Sei sulla pagina 1di 2

CORSO DI TEORIA RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE

- Scuola di Musica "A. Vivaldi" -

Programmi

Preparatorio 1 grado

Lettura parlata: esercizi tratti da "Il solfeggio a fumetti" (corso di solfeggio per
bambini) di Maria Vacca tutti gli esercizi fino al 27 circa. (figure musicali fino alla
croma). Utilizzo della chiave di violino o di quella principale di ogni strumento.

Lettura cantata: brevi canti o filastrocche su scale pentatoniche o comunque che


non superino l'intervallo di quinta, tratti da "Crescere con il canto" di
Spaccazzocchi, metodo Kodaly, metodo Goitre, altro.

Ritmica: lettura e scrittura ritmica con figure musicali fino alle coppie di crome e
pausa di semiminima, ascolti attivi, giochi ritmici con strumenti tradizionali e
non.

Dettato: semplici dettati melodici in forma di gioco sulla scala maggiore per gradi
congiunti.

Teoria: pentagramma, linee e spazi, chiave di violino o di lettura del proprio


strumento, figure musicali fino alla croma, battute, tempi semplici binari, ternari
e quaternari, legatura di valore, punto di valore (minima e semiminima con il
punto), scala ascendente e discendente. (esercizi scritti tratti da "L'enigmistica
musicale" di Maria Vacca)

Preparatorio 2 grado

Lettura parlata: dal "Il solfeggio a fumetti" (corso di solfeggio per bambini) di
Maria Vacca tutti gli esercizi non fatti nel Preparatorio 1.

Lettura cantata: brevi canti o filastrocche che si sviluppano su tutta la scala


maggiore tratti da "Crescere con il canto" di Spaccazzocchi, metodo Kodaly,
metodo Goitre, altro. Primi esercizi tratti da "60 solfeggi cantati primo volume"
di Giuliano Manzi.

Ritmica: stesso programma del Preparatorio 1 con l'aggiunta della pausa di croma
e sincope, ascolti attivi, giochi ritmici con strumenti tradizionali e non.

Dettato: semplici dettati melodici (campo aperto e/o scrittura su pentagramma)


senza ritmo, sulla scala maggiore e per gradi congiunti (al massimo con note
dell'arpeggio tonale).
Teoria: stesso programma del Preparatorio 1 con l'aggiunta di: chiave di basso,
classificazione dei tempi (e suddivisioni), figure musicali fino alla semicroma,
sincope, punto di valore (anche sulla croma)

Preparatorio 3 grado (fine percorso obbligatorio)

Lettura parlata: esercizi tratti da "Il solfeggio a fumetti" (seconda parte) di Maria
Vacca, "Manuale di solfeggio" (primo volume) di M. Fulgoni.

Lettura cantata: esercizi in tonalit maggiori e minori e intervalli giusti, maggiori


e minori tratti da "60 solfeggi cantati primo volume" di Giuliano Manzi.

Ritmica: lettura, scrittura e improvvisazione ritmica con figure musicali che


comprendono le semicrome (gruppi di 2 o 4), punti e legature di valore, (sestine e
terzine), ascolti attivi, giochi ritmici con strumenti tradizionali e non.

Dettato: semplici dettati melodici (scrittura su pentagramma) senza ritmo e/o


con ritmo in tempi semplici, sulla scala maggiore e per gradi congiunti o sulle
note dell'arpeggio tonale, dettati ritmici che comprendono l'utilizzo di
semicrome.

Teoria: programma svolto nei procedenti corsi con l'aggiunta di: figure musicali
fino alle biscrome, tono e semitono, segni di alterazioni, semitono cromatico e
diatonico, classificazione dei tempi e suddivisioni, scala maggiore e minore,
riconoscimento delle tonalit maggiori e minori, accenti musicali, gradi della
scala, tipologie di legature, suoni omofoni, intervalli giusti, maggiori e minori.

Per tutti i corsi possono essere usati altri testi oltre a quelli citati, sempre in accordo
con il livello di difficolt richiesto.

Per le certificazioni di 1 e 2 livello di "Teoria Ritmica e Percezione Musicale" fare


riferimento al programma del Conservatorio in cui si desidera sostenere l'esame.

Potrebbero piacerti anche