Sei sulla pagina 1di 9

Cause del degrado

1 - Corrosione delle armature promossa da:


- carbonatazione;
Degrado del calcestruzzo armato e - dal cloruro.

Durabilità
2 - Attacco
Att solfatico
lf ti d della
ll matrice
t i cementizia
ti i
- esterno;
- interno.

3 - Formazione di ghiaccio

Corrosione Passivazione dell’armatura


Consiste nella trasformazione dell’acciaio in ruggine Durante l’idratazione del cemento si forma Ca(OH)2
(ossidi ferrici Fe(OH)2, Fe(OH)3 ecc.)
, e si forme un ambiente fortemente basico

O2 Aria (H2O e O2)


Fe ⇒ Fe(OH)2 Ricoprimento
(Ferro) H20 (Ruggine) pH ≥ 13
Armatura
Pellicola pH ≥ 13
Le armature di acciaio di una struttura in cemento
passivante
armato non si ossidano fino a quando sono protette
dal calcestruzzo.
La pellicola passivante impedisce il contatto tra aria
umida ed acciaio ed quindi la corrosione

Carbonatazione Carbonatazione
L’anidride carbonica dell’aria reagisce con la calce L’anidride carbonica dell’aria reagisce con la calce
riducendo il pH del calcestruzzo riducendo il pH del calcestruzzo

CO2 + Ca(OH)2 ⇒ CaCO3 + H2O Aria (H2O e O2)


Ricoprimento Ricoprimento
pH
H < 11 pH < 11
Armatura Armatura
Pellicola pH ≥ 13 Pellicola pH ≥ 13
passivante passivante
Formazione della ruggine
Dissolta la pellicola passivante si innesca il
meccanismo di formazione della ruggine

1
Velocità di carbonatazione Come ritardare la carbonatazione?
Lo spessore (sc) di calcestruzzo carbonatato 1. Riducendo il rapporto acqua cemento
aumenta nel tempo (t) con la sequente legge Esempio:
Ricoprimento: 2.5 cm Umidità relativa (UR): 65%
sc = k t
Rapporto a/c: 0.7 Cemento: CEM II A-L 42.5
a/c k
(mm anno-1/2)
La costante k dipende da: a/c k Anni
- rapporto acqua/cemento (a/c) 0.4 3.8 Tempo di carbonatazione (mm anno-1/2)

- tipo di cemento 0.5 7.0 del ricoprimento 0.4 3.8 43.3


- umidità dell’aria (UR) 0.6 10.1 s2 252 0.5 7.0 12.8
0.7 12.3
t = r2 = = 4.1 anni
k 12.32 0.6 10.1 6.1
0.8 15.1 0.7 12.3 4.1
k = 12.3 mm / anno −1 / 2
Tratta da “Il nuovo calcestruzzo”, 0.8 15.1 2.7
M. Collepardi.

Come ritardare la carbonatazione? Corrosione promossa dal clouro


2. Aumentando lo spessore del ricoprimento L’acqua penetra nel calcestruzzo trasportando lo
Esempio: ione cloruro Cl-
Ricoprimento: 2.5 cm Umidità relativa: 65%
Ione Cl- in soluzione
Rapporto a/c: 0.5 Cemento: CEM II A-L 42.5 Ricoprimento

sr Anni Armatura
Tempo di carbonatazione (cm)
del ricoprimento 2.5 12.8 Pellicola passivante
sr2 252 3.0 18.4
t= = = 12.8 anni
k 2 7. 02 3.5 25.0
4.0 32.7 La pellicola passivante è stabile sino a quando il
k = 7.0 mm / anno −1 / 2
tenore di Cl- supera la soglia dello 0.2-0.3%
4.5 41.3

Corrosione promossa dal clouro Penetrazione del cloruro


L’acqua penetra nel calcestruzzo trasportando lo Se il calcestruzzo è permanentemente esposto allo
ione cloruro Cl- ione Cl-, lo spessore (scl) penetrato dal cloruro
aumenta nel tempo (t) con la sequente legge
Aria (H2O e O2) scl = k t = 4 D t
Ricoprimento
Tenore di Cl- “D” è il coefficiente di diffusione e dipende da:
Armatura
superiore a - rapporto acqua/cemento (a/c)
Pellicola passivante 0.2-0.3% - compattazione del calcestruzzo
Formazione della ruggine - tipo di cemento
- temperatura
Dissolta la pellicola passivante si innesca il
meccanismo di formazione della ruggine

2
Coefficiente di diffusione del cloruro
Come ridurre la penetrazione del cloruro?
Calcestruzzi confezionati con rapporto a/c=0.50.

Grado di Temperatura D
1. Riducendo il rapporto acqua/cemento Cemento
compattazione C° (mm2/anno)
Portland CEM I 1.00 10 25
Portland CEM I 1.00 25 50
2. Aumentando lo spessore del ricoprimento
P tl d CEM I
Portland 1 00
1.00 40 100
Portland CEM I 0.95 25 100
3. Migliorando il grado di compattazione Pozzolanico CEMIV 1.00 10 25
Pozzolanico CEMIV 1.00 25 30

4. Cambiando il tipo di cemento Pozzolanico CEMIV 1.00 40 35


Pozzolanico CEMIV 0.95 25 60
Tabella tratta da “Il nuovo calcestruzzo”, M. Collepardi, Edizioni
Tintoretto.

Come ridurre la penetrazione del cloruro? Come ridurre la penetrazione del cloruro?
1. Aumentando lo spessore del ricoprimento 2. Migliorando il grado di compattazione
Esempio: Grado di compattazione: 1.00 Esempio: Grado di compattazione: 0.95
Ricoprimento: 2.5 cm Temperatura: 25° C Ricoprimento: 2.5 cm Temperatura: 25° C
Rapporto a/c: 0.5 Cemento: Pozz. CEM III Rapporto a/c: 0.5 Cemento: Portland CEM I

Tempo di penetrazione sr Anni Tempo di penetrazione GC D Anni


del ricoprimento (cm) del ricoprimento (mm2/anno)
2.5 1.30 0.95 100 0.39
sr 2 252 sr2 252
t= = = 1.30 anni 3.0 1.88 t= = = 0.39 anni 1.00 50 0.78
16 D 16 × 30 16 D 16 × 100
3.5 2.55
D = 30 mm2 / anno 4.0 3.33 D = 100 mm2 / anno
4.5 4.22

Come ridurre la penetrazione del cloruro? Aggressione dello ione SO4


(attacco solfatico esterno)
3. Cambiando tipo di cemento Lo ione solfato, che si trova in alcuni terreni e
Esempio: Grado di compattazione: 1.00 nell’acqua di mare, viene trasportato dall’acqua nel
calcestruzzo.
Ricoprimento: 2.5 cm Temperatura: 25° C
Rapporto a/c: 0.5 Cemento: Portland CEM I SO4
Ca(OH)2 ⇒ CaSO4·2H2O + 2OH-
(calce) H 20 (gesso)
Tempo di penetrazione D
Cemento Anni
del ricoprimento (mm2/anno)
Portland
50 0.78
Lo ione solfato reagisce con la calce e l’acqua
sr 2 252 CEM I
formando gesso.
t= = = 0.78 anni Pozzolanico
16 D 16 × 50 30 1.30
CEM III
Il gesso reagisce successivamente con altri
D = 50 mm / anno
2
composti.

3
Aggressione dello ione SO4 Aggressione dello ione SO4
(attacco solfatico esterno) (attacco solfatico esterno)
Lo ione solfato, che si trova in alcuni terreni e Lo ione solfato, che si trova in alcuni terreni e
nell’acqua di mare, viene trasportato dall’acqua nel nell’acqua di mare, viene trasportato dall’acqua nel
calcestruzzo. calcestruzzo.
Reazione n. 1 Reazione n. 2: avviene a temperatura < 10°C, con
U R >95% ed in presenza di carbonato di calcio
U.R.>95%
C SO4·2H
CaSO 2H2O
C-A-H ⇒ C3A·3CaSO4·H2O
CaSO4·2H2O + H2O
(alluminati di calce) H20 (ettringite) C-S-H ⇒ Thaumasite

La formazione di ettringite avviene con aumento di (silicati di calce) CaCO3


volume e conseguente disgregamento del
Provoca una forte riduzione della resistenza meccanica
calcestruzzo.
del calcestruzzo in conseguenza della perdita di C-S-H.

Aggressione dello ione SO4 Aggressione dello ione SO4 ?


(attacco solfatico interno)

Lo ione solfato si trova presente nell’aggregato del Riducendo il rapporto acqua cemento
calcestruzzo sotto forma di gesso o anidrite.

Si sviluppano reazioni analoghe a quelle descritte


nel caso di attacco solfatico esterno

Come ovviare ai probemi derivanti dalla


Formazione di ghiaccio
formazione di ghiaccio
Alle basse temperature l’acqua contenuta nel 1. Riducendo il rapporto acqua cemento
calcestruzzo si trasforma in ghiaccio. - Riduce la micro-porosità capillare e, dunque, la
capacità di assorbire acqua.
La trasformazione avviene con un aumento di volume
di circa il 9% - Riduce l’acqua
q d’impasto
p che rimane
intrappolata nel calcestruzzo.
Se il rapporto volume di acqua/volume dei vuoti è
2. Inglobare bolle d’aria a elevato diametro
superiore al 91% il ghiaccio solleciterà il
calcestruzzo fino a farlo fessurare. - Durante il processo di congelamento, accolgono
l’acqua presente nei pori capillari evitando
Gli effetti diventano devastanti per successivi cicli l’insorgere di tensioni.
di gelo e disgelo.
3. Impiego di aggregati non gelivi

4
In sintesi, come ottenere strutture in
cemento armato durabili?
1. Adottare un rapporto a/c basso:
- Rende il calcestruzzo poco permeabile;
- È efficace per tutte le cause di degrado; Indicazioni dell’Eurocodice 2 (novembre,
- Equivale ad adottare una resistenza minima. 2005) sulla durabilità delle strutture in
2. Adottare un ricoprimento adeguato: cemento armato
- Aumenta il tempo necessario a CO2 e ioni Cl-
per raggiungere l’armatura;
- È efficace contro la corrosione.
3. Inglobare aria:
- È efficace in caso di formazione di ghiaccio.

CLASSI DI ESPOSIZIONE (UNI-EN 206)


Indicazioni dell’EC2 (2005)
Classe di
Al fine di ottenere una struttura durabile l’EC2 esp.
Ambiente Struttura Sottoclassi
stabilisce: Nessun rischio di corrosione (interni
XO Tutte 1
- resistenza a compressione minima di edifici asciutti)

(confezionare il calcestruzzo con un rapporto XC


Corrosione delle armatura promossa
Armata 4
da carbonatazione
a/c basso). Corrosione delle
d ll armatura promossa
- Adottare un ricoprimento di spessore adeguato XD da cloruri esclusi quelli presenti in Armata 3
acqua di mare
(ricoprimento minimo).
Corrosione delle armatura promossa
XS dai cloruri dell’acqua di mare
Armata 3
La resistenza minima è specificato in funzione di: Degrado del calcestruzzo per cicli di
XF Tutte 4
- Classe di esposizione (fornita da UNI 206) gelo e disgelo

XA Attacco chimico Tutte 3

CLASSI DI ESPOSIZIONE XC CLASSI DI ESPOSIZIONE XD


(UNI-EN 206, UNI 11104-2004) (UNI-EN 206, UNI 11104-2004)
Classe di Classe di
Ambiente Esempi Ambiente Esempi
esp. esp.

XC1 Asciutto Interni di edifici con U.R. bassa Moderatamente •Strutture raramente a contatto superficiale
XD1
umido di spruzzi d’acqua
Bagnato raramente Strutture idrauliche •Piscine
XC2
asciutto Strutture interrate Bagnato
g raramente q contenenti
•Vasche di trattamento di acque
Interni di edifici con U.R. alta XD2
asciutto cloruro
Moderatamente
XC3 umido Strutture esterne protette dal contatto con •Parti di ponte
la pioggia •Pavimenti esterni esposti occasionalmente ad
Ciclicamente Ciclicamente acque salate
XC4 Strutture esterne esposte all’acqua piovana XD3
asciutto e bagnato asciutto e bagnato
•Pavimenti e solai di parcheggi coperti

5
CLASSI DI ESPOSIZIONE XS CLASSI DI ESPOSIZIONE XF
(UNI-EN 206, UNI 11104-2004) (UNI-EN 206, UNI 11104-2004)
Classe di
Classe di Ambiente Esempi
Ambiente Esempi esp.
esp.
Moderata
Moderatamente saturazione con Superfici verticali esposte alla pioggia ed al
XS1 Strutture in prossimità delle coste XF1
umido acqua, no sali gelo
Strutture permanentemente e completamente disgelanti
XS2 Bagnato
sotto acqua di mare Moderata
Superfici
S fi i verticali
ti li di strutture
st tt stradali
st d li
Ciclicamente Strutture esposte discontinuamente all’acqua saturazione con
XS3 XF2 esposte al gelo e spruzzi contenenti Sali
asciutto e bagnato marina (alta-bassa marea) acqua con sali
disgelanti
disgelanti
Elevata saturazione
Superfici orizzontali esposte alla pioggia ed
XF3 con acqua, no sali
al gelo
disgelanti
Elevata saturazione
Superfici orizzontali e strutture verticali
XF4 con acqua con sali
stradali esposte a sali disgelanti
disgelanti

CLASSI DI ESPOSIZIONE XA CLASSI DI ESPOSIZIONE XA


(UNI-EN 206, UNI 11104-2004) (UNI-EN 206, UNI 11104-2004)
Terreno Acqua
Classe di
Classe di esp. Acidità Ione SO4 S04 CO2 NH4 Mg
esp. pH
(Bauman Gully) (mg/kg) (mg/l) (mg/l) (mg/l) (mg/l)
> 2000 > 200 < 6.5 > 15 > 15 > 300
XA1 > 200 XA1
< 3000 < 600 > 5.5 < 40 < 30 < 1000
> 3000 > 600 < 5.5 > 40 > 30 > 1000
XA2 -- XA2
< 12000 < 3000
000 > 4.5
45 < 100 < 60 < 3000
000

> 12000 > 3000 < 4.5 > 60


XA3 -- XA3 > 100 > 3000
< 24000 < 6000 > 4.0 < 100

Resistenza a compressione minima Indicazioni dell’EC2 (2005)

La classe di resistenza minima dipende dalla classe Al fine di ottenere una struttura durabile l’EC2
di esposizione: stabilisce:
Corrosione indotta da:
- resistenza a compressione minima
Carbonatazione Ioni cloro
(confezionare il calcestruzzo con un rapporto
XD1 e XD2 e XD3 e a/c basso).
XC1 XC2 XC3 XC4
XS1 XD2 XD3
- Adottare un ricoprimento do spessore
Classe di
resistenza
C20/25 C25/30 C30/37 C30/37 C35/45 adeguato (copriferro minimo).
Danni al calcestruzzo indotti da:
Nessun Il ricoprimento minimo è specificato in funzione di:
Gelo-disgelo Attacco chimico
rischio
- Classe di esposizione
X0 XF1 XF2 XF3 XA1 XA2 XA3
Classe di
C12/15 C30/37 C25/30 C30/37 C30/37 C35/45
- Classe strutturale
resistenza

6
Classe strutturale Determinazione della classe strutturale (1)

L’Eurocodice 2 individua 6 classi strutturali Si determina applicando alla classe strutturale S4 i


denominate S1, S2, …, S6 in funzione di: correttivi indicati in tabella:
- Vita utile della struttura X0 XC1 XC2/XC3 XC4
Vita utile di 100
- Classe di resistenza del calcestruzzo anni
nni
+ 2 classi

- Forma dell’elemento strutturale Classe di ≥C30/37 ≥C35/45 ≥C40/45


resistenza - 1 classe - 1 classe - 1 classe
- Controllo della produzione del calcestruzzo Forma simile a
- 1 classe
soletta
Controllo di
-1 classe
qualità speciale

Determinazione della classe strutturale (2) Ricoprimento minimo nominale (1)

Si determina applicando alla classe strutturale S4 i rnom = rmin + ∆r


correttivi indicati in tabella: rmin (ricoprimento minimo) dipende da:
- classe strutturale
XD1 XD2/XS1 XD3/XS2/XS3
- classe di esposizione
Vita utile di 100
anni
nni
+ 2 classi Inoltre rmin deve essere ≥ φ (diametro barre)
Classe di ≥C40/50 ≥C40/50 ≥C45/55 rmin (mm) X0 XC1 XC2/XC3 XC4
resistenza - 1 classe - 1 classe - 1 classe
S1 10 10 10 15
Forma simile a
- 1 classe S2 10 10 15 20
soletta
Controllo di S3 10 10 20 25
-1 classe
qualità speciale S4 10 15 25 30
S5 15 20 30 35
S5 20 25 35 40

Ricoprimento minimo nominale (2) Ricoprimento minimo nominale (3)


rnom = rmin + ∆r
rnom = rmin + ∆r
rmin (ricoprimento minimo) dipende da:
- classe strutturale
- classe di esposizione ∆r tiene conto dei difetti di esecuzione e vale:
Inoltre rmin deve essere ≥ φ (diametro barre)
0 mm per elementi prefabbricati
rmin (mm) XD1/XS1 XD2/XS2 XD3/XS3
S1 20 25 30 5 mm se esiste sistema sicuro di controllo dello
S2 25 30 35 spessore del ricoprimento (distanziatori)
S3 30 35 40
10 mm negli altri casi
S4 35 40 45
S5 40 15 50
S5 45 50 55

7
CLASSI DI ESPOSIZIONE XC
(UNI 11104-2004)
Classe Max Min Rck Cemento Ricoprim.
Ambiente Esempi
di esp. a/c (MPa) (kg/m3) (mm)
Interni di edifici con
XC1 Asciutto 0.60 30 300 15
Indicazioni delle norme UNI-EN 206 e Bagnato
U.R. bassa

Strutture idrauliche
UNI 11104-2004 sulla durabilità delle XC2 raramente
asciutto
Strutture interrate
0.60 30 300 25

strutture in
i cemento armato Interni di edifici con
U.R. alta
Moderatament Strutture esterne
XC3 e umido protette dal
0.55 35 320 25
contatto con la
pioggia
Ciclicamente Strutture esterne
XC4 asciutto e esposte all’acqua 0.50 40 340 30
bagnato piovana

Tabella tratta da “Il nuovo calcestruzzo”, M. Collepardi, Edizioni


Tintoretto.

CLASSI DI ESPOSIZIONE XD CLASSI DI ESPOSIZIONE XS


(UNI 11104-2004) (UNI 11104-2004)
Classe Max Min Rck Cemento Ricoprim. Classe Max Min Rck Cemento Ricoprim.
Ambiente Esempi Ambiente Esempi
di esp. a/c (MPa) (kg/m3) (mm) di esp. a/c (MPa) (kg/m3) (mm)
•Strutture raramente Strutture in
Moderatament
XD1
Moderatament a contatto
0.55 35 320 45 XS1 e umido
prossimità delle 0.50 40 320 45
e umido superficiale di coste
spruzzi d’acqua Strutture
•Piscine permanentemente e
B
Bagnato h di
•Vasche d
XS2 Bagnato
g
completamente
mpl t m nt ssotto
tt 0.45 45 340 45
XD2 raramente trattamento di acque 0.50 40 340 45 acqua di mare
asciutto contenenti cloruro Strutture esposte
Ciclicamente
•Parti di ponte discontinuamente
XS3 asciutto e
all’acqua marina (alta- 0.45 45 340 45
•Pavimenti esterni bagnato
esposti bassa marea)
Ciclicamente
occasionalmente ad
XD3 asciutto e acque salate 0.45 45 360 45
bagnato
•Pavimenti e solai di
parcheggi coperti Tabella tratta da “Il nuovo calcestruzzo”, M. Collepardi, Edizioni
Tintoretto.

CLASSI DI ESPOSIZIONE XF CLASSI DI ESPOSIZIONE XA


(UNI 11104-2004) (UNI 11104-2004)
Classe Max Min Rck Cemento Ric.
Ambiente Esempi aria Terreno
di esp. a/c (MPa) (kg/m3) (mm) Classe Max Min Rck Cemento Ric.
Moderata di esp. Acidità Ione SO4 a/c (MPa) (kg/m3) (mm)
Superfici verticali (Bauman Gully) (mg/kg)
saturazione con
XF1 acqua, no sali
esposte alla pioggia -- 0.50 40 320 30
> 2000
ed al gelo
disgelanti XA1 > 200
< 3000
0.55 35 320 25
Superfici verticali di
Moderata > 3000
saturazione con
strutture stradali XA2 -- 0.50 40 340 25
XF2 acqua con sali
esposte al gelo e 3% 0.50 30 340 45 < 12000
spruzzi contenenti
disgelanti
Sali disgelanti
> 12000
Elevata
XA3 --
< 24000
0.45 45 360 25
Superfici orizzontali
saturazione con
XF3 acqua, no sali
esposte alla pioggia ed 3% 0.50 30 340 30
al gelo
disgelanti
Tabella tratta da “Il nuovo calcestruzzo”, M. Collepardi, Edizioni
Elevata Superfici orizzontali
saturazione con e strutture verticali Tintoretto.
XF4 acqua con sali stradali esposte a sali 3% 0.45 35 360 45
disgelanti disgelanti

8
CLASSI DI ESPOSIZIONE XA
(UNI 11104-2004)
Acqua
Classe di Max Min Rck Cemento Copr.
esp. S04 CO2 NH4 Mg a/c (MPa) (kg/m3) (mm)
pH
(mg/l) (mg/l) (mg/l) (mg/l)
> 200 < 6.5 > 15 > 15 > 300
XA1 < 600 > 5.5 < 40 < 30 < 1000
0.55 35 320 25
> 600 < 5.5 > 40 > 30 > 1000
XA2 < 3000 > 4.5 < 100 < 60 < 3000
0.50 40 340 25

> 3000 < 4.5 > 60


XA3 < 6000 > 4.0
> 100
< 100
> 3000 0.45 45 360 25

Tabella tratta da “Il nuovo calcestruzzo”, M. Collepardi, Edizioni


Tintoretto.