Sei sulla pagina 1di 3

FUSIONE: il passaggio di stato da solido a liquido.

La fusione di un solido segue tre


leggi:
1) A UNA DATA PRESSIONE, PER OGNI SOSTANZA LA FUSIONE AVVIENE AD UNA
TEMPERATURA DI FUSIONE
2)La temperatura si mantiene costante durante la fusione
3) lenergia necessaria per fondere una massa m di una sostanza, che si trova gi a
temperatura di fusione, dirett.proporzionale a m.

E= Lf m

Il coefficiente Lf detto calore latente di fusione e si misura in J/Kg.

SOLIDIFICAZIONE: il passaggio di stato da liquido a solido. La solidificazione :


1) avviene alla stessa temperatura della fusione
2) durante la solidificazione la temperatura del materiale rimane costante
3) la solidificazione di una massa m di materiale libera nellambiente unenergia pari
a Qf m
Ma, siccome lenergia assorbita da una massa liquida durante la solidificazione
negativa, si ha la formula:
E= - Lf m

VAPORIZZAZIONE: il passaggio di stato da liquido ad aeriforme. Anche questo ha


delle leggi:
1) ad una data pressione, per ogni liquido, lebollizione avviene alla temperatura di
ebollizione
2) durante lebollizione la temperatura si mantiene costante
3) lenergia necessaria per trasformare in vapore la massa m di un liquido, gi alla
temperatura di ebollizione, direttamente proporzionale ad m.
Oltre al fenomeno dellebollizione esiste, per, quello dellevaporazione: mentre nel
corso dellevaporazione la temperatura del liquido non rimane automaticamente
costante, nellebollizione s. Inoltre, durante il processo di evaporazione, riescono ad
evaporare soltanto quelle molecole che: sono sulla superficie del liquido; hanno il
verso della velocit rivolto verso lesterno; hanno un modulo di velocit abbastanza
alto, in modo da poter sfuggire alle forze di coesione che uniscono le particelle.
Durante levaporazione, poi, il liquido perde le molecole pi veloci, quindi lenergia
cinetica media delle sue molecole diminuisce. In questo modo, il liquido si raffredda.
La terza legge si esprime con la formula:
E= Lv m -> LV detto CALORE LATENTE DI VAPORIZZAZIONE (J/Kg)

LA CONDENSAZIONE:

Il fenomeno inverso a quello della vaporizzazione quello di condensazione,


durante il quale il sistema cede energia allambiente. La sua formula :
E = - Lv m

IL VAPORE SATURO E LA SUA PRESSIONE:


Se facciamo evaporare dellacqua in un recipiente chiuso, osserviamo che:
- allinizio, levaporazione dellacqua avviene in modo rapido;
- successivamente, levaporazione rallenta sempre pi, fino a quando lacqua non
cessa di evaporare. Quando levaporazione cessa si dice che lambiente saturo di
vapore. Definiamo pressione di vapore saturo la pressione che il vapore esercita
sulle pareti del recipiente che lo contiene quando levaporazione del liquido da cui
esso proviene smette di avvenire.
TEMPERATURA EBOLLIZIONE:
La temperatura di ebollizione di un liquido quella per cui la pressione di vapore
saturo del liquido uguale alla pressione atmosferica.
CONDENSAZIONE: il passaggio di stato da aeriforme a liquido. Per condensare un
vapore: lo si pu comprimere mantenendo costante la temperatura oppure lo si pu
raffreddare mantenendo costante la pressione. Per, non tutte le sostanze gassose
condensano quando aumenta la pressione. Infatti, per ogni sostanza esiste una
temperatura critica, al di sopra della quale impossibile farla condensare per mezzo
di una compressione. Lesistenza di una temperatura critica permette di distinguere
un gas da un vapore. Infatti, mentre il vapore, essendo al di sotto della sua
temperatura critica, pu condensare se sottoposto ad una compressione, un gas,
essendo al di sopra della sua temperatura critica, non pu essere compresso se
sottoposto ad una compressione. Le propriet dei passaggi di stato possono essere
riassunte in un diagramma di fase, che mostra le condizioni di volume e pressione
per le quali una sostanza un gas, un vapore o un liquido. Allinterno di questo
diagramma, possiamo individuare le isoterme critiche, che sono delle curve che
rappresentano una trasformazione che avviene alla temperatura critica della
sostanza.
UMIDITA RELATIVA:
Lumidit relativa data dal rapporto tra la pressione del vapore dacqua che si
misura e la pressione del vapore saturo dellacqua nelle stesse condizioni.


Hr = . Lo strumento che misura lumidit relativa lIGROMETRO.