Sei sulla pagina 1di 3
Premiata al 3° Festival della Canzone di Sanremo 1953 VECCHIO SCARPONE CANZONE - SLOW ‘Testo di CALIBI - PINGHT Musica di C, DONIDA CANTO-MANDOLINO o FISARMONICA é Lente = Lab Solm rom 0h 02587 7 Sa STROFA Uideramente) SH per giorni © not.ti inste.me« tehocammina.to sen. 2a ri. po.sart Las . ii Masicedé RADIO RECORD RICORDI, R. H.R.) #.F+1,, Galleria 2, MILANO, | Se octal amsan, so repre SRE Le 2b tae ment reeerwte. | ; ¥ + ‘Yeo - chlo searpo.e,comeun tem . po lon.ia.no, in mexroal fun-go,eon Ia Ms, nay 867 Tom? be = = eo chioscarpo-ne,fai ri_vi-ve-reta 1a. miagio.wen . Ya. Siri ssi; in un ripestigio polverego, fra millo cose lope ‘non re pit, ho visto, un poco logora # deluso, eelanbe tale gioventi, ” Qualche filo d’ col fange diss tra { chiod!, ancor pareva conservar... era uno searpone militar! Ritornelle: Veeshio scarp quanto tempo # passato! iMluston! fal rivivere tal eanzoni d } 5 ‘ ) i 3 P oa Sopra le dune del deserto infinito, Iungo le sponds aceareszate dal mar, per giorni @ notti insieme a te ho camminato senza Tiposar! Lassi, fra le bianche cime di nevi eterne immacolate al sol, cogliemmo le stelle alp! per farne dono adn lontane amor! Vecchio scarpone, come un tempo lontang, in mezzo al Tango, con it pioggia o col sol, forse sapresti, se volesse {1 destino, eamminare ancor. Ae OT Coda: ‘Vecchia searpone, fol rivivere tu Ja mia gloventi, RR, B, 888