Sei sulla pagina 1di 10

IL METODO FINANZIARIO

(D.C.F. - Discounted Cash Flow)


Introduzione

Il metodo finanziario tende a determinare il valore di unazienda


attraverso la somma dei flussi di cassa prospettici della stessa,
attualizzati mediante un apposito tasso
Lutilizzo dei flussi di cassa rispetto ai redditi consente di eliminare le
distorsioni create dalla contabilit, per effetto dei costi e dei ricavi non
monetari (ammortamenti, accantonamenti, svalutazioni, ratei, risconti,
ecc..)
Il procedimento di attualizzazione consente di tenere conto del valore
finanziario del tempo e del rischio
Lorizzonte temporale di stima di solito compreso tra i 5 e i 10 anni
I risultati possono essere assai variabili, dipendendo non solo dalla
stima dei flussi di cassa ma anche e soprattutto dalla scelta del
tasso di attualizzazione
Il DCF pu essere condotto sia con approccio unlevered (pi
utilizzato) che con approccio levered
Corso di Finanza Aziendale - CLEA
Gli steps

1. Il piano economico-finanziario e la
determinazione dei flussi di cassa

2. La determinazione del tasso di


attualizzazione

3. La determinazione del Valore Terminale

Corso di Finanza Aziendale - CLEA


La formula di riferimento unlevered

n Ft TV
W = t
+ n
PFN
t =1 (1 + WACC) (1 + WACC)

Ove:
W = Valore economico
Ft = Flussi finanziari unlevered per ciascuno degli n anni considerati nel piano;
TV = Valore residuo (Terminal Value)
WACC = Tasso di attualizzazione o costo medio ponderato del capitale;
PFN = Posizione Finanziaria Netta alla data di riferimento della valutazione

Corso di Finanza Aziendale - CLEA


La formula di riferimento levered

n FEt TV
W = t
+ n
t =1 (1 + re ) (1 + re )

Ove:
W = Valore economico
FEt = Flussi finanziari levered per ciascuno degli n anni considerati nel piano;
TV = Valore residuo (Terminal Value)
re = Tasso di attualizzazione o costo del capitale proprio;

Corso di Finanza Aziendale - CLEA


1. Il piano economico e finanziario e la determinazione
dei flussi di cassa

Fatturato
- Costi della produzione
= Risultato Operativo (EBIT)
- Imposte pagate per cassa sullEBIT
UNLEVERED + Ammortamenti
+ Accantonamenti
= Flusso di cassa della gestione corrente
 Variazioni di capitale circolante netto
 Variazioni di capitale fisso (investimenti)
= Flusso di cassa operativo (Free Cash Flow)
 Oneri / proventi finanziari
LEVERED  Accensione / rimborsi di finanziamenti
= Flusso di cassa per lazionista (Free cash Flow to Equity)

Corso di Finanza Aziendale - CLEA


2. La determinazione del tasso di attualizzazione

E D
WACC = re + rd (1 T )
D+E D+E

Ove:
re = costo del capitale proprio
E = patrimonio netto (Equity)
D = indebitamento netto (Debt)
rd = costo dellindebitamento
T = aliquota fiscale sulle imposte dirette

Corso di Finanza Aziendale - CLEA


2.1 Il costo del capitale proprio

Formula del C.A.P.M.:

re = r f + ( rm r f )

Ove:
re = costo del capitale proprio
rf = rendimento di titoli a rischio nullo
rm rf = premio per il rischio aziendale (E.R.P.)
im
= coefficiente di rischiosit sistematica non diversificabile = 2
m

Corso di Finanza Aziendale - CLEA


3. La determinazione del Valore Terminale

Metodo della crescita perpetua Metodo dei multipli di uscita

Fn
TV = TV = A * M
WACC - g

Ove: EV/SALESn (vendite)


Fn = Flusso del periodo n EV/EBITDAn (margine operativo lordo)
WACC = Tasso di attualizzazione EV/EBITn (risultato operativo)
g = Tasso di crescita perpetua P/En (utile netto)
NB: se levered WACC = re e F = FE

Corso di Finanza Aziendale - CLEA


4. Conclusioni

Cautela nella predisposizione del piano economico


finanziario e coerenza tra il passato e il futuro (start up)
Accurata determinazione del tasso di attualizzazione, del
beta e del peso a regime della componente finanziaria
Coerenza con la determinazione del TV; esso dovrebbe
partire dal flusso ennesimo ove lazienda in equilibrio
(abbracciare lintero ciclo economico)
Concordanza tra flussi e tassi: nominali o reali

Corso di Finanza Aziendale - CLEA