Sei sulla pagina 1di 3

Le chevalier au lyeon.

1. Art il buon re di Bretagna,


2. la cui prodezza ci insegna
3. che noi siamo prodi e cortesi
4. Tenne corte cos ricca come re.
5. A quella festa che tanto costa
6. Che si deve chiamare la Pentecoste
7. La corte fu a Carduel, nel Galles.
8. Dopo mangiato, in mezzo a quelle sale,
9. i cavalieri si intrupparono (si riunirono).
10. Laddove le dame li chiamavano
11. O damigelle o fanciulle.
12. Alcuni raccontavano storie,
13. Gli altri parlavano dAmore,
14. delle angosce e dei dolori
15. e dei grandi beni che ebbero spesso
16. i discepoli del suo patto
17. che allora era molto dolce e buono.
18. Ora ci sono molto pochi dei suoi (quindi ha pochi seguaci)
19. Che lhanno gi quasi tutti lasciato.
20. Se n Amore molto ridotto
21. Perch quelli che erano soliti amare (vedete SOLEBANT, cambiano i tempi verbali)
22. Si facevano chiamare cortesi,
23. e prodi, e generosi e degni di onore.
24. Ora Amore volto a favola.
25. Perch quelli che niente ne sentono (quelli che non amano),
26. dicono che essi amano, ma essi mentono,
27. e ne fanno favola e menzogna
28. coloro che se ne vantano e diritto non ne hanno.
29. Ma ora parliamo di quelli che furono,
30. cos lasciamo quelli che ancora durano (lasciamo stare quelli che vivono adesso, parliamo di questo
passato glorioso),
31. perch molto vale di pi, cos mi sembra,
32. un cortese morto che un villano vivo.
33. Per questo mi piace raccontare
34. Cosa che faccia ascoltare (cosa che induce ad ascoltare, cosa interessante, avvincente)
35. del re che fu di tale fama
36. che se ne parla vicino e lontano
37. Cos mi accordo di tanto ai Bretoni
38. Che sempre durer la fama
39. E grazie a lui sono ricordati
40. i buoni cavalieri eletti.
41. Che si affaticarono per lonore
42. Ma quel giorno molto si meravigliarono
43. del re Che da mezzo a loro si alz (il re in mezzo ai cavalieri si alza e li lascia)
44. Se ne ebbero di tali (ce ne furono alcuni) a cui molto pes.
45. E di quelli che ne fecero molto grande parola
46. Perch mai non lo videro
47. in una cos grande festa Nella camera entrare
48. per dormire e per riposare.
49. Ma quel giorno cos gli avvenne
50. Che la regina lo trattenne

-----------------------------------------------------------

51. cos rimase tanto accanto a lei


52. che si lasci andare e si addorment.
53. Alluscio della camera di fuori,
54. cerano Didonez e Sagremor,
55. Keu e Messer Gauavain
56. E cos Messer Ivain
57. E con loro Calogrenant.
58. Un cavaliere molto avvenente
59. Che allora ha cominciato un racconto
60. non del suo onore ma della sua vergogna
61. Nel frattempo in cui raccontava il suo racconto
62. E la regina lascoltava
63. Cos si dal fianco del re alzata
64. E viene/va in mezzo a loro di soppiatto
65. Che, prima che qualcuno la potesse vedere
66. Si lasciata tra loro cadere.
67. Eccetto che Calogrenant,
68. immediatamente
69. salt in piedi davanti a lei su (gesto di omaggio)
70. e Keu che molto fu offensivo
71. fellone, pungente e ingiurioso
72. gli disse Per Dio Calogranent,
73. molto siete ora saltante (prode) e agile.
74. E certo mi fa molto piacere
75. Che voi siate molto pi cortese di noi
76. E ben so che lo credete
77. Tanto siete vuotato di senno.
78. E giusto che la mia signora lo creda.
79. Che voi avete pi di noi tutti di cortesia e di prodezza.
80. Gi lo lasciamo per pigrizia o perch noi non ci degniamo.
81. Ma noi per Dio, signore, non lo facemmo
82. Poich non vedemmo la mia signora prima che voi vi foste alzato.
83. Certo, Keu, gi sareste crepato
84. Fece la regina, se non vi foste potuto svuotare
85. Del veleno di cui siete pieno.
86. Siete noioso e villano,
87. per attaccare i vostri compagni.
88. Keu disse Signore, se non ci guadagniamo
89. Della vostra compagnia
90. Fate almeno in modo che non ne perdiamo.
91. Io non credo di aver detto cosa
92. Che mi debba essere iscritta male (cio che mi debba essere rimproverata)
93. E, se vi piace, taciamone (taciamo noi)
94. Non c cortesia n senno
95. Nel mantenere un discorso futile
96. Questo discorso non deve andare avanti [100]

Interessi correlati