Sei sulla pagina 1di 1

4 Sabato, 14 marzo 2009

dalmazia Sabato, 14 marzo 2009 5


SPORT Nella stagione 1942/43 si svolse il campionato italiano delle Bocche di Cattaro (quinta puntata)

Il lento e inesorabile declino del calcio a Zara


C
ome abbiamo scritto nellepi- zia. La guerra ebbe il sopravvento e il territorio dellex Jugoslavia: Lubia-
Zara e il calcio? Un connubio con lontane ori- della Dalmazia settentrionale: se fra le due guer- di Igor Kramarsich sodio precedente lAC Dal- calcio, nonostante il grande amore de- na, Spalato e Cattaro. Queste ultime
gini, ma poco noto. Il calcio a Zara vanta una lun- re mondiali gli zaratini hanno incontrato qualche mazia non riusc a nire la gli zaratini per questo sport, pass n due furono incluse nel Governatorato
ga tradizione, ma non ha mai registrato grandi difcolt questo non stato sicuramente per la kigor@edit.hr stagione 1939/40 del campionato di in secondo piano. Nellaprile del 1941 della Dalmazia. A Zara durante lulti-
successi, non mai riuscito a raggiungere i livelli mancanza di giocatori di talento o di spettatori I. Divisione Marche-Abruzzi-Dalma- furono create tre nuove province nel mo conitto mondiale continu latti-
di popolarit di altri sport. rimasto, purtroppo, entusiasti, tuttaltro. A frenare lascesa del cal- vit della Sezione propaganda della
parecchio indietro rispetto alla pallacanestro che cio zaratino stato lisolamento geograco di al- FIGC, organizzazione allora esistente
da sempre stato lo sport numero uno della citt lora della citt rispetto alla penisola appenninica, in ogni provincia per gestire campio-
dalmata. Ma quali la sua storia, le sue origini e i ovvero rispetto ai luoghi dove si giocavano i cam- nati e tornei a livello provinciale. Fino
suoi successi? Sicuramente la passione per il gio- pionati che contavano. Ma nonostante tutto i al 1944 fu attivo pure il Gruppo Ar-
co del pallone non mai mancata nel capoluogo dalmati fecero bella gura. bitri Dalmati della FIGC, avente sede
presso la Casa Littoria di Zara e pre-
sieduto da Natale Duviani. Quello che
decisamente poco noto che a Cat-
taro, nella stagione 1942/43, venne
Una trasferta in Dalmazia con mille peripezie disputato il Campionato provinciale
delle Bocche di Cattaro gestito dal
CONI visto che le squadre non era-
Lavventura zaratina del Trento no afliate alla FIGC. Fu un torneo di
otto squadre di cui la met composte
da militari. Due i gironi. In quello A
testimone delle difcolt dellepoca gurarono: OND (Opera Nazionale
Dopolavoro), Ospedale da Campo,
Regia Marina e Teleferisti. In quello
Nonostante infuriasse la seconda guerra mon- al colonello Rosa che li lasci liberi di aggregar- B: Avicalcio, GIL (Giovent Italia-
diale e Zara si ritrovasse priva, in buona parte, di si alla squadra. na del Littorio) Teodo, OND Gruda e
collegamenti con il mondo, le partite del calcio Cos grazie allorganizzazione di Gardella, La squadra che nel 1930 si aggiudic il campionato provinciale dellULIC OND Popovic.
non si fermarono. La passione per il pallone era Bernardin e Favrin si arriv al fatidico 19 marzo.
fortissima: oltre agli incontri tra squadre locali e In mattinata i giocatori e dirigenti del Trento par-
regionali ci furono pure compagini che vennero
da lontano per affrontare le formazioni dalmate.
tirono in treno verso oriente. Come viene ricorda-
to nel libro, lungo la strada in direzione di Fiume
LAC Spalato subentr allHajduk
Una delle pi rocambolesche trasferte fu quella fecero due tappe intermedie a Venezia e Trieste.
della societ calcistica di Trento.
Nel libro Cinquantanno col Trento del 1969
un capitolo a parte dedicato alla trasferta del
Il pericolo di attacchi alla linea ferroviaria era
molto alto. Sopratutto pericoloso fu il percorso
tra Trieste e Fiume che per ragioni di sicurezza si
Frane Matoi fu lunico
Trento a Zara con il titolo Ricordo di una tra-
sferta emotiva e pericolosa... nel ricodo di Otto-
rino Bortolotti.
fece di notte e a luci spente. Inoltre il convoglio
era presidiato, sia in testa che in coda, da due car-
ri blindati muniti di mitragliere. A Fiume i gioca-
a poter trasferirsi in Italia
Dopo una lunga trattativa tra lAC Dalmazia tori arrivarono verso le 23: non fu per niente faci- Circa un anno fa abbiamo trat- la squadra dellHajduk nel campio-
presieduta da Grigillo e lAC Trento-Caproni, le trovare alloggio. Il tutto fu risolto dal coman- tato la storia dello sport spalatino nato italiano di Prima divisione. Si
venne deciso di disputare una partita amichevo- do-presidio militare che riusc a trovare una si- durante la seconda guerra mondia- faceva notare che cera pure parec-
le nel capoluogo dalmata il 21 marzo 1943 in oc- stemazione per la compagine trentina presso case le e quasi tre anni fa ci siamo sof- chio tempo a disposizione per orga-
casione della festa di San Giuseppe. Lobiettivo, private, visto che tutti gli alberghi erano stati re- fermati sulla storia dellHajduk cal- nizzarsi a puntino visto che il cam- Nei precedenti episodi abbiamo riportato risultati e classifiche dei
come venne sottolineato, era quello di portare quisiti dal comando militare. cio. Come noto, durante il periodo pionato doveva iniziare appena ad campionati ai quali ha partecipato la squadra zaratina. Riportiamo ul-
in questestremo lembo di patria un soffio di ita- Lindomani, il 20 marzo alle 8 di mattina, la italiano a Spalato, furono eserci- agosto. Come si sa alla ne non si teriori aggiunte e correzioni per rendere quanto pi completo questo
lianit. Cera pure un tornaconto economico in squadra si imbarc su un piccolo piroscafo di ca- tate forti pressioni per far include- riusc a fare nulla: liniziativa nau- pezzo di storia.
questa trasferta. LAC Trento doveva ricevere un botaggio, il Sarajevo, che fece rotta verso il capo- re nei campionato italiani le varie frag miseramente.
rimborso spese di 15.000 lire e lospitalit a Zara. luogo dalmata. Dopo ben 10 ore di viaggio, con squadre spalatine. Per comprendere In seguito, vista la ferrea resi- 1931/32 Campionato di II. Divisione Marche-Dalmazia
Anche se le trattativa si erano concluse con suc- un mare molto mosso (e con il conseguente mal di quanti furono gli sforzi profusi basti stenza opposta dalla dirigenza del- dall 1 novembre all 1 maggio
cesso, i veri problemi dovevano appena iniziare. mare per quasi tutti i giocatori), la nave arriv a leggere il San Marco, quotidiano di lHajduk, come gi evidenziato, Squadre partecipanti 9:
Zara dove ad attenderla erano parecchie persone. Zara trasferito nel 1941 a Spalato. venne fondata una nuova societ 1. S.Pol. Alma Juventus (Fano) 14 9 3 2 46:24 21 promossa
La mattinata di domenica 21 marzo inizi con Il 29 aprile 1941 venne pubblicata calcistica nominata: A.C. Spalato. 2. Abruzzo (Pescara) 14 9 2 3 41:15 20
una visita alla citt e agli stabilimenti Vlahov e la notizia relativa alla volont del- Il presidente regionale del CONI 3. Sambenedettese (S.B.d.Tronto) 14 8 4 2 40:25 20
Luxardo. Dopo il pranzo la squadra si diresse su- la Federcalcio italiana di includere per la Dalmazia, il dottor Mastretti, 4. AC Zara 14 7 3 4 29:26 17
bito allo stadio dellAC Dalmazia. La partita era 5. SS Fabriano 14 6 3 5 18:27 15
molto sentita e importante non solo per Zara, ma 6. AS Jesi 14 5 3 6 33:29 13
per tutta la regione. Proprio per questo la compa- 7. Falconarese (Falconara) 14 2 1 11 12:39 4 (-1)
gine zaratina pens bene di rafforzarsi con diver- 8. Anconitana B (Ancona) 14 0 1 13 8:42 0 (-1)
si elementi provenienti da Spalato. Sugli spalti 9. Fermana ritirata
un numero incredibile di spettatori per lepoca (e Fermana esclusa dal campionato dopo la 16.esima giornata, tutte le
non solo), ben 5000! Lincontro si present subi- gare sono state annullate.
to a senso unico. Cosicch allintervallo si arriv
con il risultato di 5-0 per i trentini. Come ripor- Risultati:
ta il libro, nellintervallo il capo dellorganizza- AC Zara - Alma Juventus 1-1, 0-10
zione trentina, Gardella, invit i giocatori a non AC Zara - Sambenedettese 6-0, 1-1
dare il massimo visto, che come disse, ... dove- Fabriano - AC Zara 1-0, 1-1
vo ancora incassare le 15.000 lire dellingaggio. Sopra il documento originale della FIGC che riconosce lAC Spa- AC Zara - Falconarese 3-0, 2-1
Non fatevi battere, ma siate parchi nelle marcatu- lato come nuova societ afliata alla Federcalcio.A sinistra la con- AC Zara - Anconitana B 3-1, 3-2
re. Cos anche avvenne, visto che la partita fin cessione della FIGC al trasferimento di Franjo Matoi al Bologna Fermana - AC Zara 1-3, 0-2 (poi annullate)
per 6-1. A fine partita, in un clima assolutamente Abruzzo - AC Zara 2-0, 2-1
amichevole, i giocatori furono dapprima invitati aveva assicurato nel 1942 che alla lAC Spalato fu ideato anche per Jesi - AC Zara 2-3, 2-5
dai cittadini nelle loro case e poi a cena dal presi- compagine di Spalato era stato ga- impedire che il trasferimento di
dente locale Grigillo. rantito un posto nel campionato ita- giocatori dalmati alle squadre ita- 1932/33 Campionato di II. Divisione Marche-Dalmazia
Se il viaggio di andata era stato unimpresa, liano (senza per essere preciso sul liane fosse del tutto gratuito. Vin- 1. Jesi 12 8 2 2 28: 8 18
il rientro a Trento si rivel ancor pi problema- livello di competizione). Alla ne, colando la nuova societ al sistema 2. Fermana (Fermo) 12 7 3 2 27:15 17
tico. Infatti il 22 marzo a Zara arriv la notizia in primo luogo per le difcolt di delle Liste di trasferimento allo- 3. Dalmazia (Zara) 12 6 3 3 28:20 15
che il comando dellAlto Adriatico aveva proibi- spostamento dalla Dalmazia, il pro- ra in uso in Italia, si destinava de- 4. Anconitana B (Ancona) 12 4 5 3 16:16 12 (-1)
to limbarco di civili su qualsiasi battello essen- getto venne accantonato. naro sia al calcio spalatino sia alla 5. Osimana (Osimo) 12 4 1 7 15:19 9
do stato segnalato un sottomarino inglese nella Ci giunto di recente, grazie a FIGC, poich ad ogni compraven- 6. Dop. Ferroviario (Ancona) 12 2 4 6 12:26 8
zona. Dopo una lunga trattativa con il governato- Daniele Cacozza, il documento uf- dita di giocatori era dobbligo il 7. Nova Virtus (Senigallia) 12 2 0 10 12:34 1(-3)
re Giunta alla nave con i giocatori trentini a bor- ciale della Federazione Italiana versamento di una percentuale alla
do fu concesso di lasciare Zara. Il viaggio verso che attesta lafliazione dellAC Federazione. 1933/34 Campionato di II. Divisione Marche-Dalmazia
Fiume fu lungo: la nave si tenne a poca distanza Spalato. Documento del Comuni- Stando ai documenti dellepo- 1. Sangiorgese (Porto San Giorgio) 16 9 4 3 30:14 22
Infatti erano diverse le difficolt, oltre allinevi- dalla costa per ragioni di sicurezza. Inoltre cera cato Ufciale n. 38 del 22 luglio ca a trasferirsi in Italia fu un unico 2. Dop. Cantiere (Ancona) 16 7 6 3 25:12 20
tabile problema della sicurezza vista la guerra in il continuo pericolo di attacchi tanto che tutti fu- 1942. Come ci ha detto lo stesso calciatore dalmata (giocatore del- 3. Dalmazia (Zara) 16 7 6 3 32:23 20
corso. Uno degli ostacoli maggiori era rappre- rono invitati a usare le cinture di salvataggio. Cacozza che ha controllato tutti i lAC Spalato), il leggendario Frane 4. Anconitana B (Ancona) 16 8 4 4 29:23 20
sentato dagli scarsi collegamenti; non era facile Alla fine i giocatori arrivano sani e salvi a Fiu- Comunicati della FIGC dellepoca, Matoi. Infatti nellestate del 1942 5. Dop. Montecatini (Bellisio) 16 6 5 5 25:17 17
neppure trovare i giocatori per mettere insieme le me e proseguirono senza grandi problemi fino a lAC Spalato risulta lunica socie- venne ingaggiato dal Bologna, con 6. Ascoli (Ascoli Piceno) 16 6 3 7 27:28 15
squadre. I primi a creare difficolt furono il pre- Trento. t dalmata afliata alla Federazio- il quale disput una stagione, 28 7. Fascio Giovanile (Ancona) 16 4 5 7 24:36 12 (-1)
sidente Colombo e il suo entourage che non vol- Questa a Zara fu partita del tutto amichevo- ne italiana durante la guerra, oltre partite e 13 reti (miglior giocatore 8. OND (Urbino) 16 2 5 9 18:38 8 (-1)
lero saperne di accompagnare i giocatori in Dal- le, che per entrambe le squadre signific lultimo allAC Dalmazia che peraltro non bolognese della stagione). Il docu- 9. Porto Civitanova 16 2 4 10 16:35 8
mazia. Il problema rappresentato dalla convoca- acuto prima che la guerra prendesse realmente il poteva disputare alcun campionato. mento, Comunicato delle Presiden- Adriatica (Portorecanati) e FGC (Macerata) si sono ritirate prima
zione dei giocatori sotto le armi (Bonetti, Bonini, sopravvento e gli avvenimenti sportivi e calcisti- Inoltre, poco noto il fatto che il za Federale, n. 3, di questo trasferi- dellinizio del campionato
Pedroni e Capolaro) fu risolto ben presto grazie ci, giocoforza, passassero in secondo piano. provvedimento di costituzione del- mento lo riportiamo a lato.