Sei sulla pagina 1di 3

Le scuole e gli insegnanti sono attrezzati per insegnare a

questa nuova generazione ?

Daniele Pauletto

Gutenberg ci ha reso stupidi ?


Internet e il Web allora ...

Socrate si oppose all’introduzione della scrittura, perché faceva perdere la


memoria della tradizione. “La resistenza non ebbe successo: si passò
dal cervello orale al cervello che scrive al cervello che legge. Ora c’è chi, in
nome delcervello che legge, si oppone al cervello digitale" (G.Cominelli 1 )
Le nuove generazioni digital native, hanno una intelligenza più
“utilitaristica”, più veloce,più rapida, multitasking, simultanea, meno
concentrata e analitica,
che potremo chiamare NetIntelligenza.
Secondo recente studi e ricerche il Web , la società digitale, modificano le
nostre capacità cognitive verso nuove forme di intelligenza (Nicholas Carr 2 ).
"L’homo sapiens digitale del XXI secolo sarà avvolto da una velocissima “nube
della conoscenza” che proviene da ogni direzione del Web. Il primo effetto: la
società intera sarà percorsa da una corrente continua di conoscenza,
informazione, ricerca, e, pertanto, costituita di un tessuto potenzialmente
educante diffuso e policentrico." (1 )

Stiamo "evolvendo"verso un'intelligenza fluida, utilitaristica, che meglio si


adatta al mondo/società digitale,una intelligenza capace di trovare un senso
nella confusione delle informazioni mediali (multitasking),
Un'intelligenza che spende meno tempo a cercare di ricordare (search) e più
tempo alla generazione di soluzioni, in grado di integrazione più avanzato e
valutazione delle informazioni.

"Viaggiamo velocemente e fermandoci poco, ascoltiamo frammenti e mai tutto


...
Si muovono a stormi, guidati da un rivoluzionario istinto a creazioni collettive e
sovrapersonali, e per questo mi ricordano la moltitudine senza
nomi dei copisti medievali: in quel loro modo strano, stanno copiando la
grande biblioteca nella lingua che è nostra." ( 3 A.Baricco )

Un'intelligenza veloce nel muoversi tra le info, senza approfondirle, ma capace


di collegarle tra loro nella loro interezza o in parti, interconessioni di
frammnenti
I nativi digitali sono inoltre capaci di risolvere nuovi problemi
indipendentemente dalle nostre conoscenze acquisite, hanno sviluppato una
nuova creatività intesa come un mix di conoscenza e una serie di
collegamenti,link e connessione con altre persone (socialnetworking).

Un'intelligenza sempre in movimento, fluttuante più che concentrata


capace di utilizzzare forme di intelligenza distribuita
capace di un apprendimento nuovo, più informale che formale
capace di scoprire in modo rapido ed efficace le informazioni estraendole da
più media,spesso in modalità OffBrain, in modalità web mediate più che in
operazioni cognitive mentali, iù abile a trattare con una molteplicità di fattori.

Old capacity vs New Capacity

• possesso conoscenze • condivisione gratuità info

• conoscenza • esperienza

• sequenzialità-rigore-logica • multitasking-
riflessione spontaneità/flessibilità-
creatività-condivisione

• individualismo • collaborazione / team

• realtà • iperrealtà

• fatica • piacere divertimento gioco

Ma le scuole e gli insegnanti sono attrezzati per insegnare a questa nuova


generazione (Back to School: Are Teachers Equipped to Teach 'Digital Natives'? 4 )
Secondo alcuni autori no "i sistemi educativi tradizionali, quali abbiamo
ereditato dalla seconda metà del ‘700, sono strutturalmente incapaci di
affrontare i problemi dell’educazione dell’homo sapiens digitale ..." (1)
Altri autori sottolineano “La questione importante non è ciò che la tecnologia
sta facendo a noi, ma ciò che stiamo facendo noi con la tecnologia” ,
"ci sono molte evidenze scientifiche che indicano come molti di noi stiano
utilizzando la tecnologia in modi che ci rendono più intelligenti..." ( 5 H.Jenkins )
per altri invece siamo in un momento di transizione, la nostra cultura sta
imparando a usare nuovi strumenti e nuove piattaforme, sta imaparndo a
sviluppare nuove competenze.
Dobbiamo immaginare in modo diverso l’istruzione per il XXI secolo o il 2020
sarà la fine della scuola per la generazione 2000+ ? ( 6 )

1 Giovanni Cominelli http://www.ilsussidiario.net/News/Educazione/2010/8/11/SCUOLA-Anche-l-homo-


sapiens-digitale-avra-bisogno-di-maestri-/105547/

2 Nicholas Carr jhttp://www.guardian.co.uk/technology/2010/aug/15/internet-brain-neuroscience-debate


http://www.theshallowsbook.com/nicholascarr/The_Shallows.html

3 Alessandro Baricco http://www.wired.it/magazine/archivio/2010/09/storie/i-nuovi-barbari.aspx?page=all

4 Back to School: Are Teachers Equipped to Teach 'Digital Natives'?


http://www.microsoft.com/presspass/features/2010/aug10/08-16education.mspx

5 Henry Jenkins http://www.apogeonline.com/webzine/2010/08/03/«siamo-in-transizione-


stiamo-imparando»/comment-page-1#comment-2124

6 Generazione 2000+ - M2 generation -


http://relazioninelweb.blogspot.com/2010/01/2020-fine-della-scuola-da-tuttoscuola.html

Link

http://www.slideshare.net/mentelab/digital-brain

http://mentelab.blogspot.com/2010/09/digital-brain-e-netintelligenze.html

http://pewresearch.org/pubs/1499/google-does-it-make-us-stupid-experts-stakeholders-mostly-say-no

https://docs.google.com/viewer?url=http://www.bl.uk/news/pdf/googlegen.pdf