Sei sulla pagina 1di 26

Evoluzione della Gestione della Qualit

SOSTENIBILIT,
ECCELLENZA & GLOBAL
QUALITY MANAGEMENT
(dal 2000 ca.)

Qualit TQC & TQM


(dal 1970-1980 ca.)
Totale CWQC
GESTIONE
(dal 1950 ca.)

ASSICURAZIONE
(dal 1930 ca.)

CONTROLLO
(dal 1924 ca.)

ISPEZIONE
(dal 1910 ca.)

ORGANIZZAZIONE ORGANIZZAZIONE,
PRODOTTO PROCESSO ORGANIZZAZIONE E PRESTAZIONE PRESTAZIONE
ORGANIZZATIVA ORGANIZZATIVA E
SOCIET
97
Evoluzione della Gestione della Qualit

SOSTENIBILIT,
ECCELLENZA & GLOBAL
QUALITY MANAGEMENT
Terza Rivoluzione della Qualit (dal 2000 ca.)

TQM
(dal 1970-1980 ca.)

Seconda Rivoluzione della Qualit


GESTIONE
(dal 1950 ca.)

ASSICURAZIONE
(dal 1930 ca.)

CONTROLLO Prima Rivoluzione della Qualit


(dal 1924 ca.)

ISPEZIONE Il Movimento della Qualit


(dal 1910 ca.)

ORGANIZZAZIONE ORGANIZZAZIONE,
PRODOTTO PROCESSO ORGANIZZAZIONE E PRESTAZIONE PRESTAZIONE
ORGANIZZATIVA ORGANIZZATIVA E
SOCIET
98
The Quality Movement & Revolutions

The Quality Movement


Ebbe inizio negli S. U. a partire dalla met/fine anni 20 con
il lavoro di WALTER SHEWHART.

q I Rivoluzione della Qualit negli S.U. durante gli anni


della II GM e fino agli anni 70.
q II Rivoluzione della Qualit in Giappone negli anni 50
con i lavori di DEMING, JURAN e FEIGENBAUM.
q III Rivoluzione della Qualit negli U.S. durante i primi
anni 70 quando il valore del lavoro Deming, Juran,
Feigenbaum e Crosby finalmente fu riconosciuto e
messo in pratica nel loro Paese.
100
CSQ - SPC
v1924 Shewart W.A.
introduce le carte
di controllo.
Western
Electric
Engineering
Dept.

La prima carta di controllo


101
CSQ nel Esercito degli S.U

v1940 US War Dept. pubblica una guida per luso


delle carte di controllo.
v1942-1943 nascono i primi standard americani
per i piani di campionamento (MIL-STD-105
Army Service Forces inspection tables) .
vSistemi AQL (Acceptable Quality Level del
produttore)

102
Controllo Qualit nellesercito U.S.

La QUALIT divenne una componente


critica dello sforzo bellico: i proiettili
prodotti in uno stato dovevano
funzionare se utilizzati in armi prodotti
in un altro stato.
INTERCAMBIABILIT delle parti
divenne un imperativo.
La qualit inoltre divenne unimportante
questione di SICUREZZA:
Equipaggiamenti non sicuri erano
chiaramente inaccettabili!
103
Standard Militari
per le ISPEZIONI (1/2)
I prodotti dovevano essere ispezionati al
momento della consegna per verificare la
conformit.
Le forze armate U.S. inizialmente
controllavano OGNI UNITA .

Una pratica onerosa:


enormi attivit di ispezione
problemi nel reclutamento e nel
mantenimento di personale competente.
104
Standard Militari
per le ISPEZIONI (2/2)
Per semplificare e velocizzare il processo di
ispezione senza compromettere la sicurezza,
lEsercito degli S.U. inizia a utilizzare metodi
di ispezione basati su piani di campionamento.

Pubblicazione STANDARD MIL-SPEC

Corsi interni per laddestramento alle tecniche


statistiche.
Corsi successivamente sponsorizzati anche
per i fornitori dellesercito.
105
MIL-STD-105:
uno Standard per la Qualit
Lo standard militare contenente PROCEDURE e
TABELLE da utilizzare per le ispezioni mediante
piani di campionamento.
I piani di campionamento: uno strumento per
assistere il personale addetto allispezione

Lo standard forniva informazioni quali:


la DIMENSIONE DEL CAMPIONE da selezionare
un insieme di regole e procedure per decidere in
merito allACCETTAZIONE/RIGETTO di un lotto di
prodotti.

Tali tabelle venivano incluse nei contratti


militari di fornitura. 106
Una parentesi: i piani di campionamento
oggi (anche nel settore servizi)
Usati nel controllo qualit mediante verifiche
campionarie effettuate alla fine o allinizio di un ciclo
produttivo o anche tra una fase e laltra della
produzione.
La verifica campionaria necessaria in caso di:
verifiche distruttive
costi dispezione elevati
verifica al 100% non tecnicamente attuabile o
inciderebbe troppo sui tempi di produzione
errore di ispezione elevato
non possibile accettare un lotto senza ispezione
elevati rischi da prodotto.
107
https://www.poste-impresa.it/resources/postali/editoriali/postali_pmi/
pdfpostamassiva_metodologia_campionamento.pdf 108
Dal MIL-Q-5923 al MIL-Q-9858

Altri passi significativi furono realizzati con la


pubblicazione di standard, i cui requisiti
richiedevano pratiche e procedure orientate a un
PROGRAMMA QUALIT:
n e l 1 9 5 0 l A I R F O R C E M I L - Q - 5 9 2 3
Specification Requisiti Generali per il Controllo
Qualit (per The Control of Aircraft and
Associated Equipment).
nel 1959 Dep. Of Defense MIL-Q-9858
Specification QUALITY PROGRAM
REQUIREMENTS che sostituisce la MIL-
Q-5923 e viene adottato da tutto lesercito.
109
MIL-Q-9858:
il Programma Qualit

Standard militare diretto a stabilire i


requisiti di un vero e proprio
PROGRAMMA QUALITA.
Il primo standard in cui vennero
inclusi la maggior parte degli
ELEMENTI di un moderno SISTEMA
QUALIT.

110
Quality Assurance Program
Un Programma di QA diretto ad assicurare
appropriate attivit per
Pianificazione
Organizzazione
Direzione
Controllo
Supporto
al fine di realizzare i requisiti della qualit
prestabiliti.

Le pratiche e le procedure di QA sono


documentate in:
MANUALI specifici
insieme di procedure per gli standard operativi
(SOP) e per le istruzioni operative (SOI ). 111
AQ/GQ
Principali Novit
vApproccio integrato per la qualit
v Immediata applicabilit ai servizi
vP i a n i f i c a z i o n e , s i s t e m a t i c i t e
documentazione
v Pianificazione e Verifica Progettazione
v Valutazione preventiva dei fornitori
vDimostrazione dellevidenza della qualit
realizzata (registrazioni della qualit)

Evoluzione dei Modelli Quality Assurance 112


Non solo il settore militare
era interessato a definire dei
Programmi di Quality Assurance per
assicurare laffidabilit dei prodotti.

Anche in altri settori furono emanati


degli standard di QA specifici:

STANDARD DI SETTORE
I primi settori ad adottare i
criteri di QA
SETTORE AEROSPAZIALE

SETTORE NUCLEARE

SETTORE MILITARE

SETTORE AERONAUTICO
Settori dellAQ/GQ

v Alta complessit tecnologica


v Costi elevati
v Alto contenuto di rischio

Sicurezza e AFFIDABILIT del


prodotto finale
Quality Assurance Programs per i
fornitori

Evoluzione dei Modelli Quality Assurance 115


Assicurazione/garanzia della Qualit:
il Ciclo di Vita del Prodotto
Un programma di QA orientato allaffidabilit
del prodotto implica un monitoraggio delle
fasi principali del CICLO DI VITA:
SPECIFICHE DEL CLIENTE O DI

QUALITA DEL PRODOTTO


MISURA FINALE DELLA
INGEGNERIZZAZIONE PRODUZIONE UTILIZZO
PRODOTTO

MONITORAGGIO MONITORAGGIO MONITORAGGIO


CONFORMIT ALLE BASATO SU
Basato sul CQ
SPECIFICHE FIELD o CUSTOMER
Attraverso
attraverso
ENGINEERING
RIESAME DEL
PROGETTO, TEST DI INSPEZIONI attraverso
QUALIFICAZIONE, & PROVE VERIFICHE DELLE
COLLAUDO PRESERIE PRESTAZIONI
ANALISI &
VALUATAZIONI
POST-RILASCIO 116
Ciclo di Vita del Prodotto
v Laffermazione del concetto di ciclo di
vita del prodotto porta alla diffusione
dellAssicurazione Qualit anche nelle
grandi aziende negli anni 60-70.

v Le attivit di pianificazione, gestione e


controllo della qualit del prodotto
assumono un aspetto unitario e
sistemico.
Evoluzione dei Modelli Quality Assurance 117
Sistemi organizzativi per
l Assicurazione Qualit
La consapevolezza che il fenomeno
qualit NON pu essere dominato
SOLO mediante STRUMENTI
TECNICI, MA ANCHE mediante gli
strumenti ORGANIZZATIVI, porta allo
sviluppo dei primi approcci sistemici alla
qualit nel mondo occidentale.
Evoluzione dei Modelli Quality Assurance 118
Assicurazione/Garanzia
della Qualit (AQ/GQ)
Per Assicurazione Qualit si intende la
garanzia che siano attivati e operanti
tutti gli strumenti organizzativi e tecnici
capaci di dare alla direzione aziendale la
fiducia che i prodotti/servizi soddisfino
gli obiettivi di qualit stabiliti.

Evoluzione dei Modelli Quality Assurance 119


Principali finalit della AQ/GQ

v Ottenere una ragionevole probabilit di


conseguire gli obiettivi di qualit

v Fornire evidenza documentata della


qualit raggiunta

Evoluzione dei Modelli Quality Assurance 120


AQ/GQ
v Norme di settore
MIL-Q-9858 nel 1959
10 CFR 50 APP. B nel 1970
v Norme nazionali
British Standard - BS 5750 nel 1979
Norsk Standard - NS-5801 nel 1981
v Norme internazionali
Le norme ISO 9000 nel 1987
121
La marcia della gestione per la Qualit
1942- LEsercito degli S.U. sviluppa i requisiti per i propri fornitori (Qualit
1952 senza ispezione al 100%).

1947 Viene istituita lISO (Organizzazione Internazionale per la


Standardizzazione) per la definizione di standard industriali.

1959 Definizione dello standard MIL-Q-9858 Quality Management Program


da parte del Dipartimento della Difesa degli S.U. .

1968 Adozione da parte della NATO della MIL-Q-9858A con lAllied


Quality Assurance Publication 1 (AQAP-1).

1970 U.K. Ministry of DEF (MODUK) adotta AQAP-1 con il DEF STAN
05-8 Nato Quality Control System Requirements for Industry .

1979 Il British Standards Institute (BSI) sviluppa AQAP-1 per uso civile
con la BS 5750.

1987 ISO modifica e adotta lo standard britannico BS 5750 per uso civile
a livello internazionale con gli standard ISO 9000
1992 La NATO revisiona incorporare le norme ISO 9000.
1994- ISO pubblica la Serie ISO 9000:1994 e la Serie ISO 9000:2000.
2000
2003 La MIL-Q-9858 viene sostituita dalla Serie ISO 9000. 122