Sei sulla pagina 1di 17

I finiani accusano la Brambilla: recluta squadracce per

contestare Fini a Mirabello. Lei querela. Pdl sempre più coesoy(7HC0D7*KSTKKQ( +z!"!;!"!?
www.ilfattoquotidiano.it
AGENDA DEL GIORNALISTA 2010 AGENDA DEL GIORNALISTA 2010

TUTTI I CONTATTI CHE CONTANO TUTTI I CONTATTI CHE CONTANO


www.agendadelgiornalista.it www.agendadelgiornalista.it

Giovedì 2 settembre 2010 – Anno 2 – n° 232 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Orazio n° 10 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

CLASSE DIRIGENTE Boffonchiando


di Marco Travaglio

SCHIFANI E LO STRANO CLIENTE G entile Dino Boffo, un anno fa Lei era


costretto a dimettersi da direttore di Avvenire
in seguito a una nota campagna del Giornale
della famiglia Berlusconi. Campagna basata
su una notizia vera e una falsa. Quella vera era la Sua

PASSERA, LA BANCA E L’HOTEL


condanna nel 2004 (decreto penale del Gip di
Terni, da Lei non impugnato e dunque definitivo)
per molestie su una donna. Quella falsa era una
presunta (cito da Il Giornale) “nota informativa che
accompagna e spiega il rinvio a giudizio emesso dal

Un accusato di riciclaggio imbarazza il presidente del Senato Gip del Tribunale di Terni il 9 agosto 2004: ‘Il Boffo
– si legge – è stato a suo tempo querelato da una

Il conflitto di interessi del numero uno di Banca Intesa signora di Terni destinataria di telefonate sconce e
offensive e di pedinamenti volti a intimidirla, onde
lasciasse libero il marito con il quale il Boffo, noto
di Peter Gomez di Vittorio Malagutti omosessuale già attenzionato dalla Polizia di Stato

Se ci fosse il Pd Isa,ldo,18l’avevano
giugno del 2007 quan-
su richiesta della dife- Squeiostiene il banchiere
Corrado Passera che
per questo genere di frequentazioni, aveva una
relazione’...”. Che non esistesse alcuna nota
informativa della Polizia, né agli atti del processo né
di Paolo Flores d’Arcais sentito in aula sette milioni di euro altrove, apparve evidente a tutti, essendo
dc come testimone, Renato parcheggiati nel paradiso impensabile che le forze dell’ordine di un Paese
Schifani aveva dimostrato di esentasse di Madeira sono democratico “attenzionino” gli omosessuali in
er un politico di professione che si col-

P
ricordare molto poco. Sarà un gruzzolo di famiglia de- quanto tali. Il Corriere pubblicò la “nota”, che non
lochi all’opposizione, mai periodo fu stato per l’imbarazzo di do- nunciato al Fisco e accan- era affatto un documento giudiziario o poliziesco,
più promettente e facile. Si prenda ver rispondere a domande tonato all’estero in attesa ma una lettera anonima giunta a diversi vescovi e ad
l’ultima occasione, l’indecente show sulla sua attività professionale in favore di Giovanni di una buona occasione per spenderlo. Tutto alcuni quotidiani. Dunque Il Giornale – come
di abiezione morale (e servilismo affaristico) Costa, un vecchio cliente di Villabate, accusato di regolare, quindi, assicura il gran capo di Ban- confermarono i magistrati ternani – aveva spacciato
nei confronti di quel Gheddafi che i liberali riciclaggio di capitali mafiosi, o sarà stato il tempo ca Intesa in una lettera di risposta a un re- un pezzo di carta straccia per un atto giudiziario,
occidentali hanno per decenni trattato da trascorso, ma il futuro presidente del Senato era cente articolo del Corriere della Sera. E che dire conferendogli i crismi dell’ufficialità. Dal giorno
terrorista. A una opposizione democratica rimasto sul vago. pag. 3 z delle sue proprietà alberghiere? pag. 2 z delle Sue dimissioni Lei ha lodevolmente scelto la
viene servita su un piatto d’argento la pos- strada del silenzio e di Lei si è tornati a parlare solo
sibilità di scompaginare la maggioranza, quando è stato nominato dal governo Berlusconi
moltiplicarne le contraddizioni, far precipi- (ministero dello Sviluppo economico) tra i membri
tare i consensi tra i cittadini che pure la vo- SCUOLA x Si allarga la rivolta di docenti e tecnici contro la Gelmini della Consulta Filatelica Nazionale, prestigioso
tarono: cattolici, atei, leghisti e chiunque ser-

PRECARI DA MORIRE
organismo consultivo “per definire gli indirizzi di
bi nell’animo un residuo di decenza. Scate- politica filatelica e il programma annuale di
nare in tutte queste direzioni la propria azio- emissione” dei francobolli. L’altra sera però
ne garantirebbe all’opposizione un successo abbiamo appreso da Feltri, ospite di La7, che Lei
immediato e travolgente. Se non fosse che non ha mai denunciato Il Giornale per ottenere il
l’amicizia indefettibile con Gheddafi fu fatta risarcimento dei gravissimi danni subiti. Feltri ha
votare da D’Alema, con un vergognoso di- Processo breve e governo aggiunto di trovare curioso che, se davvero i
scorso a cui dissero “signorno!” solo tre par- vescovi italiani La ritengono vittima di un sopruso,
lamentari del Pd.
Oppure prendiamo i tre operai Fiom di Po-
Napolitano gela B. abbiano accettato le Sue dimissioni su due piedi e
non Le abbiano offerto una tribuna da cui
migliano, che vogliono solo lavorare, con la
dignità garantita dalla Costituzione. Anche la
Letta, fischi a Venezia riprendere l'attività di giornalista. Le affermazioni di
Feltri non sono state smentite. La questione ormai
più tiepida delle opposizioni avrebbe buon esce dal Suo privato e diventa pubblica. Anche
gioco a evidenziare come legalità e diritti so- perché il “trattamento Boffo” inaugurato dal Giornale
ciali siano due facce della stessa medaglia, e a con Lei ha conciato per le feste una lunga sfilza di
lanciare un’offensiva che contrapponga chi politici, giornalisti e magistrati che avevano osato
lavora per mille euro al mese e chi ne gua- mettersi di traverso sulla strada del premier
dagna 400 volte di più (quattrocento) per fa- padrone (pardòn, fratello del padrone), giù giù sino
a Fini (come ha denunciato il Suo successore,
re strame della Costituzione e riportare le
Marco Tarquinio). Feltri l’aveva minacciosamente
fabbriche italiane al livello della Cina comu-
preannunciato nel primo editoriale a Lei dedicato:
nista-liberista. Se non fosse che il Pd ha eletto
Giacomo Russo, in sciopero della
“La Repubblica scava nel privato del premier e
in Parlamento proprio tanti piccolissimi Mar-
fame da 15 giorni (FOTO LAPRESSE) l’Avvenire ha messo mano al piccone per
chionne (che del resto aveva santificato), an-
recuperare materiale adatto a creare una
ziché dei riformisti “giustizia e libertà”. Perniconi pag. 7 z pag. 4 e 5 z piattaforma su cui costruire una campagna
Per non parlare dell’offensiva moralistica contro Berlusconi... Se il livello della
popolarissima che l’opposi- polemica è basso, prima o poi anche chi era
zione potrebbe condurre sul-
la sicurezza dei cittadini con- Udi Roberto Faenza ngran bretagna abituato a volare alto, o almeno si sforzava di non
perdere quota, è destinato a planare per rispondere
tro il “processo breve”, visto
che regala a ogni tipo di de- DOV’È FINITO Miliardi e veleni, agli avversari. Cominciamo da Dino Boffo...”. Forse
è venuto il momento di rompere il riserbo e fare
linquenza vagonate di impu- IL SOGNO il boomerang delle definitivamente chiarezza sul Suo caso. Anzitutto
nità, e contro la legge bava-
glio-intercettazioni (idem),
AMERICANO? memorie di Blair rendendo pubblici gli atti del Suo processo, che i
Biscotto pag. 10z cronisti non hanno potuto visionare perché manca
elle pause di lavoro del film
se non fosse per i due anni di
indulto e il progetto Mastella, N che sto girando a New York
visito una serie di istituti e osser-
il consenso del condannato (Lei). E poi spiegando
perché Lei non ha ritenuto di denunciare Il Giornale,
munifici doni del centrosini- anzi è stato visto a pranzo proprio con Feltri nel
stra alla criminalità. vatori di politica internazionale CATTIVERIE febbraio scorso. C’è qualcosa che ancora non
Ma l’opposizione ha cose più presso alcune prestigiose uni- Un giornale iraniano dice che sappiamo? Forse la famiglia del premier ha preferito
importanti, su cui oltretutto versità americane. Incontro do- Carla Bruni merita la morte. chiudere la querelle con un risarcimento
litigare: se sia meglio impara- centi e studenti a Yale, Prince- Nella pagina delle recensioni preventivo per evitare una causa pubblica? Può farci
re il francese o il tedesco. ton, Columbia. pag. 18 z musicali (www.spinoza.it) gentilmente sapere? Attendiamo Sue notizie.
pagina 2 Giovedì 2 settembre 2010

M
CLASSE DIRIGENTE

entre l’eterno rivale, Alessandro Poste), da otto anni è al timone della prima banca dell’Economia Giulio Tremonti. Da tempo si parla di
Eterno ragazzo prodigio Profumo di Unicredit, si occupa della italiana, protagonista di un rapporto a corrente qualche ambizione politica del banchiere di Como.
possibile ascesa di Gheddafi come alternata con il carismatico presidente Giovanni Bazoli, Nei giorni scorsi ha fatto scalpore che proprio il
azionista numero uno della sua banca, Corrado Passera che lo volle al vertice. Corriere della Sera, di cui Intesa Sanpaolo è grande
da De Benedetti a Prodi vive gli scampoli della sua estate da protagonista. Mentre Bazoli è rimasto sempre legato alle sue azionista, abbia rivelato notizie imbarazzanti
L’amministratore delegato della Banca Intesa Sanpaolo, storiche simpatie uliviste, Passera ha condotto dopo sull’esportazione di capitali della famiglia Passera. Il
ex pupillo di Carlo De Benedetti, poi pupillo di le elezioni del 2008 un attento riavvicinamento a banchiere ha replicato con una piccata lettera di
fino a Berlusconi Romano Prodi (che gli affidò il risanamento delle Silvio Berlusconi e, soprattutto, al ministro precisazione.

PASSERA, BANCA INTESA


E GLI AFFARI DI FAMIGLIA
Senza dire che era azionista dell’Hotel Villa d’Este,
votò il prestito a Fontana che lo doveva acquistare
di Vittorio Malagutti PARTICOLARE importan- gnalare un altro fatto rimasto Un mese dopo Fontana finan-
te: nel consiglio di Intesa siede fin qui inedito. Il 16 ottobre ziato da Intesa compra il 62 per
ostiene il banchiere Cor- anche Giuseppe Fontana, pro- 2007, quindi meno di un mese

S
cento del capitale di Villa
rado Passera che quei set- prio l’imprenditore che deve prima della concessione del d’Este a circa 67 euro per azio-
te milioni di euro par- avere il prestito. In pratica la prestito, una società dei Passe- ne. I conti non tornano.
cheggiati nel paradiso banca ha finanziato per decine ra, l’Immobiliare Venezia, ven-
esentasse di Madeira sono un di milioni un suo consigliere. de circa 15 mila azioni di Villa E CERTO non aiuta a fare
gruzzolo di famiglia denuncia- Fontana però, come prescrive d‘Este incassando 117 mila eu- chiarezza il fatto che la vendita
to al Fisco e accantonato la legge, non partecipa alla vo- ro. Chi compra? Il bilancio del- dell’hotel di Cernobbio transi-
all’estero in attesa di una buo- tazione sul prestito. Qualche la società non indica il nome ti da una società del Lussem-
na occasione per spenderlo. mese dopo circa 50 milioni di dell’acquirente. Certo è che i burgo, tradizionale approdo a
Tutto regolare, quindi, assicu- questo finanziamento vengo- tempi di questa operazione, prova di fisco per affari di ogni
ra il gran capo di Banca Intesa no trasferiti alla Banca Popola- che precede di poche settima- tipo. In pratica il prestito di In-
in una lettera di risposta a un re di Sondrio. Coincidenza del- ne l’ingresso in campo di Inte- tesa è finito nel Granducato
recente articolo del Corriere le coincidenze: Fontana era sa, finiscono per sollevare nuo- nelle casse della Finanziaria
della Sera. E che dire delle sue amministratore anche di que- vi dubbi e sospetti. Di più: Pas- Regina, che ha ceduto la quota
proprietà alberghiere? Cose sta banca. sera e famiglia vendono le loro di controllo di Villa d’Este. L’Hotel Villa d’Este a Cernobbio (Co)
vecchie, ereditate dai genito- Ma torniamo a Passera per se- azioni a circa 7 euro ciascuna. L’azionista principale della so- A destra, Corrado Passera (FOTO ANSA)
ri. Insomma, niente di rilevan-
te, nulla che possa interferire
con il suo ruolo di amministra-
tore delegato della più impor- FRATELLI D’ITALIA di V. Mal.
E il compratore dell’albergo
tante banca d’Italia.
subito dopo entrò nella cordata
Ma la versione minimalista of-
ferta da Passera ai lettori del
Corsera non spiega tutto. Non
L’ALTRO PASSERA, VOLONTARIO IN CONSIGLIO Alitalia organizzata dal banchiere
erto non capita tutti i giorni che analisti. Anche tra i consiglieri di Intesa
spiega fino in fondo gli intrec-
ci azionari, i prestiti per cen-
tinaia di milioni di euro, le
C una grande banca indichi il
fratello del manager numero uno come
ci fu chi si interrogò sull’oppor tunità
della scelta. cietà lussemburghese era gata Fontana. Tempo qualche
compravendite di titoli che amministratore di una società Antonello Passera è un esperto di Claudio Luti, proprietario tra mese e parte di quel denaro
tre anni fa sono serviti a ripor- partecipata. Banca Intesa lo ha fatto. gestione alberghiera, come ha l’altro della società di arreda- troverà una pronta occasione
tare in Italia dal Lussemburgo Antonello Passera, fratello di Corrado, ricordato qualche giorno fa lo stesso mento Kartell. Ma gli stessi d’impiego. Siamo nell’estate
il pacchetto di controllo siede nel consiglio della NH Italia, Corrado Passera nella sua lettera al Fontana possedevano una del 2008. C’è l’Alitalia da sal-
dell’hotel Villa d’Este di Cer- filiale del gruppo spagnolo che qualche Corriere della Sera. Ma un conto sono i quota del 30 per cento circa. vare. Silvio Berlusconi chiama
nobbio, un cinque stelle tra i anno fa ha assorbito la catena piccoli hotel comaschi della famiglia a raccolta i nuovi capitani co-
più lussuosi al mondo, meta E QUI ARRIVA un altro gio- raggiosi disposti a investire per
abituale di superVip e presun- alberghiera Jolly. Nel 2007, quando gli Passera, con poche decine di camere. co di prestigio. Con una com- rilanciare la compagnia di ban-
ti tali. spagnoli sbarcarono in forze in Italia Altra cosa è NH hoteles, un colosso plessa operazione di ingegne- diera dopo averne scaricato i
con il determinante appoggio internazionale. Alla fine, per sventare ria finanziaria la famiglia brian- debiti sui contribuenti. Fonta-
LA MICCIA che innesca finanziario della banca guidata da possibili contestazioni, si arrivò a una zola si libera della partecipa- na, da poco padrone di Villa
questa girandola di affari è un Passera, molti analisti di Borsa soluzione salomonica. Antonello zione nella società lussembur- d’Este, stacca un assegno da 10
prestito di 157 milioni conces- sollevarono dubbi e perplessità sul Passera sarebbe stato nominato nel ghese e in cambio ottiene 70 milioni per la nuova Alitalia. A
so da Intesa alla famiglia Fon- fatto che il fratello del banchiere consiglio di NH Italia, ma senza milioni, che approdano sui organizzare la cordata è pro-
tana, industriali brianzoli che ottenesse una poltrona da consigliere compenso. Un compenso che, per le conti bancari della loro hol- prio la Banca Intesa di Passera,
usano quei soldi per comprare in un gruppo così strettamente legato a abitudini di famiglia, sarebbe stato solo ding, la Loris Fontana & c. Rias- all’epoca ben allineato e co-
il pacchetto di maggioranza di sumendo: i soldi di Intesa fini- perto sulle posizioni del gover-
Intesa. Ma non si sorpresero solo gli simbolico: 10 mila euro l’anno.
Villa d’Este. L’hotel, un tempo scono in Lussemburgo e da qui no. Passera chiama. Fontana ri-
trattato in Borsa, può contare rimbalzano in una società tar- sponde. Intesa paga il conto.
su decine di azionisti di mino-
ranza. E tra questi c’è anche
Passera, insieme a sua madre,
al fratello, alla sorella. La loro
quota è poca cosa: meno dell’1
per cento della società di ge-
La Jp Morgan obbedisce a Obama
stione dell’albergo. Quanto ba- NON FARÀ PIÙ GUADAGNI IN BORSA, COMPRAVENDITA DI TITOLI SOLO PER CONTO DEI CLIENTI
sta, però, per esporre il ban-
chiere a un potenziale conflit- di Giorgio Meletti to su tavoli paralleli gli investimenti stituito un severo giro di vite per le bystica con cui le potenze finanziarie
to d’interesse. Infatti Intesa, la per conto dei clienti e per conto pro- grandi banche. Ci sono voluti sei me- americane hanno ostacolato il cam-
banca guidata da Passera, fi-
nanzia la compravendita di
una società di cui lo stesso Pas-
ItuttelMorgan
colosso bancario americano Jp
Chase chiuderà a breve
le attività di investimento spe-
prio. Da una parte c’è il pericolo che
la banca si avventuri in operazioni lu-
crose ma assai rischiose, come si è vi-
si di dura battaglia parlamentare per
varare le nuove regole. Il divieto di
investire in proprio sui mercati finan-
mino delle riforme sponsorizzate dal
presidente, riuscendo in parte a de-
potenziarle.
sera è azionista. E i Fontana, se- culativo in proprio, in gergo trading, e sto nella grande crisi finanziaria del ziari è stato inserito in corsa dalla Ca- Il risultato finale è però che Jp Mor-
condo quanto dichiarano continuerà il servizio solo per la pro- 2008, dall’altra c’è il problema di un sa Bianca su consiglio di un grande gan smetterà di trafficare con la com-
all’epoca, sono pronti ad ac- pria clientela. In prima battuta ferme- pesante conflitto di interessi: la ban- vecchio come Paul Volcker, ex pre- pravendita di materie prime e titoli,
quistare, oltre alla quota di rà le attività speculative sulle materie ca, per esempio, deve contempora- sidente della Federal Reserve, la Ban- chiuderà i relativi uffici, licenzierà gli
controllo parcheggiata in una prime, poi quelle su azioni e obbliga- neamente consigliare le azioni da ca centrale americana. addetti.
finanziaria lussemburghese, zioni. comprare ai suoi clienti (o acquistar- Nonostante Obama sia criticato fin In Italia l’idea di vietare alle banche di
anche le azioni dei piccoli soci La notizia, circolata sui media ameri- le direttamente attraverso i fondi co- dall’inizio del suo mandato per una speculare sugli stessi titoli che poi
dell’Hotel. Quindi, in teoria, cani e accolta dalla Jp Morgan con il muni) e trovare qualcuno a cui ven- gestione della crisi finanziaria troppo vendono ai propri clienti è evocata di
anche quelle dei Passera. solito no comment, significa che i si- dere i titoli di cui vuole liberarsi. compiacente con le grandi banche, tanto in tanto da qualche studioso,
Per togliersi dall’imbarazzo il gnori di Wall Street hanno deciso di Il 21 luglio scorso Obama ha promul- in questo caso il braccio di ferro è sta- ma non è mai entrata nell’agenda po-
banchiere avrebbe potuto ren- abbassare la testa di fronte al diktat gato la legge Dodd-Frank, che ha co- to, almeno all’apparenza, così duro litica. Si consideri che quasi tutti i fon-
dere nota la sua posizione agli del presidente Barack Obama. Gli os- che il presidente, di comuni d’investimento, ai quali gli
altri consiglieri di amministra- servatori della finanza americana at- con uno strappo italiani affidano decine di miliardi di
zione di Intesa chiamati ad ap- tendono a breve mosse simili anche Il presidente alle consuetudi- euro di risparmi, sono controllati dal-
provare il prestito. Ma Passera da parte di altri colossi, come Gol- degli Stati Uniti ni, si è rifiutato di le banche.
tace. Nel verbale del consiglio dman Sachs e Morgan Stanley, grandi Barack Obama invitare i vertici Per fare un esempio, Intesa Sanpaolo,
di amministrazione del 14 no- banche che fino a oggi hanno condot- (FOTO ANSA) di Jp Morgan e la prima banca italiana di cui parlia-
vembre 2007, che dà il via li- Goldman Sachs mo in questa stessa pagina per altri
bera al fido di 157 milioni per alla cerimonia motivi, nel 2009 ha messo in bilancio
finanziare l’acquisto di Villa
d’Este, non si fa cenno a inter-
Primi effetti concreti delle della firma della
legge alla Casa
10 miliardi di ricavi dagli interessi sui
prestiti, 5 miliardi di commissioni su
venti del numero uno. E il pre-
stito viene approvato all’una-
regole sulla trasparenza di Bianca. Un segno
evidente di irrita-
operazioni finanziarie dei clienti ol-
tre un miliardo di guadagni dalle spe-
nimità, con il voto favorevole, zione per la dura culazioni finanziarie condotte in pro-
quindi, anche di Passera. cui in Italia nemmeno si parla battaglia lob- prio.
Giovedì 2 settembre 2010 pagina 3

R
CLASSE DIRIGENTE

enato Schifani è diventato presidente poi incriminati per associazione mafiosa o concorso parole del pentito Francesco Campanella o
Dallo studio legale del Senato il 29 aprile del 2008. Dopo esterno. un’intercettazione del boss Mandalà nel’ 98. Sono
una carriera come avvocato, inizia la Tra questi anche Nino Mandalà, capocosca di invece degli ultimi mesi le dichiarazioni di un altro
sua nuova vita da esponente politico tra Forza Italia e Villabate, comune nel quale venne successivamente pentito, Gaspare Spatuzza, un tempo fedelissimo
alle dichiarazioni Pdl. Legale nello studio di Giuseppe La Loggia, padre eletto sindaco suo nipote, Giuseppe Navetta. Fu dei Graviano di Brancaccio, che raccontano uno
di Enrico ed esponente di spicco della Dc siciliana, il Navetta, nipote di boss, a conferire una consulenza Schifani tramite tra i suoi capiclan e Marcello
giovane Schifani fonda la Sicula Broker, una società di sul piano regolatore al giovane Schifani. Incarico Dell’Utri. Il presidente del Senato si è detto
di Spatuzza assicurazioni che contava tra i suoi soci personaggi arrivato per il tramite di La Loggia, a sentire le disponibile a chiarire davanti ai giudici.

CONSULENZA NOSTRA
Gli affari immobiliari seguiti da Schifani per conto
di un imprenditore condannato per riciclaggio
di Peter Gomez ex commerciante di piastrelle stituisco raddoppiato”, dice a che non vuole uscire di casa. meno fino al 1993, Schifani la- provvise fortune della sua
di Villabate, diventato improv- tutti. Il gioco funziona: nei primi Oggi Costa è stato condannato vora per il neo-miliardario Co- clientela. Oggi però, leggendo
l 18 giugno 2007 quando, su visamente multi-miliardario nei in primo grado per aver riciclato le carte dei processi contro Co-

I
mesi del 1990 Sucato raccoglie sta. Lo fa come legale e lo fa con
richiesta della difesa, l’ave- primi anni ‘90 e ora condannato decine e decine di miliardi di li- quel denaro di proprietà della continuità. La scorsa settima- sta, fa un certo effetto scoprire
vano sentito in aula come te- (è in corso l’appello) a dieci an- re. Ma la sua è una catena di mafia. Lui sostiene con forza che na, nel comunicato in cui si di- che le operazioni immobiliari
stimone, Renato Schifani ni di reclusione per riciclaggio, Sant’Antonio. Non per niente in non è vero. E di fronte ai tanti ceva disponibile a farsi sentire concluse in quel periodo
aveva dimostrato di ricordare è infatti incluso nell’elenco del- un bel giorno di settembre il Ma- pentiti che lo accusano, spiega dalla magistratura per chiarire dall’imprenditore di Villabate
molto poco. Sarà stato per l’im- le persone che la Procura di Pa- go sparisce. Non lo trova nessu- di essersi limitato a scommette- le accuse di Spatuzza, il presi- nel villaggio turistico di Porto-
barazzo di dover rispondere a lermo vuole interrogare per ri- no. Sulla porta del suo ufficio è re e a vincere. dente del Senato ha tenuto “a rosa sono state seguite diretta-
domande sulla sua attività pro- costruire, ed eventualmente ri- possibile leggere solo un foglio, precisare che la sua pregressa mente da Schifani. E che, se-
fessionale in favore di Giovanni scontrare le accuse lanciate attaccato con una puntina rossa: SCHIFANI CONSULENTE attività di avvocato è stata sem- condo i rapporti della Guardia
Costa, un vecchio cliente di Vil- contro Schifani da Spatuzza e da “L’avvocato Sucato, dottor Gio- Ma che cosa c’entra Schifani pre improntata al pieno e totale di Finanza del settembre 1993,
labate, accusato di riciclaggio di un altro collaboratore di giusti- vanni, è stato convocato da Ber- con tutto questo? Molto. Per- rispetto di tutte le leggi e di tut- le “modalità di vendita così ar-
capitali mafiosi, o sarà stato il zia: l’ex segretario nazionale dei lusconi. Tornerà tra una settima- ché a partire dal 1989-90 e al- te le regole deontologiche pro- ticolate” che le hanno caratte-
tempo trascorso, ma il futuro giovani dell’Udeur Francesco prie dell'attività foren- rizzate “si prestano ad eventua-
presidente del Senato era rima- Campanella. se”. È probabilmente li operazioni di riciclaggio di
sto sul vago. Aveva spiegato che
per l’imputato si era occupato di IL MAGO DEI SOLDI
Un villaggio turistico e una vero. Come è vero
che un avvocato
proventi illeciti”. Una tesi che è
stata fatta propria anche dalle
“acquisizioni e compromessi”,
di “permute immobiliari” e di
Costa, è bene dirlo subito, non è
un pentito. È un imprenditore
scia di sangue a Villabate d’affari non è te-
nuto a farsi trop-
motivazioni della condanna di
Costa, in cui i giudici includono
“contrattazioni affaristiche” in che continua proclamarsi inno- pe domande sulle tra le “forme di reimpiego dei
quel di Portorosa, un ridente vil- cente. Vive nel nord, dove per dietro il denaro che avrebbe origini delle im- flussi di denaro illecitamente
laggio turistico messinese consi- qualche anno è stato il dominus di conseguito da parte degli impu-
derato dagli inquirenti un luogo decine di società dai fatturati mi- reinvestito l’assistito del tati... le acquisizioni di numero-
dove anche la mafia ha reinvesti- liardari. Ma ha alle spalle una sto- Renato si immobili della Portorosa Vil-
to il suo denaro. Poi quando gli ria fatta di soldi, sangue e paura. futuro presidente Schifani visto lage (...) attraverso le forme me-
avevano chiesto che cosa sapes- Suo suocero, il padre della prima da Emanuele diate del potere di rappresen-
se della Alpi Assicurazioni, una moglie, è scomparso per lupara Fucecchi tanza”. Infatti il 7 ottobre 1990
delle società al centro del pro- bianca. A Villabate ha dovuto con- na”. Insomma il denaro è finito. tra Costa e Carmelo Caliri, un
cesso, aveva sostenuto di essere frontarsi con boss di ogni ordine e Un sacco di gente è stata truffa- imprenditore di Barcellona
stato nominato “a propria insa- grado. Ha conosciuto i Montalto, i ta. Pozzo di Gotto, viene stipulato
puta” membro del consiglio di Mandalà (tra cui Nino, l’ex socio E tra chi ci ha rimesso miliardi ci un preliminare di vendita per
amministrazione della società. E di Schifani), i Quartararo, i Biscon- sono pure gli uomini d’onore. acquistare 30 appartamenti, 6
aveva aggiunto di non aver accet- ti di Belmonte Mezzagno, i Piciur- Perché, anche se Sucato lavo- posti auto e un posto barca.
tato la carica perché come avvo- ro, Pitarresi e tanti altri. Ma sem- rava con protezione della co- L’atto prevede il pagamento di
cato non aveva “mai frapposto il pre, sostiene, perché l’ambiente sca villabatese dei Montalto due miliardi di lire in contanti
ruolo professionale con altri ruo- di Palermo era quello che era, e e usava come “raccoglitori in diverse tranche più l’accollo
li che nascessero da interessi lavorare lì senza fare i conti con la di puntate” pure alcuni di un mutuo per 900 milioni già
clientelari”. La deposizione, in- mafia era impossibile. boss di Brancaccio, nella acceso da Caliri. Il primo mag-
somma, era stata poco più che Fatto sta – racconta la sua sen- mafia erano in tanti quelli gio 1991 (mentre a Villabate già
una formalità e il futuro presi- tenza di condanna – che la vita di che avevano investito su si spara) gli immobili vengono
dente del Senato aveva così pen- Costa cambia all’improvviso di lui. Inizia una catena consegnati.
sato di aver chiuso per sempre quando a Villabate compare il impressionante di omici- Lo stesso giorno tra Costa e Ca-
quella partita. Ma adesso, dopo Mago dei Soldi. Ovvero Giovan- di. Molti “raccoglitori” si liri viene sottoscritta una nuova
le dichiarazioni del pentito Ga- ni Sucato, un ragazzo rosso di ca- danno alla macchia e pu- convenzione. Costa, grazie a
spare Spatuzza che lo dipinge co- pelli e corpulento che diventerà re Sucato muore in circo- una procura, può vendere le ca-
me uno dei tramite fra i fratelli persino protagonista di un rac- stanze misteriose. Dopo se a terzi. Ma nei documenti uf-
Graviano, i potenti e ricchissimi conto di Camilleri. Sucato apre l’ennesimo omicidio, il 5 ficiali il suo nome non compa-
boss di Brancaccio, e Marcello un ufficetto in paese dove sta se- marzo 1991, la polizia con- rirà e a effettuare il rogito saran-
Dell’Utri, l’avvocato Schifani ri- duto dietro una scrivania con voca Costa in questura. In- no le società di Caliri. Un modo,
schia di dover tornare a fare i una montagna di banconote da formazioni confidenziali lo sottolinea la Guardia di Finan-
conti con il passato. Il suo pas- una parte e un mucchio di rice- indicano come l’uomo che za, per preservare l’anonimato.
sato. vute dall’altra. “Datemi il vostro teneva in mano il tesoro del Ma- Nell’accordo viene poi scritto
Giovanni Costa, un simpatico denaro, io fra un mese ve lo re- go: lui però per telefono avvisa che “l’ammontare complessivo
dei corrispettivi che la Portoro-
sa Village (di Caliri) avrebbe in-

I clienti scomodi e le domande di Borsellino dicato nelle fatture di vendita re-


lative agli appartamenti del Co-
sta non avrebbe comunque su-
perato i 2 miliardi e 900 milioni
IL RACCONTO DEL PALAZZO DI PALERMO NEL QUALE ABITÒ ANCHE GIOVANNI BRUSCA (il prezzo pagato da Costa a Ca-
liri, ndr)”. Inoltre i compratori
el novembre scorso fu Marco
NQuotidiano,
Lillo dalle colonne de Il Fatto
ad occuparsi della ri-
Il palazzo di Palermo, che sorge nei
pressi dello stadio della Favorita, è
intriso di vincoli di sangue o di co-
e Paolo Borsellino. Come? Partia-
mo con il dire che quell’immobile
che trasuda di mafia è ancora in
sorelle, Schifani e Borsellino torna
ad incrociarsi.
degli immobili avrebbero dovu-
to emettere sempre fatture al di
sotto dei 19 milioni di lire in mo-
costruzione delle vicenda di Re- sca con i padrini più blasonati della piedi grazie anche ai consigli lega- PROPRIO da piazza Leoni sareb- do, sottolineano gli investigato-
nato Schifani, ex legale di Pietro città: Madonia, Bontate, Pullarà, li, ai ricorsi e alle richieste di sa- be infatti partita all’alba del 19 luglio ri, di evitare le segnalazioni an-
Lo Sicco, che successivamente Guastella, Lo Piccolo. Il capo dei natoria dello studio legale Shifa- del 1992 la Fiat 126 imbottita con 90 tiriciclaggio. Caliri di quello stra-
venne condannato per mafia. Lo lavori di costruzione, Salvatore Sa- ni-Pinelli, del quale il presidente chilogrammi di tritolo che ha ucciso no affare con Costa ha parlato il
Sicco, tra l’altro, costruì un palaz- voca, è stato strangolato perché del Senato è stato partner negli an- Paolo Borsellino. Le signorine Pilliu, 13 febbraio del 2002 in un inter-
zo abusivo a Palermo in piazza non voleva dividere il boccone di ni chiave di questa vicenda, prima ignare che coloro che si nasconde- rogatorio a Catania. E ha confer-
Leoni. Stabile nel quale, succes- cemento con un clan più forte del di lasciare il posto al figlio Rober- vano dietro il costruttore e che le mato che la trattativa con il pre-
sivamente, abitò Giovanni Bru- suo: i Madonia. L’assessore che ha to. minacciavano e offendevano per sunto riciclatore di Villabate fu
sca, l’uomo che azionò l’ordigno dato la licenza è stato condannato Insomma, mentre Schifani com- avere le loro proprietà, stavano or- seguita anche dal futuro presi-
della strage di Capaci. per le mazzette ricevute in cambio batteva in Tribunale per Lo Sicco, ganizzando le stragi del 1993 a Ro- dente del Senato. “Noi”, ha det-
della concessione. Il costruttore il giudice Paolo Borsellino trascor- ma, Firenze e Milano. Chissà se Paolo to, “non è che interloquivamo
DOPO LA PUBBLICAZIONE Pietro Lo Sicco condannato per reva le ore più preziose della sua Borsellino aveva intuito qualcosa di con Costa. Ma con il suo avvo-
di quella inchiesta Renato Schifa- mafia e corruzione è in galera. Il vita ad ascoltare le signorine Pil- strano dietro quel palazzo. Una cosa cato, oggi senatore di Forza Ita-
ni, il 4 dicembre, rispose al nostro palazzo oggi è stato confiscato e le liu, di origine sarda e proprietarie è certa, se sei giorni prima di morire, lia, il senatore Schifani”. Risulta-
giornale con la lettera scritta dai due vittime, Rosa e Savina Pilliu, di due piccole case in una zona di 50 giorni dopo la morte di Giovanni to: visto che non ci sono rogiti
suoi legali. hanno ricevuto in affitto dallo Sta- ex fabbriche riadattate ad abita- Falcone, un uomo come lui perdeva diretti e tutto o quasi avviene per
Ci informavano di un’azione civile to l’appartamento nel quale dor- zione. Tutto tranquillo fino al mo- tempo a parlare con queste signo- contanti, solo per caso la Guar-
intrapresa dal presidente del Sena- miva, per l’appunto, Giovanni Bru- mento in cui la mafia decise di rine, una ragione doveva esserci. dia di Finanza si accorge della
to contro Il Fatto Quotidiano e la ri- sca. occuparsi di quelle case e di quel Forse non solo legata alla questione presenza di Costa nell’affare.
chiesta di 720 mila euro per dif- Il Fatto ha descritto come questo terreno. immobiliare. Ma questa è un’altra storia. La
famazione. palazzo incroci i destini di Schifani Ma il destino tra il palazzo, le due (e. reg.) racconteremo domani.
pagina 4 Giovedì 2 settembre 2010

N N
SCIVOLONI SCIVOLONI

ichi Vendola che premia Sabina Guzzanti tutto con buona pace del centrodestra locale, che nei addirittura ritirato il patrocinio alla manifestazione da ella sua unica intervista dall’apertura modo sbrigativo e strumentale”. Lui, dal canto suo, replica del Colle, che in una nota ricordava a
Nichi Vendola premia per un film “contro” B. proprio nel paese giorni precedenti ha sferrato una campagna parte dell’ente da lui diretto e organizzato un Attacchi sotto l’ombrellone della crisi interna al Pdl, rilasciata a spiegava che sarebbe intervenuto “solo quando Bianconi che il tradimento della Costituzione è
del ministro di B? Non sia mai! Eppure è politico-mediatica senza precedenti per screditare contro-evento per informare la gente sull’azione del l’Unità, il presidente della Repubblica risultasse in Parlamento che la maggioranza si è “materia regolata dalla stessa Carta” e dunque “se
successo ieri sera a Otranto, nel Salento, dove l’autrice l’iniziativa, bollata come sperpero di denaro pubblico governo nell’emergenza post-terremoto in Abruzzo, la Giorgio Napolitano aveva risposto così ai continui dissolta”. Apriti cielo. Due giorni dopo, su Il Giornale egli fosse convinto delle sue ragioni avrebbe il
la Guzzanti di “Draquila” ha ricevuto dal presidente della Regione (la Regione è socio fondatore dell’Apf) in favore della tragedia al centro del documentario della Guzzanti. “Se tradisco la Carta riferimenti alle urne da parte della Lega e dei il vicecapogruppo del Pdl alla Camera Maurizio dovere di assumere iniziative ai sensi dell'articolo 90
Puglia il riconoscimento speciale “Cultura e territori” propaganda elettorale di Vendola (“Draquila” spara a Insomma, propaganda reale contro – come ha detto fedelissimi di Berlusconi: “Sarebbe bene che Bianconi lo aveva accusato di stare “tradendo la e relative norme di attuazione”. Si chiama
durante la prima giornata dell’Otranto Film Fund zero contro l’azione di B. a L’Aquila). Il presidente della Gabellone – “una produzione antiberlusconiana esponenti politici di qualsiasi parte non dessero Costituzione” per il suo “no al voto anticipato e sì impeachment: se tradisco la Costituzione – attaccò
per “Draquila” Festival, organizzato dall’Apulia Film Commission. Il Provincia di Lecce, Antonio Gabellone (Pdl), ha infarcita di bugie e calunnie”. (P. G. C.) chiedete l’impeachment” indicazioni in proposito senza averne titolo e in alla ricerca di un governo tecnico”. Durissima la Napolitano – mettetemi in stato d’accusa.

MA QUALE GIUSTIZIA,
In questa pagina,
il presidente
Giorgio Napolitano
visto da Emanuele Fucecchi.
A sinistra, Napolitano
all’inaugurazione

PENSATE ALLA CRISI


della Mostra del Cinema
di Venezia e la protesta
dei poliziotti

Un’altra presa di posizione di Napolitano


Difficilmente lo ascolteranno
di Eduardo Di Blasi ni lampo. Dal Quirinale spiega- estate di veleni. Non parliamo delle Camere.
vano d’altronde nel pomeriggio delle avventate dichiarazioni di A chi gli chiede del processo bre-
l ministro degli Esteri di ieri (dopo che la notizia della ve, taglia: “Su queste cose ho già

I
Maurizio Bianconi, vice presi-

CAOS IN PASSERELLA
Franco Frattini, af- mancata comunicazione era ap- dente del gruppo Pdl alla Came- detto tante volte mentre si discu-
ferma al Tg1 della parsa sul Corriere della Sera) che ra, che nel giorno di Ferragosto teva della legge sulle intercetta-
sera: “Mi sono scu- il governo non era tenuto ad av- accusava il Capo dello Stato di zioni. Siete informati su quale fi-
sato personalmente visare il Colle, perchè non si tradire la Costituzione (circo- ne abbia fatto il ddl intercettazio-
con il capo dello Stato trattava di una visita ufficiale, e stanza che ottenne la dura rispo- ni?”. E a chi abbozza un “finito su
per questo disguido quindi non c’era nulla “da con- sta di Napolitano: “Se tradisco la un binario morto”, sottolinea:
amministrativo”. Il cordare” con il Capo dello Sta- Costituzione, mi mettano in sta- “Ecco”. Sulle intercettazioni, si
“disguido” consisteva to. E, in effetti, a quale tipologia to di accusa”). Non si discute del- ricorderà, il Colle non si è pro-
nel non aver avvisato di “visita” corrispondesse quel- le dimissioni del ministro “a non nunciato, se non per confermare
Venezia fischia Letta, i poliziotti manifestano contro il Quirinale della visita
di Muammar Ghedda-
fi. Visita difficile, effet-
la del leader libico, arrivato in
gran pompa in Italia, per la ra-
tifica di un “trattato di amicizia”
si sa cosa” Aldo Brancher che vo-
leva adoperare il legittimo impe-
dimento ancor prima di cono-
che avrebbe aspettato un testo
definitivo. Testo che, ad oggi, an-
cora non è uscito dal Parlamen-
il premier e il palazzo del cinema è un cantiere tivamente, da tener
nascosta con il suo co-
rollario di feste eque-
fra i nostri due Paesi, non è stato
del tutto chiaro. Come non è
chiaro, a questo punto, di cosa
scere di quali deleghe dispones-
se (e fu stoppato dalla Presidenza
della Repubblica appena tentò
to, arenatosi nella disputa inter-
na al Pdl.

stri, hostess a paga- si scusi il titolare degli Esteri. di farlo), nè del tema giustizia, Nessun ministro
di Malcom Pagani ta decisamente meglio. Ex berlu- metri, sulle cui recinzioni, nasco- dialetto nelle fiction, si era acca- al Cda della stessa Biennale (non dove si cerca di fare cassa senza mento e conversio- sempre caldo nel Paese in cui il dopo Scajola
e Federico Pontiggia sconiani: “Certo, lo votavamo no le piante. Semi trascinati dal pigliato con Tornatore che apriva ancora esaudita), Zaia prepara per scrupoli: “Vuole una bicicletta? La Un’estate premier vuole scappare dai pro-
Venezia quasi tutti”, ora nella terra di mez- vento capaci di germogliare dal la Mostra con Baarìa. Ma il biglietto la prossima edizione l’inserimen- affittiamo solo per l’intero perio- all’inferno cessi che ha pendenti.
zo in cui la delusione lascia spazio nulla tra ruggine e amianto, per- da visita al cinema, l’allora Mini- to di una serie di cortometraggi do della Mostra”. “Fanno tutti co- Il tema più importante della ri- IL TEMA VERO da affrontare,
ergogna”, “Pagliac- dunque, è quello economico.

“V
alla rabbia. Sfilano trascinando sa- fetta metafora della gramigna ci- stro dell’Agricoltura l’aveva co- prodotti dalla Veneto Movie sì? “Tutti”. Basta spostarsi di pochi presa autunnale, ieri il Presiden-
cio”, “Vattene a casa”. gome di agenti pugnalati. Spiega- nematografica in salsa leghista. munque consegnato. Poi, il deci- School, creatura che sta facendo metri e il dato di fatto diventa POCO MALE, nei rapporti tra te della Repubblica l’ha detto Ma come?
In fondo non c’è idea a no senza ellissi né fraintendimen- mo governatore del Veneto che di tutto per far decollare. Sandro menzogna. Al Festival è normale. governo, maggioranza e Quiri- chiaro a Venezia: “La politica do- Il 23 luglio scorso il Capo dello
cui non si finisca per fa- ti: “Il centrodestra ci ha traditi. TRA UNA DISATTENZIONE costrinse McDonald’s a mettere Bondi, dicono, non arriverà che il Ieri sera, all’affollato party della nale c’è ben altro da farsi per- vrà per forza di cose concentrar- Stato, durante la consueta ceri-
re l’abitudine e Gianni Letta, ai Vogliamo le dimissioni di Maroni dell’esecutivo e una polemica del nel panino il Dop italiano, ha ve- 9 settembre. Per sostenere (o af- factory cinematografica del Pre- donare in questa ter- si sull’economia”. Una ripresa in- monia del Ventaglio che tradizio-
fischi, si sta affezionando. Dopo e anche quelle del premier. Il suo ministro Bondi, ancora una volta rificato velocità e carrozzeria del- fondare) il lavoro targato Medusa mier, si respirava un’aria trasver- ribile certa attende il ritorno al lavoro nalmente chiude la stagione del-
quelli de L’Aquila, ecco i gemelli governo, in materia di sicurezza assente da se stesso e dal Festival la macchina lagunare trovandosi a di Saverio Costanzo. Si affacceran- sale. Il momento è troppo delica- le Camera, aveva battuto proprio
veneziani all’ora del tramonto. ha fatto peggio di qualunque al- come già accadde a Cannes, Zaia suo agio. Appena insediato aveva no al Lido anche Meloni e Carfa- to per fare distinguo e, dopo aver sull’economia e mostrato una
Tra Verdone e Banfi, Letta non tro negli ultimi 20 anni”. Intorno, ha trionfato. Il governatore del Ve- già concesso il palazzo della Re- gna, ma nel complesso le due set- delegato l’intera gestione del mer- qualche preoccupazione per la
sorride. Non è il ’68 né il ’77. I il caos del nuovo palazzo del ci- neto, indefinibile impasto di intra- gione a Johnny Depp e Angelina timane avranno una sola impron- cato a Toronto, bisogna monetiz- situazione economica interna-
contestatori sono pochi e le gri- nema. Ventiquattro mesi di ritar- prendenza, vitalismo e spregiudi- Jolie, che facevano The Tourist in ta, quella di Zaia. Lo nominano zare anche gli spifferi. Gli abitanti zionale. “Il governo - aveva tra
da si confondono con quelle dei do. Una voragine di terra larga 50 cata apparenza, lo stesso che con Laguna, potenziato festival, rasse- ovunque. Nei bar, e negli anfratti del Lido temono e denunciano la
fotografi. Per Letta non fa diffe- la medesima risolutezza dei dogi, gne locali e film commission, de- prossima cementificazione, che
renza. Con imperturbabilità si- ha bandito la Coca-Cola dal buffet fenestrato Franco Miracco, l’uo- renderebbe quest’angolo liberty “Il processo
mile a quando recitava con Sor- Nel vuoto Zaia della Mostra: “Solo Pepsi, mi spia- mo dell’odiato Galan dal Cda della Assente Bondi tra mare e laguna, il regno dei neo
di, divide con Renata Polverini il ce, ordini superiori” è l’uomo che Biennale prendendone il posto e speculatori a caccia di appalti. In breve?
proscenio, con Buttiglione gli riesce si è inserito nel cuneo. Riempien- stretto alleanza, trovando auto- che arriverà solo tutto lo zelo di Zaia, al di là delle
improperi e si presta alla sfida do un vuoto di potere. Ribaltando strade sul Gazzettino, con il sinda- rassicurazioni di prammatica, Non parlo
rallentando ad arte la passerella.
Dopo gli scatti di rito guadagna
ad imporre il senso della massima stampata
sulla maglietta di uno dei tanti
co veneziano del Pd Franco Orso-
ni. Fino all’attacco alla Roma la-
il 9 settembre dell’argomento si trovano pallide
tracce. Anche l’albergo più bello,
la sala dove Napolitano, primo operai che tra una bestemmia e drona di celluloide: "Non posso- l’epocale Des Bains, è transenna- Guardate che
presidente dai tempi di Ciampi a alla Mostra l’altra si sono affannati per rende- no pensare di prendere tutto, de- per la to. Delle stanze di un tempo non
manifestarsi, incontra un saluto re il caos della vigilia un ambito al- vono darci i soldi. il cuore del ci- rimarrà memoria. In vista una se- fine ha fatto
convinto. i suoi metodi meno percorribile: “Con le buone nema è qui dal 1932". presentazione rie di miniappartamenti a carissi-
maniere, non si ottiene un cazzo”. mo prezzo. Lì, 40 anni fa, Visconti il ddl
UN’ORA PRIMA , a 20 poli- e la sua Zaia, in un solo anno, ha imparato LA VETRINA PERSONALE del film di ambientò Morte a Venezia. Per il re-
ziotti del Coisp applauditi da 500 la lezione. Nel 2009, dopo aver au- rende superbi e in attesa di dar se- make definitivo è solo questione intercettazioni”
persone sul red carpet, era anda- onnipresenza spicato una maggior presenza di guito alla promessa di presenziare Costanzo di giorni.

l’altro detto - non può sottrarsi a

Ora Berlusconi vuole il processo lungo 2 OTTOBRE In piazza


Accuse alla Brambilla decisioni dovute come quella
della nonima di un titolare del

LA RUSSA: VOTEREMO IL TESTO DEL SENATO. SECCO NO DEI FINIANI Tabucchi e Mannoia “Gli squadristi? Vengano pure, siamo dell’Msi...” ministero dello Sviluppo econo-
mico o come quella di un impor-
tante organo di garanzia quale la
Consob”. Da allora è passato ol-
di Antonella Mascali ra un mese esatto, sabato 2 ottobre, Roma ospiterà di Alessandro Ferrucci te per fischiare e contestare Fini”. E “en pas- Prefetto rafforzerà i controlli”, spiegano tre un mese. L’interim allo Svi-
per i giudici di accogliere sempre e comunque la
richiesta di testimoni da parte delle difese. Quindi,
cui prima del lodo Alfano era coimputato dell’av-
vocato inglese, sono già stati ritenuti efficaci. A di- TMargherita
la manifestazione promossa da Andrea Camilleri, Mirabello (Ferrara) sant, mi ha fatto il nome della Brambilla”. dall’organizzazione. Nessun’altra precauzio- luppo Economico è rimasto in

Astradennullare l’autonomia dei giudici, imponendo-


gli le scelte delle difese. È questa un’altra delle
che i fedelissimi di Berlusconi vogliono
in teoria, qualsiasi difensore – soprattutto di col-
letti bianchi – può trovarsi centinaia di testi e il Tri-
bunale competente deve accoglierli. Allungando i
spetto dei suoi legali che hanno provato a far ri-
cominciare il dibattimento da zero chiedendo di
ascoltare testimoni esclusi nel vecchio processo.
Hack, Paolo Flores d’Arcais e don Andrea
Gallo. Una grande occasione di democrazia, per di-
fendere la Costituzione e ribellarsi al regime delle “L a Brambilla sta organizzando i pullman
per contestare Fini? Bene, non c’è pro-
La protagonista smentisce, parla di clima av-
velenato, di volontà di creare un precedente,
dà mandato ai legali e rilascia dichiarazioni su
ne. Non serve, dicono. “Ma no, siamo anche
pronti ad accogliere il rappresentante di Bel-
pietro che vuole consegnare le firme. Per noi
capo al Presidente del Consiglio
Silvio Berlusconi (le dimissioni
di Claudio Scajola datano al 4
percorrere per salvarlo da una probabile condan- tempi dei processi che però ora Berlusconi, per cricche. E continuano a crescere le firme di ade- blema, questi non hanno capito che siamo mis- dichiarazioni. Eppure, a Mirabello, nessuno si non c’è problema”, continua Raisi. Sono le fir- maggio), e del nuovo presidente
na ai processi Mills e Mediaset. Una via necessaria, farsi approvare l’ennesima legge ad personam, di- ED È QUELLO che vorrebbero fare con la legge sione. Ultime due in ordine di tempo, quelle di An- sini”, spiega l’onorevole Luca Bellotti. Tradotto: stupisce, come se fosse già tutto previsto: “Era me raccolte da “Libero” per chiedere le dimis- della Consob non c’è traccia.
vista la brutta aria che tira sul processo breve. An- ce di voler accorciare. sulle liste della difesa obbligatorie. Una trovata per tonio Tabucchi e di Fiorella Mannoia. Tutti in piazza, se c’è da fare a schiaffi, se ne vedranno delle nell’aria – interviene Enzo Raisi, parlamentare sioni di Fini, un “giochetto”, identico a quello Così suonano abbastanza vuote
che se Ignazio La Russa proclama: “Su questo te- arrivare al verdetto quando i giudici sarebbero co- scrive Tabucchi, per liberarci “di questo puzzo or- belle, qui a Mirabello. Lui lo dice, altri lo con- bolognese –: le pressioni di queste ultime set- messo in piedi da “il Giornale”, che ha con- le parole del ministro leghista
sto abbiamo già votato al Senato, pensiamo di vo- PERCHÉ questa trovata “schizofrenica”? È utile stretti a dichiarare prescritto il reato anche in pri- rendo”: quello del “piduista Silvio Berlusconi, cir- fermano. Con il sorriso. Ma in attesa dello timane erano indirizzate a questo, a non darci sentito al quotidiano degli Angelucci di recu- Roberto Calderoli quando affer-
tarlo alla Camera allo stesso modo”. per garantire al premier la prescrizione. Soprattut- mo grado. Per gli altri gradi invece ci pensa già la ex condato da piduisti, corruttori di giudici e condan- scontro fisico, la querelle passa per comunicati, spazio o a rubarlo attraverso azioni ancora da perare copie, dopo un periodo di continua fles- ma: “Condivido pienamente le
to per il caso Mills. Il dibattimento è stato sospeso Cirielli. Oltre a questa norma che provocherebbe nati per mafia”, ma anche il puzzo dei “principali scoop, smentite e carte bollate. E nasce da una decifrare. E poi Berlusconi dice di voler abbas- sione. “Noi siamo democratici, lasciamo par- parole del presidente della Re-
LO STESSO ministro, però, consapevole del l’ultima volta il 16 aprile a causa del legittimo im- un’altra rivolta dei magistrati, resta in piedi l’ipo- partiti che non governano e stanno attaccati alle loro rivelazione di “Generazione Italia”: il ministro sare i toni. E comunque qui, nell’ultima gior- lare tutti, mica come altri”, interviene un ma- loro a chiederci di tornare a fare politica”. Vero. pubblica, Giorgio Napolitano,
muro di sbarramento del Quirinale e dei finiani, pedimento, la norma finita davanti alla Consulta su tesi di rendere inutilizzabili le sentenze della Cas- poltrone da una vita, le stesse facce bolse che, invece del Turismo vuole portare gli squadristi della nata, aspettiamo migliaia di persone”. nifestante. Quindi occhi puntati su domenica. Tra i presenti in Emilia è un continuo spronare ed il suo invito a concentrarsi
aggiunge: ”Poi la Camera o il Guardasigilli possono decisione dei giudici milanesi. Anche quelli di Me- sazione nei processi con imputati di reato connes- di opporsi alla devastazione di un intero Paese, usano libertà alla Festa Tricolore per contestare il pre- Gli organizzatori parlano di duecento pullman È il chiodo unico di tutti coloro che passano a a non mollare e proseguire sulla strada dell’“in- sull’economia”, perchè è ormai
valutare anche diversamente. Senza trattative im- diaset e Mediatrade. Se la Corte il 14 dicembre do- so. Esattamente come nel caso Berlusconi-Mills. da anni le stesse bolse parole di consenso al mar- sidente della Camera durante il comizio di do- prenotati in arrivo solo dal Nord, più la realtà Mirabello. Aspettano. Si telefonano e cercano dipendenza” dal Caimano. E non importa su da oltre tre mesi, con “un milione
poste”. I finiani non ci stanno e Fabio Granata av- vesse bocciare anche questo scudo, i processi a Vietare ai giudici di poter acquisire la sentenza che ciume politico, economico antropologico, mediati- menica. A denunciarlo è Vitale Mattera, che a locale, sommata alle richieste che giungono di capire anche le sfumature di quello che dirà quali temi: tutti parlano solo di no al processo di persone in cassa di integrazio-
verte: “Non sono possibili compromessi sulla nor- Berlusconi riprenderebbero all’inizio del 2011. ha riconosciuto l’avvocato come un corrotto co e spionistico che ci circonda”. Anche la Mannoia “il Secolo d’Italia” racconta: “Questa mattina dal Centro-Sud. In cifre siamo almeno a quota Fini. breve (“è un’amnistia mascherata”) e di sicu- ne e decine di migliaia di piccole
ma transitoria”. Ma è proprio quella che salva Ber- Senza altre leggi speciali, la prescrizione per il caso “nell’interesse” del premier, anche se il reato è sta- sente che è arrivata l’ora “che la società civile faccia ho ricevuto una telefonata da parte di Fran- quattromila persone stipate in un piccolo piaz- Nuovo partito? Corrente? Per il senatore Giu- rezza. È il collante. Sotto il quale nascono i imprese che sono saltate” come
lusconi. E se il premier non convince almeno una Mills scatterebbe intorno a gennaio 2012. Ci sareb- to prescritto, favorirebbe B. Che potrebbe cavar- sentire la propria voce”. Perché “non possiamo sem- cesca Pascale (consigliera provinciale del Pdl di zale, circondato da muretti e grate e con due seppe Menardi potrebbe bastare anche il ri- primi problemi, i nodi: dalla questione immi- ricorda il leader del Pd Pier Luigi
parte dei centristi, il ddl non uscirà più dalla Ca- be quindi un anno di tempo per emettere la sen- sela magari con la vecchia insufficienza di prove. pre delegare altri. Dobbiamo agire: la storia siamo Napoli, ndr). Mi chiedeva di organizzare un vie d’uscita strette. Il servizio d’ordine interno conoscimento di minoranza all’interno del Pdl grazione, al testamento biologico fino alle cop- Bersani, che questo governo
mera. Quindi gli uomini del Cavaliere stanno pen- tenza. Un periodo sufficiente, non solo perché il Intanto Frattini avverte: “Pronta la lettera che il go- noi”. pullman di cinquanta ragazzi per andare a Mi- non esiste, per adesso tutto è affidato a un paio “anche se la vedo complicata. Con tutto quello pie di fatto. Molti si fidano di Fini, a prescin- manca di un ministero a questo
sando a progetti accantonati quando fu escogitata cavaliere è l’unico imputato, ma anche perché una verno invierà ai ministri degli Esteri dell'Ue per rabello, domenica...”. “Le ho chiesto a cosa ser- di macchine delle forze dell’ordine e una della che è successo e sta accadendo. I margini non dere. Molti altri del loro passato missino, dove preposto. L’autunno della politi-
la legge ammazza processi. Torna in auge l’obbligo parte degli atti del processo principale, quello in spiegare le motivazioni del processo breve”. visse: lei mi ha risposto che serviva esattamen- Protezione civile “anche se per domenica il ci sono più – spiega –. Inoltre i militanti, sono certi argomenti avevano ben altra risposta. ca si preannuncia ancora caldo.
pagina 6 Giovedì 2 settembre 2010

I
POTERI OPACHI

l Grande Oriente d’Italia, massoneria di l’ordine democratico nel nostro Paese. Tra gli direzione e. ad ogni livello e per le attività poste
Da Palazzo Giustiniani Palazzo Giustiniani, data la sua nascita al affiliati figuravano esponenti di primo piano delle in essere (...) motivo di pericolo per la compiuta
1805, epoca napoleonica. Fu al suo forze armate, delle istituzioni, degli organi realizzazione del sistema democratico”. Sulla lista
interno, che, tra la fine del 1960 e l’inizio degli legislativi, del mondo dell’informazione e rinvenuta a Castiglion Fibocchi (Arezzo), in una
alla P2, l’ascesa anni ‘70, venne fuori la figura di Licio Gelli, Gran dell’impresa. Le conclusioni alle quali giunse la fabbrica di proprietà di Licio Gelli, dai magistrati
Maestro della loggia Propaganda 2 (più nota come commissione d’inchiesta presieduta da Tina che indagavano sul rapimento del banchiere
P2). Loggia coperta che, fondando sul vincolo Anselmi negli anni ‘80 ritenne “tale Michele Sindona, si è spesso detto che fosse
dei confratelli della segretezza, aveva l’obiettivo di sovvertire organizzazione, per le connivenze stabilite in ogni autentica ma con ogni probabilità completa.

N
MESSINA
Nas: gravi carenze
nell’ospedale
S carse condizioni
igieniche, farmaci
scaduti e anche la
carcassa di un
pipistrello: è quello che
è stato trovato nel
reparto di terapia
intensiva del Policlinico
di Messina, nel primo
giorno dell'ispezione
dei Nas disposta dal
ministro della Salute
Ferruccio Fazio

Piazza del Campo a Siena. Nel riquadro il coordinatore del Pdl Denis Verdini

GUERRE DI MASSONERIA TERMINI IMERESE

LE LOGGE SI CONTENDONO SIENA U


Minacce di morte
al sindaco
na busta con
proiettile è stata

Lo scandalo P3 ha animato le fazioni in lotta inviata al sindaco di


Termini Imerese, Totò
Burrafato: “Farai la stessa
fine di tuo padre”.
Burrafato, a capo di una
di Daniele Martini che la buriana passasse, consa- batte soprattutto in Toscana, la voce allo scontento perfino sulla manda sulla doppia affiliazione giunta dove siedono Pd,
pevoli che niente sarebbe stato patria della massoneria italiana, più democratica delle piazze, In- Pd-massoneria è stato lapidario: Mpa e Pdl Sicilia, è figlio
come 30 anni fa, forse an- più come prima. Oggi, invece, in particolare a Siena, culla delle ternet, per esempio sul sito gran- “Appartengo alla nobile razza di del vice brigadiere

È che peggio. Allora, prima-


vera 1981, la bufera arrivò
improvvisa e si abbatté sul-
le logge con la pubblicazione
sui giornali degli elenchi P2. Og-
per non restare travolti provano
a prevenire il disastro, tentando
di salvare dalle prevedibili ma-
cerie quella che si ostinano a
considerare l’idea pulita di mas-
logge, e nelle campagne circo-
stanti. In città si guerreggia intor-
no a piazza Salimbeni e alla sede
del Monte dei Paschi, in vista del-
le elezioni per il sindaco in calen-
deoriente-democratico.com,
coordinato da Gioele Magaldi,
giornalista del confindustriale
Sole 24 Ore. Gli contestano di tut-
to a Raffi: un rapporto persona-
chi considera l’iscrizione alla
massoneria prima di tutto volga-
re”. Ma Luigi Berlinguer, ex ret-
tore dell’Università di Siena, ex
ministro della Scuola con il cen-
Antonino ucciso dalla
mafia nel ‘82 per essersi
rifiutato di garantire un
trattamento di favore nei
confronti di alcuni boss
gi il nuovo uragano è nell’aria, soneria. dario nella primavera dell’anno listico con le istituzioni e il pote- trosinistra, presidente della com- detenuti tra cui Leoluca
annunciato da una sequela di prossimo. Nelle campagne, inve- re, a cominciare da quello banca- missione dei garanti Pd, da sem- Bagarella.
prodromi, mille segnali di un di- Grande Oriente ce, il teatro dello scontro è Am- rio del Monte, poi le strizzate pre considerato all’interno del
luvio che si preannuncia altret- 22 mila iscritti pugnano, frazione del comune d’occhio a una parte del Pd no- suo partito molto attento verso la LIVORNO
tanto sconvolgente per la mas- di Sovicille, dove un pezzo della nostante meno di un quarto dei massoneria, anche se lui querela
soneria: il bubbone della P3, le Siena che conta, dal Monte al co- fratelli sia orientato a sinistra, ma chi osa parlare di affiliazione, Vendetta contro
cricche, il coordinatore Pdl De- NON È UN’IMPRESA facile mune, vorrebbe trasformare un soprattutto non gli perdonano la non si è dichiarato contrario alla due romeni
nis Verdini e i fidi facili della ban- né indolore, anzi. A causa della aeroporto in miniatura in una vischiosa contiguità con la cricca doppia iscrizione in due intervi-
ca, l’immarcescibile faccendie-
re di mille affari sporchi Flavio
Carboni, le tangenti, lo stillici-
P3 è scoppiata la più aspra guerra
massonica d’Italia. Un conflitto
di cui all’esterno non trapela nul-
grande struttura internazionale,
come Pisa e Firenze. Un progetto
molto contestato a livello loca-
P3 e la deficitaria gestione finan-
ziaria del Grande Oriente causata
in particolare da una serie di ope-
ste, ad Affari Italiani e all’Unità, ar-
rivando in un caso ad equiparare
la massoneria all’Opus Dei. Il fi-
S i sono radunati in 200
sotto le finestre della
casa di due romeni,
dio di intercettazioni, gli appalti la di ufficiale, ovviamente, ma le. razioni immobiliari per l’acqui- glio di Berlinguer, Aldo, era con- accusati di aver picchiato
pilotati. Trent’anni fa i fratelli che è in pieno svolgimento. Un Lo scontro coinvolge in pieno il sto di sedi lussuose e di prestigio sigliere d’amministrazione due italiani. Secondo la
massoni, quelli che con la P2 corpo a corpo in cui i 22 mila Gran Maestro, Gustavo Raffi, e i attraverso la società Urbs. dell’aeroporto senese quando ricostruzione, i due
c’entravano poco o niente, di massoni del Grande Oriente partiti, il Pd e il Pdl. Raffi è legato È uno snodo importante della presidente era Viani. italiani avrebbero
fronte all’imprevedibilità d’Italia si scannano come fratelli a Siena da mille fili, a cominciare massoneria italiana questa Urbs. protestato dopo aver visto
dell’evento non poterono far al- coltelli, e il cui esito, come si dice dalle consulenze e dagli incarichi Responsabile è il fiorentino Enzo Ampugnano i due stranieri
tro che aprire l’ombrello per ri- in questi casi, appare tutt’altro professionali ottenuti con il suo Viani, una sorta di tesoriere del centro del mondo abbandonare una
pararsi alla meglio, sperando che scontato. La guerra si com- studio legale di Ravenna dal Mon- Grande Oriente, ex dipendente lavatrice per strada. Loro,
del Monte dei Paschi in pensio- armati di bastoni, li
ne, un conservatore di ferro, ma MOLTI dei personaggi della avrebbero fatti finire in

ANNOZERO
Affari, credito disinvolto, tanto da essere fan
dell’ex comunista Graziano Cio-
guerra massonica, di Siena e Am-
pugnano compaiono da prota-
ospedale. Il tentativo di
vendetta è presidiato da
ed enti locali ni contro il cattolico Matteo Ren- gonisti in tutte e tre le vicende. agenti delle forze
Santoro, Masi È in Toscana
zi alle primarie Pd per il sindaco
di Firenze. Viani a suo tempo fu
Per esempio il candidato sindaco
del Pd, il deputato Franco Cec-
dell'ordine.

e l’incubo Trani il conflitto


nominato presidente dell’aero-
porto di Ampugnano dallo stesso
Pd senese e dal Monte dei Paschi
cuzzi, quando era segretario pro-
vinciale del partito volle proprio
il massone Viani come presiden-
UDINE
Protesta No Tav
M ichele Santoro scrive al direttore ge-
nerale Rai Mauro Masi che giudica più aspro guidato da Giuseppe Mussari, un
avvocato che da qualche mese è
te dello scalo senese. E ora la mas-
soneria si appresta a restituirgli il
bloccati i lavori
“singolare” la sua richiesta di avere una sinossi
della trasmissione “Annozero”, singolare “per il
semplice motivo” che la trasmissione “sarà una
tra gli anche presidente dei banchieri
italiani (Abi). Entrambi, Viani e
Mussari, sono stati raggiunti da
favore nella corsa per il comune
nella quale dovrà vedersela con
Pierluigi Piccini, ex sindaco, ex
I “No Tav” del Friuli
Venezia Giulia ha
bloccato le operazioni di
riedizione di quanto abbiamo visto nella scorsa affiliati un avviso di garanzia con altre 14 Ds ed ora coordinatore toscano carotaggio avviate dai
stagione per 32 settimane. Le registrazioni sono persone proprio per la faccenda dell’Api di Francesco Rutelli. tecnici di Italferr a
già a sua disposizione per qualunque valutazio- dei progetti di ampliamento Ceccuzzi può contare sull’ap- Bagnaria Arsa: il
ne Lei voglia fare”. Santoro sottolinea che gli uf- te dei Paschi fin dai tempi in cui dell’aeroporto di Ampugnano. poggio del giornale locale, Il Cor- proprietario del terreno
fici competenti della Rai, dopo essersi riuniti direttore generale era Vincenzo Il Pd e il Pdl, avversari senza quar- riere di Siena, guidato da Stefano non aveva rilasciato
nella mattinata di ieri con Liofredi, “hanno giu- De Bustis, ex banchiere di riferi- tiere sulla carta, in Toscana grazie Bisi, che è anche il presidente del alcuna autorizzazione ai
dicato unanimemente impossibile apporta- mento di Massimo D’Alema, in- proprio al collante massonico in Collegio regionale toscano dei lavori, denuncia il Prc.
re modifiche all’impostazione dello scorso dicato come uno degli esponenti diversi casi appaiono più vicini massoni del Grande Oriente. Il
anno se si vuole rispettare l’appuntamento più alti in grado della massoneria, che lontani, dando quasi l’im- direttore editoriale del Corriere è
con il pubblico”. Santoro avverte sui cam- gruppo degli Illuminati. Ad ap- pressione di recitare un gioco Rocco Girlanda, deputato Pdl
biamenti: “Se venissero fatti adesso sarebbe pena un anno di distanza dalla delle parti. Il Pd, in particolare, si umbro, grande amico di Denis Cordoglio
per me la dimostrazione che essi non sono sua incerta rielezione, Raffi è og- avvicina al tema delle logge con Verdini, come risulta da molte in- La redazione del Fatto Quotidiano
figli di meccanismi interni alla Rai ma di getto di attacchi feroci e, cosa approcci assai diversi. Qualche tercettazioni. Entrambi, manco a è vicina ai colleghi dell'Unità per
quelle pressioni politiche già venute alla lu- quasi inaudita in quell’ambiente, settimana fa, in un’intervista a dirlo, sono estimatori convinti la scomparsa di Toni Fontana,
ce con l’inchiesta di Trani”. perfino pubblici. Sette del Corriere della Sera, il pre- del Gran Maestro Raffi. Di più: e abbraccia la moglie Barbara
Gli antagonisti chiedono senza sidente Pd della Regione, Enrico come si sussurra in Toscana, so- e la figlia Beatrice.
perifrasi le sue dimissioni dando Rossi, rispondendo a una do- no stati i suoi grandi elettori.
Giovedì 2 settembre 2010 pagina 7

I
POLITICA

n principio fu Pietro Di Grusa, che da venerdì scorso scioperano a Roma in lavoro.


La disperazione collaboratore scolastico precario da 25 piazza Montecitorio. Il 25 agosto è la volta di Da ieri anche Maria Carmela Salvo, maestra
anni, senza lavoro da un anno e mezzo, Daniela Basile e Monica Sateriale, precarie di precaria di 55 anni dorme in macchina e non
a cominciare lo sciopero della fame (e dei Benevento. La figlia della Basile, Gaia Russo, ha tocca cibo a Maniago, in provincia di
da Pordenone medicinali) il 14 agosto. Costretto dai medici a scritto una lettera molto dura alle istituzioni Pordenone, cittadina nella quale ha insegnato
sospendere la protesta dopo l’ennesimo per denunciare le condizioni della madre negli ultimi anni. La maestra ha assicurato che
ricovero in ospedale è ora rappresentato dai costretta a non mangiare dopo 20 anni di non si muoverà fino a quando non avrà una
a Benevento suoi colleghi Giacomo Russo e Salvo Altadonna precariato che non le sono ancora valsi un cattedra.

AFFAMATI DI LAVORO
SENZA CIBO I PRECARI DELLA SCUOLA
Da 15 giorni in sciopero della fame davanti a Montecitorio
ancora una famiglia da campa- mi e stressarmi. E siccome è un pegna ad atti concreti per ridur- – mentre il governo pensa solo a
re”. anno che non faccio altro, allo- re i tagli fatti con la 133. In calce leggi ‘ad personam’ e agli inte-
Cinque giorni fa a Giacomo ra tanto vale che la mia salute i nomi di Antonio Di Pietro, Vin- ressi del premier. Se la scuola
Russo e Salvo Altadonna, si è sia al servizio della scuola pub- cenzo Vita, Mario Barbi, Marco pubblica è, come hanno imma-
aggiunta Caterina Altamore. blica italiana”. Rizzo, Cesare Salvi, Alba Sasso, ginato i nostri padri costituenti,
Lei una famiglia ce l’ha ecco- Trascorrono la giornata in piaz- Stefano Pedica e molti altri. “Lo strumento di uguaglianza e li-
me. Trentasette anni, precaria za Montecitorio. La polizia pas- vedete? C’è tutto il centrosini- bertà del nostro Paese, le forze
da 14, tre figli, viso da bambina sa continuamente, li osserva, li stra. É per questo che vorrem- democratiche che siedono in
incorniciato da lunghi capelli capisce. Transitano anche gli mo vederli uniti a lottare per la Parlamento, alla riapertura del-
ricci. Lo scorso anno ha dovuto uomini della questura: “Siamo nostra causa”. le aule, concentrino la loro azio-
lasciare la famiglia in Sicilia, do- insegnanti, non siamo perico- ne politica per salvarla dal mas-
ve non avrebbe avuto un inca- losi” dicono i precari. “Forse NEL FRATTEMPO le proce- sacro del governo”.
rico annuale, per andare ad in- siete pericolosi proprio per- dure di assegnazione delle cat- Lo stesso che chiedono i precari
ché siete insegnan- tedre sono in ritardo, e 35 mila in piazza, disperati. Consapevo-
ti” rispondono lo- persone quest’anno non avran- li però di aver aperto un proces-
Il ministro ro. Hanno ragione.
“Un popolo istruito
no un incarico, tra docenti e
personale tecnico-amministra-
so a catena che sta coinvolgen-
do i loro colleghi in tutt’Italia.
deve venire e in grado di fare
delle scelte spaven-
tivo. “A una manciata di giorni
dall’apertura delle scuole, mi-
Da Pordenone a Benevento so-
no ormai decine i lavoratori del-
ta – dicono i precari gliaia di cattedre sono vuote e la scuola che hanno deciso di ri-
a spiegarci – noi siamo qui per decine di migliaia di precari so- nunciare al cibo e alla salute in
avere delle rispo- no senza contratto – spiega nome di un diritto, sotto lo slo-
cosa c’è di positivo ste, non vogliamo Francesca Puglisi, responsabile gan: “Affamati di cultura e di di-
aggredire nessuno, Scuola del Partito democratico gnità”.
in questa riforma neanche il mini-
Salvo Altadonna, Caterina Altamore e Giacomo Russo stro, vogliamo solo
dialogare. La Gel-
di Caterina Perniconi Giacomo Russo, dopo il ricove- segnare in una scuola primaria mini dice di aver fatto una buo- LOMBARDIA
ro di ieri, è di nuovo in piazza. di Brescia. Lì, dove è stata inse- na riforma, ecco venisse a spie-
a cosa peggiore non è la Ha il volto scavato, ma non de- rita al fondo della graduatoria, garci dove lo è, siamo disposti LA GELMINI

L fame, ma la notte”. Dor-


mono in tre in una piccola
tenda davanti a Monteci-
torio. Forse domani arriverà un
camper dove potranno riposa-
morde: “La mia residenza è
questa per ora. Voglio avere
delle risposte, sapere secondo
loro come dovremmo campare
tutti noi che abbiamo investito
ha preso comunque una catte-
dra sulle sponde del lago
d’Iseo. Ha vissuto per un anno
nella stanza di un residence, a
450 euro al mese, perché gli ap-
ad ascoltarla”.

INTANTO OGNI giorno a


piazza Montecitorio arrivano
nuovi precari che portano la lo-
“CI UCCIDE”
G rande dimostrazione
ieri a Milano contro i
tagli alla scuola fatti dal
re meglio. I precari della scuola più di dieci anni nella scuola. partamenti in quella zona sono ro solidarietà, ma anche studen- Ministro dell’Istruzione
di Palermo che hanno dato il Stiamo cercando di formare un troppo cari per lei. “Ho deciso ti e professori. Lasciano messag- Mariastella Gelmini e dal
via a una forma di protesta coordinamento stabile di pre- in viaggio, venendo a Roma, di gi su un quaderno verde, il co- ministro dell’Economia
estrema, che sta contagiando i cari. Perché se precario signi- fare lo sciopero della fame. Ho lore della speranza. E poi arriva- Giulio Tremonti con la legge 133.
loro colleghi in tutt’Italia, sono fica ‘prima di’, il dopo non può una patologia che me lo impe- no i politici. Tutta l’opposizio- I precari si sono sdraiati per strada “tagliati”
al 15esimo giorno di sciopero non arrivare mai. Mi vergogno direbbe. Ma secondo il medico ne ha firmato un documento a simbolicamente a pezzi dalle forbici del
della fame. di essere contento di non avere non dovrei nemmeno affaticar- sostegno dei precari dove s’im- governo. Intanto quattro insegnanti precari
milanesi hanno ufficialmente iniziato lo
sciopero della fame, sulla scia dei colleghi

A Milano il Pd riparte da Boeri di piazza Montecitorio. “La scuola pubblica


è alla frutta e i precari della scuola alla
fame” hanno scritto sul cartello appeso
davanti a una tavola apparecchiata ma
L’ARCHITETTO SI CANDIDERÀ ALLE PRIMARIE. MA PENATI CI SPERA ANCORA priva di qualsiasi cibo. Cristina Virardi
(insegnante di lettere alle medie, 29 anni, di
di Gianni Barbacetto nicare il nome del suo candidato per rinnovare special modo quelli che si ritrovano cui tre da precaria), Alessandro Risi
Milano. Ma le pressioni mediatiche gliel’hanno attorno alla Casa della carità di don (professore di latino e greco di 37 anni, otto
da precario), Davide Bondesan (insegnante
Cdi omincia a prendere forma lo scontro per
eleggere, nella primavera del 2011, il sindaco
Milano. Si è candidato l’architetto Stefano
impedito. La settimana scorsa il quotidiano
l’Unità aveva già annunciato la sua intenzione a
correre come sindaco della città, e Boeri aveva
Virginio Colmegna). Anche il Pd era
alla ricerca di un candidato forte. E il
segretario metropolitano del partito,
di latino e greco di 28 anni, precario da tre)
e Miriam Petruzzelli (insegnate di sostegno
Boeri, che potrebbe diventare lo sfidante di Le- risposto con una smentita. L’altro ieri, Corriere Roberto Cornelli, ha da tempo un ot- di 34 anni, da sei precaria) dormiranno
tizia Moratti, attuale primo cittadino, decisa a della Sera e Repubblica lo hanno cercato a Bo- timo rapporto con Boeri. Nei giorni nelle tende e nella roulotte davanti al
ricandidarsi nonostante le insoddisfazioni sot- ston, negli Stati Uniti, dove tiene seminari pe- scorsi, quando il segretario nazionale provveditorato. Anche loro “affamati di
terranee che circolano negli stessi partiti che la riodici all’Università di Harvard, e gli hanno co- Pier Luigi Bersani ha chiesto d’incon- cultura e di dignità”. (c .pe.)
sostengono, Pdl e Lega. Un paio di mesi fa aveva municato che avrebbero dato la notizia della trare otto personaggi della società ci-
già proposto la propria candidatura, a sinistra, sua candidatura. A questo punto, Boeri ha con- vile milanese in previsione delle ele-
anche l’avvocato Giuliano Pisapia, ex parlamen- fermato. zioni cittadine, Boeri è stato inserito
tare indipendente nelle liste di Rifondazione co- in questa rosa. quello del movimento di Beppe Grillo, in modo da
munista. Ci si avvia così verso le primarie di coa- Alla ricerca In verità, a sfidare Letizia Moratti vorrebbe essere richiamare alle urne tutti i diversi popoli dell’op-
lizione: per ora con due candidati che si propon- dell’uomo giusto Filippo Penati, ex presidente della Provincia di Mi- posizione e costringere Letizia Moratti al secondo
gono di sfidare Moratti, ma che potrebbero au- lano e attuale coordinatore della segreteria poli- turno. Se si va al secondo turno, si può vincere:
mentare nei prossimi giorni. tica di Bersani, sostenuto da quella parte del par- allora potremo tutti concentrarci sul candidato al-
Boeri, 53 anni, direttore di Abitare e archistar DA BOSTON , Boeri racconta al Fatto quotidiano tito che mal sopporta le primarie. L’autocandida- ternativo a Moratti”.
italiana, è stato costretto ad accelerare i tempi che la sua decisione nasce da sollecitazioni che tura di Pisapia – che raccoglie i consensi della si-
della sua decisione. Avrebbe voluto aspettare gli sono giunte nei mesi scorsi da diversi perso- nistra milanese, ma può attirare voti d’opinione I progetti
almeno il 7 settembre, giorno in cui il “Gruppo naggi e ambienti della società civile milanese. anche fuori dai confini di partito – ha però spa- dell’Expo
dei 91” (di cui fanno parte, tra gli altri, Guido Dall’università, dagli intellettuali (Guido Rossi, rigliato le carte e consigliato al Pd di sostenere un
Rossi e Francesco Saverio Borrelli, Umberto Umberto Eco), dal mondo dell’architettura e del candidato altrettanto forte e non interno all’appa-
Eco e Riccardo Sarfatti) ha promesso di comu- design (Enzo Mari), dagli ambienti cattolici (in rato. Ecco dunque il sì alla candidatura Boeri. Chi STEFANO BOERI sa che i prossimi mesi sa-
si dichiara insoddisfatto di entrambi i nomi è Ba- ranno per lui molto impegnativi. Rivendica le co-
Stefano Boeri (FOTO EMBLEMA)
silio Rizzo, storico leader dell’opposizione a pa- se che ha fatto: il progetto “leggero” dell’Expo,
Pier Luigi Bersani lazzo Marino, oggi consigliere della Lista Fo, che
critica anche il metodo delle primarie. “Non pos-
poco cemento e tanti orti e serre; il progetto del
Cerba, il centro europeo per la ricerca biome-
lo ha già incontrato so partecipare alle primarie, sapendo che vince-
rebbe comunque il candidato sostenuto dal Pd,
dica avanzata, ideato dal professor Umberto Ve-
ronesi, che sorgerà sui terreni di Ligresti; il “bo-
che poi dovrei appoggiare anch’io: e io non me la sco verticale”, due torri ricoperte di alberi che
L’altro candidato sento di sostenere chi ha progettato per Salvatore saranno edificate sulle aree della Hines di Man-
Ligresti. Il sindaco viene eletto con il doppio tur- fredi Catella; il progetto del G8 alla Maddalena,
sarà l’ex Rifondazione no: all’opposizione non convengono le primarie, commissionato da Renato Soru, anche se poi è
ma conviene invece andare al primo turno con di- stato monopolizzato dagli affaristi della “cricca”.
Giuliano Pisapia versi candidati, da quelli già ora in campo fino a La campagna elettorale a Milano è cominciata.
Giovedì 2 settembre 2010 pagina 9

ROMANZO D’ESTATE / 8

B. non ha mai chiarito


L’EPILOGO le tappe dell’acquisto
della villa di Arcore

di Luca Telese
Le domande
E
Dodicesimo capitolo

adesso entrare dentro la


sede di una casa editrice,
La Kaos edizioni, di Mila-
no. Per lungo tempo, è
senza risposta
l’unica che continua a pubbli- Quarant’anni fa il marchese Camillo Casati Stampa di Soncino si sparò dopo fatti, all’epoca era ormai diventa- Accanto, Berlusconi
care libri su Silvio Berlusconi. Il aver ucciso la moglie Anna Fallarino e l’ultimo amante di lei, il giovane ta maggiorenne. Difficilmente, e Previti
motivo è facilmente intuibile. Massimo Minorenti, complice dei triangoli erotici della coppia. L’avvocato però, i rapporti potevano essere In basso, Anna e il
Durante un’inchiesta di Tizia- dell’erede, Cesare Previti, fiuta l’affare. Presto Silvio Berlusconi avrà Arcore. quelli che lo stesso Previti aveva Marchese. Poi la figlia
na Parenti (non ancora traslo- raccontato alla Palombelli: “Ci la- Anna Maria subito
cata in Forza Italia) la pm sco- lano giudizi alterni. In primo gra- il 27 giugno 2007, presso l’amba- sciammo con simpatia recipro- dopo il riconoscimento
pre che nel 1987 persino la ca- do L’Espresso e Ruggeri hanno sciata italiana di Brasilia, caratte- ca. Il nostro è stato un ottimo rap- dei corpi
sa editrice del Pci, gli Editori vinto, ma come andrà l’appello? rizzata da una serie di ‘Non so’ e porto”. Certo, come no. Agli atti,
Riuniti, ha ricevuto un’incredi- Guarino definisce la proposta ir- ‘Non ricordo’, non ha confortato anche se senza alcuna rilevanza
bile offerta: la disponibilità
all’acquisto di tutta la società,
ricevibile: “Per me era una pro-
posta cilena, negatrice di qual-
e confermato in alcun modo la
prospettazione accusatoria con-
processuale, restavano le cose
ammesse dallo stesso avvocato:
manda, gli stessi giornali che due
quattordici anni dopo avrebbero
Resta il giallo
se non pubblicheranno un li- siasi dignità”. Ruggeri, che aveva tenente nell’articolo”. e cioè che probabilmente c’era subissato di domande Gianfran-
bro che è ancora in fase di edi- affrontato il grosso delle cause, stata una evasione fiscale (“Cre- co Fini per la casa di Montecarlo, di una grande
tazione su Silvio Berlusconi: In- proprio sul tema della Casati ANCHE alla linea difensiva di de che tutti dichiarino il valore nel 1994 non se la posero. E nem-
chiesta sul signor Tv. Gli autori so- Stampa è preoccupatissimo. De- Previti sono riconosciuti dei effettivo della proprietà?”), e che meno negli anni successivi. storia d’amore,
no due giornalisti che abbiamo cide di congelare la ripubblica- punti a favore: non è dimostrabi- gli scambi di azioni erano a dir
già incontrato: Giovanni Rug- zione presso la Kaos dei volumi le che tutti i quadri contenuti nel- poco impropri (“Si tratta dei nor- IL PUNTO interrogativo resta 1500 scatti,
geri e Mario Guarino. I due si ri- contesi. È una misura di pruden- la villa siano stati liquidati insie- mali sistemi escogitati dai com- tale, ancora oggi, visto che – an-
veleranno due bestie nere per za. Ma forse questi due diversi me alla vendita, e diversi titoletti mercialisti per evitare di pagare cora oggi – da Silvio Berlusconi sei colpi
il Cavaliere. Quando nel 1993 stati d’animo incrinano il legame dell’articolo pubblicato da troppe tasse”). Nulla di tutto non ne sono mai arrivate. Forse,
Berlusconi scende in campo, i di solidarietà tra i due autori. La L’Espresso, (che però erano ovvia- questo sarebbe mai emerso sen- come ha cercato di far credere di carabina
due si rivolgono proprio alla risposta di Guarino è un rilancio: mente redazioni e non certo di za i libri della Kaos, e senza la te- Previti, l’avvocato sudò sette ca-
Kaos. Il marchio di fabbrica è “Mi misi a scrivere, e pubblicai, Ruggeri) venivano considerati stardaggine dei due autori. Mas- micie per convincerlo ad accet- e tre cadaveri
inconfondibile: stile d’attacco, di lì a poco, sempre con la Kaos forzati rispetto al contenuto e ai simo Fini e L’Indipendente di Da- tare l’affare. Sta di fatto che il pre-
copertine ruvide, inchieste Fratello P2 1816, il libro su un altro fatti esposti. Un altro punto de- niele Vimercati (assolti con for- mier non ha mai confermato
strappapelle. La specialità so- capitolo oscuro della storia di cisivo dell’inchiesta di Ruggeri, il mula piena) furono l’unico gior- questa tesi. Arcore è diventato fanneranno ad ipotizzare spiega-
no le biografie contro: Vespaio Berlusconi, la sua affiliazione alla fatto che la contropartita finale nale a raccontare la storia (se si un toponimo della politica grava- zioni: il sadico è lui, perché usa i
(contro Bruno Vespa), Ciccio- loggia P2”. della villa di Arcore fu rappresen- eccettua un pezzullo di poche ri- to da un sospetto. corpi dei suoi amanti per ferire
bello del potere (contro France- Ancora la testimonianza dell’av- lei; la sadica è lei, perché resta fi-
sco Rutelli) Geometra Cito(sul vocato Katia Malavenda: “Sì, è no all'ultimo istante di vita la vera
sindaco neofascista di Taran- vero: Ruggeri era preoccupato, padrona del gioco, l'esibizioni-
to), i libri di Pannella, i libri sul cercava di muoversi con pruden- sta al centro della scena, sia pri-
Vaticano, tanto per fare degli za, sapeva di rischiare – non ma che dopo la morte; no, dico-
esempi. Dopo il libro del 1993, avendo patrimonio – cose seris- no altri, il vero opportunista è
arrivano le prime querele che i sime come il pignoramento del Massimo, perché approfitta del-
due autori riescono a vincere. suo stipendio. Alla fine, ne sono l'ingenuità di una donna che te-
E poi altri libri che sono i primi sicura, non firmò nessun accor- me di invecchiare, e di un vec-
a trattare la vicenda Casati do”. chio pervertito che non sa dire di
Stampa. Li firma entrambi Rug- no. Invece, se la rileggi spassio-
geri. Il primo, Gli affari del presi- SÌ, LE CAUSE possono davve- natamente, questa trama di scel-
dente, contiene tutto un capito- ro essere un poderoso strumen- te personali drammatiche, ti vie-
lo dedicato alla vicenda. Lo to di deterrenza. E infatti quella ne in mente che non sia nulla di
strano paradosso è che non ri- che riguardava Massimo Fini si tutto questo: i tre protagonisti,
ceve nessuna querela. chiuse (con tempi biblici, visto alla fine della storia, vagano nella
Ma Ruggeri, invece, dopo l’in- che era iniziata nel 1995) nel tempesta come navi a vela prive
tervista di Cesare Previti a Bar- 2008. Fini, che aveva deciso di di alberatura, vanno alla deriva in
bara Palombelli, deve affrontare andare fino in fondo, dopo un Dodicesimo Capitolo balìa degli eventi.
un lungo procedimento giudi- giudizio sfavorevole in primo
ziario, non per quello che ha grado, ricorse in appello. La sen- L'INCREDIBILE faccia a fac-
scritto nel suo libro, ma per al- tenza della Corte d’appello di Ro- ROMA, 30 AGOSTO 1970. cia a tre in via Puccini, sigillato
cuni stralci che L’Espresso ha ti- ma arrivò l’otto settembre del La cosa curiosa, adesso che tutti i per sempre da sei colpi di fucile
tolato, in modo molto forzato 2008. Nel dispositivo si poteva- capitoli si sono chiusi, ora che da caccia, è come il giro di una
(che in alcuni casi sono la vera no leggere frasi che mettevano la ogni tessera è tornata al suo posto, mano di poker in cui i tre amanti
causa del procedimento). Non parola fine anche al contenzioso la cosa curiosa, di quella dramma- giocano tutti con una carta co-
solo la Kaos non molla, ma arri- tica sera d'estate – con i domestici perta sotto il tavolo, ma finisco-
va a pubblicare un altro libro che non vogliono aprire le porte no la partita rilanciando, senza
(oggi fuori commercio e quasi
introvabile) sull’eredità Casati
Nel 2008 della stanza, e gli amici di Anna e
Massimo che sentono impotenti
mettere sul piatto il loro punto e
senza andare a vedere quello de-
Stampa. Si tratta de La grande truf-
fa (1998), un volume a più mani
il Tribunale gli spari che arrivano dall'apparta-
mento in strada –la cosa veramen-
gli altri. Se ci sono dei bluff, in
quella stanza, solo la morte ha
curato da dieci autori, che ri-
pubblica il terzo capitolo degli
ha confermato te stupefacente è che ognuno dei
protagonisti avesse preso una de-
avuto il privilegio di vedere. Sei
colpi di carabina, un corpo di
affari del presidente, e lo integra cisione, e predisposto una uscita donna destinato a fissarsi nell'im-
con una miriade di documenti che la di sicurezza che poi all'ultimo mo- maginario di una generazione,
preziosi: le citazioni del mini- mento decise di non utilizzare. millecinquecento scatti, un dia-
stro della Difesa, e la campagna contropartita Camillino ha deciso di lasciare la rio con la copertina verde. A que-
di stampa condotta da Massimo sua Anna al proprio destino, ma il sta storia, puoi provare ad ag-
Fini sull’Indipendente, all’insegna furono azioni Marchese, proprio all'ultimo giungere o a sottrarre quello che
del celebre articolo: “Cari Berlu- momento, sceglierà di giustiziar- vuoi, puoi sottrarre le attenuanti
sconi e Previti, siete querelanti o deprezzate la. Anna ha messo nero su bianco della morale o le tare del senso
delinquenti?”. Un titolo geniale il suo desiderio di lasciare Massi- comune del pudore, puoi rimuo-
che verrà anche questo conte- mo ma poi, presa nella spirale de- vere i dettagli scabrosi e le colo-
stato da Previti, e per cui Fini sa- aperto dalle inchieste di Ruggeri: tata da alcune azioni deprezzate ghe de Il Corriere della Sera, che gli eventi si ritrova assieme a lui, riture melò. A questa storia puoi
rà assolto, dieci anni dopo il fal- “Il tribunale – si legge nella sen- di una società satellite di Berlu- non nominava Berlusconi nei ti- complice suo malgrado, fino alla aggiungere o sottrarre quello
limento del quotidiano. tenza – offrendo una valutazione sconi, veniva confermato. Però - toli): “Lo stile polemico e pun- morte. Massimo ha la possibilità che vuoi, ma la somma finale, e la
neutra, incapace di cogliere aggiungevano i magistrati - difet- gente adottato nell’articolo da di non accompagnare Anna al- cifra finale del dramma non cam-
Il colpo di scena però, arriva l’ispirazione e la portata denigra- ta qualsiasi prova di intervento o Massimo Fini – si legge nella sen- l'appuntamento con il marito fu- biano: era e resta una grande sto-
nel 1999, quando ai due giorna- toria dell’articolo, si è limitato ad pressione dell’avvocato Previti tenza del 1998 – non può essere rente, ma fino alla fine, molto più ria d'amore. Un poligono di sen-
listi viene recapitata una bozza di affermare che ‘non risulta falsa la per indurre la sua assistita ad ac- considerato denigratorio e lesi- romanticamente di come aveva timenti imperfetti, un triangolo
accordo di parte previtiana-ber- rappresentazione della vicenda cettare ‘azioni senza mercato’ in vo della reputazione di Cesare vissuto, segue il destino della erotico con un lato che non tie-
lusconiana. L’offerta è questa: se dell’acquisto della villa di San cambio della cessione dei terre- Previti”. donna. Entrambi avevano predi- ne.
rinunceranno alla pubblicazio- Martino e della tenuta stessa’”. ni”. Ovvero: la corte riconosceva Di più: “L’articolo poneva una sposto una via di uscita minima- Quando la geometria angolare
ne dei loro libri e se si impegne- Insomma, sulla vicenda di Arco- che la transazione ci fosse stata (e chiara domanda di sicuro inte- le, che la fiamma della gelosia dei sentimenti prova ad incasto-
ranno a querelare chiunque citi re, Ruggeri non si è inventato anche implicitamente che fosse resse pubblico, all’allora parla- carbonizza nella vampata di narsi nella nube oscura delle pas-
le edizioni già arrivate in libreria, nulla. Certo, i magistrati raccon- sfavorevole all’ereditiera), ma mentare Previti: e cioè se i fatti quell'incontro furibondo, e nella sioni, il cortocircuito manda in
cesseranno tutte le ostilità. Non tano anche che la Casati Stampa, nulla poteva provare che Previti gravi a lui attribuiti dal Ruggeri e violenza nitida di quelle sei rab- pezzi ogni equilibrio, l'unica co-
si tratta di una partita di poco sentita con una rogatoria inter- avesse fatto pressioni per l’accet- dall’Espresso, fossero veritieri o biose fucilate. sa che resta sono tre cadaveri sul
conto. Se non altro perché i tem- nazionale in Brasile, non ha vo- tazione, oltre il suo ruolo di me- no, imponendosi in questo caso Dopo la morte dei marchesi Ca- pavimento di via Puccini. E un fu-
pi dei tribunali sono lunghissimi, luto confermare nè smentire: diazione. una risposta giudiziaria che però sati Stampa schiere di sessuologi cile fumante a terra.
e i diversi gradi di appello rega- “La deposizione resa dalla stessa, La marchesina Casati Stampa, in- non era arrivata”. Questa do- e di moralisti improvvisati si af- (Fine)
pagina 10 Giovedì 2 settembre 2010

DAL MONDO

TONY BLAIR SPA


Nelle sue memorie la vendetta postuma contro Brown
ma è bufera sui contratti milionari dell’ex premier
giunge. Secondo Blair, Brown brato ed equidistante, ma an- Associates, società di consulen- no i paradisi fiscali più vantag-
aveva difficoltà patologiche nei che da parte di giornalisti per za economica e finanziaria, for- giosi. Niente male per l’ex lea-
rapporti sociali. “Le elezioni pe- cui il ruolo di Blair “era funzio- nirà consigli strategici alla Kho- der del partito dei lavoratori
rò non le perse per questa ra- nale agli interessi di Israele e sla Ventures, società che investe della Gran Bretagna.
gione, ma per aver abbandona- Blair rappresentava l’alibi per- nel campo della tecnologia ver- Già il 1° dicembre 2009, il Guar-
to la linea del New Labourtentan- fetto per Netanyahu”. de. dian aveva lanciato una specie
do di spostare il partito a sini- Ma da quella nomina molta ac- di caccia al tesoro tra i suoi let-
stra. Un errore che non dobbia- qua è passata sotto i ponti. Oggi Un patrimonio tori chiedendo se c’era qualcu-
mo più commettere”. Tony Blair è una multinazionale ”bizantino e opaco” no in grado di fare luce sulle fi-
Quanto alla vexata quaestio della che attraverso un complicato nanze di Blair che il giornale de-
guerra in Iraq, pur ribadendo intreccio di società muove mi- scriveva “bizantine” e “opa-
che la guerra fu nel 2003 la de- lioni e milioni di euro che fini- che”. E qualche giorno dopo
cisione giusta, confessa la “sua scono in gran parte nelle sue ta- IN SOSTANZA da quando proclamava il vincitore: Ri-
angoscia” e ammette di non sche. Come ricorda il Daily Tele- ha rassegnato le dimissioni chard Murphy, laureato in eco-
aver saputo prevedere “l’incu- graph, ha un contratto da 2 mi- Blair, secondo la stampa britan- nomia e commercio e noto fi-
bo che sarebbe seguito” al rove- lioni di sterline con la JP Mor- nica, avrebbe guadagnato la scalista. Ne emergeva una strut-
sciamento di Saddam. La que- gan Chase e da mezzo milione considerevole somma di circa tura a scatole cinesi talmente
stione delle menzogne con le di sterline con la Zurich Finan- 20 milioni di sterline, somma complicata, ancorché legale,
quali giustificò all’opinione cial. Non si contano le consu- destinata ad aumentare di mol- da essere risultata fino a quel
pubblica l’intervento militare lenze con banche d’investi- to dopo la creazione di quella momento impenetrabile. Il de-
in Iraq la aggira con eleganza, mento in tutto il mondo. Inoltre che è stata subito battezzata naro che arriva alla Windrush
ma anche con un certo imba- è presidente della Tony Blair Afri- “banca per ricchi” e che ha il Ventures N° 3 Limited partnership
razzo: “Talvolta i politici sono ca Governance Initiative e della To- nome provvisorio di “Firerush prende due direzioni: da un lato
Blair e Brown ai tempi del governo del New Labour (FOTO ANSA) obbligati a nascondere parte ny Blair Faith Foundation. Recente- Venture N° 3”, con sede a Myfair, confluisce nelle casse della
della verità specialmente se so- mente ha firmato un accordo quartiere tra i più prestigiosi di Windrush Ventures N° 2, seguita
no in ballo interessi strategici con il magnate californiano Vi- Londra, ed è controllata dalla dalla Windrush Ventures N° 1 e in-
di Carlo Antonio Biscotto Del suo più importanti. Lo facciamo
tutti”.
nod Khosla per occuparsi di
consulenza nel campo dei cam-
Tony Blair Associates (Tba). Della
banca fanno parte tutti gli uo-
fine dalla Windrush Ventures Ltde,
dall’altro, viene assorbito dalla
on il titolo A Journey so- successore, Comunque sia per il libro di me- biamenti climatici. E da quando Bdbco N° 822 Ltd e poi dalla

C
mini dell’entourage di Blair e le
no uscite le attesissime morie Blair ha ricevuto, a titolo –s’è chiesto qualcuno –Blair sa- finalità sono chiarissime: consi- Bdbco N° 819. Entrambi i flussi
memorie di Tony Blair.
Il libro, che secondo al-
assicura che di anticipo, la bella somma di 5
milioni di sterline che ha devo-
rebbe un esperto di climatolo-
gia? Poco importa: la Tony Blair
gliare ai super-ricchi dove e co-
me investire e indicare quali so-
portano negli uffici di Blair a
Grosvenor Square.
cuni critici sembra più che al- luto all’associazione veterani
tro un lungo promemoria al sapeva “fin della guerra in Iraq. Per lavarsi
suo staff, rappresenta, tra l’al- la coscienza, dicono i maligni.
tro, la vendetta postuma dall’inizio che Numerosi sono comunque i Polemiche d’estate
dell’ex premier nei confronti contratti milionari per gli inca-
dell’odiato compagno di par- sarebbe stato richi più disparati. Il David di Firenze si batte
tito e suo successore al 10 di
Downing Street, Gordon Bro- un disastro” Inviato di pace contro lo “Stato Golia”
wn. Come già rivelato dal li- in Medio Oriente
bro di Peter Mandelson, spre-
giudicato spin doctor di Blair, i forte, capace e brillante”, con- DI CHI È IL DAVID di Michelangelo? Se lo millennio il David è “un simbolo
rapporti tra i due furono ca- cede magnanimo. chiede, sul giornale e sulla home page del dell’indipendenza e della virtù” della città
ratterizzati non solo da opi- Nel 2007, non potendo più re- QUANDO LASCIÒ Do- suo sito, il New York Times, intrigato, ma toscana. E gli animi dei fiorentini, peraltro
nioni politiche divergenti sistere alle pressioni del suo mi- wning Street aveva l’aria del anche un po’ sconcertato, dalla battaglia facilmente eccitabili, si sono surriscaldati
praticamente su tutti i temi nistro delle Finanze, Blair rasse- “giovane” pensionato cui biso- sulla proprietà del capolavoro scoppiata quando esperti al soldo del governo
sul tappeto, ma anche da una gnò le dimissioni pur sapendo – gnava trovare una sinecura ben questa estate tra lo Stato, cioè l’Italia, e il hanno affermato che la statua è dello
forte inimicizia personale. come scrive nelle memorie – remunerata e prestigiosa per Comune, cioè Firenze. La risposta giusta Stato e non del Comune. “Il David non è
che “Brown sarebbe stato un di- non costringerlo a passare il la dà, senza pensarci troppo, una un ombrello da appendere qua o là – è il
“Un uomo difficile sastro”. Perché allora non cercò tempo a guardare le paperelle maestrina irlandese, che si gode la statua commento caustico del sindaco Matteo
ed esasperante” di impedire in tutti i modi la re- nei laghetti dei giardini pubbli- e commenta: “Chi se n’importa di chi è, Renzi –. È un monumento che appartiene
sistibile ascesa del suo delfino? ci. Gli fu conferito dal Quartet- fin quando tutti possiamo vederla”. Ma il a Firenze”. Però, oggi, i sei milioni di euro
L’ex primo ministro si difende to l’incarico di inviato di pace New York Times, che al tema aveva già annui che il David vale in biglietti dei
da questa accusa affermando Medio Oriente. E fioccarono le dedicato titolo e foto a Ferragosto, spiega visitatori vanno allo Stato; e la città ne
VOLARONO parole grosse e che uno scontro avrebbe potu- critiche, non solo da parte dei che la disputa non nasce per amore di reclama, e non da ora, una fetta. Il David,
molti furono i momenti di gran- to destabilizzare il governo e il palestinesi che non riuscivano cultura, ma per desiderio d’affari. così, si ritrova ad affrontare Golia; e la
de tensione. “Era un uomo dif- partito. “Con Brown alla guida a vedere in Blair, principale re- Elisabetta Povoledo, a Firenze per farci un Bibbia ci dice di puntare su di lui.
ficile, a volte esasperante?”, si del partito era inevitabile che sponsabile con Bush della guer- reportage, constata che da mezzo Giampiero Gramaglia
chiede Blair. “Sì, ma era anche perdessimo le elezioni”, ag- ra in Iraq, un mediatore equili-

DOPO LE ACCUSE A SARKOZY

VATICANO, PENSIONE FORZATA PER IL DIFENSORE DEI MIGRANTI


richiesta, anzi, sarebbe stata presentata del matrimonio, rifiuto della ricerca con Marchetto intendeva inoltre denunciare mente dalla Lega e invece dal Vaticano si fa
addirittura un anno fa. le cellule staminali embrionali, veto alle la tolleranza di fatto concessa alla “tratta sapere che si tratta di una sua “posizione
Certamente la sollecitudine papale nel unioni omosessuali, finanziamenti alle di esseri umani” e l’inefficacia a fronte di personale”. (Soddisfattissimo all’epoca,
prepensionare Marchetto appare sospet- scuole cattoliche. E ammonimenti più una vera e propria “industria legata all'in- per la precisazione, il ministro La Russa).
ta. E poiché il prelato era altrettanto duro generici, meno incalzanti, in tema di di- troduzione irregolare di migranti, la cui Marchetto il 21 aprile giudica negativa-
nei confronti dei respingimenti del mini- ritti sociali. consistenza appare crescente pur in pre- mente il “pacchetto sicurezza” del gover-
stro Maroni, risulta evidente che alla fine Proprio oggi il segretario del Consiglio senza di articolate legislazioni e strategie no Berlusconi e dalla sala stampa vaticana
in Segreteria di Stato si preferisce non so- pontificio per i Migranti doveva essere a di contrasto”. arriva la rettifica che il Vaticano sul decreto
Monsignor Agostino Marchetto (FOTO ANSA) stenere fino in fondo chi crea grane con il Bogotà, in Colombia, per partecipare a non si è espresso. Il portavoce papale Lom-
governo Berlusconi e altri leader all’este- un Forum internazionale sui problemi PERNO del pensiero di Marchetto era bardi specifica: “Ha parlato monsignor
di Marco Politi ro. Brutto modo per commemorare il pri- dei flussi migratori e della pace. Era tal- ed è che la Chiesa non può estraniarsi Marchetto, ma non mi consta che il Vati-
mo anniversario dell’acquiescenza alla mente scontato che Marchetto sarebbe dall’affrontare concretamente e pastoral- cano in quanto tale abbia preso posizione”.
onsignor Marchetto è costretto a decapitazione di Boffo. Perché senza un stato a Bogotà che era stata già trasmessa
M gettare la spugna e lascia il posto di
segretario del ministero vaticano per i
atteggiamento rigoroso su questi temi
che riguardano i di-
ai giornalisti giorni fa la sua relazione. Re-
lazione, com’era nel
mente queste problematiche. Anzi, come
ha scritto nella relazione di Bogotà che il
siluramento gli ha impedito di pronuncia-
Un’esautorazione in piena regola.
Poi, però, resta il fatto che il Papa è real-
mente preoccupato delle vampate di xe-
Migranti. Il Vaticano lo ha isolato e do- ritti umani, anche gli suo stile, molto preci- re, le religioni sono chiamate a contrasta- nofobia e di violenza razzista che esplodo-
po le dure accuse lanciate dal prelato
contro la politica delle espulsioni di
appelli alla solidarie-
tà di Benedetto XVI
Monsignor sa nelle denunce. Il
prelato intendeva sot-
re le “immagini che presentano i migranti
solo come causa di conflitto quando ad
no in Europa, e allora si spiegano le oscil-
lazioni nelle dichiarazioni della Santa Sede
Sarkozy papa Ratzinger ha – come si
dice in queste occasioni – “accettato
all’Angelus rischia-
no di rimanere appe-
Marchetto tolineare che un nu-
mero crescente di Pae-
essere messi in discussione sono i valori
cardine della convivenza”.
e lo spazio lasciato recentemente alle de-
nuncie di Marchetto.
le sue dimissioni”. Il 28 agosto.
Ora si fa sapere Oltretevere che la Francia
si in un empireo lon-
tano.
aveva criticato si fa ricorso alla politi-
ca della mano dura
Bastano queste parole per capire come la
linea di Marchetto, coerentemente ispira-
Ora questa libertà di azione non sembra
esserci più, il Papa non ha insistito perché
non c’entra, ma che in quanto ex amba- Sullo sfondo si in- normativa per ridurre ta alla dottrina sociale della Chiesa, entras- il prelato resti al suo posto e allora l’ex se-
sciatore vaticano (nunzio) Marchetto po- travvede il rafforzar- la politica la presenza degli immi- se in rotta di collisione con gli atteggia- gretario del Consiglio per i Migranti ne
teva usufruire di una norma speciale per si in Vaticano di un grati “irregolari”, trala- menti della Lega e del governo Berlusco- prende atto. “Continuerò i miei studi sulla
chiedere di ritirarsi dal servizio già a set- doppio livello. Prese anti-rom sciando invece le poli- ni. Dietro le quinte, in Vaticano, erano ini- storia del concilio Vaticano II – annuncia –
tant’anni. Lo stesso prelato, elegante- di posizioni dure su tiche preventive e tra- ziate da tempo pressioni sotterranee nei è un argomento che amo e che è così im-
mente, conferma: “Credo sia stato ragio- “principi non nego- della Francia scurando di contrasta- suoi confronti. Manovre che ogni tanto portante per la Chiesa”.
nevole chiedere di andare in pensione e ziabili”, intesi sola- re gli abusi nei con- venivano alla superficie. Marchetto a feb- Se il presente scotta, meglio rifugiarsi
ringrazio perché mi è stato concesso”. La mente come tutela (e di Maroni) fronti dei migranti. braio critica le ronde volute spasmodica- nel passato.
Giovedì 2 settembre 2010 pagina 11

DAL MONDO

N
Medio Oriente BRASILE
Estradare Battisti?

I
Lula direbbe no
l presidente brasiliano

Obama ci prova
Lula da Silva avrebbe
deciso di non concedere
l'estradizione dell’ex
terrorista rosso Cesare
Battisti e avrebbe già
ottenuto il consenso del
premier Silvio Berlusconi

tra mille ostacoli


in occasione dell’incontro
fra i due a San Paolo nel
giugno scorso. Lo scrive
oggi il quotidiano Estado
de São Paulo senza però
Netanyahu a colloquio con Obama alla Casa Bianca (FOTO ANSA) citare alcuna fonte.

RIPARTONO LE TRATTATIVE DI PACE


di Giampiero Gramaglia leader presenti a Washington che, contrariamente all'Egitto e mano un asso, o meglio, un jolly del 1967, mentre Israele non ci
sanno bene che i nemici della pa- alla Giordania non hanno ancora da calare al momento opportu- pensa proprio ad abbandonare
a nuova speranza di pace no, al di là della volontà politica

L
ce saranno sempre in agguato, fatto la pace con Israele. Quanto tutti i territori occupati; e ci sono
in Medio Oriente s'accen- fin quando andranno avanti i ne- ad Hamas, nessuno l'aspetta al ta- spesa per fare ripartire i negozia- i problemi delle colonie ebrai-
de alla Casa Bianca, in uno goziati. volo della trattativa, ma gli ame- ti diretti, nonostante lo scettici- che, la cui moratoria sta per sca-
Studio Ovale rinfrescato e Per il presidente Obama, sono ricani la accetterebbero, “nel ri- smo generale, la reciproca sfidu- dere, dello statuto di Gerusalem-
rinnovato. Il premier israeliano giorni frenetici: chiude la missio- spetto dei principi di democra- cia fra i due attori principali (Ne- me Est (a maggioranza araba), UNIONE EUROPEA
Benjamin Netanyahu e il presi- ne di guerra in Iraq senza trion- zia e non violenza”. tanyahu e Abu Mazen) e gli osta- del “diritto al ritorno” dei pale-
dente palestinese Abu Mazen falismi; avverte che quella in Af- coli e le provocazioni che di con- stinesi che dovettero abbando- Sotto accusa
sono i primi leader internazio- ghanistan potrebbe diventare LA STRAGE di Hebron ha raf- tinuo sovrastano i gesti (rari) di nare case, beni, terreni. per i rifugiati
nali a essere ricevuti dal presi- ancora più dura; prova a definire freddato il clima, già tiepido, ma buona volontà.
dente statunitense Barack Oba-
ma nel suo “nuovo” ufficio. A
calcare con loro il tappeto isto-
un cammino di pace in Medio
Oriente; e riconosce che il com-
pito più urgente è rilanciare l'e-
non ha fatto saltare il program-
ma. Martedì sera, quattro israe-
liani, due uomini e due donne,
Alla cerimonia collegiale, oggi,
ci sarà pure l'inviato del Quartet-
to (Onu, Usa, Russia e Ue), Tony
SENZA RECIPROCHE con-
cessioni, la trattativa non avanze-
rà. E, oggi, questo è un handicap,
L e norme Ue che
regolano le
competenze territoriali
riato con massime di presidenti conomia. una incinta, sono stati bloccati e Blair, le cui ultime dichiarazioni nessuno dei protagonisti è così sull'esame delle domande
del passato, da Lincoln a Kenne- L'idea è che la trattativa tra Israe- crivellati di colpi da un comman- (“Giusto attaccare l'Iraq”) non forte da poterne fare: non Neta- d’asilo sono state messe
dy, passando per i Roosevelt, e le e gli arabi vada in porto in un do del braccio armato di Hamas, sono piaciute né a Washington nyahu, premier ostaggio della sotto accusa davanti alla
di Martin Luther King, ci sono il anno. Gli Usa, dice George Mit- le brigate Ezzedin al-Qassam, né fra gli arabi. destra religiosa; non Abu Mazen, Grande Camera della
presidente egiziano Hosni Mu- chell, l'esperto mediatore che ha che, rivendicando l'attentato, il I temi in agenda sono quelli noti, presidente senza l'appoggio del Corte europea dei diritti
barak e il re di Giordania Abdal- servito vari presidenti, giudica più grave da due anni, hanno spinosi, aggrovigliati, d'un con- suo popolo; e neppure Obama, dell’uomo. La
lah II. l'obiettivo “realistico” e ritiene preannunciato altri attacchi. flitto che attraversa mezzo seco- giù nei sondaggi e accusato di legislazione dell’Unione
che ci sia “una finestra di lancio” Abu Mazen ha subito condanna- lo. C’è la questione dei confini cercare di mascherare gli insuc- europea che prende il
I NEGOZIATI diretti tra israe- per la soluzione “a due Stati”, to l'azione. Netanyahu ha avver- della Palestina, che l'Anp di Abu cessi interni con un po’ di ma- nome di “Regolamento di
liani e palestinesi ripartono a Wa- Israele e la Palestina, che vivano tito che i confini di Israele “non Mazen vuole riportare alle linee quillage internazionale. Dublino” determina
shington, dopo una pausa di ol- in pace l'uno accanto all'altro, saranno decisi con il terrore”. quale Stato membro
tre un anno e mezzo: ieri, bila- ciascuno sicuro dentro i propri Shimon Peres, una storica “co- debba prendere in esame
terali e preliminari; oggi, la ripre- confini. Washington intende lomba”, ha detto che “il terrori- le richieste d’asilo di
sa delle trattative vera e propria. avere “una presenza attiva e so- smo non vincerà”, invitando “a cittadini di Paesi terzi è
La strage martedì di quattro co- stenuta” nel processo, cui Oba- trattare con chi vuole la pace”. infatti finita al centro del
loni israeliani a opera di palesti- ma dà “grande priorità”. Per la Casa Bianca, “è cruciale an- Il presidente ricorso presentato alla
nesi offusca l'ottimismo di pram- L'ambizione è quella di coinvol- dare avanti”. dell’Autorità palestinese Corte di Strasburgo da un
matica dell'occasione. Ma tutti i gere nei negoziati Siria e Libano, Resta da vedere se Obama ha in Abu Mazen (FOTO ANSA) cittadino afgano contro
Belgio e Grecia.

NEL CUORE DELLE VIOLENZE LIBIA


Bruxelles: 5
HEBRON E LA GUERRA SPORCA TRA “FRATELLI” miliardi son troppi
di Roberta Zunini chi, a partire da Abramo) le stra-
de sono poco frequentate per
soldati dell’Autorità nazionale
palestinese. A Hebron - rocca-
chiusura di tutti i negozi e l’ar-
rivo di nuovi coloni ebrei che si
P er gestire in accordo
con la Libia i flussi
migratori dall'Africa
all'Europa sono
Ssaràono già in molti a sostenere
che la notte fatale di Hebron
anche la notte dei negozia-
la paura di finire in qualche re-
tata della polizia dell’Anp. “La
caccia ai militanti di Hamas da
forte di Hamas in Cisgiordania -
da mesi si consuma una vera e
propria guerriglia fratricida tra
sono piazzati anche nei piani al-
tri delle vecchie case arabe. He-
bron 2 significa zona sotto il
sufficienti somme “di
gran lunga inferiori
ti. L’agguato mortale ai coloni parte dell’Anp è spietata e ha sostenitori del movimento isla- completo controllo israeliano: rispetto a quelle evocate
ebrei da parte di sostenitori di già prodotto assassinii e decine mico palestinese e le forze di si- significa che la strada di Suha- da Gheddafi”, anche se
Hamas, in una zona periferica di detenzioni illegali”, scrive curezza dell’Anp, costituite da da, l’arteria centrale della zona re per le strade di Hebron2 può l'Ue “prende atto” della
della città palestinese, è avve- Hamira Hass, giornalista del soldati e poliziotti arruolati tra è oggi una teoria di porte sbar- essere pericoloso, non solo per richiesta del leader libico.
nuto mentre stava arrivando la quotidiano Haaretz. le fila dei militanti di Fatah. rate e case simili a prigioni. l’incontro ravvicinato con i mi-
notte e le strade si stavano svuo- La paura serpeggia, anche tra Questa lotta, che l’altra notte ha tragliatori dei coloni: spesso dai FRANCIA-ITALIA
tando. Da mesi, di sera, nella chi non si occupa di politica, portato all’arresto di 150 pre- H2, il cuore piani altri delle case confiscate ai
“seconda città santa” per le tre una paura si trasforma in terro- sunti simpatizzanti di Hamas, è della paura palestinesi, i bambini, allevati “Tutta la verità
religioni monoteiste ( qui si tro- re quando entra nelle case attra- dovuta allo scontro di potere in nell’odio per i palestinesi, getta- su Franceschi”
va proprio la tomba dei Patriar- verso gli scarponi e i fucili dei atto nei Territori palestinesi oc- no acido feci e spazzatura nei vi-
cupati, dal 2006. Anno in cui
Hamas vinse le elezioni e il go-
verno uscente targato Al Fatah,
Nel settore H2 vivono 400 colo-
ni, che hanno sequestrato una
scuola palestinese per trasfor-
coli. Perciò tra un vicolo e l’altro
sono state stese delle reti da cui il
sole filtra a malapena.
T utto quello che
potremo fare per
andare incontro alle
RIACCUSATO DI STUPRO non riconobbe il risultato. marla in una yeshiva, sequestra- Paola Giglio, un’operatrice uma- autorità italiane e per far
Lo scontro tra fratelli coltelli to interi isolati per trasformarli in nitaria italiana che vive da anni a luce su questa vicenda dal
OMBRE SU MR WIKILEAKS non poteva che consumarsi nel
teatro desolante della terza cit-
tà cisgiordana. La zona vecchia
insediamenti e costretto centi-
naia di giovani soldati israeliani a
passare anni a difenderli. “Quan-
Hebron aiutando i ragazzi pale-
stinesi a imparare l’inglese: “La
situazione è molto difficile qui a
punto di vista umano e
scientifico sarà fatto”: lo
ha detto il ministro degli
a magistratura svedese ci ha
L ripensato: un’inchiesta per
stupro è stata formalmente
di Hebron, il cosiddetto settore
H2, è infatti il luogo della West
Bank dove l’occupazione israe-
do ero in servizio militare - mi dis-
se Lior, un trentenne ebreo da-
vanti alla tomba dei patriarchi -
Hebron , non solo in H2. Tra i
miei studenti ci sono molti sim-
patizzanti di Hamas ma da qual-
Esteri francese, Bernard
Kouchner,
commentando
aperta nei confronti di Julian liana è più tenace e spietata. E ho passato due anni a difendere i che tempo nessuno ha più il co- l’esortazione del ministro
Assange, il fondatore del sito sono sempre più numerosi gli coloni qui a Hebron e più passa- raggio di sostenerlo apertamen- Franco Frattini a “cercare
Wikileaks. La procura ha così abitanti che considerano re- va il tempo più mi rendevo con- te perchè rischiano di finire in la verità” sulla vicenda
ribaltato una decisione presa in sponsabili di questa loro “pri- to che era assurdo. Sono sionista carcere e di rimanerci a lungo, del detenuto italiano
gionia” non solo gli israeliani ma trovo illogico e sbagliato per- pur non avendo fatto nulla. Da Daniele Franceschi,
precedenza quando aveva ma anche la nomenclatura di Al dere la vita per difendere 400 fa- circa un anno le cose sono peg- morto in un carcere
stabilito di non procedere contro Assange per il Fatah - il partito fondato da Ara- natici che non permettono alla giorate e alcuni dei miei studenti francese.
reato di violenza sessuale. “Vi sono ragioni per fat - che ha nel presidente Abu gente di uscire di casa”. Chi ave- sono preoccupati perchè qui ci
pensare che è stato commesso un reato. In base Mazen, il suo esponente più im- va l’ingresso della propria casa sono stati anche omicidi mirati
alle informazioni attualmente disponibili, il mio portante. Durante i negoziati di su Suhada street è stato costretto di membri di Hamas da parte del-
avviso è che la classificazione del crimine è Oslo, Hebron fu suddivisa in ad aprire una porta sul retro. Al- la polizia dell’Anp. Questi ragaz-
“stupro”, ha spiegato la responsabile della due settori: H1 e H2. Quest’ul- cune anziane signore, le cui case zi sostengono Hamas perchè ri-
timo corrisponde alla città vec- non hanno sbocchi devono sali- tengono l’Anp corrotta. Questi
procura, Marianne Ny. chia, custodia della tomba dei re sui tetti a terrazza e scendere ragazzi non sostengono Hamas
“Siamo veramente sorpresi dalla decisione, è Patriarchi, della Moschea e del- le scalette a pioli offerte dai vici- per il suo integralismo religioso
incredibile”, è stata la reazione sdegnata di Leif la Sinagoga nonchè cuore ni, per riuscire a uscire dalla pro- ma perchè ha dato scuole e sus-
Silbersky, legale di Assange. “Pensavamo che dell’attività commerciale dei pria casa murata. Ai palestinesi è sidi. Ora sono arrabbiati perchè
questo circo fosse finito, ora ricomincia di palestinesi. Ma la tradizione ar- vietato attraversare Suhada l’Anp continua a posticipare le
nuovo”, ha detto l’avvocato. tgianale araba è ormai solo un street perchè è divenuta parte di elezioni; sostengono che sia un
ricordo frustrante, perchè la una delle micro colonie ebrai- ulteriore esempio della natura
formula H2 ha significato la che sorte in Hebron2. Cammina- corrotta dell’Anp”.
pagina 12 Giovedì 2 settembre 2010

ECONOMIA

MELFI FATTI FURBA


di Vincenzo Iurillo

tabilimento Fiat-Sata, piaz-

S zale B. E’ l’ingresso delle


tute blu e come sempre, da
quando il giudice ha dispo-
sto il loro reintegro provvisorio
al posto di lavoro (in attesa della
sentenza di merito), e nono-
stante il rifiuto dell’azienda al
reintegro immediato, i tre ope-
rai licenziati si sono comunque
Le divisioni tra Fiom e Cisl-Uil rinforzano Fiat
presentati ai cancelli.
Ieri hanno fatto volantinaggio
durante i cambi di turno per in-
Landini: “Pericolo di imbarbarimento sociale”
formare i lavoratori sul perché
da otto mesi a Melfi non si fac-
ciano assemblee di fabbrica, e
nel frattempo hanno scritto AGOSTO Brusco calo
una lettera di ringraziamento a
Monsignor Bagnasco che si è
schierato al loro fianco.
nelle vendite: -26%
l mercato dell’auto in Italia va male, e per Fiat pure
Iniziano le manovre Iall’anno
peggio. In agosto il calo di immatricolazioni rispetto
scorso è stato del 19,27 per cento: registrate
di settembre
(68.718 nuove autovetture rispetto alle 85.123 di ago-
sto 2009), il risultato peggiore degli ultimi 17 anni.
IL POPOLO OPERAIO dello Fiat fa segnare un risultato peggiore del dato nazionale:
stabilimento lucano (5.500 di- meno 26,39 per cento con 21 mila pezzi venduti e una
pendenti), già infiammato da quota di mercato che, sempre rispetto allo stesso mese
una vertenza finita sulla scriva- del 2009, scende al 30,7 per cento.
nia del Capo dello Stato Giorgio Nel confrontare i dati va ricordato che nel 2009 Fiat
Napolitano, inizia a interrogarsi aveva beneficiato degli ecoincentivi per le vetture a bas-
sulle manovre sindacali che si af- so impatto ambientale e il Lingotto riguadagna terreno
facciano sullo scenario settem- rispetto a luglio 2010 con un incremento della quota
brino. dell’1,5%.
Da un lato c’è il sindacato, che si Sono state 426 mila le vetture vendute dal gruppo Fiat
presenta spaccato all’appunta- nei primi otto mesi del 2010 per una quota del 30,7 per
mento di stamane della riunione cento del mercato, in calo rispetto al 33,4 per cento di
delle Rsu: la Fim e Uilm sono in- un anno fa ma stabile rispetto ai primi sette mesi del
fatti sempre più distanti dalle po- 2010.
sizioni della Fiom, fino al punto Con la crisi è tornato di moda soprattutto l’usato: in
di disertare lo sciopero indetto agosto 229.022 trasferimenti di proprietà, con una va-
dalla sigla dei metalmeccanici riazione di +8,71 per cento rispetto ad un anno fa. Il
della Cgil, nella quale militano volume globale delle vendite ha dunque interessato per
due dei tre dipendenti licenziati il 23,08 per cento auto nuove e per il 76,92 auto usate.
(e proprio ieri gli esponenti loca- Giorni di forte tensione
li della Fiom si sono visti per de- nello stabilimento Fiat-Sata di Melfi (FOTO ANSA)
cidere il da farsi). Manifestazione nazionale Fiom
Dall’altro lato c’è invece il pres-
sing della Fiat su Federmeccani-
ca per ottenere deroghe al con-
il 16 ottobre. Nel frattempo si tenta sponibile a sviluppare una vera
trattativa con la Fiat ma sempre
le della democrazia sindacale, 20
rappresentanze sindacali unita-
l’esponente della Uil –è uno stru-
mento sacrosanto, ma non può
tratto nazionale nel comparto
auto, in nome della flessibilità in-
di ricucire le relazioni sindacali nell'applicazione del contratto e
nel rispetto delle leggi. Noi pen-
rie su 64 non possono da sole al-
zarsi e decidere per tutti”.
essere abusato e non può essere
utilizzato per scopi diversi dalla
vocata dall’ad Sergio Marchion- siamo che i piu' interessati a pro- Secondo Vaccaro “una delle tutela dei lavoratori. La divisione
ne. “Sarebbe un imbarbarimen- con referendum, contratto che cioè cui fa ancora riferimento la durre auto siano i lavoratori, ma principali colpe del sindacato, di Melfi è anche frutto dell’assen-
to sociale” si infuria il segretario scade a fine 2011 e non prevede Fiom, il suo sindacato ha inten- questo si puo' fare rispettando il dell’intero sindacato, è quella di za di una legge chiara sulla rap-
nazionale della Fiom Maurizio nessuna deroga". Poi rivolgendo- zione di presentare comunque contratto: questo e' un atto di aver alimentato un eccesso di presentanza sindacale, che stabi-
Landini. Le aperture del presi- si a Fim e Uilm Landini ha chie- una piattaforma per il rinnovo al- modernità vero e cioè l'impor- protagonismo, dimenticando la lisca come e quando gli accordi
dente di Federmeccanica Pier sto: "Chi gli ha dato il mandato la scadenza, che sarà nel dicem- tanza che le leggi nel nostro Pae- sostanza del dibattito: rispettare valgano. E nella divisione c’è
Luigi Ceccardi, che vorrebbe per cancellare il contratto nazio- bre 2011. se vengano rispettate”. tutte le opinioni e risolvere i pro- qualcuno che ci sguazza”.
“introdurre la più completa de- nale. Verifichiamo se i metal- Ma la divisione tra i sindacati per- blemi dei lavoratori. E in queste
rogabilità al contratto significhe- meccanici vogliono cancellarlo E la Fiom punta siste e al momento non si intra- divisioni si è inserita l’azienda”. Il tema caldo
rebbe - ha proseguito Landini – questo contratto. Fermatevi e sull’ultrattività vedono schiarite. Carmine Vac- “La vicenda di Melfi – prosegue delle deroghe
cancellare il contratto nazionale facciamo il referendum, verifi- caro, operaio, segretario lucano Vaccaro – si incastra in una più
e trovo che questa sia una cosa di chiamo se c’è il mandato dei la- della Uil, è uno che le cose non le ampia vicenda nazionale che
una gravità assoluta, non solo un voratori oppure solo il ricatto SECONDO LA FIOM, con la manda a dire: “Stamane final- contrappone chi asserisce che i E SULLE DEROGHE al con-
danno ai lavoratori ma anche un della Fiat". Per la Fiom è indubbio presentazione di una piattafor- mente su nostra richiesta si svol- progetti di Marchionne vanno tratto dei metalmeccanici chie-
imbarbarimento sociale e una re- che è in atto "un’offensiva per ma sindacale scatterebbe l’ul- ge una riunione delle Rsu per de- colti come un’opportunità e chi ste dalla Fiat, Vaccaro sostiene
gressione nel nostro Paese". cancellare il contratto naziona- trattività del contratto, vale a dire cidere cosa significa la democra- invece dissente a prescindere. che “è il modo in cui l’azienda ap-
Landini, che ha rilanciato la mo- le". la vigenza dello stesso fino a nuo- zia in fabbrica, perché negli ulti- Ed è qui che il sindacato dovreb- profitta delle divisioni del sinda-
bilitazione per la manifestazione Il segretario della Fiom ha inoltre vo contratto. Landini auspica da mi due anni a Melfi non si sono be rilanciare la sua sfida, recupe- cato, cercando di aggirare l’osta-
nazionale Fiom del 16 ottobre, annunciato che nel caso in cui il parte dell'azienda un "atto di sag- svolte assemblee o confronti ma rando la sua unità, e difendendo colo. Ma la Fiat sbaglia, perché
ha ribadito che per il suo sinda- 7 settembre Federmeccanica gezza e responsabilità con il ri- guerriglie, alimentate da chi co- gli interessi dei lavoratori non così rinuncia a far ritornare al
cato il contratto in vigore è quel- dovesse presentare una disdetta spetto e l'applicazione delle leg- me la Fiom organizza plotoni. più con i vecchi arnesi del pas- centro delle sue politiche di pro-
lo del 2008 "approvato e votato del contratto del 2008, quello gi". La Fiom infatti si e' detta "di- Ora bisogna ripristinare le rego- sato. Lo sciopero – precisa duzione il lavoratore”.

Finanziaria: bocciati gli aumenti in autostrada


IL CONSIGLIO DI STATO BLOCCA L’OBOLO VOLUTO DA TREMONTI. PER ORA NESSUN RIMBORSO AGLI AUTOMOBILISTI
di Chiara Paolin confermato la decisione con un decre- rimanda ogni decisione sui rimborsi a l’anno grazie a questo stop, ma certo i GLI 83 MILIONI di euro che l’Anas
to cautelare. quando la giustizia amministrativa si pendolari che hanno usato ogni gior- aveva stimato di incassare nella secon-
unico arrabbiato è il viceministro pronuncerà in via definitiva. no il raccordo anulare per quel meset- da metà di quest’anno (che sarebbero
L’“Prendiamo
dei Trasporti, Roberto Castelli:
atto che Tar e Consiglio
Gli aumenti erano da uno a due euro (a
seconda della classe di pedaggio) ed
erano stati pagati ai 26 caselli della rete RIBATTE L’ADICONSUM: alme-
to possono averci rimesso più o meno
cento euro. Ci vorrebbe talmente tan-
dovuti diventare 200 nel 2011) saran-
no recuperati con un taglio lineare alle
di Stato si mettono a legiferare. Orga- autostradale che si interconnettono no i possessori di Telepass, i cui spo- to tempo (e denaro) per partecipare a risorse previste per i ministeri, secon-
nismi che dovrebbero semplicemen- con le superstrade e i raccordi in ge- stamenti sarebbe facile ricostruire, un’eventuale class action che non do quanto stabilito dal Consiglio dei
te verificare l’osservanza delle leggi si stione diretta Anas, fra cui il Grande potrebbero vedersi subito rimborsato conviene nemmeno provarci. Lungi ministri. Anche se Anas potrà contare
permettono di stravolgere impune- raccordo anulare di Roma. sul proprio conto corrente quanto in- da me demotivare i consumatori, ma la sull’altra previsione della finanziaria
mente gli atti del governo”. La decisione presa in Lazio acquisterà giustamente pagato. Federconsuma- situazione è questa: l’importante ora è che non è stata nemmeno sfiorata di
Castelli è arrabbiato perché il grado prevedibilmente valore in tutta Italia. tori si attiene alla ragionevolezza: “Per bloccare gli aumenti su tutto il terri- ricorsi, ovvero gli aumenti di canone
supremo della giustizia amministrati- S’è subito prenotato il presidente della i singoli cittadini si tratta di cifre dav- torio nazionale, mi auguro il governa che la società applicherà ai concessio-
va, il Consiglio di Stato, ha conferma- Provincia di Torino, Antonio Saitta: vero modeste – dice il presidente Ro- voglia annullare la norma senza co- nari delle tratte autostradali. Così do-
to ieri quanto già stabilito dal Tar del “Lo stop deve valere anche per il Pie- sario Trefiletti –. Abbiamo calcolato stringere tutti i Tar regionali a emet- vrebbero essere incassati 45 milioni di
Lazio, ovvero l’illegittimità dell’intro- monte. È impossibile che il governo che ogni famiglia risparmierà 60 euro tere sentenze fotocopia”. euro nel 2010 e altri 300 milioni nel
duzione di un ticket su alcuni tratti possa impugnare quanto deciso dal 2011.
stradali in provincia di Roma, Rieti e Tar Piemonte a seguito del ricorso pre- Costi che finiranno per pesare sugli
Pescara. sentato dalla Provincia di Torino”. E Sentenza: automobilisti: in questo caso non si
aggiunge: “La necessaria conseguen- diventa più potrà invocare un’assenza di servizio
LA MAGGIORAZIONE tariffaria za della decisione è il rimborso di leggera la sosta fornito dal gestore come motivo per
scattata il primo luglio era stata decisa quanto indebitamente pagato”. al casello bocciare l’aumento. E a chi si mette in
con la Finanziaria di Giulio Tremonti a Ma qui cominciano i guai. Secondo il autostradale autostrada non resterà che pagare.
favore dell’Anas per tagliare la spesa Codacons, l’Anas deve immediata-
del ministero dell’Economia. Il 29 lu- mente restituire 80 milioni di euro agli
glio scorso il Tar del Lazio – a cui ave-
vano fatto ricorso la Provincia di Ro-
automobilisti che dal primo luglio al 4
agosto hanno sborsato quanto non do-
L’Anas perderà così
ma, quella di Rieti e quella di Pescara,
alcuni Comuni del territorio romano e
vuto. “Abbiamo ottemperato alla deci-
sione di sospendere l’esazione già dal
un previsto introito
il Codacons – aveva sospeso il decreto, 4 agosto 2010”, ha sottolineato il pre-
e il 3 agosto il Consiglio di Stato aveva sidente dell’Anas, Pietro Ciucci, che di 283 milioni di euro
Giovedì 2 settembre 2010 pagina 13

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

CINEMA DA LEONI
Al via la mostra Gabanelli Gabor Ligabue Malesani
con il film di Aronofsky A lei
il premio
Zsa Zsa di
nuovo in
Sabato
riparte
Sostituisce
Colomba
Trabucchi ospedale ma il tour, sulla

VENEZIA
per la in condizioni molte date panchina del
passione civile stabili già sold out Bologna

TAGLIO DEL NASTRO IN NERO


di Mattia Carzaniga
e Anna Maria Pasetti ABBIAMO VISTO

PSICODRAMMA

N
ero come il cigno che ha aperto
(letteralmente) le danze. Nero
come la pecora di Ascanio Cele-
stini, in cartellone oggi. Nero co-
me la Venere di Kechiche, che si
vedrà a fine festival. Più che red
carpet, quest’anno a Venezia è
più opportuno parlare di to-
tal-black. Nero soprattutto come
èè
Thriller / Usa
Black Swan

Cassel
SULLE PUNTE
di Darren Aronofsky. Con
Nathalie Portman, Vincent

Ballerina a NY, Nina (Natalie


Portman) ha il ruolo della vita:
Regina nel Lago dei cigni, si
sdoppia tra il casto Cigno Bian-
co e il sensuale Nero, lottando
con una madre soffocante, un
crudele direttore (Vincent
Cassel) e una rivale senza scru-
poli. Leone d’Oro 2008 con
The Wrestler, Darren Aronof-
sky torna in Concorso con un
èè
Pulp/Usa
Machete
Di Robert Rodriguez Danny
Trejo, Robert De Niro, Jessica
Alba
Scorrettissimo e violento fu-
mettone di un pupillo di Taran-
tino. Sullo sfondo, il tema del-
l'immigrazione tra Messico e
Usa, in primo piano intestini,
sparatorie, doppi giochi e rit-
mo. Machete è un ex agente fe-
derale messicano, tradito dal-
l'organizzazione che lo ha assol-
dato per uccidere un senatore
americano, in cerca di vendetta.
l’eccentrica mise di Marina Ri- Eva contro Eva sulle punte, Tra la parodia di "Non è un pae-
pa di Meana sulla passerella confermando bravura, mood se per vecchi" e un omaggio alle
inaugurale, omaggio al film Black estetizzante e sadismo doc ver- "Iene", Rodriguez, sostenuto
Swan di Darren Aronofsky che ha so gli attori. Se la Portman è da anche da una sceneggiatura che
aperto il concorso della Mostra. Coppa Volpi, il film è fredda, asseconda i peggiori istinti della
Se lei, con uno dei suoi imman- prevedibile arte-vita. narrazione si fa apprezzare. Si
cabili copricapi (stavolta con ov- (Fed.Po.) ride. Senza pretese. (Ma.Pa)
via piuma), è il cigno nero, la par-
te del cigno bianco l’ha vestita
invece l’immarcescibile Carla Natalie Portman, ieri al Lido:
Fracci, che fa incetta di autogra- è la protagonista di
fi; d’altra parte, in questa occa-
sione non poteva mancare l’ico-
poi Jasmine Trinca, Carlo Ver-
done e Lino Banfi paladini della
mo tra due giorni in concomitan-
za con l’uscita italiana. Ma una no-
“The Black Swan”, primo film
in concorso (FOTO ANSA)
tariffa del motoscafo che li riporta
all’Excelsior dopo un party nella
Salvatores a
na indiscussa del balletto italia- retrospettiva sulla commedia ta di rosso, oltre al vestito che fa- Serenissima. Forse il tassista igno-
no. La dicotomia del film è ben all’italiana, Margareth Madè sciava la Portman, questa edizio- siamo sicuri che ne gioirà. O ne rava i rischi che correva di fronte Tarantino:
tradotta dalla madrina Isabella eroina di Baarìa di Tornatore che ne numero 67 della kermesse non “patirà”, come sostiene il collega all’eroe messicano armato fino ai
Ragonese, che nell’indecisione aprì la Mostra l’anno scorso, Tin- la perde: quella del sangue che Gabriele Salvatores: “Dobbia- denti. Se i coltellacci “stracult” re- “Lasciamo
sceglie un principesco abito to Brass, Violante Placido, gronda dai titoli visti nel “day mo farci travolgere dalla passio- galano sangue a fiotti, non meno
bianco e nero. Mentre la bellis- Afef, Manuela Arcuri, Jo one”. Il presidente di giuria Ta- ne. Ad esempio, mi piacerebbe affilate sono le armi di cui si serve spazio alla
sima protagonista del film Nata- Champa, Valerio Mastandrea, rantino, acclamatissimo in smo- che vincesse uno dei quattro film una ballerina accecata dal perfe-
lie Portman opta per il rosso, e Simona Ventura, che avrà un king sul red carpet ma in camicia italiani in gara”. Puzza di mani zionismo e dall’ambizione. Nata- passione,
in passerella accanto a lei posa- cammeo nell’atteso film di Sofia scozzese alla sua prima apparizio- avanti… D’altro canto, anche lie Portman, fierissima del film
no il fascinoso Vincent Cassel Coppola Somewhere, che vedre- ne ufficiale in conferenza stampa, Quentin si lascia decisamente an- Black Swan, è stata anche nella vita vorrei vincesse
(sullo schermo interpreta un co- dare: “Se mi piacerà un film rea- una danzatrice in erba (fino ai tre-
reografo seduttivo e manipolato- lizzato da un amico, lo sosterrò fi- dici anni) ed è laureata in psicolo- un italiano”
re) e il regista Aronofsky, che no in fondo”. gia a Harvard, dunque è la perfetta
punta al bis dopo il Leone d’oro GIURANDO interprete di questo psicodramma
vinto due anni fa con The Wre- di Luca Guadagnino Pubblico sulle punte. “Anch’io tendo ad es- liani sul red carpet. Ma il pubblico,
stler. e privato sere una perfezionista e ho rischia- contenta la Portman, l’ha per ora
to di vivere il mio lavoro come ignorato. Vincent Cassel, che è ar-
Sfilata Nessuno che, sui nostri organi di informazione un’ossessione. Ma il mondo del rivato a Venezia senza Monicà al
di vip mainstream, abbia speso un minuto per FORSE per questo Machete del fe- balletto è un’altra cosa, ora lo guar- seguito, racconta in perfetto italia-
sottolineare 1) che il fascismo in Libia fu davvero dele sodale Robert Rodriguez è ri- do in modo del tutto diverso”. For- no quanto non si senta una prima-
disumano, efferato e razzista 2) che fare patti per masto Fuori concorso. Il regista e se anche perché sul set ha trovato donna, a dispetto dei ruoli che gli
DAVANTI a una transenna per la bloccare nel deserto gli "immigrati" con la scusa la sexy poliziotta Jessica Alba, no- l’amore: il bel Benjamin Mille- assegnano nelle sue pellicole. “Io
verità non troppo presa d’assalto degli affari nazionali (e privati, Quinta nostante le mise Dolce&Gabbana pied dell’American Ballet, che ha non sono affatto un perfezionista,
– e condizionata anche dal cantie- communications dice nulla?) è disumano, efferato sfoggiate davanti ai fotografi, sono studiato le coreografie del film e piuttosto un estremista. Ma, per fa-
re sempre più ingombrante del e razzista. Cosa c'entra con la gloriosa Mostra del stati offuscati dal carisma bruto che l’accompagna nelle scene di vore, non perdiamo mai il diverti-
nuovo Palazzo del Cinema in pro- cinema di Venezia che oggi comincia? Bè mi è del protagonista Danny Trejo, danza sullo schermo, oggi la scor- mento di questo mestiere”. Tra il
getto da tempo – sfilano la splen- venuto in mente vedendo tutte queste tende alias Machete, latino di mezz’età ta al Lido, anche se lei preferisce i bianco e il nero, lui è l’elemento
dida artista iraniana Shirin Ne- moresche sulla spiaggia dell’hotel Excelsior. tutto muscoli, tatuaggi e coltelli. “no comment” sulla sua vita priva- zen che mancava. E che forse il di-
shat, presidente della giuria di Capita di incontrarli tutti e tre, a ta. Lui non è stato trascurato rettore-sinologo Marco Mueller
Orizzonti (e anche lei in nero), e notte fonda, mentre contrattano la dall’assalto degli annunciatori ita- gradirà moltissimo.
pagina 14 Giovedì 2 settembre 2010

PERCORSI PERCORSI

SMART
a cura di Eugenia Romanelli

ARTE PUBBLICA
¡ TIMEsmartime@ilfattoquotidiano.it
C ari lettori, nel ringraziarvi
per le innumerevoli mail
con itinerari “smart” per
vacanze e viaggi alternativi ai
percorsi di massa, eccoci
all’ultima tappa (se avete
finito le ferie, ritagliate per il
prossimo espatrio): Parigi e
Copenaghen. E poi,
naturalmente, qualche dritta tra quelle che
pensieri di cuore
Y
Smartime/Vacanze 3

Parigi+Copenaghen
MAI VISTI
fabbrica, ristrutturata a
bistrot), ascoltate jazz
all'Huset e, se non siete da
soli, vivetevi le notti del
quartiere Norrebro,
multietnico e molto allegro
(visitate il parco del cimitero).
Un caffè al Dansk Design
Center o una Akvavit a Israel
Plads vi farà sentire quell’hygge danese, mix tra
Da non perdere
è SEGNI
Segni Teatrali

“Contemporanea, Segni
C
Fino a domenica prosegue la
prima edizione di

Teatrali”, sulla drammaturgia


d’avanguardia: stasera h. 21
“Controllo remoto” della
compagnia Orthographe
(http://contemporaneateatro.
wordpress.com)
avete pubblicato sulla bacheca del gruppo accoglienza calorosa e design elegante. Se

LA DANZA URBANA
Smartime-Facebook, per chi cerca eventi avete tempo vale la pena una serata all’Opera è VITTORIO VENETO
insieme divertenti e critici. Nella Ville Lumière House ma, se dovete scegliere, assolutamente Cultura liquida
non mancate: una passeggiata lungo il Canal St. su tutto vince il quartiere hippy di Christiania, Alla sua 4^ edizione (da domani
Martin con pausa caffè allo charmant Hotel Du ancora abitato da una curiosa comunità di a domenica), il festival
Nord; un po’ di shopping a rue Rousseau; la artisti, praticamente autogestita. E ora a noi, ComodaMente naviga tra
spesa al Marché Bastille; una limonata all'Ardu anzi a voi: # Giovanna Mazzarella ci ricorda, da parole, immagini, suoni e sapori
Des Artistes di rue Denoyz, per vedere i writers domai a domenica, Avati, Pasotti, Rubini, con scrittori, scienziati,
all’opera; la favolosa Promenade Plantée, un Starnone, etc, al nuovo cantiere di spettacolo e giornalisti, docenti universitari,

INVADE BOLOGNA
giardino sopraelevato che attraversa la città; riflessione a Chianciano Terme per la I artisti, imprenditori e politici
una cena nel Marais, magari al ristorante edizione di “Attorstudio”; # Max Casaccius ci sui temi della contemporaneità
siamese Baan Lek, o a La Gare, una stazione invita al Wi-Fi Art Preview/Festa del Cinema, mettendo in discussione la
ferroviaria ristrutturata (si cena tra i binari) a La domenica al Circolo Degli Artisti di Roma, e, comodità delle convenzioni
Muette, vicino alla torre Eiffel. Evitate i domani, a The Morlocks play Chess; # (comodamente.it)
battutissimi quartiere latino e Rive Gauche e Valentina Ascione segnala, sempre a Roma, da
puntate al multietnico Belville (romantico il stasera a domenica, “Frammenti 10: ritorno al è MARINE DI
Parc de Belville). Il sabato mattina andate a futuro”, tra dj set, live, giardini letterari e MELENDUGNO

Dieci giorni di performance per la XIV


Boulevard Richard Lenoir, per comprare aperitivi; # Riccarda Patelli pubblica il Lo sguardo di Omero
stampe di giovani artisti, o al rigoglioso Parc de Concerto della Radiorchestra a Villa Da oggi a domenica il festival
Bercy (delizioso il caffè della Cinématèque Castelmartini, vicino Pistoia, domani alle 21; # propone narrazioni filmiche
Français). A Copenaghen, invece, girate la zona Carolina Lami chiama a raccolta a Firenze, da
edizione del festival internazionale di Vesterbro, tranquilla ma viva (mangiate
frikadeller al Verdens Caféen Mandela, vecchia
martedi al 12 per il 9° Incontro Nazionale di
Emergency. Pronti? Via!
dedicate ai luoghi, alle culture e
alle identità della grande
regione euro-mediterranea
(losguardodiomerofestival.org)

e non avete mai sentito sfruttavano la dimensione ver- luoghi riorganizzano la coreo- “Sono loro che più si lanciano mo allo spazio Salara, sede del- danzatori nei 5800 mq della mance sparse per Bologna per na”. E adesso, dopo aver fonda- è ROMA

S parlare di arte pubblica, ticale. Nella settimana di prove grafia almeno quanto l'inverso. nel contemporaneo e oltre. La l'Arci Gay, antico deposito del pensilina dell'ex mercato orto-
questa è l’occasione buo- la gente si fermava a guardare. I linguaggi artistici contempo- nostra mission è inserire artisti sale”. Molto lavoro anche con frutticolo ora in disuso”. Il 9 un
na: ha inaugurato ieri e La sera della performance arri- ranei non vivono senza la gente, emergenti nelle reti internazio- gli artisti del territorio: “Doma- progetto fatto da ragazzi: “Can I
prosegue fino all'11 la XIV edi- varono 1400 persone. Da allora gli spazi della quotidianità, la nali”. L'8, per esempio? “Al ni e sabato la compagnia Le Sup- è un gruppo di lavoro nato l'al-
zione di Danza Urbana, primo quel ponte, che è sui libri di ar- realtà della vita. Chiudere l'arte MAMbo si esibiscono Alessan- plici presenta una prima nazio- tranno su commissione del Fe-
tutto il giorno”. Molto interes-
sante anche il lavoro di Enzo Co-
simi, l'11: “”La stanza del prin-
cipe” è una prima assoluta. Ha
un taglio sociopolitico, identifi-
to il network internazionale dei
festival promotori della danza
nei luoghi pubblici della quoti-
dianità, “Città che ballano” (36
festival in 21 paesi del mondo),
Suoni
JOE MORRIS: LIBERTÀ E RIGORE
Il ritmo incalzante e potente di questo lavoro arriva subito
ManiFESTAti
Fino a domenica Mani Tese
organizza la prima edizione di
ManiFESTAti, 5 giorni tra
volontariato, cooperazione e
Festival Internazionale di Dan- chitettura, è diventato un luogo in luoghi specifici è ormai un at- dro Sciarroni e ZDDNTR, sono nale nella Pinacoteca e il 6 e 7 stival, con Cristina Rizzo. Lune- ca Siegfried de Il Lago dei Cigni anche un premio? “Il Premio con le prime note di “Skeleton”. Un free jazz vigoroso che sostenibilità alla Città dell’Altra
za nei Paesaggi Urbani in Italia. integrato nell'immaginario ur- teggiamento culturale vecchio: compagnie giovanissime del Simona Bertozzi porterà 12 dì e martedì faranno 7 perfor- con un senza fissa dimora. Ci so- GDA, Giovani Danz'Autori, che emana energia in modo immediatamente contagioso. La Economia, ex Mattatoio
Bologna invasa dai ballerini? bano di Potenza”. Quindi la dan- l'arte è fatta di chi la fa e di chi la progetto “Anticorpi explo”, no molte riprese degli home- fa parte della rete Anticorpi XL capacità di Morris di esplorare fin nelle viscere più profonde Testaccio (manitese.it)
“Più o meno - racconta Massimo za anche come forma di rivalu- fruisce”. Ogni coreografia quin- che a sua volta appartiene alla less, verranno proiettate al serve a dare futuro ai giovani ar- la tradizione autentica del free jazz e di
Carosi, direttore artistico della tazione del territorio? “Certo. I di è evento unico: “E gli spetta- rete nazionale “Anticorpi XL”, la è PERIFERIE Neon Campobase, un'ex offici- tisti”. shakerarla con un forte spirito innovativo Accanto, il cd di Joe è VENEZIA
manifestazione. Di sicuro le coli trasformano giovane danza d'autore non TekArt al centro sociale è espressa qui ai massimi livelli. Nessun Morris. Sotto, un’opera di Polvere di stelle
compagnie che abbiamo scelto per sempre i luo- convenzionale”. Nella stessa limite: si scivola da momenti di intensa Vanessa Beecroft Sabato (21.30) cocktail party
balleranno ovunque, dalla Pina- ghi e la loro per- giornata presentate la pubblica- Cremona. Per voi che lanciate lo sguardo e tendete libertà espressiva ad altri in cui la tra moda e music live curato
coteca Nazionale a ex mercati”. cezione”. Ci sono zione di “Altre velocità”: “E' un l'orecchio al di là del mainstream, sabato 18 struttura è rigorosa e severa, ma l'abilità è proprio qua, nel dalla hair designer Giusy
E' questo la danza urbana, bal- molti giovani? gruppo di giovani critici, sare- settembre il Centro Sociale Dordoni apre le porte Fumetti saper interpretare con grande autonomia anche le forme Giambertone per celebrare il
lare ovunque? “C'è un pubblico alla quarta edizione di TekArt. Un happening di LOGICA A STRISCE più strutturate e con grande rigore i passaggi più liberi. La mondo del cinema
potenziale maggiore di quello controcultura che si propone come spazio aperto di sensazione che si prova ad ascoltare questo lavoro è di una (giambertone.it)
che va a teatro ma i luoghi de- espressione per l'arte in tutte le sue forme. TekArt Possibile raccontare a fumetti l'avventura umana e filosofico-scientifica del grande logico grande avventura, non solo vissuta da chi ascolta, ma anche
putati alla danza non rappresen- nasce, infatti, per dare libero sfogo alle varie realtà Bertrand Russell? Secondo gli autori, nel libro attori comprimari, sì. Perché: “I nostri eroi e soprattutto dai quattro musicisti che si sono inerpicati con è INZAGO
tano né quel pubblico né que- Possibilità che scorrono nelle vene dell'underground culturale: sono individui affascinanti, personalità complesse e tormentate. Insomma veri e propri agilità sorprendente sulle fantasie musicali di Morris. Eppure Martesana in piazza
sto tipo di arte, per sua stessa MUSICA IN CORTO una galassia viva e vitale, che spesso incontra difficoltà supereroi!” E fin qui, noi apologeti del dio fumetto, non avevamo nessun dubbio. Ma un non c'è alcun arido estremismo sperimentale. Certo chi si Il Festival Internazionale di
natura mobile, libera, sempre in ad affrancarsi dall'anonimato per offrirsi al pubblico e conto è ingabbiare un'esistenza, per quanto articolata, in una graphic novel e un altro è aspettava un Morris chitarrista, come nel suo stile, resta Artisti di Strada, alla sua 7°
rapporto allo spazio”. Per que- Castelbuono. {Retrosys} 2010 è sedurlo. Si comincia alle 16, con una ricca line-up riuscire a divulgare una materia ostica per i non iniziati come la Logica. Il risultato, raggiunto sorpreso nell'ascoltarlo stavolta al contrabbasso: ma anche edizione, parte oggi da Inzago
sto ballate per le strade? “Non una rassegna di cortometraggi musicale che proseguirà fino a tarda notte, spaziando attraverso 300 pagine zeppe di parole e un discorsivo glossario finale, è straordinario: tanto qui riesce in un modo del tutto distintivo. per diramarsi nei paesi
deve per forza essere un luogo Scene musicali giunta alla sesta edizione con dall’hardtek all'hip-hop. E mentre si avvicenderanno che anche a noi, che non siamo certo nipoti di Wittgenstein, si sono aperti nuovi orizzonti circostanti fino al 26 settembre
all'aperto. L'importante è che la VIVA IL RISORGIMENTO ITALIANO l'obiettivo di promuovere ritmi e sonorità diverse, sarà possibile assistere a di interpretazione della realtà. Joe Morris Bass Quartet, High Definition - hatOLOGY (polomartesana.com)
coreografia integri l'ambiente e l'accostamento tra linguaggi, luoghi, skate contest, painting sessions, esibizioni di Così, parafrasando il paradosso del è DUE PUNTO ZERO (hathut.com)
il pubblico nello spettacolo. La Casertavecchia. Va in scena sabato suoni e narrazione. Il tema del giocoleria, passeggiando tra videoinstallazioni, mentitore risalente all'Antica Mostra on line work in progress Vera Risi risi@bazarweb.info è ROMA
danza è “urbana” se immersa (h.21) per il festival concorso, promosso dall'associazione culturale Glenn esposizioni di quadri e fotografie. La partecipazione Grecia, ci viene da dire: “Cari La Grande Olimpiade
nella città”. Per esempio? “Una “Settembrealborgo”, alla sua 40° Gould di Castelbuono (PA), è la musica visualizzata nello alle attività di TekArt è aperta, le adesioni Lettori, stiamo mentendo”. Ma se Facebook è sinonimo di comunicazione, aggregazione Per celebrare i 50 anni dei
volta, a Potenza, abbiamo usato edizione, le “Interviste Impossibili live”: spazio temporale di un cortometraggio e il modo in cui si chiuderanno una settimana prima dell’evento. stiamo mentendo, allora diciamo la virtuale, è spazio-tempo regolato da avverbi quali qui e ora. Giochi della XVII Olimpiade, il
un cavalcavia. Una compagnia protagonisti nientepopodimeno che sposa con immagini e sceneggiatura (colonna sonora, verità; e se diciamo la verità, allora Alessandro Bulgini, classe 1962, artista di professione con film, nomination all’Oscar nel
di danza aerea ci Giuseppe Mazzini, Anita riferimenti musicali, corrispondenza fra scene e suoni) headinpollution@hotmail.it (csadordoni.org) stiamo mentendo. numerose mostre alle spalle, lo ha scelto come piattaforma 1961, sarà proiettato in loop al
fece una creazio- Sopra, Stian Danielsen. Sotto, Garibaldi e la Principessa diventando strumento cardine per lo sviluppo della storia. Valentina Ascione ascione@bazarweb.info per realizzare un’operazione artistica on line, aperta MAXXI con 10 foto d’epoca su
ne site specific: la locandina della mostra “The di Belgioioso. Il format è La partecipazione è gratuita entro il 10 settembre con “Logicomics”, Apostolos Doxiadis - all’intervento di tutti. Iniziata nel 2008, la performance è QUEER “Roma 60” provenienti dagli
usavano funi e arab body” radiofonico e risale agli opere in formato dvd girate con qualsiasi mezzo di ripresa e Christos Papadimitriou. Guanda virtuale di Bulgini consiste nella pubblicazione giornaliera di Il corpo è nudo e unico archivi dell’Istituto Luce e del
anni '70, ma rivive di di durata massima di 15 minuti. All'autore del corto Graphic, 23 euro un’unica parola, “VIVO”, accompagnata da un’immagine che Getty Images. Fino al 25
nuova passione attraverso vincitore selezionato in base all'aderenza al tema, Ciro Bertini mensilmente cambia. Mentre Bulgini testimonia unicamente Carrara. Gli elementi per un settembre (fondazionemaxxi.it)
è VISIONI l'interpretazione di Anna Bonaiuto, all'originalità e alla qualità visiva e musicale, verrà assegnato Piccoli bertini@bazarweb.info la sua esistenza, amici e sconosciuti pubblicano commenti, evento unico ci sono tutti. Una città
24 - Stagione Finale + il Remo Girone e Lisa Ginsburg, ovvero un buono spendibile in prodotti culturali (dvd, cd, libri ecc.). UN NUOVO PARCO AVVENTURA CON SPECIALI MAPPE DEL TESORO parlano con lui o di lui senza avere risposta in cambio, toscana famosa da millenni per il suo è COMISOROMA
semiclandestino “Revanche” di artisti che hanno fatto del lavoro su eccezion fatta per quel “VIVO”. Un anno dopo, il diario è candido marmo, diventato simbolo Demo’s Lady awards
un nuovo e più profondo intendere la retrospettivasys.blogspot.com Tabiano Bagni. Inaugurato da qualche settimana, diventato una mostra ed è tutt’ora un work in progress che della perfezione statuaria. Un Da domani a domenica via per
L’ottavo giorno è arrivato, recitazione il proprio cavallo di Riccarda Patelli Linari “Parmaland” è il primo Parco Avventura d'Italia che oltre a riflette su questo social appuntamento artistico prestigioso, la seconda edizione del contest
dannazione. Jack Bauer, l’agente battaglia. E che qui hanno scelto di patellilinari@bazarweb.info farvi volteggiare da un albero all'altro, iniziarvi alla “sella” network come contenitore ovvero la XIV Biennale dedicato al talento femminile
federale del Ctu, l’unità riproporre la Storia - ricordiamo che con i docili cavalli, regalarvi il divertimento di una spiaggia virtuale di memoria collettiva Internazionale di Scultura. E Vanessa lanciato dalla trasmissione
anti-terrorismo americana, va stiamo in periodo di commemorazione per il beach volley, il frisbee e i racchettoni in mezzo alle Occhio! (strumento di dispersione Serendipity Beecroft, tra gli artisti italiani Demo Radio 1 Rai all’interno
in pensione. Per chi ama “24”, del centocinquantenario della tanto colline del pre-appennino parmense, vi conduce sul Le belve di Isabella Santacroce in scena della storia individuale? Il nuovo Bobadilla, 2 dj da contemporanei più celebrati della manifestazione
una delle serie thriller che ha bistrattata Unità d'Italia - con uno sguardo umano. E con sentiero della sperimentazione, mettendo alla prova le Luogo di comunicazione urlo e l’evento ambientale all'estero, autrice di performance “Settembre Kasmeneo”.
squassato e ribaltato il leggerezza, tema di questo festival, una delle prime abilità di grandi e piccoli grazie alle Mappe del Tesoro. Roma. Domani (h. 19) al Teatro India va in scena “Zoo”, distorta e a-sentimentale?). Night Geo Session che vedono protagonisti i corpi di Ruggeri, Ron e Bersani tra gli
racconto televisivo manifestazioni di spettacoli alternativi organizzati al Sud Italia. Cinque mappe - inventive, relazionali, connettive, dall'omonimo romanzo di Isabella Santacroce donne nude, schierate per ore in una ospiti (settembrekasmeneo.it)
tradizionale, è l’ultima emozionali, esplorative - per scoprire le proprie capacità e (adattamento teatrale di Giovanni Franci, regia di Alessia Trovatelo su face book Dalmine+Milano. Nella bella stessa posizione, come muta critica
occasione per abbandonarsi Teatro della Torre, infoline 0823.550027 il “tesoro”, attraverso i suggestivi Innocenti e Corrado Russo). I temi? Non certo lievi, digitando il nome dell’ar tista. provincia lombarda si può ai modelli tradizionali di bellezza e è CAPALBIO
alla dipendenza. Perché, come (settembrealborgo.it) è AVANGUARDIE percorsi che si snodano lungo i 40 visto che si naviga tra perversione, incesto, sesso e Gabriella Serusi scegliere tra due locali agli alla loro mercificazione. Nell'ambito Arte a Il Frantoio
tutte le grandi storie di Lorenza Somogyi somogyi@bazarweb.info Oltre il tabù: Jasad, the arab body mila mq del parco. Non mancano orrore, belve appunto di uno zoo. Tratto da una storia serusi@bazarweb.info antipodi: mentre la nuova della mostra Postmonument, curata Fino al 19 resta esposta “KM
suspense, “24” è eroina per gli anche mostre interattive con i vera, il romanzo fa fuoco sul lato oscuro dei migliori stagione del “Bobadilla” da Fabio Cavallucci, l'artista di 607 Milano-Roma”, prima
occhi. Nella sua avventura Ancona. Il Festival Adriatico Mediterraneo, dalle sue 4 edizioni attento simpatici GiBì e DoppiaW che sentimenti, anche quelli che si articolano in famiglia, una (inaugurazione il 12) , fashion club con ristorante, prima di ballare origine genovese presenta sabato la mostra postuma di Ettore
finale, dal 3 settembre ogni all’approfondimento di importanti questioni del mondo contemporaneo (rapporto proporranno un viaggio in 5 tappe cattività da cui spesso germina, insieme a quello easy house promette un menù alla carta degno d'uno stellato e performance “VBmarmi.carrara Sguera alla Galleria d’arte di
venerdi (h.21) su FX, Bauer sarà in servizio a tra culture diverse, inclusione sociale, diritti civili, globalizzazione, etc), porta per la tra suoni, strisce di fumetto, luci, dell’amore, il seme della violenza. Lo spettacolo apre la una scelta di vini tra 200 etichette, il 17 e il 18, al “Bolgia”, arrivano (progetto speciale)”. Mescolando i un’enoteca che è punto di
New York e dovrà proteggere il presidente del prima volta in Italia una mostra dedicata a uno dei principali argomenti tabù del giochi ed animazioni e i tour con i manifestazione “Short Theatre”, uno dei progetti due dei dj più importanti degli ultimi anni in ambito elettronico canoni estetici inarrivabili del fashion incontro tra i più effervescenti
Kaministan, uno stato islamico immaginario, da mondo arabo: il corpo femminile. Al centro, la rivista culturale Jasad (“corpo”, in Dune Buggy a motore, la piscina, Area06: dal 2001 infatti questa piattaforma di artisti (entrambi nordamericani: il canadese Deadmau5, mascherato, e il system a quelli del senso comune, il della Maremma
un attentato terroristico. Il dvd della settimana, arabo), ideata dalla poeta e giornalista libanese Joumana Haddad, considerata così l'area benessere, e l'osteria tipica. organizza festival e rassegne e dal 2006 ha il californiano Steve Aoki, uno che spesso fa stage diving, come i tableaux vivant di Beecroft mostra (mc.monaci@hotmail.it)
invece, è un film austriaco semiclandestino, una scandalosa da essere venduta in edicola solo a Beirut e in busta chiusa: tra le sue finanziamento della Regione Lazio come Officina rocker). A Milano, il 25, arrivano invece Coccoluto ed Alex Braga che la bellezza non risiede nella
vera sorpresa. Si tratta di “Revanche” di Götz pagine sono periodicamente ospitati artisti contemporanei, scrittori e filosofi che, V. Castello 2, 0524 567610 Culturale per sperimentare, accompagnare e produrre con la loro Night Geo Session al “Termovalorizzatore Silla2”: perfezione, ma nelle particolarità è ROMA
Spielmann, un noir tosto e crudele che si con i loro contributi, rimettono in discussione l’immaginario sul corpo e le sue (parmaland.it). Da lunedì a venerdì, progetti, artisti, idee. elettronica, attenzione per l'ambiente e video sperimentali che rendono ogni corpo unico. Socialstreetart B Boy
trasforma gradualmente in uno studio implicazioni sociali. La mostra - curata da MAC manifestazioni artistiche ore 10-19; sabato e domenica, ore (proiezioni del National Geographic) in una location da urlo Event
appassionato sul senso di colpa, la redenzione e contemporanee - propone anche le opere di due donne arabe già famose nel 10-20. Fino al 12 settembre. shor ttheatre.org (“SillOut” è un evento ecosostenibile in collaborazione con Studi Nicoli, piazza XVII aprile 8/E. Il Festival itinerante di Arti
il perdono. Lo rendono ancor più convincente panorama artistico contemporaneo, Ninar Esber - Libano - e Sama Alshaibi - Iraq: Chiara Organtini Eve Stallen stallen@bazarweb.info AMSA, Azienda Milanese Servizi Ambientali per la gestione della Info: 0585.641548 Urbane, sabato al Casale
una regia ruvida e dei dialoghi che sanno dire attraverso il corpo (con grande coraggio), parlano di trasgressione, sessualità, libertà, organtini@bazarweb.info raccolta e dello smaltimento dei rifiuti urban). (labiennaledicarrara.it) A.L.B.A. 3 (Parco di Aguzzano)
molto con poche parole. amore e femminilità alla parte conservatrice e fondamentalista del mondo arabo. Francesco Paolo Del Re dalle 15 alle 00:30, propone
bobadilla.it; bolgia.it delre@bazarweb.info breakdance, graffiti e video
Revanche di G. Spielmann, CGHV Mole Vanvitelliana, fino al 26 settembre: da martedì a domenica 17-20, Lorenzo Tiezzi tiezzi@bazarweb.info proiezioni per affrontare temi
Roberto Pisoni pisoni@bazarweb.info ingresso gratuito (adriaticomediterraneo.eu, maconline.it, jasadmag.com) sociali e diritti umani
Amanda Freiburg freiburg@bazarweb.info (socialstreetart.org)
pagina 16 Giovedì 2 settembre 2010 Giovedì 2 settembre 2010 pagina 17

SECONDO TEMPO SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TG PAPI
TELE COMANDO
Buttiglione
+ ga e Fini. L’Oscar bisogne-
rebbe dargli, altro chè.

T g3
Effetto amnistia è la pa-
rola d’ordine per i finiani che
di Nanni Delbecchi

Cdellahelo sapevamo;
Dalla moviola
al “magma”
la rivoluzione non fosse un pranzo di gala
adesso però, dopo il debutto
nuova edizione della “Domenica sporti-
va”, abbiamo qualche certezza in più; sembra
Teo Teocoli, uno dei pochi che dimostra co-
me vero vero tifo e vero humour possano con-
vivere, per far spazio all’ennesima edicola di
Gianni Ippoliti. E non basta sostituire la mo-
MONDO
FINISCE SOTTO MARANO?

Che fine farà


WEB
di Federico Mello

è +10 PER CENTO SU INTERNET


GLI ITALIANI ONLINE: I NUOVI DATI AUDIWEB
Sono 23,83 milioni gli italiani che hanno
è PRESENTATE LE NOVITÀ APPLE
IPOD QUADRATI, APPLETV2 E UN SOCIAL NETWORK
Le anticipazioni della vigilia non sono state smentite. Ieri
Steve Jobs ha presentato (anche in un’insolita diretta
streaming “chiusa” e fruibile solo dagli utenti Apple) le
novità della mela morsicata. Le sorprese non sono
mancate. Jobs ha svelato la nuova versione dell’iPod
(finora in sofferenza con la diffusione dell’iPhone): i nuovi
modelli sono quadrati e “touch”. Aggiornato anche
iTunes, che arriva alla release numero 10.
Dimensioni ridottissime (sta nel un palmo di
una mano), poi, per la nuova AppleTV2,
nuova generazione di AppleTV, il decoder
grazie al quale è possibile vedere sul
feedbac$
k
Commenti al post “La
‘porcata’ di D’Alema”
dal blog di Giulia
Innocenzi su
ilFattoQuotidiano.it

è DIMOSTRAZIONE
più lampante del fatto che
sia d’accordo con Mr. B.
non c’è!!! Ora che si tratta
di dare le spallate finali che
fa baffetto???? Crea

superstar
non mollano il colpo. Anzi,
aggiungono pure che il pro-
cesso breve è un nodo po-
litico grosso così. Bocchino
tiene le mani dietro la schie-
che la rivoluzione sia un salottino televisivo af-
fidato alla conduzione della subcomandante
Paola Ferrari con la collaborazione degli opi-
nionisti-zapatisti Ivan Zazzaroni, Marco Ci-
voli e Beppe Dossena. Senza naturalmente di-
viola con il “Magma System”, un marchinge-
gno che mira a stabilire il rendimento dei gio-
catori in maniera scientifica. Un certo Adriano
Baconi, forte di una certa somiglianza fisica
con Archimede Pitagorico, ha tenuto una le-
RaiNet? navigato sul web a luglio, il 9,9 per cento
in più rispetto allo stesso mese del 2009.
Lo rivela l’ultima indagine di Audiweb,
secondo cui il 43,6 per cento della
popolazione italiana con più di 2 anni
televisore di casa programmi Tv e film con lo
streaming via Internet. La novità di cui non si
era avuto notizia, invece, è tutta 2.0: Apple
lancia un suo social network musicale, Ping,
che permetterà di condividere, commentare,
scompiglio nel
centrosinistra, già che c’è
perchè non propone una
nuova bicamerale sempre
con Mr.B???
na e come un bravo scola- menticare il Mao Zedong della situazione, ov- el carrozzone Rai i na- ni e ne ha trovato uno scar- accede a Internet almeno una volta al ed acquistare la musica preferita.

N
zioncina sul “Magma Index”, l’algoritmo che L’evidenza
di Chiara Paolin tor e perquisizioni, ma i furbi retto spara sereno: “Impos- vero il presidente dell’Associazione Arbitri Ita- incrocia tutte le azioni della partita con oltre vigatori sanno bene nissimo e senza data (ma che mese. Nel giorno medio, si legge nello
nel nostro Paese la vincono sibile far saltare migliaia di liani Marcello Nicchi, intervenuto in studio mille diversi parametri di valutazione. Perso- che c’è un’eccezione. dovrebbe risalire al 27 o al 28 studio, gli utenti attivi sono è MA FATELO tacere a
g1 sempre, e uno si fa pure in- sentenze”. E La Russa ri- per festeggiare quella che ha definito “una vera nalmente non ci ho capito nulla; ma a giudi- Si tratta di RaiNet, la luglio). “Il cda – recita il co- 10,8 milioni, e navigano questo D’Alema!!! Non ne
T Giorgio Napolitano to-
glie lo stetoscopio dalle
tervistare: “Ho aiutato un ra-
gazzo a superare l’esame da
sponde con identico sorriso:
“La legge votata al Senato
e propria rivoluzione culturale”: l’abolizione
dalla “Domenica” stessa della moviola, ordi-
care dall’unico parametro in mio possesso, il
“Magma Sbadiglio”, si tratta esattamente del-
controllata di Viale Mazzini
(ne detiene il 99,9 per cento)
municato – ha approvato a
larghissima maggioranza le
mediamente per 1 ora e 28
minuti al giorno
ha combinate abbastanza
fin’ora????!!!! E vai!
orecchie ed emette a bassa odontoiatra e un altro da fi- non può cambiare alla Came- gno paragonato nientemeno che al nucleare la stessa aria fritta che si friggeva in moviola; alla quale è demandata tutta importanti proposte di inter- consultando 166 pagine. dividiamoci di nuovo anche
voce la sua sentenza: “L’evo- sioterapista. Basta avere il ra. E sul procedimento disci- per la sua devastante capacità di generare di- ma mentre la moviola friggeva l’aria nella clas- l’offerta Internet della televi- nalizzazione di RaiNet nella su qualcosa dove tutti
luzione può essere benigna”. cognome con la stessa lette- plinare ampio spazio ai pro- scussioni sul nulla. La Ferrari e i suoi annui- sica friggitrice qui siamo alla nouvelle cuisine, sione pubblica: realizzazio- capogruppo RAI Spa”. Cosa siamo d’accordo!!!
Sospiro di sollievo naziona- ra, così ci si siede vicino e poi biviri”. Tra i due replicanti il vano seri e compunti, tutti uniti in questa “vera alla cottura molecolare. ne dei siti web per i vari pro- vuol dire? Margrant
le, la maggioranza dovrebbe si passa il foglio”. Anvedi. terzo non gode: Di Pietro e propria scelta di campo”, dopodiché il de- Quella stessa sera, per le strane coincidenze grammi, gestione dei conte- Che la controllata RaiNet ora vari settori smembrati tra i
tenere anche se le Squadre Dulcis in fundo, il favoloso ripete che Fini è solo un ‘qua- signatore arbitrale Nicchi ha potuto ritirarsi che a volte produce lo zapping, era appena an- nuti su Internet, “politica” verrà riassorbita nella pancia mille corridoi di Viale Maz- è GIULIA, È facile
della Libertà muovono mi- tappeto rosso di Venezia. E raquaqua’ se stavolta non fa nella sua tenda beduina incassando una con- dato in onda un bello speciale di Raistoria de- editoriale dei contenuti onli- del caravanserraglio Rai e, zini e senza una una gestione addossare a D’Alema le
nacciosamente verso Mira- chi ti ci trovi a sfilare tra star davvero saltare il banco. Co- versione che Gheddafi gli fa un baffo. dicato a Enzo Tortora, ed è stato inevitabile ri- ne. I numeri di RaiNet par- come trapela da viale Mazzi- omogenea. colpe dei disastri della
bello. internazionali e signore da me dire, la guerra continua. Dunque, a morte la moviola e hasta la vittoria cordare come la sua “Domenica sportiva” sia lano da soli: nell’esercizio ni, probabilmente non avrà Finora RaiNet ha puntato al- sinistra, ma forse anche voi,
Scansati i guai più banali, si tacco dodici? Rocco Butti- Anche la Gheddafi-novela sempre. Peccato che, rimasta un modello insuperato. Per la bravura 2009 ha registrato un utile di più una sua unicità peculiare lo streaming di tutti i canali ‘giovani democratici’,
passa alla ciccia: “Prozia in glione. Cose che solo Vin- non è finita: Frattini ieri è vo- prima e dopo questo di Tortora, ma anche per la capacità di sdram- 1,6 miloni di euro. Ma anche (tecnica e dei contenuti) ma sul web, ai social network, a dovreste prendervi le
freezer per un anno” titolano cenzo Mollica può regalarci, lato a Tripoli a trattare un po’ Paola Ferrari grido di battaglia, alla matizzare il calcio e di viverlo come epica po- in termini numerici sono sta- verrà posta sotto il controllo una gestione aperta verso vostre responsabilità. Che
i favolosi grafici di testata. l’arte per l’arte in prima se- sui dettagli (quei cinque mi- conduce “Domenica sportiva” polare, non come quella scienza esatta che è ti centrati vari successi: con i del vicedirettore Marano (in YouTube (con incassi otte- sono quelle di essere dei
Mica male anche la classica rata. liardi di euro l’anno chiesti “La domenica sportiva” non si sia fatto altro diventato oggi, dove nientologi da bar sport se Mondiali in Sudafrica si è toc- quota Lega) che già adesso è nuti dalla pubblicità ma la- piagnucolosi arroganti (‘i
intervista al vicino di casa: dal Colonnello per bloccare che disquisire di gol la tirano da accademici della Crusca. In quello cato il record storico di 8,2 responsabile di tutta l’offerta sciando molti video sul por- grandi cattivi non mi danno
“Non lo potevo mai immagi- g2 gli immigrati tra le dune del fantasma, di fuorigio- speciale su Tortora si diceva che Paola Ferrari milioni di utenti unici in un editoriale. In cosa si tradurrà tale). Mediaset, invece, ha in- il potere’).
nare. Chiedevo al nipote: ma
la signora dov’è? Sono choc-
T Fermi tutti: ma se Berlu-
sconi non è a Venezia con un
deserto sono un po’ tanti da
far scucire all’Unione Euro-
co sì-fuorigioco no, di
grandi in crisi e di pro-
era stata centralinista di “Portobello”. Però,
quella centralinista ne ha fatta di strada, ci sia-
mese, mentre a giugno la Rai
su Internet ha contato 118,2
questa “internalizzazione”?
Potrebbe consistere in un ri-
tentato al Tubo una causa di
500 milioni di euro per “il-
Mad Hartign

cato”. Tu vatti a fidare del di- bicchiere di champagne e pea). Emma Bonino, pre- vinciali sorprendenti. mo detti, chissà che nella sua “Domenica spor- milioni di pagine viste. Ades- lancio dell’offerta online, lecita diffusione dei filmati”. è HO SEMPRE votato
rimpettaio. due stangone al fianco, dove sente in studio, va giù pesan- Magari bastasse ri- tiva” non importi qualche eredità del maestro. so, però, per l’azienda c’è il con competenze specifiche Non sarà che “internaliz- PD, da quando è nato, ho
E dello studentello che vuole sarà mai? A palazzo Grazioli te: pagare per torture e vio- muovere la moviola Invece è arrivato il Magma System con annessa rischio “spezzatino”. Il blog che entrano a pieno regine zando” si spo- Il blogger Han Han; partecipato a tutte le
addirittura fare i test di am- con il governatore piemon- lenze non è proprio il mas- per fare piazza pulita “rivoluzione culturale”. C’è di buono che le ri- radiolawendel.blogspot.com si è nella macchina guidata da serà l’ap- l'immagine de La Padania primarie. Ora basta!!!!!
missione all’università: peri- tese Roberto Cota. Ormai simo, e le donnette conver- dal vaniloquio del do- voluzioni richiedono anni, se non secoli, per andato a spulciare con la len- Masi; ma potrebbe anche tra- proccio di con le osservazione del blog L’89; D’Alema è davvero il
colosissimo. Per questo ci si da diversi giorni il poveretto tite sono una volgarità asso- polavoro calcistico. essere valutate; nel frattempo, si può tranquil- te di ingrandimento i comu- dursi in un depotenziamen- Piersilvio il logo di RaiNet miglior alleato di B. Si è
è attrezzati con metal detec- deve mediare tra premier, Le- luta nella storia italiana. Non basta sostituire lamente cambiare canale. nicati stampa di viale Mazzi- to dell’offerta Intenet, con i alla Rete? inventato il pentapartito del
terzo millennio, così il
debito pubblico lo facciamo
arrivare sulla luna. Mai più
Pd!!!!!!!!!!!!
Gianni
DAGOSPIA
IL PRESIDENTE è NON COMPRENDO
E IL FINIANO come possa ancora parlare
1) Giorgio Napolitano ha Baffetto, ma penso che miri
messo un finiano al Cnel. Nessuno se a diventare il prossimo
n’è accorto, ma il presidente della presidente della Repubblica.
Repubblica ha piazzato tra i “suoi” Io, da pugliese, mi vergogno
consiglieri (il Quirinale ne sceglie otto) di avere avuto un
dell’inutile Cnel Giuseppe Pennisi, un personaggio del genere alla
professore che scrive (e molto) sulle pagine guida del paese e che ha
web di FareFuturo dirette da Filippo Rossi. ben contribuito ad
2) All’inizio dell'anno Alitaglia ha abolito le copie affossare.
omaggio per i passeggeri. Entravi a bordo, chiedevi Antonio
un giornale, ti rispondevano picche (salvo che sui
Roma-Milano). Il risparmio di qualche centesimo (gli è NON LO sopporto più...
editori davano le copie con lo sconto) valeva bene Quoto tutte le altre
l’incazzatura della gente. Ma giusto così, si vede che persone che suggerivano in
in azienda il concetto di “customer senso lato un felice
satisfaction” è un’inutile americanata (a pensionamento di D’Alema,
proposito, Sabelli e Colaninno viaggiano sui magari un giro del mondo in
voli di linea o volano privato? Hanno avuto barca con annesso
modo di ascoltare, agli imbarchi, i commenti strepitoso naufragio in
su questa nuova politica commerciale?). Papuasia.
Seconda puntata: Alitaglia da qualche settimana Spitauz
offre a bordo i giornali che hanno accettato di
non ricevere compenso. Economicamente è D’ALEMA…? Ma
torna, per la compagnia zero spese. Risultato: quando toglierà il
hanno aderito solo tre giornali, ossia Libero disturbo….?
Giornale e Riformista. Niente contro di loro, ma Liberosempre
Sabelli e Colaninno hanno provato a fare la coda
sui finger e è ALLA GENTILE
sentire cosa ne è CHIUDE LA RIVISTA DI HAN HAN? estenditrice dell’articolo
pensa il FONDATA DAL PIÙ NOTO BLOGGER CINESE non piace il modello
passeggero? Eppure Han Han è il più popolare blogger cinese: il tedesco e nemmeno
solo qualche mese suo sito viaggia su numeri stratosferisci D’Alema, a me invece il
fa Sabelli diceva (conta 200 milioni di contatti totali). Con il modello tedesco piace a
è LA PADANIA E IL TAROCCO
“Alitalia avrà una suo stile irridente, il blogger 28enne non prescindere da D’Alema. È
FOTOMONTAGGIO IN PRIMA PAGINA
forte attenzione alle contesta apertamente il regime, ma certamente più
Possono due bandiere andare in
esigenze del raccontando storie di vita quotidiana democratico
direzione opposta nella stessa foto?
cliente...”. prendendo di mira la rigidità delle regole dell’uninominale dei vari
Questa la domanda che si è posta il
imposte dal governo. Eppure, Duchangtuan Segni e Veltroni e in
blog L’89 (l89.radio30metri.com)
(Assolo), la rivista che ha lanciato, pur forte Germania funziona
dopo aver visto la prima pagina de
di un milione di copie vendute, potrebbe benissimo.
“La Padania”, il giornale della Lega Nord in edicola ieri.
presto chiudere i battenti. L’editore ha infatti Forzabari
“Cgil in piazza con i Rom” titolava l’organo ufficiale. Segue
deciso di sospendere la collaborazione con il
grande foto di un non meglio precisato campo rom sul
giovane blogger e Han sta faticando a trovare è I CORAGGIOSI
quale sventolano varie bandiere della Cgil. Troppe cose
un sostituto per stampare il secondo redattori della legge
non quadrano però. Per il blogger non c’è dubbio, è un
numero che sarebbe dovuto uscire il 30 uninominale? Non diciamo
fotomontaggio: “Si vedono tre bandiere - scrive - malgrado
agosto. Il primo numero è stato pubblicato stupidità, l’appello è una
le due aste. Una, la prima, troppo simile a quella già
nella forma di un libro scritto a più mani dagli fumisteria se non si
analizzata (notare le pieghe nell’angolo) e probabilmente
autori dei diversi articoli, perchè nè l’autore specifica che tipo di sistema
copiata e incollata per l’altro verso”. L’89 ha anche
nè l’editore hanno l’autorizzazione elettorale si vuole. Come
corredato il suo post con una foto fitta di osservazioni che
necessaria in Cina per pubblicare una rivista. spesso qui, ci si accanisce
non sembra lasciare spazio a dubbi sul tentativo di tarocco.
“Il mio principale problema ora è quello di sulle persone ma non si
rendere legale la rivista - ha affermato Han guarda alla sostanza
Han - temo che se continuerò a pubblicare in dell’argomento.
forma di libro non avrà vita lunga”. Mar tino
pagina 18 Giovedì 2 settembre 2010

SECONDO TEMPO

PIAZZA GRANDE Morti per la bandiera Una folla di settlers è accorsa a rendere
omaggio alle salme - avvolte nella bandiera israeliana -dei quattro
coloni ebrei uccisi da due sostenitori del movimento islamico
Hamas, nei pressi di Kiryat Arba, un insediamento vicino alla
città palestinese di Hebron. Tra i quattro, che sono stati uccisi a

Quel che resta del sogno americano colpi d’arma da fuoco, mentre si spostavano a bordo della loro
auto verso un altro insediamento ebraico in Cisgiordania, c’era
una donna incinta. L’agguato è avvenuto alla vigilia della ripresa
dei negoziati diretti tra israeliani e palestinesi

di Roberto Faenza settimana senza decine di mi- gliaia di famiglie per ammira-
gliaia di “consulenti” militari, re le ultime trovate dei ragazzi
elle pause di lavoro “advisor” e mercenari pronti di Steve Jobs. Un trentenne

N del film che sto giran-


do a New York visito
una serie di istituti e
osservatori di politica inter-
nazionale presso alcune pre-
a difenderli da possibili insur-
rezioni. Senza contare lo spet-
tro dell’atomica dell’Iran e
l’impazienza preoccupata
per non dire assillante di Israe-
che insegna alla Columbia (mi
vengono in mente i nostri pro-
fessori che in assenza di con-
corsi diventano tali a cin-
quant’anni) sottolinea che
stigiose università america- le. Un laureato a pieni voti di Obama, per non fare la fine
ne. Incontro docenti, stu- Yale mi spiega che l’America dei fratelli Kennedy, dovrà pa-
denti e neolaureati a Yale, imperialista che abbiamo co- rare inevitabili colpi di coda.
nosciuto negli ultimi decenni Questi possono arrivare dalle
è giunta al capolinea. Termi- frange estreme, presenti so-
Lo stato di nato quel percorso, sarà ob- prattutto negli Stati del Sud,
bligata a ripiegarsi su se stes- ma anche alimentati da una
insicurezza che sa. Le accadrà, concorda un cospicua rappresentanza di
laureando di Princeton, la colletti bianchi, che con la cri-
regna sovrano non stessa sorte dell’impero bri- si economica hanno cono-
dipende tanto tannico, che nel Novecento sciuto di colpo l’indigenza. I
ha perso una dopo l’altra le media conservatori ora accu-
dalle conseguenze sue colonie e i suoi protetto- sano Obama di esserne re-
rati. L’America che Bush ha la- sponsabile, dimentichi che lo
dell’ 11 settembre, sciato in eredità a Obama è un tsunami di Wall Street è inve-
paese impoverito, che ha spe- ce nato dalla politica di Bush e
bensì so tutte le sue ricchezze in del suo mentore guerrafon-
dalla devastante guerre sgangherate e ora si daio Dick Cheney. Qualsiasi
trova a fare i conti con un’eco- evento negativo accada ora,
precarietà nomia a pezzi e un debito mo- come la mostruosa falla petro-
struoso in gran parte in mano lifera della British Petroleum,
generata dalla crisi ai cinesi. Non solo quest’Ame- viene imputato a Obama.
rica ha perduto ogni guerra
economica dai tempi del Vietnam, ma ha Sotto
attacco

PROPRIO perché nero non


gli viene riconosciuto il ri-
spetto di cui ha sempre godu- (FOTO ANSA / OLIVER WEIKEN)
to il presidente degli Stati Uni-
ti, anche da parte degli oppo-
sitori. Basta sentire come si ri- dendo i canali della Fox ai rea- nei ghetti. È il caso dei reve- mente seduta sulla poltrona
volgono pubblicamente a lui zionari più spericolati. Osten- rendi antiabortisti, tra i quali del lustrascarpe e natural-
certi congressman e senatori ta un comportamento platea- spicca un nipote di Martin Lu- mente il lustrascarpe è il nero
repubblicani, con epiteti in- le il conduttore ultrà di Fox tv, ther King, Alveda King, pron- Obama. Sono segnali incen-
giuriosi o violenti sarcasmi, Glenn Beck, inneggiando ai to a giurare che lo zio Martin diari pericolosissimi, perché
sempre alludendo al colore “comitati spontanei” afferen- oggi sarebbe al suo fianco questo è un paese dove tutti
della sua pelle. Del resto di ti ai Tea Party, trionfatori nelle contro quell’Obama, “usur- possono avere un fucile e do-
che stupirsi in una federazio- primarie repubblicane. An- patore della fede nera”. Come ve c’è persino chi custodisce
ne di Stati dove ancora circo- nunciano di voler cacciare se non bastasse, questi cam- missili portati a casa dai teatri
Princeton, Columbia, NYU. È in atto una lano indisturbati gli esponen- dalla Casa Bianca “a suon di pioni della democrazia spin- di guerra degli ultimi anni. An-
Mi fido soprattutto delle opi- ti del Ku Klux Klan, i quali ora pedate” il “comunista” Oba- gono avanti l’amazzone incal- che parecchi ex militari rien-
nioni dei più giovani, che violenta campagna più che mai lanciano anatemi ma. Pronti a imbracciare qual- lita Sarah Palin, che nonostan- trati in patria si sono uniti
cerco di sintetizzare in que- e condanne a morte verso uo- siasi arma, costoro cercano di te la sconfitta elettorale del all’orda “anticomunista”,
sto articolo. Lo stato di in- contro Obama mini e donne solo perché ne- strappare consensi anche 2008 non perde occasione convinti che alla Casa Bianca
sicurezza che regna sovrano ri. Il pericolo viene dal potere all’interno delle comunità ne- per sputare veleno e lanciare sieda un epigono di Stalin e
non dipende tanto dal ricor- Dal nipote di Martin del denaro, vedi Rupert Mur- re, dove Obama ha ovviamen- fuoco contro il presidente dal- non un democratico, impe-
do e dalle conseguenze del
tragico 11 settembre, bensì
Luther King doch. In Italia veste i panni del
democratico (osteggiando
te raccolto il pieno di voti.
Chiamano in causa l’ira del Si-
la pelle nera. La folle che ama
farsi fotografare mentre im-
gnato a ricondurre il paese
verso gli ideali fondanti delle
dalla devastante precarietà che lo attacca Berlusconi per proteggere la gnore, “che non vuole un so- braccia fucili a lunga gittata è origini e al rispetto del dettato
generata dalla crisi economi- sua Sky), mentre qui finanzia cialcomunista al governo” e felice di veder circolare un di una Costituzione illumina-
ca. A Manhattan visito gli uf- ai manifesti in cui la lingua della destra, conce- fanno proseliti nelle chiese e manifesto in cui sta comoda- ta.
fici impolverati e deserti dai
quali dettava legge alle ban- Sarah Palin
che lo spericolato Madoff, si fa lustrare le
l’ex bagnino di Long Island
divenuto guru della finanza
prima di essere arrestato per
una truffa da 50 miliardi di
scarpe da un nero:
il presidente
Beha allontanato dal Tg3
dollari. Fa impressione vede-
re centinaia di postazioni
vuote e pensare a migliaia di
persone sul lastrico.
smarrito anche i suoi protet-
torati nei paesi dell’America
latina, dal Brasile al Venezue-
come gli operai di Melfi
Ristoranti la. Laggiù, la Cia in combutta Sulla vicenda Oliviero Beha-Tg3 e più in ne iniziative da lui assunte per contrastare fe- né dallo Statuto dei Lavoratori né dal contrat-
e negozi chiusi con i regimi più corrotti ha generale sui problemi della libertà nomeni diffusi nel mondo. L’improvvisa de- to nazionale di lavoro giornalistico. Anzi, co-
sperperato miliardi di dollari d’informazione abbiamo chiesto il parere cisione aziendale di non dare più esecuzione me è stato affermato dalla Corte costituzio-
per mantenerli sotto il giogo dell’avvocato D’Amati al provvedimento del direttore generale ha nale, “il direttore di testata ha il fondamentale
È SUFFICIENTE fare un gi- dei petrolieri e dei latifondisti. comportato anche l’inottemperanza all’ordi- dovere di garantire che l’attività affidata alla
ro per la città per rendersi Li ritrova oggi alleati dell’odia- di Domenico d’Amati ne del giudice. Qualcosa di simile a quanto sua direzione e responsabilità si svolga in quel
conto della crisi: negozi e ri- ta Cuba, della Russia e della Ci- verificatosi a Melfi, con l’aggravante che la Rai clima di libertà di informazione e di critica
storanti chiusi, interi edifici na. Uno studente della Nyu a sorte subita da Oliviero Beha dimo- è un’azienda pubblica i cui responsabili sono che la legge vuole assicurare come necessa-
vuoti che nessuno affitta, co-
sto delle case ai minimi stori-
ci. L’americano medio non
conosce la povertà dai tempi
di Eisenhower, ma con Bush e
sostiene che l’America di
Obama, e per il mondo intero
dovrebbe essere un bene, sa-
rà costretta a imboccare nuo-
vi percorsi, a sperimentare
L stra ancora una volta che spesso le vi-
cende lavorative del giornalista assu-
mono un interesse di portata generale
perché si riflettono sulla libertà di informa-
zione, che ha la sua prima e fondamentale
doppiamente tenuti al rispetto della legge e
del costume democratico. Si è giustamente
detto che mantenendo i sindacalisti Fiat lon-
tani dalle catene di montaggio Marchionne
ha leso la loro dignità di lavoratori, che è tu-
rio fondamento di una libera stampa”.

La Corte
suprema
con le guerre che hanno divo- nuove alleanze, ad abbando- garanzia nel corretto funzionamento dello telata dall’art. 41 della Costituzione. Non per
rato il reddito medio tutto è nare le spese folli dei signori Stato di diritto. nulla questa fondamentale disposizione rien- NEGARE a un giornalista la tutela per lui
precipitato. Ormai qui nep- delle armi. Dovrà pensare al tra fra gli obiettivi di “riforma” enunciati da prevista dalla legge significa spingerlo a cer-
pure i falchi più reazionari proprio territorio come unica Improvvisa Berlusconi. La dignità del giornalista coincide care altrove impropri meccanismi protettivi.
credono che le guerre in Iraq risorsa da coltivare, preserva- decisione con l’esercizio del suo diritto-dovere di infor- In tal modo alle regole dello Stato di diritto si
e in Afghanistan possano ave- re e arricchire, progettando mare il pubblico nel rispetto della legge pro- sostituiscono quelle fondate sull’apparte-
re un bilancio positivo. Sono energie alternative e pianifi- fessionale. Nei poteri del direttore di testata nenza. Tale modo di procedere – ha afferma-
guerre perse, come è stato in cando forme inedite di mi- BEHA è stato destinato al Tg3 come edito- non è compreso quello di bandire dal lavoro to la Cassazione –è lesivo della personalità dei
Vietnam. Obama è costretto croeconomia oltre a nuove rialista con un ordine di servizio del direttore un suo collega. Il bando equivale a una sorta lavoratori, “perché colpisce il loro diritto a es-
ad annunciare il ritiro delle tecnologie. Non a caso il sim- generale della Rai in seguito a una sentenza di censura ad personam. Se un giornalista vie- sere valutati per le loro qualità professionali e
truppe a breve, ma non sarà bolo della New York odierna del Tribunale di Roma che ha condannato ne meno ai suoi doveri lavorativi – e questo personali, ledendo la libertà di non vincolare
davvero tale perché sia in Iraq non è più la Statua della liber- l’azienda a fargli svolgere le sue mansioni, del- non è il caso – l’azienda può tutelarsi conte- la propria attività all’appartenenza a questo o
che in Afghanistan i governi tà, ma gli Apple store dove si le quali era stato illegittimamente privato sen- standogli specifici addebiti e provando la loro a quel gruppo politico e di non collocarsi in
locali non reggerebbero una radunano ogni giorno mi- za motivi di natura organizzativa, dopo alcu- fondatezza. La messa al bando non è prevista questa o in quell’area di influenza.”
Giovedì 2 settembre 2010 pagina 19

SECONDO TEMPO

IL FATTO di ieri2 Settembre 1894

Veltroni, fatti da parte


MAIL BOX “Tutti i concerti in piazza cominciavano con la Marcia di
Radetzky. Gli arcigni tamburi rullavano, i dolci flauti
zufolavano… Sui visi di tutti spuntava un sorriso
trasognato, mentre nelle loro gambe il sangue frizzava.
Erano fermi e credevano di marciare”. C’è tutta la nostalgia
del mito unificante dell’Impero austroungarico in questo
passo della Radetzkymarsch, capolavoro di Joseph Roth, il
cantore sognante e disperato della “finis Austriae”,
davvero
Ho letto un paio di volte la sua
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO dell’agonia e dissoluzione di un mondo multiculturale


raccolto attorno alla Vienna imperiale, ma alimentato dal
lettera al Corriere con molta at-
tenzione e sinceramente mi IL CIRCO DI GHEDDAFI “tragico amore” per la Corona delle grandi periferie. Come
quella orientale, dove lui stesso era nato il 2 settembre
aspettavo di meglio. Sia nei toni,
sia nel contenuto. Non riesco a
capire come quell'opposizione
E LE HOSTESS 1894, imbevuto di cultura yiddish, innamorato perso
dell’immagine romantica, monarchica dell’Austria felix,
volutamente insolente, nei suoi scritti, contro la modernità
di cui lei fa parte manchi di op- aro Colombo, dire che l’Italia paga somme immense, con il
portunismo, di dignità. Un po' di
coraggio a mettere la faccia. Fa-
C mi chiedo cosa spinga una
giovane ragazza carina ad
pretesto di risarcire danni arrecati a quel
paese cent’anni fa. In cambio la Libia si
incalzante. Iconoclasta, affascinante come pochi altri
scrittori del suo tempo, Roth, dolente testimone dello
re ciò che da un partito di op- accettare in una domenica di impegna a far sparire nelle sue prigioni sfacelo di un impero centenario, che pareva non avere fine,
posizione ci si aspetta: vigilare la agosto di partecipare al gruppo sotterranee uomini, donne, bambini vivrà la sua fine in un tragico parallelismo con la
maggioranza, garantire la demo- delle 500 hostess che hanno accolto (compresi coloro che chiederebbero asilo consunzione della sua patria. Alcolizzato “per incarico
crazia, fare delle contropropo- il leader Gheddafi all’accademia politico, se potessero parlare) che tentano di divino”, morirà, come l’Andreas del Santo Bevitore, in
ste, promuovere una cultura di- libica a Roma. Non credo (e non passare il deserto e il mare per venire in un’ultima crisi di delirium tremens.
versa, fare attività e attivismo voglio credere) che il motivo Italia. È una pagina nera e recente della Giovanna Gabrielli
politico. Invece ciò che avete fi- risiede solo nei 70 euro di storia italiana. Coloro che si sono opposti,
nora fatto è stato girarvi dall'al- compenso. E allora dove sta il nel Parlamento italiano, e hanno votato no
tra parte, fare finta di niente. motivo? alla pena di morte in mare, nel deserto e che può ammantarsi della bel-
Oggi la destra guarda al futuro e Claudio nelle prigioni libiche, sono meno dei dodici L’abbonato lezza di antiche verità, di cui il
voi sinistra italiana siete anco- professori che rifiutarono di giurare fedeltà nostro Paese, capolavoro di Dio
rati al passato. Quant'è strano IL FATTO ha parlato molto della al fascismo. Sono i deputati Radicali eletti del giorno e degli uomini, è straordinaria-
questo paese e mi avevano av- strana e vergognosa visita di Gheddafi. E nelle liste del Pd, e tre deputati democratici. mente depositario. Le immagini
vertito. Ci tengo a precisare che molte e-mail ci hanno offerto giudizi e posto Per il resto il voto è stato unanime. Tutta la e le notizie della inqualificabile
per me comunismo e fascismo domande. Perciò uso la lettera di Claudio maggioranza e tutta l’opposizione. Sì, avete GRETA CAPOZZI accoglienza riservata al dittato-
non sono sinonimi di sinistra e per tornare sull’argomento. In apparenza la letto bene. Tutta l’opposizione, credenti e re libico irrompono qui con un
destra. Finché in Italia ci sarà an- spiegazione del caso Gheddafi – Italia è post-credenti. Poi tutti si sono dimenticati Vi leggo dal primo giorno e imbarazzo e una vergogna che
cora questo parallelismo non si semplice. Continuando a dire che Berlusconi (salvo i Radicali che sul delitto libico non sono emozionata all’idea non le so descrivere. Dentro di
riuscirà mai a instaurare una de- non è il problema, e che occorre un progetto mollano). Ma quando scioglieranno le che il 23 settembre noi, è come se improvvisamente
mocrazia. Perché noi oggi non (o una alleanza o il sistema elettorale alla Camere Gheddafi boia di immigrati molto festeggeremo il primo l’Italia non esistesse più.
viviamo in un paese democra- tedesca, alla spagnola) per avere una vita festeggiato e ben retribuito, continuerà a anno di vita. Dico Alessandra e Vincenzo
tico. Viviamo una oligarchia. Le pubblica un po’ più decente, avremo più venire. A quanto pare restano sempre festeggeremo perché
parole sono importanti. Sono Berlusconi e più Gheddafi. Entrambi sono dettagli d’affari da discutere. Quanto alle come gli altri lettori, La politica senza limiti
arrivato nel 97 in Italia e da 13 volgari, pericolosi, inamovibili. Per una volta ragazze, sarà per ottanta euro o sarà di più. credo, mi sento parte di un
anni vedo sempre le stesse fac- però concentriamoci su Gheddafi. Il legame Ma il loro ruolo e la loro responsabilità è giornale libero che fa e i fischi a Dell’Utri
ce. Vi ho visto invecchiare e sie- che lo porta quattro volte in un anno ad immensamente minore di quello della quasi informazione senza fare L'impudicizia del potere ha rag-
te diventati anziani ma senza andare e venire con l’Italia non è una totalità dei parlamentari italiani. sconti a giunto livelli intollerabili. In tutti
saggezza. Siete la più chiara ma- stranezza o un diritto divino o qualcosa che nessuno. i giornali si parla delle diverse
nifestazione della paura degli un brutto passato ci butta addosso. No. Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano Complimenti strategie che il presidente del
italiani: invecchiare, quindi vi ri- Gheddafi viene a celebrare il secondo 00193 Roma, via Orazio n. 10 a Mario Consiglio sta mettendo in atto
ciclate. Questo timore è l'arma anniversario del trattato Italia-Libia. Vuol lettere@ilfattoquotidiano.it Natangelo per sfuggire ai processi e non
che Berlusconi ha saputo molto per essere giudicato, e nei commen-
ben usare. Non ho diritti politici Telebavaglio. ti della maggior parte dei gior-
nali non c'è un briciolo d'indi-
Raccontati e manda una foto a: gnazione, non ci si domanda co-
vita senza lavoro, non è vita. Per- noi contribuenti facciamo a chi abbonatodelgiorno@ me possa azzardarsi anche solo
LA VIGNETTA sonalmente trovo intollerabile finanzia il cinema italiano. I no- ilfattoquotidiano.it a pensarle, un presidente del
che oltre al danno morale, pro- stri politici devono rappresen- Consiglio, le invereconde pre-
fessionale ed economico che sta tarci e impegnarsi. Basta passe- tese di Berlusconi. Basterebbe
procurando alla nostra catego- relle e ospitate nei soliti salotti che i democratici giornalisti che
ria, questo governo si avvalga televisivi. Non sono attori, ma psicoriabilitativa. Distinti saluti, scioperano per la libertà di
anche dei mezzi d'informazione servitori della gente. Cordiali Dr. Nunziante Rosania (direttore OPG stampa dicessero in coro che al-
per ricoprirci di fango e farci ap- saluti, Barcellona PG) la presidenza del Consiglio non
parire agli occhi dell'opinione Paolo può restare una persona inqui-
pubblica italiana come dei fan- L’onorevole Lupi e l’Italia sita. Martellare questo semplice
nulloni incompetenti e arrogan- La visita di Olga D’Antona vista da Miami e sacrosanto concetto fino a ob-
ti che, in un momento di crisi bligare Berlusconi a dimettersi,
economica, osano lamentarsi all’ospedale psichiatrico Gentile on. Maurizio Lupi, come hanno fatto i cittadini di
per la perdita del proprio posto La recente visita nell’Ospedale Le scrivo dagli Stati Uniti, Miami, Como con Dell'Utri che non so-
di lavoro: questo è infatti l'iden- Psichiatrico Giudiziario di Bar- dove vivo assieme a mia moglie. no stati zitti finché il parlamen-
tikit che della nostra categoria cellona Pozzo di Gotto dell’On. Entrambi, con le nostre profes- tare inquisito non è sceso da
ha voluto dare oggi il Tg1 in un Olga D’Antona, nell’ambito del- sioni e la nostra cultura contri- quel palco.
editoriale trasmesso all'interno le iniziative legate al “Ferragosto buiamo, mi creda, ad offrire del- Teresa Mele
della rubrica Tg1 Economia. Il in carcere” volute dai due rami l'Italia un'immagine altissima.
giornalista di turno con le sue del Parlamento, ha costituito Quando parliamo io di architet-
parole ha voluto falsare per l'en- occasione importante ai fini del- tura e mia moglie, compositri-
nesima volta la reale condizione la ripresa di un ragionamento ce, di musica cogliamo, quasi
della scuola italiana e dei suoi pacato intorno al futuro di que- commossi, nello sguardo di chi IL FATTO QUOTIDIANO
problemi, dicendo che ogni an- ste istituzioni, gli Opg, improv- ci ascolta, la meraviglia e la gioia via Orazio n. 10 - 00193 Roma
no scolastico è contrassegnato visamente e ineditamente, pro- per l'originalità di un pensiero lettere@ilfattoquotidiano.it
dai "piagnistei" dei docenti pre- poste all’attenzione della pub-
cari che si lamentano per la blica opinione di seguito alla vi-
mancanza di posti di lavoro e sita della Commissione Senato-
e quindi non la potrei votare, ma sto l'ennesimo attacco, il cosid- per la mancata trasformazione riale di inchiesta sull’efficienza
del contratto da annuale a tem- Direttore responsabile
comunque non lo farei. Distinti detto killeraggio mediatico, a del Servizio Sanitario Naziona-
saluti, cui ormai siamo abituati in que- po indeterminato. Cari saluti a le. Si è infatti potuto conside- Antonio Padellaro
Juan Camilo Zuluaga T. sto paese, quando si tenta di tutti voi, rare insieme che proprio sulla
Caporedattore Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
svelare la vera identità di chi ci Prof.ssa Vita Cristella pretesa capacità di produrre au-
Una cattedra da precari e la governa e dei suoi provvedi- tentica salute mentale all’inter- Progetto grafico Paolo Residori

falsa informazione menti legislativi. In questi giorni Il ministro Bondi rinchiuso no di dette realtà ausilari si sia Redazione
00193 Roma , Via Orazio n°10
molti lavoratori della scuola, dai conclamato, un sesquipedale
Gentile Direttore, docenti al personale Ata stanno nei palazzi equivoco il quale rinvia, una vol- tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
sono un'insegnante precaria che manifestando contro i tagli in- Gentile Direttore, ma il mini- ta di più, all’insanabile, quanto sito: www.ilfattoquotidiano.it
come tanti rischia per l'avvio di discriminati alla scuola e lo stan- stro della Cultura Sandro Bondi, ineludibile, contraddizione di
Editoriale il Fatto S.p.A.
questo nuovo anno scolastico di no facendo anche a costo della sempre fiero vicino al capo, per- fondo che da sempre corrompe
Sede legale: 00193 Roma , Via Orazio n°10
non ritrovare il suo posto di la- propria vita, ricorrendo allo ché non partecipa mai alle ras- il “tratto genetico” di questi isti-
voro e soprattutto gli alunni con sciopero della fame pur di at- segne cinematografiche. Andrà tuti: sono, a tutti gli effetti, strut- Presidente e Amministratore delegato
Giorgio Poidomani
cui ha lavorato fino a giugno; ma tirare l'attenzione di chi ci go- al Festival di Venezia? Questo ture penitenziarie che si vorreb-
il problema per cui le scrivo non verna, perché come qualcuno di credo non sia soltanto una mia be, invece, ospedali ad accen- Consiglio di Amministrazione
Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
è tanto questo, quanto piutto- loro giustamente ha detto, una curiosità, ma la domanda che tuata vocazione terapeutica e
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
• Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
Queste sono le forme di abbonamento Prezzo170,00 € telefono e tipo di abbonamento scelto. Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
previste per il Fatto Quotidiano. • Modalità Coupon * • Bonifico bancario intestato a: • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 320,00 € - annuale Editoriale Il Fatto S.p.A.,
Per qualsiasi altra informazione in merito Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
alla settimana (da martedì alla domenica). Prezzo 180,00 € - semestrale BCC Banca di Credito Cooperativo
può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Ag. 105 Via Sardegna Roma
• Abbonamento PDF annuale +39 02 66506795 - +39 02 66505026 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
• Abbonamento postale base (Italia) Iban IT 94J0832703239000000001739
Prezzo 290,00 € - annuale Prezzo130,00 € o all'indirizzo mail
• Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 20.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Orazio n° 10, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, 2ª rata compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano