Sei sulla pagina 1di 4

Sito proponente: Alleniamo.

com
Canale Formazione Tecnica
Bonaccorso Stefano Autore: Stefano Bonaccorso
Fonte: AIAC Sez. Prov. Padova
Titolo: Difesa e copertura della palla

DIFESA E COPERTURA DELLA PALLA


1. CONOSCERE IL GESTO TECNICO (VEDI SCHEDA)
2. ALLENARE IL GESTO TECNICO
3. OSSERVARE PER CORREGGERE

Indicazioni teoriche
Sapere difendere e coprire la palla è un’abilità indispensabile per mantenere il possesso del pallone e risulta
fondamentale dal punto di vista strategico qualora sia necessario “guadagnare tempo” in attesa di eventi
propizi.
Pensiamo all’importanza di avere attaccanti in grado di “tenere la palla e non perderla” per fare salire la
squadra oppure centrocampisti abili nel “nascondere la palla” per cadenzare i ritmi del gioco in relazione alle
esigenze o ancora, la capacità dei difensori di proteggere l’uscita della palla o del portiere al fine di eludere la
pressione degli attaccanti avversari.
Per difendere il pallone è necessario mettere il proprio corpo fra l’avversario e la palla a protezione di
quest’ultima, utilizzandolo dunque come uno scudo. Il corpo si trasforma in un vero e proprio ostacolo per il
marcatore, opponendosi al tentativo di riconquista del pallone tramite una difesa dorsale (grande superficie di
contatto con il pallone troppo vicino al difensore), oppure per mezzo di una difesa diagonale (media superficie
di contatto e pallone a media distanza dal difensore) o infine, con una difesa laterale (minima superficie di
contatto con pallone tenuto alla massima distanza dal marcatore).
Per realizzare tutto ciò è imprescindibile accettare e gestire il contrasto fisico senza la paura di farsi male.
Questi corpo a corpo permettono spesso agli attaccanti, di guadagnare calci di punizioni determinanti. E’
altresì importante abituarsi a difendere la palla non solo dopo, bensì durante la ricezione nel senso che è
necessario predisporre il corpo a protezione della palla, ancor prima di toccarla per evitare di scoprirla e di
farsela portare via.
Coraggio e determinazione sono dunque due prerequisiti utili per la difesa della palla.

2. ALLENARE
La seduta di allenamento
• GIOCHI INIZIALI: “Il serpente” 4>4 proteggi l’ultimo.
• ESERCIZI: a coppie per la tecnica della difesa della palla
• SITUAZIONI DI GIOCO: 1>1 proteggi la palla al fine di:
a. tenerla
b. dribblare
c. passare dietro
d. girarsi per fare goal
e. a coprire l’uscita della palla
f. a coprire l’uscita del portiere
• GIOCO A TEMA: 4>4 difendila per il goal
• GIOCO FINALE: gioco libero 8>8 + portieri su metà campo

IL GIOCO DEL SERPENTE


Descrizione e scopo
All’interno di un quadrato delimitato da coni posti a 8-12 metri di distanza, può muoversi, per difendersi, “il
bruco”. Esso è costituito da quattro giocatori disposti in fila, legati l’un l’altro ai fianchi con le mani. All’esterno
del suddetto spazio sono dislocati i giocatori attaccanti E,F,G,H che hanno il compito di colpire la coda del
bruco (l’ultimo giocatore della fila), passandosi la palla in loro possesso, per ottenere un punto. Il bruco a
sua volta deve spostarsi per proteggere la coda, schivando le pallonate dei giocatori in attacco.
Si gioca a tempo, per esempio manche della durata di un minuto, nella quale si conta il numero di volte che gli
attaccanti riescono a colpire la coda del bruco.
Bonaccorso Stefano

ESERCIZI PER LA DIFESA DELLA PALLA


Si lavora a coppie all’interno dei rispettivi campi. Il giocatore attaccante in possesso di palla sperimenta con la
collaborazione di un difensore semiattivo, che offre un contatto fisico, tre tecniche per difendere la palla.

DIFESA DORSALE
L’attaccante appoggia il dorso o il fianco contro il petto del difensore e nel frattempo controlla il pallone
muovendolo alternativamente con il piede destro e con il sinistro
Obiettivi:
• Sapere gestire il contatto fisico con l’avversario tramite un’ampia superficie del busto
• Sapere gestire la palla a breve distanza dal difensore

DIFESA DIAGONALE
L’attaccante appoggia l’avambraccio sul petto del difensore e nel frattempo controlla il pallone con il piede più
lontano dando il fianco al difensore. Alternare l’appoggio dell’avambraccio destro e il controllo del pallone con
il piede sinistro con l’azione uguale e contraria
Obiettivi
• Sapere gestire il contatto fisico con l’avversario tramite una superficie ridotta (avambraccio)
• Sapere mantenere la palla a distanza media dal difensore

DIFESA LATERALE
L’attaccante appoggia la mano a palmo aperto contro il petto del difensore spingendo e cercando di tenerlo il
più lontano possibile e contemporaneamente controlla il pallone con il piede più lontano. Alternare il lavoro
con la mano destra a quello con la mano sinistra.
Obiettivi:
• Sapere gestire il contatto fisico con l’avversario tramite una superficie minima (mano)
• Sapere mantenere e dominare la palla alla massima distanza dal difensore

SITUAZIONI DI GIOCO

TIENILA, NON PERDERLA!


I giocatori A e B disposti nel campo 1 giocano con i dirimpettai C e D disposti nel campo 2. I due attaccanti A
e C entrambi in possesso di palla la scambiano per riceverla e difenderla dai rispettivi difensori B e D, che
vanno in pressione appena gli attaccanti hanno stoppato il pallone. Ogni azione inizia con il fischio
dell’allenatore e termina dopo dieci secondi. Si assegna un punto al giocatore che si trova in possesso di palla
all’interno del rispettivo campo allo scadere del tempo assegnato.
Obiettivi:
Sapere difendere e coprire la palla per mantenere il possesso della stessa.

GIOCO A TEMA
4>4 DIFENDILA PER IL GOAL
All’interno del campo di gioco predisposto si disputa una partita 4>4. L’obiettivo dei quattro giocatori in campo
è quello di fare pervenire il pallone alle sponde marcate che giocano oltre la linea di fondo campo. Esse
possono entrare all’interno del terreno di gioco al momento giusto per realizzare uno stop ed una
conseguente difesa della palla da cui può iniziare un’azione per la conclusione a rete. Se durante la difesa
della palla il marcatore riuscisse ad anticipare o a conquistare la palla si può giocare il contrattacco in
superiorità numerica 5>4.
Obiettivi:
• Sa difendere e coprire la palla nello svolgimento di una partita a tema
• Sa smarcarsi incontro alla palla con tempestività
Bonaccorso Stefano

3. OSSERVARE IL GESTO TECNICO


SCHEDA DI OSSERVAZIONE
Per la verifica del sapere difendere e coprire la palla
INDICATORI DI COMPORTAMENTO SEMPRE A VOLTE MAI
Sapere utilizzare il corpo come scudo a protezione del compagno
Sapere gestire il contatto fisico con l’avversario tramite un’ampia
superficie del busto
Sapere gestire la palla a breve distanza dal difensore
Sapere gestire il contatto fisico con l’avversario tramite una superficie
ridotta (avambraccio)
Sapere mantenere la palla a distanza media dal difensore
Sapere gestire il contatto fisico con l’avversario tramite una superficie
minima (mano)
Sapere mantenere e dominare la palla alla massima distanza dal
difensore
Sapere difendere e coprire la palla per mantenere il possesso della
stessa.
Sapere difendere la palla per girarsi in dribbling
Sa realizzare una difesa della palla laterale ( di fianco)
Sa ricevere la palla di fianco con l’esterno del piede avanzato
Sa ricevere la palla di fianco con l’interno del piede arretrato
Sa smarcarsi per ricevere e difendere la palla
Sa difendere “l’uscita della palla” senza toccarla
Sa difendere “l’uscita della palla” impostando il contropiede
Sa difendere la palla da una pressione dorsale senza toccarla

CONOSCERE IL GESTO TECNICO


DIFESA E COPERTURA DELLA PALLA

DOVE CHI PERCHE’ COME QUANDO


Spazio Giocatore Finalità Modalità Tempo

Come si protegge la palla? Dopo la ricezione


‰ Corpo scudo a (avversario lontano
copertura … che esercita una
‰ Tenere la palla (Mettere il corpo fra la palla e pressione blanda)
per fare salire la l’avversario)
squadra: ‰ Corpo ostacolo a Durante la ricezione
“Tienila! Non difesa … (avversario vicino
Zona d’attacco Attaccante perderla!” (Orientare il corpo utilizzando che esercita una
anche le braccia) forte pressione)
9 Difesa dorsale
9 Difesa diagonale
9 Difesa laterale Predisporre il corpo
orientandolo
‰ Tecnica della ricezione
9 Stop interno
9 Stop esterno
9 Stop interno + esterno
(DIFESA STATICA)

Zona di centro Centrocampista ‰ Dare i tempi alla ‰ Dominio della palla


campo squadra (saper spostare e muovere la
‰ Dettare il ritmo palla)
del gioco (DIFESA STATICO-
DINAMICA)
Bonaccorso Stefano

Zona di difesa Difensore ‰ Proteggere Tagliare la strada


l’uscita della palla all’attaccante
‰ Proteggere Sbarrare la strada
l’uscita del portiere all’attaccante
(DIFESA DINAMICA)