Sei sulla pagina 1di 4

N.

15
MARZO 2012

KNOWLEDGE ADDICTION
KNOWLEDGE ADDICTION
Lo psicologo svizzero Carl Gustav
Jung scrisse che ogni tipo di
dipendenza cattiva; non importa se
il narcotico sia l'alcool, la morfina o
l'idealismo. Da allora, anno dopo
anno, le possibili forme di
dipendenza (in inglese: addiction)
sono aumentate in modo
esponenziale, tanto da portare alcuni
a definire il nostro secolo come l'era
delle dipendenze.
Oltre alle infinite sostanze, chimiche
o naturali, abbiamo scoperto di poter
diventare dipendenti dal lavoro, dal
cibo, dal sesso, da Internet, dal gioco
d'azzardo o dallo shopping!
Vogliamo giocosamente provare
a contraddire il noto psicologo
inventando una nuova dipendenza
buona: la Knowledge Addiction, la
dipendenza da conoscenza.
Questa newsletter, ogni mese,
cercher di dare a tutti i dipendenti
da (o della) formazione una dose di
conoscenza, su aspetti generali o
specifici del mondo della formazione
e dell'apprendimento.
Buona lettura!

I PERCORSI DI QUESTO NUMERO


FUNZIONE DI UTILIT SCELTE INTERTEMPORALI IMPLICAZIONI FORMATIVE
In ambito economico, i Supponiamo che un Lesempio del consumatore
comportamenti di acquisto e consumatore abbia a impaziente potrebbe essere
consumo dei beni da parte disposizione un reddito trasferito a uno studente, che
degli individui sono studiati complessivo pari a 1.000 . valuta lutilit relativa ad un
utilizzando il concetto di Il consumatore impaziente paniere composto dal tempo
funzione di utilit. In una preferisce rinunciare a una libero (presente) e dagli effetti
funzione di utilit, stabilita parte di consumo futuro per dello studio (futuro). Uno
la relazione tra la quantit di aumentare il suo consumo studente impaziente
uno o pi beni consumati con corrente. Al contrario, il potrebbe tendere a preferire
il livello di utilit totale, vale a consumatore paziente costantemente il suo presente
dire con la soddisfazione preferisce il consumo futuro al a discapito del suo futuro. Dal
percepita in seguito al consumo presente (500 euro mix generato da un approccio
consumo. La funzione di utilit oggi e 500 domani). interdisciplinare tra economia
assocer a ogni nostra Soprattutto in relazione al e psicologia potrebbero
possibile combinazione di consumo di beni particolari emergere nuovi modelli di
consumi un valore di utilit. come il tabacco, gli economisti intervento e di formazione per
Usando la funzione di utilit hanno studiato preferenze trasferire ai soggetti le
leggermente adattata intertemporali di consumo che competenze minime
possibile analizzare le scelte possono portare a una necessarie per compiere delle
intertemporali, cio le scelte eccessiva distorsione a favore scelte consapevoli e ridurre il
di pianificazione del consumo del consumo presente a spese margine di ingenuit
nel tempo. del futuro. rispetto a queste scelte.
FUNZIONE DI UTILIT

Economia In ambito economico, i comportamenti di acquisto


e consumo dei beni da parte degli individui sono
studiati utilizzando il concetto di funzione di Lutilit legata
utilit. agli atti di
Lutilit derivante dal consumo di uno o pi beni o consumo
servizi considerata lobiettivo di ogni atto di
consumo.
In una funzione di utilit, (x, y), devono essere crescenti
stabilita la relazione tra la sia per x sia per y, devono
quantit di uno o pi beni essere continue e in ultimo
Livello di utilit consumati con il livello di utilit devono essere concave.
totale, o in altre parole con In pratica, questo significa che:
la soddisfazione percepita in ogni individuo sa sempre dire
seguito al consumo. quale tra due panieri quello
La funzione di utilit un che preferisce, pi meglio
oggetto matematico che offre per ciascun bene e meglio un
una rappresentazione molto mix di beni che panieri estremi
Individuo schematica ed essenziale del (Nel nostro caso, questo
medio comportamento di un in- significa che meglio un
dividuo medio. paniere composto sia da birra
Facciamo un esempio. sia da pizza che un paniere
Supponiamo di vivere in un composto solo da birra o solo
mondo estremamente da pizza).
semplificato in cui sono a Padroneggiando questi semplici
nostra disposizione solo due tipi requisiti possibile contribuire
di beni di consumo: la pizza e la a spiegare innumerevoli
birra. fenomeni economici che
La funzione di utilit assocer osserviamo nella realt, come
ad ogni nostra possibile ad esempio i comportamenti
combinazione di consumi (in di acquisto, di investimento e di
economia: paniere), un valore risparmio. Con la funzione di
di utilit. utilit, cos come labbiamo
Il paniere Se il paniere del nostro definita, non possibile
individuo medio composto da spiegare lintera gamma dei
2 pizze e 2 birre (scritto come comportamenti umani, ad
2, 2) potrebbe avere associato esempio, questa funzione di
un livello di utilit pari a 10, utilit non in grado di
oppure, un paniere composto spiegare i comportamenti
da 3 pizze e 3 birre (3, 3) un altruistici.
livello di utilit pari a 12. Usando la funzione di utilit
Secondo questo modello, i leggermente adattata possono
soggetti tendono a scegliere i essere analizzate le scelte
panieri con i livelli di utilit intertemporali, cio le scelte di
maggiori. pianificazione del consumo nel
Tutte le funzioni di utilit tempo.
posseggono delle carat- Utilizzando la funzione di utilit
teristiche standard: devono possibile analizzare le
poter valutare qualsiasi paniere scelte intertemporali
SCELTE INTERTEMPORALI
Supponiamo che un consumatore abbia a disposizione un reddito
Scelta complessivo pari a 1.000 e debba decidere quanto consumare
oggi e quanto consumare domani (risparmio). Il consumo oggi
(Coggi) e il consumo domani (Cdomani) possono essere pensati come
beni di consumo, alla stregua di pizza e birra. A ogni paniere (Coggi,
Cdomani) possiamo associare un livello di utilit: U (Coggi, Cdomani). Gli
individui associano quindi un valore di utilit al mix di consumo
(presente) e di risparmio (futuro). Volendo mantenere costante il
Oggi o domani? livello di utilit, ad ogni modificazione del consumo oggi (Coggi)
segue una conseguente variazione del risparmio (Cdomani). La curva
che possiamo tracciare rappresentando sul piano cartesiano tutte le
possibili combinazioni tra Coggi e Cdomani che mantiene fissa e stabile
lutilit detta curva di indifferenza. La pendenza di questa curva ci
dice il saggio (o tasso di sconto) al quale un individuo disponibile
a scambiare Coggi con Cdomani. Torniamo al nostro consumatore con
un reddito di 1.000 e prendiamo in considerazione il punto in cui
Coggi = Cdomani ossia il paniere nel quale il consumo corrente e il
Tasso di sconto consumo futuro sono uguali (500 euro oggi e 500 domani). Se il
tasso di sconto in questo punto fosse maggiore di 1, allora il
consumatore sarebbe disposto a rinunciare a pi di una unit di
consumo futuro per ottenere 1 unit di consumo corrente. In questa
situazione il consumatore dimostra di essere impaziente:
potrebbe consumare il 50% del suo reddito oggi e il 50% del suo
reddito domani, eppure preferisce rinunciare a una parte di
consumo futuro per aumentare il suo consumo corrente. Al
contrario, il consumatore sarebbe paziente se preferisse il
consumo futuro al consumo presente. Soprattutto in relazione al
consumo di beni particolari come il tabacco, gli economisti hanno
studiato preferenze intertemporali di consumo che possono portare
Time-inconsistent a una eccessiva distorsione a favore del consumo presente a spese
del futuro. Tali preferenze sono definite time-inconsistent perch il
piano di consumo determinato inizialmente continuamente
modificato, dando sempre molto peso al consumo e alla
gratificazione corrente e rinviando sine die il momento della
disciplina. Consideriamo il problema di un fumatore consapevole
che il fumo nuoce alla salute. Questa consapevolezza lo porta al
convincimento che in un prossimo futuro deve smettere di fumare.
Non oggi, ma in un prossimo futuro. In altri termini il piacere del
Fumatore fumo oggi eccede i costi legati ai rischi sanitari futuri e in futuro
smettere di fumare considerato accettabile. Supponiamo che il
piano ottimale di consumo di sigarette su tre periodi sia: (fumo
oggi, non fumo domani, non fumo dopo-domani). un piano
ottimale nel senso che risolve al meglio il trade-off tra piacere del
fumo e rischi per la salute. Il tempo passa, arriva il domani, ma il
Il tempo passa fumatore si rende conto che fumare gli d molta utilit presente e
decide di rivedere il suo piano, spostando a dopo-domani il
momento in cui smette di fumare. Rispetto al piano originario, il
presente pesa troppo e impedisce al fumatore di mantenere il
piano ottimale che aveva precedentemente deciso.
IMPLICAZIONI FORMATIVE

Lorenzo Rocco Riprendiamo un esempio fatto dal Dott. Lorenzo Rocco, docente di
Economia Politica, nel corso di un suo intervento alla giornata di
studio sulla Speranza, ottimismo, prospettiva temporale e resilienza
(tenutasi a Padova il 19 Gennaio 2012) organizzata dal La.R.I.O.S.
La.R.I.O.S. (Laboratorio di Ricerca ed Intervento per lOrientamento alle
Scelte).
Lesempio del fumatore potrebbe essere trasferito ad uno studente,
il quale valuta lutilit relativa a un paniere composto dal tempo
libero (presente) e dagli effetti dello studio (futuro). Sia che lo
pensiamo in relazione ad un micro periodo (questa settimana) sia
che lo pensiamo in rapporto alla sua intera carriera, uno studente
impaziente (cio con un elevato tasso di sconto sul futuro)
potrebbe tendere a preferire costantemente il suo presente a
discapito del suo futuro. Tendere cio a preferire un consumo
delloggi a discapito di un investimento sul proprio avvenire.
Un comportamento di questo tipo, soprattutto se non corretto in
tempi rapidi, porter ad erodere tutto il potenziale investimento
nel futuro da parte del soggetto, deprivandolo del suo reddito
futuro.
Potenziale
Dal produttivo mix generato da un approccio interdisciplinare tra
economia e psicologia potrebbero emergere nuovi modelli di
intervento e di formazione che consentano di trasferire ai soggetti
le competenze minime necessarie per poter agire delle scelte
consapevoli e ridurre il margine di ingenuit rispetto a queste
scelte.

CARATTERE CONTATTI COPYRIGHT


La Newsletter stata Via S. Tommaso dAquino, 66 Eulab Consulting s.r.l Tutti i
stampata utilizzando il 00136 Roma (RM) diritti riservati
carattere ECOFONT realizzato Tel. 06.97.61.60.75
dalla SPRANQ Creative Fax 06.97.61.95.67
Communications (Utrecht). Ciascun marchio di fabbrica
citato in questa newsletter
propriet delle rispettive
aziende.

Ricevi questo messaggio


ECOFONT consente un perch hai espresso interesse
risparmio del 20% per i prodotti e i servizi di
dellinchiostro. Il risparmio di LO STAFF DI Eulab Consulting.
inchiostro deriva da dei
microfori presenti allinterno EULAB CONSULTING Eulab Consulting protegge la
di ciascun carattere percepibili Tel. 06.97.61.60.75 tua riservatezza non cedendo
solo in caso di ingrandimento. Fax 06.97.61.95.67 in nessun modo il tuo indirizzo
Per informazioni: E-mail: e-mail a terze parti.
www.ecofont.eu newsletter@eulabconsulting.it