Sei sulla pagina 1di 1

Bateson

Un membro della famiglia sembrava essere pi� soggetto di altri a richieste di


comportamento che erano contemporaneamente contraddette. Questa contraddizione
poteva consistere in una richiesta della madre che, se attuata, contraddiceva una

contemporanea richiesta del padre; oppure la contraddizione poteva essere colta nei
differenti livelli di comunicazione del genitore.

Una madre ad esempio, si lamentava con il figlio perch� questi non era affettuoso
con lei, salvo poi mostrarsi infastidita, quando lui le si avvicinava (C.E.Sluzki,
D.C.Ransom, 1979). Una caratteristica importante notata in queste famiglie era la
presenza di una regola non detta che impediva qualsiasi commento su questo tipo di
richieste; il commento sarebbe stato interpretato come mancanza d�affetto e quindi
sanzionato. Le caratteristiche di questo rapporto sono:

1. La presenza di un�intensa relazione, vitale per il soggetto; 2. l�invio di


richieste contraddittorie 3. l�individuo � incapace di commentare i messaggi
C.E.Sluzki, D.C.Ransom, 1979).

La risposta del soggetto sottoposto a questa duplice richiesta, essendo impedita la


fuga dalla situazione, � coerente:*

1. Ignorare la richiesta, equivalente ad un comportamento autistico 2. Ignorare la


contraddizione e rispondere in maniera �letterale�alle richieste, equivalente
ad un comportamento ebefrenico 3. Cercare di capire qual � �la vera richiesta� che
si cela dietro la contraddizione, assumendo un comportamento paranoide Bateson,
1976).