Sei sulla pagina 1di 36

Con il patrocinio di:

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO


Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia

SESTA EDIZIONE

TRENTO
27 NOVEMBRE
2 DICEMBRE

2017
FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti

www.festivaldellafamiglia.eu

Programma eventi
SESTA EDIZIONE

TRENTO
27 NOVEMBRE
2 DICEMBRE

2017
FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti

www.festivaldellafamiglia.eu
COORDINAMENTO SCIENTIFICO
Ermenegilda Siniscalchi Capo Dipartimento per
le Politiche della famiglia - Presidenza del Consiglio
dei Ministri
Luciano Malfer
Dirigente generale, Agenzia per la Famiglia, la natalit
e le politiche familiari - Provincia autonoma di Trento
Crescita sociale ed
economica

L
Benvenuto a finalit di questa sesta
edizione del Festival della
famiglia dibattere su un
tema fortemente attuale e cio la
necessit di fare rete sul territorio
per generare valore, sviluppo,
innovazione. In una parola:
crescita sociale ed economica.
Le policy pubbliche non possono
pi indirizzare i loro piani utilizzan-
do un unico paradigma, la mera
gestione economica di bilancio,
Ugo Rossi
bens adottare una visione pi
Presidente globale che includa anche i nodi
Provincia autonoma di Trento delle reti di sistema generatrici di
benessere sociale.
Questo passaggio potrebbe
innestare un mutamento qualitati-
vo culturale, che apporterebbe
nuova linfa alle reti istituzionali,
economiche e personali che
vivono, abitano e sviluppano il
nostro territorio provinciale e la
sua identit.
L essenza della teoria sul capitale
relazionale sostiene che intense
connessioni sul territorio generano
sione costituiti fin dalla nascita.
Promuovere lo sviluppo adottando un
approccio di policy fondato sulla
valore, sviluppo, innovazione: contatti e centralit del capitale relazionale
scambi familiari, sociali ed economici significa dunque mutare strumenti e
sono una risorsa che incrementa la visioni, non limitandosi a ridurre o
capacit di produrre ulteriore capitale da spostare spesa pubblica e investimenti
parte di individui, aziende e istituzioni. privati, bens promuovendo reti di
Un territorio interconnesso, dunque, sistema, individuando e aggregando i
vocato a creare maggiore benessere nodi di rete generatori di benessere
rispetto a un altro con poche interazioni sociale ed economico, innestando un
interne. In altre parole, il modello mutamento qualitativo culturale che dia
fondato sullhomo oeconomicus, nuova linfa e maggiore spessore alle
orientato al mero raggiungimento del reti istituzionali, economiche e personali
benessere economico individuale, che vivono, abitano e, alla fine, svilup-
rappresenta un modello perdente in pano i territori e la loro identit.
quanto non considera che i comporta- Fare insieme, quindi, come ingrediente
menti umani sono fortemente intrisi di di progresso collettivo che risulta
aspetti emotivi e affettivi che ne condi- direttamente proporzionale al numero e
zionano la razionalit. alla qualit degli scambi che animano
La questione cruciale diviene allora una comunit. Oggi pi che mai serve
come aumentare la quantit e la qualit un cambio di paradigma per passare
delle relazioni di un territorio, cio come dalle societ per azioni, che mitizzano
individuare le infrastrutture, materiali e l'operato del singolo homo oeconomi-
immateriali, pubbliche e private, che ne cus verso societ di relazioni che
favoriscono la nascita e il mantenimento identifichino come strategico l'operato
nel tempo, considerandone la facile del noi e pongono il capitale relazionale
dissolvenza nonch la necessit di un non come accessorio, bens come
ancoraggio a un clima di fiducia e prerequisito dello sviluppo economico,
affidabilit, di condivisione di valori, di del benessere familiare e della coesio-
reciprocit che va continuamente ne sociale. Perch pi una societ
alimentato. A partire dalla famiglia, coesa, meglio affronta le inevitabili
organizzazione sociale di base che pu negativit favorendo crescita e inclusio-
innestare processi costruttivi perch ne.
fondata su legami di fiducia e condivi-
Le conferenze del Festival
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA EVENTO INAUGURALE DELLA
FAMIGLIA SESTA EDIZIONE DEL
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti FESTIVAL DELLA FAMIGLIA

L'evento apre ufficialmente la sesta edizione del Festival


Castello del Buonconsiglio della Famiglia. In presenza di rappresentanti istituzionali
Sala delle Marangonerie
della Provincia di Trento e del Governo, gli esperti
TRENTO
dalle 14.30 alle 18.00
introdurranno il tema delle reti e delle interconnessioni
territoriali, formali e informali, e del loro ruolo nel generare
capitale e favorire lo sviluppo locale.
27 NOVEMBRE

2017 PROGRAMMA

14.30 ACCOGLIENZA
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

14.30 APERTURA DEI LAVORI


Con il patrocinio di:
Safiria Leccese moderatrice
Giornalista e Conduttrice Mediaset
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia
15.15 SALUTI ISTITUZIONALI
Alessandro Andreatta Sindaco Comune di Trento
Gianluigi De Palo Presidente Forum nazionale
Associazioni familiari
Lauro Tisi Arcivescovo di Trento
Ermenegilda Siniscalchi Capo Dipartimento per
le Politiche della famiglia - Presidenza del Consiglio dei
Ministri
Ugo Rossi Presidente Provincia autonoma di Trento

17.00 Pierpaolo Donati Universit di Bologna


Costruire il benessere comunitario: famiglie,
reti locali e capitale sociale

17.30 Paola De Vivo Universit di Napoli


Le reti per lo sviluppo territoriale:
cooperazione e fiducia nelle
emergenti dinamiche competitive.

18.15 BUFFET

19.15 VISITA AL CASTELLO DEL


BUONCONSIGLIO DI TRENTO (solo tramite
prenotazione online)
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA WELFARE: DALLE AZIENDE
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti AI TERRITORI

Il seminario intende riflettere sulla stretta connessione


tsm-Trentino School of Management
Aula magna
presente tra welfare aziendale e welfare territoriale soprattutto
via Giusti 40 alla luce delle ultime novit introdotte dalla normativa, che
consentono di definire nuovi scenari e nuove prospettive per
TRENTO le aziende e i lavoratori.
dalle 9.00 alle 13.00
27 NOVEMBRE

2017 PROGRAMMA
9.00 SALUTO ISTITUZIONALE
Alessandro Olivi Vice presidente e assessore allo
sviluppo economico e lavoro - Provincia autonoma di
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili
Trento
Paola Borz Direttrice generale, tsm-Trentino School of
Con il patrocinio di:
Management
9.15 INTRODUZIONE
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia Carlo Borzaga professore ordinario di Politica
economica, Universit degli Studi di Trento e Presidente
Euricse
Verso nuovi modi di intendere e organizzare il
welfare
9.30 RELAZIONI
Marco Leonardi professore oridinario di Economia
politica, Universit degli Studi di Milano
Welfare e aziende: quali prospettive per
lavoratori e imprese
Federico Razetti ricercatore Percorsi di Secondo
welfare
Il welfare occupazionale nei territori: spunti di
riflessione dalla ricerca empirica
Pier Antonio Varesi professore ordinario di Diritto del
Lavoro, Universit Cattolica del Sacro Cuore
Welfare e bilateralit
12.30 DIBATTITO
12.50 CONCLUSIONI
Carlo Borzaga professore ordinario di Politica
economica, Universit degli Studi di Trento e Presidente
Euricse
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA WELFARE E
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti TRASFORMAZIONE DIGITALE

Il welfare un ponte tra aspettative rese distanti dalla


Palazzo Provincia autonoma trasformazione digitale e dalla longevit lavorativa. Il welfare
di Trento - sala Stampa
piazza Dante 15 di TIM ha al centro la famiglia, con servizi per carichi di cura,
trasformazione ed inclusione.
TRENTO
dalle 11.00 alle 13.00
28 NOVEMBRE

2017 PROGRAMMA
11.00 ACCOGLIENZA
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

APERTURA DEI LAVORI


Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

11.15
Con il patrocinio di:
Emma Cologna moderatrice
Consulente Family Audit
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia

INTERVENTI RELATORI
Welfare e Trasformazione Digitale. Il welfare
aziendale tra trasformazione digitale e
longevit lavorativa. La necessit del welfare
di territorio
David Licursi Direttore Divisione Demand,
Innovation & Project di Insiel
G.Andrea Iapichino Responsabile People Caring
di TIM Spa
Emma Cologna Consulente Family Audit
Mauro Tom curatore del libro People
Management (Innovative management)

12.30 DIBATTITO

12.50 CONCLUSIONI
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA CONSEGNA CERTIFICATI
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti FAMILY AUDIT

L'evento prevede la consegna dei certificati Family Audit a


Palazzo Provincia autonoma
di Trento - sala Belli
tutte organizzazioni che hanno acquisito la certificazione sia
piazza Dante 15 in forma autonoma sia aderendo allo standard tramite i bandi
della prima e seconda sperimentazione nazionale.
TRENTO
dalle 15.00 alle 19.00
28 NOVEMBRE

2017 PROGRAMMA
14.30 ACCOGLIENZA e registrazione degli
ospiti/organizzazioni
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

15.00 APERTURA DEI LAVORI


Con il patrocinio di:
Adele Gerardi moderatrice
Giornalista e scrittrice
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia
15.15 SALUTI DELLE AUTORIT
Luciano Malfer Dirigente generale, Agenzia per la
Famiglia, la natalit e le politiche familiari - Provincia
autonoma di Trento
Giuseppe Di Donato Dipartimento Politiche per la
famiglia - Presidenza del Consiglio dei Ministri
15.45 Adele Gerardi autrice
Presentazione del libro/pubblicazione: Family
Audit - Storie di aziende Family Friendly
Due testimonianze di Aziende che hanno
partecipato alla pubblicazione
16.15 Riccardo Prandini Professore di Sociologia presso
l'Universit di Bologna
Analisi dell'impatto del Family Audit: seconda
Ricerca dellEquipe dellUniversit di Bologna
16.45 Testimonianze di sei aziende che ritirano il
certificato Family Audit
CONSEGNA/RITIRO DEI CERTIFICATI A
CIRCA 110 ORGANIZZAZIONI

NB. Sar allestito nella Sala Stampa uno spazio interviste per le
Organizzazioni che intendono rilasciare una
riflessione/testimonianza (dalle ore 17.00 alle ore 18.00)
NETWORK ANALYSIS: GLI ESITI
SESTA EDIZIONE DELLA RICERCA NEL DISTRETTO
FESTIVAL
DELLA ALTA VALSUGANA E BERSNTOL E
FAMIGLIA DEL PIANO GIOVANI PERGINE
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti E VALLE DEL FERSINA

Cosa significa fare rete nei Distretti famiglia e nei Piani


Comunit Alta Valsugana e
Bersntol - sala Assemblea
giovani? Qual la percezione degli attori che vi
piazza Garibaldi 3 partecipano? Durante il seminario saranno presentati gli esiti
di una ricerca sul funzionamento dei reticoli nel loro
PERGINE complesso.
VALSUGANA
dalle 16.00 alle 19.00
28 NOVEMBRE

2017 PROGRAMMA

15.30 ACCOGLIENZA
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

16.00 APERTURA DEI LAVORI


Con il patrocinio di:
Alberto Frisanco moderatore
Assessore alle politiche sociali della Comunit Alta
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Valsugana e Bersntol
Dipartimento per le politiche della famiglia

Debora Nicoletto Agenzia per la Famiglia, la natalit


e le politiche giovanili - Provincia autonoma di Trento
inTRENTINO
Alta Valsugana
e Bersntol
Presentazione della ricerca

Luca Baldinazzo collaboratore TSM presso Agenzia


per la Famiglia, la natalit e le politiche giovanili -
Provincia autonoma di Trento
Gli Strumenti di Analisi

Claudio Gramaglia psicologo di comunit-formatore


Gli esiti della ricerca

18.00 DIBATTITO E CONFRONTO

18.30 CONCLUSIONI
Pierino Caresia Presidente della Comunit Alta
Valsugana e Bersntol
Daniela Casagrande Vicesindaco del Comune di
Pergine Valsugana

18.30 BUFFET
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA NETWORK ANALYSIS:
FAMIGLIA GLI ESITI DELLA RICERCA
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti NEL DISTRETTO VALLAGARINA

Cosa significa fare rete nei Distretti famiglia? Qual la


Palazzo Libera
via Garibaldi 12
percezione degli attori che vi partecipano? Durante il
seminario saranno presentati gli esiti di una ricerca sul
VILLA funzionamento dei reticoli nel loro complesso.
LAGARINA
dalle 19.30 alle 22.00
28 NOVEMBRE

2017 PROGRAMMA

19.15 ACCOGLIENZA
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

19.30 APERTURA DEI LAVORI


Con il patrocinio di:

Francesca Cenname moderatrice


referente tecnico del Distretto famiglia
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia Carla Comper referente tecnico del Distretto famiglia
Presentazione della ricerca
Debora Nicoletto Agenzia per la Famiglia, la natalit
inTRENTINO
Vallagarina e le politiche giovanili - Provincia autonoma di Trento
Luca Baldinazzo collaboratore TSM presso Agenzia
per la Famiglia, la natalit e le politiche giovanili -
Provincia autonoma di Trento
Gli Strumenti di Analisi
Claudio Gramaglia psicologo di comunit-formatore
Gli esiti della ricerca

21.00 DIBATTITO E CONFRONTO

21.30 CONCLUSIONI
Enrica Zandonai Vicepresidente della Comunit
della Vallagarina e Coordinatore istituzionale del Distretto
famiglia
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA MATCHING AZIENDE CERTIFICATE
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti FAMILY AUDIT (evento solo su invito)

Il Matching una forma di Share Economy, una consulenza


Palazzo della Provincia
autonoma di Trento
tra chi ha unesperienza diretta verso chi vuole mettersi alla
piazza Dante 15 prova; unesperienza di contaminazione tra organizzazioni
che permette di creare Reti di connessione concreta tra
TRENTO responsabili.
dalle 8.30 alle 18.00
29 NOVEMBRE

2017 PROGRAMMA

8.30 ACCREDITAMENTO PARTECIPANTI


PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

9.00 SALUTI UFFICIALI


Con il patrocinio di:
Marco Muser Dipartimento Politiche per la famiglia -
Presidenza del Consiglio dei Ministri
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Luciano Malfer Dirigente Agenzia per la famiglia, la
Dipartimento per le politiche della famiglia
natalit e le politiche giovanili - Provincia autonoma di
Trento
Domenico Barricelli Docente presso Universit
degli Studi di Roma Tor Vergata
Relazione introduttiva

10.30 PAUSA CAFF

11.00 Primo match


12.00 Secondo match

13.00 PAUSA PRANZO A BUFFET

14.00 Terzo match


15.00 Quarto match

16.00 PAUSA CAFF

16.30 CONCLUSIONI
Marcella Chiesi Consulente, formatrice, ricercatrice,
executive e business coach certificata ICF/WABC
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti LA RETE DELLE RELAZIONI

La presenza nella vita quotidiana delle tecnologie digitali non


C LAB richiede solo nuove competenze tecniche, ma anche di
piazza Fiera 4
interrogarsi su come gli elementi fondanti dell'educare (fiducia,
TRENTO responsabilit, libert, regole..) basati finora principalmente su
esperienza e presenza, possano oggi essere agiti nella rete
dalle 15.00 alle 18.00
virtuale.
29 NOVEMBRE

2017 PROGRAMMA

8.30 SALUTI ISTITUZIONALI


PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

Luca Zeni Assessore alla salute e politiche sociali -


Con il patrocinio di:
Provincia autonoma di Trento

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI


9.00 APERTURA DEI LAVORI
Dipartimento per le politiche della famiglia

Roberto Maurizio Pedagogista formatore


Membro del Comitato promotore di EDUCA
L'educazione come responsabilit collettiva

Cristiano Conte Coordinatore Educalab Consolida


Educare tra reti virtuali e reti reali: l'esperienza
della cooperazione sociale

Francesca Gennai Vicepresidente Consolida


L'impresa di educare in rete

12.00 CONCLUSIONI

Luciano Malfer Dirigente Agenzia per la famiglia, la


natalit e le politiche giovanili - Provincia autonoma di
Trento
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
CULTURA E BENESSERE:
FAMIGLIA UNA SINERGIA VIRTUOSA
Interconnessioni territoriali
FIN DAI PRIMI ANNI DI VITA
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti

Rientra nei compiti del Museo promuovere e tutelare i diritti


Muse dell'infanzia. Con le loro attivit possono sostenere
corso del Lavoro e della
Scienza 3 positivamente l'azione educativa della famiglia e contribuire
allo sviluppo delle capacit dei bambini, sia nei primi mesi di
TRENTO vita, sia nel periodo successivo. Lorganizzazione di questo
dalle 16.30 alle 18.30
evento a cura di Dipartimento della Salute e Solidariet
29 NOVEMBRE
sociale della Provincia Autonoma di Trento, MUSE Museo
2017 delle Scienze e Comitato Italiano per l'Unicef Onlus.

PROGRAMMA
16.30 SALUTI, INTRODUZIONE E FIRMA
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili
DELLACCORDO DI COLLABORAZIONE
Luca Zeni Assessore alla salute e politiche sociali -
Con il patrocinio di:
Provincia autonoma di Trento
Michele Lanzinger Direttore MUSE, Museo delle
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia
Scienze di Trento
Silvio Fedrigotti Dirigente Dipartimento salute e
solidariet sociale - Provincia autonoma di Trento
Lucia Rigotti Presidente del Comitato Provinciale di
Trento per l'UNICEF

17.00 APERTURA DEI LAVORI


Samuela Caliari moderatrice
Responsabile Team infanzia MUSE, Museo delle Scienze

Giorgio Tamburlini Pediatra Centro per la salute del


bambino, Trieste

Anna Pedrotti Referente programma provinciale


Ospedali&Comunit Amici dei Bambini Dipartimento
salute e solidariet sociale - Provincia autonoma di Trento

Natalina Mosna Comitato Provinciale di Trento per


l'UNICEF

18.30 CONCLUSIONI
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
NETWORK ANALYSIS:
FAMIGLIA GLI ESITI DELLA RICERCA
Interconnessioni territoriali
NEL DISTRETTO VAL DI FIEMME
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti

Cosa significa fare rete nei Distretti famiglia? Qual la


Istituto di Istruzione "La Rosa
Bianca" - Auditorium
percezione degli attori che vi partecipano? Durante il
via Gandhi 1 seminario saranno presentati gli esiti di una ricerca sul
funzionamento dei reticoli nel loro complesso.
CAVALESE
dalle 17.30 alle 19.30
29 NOVEMBRE

2017 PROGRAMMA

17.00 ACCOGLIENZA
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

17.30 SALUTI ISTITUZIONALI


Con il patrocinio di:

Mauro Gilmozzi Assessore alle Infrastrutture e


ambiente - Provincia autonoma di Trento
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia

APERTURA DEI LAVORI


Luca Baldinazzo collaboratore TSM presso Agenzia
inTRENTINO
per la Famiglia, la natalit e le politiche giovanili -
Val di Fiemme Provincia autonoma di Trento
Gli Strumenti di Analisi
Claudio Gramaglia psicologo di comunit-formatore
Gli esiti della ricerca

19.00 DIBATTITO E CONFRONTO

19.30 CONCLUSIONI
Michele Malfer Vicepresidente dalla Comunit della
Val di Fiemme e Coordinatore Istituzionale del Distretto
famiglia
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti RETI DI CITTADINANZA ATTIVA

In uno spazio di incontro e confronto, le diverse realt che si


Circolo Arci LArsenale occupano di progettualit legate alla memoria e legalit
vicolo Degli Orbi 4 dialogano sul tema della costruzione in rete di proposte di
TRENTO cittadinanza attiva con i giovani, in una terra di montagna e
confine dal riferimento europeo.
dalle 18.00 alle 20.00
29 NOVEMBRE

2017 PROGRAMMA
18.00 SALUTI DI APERTURA
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili Andrea La Malfa moderatore
Presidente Arci del Trentino
Con il patrocinio di:

Antonio Geminiani Direttore Incarico speciale per le


Politiche giovanili dellAgenzia per la Famiglia, la natalit e
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia
le politiche giovanili - Provincia autonoma di Trento

18.20 TAVOLA ROTONDA tra rappresentanti di diverse


associazioni:
Arci del Trentino
Arci Bolzano e Arciragazzi Bolzano
Fondazione De Gasperi
Associazione Punto Europa
Deina Trentino e Deina Bolzano
Politiche giovanili Provincia autonoma di
Trento
Politiche giovanili Bolzano
Politiche giovanili Comune Trento
Forum della Pace e dei Diritti Umani
ANPI - Associazione Nazionale Partigiani
d'Italia
UdU - Unione degli Universitari (associazione
studentesca)
TAUT - Tavolo delle Associazioni
Universitarie Trentine (Tavolo del Piano giovani
d'ambito)
Altre realt territoriali (Associazioni
giovanili/culturali attive sul tema in ambito locale)
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA GETTIAMO LE RETI, PESCHIAMO
FAMIGLIA NUOVE COMPETENZE: GLI OPERATORI
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti NEL CAMBIAMENTO SOCIALE

Le competenze degli operatori delle reti sociali si modificano


Fondazione Franco Demarchi
- Aula Magna
cos come le loro funzioni. Nasce, quindi, la necessit di
piazza Santa Maria Maggiore 7 individuare i nuovi saperi e le nuove abilit per rispondere alle
persone, alle famiglie o alla comunit. La proposta di una
TRENTO riflessione condivisa e la scelta di raccontare esperienze locali
dalle 9.00 alle 12.30
sul coinvolgimento di singoli, gruppi o comunit nell
30 NOVEMBRE
identificazione, valorizzazione e sviluppo delle competenze.
2017 PROGRAMMA
9.00 ACCOGLIENZA E SALUTI
Laura Ravanelli Coordinatrice generale Fondazione
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili
Franco Demarchi

Con il patrocinio di:


Piergiorgio Reggio Presidente Fondazione Franco
Demarchi
Nuove competenze nel lavoro di rete emergono
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia Florinda Leo Referente Tavolo promozione e sani stili di
vita Val di Sole
Il progetto (Tra)guardo Val di Sole: coinvolgimento
della comunit in un processo partecipato
10.15 PAUSA CAFF
10.30 Chiara Marino Formatrice Fondazione Franco Demarchi
La valorizzazione dellesperienza per il
riconoscimento delle competenze
Lara Deflorian Formatrice Fondazione Franco Demarchi
La costruzione di un nuovo profilo professionale
nel lavoro di rete
Michele Bezzi Coordinatore Progetto giovani Val di Sole
APPM e RTO Piano giovani Bassa Val di Sole
Levoluzione delle competenze nel lavoro sociale:
lesperienza di un operatore
11.45 TAVOLA ROTONDA
Luciano Malfer Dirigente Agenzia per la famiglia, la
natalit e le politiche giovanili - Provincia autonoma di
Trento
Monica Zambotti Direttrice Ufficio Programmazione
delle attivit formative e delle politiche di inclusione e
cittadinanza, Dipartimento della Conoscenza - Provincia
autonoma di Trento
Mauro Frisanco Esperto certificazione delle
competenze
FAMILY MAINSTREAMING,
ECONOMIA CIRCOLARE E
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA STRUMENTI PER LA CREAZIONE
FAMIGLIA DI VALORE SOCIALE ATTRAVERSO
Interconnessioni territoriali
LINNOVAZIONE GIURIDICA
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti

Approcci al family mainstreaming dalla prospettiva delleconomica


Palazzo Geremia del Comune circolare, della sussidiariet circolare e dellorganizzazione circolare.
di Trento - sala Falconetto Spazio a testimonianze, esperienze e strumenti operativi nellambito
via Belenzani 20
della certificazione territoriale familiare. Introducono il seminario due
TRENTO interventi di carattere generale riguardanti visioni e approcci al family
mainstreaming dalla prospettiva: delleconomica circolare,
dalle 10.00 alle 13.30
dellorganizzazione circolare (secondo logiche di rete intra ed extra
30 NOVEMBRE aziendale). A seguire sono previsti una serie di interventi di carattere

2017 specifico riguardanti esperienze e strumenti operativi realizzati o in corso


di realizzazione da parte di operatori pubblici e privati, in particolare
verranno presentate:le soluzioni per la valutazione delle misure
conciliative nel sistema degli appalti pubblici;le formule per lutilizzo della
clausola sociale negli appalti pubblici con finalit di inclusione, tutela dei
lavoratori e conciliazione famiglia-lavoro;i progetti in atto nel mondo delle
imprese; il modello dei Distretti per la Famiglia.
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

Con il patrocinio di:


PROGRAMMA
ore 10.00 contratto / Universit degli Studi di
Trento
SALUTI E INTRODUZIONE
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Anna Giacomoni gi coordinatrice
Dipartimento per le politiche della famiglia
Mariachiara Franzoia Assessore Distretto per la Famiglia di Trento
per le politiche sociali, familiari,
abitative e per i giovani - Comune di Partenariato pubblico privato per
Trento linnovazione sociale: il modello dei
Distretti per la Famiglia
Flaviano Zandonai Ricercatore /
Euricse (Istituto europeo di ricerca Andrea Marsonet Responsabile
sull'impresa sociale e cooperativa) Area Lavoro e Formazione,
Visione e approccio al family Confindustria Trento
mainstreaming dalla prospettiva Paolo Angheben Responsabile
delleconomia circolare Area Diritto di Impresa, Confindustria
Trento
Paola Iamiceli Professore ordinario
/ Universit degli Studi di Trento Family mainstreaming e reti
Visione e approccio al family aziendali: soluzioni e aspettative
mainstreaming dalla prospettiva dal punto di vista degli operatori
dellorganizzazione delle imprese economici
Michele Cozzio Professore a Martino Orler Amministratore
Cooperativa ALPI di Trento / co-fonder
contratto / Universit degli Studi di
marchio REDO upcycling
Trento
Misure di conciliazione famiglia- Obiettivi di economia circolare e
lavoro quali criteri premianti delle family mainstreaming
offerte nel sistema degli appalti nellesperienza del marchio REDO
pubblici upcycling
Luigi Gili Professore a contratto / ore 13.00
Universit Bocconi Presentazione del libro "La giusta
Utilizzo delle clausole sociali nei dimensione" scritto da Andrea
sistemi di contrattazione pubblica Bettini edito da Franco Angeli
con finalit di inclusione sociale, Il volume racconta la storia di impresa
tutela dei lavoratori e conciliazione della Zordan, azienda vicentina dello
famiglia-lavoro shopfitting di lusso, che ha adottato un
approccio al business sostenibile volto
ore 11.50 PAUSA CAFF a creare valore per tutti gli stakeholder.
Andrea Bettini autore e storyteller
ore 12.10 Marta Zordan Finance e Payroll di
Chiara Ferrari Professore a Zordan Srl sb
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA NETWORK NAZIONALE
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti COMUNI FAMILY FRIENDLY

Provincia Autonoma di Trento, Associazione nazionale famiglie


Palazzo Geremia del Comune numerose e Comune di Alghero collaborano per promuovere
Trento - sala Rappresentanza
via Belenzani 20 sullintero territorio nazionale una cultura promozionale del
benessere familiare. Durante l'evento saranno presentate le
TRENTO finalit del network e il programma di lavoro. I comuni interessati
dalle 15.00 alle 18.00 potranno sottoscrivere l'adesione al network.
30 NOVEMBRE

2017 PROGRAMMA
15.00 APERTURA DEI LAVORI
Linda Pisani, moderatrice
Giornalista
15.10 SALUTI ISTITUZIONALI
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili Mariachiara Franzoia Assessore per le politiche sociali,
familiari, abitative e per i giovani - Comune di Trento
Con il patrocinio di:
Mario Sberna past President Associazione Nazionale
Famiglie Numerose
Paride Gianmoena Presidente Consorzio comuni trentini
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia Paolo Holneider Direttivo Forum Associazioni Familiari
del Trentino
15.30 I PROMOTORI DEL NETWORK
Mario Bruno Sindaco Comune di Alghero
Mauro e Filomena Ledda Coordinatori Network nazionale
comuni family friendly - ANFN
Luciano Malfer Dirigente Agenzia per la famiglia, la
natalit e le politiche giovanili - Provincia autonoma di Trento
16.00 LE STRATEGIE FAMILY COMUNALI E REGIONALI
Edi Cicchi Comune di Perugia, Commissione welfare ANCI
Debora Nicoletto Comune di Feltre
Cinzia Locatelli Unione dei Comuni della Presolana (BG)
Biagio Martella Comune Corsano (LE)
Tiziana Corti Regione Puglia
17.00 COMUNI FAMILY FRIENDLY: UN NETWORK EUROPEO
Raul Sanchez Direttore Generale European Large
Families Confederation (ELFAC)
17.30 Sottoscrizione del Network e consegna dei marchi
famiglia ai Comuni
18.00 CONCLUSIONI
Alfredo Ferrante Dipartimento Politiche per la famiglia -
Presidenza del Consiglio dei Ministri
Giuseppe e Raffaella Butturini presidenti Associazione
Nazionale Famiglie Numerose
Carlo Daldoss Assessore alla coesione territoriale,
urbanistica, enti locali ed edilizia abitativa - Provincia
autonoma di Trento
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA DIAMO CREDITO ALLE FAMIGLIE.
FAMIGLIA INSIEME PER FAR CRESCERE
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
IL PAESE
Il capitale generato dalle reti

Le famiglie per realizzare la propria vocazione effettuano


Palazzo Geremia del Comune
Trento - sala Falconetto
investimenti come tutte le imprese, svolgendo cos una
via Belenzani 20 funzione economica e produttiva al servizio della comunit e
del bene comune. Tuttavia il sistema bancario sembra
TRENTO ignorare questo aspetto. Attraverso il coinvolgimento del
dalle 15.00 alle 18.00
Forum e delle proprie associazioni occorre pensare a
1 DICEMBRE
progetti nuovi e concreti che aiutino le famiglie a rendere pi
2017 agevole ed effettivo lo svolgimento delle proprie funzioni,
compresa quella economica.

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO


Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

PROGRAMMA
Con il patrocinio di:

15.00 Gianluigi De Palo moderatore


PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Presidente nazionale Forum delle associazioni familiari
Dipartimento per le politiche della famiglia

15.10 SALUTI ISTITUZIONALI


Mariachiara Franzoia Assessore per le politiche
sociali, familiari, abitative e per i giovani - Comune di
Trento
Paola Pisoni Presidente Forum Associazioni Familiari
del Trentino
Gianluigi De Palo Presidente nazionale Forum delle
associazioni familiari

15.30 INTERVENTI RELATORI


Johnny Dotti Imprenditore sociale
Dionigi Gianola Direttore Generale della Compagnia
delle Opere
Vincenzo Bassi Direttivo Forum nazionale e
Rappresentante Forum nazionale alla FAFCE
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA ATTORI DEL CAMBIAMENTO:
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti GIOVANI SCENARI GENERATIVI

Un'occasione di confronto conviviale rivolta a tutti coloro che


Il Simposio vivono e costruiscono giorno per giorno le Politiche Giovanili:
via Rosmini 19 operatori, esperti, studenti, giovani, associazioni, scuole,.... A
partire dalle conclusioni di tre percorsi realizzati dalla Provincia
TRENTO Autonoma di Trento (Piani a Strati, POP - Piattaforma Operativa
dalle 18.00 alle 20.30
Giovani, Strike! - Storie di giovani che cambiano le cose),e dai
1 DICEMBRE
racconti di progetti ben riusciti e esperienze vincenti, i conduttori
2017 stimoleranno un dibattito sul futuro delle Politiche Giovanili, con
un accompagnamento drink&food. E' gradita la prenotazione
entro giovedi 30 novembre.

PROGRAMMA
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Conducono: Christian Gretter, Social Designer per


Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

Con il patrocinio di: e Irene Grazzi, libera professionista


societ Dof counseling

18.00 BENVENUTO E SALUTI ISTITUZIONALI


PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia
Sara Ferrari Assessore all'universit e ricerca, politiche
giovanili, pari opportunit, cooperazione allo sviluppo -
Provincia autonoma di Trento

18.10 INTRODUZIONE
POP. Strike!, Piani a Strati: tre percorsi per la
valorizzazione e lo sviluppo di progetti virtuosi
realizzati dai giovani
18.30 Sei esperienze generative, individuate grazie alle
RicercAzioni, vengono raccontate dai loro
protagonisti
Due progetti selezionati dal percorso POP
(Piattaforma Operativa Progetti)
Due finalisti di Strike!
Due progetti selezionati per Piani a Strati
Ad ogni singola presentazione segue un breve
spazio per domande e considerazioni del pubblico
e "incursioni" di esperti.
20.15 Stefano Carbone psicologo di comunit
Reti e comunit come luogo della protezione,
dell'inclusione e dell'innovazione
20.30 CHIUSURA E SALUTI
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA BENAPP: TEMPO CONDIVISO
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti BENESSERE MOLTIPLICATO

Benapp un'applicazione che permette a famiglie e


Istituto Artigianelli organizzazioni di un territorio di mettersi in rete per condividere
piazza Fiera 4 tempo, risorse e competenze, creando un sistema di scambio
locale basato sulla fiducia e la solidariet. Chi volesse
TRENTO partecipare al workshop in modo interattivo potr attivare
dalle 17.30 alle 19.00
unutenza benapp col proprio smartphone; per lattivazione
1 DICEMBRE
necessario laccesso alla propria email per lautenticazione
2017 dellutente.

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROGRAMMA
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

Con il patrocinio di:

17.00 ACCOGLIENZA
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia

17.30 SALUTI ISTITUZIONALI


Enrica Zandonai Vicepresidente della Comunit
inTRENTINO
Vallagarina della Vallagarina e Coordinatore istituzionale del Distretto
famiglia

17.45 Raimonda Marzani


2sustainability di Raimonda Marzani

Introduzione a Benapp e presentazione degli


aderenti al Distretto Famiglia Vallagarina
coinvolti nel workshop

Dimostrazione pratica e interattiva dei principali


casi d'uso di Benapp.

18.45 Alessandra Viola Forum Associazioni Familiari del


Trentino e Coordinatrice dello Sportello Famiglia della
Provincia autonoma di Trento
Il punto di vista delle famiglie

19.00 CONCLUSIONI
Debora Nicoletto Agenzia per la Famiglia, la natalit
e le politiche giovanili - Provincia autonoma di Trento
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA LA POLITICA DI IBRIDAZIONE:
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti FAMILY E GIOVANI

Una ricerca inedita vuole comprendere la complessit delle


Centro Giovani #KAIROS -
sala Polivalente
interazioni tra gli ambiti che incidono sullautonomia dei
via Amstetten 11 giovani e sulla loro spinta positiva alla rigenerazione della
PERGINE societ. Durante il seminario sar inaugurato il primo Family
Caf.
VALSUGANA
dalle 16.00 alle 18.00
2 DICEMBRE

2017 PROGRAMMA

15.30 ACCOGLIENZA
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

16.00 APERTURA DEI LAVORI


Con il patrocinio di:
Daniela Casagrande Vicesindaco del Comune di
Pergine Valsugana
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia
Delia Belloni Agenzia per la Famiglia, la natalit e le
politiche giovanili - Provincia autonoma di Trento
Francesca Parolari Direttore ASIF Chimelli
Beatrice Andal e Mario Fiori Presidente Soste
srl e Presidente Cooperativa AM.IC.A, enti gestori
Family Caf di Pergine Valsugana

Sergio Maset Sociologo Direttore Idea s.r.l.


Oltre la complessit. Una prospettiva di
ibridazione per le politiche giovanili
con interventi di Nora Lonardi sociologa Studio
Res e Delia Belloni collaboratrice PAT

17.30 DIBATTITO

18.00 CONCLUSIONI
Antonio Geminiani Direttore Incarico speciale per
le Politiche giovanili dellAgenzia per la famiglia, la
natalit e le politiche giovanili - Provincia autonoma di
Trento

18.15 BUFFET a cura del #Kairos Caff


SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA GIORNATA NAZIONALE
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
Il capitale generato dalle reti DEI SERVIZI ALL'INFANZIA

Gi da alcuni anni il Comune di Trento, ha sostenuto gli


Muse
corso del Lavoro e della
eventi del 2 dicembre, quale "Giornata nazionale dedicata ai
Scienza 3 servizi educativi" istituita nell'ambito del Gruppo Nazionale
Nidi e Infanzia, a cui il Comune aderisce.
TRENTO Con tale ricorrenza, di caratura nazionale, il Servizio Infanzia
dalle 14.00 alle 18.00
2 DICEMBRE del Comune di Trento, intende promuovere un evento
pubblico finalizzato a promuovere la cultura dell'infanzia e i
2017 servizi educativi ad essa dedicati. Nello specifico l'obiettivo
coinvolgere i cittadini in un momento festoso e nello stesso
tempo di promozione, di valorizzazione, di visibilit e
salvaguardia dei nidi e delle scuole dellinfanzia quali servizi
educativi di qualit a tutela dei diritti di tutti i bambini da zero
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
a sei anni su tutto il territorio nazionale.
Negli anni scorsi l'iniziativa ha visto la collaborazione di tutte
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili

Con il patrocinio di: le Cooperative che gestiscono servizi educativi per conto del
Comune di Trento e degli altri enti del territorio che si
occupano di infanzia quali la Cooperativa Tagesmutter "Il
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia
Sorriso", l'Universit di Trento e il Garante dei Minori.
In continuit con il percorso finora intrapreso, e con la
collaborazione del Muse, Museo delle Scienze, di tutti gli enti
gestori dei nidi comunali, l'Universit di Trento e l'Azienda
Sanitaria, per quanto riguarda l'edizione del 2 dicembre
2017, l'adesione alla giornata nazionale dedicata ai servizi
educativi avviene attraverso l'organizzazione di un'iniziativa
aperta al pubblico presso il Museo delle scienze.

PROGRAMMA
Tale iniziativa prevede
Un territorio l'apertura
interconnesso gratuita
crea benessere. Come del Musela quantit
aumentare a e la qualit delle
relazioni? Come individuare le infrastrutture che ne favoriscono la nascita e il
famiglie, bambini, bambine, persone interessate nel
mantenimento? A partire dalla famiglia, organizzazione sociale di base, fondata su legami
pomeriggio didifiducia
sabato 2 dicembre
e di condivisione. Serve un2017 eparadigma
cambio di la realizzazione
per passare dalledi societ per
azioni, che mitizzano l'operato del singolo homo oeconomicus, verso societ di relazioni,
angoli di gioco, scoperta
che identifichino comeed esperienze
strategico dedicati
l'operato del noi e pongonoalla fascia
il capitale 0- non
relazionale
6 anni. In occasione
come accessorio, dell'evento saranno
bens come prerequisito inoltre
dello sviluppo esposti
economico, del benessere
familiare e della coesione sociale. Perch pi una societ coesa meglio affronta le
all'interno del museo
negativit, i progetti
favorendo crescita e e i modelli di materiali ludici
inclusione.
sensoriali innovativi realizzati dagli studenti dell'Accademia
di Belle Arti "Laba" di Torbole nell'ambito di un percorso che,
durante lo scorso anno educativo, ha coinvolto anche il nido
d'infanzia Villazzano-Gabbiolo.
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA LABORATORI CREATIVI E DIDATTICI
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
PER BAMBINI
Il capitale generato dalle reti

Il Festival coinvolger le famiglie con tante attivit diffuse


nella citt di Trento, in collaborazione con Il Trentino dei

TRENTO
dalle 10.00 alle 18.00
Bambini.
Fascia di riferimento: da pochi mesi fino ai 12 anni.
Per la prenotazione delle attivit:
2 DICEMBRE www.iltrentinodeibambini.it
2017 PROGRAMMA
10.00-12.00 CASTELLO DEL BUONCONSIGLIO
3-6 anni Via Bernardo Clesio 5 - 38122 Trento TN
PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Agenzia per la famiglia, la natalit e le politiche giovanili max 8 famiglie "Storie da castello. Storie di animali, di
Con il patrocinio di:
fantasmi, di principi e principesse, storie
fantastiche o forse vere, storie appassionanti:
storie da castello, che verranno raccontate a
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Dipartimento per le politiche della famiglia
bambini e grandi che vogliono lasciarsi incantare.
Una visita agli ambienti del castello consentir di
inventare e creare nuove storie e costruire un
libricino da portare a casa.

10.00, 11.00 CITT FUTURA


15.00, 16.00 NIDO DINFANZIA SCARABOCCHIO
17.00 Corso Buonarroti 32 - 38100 Trento
0-3 anni Tra luce ed ombre: un laboratorio dove
Durata 45 minuti - Massimo 5 paesaggi, colore e fantasia si intrecciano in
bambini iscritti per laboratorio magiche rappresentazioni.

Un territorio interconnesso crea benessere. Come aumentare la quantit e la qualit delle


CITT
10.00, 11.00 relazioni? ComeFUTURA
individuare le infrastrutture che ne favoriscono la nascita e il
15.00, 16.00 mantenimento?
NIDO DINFANZIA SCARABOCCHIO
A partire dalla famiglia, organizzazione sociale di base, fondata su legami
17.00 di fiducia e di condivisione. Serve un cambio di paradigma per passare dalle societ per
Corso Buonarroti 32 - 38100 Trento
azioni, che mitizzano l'operato del singolo homo oeconomicus, verso societ di relazioni,
3-6 annii cheCostruiamo
identifichino come strategico un caleidoscopio
l'operato con non
del noi e pongono il capitale relazionale
durata 45 minuti - massimo 5 come accessorio, bens come prerequisito dello sviluppo economico, del benessere
materiale
familiare e della coesione disociale.
riciclo:
Perch pi reinventare
una societ coesaemeglio
ricreare
affronta le
bambini iscritti per laboratorio negativit, favorendo crescita e inclusione.
partendo dallutilizzo di materiali poveri e
spesso considerati di scarto

10.00-12.00 COOPERATIVA ARIANNA


6 ai 10 anni. CENTRO APERTO DIURNO
max 12 bambini GIOCALABORATORIO Cooperativa Arianna
via S. Francesco10 38122 Trento (nelle vicinanze del Cinema
Modena)
Laboratorio di Musicosophia un metodo
che avvicina i bambini allascolto della musica
classica attraverso il gioco e il divertimento.
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA LABORATORI CREATIVI E DIDATTICI
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
PER BAMBINI
Il capitale generato dalle reti

Sviluppa nel bambino la capacit di attenzione e


concentrazione, di memoria e di coordinazione
motoria. Migliora inoltre la capacit di ascoltare e di
stare in gruppo.

10.00-12.00 COMUNE DI TRENTO - SERVIZI ALL


+ 12 mesi INFANZIA
CENTRO GENITORI BAMBINI
via al Torrione, 10 - Trento
Travasi curiosi. Nellatelier del Centro genitori
e bambini laboratorio di travasi con farina gialla,
zucchero e riso soffiato per bambini e genitori
assieme.

10.00 - 11.00 MUSE


11.30 - 12.30 Museo delle scienze
3 - 5 anni corso del Lavoro e della Scienza 3, 38122 Trento
Max 25 persone Science show Il Favoloso mondo dellApe Rina
(adulti e bambini) per le famiglie con bambini
per ogni volta

10.00 - 12.00 NATURGIOCANDO


dai 2 anni in su vicolo del V - Trento
senza prenotazione Spazio gioco costruzioni e creativit con i
playmais, cubi in legno e gli impilabili. I
Un bellissimi"elicotteri"
territorio interconnesso crea benessere. Come aumentare
da realizzare in lacarta
quantitee la qualit delle
uno
relazioni? Come individuare le infrastrutture che ne favoriscono la nascita e il
spazio per
mantenimento? colorare.
A partire A disposizione
dalla famiglia, il piccolo
organizzazione sociale calciosu legami
di base, fondata
balilla,
di fiducia la casetta
e di condivisione. Servedi bambole,
un cambio le macchinine,
di paradigma la per
per passare dalle societ
azioni, che mitizzano l'operato del singolo homo oeconomicus, verso societ di relazioni,
chenave dei come
identifichino piratistrategico
e altrel'operato
cosedel divertenti.
noi e pongono il capitale relazionale non
come accessorio, bens come prerequisito dello sviluppo economico, del benessere
familiare e della coesione sociale. Perch pi una societ coesa meglio affronta le
10.00 - 12.00 PROGES_TRENTO
negativit, favorendo crescita e inclusione.

+18 mesi GIOCASTELLO


via Petrarca - Trento
CreareGiocando. Ai bambini verr data
lopportunit di sperimentarsi in un gioco
spontaneo esclusivamente con del materiale di
recupero e non strutturato.Verranno predisposti
materiali come il cartone, la plastica, il legno in
varie forme e dimensioni, cosicch i bambini
possano svolgere una vera e
propria ricerca sulle funzioni e sulle correlazioni di
tali materiali per creare veri e propri progetti di
gioco nati spontaneamente dalle idee e dalla
creativit dei bambini stessi.
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA LABORATORI CREATIVI E DIDATTICI
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
PER BAMBINI
Il capitale generato dalle reti

10.30 - 12.30 CASTELLO DEL BUONCONSIGLIO


7 -11 anni Via Bernardo Clesio 5 - 38122 Trento TN
massimo 8 famiglie Un amuleto per leternit. Attraverso la
scoperta di alcuni oggetti esposti nelle sale
dedicate alla collezione di antichit
egizie del museo, le famiglie avranno l'opportunit
di approfondire l'affascinante concezione dell'aldil
nell'Antico Egitto, realizzando
un originale amuleto portafortuna ed esercitandosi
con la scrittura in geroglifico.

10.30 - 12.00 MUSE


6 - 8 anni Museo delle scienze
Max 25 persone corso del Lavoro e della Scienza 3, 38122 Trento
(adulti e bambini) Ma come parli - visita guidata alla scoperta del
museo per le famiglie

10.30 - 11.30 TAGESMUTTER DEL TRENTINO


11.30 - 12.30
IL SORRISO
24 mesi-4 anni MONDADORI STORE
max 15 bambini via S. Pietro - Trento
con accompagnatore Un Le territorio interconnesso crea benessere. Come aumentare la quantit e la qualit delle
Tagesmutter Raccontano: letture
per turno relazioni? Come individuare le infrastrutture che ne favoriscono la nascita e il
animate e
mantenimento? a seguire
A partire laboratori
dalla famiglia, creativi
organizzazione sociale di base, fondata su legami
di fiducia e di condivisione. Serve un cambio di paradigma per passare dalle societ per
azioni, che mitizzano l'operato del singolo homo oeconomicus, verso societ di relazioni,
che identifichino come strategico l'operato del noi e pongono il capitale relazionale non
14.30-16.00 come accessorio, bens come prerequisito dello sviluppo economico, del benessere
MART
familiare e della coesione sociale. Perch pi una societ coesa meglio affronta le
16.30-18.00
GALLERIA CIVICA TRENTO
negativit, favorendo crescita e inclusione.
5-10 anni Via Rodolfo Belenzani 44 - 38122 Trento
Il gioco della pittura a cura di Adriano
Siesser Un laboratorio che si confronta con la
mostra dedicata allartista Jacopo Mazzonelli
attraverso la rielaborazione di un collage di
immagini tratte dalle sue opere e dal mondo della
musica, protagonista del suo lavoro. I bambini
potranno decidere quali immagini coprire con
pittura bianca per evidenziarne alcune e creare
spazi vuoti su cui disegnare le proprie impressioni
dopo la visita alla mostra.
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA LABORATORI CREATIVI E DIDATTICI
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
PER BAMBINI
Il capitale generato dalle reti

14.30 -15:30 MUSEO DELLAERONAUTICA


16.00 -17.00 GIANNI CAPRONI
6-10 anni via Lidorno 3 - 38123 Trento
(durata 1 ora) Caccia allaereo. Divertente attivit per
numero massimo stimolare la capacit di osservazione e la curiosit,
partecipanti all'attivit
(adulti+bambini): 30 un'insolita ricerca attraverso la sala espositiva del
Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni porter i
bambini a scoprire la storia e i segreti di alcuni tra
gli aerei esposti.

15.00 - 17.00 CASTELLO DEL BUONCONSIGLIO


6 - 9 anni Via Bernardo Clesio 5 - 38122 Trento TN
massimo 8 famiglie "Una caccia bestiale. Attivit di scoperta in
cui grandi e bambini dovranno unire le proprie
conoscenze per superare le prove che incontreran-
no lungo il percorso. Tappa dopo tappa, seguendo
gli animali nascosti nel castello, verranno svelati gli
ambienti che lo compongono e i loro enigmi. Alla
fine della visita, con un pizzico di fantasia, ognuno
potr creare il proprio animale fantastico da
portare a casa.

15.00 - 17.00 COOPERATIVA ARIANNA


6 - 10 anni CENTRO APERTO DIURNO
max 15 bambini GIOCALABORATORIO Cooperativa Arianna
Un via S. Francesco10
territorio 38122
interconnesso crea Trento
benessere. (nelle
Come vicinanze
aumentare del Cinema
la quantit e la qualit delle
Modena)
relazioni? Come individuare le infrastrutture che ne favoriscono la nascita e il
mantenimento? A partire dalla famiglia, organizzazione sociale di base, fondata su legami
Aspettando il natale:
di fiducia e di condivisione. Serve un cambio di creazione
paradigma perdi decorazio-
passare dalle societ per
ni per
azioni, la casal'operato
che mitizzano di auguri anche
del singolo utilizzando
homo oeconomicus, verso societ di relazioni,
che identifichino come strategico l'operato del noi e pongono il capitale relazionale non
come materiale di riciclo
accessorio, bens per scoprire
come prerequisito come,
dello sviluppo utilizzando
economico, del benessere
fantasia
familiare e creativit,
e della coesione gli oggetti
sociale. Perch dismessi
pi una societ possono
coesa meglio affronta le
negativit, favorendo crescita e inclusione.
avere una nuova, impensata, vita. Obiettivi del
laboratorio sono: stimolare e sviluppare la capacit
dei bambini, accrescere e stimolare la fiducia dei
bambini in se stessi e nelle loro capacit

15.30 - 17.30 CASTELLO DEL BUONCONSIGLIO


Via Bernardo Clesio 5 - 38122 Trento TN
7 - 11 anni
massimo 8 famiglie Foglie doro Dopo la visita al giardino
incantato allestito al Castello in occasione delle
festivit natalizie, impreziosito da splendenti stelle
cadenti dal cielo, viene proposto un laboratorio per
predisporre una propria stella da dorare con la
SESTA EDIZIONE

FESTIVAL
DELLA
FAMIGLIA LABORATORI CREATIVI E DIDATTICI
Interconnessioni territoriali
e sviluppo locale
PER BAMBINI
Il capitale generato dalle reti

tecnica della foglia d'oro. Per divertirsi e imparare


un'antica tecnica artistica!

16.00 -18.00 MUSEO DIOCESANO


6-11 anni TRIDENTINO
Piazza del Duomo 18 - 38122 Trento
Fantasie di Natale In questo laboratorio
bambini ed adulti potranno collaborare nella
sperimentazione condivisa dellatecnica
dell'origami 3D, realizzando simpatiche decorazio-
ni natalizie. Prima di dedicarsi all'attivit creativa, i
partecipanti potranno immergersi nell'atmosfera
del Natale osservando due preziosi dipinti
raffiguranti la Nativit. La lettura guidata di queste
due opere, solitamente non esposte in museo,
introdurr l'iconografia del Natale e i suoi principali
protagonisti.

16.00 -18.00 MUSEO DIOCESANO


3-5 annii TRIDENTINO
Piazza del Duomo 18 - 38122 Trento
Mani in festa ein pasta! Laboratorio di
manipolazione dellargilla. Con l'argilla e un po' di
fantasia i piccoli partecipanti di questo laboratorio
impareranno ad interpretare in modo personale e
Un creativo il temacrea
territorio interconnesso delbenessere.
presepe. ComeLattivit
aumentare prevede due
la quantit e la qualit delle
relazioni? Come individuare le infrastrutture che ne favoriscono la nascita e il
momenti: dopo una prima fase in museo dedicata
mantenimento? A partire dalla famiglia, organizzazione sociale di base, fondata su legami
alla e discoperta
di fiducia dei unprincipali
condivisione. Serve protagonisti
cambio di paradigma della
per passare dalle societ per
azioni, che mitizzano l'operato del singolo homo oeconomicus, verso societ di relazioni,
Nativit, i bambini potranno cimentarsi nella
che identifichino come strategico l'operato del noi e pongono il capitale relazionale non
come realizzazione di una
accessorio, bens come Sacradello
prerequisito famiglia (o delladel
sviluppo economico, propria
benessere
famiglia)
familiare in argilla
e della coesione modellabile
sociale. Perch pi una atossica.
societ coesaIlmeglio
laborato-
affronta le
negativit, favorendo crescita e inclusione.
rio coinvolger, in un clima di collaborazione e
divertimento, tutti i partecipanti.
Sono intervenuti al Festival

Andal Beatrice Presidente Soste srl, Bruno Mario Sindaco Comune di


ente gestore Family Caf di Pergine Alghero
Valsugana Butturini Giuseppe Raffaella presidenti
Andreatta Alessandro Sindaco Comune Associazione Nazionale Famiglie
di Trento Numerose
Angheben Paolo Responsabile Area Caliari Samuela Responsabile Team
Diritto di Impresa, Conndustria Trento infanzia MUSE, Museo delle Scienze
Baldinazzo Luca collaboratore TSM Carbone Stefano psicologo di comunit
presso Agenzia per la Famiglia, la natalit Caresia Pierino Presidente della
e le politiche giovanili della Provincia Comunit Alta Valsugana e Bersntol
autonoma di Trento
Casagrande Daniela Vicesindaco del
Barricelli Domenico Docente presso Comune di Pergine Valsugana
Universit degli Studi di Roma Tor
Vergata Cenname Francesca referente tecnico
del Distretto famiglia
Bassi Vincenzo Direttivo Forum
nazionale e Rappresentante Forum Chiesi Marcella Consulente, formatrice,
nazionale alla FAFCE ricercatrice, executive e business coach
certicata ICF/WABC
Belloni Delia Agenzia per la Famiglia, la
natalit e le politiche giovanili della Cicchi Edi Comune di Perugia,
Provincia autonoma di Trento Commissione welfare ANCI
Bettini Andrea autore e storyteller Cologna, Emma Consulente Family Audit
Bezzi, Michele Coordinatore Progetto Comper Carla referente tecnico del
giovani Val di Sole APPM e RTO Piano Distretto famiglia
giovani Bassa Val di Sole Conotter Silvia giornalista Il Trentino
Borz Paola Direttrice generale, tsm- dei bambini
Trentino School of Management Conte Cristiano Coordinatore Educalab
Borzaga Carlo professore ordinario di Consolida
Politica economica, Universit degli Studi Corti Tiziana Regione Puglia
di Trento e Presidente Euricse
Cozzio Michele Professore a contratto / Gianmoena Paride Presidente
Universit degli Studi di Trento Consorzio comuni trentini
Daldoss Carlo Assessore alla coesione Gianola Dionigi Direttore Generale della
territoriale, urbanistica, enti locali ed Compagnia delle Opere
edilizia abitativa della Provincia autonoma Gili Luigi Professore a contratto /
di Trento Universit Bocconi
De Palo Gianluigi Presidente Forum Gilmozzi Mauro Assessore alle
nazionale Associazioni familiari Infrastrutture e ambiente della Provincia
De Vivo Paola Universit di Napoli autonoma di Trento
Deorian Lara Formatrice Fondazione Gramaglia Claudio psicologo di
Franco Demarchi comunit-formatore
Di Donato Giuseppe Dipartimento Grazzi Irene libera professionista
Politiche per la famiglia della Presidenza Gretter Christian Social Designer per
del Consiglio dei Ministri societ Dof counseling
Donati Pierpaolo Universit di Bologna Holneider Paolo Direttivo Forum delle
Dotti Johnny Imprenditore sociale Associazioni Familiari del Trentino
Fedrigotti Silvio Dirigente Dipartimento Iapichino G.Andrea Responsabile
salute e solidariet sociale Provincia People Caring di TIM
autonoma di Trento Iamiceli Paola Professore ordinario /
Ferrante Alfredo Dipartimento Politiche Universit degli Studi di Trento
per la famiglia della Presidenza del La Malfa Andrea Presidente Arci del
Consiglio dei Ministri Trentino, Presidenza Nazionale Arci con
Ferrari Chiara Professore a contratto / delega alle Politiche sulla Memoria e
Universit degli Studi di Trento lAntifascismo
Ferrari Sara Assessore all'universit e Lanzinger Michele Direttore MUSE,
ricerca, politiche giovanili, pari opportunit, Museo delle Scienze di Trento
cooperazione allo sviluppo della Provincia Ledda Mauro e Filomena Coordinatori
autonoma di Trento Network nazionale comuni family friendly,
Fiori Mario Presidente Cooperativa ANFN
AM.IC.A, ente gestore Family Caf di Leo Florinda Referente Tavolo
Pergine Valsugana promozione e sani stili di vita Val di Sole
Franzoia Mariachiara Assessore per le Leonardi Marco professore ordinario di
politiche sociali, familiari, abitative e per i Economia politica, Universit degli Studi di
giovani del Comune di Trento Milano
Frisanco Alberto Assessore alle Licursi David Direttore Divisione
politiche sociali della Comunit Alta Demand, Innovation & Project di Insiel
Valsugana e Bersntol
Locatelli, Cinzia Unione dei Comuni della
Frisanco Mauro Esperto certicazione Presolana (BG)
delle competenze
Lonardi Nora sociologa Studio Res
Geminiani Antonio Direttore Incarico
speciale per le Politiche giovanili della Malfer Luciano Dirigente generale,
Provincia autonoma di Trento Agenzia per la Famiglia, la natalit e le
politiche giovanili della Provincia
Gennai Francesca Vicepresidente autonoma di Trento
Consolida
Malfer Michele Vicepresidente dalla
Gerardi Adele Giornalista e scrittrice Comunit della Val di Fiemme e
Giacomoni Anna gi coordinatrice Coordinatore Istituzionale del Distretto
Distretto per la Famiglia di Trento famiglia
Marino Chiara Formatrice Fondazione Sanchez Raul Direttore Generale
Franco Demarchi European Large Families Confederation
Marsonet Andrea Responsabile Area (ELFAC)
Lavoro e Formazione, Conndustria Trento Sberna Mario past President
Martella Biagio Comune Corsano (LE) Associazione Nazionale Famiglie
Numerose
Marzani Raimonda 2sustainability di
Raimonda Marzani Siniscalchi Ermenegilda Capo
Dipartimento per le Politiche della famiglia
Maset Sergio Sociologo Direttore Idea della Presidenza del Consiglio dei Ministri
s.r.l.
Tamburlini Giorgio Pediatra Centro per la
Maurizio Roberto Pedagogista salute del bambino, Trieste
formatore
Tisi Lauro Arcivescovo di Trento
Mosna Natalina Comitato Provinciale di
Trento per l'UNICEF Tom Mauro curatore del libro People
Management (Innovative management)
Muser Marco Dipartimento Politiche per
la famiglia della Presidenza del Consiglio Varesi Pier Antonio professore ordinario
dei Ministri di Diritto del Lavoro, Universit Cattolica
del Sacro Cuore
Nicoletto Debora Agenzia per la Viola Alessandra Forum Associazioni
Famiglia, la natalit e le politiche giovanili Familiari del Trentino e Coordinatrice dello
della Provincia autonoma di Trento Sportello Famiglia della Provincia
Olivi Alessandro Vice presidente e autonoma di Trento
assessore allo sviluppo economico e Zambotti Monica Direttrice Ufcio
lavoro - Provincia autonoma di Trento Programmazione delle attivit formative e
Orler Martino Amministratore delle politiche di inclusione e cittadinanza,
Cooperativa ALPI di Trento / co-fonder Dipartimento della Conoscenza, Provincia
marchio REDO upcycling autonoma di Trento
Parolari Francesca Direttore ASIF Zandonai Enrica Vicepresidente della
Chimelli Comunit della Vallagarina e Coordinatore
Pedrotti Anna Referente programma istituzionale del Distretto famiglia
provinciale Ospedali&Comunit Amici dei Zandonai Flaviano Ricercatore / Euricse
Bambini Dipartimento salute e solidariet (Istituto europeo di ricerca sull'impresa
sociale Provincia autonoma di Trento sociale e cooperativa)
Pisani Linda Giornalista Zeni Luca Assessore alla salute e
Pisoni Paola Presidente Forum delle politiche sociali della Provincia autonoma
di Trento
Associazioni Familiari del Trentino
Prandini Riccardo Professore di Zordan Marta Finance e Payroll di
Zordan Srl sb
Sociologia presso l'Universit di Bologna
Ravanelli Laura Coordinatrice generale
Fondazione Franco Demarchi
Razetti Federico ricercatore Percorsi di
Secondo welfare
Reggio Piergiorgio Presidente
Fondazione Franco Demarchi
Rigotti Lucia Presidente del Comitato
Provinciale di Trento per l'UNICEF
Rossi Ugo Presidente Provincia
autonoma di Trento
www.festivaldellafamiglia.eu
Grafica: Agenzia per la Famiglia - Stampa: Centro duplicazioni PAT

INFO
AGENZIA PROVINCIALE SPORTELLO FAMIGLIA
PER LA FAMIGLIA, LA NATALIT gestito dall Agenzia per la famiglia
E LE POLITICHE GIOVANILI e Forum delle Associazioni
Via G. Grazioli, 1 - 38122 TRENTO familiari del Trentino
Tel. 0461 494110 - fax 0461 494111 Tel. 0461 493144 - 45 - fax 0461 493131
agenziafamiglia@provincia.tn.it Email sportello.famiglia@provincia.tn.it

Potrebbero piacerti anche