Sei sulla pagina 1di 2

Fusion (jazz rock)

Manfred Mann born Manfred Sepse Lubowitz johannesburg 1940 tastiere


va in inghilterra e diventa mafred manne (shally manne) poi toglie la n
fa un gruppo a suo nome
The Five Faces of Manfred Mann primo disco 1964
Pezzo di cannonball sack of woe

ep instrumental asylum 1966


prima fusion
formazione con fiati e vibrafono (jazz) che chitarra elettrica
soli jazz
ascolto i can't get no satisfaction

pink floyd con syd barrett london 66 67


improvvisazioni “jazz” su composizioni psichedeliche

scarsi risultati

prime fusion sensate quelle dei jazzisti

“primo” album duster 1967 gary burton con larry coryell steve swallow roy haynes
ascolto one two- 1 2 3 4

influenzato da Miles in the Sky del 1967 con i prmi strumenti elettronici hancock ron carter george
benson e Filles de Kilimanjaro 1969, con Chick Corea e Dave Holland.

1969 in a silent way primo fusion miles


studio rock e classico (forma sonata)
Miles Davis, Shorter, McLaughlin, Corea, Hancock, Zawinul, Holland , Williams (lascia il gruppo
per fare The Tony Williams Lifetime con il quale debutterà con doppio album emrgency! Sempre
fusion)
post produzione teo macero
influenze ambient
maltrattato dalla critica amato dal pubblico
bitches brew 1970
Davis McLaughlin Shorter Maupin Corea Zawinul Holland Brooks White DeJohnette Alias
Juma Santos (credited as "Jim Riley")

sempre anni 60 nascono jam band inizialmente rock psichedelico ma si avvicinandosi sempre di più
ad altri generi con gruppi tipo soft machine i bela fleck and the fleckstones
da qui viene il disco di frank zappa hot rats del 1969
miles melodia e colore zappa più complesso e imprevedibile
anni 70
Nei vari gruppi di miles ci sono artisti che poi andranno a formare alcuni dei gurppi fusion più
importanti come The Tony Williams Lifetime, Weather Report, The Mahavishnu Orchestra, Return
to Forever, head hunters, Mwandishi band

hancock prima di head hunters fat alberto rotunda poi gruppo mwandishi primo tentativo suo da
leader fusion nomi Swahili
• Mwandishi / Herbie Hancock – Fender Rhodes piano
• Mchezaji / Buster Williams – bass
• Jabali / Billy Hart – drums
• Mganga / Eddie Henderson – trumpet, flugelhorn
• Mwile / Bennie Maupin – bass clarinet, alto flute, piccolo
• Pepo Mtoto / Julian Priester – tenor trombone, bass trombone

head hunters 1973 Thrust 74 jazz funk


ascolto chameleon
wheater report inizio stile in a silent way poi più tamarroni, introducono influenze latine africane e
altre, arriva jaco pastorius nel 76 inventa il frettles e fa il figo

importanti gruppi inglesi come i soft machine nucleus e blood sweets and tears