Sei sulla pagina 1di 1

Appunti Bompa

Forza, velocit e resistenza

*La capacit dominante quella alla quale una data attivit sportiva richiede un pi elevato contributo (Es:
corsa=resistenza)

La maggior parte delle prestazione sportive richiede uno sviluppo di almeno due capacit. Il rapporto tra forza,
velocit e resistenza alla base delle qualit fisiche di ogni atleta.

La combinazione tra forza e resistenza porta allo sviluppo della resistenza muscolare.

La potenza, invece, la capacit di svolgere un movimento a carattere esplosivo nel minore tempo possibile, risulta
tra linterazione tra la forza e la velocit.

La combinazione tra resistenza e velocit denominata resistenza alla velocit.

detta agilit il prodotto di una combinazione complessa tra velocit, coordinazione, flessibilit e potenza.

Linsieme di agilit e flessibilit forma la mobilit.

Foto pag.20 1.1 + foto pag.21 1.3

Leffetto dellallenamento della forza sulle altre capacit biomotorie

Svolgendo un programma di allenamento atto a sviluppare un livello di forza massima, un atleta potrebbe provare
un transfer collaterale positivo per quanto riguardo la velocit e la resistenza.

*Movimenti ciclici: che si ripetono continuamente come ad esempio la corsa

* Movimenti aciclici: che cambiano continuamente come ad esempio la ginnastica.

Combinazione tra forza velocit e resistenza

La resistenza muscolare di breve durata necessaria per quelle prestazioni che si esauriscono in un tempo compreso
tra i 40 secondi e i 2 minuti. Ad esempio nelle gare di nuoto sui i 100 metri la partenza e le prime 20 bracciate sono
movimenti di potenza, dalla met della gara fino alla fine, per, la resistenza muscolare acquista lo stesso peso della
potenza.

La resistenza muscolare di media durata tipica negli sport ciclici che durano tra 2 e i 5 minuti.

La resistenza muscolare di lunga durata (6 o pi di 10 minuti)

La resistenza alla velocit la capacit di mantenere o ripetere un movimento ad alta velocit pi volte per gara
(footbal, basket)

La forza reattiva

Foto pag.26 1.2 + Foto pag. 34/35