Sei sulla pagina 1di 1

22 Sport LUNED

13 NOVEMBRE 2017

IL FOCUS
GIOCA DA BIG
MA IN CASA
INCASSA
TROPPI GOL
di IVAN GHIGI
Compete alla pari con le
big, ma non ancora un
vera big. Giusto cos, per-
ch la Cremonese deve
raggiungere quanto pri-
ma quota 50 punti e poi
vedere quanto tempo e
quante energie le restano
per pensare ad altro. Il big
match contro il Palermo
stato emozionante e tal-
m e nt e av v i n c e nt e d a
mettere in secondo piano
le magagne. Come u n
mucchietto di polvere in-
filato di soppiatto sotto il
tappeto. Lasciamo lo Zini
con la sensazione che il
Palermo non fosse lunico
La curca Sid Erminio Favalli ieri durante il match con il Palermo (IB FRAME) avversario in campo, con

Tesser Un amaro sfogo


il dubbio che chiss per-
ch la Cremonese abbia
sempre qualcosa da scon-
tare, ma anche con lama-
ra constatazione che in
casa (limitiamoci allo Zi-

Direzione irrispettosa ni) si incassano troppi gol.


Otto reti in quattro gare
(Ternana, Perugia, Bre-
scia e Palermo) diverse
delle quali concesse un
Abbiamo pagato due errori a caro prezzo ma abbiamo fatto la gara po troppo allegramente.
Lerrore pu capitare, ma
Risultato bugiardo, ma se quel rigore netto fosse stato fischiato... la regolarit con cui si
presenta rischia di man-
dare a monte prestazioni
n Arbitraggio irrispettoso, questa squadra perch fa le sue di buon livello. Il Palermo
lo dico assumendomi ogni re- gare. Abbiamo messo in diffi- ha fatto differenza pro-
sponsabilit. colt il Palermo anche se gli er- prio in questo: due con-
Se Attilio Tesser, sempre im- rori si commttono e sono stati cessioni e due gol firmati
peccabile, signorile e del tutto castigati. da giocatori di ottimo li-
disinteressato alle direzioni A rigore di logica basterebbe li- vello. La Cremonese da
arbitrali, dedica buona parte mare questi errori per fare una parte ci ha fatto di-
d e l lintervista per sfogarsi punti? Ternana, Perugia e Pa- menticare che stata co-
contro Abbattista, significa che lermo hanno segnato 8 gol allo struita con ragazzi che
la pazienza andata oltre ogni Zini. vedono per la prima volta
limite. Anche quando pensi di fare la la serie B o che un anno fa
Sono dispiaciuto per i ragazzi gara perfetta commetti qual- facevano panchina in ca-
perch, premessa fondamen- che errore. La differenza di tegoria, giocando alla pari
tale, la squadra ha cominciato avere una squadra di qualit si se non meglio di un Paler-
dal primo minuto a fare la gara vede anche quando riesci a mo dalla rosa milionaria.
e ha finito al 96. stata una sfruttare gli errori avversari. Ma anche pi cinica e
bella gara e labbiamo fatta Per domando: se noi abbiamo concreta, solida e scorbu-
meglio del Palermo. Ammetto creato cinque o sei palle gol, tica che non perdona nul-
che abbiamo pagato gli unici vuole dire che il Palermo ha la. Una vittoria da big.
due errori commessi in tutta la sbagliato cinque o sei volte? Il Non basta questo episodio
gara, perch per il resto abbia- palo di Almici, il tiro di Pesce per dimenticare quanto i
mo fatto una prova al di sopra sono tutti errori del Palermo? grigiorossi siano entrati
delle aspettative. Il risultato Se ragioniamo cos non ne nei cuori di tutti noi per la
bugiardo perch di fronte ad usciamo mai. tenacia con cui affrontano
una squadra importante alme- Ha v is t o i l Pa l e r m o c h e s i ogni gara, perch proprio
no il pareggio poteva starci. aspettava? questa caparbiet sar la
Quindi parte la sfuriata contro Pensavo che Palermo ci ag- chiave per restare ancora
larbitraggio. gredisse e facesse girare la pal- in alto a lungo. Dovrebbe
Cera un rigore netto non vi- la per farci uscire. Ora piglier essere un campionato di
sto da un arbitro che non ha quello che mi tocca per le pa- transizione ma la Cremo-
avuto rispetto di Cremona, role che ho detto, ma in tanti nese sta con le big in zona
della Cremonese e della sua anni non mi sono mai sfogato playoff. C solo margine
propriet. Ha condotto una ga- cos. per migliorare.
ra provocatoria con mezzi sor- Il tecnico Bruno Tedino del Palermo Mister Attilio Tesser
risini ai nostri giocatori e am-
pie concessioni ai giocatori del
Palermo senza ammonire i lo-
ro falli. Noi usciamo con tre
ammoniti di cui uno al 96; Ne-
Le altre gare Venezia di misura con il Perugia posto, a due lunghezze dalla
vetta: decisiva al 31 della ri-
presa la rete siglata da Brianza
storovski si permesso di fare
gesti alla nostra tribuna senza
che quarto uomo o assistente
Salernitana, altro recupero da sogno su punizione deviata dalla
barriera. Lundici di Grosso ha
disputato una gara ordinata e
abbiano preso posizione. Ne- offensiva, soffrendo solo in av-
storovski non si comportato n Queste le gare giocate ieri. la ripresa per lespulsione di TERNANA-NOVARA 1-1 pisz e del bolide da 30 metri di vio liniziativa dei pescaresi.
da professionista serio ma Cerri (doppia ammonizione). Finisce 1-1 tra Ternana U. e No- Kone. Ma al 27 gi 2-1, con Nel primo tempo il portiere
nessuno ha preso provvedi- CARPI-BRESCIA 1-1 vara. nel secondo tempo che Ro d r i g u e z c h e i n s a c c a d i Fiorillo ha salvato il risultato al
menti. finita in parit, 1-1, la sfida tra CITTADELLA-PARMA 1-2 arrivano i due gol del match. tap-in dopo respinta di Agliar- 39 deviando in angolo un
Tesser torna posi sulla gara. Carpi e Brescia. Le reti tutte nel Il Parma espugna il Tombolato Ad andare in vantaggio il No- di su Bocalon. Il Cesena scappa buon diagonale di Ciss. Nella
Un applauso va fatto a tutti i primo tempo: all8 segna il di Cittadella grazie a una dop- vara con Da Cruz al 28, che fi- ancora: lo fa con Laribi che di- ripresa la svolta arrivata con
nostri tifosi che se ne vanno Brescia con Caracciolo, imme- pietta di Calai. La partita si nalizza una bella incursione di sorienta Mantovani e mette in lingresso del fantasista Brian-
con lamaro in bocca dopo aver diata la risposta del Carpi che sblocca al 41 del primo tempo Moscati. Ma dopo soli due mi- mezzo per Jallow: ma prima za per il mediano Busellato e
visto la Cremonese giocare pareggia al 12 con Verna. Nella con un contropiede avviato da nuti arriva il pareggio della che il gambiano giri in rete, la con la crescita sul piano del rit-
una bella gara. La squadra per ripresa ci prova con pi insi- Baraye, proseguito da Insigne e Ternana con Valjent, servito in palla sbatte sul piede di Pucino mo delle trame offensive di
come si battuta in campo ha stenza il Brescia nel cercare la finalizzato sottorete da Calai. area di rigore dallinesauribile per il pi classico degli autogol. Galano e compagni. Nel duello
creato un forte connubio con la vittoria e la sfiora con il palo Nella ripresa il forcing dei lo- Carretta. Pare finita, anche perch due tattico Grosso-Zeman (con
tifoseria; questi ragazzi corro- colpito al 24 da Caracciolo di- cali si concretizza al 27, quan- minuti dopo Gatto rimedia il due squadre incerottate per i
no fino al 96. rettamente da calcio di puni- do Serra di Torino punisce un CESENA-SALERNITANA 3-3 secondo giallo ed lascia i suoi tanti indisponibili), il tecnico
Tutti si siano accorti che la Cre- zione. contatto Schenetti-Barill con Il Cesena, squadra che ha perso in dieci. Poi, per, Di Roberto, barese stato lucido nello
monese davvero forte. il calcio di rigore per il Citta- pi punti nel corso dei secondi appena entrato, assiste per Bo- sfruttare la velocit dellester-
Io non lo voglio dire, ma dob- VENEZIA-PERUGIA 1-0 della: Iori spiazza Frattali ed tempi, si fa rimontare una par- calon: il primo tiro respinto no difensivo Anderson, avan-
biamo conquistare giorno per Con un gol in apertura di Garo- 1-1. Il Cittadella insiste e sfiora tita gi vinta, con due gol di da Agliardi, il secondo gol. Il zato progressivamente sulla
giorno con gli allenamenti il il falo (sinistro a fil di palo da il vantaggio, ma al 35 resta in vantaggio e luomo in pi. La 3-3 arriva su punizione dal li- mediana e vera spina nel fian-
nostro obiettivo. Non cerco fuori area) al 6, il Venezia batte dieci uomini per un fallo da ul- Salernitana, allundicesimo ri- mite: Vitale, tocca per Ricci che co della retroguardia avversa-
meriti adesso in un campiona- il Perugia 1-0. La squadra di timo uomo di Adorni su Calai sultato utile consecutivo non si trova il buco nella barriera. ria. Gli abruzzesi hanno avuto
to talmente equilibrato che Inzaghi parte a spron battuto, punito con lespulsione. E al abbatte e recupera: finisce 3-3 una reazione contenuta e han-
non ti permette di sbilanciarti. poi si limita alla gestione con- 39 il Parma torna in vantaggio una partita bellissima. Il Cese- BARI-PESCARA 1-0 no sfiorato il pari solo nel finale
Io credo che la gente sia legata a tro un Perugia mai pericoloso con una zampata di Calai su na dopo venti minuti gi sul Il Bari supera per 1-0 il Pescara con una botta dalla distanza di
e, per di pi, in dieci dal 13 del- assist di Insigne. 2-0. Merito del gran gol di Ku- al San Nicola e sale al quarto Crescenzi.