Sei sulla pagina 1di 4

disegno tecnico > norme uni > introduzione

isia faenza_prof. matteo pini_a.a 2010 > 2011

La norma e il suo valore

La normazione: un po' di storia > norma internazionale ISO


> norma europea EN
La normazione ha origini antichissime: sin dai primordi > norma nazionale UNI
della civilt luomo ha sentito la necessit di consuetudini
codicate, di regole a cui attenersi nella sua attivit. Le norme, quindi, sono documenti che deniscono le carat-
Possiamo trovare episodi di razionalizzazione, che hanno teristiche (dimensionali, prestazionali, ambientali, di
un vero e proprio carattere normativo, gi verso il 1600 sicurezza, di organizzazione ecc.) di un prodotto, processo
a.C., in Egitto, dove vennero stabilite delle precise dimen- o servizio, secondo lo stato dell'arte e sono il risultato del
sioni per i mattoni. lavoro di decine di migliaia di esperti in Italia e nel mondo.
Nellantica Roma, i monumenti realizzati vedono limpiego
di due tipi di mattoni, il bipedalis (59,2 cm. x 59,2 cm. x 4
cm.) ed il sesquipedalis (44,4 cm. x 44,4 cm. x 4 cm.) oppor- A NORMA TECNICA: CARATTERISTICHE
tunamente combinati, il che costituisce una delle pi
antiche applicazioni del concetto di intercambiabilit di > CONSENSUALIT: deve essere approvata con il consen-
elementi costruttivi. Anche le famose strade dellImpero so di coloro che hanno partecipato ai lavori;
Romano erano normate: lampiezza era di metri 2,75.
Ma la normazione, pur ancora priva di basi scientiche, > DEMOCRATICIT: tutte le parti economico/sociali
cominci ad avere ampie applicazioni con lavvento della interessate possono partecipare ai lavori e, soprattutto,
rivoluzione industriale, nel XVIII secolo: a partire da allora, chiunque messo in grado di formulare osservazioni
infatti, il diondersi della realizzazione e dellapplicazione nell'iter che precede l'approvazione nale;
di macchine, impose da un lato lintercambiabilit dei
pezzi, dallaltro veri e propri elementi normalizzati quali, ad > TRASPARENZA: UNI segnala le tappe fondamentali
esempio le lettature, il cono Morse e gli attacchi per le dell'iter di approvazione di un progetto di norma, tenendo
pompe antincendio. il progetto stesso a disposizione degli interessati;
Lunicazione di dimensioni, tipi di produzione, ecc tende
a ridurre i costi industriali: ben lo cap Henry Ford quando, > VOLONTARIET: le norme sono un riferimento che le parti
nel 1909 dichiar che in futuro avrebbe prodotto un solo interessate si impongono spontaneamente a rispettare.
tipo di automobile, il modello T, con un unico tipo di telaio
e che il cliente avrebbe potuto scegliere il colore che
voleva, purch fosse nero.
LA NORMAZIONE OGGI
La normazione, legata ormai indissolubilmente
allindustria, comp progressi talmente rapidi da evidenzia-
Lattivit di normazione consiste nellelaborare - attraverso
re la necessit di norme valide, non pi solo nellambito di
la partecipazione volontaria, la consensualit e procedure
alcuni costruttori, ma nellintero ambito nazionale.
di trasparenza - documenti tecnici che, pur essendo di
Nel 1901 infatti venne fondato in Gran Bretagna il primo
applicazione volontaria, forniscano riferimenti certi agli
Ente istituzionalmente preposto allemanazione di norme
operatori e possano pertanto avere una chiara rilevanza
lIngineering Standards Committee che, dopo una serie di
contrattuale.
evoluzioni, diede origine nel 1919 al British Standards
A volte largomento trattato dalle norme ha un impatto cos
Institution (BSI).AllEnte di Normazione inglese ne seguiro-
determinante sulla sicurezza del lavoratore, del cittadino o
no altri, tra cui nel 1921 lUNI.
dellambiente che le Pubbliche Amministrazioni fanno
riferimento ad esse richiamandole nei documenti legislativi
COS UNA NORMA e trasformandole, quindi, in documenti cogenti.
Mano a mano che si dionde luso delle norme come
Secondo la Direttiva Europea 98/34/CE del 22 giugno 1998: strumenti contrattuali e che, di conseguenza, diventa
norma la specica tecnica approvata da un organismo sempre pi vasto il riconoscimento della loro indispensabi-
riconosciuto a svolgere attivit normativa per applicazione lit, la loro osservanza diventa quasi imposta dal mercato.
ripetuta o continua, la cui osservanza non sia obbligatoria e proprio la progressiva trasformazione dei mercati da
che appartenga ad una delle seguenti categorie:

1/4
locali, nazionali, ad europei ed internazionali che ha porta-
to ad una parallela evoluzione della normativa da naziona- UNI: (Ente Nazionale Italiano di Unicazione) contraddi-
le a sovranazionale, con importanti riconoscimenti anche stingue tutte le norme nazionali italiane e nel caso sia
dal WTO (World Trade Organization). l'unica sigla presente signica che la norma stata elabora-
Da qui la vasta partecipazione di Paesi, oltre 100, alle attivi- ta direttamente dalle Commissioni UNI o dagli Enti Federati;
t dellISO e limportanza che le sue norme, pur essendo di
libero recepimento da parte degli organismi di normazione EN: identica le norme elaborate dal CEN (Comit
suoi membri, rivestono sui mercati mondiali. Il mondo Europen de Normalisation). Le norme EN devono essere
europeo delle normazione strettamente interrelato con obbligatoriamente recepite dai Paesi membri CEN e la loro
un corpo sempre pi completo di direttive dellUnione sigla di riferimento diventa, nel caso dell'Italia, UNI EN.
Europea e ha dovuto, quindi, darsi regole interne pi Queste norme servono ad uniformare la normativa tecnica
rigide: gli organismi di normazione membri del CEN sono in tutta Europa, quindi non consentita l'esistenza a livello
infatti obbligati a recepire le norme europee e a ritirare le nazionale di norme che non siano in armonia con il loro
proprie, se contrastanti. contenuto;
In tale contesto evidente che lattivit normativa naziona-
le si sta via via limitando a temi pi specicatamente locali ISO: individua le norme elaborate dall'ISO (International
o non ancora prioritari per studi sovranazionali e sta Organization for Standardization). Queste norme sono un
sempre pi organizzando le proprie risorse per contribuire riferimento applicabile in tutto il mondo. Ogni Paese pu
alle attivit europee ed internazionali. decidere se raorzarne ulteriormente il ruolo adottandole
Dal principio del secolo ad oggi, levoluzione della norma- come proprie norme nazionali, nel qual caso in Italia la
zione non si solo concretizzata in un allargamento di sigla diventa UNI ISO (o UNI EN ISO se la norma stata
orizzonti geograci: la normazione ha infatti subito anche adottata anche a livello europeo).
una sensibile evoluzione concettuale, che lha portata ad
abbracciare signicati sempre pi ampi. Oggi lattivit di
normazione ha per oggetto anche la denizione dei PERCH USARE LE NORME
processi, dei servizi e dei livelli di prestazione, intervenen-
do cos in tutte le fasi di vita del prodotto e nelle attivit di Perch concorrono a ridurre i costi:
servizio. Non solo: oggi la normazione si occupa anche di > unicando i servizi;
denire gli aspetti di sicurezza, di organizzazione aziendale > razionalizzando le attivit di impresa;
(UNI EN ISO 9000) e di protezione ambientale (UNI EN ISO > ampliando il parco fornitori;
14000), cos da tutelare le persone, le imprese e > armonizzando componenti/processi/sistemi.
lambiente.
Perch concorrono allo sviluppo delleconomia:
> garantendo la conformit dei prodotti alle norme nazio-
LE NORME ARMONIZZATE: CHE COSA SONO nali dei Paesi di destinazione (norme EN ed ISO);
> armonizzando regole e procedure ed eliminando gli
In Europa il legislatore ha ritenuto che le norme tecniche ostacoli tecnici;
potessero essere uno strumento di grande utilit economi- > essendo una forma immediata ed economica di "trasferi-
ca e sociale. Dal 1985, infatti, per i prodotti che richiedono mento tecnologico";
lapplicazione del marchio CE, il legislatore si limita a deni- > essendo utilizzate dalle organizzazioni del commercio
re, tramite Direttive, i requisiti essenziali relativi alla internazionale (ad esempio il WTO) come riferimento per
sicurezza e alla salute dei cittadini, demandando al CEN labolizione delle barriere non tariarie.
lemanazione di norme che ne precisino le caratteristiche
prestazionali e i metodi di prova. Perch concorrono a migliorare la comunicazione:
Le norme EN, elaborate su richiesta della Commissione > facilitando la stipulazione dei contratti;
Europea e citate in appositi elenchi nella Gazzetta Uciale > ottimizzando il rapporto clienti/fornitori.
della Comunit Europea, vengono dette armonizzate. Le
norme armonizzate sono un importante supporto per il Perch concorrono a fornire un supporto al legislatore:
rispetto delle Direttive Comunitarie, in quanto costituisco- > demandando alle norme la denizione di requisiti tecnici.
no un fondamentale riferimento per progettare e produrre
beni/servizi che possano circolare liberamente nel mercato Perch concorrono alla tutela della sicurezza e
europeo. dellambiente:
> contribuendo alla sicurezza dei lavoratori;
> garantendo la progettazione e la fabbricazione di prodotti
le uni e... le altre sicuri;
> fornendo al mercato strumenti di gestione ambientale e
Le norme, oltre che da numeri, sono identicate da sigle. metodi di prova riconosciuti.
Dalla sigla si pu capire da chi stata elaborata la norma e
qual il livello di validit. Le principali sigle che caratteriz-
zano le norme UNI sono:

2/4
le fasi del processo normativo

Negli ambiti europei ed internazionali, tali commenti


la norma tecnica: come nasce possono essere inoltrati al CEN e all'ISO soltanto tramite gli
organismi di normazione nazionali, che svolgono quindi
Le norme nascono su input del mercato che, avvertendo attivit di interfacciamento a tali lavori con i propri Organi
l'esigenza di un riferimento uciale che regolamenti un Tecnici.
certo aspetto, richiede all'organismo di normazione la
messa allo studio di un progetto di norma. Si avvia cos un
processo fondamentalmente unicato in tutto il mondo ed
PUBBLICAZIONE
articolato in quattro fasi.
La creazione del mercato unico europeo e la globalizzazio-
La versione denitivamente concordata tiene conto delle
ne degli scambi a livello mondiale hanno inevitabilmente
osservazioni raccolte durante l'inchiesta pubblica. Nel caso
spostato il baricentro della normazione verso ambiti sovra-
di norme nazionali, il progetto nale viene esaminato dalla
nazionali: il maggior impegno, infatti, oggi rivolto alla
Commissione Centrale Tecnica per approvazione, mentre a
elaborazione delle norme EN.
livello europeo ed internazionale, viene sottoposto al voto
degli organismi di normazione nazionali al ne di essere
raticato e pubblicato come norma.
MESSA ALLO STUDIO A livello europeo ogni membro CEN ha l'obbligo di recepire
le norme EN (che diventano UNI EN in Italia) eventualmen-
Gli organi preposti dell'organismo di normazione elabora- te pubblicandole nella propria lingua, e ritirando quelle
no uno studio di fattibilit che mette in relazione la nazionali esistenti sul medesimo argomento. Tale obbligo
situazione del mercato con le necessit normative, valuta- non esiste invece per le norme ISO che possono essere
no le risorse e le competenze da coinvolgere, nonch i volontariamente adottate (con la sigla UNI ISO in Italia).
beneci. Se il risultato dell'analisi positivo si procede alla
stesura del progetto di norma.

perch partecipare alla normativa


STESURA DEL DOCUMENTO
> Per inuire sulla denizione dei contenuti delle norme e
Avviene nell'ambito dell'organo tecnico competente non subire requisiti stabiliti dai concorrenti;
sull'argomento, strutturato in gruppi di lavoro costituiti da
esperti che rappresentano le parti economiche e sociali > Per essere informati sui futuri sviluppi normativi, con
interessate (produttori, utilizzatori, commercianti, centri di tempi e costi di adattamento ridotti e, quindi, con vantaggi
ricerca, consumatori, pubblica amministrazione...). competitivi sulla concorrenza;
L'organismo di normazione svolge una funzione di coordi-
namento dei lavori, mettendo a disposizione la propria > Per essere aggiornati sullo "stato dell'arte" dei
struttura organizzativa, mentre i contenuti delle norme prodotti/servizi/processi relativi alla propria attivit;
vengono deniti dagli esperti esterni che, in ambito
europeo ed internazionale, vengono nominati dai singoli > Per ridurre i costi della ricerca ed i rischi ad essa connessi,
Paesi. confrontando con gli altri partecipanti il proprio know-how.
La discussione della bozza di norma, messa a punto tramite
il lavoro a distanza su internet (ad esempio, in Italia il
sistema UNIONE) e per mezzo di apposite riunioni, ha
come obiettivo l'approvazione consensuale della struttura
e dei contenuti tecnici del progetto di norma.

INCHIESTA PUBBLICA

Il progetto di norma approvato viene reso disponibile al


mercato, mediante comunicazione sui canali d'informazione
degli organismi di normazione (per una durata variabile in
funzione della tipologia del documento) al ne di raccogliere
commenti ed ottenere il pi ampio consenso: tutte le parti
economico/sociali interessate, in particolare coloro che non
hanno potuto partecipare alla prima fase della discussione,
possono cos contribuire al processo normativo.

3/4
le magnifiche quattro

Tra gli obiettivi che le imprese, ma anche le pubbliche democraticit


amministrazioni, si pongono ogni giorno per mantenere e
migliorare la propria posizione competitiva sul mercato ci Tutti possono contribuire al sistema della normazione
sono sicuramente quelli di avere forniture e materie prime scegliendo la modalit di partecipazione pi ecace e pi
di qualit, avere un rapporto contrattuale chiaro con eciente. Si pu svolgere la funzione di esperto in un
fornitori e clienti, ridurre i costi, garantire la bont del Gruppo di lavoro che elabora il progetto di norma cos
proprio prodotto o servizio ai clienti e agli utilizzatori. come inoltrare commenti durante la fase di inchiesta
Lattivit dellUNI ha la nalit di fornire gli strumenti pubblica o formulare osservazioni in qualit di utilizzatore
necessari al raggiungimento di questi obiettivi: le norme della norma gi pubblicata.
UNI, infatti, hanno esattamente gli scopi sopra identicati La democraticit della normazione permette che tutte le
nonch le caratteristiche indispensabili per essere credibili parti siano rappresentate nelle diverse fasi di processo.
ed autorevoli. Sono le magniche quattro: consensualit,
democraticit, trasparenza, volontariet.
La norma tecnica deve essere approvata con il consenso di trasparenza
coloro che hanno partecipato ai lavori (consensualit),
deve dare la possibilit di partecipare ai lavori a tutte le La trasparenza del processo normativo un concetto
parti economico/sociali interessate (democraticit), deve assolutamente unico nel suo genere. Nella denizione del
seguire un iter di approvazione riconosciuto che consenta progetto di norma tutti hanno il diritto, ed il dovere, di
lindividuazione delle tappe fondamentali, tenendo il conoscere le regole del gioco. Gli Enti di Normazione non
progetto stesso a disposizione degli interessati possono concedere deroghe al rispetto del processo, cos
(trasparenza), e costituisce un riferimento che le parti che i partecipanti non si trovino davanti a sorprese
interessate si impongono spontaneamente (volontariet). dellultimo minuto. Le regole della normazione sono
pubbliche e, con lavvento delle tecnologie telematiche,
sono state messe a disposizione di tutti. Non ci sono
consensualit scorciatoie, casi particolari, agevolazioni, privilegi:
loperato della normazione sotto locchio di tutti e, in ogni
La consensualit la modalit di approvazione dei conte- momento, documentabile.
nuti tecnici delle norme, da parte delle parti coinvolte,
nelle diverse fasi che costituiscono il processo di elabora-
zione dei progetti di norma. E un concetto che si avvicina volontariet
alla maggioranza assoluta, frutto della mediazione e della
dimostrazione tecnico-scientica della validit degli La volontariet della normazione quindi duplice ed i due
argomenti sostenuti in discussione. concetti sono strettamente collegati.
La capacit di ricerca del consenso la professionalit che Da una parte la partecipazione di tutte le parti interessate
maggiormente qualica gli Enti di Normazione, ma anche volontaria, in quanto deve essere considerata
il compito pi dicile, ovvero quello che richiede pi unopportunit per i soggetti pubblici e privati che si
tempo e spesso causa ritardi nellemanazione delle norme. rivolgono agli Enti di Normazione per usufruire di un
Infatti, nch non si trova il consenso delle parti, la norma servizio della societ civile ed evoluta.
non pu essere nalizzata. Dallaltra lapplicazione stessa delle norme non obbligato-
Inoltre, lapprovazione per consenso non si applica soltan- ria in quanto trova naturalmente lapplicazione da parte
to allindividuazione dei contenuti, ma si applica anche alla delle stesse parti economiche e sociali che le hanno
denizione programmi di normazione, ovvero alla ricerca promosse e sviluppate.
delle tematiche da sviluppare, dei tempi di elaborazione In ogni caso, mano a mano che si dionde luso delle
pi opportuni e delle tipologie di documento attese dal norme come strumenti contrattuali e che, di conseguenza,
mercato (norma, specica tecnica, rapporto tecnico). diventa sempre pi vasto il riconoscimento della loro
La consensualit della normazione si applica in tutte le fasi indispensabilit, la loro osservanza diventa quasi imposta
del processo, coinvolgendo dimensioni diverse, valide per dal mercato. E la societ che si impone le proprie regole
tutti i livelli nazionale (UNI), europeo (CEN) ed internazio- tecniche, essibili e condivise da tutti, senza dover ricorre-
nale (ISO) re al meccanismo della regolamentazione cogente.
> la programmazione dei lavori;
> lelaborazione dei contenuti; Concludendo, le magniche quattro costituiscono i pilastri
> la verica della bont dei progetti di norma e la raccolta fondamentali del sistema uciale della normazione, sia
di contributi esterni al sistema di normazione per mezzo esso internazionale (ISO), europeo (CEN) o nazionale, se
del meccanismo dellinchiesta pubblica; viene a mancare il rispetto di una sola di queste quattro
> la ratica nale dei progetti di norma per la pubblicazione. regole una cosa sicura: non si tratta di norme.

4/4 www.isiadisegno.tumblr.com