Sei sulla pagina 1di 32

Criticit e problemi applicativi delle

Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni

Verifiche agli Stati Limite


con particolare riguardo alle strutture geotecniche

Mantova, 24-06-2011 Dott. Ing. Antonio Sproccati


NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Opere di Sostegno rigide (muri)


Spinta Attiva: Teoria di Coulomb (condizioni statiche)
Viene ricavata imponendo lequilibrio del cuneo A-B-C individuato facendo
variare langolo che ne definisce la geometria.
Al variare di varia il valore della spinta S
Si sceglie il valore massimo
Il limite del metodo consiste nellaver assunto una
C
superficie di scorrimento piana
I risultati, tuttavia PER LA SPINTA ATTIVA non
differiscono in maniera significativa rispetto alle
soluzioni che assumono superfici di scorrimento curve

ot
A

en
rim
r
s co
di
cie
rfi
pe
S

su
W
W
S

Il metodo del cuneo di tentativo pu essere


R R

utilizzato anche per calcolare la spinta in


condizioni complesse di geometria e carichi B

In condizione di equilibrio
limite la risultante della
reazione del terreno inclinata
di f rispetto alla normale alla
superficie AB di scorrimento
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Spinta Attiva: Teoria di Coulomb (condizioni statiche)

sin 2 ( + )
Ka = 2 Formula di Coulomb
sin( + ) sin( ) per il coefficiente di
sin sin( )1 +
2
spinta Attiva
sin( ) sin( + )

1
Sa = t H 2 K a
2

La teoria di Coulomb non fornisce la posizione


della risultante delle spinte
S
La teoria di Coulomb si basa sullequilibrio
limite di un cuneo omogeneo di dimensioni
finite
H
La spinta stata ricavata ipotizzando la
presenza di terreno in assenza di falda e


sovraccarico
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA
ESTENSIONI teoria di Coulomb

Il coefficiente di spinta attiva viene utilizzato anche per


a (z) = v (z) K a
valutare il rapporto locale tra la pressione orizzontale e la
pressioni verticale alle diverse profondit z
v (z) = z
a (z) = z K a

H/3

In caso di terreno stratificato si considera il valore locale


del coefficiente differenziato strato per strato moltiplicato a ,i ( z ) = v ( z ) K a ,i
per il valore della pressione verticale alla profondit
considerata

In caso di terreno immerso si applicano i coefficienti di a ,i ( z ) = v' ( z ) K a ,i


spinta alle pressioni verticali effettive; la spinta dellacqua
viene considerata separatamente e aggiunta alle pressioni w (z) = p w (z) = w (z z w )
orizzontali del terreno ricavate a partire dalle pressioni NOTA: in caso di filtrazione pu essere necessario
tenere conto della variazione delle pressioni rispetto al
verticali effettive caso idrostatico

Il coefficiente di spinta viene utilizzato per calcolare


leffetto di un sovraccarico q uniforme sulla superficie del
pendio: la spinta orizzontale conseguente a q si ottiene
moltiplicando la variazione di pressione verticale indotta q,
a ,q = q K a
per il coefficiente Ka
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA
Spinta Attiva: Teoria di Mononobe-Okabe (condizioni dinamiche) 0,3
=90
SaE
Costituisce unestensione della teoria di Coulomb al caso dinamico 0,25 =0
S =1.5
ag / g = 0.12
Valgono le stesse ipotesi della teoria di Coulomb (superficie di scorrimento piana) 0,2
m = 0.24

0,15 Spinta statica

Kv+ (verso il basso)


C Kv- (verso l'alto)
0,1

=34
0,05
= (2/ 3)

ot
A 0 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 75 80 85 90 95

en
rim
r
s co
di
cie
WKh

rfi
SMO,kv-

pe
su
S
SMO,kv+
W

RD
SMO R W

,kv
RD

-
,kv
WKh

+
-WKv

-WKv

+WKv +WKv
B
RD WKh

Si vede che la spinta in condizioni dinamiche sempre


maggiore di quella in condizioni statiche

Si vede anche che la condizione con Kv+, cio con coefficiente sismico verticale rivolto verso il
basso fornisce il valore della spinta pi elevata. Non detto, comunque, che ne consegua la
condizione di verifica pi gravosa: occorre fare entrambe le verifiche per Kv+ e Kv-
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA
SMO,kv-
Spinta attiva totale (statica + dinamica) in SMO,kv+ kh
A = atn
condizioni sismiche: MONONOBE-OKABE A 1+ kv

RD
B

,kv
RD
kh

-
W
1 * B = atn

,k v
= (1 k v ) H 2 K a ,E 1 kv

+
Sa , E WKh
-WKv
2 +WKv

*e il peso specifico del terreno in assenza di falda


WKh

Coefficiente di spinta attiva secondo MONONOBE-OKABE


sin 2 ( + )
K a ,E = 2
sin( + ) sin( )
cos sin sin( )1 +
2

sin( ) sin( + )

>
sin 2 ( + )
K a ,E =
cos sin 2 sin( )
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA
NTC2008 -7.11.6 OPERE DI SOSTEGNO
kh W
7.11.6.2.1 Metodi di analisi tan =
1 kv
I valori di kh e kv sono definiti in base: A
k B
= atn h
allaccelerazione massima attesa al sito 1 kv
WKh
-WKv
al tipo di terreno
+WKv
alla possibilit del muro di accettare spostamenti in condizione sismica WKh

Tabella 7.11.II Coefficienti di riduzione dellaccelerazione massima attesa al sito

k h = m (a max / g )] NTC2008 [7.11.6]


a max = S a g = SS ST a g
Spettro elastico NTC2008

k v = 0.5 k h NTC2008 [7.11.7]

Se non sono tollerabili spostamenti del muro oppure se il


muro non pu subire spostamenti a causa delle sue amax

condizioni di vincolo va assunto m = 1


NTC2008 Progettazione GEOTECNICA
Anche la teoria di MONONOBE-OKABE non definisce la posizione della risultante
delle spinte
NTC2008 -7.11.6.2.1 Metodi di analisi

1
Sa: Spinta in condizioni statiche Sa = t H2 Ka
2
1 *
Sa,E: Spinta totale in condizioni dinamiche Sa , E = (1 k v ) H 2 K a ,E
2
DSa,E = Sa,E - Sa

DSa,E Applicazione ad H/2 se il muro NON


libero di traslare o ruotare al piede
H
Sa DSa,E Applicazione alla quota della spinta statica se il
muro libero di di traslare o ruotare al piede
H/2
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Estensione teoria MO in presenza nel caso di terreno immerso


NTC2008 + EN1998-5 Appendice E

1 *
E d = (1 k v ) H 2 K a ,E + E ws + E wd
2
Spinta totale (statica + dinamica) del terreno Spinta idrostatica Sovraspinta idrodinamica

NTC2008
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA
Estensione teoria MO in presenza
1 *
E d = (1 k v ) H 2 K a ,E + E ws + E wd nel caso di terreno immerso
2 EN1998-5 Appendice E

Permeabilit del terreno bassa Permeabilit del terreno elevata


(k<5x10^-4): lacqua interstiziale (k>5x10^-4): lacqua interstiziale si
si muove assieme allo scheletro muove rispetto allo scheletro solido
W solido W

W kh V kh k WD k h V DRY k h k
tan = = = h tan = = = DRY h
W'(1 k v ) V '(1 k v ) w 1 kv W'(1 k v ) V '(1 k v ) w 1 kv
-WKv
-WKv
+WKv
+WKv
WKh
WDKh

* = w =' La spinta totale viene calcolata in termini di


pressioni effettive * = w =' La spinta totale viene calcolata in termini di
pressioni effettive

Il coefficiente di spinta tiene


Il coefficiente di spinta tiene NON
k conto delleffetto inerziale
DRY k tiene conto delleffetto inerziale
tan = h sullacqua in direzione
tan = h dellacqua in direzione orizzontale,
w 1 kv
orizzontale e del peso del
terreno alleggerito dalla spinta
di Archimede
w 1 kv
mentre il peso del terreno
alleggerito dalla spinta di
Archimede

1 1
E ws = w H2 Va valutata la spinta dellacqua in
condizioni statiche
E ws = w H2 Va valutata la spinta dellacqua in
condizioni statiche
2 2
Si tiene conto della sovra spinta
E wd = 0
Significa che non si considerala sovraspinta 7
dinamica dellacqua perch se ne gi tenuto conto
attraverso tan
E wd = k h w H 2 idrodinamica dellacqua che si
muove indipendentemente dallo
12
Ewd posizionata a 0.4 H (dal basso)
scheletro solido
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Tratto da , 2006

Wmuro k h

0.4hw

7
E wd ,monte = kh w hw
7 2
E wd , valle = k h w h w 2 12
12
Attenzione: la sovrapressione idrodinamica a
valle va considerata sia in aumento che in diminuzione
rispetto alla pressione idrostatica: evidente che risulta
pi gravosa la condizione con il segno -

EN1998-5
Appendice E
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

VERIFICHE ALLO STATO LIMITE ULTIMO (SLU) MURI DI SOSTEGNO


stabilit globale .(GEO)
ribaltamento (EQU)
scorrimento sul piano di posa (GEO/STR)
rottura del complesso fondazione terreno..(GEO/STR)
resistenza strutturale .. (STR/GEO)

1.1
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

VERIFICHE ALLO STATO LIMITE ULTIMO (SLU) MURI DI SOSTEGNO


stabilit globale .(GEO)
ribaltamento . (EQU)
scorrimento sul piano di posa (GEO/STR)
rottura del complesso fondazione terreno..(GEO/STR)
resistenza strutturale .. (STR/GEO)

(AE)

EQU
(AE + M2)
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

VERIFICHE ALLO STATO LIMITE ULTIMO (SLU) MURI DI SOSTEGNO


stabilit globale .(GEO)
ribaltamento .. (EQU)
scorrimento sul piano di posa (GEO/STR)
rottura del complesso fondazione terreno..(GEO/STR)
resistenza strutturale .. (STR/GEO)

Sono sempre
unitari

1,4 Cap. Portante


1,1 Scorrimento
1,4 Res. Passiva
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

MURI DI SOSTEGNO IN CONDIZIONE SISMICA


NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

VERIFICHE (SLU) IN CONDIZIONE SISMICA MURI DI SOSTEGNO

kh
tan =
1 kv
W
kh
= atn
1 kv
WKh
-WKv

+WKv
WKh

Wmuro k h

Tabella 7.11.II Coefficienti di riduzione dellaccelerazione massima attesa al sito


NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

VERIFICHE (SLU) IN CONDIZIONE SISMICA MURI DI SOSTEGNO

ribaltamento . (EQU)

EQU
(AE + AS + M2)

EN1997-1
2.4.7.2

AS=1
I valori rappresentativi delle azioni in
AE + AS + M2 condizione sismica si ottengono
utilizzando i fattori parziali unitari e
Sono gli stessi coefficienti utilizzando per i carichi variabili q il
EQU del caso statico fattore di combinazione 2
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

VERIFICHE (SLU) IN CONDIZIONE SISMICA MURI DI SOSTEGNO

scorrimento sul piano di posa (GEO/STR)


rottura del complesso fondazione terreno..(GEO/STR)
resistenza strutturale .. (STR/GEO)

Sono sempre
unitari

1,4 Cap. Portante


1,1 Scorrimento
1,4 Res. Terr. Valle

AS=1 Attenzione:

I valori rappresentativi delle azioni in Le azioni di calcolo sono diverse nei due approcci poich in
condizione sismica si ottengono A1.2 vengono calcolate con gli M2, mentre in A2 vengono
utilizzando i fattori parziali unitari e calcolate con gli M1
utilizzando per i carichi variabili q il
fattore di combinazione 2 Le resistenze calcolate con lApproccio 1, combinazione 2,
sono, in genere, inferiori a quelle calcolate con lApproccio 2
Ne risulta che lApproccio 1 pi conservativo
dellApproccio 2 (almeno per la condizione sismica)
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Condizione statica:
statica le forze in gioco (nella condizione di esercizio (k)

Wm = m Vm
Wt = Vt
W' t = V't

Rw = w h 2v / 2
( )
Sp = 'h 2v / 2 Kp 0.5

Uw = ( p1 + p 2 ) B / 2

( )
Sa = d 2w / 2 + d w h w + 'h 2w / 2 Ka Attenzione:
Quando si tiene conto conto della spinta
Ews = w h 2w /2 passiva in condizione statica va ridotta al
50%

Sq = q H Ka
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA
Condizione sismica:
sismica le forze in gioco da aggiungere al caso statico
(non sono ancora presenti i coefficienti parziali di sicurezza)

Caso con +kv e terreno


molto permeabile
In questo caso si k
ipotizzato che la risultante tan 1 + = h

della sovraspinta attiva sia 1+ kv
nella stessa posizione
della risultante statica Nella zona sopra falda

DRY k
tan 2 + = h

w 1+ kv
Nella zona in falda
7
= kh w hw
2
E wd
12
7
E wd , v = kh w h v2
( )
12
Sa ,E1 = (1 + k v ) d 2w / 2 K a ,E (1 + ) (Parte sopra falda)

( )
Sa ,E 2 = d w h w + 'h 2w / 2 (1 + k v ) K a ,E ( 2 + ) (Parte sotto falda)

( )
Attenzione:
Sa = d 2w /2+ d w h w + 'h 2w / 2 Ka (Spinta attiva statica)
Quando si tiene conto conto della spinta
DSa ,E + = (Sa ,E1 + Sa ,E 2 ) Sa passiva obbligatorio considerare =0
nella formula di MO della Spinta Passiva
( )
Sq ,E1 = (q 2 ) (1 + k v ) d w K a ,E (1 + ) (Parte sopra falda)

Sq , E 2 = (( q 2 ) (1 + k v ) h w ) K a , E ( 2 + ) (Parte sotto falda)


Purtroppo necessario utilizzare
Sq = (q 2 ) H Ka (Spinta attiva statica)
due valori diversi per il
(
DSq ,E +( 2 ) = Sq ,E1 + Sq ,E 2 Sq ) coefficiente di spinta di MO
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA
Condizione sismica:
sismica le forze in gioco da aggiungere al caso statico
(non sono ancora presenti i coefficienti parziali di sicurezza)

Caso con -kv e terreno


poco permeabile
In questo caso si k
ipotizzato che la risultante tan 1 = h

della sovraspinta attiva sia 1 kv
nella stessa posizione
della risultante statica Nella zona sopra falda

k
tan 2 = h

w 1 kv
Nella zona in falda

Non c pi la sovraspinta
dinamica dellacqua

( )
Sa ,E1 = (1 k v ) d 2w / 2 K a ,E (1 ) (Parte sopra falda)

( )
Sa ,E 2 = d w h w + 'h 2w / 2 (1 k v ) K a ,E ( 2 ) (Parte sotto falda)

(
Sa = d 2w / 2 + d w h w + 'h 2w / 2 Ka ) (Spinta attiva statica)

DSa ,E = (Sa ,E1 + Sa ,E 2 ) Sa


Attenzione:
Quando si tiene conto conto della spinta
passiva obbligatorio considerare =0
( )
Sq ,E1 = ( q 2 ) (1 k v ) d w K a ,E (1 ) (Parte sopra falda)
nella formula di MO della Spinta Passiva
Sq , E 2 = ((q 2 ) (1 k v ) h w ) K a , E ( 2 ) (Parte sotto falda)
Purtroppo necessario utilizzare
Sq = (q 2 ) H Ka (Spinta attiva statica)
due valori diversi per il
(
DSq ,E = Sq ,E1 + Sq ,E 2 Sq ) coefficiente di spinta di MO
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Condizione statica:
statica verifica EQU (AE + M2) SLU Ribaltamento

( )
Sa , d = d 2w / 2 + d w h w + 'h 2w / 2 Ka , d

Sq, d = q H Ka , d ( )
Sp, d = 'h 2v / 2 Kp, d 0.5
tan
Ka , d = Ka ( d , d ) d = arctan
1.25
tan
d = arctan M2
1.25

Ribaltamento
Instabilizzanti Stabilizzanti

(Sa , d cos d y a ) 1.1 (Sa , d sin d B) 0.9 ? SI perch nella

(Sq, d cos d H / 2) 1.5 (Sq, d sin d B)


verifica EQU, anche
0.0 ? in presenza di unica

(Ews h w / 3) (Wt x t + W' t x't )


sorgente i
1.1 0.9 coefficienti parziali
(Uw x w ) 1.1 (Wm x m ) 0.9
vanno differenziati

(Sp, d h v / 3) 0.9
(Rw h v / 3) 0.9
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Condizione statica:
statica DA1.2 (GEO) (A2 + M2) SLU Scorrimento

( )
Sa , d = d 2w / 2 + d w h w + 'h 2w / 2 Ka , d

Sq, d = q H Ka , d ( )
Sp, d = 'h 2v / 2 Kp, d 0.5

tan
Ka , d = Ka ( d , d ) d = arctan
1 .25
M2

Scorrimento
Azioni Resistenza
?
(Sa , d cos d ) 1.0 (Wt + W' t + Wm Uw + Sa , d sin d ) 1.0 tan

(Ews ) 1.0 + (Sq , d sin d ) 1.3 1.25

(Sp, d ) 1.0 ?
SI per il principio dellunica sorgente
(Rw ) 1.0

(Sq, d cos d ) 1.3


NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Condizione statica:
statica DA2 (A1 + M1+R3) SLU Scorrimento

Per le azioni geotecniche si


utilizzano i parametri
caratteristici in quanto gli M1
sono unitari

Scorrimento
Azioni Resistenza
(Sa cos ) 1.3 (Wt + W' t + Wm) 1.0
(Ews ) 1.3 (Uw ) 1.3 ?
tan / 1.1
(Sp ) 1.0 + (Sa sin ) 1.3 ?
R3
(Rw ) 1.0 + (Sq sin ) 1.5 ?
(Sq cos )
SI per il principio dellunica sorgente
1.5
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Condizione statica:
statica DA1.2 (GEO) (A2 + M2) SLU Cap. Portante

( )
Sa , d = d 2w / 2 + d w h w + 'h 2w / 2 Ka , d

Sq, d = q H Ka , d ( )
Sp, d = 'h 2v / 2 Kp, d 0.5

tan
Ka , d = Ka ( d , d ) d = arctan
1 .25
M2

G
Capacit Portante
Sf. Normale Taglio Momento (risp. G)

(Sa , d cos d )1.0


(Wt + W' t + Wm)1.0 Si prendono le forze
(Ews ) 1.0 orizzontali e verticali che
(Uw ) 1.0 hanno generato N e T
(Sp, d ) 1.0 mantenendo i rispettivi

+ (Sa , d sin d ) 1.0


coefficienti parziali e si
(Rw ) 1.0 moltiplicano per i
rispettivi bracci di leva
+ (Sq , d sin d ) 1.3 (Sq, d cos d ) 1.3
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Condizione statica:
statica DA2 (A1 + M1+R3) SLU Cap. Portante

Per le azioni geotecniche si


utilizzano i parametri
caratteristici in quanto gli M1
sono unitari

G
Capacit Portante
Sf. Normale Taglio Momento (risp. G)
1.3
(Sa cos ) 1.3
(Wt + W' t + Wm)1.0 Si prendono le forze
(Ews ) 1.3 orizzontali e verticali che
(Uw ) 1.3 1.0 hanno generato N e T
(Sp ) 1.0 mantenendo i rispettivi

+ (Sa sin ) 1.3


coefficienti parziali e si
(Rw ) 1.0 moltiplicano per i
rispettivi bracci di leva
+ (Sq sin ) 1.5 (Sq cos ) 1.5
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Resistenza: Capacit portante della fondazione Verifica tipo GEO

Distribuzione delle pressioni


in esercizio

Distribuzione delle pressioni


allo stato limite ultimo
E il medesimo che EC7
propone per il calcolo della
capacit portante (GEO):
Potremo utilizzare questo
schema anche per le
verifiche allo SLU di tipo EC7
strutturale (STR) Annex D
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Resistenza: Capacit portante della fondazione Verifica tipo GEO

Per f e c vanno
utilizzati i valori
caratteristici (M1)
o
di calcolo (M2)
a seconda della
combinazione che si
considera

EC7
Annex D
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Resistenza: Capacit portante della fondazione Verifica tipo GEO

Per f e c vanno
utilizzati i valori
caratteristici (M1)
o
di calcolo (M2)
a seconda della
EC7 Annex D combinazione che si
Il taglio riduce in considera
maniera molto
Leffetto del rilevante la
Momento si mette in capacit portante
conto utilizzando
larea ridotta
effettivamente
reagente A
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Resistenza: Capacit portante della fondazione Verifica tipo GEO

Approccio 1: DA1.2 Approccio 2: DA2

(A2 + M2+(R2=1)) (A1 + M1+R3)

Si calcola R utilizzando i Si calcola R utilizzando i


valori di calcolo (M2) nelle valori caratteristici (M1=1)
formule di resistenza nelle formule di resistenza

R R R R
Rd = = Rd = =
R2 1 .0 R3 1 .4
Per le fondazioni
superficiali
R 2 = 1.8 Per le fondazioni
superficiali
R 3 = 2.3
NTC2008 Progettazione GEOTECNICA

Condizione SISMICA:
SISMICA DA1.2 (AS(=1) + M2 (+R2=1)) SLU Scorrimento
q 2 q 2
Caso con +kv e
terreno molto
permeabile

Azioni Resistenza
(Sa , d cos d ) (Wt + W' t + Wm)
Parte statica con
coeff. Parziali (Ews ) (Uw )
unitari e carico (Sp, d ) Trascurata
variabile q + (Sa , d sin d )
fattorizzato con 2 (Rw )
( 2 Sq, d cos d ) + ( 2 Sq , d sin d ) tan

1.25
Effetti inerziali su
k h (Wt + W' t + Wm ) (Wt + W' t + Wm) (+ k v )
terreno e muro, (DSa ,E+ ) cos d (DSa ,E+ ) sin d
variazione di
spinta attiva e (DSq,E+( ) ) cos d
2
(DSq,E+( ) ) sin d
2
spinte dinamiche
acqua E wd + E wd , v
Grazie dellattenzione

Mantova, 24-06-2011 FINE


Dott. Ing. Antonio Sproccati