Sei sulla pagina 1di 70

BOLTING ISO 898

(PARTI 1 & 2)

by Studio-Nox consulting Rev 0


1
BOLTING ISO 898-1
ED. 2009

by Studio-Nox consulting Rev 0


2
INDICE ARGOMENTI TRATTATI

 CLASSI MATERIALI CONSIDERATE

 BOLTING COINVOLTO / LIMITI DIMENSIONALI

 PROGRAMMA DI PROVA (ROOM) / CONSIDERAZIONI

 PROVE SELEZIONATE

 PROVE / ATTREZZATURE

by Studio-Nox consulting Rev 0


3
CLASSI MATERIALI CONSIDERATE

PREMESSA

ISO 898-1 CONTEMPLA MOLTEPLICI CLASSI DI MATERIALE


PER IL BOLTING (DADI ESCLUSI)

QUESTA PRESENTAZIONE – PER SCELTA CONVENZIONALE –


VERTE SULLE CLASSI DI MATERIALE MAGGIORMENTE
IMPIEGATE COME SEGUE :

 5.8 (5.6) (Rm > 500 Mpa )


 8.8 (Rm > 800 Mpa / Rp0,2 > 640 Mpa)
 10.9 (Rm > 1000 Mpa / Rp0,2 > 900 Mpa)

by Studio-Nox consulting Rev 0


4
BOLTING COINVOLTO / LIMITI DIMENSIONALI

CON IL TERMINE BOLTING SI INTENDE QUANTO SEGUE :

 BULLONE (VITE CON DADO)


 VITI
 PRIGIONIERI
 TIRANTI

I LIMITI DIMENSIONALI SONO CORRELABILI ALLA CLASSE DI


MATERIALE COME SEGUE :

 5.8 (5.6)
 8.8 DIA </= M39
 10.9

by Studio-Nox consulting Rev 0


5
PROGRAMMA DI PROVA (ROOM) / CONSIDERAZIONI

ISO 898-1 E’ UNA SPECIFICA COMPLESSA IN QUANTO PREVEDE


UNA DIVERSIFICAZIONE DEI PROGRAMMI DI PROVA / METODI DI
PROVA IN FUNZIONE DI QUANTO SEGUE :

 CLASSE DEL MATERIALE


 LOADIBILITY DEL BOLTING

LA LOADIBILITY PUO’ ESSERE :

 FULL (1)
DETERMINA METODO DI PROVA
 REDUCED (1)

(1) RIFARSI AI § 8.2.1 E 8.2.2 DELLA ISO 898-1

by Studio-Nox consulting Rev 0


6
PROGRAMMA DI PROVA (ROOM) / CONSIDERAZIONI

IN SINTESI VALGONO LE DEFINIZIONI SOTTO INDICATE

FULL LOADIBILITY :

 QUANDO LE CARATTERISTICHE GEOMETRICHE DEL BOLTING


CONSENTONO DI SODDISFARE TUTTI I REQUISITI ISO 898-1

NO FULL LOADIBILITY :

 QUANDO LE CARATTERISTICHE GEOMETRICHE DEL BOLTING


NON CONSENTONO DI SODDISFARE TUTTI I REQUISITI ISO
898-1

by Studio-Nox consulting Rev 0


7
PROGRAMMA DI PROVA (ROOM) / CONSIDERAZIONI

BOLTING FINITO (BULLONI / VITI) CON FULL LOADIBILITY

5.6
ISO PROVA 8.8 10.9 NOTE
5.8
1 TENSILE WEDGE X X X

1 TRAZIONE X X X

898-1 5 PROOF LOAD X X X

TAB 8 - 3 10 DUREZZA X X X 10-11-12 (TAB 3)

13 DUREZZA SUP.LE X X

---

by Studio-Nox consulting Rev 0


8
PROGRAMMA DI PROVA (ROOM) / CONSIDERAZIONI

BOLTING FINITO (TIRANTI / PRIGIONIERI) CON FULL


LOADIBILITY
5.8
ISO PROVA 8.8 10.9 NOTE
5.6
1 TRAZIONE X X X

5 PROOF LOAD X X X

898-1 8 ALLUNGAMENTO X X X

TAB 9 - 3 10 DUREZZA 10-11-12 (TAB 3)

13 DUREZZA SUP.LE X X

---

by Studio-Nox consulting Rev 0


9
PROGRAMMA DI PROVA (ROOM) / CONSIDERAZIONI

BOLTING FINITO (VITI) CON RIDOTTA LOADIBILITY (1)

5.6
ISO PROVA 8.8 10.9 NOTE
5.8
1 TRAZIONE X X X
898-1
10 DUREZZA X X X 10-11-12 (TAB 3)
TAB 10 - 3
---

(1) A CAUSA GEOMETRIA TESTA

by Studio-Nox consulting Rev 0


10
PROGRAMMA DI PROVA (ROOM) / CONSIDERAZIONI

BULLONI, VITI, PRIGIONIERI CON RIDOTTA LOADIBILITY (1)

ISO PROVA 5.8 8.8 10.9 NOTE

1 TRAZIONE X X X
898-1
10 DUREZZA X X X 10-11-12 (TAB 3)
TAB 11 - 3
---

(1) CAUSA GEOMETRIA PARTE CENTRALE

by Studio-Nox consulting Rev 0


11
PROGRAMMA DI PROVA (ROOM) / CONSIDERAZIONI

PROPRIETA’ MECC. DA PROVINI RICAVATI DAL BOLTING

5.6
ISO PROVA 8.8 10.9 NOTE
5.8
1 TRAZIONE X X X

2 SNERVAMENTO X

898-1 3 Rp 0,2 % X X

TAB 12 -3 6 ALLUNGAMENTO X X X

7 RIDUZIONE AREA X X

10 DUREZZA X X X 10-11-12 (TAB 3)

by Studio-Nox consulting Rev 0


12
PROVE SELEZIONATE

PER CONVENZIONE, SI E’ SCELTO DI ANALIZZARE - IN QUESTA


PRIMA FASE - SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PROVE PARTICOLARI
DA CONDURSI A CARICO DEL BOLTING E RELATIVE
ATTREZZATURE

RIENTRANO TRA LE PROVE DI CUI SOPRA QUELLE EVIDENZIATE


IN ROSSO NELLE TABELLE PRECEDENTI E PIU’ PRECISAMENTE:

 TENSILE WEDGE

 PROOF LOAD

by Studio-Nox consulting Rev 0


13
PROVE / ATTREZZATURE

ATTENZIONE

by Studio-Nox consulting Rev 0


14
PROVE / ATTREZZATURE

QUESTA PRESENTAZIONE NON VUOLE RAPPRESENTARE UN


DOPPIONE DI QUANTO PRECISATO IN :

 ISO 898-1
 DOCUMENTAZIONE RICHIAMATA IN ISO 898-1

PER QUANTO SOPRA SI RIMANDANO GLI INTERESSATI


ALLA LETTURA DEGLI STANDARD

QUESTA PRESENTAZIONE MIRA A FORNIRE SUGGERIMENTI DI


CARATTERE PRATICO RELATIVI ALLE PROVE SELEZIONATE IN
BASE AI RISCONTRI OTTENUTI DURANTE LA CONDUZIONE
PLURIENNALE DI TALI PROVE

by Studio-Nox consulting Rev 0


15
PROVE / ATTREZZATURE

1
TENSILE WEDGE

by Studio-Nox consulting Rev 0


16
PROVE / ATTREZZATURE

TENSILE WEDGE

LA PROVA MIRA AD ACCERTARE LA CAPACITA’ DA PARTE DI VITI /


BULLONI (NO PRIGIONIERI / TIRANTI) DI RAGGIUNGERE
QUANTO SEGUE :

 UN CARICO DI ROTTURA MIN TABELLATO


 INTEGRITA’ CONGIUNZIONE TESTA / GAMBO A FINE PROVA

LA PROVA PUO’ ESSERE CONDOTTA SOLO A CONDIZIONE CHE


LA GEOMETRIA DEL BOLTING SODDISFI LE PRESCRIZIONI DI
ISO 898-1 § 9.1.2 (PAG. 21)

by Studio-Nox consulting Rev 0


17
PROVE / ATTREZZATURE

TENSILE WEDGE

ATTREZZATURE OCCORRENTI

 MACCHINA PER PROVE DI TRAZIONE


 SERIE BUSSOLE CILINDRICHE FORATE CON FACCE CONICHE
(WEDGE) MARCATE DIE HARD RADIALMENTE CON DIA.
 SERIE GANASCE PER PRESA ESTREMITA FILETTATA VITE /
EVENTUALE DADO ACCOPPIATO

IN FUNZIONE DELLA TIPOLOGIA DELLA MACCHINA DI TRAZIONE


/ RELATIVA STRUTTURA, LE GANASCE DOVRANNO ESSERE
DIMENSIONATE COERENTEMENTE

by Studio-Nox consulting Rev 0


18
PROVE / ATTREZZATURE

TRAZIONI WEDGE (FULL SIZE) SU BOLTING (DADI ESCLUSI)

DIMENSIONAMENTO / CARATTERISTICHE MACCHINA DI


TRAZIONE

LA MACCHINA DI TRAZIONE DOVRA’ ESSERE DIMENSIONATA IN


MODO TALE DA SOPPORTARE IL CARICO MAX DI PROVA
PREVISTO IN FUNZIONE DI :

 DIMENSIONI MAX DELLE VITI


 CLASSE MATERIALE / RELATIVO CARICO DI ROTTURA

NON OCCORRONO CARATTERISTICHE PARTICOLARI DELLA


MDT PER LA ESECUZIONE DELLA PROVA DI WEDGE

by Studio-Nox consulting Rev 0


19
PROVE / ATTREZZATURE

TRAZIONI WEDGE (FULL SIZE) SU BOLTING (DADI ESCLUSI)

DIMENSIONAMENTO / CARATTERISTICHE MACCHINA DI


TRAZIONE

PIUTTOSTO OCCORRERA’ VERIFICARE LE CARATTERISTICHE


DELLE TRAVERSE (SUP / INF) DELLA MDT AL FINE DI
ADATTARVI LA COSTRUZIONE DELLE GANASCE DI PRESA
REALIZZATE «AD HOC» PER IL BOLTING ED IN MODO
SPECIFICO PER LA ESECUZIONE DELLE PROVE DI :

 WEDGE
 TRAZIONE (DA VITE / DA PROVINO)

by Studio-Nox consulting Rev 0


20
PROVE / ATTREZZATURE

TENSILE WEDGE

DIMENSIONAMENTO / CARATTERISTICHE DEL WEDGE

MARCATURA DIE HARD


DIA FIL.RA

by Studio-Nox consulting Rev 0


21
PROVE / ATTREZZATURE

TENSILE WEDGE

DIMENSIONAMENTO / CARATTERISTICHE DEL WEDGE

d dh d/2 r1 D ∂ d dh d/2 r1 D ∂
M10 11 5 M24 26 12 80
0,8
M12 13,5 6 43 M27 30 13,5 89

M14 15,5 7 48 10 M30 33 15 98


1,6 6
M16 17,5 8 1,3 52 M33 36 16,5 103

M18 20 9 56 M36 39 18 108

M20 22 10 61 M39 42 19,5 117


1,6 6
M22 24 11 71 --- --- --- --- --- ---

by Studio-Nox consulting Rev 0


22
PROVE / ATTREZZATURE

TENSILE WEDGE

DIMENSIONAMENTO / CARATTERISTICHE DEL WEDGE

IN BASE ALLA ESPERIENZA SI CONSIGLIA QUANTO SEGUE :

 MATERIALE 40NiCrMo7 BN (HRC >45)


 DIA EST = 2 / 2,5 VOLTE L’ESAGONO DELLA VITE CIRCA

IL DIA ESTERNO DEVE COMUNQUE ESSERE COMPATIBILE E


MINORE RISPETTO AL DIAMETRO BARENATO DEL CORPO
DELLA GANASCIA DI PRESA (RIFARSI ALLE DIA SUCCESSIVE)

by Studio-Nox consulting Rev 0


23
PROVE / ATTREZZATURE

TRAZIONI WEDGE

CONFIGURAZIONE GANASCE PER BOLTING ( WEDGE &


TENSILE) / RELATIVE PARTI COMPONENTI

RIFARSI A QUANTO PRECISATO NELLA PRESENTAZIONE PPT


ANALOGA E RELATIVA AL BOLTING REGOLATO DA ASTM

PER QUESTIONI DI PRATICITA’ / COSTI LE GANASCE DEVONO


POTER ESSERE CONFIGURATE / UTILIZZATE A PRESCINDERE
DALLA SPECIFICA DI RIFERIMENTO (NO AUTOALLINEANTI)

by Studio-Nox consulting Rev 0


24
PROVE / ATTREZZATURE

TRAZIONI WEDGE

CONTROLLI
PRELIMINARI

by Studio-Nox consulting Rev 0


25
PROVE / ATTREZZATURE

TENSILE WEDGE

CONTROLLI PRELIMINARI

OCCORRE ACCERTARE CHE VITI / BULLONI – PRIMA DELLA


CONDUZIONE DELLA PROVA – PRESENTINO LE SEGUENTI
CARATTERISTICHE :

 SIANO IDENTIFICATI (DIE HARD) CON LA CLASSE DEL


MATERIALE
 SIANO DIMENSIONALMENTE (FORMA / FILETTO) COERENTI A
ISO 898-1
 SIANO ESENTI DA INDICAZIONI SUPERFICIALI NELLA ZONA DI
INTERSEZIONE TESTA / GAMBO

by Studio-Nox consulting Rev 0


26
PROVE / ATTREZZATURE

TENSILE WEDGE

CONTROLLI PRELIMINARI

INOLTRE OCCORRE ASSICURARSI CHE LE ATTREZZATURE DI


PROVA OVVERO :

 WEDGE
 GANASCE DI PRESA
 EVENTUALE DADO DI ACCOPPIAMENTO

SIANO (DIMENSIONI / MATERIALE / MARCATURA) COMPATIBILI


CON LE VITI SOGGETTE A PROVA

by Studio-Nox consulting Rev 0


27
PROVE / ATTREZZATURE

TENSILE WEDGE

ESECUZIONE
DELLA PROVA

by Studio-Nox consulting Rev 0


28
PROVE / ATTREZZATURE

TENSILE WEDGE

PER LA CONDUZIONE DELLA PROVA SI RIMANDA IL LETTORE


ALLA NORMATIVA APPLICABILE COME SEGUE

 ISO 898-1 § 9.1.5 – 9.1.6


 ISO 6892-1

IL CARICO DI PROVA VARIA IN FUNZIONE DELLE


CARATTERISTICHE DI VITI / BULLONI COME SEGUE

 CLASSE APPARTENENZA
 FILETTATURA
 DIMENSIONAMENTO

by Studio-Nox consulting Rev 0


29
PROVE / ATTREZZATURE

TENSILE WEDGE

ESEMPIO ASSEMBLAGGIO

GANASCIA SUP GANASCIA INF

VITE CONTRODADO (1)

WEDGE (1) SOSTITUIBILE DA


BUSSOLA AD HOC

by Studio-Nox consulting Rev 0


30
PROVE / ATTREZZATURE

TENSILE WEDGE

CRITERI ACCETTABILITA’

L’ESITO DELLA PROVA E’ CONFORME QUANDO VITI / BULLONI :

 PRESENTANO CARICO DI ROTTURA >/= AI REQUISITI


 LA ROTTURA SI E’ VERIFICATA NEL TRATTO FILETTATO /
LISCIO

 NON SI E’ VERIFICATA ROTTURA NELLA ZONA DI


INTERSEZIONE TESTA / GAMBO

by Studio-Nox consulting Rev 0


31
PROVE / ATTREZZATURE

2
PROOF LOAD

by Studio-Nox consulting Rev 0


32
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

LA PROVA MIRA AD ACCERTARE LA CAPACITA’ DA PARTE DI VITI /


BULLONI / PRIGIONIERI / TIRANTI DI :

 SOSTENERE UN CARICO DI TRAZIONE TABELLATO


APPLICATO PER UN CERTO TEMPO
 ACCERTARE EVENTUALE ALLUNGAMENTO PERMANENTE
VERIFICATOSI AL TERMINE DELLA APPLICAZIONE DEL
CARICO

LA PROVA PUO’ ESSERE CONDOTTA SOLO A CONDIZIONE CHE


LA GEOMETRIA DEL BOLTING SODDISFI LE PRESCRIZIONI DI
ISO 898-1 § 9.6.2

by Studio-Nox consulting Rev 0


33
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

ATTREZZATURE OCCORRENTI

 MACCHINA PER PROVE DI TRAZIONE


 SERIE BUSSOLE CILINDRICHE FORATE / A FACCE
PARALLELE MARCATE DIE HARD RADIALMENTE CON DIA
 SERIE GANASCE PER PRESA ESTREMITA FILETTATA VITE /
EVENTUALE DADO ACCOPPIATO

IN FUNZIONE DELLA TIPOLOGIA DELLA MACCHINA DI TRAZIONE


/ RELATIVA STRUTTURA, LE GANASCE DOVRANNO ESSERE
DIMENSIONATE COERENTEMENTE

by Studio-Nox consulting Rev 0


34
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

DIMENSIONAMENTO / CARATTERISTICHE MACCHINA DI


TRAZIONE

VALE QUANTO ESPRESSO PRECEDENTEMENTE A FRONTE


DELLA PROVA DI WEDGE

by Studio-Nox consulting Rev 0


35
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

DIMENSIONAMENTO / CARATTERISTICHE DELLE BUSSOLE

LE BUSSOLE NON SONO CONTEMPLATE IN ISO 898

LE STESSE VENGONO REALIZZATE – SULLA BASE DI


ESPERIENZE PRECEDENTEMENTE MATURATE - AL FINE DI
POTER IMPIEGARE – PER LA CONDUZIONE DELLA PROVA – LE
STESSE GANASCE DI PRESA PRECEDENTEMENTE REALIZZATE
PER LA ESECUZIONE DELLA PROVA DI WEDGE

LE BUSSOLE SI SOTITUISCONO INFATTI AL WEDGE E


CONSENTONO LA PRESA DEL BOLTING

by Studio-Nox consulting Rev 0


36
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

DIMENSIONAMENTO / CARATTERISTICHE DELLE BUSSOLE

dh

r1

d/2

by Studio-Nox consulting Rev 0


37
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

DIMENSIONAMENTO / CARATTERISTICHE BUSSOLE

d dh d/2 r1 D d dh d/2 r1 D

M10 11 5 M24 26 12 80 QUALORA IL BOLTING


0,8 DA SOTTOPORRE A
M12 13,5 6 43 M27 30 13,5 89
PROOF LOAD SIA
PRIVO DI TESTA, LE
M14 15,5 7 48 M30 33 15 98
1,6 BUSSOLE VENGONO
M16 17,5 8 1,3 52 M33 36 16,5 103 SOSTITUITE DAI DADI
CON FILETTO /
M18 20 9 56 M36 39 18 108 CLASSE MATERIALE
CORRISPONDENTI
M20 22 10 61 M39 42 19,5 117
1,6
M22 24 11 71 --- --- --- --- ---

by Studio-Nox consulting Rev 0


38
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

DIMENSIONAMENTO / CARATTERISTICHE BUSSOLE

IN BASE ALLA ESPERIENZA SI CONSIGLIA QUANTO SEGUE :

 MATERIALE 40NiCrMo7 BN (HRC >45)


 DIA EST = 2 / 2,5 VOLTE L’ESAGONO DELLA VITE CIRCA

IL DIA ESTERNO DEVE COMUNQUE ESSERE COMPATIBILE E


MINORE RISPETTO AL DIAMETRO BARENATO DEL CORPO
DELLA GANASCIA DI PRESA (RIFARSI ALLE DIA SUCCESSIVE)

by Studio-Nox consulting Rev 0


39
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

DIMENSIONAMENTO / CARATTERISTICHE GANASCE

VALE QUANTO ESPRESSO A FRONTE DELLA PROVA DI WEDGE

RITENGO CHE LE GANASCE DEBBANO ESSERE COSTRUITE IN


MODO TALE DA RISULTARE INTERCAMBIALI PER ENTRAMBE LE
PROVE OVVERO :

 WEDGE TEST / PROOF LOAD TEST

IL COMPLESSO BUSSOLE / GANASCE / DADI IMPIEGATO E’


ASSIMILABILE AGLI ADATTATORI RICHIAMATI IN ISO 898-1

by Studio-Nox consulting Rev 0


40
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

CONTROLLI
PRELIMINARI

by Studio-Nox consulting Rev 0


41
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

CONTROLLI PRELIMINARI

OCCORRE ACCERTARE CHE SCREWS / BOLTS / STUDS – PRIMA


DELLA CONDUZIONE DELLA PROVA – PRESENTINO LE
SEGUENTI CARATTERISTICHE :

 SIANO IDENTIFICATI (DIE HARD) CON LA CLASSE DEL


MATERIALE
 SIANO DIMENSIONALMENTE (FORMA / FILETTO) COERENTI A
ISO 898-1
 SIANO STATI PREPARATI I PIANI DELLE ESTREMITA’ PER IL
CONTROLLO DELLO ALLUNGAMENTO (PRIMA / DOPO)

by Studio-Nox consulting Rev 0


42
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

CONTROLLI PRELIMINARI

INOLTRE OCCORRE ASSICURARSI CHE LE ATTREZZATURE DI


PROVA OVVERO :

 BUSSOLE
 GANASCE DI PRESA
 EVENTUALE DADO DI ACCOPPIAMENTO

SIANO (DIMENSIONI / MATERIALE / MARCATURA) COMPATIBILI


CON IL BOLTING SOGGETTO A PROVA

by Studio-Nox consulting Rev 0


43
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

PREPARAZIONE BOLTING PER CONTROLLO ALLUNGAMENTO

NR 2 METODI ALTERNATIVI POSSIBILI COME SEGUE :

 CENTRATURA ENTRAMBE ESTREMITA’ DEL BOLTING COME


DA FIG 5 ISO 898-1 (PAG 34)

 INTESTATURA ENTRAMBE ESTREMITA DEL BOLTING CON


PERPENDICOLARITA’ MAX 0,05 / RUGOSITA’ MAX 0,8

PER IL METODO DI MISURAZIONE DELLO ALLUNGAMENTO


RIFARSI A DIA SUCCESSIVA

by Studio-Nox consulting Rev 0


44
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

PREPARAZIONE BOLTING PER CONTROLLO ALLUNGAMENTO

by Studio-Nox consulting Rev 0


45
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

MISURAZIONE ALLUNGAMENTO

PER ENTRAMBI I METODI LA MISURAZIONE VIENE CONDOTTA


TRAMITE LO UTILIZZO DI UN MICROMETRO 1/1000

NEL CASO DELLA CENTRATURA LA MISURAZIONE (PRIMA /


DOPO APPLICAZIONE PROOF LOAD) AVVIENE POSIZIONANDO
SFERE DI DIA OPPORTUNO TRA I CENTRI E MISURANDO LA
RELATIVA DISTANZA
NEL CASO DELLA INTESTATURA LA MISURAZIONE AVVIENE
(PRIMA / DOPO APPLICAZIONE PROOF LOAD) RILEVANDO LA
LUNGHEZZA DEL PEZZO

by Studio-Nox consulting Rev 0


46
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

ESECUZIONE
DELLA PROVA

by Studio-Nox consulting Rev 0


47
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

PER LA CONDUZIONE DELLA PROVA SI RIMANDA IL LETTORE


ALLA NORMATIVA APPLICABILE COME SEGUE

 ISO 898-1 § 9.6 (PAG 33)

IL CARICO DI PROVA VARIA IN FUNZIONE DELLE


CARATTERISTICHE DI SCREWS / BOLTS / STUDS COME
SEGUE

 CLASSE APPARTENENZA
 FILETTATURA

by Studio-Nox consulting Rev 0


48
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

ESEMPIO ASSEMBLAGGIO

GANASCIA SUP GANASCIA INF

VITE CONTRODADO (1)

BUSSOLA (1) SOSTITUIBILE DA


BUSSOLA AD HOC

by Studio-Nox consulting Rev 0


49
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD

CRITERI ACCETTABILITA’

L’ESITO DELLA PROVA E’ CONFORME QUANDO SCREWS /


STUDS / BOLTS :

 PRESENTANO UNA LUNGHEZZA FINALE AL TERMINE DELLA


PROVA UGUALE ALLA LUNGHEZZA INIZIALE PRE-PROVA

SONO AMMESSE VARIAZIONI DI LUNGHEZZA DOPO LA PROVA


CONTENUTE IN UNA TOLLERANZA PARI A :

 +/- 12,5 MICROM

by Studio-Nox consulting Rev 0


50
BOLTING ISO 898-2
ED. 2012

by Studio-Nox consulting Rev 0


51
INDICE ARGOMENTI TRATTATI

 CLASSI MATERIALI CONSIDERATE

 DADI COINVOLTI / LIMITI DIMENSIONALI

 PROGRAMMA DI PROVA (ROOM) / CONSIDERAZIONI

 PROVE SELEZIONATE

 PROVE / ATTREZZATURE

by Studio-Nox consulting Rev 0


52
CLASSI MATERIALI CONSIDERATE

PREMESSA

ISO 898-2 CONTEMPLA MOLTEPLICI CLASSI DI MATERIALE


PER I DADI

QUESTA PRESENTAZIONE – PER SCELTA CONVENZIONALE –


VERTE SULLE CLASSI DI MATERIALE MAGGIORMENTE
IMPIEGATE COME SEGUE :

 5
 8 (QUENCHED & TEMPERED)
 10 (QUENCHED & TEMPERED)

by Studio-Nox consulting Rev 0


53
BOLTING COINVOLTO / LIMITI DIMENSIONALI

I DADI NELLE CLASSI INDIVIDUATE SI ACCOPPIANO CON IL


BOLTING DI CLASSE CORRISPONDENTE COME SEGUE :

CLASSI
ACCOPPIAMENTO
DADO BOLTING

5 5.8 (5.6)

8 8.8 LIMITI DIMENSIONALI D </= M39


10 10.9

by Studio-Nox consulting Rev 0


54
PROGRAMMA DI PROVA (ROOM) / CONSIDERAZIONI

I DADI SONO SOGGETTI AD UM PROGRAMMA DI PROVA CHE SI


DIFFERENZIA IN FUNZIONE DEL TIPO DI TRATTAMENTO
TERMICO A CUI I DADI SONO SOTTOPOSTI

IN PARTICOLARE VALE QUANTO SEGUE :

CL TT PROGRAMMA DI PROVA
PROOF LOAD QUANDO
5 --- HARDNESS
HARDNESS NON CONFORME
8 QT
PROOF LOAD + HARDNESS
10 QT

by Studio-Nox consulting Rev 0


55
PROVE SELEZIONATE

PER CONVENZIONE, SI E’ SCELTO DI ANALIZZARE - IN QUESTA


FASE - SOLO ED ESCLUSIVAMENTE LA PROVA PIU’
SIGNIFICATIVA DA CONDURSI A CARICO DEI DADI E LE
RELATIVE ATTREZZATURE OVVERO :

 PROOF LOAD

IL METODO DI PROVA E LA CONDUZIONE DELLA PROVA SONO


ANALOGHI A QUANTO GIA’ PRECEDENTEMENTE VISTO PER LA
MEDESIMA PROVA A CARICO DEI DADI REGOLATI DA ASTM

LEGGERE DIFFERENZE SONO IMPUTABILI ALLE


CARATTERISTICHE DIMENSIONALI DEI DADI

by Studio-Nox consulting Rev 0


56
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

LA PROVA MIRA AD ACCERTARE LA CAPACITA’ DA PARTE


DEL DADO - IN PARTICOLARE DELLA RELATIVA
FILETTATURA (DIA </= M39) - DI SOPPORTARE :

 UN CARICO PREDETERMINATO APPLICATO PER UN


CERTO TEMPO / NON PRESENTARE CEDIMENTI

VALORI DEL CARICO DA APPLICARSI / RELATIVA


TEMPISTICA DI APPLICAZIONE SONO PRECISATI ALLO
INTERNO DI ISO 898-2

I DADI POSSONO ESSERE H=D (PESANTI) / LEGGERI

by Studio-Nox consulting Rev 0


57
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

ATTREZZATURE OCCORRENTI

 UNA PRESSA
 SERIE DI MANDRINI (TIRANTI) FILETTO RULLATO
 SERIE DI BUSSOLE CILINDRICHE CON FORO PASSANTE
PER APPOGGIO DADO

LA PRESSA DEVE AVERE LE SEGUENTI CARATTERISTICHE :

 POTENZA ADEGUATA AL CARICO DA APPLICARE


 DOTATA DI DISPOSITIVO PER CTL APPLICAZIONE CARICO
 LUCE OPERATIVA ADEGUATA

by Studio-Nox consulting Rev 0


58
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

DIMENSIONAMENTO / CARATTERISTICHE ATTREZZATURE


OCCORRENTI

VALGONO I CONCETTI PRECEDENTEMENTE ESPRESSI A


FRONTE DELLA PROVA ANALOGA CONTEMPLATA PER I
DADI REGOLATI DA ASTM

LE DIFFERENZE SONO DA INDIVIDUARSI NEL TIPO DI


FILETTATURA CHE – NEL CASO SPECIFICO – APPARTIENE
ALLA SERIE METRICA

by Studio-Nox consulting Rev 0


59
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

CONTROLLI
PRELIMINARI

by Studio-Nox consulting Rev 0


60
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

CONTROLLI PRELIMINARI

OCCORRE ACCERTARE CHE I DADI – PRIMA DELLA


CONDUZIONE DELLA PROVA – PRESENTINO LE SEGUENTI
CARATTERISTICHE :

 SIANO IDENTIFICATI (DIE HARD) CON CLASSE


MATERIALE
 SIANO DIMENSIONALMENTE CONFORMI A ISO 898-2
(SERIE / FILETTATURA)
 SIANO ESENTI DA INDICAZIONI SUPERFICIALI SULLE
FACCE / SUI PIANI (POTREBBERO FALSARE LA PROVA)

by Studio-Nox consulting Rev 0


61
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

CONTROLLI PRELIMINARI

INOLTRE OCCORRE ASSICURARSI CHE LE ATTREZZATURE


DI PROVA OVVERO :

 MANDRINI FILETTATI (TIRANTI)


 BUSSOLE CILINDRICHE

SIANO (DIMENSIONI / MATERIALE / MARCATURA)


COMPATIBILI CON I DADI SOGGETTE A PROVA

by Studio-Nox consulting Rev 0


62
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

ESECUZIONE
DELLA PROVA

by Studio-Nox consulting Rev 0


63
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

VALE QUANTO ESPRESSO PRECEDENTEMENTE A FRONTE


PROVA ANALOGA CONDOTTA SU DADI REGOLATI DA ASTM

LE MODALITA’ DI ASSEMBLAGGIO DADI / ATTREZZATURE AI


FINI DELLA ESECUZIONE DELLA PROVA SONO RIPORTATE
NELLA DIAPOSITIVA SUCCESSIVA

by Studio-Nox consulting Rev 0


64
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

SPINTORE PRESSA APPLICAZIONE


CARICO ASSIALE

MANDRINO FILETTATO

DADO

BUSSOLA CILINDRICA PIANO APPOGGIO PRESSA

by Studio-Nox consulting Rev 0


65
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

LE BUSSOLE CILINDRICHE PREVISTE RAPPRESENTANO «UNA


VARIAZIONE SUL TEMA « RISPETTO A QUANTO PROSPETTATO
IN ISO 898-2 MA IL RELATIVO IMPIEGO VA BENISSIMO

SI RICHIAMA L’ATTENZIONE DEL LETTORE A QUANTO ESPOSTO


NELLE FIG 1 - 2 DELLA ISO 898-2 (PAG 10) E RIPORTATE NELLA
DIAPOSITIVA SUCCESSIVA
COME SI EVINCE, ISO 898-2 CONTEMPLA LA PROVA CON
ENTRAMBI I METODI ALTERNATIVI TRA LORO OVVERO :

 TRAZIONE
 COMPRESSIONE

by Studio-Nox consulting Rev 0


66
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

by Studio-Nox consulting Rev 0


67
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

PER LA CONDUZIONE DELLA PROVA SI RIMANDA IL LETTORE


ALLA NORMATIVA APPLICABILE (ISO 898-2) .

IL CARICO DI PROVA VARIA IN FUNZIONE DELLE


CARATTERISTICHE DEL DADO COME SEGUE

 CLASSE MATERIALE
 DIAMETRO FILETTATURA / TIPO DADO (HEAVY / HEX)
 FILETTATURA (P GROSSO / FINE)

by Studio-Nox consulting Rev 0


68
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

CRITERI ACCETTABILITA’

AL TERMINE DELLA PROVA – UNA VOLTA RIMOSSO IL


PACCHETTO ASSEMBLATO DALLA PRESSA – L’ESITO DELLA
PROVA E’ CONFORME QUANDO IL DADO :

 SI SVITA MANUALMENTE DAL MANDRINO FILETTATO


 LA FILETTATURA E’ RIMASTA INTEGRA

by Studio-Nox consulting Rev 0


69
PROVE / ATTREZZATURE

PROOF LOAD SUI DADI

CRITERI ACCETTABILITA’

OCCORRE ACCERTARE INOLTRE CHE AL TERMINE DELLA


PROVA :

 LA FILETTATURA DEL MANDRINO FILETTATO SIA


RIMASTA INTEGRA

EVENTUALI DIFETTOSITA’ RISCONTRATE SULLA


FILETTATURA DEL MANDRINO INFICIANO LA PROVA E
IMPLICANO LA RIPETIZIONE DELLA STESSA CON MANDRINO
INTEGRO

by Studio-Nox consulting Rev 0


70