Sei sulla pagina 1di 3

Call for Scores!!!

Il Quatuor Chouette, con il patrocinio di I.B.C.A. – International Bass Clarinet


Association, con il sostegno del MaMu – Magazzino Musica di Milano, indice un “Call for scores”
volto a promuovere e ampliare il repertorio per quartetto di clarinetti, anche attraverso l’uso di
formazioni non convenzionali. I brani pervenuti saranno introdotti nella programmazione
concertistica del Quatuor Chouette a partire dalla stagione 2017/2018. Tutti i brani saranno
indicizzati, con la possibilità di depositarne le parti come esemplari di consultazione, nel catalogo
del C.I.R.C.B. – Centro Internazionale di Ricerca sul Clarinetto Basso (http://circb.info/).

Nell’ambito della programmazione concertistica sarà inoltre organizzato un workshop che


precederà il concerto a Milano presso MaMu Magazzino Musica, dove i compositori potranno
presentare personalmente i propri brani e parlare della propria musica.

ART.1 Il “Call for scores” è rivolto a compositori, ai diplomati e agli studenti dei corsi superiori
di composizione dei Conservatori e delle Hochschule di qualsiasi nazionalità e senza limiti d’età. La
partecipazione consente un massimo di 2 brani a testa.

ART.2 Criteri di scrittura dei brani:

1. Possibili formazioni strumentali (*):


 clarinetto piccolo in Mib, 2 clarinetti (Sib / La), clarinetto basso
 2 clarinetti piccoli in Mib, 1 clarinetto (Sib / La), clarinetto basso
 3 clarinetti (Sib / La), clarinetto basso
 2 clarinetti (Sib / La), 2 clarinetti bassi
 clarinetto piccolo in Mib, clarinetto (Sib / La), 2 clarinetti bassi
 2 clarinetti (Sib / La), 2 clarinetti bassi

(*) E´possibile passare da una formazione all’altra all’interno di uno stesso brano, o movimento
di brano, prevedendo un cambio di strumento all’interno delle parti.

Non è consentito l’uso di interventi extra-musicali e/o supporti elettronici.

2. I brani devono essere originali per quartetto di clarinetti e inediti o pubblicati in data non
antecedente il 1° gennaio 2017.

3. Non sono previsti limiti di durata.


ART.3 Il Quatuor Chouette si riserva una selezione dei lavori pervenuti, avvalendosi della
collaborazione di compositori esterni alla formazione.

ART.4 La partecipazione è gratuita e i compositori non avranno a pretendere alcun compenso


per gli spartiti inviati e selezionati. Sarà tutelato il diritto d’autore.

Per la partecipazione è sufficiente inviare la partitura e le relative parti singole in formato


PDF, una propria breve biografia e le informazioni di contatto a: quatuorchouette@gmail.com

ART.5 La/Le partitura/e dovrà/dovranno pervenire entro e non oltre il giorno 1 ottobre
2017.

ART.6 Per qualsiasi controversia fa fede il testo italiano.

Con il patrocinio di

Con il sostegno di
Il Quatuor Chouette è un giovane formazione nata nell’ottobre 2014 ed è composta da quattro
clarinettiste legate anche da una forte etica lavorativa. E’ composto dalle prof.sse Elisa Marchetti,
Annalisa Meloni, Angelica Pianegonda e Luisa Rosso, tutte con eccellenti curricula individuali e
diplomate con lode e menzione nei rispettivi Conservatori del Nord Italia. Si perfeziona inoltre con
le prime parti dell’Orchestra del Teatro Alla Scala di Milano, sia per la parte cameristica che a livello
individuale.

Nonostante la recente formazione sono diverse le esecuzioni pubbliche a Milano, Treviso,


Vicenza, Torino e Berna, e nell’ambito di manifestazioni come ad esempio Milano EXPO 2015. Ha
vinto il Primo Premio Assoluto di Categoria (Valutazione 100/100) al Concorso Internazionale
“Premio Contea” di Vidor (TV) nel 2015 e il Primo Premio per la Musica da Camera (categoria da 3
a 5 strumentisti, valutazione 100/100) al Concorso Internazionale “Giovani Interpreti” Città di
Chieri (TO) nel 2016. Inoltre partecipa attivamente a diversi progetti didattici sul territorio per la
formazione musicale dei più piccoli, ad esempio con la rassegna “I Concerti a Merenda”
organizzata dalla Scuola “L´Albero della Musica”.

Il Quatuor Chouette vanta già diverse collaborazioni di rilievo con compositori italiani e svizzeri
ed esegue principalmente repertorio moderno e originale, avendo cura di spiegarne la storia e gli
schemi costruttivi durante i suoi concerti. Parte integrante del repertorio sono anche le trascrizioni
classiche e di musiche da film.

Potrebbero piacerti anche