Sei sulla pagina 1di 52

ASSOCIAZIONE ITALIANA COMBATTENTI VOLONTARI ANTIFASCISTI DI SPAGNA

L'ANTIFASCISMO
MERIDIONALE
NELLA GUERRA DI SPAGNA

Dalla Spagna
al
confino

a cura di Alvaro Lpez


presentazione dellOn. Clemente Maglietta

AICVAS

t
| aprile 1982

!
ASSOCIAZIONE ITALIANA COMBATTENTI VOLONTARI ANTIFASCISTI DI SPAGNA
Via degli Scipioni 271 - 00192 ROMA

L'ANTIFASCISMO
MERIDIONALE
NELLA GUERRA DI SPAGNA

Dalla Spagna
al
confino

a cura di Alvaro Lpez


presentazione dell'On. Clemente Maglietta

Roma, aprile 1982


INDICE
pag.
Clemente Maglietta. Lantifascismo meridionale
nella guerra di Spagna ........................................ 5

Calabresi .................................................................. 7

Campani 14

Lucani 18

Molisani .................................................................19

Pugliesi 20

Dalla Spagna al c o n fin o .............................................27

Confinati a V e n t o t e n e .............................................27

Confinati a T r e m i t i ......................... . ... . 40

Internati o confinati in altri luoghi . . . . 41

Ammoniti ................................................................42

Condannati al carcere 42
CLEMENTE MAGLIETTA

L'ari tifascismo meridionale


nella guerra di Spagna

In questo Quaderno della AICVAS sono pubblicate le notizie, finora rac


colte, sui combattenti antifascisti meridionali che parteciparono alla difesa del
la Repubblica spagnola negli anni 1936-1939.
Ci avvenne quando, con le elezioni del febbraio 1936, vinse la coalizio
ne popolare e si costitu, con repubblicani e laici, il primo governo rappresen
tativo, dopo lunghi anni di dittatura e di violenze.
Contro di esso, infatti, si rivoltarono i generali capeggiati da Franco, con
il sostegno aperto dei regimi e degli eserciti fascisti di Italia e Germania.
Gli antifascisti compresero che si trattava della preparazione della secon
da guerra mondiale e corsero in Spagna a difendere la pace e la libert.
Tra questi vi furono italiani e tra gli italiani vi furono dei meridionali.
Di questa partecipazione si vuol dare testimonianza con i dati finora raccolti,
riportando un nome o qualche annotazione, accanto ad alcune biografie.
E quello che resta di una missione patriottica degli italiani del Sud.
Essi giunsero in Spagna per le vie pi diverse e spinti, ciascuno, da pro
prie motivazioni ideologiche, con un solo impegno volontariamente assunto:
rappresentare presso il popolo spagnolo la Italia del popolo e difendere, con il
proprio sacrificio, la libert e la democrazia che sono patrimonio comune a
tutti i popoli del mondo. Continuavano, cos, una lunga tradizione di patriot
tismo, pur portando nel proprio zaino il dolore e la rivolta delle popolazioni
del Sud e tutta la rabbia di una secolare oppressione.
Alcuni di essi restarono in Spagna qualche mese, altri vi rimase fino alla
fine della guerra. Alcuni combatterono nelle milizie di parte, altri si arruol
nelle Brigate Internazionali. Dei morti e tanti feriti segnarono di sangue la lo
ro presenza.
Tutti compirono in silenzio il proprio dovere e spesso furono dimenticati.
Vogliamo cercare, con un nome, di dare un volto al nostro ricordo.
Vogliamo, con qualche annotazione, ripercorrere il nostro cammino al
fianco dei compagni caduti.
Vogliamo, con qualche biografia, dare la immagine diversificata della
partecipazione ideologica e dei ceti sociali, ricordando anche che, per alcuni,
la Spagna fu una tappa della tormentata e complessa vicenda della vita e che
per altri, invece, fu un momento della continuit ideale e della coerenza
politica.
Ai sopravvissuti, senza distinzione di parte, fu riservato lesilio, il campo
di concentramento, il carcere od il confino.
La guerra di Liberazione in Italia, Francia ed altre contrade di Europa,
fu occasione di un nuovo impegno politico e militare.

5
Cos morirono altri nostri compagni.

* * *

Una storia che non pu e non deve offuscarsi nella memoria dei giovani.
In Spagna imparammo a vivere civilmente il contrasto delle idee, intuim
mo il valore della democrazia e della unit, arricchimmo il nostro bagaglio
culturale di esperienze straordinarie, di organizzazione, di disciplina, di seriet
politica.
Fu in Spagna che comprendemmo il valore storico dell'unit delle sini
stre e della partecipazione dei lavoratori al governo democratico, come con
dizione di non ritorno al passato e come pegno di progresso e di civilt.
Fu in Spagna che demmo corpo e sostanza alla nostra ansia di libert, ai
nostri ideali!
Ma fu in Italia che trasferimmo la ricca esperienza acquistata nel tor
mento della guerra. Vi diventammo predicatori della pace, nemici dei blocchi
militari, costruttori di attivit produttive e sostenitori del progresso sociale.
Fu in Italia che, dopo le tante vicende belliche, ci ritrovammo al fianco
di coloro che si battevano per la riforma agraria, per la difesa del posto di la
voro, per il sostegno delle istituzioni repubblicane.
*

Pur con alterne vicende, il seme raccolto in Spagna fior e produsse ger
mogli e frutti, quasi a compenso di quei soldi che anche nel Sud lavora
tori e democratici raccoglievano, rischiando, per alimentare la resistenza spa
gnola.
Oggi, ancora una volta, nere nubi si addensano sul futuro della umanit,
anche nella stessa Spagna riscattata alla libert.
Ma non siamo pi noi i resistenti, gli idealisti, i combattenti.
Sono i giovani cresciuti in una societ meno difficile ma con tanti pro
blemi a dover reagire e combattere per gli stessi nostri ideali e per le nostre
speranze.
Noi vogliamo sperare che il ricordo dei nostri morti possa essere anche
barriera simbolica ai disegni di morte, di oppressione e di degenerazione.
Possa da ognuno di questi nomi per le contrade del Sud venire lo
stimolo di difendere le conquiste di libert e di democrazia, per costruire il do
mani nella pace e nella fraternit dei popoli, per rinnovare tra i giovani il pat
to di fraternit che ci un in Spagna cittadini di 53 paesi.
Ci dicendo, crediamo di continuare, con fedelt all'impegno, la battaglia
di ieri. E' un atto di umilt e di fede insieme.

6
CALABRESI commercio. Attivo antifascista negli anni 1921-
22 a Vazzano e Pizzoni, si sarebbe recato anche
a Milano per svolgere attivit politica antifasci
sta. Nella seconda quindicina del mese di otto
ABRUZZESE Valentino bre del 1936 espatria clandestinamente in Spa
gna per combattere nelle file repubblicane. Scri
di Domenico e di Albanese Carmela. Nato il 14
ve alla sorella nel dicembre '36 da Albacete.
febbraio 1908 a Rizziconi (RC). Residente a
Non ci nota la sua attivit in Spagna n se
Nanterre, in Francia, dove era emigrato per ra
ha preso parte a combattimenti. Nel novembre
gioni di lavoro. Il 24 aprile 1937 si arruol nella
del 1937 a Marsiglia dove prende parte a riu
brigata Garibaldi venendo assegnato alla IV
nioni del PSI e viene eletto nella locale CE di
compagnia del primo battaglione. Con la Gari
questo partito. Ritornato a Vibo Valentia (CZ) il
baldi partecip a numerosi combattimenti. Feri
30 giugno 1939.
to il 16 giugno del 1937 sul fronte di Huesca,
dopo un breve ricovero in ospedale fece ritor A | %

no nella brigata nei primi giorni del mese di a- BARILLA Giovanni Battista
gcsto del 1938, appena in tempo per prendere
parte alla battaglia dellEbro. Caduto r i i ottobre di Vincenzo e di Malaspina Maria. Nato il 22 di
1938 a Fuentes de Ebro. cembre 1902 a Melito Porto Salvo (RC). Ope
raio. Costretto ad emigrare clandestinamente
da Aosta, dove risiedeva, per le sue opinioni po
BARBIERE Francesco litiche, continua in Francia la sua attivit di mi
di Giovanni e di Arena Domenica. Nato il 14 di litante comunista, partecipando a riunioni, fa
cembre 1895 a Briatico (CZ). Di professione cal cendo propaganda delle sue idee e reclutando
zolaio, ader molto giovane al movimento anar militanti per il suo partito. Spedisce materiale
chico, del quale doveva diventare attivo militan di propaganda antifascista in Italia. A Nizza si
te ed esponente, sia in Italia che allestero. In iscrive alla LIDU e dopo linizio della sollevazio
Argentina dal 1921 al 1928. Nel 1930 dallItalia ne franchista parte tra i primi per la Spagna.
emigr clandestinamente in Francia, a Marsi Arruolato il 13 settembre 1936 nel battaglione
glia. Il Consolato italiano a Lione fa sapere, nel Garibaldi viene ferito in combattimento e ritor
settembre 1931, che " lanarchico Barbiere Fran na in Francia nel 1939.
cesco sarebbe stato fino a qualche giorno fa
veduto al circolo Sacco e Vanzetti . Nel 1935 BERTOLINI Michelangelo
a Palma di Maiorca e successivamente, nel
1936, a Barcellona dove viene arrestato nel me di Onofrio e di Cannella Margherita. Nato il 19
se di marzo. A suo favore si mobilitano la LIDU ottobre 1906 a Mileto (CZ). Perito industriale,
ed un "Comit pro presos , la Federazione dei geometra. Residente a Messina sin dallinfanzia.
sindacati di Barcellona e molti antifascisti. Un Nel 1937 espatri in Francia cogliendo locca
vero coro di proteste e di telegrammi chieden sione di una gita collettiva. Dalla Francia pass
do la sua libert giunge al governo Azaa. Bar in Spagna ma da ritenere secondo la FGS
biere rilasciato l'11 aprile 1936, parte per Gi che non sia stato al fronte ma che abbia
nevra e ritorna a Barcellona dopo linizio della svolto mansioni di retroguardia dovute al suo
sedizione franchista. Nellottobre del 1936 fa cagionevole stato di salute. Colpito da TBC vie
parte di un comitato anarchico incaricato di te ne rimpatriato in Francia il 12 maggio 1938. De
nere i contatti con la Federazione anarchica i- ceduto il 7 gennaio 1939 a Romans sur lIsre
berica (FAI), insieme a Gozzoli Virgilio e Persi in ospedale.
ci Celso. Prende parte ai moti di Barcellona del
maggio 1937 insieme a Camillo Berneri rima
nendo ucciso il giorno 5 dello stesso mese. Se BRUNO Rosario
condo una versione sarebbe stato fucilato nel
cortile di guardia dei "mozos de escuadra at di Domenico. Nato l8 novembre 1899 a Savelli
tigue al cortile del Palazzo della Generalitt, (CZ). Arruolato verso la fine del mese di agosto
mentre secondo Fantozzi Enzo, sia Berneri Ca 1936 nella colonna Rosselli come mitragliere.
millo che Barbiere Francesco sarebbero stati Avrebbe combattuto sul fronte di Huesca.
tradotti alla Generalitt dove sarebbero stati uc
cisi a colpi di rivoltella.
CALABRO Ambrogio Antonio
di Domenico e di Britti Maria, Nato l1 ottobre
BARDARI Gabriele
1912 a Fossato Ionico (RC). Appena diciotten
di Gregorio e di Bardari Rosina. Nato il 12 no ne emigr in Francia, stabilendosi a Vence, nel
vembre 1901 a Pizzoni (CZ). Rappresentante di le Alpi Marittime francesi. Tra il 1930 e la par-

7
tenza per la Spagna fu molto attivo nelle file CUZZUCOLI Natale
dellemigrazione antifascista, in particolare nel
l'organizzazione giovanile comunista. Fu tra i di Bruno. Nato il 12 dicembre 1908 a Montebel
primi ad accorrere a lottare a fianco del popolo lo Ionico (RC). Figlio di contadini, espatri clan
spagnolo, al cui fine si arruol il 13 ottobre 1936 destinamente nel maggio 1933 in Francia. En
nel battaglione Garibaldi. Con esso prese parte tr in Spagna nei primi mesi successivi all'ini-
a tutte le azioni di guerra da Cerro de los An zio della sedizione franchista. Appartenne alla
geles a Mirabueno, fino a che una tremenda di colonna Rosselli della Divisione Ascaso. Cadu
sgrazia lo colp a morte: fu ucciso per errore to il 21 novembre 1936 ad Almudvar. Il giorna
dall'aviazione repubblicana durante un bombar le g. e I. del 4 dicembre 1936 include il suo
damento su Mirabueno, il primo gennaio 1937. nome tra i feriti della Colonna Rosselli sul fron
te di Huesca. Il nome di Cuzzucoli figura in un
elenco di caduti ad Almudvar tra il 9 ed il 22
CALICIURI Giuseppe novembre 1936. La notizia della sua morte cir
di Vincenzo. Nato il primo novembre 1900 a col a Montebello Ionico nei primi mesi del
Santo Stefano dAspromonte. Commerciante in 1938.
carbone. Mutilato della prima guerra mondiale.
Nel 1926 si trasfer dal comune di nascita a Reg DE FAZIO Paolo
gio Calabria e sei anni pi tardi emigr in Alge
ria e successivamente in Francia. Molto attivo di Angelo. Nato il 6 novembre 1900 a Castagna
nellemigrazione antifascista si rec molto pre (CZ). Emigrato in Francia nellagosto 1930. Si
sto, tra i primi, nella Spagna repubblicana. In arruol in Spagna il 3 novembre 1936 e venne
fatti, si arruol il 25 settembre del 1936 nella destinato al Gruppo Cavalleggeri della XIII Bri
batteria franco-belga dell'XI brigata internazio gata internazionale, con il quale oper sul fron
nale. Col grado di tenente prese parte alle ope te di Teruel e sulla Sierra Nevada. Ferito una
razioni militari sul fronte del Centro: Guadar prima volta il 13 marzo 1937 nel settore di Mo-
rama, Casa de Campo, Arganda, Guadalajara, tril ed una seconda a Brunete dove combatt
Brete. L'8 luglio 1937 venne ferito, a Brete, nel giugno 1937. Uscito dalla Spagna nel feb
da scheggia di cannone alla mano destra che braio 1939, internato nei campi di concentra
gli procur l'amputazione di due dita. Rimpatria mento di St. Cyprien, Gurs e Vernet. Tradotto
to in Francia il 7 febbraio 1939, partecip, poi, in Italia venne condannato al confino con desti
alla Resistenza francese, nelle file delle FFI, nazione Ventotene.
dal 10 giugno 1944 fino alla liberazione, con il
grado di tenente.

DIANO Consolato Domenico
CIRILLO Domenico di Bruno e di Riggio Caterina. Nato il primo a-
gosto 1908 a Sils Domengh, in Svizzera, trascrit
nato il 24 febbraio 1903 a Caulonia (RC). Resi
to nel Comune di Motta San Giovanni (RC). Fi
dente a Lione, in Francia. Nel settembre 1937
glio di contadini, frequent la scuola elementa
fa parte della Compagnia di Stato Maggiore
re e prest servizio militare nel 68 Reggimento
della Brigata Garibaldi. Ritorna in Francia dopo
Fanteria, dal 4 maggio 1929 al 4 settembre 1930.
il mese di ottobre del 1938.
Un anno dopo espatri clandestinamente in Al
geria dove si iscrisse al partito comunista e fu
CURINGA Ferdinando attivo militante. La polizia segnal a suo tempo
che "inviava stampa sovversiva", cio " lUni
di Agostino e di Puntorieri Carmela. Nato il 17 t in Italia. In Spagna si rec il 5 ottobre 1936
agosto 1904 a Cittanova (RC). Ebanista. Emi e si arruol nella terza compagnia del battaglio
grato nel maggio 1932 in Algeria. Due anni do ne Garibaldi. Ha combattutto in quasi tutti i
po partecipa all'occupazione della Casa degli fronti rimanendo ferito tre volte. A Guadalaja
italiani ad Algeri. Nel 1935 viene arrestato e ra venne promosso tenente. Nella battaglia di
processato sotto limputazione di attivit co Fuentes de Ebro comand un reparto dassalto.
munista. Dopo un periodo di soggiorno in Fran Nel 1939 segu la sorte dei suoi compagni di
cia si reca in Spagna il 5 ottobre 1936. Arruola armi, cio venne internato nei campi di concen
to nella 3a compagnia del battaglione Garibaldi, tramento francesi di Argels sul Mer e di Gurs.
prende parte ai combattimenti di Cerro de los Successivamente ha combattuto in Francia, du
Angeles, Casa de Campo, Mirabueno, San Cri rante la Resistenza, nelle file dei FTP.
stbal, Majadahonda. Ferito una prima volta il
24 novembre 1936 alla spalla destra ed una se
conda volta, il 12 gennaio 1937, al ginocchio DORIA Vito
destro. Alla fine di gennaio del '38 era al Cen
tro delle Brigate Internazionali di Albacete pro di Ferdinando e di Piacente Lucia. Nato il 26
veniente da Quintanar. Ritornato in Francia il settembre 1906 a San Vito Ionio (CZ). Tagliato
10 marzo 1938 riprende la sua attivit politica re-modellista. Emigrato una prima volta in Fran
divenendo segretario del gruppo comunista di cia clandestinamente nel 1924, ritorn in Italia
Boulogne sur Seine. Arrestato dalla polizia fran nel '27 e ripart nuovamente nel '31, Questa vol
cese il 29 ottobre 1940 e rilasciato il 10 dicem ta per la Spagna. La sollevazione franchista
bre 1941. In Italia stato tra l'altro membro del contro la Repubblica lo coglie ad Almadn. Si
la Federazione del PCI di Biella. arruola nel V Reggimento e diviene uno dei re-

8
sponsabili del reclutamento. Combatte in Estre FO TI Francesco
madura, nei settori di Jan e di Cordoba, non
ch sul fronte del Levante. Finita la guerra di di Donato e di Cuzzucoli Maria Antonia. Nato il
28 aprile 1905 a Montebello Ionico (RC). Dopo
Spagna passa.-.ia frontiera pirenaica ed inter
nato nel campo di Argels e successivamente i primi anni di scuola esercit saltuariamente i
in quello di Sepfonds. Arrestato nel '42 a Tou- mestieri di contadino e di bracciante. Nel 1931
il Ministero degli Interni dirama una segnalazio
louse viene condotto al Vernet da dove evade
nel novembre del 1943. Partecipa alla Resisten-- ne nella quale si chiede il suo arresto perch
sospettato di essere lorganizzatore di un com
za in Francia e, poi, in Italia nel 1944. Nella Re
plotto. Emigrato in Francia lavora come minato
sistenza italiana comandante di settore, di
re ed molto attivo nelle file del partito comu
brigata e della Divisione Giacomo Buranello,
nista. Espulso da questo paese si reca in Spa
diventata in seguito Divisione Doria e successi
gna e si arruola nella seconda compagnia del
vamente ligure-alessandrina Mingo. Dopo il no
secondo battaglione della brigata Garibaldi, rag
vembre del 1944 in Valsesia con Cino Mosca
giungendo il grado di caporale. Partecipa ai
telli, e, nei primi anni dopo la Liberazione divie
combattimenti di Madrid, Huesca, Farlete, Quin
ne membro della segreteria della Federazione
to, Zalamea de la Serena, Caspe, Aragona ed
del PCI di Catanzaro.
Ebro. Viene ferito due volte: la prima volta a
Villanueva del Pardillo, la seconda sullEbro, e
FALLARA Domenico in questultima piuttosto gravemente, alla guan
cia e alla spalla destra. Guarisce. Esce dalla
di Fortunato e di Cuzzucoli Annunziata. Nato il Spagna nel 1939 e viene internato nei campi di
20 dicembre 1903 a Montebello Ionico (RC). concentramento di Argels sur Mer, Gurs e
Bracciante. A 23 anni prese la via dellemigra Vernet d'Arige. Nel 1941 viene arrestato dalla
zione per ragioni di lavoro ma anche politiche. Gendarmeria francese, per la sua attivit poli
La sua partenza per la Spagna datata ottobre tica, e consegnato, a Mentane, alle autorit i-
1936. Con il battaglione Garibaldi prima e con la taliane. Tradotto nelle carceri di Reggio Cala
brigata Garibaldi poi prende parte ai combatti bria viene assegnato al confino per cinque an
menti di Cerro de los Angeles, Ciudad Universi ni con destinazione Ventotene. Dopo la libera
taria, Pozuelo e Majadahonda. Nel 1942 non e- zione, stato per molti anni sindaco comunista
ra ritornato in Italia e da allora si perdono le di Montebello Ionico. Deceduto il 25 gennaio
sue tracce. 1978 a Motta San Giovanni.

FAMILIARI Andrea FOTI Francesco


di Santo e di Cornerei Concettina. Nato il 23 no di Domenico e di Zampagliene Mattea. Nato il
vembre 1904 a Palmi (RC). Maestro e giornali 19 agosto 1909 a Montebello Ionico (RC). Fab
sta. Residente a Reggio Calabria con la famiglia bro. Il 7 marzo 1926 emigra in Francia, a Nizza.
fino all'aprile del 1933, periodo in cui espatria In questa citt assume lincarico di segretario
in Spagna. Era stato legionario fiumano ed era del Soccorso rosso internazionale e la respon
iscritto al PNF dal 1920 e 1927, anno in cui sabilit di alcune cellule del PCI. Con diversi
venne espulso per indisciplina. A Barcellona si compagni contribuisce alla creazione del Cen
lega allantifascismo ed ritenuto lorganizzato tro diffusione stampa, cio di "Nostra bandie
re di un comizio nel quale rimase ferito il fasci ra , "Bandiera degli italiani , "La Dfense",
sta Luigi Sofia. Nel 1934 lavora a Valencia nel ecc. Nel 1934 si reca ad Ajaccio per disposizio
giornale "El Mercantil Valenciano", ad indirizzo ne del PCI dove collabora con Vasco Jacopini
democratico, e nel 1935 viene condannato a sei fino alla partenza per la Spagna, avvenuta il 13
anni di carcere per aver partecipato ai moti di ottobre 1936. Combatte da mitragliere,- porta
Barcellona contemporanei dellinsurrezione del ordini e partecipa ai combattimenti di Cerro de
le Asturie dellottobre 1934. Liberato dal carce los Angeles, Ciudad Universitaria, Guadalajara,
re in seguito alla vittoria del Fronte popolare, Huesca, Brunete e Belchite. Ferito gravemente
combatte prima sul Guadarrama e poi ricopre ai polmoni a Guadalajara il 10 marzo 1937, po
diversi incarichi politici nel Partito Comunista chi mesi dopo ritorna al fronte malgrado il pa
Spagnolo. Alla fine della guerra and in Unione rere contrario dei medici. Colpito da tifo a Vich,
Sovietica, poi in Italia. E deceduto a Roma. nella Catalogna, viene trasferito all'ospedale di
Denia, in provincia di Alicante, del quale divie
ne amministratore, ricevendo i complimenti del
FIUME Armando la Commissione di controllo per il suo operato.
di Giuseppe e di Cimino Carolina. Nato il 7 lu Uscito dalla Spagna il 9 febbraio 1939 inter
glio 1907 a Reggio Calabria. Spedizioniere ma nato nei campi di concentramento di Argels
rittimo. A bordo di un piroscafo proveniente dal sur Mer, Gurs, carcere di Carcassone, Forte-
lUnione Sovietica tocc i porti di Barcellona e resse de Mont Louis, Vernt dArige. Tradotto
Cartagena dove il mercantile scaric grano. Per in Italia ed arrestato viene mandato al confino,
questo solo fatto e senza-avere avuto altro rap Ventotene, per cinque anni.
porto con la guerra di Spagna, appena messo
piede in Italia fu condannato a tre anni di con
fino e destinato alle isole Tremiti.

9
F U L G IN IT I Francesco M ario Garibaldi sull'Ebro dove rimane nuovamente fe
rito, viene ricoverato in ospedale e nel novem
di Gregorio e di Squillacciotti Rosina. Nato il 18 bre 1938 era ancora l, mentre nel gennaio 1939
dicembre 1913 a Montauro (CZ). Falegname. E- presente nel campo di smobilitazione di To
migra negli USA nel 1930, munito di regolare rello.
passaporto per raggiungere il padre a Filadel
fia. Nell'aprile del 1937 fa parte della brigata
Lincoln e nell'ottobre dello stesso anno viene LAROSA Salvatore
ferito. Il 22 luglio precedente aveva spedito una
lettera al Centro Operaio di New York accom di Domenico e di Macri Nunziata Maria. Nato il
pagnata da una sua foto in divisa da miliziano. primo gennaio 1906 a Mammola (RC). Operaio,
Il 25 luglio 1943, la Prefettura di Catanzaro scri calzolaio. Partito nel 1929 dallItalia per la Fran
veva che era deceduto nellAmerica del Nord cia, con regolare passaporto, si reca successi
"circa un anno fa . vamente a Differdange, nel Lussemburgo, dove
manifesta sentimenti comunisti. Giunge in Spa
GABRIELE Biagio gna prima del 1936, si arruola nelle Brigate in
ternazionali e nel dicembre del 1938 di nuovo
di Michele e di Petrone Teresa. Nato il primo in Francia, a Draguignan, dove esercita il me
giugno 1895 ad Acri (CS). Contadino e poi bar stiere di calzolaio.
biere. Partito da Acri nel 1922 per gli USA, vi
viene espulso alcuni anni dopa Nel 1934 a
Barcellona dove viene arrestato perch frequen LO GUANCIO Giuseppe
ta ambienti anarchici. Verso la fine dell'ottobre di Antonio e di Colace Maria. Nato il 19 dicem
1936 si arruola nel battaglione Garibaldi, vie bre 1902 a Rosarno (RC). Venditore ambulante.
ne ferito gravemente da scheggia durante un Emigrato clandestinamente in Francia, a Nimes,
bombardamento aereo a Cerro de los Angeles, nel 1929, secondo il Consolato italiano di Marsi
il 9 novembre 1936, ricoverato a Chinchn e glia, "esplica propaganda comunista e si occu
a Barcellona. Successivamente si incorpora nel pa della diffusione della stampa di partito . Ar
XIII Corpo dEsercito del Levante, tredicesima ruolato nel dicembre del 1936 nella compagnia
brigata mobile, rimanendo ferito alla testa in italiana del battaglione Dimitrov, cade il 12 feb
modo grave, tanto da richiedere la trapanazio braio 1937 a Morata de Tajua.
ne del cranio. Nel marzo del 1939 si imbarca a
Valencia diretto ad Orano.
LONGO Angelo
GALLUCCI Eugenio di Salvatore e di Roselli Caterina. Nato il 18 a-
prile 1898 a Polistena (RC). Residente in Spa
di Giovanni e di Romano Teresina. Nato il 4 a- gna. Col fratello Vincenzo si ritiene che abbia
gosto 1915 ad Aprigliano (CS). Commerciante. fatto parte delle milizie popolari.
La notte del 9 agosto 1936, allorch era solda
to del 70 Reggimento artiglieria, disert ripa
rando in Francia, a Nizza, da dove pass suc LONGO Vincenzo
cessivamente in Spagna. Nel novembre 1936 si di Salvatore e di Roselli Caterina. Nato il 17 giu
arruol nel battaglione Garibaldi. Fece poi parte gno 1901 a Polistena (RC). Agricoltore. Resi
della terza compagnia del 3 battaglione della dente in Spagna da prima della guerra. L'unica
brigata Garibaldi, della XI batteria internaziona testimonianza sulla sua partecipazione alla
le e successivamente del 4 Gruppo artiglieria guerra di Spagna ci viene dal colonnello dei
antiaerea. E' caduto il 18 marzo 1938, durante la CC.RR., Capo Sezione CS, Missione Militare
ritirata da Caspe all'Ebro. Italiana in Spagna, che il 4 novembre 1939 scri
ve: "Il connazionale Longo Vincenzo... in data
GIORDANO Bruno 19 luglio u.s. fu condannato dal Tribunale Mili
tare di Barcellona a quindici anni di reclusione
di Alfonso e di Scrizzi Raffaela. Nato il 19 gen per ribellione militare", essendo risultato che
naio 1901 a Crotone (CZ). Nel 1920 era a Mila lo stesso era affiliato alle milizie popolari .
no dove venne arrestato perch sorpreso a di
stribuire manifestini incitanti i soldati, secondo
la polizia, "a violare i doveri della disciplina . A MAISANO Carmelo
Parigi nel 1924 manifesta sentimenti libertari. di Antonio e di Miciano Francesca. Nato il 4
In Spagna milita nelle Brigate internazionali co novembre 1897 a S. Lorenzo (RC). Residente in
me soldato. Corsica, ad Ajaccio, si arruol nelle milizie re
pubblicane presumibilmente nel 1937, nella com
pagnia italiana del battaglione Dimitrov. Disper
GIORGIO Francesco so nel febbraio 1937 a Morata de Tajua.
di Vincenzo. Nato il primo gennaio 1899 a Ga
gliano (CZ). Arruolato presumibilmente nel gen MANGIOLA Bruno
naio 1937 nella compagnia italiana del battaglio
ne Dimitrov, viene ferito il 12 febbraio del 1937 di Vincenzo e di Santoro Maria. Nato il 22 no
sul Jarama. Nel giugno 1938 con la brigata vembre 1907 a S. Lorenzo (RC). Autista. Figlio

10
0

di operai. Espatriato clandestinamente in Fran MOSCATO Salvatore


cia, nel settembre del 1936, il 25 ottobre dello
stesso anno si reca in Spagna. In una lettera al di Paolo-e di Latella Nunziata Maria. Nato il 21
fratello del 24.10.1936 scrive: "mi hanno nomi dicembre 1906 a Pellaro (RC). Falegname. Dal
le sue dichiarazioni e dalle informazioni tratte
nato capo squadra di un gruppo, in tutto 150:
dal CPC, risulta facesse parte dellequipaggio
italiani, tedeschi, greci, tutti giovani . Prima mi
di navi che rifornivano la Spagna repubblicana
lita nella terza compagnia del battaglione Gari
di viveri e di armi. La stessa motivazione della
baldi. Poi ha combattuto a Cerro de los Angeles,
polizia che lo condann al confino nel '42 dice:
Casa de Campo, Pozuelo de Alarcn, Boadilla,
"durante la guerra civile spagnola prest servi
Majadahonda, Mirabueno, Arganda, Guadalaja-
zio su piroscafi al servizio della Spagna rossa".
ra, Huesca, Brunete, Farlete, Caspe, Ebro ed
rimasto ferito al braccio sinistro, alla mano de
stra ed alla gamba destra. E stato delegato po NOCITO Salvatore
litico di Sezione. Uscito dalla Spagna il 7 feb
braio 1939 viene internato a St. Cyprien, Gurs di Francesco e di Imparato Paola, Nato il 25
e Vernet. Tradotto in Italia e tratto in arresto a settembre 1908 a Seminara (RC). Si reca in Spa
Mentone, viene condannato a cinque anni di gna come camicia nera legionaria ma a contat
confino a Ventotene. to con quella realt decise di passare nelle fi
le dellesercito popolare. L11 marzo 1937 men
tre si trova sul fronte di Guadalajara con le trup
MARRA Giuseppe pe franchiste, Nocito sente l'appello che viene
lanciato attraverso gli altoparlanti dallaltra par
di Antonio e di Costantino Anna. Nato il 14 di
te del fronte, invitante i combattenti italiani a
cembre 1916 a Melito Porto Salvo (RC). Brac
non lasciarsi ingannare, a non sparare contro
ciante e stagnino. Trasferitosi da bambino con
un popolo che lotta per la propria libert. Noci
la famiglia a Reggio Calabria, frequenta le pri
to decide di abbandonare le file fasciste. Due
me classi elementari e nel marzo del 1937 si al
giorni dopo mentre si avvia verso le linee re
lontana da Reggio Calabria per espatriare clan
pubblicane, viene scoperto e ferito. Riesce tut
destinamente in Francia. Da qui passa in Spa
tavia a raggiungere l'esercito popolare. Viene
gna, arruolandosi, l8 novembre 1937, nella ter
curato in un ospedale di Madrid. Dopo di che
za compagnia del terzo battaglione della briga
chiede ed ottiene di combattere nelle file della
ta Garibaldi. Ha combattuto, con la Garibaldi,
brigata Garibaldi. Assegnato alla terza compa
in Estremadura, a Caspe e sullEbro, riportan
gnia del 2 battaglione, cade il 13 ottobre 1937
do su quest'ultimo fronte una ferita al braccio
a Fuentes de Ebro.
destro ed alla fronte. Uscito dalla Spagna il 9
febbraio 1939, dopo aver trascorso un periodo
nei campi di concentramento di St. Cyprien e di PANNO Antonio
Gurs si arruola volontario nell'esercito france
se, partecipando alla Resistenza. di Francesco e di Ciappetta Elvira. Nato il 12
novembre 1896 a Cosenza. Impiegato postele
grafonico. Nell'agosto del 1932 si trasferisce a
MAZZA Domenico Parigi dove rimane fino al marzo del 1935, data
in cui parte per -Madrid. Viene arruolato nel
di Amilcare e di Daffini Maria Elisabetta. Nato battaglione Giacomo Matteotti della colonna
il 22 gennaio 1906 a Soriano Calabro (CZ). Im Ascaso operante in Aragona.
piegato privato. Nel mese di ottobre del 1936
emigra clandestinamente in Spagna per arruo
larsi nelle milizie repubblicane. Si incorpora nel PELLICANO' Giuseppe
reparto dassalto del battaglione e della briga
ta Garibaldi. Al CPC si conservano due sue let di Pantaleone e di Strati Filomena. Nato il 10
tere: una diretta alla madre e laltra allavvoca aprile 1902 a San Lorenzo (RC). Ebanista. Nel
to Giuseppe Schiavello, di Soriano Calabro, in luglio del 1937 espatria clandestinamente in
cui annuncia che parte per il fronte. Cade il 13 Francia e dopo circa venti giorni si imbarca sul
marzo 1937 a Guadalajara. "Ciudad de Barcellona", colato a picco da un
sottomarino fascista nelle acque di Malgrat (Ca
0

talogna). Riesce a salvarsi raggiungendo la riva


MORGANTE Domenico a nuoto. Dopo un periodo di istruzione vie
ne assegnato alla batteria anticarro della briga
nato il 30 maggio 1909 a Villa San Giovanni ta Garibaldi. Combatte a Huesca, Villanueva del
(RC). Partito da Parigi dove risiedeva, nel di Pardillo, Villanueva de la Caada, Estremadura,
cembre 1936 si arruola nella batteria Antonio Caspe ed Ebro. Lascia la Spagna nel febbraio
Gramsci del gruppo di artiglieria internazionale. del 1939 e viene internato ad Argels sur Mer.
Poi passa alla 77 brigata mista spagnola. In da Dopo 40 giorni trasferito a Gurs ed in seguito
ta 11 dicembre 1937 ad Albacete proveniente destinato ad una compagnia di lavoro, da cui
da Murcia probabilmente di ritorno da un ospe scappa. Arrestato nel momento in cui attraver
dale. Il 31 ottobre 1938 torna in Francia di tran sava clandestinamente la frontiera franco-tede
sito, diretto a New York, su un convoglio sa sca con manifestini comunisti dattiloscritti in
nitario. lingua italiana, viene consegnato dalla polizia

11
tedesca a quella italiana al Brennero, il 10 set stantanea. Cosimo Pirozzo pag colla vita il suo
tembre 1941. Tradotto nelle carceri di Reggio atto spontaneo e generoso. Pirozzo era un gio
Calabria viene condannato al confino per cin vane simpaticissimo, dal carattere mite, riflesso
que anni, con destinazione Ventotene. Dopo la di un animo infinitamente buono, intelligente e
liberazione stato un attivo militante comuni colto. Cosimo Pirozzo era un anarchico che si
sta a Reggio Calabria. ignorava... Era un elemento prezioso dalle doti
multiformi, dominato da un poderoso senso di
solidariet... Lo abbiamo accompagnato, oggi,
PERPIGLIA Marco silenziosi e tristi, al piccolo cimitero di Vicin
di Rocco. Nato il 13 marzo 1901 a Roccaforte ove ora riposa, primo italiano in mezzo ai suoi
del Greco (RC). Falegname. Tenace avversario fratelli di lotta spagnoli, ritornati alla madre ter
del fascismo sin da giovanissimo, si iscrisse ben ra. Una folla densa di compagni che poterono
presto al partito comunista divenendo un attivo assentarsi dalle trincee segu la piccola cassa
militante e propagandista. Per le sue idee fu portata a braccia da quattro compagni, sotto la
oggetto di continue persecuzioni, e costretto garrula ombra dalla vasta bandiera rossa e ne
ad emigrare clandestinamente in Francia nei gra .
primi giorni del 1937. Giunto a Marsiglia prese
subito contatto con le organizzazioni antifasci POLIFRONI Bruno
ste attraverso le quali poco tempo dopo si rec
in Spagna. Venne incorporato nel 4 battaglione di Luigi e di Vicassi Teresa. Nato il 9 gennaio
della XII brigata internazionale Garibaldi. Nella 1897 a Taurianova (RC). Operaio. Molto scarsi
sua qualit di commissario politico della com sono i dati biografici di questo combattente. Ar
pagnia mitraglia, ha combattuto a Brete, Hue ruolato nellaprile del 1937. Si era imbarcato a
sca, Almadn, Caspe ed Ebro, dove il 20 set Marsiglia sul "Ciudad de Barcelona alla fine
tembre 1938 venne gravemente ferito alla gola. del 1936, e in un primo momento inquadrato
Rimase per circa due mesi ricoverato in un o- nella undicesima brigata internazionale. Al Con
spedale a Barcellona. Alla fine della guerra pas solato italiano di Parigi, il 30 ottobre 1942, egli
s in Francia e venne internato nei campi di ha dichiarato che era stato assegnato al primo
concentramento di St. Cyprien, Gurs e Vernet. battaglione riparazioni automobili perch rico
Successivamente tradotto in Italia, venne rin nosciuto fisicamente inabile, essendo gi muti
chiuso per alcuni mesi nelle carceri di La Spe lato e pensionato della guerra 1915-18.
zia e poi condannato a cinque anni di confino a
Ventotene. Con la caduta del fascismo, il 22 a-
gosto 1943 venne liberato e fece ritorno a La ROMEO Antonino
Spezia. Durante l'occupazione tedesca svolse di Giuseppe e di Romeo Antonina. Nato l11
attivit politica clandestina. Nei primi giorni del settembre 1906 a Melito Porto Salvo (RC). Ope
mese di gennaio del 1944, per ordine prefetti raio. Appartenente alla compagnia di Stato Mag
zio, venne arrestato e torturato. Liberato poco giore della Brigata Garibaldi. Questi dati sono
tempo dopo, si incorpor nelle formazioni par- tratti da documenti della Brigata, mentre il fa
tigiane della VI zona operativa, rimanendovi si scicolo a lui intestato al CPC non fa menzione
no al 25 aprile 1945, in qualit di ispettore di alcuna della presenza di Romeo in Spagna du
zona. Dopo la liberazione ha fatto vita politica rante la guerra. Probabilmente le autorit italia
attiva nel Partito comunista di La Spezia. ne dell'epoca non sono riuscite a venirne a co
noscenza. Infatti, i dati pi salienti che nel fa
PIROZZO Cosimo scicolo del CPC abbiamo trovato sono: espatria
to con regolare passaporto, nel dicembre 1924,
di Bruno e di Amoroso Giovanna. Nato il 4 ago per la Francia, allo scopo di lavorare. Eletto se
sto 1912 a Rosarno (RC). Studente in lettere e gretario dellesecutivo al congresso socialista
filosofia airUniversit di Torino. Espatri in tenutosi a Nizza il 19 marzo 1933, sotto la presi
Francia, presumibilmente in forma clandestina. denza di Pietro Nenni. Il Consolato italiano di
A Parigi prese contatto con gli ambienti antifa Nizza il 3.4.1934 scrive che " conosciuto per
scisti e la polizia lo segnal tra i partecipanti, il un antifascista. Milita nel Partito socialista uni
18 giugno 1936, ad una riunione di anarchici. tario e prende parte a tutte le manifestazioni
Poi lo ritroviamo in Spagna dove mor. Umberto del partito. E un sostenitore delle tesi del fron
Marzocchi cos racconta di quel tragico avveni te unico antifascista . Viene segnalato che a
mento sul n. 8 di "Guerra di classe" del 1 feb Nizza nel luglio 1936, che si trova in Francia
braio 1937: "Ieri, alle 11 del mattino, lartiglie (30.8.1937), che risiede in Francia nel 1940 e
ria fascista di Huesca bombard intensamente nel 1942.
le nostre posizioni attorno al cimitero. Uno
"sdrapnell esplose a pochi metri da un gruppo
ROMEO Salvatore
di compagni che stava lavorando allarrangia
mento di una strada. Fu ferito il compagno Ta- di Nicodemo e di Simonetta Maria. Nato il 24
larico Luigi. Premurosamente, il compagno Pi marzo 1894 a Mammola (RC). Contadino. Da gio
rozzo si offerse di accompagnare il ferito alla vanissimo manifesta simpatie per il socialismo.
vicina infermeria dove qualche istante dopo la Emigra in Francia clandestinamente nel 1928 e
esplosione di un altro proiettile diretto su di es vi viene espulso nel 1931 per motivi politici. Ri
sa doveva squarciargli il petto. La morte fu i- siede nel Belgio e nel maggio del 1936 nuova-

12
mente in Francia. Poi milita nel 1 battaglione di serbare tuttora sentimenti comunisti e di a-
della brigata Garibaldi operante in Spagna. Il 23. ver manifestato le sue idee estremiste durante
8.1939 nuovamente in Belgio, a Bois dHaine, la sua permanenza in Francia ed in Spagna, si
Charleroi. propone che il prevenuto rivelatosi soggetto po
liticamente pericoloso venga assegnato al con
fino di polizia . Destinato a Ventotene.
SALEMME Attilio
di Domenico e di Crusco Maria. Nato il 16 feb SERAFINO Agostino
braio 1905 a Diamante (CS). Contadino. Appena di Agostino e di Careri Carmela. Nato l8 mar
sedicenne espatria con la famiglia in Francia. zo 1917 a Gioia Tauro (RC). Contadino. Dopo
Naturalizzatosi francese presta servizio nell'e aver frequentato la scuola fino alla terza ele
sercito. Prima di partire da Marsiglia per la Spa mentare, emigra all'et di 14 anni con la pro
gna repubblicana svolge attivit antifascista, co pria famiglia in Francia, nelle Alpi Marittime. Si
me affermano di ritenere le autorit di polizia arruola in Spagna nella compagnia italiana del
italiana che allepoca lo sorvegliavano. Nel set battaglione Dimitrov, combatte sul fronte di
tembre del 1937 fa parte, in qualit di sergente, Morata de Tajua, passa al 3 battaglione della
della batteria anticarro della brigata Garibaldi. brigata Garibaldi e viene promosso sergente
Le autorit di Cosenza inclusero il suo nome sullEbro. In precedenza aveva combattuto sui
nellelenco dei combattenti antifascisti di Spa fronti di Huesca, Brete, Saragozza, Fuentes
gna. de Ebro ed Estremadura. Ferito sull'Ebro, cat
turato dalle truppe fasciste. Ed ecco quello che
scrive lUf. CS del CTV in data 9 dicembre
SARCONE Gennaro 1938: "Il 20 settembre u.s., sul. fronte dellEbro
venne catturato dalle truppe nazionali il citta
di Luigi e di Altomare Filomena. Nato il 27 di dino italiano Agostino Serafino... Il Serafino ha
cembre 1902 a Rogliano (CS). Minatore. Iscritto dichiarato quanto segue: A Figueras giunsi il
si molto giovane al partito comunista ne diviene 20 gennaio 1937 in compagnia di una quindicina
uno dei fondatori a Spezzano della Sila e a Co di compagni di cui solo tre italiani... Verso la fi
senza. Negli anni '30 uno degli organizzatori ne di febbraio venni interpellato se volevo an
delle cellule comuniste a Rogliano, Scigliano e dare al fronte... Accettai... Venni incorporato co
Soveria Mannelli. Espatria clandestinamente nel s nella 12 brigata internazionale Garibaldi... Ho
mese di luglio del 1934 recandosi in Corsica do sempre seguito le sorti della brigata fino al
ve frequenta il movimento antifascista e sinda giorno della mia cattura che avvenne perch fe
cale dell'Isola. Un anno dopo (3 settembre 1955) rito ad una spalla ed impossibilitato a fuggire
il Direttore Capo della Divisione Polizia Politica, insieme ai miei compagni . Naturalmente, asse
Di Stefano, scrive che "troverebbesi attualmen- gnato al confino per cinque anni con destinazio
mente a Parigi ove frequenta un corso d'istru ne a Ventotene.
zione presso il Partito comunista italiano, per
essere poi utilizzato per la propaganda nel Re
gno . Nel giugno 1937 si arruola nella batteria SPINELLI Giorgio
Carlo Rosselli divenendone Commissario politi
co. Viene ferito da due pallottole alla gamba si di Paolo e di Toia Rosa. Nato il 18 ottobre 1900
nistra. Combatte sul fronte del Centro y su a Falerna (CZ). Elettricista. Emigrato in Fran
quello di Teruel. Alla fine della guerra passa in cia con residenza a Dracourt si fece sempre no
Francia e viene internato a St. Cyprien, Gurs e tare per i suoi sentimenti comunisti. Nel 1924
Vernet d'Arige. Arrestato alla frontiera di Men era stato promotore di numerose dimostrazioni
tane allatto dingresso in Italia il 16 aprile 1942 antifasciste a Longwy, a St. Martin ed a Esch,
viene tradotto nelle carceri di Ventimiglia e suc nel Lussemburgo. Designato oratore ufficiale
cessivamente di Cosenza. Dal verbale di inter in unoccasione per la commemorazione di
rogatorio alla Questura di Cosenza il 9 giugno Matteotti. Il suo nome figura in un elenco di
1942, riportiamo il seguente brano: "...nel set combattenti comunisti. Rientrato in Francia dal
tembre-ottobre 1937 mi arruolai nelle milizie re la Spagna venne internato nel campo del Ver
pubblicane e fui addetto alla sussistenza della net dArige.
16a brigata... Nel dicembre 1937 o gennaio 1938
passai nella batteria Rosselli, dove in un secon
TALARICO Stefano
do momento venivo considerato come sostitu
to del Commissario politico. Non sono in grado di Vincenzo. Nato il 5 ottobre 1912 ad Apriglia-
di ricordare i nomi dei connazionali che fecero no (CS). Frequenta lIstituto Tecnico Superiore
parte insieme a me delle milizie . E ad una do dimostrando gi da studente le sue inquietudi
manda, risponde: "Durante la mia permanenza ni ed irrequietezze e cercando sempre la com
in Francia e in Spagna non ho mai nascosto le pagnia di persone ritenute "sospette . Colpito
mie idee avanzate, poich sono di sentimenti da mandato di cattura per diserzione emigra in
comunisti . E nella motivazione della Commis Francia ed allaccia rapporti con gli anarchici e
sione provinciale per il confino di polizia (24 con Giustizia e Libert. Parte per la Spagna tra
giugno 1942) si legge: Tenendo conto dei pes i primi, il 26 settembre 1936, insieme ad Ange-
simi precedenti politici del Sarcone, il quale, loni, Viezzoli ed altri aderenti a G e L . Si ar
tra laltro, nel suo interrogatorio ha confermato ruola nella colonna Rosselli-Ascaso e combatte

13
sul fronte di Huesca rimanendo ferito da scheg
ge al braccio sinistro. Ricoverato in ospedale a
Nomi incerti
Barcellona. Finita la guerra di Spagna ritorna in
Francia, ma non resta per molto tempo nei cam
pi di concentramento. Infatti, il 18 maggio 1939 BERTUCCI Vito
scrive alla madre da New York e poi lo fa da
di Giuseppe. La FGS lo ritiene nato il 22 otto
Valparaso. Ha svolto intensa attivit antifasci
bre 1902 a Catanzaro, ma il Comune ha rispo
sta nel Cile. sto che non risulta nato nella data indicata. Nel
settembre 1938 era sullEbro e combatteva col
VALENTE Edoardo secondo battaglione della brigata Garibaldi. Di
sperso nel settembre (9 ?) sull'Ebro.
nato il 15 maggio 1905 ad Anoia (RC). La FGS
ritiene che si sarebbe arruolato il 2 dicembre
1937 nella brigata Garibaldi. ISORO Giovanni
di Francesco. Secondo la FGS sarebbe nato il
VONO Giovanni 22 settembre 1915 a Locri (RC), ma il Comune
dice che non anagrafato a Locri. Calzolaio.
di Domenico e di Falvo Maria. Nato il 23 giugno Aveva residenza a Cannes. Appartenne alla
1904 a Decollatura (CZ). Calzolaio, rappresen compagnia italiana del battaglione Dimitrov.
tante di commercio. Nel 1920 si allontana da Caduto il 12 febbraio a Morata de Tajuna.
Decollatura diretto a Parabiago dove lavora da
calzolaio e si fa notare per i suoi sentimenti e
le sue amicizie comuniste. Il 5 agosto 1937 par
te da Mantova diretto a Legnano ed emigra
clandestinamente in Francia. E a Parigi nello
agosto 1937 e tre mesi dopo in Spagna. In da
ta 9 giugno 1939, l'Uf. CS del CTV scrive che
"il connazionale Vono Giovanni appartenne, in
qualit di miliziano, alle brigate internazionali". CAMPANI
Il suo nome figura in un elenco di ."arruolati
nelle milizie rosse" della provincia di Catan
zaro.
ANTONELLI Carlo
ZAGAMI Alfonso di Vincenzo e di Bonavolont Anna. Nato il 19
febbraio 1900 a Napoli. Dalla Francia dove ri
di Domenico e di Pisano Maria Carmela. Nato siedeva si rec, tra i primi, a combattere in Spa
l'8 ottobre 1904 a Taurianova (RC). Contadino. gna come volontario. Risulta arruolato nella
Dopo aver lavorato nei campi, espatria nel 1921 XIV Brigata alla data del 10 agosto 1936. Tenen
per la Francia e poi per il Belgio dove nel 1933 te. Rientra in Francia il 15 novembre 1938.
si fa conoscere per la sua attivit politica anti
fascista. Fa parte della cellula comunista di
Anderleck. Nel 1934 molto attivo nellorganiz CALIENDO Pasquale
zazione di cellule comuniste e nella diffusione
di giornali e di propaganda antifascista nella di Pietro e di Rita Concetta. Nato M1 novembre
zona di Charleroi. Per questa sua attivit ar 1914 a Saviano (NA). Contadino, poi Guardia di
restato il 24 giugno 1935 e condotto quattro Finanza. Nellagosto del 1936 diserta e si reca
giorni dopo alla frontiera. Subisce nuovi arre in Francia. Il Tribunale Militare di Torino spicca
sti e condanne per infrazione al decreto di e- mandato di cattura contro di lui il 12 ottobre
spulsione. Entra in Spagna nel mese di settem 1936 perch "antifascista" e perch "disertore
bre del 1936 e si arruola nel battaglione Gari con asportazione di armi . Residente ad Avi-
baldi divenendo Commissario politico di Sezio gnon, si reca in Spagna nel settembre del 1937
ne della seconda compagnia. Combatte a Cer e viene arruolato nel 2 Battaglione della XII
ro de los Angeles, Casa de Campo, Pozuelo, Brigata Garibaldi. Ferito a Fuentes de Ebro ri
Boadilla, Mirabueno e Guadajara. E ferito il 20 coverato nellospedale di Sagarot. Ritornato in
dicembre 1936 a Majadahonda con perdita dello Francia ad Avignon, fu arrestato e tradotto nel
udito. Passa poi alla brigata Garibaldi, 1 batta campo di Argels sur Mer. Nel luglio del 1939
glione e combatte a Huesca, Brete, Farlete, part per Mosca.
Fuentes de Ebro, Estremadura, Caspe ed Ebro.
Alla fine della guerra passa in Francia e dopo CRISTINO Giuseppe
un periodo nei campi di concentramento di St.
Cyprien, Gurs e Vernet dArige viene tradotto di Pietro e di Michelina Capozzi. Nato il 17 mag
in Italia ed arrestato a Mentone il 14 settembre gio 1918 a Montecalvo Irpino (AV). Studente
1941. Tradotto alle carceri di Reggio Calabria presso l'Universit di Napoli. Giovanissimo si
condannato al confino per la durata di anni cin reca in Spagna dove catturato dalle truppe di
que con destinazione a Ventotene. Franco. La Divisione della Polizia Politica tra-

14
smette, in data 17 ottobre 1938, le seguenti in DE ROSA Luigi
formazioni: "Si trasmette per opportuna cono
scenza copia della relazione sull'interrogatorio di Giuseppe e di Lauro Teresa. Nato il 13 luglio
fatto a sei italiani appartenenti alla 12 Brigata 1914 a Secondigliano (NA). Di lui si trova noti
Internazionale e catturati durante le recenti ope zia solo in un block notes di un Capo sezione
razioni suHEbro''. Interrogatorio del 19 settem del battaglione Dimitrov.
bre 1938: "Giuseppe Cristino di Pietro e di Ca-
pozzi Michelina, nato a Montecalvo Irpino (AV) DI GENNARO Giuseppe
il 17 maggio 1918, studente, domiciliato a Na 0

poli, Rione Materdei is. E, miliziano catturato il Figlio di Paolo e di Pinto Filomena. Nato a Na
13 settembre 1938. Dichiara di essere antifasci poli il 10 marzo 1913. Marinaio. Imbarcato a 15
sta. A Napoli ha frequentato l'Istituto Magistra anni su di una nave. Arruolato, perch di leva,
le, licenziandosi nel 1927, successivamente i- nel 63 Reggimento di Fanteria a Pinerolo. Il 7
scrittosi alla Universit. Il 18 marzo 1938 si re aprile 1935 part per l'Etiopia con il 38 Reggi
ca a Parigi con passaporto collettivo a fare u- mento. Dopo la guerra etiopica torn a naviga
na gita e decide di non rientrare in Italia. A Pa re. Alla met del 1937 disert dal piroscafo
rigi nel ristorante Martinelli conosce un certo Campidoglio, a Marsiglia, e part per la Spagna.
Giuliani il quale lo aiuta, dietro sua richiesta, ad Ad Albacete fu inquadrato nella brigata Gari
esplicare le pratiche necessarie per arruolarsi baldi, partecipando a tutti i combattimenti, fi
nelle milizie repubblicane; viene, quindi, accom no alla fine della guerra. In Francia, dopo la
pagnato a Rue Mathurin Moreau presso il Co guerra, fu nel campo di concentramento di Ar-
mitato Antifascista. Il 14 aprile parte da Nimes gels sur Mer e poi in quello di Gurs. Si arruo
e successivamente arriva alla frontiera che l in una compagnia di lavoro e poi catturato
passa, con altri, a piedi. Giunto a Figueras pro dai tedeschi il 4 giugno 1939. Tradotto a Ma-
segue per Besal ove rimane fino alla fine di thausen fu in seguito tradotto in Italia il 24 no
maggio per fare istruzione. Ai primi di giugno vembre 1942 dove fu consegnato alla polizia i-
viene assegnato alla Brigata Garibaldi, compa taliana a Tarvisio. Infine, al confino di Ventote-
gnia mitraglieri, 2 battaglione". ne per cinque anni.
Da una lettera diretta alla madre, del 10 luglio
1939, si desume che prigioniero a Burgos, nel
campo di concentramento della Compaa In DRINONDA Massimo
ternacional San Pedro de Crdenas. Da altra di Vincenzo e di Maria Giuseppa Alfano, nato a
lettera, sempre alla madre, del 26 novembre Castello di Cisterna (NA) il 19 febbraio 1893.
1939 si desume che sar trasferito a Belchite Scalpellino. Secondo una nota della Prefettura
in una compagnia di lavoro. E morto il 18 ago di Napoli, risulta emigrato in Francia nel 1932.
sto 1941, in prigionia. Del padre, la polizia ita E' considerato socialista e menzionato come
liana dice che alla notizia della morte del figlio presidente dellItalia Libera a Castello di Cister
"miliziano rosso prigioniero in Spagna, si mo na. A contatto con lanarchico Passotti, a Per-
str fiero di ci, dicendo che il figlio era morto pignano partecipa a manifestazioni e si arruola
per il suo ideale (Prefettura di Avellino, 1.X. nelle milizie repubblicane spagnole all'inizio
1941). della guerra civile. In Spagna solo per alcune
settimane. Il 2Q settembre 1936 risulta in Fran
DANIO Ernesto cia, a Marsiglia, con l'anarchico Passotti. Poi si

perdono le sue tracce.
nato a Pagani (SA) il 9 aprile 1880. Cartaio. Im
pegnato nel movimento anarchico, fu molto at
tivo durante gli scioperi del 1920. Nel 1933 e- ERIOTTO Ciro
spatri recandosi a Parigi dove stabil numero
si contatti con organizzazioni anarchiche e con nato a Caserta il 3 dicembre 1903. In Spagna
la Concentrazione antifascista. Gi nel 1934 si durante la guerra civile. Risulta deceduto in Ma
trova in Spagna ed quindi tra i primi a parte rocco il 4 giugno 1940.
cipare ai combattimenti nel Battaglione "Octu
bre comandato da Fernando De Rosa. Poi da
Ganda si rec, con la seconda spedizione, a ESPOSITO Vincehzo
Palma di Maiorca, a Puerto Cristo. Ferito a Ma- di Raffaele e di Giuseppa Viscovo. Nato il 2
nacor fu ricoverato in Ospedale a Valencia. maggio 1903 a Napoli. Venditore ambulante di
Manca ogni ulteriore informazione. stoffe. Dal suo fascicolo personale risulta che
nel 1934 e parte del 1935 risiede a Milano da
DE LEONE Mario dove emigra in Francia. Il Capo della polizia po
litica Di Stefano, in data 6 luglio 1937, notifica
di Tommaso e di Giannina Prodomo. Nato il 19 che Esposito Vincenzo si arruolato nelle "m i
luglio 1889 a Napoli. Impiegato della Compagnia lizie rosse , fu ferito nei dintorni di Huesca,
del Gas. Esponente della Camera del Lavoro. In dove mor lanarchico Cieri. Guarito ritorna in
Russia nel 1927. Amico di Trotzki fugg Francia. Emigra nel Belgio, vi arrestato e con
dall'URSS e ripar in Francia. Per il gruppo bor- dannato, poi va in Germania nel 1941 e poi an
dighista di Bruxelles fu in Spagna come osser cora nel Belgio. Dalla polizia apprendiamo che
vatore. Amico di Nin, mor a Barcellona di in raccoglieva fondi per i compagni confinati a
farto verso la fine del 1936. Ventotene.

15
FIE N G A Bernardino M A G L IE T T A C lem ente

figlio di Raffaele, nato a Scafati (SA) il 27 feb di Francesco e di Eugenia Reichmann, nato a
braio 1893. Laureato in medicina il 1919. Titola Napoli il 22 febbraio 1910. Laureato in legge.
re di una rivista di bibliografia sanitaria, di una Iscritto al Partito comunista italiano nel 1930 a
libreria e di una tipografia. Da studente parteci Napoli, dopo alcuni tentativi di organizzazione
pa alle manifestazioni della Settimana Rossa. antifascista a livello universitario. Espatriato,
Dopo la I guerra mondiale pubblica "Il Grido", per decisione del partido, il 1931, nell'agosto,
periodico di intonazione repubblicana. Nel Par va in Francia. Subito inquadrato nella organiz
tito socialista ader alla corrente terzinternazio- zazione clandestina, inizia la sua attivit con al
nalista, confluendo poi nel Partito comunista. cune missioni in Italia, nellottobre del '31, nel
Nella Segreteria della Federazione comunista gennaio, febbraio, marzo e aprile del '32. Arre
napoletana e candidato alle elezioni del 6 apri stato a Pescara il 12 aprile del 1932, viene con
le 1924 per la lista di Unit Proletaria. Corri dannato dal Tribunale Speciale fascista a 8 an
spondente dell "Unit a Napoli. Arrestato ni di reclusione, nonostante la amnistia del de
quando era direttore della Clinica Casa Sere cennale. Espatria una seconda volta, sempre
na. Fu prosciolto dopo due anni di carcere pre clandestinamente, nel settembre del 1936 ma
ventivo a Milano. Dopo il carcere espatri ab non riesce ad andare in Spagna perch diver
bandonando il PCI perch la rivista "Stato Ope samente utilizzato dal partito. Va in Spagna nel
raio" aveva parlato di manifestazioni a Napoli giugno 1937, quando viene colpito da ingiusto
che egli sosteneva non essersi mai verificate. provvedimento connesso alle epurazioni delle
Allestero a contatto con giellisti, anarchici, poca. In Spagna soldato del 1 battaglione, ne
bordighiani e socialisti. Fu amico di Enrico Rus diventa a settembre del '37 Commissario politi
so. In Spagna agli inizi della rivolta di Franco, co insieme allo spagnolo Oliva. Combatte sui
fu nel battaglione "Octubre di De Rosa come fronti aragonesi, da Farlete a Fuentes de Ebro,
responsabile dei servizi sanitari. Ferito a sua a Belchite e in numerose azioni minori. Ferito
volta pass al Conseil de Sanitat di Guerra del durante una missione ad Espls, presso Quinto.
la Generalitat di Catalogna, incaricato di orga In ospedale, con successivi aggravamenti passa
nizzare i servizi sanitari della Divisione "Lenin . da Lrida a Tarragona, di qui alla Cruz Roja di
Era a Barcellona, nel maggio 1937, quando mor Barcellona e poi a Matar. Respinto alla frontie
Camillo Berneri. In Francia e poi nel Messico ra francese per un imbarco verso il Messico,
dove diventa il medico del Presidente Crde compie la ritirata con il battaglione fino alla
nas. Nel gennaio 1942 incaricato dal Governo frontiera francese. In Francia ospite di tutti
italiano dellassistenza medica ai marittimi del i campi di concentramento: Argels, St. Cyprien,
le navi italiane internate nel Messico. In Italia Agde, Gurs, Mont Louis, Vernet, oltre una per
nel 1946, impiegato presso la Biblioteca nazio manenza sulla nave ospedale Marechal Lyautey
nale di Napoli. Ideologicamente accetta la mis per una operazione. Rientra in Italia, in gruppo,
sione di Terziario francescano. Ha pubblicato il 21 settembre 1941. In carcere a Venezia, alla
biografie di santi, pamphlets. Una storia della Giudecca per un anno. A Napoli per numerose
guerra di Spagna, con prefazione di Miaja, operazioni alle gambe e poi al confino di Sum-
ancora inedita. Muore a Napoli l11 ottobre del monte in provincia di Avellino fino alla Libera
1975. zione. Dalla Liberazione nella Segreteria della
Federazione napoletana del PCI. Dal gennaio
'45 nel Comitato direttivo della CGIL, Segreta
JANNUCCILLI Giovanni rio della Camera del Lavoro, Segretario nazio
nale della Federstatali, Deputato. Poi dirigente
di Gaetano e di Angela Tambino. Nato a Leti-
in una azienda del porto di Napoli dal '63 al 72.
no (CE) il giorno 8 aprile 1903. Dalle confuse
Autore di molte pubblicazioni e studi. Attual
notizie sul suo conto si rileva che fu fatto pri
gioniero a Guadalajara, essendo arruolato nel mente vice presidente dellAlCVAS e nel diret
tivo dell'ANPPIA. Invalido di guerra.
Corpo dei Legionari italiani, chiese ed ottenne
di combattere con la brigata Garibaldi e che do
po la ritirata fu internato in Francia nei campi MARINO Pasquale
di concentramento. di Vito e Cavalustro Maria. Nato il 29 ottobre
1914 a Pescolamazza (secondo il CPC), ma po
trebbe essere Pesco Sannita (BN). Contadino.
LECCESE Giordano Bruno Vista la coincidenza della data 23 agosto
di Girolamo e Conte Nicolina, nato a Beaucaire, 1936 si desume che disert insieme a Lecce
in Francia, il 5 settembre 1914. Era residente a se Giordano. Dopo una breve sosta ad Avignon,
Bonea (BN). Contadino. Con altri tre militari di dove venne accolto da noti antifascisti si por
sert al confine francese la notte del 23 agosto t in Spagna e si arruol nella brigata Garibal
1936, per recarsi in Spagna. La notizia con di. Il suo nome figura negli archivi della Suret
fermata da una lettera del padre che stava in Nationale riguardanti 'TUPI ed i volontari ita
America. Si sa che stato nei campi di con liani nelle milizie repubblicane spagnole inter
centramento in Francia e che nel 1942 non era nati nei campi di concentramento francesi .
ancora rimpatriato temendo rappresaglie. La Commissione italiana di Armistizio inform
a suo tempo che Marino Pasquale non deside
rava rimpatriare. Il 22 maggio 1943 aveva rispo
sto ancora "no" al rimpatrio.

16
i
MENNELLA Ciro RUBINO Giuseppe
di Saverio e di Martelli Nunziata. Nato il 28 ot di Giuseppe e di Caterina Fosco, nato a Napo
tobre 1900 a Torre del Greco (NA). A 22 anni li il 26 novembre 1898. Falegname. Prima socia
emigr negli Stati Uniti fissando la residenza a lista e poi anarchico a Torino. Nel 1920 deve e-
New York. La data del suo arrivo e del suo ar migrare in Francia, poi in Spagna a Barcellona
ruolamento in Spagna quella del 14 gennaio nel 1924. In Spagna milita nella CNT (sindacato
1937 a Pozo Rubio. Un mese dopo fu inviato a alimentazione). Al momento della rivolta dei ge
frequentare un corso di allievi ufficiali ad Alba- nerali si arruola nelle milizie del POUM e poi
cete, alla fine del quale venne promosso ser nella colonna italiana Rosselli partecipando co
gente. Si incorpor nella brigata Garibaldi nel me mitragliere ai combattimenti di Huesca. A
mese di aprile, sul fronte della Casa de Cam Mlaga e Motril passa nel febbraio 37 alle di
po, in qualit di tenente della prima compagnia pendenze dello Stato Maggiore dellEsercito del
del 1 battaglione. Il 16 maggio 1937 rimase fe Levante. Internato in Francia ad Argels e Gurs,
rito da una scheggia alla mano sinistra sul fron poi arruolato nelle compagnie di lavoro.
te di Huesca, con complicazioni tetaniche. Ci
lo costrinse a soggiornare 2 giorni in ospedale
a Lrida, 6 giorni in ospedale a Barcellona e 60 RUSSO Enrico
giorni a Benicasim. In seguito lavor al servizio
di Gabriele e Riccio Maria, nato a Napoli il 22
censura postale di Albacete. Dalla Spagna u-
settembre 1895. Meccanico, tipografo. Militan
sc il 23 marzo 1938 e nel mese di giugno ri
te socialista, fu candidato alle elezioni del 6 a-
torn negli USA. Sia negli Stati Uniti che in Ita
prile 1924 per la lista di Unit Proletaria. Militan
lia durante i suoi brevi soggiorni ha sempre con
te comunista, Segretario della FIOM-Napoli e
tinuato a svolgere attivit antifascista e di so
Segretario della Camera del Lavoro, prima del
lidariet con il popolo spagnolo.
suo espatrio in Francia. Successivamente in
Belgio dove fu attivo aderente delle correnti e-
MORONI Carlo stremiste che si richiamavano a Bordiga. Fu tra
i primi emigrati che si recarono in Spagna dopo
presumibilmente nato a Napoli. Decoratore. la rivolta di Franco. Miliziano nella colonna Le
Sembra che sub carcere e confino in Italia, e- nin del POUM (Partido Obrero de Unificacin
migrando successivamente in Francia. Alla fine Marxista) combatt in Aragona, distinguendosi
del mese di agosto del 1936 risulta presente nella azione militare per la conquista di Monte
nella colonna italiana di Rosselli, passando do Aragn di fronte a Huesca. Rifiut di accettare
po alla Divisione Durruti. Morto a Napoli in un la inclusione delle milizie nellesercito popolare
incidente stradale il 1945. e ritorn in Francia. Di qui, in data non precisa
ta, rientra in Italia ma viene arrestato e tradotto
a San Remo da dove inviato per 5 anni al
PERRONE Vincenzo confino, a Tremiti. Subito dopo la liberazione di
di Leonardo e Antonietta Paduli, nato a Saler Napoli prende liniziativa di ricostruire la Came
no il 25 gennaio 1899. Ferroviere, licenziato per ra del Lavoro richiamandosi alla vecchia Con
ragioni politiche, condannato a 14 mesi di car federazione. Partecipa alla attivit di un gruppo
cere ed a 4 anni di confino scontati a Lipari. A- di comunisti che si richiamano ai principi dello
veva militato nella Italia Libera ed era stato Ar scontro aperto di classe, contribuendo alla co
dito del Popolo. Secondo la polizia era a Mila siddetta scissione di Montesano, liquidata sul
no e Torino il 1925 per contatti con il Partito co finire del 1943. Da quel momento non risulta
munista. Il 19 novembre 1926 fu trovato in pos iscritto ad alcun partito e si conosce di lui solo
sesso di stampati della IV Internazionale. Espa la attivit nel sindacato che egli tenta di porta
triato l8 dicembre 1933 si reca in Francia dove re su posizioni di rifiuto del Patto di Roma. En
ha contatti di diversa natura politica. Si reca in tro il 1944 viene completamente estromesso
Spagna nel luglio 1936 con la colonna Rosselli. dalla organizzazione unitaria della CGIL alla
Muore a Huesca il 28 agosto 1936. quale ha rifiutato di aderire.

RICCIULLI Temistocle SALLUSTRO Giuseppe


di Gennaro e di Maria Di Gironimo, nato a Ca- di Francesco e di Maria Farinaro, nato il 9 ot
stelnuovo di Conza (SA) il 29 maggio 1903. Me tobre 1900 a Torre del Greco (NA). Incisore di
dico-chirurgo. Iscritto al Partito socialista. Per cammei. Anarchico. NeMaprile del 1936 espa
seguitato in Italia, si rifugia in Francia, parteci tri, imbarcandosi poi a Marsiglia sul piroscafo
pando attivamente alla attivit politica della e- Rex della marina francese, in rotta verso New
migrazione antifascista. Assiduo alle riunioni di York. Rimase in USA fino al febbraio 1937, la
Giustizia e Libert. In Spagna a capo di un re vorando come incisore e poi, con 12 compagni
parto sanitario, in zona di operazioni, in Arago part per la Spagna. Nella brigata Garibaldi, fu
na, ferito a seguito di un bombardamento ae promosso tenente, combattendo sui fronti del
reo. Rientra in Francia dove partecipa alla Resi Centro, di Aragona, di Estremadura e dellEbro
stenza. Muore a Roma il 5 aprile 1973. quale comandante della compagnia mitraglieri

17
1

del 4 battaglione. Ferito sulla Sierra Caballs al rito in combattimento pass, con il grado di te
braccio ed al polmone destro fu ricoverato a nente alla XIV Brigata. Ritorna in Francia nello
Vich. Pass la frontiera francese nel febbraio ottobre del 1938.
1939 dove fu internato ad Argels ed a Gurs.
Nella compagnia di lavoro dal maggio 1940 fu MERINO Camillo
inviato alla frontiera belga. Il Consolato italiano di Antonio, ritenuto dalla FGS nato il 16 giu
di Bruxelles gli dette un foglio di via rientran gno 1898 a Pozzuoli, ma il Comune ha risposto
do cos in Italia il 24 giugno 1940, dove fu arre che non risulta essere nato a Pozzuoli in quel
stato e tradotto a Napoli. Inviato al confino il la data, avendo controllato lindice nati 1981 -
12 agosto fu a Ventotene fino alla Liberazione. 1900. Risulta caduto a Villanueva del Pardillo
nel luglio 1937. Era emigrato in Francia.
SCULATI Oliviero
ORIGLIA Vincenzo
di Giuseppe e di Maria Bottinelli, nato il 19 mar
zo 1910 a Vietri sul Mare (SA). Pastaio. Espa Dubbia la data di nascita. Nel Bollettino ricer
triato nel 1933. Risulta arruolato nella XIII bri che sovversivi dell'OVRA vi un Origlia Vincen
gata internazionale il 19 febbraio 1937. Passa zo, nato a Napoli il 5 maggio 1905. Disertore in
alla XII nel luglio 1937. Con il grado di sergen Abissinia, nella Brigata Garibaldi, compagnia di
te comanda la 3a sezione fucilieri del 2 batta fortificazioni.
glione e partecipa alle campagne di Estremadu
ra e di Caspe. Ferito nel luglio '37 ritorna in PECORARI Francesco
Francia dove ospite di molti campi di concen
tramento. Rientrato in Italia inviato al confi sembra nato a Napoli il 9 agosto 1909. Sareb
no a Ventotene. be caduto il 28 agosto 1937, combattendo a
Farlete.
TORTORA Michele
di Giuseppe e Virginia Cardona. Nato a Salerno
il 23 dicembre 1892. Ragioniere. Capo stazione
delle ferrovie licenziato per ragioni politiche
nel 1923. Dalla Questura di Salerno sappiamo
che emigr in Francia nel 1931 a Parigi e poi
a Nizza dove ader a Giustizia e Libert. Nello LUCANI
agosto del 1936 partecip alla colonna Rossel
li con il grado di tenente. In Francia evase dal
campo di St Cyprien. Fu arrestato dalla polizia
tedesca nell'ottobre 1941, detenuto a Roma nel BARATTA Giovanni
l'aprile del '42, condannato a 15 anni di reclu di Nicola Maria e di Viggiano Caterina. Nato il
sione dal Tribunale Speciale il 15 maggio 1942. 14 ottobre 1905 a Marsicovetere (PZ). Emigra
Scarcerato a San Giminiano, rientra a Ferrara to nel 1907 nel Canada, da dove sicuramente
il 25 agosto 1943. part per la Spagna. Secondo il CS del CTV, u-
nica testimonianza della sua presenza in Spa
gna, "dallesame dei documenti rinvenuti pres
VICEDOMINI Raffaele so la direzione della Lega dei Diritti dellUomo
di Giuseppe e di Teresa Marino. Nato il 12 a- di Barcellona risulta che il connazionale Mr.
prile 1906 a Secondigliano (NA). Commerciante John Baratta, con residenza a Friends of th
in tessuti. Residente a Barcellona, ritorn nei Mackenzie Papineau Battalion, 31 Mamilton
1928 in Italia per compiere il servizio militare. Road, London, Ontario (Canada), ader al movi
Successivamente espatri con regolare passa mento della Spagna repubblicana .
porto il 7 luglio 1930 con destinazione a Bar
cellona. Il 15 gennaio 1937 si trovava a combat
CHIAROMONTE Nicola
tere con le milizie sul fronte di Tardienta. Pro
mosso capitano per meriti di guerra. Successi di Rocco. Nato il 12 luglio 1905 a Rapolla (PZ).
vamente ha combattuto nella 27 Divisione. Scrittore. Avversario irriducibile del fascismo,
si reca a Parigi nel 1934 dove prende contatto
con "Giustizia e Libert e collabora ai "Qua
derni" con Salvemini, Lussu, Trentin, Foa. Po
co dopo la sollevazione franchista, il 9 agosto
Nomi incerti 1936 si presenta al centro di reclutamento di
Boulevar Pasteur e pochi giorni dopo parte per
Madrid con il nome di Juan Fernndez. Appena
GENOVESE Carlo giunto allaeroporto di Barajas entra a far par
te della squadriglia "Espaa" con il ruolo di
ritenuto dalla FGS nato nel febbraio 1902 a La- bombardiere. Partecipa a numerose azioni. Rien
iano (BN) ma il Comune non lo ha confermato. tra in Francia verso la fine di settembre del
Si sa che da Lione si trasfer in Spagna e che 1937 col proposito di ritornare in Spagna, ma
si arruol nel maggio 1937 nella XV Brigata. Fe non gli fu possibile. Nel 1940 portavoce a Ra-

18
dio Parigi in lingua italiana e poi, dopo un pe MOLISANI
riodo di soggiorno in Algeria e Marocco, parte
per gli Stati Uniti dove collabora a riviste come
"Politics e "Partisan Review . Ritornato in Ita ALLOCCA Tommaso
lia nel 1947 ha collaborato, per molti anni, in
qualit di critico teatrale, al "Mondo" e allo di Giovanni e di Minervini Assunta. Nato l8 set
"Espresso . E' deceduto a Roma il 18 gennaio tembre 1908 a Campobasso. Nel 1930 si arruol
1972. nell'esercito in cavalleria, raggiungendo il gra
do di sergente. Un anno dopo si recava a Pari
gi e successivamente a Nizza. Alla fine di set
D'AMICO Pasquale tembre o ai primi dellOttobre del 1936 si arruo
di Pasquale e di Ruggero Rosa. Nato il 16 apri l nel reparto cavalleggeri della XV brigata e
le 1909 a Rivello (PZ). Bracciante. La Prefettu venne promosso capitano. Dalla Spagna usc
ra di Potenza afferma, in data 4 marzo 1939, che nel febbraio 1939 e venne internato a Gurs. E'
DAmico Pasquale era stato arruolato nelle mi morto nel campo di concentramento nazista di
lizie repubblicane. Dopo essere ritornato a Niz Buchenwald.
za venne rimpatriato dalla Francia e arrestato
a San Remo perch iscritto nella rublica di fron DE FELICE Carlo
tiera. Condannato a due anni di confino nella di Angelo e di Bagnoli Rosa. Nato il 18 novem
Isola Tremiti per attivit antifascista svolta in bre 1910 a Fossalto (CB). Mentre adempiva a-
Francia, il 14 ottobre 1941 viene prosciolto con gli obblighi del servizio militare, decise di ab
la condizionale e rimpatriato a Rivello. bandonare lesercito e di espatriare in svizzera.
Era l'anno 1933. Tre anni dopo viene segnalata
LORITO Angelo la sua presenza a Parigi e le sue idee di comu
nista. Non si sa in quale data si port in Spagna,
di Nicola e di Firto Anna. Nato il 15 dicembre
ma comprovato che combatt prima nelle bri
1890 a Bernalda (MT). Geometra, sottotenente
gate internazionali e poi nella 39 Divisione spa
di complemento della Fanteria in congedo. Na
gnola. Nel 1938 pass nuovamente nelle brigate
turalizzato spagnolo. Secondo la Prefettura di
internazionali e precisamente nella Garibaldi.
Matera ha combattuto con le forze armate del
Alla fine della guerra di Spagna pass, nel feb
la Repubblica in Spagna e probabilmente sta braio 1939, in Francia e fu internato nei campi
to anche ferito. Risulterebbe poi emigrato in
di concentramento di Argels e di Gurs. Sem
Messico nel 1941.
bra che sia stato anche nelle compagnie di la
voro. Il suo nome figura negli archivi della Su-
PAOLUCCI Giuseppe ret Nationale riguardanti lUPI ed i volontari
di Pietro e di Gianni Rosa. Nato il 4 dicembre italiani gi combattenti nelle milizie repubblica
1914 a Lagonegro (PZ). Bracciante, marittimo. ne spagnole, internati nei campi di concentra
Ancora bambino emigr con la famiglia senza mento francesi.
fare pi ritorno al suo paese d'origine. Torn
per in Italia per prestare servizio militare nel MASTRODONATO Ercole
4 Reggimento Bersaglieri di stanza a Torino. di Ferdinando. Nato il 10 febbraio 1910 a Ba
In Spagna arriv il 1 gennaio del 1937 e dopo gnoli del Trigno (IS). Compiuti i diciannove an
un periodo di arruolamento nel battaglione Ga ni decise di espatriare clandestinamente in
ribaldi o, forse, nel Dimitrov, il 1 maggio 1937 Francia, dove si leg agli ambienti antifascisti,
venne nominato tenente della prima compagnia soprattutto anarchici. Arrestato il 7 gennaio
del 4 battaglione della Garibaldi. Prese parte 1930 mentre, secondo laccusa, si recava in ca
alla battaglia dellEbro rimanendo ferito nel set sa dei fratelli Puddu per un complotto anarchi
tembre 1938, dopo essere stato appena nomi co, per trasporto e porto abusivo di armi, pas
nato (un mese prima) capitano, nel corso della sa successivamente in Spagna dove si arruola
battaglia. Dalla Spagna usc nel febbraio 1939 nel 3 battaglione della brigata Garibaldi. Il 16
e venne internato nel campo di concentramen febbraio 1938 rimane ferito sul fronte di Estre
to di Gurs. madura. Nel febbraio 1939 esce dalla Spagna e
viene internato ad Argels ed a Gurs, passando
SPINA Raffaele successivamente nelle compagnie di lavoro.
Nel 1940 viene segnato presente in Jugoslavia.
nato il 7 maggio 1902 a Ginestra (PZ). Minatore.
E' stato combattente della brigata Garibaldi. PONTARELLI Luigi
Nel gennaio 1939 si trovava nel campo n. 5 di
smobilitazione di Torello. Internato al Vernet di Alfonso. Nato il 4 agosto 1904 a San Vincen
venne poi tradotto in Italia. zo al Volturno (IS). Cuoco. Naturalizzato france
se. In Francia era emigrato nel 1922 e si era
VIGGIANI Rocco Carlo stabilito a Toulouse. Durante la guerra di Spa
gna combatt nel battaglione Andr Marty del
di Alfredo e di Salvia Carolina. Nato il 18 ago la brigata La Marseillaise. Con questa unit pre
sto 1915 a Tito (PZ). Calzolaio. Prima di recarsi se parte alla battaglia dellEbro. Rientr in Fran
in Spagna avrebbe risieduto in Svizzera. Com cia nel giugno 1938 e prese parte alla guerra di
battente nella XIV brigata e nel battaglione Di liberazione nelle file dei FTPF col grado di te
mitrov. Caduto il 4 aprile 1938 vicino a Gandesa. nente.

19
*

PUGLIESI internato a Fougres sino allentrata delle trup


pe naziste. Dopo di che di lui non si hanno pi
notizie.

ABBINANTE Francesco CAMERINO Nicol


di Vito e di Montenegro Rosa. Nato il 18 otto nato il 16 dicembre 1897 a Terlizzi (BA). Emigra
bre 1913 a Gioia del Colle (BA). Allo scoppio to nel 1921 in Argentina a causa delle persecu
della guerra civile spagnola si trovava in Afri zioni fasciste si trasferisce nel 1937 in Spagna
ca orientale a compiere il servizio militare, in per combattere con lesercito popolare. Da
qualit di aviere motorista. In data imprecisata, quella data, di lui non si hanno pi notizie.
disert dall'esercito portandosi clandestina
mente in Francia, e precisamente a Marsiglia.
In questa citt prese contatto con il Comitato CATANO Sante
antifascista allo scopo di recarsi in Spagna, co
sa che realizz imbarcandosi sul piroscafo "Ciu di Savino e di Sansonna Anna. Nato il 15 feb
dad de Barcellona diretto nel capoluogo cata braio 1910 a Canosa di Puglia (BA). Aveva quat
lano. Da Barcellona si trasfer ad Albacete e qui tordici anni quando la sua famiglia dovette e-
si arruol, il 5 febbraio 1937, nella brigata Gari migrare in Francia. A 26 anni, il 22 ottobre 1936,
baldi. Durante la guerra fu addibito al servizio si arruola nella brigata Garibaldi. Rientrato in
trasporto misto quale meccanico autista e pre Francia, la polizia lo sorveglia per motivi poli
se parte ad azioni di guerra sul fronte di Madrid. tici e nel 1941 lo arresta in una retata. Di lui es
Rientrato in Francia venne internato nei campi sa scrive in una nota: domiciliato a Le Can-
di concentramento. Nel 1943 rientr clandesti net, operaio agricolo e "simpatizzante comu
namente in Spagna con lintenzione di raggiun nista, arruolatosi volontario nelle brigate inter
gere il Marocco francese e poi gli Stati Uniti. nazionali in Spagna . Nel luglio 1942 risulta
A Barcellona fu arrestato e internato nel cam giunto da poco nel campo del Vernet tra colo
po di Miranda de Ebro. Nel 1944 raggiunse lAl ro che non vogliono il rimpatrio, ma meno di
geria e si arruol nellesercito francese (avia un anno dopo, nel marzo 1943, lui stesso a
zione) e infine nell'esercito inglese fino al con richiederlo.
gedo, avvenuto nel dicembre 1947.
CATERINA Vincenzo
ACQUAVIVA Francesco di Domenico e di Palma Filomena. Nato il 14 no
vembre 1912 a Corato (BA). A dodici anni segu
di Francesco e di Farina Grazia. Nato il 5 mag la famiglia che emigrava in Francia, molto pro
gio 1914 a Canosa di Puglia (BA). Residente a babilmente per ragioni di lavoro, e si stabil a
Cannes, Francia, si rec in Spagna nel mese di Grenoble. Durante la guerra di Spagna, presu
ottobre del 1936. Destinato alla terza compagnia mibilmente venne inquadrato nella compagnia
del battaglione Garibaldi, partecip alla difesa italiana del battaglione Dimitrov. La madre sup
di Madrid, combattendo ininterrottamente, per pone che sia caduto poich da lui ricevette so
circa tre mesi, nelle zone di Cerro de los Ange lo una cartolina con questo indirizzo: Socorro
les, Casa de Campo, Pozuelo di Alarcn, Boa- Rojo, Plaza Altozano 151/a, Albacete. Forse
dilla del Monte, Mirabueno, Algora e Majada- morto in combattimento nel febbraio 1937 a Mo
honda. Il 1 febbraio 1937 trasferito a Vallecas, rata de Tajua o deceduto, in un ospedale, in
nei dintorni di Madrid, venne improvvisamente seguito alle ferite riportate.
colpito, assieme ad un gruppo di garibaldini,
dal fuoco dellartiglieria franchista, che provoc
due morti ed alcuni feriti. Uno dei caduti era CENTRONE Michele
Acquaviva Francesco. Le sue spoglie sono se
polte nel cimitero di Fuencarral. di Antonio e di Baccarelli Rosa. Nato il 30 di
cembre 1879 a Castellana Grotte (BA). Anarchi
co. Perseguitato per le sue idee politiche, sin
CACCAVO Giuseppe da giovanissimo (19 anni), a 26 anni, nel 1905,
fu costretto ad emigrare in America ove si di
di Cataldo e di Mazzilli Savina. Nato il 19 feb stinse per la sua attivit rivoluzionaria, per la
braio 1914 a Corato (BA). La sua famiglia do sua intelligenza e per le sue capacit giornali
vette emigrare in Francia quando egli aveva ap stiche. Percorse in lungo e in largo gli Stati
pena nove anni e prese residenza nelllsre. Uniti.' Nel 1019 venne deportato e dovette rifu
Anni dopo egli trova lavoro, a Grenoble, presso giarsi in Canada. Ritornato negli USA collabor
Nogret Pellier. Nel 1936 viene espulso dalla a San Francisco alla "Protesta Umana e pub
Francia per attivit antifascista. Si reca allora blic con Galleani "Cronaca Sovversiva . Fece
in Spagna, per combattere per i suoi ideali. Nel anche parte del gruppo "Nihil , giornale indivi
settembre 1937 fa parte della Compagnia di Sta dualista anarchico. Nel 1920 rientr in Italia per
to maggiore della brigata Garibaldi, col grado di partecipare al congresso anarchico di Bologna
sergente mitragliere. Alla fine della guerra di e vi rimase, vivendo un po a Milano e un po a
Spagna segue il destino degli altri combatten Castellana. Il 24 febbraio 1923 simbarca a Ge
ti antifranchisti: campi di concentramento di nova diretto in Francia. Da qui va negli USA sot
Argels, Gurs e compagnie di lavoro; poi viene to falso nome (Francesco Paglia), ma viene e-

20
spulso e rientra a Castellana. E il mese di ot mi, la polizia lo aveva classificato comunista o,
tobre del 1923. In data imprecisata si trasferi genericamente antifascista. Il 19 agosto 1935
sce nuovamente in Francia, ma anche qui, nel mentre prestava servizio militare di leva nel 1
1928, viene espulso. Tuttavia egli non lascia il Reggimento artiglieria di Corpo dArmata, dislo
paese e allo scoppio della guerra di Spagna cato in localit Pont Serrand, disert portando
tra i primi ad arruolarsi volontario, malgrado la si il suo moschetto, passando il confine per il
sua non pi giovane et. Morir il 28 agosto valico del Piccolo San Bernardo. Questo gli val
1936 sul fronte di Huesca. se liscrizione nel "Bollettino delle Ricerche" e
nella "Rubrica di Frontiera , e una condanna a 5
anni e 6 mesi di reclusione. Entrato in Spagna
DAVENIA Michele combatt col grado di sergente nella colonna
Rosselli a Belchite, Temei, Guadalajara, Albar-
di Felice e di Fusco Filomena. Nato il 6 luglio
racin. Deve anche aver fatto parte, molto pro
1886 a Minervino Murge (BA). Ricercato dalla
babilmente, della batteria Carlo Rosselli in quan
OVRA quale "sovversivo , probabilmente per
to nel febbraio 1938 si trovava alla base di Al-
appartenere al movimento anarchico, fu costret
mansa, alla scuola di artiglieria. Dalla Spagna
to a riparare in Francia, dove dal 1926, stabil
usc il 28 novembre 1938 e dopo un controllo da
la sua residenza a Hersrange, nel dipartimen
parte della Commissione militare della Societ
to di Meurthe-et-Moselle. Nonostante i suoi cin
delle Nazioni ottenne la residenza in Francia.
quantanni compiuti part per la Spagna e si ar
Attivo antifascista ha combattuto nella Resisten
ruol nella XII brigata internazionale Garibaldi. za francese nelle file dei FTPF. Dopo la secon
Nel 1938 venne espulso dalla Francia e pass da guerra mondiale stato responsabile dei
nel Belgio. E' stato anche internato a Gurs. combattenti nellAVER.

DE AMICIS Gregorio
DI PAOLA Giuseppe
di Salvatore e di Pisano Crocefissa. Nato il 9 di Giuseppe e di Taralda Isabella. Nato il 26 di
aprile 1902 a Manduria (TA). Meccanico. Prima cembre 1893 a Minervino Murge (BA). Residen
di recarsi in Spagna, nel settembre 1936, e cio te a Montauban prima di recarsi in Spagna, il
appena due mesi dopo l'inizio della sedizione che avvenne nellottobre o nel novembre del
franchista, aveva conosciuto la vita dellemigra 1936. In un primo tempo venne assegnato al bat
zione in Corsica, Francia, Tunisia ed Algeria. taglione Garibaldi, poi alla brigata Garibaldi con
Da questultimo paese si trasfer in Spagna e si la quale prese parte a combattimenti su tutti i
incorpor nella colonna italiana Rosselli con la fronti. Evacuato in Francia alla fine dellagosto
quale ebbe il battesimo del fuoco a Huesca e 1938, molto malato, affetto da TBC, decedu
precisamente ad Almudvar. Su questo fronte to il 12 aprile 1942 nellospedale di Montauban.
riport la sua prima ferita di guerra. Dalla Ros
selli pass al battaglione Matteotti combatten
do con esso sempre a Huesca, dopo di che ven DI VITTORIO Giuseppe
ne destinato alla cavalleria, squadrone "Ferrer
Guardia . Con questa unit prese parte ai com di Michele e di Errico Rosa. Nato l'11 agosto
battimenti di Belchite e di Albalate. Successiva 1892 a Cerignola (FG). Figlio di braccianti,
mente gli fu proposto, ed egli accett, di tra rimasto orfano a 8 anni fu costretto a lavo
sferirsi a Barcellona per lavorare nella azienda rare nei campi, conoscendo assai precoce
Elizalde della citt catalana. Il 13 giugno 1938, mente la fatica, la fame, lo sfruttamento della
nel corso di un bombardamento franchista su condizione bracciantile. A 12 anni era gi mem
Barcellona, fu nuovamente ferito. Dopo la guer bro del sindacato dei contadini, a 13 faceva par
ra di Spagna conobbe i campi di concentramen te del comitato direttivo della Lega contadini e
to di Argels, Gurs e Vernet. Successivamente braccianti, a 16 anni fond il Circolo giovanile
venne tradotto in Italia e confinato a Ventotene.
f socialista di Cerignola divenendone segretario.
Ha partecipato alle Quattro giornate di Napoli. Nel 1910, al primo congresso regionale puglie
se della Giovent socialista, fu eletto segretario
della Federazione. Venne arrestato una prima
DEFILIPPO Vincenzo volta nel 1910 per partecipazione ad una dimo
di Paolo e di Mascese Luigia. Nato il 29 maggio strazione per ottenere dal Municipio i libri gra
tuiti per le scuole serali. Nel 1914, a Bari, fu al
1907 a Barletta (BA). Aveva la sua residenza a
la testa dei moti della "settimana rossa e per
Longwy, in Francia. Si arruol nella seconda
sfuggire allarresto dovette riparare a Lugano.
compagnia del secondo battaglione della briga
ta Garibaldi dopo il mese di marzo del 1937, col Ritornato nel 1915, prest servizio militare nei
bersaglieri e frequent un corso alievi ufficiali
grado di caporale. E deceduto a Longwy il 14
dicembre 1971. finch, giunte informazioni sul suo conto venne
mandato al fronte. Durante loffensiva del 1916
rimase gravemente ferito. Nel 1922, nominato
DIASPARRA Francesco presidente del Comitato dellAlleanza per il La
voro, organizz la celebrazione del primo mag
di Pasquale e di Bruna Giulia. Nato il primo giu gio a Bari e nello stesso tempo promosse la Co
gno 1914 a Corato (BA). Contadino. In et gio stituzione dei gruppi locali degli Arditi del popo
vanile, prima ancora di essere chiamato alle ar lo. Nel novembre 1922, dopo la marcia fascista

21
su Roma, la Camera del lavoro di Bari fu chiu FERRANTE Cataldo
sa dautorit; giuntone a conoscenza, Di Vitto
rio ritorn dalla capitale e la riapr. Forti pres di llarione e di Tarantini Lisa. Nato il 30 set
sioni furono esercitate su di lui perch aderisse tembre 1899 a Corato (BA). Operaio. Dopo aver
ai sindacati fascisti, ma egli respinse sdegnosa svolto attivit politica in seno al Fronte Unico a
mente tale profferta. Quando, nel 1923 si costi St. Laurent, Grenoble, fece parte per un anno
tu nel Partito socialista la frazione terzinterna- e mezzo del battaglione Garibaldi, prima com
zionalista sostenitrice della fusione con i co pagnia e probabilmente della brigata Garibaldi
munisti, Di Vittorio, superate le ultime riserve, partecipando ai combattimenti di Madrid e di
vi partecip e in quello stesso anno ader al Arganda. Ammalatosi fu ricoverato in ospedale
Partito comunista. Chiamato a far parte della a Madrid e ad Albacete. Rimpatriato in Francia
Commissione agraria, con Ruggero Grieco pro prima della fine della guerra, ritorn a Grenoble
mosse la costituzione dellAssociazione dei con presso la di lui sorella Maria.
tadini poveri e ne divenne segretario. Rieletto
deputato nel 1924, verso la fine del 1925 fu ar GIANCOLANO Angelo
restato, malgrado la sua immunit parlamenta
re, per la sua attivit antifascista. Dopo la pro nato il 19 febbraio 1896 a Cagnano Varano (FG).
mulgazione delle leggi eccezionali fasciste do A quarantanni compiuti abbandon le sue atti
vette espatriare clandestinamente. Il 7 maggio vit lavorative in Spagna dove risiedeva gi
1927 fu condannato in contumacia dal Tribunale prima della rivolta franchista per prendere le
speciale a 12 anni di reclusione. Dal 1928 al armi in difesa della Repubblica. Nellottobre
1930 risiedette a Mosca e partecip alla dire 1936 era gi arruolato nella colonna Ascaso e
zione dellInternazionale contadina. Al IV Con due mesi dopo faceva parte della Centuria Rojo
gresso del PCI, a Colonia, entr a far parte del y Negro. In seguito fu nella Divisione Durruti,
Comitato centrale e dell'Ufficio politico. Nel '34 dalla quale il 14 dicembre 1937 pass al 2 bat
partecip alle trattative e alla stipula del patto taglione della Garibaldi col grado di tenente.
dunit dazione tra comunisti e socialisti. Ac Ferito in Estremadura il 16 febbraio 1938. De
corso tra i primi a combattere in Spagna, con il ceduto il 27 marzo 1938 nell'ospedale di Batea
nome di Mario Nicoletti, prese parte ai primi in provincia di Tarragona.
combattimenti per la difesa di Madrid e divenne
Commissario politico della XI Brigata interna LAGONIGRO Giuseppe
zionale. Alla fine della guerra civile, rientr in
Francia dove assunse la direzione del quotidia di Pellegrino e di Fatigato Maria. Nato il 29 a-
no La Voce degli Italiani sino a quando con lo gosto 1915 a Foggia. Non aveva ancora compiu
scoppio della seconda guerra mondiale nel 1939 to i vent'anni quando venne chiamato il 16 a-
il foglio fu soppresso dalle autorit francesi. prile 1935 alle armi quale soldato di leva. Poco
Arrestato il 10 febbraio 1941, fu trattenuto per meno di due anni dopo, nel gennaio 1937 si
un breve periodo in carcere dai tedeschi, poi arruol volontario nelle formazioni OMS e part
consegnato alle autorit italiane che lo inviaro per la Spagna dove, col grado di caporale le
no prima al carcere di Lucera e, il 24 settembre gionario, nel marzo successivo, prese parte al
1941 a Ventotene. Rilasciato dopo la caduta del la battaglia di Guadalajara e fu fatto prigioniero.
fascismo, nella seconda met dell'agosto 1943 Durante la prigionia chiese di essere incorpo
venne nominato dal governo Badoglio commis rato in una unit dellesercito repubblicano e
sario alle Confederazioni sindacali. Insieme al venne accettato. Combatt con la brigata Gari
lopera di riorganizzazione sindacale, dopo l'8 baldi e in seguito a ferite riportate nel luglio
settembre prese parte alla Resistenza. Alla li 1938 sul fronte deMEbro venne ricoverato nel
berazione di Roma, venne ufficialmente realiz lospedale di Sagarot e poi inviato in Francia, il
zato il patto dunit sindacale (1944), firmato da 31 novembre 1938, con un convoglio sanitario.
Di Vittorio per i comunisti, Achille Grandi per i Da una lettera alla madre viene confermata la
democrstiani e Emilio Canevari per i socialisti. sua presenza a Parigi nel luglio 1939, probabil
Sorse la Confederazione generale italiana del mente arruolato nell'esercito francese.
lavoro che Di Vittorio, come segretario genera
le, avrebbe diretto fino alla fine. Nominato vice LAGUARAGNELLA Carmelo
presidente della Federazione sindacale mondia
le al congresso di Parigi (settembre 1945), nel di Vito e di Bozzetti Antonia. Nato il 28 giugno
congresso di Milano del luglio 1949 ne fu eletto 1893 a Bari. Marittimo. Costretto ad emigrare
presidente, carica riconfermata allunanimit al per ragioni politiche, and nel 1923 negli Stati
Congresso di Vienna dellottobre 1953. Alla vita Uniti e fu da New York che nellaprile del 1937
politico-istituzionale del dopoguerra partecip part per andare a combattere in Spagna. Con
come deputato allAssemblea Costituente, co la brigata Garibaldi, 1 battaglione, prima com-
*

me consigliere comunale di Roma (1952), depu pagnia prese parte ai combattimenti di Huesca,
tato al primo parlamento della Repubblica nel Brunete, Farlete, Fuentes de Ebro, Estremadu
1948, rieletto nel 1953. Nel Parlamento, in quali ra, Caspe ed Ebro. Dalla Spagna usc nel feb
t di vicepresidente della Commissione lavoro braio 1939, venne internato nel campo di Gurs
e previdenza sociale, continu la sua battaglia ed arruolato nelle compagnie di lavoro. Rientra
in difesa dei diritti dei lavoratori. Di Vittorio to in Italia nel 1941, fu assegnato al confino per
deceduto a Lecco il 3 novembre 1957. tre anni con destinazione a Ventotene.

22
LANZILOTTA Camillo PELOSI Filippo
di Emilio e di Leone Anna Luisa. Nato l8 giu di Francesco e di Bellapianta Maria Celeste. Na
gno 1902 a Castellana (BA). Ingegnere. La sua to il 5 novembre 1896 a San Severo (FG). Inse
attivit di antifascista venne messa a dura pro gnante. Fin da giovane profess sentimenti so
va fin da studente nelle lotte contro i fascisti a cialisti e successivamente comunisti, distin
Bari, Cerignola, Andria, Roma e Pisa, dove negli guendosi particolarmente nei primi anni della
scontri rimase ferito due volte. A vent'anni en sua attivit a San Severo. Notevole fu in quel
tr nella carriera militare e vi rimase, sospetta- lepoca la sua azione di propaganda degli idea
tissimo, fino al 1934 quando fu messo agli arre li antifascisti e di difesa degli interessi degli o-
sti in una fortezza. Nell'estate del 1936 riusc perai. Lavvento del fascismo, da lui contrasta
ad evadere ed a varcare clandestinamente la to non ferm l'ormai dirigente comunista, il
frontiera. Portatosi in Spagna, partecip, molto quale estese la sua attivit oltre le Puglie, a Mi
probabilmente con la colonna Lenin delle mili lano e Torino, ci che gli valse l'arresto, nello
zie popolari del POUM, ai combattenti sul fron agosto 1927 per i reati previsti dalla legge sul
te dell'Aragona. In seguito fece parte del grup la difesa dello Stato, e la denunzia al Tribunale
po internazionale del POUM e posteriormente Speciale. Ma venne assolto per insufficienza di
fu addetto al comando della 29 Divisione dello prove. Nel 1929, per sfuggire ai frequenti
Esercito dell'Est. Caduto il 21 luglio 1937 a arresti, decise di espatriare. Infatti, nel mese
Huesca. di giugno di quellanno varc clandestinamente
la frontiera diretto in Svizzera e poi in Francia,
MIRELLI Teodoro a Parigi. In questo paese continu a svolgere
propaganda antifascista anche sotto lo pseu
di Vito. Nato il 7 giugno 1902 ad Alliste (LE). donimo di Nell ini Giovanni. A Parigi venne arre
Si sa che stato ad Albacete. Se abbia com stato per falso in documento e condannato, il
battuto o meno e dove, se sia caduto oppure 20 dicembre 1930 a sei mesi di prigione. Un
no, non si potuto appurare. La sua presenza anno dopo venne nuovamente condannato a
in Spagna durante la guerra ci sembra per in otto giorni di prigione per infrazione al decreto
discutibile per il fatto che la sua Carta di iden di espulsione, ma non ottemper all'ordine e ri
tit in deposito presso la FGS. mase a Parigi dove si guadagnava la vita impar
tendo lezioni di italiano e di matematica in scuo
MUCCIACCIA Filippo le private ed a privati cittadini. Risolto il pro
blema del vivere nellemigrazione, vi era pi
di Giuseppe. Nato il 19 febbraio 1910 a Trani tempo per prendere parte alla vita politica, alle
(BA). Ebanista. Poco prima di compiere il ven manifestazioni antifasciste e di partito. Nel 1936
tesimo anno di et emigr in Francia prenden fu nuovamente condannato per infrazione al
do residenza prima a Longwy e successivamen decreto di espulsione ad un mese di carcere
te a Ville dAvray (S. et O.). Nei primi mesi del con l'obbligo di lasciare il territorio francese.
1937 entr in Spagna diretto ad Albacete e poi In seguito allo scoppio della guerra civile in Spa
a Quintanar de la Repblica dove venne aggre gna si arruol nella brigata Garibaldi e parteci
gato al "battaglione istruzione" della brigata p ai combattimenti sui fronti di Mirabueno,
Garibaldi. Nel corso delle azioni nella zona del- Arganda e Morata de Tajua con il grado di ser
lEbro (combatt anche in Estremadura e nella gente. A Mirabueno venne leggermente ferito
Aragona) rimase ferito ad un braccio. A Barcel al gomito ed al braccio destro. Anche in Spa
lona fu sottoposto ad intervento chirurgico e, gna continu la sua opera di propaganda con
dopo il rientro in Francia, sulla fine del 1938 tro il regime fascista italiano. Nel febbraio 1937,
devette subire un secondo intervento chirurgi per meriti di guerra, fu promosso al grado di
co nellospedale St. Antoine di Parigi. Tra la fi tenente, ma a causa delle sue precarie condi
ne del '38 e linizio del '39 parte da Le Havre di zioni di salute dovette essere assegnato come
retto in URSS. ufficiale pagatore al 1 battaglione della briga
ta Garibaldi. Al termine della guerra di Spagna
NOTARISTEFANO Domenico si trovava a Torello, da dove pass in Francia.
E l segu la via di tanti e tanti altri come lui:
di Vito Domenico e di Martellotta Anna. Nato campo di concentramento di St. Cyprien, poi
il primo settembre 1905 a Massafra (TA). Na Gurs, dove lo colse linizio della seconda guer
scosto sotto il nome di Carano Domenico ha ra mondiale. Invitato ad entrare nella Legione
dato molto da fare alla polizia per individuarlo straniera francese si rifiut, nonostante le pres
e, molti anni dopo, a noi per stabilire la sua ve sioni, le minacce e le violenze esercitate con
ra identit. Con questo nome, e dichiarandosi tro la sua persona. In conseguenza di questo
militante anarchico, era gi a Barcellona nel suo rifiuto fu spedito al campo di concentra
1932, dove era arrivato dopo essere espatriato mento di Vernet dArige dove rimase fino allo
clandestinamente in Francia nel settembre 1925 armistizio francese. Nel gennaio-febbraio 1941
e dopo un soggiorno in Belgio nel 1930. Scop chiese di rimpatriare ed il 23 settembre 1941 fu
piata la rivolta dei generali franchisti parte per tradotto per la frontiera di Mentone e conse
il fronte, non con gli italiani ma con i combat gnato alle autorit italiane. Con orgoglio dichia
tenti spagnoli, prima, probabilmente con il bat r alla polizia della Questura di Foggia, il 18 ot
taglione "Octubre ed il grado di maggiore, poi tobre 1941, che "in Francia come in Italia ho
diviene comandante della 22 brigata mista. Ca professato sempre sentimenti democratici e
duto il 27 aprile 1937 ad Alfambra. antifascisti, sentimenti che tuttora professo".

23
E queste idee continu poi a sostenere dopo la combattimento . L'elenco dei morti in combat
Liberazione, come sindaco di San Severo dal timento fino al mese di aprile 1937, datato 18
1952 al 1962, come deputato del PCI dal 1948 al maggio, fornito dal Ministero dellInterno, reca
1958 e posteriormente, fino alla morte, avvenu il nome di Rignanese Michele deceduto sul fron
ta il 22 febbraio 1980 a San Severo. Una vita te del Jarama, mentre la Prefettura di Foggia
esemplare come ebbe a scrivergli, in occa comunica, il 13 marzo 1940: "Si partecipa che
sione del suo 80 compleanno. Luigi Longo nei comuni di Mattinata e Manfredonia corre in
di militante comunista e di patriota che tanto sistentemente la voce che il soprascritto comu
ha saputo dare per la causa dellantifascismo, nista sarebbe deceduto in combattimento men
della libert, del progresso nelle lotte politiche tre faceva parte delle milizie rosse spagnole .
e sociali, nel carcere, in Francia, in terra di Spa Caduto il 12 febbraio 1937 a Morata de Tajua.
gna, al confino, allestero e in Italia, e dopo la
Liberazione nellattivit di sindaco, di sindacali
sta e di dirigente del nostro partito . RINI Romualdo
di Romualdo e di Denitto Addolorata. Nato il 19
PEPE Francesco novembre 1895 a Mesagne (BR). Muratore. Giun
to nella Spagna repubblicana il 3 gennaio 1937.
di Giuseppe e di Russo Elisabetta. Nato il 12 di Ha combattuto con la seconda compagnia del
cembre 1916 a Barletta (BA). Calzolaio. Alla gio battaglione Garibaldi e forse con la brigata Ga
vane et di quindici anni emigr in Francia ove ribaldi rimanendo ferito alla bocca ed allorec
raggiunse a Longleville i parenti Graziano Co chio destro il 7 febbraio 1937. Dopo lunghe de
simo e Vitobello Luigi, segretario interregiona genze negli ospedali, dovute anche ad una dop
le dell'UPI. Anche se era di professione calzo pia ernia, pass al Servizio sanitario delle briga
laio, lavor nelle acciaerie di Mont. St. Martin te internazionali. Riformato al 44%, il 28 luglio
come accrocheur. Quattro mesi dopo linizio 1938 ritorn in Francia. E' deceduto a Nizza il 3
della sollevazione franchista contro la Repub agosto 1974.
blica spagnola accorse in Spagna. Ma ecco co
me egli racconta il fatto nella deposizione ri
portata nel verbale di interrogatorio alla Que SANTACESARIA Eugenio
stura di Bari, il 28 aprile 1941: "Partimmo da di Vito e di Semeraro Addolorata. Nato il primo
Marsiglia senza documenti con un piroscafo giugno 1897 a Mesagne (BR). Tipografo. Con lo
spagnolo, sul quale inbarcammo circa 800 vo avvento del fascismo, del quale era accanito
lontari; ad ognuno di noi veniva corrisposto un oppositore, ripar in Francia dove, a detta del
compenso giornaliero di 10 pesetas. Sbarcam la polizia fascista "spieg propaganda sovversi
mo a Valencia ed io, insieme ad altri sette ita va ed antifascista . Risiede nel Lussemburgo,
liani fui aggregato al battaglione Garibaldi for nella Sarre, e in altre localit, assumendo il no
mato da circa 1000 uomini, che poi fece parte me di Carloni Mario. Ed con questo nome che
della XII brigata internazionale. Con detto re viene citato fra i caduti nel libro "Garibaldini in
parto fui destinato al fronte della Casa de Cam Spagna e nei "Quaderni italiani . Combatt, a
po nei pressi di Madrid e poi fui impegnato in partire dal gennaio 1937, con la compagnia ita
altri fronti del centro, tra cui Guadalajara dove liana del battaglione Dimitrov col grado di De
ci trovammo per la prima volta contro gli italia legato politico di Sezione. Caduto il 12 febbra
ni. Successivamente combattei in Aragona, sul io 1937 a Morata de Tajua.
fronte di Huesca e sullEbro. Rimase in Spa
gna fino al settembre 1938 . Dopo di ch inter
nato a Gurs, ritorn in Italia e venne associato SCALER Michelangelo
alle carceri di Bari il 26 maggio 1941. Assegna
to al confino per la durata di anni cinque, giun di Rocco e di Perniila Letizia. Nato il 19 otto
se a Ventotene il 18 luglio 1941. bre 1915 a Santerano in Colle (BA). Contadino.
Emigrato clandestinamente nel giugno 1936 in
Francia, prese residenza a Nizza. Pochi mesi
RIGNANESE Michele dopo, cio nel dicembre 1936, prendeva la stra
da della Spagna per andare a combattere con
di Matteo e di Piemontesi Maria. Nato il 19 di tro il fascismo. In una lettera spedita l'8 dicem
cembre 1897 a Monte SantAngelo (FG). Assi bre 1936 ad un suo amico Pietro perch tra
stente tecnico. Nel 1922 la polizia lo segnala smettesse ai suoi familiari saluti e notizie si
come militante del Partito Socialista, segreta legge: "lo qui sto bene e in tutti i paesi e citt
rio a Monte SantAngelo e come direttore di che passo trovo un entusiasmo straordinario...
una Cooperativa "di colore rosso . Un anno Il morale altissimo. Anche ai bambini si sente
dopo si trasferisce a Roma per motivi di lavoro dire che non passeranno . Ha fatto parte della
e la polizia non trascura la vigilanza di questo XIII brigata internazionale e nel luglio 1937 era
uomo definito "di non comune intelligenza e alla brigata Garibaldi. Ferito sul fronte di Te
scaltrezza . Sono i documenti lasciati dalle ruel. Caduto il 28 agosto 1938 a Farlete.
stesse autorit fasciste a farci sapere che espa
tri clandestinamente in Francia nel 1936 e in SCHIRONE Giacomo
una lettera della Questura di Roma, del 25 ago
sto 1937, si dice che si sarebbe arruolato nelle di Bartolomeo e di Badolecchia Antonia. Nato
milizie repubblicane e che "sarebbe morto in il 21 gennaio 1901 a Bari. Sarto. La polizia lo ri

24
teneva appartenente "al gruppo socialista mas terzo battaglione della brigata Garibaldi. Si
simalista e avendo notevole influenza sugli e- naturalizzato francese nel 1957.
lementi sovversivi locali, specie sui giovani".
Nel 1924 emigr in Francia, a Marsiglia, dove VISCHI Filippo
continu a svolgere attiva propaganda antifa
scista anche in seno al fronte unico antifascista, di Nicola. Nato il 20 febbraio 1889 a Napoli. Re
in qualit di segretario della sezione massima- sidente in Francia prima di recarsi in Spagna a
lista della citt. In Spagna si sa che vi giunse combattere per la Repubblica. Capitano del
alla fine del dicembre 1936 e vi rimase un an gruppo artiglieria internazionale. Invalido per le
no. Infatti ai primi del '38 frequenta nuovamen ferite riportate al fronte. Confinato a Ventotene.
te a Marsiglia, le riunioni della LIDU e fa parte
del sottocomitato federale socialista della cit VITOBELLO Vitantonio
t. Ritornato in Italia nel settembre del 1939 fis
di Gaetano e di Mezzini Filomena. Nato il 4 feb
sa da allora la sua residenza a Bari.
braio 1913 a Barletta (BA). In Francia, dove ri
siedeva, svolse attivit antifascista insieme al
SICILIANO Marco suo fratello Luigi, segretario regionale dell'UPI
a Longleville. Nel 1937 risulta arruolato nel 3
di Gennaro e di Somma Grazia. Nato il 2 luglio battaglione della brigata Garibaldi e dopo esse
1900 a Taranto. Marinaio. Arriv in Spagna pro re rimasto ferito in combattimento ritorna, nel
veniente dalla Francia il 22 ottobre 1936 e pre gennaio 1938, nella sua brigata. Deceduto. Sul
se parte ai combattimenti di Cerro de los Ange la sua morte vi sono tre versioni. Pepe France
les, Casa de Campo, Pozuelo de Alarcn, Boa- sco nel suo interrogatorio alla Questura di Ba
dilla del Monte, Mirabueno e Arganda. Caduto ri afferma che "il Vitobello fu ferito gravemen
in combattimento r i i febbraio 1937 ad Argan te da un aereo nemico a Castelln de la Plana".
da. Per la FGS, il 20 marzo 1938, in seguito al bom
bardamento aereo avvenuto nei pressi di Torto-
sa, il convoglio ferroviario che trasportava il 2
SIMONE Arturo ed il 3 battaglione, venne evacuato in ospeda
di Nicola e di Scaringelli Nicoletta. Nato il 26 le. Infine, il capitano Ferraresi Enrico sostiene
gennaio 1907 a Corato (BA). Elettricista. Emi che il Vitobello sarebbe caduto il 5 giugno 1938
grato nel 1925 a Grenoble. Nel 1937, rientrando sullEbro.
in Italia per adempiere agli obblighi di leva
venne fermato alla stazione di Termoli perch
trovato in possesso di una copia de l'Unit. Di"
lui sappiamo che, recatosi in Spagna, si arruo Omissioni
l nel settembre del 1936 nella prima compagnia
del battaglione Garibaldi, poi pass nella briga
ta Garibaldi addetto, per le sue capacit, al re Dopo la pubblicazione del Quaderno n. 1,
parto telefonisti. Ferito in seguito all'esplosio ci sono state segnalate le seguenti omissioni:
ne di una bomba, a Brunete nel luglio 1937, fu *

ricoverato in ospedale a Madrid. Rincorporato VERONELLI Giovanni Giacomo


nella sua brigata verso la fine dellottobre del di Carlo e di Anelli Elisabetta. Nato il 28 febbra
1937, lasci la Spagna il 10 dicembre 1938.
io 1896 a Sesto Fiorentino (FI) con residenza a
Genova. Partigiano. Condannato a morte da un
STELABOTTE Michele tribunale militare straordinario di guerra a Ge
nova e fucilato il 14 gennaio 1944 alle ore 8,15
nato il 3 settembre 1915 a Biccari (FG). Dopo nel Forte di S. Martino.
aver risieduto a Nizza si rec in Spagna e si Salgono cos a 42 gli ex combattenti italia
arruol, il 19 dicembre 1936, nel 9 battaglione ni antifascisti di Spagna caduti nella lotta di li
della XIV brigata internazionale. Un mese dopo, berazione in Italia.
a quanto si sa, rimase ferito sul fronte di Cor Tra i superstiti della Resistenza, gi com
doba. Deceduto nel 1937 in ospedale. battenti di Spagna insigniti di Medaglie al Valo
re Militare, bisogna aggiungere i nomi di Anto
VACCARELLA Mario nini Angelo, e di Spadellini Alfredo, decorati di
Medaglia di Bronzo.
di Michele e di Colapietra Enrichetta. Nato il 25 Salgono cos a 3 i decorati di Medaglia di
ottobre 1908 a San Severo (FG). Molto attivo in Bronzo al Valore Militare.
campo sociale e politico e ricercato dalla poli
zia, che scrisse il suo nome sul Bollettino delle Nellelenco dei caduti in combattimento
Ricerche, per le sue idee comuniste, dovette stato omesso il nome di
prendere la strada dell'Emigrazione verso la
Francia. Si stabil a Vallauris, nelle Alpi Maritti ZENI Emanuele
me. Anche in Francia continu la sua opera di
antifascista, come dimostrano la tessera del di Giuseppe e di Cortellini Margherita. Nato il
PCF, quella dei sindacati e quella del Fronte 16.12.1899 a Mezzocorona (TN)
unico, che sono in deposito presso la FGS. In Caduto prigioniero sul fronte di Cordoba e fu
Spagna arriv nel febbraio 1937 e si arruol nel cilato.

25
' -SV:'.


DALLA SPAGNA AL CONFINO
Pubblichiamo di seguito l'elenco degli antifascisti italiani ex combattenti
di Spagna che, ritornati in Italia dopo quella guerra (sia volontariamente, sia
accompagnati dalla polizia francese, sia, infine, tradotti dalla gendarmeria te
desca), sono stati condannati al confino o al carcere, colpevoli, per le autorit
italiane dell'epoca, di essersi recati in Spagna a combattere a fianco del popo
lo spagnolo per la libert e la democrazia.
La nostra ricerca sui confinati, cos come quella riguardande gli antifasci
sti meridionali che hanno partecipato alla guerra di Spagna , si valsa della
collaborazione della Prof.ssa Wanda Boni e della consultazione dei fascicoli
del Casellario Politico Centrale dell'Archivio Centrale dello Stato .

CONFINATI A VENTOTENE

AGNOLETTO Adamo BAGNASACCO Giuseppe


di Agnoletto Margherita di Antonio
nato il 7 luglio 1901 a Padova nato il 16 febbraio 1905 a Pollone (VC)
ALBERGANTI Giuseppe BALLARIN Luigi
di Angelo e di Ravazzoli Maria di Pietro e di Franzoso Angela
nato il 24 luglio 1898 a Stradella (PV) nato il 5 febbraio 1899 a San Paolo Minas (Bra
sile). Originario di Adria (RO)
ALDEGHERI Carlo
di Mos e di Scartozzoni Maria BARACCANI Armando
nato il 22 febbraio 1902 a Colognola ai Colli (VR) di Giacomo e Fontana Annunziata
nato il 7 aprile 1885 a Castel del Rio (BO)
ANTONINI Angelo
di Ottavio e di Liberati Annunziata BARDINI Vittorio
nato il 2 maggio 1909 a Roma di Gaetano
nato il 15 settembre 1903 a Sovicile (SI)
APOSTOLI Remigio
di Arcangelo e di Bertocchi Antonietta BARISON Agostino
nato il 24 novembre 1903 a Muggia (TS) di Alvise Rodolfo e Volran Rosa
nato il 28 settembre 1901 ad Arre (PD)
APPOLLONI Crispino
di Giuseppe BARONE Carmine
nato il 5 marzo 1909 a Dorino (TN) di Salvatore
nato il 4 settembre 1895 a Crecchio (CH)
ARCHETTI Oreste
di Antonio e di Paoloni Maddalena BARTOCCI Feltre
nato il 23 ottobre 1906 a Terni. di Mario
nato il 6 maggio 1903 a Camerino (MC)
ARDEMAGNI Massimo
di Fortunato e di Anelli Emilia BARTOLI Alberto
nato il 7 settembre 1907 a Piacenza. di Camillo e Mussini Fiorita
nato l ' i l novembre 1901 a Reggio Emilia
ARRIU Antonio
di Efisio e di Murru Annetta BARTOLINI Francesco
nato il 27 luglio 1897 a Guasila (CA) di Oreste
nato il 4 maggio 1903 a Pistoia
AZZOLA Pietro
di Michele BARUFFINI Ivo
nato il 5 gennaio 1901 a Urgnano (BG) di Domenico e Bonatti Zefferina
nato il 18 luglio 1908 a Soragna (PR)
AZZONI Wettner
di Cesare e di Panzani Velede BASSI Attilio
nato il 29 dicembre 1905 a Moglia (MN) di Pietro
nato il 12 agosto 1899 a Gambol (PV)
BACIOTTI Giulio
di Alfonso e di Menichetti Giulia BASSI Lino Basilio
nato il 14 febbraio 1919 a Gubbio (PG) di Alfonso e di Rizzi Carolina
BAGLIONE Gastone nato il 28 settembre 1898 a Vigolo Vattaro (TN)
di Edoardo e di Tresinelli Elisa BAUSANO Benvenuto
nato il 12 agosto 1904 a Castelfiorentino (FI) di Bartolomeo e di Semiono Antonia
nato l'1 novembre 1891 a Torino

\ 27
BELLE Pietro BODELACCI Cesare
di Giordano e di Parussolo Maria di Edoardo e di Baldi Maria
nato il 10 dicembre 1906 a Pieve di Soligo (TV) nato il 17 marzo 1900 a Terni
BELLO Giovanni BODINI Libero
di Giuseppe di Carlo e di Massera Maddalena
nato l11 giugno 1911 a Mestre (VE) nato il 27 ottobre 1899 a Sesto ed Uniti (CR)
BELLON Bruno BON Novellio
di Giuseppe e di Bardin Maria di Buono e di Tomasini Veronica
nato il 20 aprile 1913 a Caldogno (VI) nato il 23 settembre 1901 a Tavagnacco (UD)
BELTRAMI Dino BONFANTI Enrico
di Celso e di Meschiari Maria di Vittorio e di Losi Lazzarina
nato il 18 giugno 1908 a Carpi (MO) nato il 24 gennaio 1901 a Varese
BENUSSI Carlo BONFIGLIOLI Angelo
di Stefano e di Smolle Anna di Pietro e di Fiori Argia
nato il 25 ottobre 1883 a Zara nato il 29 settembre 1896 a Vado (BO)
BERARD Guido BONI Fernando
di Lorenzo e di Vecchio Francesca di Ubaldino e di Cambi Elvira
nato l'8 marzo 1910 a Pinerolo (TO) nato il 26 febbraio 1901 a Bagno a Ripoli (FI)
BERGAMI Renato BONI Loris
di Consalvo e di Ariatti Ester di Silvio e di Castagnetti Gisella
nato r i i febbraio 1913 a Bologna nato il 23 luglio 1913 a Montecchio Emilia (RE)
BERTANI Luigi Aldo BONINSEGNA Guido
di Battista e di Peloso Emilia di Umberto e di Trentini Maria
nato il 14 novembre 1904 a-Sampierdarena (GE) nato il 21 ottobre 1914 a Bologna
BERTOLI Alfredo BONUCCI Golfiero
di Bertoli Romana di Annibaie
nato il 21 maggio 1903 a Venezia nato il 28 maggio 1910
a Lizzano in Belvedere (BO)
BIANCHI Libero
di Carlo BONZANO Biagio
nato II 14 febbraio 1908 a Mezzen (Francia) di Carlo e di Torres Barbara
nato il 7 febbraio 1898 a San Salvatore (AL)
BIANCHI Silvio
di Arturo BORGHI Pietro
nato il 13 febbraio 1899 a Mori (TN) di Settimio e Burresi Assunta
nato il 20 dicembre 1898 a Poggibonsi (SI)
BIANCONCINI Alessandro
di Ugo e di Bacchilega Lucia BORTOLAS Giovanni
nato il 7 agosto 1909 a Imola (BO) di Giuseppe e tli Nidata Corona
nato il 19 maggio 1894 a Pedavena (BL)
BIANCONI Marcello Ruggero
di Alfonso e di Alvisi Argia BORTOLI MALEBRANCHE Luigi
nato il 30 dicembre 1898 a Bologna di Luigi e Zanin Rosa
nato il 27 dicembre 1903 a Montagnana (PD)
BICUTRI Ernesto
di Salvatore e di Cassinelli Francesca BOSO Emmerico
nato il 14 gennaio 1900 di Pietro
a Casale Monferrato (AL) nato il 22 agosto 1904 a Castello Tesino (TN)
BIFOLCHI Giuseppe BRACCIALARGHE Giorgio
di Ferdinando e di Cianfarani Filomena di Comunardo e di Morresi Carmela
nato il 29 febbraio 1895 a Balsorano (AQ) nato il 22 agosto 1911 a Pallanza (NO)
BIGLIA Secondo BRACCO Rinaldo
di Giuseppe e di Gatti Maddalena di Severino
nato il 28 novembre 1894 a Mombercelli (AT) nato il 27 agosto 1912 a Ventimiglia (IM)
BISARO Carlo BRAMBILLA Vittorio
di Angelo e di logna Maria di Paolo
nato l8 marzo 1901 a Spilimbergo (PN) nato il 6 maggio 1912 a Anzano del Parco (CO)
BISO Sirio BREVINI Romeo
di Onorio e di Picedi Alma di Francesco e di Berselli Francesca
nato il 21 agosto 1913 ad Arcola (SP) nato il 25 dicembre 1901
a San Martino in Rio (BO)

28
BRUSCOLINI Anildo CARON Teresio
di Sante di Severino e di Rossi Lucia
nato il 12 marzo a Pergola (PS) nato il 27 luglio 1896 a Gattinara (VC)
BRUNA Ernesto CASATI Agostino
di Giacomo e di Comatto Erminia di Antonio
nato il 4 luglio 1904 a Brescia nato il 2 agosto 1897 a Rho (MI)
BRUNA Guido CASELLI Antonio
di Giacomo e di Comatto Erminia di Antonio e di Persel Vittoria
nato il 21 novembre 1905 a Torino nato il 7 novembre 1907 a Trieste
BUCCIARELLI Alpinolo CASELLI Lucilio
di Rodolfo e di Baglioni Emma di Domenico e di Goretti Domenica
nato il 21 maggio 1901 a Montevarchi (AR) nato il 22 luglio 1911 a Mercato Saraceno (FO)
BULEGHIN Arturo CASNIGO Egidio
di Domenico e di Davanzo Antonia di Andrea
nato il 2 dicembre 1905 a Treviso nato l'8 giugno 1905 a Milano
CACCIARI Pasquale CASPANI Francesco
di Gaetano e di Rosaspina Adele di Francesco e Butti Adele
nato il 12 aprile 1903 a Tunisi nato il 27 giugno 1908
a Castello San Pietro (Svizzera)
CALLEGARO Ottavio Mario
originario di Montano Lucino (CO)
di Ferdinando
nato il 12 aprile 1910 a Vescovana (PD) CASTAGNOLI Renato
di Rinaldo e di Ropa Maria
CALLIGARIS Giovanni Giuseppe
nato il 29 marzo 1897 a Porretta Terme (BO)
di Secondo e di Adeline Marie
nato il 12 maggio 1900 a Belfort (Francia) CASTELLANI Adelchi
di Gio Battista
CALVARUSO Francesco
nato r i i novembre 1911
di Liborio e di Caracciolo Marta
a Reana del Roiale (UD)
nato il 9 giugno 1890 a Alcamo (TP)
CASTELLANI Dario
CAMINATA Giovanni
di Giuseppe e di Sorbi Eugenia
di Guglielmo e di Fraguglia Angela
nato il 6 ottobre 1894 a Galluzzo (FI)
nato il 28 settembre 1899 a Propata (GE)
CASTELLANI Giuseppe
CANDONI Italico di Camillo
di Angelo nato il 5 novembre 1901 a Bettola (PC)
nato il 22 giugno 1904 a Tolmezzo (UD)
CASTIGLIONI Vittorio
CANDUSSO Giordano di Vincenzo
di Enrico e di Cecco Maria nato il 3 dicembre 1901 a Milano
nato il 27 agosto 1913 a Maiano (UD)
CAVALIERI Onofrio
CANZI Emilio di Angelo e di Corvitto Grazia
di Pietro e di Barba Giuseppina nato il 21 febbraio 1890 a Licata (AG)
nato il 14 marzo 1893 a Piacenza
CECCARINI Mario
CANZIANI (COCIANCICH) Pietro di Gino
di Antonio e di Vuch Maria nato il 14 agosto 1908 a Livorno
nato il 7 marzo 1884 a Urago (Pola)
CECCHIN Costanzo
CAPICCHIONI Giocondo di Vittorio
di Domenico nato il 5 maggio 1906 a Bergamo
nato il 27 maggio 1908 a Genova
di famiglia della Repubblica di San Marino CERBAI Giovanni
di Andrea e di Tonelli Luigia
CAPPONI Gino Antonio nato il 10 settembre 1912 a Camugnano (BO)
di Gino CESARI Giulio
nato il 4 maggio 1918 di Domenico e di Pascucci Giuseppina
a S. Vito al Tagliamento (PN) nato il 4 agosto 1902 a Roma
CARINI Antonio CETTIN Carlo
di Carlo e di Bruzzi Dirce di Giovanni
nato il 7 ottobre 1902 nato il 21 maggio 1907
a S. Nazzaro dOngina (PC) a Smarje di Capodistria (Pola).
CARNEVALI Settimio CHIES Giovanni
di Carlo e Nizzi Letizia di Antonio e di Gava Maria
nato l'8 settembre 1908 a Perugia nato il 10 maggio a Vittorio Veneto (TV)

29
CHIESA Oberdan CROZZOLI Ubaldo
di Garibaldi di Albino
nato il 9 settembre 1911 a Livorno. nato il 12 aprile 1899 a Mattarello (TN)
CIANI Alberto. CUCCHI Aristide
di Giacomo e di Rosetti Dorina di Domenico
nato il 24 aprile 1901 a Forl nato il 4 febbraio 1909 a Milano
CIAPPELLONI Tommaso CUNEO Silvio
di Bernardino e di Masini Maria nato nel 1900 in Provincia di Torino
nate il 24 gennaio 1895 a Genzano (Roma)
CURRELI Francesco
CIARDI Guido di Giovanni e di Meloni Francesca
di Angelo nato l ' i l maggio 1903 a Austis (NU)
nato il 20 giugno 1901 a Marsiglia
DAL POZZO Pietro
CINELLI Catone di Antonio
di Leonardo nato il 2 settembre 1898 a Negrisia di Piave (TV)
nato il 30 dicembre 1905 a Empoli (FI)
DE AMICIS Gregorio
CLAINCEK Valentino di Salvatore e di Pisano Crocefissa
di Antonio nato il 9 aprile 1902 a Manduria (TA)
nato il 12 febbraio 1901 a Salcano (GO)
DECREO Antonio
COLARIC Natale di Demetrio e di Castagna Maria
nato il 28 dicembre 1908 a Muggia (TS) nato il 26 gennaio 1902 a Pozzomaggiore (SS)
COLLIARD Mario DE FAZIO Paolo
di Alessandro e di Priad Angelina di Angelo
nato il 16 agosto 1904 nato il 6 novembre 1900 a Castagna (CZ)
a Nunebard o Hanchard (Aosta).
DELLA CROCE Romano
COLLODET Francesco di Giuseppe
di Giovanni nato il 29 maggio 1907 a Pola
nato il 10 luglio 1906 a Cordignano (TV)
DELLA RICCA Leonardo
COLOMBO Cesare di Sante
di Eugenio nato il 24 settembre 1898 a Udine
nato il 18 dicembre 1911 a Torino
DEL PAPA Romualdo
COMPOSTA Antonio nato a Carrara nel 1903
di Giuseppe e di Brunelli Rosa
nato il 28 ottobre 1900 a Ferrara DEL PROPOSTO Italo
di Francesco e di Grifoni Emilia
CONFORTI Vasco nato il 18 febbraio 1901 a Roma
di Arturo e Lorini Teresa
nato il 21 gennaio 1911 a Pistoia DEL RIZZO Antonio
nato nel 1908 a Chions (PN)
CONTE Antonio
di Carlo e di Zeppa Luisa DEL TESTA Pietro
nato il 28 gennaio 1915 a Sora (FR) di Fernando e di Nardi Teresa
nato il 3 novembre 1903
CORRADINI Giuseppe a Bagno di Romagna (FO)
di Francesco e di Tartarini Emilia
nato il 19 marzo 1905 a La Spezia DE LUCCHI Raffaele
di Vario e di Gianello Anita
CORRADINI Romeo nate il 4 marzo 1897 a La Spezia
di Anseimo e di Prampolini Benvenuta
nato il 15 luglio 1899 a Scandiano (RE) DEMONTE Agostino
di Massimino e di Gasparanzo Anna
COSTANTINI Enzo nato N agosto 1900 a Borgo Valsugana (TN)
di Pietro e di Tinelli Teresa
nato il 28 ottobre 1915 a Milano DE PASQUAL Valeriano
di Giuseppe
CRESTANI Giuseppe nato il 29 aprile 1908 in Westfalia, Germania
di Pietro e di Crestani Paola DI GENNARO Giuseppe
nato il 14 ottobre 1907 a Duisburg (Germania) di Paolo e di Di Pinto Filomena
CROPALTI Ettore nato il 10 marzo 1913 a Napoli
di Luigi e di Venturelli Aldegonda DIOTALLEVI Giovanni
nato l8 luglio 1900 di Giuseppe e di Tonucci Francesca
a Castelvetro di Modena (MO) nato il 20 novembre 1897 a Roma

30
DI VITTORIO Giuseppe FIORANI Mario
di Michele e di Errico Rosa di Pasquale e di Fontana Carlotta
nato r i i agosto 1892 a Cerignola (FG) nato il 15 dicembre 1900 a Roma
DONATI Roberto FONGARO Gaetano
di Adelmo di Luigi e di Zenere Anna Maria
nato il 10 settembre 1905 a Zurigo nato il 2 settembre 1907 a Valdagno (VI)
DUCA Ettore FONOVICH Arturo
di Leonardo di Giovanni e di Rabaz Maria
nato il 2 maggio 1902 a Grions del Torre (UD) nato l'1 marzo 1899 a Pola
DURIGON Achille FORNASIERO Flavio
nato nel 1910 a Torre di Pordenone di Ferruccio
nato il 28 luglio 1913 ad Adria (RO)
ERZEN Venceslao
di Antonio FORTUNA Antonio
nato il 7 settembre 1897 a Cerkno-Circhina (GO) di Giovanni
nato l'8 febbraio 1900 a Creazzo (VI)
FAGHERAZZI Michele
di Antonio FOTI Francesco
nato il 21 gennaio 1905 a Venezia. di Donato e di Cuzzucoli Antonia
FALCO Chiaffredo
nato il 28 aprile 1905 a Montebello Ionico (RC)
di Lorenzo e di Arnaudo Maria FOTI Francesco
nato il 21 gennaio 1910 a Castelmagno (CN) di Domenico e di Zampagliene Mattea
FANAI Francesco nato il 19 agosto 1909 a Montebello Ionico (RC)
di Giuseppe FRACASSO Gaspare
nato l8 dicembre 1913 a Sassari di Pietro
FARGIONE Nunzio nato il 17 agosto 1904
di Salvatore e di Valvo Concetta a Tronzano Vercellese (VC)
nato il 25 marzo 1900 a Pamazzolo Acreide (SR) FRANCHI Ferdinando
FARINI Carlo di Luigi e di Mattu Giovanna
di Pietro e di Savini Malvina nato il 23 novembre 1896 a Nuoro
nato il 27 febbraio 1895 a Ferrara FRANCIA Nino
FAZI Fernando di Enrico e di Baiardi Rosa
di Ernesto e di Lorbi Livia nato il 13 febbraio 1908 a Cesena (FO)
nato il 25 agosto 1907 a Roma FRANGINI Aladino
FEDELI Armando di Tiolo
di Giustino e di Alunni Ida nato il 30 settembre 1912 a Portolongone (LI)
nato il 28 gennaio 1898 a Perugia FRANZ Carlo
FEDI Mazzino nato nel 1913 in Provincia di Udine
di Ferruccio FRANZONI Oreste
nato il 19 aprile 1912 a Pistoia di Arturo e di Bianchi Amelia
FELICE Giovanni nato il 12 giugno 1906 a Carrara
di Felice e di Paleo Anna FRIGERIO Achille
nato il 9 settembre 1905 di Gaetano
a Bruchberg (Germania) nato il 7 maggio 1900 a Vimercate (MI)
FERINU Francesco FRITZ Antonio
di Giovanni Maria e di Demarcus Giovanna di Lucio
nato il 13 novembre 1894 a Ozieri (SS) nato il 21 luglio 1914 a S. Gallo (Svizzera)
FERRUGLIO Duino FUCILE Domenico
di Giovanbattista di Giovanni e di Sispi Carmela
nato il 27 agosto 1913 a Filetto Umberto (UD) nato il 27 settembre 1900
FIBBI Enrico a Gualdo Cattaneo (PG)
di Pietro e di Ricci Faustina FULMINI Federico
nato l'8 dicembre 1888 a Fiesole (FI) nato il 18 luglio 1898 a Perugia
FILIPPETTI Salvatore FULMINI Mariano
di Giovanni e di Fiorucci Diamante nato il 28 marzo 1901 a Perugia
nato il 9 aprile 1899 a Gubbio (PG)
GABANA Giovanni
FILIPPUTTI Angelo di Virgilio
di Carlo nato il 19 marzo 1897 a Nuvolento (BS)
nato il 23 ottobre 1904 a Claut (PN)

31
GALLO Giovanni GIORGETTI Francesco
di Luigi di Francesco e di Micetic Maria
nato il 7 settembre 1908 a Imperia nato il 19 ottobre 1910 a Pola
GALLO Lorenzo GIOVANARDI Rodolfo
di Paolo di Attilio e di Bonetti Eleonora
nato il 12 febbraio 1898 a Alba (CN) nato il 5 maggio 1905 a Reggio Emilia
GATTI Giuseppe GIROLIMETTI Mario
di Antonio e di Pighi Clementina nato il 17 febbraio 1902 a Senigallia (AN)
nato il 18 maggio 1903
GIROTTI Mario
a San Lazzaro di Piacenza (PC)
di Alberto e di Tacconi Adelina
GENESIO Giovanni Battista nato il 24 novembre 1911 a Bologna
di Matteo e di Morra Antonia
GIUFFRIDA Salvatore
nato il 21 maggio 1897 a Cherasco (CN)
di Giuseppe e di Landini Carmela
GENNARI Luigi nato il 18 ottobre 1898 a Catania
di Fiorindo e di Salvalai Santa
GIUGNI Giovanni
nato il 25 giugno 1889 a Goito (MN)
nato il 24 aprile 1905 a Cantagallo (FI)
GENTILUCCI Federico
GIUSSANI Enrico
di Francesco
di Angelo e di Caorsi Maria
nato il 30 aprile 1903 a Urbino
nato il 13 agosto 1906 a Genova
GERSIC Giovanni
GIUSTI Bruno
di Andrea
nato il 26 settembre 1899 a Dignano (Istria) di Giacomo
nato il 9 dicembre 1912 a Feltre (BL)
GHERARDI Roberto
di Luigi e di Calamosca Maria GOVONE Paolo
di Bartolomeo e di Blengini Giuseppina
nato il 4 dicembre 1899 a Castelguelfo (BO)
nato il 21 maggio 1899 a Vicoforte (CN)
GHIDETTI Vittorio
di Rodolfo e di Isai Stefania GRASSO Sebastiano
nato il 6 agosto 1904 a Trieste di Pietro
nato il 2 febbraio 1896 a Messina
GHILLANI Odoardo
GRILLI Marino
di Beniamino e di Ollari Eugenia
di Napoleone e di Facchini Claudia
nato il 18 luglio 1899 a Calestano (PR)
nato il 12 gennaio 1884 a Lugo (RA)
GHINAMO Giovanni
GRIMALDI Luigi
di Antonio
nato l8 dicembre 1904 a Boves (CN) di Natale e di Rambaldi Luigia
nato il 9 giugno 1900 a Baricella (BO)
GHINI Vittorio
di Ghini Ersilia GROSSI Luciano
nato l'8 agosto 1904 a Bologna di Adelmo e di Magnani Lucia
nato il 22 giugno 1910 a Cavriago (RE)
GHITTI Vittorio
GUADAGNIN Giuseppe
di Francesco
nato il 25 settembre 1904 a Borno (BS) nate nel 1903 a Venezia

GIACCHI Giordano GUALTIERI Armando


di Settimio di Giuseppe e di Tartoni Anna
nato il 17 marzo 1913 a Colle Val dElsa (SI) nato il 15 giugno 1906 a Vernio (FI)

GIACOBBI Ignazio GUELFI Ideale


di Antonio e di Toffoli Giustina di Giulio
nato il 2 giugno 1897 a Calalzo (BL) nato il 30 giugno 1910 a Pisa

GIACOMETTI Giuseppe GUERZONI Venerio


di Ubaldo e di Bianconi Teresa di Cirillo e di Pignatti Elvira
nato il 9 gennaio 1907 a Gubbio (PG) nato il 6 gennaio 1897
a Solara di Bomporto (MO)
GIANNETTI Enrico
di Carlo e di Collalto Maria GUSTINCICH Dragotin
nato il 27 gennaio 1900 a Paliano (FR) di Francesco
nato il 30 luglio 1882 a Postumia (TS)
GIAPPONESI Francesco
nato il 18 aprile 1904 a Cingoli (MC) IACOMELLI Lelio
di Alfredo e di Monti Ginevra
GIARDI Domenico nato il 21 agosto 1903 a Gavorrano (GR)
di Sebastiano e di Gianessi Rosa
nato il 20 settembre 1901 a S. Agata Feltria (PS)
IACOPINI Giuseppe LUPINO Salvatore
di Filiberto di Pietro e di Sini Giovanna
nato il 29 maggio 1903 a Massa Carrara nato il 26 novembre 1902 a Ittiri (SS)
INVERNIZZI Giuseppe MALACARNE Giovanni
di Angelo di Paolo e di Bondi Ottavia
nato il 19 novembre 1899 a Bergamo nato il 5 giugno 1902 a Ponte delle Arche (TN)
ISOLICA Amedeo MALAGUTI Armando
di Cesare di Celso e di Rapparini Adelaide
nato il 22 maggio 1911 a Castelbianco (SV) nato il 18 settembre 1897 a Bologna
IVALDI Guido MALLOZZI Vittorio
di Carlo e di Scaiola Maria di Gennaro e di Lauri Filomena
nato il 9 aprile 1894 ad Acqui (AL) nato il 20 ottobre 1909 ad Anzio (Roma)
JAKSETICH Giorgio MANGIOLA Bruno
di Antonio di Vincenzo e di Santoro Maria
nato il 16 luglio 1901 a Trieste nato il 22 novembre 1907 a S. Lorenzo (RC)
JURCICH Antonio MARABINI Amedeo
di Giuseppe di Luigi e di Mari Carolina
nato il 22 dicembre 1906 a Pola nato l ' i l settembre 1897 a Castenaso (BO)

LAGUARAGNELLA Carmelo MARASTONI Sperindio


di Vito e di Bozzetti Antonia di Luigi
nato il 28 giugno 1893 a Bari nato il 22 giugno 1894 a Volta Mantovana (MN)

LANDINI Romeo MARCELLO Salvatore


di Francesco di Sebastiano e di Manca Maddalena
nato il 3 giugno 1902 a Firenze nato il 15 gennaio 1894 a Sarule (NU)

LANZONI Vincenzo MARCOLIN Dante


di Gaetano e di Galassi Carolina di Francesco
nato il 5 ottobre 1896 a Fontanelice (BO) nato il 16 febbraio 1896 a Motta di Livenza (TV)
MARCONI Guglielmo
LARI Pietro
di Egidio di Luigi e di Guglielmi Lucia
nato il 17 giugno 1907 a Empoli (FI) nato il 18 settembre 1903 a Pedaso (AP)

MAREGA Lino
LATINI Guido
di Giuseppe
di Antonio
nato il 6 novembre 1891 a Montelupone (MC) nato il 18 febbraio 1898 a Villese (GO)

LAURENCIO Luigi MARIANI Antonio


di Giacomo di Antonio e di Nulcis Vincenza
nato il 22 giugno 1898 a Doberd Lago (GO) nato il 17 dicmbre 1899 a Mara (SS)

LEONARDI Alcide MARINONI Stefano Giovanni


di Clemente e di Fontana Cisilda di Bortolo
nato il 18 luglio 1905 a Ciano dEnza (RE) nato il 4 febbraio 1911 a Cerete (BG)

LIONELLO Emilio MARIOTTI Libero


nato nel 1909 a Venezia di Alfredo e di Dazzi Annita
nato il 15 luglio 1911 a Pietrasanta (LU)
LISI Giulio
di Pietro MARTINUCCI Giovanni
nato il 6 giugno 1893 di Giovanni e di Galli Teresa
a Borgo San Lorenzo (FI) nato il 28 dicembre 1909 a Colle di Compito (LU)

LIZZUL Antonio MARUSSI Giovanni


nato nel 1912 ad Arsia, Pola . nato il 29 gennaio 1909 a Monfalcone (GO)
MARVIN Romano
LODOVICI Onofrio
di Ciro di Antonio
nato il 6 marzo 1904 a Carrara nato il 4 settembre 1902 a Gorizia

LOMBARDOZZI Sante MASCHIO Abramo


di Antonio
di Gaetano
nato il 21 settembre 1894
nato il 5 maggio 1895 a Fano (PS)
a Cismon del Grappa (VI)
LONGO Luigi
di Giuseppe e di Gotta Lucia MASONI Adriano
nato il 15 marzo 1900 a Fubine (AL) di Silvio e di Messori Maria

nato il 26 marzo 1907 a Reggio Emilia

33
MATTEI Cornelio PAGANI Aniceto
di Giovanni e di Boglio Maria di Felice
nato il 13 settembre 1897 a Viola (CN) nato l1 febbraio 1909 a Milano
MATTEOLI Vasco ' PAJETTA Ettore
di Umberto e di Rosselli Consiglia di Virgilio
nato il 2 giugno 1913 a Empoli (FI) nato il 25 agosto 1906 a Taino (VA)
MAZZONI Giuseppe PALAMINI Giacomo
di Sante e di Orbi Liberata di Luigi
nato r i i novembre 1903 a Spello (PG) nato il 6 gennaio 1902 a Parre (BG)
MELIS Paolo PALLONE Alberto
di Antonio e di Depau Marianna di Camillo e di Posta Lorenza
nato il 9 maggio 1900 a Gairo (NU) nato il 20 giugno 1897 a Sgurgola (FR)
MELLA Giovanni PANICUCCI Galiano
di Giuseppe di Emilio
nato il 21 marzo 1890 a Milano nato il 25 dicembre a Santa Maria a Monte (PI)
MINON Lucia PANOZZO Domenico
di Giovanni e di Cossutta Anna di Francesco
nata il 9 dicembre 1903 a Trieste nato il 14 giugno 1885 a Valli del Pasubio (VI)

MOCCI Sisinnio PANZERI Alessandro


di Giuseppe e di Piras Barbara di Albino
nato il 31 dicembre 1903 a Villacidro (CA) nato il 17 ottobre 1899 a Biassono (MI)
*

MONTANARI Oddino PAPINI Giovanni


di Emilio e di Mazzoni Virginia di Angelo
nato l8 ottobre 1903 a Cesena (FO) - nato il 2 marzo 1899 a Cerreto Guidi (FI)
MORI Benedetto PARTELLI Guido
di Lorenzo e di Freschi Chiara di Giuseppe e di Osanna Giustina
nato il 16 giugno 1899 a Fluminimaggiore (CA) nato il 28 settembre 1895 a Sfruz (TN)
MOSCA Carlottin PARUTTO Venanzio
nato il 28 maggio 1903 a Rosazza (VC) di Antonio e di Bazzan Elena
MOSCA Giuseppe nato il 30 maggio 1899 a Preganzone, Svizzera
di Giovanni da genitori friulani di Claut (PN)
nato r i i gennaio 1903 a Cossato (VC) PASETTO Vito
di Lorenzo e di Sartori Elisabetta
MOSCARDI GUERRINO
nato il 20 ottobre 1900 a Negarine (VR)
di Giuseppe
nato il 19 ottobre 1898 PATTACINI Fausto
a Barberino Mugello (FI) di Severino e di Casoli Eligia
nato il 20 settembre 1917
MOSCATO Salvatore
a Sant'llario d'Enza (RE)
di Paolo e di Latella Nunziata
nato il 21 dicembre 1906 a Pellaro (RC) PEDRAZZOLI Antonio
di Pedrazzoli Giovanna
MURA Emanuele nato il 20 ottobre 1900 a Sondrio
di Giovanni e di Melone Priama
nato il 13 febbraio 1898 a S. Vito (CA) PELLICANO' Giuseppe
di Pantaleone e di Strati Filomena
NECCHI Giuseppe nato il 2 aprile 1902 a San Lorenzo (RC)
di Angelo
nato il 18 ottobre 1894 a Milano PELLIZZARi Giovanni
di Gaetano
NORGIOLINI Giacomo nato il 7 ottobre 1911
di Francesco e di Bruni Maria a Preone di Enemonzo (UD)
nato il 3 luglio 1916
a Citt di Castello (PG) PELOSI Filippo
di Francesco e di Bellapianta Maria Celeste
NUBOLA Gualtiero nato il 5 novembre 1896 a San Severo (FG)
di Luigi e di Toni Maria
nato il 30 novembre 1905 a Sassoferrato (AN) PENELLO Luciano
*

di Domenico
OSIO Lelio
di Giacomo e di Orsi Maria Teresa nato il 2 giugno 1899
nato l1 aprile 1900 a Corte de Cortesi (CR) a Cervarese Santa Croce (PD)

34
*
/

PEPE Francesco PONTI Giuseppe


di Giuseppe e di Russo Elisabetta di Valentino
nato il 12 dicembre 1916 a Barletta (BA) nato il 14 giugno 1901 a Zan (VI)
PERPIGLIA Marco PONTONI Bruno
di Rocco di Giuseppe
nato il 13 marzo 1901 nato il 20 agosto 1900 a Trieste
a Roccaforte del Greco (RC)
PORCHERI Giuseppe
PERUZZI Luigi di Vincenzo e di Basolu Elena
di Amedeo e di Pasqualini Caterina nato il 12 gennaio 1897 a Nuoro
nato il 12 luglio 1907 a Pontedecima (GE)
PREMOLI Pietro
PESCE Angelo di Pietro e di Cremascoli Maria
di Giacomo nato il 22 maggio 1902
nato il 3 febbraio 1901 a Sestri (GE) a Villavesco di Tavazano (PN)
PESCE Giovanni PRIMI Enrico
di Riccardo di Giovanni e di Petteri Carolina
nato il 22 febbraio 1918 a Visone dAcqui (AL) nato il 19 dicembre 1903 a Verona
PETTENO Augusto PUECHER Mario
di Vittorio di Giuseppe e di Petril Teresa
nato l1 agosto 1907 a Mestre nato il 9 luglio 1901 a Bronzolo (BZ)
PIANTA Alfredo QUIRICONI Aladino
di Bartolomeo di Ernesto e di Innocenti Zelinda
nato il 29 novembre 1907 nato il 30 luglio 1900 a Livorno Ferraris (VC)
a Castiglione Falletto (CN)
QUIRINI Sergio
PICCHIONI Ernesto di Giuseppe e di Sissa Selene
di Carlo e di Laffi Luigia nato il 5 maggio 1904 a Moglia (MN)
nato l'11 aprile 1904 a Gaggio Montano (BO)
RABITTI Vindice
PIETROBONI Quinto di Teodorico e di Torri Marta
di Ferdinando e di Guerzoni Agata nato il 23 aprile 1902 a Bologna
nato il 2 aprile 1899 a S. Agata Bolognese (BO)
RABUZZI Dino
PINCO Gaspare di Adelmo
di Carlo e di Colombo Teresa nato il 12 agosto 1904 a Livorno
nato li l settembre 1910
a Castellammare del Golfo (TP) RAFFAELLI Giuseppe
di Romualdo
PIONA Luciano nato il 30 gennaio 1892 a Montignoso (MS)
di Antonio e di Lucenti Amalia
nato il 18 agosto 1889 a Sommacampagna (VR) RAGNI Cesare
di Luigi e di Malossi Adalgisa
PIPITONE Andrea nato il 12 aprile 1891 a Brescia
di Francesco e di Dado Giuseppa
nato l1 febbraio 1911 ad Alcamo (TP) RAMBALDI Anseimo
di Giuseppe e di Buriani Caterina
PIROTTA Agostino nato il 14 settembre 1892 a Molinella (BO)
di Giovanni
nato il 9 luglio 1906 a Villasanta (MI) RASETTI Antonio
nato nel 1899 a Pinerolo (TO)
PISTONO Domenico
di Savino RAVEANE Rizzieri
Nato 111 maggio 1896 a Tina (TO) di Sante
nato il 12 agosto 1904 a Feltre (BL)
PLOZNER Benedetto
nato il 21 marzo 1899 a Paluzza (UD) RECH Ferruccio
di Aristide
POGNANT Michele nato l'8 maggio 1906 a Seren del Grappa (BL)
di Pognant Olivia
nato il 4 maggio 1904 a Torino REGGIANI Carlo
di Sante
POLI Paolo nato il 29 luglio 1885 a S. Giorgio (MN)
di Francesco e di Corr Vittoria
nato il 18 febbraio 1902 a Crosara (VI) RENAUDO Luigi
di Luigi e di Fantino Teresa
POMA Anello nato il 24 febbraio 1908 a Cuneo
di Claudio
nato il 27 luglio 1914 a Biella (VC) RIBANELLI Domenico
di G. Battista
nato il 10 agosto 1906 a Forgaria (UD)

35
RIBONI Ferdinando ROSSI Giorgio
di Francesco di Giuseppe
nato il 18 giugno 1906 a Milano nate l8 novembre 1907 ad Arezzo
RCCI Francesco RUBINI Giovanni
di Ricci Maria di Sebastiano e di Righetti Albina
nato il 24 luglio 1892 ad Alessandria nate il 26 agosto 1901
a San Gabriele di Baricella (BO)
RICCI Giorgio
di Raffaele SACCENTI Dino
nato l'1 aprile 1906 a Lucca di Martino
RICCI Giulio nato il 20 giugno 1901 a Prato (FI)
di Arturo e di Caranti Maria SAKSIDA Giuseppe
nato il 5 marzo 1898 a Lugo (RA) di Francesco
RICCI Guglielmo nato il 16 giugno 1904 a Biglia (GO)
di Raffaele e di Boschi Francesca SCANZI Bartolomeo
nato il 20 aprile 1907 a Fano (PS) di Luigi
RICCI Mario nato il 24 agosto 1897 a Vignale (AL)
di Giuseppe e di Bononcina Marianna SALE Pietrino
nato il 20 maggio 1908 di Francesco e di Mariani Maria
a Pavullo nel Frignano (MO) nato il 20 aprile 1893 a Mara (SS)
RIJAVEZ Rodolfo SALLUSTRO Giuseppe
di Giuseppe di Francesco e di Farinaro Maria
nato il 18 febbraio 1904 a Trieste nato il 9 ottobre 1900 a Torre del Greco (NA)
RIZOTTO Leonardo SALVADOR Giovanni
di Giovambattista di Eugenio
nato il 25 gennaio 1902 a Cologna Veneta (VR) nato il 5 settembre 1908
ROBAZZA Giuseppe Anseimo a Castelnuovo del Friuli (PN)
di Giustiniano e di Serena Amalia
SALVATORI Umberto
nato il 25 aprile 1901 a Montebelluna (TV) di Paolo
RODA Cesare nato il 2 dicembre 1904 a Oriolo Romano (VT)
di Adelmo
nato il 14 gennaio a Montanara (MN) SALVINI Cristofano Bartolomeo
di Luigi e di Porrini Giulia
ROGGERO Luigi nato il 7 settembre 1895 a Casole dElsa (SI)
di Carlo
nato il 18 luglio 1911 a Mondov (CN) SANTARELLI Quinto
di Andrea e di Damiani Teresa
ROLANDO Pietro nato il 14 marzo 1897 a Foligno (PG)
nato nel 1890 a Cuorgn (TO)
SARCONE Gennaro
ROMANI Sem di Luigi e di Altomare Filomena
di Ettore e di Martinelli Giovanna nato il 27 dicembre 1902 a Rogliano (CS)
nato il 23 marzo 1885 ad Acquasparta (TR)
SARDI Silvio
ROMOLI Emilio nato il 24 aprile 1901
di Vittorio e di Montanari Rita a Castellina in Chianti (SI)
nato il 24 maggio 1919 a Scandiano (RE)
SARTIRANA Luigi
ROSSETI Bruno di Giuseppe
di Egisto nato il 23 gennaio 1904 a Quargnento (AL)
nato r i i novembre 1896 a Cavriglia (AR)
SAVIO Giovanni Guglielmo
ROSSETTO Beniamino di Carlo e di Gabusi Giuseppina Lucrezia
di Costante nato il 13 giugno 1901
nato il 28 luglio 1913 a Vigodarzere (PD) a Nevey, Svizzera, domiciliato a Torino
ROSSETTO Venerio SAVOYE Giovanni
nato nel 1910 a Rovigno, Capodistria nato il 15 maggio 1916 ad Aosta
ROSSI Angiolo SCALCON Vittorio
di Cesare di Matteo
nato il 30 settembre 1915 a Grosseto nato il 20 febbraio 1908 a Annone Veneto (VE)
ROSSI Carlo SCANO Andrea
di Amedeo di Francesco e di Pasquali Maria
nato il 25 settembre 1913 nato il 7 settembre 1911
a Castelnuovo del Friuli (PN) a Santa Teresa Gallura (SS)

36

SCHIAVI Armando SPADELLINI Alfredo
nato nel 1911 a Sassoferrato (AN) di Carlo
SCOLARI Carlo nato il 23 febbraio 1908 a Montefano (MC)
di Luigi SPARANO Ciro
nato il 17 ottobre 1898 a Marchioro (VA) di Attilio
SCULATI Oliviero nato il 28 dicembre 1898 a Carrara
di Giuseppe e di Bottinelli Maria SPOTTARELLI Riccardo
nato il 19 marzo 1910 a Vietri sul Mare (SA) di Anello e di Visca Maria
SEDMAK Floriano nato il 9 febbraio 1907 a Parma
di Bortolo e di Sulsic Caterina SPREAFICO Alessandro
nato il 31 maggio 1906 a Santa Croce (TS) di Fortunato
SEGALLA Domenico nato il 24 luglio 1905 a Colle Brianza (CO)
di Francesco STAGNETTI Felice
nato il 24 febbraio 1902 a Rovigno (TS) di Ernesto e di Rosa Ernesta
SELLA Olinto nato il 16 aprile 1900 a Bagnolo San Vito (MN)
di Probo
STORAI Ettore
nato il 21 gennaio 1909 a Zumaglia (VI)
di Agostino e di Pieralli Chiara
SERAFINO Agostino nato l8 dicembre 1892 a Vernio (FI)
di Agostino e di Careri Carmela STORAI Orlando
nato l'8 marzo 1917 a Gioia Tauro (RC) di Giuseppe e di Buti Adramanti
SERPI Giovanni nato il 12 settembre 1912 a Vernio (FI)
di Francesco e di Scanu Etisia STRAFELINI Emilio
nato il 13 luglio 1901 a Serrenti (CA) di Felino
SERRA Tommaso nato il 3 febbraio 1907 a Rovereto (TN)
di Silverio e di Mameli Paola SUZZI Vittorio
nato il 23 marzo 1900 a Lanusei (NU) di Eliseo e di Serenari Giovanna
SILETTI Carlo nato il 28 agosto 1900 a Sasso Marconi (BO)
di Valentino TABARRI llario
nato il 16 dicembre 1902 a Mongrando (VC) di Egisto e di Ceredi Argentina
SIMULA Lorenzo nato il 3 aprile 1917 a Cesena (FO)
di Giovanni e di Meloni Maria TAMPONI Ottavio
nato il 10 febbraio 1905 a Ittiri (SS) nato nel 1902 a Vado Ligure (SV)
SINIGAGLIA Alessandro TASSI Libertario
di David nato nel 1904 a Sassoferrato (AN)
nato il 2 gennaio 1902 a Fiesole (FI)
TASSOTTI Silvio
SINTONI Aldo
nato nel 1893 a Paluzza (UD)
di Angelo e di Malducci Aurelia
nato il 7 agosto 1909 a Ravenna TEDESCHI Gherardo
di Pietro e di Ronzoni Gelsomina
SISTI Arrigo
nato il 21 marzo 1910 a Reggio Emilia
di Francesco e d Galletti Virginia
nato il 25 febbraio 1902 TIBALDI Alberto
a San Bartolomeo in Bosco (FE) di Agostino
nato il 10 gennaio 1915 a Hospitalet (Spagna)
SOBAN Federico
di Giuseppe TIEPOLATO Pietro
nato il 16 giugno 1898 a Staranzano (GO) di Daniele e di Cagnato Regina
SOLA Giovanni nato il 27 giugno 1907 a Campagna Lupia (VE)
di Vincenzo e di Barbieri Leonilde TIMELLI Paolo
nato il 31 agosto 1888 a Gaggio di Piano (MO) di Luigi e di Cherubini Luigia
SOLDAINI Giovanni nato il 15 giugno 1900 a Cigole (BS)
di Umberto TINTI Giuseppe
nato il 2 maggio 1910 a Livorno di Domenico e di Bitonti Rosa
SOMARUGA Dante nato il 23 ottobre 1899 a Imola (BO)
di Enrico e di Cattaneo Carolina
nato il 2 ottobre 1906 a Carnago (VA) TINTI Oreste
nato nel 1889 a Imola (BO)
SPADA Angelo
di Clement TOCCHINI Giuseppe
nato il 5 agosto 1905 di Pierino
a Sant'Apollinare con Selva (RO) nato il 25 marzo 1895 ad Apecchio (PS)

37
TOMMASINI Umberto VANNINI Ugo
di Angelo e di Tommasina Bernardina nato nel 1904 a Prato (FI)
nato il 9 marzo 1896 a Trieste
VANNUCCI Gino
TONELLI Vittorio nato nel 1904 a Pennabili (PS)
di Giovanni
nato il 14 ottobre 1907 VECELLIO Eugenio
a Castelnuovo del Friuli (PN) di Bartolo
nato il 4 settembre 1905 a Domegge (BL)
TORCELLO Silvio
di Antonio e di Pastorini Maria VENANZI Ercoli
nato il 4 dicembre 1904 di Giovanni e di Monfeli Assunta
a Contes, Francia, con domicilio a Quiliano (SV) nato il 22 settembre 1898
a Fabbrica di Roma (Roma)
TORELLI Mentore
di Giuseppe e di Fornasari Maria VENTUROTTI Emilio
nato il 24 luglio 1880 di Carlo
a Villarotta di Luzzara (RE) nato il 2 dicembre 1903 a Calice (SP)
TOSI Muzio VERONESE Angelo
di Otto di Domenico
nato il 19 agosto 1903 a Massa Marittima nato il 17 dicembre 1891 a Alonte (VI)
TOTIS Guerrino VIANA Luigi
di Giobatta di Emilio
nato il 12 luglio 1919 a Carnico (UD) nato il 10 febbraio 1896 a Candelo (VC)
TRALCI Leone Pietro VIDONI Carlo
di Alessandro e di Lubian Orsola di Carlo
nato il 28 giugno 1901 a Roncade (TV) nato il 30 novembre 1915
a San Gallo (Svizzera)
TRAVI Luigi
di Giuseppe VIGNOLI Eutilio
nato il 4 gennaio 1896 a Genova di Enrico e di Lambertini Efvira
nato lI marzo 1905 a Bologna
TREVISI Napoleone
di Luigi e di Gbellini Onorata VIGNOLI Narsete
nato lI giugno 1899 a Maranello (MO) di Primo e di Goldoni Lucia
nato il 13 maggio 1904 a Modena
TRIGARI Gaetano
di Agostino e di Brogli Rita VINAI Giuseppe
nato il 10 ottobre 1895 di Giovanni
a Granarolo dell'Emilia (BO) nato il 22 dicembre 1897 a Pieve di Teco (IM)
TROLETTI Pietro VIRGILIO Giovanni
di Valentino di Francesco e di Cosseddu Domenica
nato r i ottobre 1900 a Cividate Camuno (BS) nato il 9 dicembre 1888 a Cossoine (SS)

TROMBETTA Giovanni VISCHI Filippo


di Francesco e di Passinelli Loreta di Nicola
nato il 30 settembre 1905 a Londra nato il 20 febbraio 1889 a Napoli
domiciliato a Isola Liri (FR) VISENTIN Giovanni
TURCINOVICH Nicola nato il 14 ottobre 1904 a Pesaro
nato il 31 settembre 1901 a Rovigno
VIVIAN Alfredo
UGHINI Emilio Carlo di Alessandro e di Fioretto Giuseppina
di Giuseppe nato il 29 aprile 1908 a Venezia
nato il 12 febbraio 1907 a Castelleone (CR)
VIVIAN Romeo
VALLARINO Luigi di Alessandro
di Angelo e di Faustin Maria nato il 12 marzo 1905 a Pallanza (NO)
nato il 28 maggio 1900 a Savona
VOLTOLINI Giuseppe
VALLE Filippo di Guerrino e di Coltri Angela
di Eugenio nato il 12 luglio 1904 a Verona
nato il 3 agosto 1906 a Terragnolo (TN)
ZACCARIA Leopoldo
VALSECCHI Battista di Lorenzo
di Domenico e di Pedretti Santina nato il 18 agosto 1905 a Aurisina (TS)
nato il 23 settembre 1888 a Sarnico (BG)
ZAGAMI Alfonso
VANELLI Lorenzo di Domenico e di Pisano Maria Carmela
di Paolo e di Liparini Emilia nato l8 ottobre 1904 a Taurianova (RC)
nato il 22 ottobre 1902 a Bologna

38
/
ZAGHET Olindo ZANOTTI Riccardo
di Angelo di Celestino
nato il 24 dicembre 1908 a Brugnera (PN) nato l'8 gennaio 1904 a Salussola (VC)
ZAMBONINI Enrico ZAPPA Arturo
di Ferdinando e di Comastri Virginia di Eligio
nato il 28 aprile 1893 nato il 20 gennaio 1898 a Monza (MI)
a Secchio di Villaminozzo (RE)
ZARDO Francesco
ZAMPOLLO Pietro di Giuseppe
di Angelo nato il 28 giugno 1911
nato il 12 aprile 1902 a Vighizzolo (PD) a Crespano del Grappa (TV)
ZANADA Carlo ZATINI Virgilio
di Giuseppe e di Bongianini Rosa di,Pasquale e di Bettini Giuseppina
nato il 27 maggio 1895 a Palestra (PV) nato il 10 ottobre 1908 a Bagno a Ripoli (FI)
ZANASI Gelindo ZAZZA Armando
di Raffaele e di Volta Adelaide di Emilio e di Angelocola Maria
nato il 22 aprile 1892 a Minerbio (BO) nato il 15 febbraio 1915 a Genazzano (Roma)
ZANELLA Marino ZAZZALI Pietro
di Pietro di Carlo e di Mezzadra Maria
nato il 16 luglio 1908 a Segusino (TV) nato il 17 luglio 1913 a Soragna (PR)

ZANETTI Riccardo ZIVERI Anacleto


di Zanetti Emma di Guglielmo
nato il 26 aprile 1907 a Bologna nato il 13 luglio 1906 a Milano
ZOCCHI Lino
ZANETTIN Paolo di Giuseppe
di Domenico e di De Martini Luigia nato il 18 febbraio 1910 a Trieste
nato il 5 agosto 1893 a Cornigliano (GE)
ZORZI Aquilino
ZANIER Davilio di Emilio
di Antonio e di Danelon Santa Elena nato il 21 gennaio 1906 a Vicenza.
nato il 14 luglio 1913 a Enemonzo (UD)
ZUCCHELLA Beniamino
ZANIER Eugenio di Francesco e di Mietta Angela
di Giovan Maria nato il 30 gennaio 1903 a Cervesina (PV)
nato il 25 novembre 1903 a Clauzetto (PN)
ZVAB Miroslav Federico
ZANIER Giovanni di Giovanni e di Ziberna Giovanna
di Luigi nato il 27 novembre 1908 a Sezana Capodistria
nato il 15 settembre 1906 a Clauzetto (PN)

39
CONFINATI A TREMITI
BAGLIONI Mariano LUPO Alberto
di Ferdinando di Antonio e di Filoni Maria
nato il 30 novembre 1904 nato il 26 marzo 1904 a Giuggianello (LE)
a Serra San Quirico (AN)
LUSVARDI Filippo
BARDINA Carlo di Giovanni e di Bertani Maddalena
di Antonio e di Balocco Luigia nato il 16 maggio 1899 a Modena
nato il 22 maggio 1915 a Camerana (CN)
MAFFIOLI Ettore
BERTELLA Adriano di Gentile
di Attilio nato il 9 marzo 1906 a Mergozzo (NO)
nato rii febbraio 1912 a Trento
MARCHETTO Virgilio
BIENTINESI Armando di Fiorenzo
di Luigi e di Cecchi Iginia nato il 9 settembre 1904 a Orgiano (VI)
nato.il 14 gennaio 1898 a Livorno
MARGARITA llario
BRESCANCIN Silvio di Carlo e di Regis Carola
di Valentino e di Collet Giuseppina nato il 4 febbraio 1887 a Castelrosso (TO)
nato il 3 aprile 1902 a San Paolo di Piave (TV)
MARTINI Mario
CARRELLI Antonio di Francesco
di Pietro e di Boggi Maria nato l'I maggio 1902 a Gorla (MI)
nato il 7 maggio 1902 a Pontremoli (MS)
MICOR Bruno
CANEPELE Giacomo di Michele e di Baron Teresa
di Narciso e di Bona Maria nato l ' i l marzo 1905 a Muggia (TS)
nato il 21 agosto 1906 a Mori (TN)
MONTARESI Pietro
CAO Vittorio di Giovanni e di Lazzarini Adele
di Giovanni e di Lena Teresa nato il 26 maggio 1905 a Sarzana (SP)
nato r i i agosto 1901 a Rivignano (UD)
QUAGLIOTTI Lorenzo
CARELLI Giuseppe di Giovanni e di Briasca Carolina
di Angelo e di Pelucelli Maria nato il 24 aprile 1895 a Livorno
nato il 4 luglio 1898 a Pavia
RAGAZZI Dante
CONFORTI Arturo di Angelo
di Angelo e di Bartolozzi Erminda nato il 16 maggio 1898 a Longare (VI)
nato il 29 novembre 1883 a Certaldo (FI)
D'AMICO Pasquale REALE Pietro
di Pasquale e di Ruggero Rosa di Giuseppe
nato il 16 aprile 1909 a Rivello (PZ) nato il 2 novembre 1883
a Casale Monferrato (AL)
DE AMBROGGI Mario
di Giacomo e di Frolli Delfina RUSSO Enrico
nato l ' i l settembre 1898 di Gabriele e di Riccio Maria
a Laveno Mombello (VA) nato il 22 settembre 1895 a Napoli *

DELLA TORRE Oreste SPINELLI Giuseppe


di Francesco e di Cressoni Adriana nato l8 settembre 1901 a Lavagno (VR)
nato il 25 febbraio 1914 a Milano TESTOR Ferdinando
FERRARI Vittorio di Giuseppe '
di Giuseppe e di Lorenzini Virginia nato il 19 settembre 1893
nato il 10 febbraio 1902 a Ortonovo (SP) a Livinallongo del Col di Lana (BL)
/

FIUME Armando TRAVI Luigi


di Giuseppe e di Cimino Carolina di Giuseppe ee di Casarino Angela
nato il 7 luglio 1907 a Reggio Calabria di Giuseppe e di Casarino Angela
FONTANIVE Federico VASAPOLLI Giuseppe
di Giovanni Battista e di Soppelsa Veronica di Sebastiano e di Falzone Giuseppa
nato il 5 agosto 1905 a Cencenighe (BL) nato il 26 gennaio 1914 a Campobello (AG)
GIACOMELLI Ugo VINDROLA Carlo
di Oreste di Ferdinando e di Gente Antonia
nato l'8 ottobre 1906 a Oneglia (IM) nato il 4 dicembre 1897 ad Almese (TO)
LIVI Gualtiero VISINTINI Natale
di Francesco e di Bagnolesi Pia di Francesco
nato il 19 novembre 1903 a Loro Ciuffenna (AR) nato il 25 dicembre 1909 a Moglia (MN)

40
Internati o confinati in altri luoghi

BONATTI Oliviero GROVA Salvatore


di Enrico di Giovanni Calogero e di La Mendola Giovanna
nato il 18 settembre 1897 a Figline (FI) nato r i i ottobre 1904 a Campobello Licata (AG)
confinato a Pisticci confinato a Ustica
BORDONI Mario MARALDO Luigi
di Fortunato e di Michelini Adele di Pietro e di Ventura Elisa
nato il 27 maggio 1906 a Terni nato il 15 gennaio 1895 a Meduno (PN)
confinato a Ustica e poi internato nel campo di confinato a Ponza
concentramento di Arezzo
MARCHINA Angelo
BRAZZOROTTO Luigi di Angelo e di Marchina Angela
di Francesco e di Caniato Augusta nato il 10 giugno 1891 a Gussago (BS)
nato il 27 gennaio 1900 a Costa di Rovigo (RO) confinato a Pisticci
Internato nel campo di concentramento di Aria
no Irpino e poi confinato a Pisticci MASSINISSA Fausto
di Luigi
BUSETTI Fiorello nato il 13 gennaio 1890 a Borgomanero (NO)
di Francesco e di Corradini Savina confinato a Pisticci e successivamente interna
nato il 2 novembre 1907 a Tassullo (TN) to nel campo di concentramento di Fossoli
confinato a Pisticci
NENNI Pietro
CARPANELLI Mario di Giuseppe
di Lodovico e di Badinelli Maria nato il 9 febbraio 1891 a Faenza (RA)
nato il 14 gennaio 1903 a Ferrara confinato a Ponza
internato nel campo di concentramento di Fa
briano NOVENIO Agostinetto
0

di Natale
COSTABEBER Gilio Luigi nato il 18 gennaio 1914 a Arcade (TV)
di Agostino e di Costa Margherita internato alla Gargano di Livorno
nato l8 febbraio 1907 a Posina (VI)
confinato prima a Ponza e successivamente a PESCO Dante
Tremiti di Giovanni
nato l'8 agosto 1899 a Milano
DANTONI Giovanni confinato a Ustica
di Antonio e di Cavasino Onofria
nato il 2 luglio 1898 a Trapani POLI Giovanni
internato in un campo di concentramento di Cesare e di Besuzzi Felicita
nato il 22 aprile 1885 a Colzate (BG)
DAPELLO Giovanni internato nel campo di concentramento di Sas
di Giuseppe e di Ruiu Barbara soferrato
nato il 7 giugno 1895 a Alghero (SS)
confinato a Nuoro RASPI Umberto
di Pietro
DESSIMONI Mansueto nato il 2 agosto 1899 a Volterra (PI)
di Francesco confinato a Ponza
nato il 20 maggio 1903 a Valfloriana (TN)
campo di concentramento di Bolzano REPETTO Giovanni Fortunato
di Giacomo e di Piana Rosa
DI GIUSEPPE Riccardo nato il 15 dicembre 1905 a Tallo Beiforte (AL)
di Leonardo e di Leoni Lucia internato nel campo di concentramento di Ca
nato il 18 maggio 1899 a Vicovaro (Roma) stello Montalbano
confinato a Castiglione Messer Marino
ROSSO Erminio
FRACASSO Gaspare di Michele
di Pietro nato il 15 dicembre 1906 a Milano
nato il 17 agosto 1904 confinato a Ustica
a Tronzano Vercellese (VC)
Internato nel campo di concentramento di SCHERBITZ Mario
di Antonio e di Saule Antonia
Istonio
nato il 20 novembre 1895 a Trieste
FRAGHI Antonio confinato a Ponza
di Luigi e di Sassu Teresa
nato il 4 aprile 1903 a Ozieri (SS) SPAGOLLA Pietro
internato a Lanusei nato nel 1901 a Telve Valsugana (TN)
campo di concentramento di Bolzano

41
SPINELLI Giorgio
di Paolo e di Toia Rosa Condannati al carcere
nato il 18 ottobre 1900 a Falerna (CZ)
confinato a Barisciano
TONDELLA Carlo
di Battista ALBERTI Berto
nato il 30 marzo 1906 a Viverone (VC) di Paolo e di Campana Desolina
confinato a Scipione di Parma nato il 5 luglio 1908 a Cesena (FO)
Carcere di Torino, 1943
UGUZZONI Giuseppe
di Decenzio e di Gibertoni Maria AMBROSINI Giovanni Battista
nato il 14 marzo 1911 a Modena di Giacomo e di Cerutti Giovanna
inviato a domicilio coatto a Scalea nato il 15 giugno 1900 a Borgomanero (NO)
Carcere di Novara, 1943
ANDREOTTI Luigi
di Gisberto e di Scanavini Riccarda
nato il 21 maggio 1907 a Pontelagoscuro (FE)
Ammoniti Condannato dal Tribunale Speciale a 10 anni di
reclusione nel 1941
ANFOSSO Domenico
AMORINI Roberto di Nicola e di Lorenzi Vittorina
nato l ' i l giugno 1900 a Mestre (VE) nato il 4 marzo 1892 a Ventimiglia (IM)
in carcere per alcuni mesi e poi liberato con la
SETTO Mario ammonizione.
di Giuseppe e di Formentini Rosa
nato il 31 dicembre 1908 a Venezia ARMANETTI Dante
diffidato di Angelo e di Sordi Elisabetta,
nato il 26 marzo 1887 a Pontremoli (MS)
BORSA Luigi condannato dal Tribunale Speciale il 17.11.1941
di Agostino e di Priano Angela a sette anni di carcere
nato l ' i l marzo 1902 a Basaluzzo (AL)
BALBO Luigi
BOSCO Pierino di Giacomo
di Giambattista nato il 15 aposto 1908 a Garessio (CN)
nato il 12 ottobre 1906 a Torino in prigione dallottobre 1942 sino al 7 gennaio
BOVOLI Anerino 1945
di Antonio e di Ravaglia Antonia BATTISTINI Giuseppe
nato il 26 febbraio 1908 a Lugo (RA) di David e di Fioretti Maria
CAPPELLETTI Alessandro nato il 5 luglio 1904 a Foligno (PG)
di Alessandro e di Tasselli Anita carceri di Udine, Perugia e Padova
nato il 23 gennaio 1919 a Ferrara BECCARO Alberto Giuseppe
CASTORO Severino di Battista
di Ernesto e di Carpegna Giovanna nato l ' i l maggio 1904 a Massiola (NO)
nato il 31 luglio 1899 a Vercelli condannato a 10 anni di carcere nel '39 che
scont a Roma, Castelfranco Emilia e Fossano
CLERICO Liberato fino al 1944
di Tommaso
nato il 18 gennaio 1889 a Villastellone (TO) BERTAGNA Colombo Valente
di A n g e lo e di C ro v a ra C a te rin a
COMUZZI Igino n a to il 25 m a g g io 1900 a R io m a g g io re (SP)
di Pietro e di Boldrin Maria c o n d a n n a to il 30.10.1940 dal T rib u n a le de
La S p e z ia a 3 a n n i di re c lu s io n e
nato l'8 settembre 1906 a Romans dIsonzo (GO)
BIGLIANI Roberto
FRAZZONI Mario
di Giuseppe e di Paderni Violante di Pietro e di Riva Maria
nato il 18 luglio 1893 a Torino
nato il 7 settembre 1897
in carcere a Torino dal giugno *43 al 25 luglio
a Mezzolara di Budrio (BO)
1945
MUSCIA Giuseppe
BOARETTI Alessandro
di Francesco e di Saito Giuseppa
nato l1 settembre 1912 a Licata (AG) di Andrea
nato il 19 settembre 1907 a Vicenza
PSALIDI Paolo condannato dal Tribunale Speciale nel '42 a 7
di Luigi anni di carcere
nato nel 1895 a Verona
BRUGNOLI Altiero
VIZZINI Salvatore di Alfredo
di Giuseppe e di Campagna Angela nato il 14 settembre 1919 nel Bolognese
nato il 17 aprile 1919 a Serradifalco (CL) in carcere dall'agosto 1941 fino alla liberazione

42
BUILLAS Emanuele MAGLIETTA Clemente
di Giovan Battista e di Ferragotti Ferdinanda di Francesco e di Reichman Eugenia
nato il 2 settembre 1894 a Montjovet (AO) nato il 22 febbraio 1910 a Napoli
carcere di Breglio 1943 carcere della Giudecca, vigilato speciale nel '42
ed al confino agli inizi del '43
CARDENTI Ugo
di Andrea MANINI Vittorio
nato I 'l l dicembre 1910 a Capolivieri (LI) di Demetrio e di Roncagli Giuseppa
condannato dal Tribunale Militare a 8 anni di nato il 22 aprile 1906 ad Argenta (FE)
carcere in carcere a Cuneo, Fossano e Alessandria
CASULA Salvatore MELLI Giuseppe
di Pietro e di Casula Maria . di Medi Giulia
nato il 13 novembre 1891 a Desulo (NU) nato il 28 gennaio 1911 a Vergato (BO)
carceri di Nuoro carcere di Bologna dal settembre del '41 all'8
settembre 1943
CECCHERINI Silvano
di Carlo e di Dalli Ines NEGRI Italico
nato il 24 marzo 1915 a Livorno di Luigi e di Chincich Maria
condannato a 5 anni di reclusione militare nato il 17 settembre 1890 a Pola
condannato a quattro anni di carcere a Trieste
CERVIA Danilo
di Gonippo e di Cervia Minerva NICOLETTO Italo
nato il 29 maggio 1910 a Ortonovo (SP) di Napoleone e di Conti Regina
in carcere a Gaeta nato il 15 luglio 1909 a Oberhausen (Germania)
in carcere nel '43
CHIARELLI Giulio
di Giuseppe PAPIRIO Isopo
nato il 18 marzo 1906 a Prata Comportaccio di Papirio
in carcere dal novembre '41 al febbraio 44 nato il 23 giugno 1899 a Sarzana (SP)
condannato nel 1940 a 12 anni di carcere
DAPINO Giovanni
di Giacomo e di Franchi Maddalena PELLEGRINI Giacomo
nato il 12 novembre 1894 a Genova di Carlo
carcere di Poggioreale e Asinara nato il 12 agosto 1901 a Osoppo (UD)
condannato nel 1940 dal Tribunale Speciale a
FOSCHIANI Mario 20 anni di carcere
di Alessandro
nato il 19 ottobre 1912 a Udine PERIN Severino
condannato dal Tribunale Speciale a 15 anni di di Giovanni
reclusione nato il 6 luglio 1903 a Monfalcone (GO)
in carcere a Trieste nel 1943
FRANCI Giuseppe
di Guido PIANELLI Carlo
nato il 25 giugno 1916 a Bucine (AR) di Ambrogio e di Alvisi Caterina
in carcere militare sino al settembre 1943 nato il 5 maggio 1918 a Bologna
condannato dal Tribunale Militare per reniten
GIOVANARDI Eugenio za alla leza
di Umberto
nato il 21 gennaio 1913 a Milano PIVA Eugenio
condannato il 24.7.1941 a 16 anni di reclusione di Pietro
e rinchiuso nel penitenziario di San Gimignano nato il 27 agosto 1907 a Schio (VI)
condannato dal Tribunale Speciale nel 1940 a
GRASSI Ettore 12 anni di reclusione
di Paolino
nato il 24 gennaio 1908 a Milano POLLASTRINI Elettra
in carcere a Milano nellagosto e primi giorni di Guido e di Arceri Giuseppa
del settembre '43 nata il 15 luglio 1906 a Rieti
in carcere a Rieti nel 1941 e poi al confino
LEONE Francesco
di Antonio e di Molino Caterina RICCI Fabio
nato il 13 marzo 1900 di Francesco e di Serra Palma
a Vargen Grande (Brasile) nato il 23 aprile 1909 a Fontanelice (BO)
carcere di Cuneo, 1943 il 6 febbraio 1942 il Tribunale Speciale lo con
dann a 9 anni di carcere
LUCCHITA Romano
di Giuseppe ROMAGNA Candido
nato il 28 dicembre 1908 di Giovanni
a Ronchi dei Legionari (GO) nato il 24 marzo 1910 a Canal San Bovo (TN)
in carcere a Vipiteno condannato a 3 anni di carcere militare. Prigio
ne di Pizzighettone.

43
RONCATI Vittorio TOSARELLI Bruno
nato nel 1903 a Trento di Pietro e di Dalla Valle Dina
carceri di Trento nel 1943 nato r i i dicembre 1912 a Castenaso (BO)
ROSSETTI Adriano processato dal Tribunale Speciale e condanna
di Giovanni e di Porta Variolo Maddalena to, il 13.6.1941 a 15 anni di carcere
nato il 29 gennaio 1894 a Mongrando (VC)
arrestato dal maggio al luglio 1943 TRIPPA Giovanni
di Cesare e di Billi Bianca
SANTINI Aureliano nato l'1 ottobre 1907 a Medicina (BO)
di Ferdinando in carcere a Medicina e arrestato pi volte dai
nato il 12 gennaio 1911 a Empoli (FI) nazifascisti
in carcere per 8 mesi nel 1942
TURRI Francesco
SCOTTO Silvano di Luigi
di Giuseppe nato il 17 novembre 1890 a Milano
nato il 2 luglio 1902 a Livorno in carcere a Milano nel 1942
nel settembre 1938 tradotto in Italia e condan
nato dal Tribunale Speciale a 18 anni VIGNATELLI Luigi Renato
di Aurelio
SERENI Bruno nato il 30 maggio 1911 a Gersan (Svizzera)
di Umberto in carcere a Ventimiglia, Cuneo e Torino
nato il 4 luglio 1905 a Milano
nel 1943 arrestato dai repubblichini e trattenu VIGORELLI Angelo
to come ostaggio fino al settembre 1944, prima di Giovanni
nelle carceri di Lucca e poi in quelle di Piacen nato il 15 ottobre 1919 a Milano
za. nel 1941 rimpatriato dalla Francia e detenuto
fino alla caduta del fascismo
SIMULA Lorenzo
di Giovanni e di Meloni Maria VISMARA Leonardo
nato il 10 febbraio 1905 a Ittiri (SS) di Antonio
in carcere a Sassari nato il 18 maggio 1899 a Biassono (MI)
TORTORA Michele nelle carceri di Bergamo nel 1943.
di Giuseppe e di Cardona Virginia
nato il 23 dicembre 1892 a Salerno
condannato dal Tribunale Speciale il 15.5.1942 L'elenco certamente incompleto. Gradiremo ogni
a 15 anni di reclusione segnalazione di errori od omissioni.


N
%

' .
s.

-1

#
T ip o lito g rafia F IO R I - T el. 0765-29051