Sei sulla pagina 1di 4

Ottica geometrica

1. Propriet della luce


Velocit della luce nel vuoto: c0 3108 m/s
Indice di rifrazione di un mezzo materiale: n= c0/v>1
{v = velocit della luce nel mezzo, sempre minore di c0}
Esempi: naria nvuoto = 1; nacqua 1.333; nvetro 1.52
Cammino ottico = nd {la luce impiega lo stesso tempo a percorrere d nel mezzo o
nel vuoto}
Legge della riflessione: angolo dincidenza = angolo di
riflessione (i = r) 1 1
Legge di Snell della rifrazione: n1 sin 1 = n 2 sin 2
n1
In approssimazione parassiale {raggi formanti angoli piccoli
con lasse ottico e vicini allasse ottico, lungo tutto il n2
2
percorso}: n11 = n 2 2
Principio di reversibilit: i raggi compiono lo stesso percorso anche se si inverte la loro
direzione
Principio di Fermat: il percorso compiuto da un raggio tra due punti quello (tra i tanti
possibili) che minimizza il tempo
impiegato (o meglio, che lo rende
stazionario) 2 1
3
4
Angolo critico: il pi piccolo angolo
5 c
n
dincidenza tra un mezzo con indice n1 c = arcsin 2
ed un secondo con indice n2<n1 tale che n1 5
la luce subisca riflessione interna totale. 12 34

2. Riflessione da specchi sferici


Distanza focale: f = -R/2 Concavo R<0 Convesso R>0
Formazione immagini: Convergente f>0 Divergente f<0
1 1 1
+ = , dove s(s) positivo
s s f
se loggetto (immagine) reale,
cio a sinistra dello specchio.
s'
Ingrandimento: m =
s
Costruzione grafica

3. Rifrazione da superfici sferiche


n n ' n 'n
Formazione di immagini: + = , dove s ed s sono positivi se loggetto o
s s' R
limmagine sono reali (cio O a sinistra ed I a destra).
n n ' n ' n
Ponendo s= oppure s= si ottengono le distanze focali: = = (f>0 se
f f' R
convergente, f<0 se divergente).
n s'
Ingrandimento: m = .
n' s
4. Lenti sottili
Focale di una lente in aria (formula
del costruttore di lenti):
1 1 1
= (n 1) .
f R1 R 2
1 1 1
Formazione di immagini: + =
s s' f
s'
Ingrandimento: m =
s
Lenti sottili a contatto:
1 1 1
= + +L
f eq f1 f 2
5. Esercizi

EX1

EX2 Un oggetto alto h = 2 cm posto di fronte ad uno specchio concavo di raggio


R = 16 cm, ad una distanza d = 10 cm. Calcolare: (a) la lunghezza focale dello specchio, (b)
la posizione dellimmagine e (c) lingrandimento trasversale. Verificare i risultati ottenuti
tramite una costruzione geometrica in scala opportuna.

EX3 Un oggetto posto in aria ad una distanza d = 10 cm da un diottro sferico concavo di


raggio R = 4 cm ed indice di rifrazione n = 1.5. Calcolare: (a) le lunghezze focali primaria
e secondaria e (b) dove si forma limmagine. Verificare i risultati ottenuti tramite una
costruzione geometrica in scala opportuna.