Sei sulla pagina 1di 9

FRANCIS

ROCCO PRESTIA
The Funk bass Legend

Di Angelo Cito
INTRODUZIONE

Quando si pensa al Funky, non si pu fare


a meno di pensare al groove. Un termine
cos piccolo, ma che in se racchiude un
significato tanto grande quanto astratto;
infatti, molte volte si fa fatica a dare una
definizione precisa del groove, in quanto non
qualcosa che pu essere scritto, visto o
toccato con mano, bens un insieme di
fattori tecnici (e non escluderei anche mentali)
che essendo propri, e in maniera diversa, di
ogni musicista, fanno si che, messi insieme fra loro, creino quel qualcosa di quasi indefinibile
ma tanto travolgente e percepibile all istante, tanto da far nascere, in chiunque un
irrefrenabile e quasi incontrollata voglia di muoversi e tenere il tempo con qualsiasi parte del
corpo.
Maestri in questo ambito sono da ben 40 anni i Tower of power, band californiana
composta da un numero consistente di componenti (ben 10), fra i quali non indifferente passa
il bassista Francis Rocco Prestia che, pur non essendo un virtuoso, ha contribuito in
maniera enorme all evoluzione del modo di suonare il basso elettrico. Non a caso il suo stile
ha influenzato negli anni bassisti del calibro di Jaco Pastorius, John Patitucci, flea, Victor
Wooten, Mark King, e della gran parte dei bassisti della scena funky-fusion degli ultimi 30/35
anni.
In questa descrizione dedicata per la quasi totalit a Francis Rocco Prestia, con qualche
accenno al suo gruppo di riferimento, i Tower of power, si andr ad analizzare la sua vita, il
suo decorso artistico, lo stile, la strumentazione che lo ha accompagnato negli anni, discografia
e collaborazioni.

2
Tower of Power

Tutto ha inizio nel luglio del 1968 quando Emilio


Castillo conosce Stephen Doc Kupka, il quale un
giorno, intento a svolgere dei provini per una nuova
band, ascolta anche Emilio sotto consiglio del padre
di quest ultimo. Comincia cos a prendere forma
quella che sar la band pi longeva nella storia del
Funky-Soul, e che contribuir, insieme ad altre band formatesi negli anni 60 come The
Grateful dead, Jefferson Airplane, Santana, Big Brother, Journey, Cold Blood e
tante altre, a far conoscere al mondo il cosiddetto San Francisco Sound, ovvero i Tower of
Power.
La band, nata il 13 agosto 1968, conta ben 10 elementi tra i quali Emilio Castillo (sax tenore),
Stephen Doc Kupka (sax baritono), Francis Rocco Prestia (basso elettrico) e David
Garibaldi (batteria) che oltre ad esserne i fondatori, sono tutt oggi presenti. A questi, si
aggiungevano, a completamento della band, Greg Adams (tromba/flicorno), Mic Gillette
(tromba/trombone), Lenny Pickett (sax tenore), Bruce Conte (chitarra), Chester Thompson
(tastiere) e Lenny Williams Voce, i quali, rispetto agli elementi precedentemente citati,
lasceranno chi prima chi dopo, la band (G. Adams vi rimane per ben 25 anni) rimanendo per
sempre fedeli e portando sempre con loro il marchio Tower of Power.
Due anni dopo la nascita della band, i T.O.P. registrano il loro primo album, East Bay Grease,
prodotto dalla Bill grahams San Francisco Records. Passeranno circa due anni ancora per l
uscita del secondo album, Bump City (Warner Bros), che raccoglie alcuni dei brani
richiestissimi tutt ora dai fans dei T.O.P. Da questo momento in poi la band continuer a
produrre albums in studio e live con un ritmo impressionante; uno o anche due all anno negli
anni 70 per poi riprendere nel 1987 con lo stesso ritmo fino ad oggi (saranno ben 24 albums).
La band continua tutt ora la propria attivit live con
tourn negli USA, in Giappone e in Europa. Di fresca
uscita sono l album The Great American Soulbook
(raccolta dei classici del soul) e il video del concerto
del 40 anniversario. Gli attuali membri della band
sono: Emilio Castillo, Stephen Doc Kupka, Rocco Prestia, David Garibaldi, Roger Smith
(tastiere), Tom E. Politzer (sax tenore), Adolfo Acosta (tromba), Michael Iron Mike Bogart
(tromba/trombone/flicorno), Mark Harper (chitarra) e Larry Braggs (voce).

3
Biografia

Nato il 7 marzo 1951 a Sonora, California, Rocco perse suo


padre 5 anni dopo; successivamente sua madre si rispos e si
stabil a Fremont (a sud di Oaklan): fu allora che Rocco i suoi due
fratelli e sua sorella scoprirono il rock & roll. Ricordo che
ascoltavo e apprezzavo il primo rock alla radio ed alla
televisione dice in unintervista ci che non amavo era che mi
venisse detto di suonare la chitarra. Infatti, sua madre gli suggeriva continuamente di
prendere lezioni di chitarra dopo avergli regalato una Sears Silverstone e un amplificatore della
stessa marca per il suo decimo compleanno. Pi cresceva e meno era entusiasta di suonare la
chitarra.Ora ripensandoci con il senno di poi, penso che il problema era che non fossi
proprio bravo, non ero tagliato. Ci nonostante continu a suonarla abbastanza a lungo per
presentarsi, a 14 anni, allaudizione per la band di Emilio Castillo:Sapevo suonare solo la I
IV e V corda dice, ma entrai perch avevo dei bei capelli. Poco tempo dopo il padre di
Castillo ingaggi un chitarrista jazz chiamato Terry Saunders che valutando la strumentazione
della band e le potenzialit di Rocco con la chitarra gli disse: hai bisogno di suonare il basso,
la band rimase sbigottita che cosa il basso?. Il giorno successivo Terry port Rocco nel
negozio in cui lavorava e gli mise tra le mani una copia di un P-bass bianco, lunica cosa che
io sapessi sul basso era che era pi grande di me.
Terry mi dette un plettro che provai per una settimana ricorda Rocco ma non riuscivo,
cos provai ad usare le due dita. Dovevo aver visto o sentito parlare di qualcuno che suonava
in quel modo
Influenzato pi dai suoni dell epoca (Motown, Memphis ecc)che dai bassisti, Pass molto
tempo prima di conoscere nomi come James Jamerson, Duck Dunn, Chuck Rainey, and Jerry
Jemmott. Fino ad allora apprendeva nota per nota, era una questione di percezione che
insieme allessere parte di una band unica che mi lasciava molta libert nelle mie parti mi ha
permesso di sviluppare il mio stile. Rocco individu subito tra se e David Garibaldi un feeling
particolare: con Dave stato magico sin dallinizio; principalmente io e lui eravamo fatti
luno per laltro in quanto lui era particolarmente competente ed io venivo da un background
pi semplice dice devo a lui molto della mia conoscenza ritmica perch era molto abile nello
spostare gli accenti sia di ottavi che di sedicesimi con una padronanza unica. Come si visto
negli anni infatti Rocco Prestia e David Garibaldi sono da sempre a mio avviso una delle
migliori sezioni ritmiche della storia e sinonimo di groove.

4
Influenze
Sebbene sia stato e sia tutt ora una delle principali fonti di ispirazione per chi intraprende lo
studio del basso elettrico, Francis Rocco Prestia ha tratto a sua volta ispirazione per la propria
formazione artistica e professionale da uno dei movimenti musicali pi significativi della storia
della musica moderna, ovvero la Motown, e da grandi artisti del calibro di:

James Brown

James Jamerson

Donald Duck Dunn

Sly & The Stone Family

5
Equipaggiamento
Il nome di Francis Rocco Prestia viene da sempre associato al marchio fender, e pi in
particolare al modello Precision Bass, che sembra essere stato ideato apposta per il suo stile
e che lo ha accompagnato per gran parte della sua vita artistica; non a caso lo predilige per la
gran parte delle registrazioni in studio con i Tower of Power, soprattutto negli anni 70.
Dopo aver iniziato a suonare con una copia del P-
Bass nel garage di Emilio Castillo spinto da quest
ultimo, acquista un Vox cuogar e un Gibson EB-
0 che lo accompagneranno per un breve periodo
artistico; infatti non molto tempo dopo ritorna al P-
Bass con il quale registra in tutti gli album dei Tower
of Power degli anni 70.
Tra i suoi strumenti annovera anche un P-bass degli
anni 60 modificato, donatogli da Paul Jackson, che utilizza in qualche brano dei T.O.P. degli
anni 70; una riedizione P-Bass con pick-up EMG, un Hamer fretless ricevuto dal chitarrista
Steve Stevens, due Fernandes rispettivamente 4 e 5 corde, e un modello P-Bass deluxe
attivo con P-J pick-ups. Per quanto riguarda
la V corda, Rocco confessa di non trovarsi
pienamente a suo agio per quanto riguarda il
tocco ed il controllo di essa, infatti in
passato utilizzava la X-tender key (o D-
tune) per poter suonare note al di sotto del
MI senza per forza utilizzare la V corda.
Utilizza un action medio-alta per un maggior controllo della sua tecnica; per moltissimo
tempo ha utilizzato corde Fender Superbass 7250M in nickel con scalatura
0,45/0,65/0,85/105, per poi passare a corde Dean Markley mod. Roundcore bass Rocco
Prestia aventi le stesse caratteristiche. Per quanto riguarda l amplificazione Rocco lega per
molto il suo nome al marchio Gallien-Krueger,
utilizzando una testata G-K 2000RB e due casse G-K
410T. Attualmente utilizza amplificatori David Eden
e bassi conklin oltre ai sempre presenti, nell arco
della propria vita, Fender Precision Basses.

6
Analisi dello stile
Francis Rocco Prestia riuscito negli anni a diventare una vera e propria leggenda vivente
del basso elettrico pur nn essendo un virtuoso del suo strumento. In un intervista dichiara:
Cercavo di scoprire se ci fosse in giro qualcuno alla ricerca di un bassista da ingaggiare
che non stonasse, ne leggesse la musica, che fosse limitato stilisticamente. Bassista
riconoscibile immediatamente al primo ascolto e dallo stile inconfondibile, ha come
marchio di fabbrica l utilizzo perfetto di sedicesimi e ghost notes, tanto da riuscire a creare
pi che dei grooves, delle vere e proprie frasi che andavano ad incastrarsi perfettamente
con le linee suonate magistralmente dal batterista David Garibaldi.
Si andra di seguito ad illustrare alcuni dei riffs caratteristici di F.R. Prestia per capirne
meglio lo stile.

7
Discografia

Sebbene sia considerato uno dei bassisti con pi groove della scena musicale moderna e una
vera e propria leggenda del basso elettrico, Francio Rocco Prestia ha al suo attivo quasi
esclusivamente registrazioni con i Tower of Power, due dischi da leader e un video didattico.

Tower of Power

East Bay Grease (1970) Atlantic Records


Bump City (1972) Warner Bros
Tower of Power (1973) Warner Bros
Back to Oakland (1974) Warner Bros
Funkland (1974) Warner Bros
Urban Renewal (1975) Warner Bros
In the Slot (1975) Warner Bros
Aint Nothin Stoppin us Now (1976) Columbia
Live and Living Color (1976) Warner Bros
We Came to Play (1978) Warner Bros
Back on the Streets (1979) Warner Bros
Power (1987) Cypress/A&M
Direct (live) (1988) Cypress/A&M
Monster on a Leash (1991) Epic
T.O.P. (1993) Epic
Souled Out (1995) Epic
Direct Plus (1997) Epic
Rhythm and business (1997) Epic
Soul Vaccination (live) (1997) Epic
What is Hip? Anthology (1999) Epic
Dinosaur Tracks (2000) Epic

8
Oakland Zone (2003) Epic
Havin Fun (2003) Epic
The East Bay Archive (vol.1) (2008)
Great American Soulbook (2009)

Francis Rocco Prestia

everybody on the bus Lightyear Entertainement

Video e metodi didattici

Fingerstyle Funk with Francis Rocco Prestia


Sittin in with Rocco Prestia
The best of Tower of Power for Bass

Links
www.towerofpower.com
www.roccoprestia.com
www.wikipedia.com
www.bumpcity.net
www.videoprogression.com