Sei sulla pagina 1di 44

UNIVERSIT

degli STUDI del SALENTO


Facolt di Ingegneria Industriale

Introduzione alla Fluidodinamica


Prof. Paola Cinnella
Studio: Corpo O, II piano (Lecce) o Cittadella della Ricerca, Ed. 8
Tel. 0832-297323/0831-507412/080-5963463
E-mail: paola.cinnella@unile.it (la cosa pi facile per trovarmi!)

AFD EFD CFD

U = 0
DU 1 2
= p + U + ui u j
Dt Re
Dettagli organizzativi
Materiale didattico:
Dispense
Cenedese, Meccanica dei Fluidi
Cengel, Meccanica dei Fluidi
Svolgimento dellesame
Prova scritta (3 quesiti teorici, 3 esercizi)
Seguire e studiare volta per volta!!
Assegnazione di 4 homeworks possibilit di
ottenere un bonus da 1 a 3 punti
Tema danno scrivere una relazione su un
argomento tra quelli assegnati dal docente
(ulteriore bonus di max 2 punti)
Il bonus vale per 1 anno dallinizio del corso
8 Agosto 1588
Il canale della Manica pullula di centinaia di navi da guerra
LInvincible Armada spagnola del re Filippo II affronta la
flotta della regina Elisabetta I capitanata da Sir Francis Drake
La Spagna dispone di navi grandi e pesanti, cariche di soldati
e armate di terribili cannoni capaci di lanciare proiettili da 50lb
Le navi inglesi sono pi piccole e pi leggere. Non trasportano
soldati e sono armate solo di cannoni leggeri, a pi corto
raggio.
La flotta inglese affonda 6 navi spagnole e prende
rapidamente il sopravvento nella confusione che ne segue
Morale: le navi spagnole non erano in grado di competere con
le navi inglesi, pi rapide, pi agili
Da quel momento inizia la decadenza della potenza
spagnola
Cosa ci insegna questa storia?
La battaglia della Manica fu la prima della storia ad
essere combattuta con navi completamente a vela
(prima si usavano vele e remi)
La potenza politica diventa sinonimo di potenza
navale
La potenza navale dipende in gran parte dalla
velocit e manovrabilit delle navi
Per aumentare la velocit di una nave, occorre
ridurre quanto pi possibile la resistenza allacqua
Improvvisamente, lo studio della resistenza
idrodinamica sugli scafi diventa un problema di
interesse cruciale, dando grande slancio allo studio
della fluidodinamica
Fluidodinamica
I fluidi svolgono un ruolo fondamentale per la vita
Il corpo umano composto al 95% di acqua
La superficie della Terra per i 2/3 coperta di acqua
Latmosfera si estende per 17km al di sopra della
superficie terrestre
La fluidodinamica fa parte della nostra storia
Geomorfologia
Migrazioni umane e nascita di civilizzazioni
Moderne teorie scientifiche e matematiche
Applicazioni belliche
Riguarda praticamente tutti gli eventi quotidiani
Cos la fluidodinamica?
Studio del MOTO dei fluidi

Statics Dynamics
Kinematics
Cos un fluido?
Definizione fenomenologica:
Fluido=materiale che, sottoposto ad uno
sforzo di taglio, si deforma indefinitamente

In realt.
Esistono fluidi che, entro certi limiti, resistono agli
sforzi di taglio (es. dentifricio, pece)
Cos un fluido?
A livello microscopico:
Particelle dotate di un movimento di agitazione termica
Solidi: particelle bloccate in un reticolo fisso
Libero cammino medio: distanza che intercorre tra due
urti fra particelle
Liquidi: l.c.m. piccolo
Gas: l.c.m. grande
Un po di storia
Volti noti della Fluidodinamica
Aristotele Archimede
(C. 384-322 AC) (C. 287-212 AC)

Leonardo Galileo Newton Leibniz Bernoulli


(1452-1519) (1564-1642) (1642-1727) (1646-1716) (1667-1748)

Euler Navier Stokes Reynolds Prandtl


(1707-1783) (1785-1836) (1819-1903) (1842-1912) (1875-1953)
La dinamica dei fluidi
Descrive linsieme delle relazioni tra forze e movimenti nei liquidi
e nei gas
Governa una quantit stupefacente di situazioni diverse!!!
Importanza
Fluidi onnipresenti
Meteorologia
Trasporti: automobili, treni, navi, aerei, ecc.
Ambiente
Fisiologi e medicina
Sport
Molti altri esempi!
Meteorologia
Tornados Tempeste

Riscaldamento globale Cicloni


Trasporti
Aeronautica Navi

Treni alta velocit Sottomarini


Ambiente
Inquinamento atmosferico Dinamica di fiumi, laghi
Fisiologia e Medicina
Cuore artificiale Bypass
Sports
Sport acquatici Ciclismo Corse Offshore

Formula 1 Surf
Ingegneria dei Fluidi
Gli ingegneri dispongono di diversi
strumenti per affrontare problemi
fluidodinamici
Fluidodinamica analitica (AFD)
Fluidodinamica sperimentale (EFD)
Fluidodinamica computazionale (CFD)
Questo corso, limitato allAFD, fornisce i
primi fondamenti della materia
Fluidodinamica Analitica
E la teoria della formulazione e risoluzione
matematica di un problema fluidodinamico
Pu usare un approccio globale (volumi di
controllo) o locale (formulazione differenziale)
E possibile determinare delle soluzioni esatte
solo per geometrie e condizioni al contorno
semplici
Per applicazioni di interesse pratico si usano
soluzioni approssimate
Teorie linearizzate
Relazioni empiriche costruite sulla base di dati
sperimentali
Fluidodinamica Analitica (AFD)
E trattata in questo corso
Definizioni e propriet relative ai fluidi
Cinematica dei fluidi
Conservazione della massa, della quantit di
moto e dellenergia
Fluidostatica e spinte idrostatiche
Moto dei fluidi ideali
Equazione di Bernoulli
Analisi dimensionale e similitudine
Moti con attrito
Strato limite
Turbolenza
Equazione di Bernoulli modificata, perdite di carico
Fluidodinamica sperimentale (EFD)
Definizione:
Uso di metodologie e procedimenti sperimentali per studiare problemi di
ingegneria dei fluidi.
Tali metodi comprendono modelli a dimensioni reali e in scala, grandi
(es. Gallerie del vento) e piccole (Es. Fili caldi) attrezzature, sistemi di
misura (strumentazione, sistemi di acquisizione dati processamento
dati), analisi delle incertezze, analisi dimensionale e similitudine.

Scopo:
Scienza & Tecnologia: capire e studiare un feonomeno/processo,
motivare e validare una teoria
Ricerca & Sviluppo: documentare il comportamento di un
processo/sistema, fornire dati di riferimento, calibrare strumenti
Industria: ottimizzazione e analisi di progetto, fornire dati per uso
diretto, testare laffidabilit di un prodotto
Applicazioni dellEFD
Scienza & tecnologia
Visualizzazione di vortici di von Karman

Ricerca e sviluppo
La galleria del vento supersonica al plasma Scirocco
del CIRA serve a studiare il rientro in atmosfera delle
capsule spaziali. Genera un vento caldo a velocit
supersonica e alla temperatura di 10000 gradi, ed
assorbe una potenza di 70 megawatt

Applicazione industriale
La galleria del vento criogenica della NASA
Simula le condizioni di volo reale per modelli di aereo
In scala.
Prototipi e modelli in scala

Scale del problema: modellino e grandezza reale


Scelta del modello in scala: si basa su considerazioni di analisi dimensionale e
similitudine fluidodinamica
Sistemi di misura
Strumentazione
Celle di carico per la misura di forze e momenti
Trasduttori di pressione
Tubi di Pitot
Anemometri a filo caldo
PIV, LDV
Acquisizione dati
Amplificatori, filtri
Computer
Schede di acquisizione dati
Software (ad es. Labview)
Analisi e trattamento dei dati
Interpolazione/regressione
Analisi in frequenza (trasformate di Fourier)
Strumentazione

Tubo di Pitot

Cella di carico

Filo caldo 3D - PIV


Sistemi dacquisizione dati
Hardware

Software - Labview
Fluidodinamica computazionale
(CFD)
La CFD consiste nelluso di metodi computazionali,
che comprendono modelli (matematici e fisici) e
metodi numerici (solutori, generatori di griglia,
visualizzatori) per la risoluzione di problemi di
ingegneria dei fluidi

Le tecnologie CFD hanno avuto uno svilupo molto


rapido a partire dallavvento dei computer

ENIAC 1, 1946 IBM WorkStation


Earth simulator (Japan)
Scopo
Lobiettivo della CFD modellare il comportamento dei fluidi
mediante Equazioni Differenziali alle Derivate Parziali (PDEs),
quindi discretizzare le PDE trasformandole in un sistema di
equazioni algebriche, risolvere tale sistema, validare I risultati e,
finalmente, servire di supporto alla fase progettuale (simulation
based design), evitando lapproccio build & test (costruire il
prototipo, poi validarlo sperimentalmente), MOLTO PIU
COSTOSO!!!

La CFD permette si simulare fenomeni fluidodinamici che


sarebbero difficili da misurare sperimentalmente: simulazioni in
grande scala (navi a dimensione reale, aerei), incidenti
(esplosioni,radiazioni,inquinamento), fenomeni fisici complessi
(previsioni meteorologiche, strato limite terrestre, evoluzione
stellare).
Modelli CFD
Si parte da una formulazione fisico-matematica di un sistema fluido
Equazioni di governo: Si scelgono le equazioni che meglio
rappresentano il fenomeno, stando attenti a trovare il miglior
compromesso tra livello di accuratezza voluto e costo della
simulazione
Coordinate: Si sceglie un opportuno sistema di coordinate
(cartesiane, cilindriche, sferiche)
Condizioni iniziali (stato iniziale del sistema) e condizioni al
contorno (scorrimento a parete, aderenza, simmetria, ecc.)
Condizioni di flusso: Approssimazione della geometria, numero di
Mach, Reynolds, etc.
Software commerciale
CFD software
1. FLUENT: http://www.fluent.com
2. STAR-CD:http://www.cd-adapco.com
3. CFX/AEA: http://www.software.aeat.com/cfx
Grid Generation software
1. Gridgen: http://www.pointwise.com
2. GridPro: http://www.gridpro.com
Visualization software
1. Tecplot: http://www.amtec.com
2. Fieldview: http://www.ilight.com
Elementi di
Fluidodinamica

1. Generalit sui fluidi


Cos un fluido?
Definizione fenomenologica:
Fluido=materiale che, sottoposto ad uno
sforzo di taglio, si deforma indefinitamente

In realt.
Esistono fluidi che, entro certi limiti, resistono agli
sforzi di taglio (es. dentifricio)
Cos un fluido?
A livello microscopico:
Particelle dotate di un movimento di agitazione termica
Solidi: particelle bloccate in un reticolo fisso
Libero cammino medio: distanza che intercorre tra due
urti fra particelle
Liquidi: l.c.m. piccolo
Gas: l.c.m. grande
Cos un fluido?
Equilibrio forze di repulsione/forze di attrazione
Forza

distanza

Proprieta medie del fluido in un volume dato:


M i
Vi

dM
dV

V0 Vi
Concetto di mezzo continuo
Ipotesi:massa distribuit con continuit
nello spazio
Sia V il pi piccolo elemento di volume
considerato :
(l.c.m.)3 << V << L3
(L dimensione caratteristica del sistema)

Numero di Knudsen:
Kn:=l.c.m./L << 1
Kn 1: gas rarefatti (eq. di Boltzmann)
Concetto di mezzo continuo
Dovuto ad Aristotele
E continuo un mezzo che possa essere
suddiviso in parti che a loro volta possano
essere suddivise, fino allinfinito
Gas rarefatti:
Altro concetto dovuto ad un filosofo greco
Democrito (C. 465 AC)
la materia composta di atomi
Concetto di flusso
Flusso = stato di moto di un fluido
Flusso comprimibile, incomprimibile, non
viscoso, viscoso, turbolento, ecc.
Non confondere flusso con fluido!
Esempi:
flusso incomprimibile (variazioni di densit
trascurabili) di aria (fluido ad elevata
comprimibilit)
Flusso comprimibile (variazioni di densit
notevoli) di acqua (fluido a debole
comprimibilit)
Propriet dei fluidi
Densit=massa di fluido contenuta nellunit di
volume
M
= lim
V 0 V

Coefficiente di espansione termica=variazione % di


densit in seguito ad una variazione di temperatura
(a pressione costante)

1
P = +
T P
T T+T
Propriet dei fluidi
Coefficiente di comprimibilit=variazione % di densit
in seguito ad una variazione di pressione

A temperatura costante:
V V+V
1
T =
p T
p
p+p
A entropia costante: Liquidi: piccolo
1 grandi variazioni di pressione,
s = piccole variazioni di densit
p s
Gas: grande
grandi variazioni di densit
Propriet dei fluidi
Tensione di vapore=pressione del vapore in equilibrio
con il liquido ad una data temperatura.

Problema della cavitazione


Propriet dei fluidi
Tensione superficiale=energia superficiale per unit di
lunghezza
Liquidi: le forze di attrazione intermolecolare tendono a far
disporre il liquido in modo da minimizzare lenergia di superficie
Viscosit
Relazione sforzo/deformazione
Solidi: sforzo costante spostamento costante
Relazione sforzo/deformazione
Fluidi: sforzo costante spostamento crescente
linearmente
Relazione sforzo/velocit di deformazione
Viscosit dinamica
In presenza di uno sforzo tangenziale il fluido si
deforma. U

b

. U
= =
b
Fluidi Newtoniani:
= (T , p )

Fluidi non Newtoniani:


.
.
= T , p, , ,... = /

Viscosit
Trasferimento della quantit di moto fra lamine fluide
in moto parallelo
Viscosit
Meccanismo microscopico

Variazione con la temperatura