Sei sulla pagina 1di 2

Considerare la direzione di propagazione della vibrazione o il mezzo

attraverso cui le onde si propagano


Un'onda si pu classificare in due modi ed il primo consiste nel considerare la direzione di propagazione della
vibrazione. Qualora la vibrazione avvenga in maniera perpendicolare alla direzione di propagazione, si parla
di onde trasversali (come quelle del mare o elettromagnetiche). Se la vibrazione avviene nella stessa direzione
della propagazione, si parla di onde longitudinali (come quelle sonore). La seconda classificazione richiede di
prendere in considerazione il mezzo attraverso cui le onde si propagano. Quest'ultimo pu essere un mezzo
fisico (come per le onde marine che si diffondono in un fluido) oppure il vuoto (come per le onde luminose e
le onde radio). In ogni caso l'onda viene sempre definita dalla velocit di propagazione (v), dalla lunghezza
(lambda) e dalla frequenza (nu).

Calcolare la velocit di propagazione dell'onda o la sua frequenza e


utilizzare un prisma di vetro
La velocit di propagazione dell'onda uguale al prodotto tra la lunghezza d'onda e la frequenza. Di
conseguenza la lunghezza d'onda si trova facendo la divisione fra la velocit di propagazione dell'onda e la
frequenza. Supponendo che due onde ("A" e "B") hanno la stessa velocit e la lunghezza d'onda di "A" doppia
rispetto a quella di "B", la frequenza d'onda di "A" 1/2 di "B". La radiazione luminosa ci appare bianca perch
viene determinata dalla sovrapposizione di numerose onde a diversa lunghezza e frequenza, ma con la stessa
velocit della luce. Con un prisma di vetro, possiamo scomporre la luce nelle sue varie componenti colorate.
Procedendo dal violetto al rosso dello spettro cos ottenuto, la lunghezza d'onda aumenta e proporzionalmente
si riduce la frequenza. L'arcobaleno la rappresentazione naturale pi sorprendente della scomposizione della
luce e di come una semplice equazione fisica conduca a risultati di enorme fascino.

Conoscere la definizione di lunghezza d'onda e frequenza: le radiazioni


elettromagnetiche
La lunghezza d'onda viene indicata in metri e definita come la distanza fra due punti di massimo (picchi) o due
punti di minimo (avvallamenti). La frequenza si calcola in Hertz e indica la periodicit di un'onda, cio quante
volte si ripete in un determinato intervallo di tempo. Una frequenza di "2 Hz" vuol dire che l'onda raggiunge
due picchi in un secondo. La velocit dell'onda viene rappresentata dai metri che essa percorre in un secondo.
Nel caso delle radiazioni elettromagnetiche che si propagano nel vuoto, questa uguale alla velocit della luce
(300.000 Km/s).

Consigli
Non dimenticare mai:
La lunghezza d'onda il rapporto tra la velocit e la frequenza.
La velocit dell'onda uguale al prodotto tra la frequenza e la lunghezza dell'onda.
Scomporre la luce nelle sue componenti colorate tramite un prisma di vetro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Calcolo della lunghezza d'onda | Chimica Online
Calcolo lunghezza d'onda | W Gator Altervista
Formula per il calcolo della lunghezza d'onda: Lambda | Diego Rispoli
Lunghezza d'onda e intensit | Open Fisica
Onde meccaniche, elettromagnetiche, longitudinali, trasversali: fisica | Oil Project