Sei sulla pagina 1di 1

Descrizione

Il "Pianeta blu"

La Terra vista dallo spazio appare come un "pianeta blu": questo colore � dovuto
alla presenza degli oceani che coprono la maggior parte della sua superficie (circa
il 71%) ed in parte allo scattering di Rayleigh della componente blu della luce
solare da parte dell'atmosfera terrestre. Gli oceani rappresentano quindi il tipo
di ambiente pi� diffuso sul pianeta. Nonostante ci�, si conosce ancora poco su di
essi e molto c'� ancora da scoprire sulle profondit� oceaniche poich� si tratta di
ambienti che l'uomo non ha mai colonizzato, n� totalmente esplorato. Eppure
l'importanza degli ambienti oceanici � molto grande, sia per l'equilibrio ecologico
del pianeta, sia per la vita dell'uomo. Gli oceani sono grandi serbatoi d'acqua e
costituiscono il nodo pi� importante nel ciclo dell'acqua sulla terra: da essi
l'acqua evapora e sale nell'atmosfera per poi cadere a terra sotto forma di
precipitazioni, infine torna agli oceani attraverso i fiumi.

Gli oceani sono anche enormi serbatoi di calore che assorbono l'energia irradiata
dal Sole e la rilasciano lentamente. Per questo motivo sono il pi� importante
fattore di controllo del clima sulla Terra: la loro presenza attenua gli sbalzi di
temperatura diurni e stagionali, mantenendo le temperature dell'aria entro valori
tollerabili per gli organismi viventi. Possiamo considerarli il nostro termostato
planetario.

Gli oceani sono di grande importanza per la vita dell'uomo. Dalle acque oceaniche
si ricavano infatti grandi quantit� di alimenti (pesci, molluschi, crostacei,
alghe). Quantit� enormi di petrolio e metano sono contenute nei giacimenti
sottomarini.
Caratteristiche delle acque oceaniche

Nelle acque oceaniche sono disciolti vari sali e gas, la cui presenza �
fondamentale per la vita in questi ambienti. Da un litro di acqua di mare si
possono estrarre 35 grammi di sali, dei quali il pi� abbondante � il cloruro di
sodio (il sale da cucina). I principali gas disciolti nelle acque sono il biossido
di carbonio, l'ossigeno, l'azoto, il metano ed il solfuro di idrogeno; essi
provengono dall'atmosfera e dall'attivit� degli organismi marini. Tra questi gas il
pi� importante � l'ossigeno, poich� dalla sua concentrazione dipende la
sopravvivenza della vita acquatica. La quantit� di ossigeno presente nell'acqua
dipende dalla temperatura: pi� l'acqua � fredda, maggiore � la concentrazione di
ossigeno.

Le acque oceaniche sono in continuo movimento a causa del moto ondoso, delle maree
e delle correnti. Tra questi movimenti il pi� importante � determinato dalle
correnti: spostamenti per lunghe distanze di grandi masse d'acqua. Esse sono
causate principalmente dai venti dominanti che spirano sulle acque oceaniche:
(alisei e monsoni), ma anche dalle differenze di densit� dell'acqua, dovute alla
loro maggiore o minore salinit� e temperatura.