Sei sulla pagina 1di 9

5 TECNICHE PER DIFENDERSI DAGLI

STRONZI MALEFICI

Molto tempo fa per scherzo ho scritto un articolo molto particolare,


mettendo a disposizione un manuale al quanto originale per
diventare degli stronzi professionisti[1]; La cosa che mi ha lasciato
letteralmente a bocca aperta, è che proprio questo articolo, o meglio,
questo argomento è ricercatissimo su google da tantissime persone.

Pensa che questo articolo, mi ha fatto avere moltissimi contatti di


persone che mi chiedevano aiuto proprio di diventare stronzi in modo
positivo per farsi rispettare di più, aumentare la leadership e il proprio
carisma, ma anche per contrastare persone malefiche e perfide che li
creavano molti problemi.

Dopo aver avuto grandissimi risultati su molte sessioni di coaching con


persone proprio su questo argomento, ho deciso di scrivere un piccolo
report su come difendersi dagli attacchi malefici di queste persone
pronte a ferire in qualsiasi momento nei modi più schifosi e infimi.

Ho deciso di metterti a disposizione cinque tecniche semplici ma molto


potenti per chiudere la bocca a persone invadenti a antipatiche, quali
colleghi, amici o parenti che entrano nella tua sfera privata con forza e
arroganza con l’unico scopo di ferirti, prendendo il controllo della tua
mente e farti rispettare senza offendere nessuno in modo assertivo.

Non solo questo migliorerà il tuo modo di comunicare e il tuo assetto


mentale, ma di riflesso migliorerà anche il rapporto che hai con gli
altri, guadagnando il rispetto delle altre persone.
Infine, una volta imparato per bene queste tecniche mettendole in
pratica con sicurezza e determinazione, finalmente sarai in grado di
guardarti allo specchio e dire a te stesso:
“Si, l’ho fatto finalmente, ci sono riuscito”; e non più
” ecco, un altro fallimento perché non sono riuscito a rispondere subito in
modo automatico”.

In poche parole detta in termine tecnico, imparerai delle tecniche per avere
un’assertività impressionante, cioè la qualità di farti rispettare senza
calpestare gli altri avendo la risposta pronta al momento; te gusta?

Si, molti hanno la falsa convinzione che per farsi rispettare bisogna
essere aggressivi o dei bastardi, ma questo è falso perché questi sono
odiati e NON rispettati, cosa molto differente.
Prima di andare avanti, credo sia doveroso farsi queste domande
importanti:

Perché ti sto mettendo a disposizione queste tecniche per difendersi dagli


stronzi?
A cosa serve? Perché è cosi importante impararle bene?
Da cosa può salvarti?

Se sei a contatto con certe persone malefiche, devi sapere che queste
agiscono sulla tua mente e sulle tue emozioni in modo molto potente,
causandoti una serie infinita di problemi anche fisici, quali gastriti,
insonnia, nervosismo, problemi sessuali con te stesso che a sua volta
scarichi con le persone più care senza saperlo, cioè con la tua famiglia
perché le emozioni hanno un impatto potentissimo nel nostro corpo, e
giocano di riflesso.

Devi sapere che oltre a ucciderti dentro, cioè a logorarti lentamente


giorno per giorno come una carogna, in futuro ti faranno spendere
anche un sacco di soldi in visite e medicinali per cercare di curare tutti i
dolori fisici che quelli stronzi ti creano inutilmente, te lo dico per
esperienza personale.
“Avevo sempre problemi di mal di pancia e tutti i medici mi dicevano che
non avevo nulla, facendo ovviamente gli esami interni più odiosi per capire
che problemi avevo, e tutto questo INUTILMENTE perché era solo una
causa di emozioni vecchie.“

In pratica sarebbe come prendere i medicinali per la gastrite e


mangiare peperoncino tutti i giorni e lamentarsi del bruciore!

Basteranno poche parole fatte bene in modo sicuro con le sequenze


giuste, e sarà come se gli arrivasse una badilata in faccia, rimarranno di
stucco e magicamente inizieranno a rispettarti!

Ti s velo un piccolo s egreto: Devi sapere che gli stronzi, se la prendono


sempre con chi glielo lo permette, cioè chi sta zitto o subisce, e mai con
chi gli fa il “c..o”e gli risponde a tono perché se la fanno sotto; questo è
un dato di fatto!

Ora vediamo insieme qualche tecnica linguistica per difendersi in modo


assertivo dagli attacchi malefici.

1 CONFERMARE E RICALCARE
Carnefice: ma sei proprio uno scemo? (con tono aggressivo)
Risposte:
1 vero, mi sono comportato da scemo!
2 si sono d’accordo, ma dove di preciso mi sono comportato da stupido?
3 mi stai rimproverando di qualcosa?

SPIEGAZIONE: Le prime due iniziano con un ricalco, che sarebbe una


specie di rispecchiamento (ricalco) cambiando rotta alla fine, cioè
prendere la guida.
Nel ricalco è molto utile usare lo stesso tono di voce e il suo
atteggiamento per ricalcare e rendere la tecnica più efficace.
2 META MODELLO
Un buon modo per rispondere a tono è rispondere con un’altra
domanda per precisare pezzo per pezzo.

ESEMPIO:
– Ma sei proprio uno scemo?
– Risposta: Dove nello specifico mi sono comportato da scemo? In che
modo di preciso?

Esempio di una critica negativa (sbagliata) di un lavoro ben fatto:


– Ascolta, ma lo sai che il tuo modo di parlare è proprio stupido?
Risposta: Si si, allora te ne sei accorto anche tu finalmente perché siete
in tanti a dirmelo, ma cosa non ti piace di preciso?

Questa risposta NON si scontra con la critica, ma anzi, la accetta e


mette l’interlocutore in una posizione di dare una spiegazione
ragionevole, continuando in secondo momento con la contromossa per
disarmarlo completamente.

2 ESEMPIO:
– Tuttti dicono che sei uno scemo.
– Riposta: Tutti? ma proprio tutti?

3 PARLARE A RUOTA LIBERA


Quando inizi a rispondere, evita di dire solo qualche frase, ma parla
senza sosta puntando su particolari inutili con forza e sicurezza fino a
stremare il tuo interlocutore, ma devi essere convincente e
determinato.
Insomma, puoi dire parole a raffica anche senza senso lasciandole
uscire dalla tua bocca in modo fluido e divertente in modo da creare un
bel sovraccarico cognitivo, ma fai attenzione nel dire cose non stupide
che possono nuocerti.
4 CAMBIARE PERCEZIONE CON LA PNL
Questo è un esercizio molto semplice e divertente che serve a cambiare
le percezioni che abbiamo delle persone, in modo da modificare le
reazioni e sensazioni che questa ci da. Questo perché la mente non
riconosce la differenza tra reale e immaginario, e proprio per questo
motivo con l’immaginazione si può modellare determinate situazioni.

Ecco la sequenza:
• Immagina di vedere la persona che ti irrita davanti a te a grandezza
naturale e guardala attentamente come se fosse reale.

• Comincia a spostarla all’indietro facendola diventare più piccola..

• Inizia a renderla ridicola. Puoi mettergli un pannolone sporco al posto dei


pantaloni, del pelo lungo su tutto il corpo, orecchie da elefante, mettergli
dei denti enormi da coniglio ecc.., puoi fare quello che vuoi, usa la tua
fantasia!

• Se la sua voce ti irrita, cambiale e metti quella di paperino o di un trans, e


poi abbassa il volume della sua voce a Tuo piacere anche fino a sentirla
appena.

• Dopo aver fatto queste modifiche (da lontano) riportala avanti dove era
all’inizio a grandezza naturale come se fosse di nuovo davanti a te, e nota
come cambiano le tue percezioni/sensazioni con le nuove modifiche fatte.

• Ti consiglio di farlo più volte in modo da abituare la mente a queste nuove


percezioni.

5 ERRORE / RIMPROVERO / DESTRUTTURAZIONE

Nella nostra società abbiamo la pessima abitudine di non dire nulla


quando fai bene o un buon lavoro, invece siamo bravi a rimproverare
con rabbia quando si sbaglia. Questo atteggiamento viene usato
moltissimo nei luoghi di lavoro, dove la meritocrazia non esiste per
nulla.
Insomma, se fai 100 cose giuste (hai fatto il tuo dovere, zitto e lavora),
se invece fai un errore succede il finimondo. Bene, ecco qui la mia
tecnica che ti propongo, ma vorrei precisare questa è valida solo se sai
fare il tuo lavoro, non se sei un pelandrone che sbaglia sempre perché
te ne freghi di tutto ok?

ESEMPIO:
Capo: OOOO, ma hai fatto questa cosa, hai sbagliato cxxx, ma è
possibile che non stai mai attento, bisogna sempre rifare tutto, bla bla
bla.

Lavoratore: OOOOO, ok ho sbagliato, e allora? Non vieni mai di dirmi


nulla se faccio mille cose giuste vero? NO, vieni solo a rompermi le palle
se ne sbaglio una ogni tanto? NO CXXX, questo rimprovero non me lo
merito. STOP!Ora te lo rifaccio ma non mi sento per nulla in colpa, tu
non sbagli mai?
Se non facessi nulla tutto il giorno come altri qui dentro, sicuramente
non sbaglierei vero? BASTA!

Ecco qui le cinque tecniche che ti avevo promesso; ti consiglio di NON


sottovalutare la semplicità di queste tecniche perché ti garantisco che
se sono fatte bene, queste sono delle vere BOMBE ATOMICHE!

Io sono contrario nel dare centinaia di tecniche perché un conto è farle


da soli in momento neutro, e un conto è farle in battaglia sotto stress;
devi sapere che le tecniche verbali, sono come le tecniche della boxe,
bastano poche ma fatte bene con sicurezza e determinazione per
mettere a ko l’avversario!
In pratica le tecniche non bastano, serve di più, te lo assicuro, solo che
NON lo dice nessuno!
Per vincere in casi come questi bisogna agire prima sulla forza mentale,
sulla sicurezza interiore e togliere i blocchi interiori, e poi sulle
tecniche adatte per combatterli e vincere i nemici e gustare il profumo
della vittoria, perché altrimenti sarebbe come avere delle armi in mano,
ma non saperle usare, perché un combattimento fisico o verbale
contengono le stesse emozioni e sensazioni, specialmente se la posta in
gioco è alta.

Non mi credi? La prima volta che hai fatto l’amore, sapevi benissimo
cosa fare no? Ma sei riuscito a farlo bene come vorresti?

Assumi il controllo delle tue emozioni,


altrimenti saranno loro a controllare te!
So come ci si sente in quei casi, si sta male e ci si sente insicuri, quasi
intrappolati dicendo dentro se stesso “non ce la faccio; non posso; sono
vincolato; nel mio caso è diverso; ” niente di più sbagliato!

Ora, come ti sentiresti se sapessi rispondere alle frecciatine improvvise


in modo automatico lasciando di stucco il provocatore, e specialmente
davanti alla gente?

Ti piacerebbe togliere il tuo freno interiore e lasciarti andare al


massimo usando il potere del tuo inconscio liberamente?

Bene, devi sapere che la regola base del controllo è:


Per avere controllo bisogna perdere il controllo!

Seguo molte persone che vogliono entrare in contatto con se stessi per
far emergere il proprio potenziale, e alla fine quando iniziano a non
capire più nulla di quello che si sta facendo con vari esercizi molto
particolari, iniziano veramente a divertirsi, mettere da parte tutte le
seghe mentali e pensieri limitanti e far emergere realmente in modo
concreto il proprio potenziale interiore!
Ok, ma come?

ESEMPI:
Nel lavoro potrai eliminare la rabbia dei colleghi o capi assumendo il
controllo di te stesso e delle tue emozioni, farti rispettare dagli altri in
modo assertivo rispettando di conseguenza te stesso, aumentando di
conseguenza il tuo carisma interiore, e magari ricevere un aumento
come è successo a molti.

La famiglia a volte è come una giungla dove ognuno spara veleno


senza saperlo causando più ferite che carezze; Da adesso potrai
ribaltare questa situazione e far ritrovare l’armonia in famiglia
mettendo i tuoi familiari in stato di ragionamento obbligato
passivo, cioè saranno costretti a vedere le cose dalla tua prospettiva
reale e cambiare idea.

Ora rifletti bene, la vita è tua e sei libero di decidere per la tua vita, ma
ho il dovere di farti due domande importantissime che devi rispondere:

Sei veramente in contr ollo o altr i decidono per te?


Sei felice?

Rispondi sinceramente a queste domande su carta e non a mente, e poi


valuta bene se la risposta è come pensavi, se fai fatica a trovare la
risposta o se vuoi cambiare qualcosa in modo concreto.
Se per caso vuoi cambiare veramente qualcosa e hai capito che per farlo
il modo migliore è partire da te stesso, allora prendi seriamente in
considerazione un programma di coaching personalizzato.

.
Se vuoi saperne di più sul coaching, clicca qui: Coaching personale.[2]
Se invece vuoi contattarmi direttamente, ecco qui i miei contatti:

e-mail: emanuele.zanella@familyring.net
Contatto Facebook: Emanuele Zanella Facebook[3]

Se ti è piaciuto questo articolo, clicca il tasto MI PIACE qui sotto per


condividerlo con i tuoi amici, oppure lascia un commento qui sotto.

Emanuele Zanella

1. http://www.familyring.net/come-diventare-stronzi-professionisti/

2. http://www.familyring.net/counselingcoaching/

3. https://www.facebook.com/emanuele.zanella.7