Sei sulla pagina 1di 7

NORMA EUROPEA PROFILATI DI ACCIAIO LAMINATI A FREDDO UNI EN 10162

CONDIZIONI TECNICHE DI FORNITURA


TOLLERANZE DIMENSIONALI E SULLA SEZIONE TRASVERSALE
DICEMBRE 2006

COLD ROLLED STEEL SECTIONS


Technical delivery conditions
Dimensional and cross-sectional tolerances

La norma stabilisce le tolleranze dimensionali e sulla sezione trasversale per


i profilati di acciaio laminati a freddo prodotti su macchine profilatrici a rulli.

La presente norma la versione ufficiale in lingua inglese e italiana


della norma europea EN 10162 (edizione aprile 2003).

La presente norma sostituisce la UNI 7344:1985.

ICS 77.140.70
EN 10162:2006 EN 10162:2006

1 Scopo e campo di applicazione EN 10111 Continuously hot-rolled low carbon steel sheet and strip for cold forming
La presente norma europea specifica le tolleranze delle dimensioni e sulla sezione trasversale Technical delivery conditions
dei profilati d'acciaio laminati a freddo prodotti sulle profilatrici. EN 10113-1 Hot rolled products in weldable fine grain structural steels - General
Si applica ai profilati laminati a freddo per uso generale (profilati normalizzati), prodotti da delivery conditions
acciai conformi alla EN 10025, EN 10142 e EN 10147 e sotto forma di profilati rettangolari EN 10113-2 Hot rolled products in weldable fine grain structural steels - Delivery
a L, U, C, Z ed Omega nonch ai profilati tubolari aperti (vedere figure da 1 a 6). conditions for normalized/normalized rolled steels
Si applica anche per i profilati laminati a freddo per applicazioni particolari (profilati
particolari), prodotti con gli acciai elencati nel punto 5 con altri raggi, tolleranze e forme. EN 10113-3 Hot rolled products in weldable fine grain structural steels - Delivery
Nota Esempi di profilati speciali sono i profilati per gli edifici con struttura di acciaio, i telai conditions for thermomechanical rolled steels
delle porte e i profilati per il materiale rotabile ferroviario e per la realizzazione di ponti
(vedere figure 7 e 8). 4 Designazione
La presente norma europea non si applica a profilati formati a freddo trafilati, pressati 4.1 Designazione di profilati laminati a freddo per applicazioni generali
o pressopiegati, alle palancole laminate a freddo o ai profilati lavorati in base a norme
specifiche. 4.1.1 Generalit
I profilati normalizzati devono essere designati in conformit al punto 4.1.2. e al punto 4.1.3.
2 Riferimenti normativi Nota La designazione dei profilati normalizzati non richiede disegni.
La presente norma europea rimanda, mediante riferimenti datati e non, a disposizioni 4.1.2 Dettagli del profilato
contenute in altre pubblicazioni. Tali riferimenti normativi sono citati nei punti appropriati del Per una designazione completa dei profilati rettangolari laminati a freddo si devono fornire
testo e sono di seguito elencati. Per quanto riguarda i riferimenti datati, successive modifiche i seguenti dettagli nella sequenza indicata (vedere figure da 1 a 6):
o revisioni apportate a dette pubblicazioni valgono unicamente se introdotte nella presente a. descrizione della forma del profilato (per esempio L, U, C, Z, Omega o profilato
norma europea come aggiornamento o revisione. Per i riferimenti non datati vale l'ultima tubolare aperto);
edizione della pubblicazione alla quale si fa riferimento (compresi gli aggiornamenti). b. tutte le lunghezze laterali concatenate (per le dimensioni esterne vedere figure da 1 a
ENV 606 Bar coded transport and handling labels for steel products 6). Se l'ampiezza delle ali o dei bordi di un profilato diversa, si deve dichiarare per
EN 10002-1 Metallic materials - Tensile testing - Method of test at ambient temperature prima quella maggiore. Per i profilati tubolari aperti vedere punto 4.1.3;
EN 10020:2000 Definition and classification of grades of steel c. spessore della parete in mm (separato dalle dimensioni laterali dal segno di
moltiplicazione );
EN 10021:1993 General technical delivery requirements for steel and iron products
d. lettere di identificazione per il bordo richiesto, (NK = bordi non refilati, GK = bordi
EN 10025 Hot-rolled products of non-alloy structural steels - Technical delivery refilati; vedere anche 6.2);
conditions e. descrizione della lunghezza (lunghezze normalizzate, fisse o esatte);
prEN 10025-2 Hot-rolled products of structural steels - Technical delivery conditions for f. lunghezza in mm, quando si devono fornire lunghezze fisse o esatte dei profilati (vedere
non-alloy structural steels 6.3. e 7.4.3);
EN 10029 Hot rolled steel plates 3 mm thick or above - Tolerances on dimensions, g. numero della presente norma EN 10162;
shape and mass h. grado o della designazione numerica dell'acciaio (vedere punto 5);
EN 10045-1 Metallic materials - Charpy impact test - Test method i. numero della norma europea che tratta il grado dell'acciaio nel punto h).
EN 10048 Hot rolled narrow steel strip - Tolerances on dimensions and shape
4.1.3 Designazione dei profilati tubolari aperti
EN 10051 Continuously hot-rolled uncoated plate, sheet and strip of non-alloy and In caso di profilati tubolari aperti la dimensione dell'altezza e della larghezza deve essere
alloy steels - Tolerances on dimensions and shape indicata solo una volta (vedere esempio in 4.1.4.d).
EN 10079:1992 Definition of steel products Nota Si suppone che l'apertura sia al centro di un lato corto e la larghezza dell'apertura non
sia maggiore di 1 t (t = spessore della parete). I dettagli sulla designazione di altri profilati
EN 10088-1 Stainless steels - List of stainless steels
tubolari aperti sono indicati in 4.2.
EN 10088-2 Stainless steels - Technical delivery conditions for sheet/plate and strip for
general purposes
Esempi di profilati d'acciaio laminati a freddo e relative designazioni EN 10162:2006
Dimensioni in millimetri

5 Gradi dell'acciaio
5.1 Se non diversamente specificato all'atto dell'ordine, i profilati d'acciaio laminati a freddo
devono essere fabbricati da prodotti piani d'acciaio laminati a caldo o a freddo in conformit
alle seguenti norme:
EN 10025, EN 10088-2, EN 10111, EN 10113-1, EN 10113-2, EN 10113-3, EN 10130,
EN 10139, EN 10142, EN 10147, EN 10152, EN 10154, EN 10268, EN 10214,
EN 10215, EN 10169-1, ENV 10169-2.
5.2 Il grado richiesto dell'acciaio deve essere indicato nella designazione (vedere punti 4 e 14).
L 60/45 4 U 50/100/50 5 C 20/40/90/40/15 2
Figura 1 Figura 2 Figura 3 6 Condizioni di consegna
6.1 Condizione di fornitura
Se non diversamente specificato, i profilati d'acciaio laminati a freddo devono essere
forniti nello stato in cui escono dal laminatoio a freddo.
6.2 Stato dei bordi
Salvo accordi diversi, i profilati d'acciaio laminati a freddo devono essere forniti con i bordi
refilati, nel qual caso ammessa una leggera bavatura, o con i bordi non refilati a discrezione
del fabbricante. Nei casi in cui sono stati concordati altri bordi, si devono indicare le lettere di
identificazione NK (bordi non refilati) o GK (bordi refilati) nella designazione (vedere punto 4.1);
In casi particolari si possono concordare altri bordi (per esempio arrotondati o smussati).
6.3 Lunghezze
I profilati laminati a freddo sono fornititi in lunghezze normalizzate, fisse o esatte, soggette alle
Z 30/60/30 3 Omega 30/50/60/50/20 3 Split tube 80/40 2 (') tolleranze ammesse di lunghezza ammissibili indicate nel prospetto 4 (vedere punto 7.4.4).
Figura 4 Figura 5 Figura 6 Gli ordini in base alle lunghezze normalizzate o fisse possono comprendere lunghezze brevi
non minori di 2 000 mm fino ad un massimo del 5% della massa totale fornita.
Nota Se si devono fornire lunghezze fisse o esatte, la lunghezza richiesta e la designazione "lunghezza
fissa" o "lunghezza esatta" dovrebbe essere indicata sul modulo d'ordine (vedere punti 4 e 14).
Esempi di profilati d'acciaio laminati a freddo per applicazioni particolari
Dimensioni in millimetri 6.4 Stato delle estremit
Se non diversamente specificato, le estremit dei profilati laminati a freddo devono essere
tagliate squadrate. Se, in casi particolari, richiesta una determinata tolleranza sull'angolo
oppure una sbavatura ridotta, questa operazione deve essere concordata all'atto dell'ordine.
Sono ammesse le sbavature tipiche per il metodo di taglio utilizzato cos come una leggera
deformazione dell'estremit, dovuta al metodo di taglio.
6.5 Quantit fornite
6.5.1 La quantit fornita pu variare di +/- 10% dalla quantit ordinata. Se il cliente
specifica che la quantit ordinata non deve essere superata, la quantit fornita non deve
essere inferiore alla quantit ordinata di pi del 20%. Se il cliente specifica che la quantit
fornita non deve essere inferiore alla quantit ordinata, la quantit fornita non deve superare
la quantit ordinata di pi del 20%.
6.5.2 Se si deve ordinare un numero specifico di profilati laminati a freddo di lunghezza fissa
o esatta, si devono concordare le differenze ammesse tra le quantit fornite e quelle ordinate.
EN 10162:2006 EN 10162:2006

7 Requisiti 7.4.3 Sezione trasversale


7.1 Caratteristiche meccaniche e tecnologiche 7.4.3.1 Le tolleranze ammissibili delle dimensioni della sezione trasversale dei profilati
laminati a freddo per applicazioni particolari (profilati particolari) devono essere concordate
Le caratteristiche meccaniche e tecnologiche sono regolate dalle specifiche dei prodotti iniziali, all'atto dell'ordine e specificate sui disegni.
indicate nelle norme europee elencate nel punto 5, purch siano rispettate le condizioni di Se non sono stati specificati altri dettagli per profilati laminati a freddo per applicazioni
campionamento indicate nel punto 9.2.1. particolari (profilati particolari) (vedere punto 4.2), si devono applicare a questi profilati le
7.2 Stato superficiale caratteristiche indicate al punto 7.4.3.2.
7.2.1 Se non diversamente concordato, lo stato superficiale dei profilati d'acciaio laminati 7.4.3.2 Le tolleranze delle dimensioni della sezione trasversale dei profilati laminati a freddo
a freddo deve essere conforme ai requisiti delle relative norme europee per i prodotti iniziali per applicazioni generali (profilati normalizzati), illustrate nelle figure da 1 a 6, devono essere
(vedere punto 5). conformi ai prospetti 1 e 2. Questi profilati devono avere le seguenti caratteristiche:
Leggere tracce dei marchi di laminazione, come graffi o abrasioni, non devono essere causa a) angolo di curvatura delle curve: 90
di scarto, fino a quando le tolleranze ammesse per il prodotto base non sono state superate. b) raggi interni di curvatura: vedere l'appendice A
Per i profilati laminati a freddo, realizzati da prodotti piani laminati a caldo, i difetti superficiali c) dimensione esterna minima, limitata da 2 raggi: 10 spessore della parete
causati dalla corrosione o da incrostazioni sono ammessi, fino a quando non causano la d) dimensione esterna minima, limitata da 1 raggio
diminuzione dello spessore minimo (vedere punto 7.4.2) al di sotto del limite ammesso. e da un bordo libero: 1 raggio interno
Tutti i requisiti particolari relativi al trattamento superficiale, in particolare per i profilati e) ampiezza della separazione dei profilati + 3 spessore della parete
laminati a freddo trattati, devono essere concordati all'atto dell'ordine.
7.2.2 Inevitabilmente le tracce del lubrificante utilizzato durante la formatura a freddo restano
sulla superficie. I requisiti particolari relativi alla pulizia della superficie devono essere prospetto 1 - Tolleranze ammissibili per le dimensioni esterne limitate da 2 raggi
appositamente concordati. (per esempio la rete di un canale)
7.2.3 Per l'eliminazione di eventuali difetti superficiali, si applicano i requisiti della EN 10021.
Spessore della Tolleranze ammissibili delle dimensioni esterne (mm)
7.3 Dimensioni nominali parete
7.3.1 Dimensioni della sezione trasversale La presente norma non fornisce gli (mm) t 40 > 40 100 > 100 200 > 200 400 > 400
eventuali dettagli relativi alle dimensioni preferite della sezione trasversale dei profilati laminati 1,5 0,50 0,50 0,75 1,25 a)
a freddo. Queste dimensioni devono essere concordate al momento dell'ordine. >1,5 3 0,75 0,75 1,00 1,50 1,75
7.3.2 Raggi interni di curvatura I raggi interni di curvatura tra i lati piani dei profilati >3 6 1,00 1,00 1,25 1,75 2,00
laminati a freddo, che si basano sul tipo e sul grado dell'acciaio e sullo spessore del prodotto >6 8 - 1,25 1,50 2,00 2,50
piano originale, devono essere conformi ai prospetti da A.1 ad A.3 per i tipi d'acciaio >8 a) a) a) a) a)
menzionati. Questi raggi si applicano soltanto ai profilati normalizzati. Si devono concordare a) Le tolleranze devono essere concordate al momento dell'ordine.
i raggi per i profilati speciali.
Si devono concordare le eventuali variazioni dei raggi di curvatura specialmente per altri
gradi di acciaio o prodotti sottoposti a trattamento superficiale (per esempio il grano fine
degli acciai strutturali legati).
La tolleranza dei raggi interni di curvatura +/- 20%. La tolleranza minima comunque prospetto 2 - Tolleranze ammissibili per le dimensioni esterne limitate da 2 raggi
+/- 0,5 mm. (per esempio la rete di un canale)
7.4 Tolleranze dimensionali e sulla sezione trasversale, ammissibili Spessore della Tolleranze ammissibili delle dimensioni esterne (mm)
7.4.1 Generalit Le seguenti tolleranze indicate per lo spessore, la sezione trasversale e gli parete
angoli possono accumularsi, se non diversamente concordato. (mm) t 40 > 40 100 > 100 150 >150 200 > 200
7.4.2 Spessore Le tolleranze ammissibili dello spessore del nastro e della lamiera utilizzati si 1,5 0,75 0,75 1,00 c) c)
applicano anche alla parete nominale dei profili laminati a freddo. Tali valori sono specificati >1,5 3 0,80 1,00 1,25 1,50 c)
nelle seguenti norme: >3 6 1,00 1,25 1,50 1,75 2,00
EN 10029, EN 10048, EN 10051, EN 10131, EN 10140, EN 10143, EN 10258, EN 10259. >6 8 1,25 1,50 1,75 2,00 2,25
Se queste norme specificano numerose categorie di tolleranza per lo spessore nominale del >8 c) c) c) c) c)
prodotto piano, le tolleranze normalizzate si applicano alla produzione dei profilati laminati a) Le tolleranze ammissibili sono regolate in base alla maggiore delle due dimensioni esterne.
a freddo, a meno che siano state concordate delle tolleranze diverse all'atto dell'ordine. b) I valori indicati si applicano ai profilati laminati a freddo con bordi refilati. Per i profilati con bordi non refilati necessario
Le variazioni dello spessore della parete possono verificarsi nelle aree di curvatura dei profilati raddoppiare le tolleranze ammissibli.
laminati a freddo a seguito del processo di profilatura. c) Le tolleranze ammissibili devono essere concordate all'atto dell'ordine.
EN 10162:2006 EN 10162:2006

7.4.3.3 Le tolleranze angolari ammissibili sono regolate dai valori indicati nel prospetto 3, 7.4.7 Concavit, convessit figura 10
purch i raggi di curvatura siano conformi ai valori indicati nell'appendice A. Le tolleranze di concavit o convessit
dei lati piani (vedere figura 10) non
devono superare 0,8% di h (h'); tuttavia
la tolleranza minima 0,5 mm. La
prospetto 3 - Tolleranze angolari ammissibili (per esempio la rete di un canale) tolleranza di concavit e convessit
Lunghezza della flangia pi corta (mm) Tolleranza angolare ammissibili indipendente dalle tolleranze della
sezione trasversale e non pu essere
10 3 inclusa in quest'ultima. La concavit
>10 40 145' o la convessit, entro le tolleranze
>40 80 115' dimensionali ammissibili, sempre
>80 110 1
>110 045'
permessa.

7.5 Massa
7.4.4 Lunghezza La massa teorica dei profilati d'acciaio laminati a freddo di acciaio non legato deve essere
Le tolleranze di lunghezza devono essere conformi al prospetto 4 (vedere anche 6.3). calcolata dalle dimensioni nominali dell'area della sezione trasversale utilizzando una densit
specifica di 7,85 kg/dm3. Quando si utilizzano altri gradi di acciaio, si devono utilizzare le
corrispondenti densit specifiche indicate nelle norme appropriate di qualit.
prospetto 4 - Tolleranze ammissibili di lunghezza (per esempio la rete di un canale) Per la valutazione di tutte le possibili differenze tra la massa effettiva e quella teorica dei profilati
d'acciaio laminati a freddo necessario tenere conto delle tolleranze dimensionali ammissibili
Designazione della Lunghezza (mm) Tolleranza (mm)a) Informazioni all'atto per il prodotto piano originale (vedere 7.4.2) e le tolleranze dimensionali ammissibili dei profilati
lunghezza dell'ordineb)
d'acciaio laminati a freddo (vedere punto 7.4.3). Per gli acciai inossidabili esse sono riportate
Normalizzata 6 000 0/+ 50 specificare Lunghezza normalizzata nella EN 10088-1.
specificare la lunghezza (mm)
Lunghezza fissa Da 4 000 a 24 000 0/+ 50 7.6 Caratteristiche della sezione trasversale grezza
ed aggiungere Lunghezza fissa
.2 000 1 Poich non sono state specificate dimensioni normalizzate dei profili laminati a freddo, la
>2 000 . 6 000 2 presente norma non contiene dei prospetti relativi alle caratteristiche della sezione trasversale
specificare la lunghezza (mm) grezza. Il calcolo delle caratteristiche lorde della sezione trasversale grezza deve essere
Lunghezza esatta >6 000 . 10 000 3
ed aggiungere Lunghezza esatta eseguito utilizzando le dimensioni nominali. Ai fini strutturali, le riduzioni richieste devono
>10 000 . 15 000 4
>15 000 6 essere eseguite in conformit alle regole richieste per l'applicazione strutturale (per esempio
a) Nel caso di lunghezze esatte la gamma totale delle tolleranze pu essere interamente positiva o interamente negativa, se ENV 1993-1-3).
concordato tra fornitore e cliente (per esempio 0/+2 mm invece di +/- 1 mm).
b) Vedere 4.1.2. 8 Lavorazione successiva
Nota Vedere l'appendice B.
figura 9
7.4.5 Rettilineit 8.1 I profilati laminati a freddo possono essere lavorati successivamente dal fabbricante
Lo scostamento ammissibile q dalla o dall'acquirente. Non esiste idoneit generale dei profilati laminati a freddo per ogni tipo
linea retta (vedere figura 9) non deve di applicazione. Di conseguenza il committente deve tenere conto di eventuali lavorazioni
superare 0,002 I (lunghezza). successive, quali la saldatura, la zincatura ad immersione a caldo, la formatura a freddo cos
In caso di sezione trasversale complessa, come ad esempio i profilati marcatamente asimmetrici, come l'applicazione per la selezione dei gradi dell'acciaio (vedere punto 5).
le tolleranze ammesse di rettilineit devono essere concordate all'atto della richiesta d'offerta 8.2 Qualsiasi altra lavorazione successiva (per esempio taglio, perforazione, saldatura,
e dell'ordine. zincatura per immersione a caldo o altri trattamenti superficiali) pu causare una variazione
7.4.6 Torsione della forma, della rettilineit, della torsione e della qualit della superficie dei prodotti forniti.
L'angolo di torsione non deve superare 1 grado per metro. In caso di profilati complessi la La lavorazione successiva mediante formatura a caldo o a freddo pu influenzare tutte le
torsione ammessa deve essere concordata all'atto della richiesta d'offerta e dell'ordine. caratteristiche meccaniche e tecnologiche dei profilati laminati a freddo (vedere punto 7.6).
EN 10162:2006 EN 10162:2006

9 Requisiti della prova e) codice di produzione;


9.1 Numero dei campioni di prova f) l'identificazione del laboratorio di prova esterno, se richiesto;
La prova di accettazione deve essere concordata al momento dell'ordine. Allo stesso tempo g) l'applicazione del codice a barre in conformit alla ENV 606 pu integrare la marcatura,
necessario concordare anche il numero dei campioni dei profilati laminati a freddo sottoposti se l'informazione minima citata in precedenza fornita anche per esteso.
alle prove meccaniche e/o al controllo delle dimensioni. Se non diversamente specificato, il metodo di marcatura lasciato a discrezione del
9.2 Procedimento di prova fabbricante. Tuttavia si dovrebbe concordare sempre la marcatura mediante stampigliatura.
9.2.1 Caratteristiche meccaniche e tecnologiche Le prove relative alle caratteristiche 11 Imballaggio
meccaniche e tecnologiche dei profilati d'acciaio laminati a freddo sono eseguite generalmente
su campioni di prova prelevati dal prodotto piano originale. I profilati sono generalmente forniti a fasci con una massa massima di 3 tonnellate, i fasci
Se cos concordato all'atto dell'ordine, la prova pu essere eseguita anche su campioni prelevati sono legati solo da reggette. Si deve concordare l'imballaggio speciale.
dal profilato d'acciaio laminato a freddo. Questi campioni devono essere prelevati ad una
distanza idonea dalle aree laminate a freddo durante la fabbricazione del profilato e a una 12 Protezione delle superfici, immagazzinamento e trasporto
distanza di almeno 50 mm dalle estremit del profilato di acciaio formato a freddo. Le prove Generalmente i profilati sono forniti senza una protezione specifica contro la corrosione (vedere
sono soggette alle specifiche per i prodotti piani stabilite nella EN 10002-1 e nella EN 10045- punto 6.1 e punto 7.2.2). Tutte le eventuali protezioni devono essere concordate all'atto dell'ordine.
1. Il risultato delle prove deve essere conforme ai requisiti del prodotto base (vedere punto 5.1). Per i profilati laminati a freddo zincati si devono rispettare i requisiti speciali di immagazzinamento
9.2.2 Dimensioni e di trasporto applicabili ai prodotti zincati (vedere EN 10142 ed EN 10147).
9.2.2.1 Tutte le misurazioni per verificare la forma della sezione trasversale e le sue dimensioni
devono essere eseguite ad una distanza di almeno 250 mm dall'estremit dei profilati per 13 Reclami
escludere tutte le eventuali influenze delle estremit sui risultati misurati. La regolamentazione dei reclami deve essere in conformit alla EN 10021.
Lo spessore del profilato deve essere misurato sui lati piani del profilato (vedere punto 7.4.2).
9.2.2.2 La rettilineit e la torsione del profilato (vedere punto 7.4.5 e punto 7.4.6) devono 14 Informazioni da fornire al momento dell'ordine
essere verificate sull'intera lunghezza del profilato che poggia su una base piana (vedere figura 9). Per consentire al fabbricante di fornire esattamente i profilati laminati a freddo richiesti dal
9.2.2.1 La lunghezza deve essere misurata lungo la linea mediana della superficie pi grande. cliente, quest'ultimo deve indicare le seguenti informazioni:
9.2.2.1 I controlli dimensionali devono essere eseguiti utilizzando l'attrezzatura adeguata con a) descrizione dei profilati laminati a freddo con l'indicazione della forma esatta oppure del
una accuratezza sufficientemente alta. numero del disegno (vedere punto 4), citando la presente norma;
9.2.3 Stato superficiale b) quantit ordinata sotto forma di numero delle unit, chilogrammi o metri;
Lo stato superficiale dei profilati laminati a freddo deve essere sottoposto ad esame visivo c) la designazione simbolica o numerica del grado dell'acciaio, inoltre deve essere indicato il
senza utilizzare lenti ottiche di ingrandimento. numero della norma europea (EN) che tratta il grado dell'acciaio richiesto (vedere punto 5);
9.3 Riprove d) tipo di lunghezza - lunghezza normalizzata, fissa o esatta (vedere prospetto 4);
Le riprove devono essere conformi alle condizioni stabilite nella EN 10021. e) lunghezza nel caso di lunghezze fisse o esatte (vedere prospetto 4);
9.4 Certificati di controllo dei materiali ed inoltre:
Si deve emettere uno dei certificati di controllo elencati nella EN 10204, se concordato f) lettere di identificazione dei bordi (vedere punto 6.2);
all'atto dell'ordine. g) scostamento richiesto dalla dimensione e/o posizione della tolleranza di lunghezza nel
caso di lunghezze esatte (vedere prospetto 4, nota 1);
10 Identificazione, marcatura
h) requisiti particolari nel caso di una lavorazione successiva (vedere punto 8);
I profilati laminati a freddo devono essere marcati singolarmente o a fascio riportando le
seguenti indicazioni: i) tipo di prova richiesto (vedere punto 9);
a) dimensioni del profilato o numero del disegno; j) tipo di certificato di controllo (vedere punto 9.4);
b) grado e qualit dell'acciaio; k) identificazione o marcatura particolare (vedere punto 10);
c) riferimento per indicare che i profilati sono stati fabbricati e sottoposti a prova in base alla l) imballaggio particolare (vedere punto 11);
presente norma; marcatura CE, se richiesta; m) eventuali prescrizioni particolari relative alla protezione della superficie (vedere punto 12);
d) nome o logo del fabbricante; n) destinazione d'uso del prodotto.
PROFILI APERTI

APPENDICE (NORMATIVA) APPENDICE

A Raggi interni di curvatura


Profilatura a freddo dei prodotti piani di acciai a basso te-
prospetto A.3 -
Poich non possibile disporre di una specifica generale per i raggi interni di curvatura di tutti
gli acciai citati in 5.1 della presente norma in un unico prospetto, le linee guida per i raggi
nore di carbonio, zincati a caldo per immersione in continuo
interni di curvatura per i gradi di acciaio pi diffusi sono indicate nella presente appendice. Raggi interni di curvatura minimi raccomandati
I raggi interni di curvatura, che si scostano dalle presenti linee guida, devono essere concordati Grado dellacciaio in conformit per lo spessore nominale (t) in mm
al momento dell'ordine. alla zincatura della EN 10142
t3 t>3
Per tutti gli altri gradi degli acciai citati nel punto 5.1, i raggi dell'angolo interno sono soggetti
ad un accordo tra il cliente e il fabbricante di profilati laminati a freddo all'atto dell'ordine. Z100, ZF100
Nel caso di prodotti piani di acciaio rivestiti in continuo con materiale organico (nastri rivestiti), Z140, ZF140
i raggi di curvatura (stretti), accettabili dipendono dal substrato specificato e dal materiale Z200 1t a)
organico di rivestimento applicato. Z225 Da concordare
Z275 al momento
dell'ordine
Z350 1t b)
prospetto A.1 - Formatura a freddo dei prodotti piani laminati a caldo Z450
1t
di acciaio strutturale non legato Z600

Grado dell'acciaio in conformit alla Raggi interni di curvatura minimi raccomandati per lo a) In conformit alla EN 10142, un raggio interno di curvatura pari a zero ammesso per le zincature fino alla Z 275 compreso.
designazione del prEN 10025-2 spessore nominale (t) in mm b) In conformit alla EN 10142, un raggio interno di curvatura di 0,5 t ammesso per la zincatura di Z 350.
In conformit alla In conformit alla
EN 10027-1 EN 10027-2 t4 4<t6 6<t8 t>8
e al CR 10260 B Lavorazioni ulteriori
S235JRC 1.0122 Oltre alla produzione di svariate sezioni trasversali i fabbricanti possono eseguire anche
S235JOC 1.0115 1t 1t 1,5t un'ampia gamma di lavorazioni ulteriori.
S235J2C 1.0119
Tali operazioni comprendono in particolare: tagli speciali delle estremit, sbavatura,
S275JRC 1.0128 Da concordare
S275JOC 1.0140 1t 1t 1,5t al momento
perforazione, intaglio, roditura, stampaggio, dentellatura per saldatura a punti, dentellatura,
S275J2C 1.0142 dell'ordine saldatura a punti e in continuo, giunzioni intagliate (per piegatura), trattamento superficiale,
S355JOC 1.0554 rivestimento superficiale, ecc.
S355J2C 1.0579 1t 1t 1,5t Tutte queste operazioni possono influenzare tutte le caratteristiche meccaniche e tecnologiche
S355K2C 1.0594 dei profilati laminati a freddo.

prospetto A.2 - Profilatura a freddo dei prodotti piani di acciai strutturali


zincati per immersione a caldo in continuo
Grado dellacciaio in conformit alla Raggi interni di curvatura minimi raccomandati
designazione della EN 10147 per lo spessore nominale (t) in mm
In conformit alla In conformit alla
EN 10027-1 EN 10027-2 t3 t>3
e al CR 10260
S250GD+Z 1.0242 0,5t
S280GD+Z 1.0244 1t Da concordare
S320GD+Z 1.0250 1,5t al momento
S350GD+Z 1.0529 1,5t dell'ordine
S220GD+Z 1.0241 0,5t
Nota Questo valido per la zincatura da Z 100 fino a Z 450. Per la zincatura di Z 600, i raggi interni di curvatura devono
essere concordati al momento dellordine.
21 22