Sei sulla pagina 1di 26

Capitolo 3

Gli strumenti dellanalisi normativa

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Leconomia del benessere

Leconomia del benessere la branca della


teoria economica che si occupa di stabilire la
desiderabilit sociale di allocazioni
economiche alternative.

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
La scatola di Edgeworth

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Curve di indifferenza
in una scatola di Edgeworth

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Saggio marginale
di sostituzione

Il valore assoluto della pendenza della curva


dindifferenza indica il rapporto al quale
lindividuo disposto a scambiare un bene
per una quantit aggiuntiva dellaltro ed
detto saggio marginale di sostituzione
(Marginal Rate of Substitution, MRS) tra i
due beni.

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Allocazione Pareto efficiente

In uneconomia di puro scambio


lallocazione di risorse tale per cui nessun
individuo in grado di migliorare la propria
condizione senza peggiorare quella dellaltro.

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Miglioramento paretiano

Riallocazione delle risorse che migliora la


condizione di un individuo senza peggiorare
quella dellaltro.

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Come migliorare il benessere
di Adamo senza peggiorare
quello di Eva

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Come migliorare il benessere di Eva
senza peggiorare quello di Adamo

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Curva dei contratti

Si definisce curva dei contratti il luogo


dei punti Pareto efficienti

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Curva dei contratti

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Efficienza paretiana
in uneconomia di puro scambio

In uneconomia di puro scambio, lefficienza


paretiana richiede luguaglianza dei saggi
marginali di sostituzione per tutti i
consumatori:
MRSca Adamo = MRScaEva

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
La frontiera delle possibilit
produttive

Aggiungendo il lato della produzione


necessario introdurre il concetto di frontiera delle
possibilit produttive: il luogo di punti che
indicano il massimo della quantit che si pu
produrre di un bene, data la quantit prodotta
dellaltro bene e la disponibilit degli input.

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
La frontiera delle possibilit
produttive

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Il saggio marginale
di trasformazione

Il saggio marginale di trasformazione il saggio al quale


il sistema economico pu trasformare un bene in un altro
bene; come illustrato nella diapositiva precedente
corrisponde alla pendenza della frontiera delle possibilit
produttive, ma pu anche essere espresso come
rapporto tra i costi marginali.

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Efficienza paretiana
in uneconomia con produzione
variabile

Quando la quantit di cibo e abbigliamento


variabile, la condizione dellefficienza
paretiana diventa:

MRTca = MRSca Adamo = MRSca Eva

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Il primo teorema delleconomia
del benessere

Se ipotizziamo che (1) tutti i consumatori e


produttori agiscono da concorrenti perfetti,
ovvero nessuno di loro ha potere di mercato, e
se (2) esiste un mercato per tutti i beni, il primo
teorema delleconomia del benessere stabilisce
che le risorse vengono allocate in maniera
Pareto efficiente.

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Efficienza vs. desiderabilit
sociale

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Efficienza paretiana
e desiderabilit di una distribuzione

Il punto fondamentale che il criterio di


efficienza paretiana in s non sufficiente a
determinare un ordinamento di allocazioni
alternative delle risorse. Sono richiesti invece
espliciti giudizi di valore sullequit della
distribuzione delle utilit.

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
La frontiera delle utilit
possibili

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
La funzione del benessere
sociale
Tutti i punti situati sulla frontiera delle utilit possibili o al di
sotto sono raggiungibili per la collettivit; tutti quelli al di sopra
non lo sono.

Per definizione, tutti i punti sulla curva UU sono Pareto


efficienti, ma rappresentano distribuzioni delle risorse e quindi
delle utilit di Adamo ed Eva molto diverse. Qual lallocazione
migliore? O meglio, quale tra i punti della UU rappresenta
lallocazione migliore? Di solito si risponde a questo
interrogativo postulando lesistenza di una funzione del
benessere sociale.

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
La funzione del benessere
sociale

La funzione del benessere sociale una


rappresentazione delle preferenze della societ sulla
distribuzione delle utilit tra Adamo ed Eva. Dal punto di
vista algebrico, il benessere sociale (welfare, W) una
qualche funzione F( ) dellutilit di ciascun individuo: W =
F (UAdamo, UEva) e pu essere rappresentata attraverso
delle curve di indifferenza sociale.

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Curve di indifferenza sociale

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Il secondo teorema
delleconomia del benessere

In base al primo teorema delleconomia del benessere, in un


sistema economico concorrenziale si ottiene unallocazione delle
risorse che appartiene alla frontiera delle utilit possibili. Tuttavia,
non c motivo di ritenere che tale allocazione sia anche quella che
massimizza il benessere sociale. Possiamo dunque concludere che,
anche quando il sistema economico determina unallocazione delle
risorse Pareto efficiente, pu essere necessario lintervento pubblico
per ottenere una distribuzione equa (o meglio, socialmente
preferita) delle risorse.

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
Il secondo teorema
delleconomia del benessere

In base al secondo fondamentale teorema delleconomia del benessere la


collettivit pu raggiungere qualsiasi allocazione efficiente nel senso di
Pareto a condizione che (1) gli agenti siano lasciati liberi di contrattare
(proprio come se fossero in una scatola di Edgeworth) e (2) che
lallocazione delle risorse sia quella preferibile, realizzata attraverso
trasferimenti in somma fissa o lump-sum.
Detto altrimenti, se lo Stato ridistribuisce equamente il reddito (o meglio
ridistribuisce il reddito nella maniera che ritiene preferibile) e lascia operare
il mercato concorrenziale, le allocazioni raggiunte autonomamente dalla
collettivit stanno sulla curva delle utilit possibili e sono eque (nel senso di
preferite dalla collettivit in termini distributivi).

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.
I fallimenti del mercato

Ogni volta che i mercati sembrano non riuscire ad


allocare le risorse in modo efficiente, gli economisti
fanno ricorso allo stesso insieme di possibili cause del
presunto fallimento: il potere di mercato e lassenza di
mercati. Lesempio pi importante di potere di mercato
il monopolio. Nel nostro corso noi dedicheremo
particolare attenzione ad alcuni casi in cui il mercato
assente (i beni pubblici e le esternalit).

Rosen, Gayer, Scienza delle finanze 4e Copyright 2014 McGraw-Hill Education s.r.l.