Sei sulla pagina 1di 2

ASPETTAMM'ANCORA

questo è uno dei brani più articolati con cui si apre il concerto. Più che
altro a livello di struttura e di suoni. I suoni da usare sono clavinet, piano
elettrico, hammond e synth (un saw lead per fare il solo) sulla parte
centrale. Ogni tanto sentirai un suono che può sembrare un altro clavi, ma
è la chitarra con l'auto wha.
il brano inizia con un intro di batteria che spesso è un solo libero tra
batterista e percussionista. Al cenno del batterista entra il clavinet e fa
l'intro che senti. Il riff che faccio è molto semplice ma è scritto da antonio
quindi quello tocca farlo uguale, anche perchè ricompare spesso.

IL FUNKAZZISTA

Questo è più semplice come suoni solo la struttura è un po' lunga. Qui
userai piano elettrico, (se vuoi con un tremolo leggero che ho usato negli
ultimi live ma non in questo) e hammond. Occhio all'obbligato prima del
solo di sax.

IL PIANO 'B' LADEN

pure qui tutto piano elettrico e hammond bello carico di armonici e di


drive verso la fine. Occhio che la mia entrata è sbagliata, nel senso che
entro in battere sul B7#9. Purtroppo essendo un live ci sono un po' di
errori, ma non sono gravi. L'unica cosa a cui fare attenzione è la melodia di
hammond che faccio sul ritornello (quella è scritta)

L'ARIA

qua c'hai piano elettrico sul tutto il brano a fasi alterne layerato con un pad
(io uso il 73 dai sample della sez synth) ma solo sui ritornelli. Qui c'è
un'errore: dopo il ritornello dopo la strofa sarei dovuto entrare subito col
pad ma non l'ho fatto perchè mi sono scordato. Alla fine hai un solo open
su Fmaj7 e Fmin7 e chiamerai tu la chiusura del brano. Per gli effetti
(phaser, chorus ecc) fai come ti pare!
L'IMPORTANZA DEI NOMI

qui è tutto pianoforte tranne un piccolo passaggio dove devi mettere un


hammond per 8 battute. Purtroppo ci sono un po' di obbligati. Qui hai un
solo libero su un pedale di Cmin7 (scatenati proprio). Chiamerai la fine del
solo perchè gli altri entrano sull'obbligato finale quindi fallo capire
platealmente! (il solo di tromba prima è anche open come puoi
immaginare). Anche gli interventini che faccio durante le strofe sono più o
meno stabiliti quindi cerca di farli il più simile possibile.. Ps sul solo di
piano il basso è entrato girato, quindi non farci caso..

NON CE VO NIENTE CCHIU'

questo brano è molto psichedelico. I suoni che uso io sono un white noise
(n 76 su con la risonanza a palla e poi gioco sempre con la frequenza e
l'LFO per dare quell'effetto spaziale. Per il resto è tutto piano elettrico. Qui
hai due parti solistiche: un solo al centro del brano con il rhodes su un
pedale di Emin7 e durante gli interludi con il pad elettronico e soprattutto
alla fine devi smanettare con i suoni elettronici..

NEW YORK EXPERIENCE

qui tutto piano elettrico e verso la fine clavinet. Anche qui hai un solo.