Sei sulla pagina 1di 4

Daniele Russo Tesina d'esame Diritto

IL PARLAMENTO ITALIANO

Definizione: organo costituzionale attraverso il quale i cittadini, mediante i propri


rappresentanti eletti a suffragio universale diretto, partecipano allesercizio della
funzione legislativa e del controllo sul Governo.
Il parlamento italiano, caratterizzato de un bicameralismo perfetto, articolato in
due camere: la Camera dei deputati e il Senato della Repubblica.
Le modalit con cui si svolgono le elezioni, cio come il voto di ogni cittadino viene
trasformato in seggio (sedia), definito dal sistema elettorale.
In generale, i sistemi elettorali si distinguono in maggioritario e proporzionale. In
base al sistema elettorale proporzionale ad ogni lista di candidati viene assegnato un
numero di seggi proporzionale al numero di voti ottenuti, mentre per il
maggioritario si assegnano i seggi al partito (o la coalizione) che ha preso pi voti.
Lattuale sistema elettorale italiano di tipo proporzionale corretto con il "premio di
maggioranza".

CAMERA DEI DEPUTATI


La Camera composta da 630 deputati che equivalgono a 630 seggi, dodici dei quali
spettanti alla Circoscrizione Estero (istituita per gli elettori italiani residenti
all'estero), assegnati su base nazionale.
Esistono delle soglie di sbarramento, raggiunte le quali vengono ripartiti i seggi: ogni
coalizione deve ottenere almeno il 10% dei voti nazionali (all'interno della
coalizione, partecipano alla ripartizione dei seggi solo i partiti che hanno superato il
2% dei voti) e il 4% per le liste che non fanno parte di coalizioni. Dall'attuale legge
sul sistema elettorale, previsto inoltre un eventuale "premio di maggioranza" che
Daniele Russo Tesina d'esame Diritto

garantisce un minimo di 340 seggi alla coalizione o lista che alle elezioni ha ottenuto
la maggioranza dei voti sul piano nazionale.
Dopo aver determinato, a livello nazionale, i seggi spettanti alle coalizioni o lista, si
procede a distribuirli proporzionalmente nelle circoscrizioni. L'Italia infatti
suddivisa in 26 circoscrizioni elettorali (pi la Valle d'Aosta), ciascuna delle quali
elegge un numero prestabilito di deputati.

SENATO DELLA REPUBBLICA


Il Senato composto da 315 senatori elettivi, 6 dei quali eletti nella Circoscrizione
Estero; a questi vanno aggiunti i senatori a vita (cio gli ex Presidenti della
Repubblica) e alcuni cittadini che, a parere del Presidente della Repubblica, si sono
distinti per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario.
L'assegnazione dei seggi per il Senato, avviene a livello regionale con un
procedimento del tutto simile a quello previsto per la Camera.
Le soglie di sbarramento, calcolate a livello regionale, sono: 20% per le coalizioni, 8%
per la singola lista non coalizzata e 3% per i partiti all'interno della coalizione.
Anche per il Senato esiste un "premio di maggioranza" che permette il
raggiungimento del 55% dei seggi; essendo attribuito a livello regionale, potr
essere assegnato a coalizioni diverse in base ai risultati conseguiti nelle singole
regioni.

IMMUNITA' PARLAMENTARI
I componenti del Parlamento (parlamentari) italiano godono di particolari immunit:

Per le opinioni espresse e i voti dati ( libert di espressione, di


voto)
Penale ( diretta a evitare che il parlamentare possa essere
arrestato, privato di beni, sottoposto a perquisizione, ecc..)
Indennit speciale, (7.500 circa) una liquidazione al termine
del mandato, inoltre al raggiungimento di una certa et,
percepiscono una pensione.

Le Camere: svolgono la loro attivit secondo un particolare regolamento interno,


con laiuto di organi il cui compito di agevolare il loro funzionamento e la loro
organizzazione.
Daniele Russo Tesina d'esame Diritto

Fra gli organi interni pi importanti, ricordiamo:

Presidente e ufficio di presidenza, gli attuali sono Laura


Boldrini per la Camera dei Deputati e Pietro Grasso per il
Senato della Repubblica;
Gruppo parlamentari, ossia le unioni dei membri di un ramo
del Parlamento appartenenti allo stesso partito che si
costituiscono in unit politica con un'organizzazione stabile ed
una disciplina costante di gruppo;
Commissioni permanenti, disciplinate dall' art. 72 della
Costituzione, rappresentabili come piccole assemblee che
riproducono "in scala" la Camera ed il Senato.

Il Parlamento in casi tassativamente previsti dalla Costituzione, si riunisce in seduta


comune sotto la presenza del presidente della Camera dei deputati.

La funzione legislativa del parlamento consiste nellattivit diretta alla formazione


delle leggi ed esercitata collettivamente dalle due Camere. La procedura si articola
in fasi fondamentali:

Iniziativa legislativa
Discussione ed approvazione da parte del Parlamento
Promulgazione da parte del Presidente della Repubblica
Pubblicazione Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica
Italiana
Vacatio legis, per 15 giorni dalla pubblicazione
Entrata in vigore della norma

Il Parlamento altres competente, con procedure pi complesse, a introdurre


modifiche al testo della Costituzione e a emanare o modificare le leggi costituzionali.

Il parlamento esercita anche funzioni di indirizzo politico e controllo sul governo cos
come di corpo elettorale.

Entrata in vigore il 1 gennaio 1948, la Costituzione, il testo su cui si basa


l'ordinamento giuridico italiano. Esso possiede diverse caratteristiche rispetto allo
Statuto Albertino.

Lo Statuto Albertino era una costituzione "breve" e concessa dal Re, nel testo si
limitava ad enunciare i diritti e la forma di governo quindi con pochi articoli. Essendo
Daniele Russo Tesina d'esame Diritto

poi una costituzione piuttosto datata (1848) era ancora rudimentale e poco precisa,
il che la rendeva piuttosto flessibile; non a caso il fascismo pot stravolgere lo
Statuto.

La Costituzione italiana attuale invece il frutto di un'assemblea costituente, quindi


rappresentante il popolo. Essa pi lunga (139 articoli divisi in 4 sezioni) ed rigida,
ovvero non basta la maggioranza parlamentare per modificare o eliminare articoli, il
processo infatti pi complicato proprio per evitare uno stato autoritario.