Sei sulla pagina 1di 2

Atlante digitale del '900 letterario

www.anovecento.net
MORTE DI SOCRATE

La morte di Socrate una delle cause


maggiori che ha determinato importanti
cambiamenti nel pensiero della filosofia.
Se Socrate non fosse morto in quel triste
giorno del 399 a.C., spiega Bonazzi, molto
probabilmente non sarebbe nata la
filosofia...

La filosofia deve tanto a Platone


che ha composto i suoi dialoghi per
I FILOSOFI: COS VICINI, difendere la memoria di Socrate. Questo
ci fa riflettere sul rapporto tra il maestro e
COS LONTANI lallievo, se costui, pur ammirandolo,
desidera ambiziosamente superarlo.
Attorno a Mauro Bonazzi,
Con gli occhi dei Greci Durante la sua vita Socrate fu
accusato di non credere negli dei dello
Roma, Carocci, 2016 Stato e di corrompere i giovani, ma
queste accuse non furono mai veramente
provate. Infatti, essendo un maestro, era
il pi moderato fra gli uomini riguardo ai
piaceri amorosi. In un dialogo tra Socrate
e Meleto, questultimo continua ad
Mauro Bonazzi, flosofo e docente di accusare Socrate di corruzione,
filosofia antica presso lUniversit degli affermando di conoscere giovani che
Studi di Milano, nel suo libro Con gli occhi credevano a lui piuttosto che ai loro
dei Greci analizza varie problematiche genitori.
della vita come lamore, la nostalgia, la
morte, la giustizia, la felicit e la libert, Mauro Bonazzi si chiede cosa sarebbe
dal punto di vista dei Greci. I seguenti successo se prima che Socrate si
sedici capitoli rielaborati sono suoi articoli avvelenasse, fosse entrato in cella un
apparsi su La Lettura de Il Corriere carceriere e avesse annunciato che la
della Sera. Le tre divagazioni di cui condanna era stata revocata la filosofia
tratta Mauro Bonazzi riguardano: la morte sicuramente avrebbe preso unaltra
di Socrate, i numeri e le voci. Sono direzione. Probabilmente si sarebbero
argomenti differenti tra loro ma, uniti dal accorti che Socrate era originale ma non
riferimento al pensiero dei tre principali pericoloso e i giovani, sempre desiderosi
autori dellantica Grecia: Socrate, Platone di novit, avrebbero rivolto i loro interessi
e Aristotele. verso un altro maestro, forse meno
ingombrante. Platone, non dovendo pi
www.anovecento.net
difendere il suo illustre maestro, si usato per mettere in relazione uomini e
sarebbe dedicato alla carriera politica e di d o n n e e l a c o m p l e s s i t d e i l o ro
conseguenza Aristotele sarebbe rimasto sentimenti e pensieri.
in Macedonia diventando un medico
come suo padre. Il pensiero filosofico VOCI
avrebbe seguito strade diverse, non ci Nel terzo paragrafo lautore, prendendo
sarebbero state divergenze, discussioni e spunto dal Fedro di Platone, in cui
dialoghi tra grandi filosofi e lanalisi Socrate si paragona a Tifone, mostro
delluomo e della vita avrebbe dalle cento teste parlanti lingue diverse,
verosimilmente raggiunto risultati tratta il tema dellinformazione in epoca
differenti. moderna, in cui ognuno di noi subisce
bombardamenti di notizie e informazioni
di ogni genere.
NUMERI

P l a t o n e n o n p r e t e n d e va c h e l a fondamentale cercare sempre la


matematica potesse risolvere tutti i verit, mantenendo un sano dubbio nei
problemi: pi semplicemente, sosteneva confronti di chi crede di possedere verit
che fosse uno strumento fondamentale assolute e vorrebbe trasformarci in esseri
per affrontarli. non pensanti.

In questo paragrafo Mauro Bonazzi Bonazzi, con questo libro, dimostra


contesta la possibilit di applicare il che dietro ad ogni avvenimento di
metodo matematico alla comprensione attualit, si nasconde una domanda
dei comportamenti umani e delle filosofica e che questa domanda i Greci
dinamiche sociali e politiche. se lerano gi posta da secoli.

Contributo:
Platone pensava che la chiave per Ester Grazioli e Ludovica Ciminera (classe
scoprire i segreti delluniverso fosse la I N, L. Cl. Virgilio, Roma)
matematica e che, con la ragione umana
si potesse trovare il senso nascosto delle
cose. Nonostante i numeri siano
fondamentali per giudicare
correttamente, noi umani non siamo
macchine e spesso commettiamo errori.
Per questo anche politicamente durante
la storia si sono verificati e continuano a
verificarsi sbagli. Vero che la
matematica insegna lordine, e pensare,
non altro che mettere in ordine la
complessit. Luomo, essere razionale
e passionale, difficilmente prevedibile.
Non c nessun numero che possa essere

www.anovecento.net