

Formate delle palline della dimensione di una piccola noce; schiacciatevi al centro, delicatamente,
un terzo o mezza ciliegina candita.
Nel caso voleste fare le treccine: riducete le palline ad un cilindro lungo e sottile, avvicinate le due
estremità e torcete delicatamente facendo fare alla pasta un paio di giri.

Lasciate riposare in frigo per non meno di mezz'ora in modo che l'impasto si rassodi.

Cuocete in forno caldo a 190-200° per 12 minuti, fino a leggera coloritura.

Ferri di cavalli integrale

Ingredienti:
180 gr di farina 00
160 gr di farina integrale
150 gr di burro
125 gr di zucchero semolato
125 gr di noci tritate fini
1 albume
aroma di vaniglia o vanillina
cannella
zucchero a velo per decorare
Esecuzione:
setacciate le due farine, unitele allo zucchero e fate la fontana.

Ponete al centro il burro a pezzetti, l'albume, la cannella, qualche goccia di vaniglia e le noci ed
impastate il tutto.

Spianate la pasta all'altezza di un centimetro poi, con un coltello, dividetela a strisce larghe un dito e
con queste formate dei cilindretti facendole rotolare sulla spianatoia eventualmente cosparsa con
poca farina.

Tagliate a tocchetti lunghi 4 centimetri e piegateli a ferro di cavallo.

Mettete in frigo a rassodare anche per qualche ora. Disponete i biscotti in una teglia leggermente
imburrata (non vicinissimi tra loro perché gonfieranno leggermente) e cuocete in forno caldo a 190-
200° per 15 minuti circa.
Devono solo scurirsi appena.

Una volta sfornati, cospargeteli, ancora caldi, con zucchero a velo.

Una volta raffreddati, riposti in una scatola di latta, si conservano bene per un paio di settimane.

Biscotti coco

Ingredienti:

150g farina farina di riso (io Molino Chiavazza);


100g farina "00" (io Molino Chiavazza);
80g farina di cocco;
100g zucchero semolato;
170g burro o margarina;
1 uovo;
scorza grattugiata di un limone

In un robot (ma si può tranquillamente fare a mano ;D) miscelare insieme le farine e lo
zucchero
Aggiungere il burro (o la margarina) a pezzi e mixare ancora, lasciando che il composto
diventi sabbioso.
Aggiungere la scorza grattugiata del limone e l'uovo e continuare a mixare.
Verrà fuori una palla di impasto che compatterete sul tavolo infarinato
A questo punto, facendo prima dei rotolini, prelevare dei pezzetti di impasto da circa 10g
(basterà pesare il primo pezzetto e poi cercare di fare gli altri delle stesse dimensioni ;D)
Appallottolare con le mani i pezzi e disporli distanziati su una teglia
volendo foderata di carta forno la mia era antiaderente quindi andava bene così ;D)
Cuocere a 180° per circa 15 minuti
(controllateli, considerate che non dovranno scurirsi troppo!)
Una volta freddi spolverizzateli con zucchero a velo..

Crumble di mele e mandorle


per l'impasto della base:
400 gr. di farina
4 uova
150 gr. di zucchero
175 gr. di burro a temperatura ambiente
1 cucchiaino di lievito in polvere
1 pizzico di sale
100 ml di latte
2 cucchiai di amido ( io farina di riso)
60 gr. di mandorle tritate finissime

1 kg di mele golden
succo di 1 limone
2 cucchiai di zucchero

per il crumble:
100 gr. di farina
150 gr. mandorle tritate finissime
burro freddo
50-60 ml. di liquore all'uovo
( si può sostituire anche con Amaretto)

NB: utilizzate la teglia rettangolare del forno, perche deve risultare piuttosto basso.

Preparazione:
Montare il burro con le fruste elettriche e a poco a poco aggiungere lo zucchero e le uova. Versare la
farina con il lievito, il sale, ed infine il latte. Mescolare fino ad ottenere un impasto liscio e
spalmabile. Foderare una teglia con la carta da forno e versarvi l'impasto. Allargarlo con un
cucchiaio e spolverarvi sopra le mandorle macinate. Sbucciare le mele, tagliarle a cubetti, irrorarle
con il succo di limone e mescolarle con l'amido e lo zucchero. Lasciamole marinare per qualche
minuto. Nel frattempo accendere il forno a 180° e prepariamo il crumble. Impastare la farina con le
mandorle, lo zucchero ed il liquore. Aggiungere il burro freddo a cubetti ed impastare strofinando le
mani per creare delle briciole grossolane.
Distribuire le mele sopra l'impasto già disposto in teglia, quindi spargerci sopra le briciole.
Abbassare il forno a 170°, infornare e cuocere per circa 40-45 min.
Fare raffreddare il crumble, spolverizzarlo di zucchero a velo e servirlo tagliato a quadrotti.
E' ottimo come fine pasto, per merenda, da solo o accompagnato da crema inglese.

Biscotti al limoni

Gli ingredienti: 400 g. di farina di riso, 120 g. di zucchero, 2 uova, 140 g. di burro, scorza di limone
grattugiata, 2 cucchiai di succo di limone Lemondor, 1 pizzico di sale.

Con la frusta elettrica amalgamo uova e zucchero fino a renderle soffici e spumose. Aggiungo il
burro morbido a pezzetti e incorporo per bene. Poi unisco la scorza di limone, il succo Lemondor, la
farina di riso. Mescolo per bene e continuo ad impastare a mano fino ad ottenere un composto non
proprio compatto ma quasi. Lo avvolgo nella pellicola e lo metto in frigo per circa mezz’ora.
Con la pasta raffreddata inizio poi a preparare le forme: basta prendere un pezzetto di pasta
stenderla con uno spessore di circa un centimetro e mezzo, io ho scelto la formina a forma di fiore
e con il leva torsolo ho fatto il buchetto al centro.
Ho infornato a 180° per 15 minuti circa. Ho lasciato raffreddare e ho spolverizzato di zucchero a
velo.

Tratamento choque p. unhas

MODO DE PREPARO

vinagre de maçã é um remédio muito eficaz para fortalecer as unhas quebradiças. Este remédio
ajuda também a branquear as unhas amareladas das fumadoras ou as que amareleceram devido ao
uso prolongado de vernizes de unhas muito escuros. As suas unhas estão a precisar de um
tratamento fortalecedor de choque, rápido e muito eficaz? Acrescente 5 gotas de óleo essencial de
limão a uma tigela com de vinagre de maçã. Mantenha as unhas de molho na mistura durante 10
minutos e, em seguida, massaje-as com óleo de rícino. Faça-o uma ou duas vezes por semana.
fazer? Os especialistas nos recomendam trocar de colchão a cada 10 anos, mas tudo depende
também da qualidade e de como você se sentir com ele. O que temos claro é que, ao longo de toda a
vida útil de um colchão, é imprescindível fazer limpezas periódicas com o objetivo de nos livrarmos
dos temidos ácaros.

Hoje, em nosso espaço, iremos explicar como você pode desinfetar e limpar seu colchão. É
incrivelmente fácil!
A importância de desinfetar e limpar seu colchão
dor-de-cabeca
cama“, ou ao menos permitir que passem cerca de duas horas antes de arrumá-la. Bom, esta teoria é
parcialmente certa. É imprescindível abrir as janelas para deixar que o ar ventile a cama. Pois bem,
segundo os imunologistas, com isso irão ocorrer duas coisas:
Os ácaros morrerão
Temos que nos lembrar de que os ácaros são artrópodes, ou seja, possuem um exoesqueleto.
Portanto, ao morrer, esta pele e este esqueleto externo ficarão em nossos lençóis, almofadas e
colchões, sendo um foco de perigo para todas as pessoas alérgicas.
O normal é trocar de lençol todas as semanas e, com isso, renovar a cama e reduzir o perigo dos
ácaros, mas o que acontece com o colchão? É a parte da cama onde os ácaros mais costumam se
armazenar, tanto vivos quanto mortos, ou seja, com seus exoesqueletos ainda aderidos. Por isso, é
fundamental desinfetar o colchão pelo menos uma vez por mês.
Efeitos dos ácaros na nossa saúde:
Os ácaros são aracnídeos de tamanho microscópico que podem muito bem atravessar nossos lençóis
desde o colchão. Ou seja, mesmo que troquemos regularmente nossos lençóis, a presença de ácaros
no colchão pode seguir sendo perigosa.
Você deve saber que as reações alérgicas são consequência de dois focos: as fezes dos ácaros e os
próprios ácaros mortos. É por isso que, ainda que você ventile sua cama e decida não arrumá-la,
seus esqueletos seguirão presentes, podendo causar problemas de saúde.
Um dos sintomas mais comuns para a saúde é sofrer com alergias, sintomas que começam com
olhos lacrimejando, avermelhados, espirros, asma, tosse, nariz escorrendo, dor de garganta…
Despertar com muitas remelas nos olhos também pode ser um efeito dos ácaros.
Os problemas de pele, a insônia e a dor de cabeça também são sintomas que devemos ter em conta.
Se o seu colchão tiver mais de 10 anos, estes serão os efeitos mais evidentes para a sua saúde.
Como desinfetar e limpar nosso colchão:
Do que preciso para desinfetar e limpar o colchão?
Um copo de bicarbonato de sódio (250g)
5 gotas de óleo essencial de melaleuca
Um recipiente de plástico com tampa
Um coador ou uma peneira
Como fazer?
É muito fácil. A primeira coisa a fazer é tirar os lençóis e levar o colchão a um lugar onde possa
tomar um pouco de sol, e onde tenhamos espaço suficiente para nos movermos e limpá-lo. O ideal
é, sem dúvida, uma varanda ou um terraço.
ajudar em nossa limpeza diária, pois permite eliminar a umidade, desodorizar e eliminar todo tipo
de bactéria, sujeira e, principalmente, os incômodos ácaros. Quanto ao óleo essencial de melaleuca,
como você já sabe, ele é um dos melhores desinfetantes naturais que existem. Você pode encontrá-
lo facilmente em lojas de produtos naturais. Não é caro e servirá para uma variedade de aplicações:
para elaborar desinfetantes para as mãos, para limpar o banheiro, ou a cozinha… Ele possui um
aroma agradável e conseguirá, além disso, que o seu colchão volte a ter aquele aroma a “novo”.
O que vamos fazer é muito simples. Pegue um recipiente de plástico e introduza nele os 250g de
bicarbonato. Adicione depois as 5 gotas de óleo essencial e mexa bem para que as duas coisas se
misturem. Já está quase pronto!
O próximo passo? Agora, usando a peneira ou o coador, vá espalhando esta mistura à base de
bicarbonato e óleo essencial sobre o seu colchão. Primeiro faremos de um lado e deixaremos agir
durante uma hora. Em seguida, faça do outro lado e deixe agir também por uma hora. Desta forma,
iremos desinfetar nosso colchão.
Por último, basta passar o seu aspirador pela superfície do colchão para retirar todas as sujeiras que
aderiram ao bicarbonato de sódio. Como você pode ver, é um truque realmente fácil e ideal para
fazer uma vez ao mês. Com ele, você poderá obter um descanso mais profundo e saudável; vai ser
fácil de notar especialmente quando se levantar pela manhã. Que tal experimentar?
As manchas nas mãos costumam surgir com a idade, porém, existem outros fatores que favorecem
seu desenvolvimento, como por exemplo, a exposição ao sol. Como já sabemos, esse é um
problema que afeta consideravelmente nossa beleza natural e, em ocasiões, gastamos muito em
tratamentos para eliminar imperfeições. Então, quer conhecer algumas opções de remédios mais
fáceis e econômicos? Confira!
1. Gel de babosa ou aloe vera

Nossas mãos estão muito expostas a agressões externas. A temperatura do ambiente, o sol e o clima
seco, são exemplos de fatores que podem contribuir para o surgimento dessas manchas escuras que
aparecem sem percebermos e que, aos poucos, se tornam mais visíveis conferindo uma aparência de
mais idade, fragilidade e descuido.
Mas, se diariamente aplicarmos um pouco de babosa, faremos com que a pele se regenere pouco a
pouco. Esse suco natural nos permite tratar a pele das mãos e cuidar delas, tonificando-as e
amenizando as manchas. É o melhor remédio e o mais útil no dia a dia, pois nos protegerá do sol e
evitará o envelhecimento precoce das mãos.
2. O suco do limão
O suco do limão é um ingrediente natural muito usado desde a antiguidade para realizar um milagre
bem simples: clarear a pele. Com ele é possível minimizar o aspecto das manchas nas mãos
progressivamente. Para isso é indispensável utilizá-lo à noite, porque se o sol entrar em contato com
a pele impregnada de limão pode pigmentá-la.
Assim, faremos o seguinte: misturaremos o suco de meio limão com duas rodelinhas de pepino,
passaremos essas rodelas de pepino umedecidas com limão nas mãos, deixando atuar por 20
minutos. Depois, lavaremos as mãos normalmente.
3. Vinagre de maçã
Outra dica maravilhosa e muito efetiva. É quase certo que muita gente tem vinagre de maçã em
casa, e já conhecem seus grandes benefícios. Pois bem, nessa ocasião ele nos servirá de ajuda para
amenizar as manchas nas mãos.
E o que temos que fazer? Muito fácil. Pegue uma colher de sopa de vinagre de maçã e misture-a
com outra colher de sopa de creme hidratante, a que você tiver em casa e usa normalmente nas
mãos. Massageie durante 10 a 15 minutos e deixe atuar por toda a noite. É muito prático para
eliminar as manchas das mãos.
4. A água oxigenada
Com esse remédio é preciso ter cuidado. Algumas pessoas não reagem bem à água oxigenada, e
apresentam sintomas como coceira e irritação. Você mesmo deve observar se pode ou não usá-la. A
forma de fazer isso é bem simples: pegue um algodãozinho umedecido com água oxigenada e passe
nas mãos, deixando que elas absorvam o produto. Deixe atuar durante a noite toda.
Como pode ver, a maioria dessas dicas é aplicada à noite para proteger as mãos dos efeitos do sol.
Somente a babosa pode nos oferecer verdadeira proteção frente aos raios solares. Não deixe de
provar esses remédios simples para amenizar as manchas nas mãos
Pudim de pao

Ingredientes
5.0
1 votos 1 comentários
Avalie essa receita
• Enviada por Tamires Vicentin
• Tempo de preparo 1h 30min
• Rendimento 8 porções

• Imprimir receita
• Conversão de medidas
• Imprimir lista de compras
• Enviar receita por email

• 3 pães franceses
• 50 g de coco ralado
• 400 ml de leite
• 1 lata de leite condensado Mococa
• 4 ovos
• 1 xícara de açúcar (para caramelar a forma)

Modo de Preparo
1. Em uma vasilha coloque os pães picados, o coco ralado e o leite
2. Misture bem, acrescente o leite condensado Mococa e os ovos, bata com um garfo até que a
mistura fique homogênea
3. Caramelize uma forma para pudim com o açúcar, despeje a misture na forma e leve para
assar em banho-maria por aproximadamente 1 hora
4. Desenforme e leve à geladeira por 2 horas
Pao de queijo mineiro

Ingredientes
0.0
nenhum voto 0 comentários
Avalie essa receita
• Enviada por Linda Haine V Ribeiro
• Tempo de preparo 1h 00min
• Rendimento 10 porções

• 1 lata de creme de leite

• 400 g de mussarela ralada


• 1 pacote de polvilho doce
• 1 pacote de polvilho azedo
• 2 ovos
• 1/2 queijo cura ralado
• orégano
• (calabresa caso queiram rechear os pães de queijo)
Modo de Preparo
1. Coloque em uma vasilha grande todos os ingredientes e vá amassando até desgrudar das
mãos
2. Unte as formas com óleo
3. Faça bolinhas em formato de pão de queijo
4. Leve ao congelador para que endureça um pouco
5. Depois que endurecer um pouco, preaqueça o forno a 180ºC
6. Asse até dourar

Pane a banana i lamponi

INGREDIENTI PER 8 PANINI

120 g di zucchero
90 g di burro, morbido
2 uova
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
250 g di farina bianca 00
8 g di lievito in polvere (per dolci)
2 – 3 cucchiai di latte
1 banana
1 cestino di lamponi
1 cestino di mirtilli
Burro e farina per gli stampi

Preparazione: 65 min.
Difficoltà:
Crostatine, mascarpone i lamponi

INGREDIENTI
Per 12 pezzi
220 g di farina
125 g di burro
1 cucchiaio di scorza di limone
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia
140 g di zucchero
1 uovo
500 g di mascarpone
50 g di zucchero a velo
2 cestini di lamponi

Tempo di preparazione: 35 minuti + 45 minuti di riposo


Livello di difficoltà: **

Layer cake

INGREDIENTI PER 1 TORTA DA 12 FETTE

6 uova
160 g di zucchero
100 g di farina
60 g di fecola di patate
1 cucchiaio di semi di papavero
scorza grattugiata di 2 limoni
farina e burro per lo stampo
4 cucchiai di Cointreau
1 cestino di fragole mature
250 ml di panna liquida fresca

PER LA COPERTURA

75 g di burro
300 g di cioccolato bianco
450 g di mascarpone

Preparazione: 80 min + 30 min

Difficoltà: ***

Accendete il forno KitchenAid a 180°C sulla posizione “statico”. Imburrate e infarinate due stampi
del diametro di circa 20 cm ciascuno e metteteli in frigorifero. Setacciate la farina e la fecola
insieme su un piatto.
Mettete lo zucchero e le uova nella ciotola del robot da cucina Artisan da 4.8L di KitchenAid e
montate bene a nastro usando la frusta a filo e la velocità massima, sino a che otterrete un composto
chiaro e ben spumoso, gonfio d’aria. Staccate la ciotola dal robot e incorporate delicatamente la
farina e la fecola usando una spatola in silicone e facendo cadere a pioggia poco alla volta mentre
mescolate. Per ultimi, aggiungete la scorza di limone e i semi di papavero. Versate il composto negli
stampi e infornate per 25 minuti sistemando gli stampi affiancati sul ripiano centrale del forno.
A cottura ultimata noterete che l’impasto si stacca leggermente dal bordo. Estraete le torte e
rovesciatele su due griglie da raffreddamento. Bagnate la superficie e i bordi con il liquore,
aiutandovi con un pennello. Lasciate riposare così per 15 minuti circa, poi tagliate ciascuna torta in
due.
Nel frattempo preparate la glassa. Fondete a bagnomaria il burro e il cioccolato insieme e poi
lasciate intiepidire. A questo punto, aggiungete il mascarpone un po’ alla volta, sempre
amalgamando. Otterrete una crema densa – lasciatela riposare in frigorifero affinché si rapprenda un
po’ (circa 30 – 45 minuti).
Montate la panna. Per ottenere un risultato impeccabile è consigliato versare la panna liquida dentro
la ciotola in acciaio del robot da cucina Artisan da 4.8L di KitchenAid e mettere tutto in frigorifero
a raffreddare per 15 minuti. Una volta fredda, montate la frusta a filo e usatela per montare la panna,
partendo dalla velocità minima e raggiungendo gradualmente la massima. In 2 – 3 minuti la panna è
pronta.
Spalmate la panna all’interno delle torte tagliate, poi farcite con delle fettine di fragola. Chiudete le
torte una sull’altra. Ora ricoprite la torta con la crema al burro, decorate con qualche fettina di
fragola e (se lo desiderate) dei fiori freschi eduli. Tenete in frigorifero sino al momento di servirla.
Fragole, mascarpone e panna: conoscete un’altra ricetta che esalta questa combinazione di
sapori? Raccontatecela!

Crostatine al ciocolato

INGREDIENTI

Per 12 Crostatine

360 g di farina
80 g di cacao amaro in polvere
140 g di zucchero
250 g di burro
1 uovo + 1 tuorlo
500 g di crema di nocciole
2 cestini di lamponi
1 cucchiaio di cacao amaro per la finitura

Preparazione: 75 min+ tempo di riposo


Difficoltà: **
Setacciate la farina, il cacao e lo zucchero nella ciotola dello stand mixer Artisan. Montate la frusta
piatta (foglia) e azionatela a velocità 1 solo per mescolare. Aggiungete l’uovo e il tuorlo e il burro
freddo tagliato a pezzetti. Impastate accendendo il robot da cucina a velocità 1 per 2 minuti, poi
aumentate leggermente la velocità e impastate ancora per 1 minuti. L’impasto si raccoglierà intorno
alla frusta in modo omogeneo. Spegnete il robot, staccate l’impasto dalla frusta e avvolgetelo in un
pezzo di pellicola per alimenti.
Lasciatela riposare nella parte meno fredda del frigorifero per 30 – 45 minuti prima di utilizzarla.
Stendete la pasta con il mattarello sino a che sarà spessa non più di 4 – 5 mm. Ricavate 12 cerchi
del diametro di circa 10 – 12 cm l’uno e utilizzateli per rivestire 2 stampi per muffins da 6 fori
ciascuno. Se vi avanza della pasta potete conservarla qualche giorno in frigorifero o utilizzarla per
fare dei frollini.
Punzecchiate la base di ogni tartelletta con una forchetta e mettete gli stampini in freezer per 15
minuti. Nel frattempo, accendete il forno Twelix a 180°C, sulla posizione “statico”.
Cuocete nel forno caldo per 18 – 20 minuti. La frolla al cioccolato non si scurisce, ma diventa
asciutta e friabile. Sfornate le tartellette e mettete gli stampi sopra una griglia da raffreddamento.
Lasciate riposare così per 15 minuti, poi togliete delicatamente le tartellette dagli stampi e mettetele
a raffreddare sulla griglia in metallo.
Una volta fredde, riempitele con la crema di nocciole (potete usare una tasca usa e getta).
Aggiungete i lamponi, lavati e asciugati, poi spolverizzate la superficie con un po’ di cacao amaro
extra setacciandolo con un colino a maglia molto fine. Si conservano in frigorifero per 4 giorni, ma
si servono a temperatura ambiente.
Patè sablèe

INGREDIENTI

per 350 g (sufficienti per 1 crostata grande o 6 piccole)

100 g di burro ammorbidito

75 g di zucchero a velo

1 tuorlo
½ cucchiaino di estratto di vaniglia

150 g di farina

Tempo di preparazione: 130 minuti

Livello di difficoltà:*

Sbattete il burro e lo zucchero a velo nella ciotola del robot da cucina Kitechenaid utilizzando la
frusta piatta a velocità 2 fino a che il composto non risulti cremoso e ben amalgamato. Aggiungete il
tuorlo e la vaniglia, poi mescolate per 10 secondi.
Aggiungete la farina con l’aiuto di un setaccio e incorporatela a velocità 1. Capovolgete il tutto su
una superficie infarinata e formate una palla. Avvolgete nella pellicola trasparente e mettete in
frigorifero per almeno 2 ore.
Mini quiche a zuchine

INGREDIENTI PER 8 QUICHE

250 g di farina 00
125 g di burro, freddo
½ cucchiaino di sale
1 o 2 cucchiai di acqua ghiacciata
2 cucchiai di olio d’oliva
4 – 5 zucchine
1 porro piccolo, a rondelle sottili
3 uova, intere
180 ml di panna fresca
Noce moscata, sale e pepe

Preparazione: 60 min
Difficoltà: **
Mettete la farina e il sale nella ciotola dello stand mixer insieme al burro freddo, tagliato a cubetti.
Montate il gancio impastatore e azionate il robot da cucina Artisan da 4.8L di KitchenAid a
velocità 1 per 2 minuti. A questo punto verificate se necessario aggiungere 1 cucchiaio di acqua
fredda (serve se l’impasto ha molte briciole secche sul fondo). Continuate ad impastare per altri 2
minuti aggiungendo il secondo cucchiaio di acqua solo in caso di necessità.
Quando l’impasto si sarà raccolto intorno al gancio, fermate il robot e staccate l’impasto, poi
avvolgetelo in un foglio di pellicola e mettetelo in frigorifero per 20 minuti.
Nel frattempo, accendete il forno KitchenAid a 180°C posizionandolo su “statico”.
Lavate le zucchine, tagliatele a rondelle e saltatele a fiamma bassa in padella con l’olio e il porro,
per 5 minuti.
Stendete la pasta usando il mattarello, sino a che avrà lo spessore di 4 millimetri circa.
Tagliate 8 rotondi con un tagliapasta del diametro di 3 cm più grande rispetto al diametro degli
stampi che userete per cuocere. Foderate gli stampi con i dischi di pasta, bucherellate il fondo con
una forchetta e poi cuocete nel forno caldo per 12 minuti. Togliete dal forno lasciandolo acceso.
Mescolate in una ciotola le uova, la panna, un po’ di noce moscata, sale e pepe.
Suddividete nelle quiche vuote le zucchine e i porri, coprite con il composto di uovo e panna, poi
rimettete in forno per altri 15 – 20 minuti, sino a che la superficie sarà rassodata e dorata. Servite
con un’insalata fresca.
Quiche con piseli, spinaci i panceta

INGREDIENTI

Per 8 persone

Brisé
280 g di farina
Un pizzico di sale
140 g di burro non salato, freddo e a dadini
6-8 cucchiai di acqua gelata
1 grande tuorlo d’uovo

Ripieno
100 ml di panna
100 ml di latte intero
4 grandi uova
50 g di formaggio Cheddar grattugiato
150 g di pancetta a cubetti soffritta (croccante)
150 g di spinaci saltati e tritati grossolanamente
50 g di piselli, freschi o congelati

Difficoltà: **
Preparazione: 2 ore

Per la pasta brisé versate la farina e il sale nella ciotola del Food Processor Artisan e miscelate.
Aggiungete il burro a dadini e frullate fino a quando sarà ridotto in briciole non più grandi di un
pisello. Aggiungere 6 cucchiai di acqua ghiacciata e amalgamate ancora. A questo punto controllate
la consistenza dell’impasto. Se pressandolo con le dita mantiene la forma, allora è pronto; se si
sbriciola, aggiungete l’acqua rimanente e impastate ancora. Il vantaggio di utilizzare il food
processor sta nel fatto che il burro rimane freddo cosicché l’impasto risulterà più leggero, invece il
calore delle mani scioglierebbe il burro rendendo il prodotto finale più duro.
Trasferite la brisé su una superficie leggermente infarinata e compattatela per avere una pasta
omogenea. Stendetela a forma di disco piatto e mettetela in frigo per circa un’ora prima di
utilizzarla.
Per il ripieno, preriscaldate il forno Twelix a 190 °C in modalità “ventilato” e foderate una teglia
con carta da forno. Unite la panna, il latte e le uova in una ciotola capiente e sbatteteli per
amalgamarli. Aggiungete poi tutti gli altri ingredienti, tranne i piselli, mescolate bene e condite con
sale e pepe.
Quando la pasta si sarà raffreddata, stendetela su una superficie leggermente infarinata fino a creare
in un tondo abbastanza grande da rivestire una teglia da crostata da 22 cm col fondo removibile.
Posizionate delicatamente la brisé nello stampo, premendo lungo gli angoli in modo che la pasta
aderisca perfettamente. Tagliate la parte in eccesso e lasciate raffreddare nel freezer per 15 minuti.
Rivestite la pasta refrigerata con carta da forno, riempite con fagioli o riso e cuocete in forno già
caldo per circa 20 minuti prima di rimuovere i fagioli e la carta; cuocete per altri 5 minuti o fino a
doratura. Togliete la pasta dalla teglia e abbassate la temperatura del forno a 170 °C.
Spennellate l’interno della pasta con il tuorlo d’uovo e mettete di nuovo in forno per un paio di
minuti ad asciugare. Il tuorlo crea una barriera per fare in modo che il ripieno non inumidisca la
pasta. Versate il ripieno nel guscio di pasta e cospargete di piselli. Cuocete in forno per 25-30
minuti o fino a quando la crema si sia appena rassodata e appaia leggermente dorata sui bordi.
Lasciate raffreddare perfettamente prima di servire. Da consumare il giorno stesso!

Pretzel ripieni
INGREDIENTI

Per 12 pezzi
PRETZEL

7 g di lievito secco istantaneo


500 g di farina bianca per pane
1 cucchiaino di sale
50 g di burro non salato, fuso
1 uovo grande da spennellare
300 ml di acqua tiepida
3 cucchiai di bicarbonato di sodio (vedi nota)

RIPIENO

125 g di prosciutto spezzettato


250 g di formaggio a pasta dura fila e fondi (asiago, provolone, ecc.) grattugiato
Senape

Tempo di preparazione:150 min


Livello di difficoltà: **

Unite lievito, acqua e burro in una piccola ciotola e mescolate bene con una forchetta. Mettete il
sale e la farina nella ciotola del robot da cucina Artisan (su cui avrete montato il gancio
impastatore) e mescolate, quindi disponete la farina a fontana. Versate il composto con il lievito e,
a velocità medio-bassa, mescolate il tutto. Mantenendo una velocità media, impastate per circa 10
minuti o finché l’impasto non diventa liscio ed elastico e non si attacca più alle pareti della ciotola.
Sistemate l’impasto in un ampio contenitore leggermente unto e copritelo; lasciate lievitare per
circa un’ora, finché non è raddoppiato di volume.
Mentre l’impasto lievita, mettete il prosciutto e il formaggio in un contenitore e mescolateli
insieme.
Togliete l’impasto dal contenitore e battetelo delicatamente. Suddividete l’impasto in 12 parti
uguali e formate delle palline. Ricoprite le palline con uno strofinaccio per impedire che si
secchino. Prendete una pallina alla volta e formate un disco piatto on le mani. Sistemate una piccola
quantità di senape al centro dell’impasto e ricopritela con un po’ di prosciutto e formaggio.
Ripiegate l’impasto sul ripieno e schiacciate i bordi per sigillare il ripieno all’interno. Disponete i
pretzel su una teglia ricoperta di carta da forno, quindi ricoprite la teglia con della pellicola
trasparente leggermente unta. Lasciate lievitare i pretzel per altri 30 minuti.
Riempite una grande casseruola di acqua e portatela a bollore a fiamma viva. Quando l’acqua
bolle, aggiungete il bicarbonato di sodio e abbassate la fiamma in modo che l’acqua continui a
bollire piano piano. Buttate due pretzel alla volta nell’acqua e lasciateli cuocere per 30 secondi da
ogni lato. Togliete i pretzel dall’acqua utilizzando una schiumarola e appoggiateli nuovamente sulla
teglia, con il punto di chiusura rivolto verso il basso. Dopo aver cotto tutti i pretzel, spennellateli
con l’uovo sbattuto e cospargeteli con un pizzico di cristalli di sale marino. Appena prima di
infornare, praticate una croce sopra ogni pretzel utilizzando un coltello affilato (non incidete troppo
in profondità per non far fuoriuscire il ripieno).
Cuocete nel forno multifunzione KitchenAid preriscaldato per 20-25 minuti o finché i pretzel
non assumono un bel colore dorato. Lasciateli raffreddare sulla taglia finché non sono tiepidi.
Si consiglia di servirli ancora caldi, ma sono ottimi fino a due giorni dopo la cottura. È anche
possibile congelarli; in questo caso, si conservano fino a un mese.
Nota: invece di utilizzare la soda caustica per uso alimentare che normalmente si impiega per la
preparazione di bagel e pretzel, potete far cuocere in forno il bicarbonato di sodio a
temperatura bassa per ottenere lo stesso effetto. Spargete semplicemente del bicarbonato su una
teglia ricoperta di alluminio e lasciate cuocere in forno a 135 °C per circa un’ora. Conservate questo
bicarbonato in un contenitore sigillato e utilizzatelo quando vi occorre; non utilizzatelo al posto del
normale bicarbonato per altre ricette.
Pamonha de liquidificador

Ingredientes

• 2 latas de milho verde (sem a água)


• 1 garrafinha de leite de coco (200 ml)
• 2 xícara de açúcar
• 4 ovos
• 1 pacote de queijo parmesão ralado (eu uso faixa azul)
• 4 colheres de sopa de farinha de trigo

Modo de Preparo

Bata no liquidificador todos os ingredientes, depois junte 1 colher de sopa de fermento em pó e bata
só para misturar.
Despeje a mistura em uma forma enfarinhada e leve para assar em forno pré-aquecido em 200º até
dourar. Mais ou menos 40 minutos.

Sonho assado

INGREDIENTES
• 1 copo de leite morno
• 2 ovos
• 2 colheres (sopa) margarina ou manteiga
• 1/2 copo de açúcar
• 1 pitada de sal
• 1/2 colher (sopa) de raspas de limão
• 500g de farinha de trigo aproximadamente
• 30g de fermento biológico fresco ou 10 g de fermento biológico seco

Coloque os ingredientes na cuba da máquina de pão.


Selecione o ciclo Massa (15min)
Modele os sonhos, coloque em uma forma untada com óleo e deixe crescer até dobrar de volume.
Leve para assar até dourar.
Quando esfriar coloque o recheio de doce de leite ou goiabada e polvilhe com açúcar de confeiteiro.
Se não tiver a máquina de pão, basta misturar os ingredientes e sovar até ter uma massa lisa e
uniforme.

Limpador de plastico amarelado

300ml de agua oxigenada (vol 40)


1 colher de vanish

Passar com uma escovinha e enxaguar depois