Sei sulla pagina 1di 1

IL MIDI

Con l'acronimo MIDI (Musical Instrument Digital Interface) si indica il protocollo standard per l'interazione
degli strumenti musicali elettronici, anche tramite un computer.
Un flusso di dati MIDI equivale in modo approssimativo ad uno spartito musicale, che contiene tutte le
informazioni relative all’esecuzione della parte musicale. Così come il suono di uno strumento non viene
registrato su uno spartito, allo stesso modo la generazione sonora vera e propria non fa parte del
protocollo MIDI ma viene affidata a generatori sonori di vario tipo dotati di interfaccia midi.

L’INTERFACCIA MIDI

Un’interfaccia MIDI è composta da una o più delle seguenti porte:


 MIDI In, porta a cui arrivano i dati. Questa porta deve essere sempre collegata con una porta MIDI
Out oppure Thru.
 MIDI Out, porta da cui escono i dati verso un MIDI In. Tutto quello che viene eseguito sulla tastiera
o su un sequencer può essere inviato attraverso questa porta.
 MIDI Thru, è una copia esatta dei dati che arrivano al MIDI In e vengono immediatamente rispediti
fuori attraverso il MIDI Thru. Questa porta serve per collegare più dispositivi allo stesso master
(cioè il dispositivo che invia i dati).

Bisogna notare che i messaggi trasmessi dalla porta MIDI OUT sono completamente differenti da quelli
trasmessi dalla porta MIDI THRU; quest'ultima, infatti, agisce solo da ripetitore dei messaggi provenienti
dall'esterno, ricevuti tramite la porta MIDI IN e non trasmette nessun messaggio generato dallo strumento.
La porta MIDI OUT serve invece a trasmettere solo i messaggi generati all'interno dello strumento.

COLLEGAMENTO TRA TASTIERA E PC

Un esempio di collegamento MIDI tra tastiera e PC è


quello raffigurato nell’immagine a fianco: il midi
out della master keyboard viene collegato all’ingresso
di un computer dotato di software apposito (Cubase,
Logic, Protools, Sonar, Reason ecc…), che si occupa di
ricevere e salvare in memoria ciò che suoneremo sulla
tastiera. Il computer può essere dotato di generatori
di suono interni (ad esempio plug-in o virtual
instruments) oppure indirizzare il tutto a dispositivi
esterni tramite il MIDI OUT (sintetizzatori o
expander). In questo modo possiamo suonare una
parte sulla tastiera, memorizzare ed eventualmente
modificare con il computer, e inviare il tutto a ulteriori
dispositivi che si occuperanno di generare il suono.