Sei sulla pagina 1di 16

DYNATECH

DYNAMICS AND TECHNOLOGY

PARACADUTE PROGRESSIVO
MODELLI
ASG-100-UD/ ASG-100
ASG-120-UD/ ASG-120
ASG-121-UD/ ASG-121

ISTRUZIONI DI USO E MANUTENZIONE

Via Alessandrini, 17/19 20013 MAGENTA (MI)


Tel. 02 97295114 Fax. 02 97295310
www.ilclift.com info@ilclift.com
Revl 10 - 160811
INDICE

1. Introduzione & osservazioni generali pag. ......2

2. Montaggio del paracadute pag. ......2

2.1 Istruzioni per il fabbricante dellarcata pag. ......2

2.2. Istruzioni per il montatore dellascensore pag. ......5

3. Uso e manutenzione pag. ......5

3.1 Guide pag. ......5

3.2 Campo di utilizzo pag. ......6

3.3 Limitatore di Velocit pag. ......7

3.4 Sostituzione degli elementi di frenatura pag. ......7

3.5 Manutenzione pag. ......7

3.6 Regolazione in opera pag. ......8

4. Disegni dassieme pag. ......9

5. Certificato C.E. di Tipo pag. ....11

1
1. INTRODUZIONE & OSSERVAZIONI GENERALI

Ogni coppia di blocchi paracadute fornita tarata in fabbrica secondo le specifiche di


funzionamento richieste in fase dordine: P+Q totale e spessore delle guide.
Queste caratteristiche verranno riportate, in modo indelebile, sulla targhetta identificativa del
paracdute, assieme alla marcatura CE, numero di omologazione e numero di serie del
paracadute.

assolutamente vietato:

a) Fare uso di blocchi paracadute spaiati, cio con numeri di serie diversi

b) Fare uso di blocchi paracadute tarati con dati riportati sulla taghetta per
specifiche diverse da quelle necessarie per limpianto.

c) Modificare, sostituire, riparare ed intervenire in qualsiasi modo sui blocchi


paracadute

DYNATECH DYNAMICS & TECHNOLOGY, S.L. non pu essere in nessun modo


responsabile per danni causati dal non rispetto di queste regole e di qualsiasi altra istruzione
riportata in questo manuale.

2. MONTAGGIO DEL PARACADUTE


La Norma prevede che con ogni blocco paracadute venga installato anche un contatto di
sicurezza del tipo AC-15 o DC-13 come definito nella norma EN 60947-5-1.

2.1 ISTRUZIONI PER IL FABBRICANTE DELLARCATA:

Il paracadute AGD deve essere montato sullarcata attraverso una piastra di spessore di 6 mm.
Questa piastra viene fornita da DYNATECH se si acquista la timoneria T25.

Modelli ASG-100-UD/ ASG-120-UD/ ASG-121-UD


Se viene usata la timonera T25 di Dynatech, in posizione di riposo, lesterno della barra di
azionamento deve essere allineata con la piastra di contenimento dei rullini (vedere anche
manuale della timoneria T25).

2
Dopo aver montato il paracadute ed agganciati i rullini alla barra della timoneria, verificare che
entrambi i rullini vengano azionati dalla timoneria nello stesso tempo, in modo contemporaneo.
Il corretto montaggio del paracadute responsabilit del fabbricante dellarcata, cos come la
verifica del corretto funzionamento sincronizzato dello stesso. Come verifica ulteriore,
controllare che i rullini, in posizione di riposo, siano nella posizione estrema superiore ed
inferiore della piastra di contenimento.

3
Nota: La parte superiore del paracadute indicata con una punzonatura circolare posizionata
nella zona della guida. Fare la massima attenzione nel montare sempre il paracadute in modo
corretto, con tale segno nella parte superiore.

Modelli ASG-100 / ASG-120 / ASG-121

Se viene usata la timonera T25 di Dynatech, in posizione di riposo, il rullino sar come da
illustrazione:

In posizione di intervento del paracadute, il rullino sar come da illustrazione:

Dopo aver montato il paracadute ed agganciato il rullino alla barra della timoneria, verificare che
entrambi i rullini vengano azionati dalla timoneria nello stesso tempo, in modo contemporaneo.
Il corretto montaggio del paracadute responsabilit del fabbricante dellarcata, cos come la
verifica del corretto funzionamento sincronizzato dello stesso. Come verifica ulteriore,
controllare che i rullini, in posizione di riposo, siano nella posizione estrema inferiore della
piastra di contenimento.

4
2.2 ISTRUZIONI PER IL MONTATORE DELLASCENSORE:
In fase di montaggio nel vano, verificare che le guide abbiano il fungo che corrisponde a quanto
previsto per i blocchi paracadute. Procedere poi alla regolazione della posizione del
paracadute, montato sullarcata, rispetto alle guide: il lato della guida a 2 mm dalla piastra del
freno; la testa della guida a 3 mm dal fondo della scanalatura (vedere disegni dassieme). Si
suggerisce di fare uso di spessori di opportuna dimensione per facilitare tale regolazione. Tali
spessori dovranno essere tolti dopo aver fatto la regolazione.

Nota: Il montatore deve assicurarsi che i blocchi paracadute siano stati montati in modo
corretto, con la punzonatura verso lalto, come da disegno.

3. USO & MANUTENZIONE


ATTENZIONE: il non rispetto di queste prescrizioni pu dare luogo a problemi di
funzionamento, in particolare a decelerazioni e spazi di frenatura che non rispettano quanto
prescritto dalla Norma.
3.1 GUIDE:

a) Le guide da usare devono essere


a. trafilate ed oliate per i modelli ASG-100 ed ASG-100 UD
b. lavorate ed oliate per i modelli ASG-120 ed ASG-120 UD
c. lavorate asciutte per i modelli ASG 121 ed ASG-121 UD.
Le tolleranze ammissibili per lo spessore devono essere tra 0,00 mm & + 0.10 mm
MODELLO ASG-100/ASG-100 ASG-120/ASG-120 ASG-121/ASG-121
UD UD UD
TIPO DI GUIDA TRAFILATA LAVORATA LAVORATA
LUBRIFICAZIONE OLIATA OLIATA ASCIUTTA

b) Con queste guide, il paracadute pu operare sino ad una velocit nominale massima
di 1,75 m/s, con velocit massima di intervento di 2,33 m/s.

c) La superficie di frenatura delle guide deve essere almeno di 25 mm.

d) Se dopo lintervento del paracadute si rilevano zone segnante sulle guide, si


suggerisce la sostituzione del pezzo di guida in oggetto.

e) Usare olio per macchina secondo ISO VG 150 per lubrificare le guide.

f) I paracadute modello ASG possono essere usati per guide con spessore del fungo da 7 mm a
16 mm.

5
3.2 CAMPO DI UTILIZZO:
Nelle tabelle che seguono, riassumiamo il campo di utilizzo dei diversi dei paracadute,
al centro il valore nominale

ASG-100 UD/ ASG-100


P+Q P+Q P+Q
Mnimo Nominale Massimo
(Kg.) (Kg.) (Kg.)
477 515 553
542 585 628
605 653 701
691 747 803
787 850 913
897 969 1041
975 1053 1131
1090 1178 1266
1202 1299 1396
1266 1368 1470
1408 1522 1636
1540 1664 1788
1682 1818 1954
1849 1998 2147
1979 2139 2299

ASG-120 UD/ ASG-120 ASG-121 UD/ ASG-121


P+Q P+Q P+Q P+Q P+Q P+Q
Mnimo Nominale Massimo Mnimo Nominale Massimo
(Kg.) (Kg.) (Kg.) (Kg.) (Kg.) (Kg.)
642 693 744 554 598 642
723 781 839 631 682 733
803 868 933 705 762 819
874 944 1014 770 832 894
981 1060 1139 869 939 1009
1107 1196 1285 985 1064 1143
1197 1293 1389 1066 1152 1238
1332 1440 1548 1192 1288 1384
1542 1667 1792 1379 1490 1601
1720 1859 1998 1597 1726 1855
1952 2110 2268 1838 1987 2136
2253 2435 2617 2134 2306 2478
2524 2728 2932 2406 2601 2796
2799 3025 3251 2639 2852 3065
3025 3270 3515 2858 3089 3320
3417 3693 3969 3236 3498 3760
3916 4233 4550 3718 4019 4320

6
3.3 LIMITATORE DI VELOCITA:

La forza necessaria per attivare il paracadute di 150 N.


La tensione della fune del limitatore deve essere tale da garantire, durante lazione del
limitatore, una trazione minima di 300 N sul punto di collegamento della barra di azionamento
con il paracadute.

3.4 SOSTITUZIONE DEGLI ELEMENTI DI FRENATURA

Gli elementi di frenatura placche e rullini possono sopportare tre azionamenti del paracadute
in discesa e tre in salita, cos come richiesto dalla Norma e nella certificazione.
Non necessaria la sostituzione degli elementi di frenatura se, durante le prove, lo spazio di
arresto non maggiore del doppio di quella misurata durante la prima prova, fatta durante la
messa in servizio dellascensore. Si consiglia di registare le prove di frenatura e le distanze di
arresto rilevate durante tali prove.

Qualora dovesse accadere un reale intervento del paracadute, necessario sostituire gli
elementi di frenatura; contattare il nostro Ufficio Tecnico per avere il manuale di sostituzione di
tali elementi ed il necessario supporto tecnico.

3.5 MANUTENZIONE

PULIZIA:
importante verificare che non ci sia sporco o corpi estranei allinterno dei blocchi paracadute.
Gli elementi mobili devono potersi muovere liberamente senza sforzo alcuno.

CORROSIONE:
I prodotti DYNATECH hanno una protezione contro la corrosione fornita di serie. Si consiglia
per di controllare regolarmente lo stato degli elementi mobili del paracadute, in particolare il
pattino ed i rullini. sufficiente un controllo visivo, non serve effetturare una prova dintervento.
Qualora lascensore dovesse essere installato in un ambiente particolarmente corrosivo, tale
verifica dovr essere fatta con opportuna frequenza.

7
3.6 REGOLAZIONI IN OPERA

Con i paracadute modello ASG possibile fare una regolazione di fino in opera. Questa
regolazione pu essere talvolta necessaria in caso particolari, per esempio in una
modernizzazione o riparazione.
Il sistema consiste in una vite DIN 931 M8x40 (1) che regola la distanza del blocco intero
rispetto alla piastra di montaggio. Se stringiamo la vite il pattino si avviciner alla guida, se
allentiamo la vite, si allontaner.

Il blocco dovr essere sempre montato correttamente rispetto alla guida, vedere il disegno
dassieme (capitolo 4); se necessario fare uso di spessori per verificare tale posizionamento.
Quando si allenta la vite di regolazione, evitare di toglierla completamente in quanto poi sarebbe
molto difficile montarla di nuovo in modo corretto. Il blocco paracadute non pu essere lasciato
in funzione senza tale vite in quanto mancherebbe il fermo posteriore.

Dopo aver regolato nella corretta posizione, bloccare la posizione con la rondella sicurezza con
linguetta DIN 463 M8 (2).

ATTENZIONE: la linguetta dovr essere piegata dopo aver fatto le necessarie


verifiche della posizione del paracadute. Il paracadute viene fornito con la linguetta
di sicurezza in posizione non piegata. La linguetta da piegare quella pi corta in
quanto quella pi lunga ha funzione antirotatoria.

8
4. DISEGNI DASSIEME

ASG-100 UD/ ASG-120 UD/ ASG-121 UD

9
DISEGNI DASSIEME

ASG-100 / ASG-120 / ASG-121

10
5.- CERTIFICATO CE DI TIPO.

11
12
13
14
15

Potrebbero piacerti anche