Sei sulla pagina 1di 65

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA

SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2015/ 2016


Marzo 2017
La presente pubblicazione fa riferimento a dati aggiornati al 31/12/2016.

Le serie storiche sono aggiornate con i dati della provincia autonoma di Bolzano relativi agli anni
scolastici 2013/2014 e 2014/2015 non disponibili al momento della pubblicazione dei precedenti
Notiziari sugli stranieri.

I dati elaborati e qui pubblicati sono patrimonio della collettivit: consentito il loro utilizzo e la loro
pubblicazione con la citazione della fonte ("Fonte: MIUR - Ufficio di Statistica"; "Fonte: elaborazione
su dati MIUR - Ufficio di Statistica").

Il notiziario stato curato da Carla Borrini e Gemma De Sanctis.

2
Indice delle tavole e dei grafici

1. Gli studenti stranieri in Italia: caratteristiche e tendenze generali

Tavola 1 Serie storica degli alunni con cittadinanza non italiana (valori assoluti e percentuali) AA.SS. 1995/1996 - 2015/2016

Tavola 2 Alunni con cittadinanza italiana e non italiana (valori assoluti e variazioni percentuali) - AA.SS. 2011/2012 - 2015/2016

Tavola 3 Alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola (valori assoluti e percentuali) AA.SS. 2006/2007 al 2015/2016

Tavola 4 Alunni con cittadinanza italiana e non italiana per regione A.S. 2013/2014 e 2015/2016

Alunni con cittadinanza non italiana nelle prime 10 provincie per numero di presenze in valore assoluto (valori assoluti e
Tavola 5
percentuali sul totale alunni stranieri) A.S. 2015/2016

Alunni con cittadinanza non italiana nelle prime 10 provincie per numero di presenze in percentuale sul totale alunni (valori
Tavola 6
assoluti e incidenza provinciale) A.S. 2015/2016

Tavola 7 Alunni con cittadinanza non italiana nati in Italia per ordine di scuola (valori assoluti e percentuali) AA.SS. 2011/2012
2015/2016

Tavola 8 Alunni con cittadinanza non italiana entrati per la prima volta nel sistema scolastico italiano per ordine di scuola (valori
assoluti e percentuali) AA.SS. 2011/2012 2015/2016

Tavola 9 Alunni con cittadinanza non italiana per regione e ordine di scuola (valori assoluti e composizione percentuale) A.S.
2015/2016

Tavola 10 Alunni con cittadinanza non italiana per regione, ordine di scuola e Stato di nascita (per 100 alunni in totale) -
A.S.2015/2016

Tavola 11 Alunni con cittadinanza non italiana nati in Italia per regione e ordine di scuola (valori assoluti e percentuali) A.S.
2015/2016

Tavola 12 Alunni con cittadinanza non italiana entrati per la prima volta nel sistema scolastico italiano per regione e ordine di scuola
(valori assoluti e per 100 alunni con cittadinanza non italiana) A.S. 2015/2016

Tavola 13
Alunni con cittadinanza non italiana per Paese di provenienza (valori assoluti e percentuali) A.S. 2015/2016

Grafico 1 Alunni con cittadinanza non italiana (valori assoluti) - AA.SS. 1983/1984 - 2015/2016

Variazione % rispetto allanno scolastico precedente degli alunni con cittadinanza non italiana e italiana AA.SS.
Grafico 2
2005/2006 2015/2016

Grafico 3 Alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola AA.SS. 2005/2006 - 2015/2016

Grafico 4 Composizione percentuale degli studenti con cittadinanza italiana e non italiana per regione A.S. 2015/2016

Grafico 5 Studenti con cittadinanza non italiana in rapporto al totale degli studenti per regione (valori percentuali) A.S. 2015/2016

Grafico 6 Distribuzione comunale degli alunni con cittadinanza non italiana A.S. 2015/2016

Grafico 7
Distribuzione comunale degli alunni con cittadinanza non italiana nati in Italia A.S. 2015/2016

3
2. Le cittadinanze degli studenti stranieri

Tavola 14 Alunni con cittadinanza non italiana per i primi 10 Paesi di provenienza - A.S. 2015/2016 e 2005/2006

Alunni con cittadinanza non italiana per i primi 10 Paesi di provenienza e ordine di scuola (valori assoluti) A.S.
Tavola 15
2015/2016

Tavola 16 Alunni con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di provenienza e per regione (valori percentuali) A.S. 2015/2016

Alunni con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di provenienza e per area geografica (valori percentuali) A.S.
Grafico 8 2015/2016

Alunni con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di provenienza e per regione (composizione percentuale) A.S.
Tavola 17
2015/2016
Comuni con maggiore presenza di alunni con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di provenienza (valori assoluti e
Tavola 18 percentuali) A.S. 2015/2016

3. La distribuzione degli alunni stranieri nelle scuole e nelle classi

Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana e ordine di scuola (valori assoluti )
Tavola 19 A.S. 2015/2016

Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana e per regione (valori percentuali)
Tavola 20 A.S. 2015/2016

Classi con oltre il 30% di presenza di alunni stranieri in totale e nati allestero, per regione e ordine di scuola Scuola
Tavola 21 statale (valori percentuali) A.S. 2015/2016

Scuole per presenza di alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola (composizione percentuale) A.S.
Grafico 9 2015/2016

Scuole con oltre il 50% di alunni stranieri in totale, per regione, ordine di scuola e gestione (valori assoluti - A.S.
Tavola 22 2015/2016

Grafico 10 Alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola, percorso e gestione (per 100 alunni in totale) A.S. 2015/2016

4. Gli studenti stranieri nella secondaria di secondo grado

Alunni con cittadinanza non italiana e italiana per ordine di scuola, percorso e gestione (valori assoluti e composizione
Tavola 23 percentuale) A.S. 2015/2016

Alunni con cittadinanza non italiana per settore di Scuola Secondaria di II grado (valori assoluti e percentuali) A.S.
Tavola 24 2015/2016

Tasso di passaggio degli studenti con cittadinanza non italiana dalla scuola secondaria di I grado alla scuola secondaria di
Tavola 25 II grado o ai corsi CFP regionali (valori assoluti e percentuali) - Anno 2015/2016

Alunni con cittadinanza non italiana e italiana per votazione conseguita allesame di stato di primo ciclo e scelta del
Tavola 26 percorso di scuola secondaria di II grado (valori assoluti e percentuali) A.S. 2015/2016

Grafico 11
Alunne con cittadinanza non italiana per settore di Scuola Secondaria di II grado (% femmine per 100 alunni con
cittadinanza non italiana in totale) A.S. 2015/2016
Alunni italiani, con cittadinanza non italiana nati in Italia e con cittadinanza non italiana nati allestero per settore di scuola
Tavola 27 secondaria di II grado (valori assoluti e composizione percentuale) A.S. 2015/2016

4
Grafico 12
Distribuzione degli alunni di Scuola Secondaria di II grado per settore (composizione percentuale) A.S. 2015/2016

5. Regolarit e ritardi nel percorso scolastico

Alunni con cittadinanza non italiana per et e anno di corso (valori percentuali) Scuola dellInfanzia, Primaria e
Tavola 28 Secondaria di I e II grado A.S. 2015/2016

Alunni con cittadinanza non italiana in ritardo per et e anno scolastico (valori percentuali) - Scuola primaria e secondaria
Tavola 29 di I e II grado - AA.SS. 2009/2010 e 2015/2016

Grafico 13 Alunni con cittadinanza italiana e non italiana in ritardo per ordine scuola (valori percentuali su 100 alunni) A.S.
2015/2016

Alunni con cittadinanza non italiana per et e percorso di scuola Secondaria di II grado (valori percentuali e composizione
Tavola 30 percentuale) A.S. 2015/2016

Alunni con cittadinanza non italiana settore di scuola Secondaria di II grado e anno di corso (valori percentuali) A.S.
Tavola 31 2015/2016

6. Universit: le scelte e landamento

Immatricolati nel medesimo anno dellesame di stato per settore di scuola Secondaria di II grado e cittadinanza (valori
Tavola 32
percentuali) A.S. 2014/2015 A.A. 2015/2016

Tavola 33 Immatricolati per macro area didattica e cittadinanza (composizione percentuale) A.A. 2015/2016

Immatricolati con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di provenienza e macro area didattica (valori percentuali per
Tavola 34
Paese di cittadinanza) A.A. 2015/2016

5
1. Gli studenti stranieri in Italia: caratteristiche e tendenze
generali

Una presenza strutturale

NellA.S. 2015/2016 gli studenti stranieri presenti in Italia sono circa 815.000
con un aumento di 653 unit rispetto al 2014/2015 (+0,1%). Si tratta di un
incremento di entit minima, successivo a un biennio di evidente rallentamento
della crescita, al punto da far pensare che il livello raggiunto dalla presenza degli
studenti stranieri sia ormai un dato pressoch stabile (Tav. 1 e Graf. 1).

Questo naturalmente non significa che stia diminuendo la presenza di giovani


stranieri in et scolare. E noto, anzi, che in Italia sono presenti ampie quote di
giovani stranieri in et scolare da recuperare alla frequenza scolastica-formativa.
Le tendenze appena viste vanno interpretate anche alla luce delle trasformazioni
che caratterizzano i flussi migratori pi recenti. Tra queste la consistente
presenza, in significativo aumento, dei minori stranieri non accompagnati
(MSNA), di cui solo una minoranza frequenta percorsi di istruzione/formazione (e
quindi figura nelle statistiche del MIUR) dato che, in buona parte, una volta
arrivati, diventano irreperibili1. Unaltra problematica riguarda la domanda
potenziale di istruzione che non si manifesta esplicitamente anche per effetto di
previsioni normative sulliscrizione a scuola, che finiscono con lostacolare la
frequenza scolastica. E questo il caso dei minori che si ricongiungono alle
famiglie e chiedono di frequentare la scuola in corso danno, ma non sempre
possono essere accolti negli istituti scolastici per via della scadenza dei termini
previsti per liscrizione, oppure dei giovani quindicenni che non hanno
frequentato o concluso la scuola secondaria di I grado e potrebbero fruire della
formazione presso i Centri Provinciali per lIstruzione degli Adulti (CPIA), ma non
possono farlo non avendo ancora raggiunto 16 anni, soglia di et minima
prevista per la frequenza dei corsi di I livello dei CPIA.2

Ci non toglie che da oltre un ventennio, la scuola italiana vada confrontandosi


con la sfida dellintegrazione di un numero considerevole di studenti stranieri,
portatori di culture e confessioni religiose diverse dalle nostre. La presenza in
grandi numeri di questi studenti un fenomeno recente per lItalia se confrontato
con quanto verificatosi nei paesi europei con immigrazione di lunga data.

1 Cfr. Rapporto MIUR - Ismu La scuola multiculturale nei contesti locali, Rapporto nazionale 2014/2015, pag. 35 e seguenti.

2
La previsione di abbassare la soglia di et a 15 anni per i minori non accompagnati attualmente in discussione alla Camera nella proposta di
legge sulle nuove disposizioni concernenti misure di protezione per i minori stranieri non accompagnati. Sul tema dellabbassamento dellet di
ingresso ai CPIA visto con favore anche da parte delle associazioni di tutela dei diritti dei migranti. Abbassare a 15 anni la soglia di et amplia
infatti la possibilit di iscrizione per chi non ha il titolo di scuola media, e questo importante anche per molti minori ricongiunti adolescenti che
arrivano in Italia senza alcuna conoscenza della lingua italiana, e che in non poche realt sarebbe presumibilmente problematico inserire nella scuola
secondaria di primo grado. Il Regolamento dei CPIA prevede esplicitamente la possibilit di tale deroga, che stata in effetti gi attuata in diverse
aree regionali, tra cui Lombardia e Friuli ( ma non nel Lazio). Fiorella Farinelli, Il diritto alla studio dei figli dellimmigrazione. Contributo per il
seminario di ScuoleMigranti, 7 novembre 2016

6
Tavola 1 - Serie storica degli alunni con cittadinanza non italiana (valori assoluti e percentuali)
AA.SS. 1995/1996 - 2015/2016

alunni Variazione %
stranieri per N indice rispetto
% di cui 100 alunni anno base all'A.S.
Anni scolastici v.a. femmine totali 1995/1996 precedente

1995/1996 50.322 - 0,6 100 -

2005/2006 431.211 - 4,8 857 -


2006/2007 501.420 47,39 5,6 996 16,3
2007/2008 574.133 47,47 6,4 1.141 14,5
2008/2009 629.360 47,59 7,0 1.251 9,6
2009/2010 673.800 47,49 7,5 1.339 7,1
2010/2011 710.263 47,72 7,9 1.411 5,4
2011/2012 755.939 47,60 8,4 1.502 6,4
2012/2013 786.630 48,00 8,9 1.563 4,1
2013/2014 803.053 48,00 9,0 1.596 2,1
2014/2015 814.208 48,02 9,2 1.618 1,4
2015/2016 814.851 47,96 9,2 1.619 0,1
Nota: Nella presente tavola i dati relativi agli anni scolastici 2013/2014, 2014/2015 e 2015/2016 sono
aggiornati con i dati della Provincia autonoma di Bolzano, non disponibili al momento della pubblicazione dei
Notiziari precedenti .

Grafico 1 Alunni con cittadinanza non italiana (valori assoluti) - AA.SS. 1983/1984 - 2015/2016

900000

800000

700000

600000

500000

400000

300000

200000

100000

0
1991/1992

2014/2015
1983/1984
1984/1985
1985/1986
1986/1987
1987/1988
1988/1989
1989/1990
1990/1991

1992/1993
1993/1994
1994/1995
1995/1996
1996/1997
1997/1998
1998/1999
1999/2000
2000/2001
2001/2002
2002/2003
2003/2004
2004/2005
2005/2006
2006/2007
2007/2008
2008/2009
2009/2010
2010/2011
2011/2012
2012/2013
2013/2014

2015/2016

7
Uno sguardo retrospettivo ai dati permette di ricostruire levoluzione del fenomeno e
di valutare quanto sia stato (e sia) impegnativo sotto il profilo organizzativo,
gestionale, didattico e culturale.

Le prime statistiche ufficiali (ISTAT) sugli studenti stranieri segnalano la


presenza di 6.104 studenti nellA.S. 1983/1984, con incidenza irrisoria sulla
popolazione scolastica (0,06%) (Serie Storica in Appendice). Nel corso degli anni
80 la crescita degli studenti stranieri rimane in ogni caso contenuta, tale da non
suscitare problematiche rilevanti dinserimento.

Nella prima met degli anni 90 il numero degli studenti stranieri cresce a ritmi di
5-6 mila unit lanno arrivando a superare nel 1995/1996 le 50.000 unit. E
tuttavia dalla seconda met degli anni 90 che lafflusso degli studenti stranieri
sintensifica. Lesplosione della crisi nellex Iugoslavia e in Albania, la vicinanza
dellItalia alle aree di conflitto, lespansionismo commerciale dellest asiatico e la
ricerca di condizioni di vita migliori per le popolazioni del Nord-Africa, provocano
grandi ondate di arrivi di popolazione adulta in cerca di opportunit e, quindi, di

bambini, adolescenti e giovani in et scolare. Contribuiscono a far lievitare in


misura consistente il flusso migratorio da un lato i ricongiungimenti familiari
(particolarmente dopo le regolarizzazioni del 1998 e99), dallaltro la costante
crescita delle nascite in Italia di figli dimmigrati.

Gli studenti stranieri aumentano di oltre 7 mila unit nel 1996/1997 e tra le 13.000 e
le 34.000 lanno nel periodo 1997/1998-1999/2000, sicch agli inizi del duemila
ammontano a circa 147.500 unit. La curva degli ingressi continua a crescere
costantemente nel primo decennio del duemila. In questi anni lItalia la prima
destinazione sia per i migranti che fuggono via mare da aree di crisi (Nigeria,
Somalia, Eritrea) sia per i tanti provenienti dallEuropa dellEst, in particolare dalla
Romania, che aumentano anche a seguito delladesione allUnione Europea. NellA.S.
2004/2005 gli studenti stranieri ammontano a circa 371.000 unit, a 630.000 nel
2008/2009 per arrivare agli attuali 815.000, pari al 9,2% del totale (Tav. 1 e Serie
Storica).

Ormai da qualche anno gli studenti di origine migratoria rappresentano la


componente dinamica del sistema scolastico italiano, che contribuisce con la sua
crescita a contenere la flessione della popolazione scolastica complessiva, derivante
dal costante calo degli studenti italiani. Nellultimo quinquennio 2011/2012
2015/2016 gli studenti italiani sono diminuiti di 193.000 unit passando da
8.205.000 a 8.012.000 (-2,3%), gli studenti stranieri invece sono aumentati di
59.000 unit (+7,8%) passando da 756.000 a 815.000 unit. Il bilancio dei due
movimenti di segno opposto un decremento di 133.000 unit circa (-1,5%) della
popolazione scolastica complessiva che passa da 8.960.000 a 8.827.000 studenti
(Tav. 2 e Graf. 2).

8
Tavola 2 - Alunni con cittadinanza italiana e non italiana (valori assoluti e variazioni percentuali) - AA.SS.
2011/2012 - 2015/2016

Totale Italiani Stranieri Totale Italiani Stranieri


Variazioni percentuali rispetto allanno
v.a. precedente
2011/2012 8.960.166 8.204.227 755.939 - - -
2012/2013 8.943.353 8.156.723 786.630 -0,2 -0,6 4,1
2013/2014 8.920.228 8.117.175 803.053 -0,3 -0,5 2,1
2014/2015 8.885.802 8.071.594 814.208 -0,4 -0,6 1,4
2015/2016 8.826.893 8.012.042 814.851 -0,7 -0,7 0,1

Variazione v.a. -133.273 -192.185 58.912


2015/2016 -
2011/2012 In % -1,5 -2,3 7,8

Grafico 2 Variazione % rispetto allanno scolastico precedente degli alunni con cittadinanza non italiana e
italiana AA.SS. 2005/2006 2015/2016

9
Cresce le presenza degli studenti stranieri nella secondaria di secondo
grado

Il crescente numero di nascite straniere in Italia fa s che la scuola primaria


registri il maggior numero di presenze, sebbene la quota di studenti assorbita da
questo settore sia in diminuzione. Nel 1995/1996 frequentavano la scuola
primaria il 47,7% degli studenti stranieri; nel 2006/2007 la percentuale scesa
al 38,1% per arrivare al 36,5% nellA.S. 2015/2016. Cionondimeno, gli oltre
297.000 bambini stranieri che attualmente frequentano la scuola primaria
costituiscono ben il 10,6% del totale degli alunni di questo ordine, percentuale
pi elevata tra i diversi livelli scolastici (Tav. 3 e Graf. 3).

In modo simile, nella scuola dellInfanzia gli allievi con cittadinanza non italiana
rappresentano, da qualche anno, una percentuale, sul totale degli allievi,
stabilmente vicina al 10%. In termini assoluti, tuttavia, la crescita degli allievi
stranieri accolti in queste scuole registra, da qualche anno una costante
diminuzione; anzi, proprio nellA.S. 2015/2016 le statistiche registrano 1.573
presenze straniere in meno rispetto allanno precedente. Questo implica che la
percentuale dei bambini stranieri rimane costante intorno al suddetto valore del
10%, principalmente perch nella scuola dellInfanzia in atto un calo anche
degli allievi italiani, di entit maggiore rispetto agli stranieri.

Nel 2015/2016 gli studenti stranieri presenti nella scuola secondaria di II grado
si approssimano allincirca a 188.000, con un aumento di appena lo 0,1% (168
unit) rispetto al 2014/2015. Le tendenze di lungo periodo indicano, tuttavia,
che lafflusso di studenti stranieri in questo ordine di scuola , in percentuale,
superiore a quello degli altri gradi distruzione. Infatti, ponendo uguale a 100 il
numero degli studenti stranieri rilevato nei diversi ordini di scuola nel
2006/2007, dieci anni dopo (A.S. 2015/2016) gli studenti degli istituti secondari
di II grado sono cresciuti dell82%, del 45% nella scuola secondaria di I grado,
del 56% nella scuola primaria e del 76% nella scuola dellInfanzia (Tav. 3).

La maggiore dinamicit della scuola secondaria di II grado confermata anche


nellultimo quinquennio, periodo caratterizzato, come s visto, da un
rallentamento della crescita. Gli studenti stranieri presenti negli istituti di
secondaria di II grado sono aumentati di circa il 14% a fronte di un aumento del
10,7% nella scuola primaria, del 6,2% nella scuola dellInfanzia e di una
variazione negativa del -1,5% negli istituti secondari di I grado.

Questi ultimi, invece, sono i primi ad aver registrato una flessione. Gli studenti
stranieri sono progressivamente diminuiti nellultimo triennio dello 0,6% nellA.S.
2013/2014, dell1,6% nellA.S. 2014/2015 e del 2,1% nel 2015/2016 (Tav. 3 e
Graf. 3).

10
Grafico 3 Alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola AA.SS. 2005/2006 - 2015/2016

Tavola 3 Alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola (valori assoluti e percentuali)
AA.SS. 2006/2007 al 2015/2016

2006/2007 2007/2008 2008/2009 2009/2010 2010/2011 2011/2012 2012/2013 2013/2014 2014/2015 2015/2016

Totale 501.420 574.133 629.360 673.800 710.263 755.939 786.630 803.053 814.208 814.851

Infanzia 94.712 111.044 125.092 135.840 144.628 156.701 164.589 167.693 168.001 166.428
Primaria 190.803 217.716 234.206 244.457 254.653 268.671 276.129 283.383 291.782 297.285
Secondaria I grado 113.076 126.396 140.050 150.279 157.559 166.043 170.792 169.751 167.068 163.613
Secondaria II grado 102.829 118.977 130.012 143.224 153.423 164.524 175.120 182.226 187.357 187.525

per 100 alunni


Totale 5,6 6,4 7,0 7,5 7,9 8,4 8,9 9,0 9,2 9,2
Infanzia 5,7 6,7 7,6 8,1 8,6 9,2 9,8 10,1 10,3 10,4
Primaria 6,8 7,7 8,3 8,7 9,0 9,5 9,8 10,0 10,3 10,6
Secondaria I grado 6,5 7,3 8,0 8,5 8,8 9,3 9,6 9,6 9,6 9,4
Secondaria II grado 3,8 4,3 4,8 5,3 5,8 6,2 6,6 6,8 7,0 7,0
composizione percentuale rispetto agli ordini di scuola
Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0
Infanzia 18,9 19,3 19,9 20,2 20,4 20,7 20,9 20,9 20,6 20,4
Primaria 38,1 37,9 37,2 36,3 35,9 35,5 35,1 35,3 35,8 36,5
Secondaria I grado 22,6 22,0 22,3 22,3 22,2 22,0 21,7 21,1 20,5 20,1
Secondaria II grado 20,5 20,7 20,7 21,3 21,6 21,8 22,3 22,7 23,0 23,0

Numero indice - A.S. 2006/2007 = 100


Totale 100 115 126 134 142 151 157 160 162 163

Infanzia 100 117 132 143 153 165 174 177 177 176
Primaria 100 114 123 128 133 141 145 149 153 156
Secondaria I grado 100 112 124 133 139 147 151 150 148 145
Secondaria II grado 100 116 126 139 149 160 170 177 182 182
Nota: la presente tavola riporta i dati relativi agli anni scolastici 13/14, 14/15 e 15/16 aggiornati con i relativi dati della Provincia autonoma di Bolzano, non disponibili al
momento della pubblicazione.

11
In Lombardia il pi alto numero di studenti stranieri - lEmilia Romagna la
regione in cui pi incidono

Il dato nazionale del 9,2% di alunni stranieri sul totale un dato che sintetizza in
realt unampia variabilit territoriale.

Limitandoci, al momento, alla variabilit di livello regionale, evidente come la


distribuzione degli studenti con cittadinanza non italiana rifletta il maggiore
insediamento dei nuclei familiari degli immigrati nei contesti locali/regionali
caratterizzati da condizioni di mercato del lavoro pi favorevoli.

La Lombardia la regione con il pi alto numero di studenti stranieri (203.979),


circa un quarto di quelli presenti in Italia (25%), laddove la regione assorbe il
15% degli studenti italiani (Tav. 4). Viceversa, nelle scuole della regione
Campania sono iscritti appena il 2,7% del totale studenti stranieri, a fronte del
12% di studenti italiani che frequentano le scuole di questa regione. Le altre
regioni con il maggior numero di stranieri sono, nell'ordine, l'Emilia Romagna
(11,8%), il Veneto (11,3), il Lazio (9,5%), il Piemonte (9,3%) che assorbono
una quota di studenti stranieri compresa tra il 9% e il 12% (Graf. 4).

La presenza degli studenti stranieri nelle diverse regioni, incide, per, in misura
diversa quando si studia il fenomeno in rapporto alla popolazione scolastica
locale e alle sue dinamiche di crescita e/o diminuzione. Da questo punto di vista
si delinea una graduatoria delle regioni parzialmente diversa da quella sopra
evidenziata (Graf. 5).

La regione in cui gli studenti stranieri pi incidono nel contesto scolastico locale
lEmilia Romagna dove quasi il 16 per cento degli studenti non ha la cittadinanza
italiana. Segue la Lombardia con il 14,5%, al terzo e al quarto posto si collocano
lUmbria (13,8%) e la Toscana (13,1%), seguite dal Veneto (12,9%), dal
Piemonte (12,9%) e dalla Liguria (12,0%). Da notare il cambiamento di
collocazione della regione Lazio. Mentre nella graduatoria regionale rispetto alla
presenza in valore assoluto si colloca al quarto posto (9,5%), quando si
considera la lincidenza degli studenti stranieri sulla corrispondente popolazione
scolastica la regione arriva a collocarsi allundicesimo posto (9,3%).

Nellambito delle regioni meridionali lincidenza degli studenti stranieri ovunque


inferiore alla media nazionale. Ai poli opposti si pongono lAbruzzo e la
Campania. Nella prima, gli studenti stranieri incidono per oltre il 7,0%, bench la
regione assorba un numero modesto di studenti (1,6%). In Campania, lesiguo
numero di studenti stranieri in rapporto alla ragguardevole consistenza della
popolazione scolastica regionale fa s che in questa regione lincidenza degli
studenti stranieri sia la pi bassa a livello nazionale (2,2%).

12
Grafico 4 - Composizione percentuale degli studenti Grafico 5 - Studenti con cittadinanza non italiana in
con cittadinanza italiana e non italiana per regione rapporto al totale degli studenti per regione (valori
A.S. 2015/2016 percentuali) A.S. 2015/2016
Distribuzione
Molise 0,5 0,2 regionale studenti
Valle d'Aosta 0,2 0,2 italiani (in%)

Basilicata 1,0 0,3 Distribuzione


regionale studenti
Sardegna 2,7 0,6
stranieri (in%)
Calabria 3,6 1,5
Abruzzo 2,1 1,6
Puglia 7,8 2,0 16,0

Umbria 1,3 2,1 12,0 Italia 9,2


Trentino A.A. 1,8 2,3
8,0
Friuli V.G. 1,8 2,3
Campania 12,3 2,8 4,0

15,6
14,5
13,8
13,1
12,9
12,8
12,0
11,8
11,5
11,3
9,3
7,6
7,2
4,2
3,5
3,1
3,1
2,6
2,3
2,2
Liguria 2,1 2,9
0,0
Sicilia 9,6 3,0

Molise

Sardegna
Campania
Emilia R.

Umbria

Abruzzo
Calabria
Toscana
Veneto
Piemonte
Liguria

Lazio

Sicilia
Basilicata

Puglia
Lombardia

Friuli V.G.
Marche
Trentino A.A.

V. d'Aosta
Marche 2,4 3,1
Toscana 5,5 8,2
Piemonte 6,4 9,3
Studenti stranieri in % sul totale
Lazio 9,4 9,5
Veneto 7,7 11,3
Emilia R. 6,5 11,8
Lombardia 15,1 25,0

Tavola 4 Alunni con cittadinanza italiana e non italiana per regione A.S. 2013/2014 e 2015/2016

alunni italiani
Alunni con cittadinanza italiana Alunni con cittadinanza non italiana su
Regioni
alunni stranieri
2015/2016 2013/2014 differenza 2015/2016 2013/2014 differenza 2015/2016 2013/2014
Piemonte 514.413 516.573 -2.160 75.789 75.269 520 6,8 6,9
Valle d'Aosta 17.135 17.001 134 1.402 1.591 -189 12,2 10,7
Lombardia 1.207.053 1.212.478 -5.425 203.979 197.193 6.786 5,9 6,1
Trentino A.A. 144.234 146.931 -2.697 18.433 17.709 724 7,8 8,3
Veneto 620.308 623.504 -3.196 91.853 92.924 -1.071 6,8 6,7
Friuli V.G. 142.156 142.964 -808 18.960 19.018 -58 7,5 7,5
Liguria 171.972 174.224 -2.252 23.388 23.011 377 7,4 7,6
Emilia Romagna 520.875 516.075 4.800 96.213 93.434 2.779 5,4 5,5
Toscana 444.028 442.632 1.396 67.004 64.348 2.656 6,6 6,9
Umbria 106.173 106.086 87 16.945 17.341 -396 6,3 6,1
Marche 196.061 196.215 -154 25.439 26.543 -1.104 7,7 7,4
Lazio 751.660 753.722 -2.062 77.109 77.062 47 9,7 9,8
Abruzzo 171.138 174.272 -3.134 13.260 13.245 15 12,9 13,2
Molise 40.304 41.926 -1.622 1.450 1.486 -36 27,8 28,2
Campania 985.200 1.011.845 -26.645 22.492 21.779 713 43,8 46,5
Puglia 621.463 642.398 -20.935 16.557 16.542 15 37,5 38,8
Basilicata 81.823 84.579 -2.756 2.625 2.468 157 31,2 34,3
Calabria 290.345 299.853 -9.508 12.580 12.921 -341 23,1 23,2
Sicilia 769.405 791.680 -22.275 24.319 24.128 191 31,6 32,8
Sardegna 216.296 222.217 -5.921
0 5.054 5.041 13
0 42,8 44,1
Italia 8.012.042 8.117.175 -105.133 814.851 803.053 11.798 9,8 10,1

13
La distribuzione a livello provinciale degli studenti stranieri conferma la maggiore
presenza nelle aree dove complessivamente pi elevata la presenza di
residenti stranieri. Le prime 10 province con il maggior numero di studenti
stranieri assorbono da sole il 41,2% del totale (Tav. 5). La prima in graduatoria
la provincia di Milano con circa 82.000 studenti, seguita da Roma con circa
61.000 e Torino con 38.000 presenze. Tra le altre province con il numero pi
elevato di alunni con background migratorio figurano due province della
Lombardia (Brescia 32.739 studenti, Bergamo 25.214), Firenze (21.068
studenti), Bologna (20.494) e tre province del Veneto (Verona 19.090, Treviso
18.517 e Vicenza 18.003). anche a livello provinciale il quadro si modifica
quando si considera lincidenza degli studenti stranieri in rapporto alla
popolazione scolastica locale. In questo caso, la graduatoria tra le province
cambia e vede al primo posto la provincia di Prato dove, nel complesso degli
ordini di scuola, il peso percentuale degli alunni stranieri sul totale uguale al
23,2%; fino al quarto posto di questa graduatoria seguono altre province che
non fanno parte del gruppo delle prime dieci per numerosit degli studenti:
Piacenza (21,3%), Mantova (18,3%) e Asti (17,8%) (Tav. 6).

Il grafico 6 offre unimmagine a livello comunale dellelevata concentrazione dei


comuni del nord degli studenti stranieri ma anche in alcune aree del centro-
Italia. La considerazione della distribuzione degli studenti a livello comunale offre
una ulteriore immagine dellampia dispersione degli studenti stranieri che
arrivano ad avere unincidenza significativa anche in piccoli centri.

Tavola 5 Alunni con cittadinanza non italiana nelle Tavola 6 Alunni con cittadinanza non italiana nelle
prime 10 provincie per numero di presenze in valore prime 10 provincie per numero di presenze in
assoluto (valori assoluti e percentuali sul totale alunni percentuale sul totale alunni (valori assoluti e
stranieri) A.S. 2015/2016 incidenza provinciale) A.S. 2015/2016

Provincia v.a. % Provincia v.a. per 100 alunni

Milano 81.977 10,1 Prato 8.617 23,2


Roma 60.867 7,5 Piacenza 8.091 21,3
Torino 37.980 4,7 Mantova 10.185 18,3
Brescia 32.739 4,0 Asti 4.874 17,8
Bergamo 25.214 3,1 Brescia 32.739 17,6
Firenze 21.068 2,6 Cremona 8.672 17,2
Bologna 20.494 2,5 Parma 10.201 16,7
Verona 19.090 2,3 Modena 17.463 16,6
Treviso 18.517 2,3 Alessandria 8.359 16,3
Vicenza 18.003 2,2 Reggio Emilia 12.767 16,2
Sub totale 335.949 41,2
Altre province 478.902 58,8 Italia 814.851 9,2

14
Grafico 6 Distribuzione comunale degli alunni con cittadinanza non italiana A.S. 2015/2016

Gli studenti stranieri di seconda generazione

15
Quasi il 60% degli studenti stranieri di seconda generazione

Un aspetto significativo dellevoluzione degli studenti stranieri rappresentato


dalla continua crescita di quanti hanno cittadinanza non italiana, ma sono nati in
Italia (Tav. 7). Nel quinquennio 2011/2012 - 2015/2016 questa categoria di
studenti passata da circa 334.300 (A.S. 2011/2012) a circa 479.000 unit
(A.S. 2015/2016) con un incremento del 43,2%. Nellultimo anno, questi
studenti sono cresciuti di 28.093 unit (+6,2%). Sul totale degli studenti
rappresentano il 5,4% (3,7% nel 2011/2012) mentre su quelli con cittadinanza
non italiana il 58,7%. Questultimo dato permette di puntualizzare meglio le
dinamiche interne agli studenti stranieri e gli effetti sulla popolazione scolastica
complessiva. Laumento complessivo sopra rilevato di 643 studenti stranieri
deriva, in realt, dalla differenza positiva tra la suddetta crescita dei 28.093
studenti stranieri nati in Italia e la flessione di -27.450 unit degli studenti
stranieri di prima generazione. Tenendo a mente, come evidenziato in
precedenza, che in atto una diminuzione degli studenti con cittadinanza
italiana, se ne deve dedurre che proprio la crescita del numero degli studenti di
seconda generazione che contribuisce ad ammortizzare parzialmente la
variazione negativa della popolazione scolastica complessiva.

Il considerevole numero raggiunto dai giovani stranieri di seconda generazione


e, pi in generale, dalle persone tuttora straniere, sebbene nate in Italia, ha
aperto un dibattito complesso nel nostro paese sulla possibilit di riformare la
legislazione e riconoscere a queste persone la cittadinanza in base al principio
dello ius soli, cio la cittadinanza dello Stato nel cui territorio sono nati.
Attualmente, la proposta di legge di riforma delle norme sulla cittadinanza che
introduce lo ius soli anche in Italia ferma al Senato, dopo essere stata
approvata alla Camera dei deputati nellottobre 2015.

Gli studenti stranieri entrati per la prima volta nel sistema scolastico

Nellambito degli studenti con cittadinanza non italiana un altro sottogruppo


specifico di cui importante registrarne la dinamica rappresentato dai
neoarrivati o meglio dagli studenti che entrano per la prima volta nel sistema
scolastico italiano (Tav. 8). Oltre alle problematiche di inserimento e
integrazione formativa e sociale con cui si misurano tutti gli studenti stranieri,
questi studenti devono confrontarsi con la problematica della conoscenza della
lingua italiana, da qui limportanza di avere contezza della loro consistenza al
fine di mettere in campo i necessari interventi e azioni didattiche di supporto
linguistico.

16
Tavola 7 Alunni con cittadinanza non italiana nati in Italia per ordine di scuola (valori assoluti e percentuali)
AA.SS. 2011/2012 2015/2016

Secondaria Secondaria
Anni scolastici Totale Infanzia Primaria
I grado II grado
nati in Italia
2011/2012 334.284 125.956 145.278 46.280 16.770
2012/2013 371.332 131.503 164.050 54.331 21.448
2013/2014 415.672 140.943 182.315 64.338 28.076
2014/2015 450.429 142.519 199.636 73.196 35.078
2015/2016 478.522 141.864 213.003 80.845 42.810

var % 2015/16 su 2014/15 6,2 -0,46 6,7 10,5 22,0


per 100 alunni
2011/2012 3,7 7,4 5,2 2,6 0,6
2012/2013 4,2 7,8 5,8 3,1 0,8
2013/2014 4,7 8,5 6,4 3,7 1,0
2014/2015 5,1 8,7 7,1 4,2 1,3
2015/2016 5,4 8,9 7,6 4,7 1,6
per 100 alunni con cittadinanza non italiana

2011/2012 44,2 80,4 54,1 27,9 10,2


2012/2013 47,2 79,9 59,4 31,8 12,2
2013/2014 51,8 84,0 64,3 37,9 15,4
2014/2015 55,3 84,8 68,4 43,8 18,7
2015/2016 58,7 85,2 71,6 49,4 22,8

Tavola 8 Alunni con cittadinanza non italiana entrati per la prima volta nel sistema scolastico italiano per ordine
di scuola (valori assoluti e percentuali) AA.SS. 2011/2012 2015/2016
Secondaria Secondaria
Anni scolastici Totale Primaria
I grado II grado
entrati per la prima volta nel sistema scolastico italiano
2011/2012 28.554 14.667 7.728 6.159
2012/2013 22.836 10.594 6.112 6.130
2013/2014 30.825 14.421 7.889 8.515
2014/2015 33.054 16.293 8.023 8.738
2015/2016 34.048 16.075 8.290 9.683

var % 2015/16 su 2014/15 3,0 -1,3 3,3 10,8


per 100 alunni
2011/2012 0,4 0,5 0,4 0,2
2012/2013 0,3 0,4 0,3 0,2
2013/2014 0,4 0,5 0,4 0,3
2014/2015 0,5 0,6 0,5 0,3
2015/2016 0,5 0,6 0,5 0,4

per 100 alunni con cittadinanza non italiana


2011/2012 4,8 5,5 4,7 3,7
2012/2013 3,7 3,8 3,6 3,5
2013/2014 4,9 5,1 4,6 4,7
2014/2015 5,2 5,6 4,8 4,7
2015/2016 5,3 5,4 5,1 5,2
17
Analisi per regione, ordine di scuola e Stato di nascita

La distribuzione degli studenti per regione, ordine di scuola e stato di nascita


fornisce altri elementi sulle caratteristiche della diffusione degli studenti con
cittadinanza non italiana nel sistema scolastico nazionale.

Relativamente alla scuola dellInfanzia, la graduatoria regionale inerente la


percentuale di allievi stranieri registra in cima alla classifica lEmilia Romagna
(17,3%), la Lombardia (16,3%) e il Veneto (15,1%). Le stesse regioni si
ritrovano per la scuola primaria (17,4% in Emilia Romagna, 16,6% Lombardia,
15,4% Veneto). Per gli istituti di secondaria di I e II grado tra le regioni che si
collocano ai primi posti, si segnalano oltre allEmilia Romagna e la Lombardia,
anche lUmbria e la Toscana. In particolare, lUmbria si colloca al terzo posto per
quel che riguarda la quota di studenti stranieri nella secondaria di I grado
(14,4%) e al secondo posto per lanaloga quota nella secondaria di II grado
(11,6%) seguita, in questo caso, dalla Toscana (10,7%) (Tavv. 9 e 10).

Un aspetto che emerge con chiarezza nella scuola per linfanzia e nelle scuole del
primo ciclo linfluenza significativa esercitata sulla variabilit regionale dalla
presenza degli studenti stranieri di seconda generazione.

Infatti, analizzando separatamente le due distribuzioni regionali, riguardanti la


percentuale degli studenti stranieri nati in Italia sul totale degli studenti e la
percentuale di studenti stranieri nati allestero, si rileva che nella prima
distribuzione le distanze tra le regioni sono pi ampie rispetto alla seconda.
Questa tendenza confermata dallesame della deviazione standard, indice
tradizionalmente utilizzato come misura sintetica della variabilit di una
distribuzione. I valori dellindice sono, per lappunto, pi grandi nelle distribuzioni
riferite agli allievi stranieri nati in Italia (=4,9 per lInfanzia, =4,4 per la
primaria e secondaria di I grado) rispetto a quelli riferiti agli studenti stranieri
nati allestero (=0,6 per lInfanzia, =0,9 per la primaria e secondaria di I
grado) (Tav. 10).

Questo indica che per le scuole dellinfanzia e del primo ciclo la differenza tra i
livelli regionali dipende soprattutto dalla presenza, maggiore/minore, degli
studenti di seconda generazione, mentre meno importante lapporto degli
studenti stranieri di prima generazione.

18
Tavola 9 Alunni con cittadinanza non italiana per regione e ordine di scuola (valori assoluti e
composizione percentuale) A.S. 2015/2016

Secondaria Secondaria Secondaria Secondaria


Regioni Totale Infanzia Primaria Totale Infanzia Primaria
I grado II grado I grado II grado
valori assoluti valori percentuali
Italia 814.851 166.428 297.285 163.613 187.525 100,0 20,4 36,5 20,1 23,0

Piemonte 75.789 16.375 27.717 14.838 16.859 100,0 21,6 36,6 19,6 22,2
Valle d'Aosta 1.402 338 504 247 313 100,0 24,1 35,9 17,6 22,3
Lombardia 203.979 43.090 78.438 40.843 41.608 100,0 21,1 38,5 20,0 20,4
Trentino A.A. 18.433 4.506 7.003 3.723 3.201 100,0 24,4 38,0 20,2 17,4
Veneto 91.853 19.855 35.753 18.109 18.136 100,0 21,6 38,9 19,7 19,7
Friuli V.G. 18.960 4.211 6.997 3.568 4.184 100,0 22,2 36,9 18,8 22,1
Liguria 23.388 4.593 7.662 4.651 6.482 100,0 19,6 32,8 19,9 27,7
E. Romagna 96.213 19.360 35.230 18.184 23.439 100,0 20,1 36,6 18,9 24,4
Toscana 67.004 13.281 23.178 13.723 16.822 100,0 19,8 34,6 20,5 25,1
Umbria 16.945 3.341 5.877 3.372 4.355 100,0 19,7 34,7 19,9 25,7
Marche 25.439 5.127 8.781 4.880 6.651 100,0 20,2 34,5 19,2 26,1
Lazio 77.109 14.596 27.018 16.048 19.447 100,0 18,9 35,0 20,8 25,2
Abruzzo 13.260 2.870 4.480 2.712 3.198 100,0 21,6 33,8 20,5 24,1
Molise 1.450 244 440 342 424 100,0 16,8 30,3 23,6 29,2
Campania 22.492 3.847 7.809 4.790 6.046 100,0 17,1 34,7 21,3 26,9
Puglia 16.557 3.114 5.697 3.577 4.169 100,0 18,8 34,4 21,6 25,2
Basilicata 2.625 493 841 599 692 100,0 18,8 32,0 22,8 26,4
Calabria 12.580 2.178 3.928 2.525 3.949 100,0 17,3 31,2 20,1 31,4
Sicilia 24.319 4.193 8.239 5.691 6.196 100,0 17,2 33,9 23,4 25,5
Sardegna 5.054 816 1.693 1.191 1.354 100,0 16,1 33,5 23,6 26,8

Tavola 10 - Alunni con cittadinanza non italiana per regione, ordine di scuola e Stato di nascita (per
100 alunni in totale) - A.S.2015/2016

Totale ordini Infanzia Primaria Secondaria I grado Secondaria II grado

Totale nati in nati Totale nati in nati Totale nati in nati Totale nati in nati Totale nati in nati
stranieri Italia all'Estero stranieri Italia all'Estero stranieri Italia all'Estero stranieri Italia all'Estero stranieri Italia all'Estero

Piemonte 12,8 8,1 4,8 14,9 13,2 1,7 14,5 11,2 3,3 12,7 11,2 3,3 9,8 2,2 7,6
Valle d'Aosta 7,6 4,0 3,5 9,9 8,7 1,2 8,4 5,5 2,9 6,9 5,5 2,9 5,7 0,8 4,9
Lombardia 14,5 9,2 5,2 16,3 14,2 2,1 16,6 12,4 4,2 14,5 12,4 4,2 10,7 3,0 7,7
Trentino A.A. 11,3 7,1 4,2 13,8 12,1 1,7 12,8 9,1 3,7 11,0 9,1 3,7 7,7 1,9 5,8
Veneto 12,9 8,5 4,4 15,1 13,6 1,6 15,4 12,2 3,3 12,8 12,2 3,3 8,7 2,2 6,6
Friuli V.G. 11,8 6,9 4,8 14,1 11,4 2,7 13,6 10,0 3,6 11,3 10,0 3,6 8,7 1,8 6,9
Liguria 12,0 6,4 5,5 13,3 11,2 2,1 12,5 8,7 3,7 12,1 8,7 3,7 10,6 1,8 8,8
E. Romagna 15,6 9,5 6,1 17,3 14,9 2,4 17,4 13,0 4,3 15,3 13,0 4,3 12,8 3,1 9,6
Toscana 13,1 7,9 5,2 14,4 12,2 2,1 14,3 10,6 3,7 13,9 10,6 3,7 10,7 2,8 7,9
Umbria 13,8 8,5 5,2 14,6 13,3 1,3 14,9 11,5 3,4 14,4 11,5 3,4 11,6 2,8 8,8
Marche 11,5 6,8 4,7 12,8 11,2 1,5 12,8 9,6 3,2 11,8 9,6 3,2 9,3 2,1 7,2
Lazio 9,3 5,0 4,3 9,9 8,3 1,6 10,0 6,7 3,3 10,0 6,7 3,3 7,8 1,5 6,3
Abruzzo 7,2 3,8 3,4 8,2 6,9 1,3 7,9 5,1 2,8 7,8 5,1 2,8 5,5 0,9 4,6
Molise 3,5 1,1 2,4 3,4 2,2 1,3 3,6 1,5 2,2 4,3 1,5 2,2 2,9 0,3 2,7
Campania 2,2 0,8 1,5 2,2 1,4 0,8 2,6 1,1 1,5 2,4 1,1 1,5 1,9 0,2 1,6
Puglia 2,6 1,1 1,5 2,8 2,1 0,7 3,0 1,5 1,4 2,9 1,5 1,4 2,0 0,3 1,7
Basilicata 3,1 1,0 2,1 3,6 2,4 1,2 3,5 1,3 2,1 3,7 1,3 2,1 2,3 0,2 2,1
Calabria 4,2 1,1 3,0 3,9 2,5 1,4 4,3 1,6 2,7 4,4 1,6 2,7 4,0 0,2 3,8
Sicilia 3,1 1,3 1,8 3,0 2,3 0,7 3,4 1,7 1,7 3,6 1,7 1,7 2,5 0,5 2,0
Sardegna 2,3 0,9 1,4 2,1 1,5 0,6 2,6 1,3 1,3 2,8 1,3 1,3 1,9 0,2 1,6
Italia 9,2 5,4 3,8 10,4 8,9 1,5 10,6 7,6 3,0 9,4 7,6 3,0 7,0 1,6 5,4
Deviazione
standard 4,6 3,2 1,5 5,4 4,9 0,6 5,2 4,4 0,9 4,5 4,4 0,9 3,6 1,0 2,7

19
Daltra parte, la percentuale degli studenti stranieri nati in Italia sul totale degli
studenti stranieri (Tav. 11) evidenzia che nelle regioni dove pi elevato il
numero di alunni stranieri, la maggioranza costituita dagli stranieri di seconda
generazione. Nella scuola dellInfanzia gli allievi stranieri nati in Italia
rappresentano l85,2% del totale degli allievi stranieri; in Umbria, Veneto e
Piemonte lindice varia tra l89 e il 91 per cento.

Nelle stesse regioni quelli che frequentano la scuola primaria rappresentano una
quota tra il 77% e il 79% laddove a livello nazionale lindice uguale al 72%.
Veneto, Umbria, Piemonte insieme alla Lombardia sono al tempo stesso le
regioni che anche nella scuola secondaria di I grado detengono il primato del
maggior numero di studenti stranieri nati in Italia (circa 55%) sul totale degli
studenti stranieri.

Un quadro differente si prospetta nella scuola secondaria di II grado. In questo


grado distruzione gli studenti stranieri nati in Italia, crescono, come s visto,
pi che negli altri ordini di scuola (Tav. 7). Tuttavia la loro quota sul totale della
corrispondente popolazione scolastica uguale a 1,6% (Tav. 10) rimane pi bassa
sia rispetto agli altri ordini di scuola sia, nellambito della secondaria di II grado,
rispetto agli studenti stranieri nati allestero che sono il 5,4% del totale studenti.

Inoltre in questo comparto educativo si rileva che in tutte le regioni lincidenza


degli studenti stranieri nati allestero pi elevata rispetto agli studenti nati in
Italia. Ad esempio, in Emilia Romagna la percentuale dei non nati in Italia si
attesta al 9,6% mentre quella dei nati in Italia uguale al 3,1%. In Liguria lo
scarto anche pi ampio, pari a 7,7 punti percentuali (8,8% nati allestero,
1,8% nati in Italia) (Tav. 10).

In effetti va tenuto conto che la diminuzione degli studenti stranieri nati


allestero in questo livello distruzione si manifestata dallA.S. 2014/2015, per
cui sul totale degli stranieri rappresentano ancora la maggioranza.

Un ultimo aspetto da evidenziare, riguarda gli studenti stranieri entrati per la


prima volta nel sistema scolastico italiano nellA.S. 2015/2016 (Tav. 12). La
distribuzione regionale di questi studenti presenta caratteristiche diverse da
quella degli altri studenti stranieri. In valore assoluto questi studenti sono
presenti in maggior misura in Lombardia (7.867), in Emilia Romagna (3.668) e
in Toscana (3.668). Tuttavia, quando si considera la quota degli studenti
neoarrivati sul totale degli stranieri, la loro incidenza risulta pi elevata in regioni
quali la Sicilia (12,5%), la Campania (10,9%), la Puglia e la Sardegna (10,3%).
Inoltre, lincidenza di questo gruppo di studenti risulta pi consistente nella
scuola secondaria di II grado. Questo fatto si spiega con la forte presenza in
questo gruppo, di studenti di recente immigrazione e di minori non
accompagnati arrivati per lo pi via mare e quindi distribuiti nelle aree prossime
allapprodo.

20
Tavola 11 Alunni con cittadinanza non italiana nati in Italia per regione e ordine di scuola (valori assoluti e
percentuali) A.S. 2015/2016

Secondaria Secondaria Secondaria Secondaria


Regioni Totale Infanzia Primaria Totale Infanzia Primaria
I grado II grado I grado II grado
valori assoluti per 100 alunni con cittadinanza non italiana
Italia 478.522 141.864 213.003 80.845 42.810 58,7 85,2 71,6 49,4 22,8
Piemonte 47.674 14.540 21.373 7.963 3.798 62,9 88,8 77,1 53,7 22,5
Valle d'Aosta 748 297 329 78 44 53,4 87,9 65,3 31,6 14,1
Lombardia 130.002 37.531 58.572 22.380 11.519 63,7 87,1 74,7 54,8 27,7
Trentino A.A. 11.523 3.944 4.977 1.808 794 62,5 87,5 71,1 48,6 24,8
Veneto 60.549 17.807 28.218 10.049 4.475 65,9 89,7 78,9 55,5 24,7
Friuli V.G. 11.189 3.398 5.151 1.796 844 59,0 80,7 73,6 50,3 20,2
Liguria 12.594 3.861 5.369 2.255 1.109 53,8 84,1 70,1 48,5 17,1
E. Romagna 58.417 16.630 26.430 9.642 5.715 60,7 85,9 75,0 53,0 24,4
Toscana 40.175 11.305 17.243 7.215 4.412 60,0 85,1 74,4 52,6 26,2
Umbria 10.500 3.033 4.539 1.862 1.066 62,0 90,8 77,2 55,2 24,5
Marche 15.041 4.509 6.556 2.482 1.494 59,1 87,9 74,7 50,9 22,5
Lazio 41.333 12.217 18.058 7.285 3.773 53,6 83,7 66,8 45,4 19,4
Abruzzo 6.926 2.411 2.902 1.069 544 52,2 84,0 64,8 39,4 17,0
Molise 443 154 179 73 37 30,6 63,1 40,7 21,3 8,7
Campania 7.610 2.420 3.375 1.133 682 33,8 62,9 43,2 23,7 11,3
Puglia 7.147 2.316 2.955 1.190 686 43,2 74,4 51,9 33,3 16,5
Basilicata 865 333 324 139 69 33,0 67,5 38,5 23,2 10,0
Calabria 3.476 1.404 1.471 363 238 27,6 64,5 37,4 14,4 6,0
Sicilia 10.327 3.159 4.124 1.706 1.338 42,5 75,3 50,1 30,0 21,6
Sardegna 1.983 595 858 357 173 39,2 72,9 50,7 30,0 12,8

Tavola 12 Alunni con cittadinanza non italiana entrati per la prima volta nel sistema scolastico italiano per
regione e ordine di scuola (valori assoluti e per 100 alunni con cittadinanza non italiana) A.S. 2015/2016

Secondaria Secondaria Secondaria Secondaria


Regioni Totale Primaria Totale Primaria
I grado II grado I grado II grado
valori assoluti per 100 alunni con cittadinanza non italiana
Italia 34.048 16.075 8.290 9.683 5,3 5,4 5,1 5,2
Piemonte 2.024 853 557 614 3,4 3,1 3,8 3,6
Valle d'Aosta 27 10 3 14 2,5 2,0 1,2 4,5
Lombardia 7.867 4.219 1.849 1.799 4,9 5,4 4,5 4,3
Trentino A.A. 325 236 49 40 2,3 3,4 1,3 1,2
Veneto 2.878 1.698 808 372 4,0 4,7 4,5 2,1
Friuli V.G. 708 400 194 114 4,8 5,7 5,4 2,7
Liguria 1.118 466 260 392 5,9 6,1 5,6 6,0
E. Romagna 3.668 1.849 835 984 4,8 5,2 4,6 4,2
Toscana 3.254 1.330 738 1.186 6,1 5,7 5,4 7,1
Umbria 292 104 118 70 2,1 1,8 3,5 1,6
Marche 890 433 193 264 4,4 4,9 4,0 4,0
Lazio 3.231 1.421 717 1.093 5,2 5,3 4,5 5,6
Abruzzo 578 197 83 298 5,6 4,4 3,1 9,3
Molise 72 29 20 23 6,0 6,6 5,8 5,4
Campania 2.033 795 506 732 10,9 10,2 10,6 12,1
Puglia 1.118 470 289 359 8,3 8,2 8,1 8,6
Basilicata 219 94 56 69 10,3 11,2 9,3 10,0
Calabria 796 345 185 266 7,7 8,8 7,3 6,7
Sicilia 2.514 944 702 868 12,5 11,5 12,3 14,0
Sardegna 436 182 128 126 10,3 10,8 10,7 9,3

21
Grafico 7 Distribuzione comunale degli alunni con cittadinanza non italiana nati in Italia A.S. 2015/2016

22
2. Le cittadinanze degli studenti stranieri
Tavola 13 Alunni con cittadinanza non italiana per Paese di provenienza (valori assoluti e percentuali)
A.S. 2015/2016

Stato estero di cittadinanza Alunni % Stato estero di cittadinanza Alunni % Stato estero di cittadinanza Alunni %
Romania 157.806 19,366 Giordania 537 0,066 Uganda 50 0,006
Albania 111.029 13,626 Congo, Repubblica Democratica del (ex Zaire) 537 0,066 Haiti 49 0,006
Marocco 102.179 12,540 Montenegro 518 0,064 Arabia Saudita 48 0,006
Cina Repubblica Popolare 45.336 5,564 Belgio 517 0,063 Centrafricana Repubblica 48 0,006
Filippine 26.533 3,256 Portogallo 494 0,061 Lussemburgo 39 0,005
India 25.436 3,122 Libia 458 0,056 Malta 38 0,005
Moldavia 25.176 3,090 Libano 448 0,055 Malaysia 37 0,005
Ucraina 19.720 2,420 Ceca, Repubblica 439 0,054 Guinea Equatoriale 37 0,005
Pakistan 19.253 2,363 Austria 437 0,054 Gabon 31 0,004
Tunisia 18.122 2,224 Gambia 425 0,052 Nuova Zelanda 31 0,004
Per 17.899 2,197 Messico 419 0,051 Emirati Arabi Uniti 29 0,004
Egitto 17.771 2,181 Honduras 413 0,051 Monaco 27 0,003
Ecuador 16.495 2,024 Slovenia 410 0,050 Serbia e Montenegro (fino al 02/06/2006) 26 0,003
Macedonia, ex Repubblica Jugoslava di 15.775 1,936 Lettonia 390 0,048 Giamaica 22 0,003
Bangladesh 14.278 1,752 Giappone 385 0,047 Islanda 21 0,003
Nigeria 13.975 1,715 Mali 374 0,046 Mongolia Rep. Popolare 20 0,002
Senegal 13.808 1,695 Vietnam 363 0,045 Oman 16 0,002
Kosovo 9.992 1,226 Angola 362 0,044 Singapore 15 0,002
Ghana 9.701 1,191 Iraq 356 0,044 Turkmenistan 15 0,002
Polonia 9.527 1,169 Apolide 345 0,042 Zambia 14 0,002
Sri Lanka (ex Ceylon) 8.673 1,064 Somalia 340 0,042 Cipro 14 0,002
Serbia, Repubblica di 7.843 0,963 Niger 339 0,042 Myanmar (ex Birmania) 12 0,001
Brasile 6.518 0,800 Kenya 297 0,036 Kuwait 11 0,001
Bosnia ed Erzegovina 5.951 0,730 Corea, Repubblica (Corea del Sud) 263 0,032 Grenada 10 0,001
Bulgaria 5.917 0,726 Citt del Vaticano 249 0,031 Antigua e Barbuda 10 0,001
Costa d'Avorio 4.907 0,602 Paraguay 247 0,030 Jugoslavia (fino al 04/02/2003) 10 0,001
Algeria 4.681 0,574 Israele 244 0,030 Suriname 8 0,001
Russa, Federazione 4.520 0,555 Australia 226 0,028 Repubblica della Guayana 8 0,001
Repubblica Dominicana 4.051 0,497 Sudan 224 0,027 Repubblica Democratica di Timor Est 8 0,001
Turchia 3.768 0,462 Nepal 209 0,026 Baherein 8 0,001
Colombia 3.473 0,426 Irlanda 206 0,025 Qatar 7 0,001
Germania 3.109 0,382 Kazakistan 205 0,025 Bahama 6 0,001
Burkina Faso (ex Alto Volta) 3.065 0,376 Uruguay 200 0,025 Comore 6 0,001
El Salvador 3.017 0,370 Mauritania 187 0,023 Saint Kitts e Nevis 6 0,001
Bolivia 2.609 0,320 Indonesia 182 0,022 Sao Tom e Principe 6 0,001
Stati Uniti d'America 2.471 0,303 Sierra Leone 181 0,022 Namibia 6 0,001
Croazia 2.156 0,265 Canada 181 0,022 Tagikistan 6 0,001
Camerun 2.108 0,259 Cambogia 174 0,021 Trinidad e Tobago 5 0,001
Spagna 1.797 0,221 Costa Rica 160 0,020 Tonga 5 0,001
Francia 1.702 0,209 Svezia 158 0,019 Malawi 5 0,001
Cuba 1.579 0,194 Armenia 157 0,019 Saint Lucia 5 0,001
Argentina 1.548 0,190 Ciad 155 0,019 Salomone, Isole 5 0,001
Regno Unito 1.527 0,187 Estonia 143 0,018 Papua Nuova Guinea 5 0,001
Mauritius 1.347 0,165 Liberia 139 0,017 Laos 5 0,001
Bielorussia 1.308 0,161 Madagascar 135 0,017 Lesotho 4 0,000
Afghanistan 1.256 0,154 Guinea Bissau 131 0,016 Nauru 4 0,000
Etiopia 1.223 0,150 Kirghizistan 130 0,016 Marshall, Isole 3 0,000
Svizzera 1.213 0,149 Burundi 125 0,015 Figi o Viti 3 0,000
Venezuela 1.199 0,147 Guatemala 121 0,015 Tuvalu 3 0,000
San Marino 948 0,116 Danimarca 118 0,014 Bhutan 3 0,000
Congo, Repubblica Popolare 911 0,112 Finlandia 116 0,014 Micronesia 3 0,000
Siria 898 0,110 Repubblica Sudafricana 112 0,014 Kiribati 3 0,000
Ungheria 896 0,110 Tanzania 109 0,013 Botswana 3 0,000
Togo 866 0,106 Uzbekistan 104 0,013 Belize 2 0,000
Guinea 791 0,097 Nicaragua 88 0,011 Vanuatu 2 0,000
Dominica 778 0,095 Norvegia (Territori dell'Autonomia
Palestina 86 0,011 Gibuti 2 0,000
Taiwan (ex Formosa) 743 0,091 Palestinese) 79 0,010 Brunei 2 0,000
Georgia 742 0,091 Andorra 77 0,009 Saint Vincent e Grenadine 2 0,000
Lituania 708 0,087 Corea, Repubblica Popolare Democratica 73 0,009 Samoa 2 0,000
Grecia 704 0,086 Liechtenstein 72 0,009 Swaziland 1 0,000
Thailandia 666 0,082 Zimbabwe (ex Rhodesia) 65 0,008 Palau 1 0,000
Eritrea 658 0,081 Ruanda 61 0,007 Groenlandia 1 0,000
Cile 614 0,075 Mozambico 61 0,007 Cecoslovacchia (fino al 01/01/1993) 1 0,000
Iran 613 0,075 Panama 58 0,007 Urss (fino al 31/03/1992) 1 0,000
Slovacchia 606 0,074 Azerbaigian 55 0,007 Barbados 1 0,000
Benin (ex Dahomey) 554 0,068 Maldive 54 0,007 Cittadinanza non comunicata 50 0,006
Capo Verde 554 0,068 Seicelle 52 0,006
Paesi Bassi 542 0,067 Yemen 50 0,006 Totale 814.851 100,000

23
Dieci nazionalit per il 70% degli studenti stranieri

Complessivamente si contano tra gli studenti stranieri oltre 200 nazionalit.


Tuttavia, la grande maggioranza degli studenti proviene da un gruppo ristretto di
paesi. NellA.S. 2015/2016 quasi il 70% degli studenti stranieri ha la nazionalit
riconducibile a 10 Paesi (Tav. 14). Alcuni di questi, come la Romania, lAlbania,
il Marocco, la Tunisia sono aree di emigrazione ormai storica verso lItalia.

Nel periodo 2005/2006 2015/2016 si rafforzata la presenza degli studenti di


nazionalit Romena, passata dal 12,2% al 19,4% (+ 7 punti percentuali)
(Tav.14). E diminuita, invece, la quota degli studenti albanesi (da 16,2% a
13,6%), marocchini (da 13,9% a 12,5%) e tunisini (da 2,7% a 2,2%).

Tra le nazionalit pi frequenti, ci sono anche quelle asiatiche. Tra queste la pi


numerosa senzaltro quella cinese passata dal 5,1% del 2005/2006 al 5,6% del
2015/2016. Segue quella filippina passata negli stessi anni dal 2,6% al 3,3%.
Tra il 2005/2006 e il 2015/2016 le cittadinanze di origine asiatica presenti in
Italia sono aumentate. Infatti, si sono inseriti nel gruppo dei primi Paesi di
provenienza anche lIndia e il Pakistan con un numero di studenti uguale
rispettivamente a 25.000 e a 19.000 unit.

La distribuzione per ordine di scuola degli studenti dei primi paesi di provenienza
evidenzia che per 7 cittadinanze su 10 gli studenti sono prevalentemente allievi
della scuola dellinfanzia o primaria. Infatti, escludendo gli studenti di origine
Filippina, Moldava e Ucraina, la percentuale di quanti frequentano la scuola
dellInfanzia e/o primaria superiore al corrispondente dato medio sul totale
degli studenti stranieri (56,9%). In particolare la quota percentuale dei bambini
di nazionalit marocchina, indiana e pakistana delle scuole dellinfanzia e
primaria supera il 60% degli studenti di questi Paesi (Tav. 15).

Come si visto la distribuzione territoriale degli studenti con cittadinanza non


italiana piuttosto concentrata nelle aree del Centro-Nord. In Lombardia si trova
circa un quarto degli studenti stranieri (25,0%), seguono lEmilia R. e il Veneto
con circa l11% circa. Viceversa, nelle regioni meridionali la quota di studenti
stranieri assai modesta. Frequentano le scuole della Sicilia il 3% degli studenti
stranieri e quelle della Campania, appena il 2,8%.

24
Tavola 14 - Alunni con cittadinanza non italiana per i primi 10 Paesi di provenienza - A.S. 2015/2016 e
2005/2006

A.S. 2015/2016 A.S. 2005/2006

per 100 per 100


Paesi v.a. alunni Paesi v.a. alunni
stranieri stranieri
Romania 157.806 19,4 Romania 52.765 12,2
Albania 111.029 13,6 Albania 70.017 16,2
Marocco 102.179 12,5 Marocco 59.888 13,9
Cina 45.336 5,6 Cina 22.169 5,1
Filippine 26.533 3,3 Jugoslavia * 13.997 3,2
India 25.436 3,1 Ecuador 13.780 3,2
Moldavia 25.176 3,1 Tunisia 11.731 2,7
Ucraina 19.720 2,4 Filippine 11.199 2,6
Pakistan 19.253 2,4 Per 11.067 2,6
Tunisia 18.122 2,2 Macedonia 10.856 2,5
Sub totale 550.590 67,6 Sub totale 277.469 64,3
Altri paesi 264.261 42,5 Altri paesi 153.742 35,7
Totale 814.851 100,0 Totale 431.211 100,0
(*) Solo Serbia e Montenegro

Tavola 15 Alunni con cittadinanza non italiana per i primi 10 Paesi di provenienza e ordine di scuola (valori
assoluti) A.S. 2015/2016

Ordine di scuola

Secondaria Secondaria
Infanzia Primaria Totale
I grado II grado

Romania 33.263 57.887 31.366 35.290 157.806


Albania 24.277 39.682 21.895 25.175 111.029
Marocco 25.102 40.936 18.484 17.657 102.179
Cina 8.927 17.331 10.909 8.169 45.336
Filippine 4.129 8.712 6.339 7.353 26.533
India 5.648 10.450 4.378 4.960 25.436
Moldavia 4.443 7.714 4.851 8.168 25.176
Ucraina 2.862 6.108 3.774 6.976 19.720
Pakistan 3.749 7.890 4.122 3.492 19.253
Tunisia 3.828 6.784 3.952 3.558 18.122
Altri Paesi 50.200 93.791 53.543 66.727 264.261
Totale alunni con
166.428 297.285 163.613 187.525 814.851
cittadinanza non italiana

25
La diffusione territoriale degli studenti dei primi paesi di provenienza offre
ulteriori elementi conoscitivi riguardo alle direzioni prese dai flussi migratori
verso lItalia da specifici gruppi nazionali.

Gli studenti con cittadinanza Rumena, che costituiscono il gruppo pi numeroso


di immigrati, pur essendo sicuramente disperso sul territorio nazionale e meno
concentrati in specifiche aree, si caratterizza per una maggiore presenza nella
regione Lazio, dove si trova il 18,8% (Tav. 16). La maggior parte degli studenti
con cittadinanza albanese e marocchina si addensa invece nei centri lombardi
che assorbono rispettivamente il 21,2% e il 25,7% di questi studenti.

Viceversa, i gruppi di studenti meno numerosi si addensano, talvolta, in


specifiche aree del Nord, Centro e Sud Italia (i tunisini nelle province siciliane, i
cinesi a Prato, gli ucraini in diverse zone della Campania, gli indiani in molte
province (Tavv. 16 - 18).

Grafico 8 Alunni con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di provenienza e per area geografica (valori
percentuali) A.S. 2015/2016

Romania 52,9 29,8 17,3

Abania 62,4 26,6 11,1

Marocco 75,2 14,2 10,6

Cina 60,6 29,9 9,5

Filippine 59,5 32,5 8,0

India 74,6 17,8 7,7

Moldavia 78,6 19,1 2,3

Ucraina 52,5 18,6 28,9

Pakistan 83,7 13,1 3,1

Tunisia 66,2 16,5 17,3

Altri Paesi 68,1 20,7 11,2

Nord Centro Sud e Isole

26
Tavola 16 Alunni con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di provenienza e per regione (valori
percentuali) A.S. 2015/2016

Regioni Romania Albania Marocco Cina Filippine India Moldavia Ucraina Pakistan Tunisia Altri Paesi

Piemonte 14,4 9,6 14,5 7,2 4,2 2,8 8,1 4,2 2,6 5,8 6,8
Valle D'Aosta 0,2 0,2 0,4 0,1 0,0 0,1 0,2 0,1 0,0 0,4 0,1
Lombardia 15,3 21,2 25,7 22,8 38,5 40,6 16,3 23,7 44,4 23,2 29,4
Trentino A.A. 1,2 2,8 2,2 1,0 0,3 1,7 2,8 1,8 8,8 3,7 2,5
Veneto 11,1 8,3 12,2 14,4 5,0 12,3 26,8 6,0 3,8 6,3 12,1
Friuli V.G. 2,2 2,5 1,1 1,5 0,5 1,8 1,7 2,1 0,6 1,5 3,4
Liguria 1,5 4,9 2,7 1,6 0,8 0,7 1,4 1,9 0,5 2,5 3,9
E. Romagna 7,0 12,9 16,2 12,0 10,2 14,6 21,3 12,7 23,1 22,8 9,9
Toscana 6,8 14,9 6,5 19,6 8,9 4,4 3,8 4,4 4,8 4,6 6,5
Umbria 2,2 3,4 2,5 0,8 1,3 1,1 1,9 2,2 0,4 1,6 1,8
Marche 1,9 4,1 3,2 3,8 1,1 3,5 3,4 2,6 5,0 5,9 3,1
Lazio 18,8 4,1 2,1 5,7 21,2 8,7 10,0 9,4 2,9 4,4 9,3
Abruzzo 2,1 2,7 1,4 1,5 0,3 0,4 0,5 2,0 0,5 0,7 1,5
Molise 0,3 0,1 0,2 0,1 0,0 0,3 0,1 0,2 0,0 0,1 0,1
Campania 3,2 1,1 2,0 2,3 1,4 2,5 0,8 18,5 1,3 1,5 2,9
Puglia 2,6 4,4 1,3 1,6 0,9 1,3 0,2 1,6 0,3 1,6 1,6
Basilicata 0,7 0,4 0,3 0,2 0,0 0,5 0,0 0,4 0,0 0,2 0,2
Calabria 2,8 0,5 2,2 0,7 1,2 1,8 0,3 3,3 0,3 0,4 1,3
Sicilia 4,8 1,8 2,3 2,1 3,1 0,7 0,2 1,9 0,3 12,3 3,0
Sardegna 0,7 0,1 0,8 1,0 1,2 0,2 0,1 0,9 0,4 0,4 0,7
Italia 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0
(*) Le percentuali del Trentino A.A. sono calcolate sulla sola provincia di Trento

Tavola 17 Alunni con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di provenienza e per regione (composizione
percentuale) A.S. 2015/2016

Regioni Romania Albania Marocco Cina Filippine India Moldavia Ucraina Pakistan Tunisia Altri Paesi Totale

Piemonte 30,0 14,0 19,5 4,3 1,5 0,9 2,7 1,1 0,7 1,4 23,9 100,0
Valle D'Aosta 22,7 15,5 30,7 3,9 0,4 0,9 3,6 0,9 0,4 5,2 15,7 100,0
Lombardia 11,9 11,5 12,9 5,1 5,0 5,1 2,0 2,3 4,2 2,1 38,0 100,0
Trentino A.A. 10,5 16,8 12,5 2,4 0,5 2,3 3,8 2,0 9,2 3,7 36,5 100,0
Veneto 19,0 10,0 13,6 7,1 1,4 3,4 7,3 1,3 0,8 1,2 34,7 100,0
Friuli V.G. 18,1 14,9 6,1 3,5 0,7 2,4 2,2 2,2 0,6 1,4 47,8 100,0
Liguria 10,1 23,2 12,0 3,2 0,9 0,8 1,5 1,6 0,4 1,9 44,3 100,0
E. Romagna 11,5 14,9 17,2 5,7 2,8 3,9 5,6 2,6 4,6 4,3 27,1 100,0
Toscana 16,1 24,8 9,9 13,2 3,5 1,7 1,4 1,3 1,4 1,3 25,5 100,0
Umbria 20,7 22,4 15,0 2,2 2,1 1,7 2,8 2,6 0,5 1,7 28,3 100,0
Marche 11,9 17,8 12,8 6,8 1,1 3,5 3,4 2,0 3,8 4,2 32,7 100,0
Lazio 38,5 5,9 2,8 3,3 7,3 2,9 3,3 2,4 0,7 1,0 31,8 100,0
Abruzzo 25,4 22,5 10,9 5,3 0,6 0,8 1,0 2,9 0,7 1,0 29,0 100,0
Molise 33,4 10,5 15,6 2,1 0,1 4,4 1,7 3,2 0,6 1,4 27,1 100,0
Campania 22,7 5,4 8,9 4,7 1,6 2,8 0,9 16,2 1,1 1,2 34,5 100,0
Puglia 25,0 29,4 8,2 4,3 1,5 2,0 0,4 2,0 0,4 1,7 25,1 100,0
Basilicata 42,9 15,0 12,7 2,8 0,2 4,6 0,5 2,8 0,3 1,7 16,6 100,0
Calabria 34,7 4,6 18,2 2,6 2,5 3,6 0,7 5,2 0,5 0,6 26,7 100,0
Sicilia 31,0 8,1 9,7 3,8 3,4 0,7 0,2 1,6 0,2 9,2 32,1 100,0
Sardegna 23,1 2,1 16,0 9,3 6,1 1,2 0,7 3,4 1,5 1,4 35,2 100,0
Italia 19,4 13,6 12,5 5,6 3,3 3,1 3,1 2,4 2,4 2,2 32,4 100,0
(*) Le percentuali del Trentino A.A. sono calcolate sulla sola provincia di Trento

27
Tavola 18 Comuni con maggiore presenza di alunni con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di
provenienza (valori assoluti e percentuali) A.S. 2015/2016
Paesi di provenienza
Regioni Comuni alunni con cittad. non italiana
Romania Albania Marocco Cina Filippine India Moldavia Ucraina Pakistan Tunisia Altri Paesi

in valore assolutoper 100 alunni in totale per 100 alunni con cittadinanza non italiana

Torino 23.698 18,7 36,2 5,2 17,5 5,1 2,9 0,1 3,8 0,5 0,2 1,2 27,3

Novara 3.045 16,1 5,7 15,9 19,6 3,0 0,1 1,7 1,4 3,1 6,7 4,2 38,7

Alessandria 2.654 20,5 22,2 27,0 24,6 4,1 0,7 0,8 0,5 1,1 0,9 1,5 16,7
PIEMONTE
Asti 2.272 17,6 14,6 40,3 19,9 2,4 0,2 0,1 3,4 0,4 0,1 1,1 17,5

Cuneo 1.335 11,0 18,6 30,9 13,3 2,6 5,5 1,4 0,9 0,1 - 1,7 24,9

Vercelli 1.209 14,3 11,9 23,1 29,9 3,6 0,3 1,1 0,6 2,0 1,2 3,4 22,8

Alba 998 13,0 30,4 11,7 18,1 3,8 0,7 0,2 1,5 0,2 - 4,4 29,0

Milano 36.745 19,1 5,7 2,6 4,9 10,8 19,9 0,4 1,4 1,9 0,5 0,7 51,2

Brescia 7.745 18,3 7,0 8,3 5,8 6,5 4,0 6,9 8,1 3,7 12,5 1,7 35,5

Bergamo 4.822 13,9 8,0 7,0 12,9 4,7 1,9 3,2 1,3 4,1 2,0 2,2 52,8

Monza 2.925 11,8 10,8 10,5 7,0 3,1 3,7 0,4 3,5 3,5 1,3 1,8 54,3

Como 2.736 13,6 6,9 8,2 5,8 2,5 9,5 0,8 1,9 2,6 2,1 5,7 54,0

Sesto San Giovanni 2.587 21,3 9,2 5,4 3,9 5,0 10,0 0,2 2,3 2,7 0,3 0,7 60,3

Cremona 2.532 17,6 27,7 14,6 15,0 3,9 0,2 9,0 0,8 0,8 0,6 3,9 23,5

Cinisello Balsamo 2.350 22,6 18,8 4,5 5,4 3,9 2,9 0,3 2,4 2,9 0,6 1,3 57,1

Varese 2.194 13,2 5,3 26,9 8,0 3,1 2,8 0,4 0,5 4,1 1,7 4,9 42,3

LOMBARDIA
Gallarate 1.978 16,8 6,4 18,6 14,9 4,9 0,7 1,0 0,6 1,1 16,3 2,1 33,6

Pavia 1.949 11,3 21,3 13,0 5,8 3,1 1,4 1,7 4,1 6,6 0,4 2,3 40,3

Busto Arsizio 1.818 10,8 6,8 20,6 12,5 3,7 2,0 0,5 0,7 2,3 3,3 4,5 43,2

Vigevano 1.639 18,1 11,7 14,3 9,9 5,4 2,8 0,5 2,0 2,0 0,4 6,6 44,4

Mantova 1.613 13,4 11,2 9,1 18,2 5,9 3,3 8,2 1,4 2,9 2,4 6,1 31,5

Legnano 1.605 14,7 5,7 25,9 9,8 6,2 1,9 1,0 1,1 2,3 3,4 2,0 40,8

Lodi 1.553 13,1 27,7 13,5 4,8 2,8 2,0 3,2 1,6 1,4 0,3 5,5 37,3

Pioltello 1.493 31,9 8,8 8,0 6,0 2,3 2,7 0,9 2,7 1,5 11,4 1,8 54,0

Crema 1.370 12,2 19,2 11,5 15,0 1,4 1,3 7,5 3,9 3,4 0,9 2,6 33,4

Lecco 1.333 9,7 6,5 10,7 12,2 2,0 1,7 1,2 3,9 1,3 0,6 2,0 58,1

Cologno Monzese 1.254 22,3 13,4 10,9 4,1 5,1 3,7 0,2 3,0 3,7 0,1 1,2 54,7

Trento 1.870 10,6 14,1 12,4 7,8 2,8 1,8 1,8 9,4 4,7 9,8 4,2 31,4
TRENTINO A.A.
Bolzano 1.436 21,8 5,5 20,8 14,7 4,6 0,3 3,4 2,8 1,5 9,3 2,2 35,0

Rovereto 1.199 14,6 9,0 20,9 10,5 1,2 0,3 0,8 4,4 3,2 13,6 5,2 30,9

Verona 6.797 13,7 21,3 6,3 7,2 5,6 1,4 1,8 11,2 0,7 1,7 1,9 40,8

Padova 6.363 15,3 22,7 5,4 8,7 8,5 6,4 0,5 16,2 1,3 1,0 1,4 27,9

Venezia 5.349 14,1 11,3 7,0 1,8 9,2 5,0 0,5 17,0 4,0 0,5 1,0 42,6

Vicenza 4.031 16,0 8,4 6,8 6,0 5,0 4,4 1,5 7,4 1,1 4,2 1,8 53,4

VENETO
Treviso 2.594 12,3 9,0 10,3 7,4 7,0 2,4 0,7 9,3 1,9 - 0,6 51,4

Conegliano 1.596 16,6 9,4 11,7 9,1 15,4 2,7 1,0 3,4 2,8 1,2 0,4 43,0

Bassano Del Grappa 1.279 9,7 14,2 9,0 14,3 3,0 4,3 0,9 4,1 1,3 2,1 2,0 44,8

Schio 1.173 13,1 15,4 4,8 8,5 2,3 0,3 0,7 4,8 0,6 0,3 0,8 61,6

Castelfranco Veneto 1.170 10,7 29,1 7,7 13,4 11,2 0,9 0,9 4,0 1,5 0,2 0,6 30,5

San Don di Piave 1.049 12,1 21,4 26,3 6,1 5,5 0,3 0,4 7,1 2,1 0,1 0,6 30,2

Udine 3.280 13,8 16,5 19,5 3,6 3,8 2,4 0,5 2,2 3,6 0,0 1,3 46,6
FRIULI V.G.
Trieste 2.793 11,1 13,0 4,3 1,8 5,7 0,6 0,5 3,4 3,0 0,4 1,0 66,3

Pordenone 2.067 15,7 18,3 18,5 4,7 1,7 0,4 3,3 2,8 2,1 1,9 1,5 44,7

Genova 10.237 13,4 7,3 15,2 8,3 3,6 1,1 1,1 0,6 1,4 0,4 1,5 59,5

LIGURIA
La Spezia 2.310 14,8 9,8 24,0 13,3 3,0 0,7 0,1 1,3 1,0 0,5 1,7 44,6

Imperia 1.182 16,0 9,8 22,3 6,5 1,7 1,9 - 1,4 1,6 0,3 11,1 43,5

Savona 1.085 10,3 8,2 47,2 6,6 3,7 0,4 1,8 1,8 3,3 0,1 1,2 25,8

28
(Segue) Tavola 18 Comuni con maggiore presenza di alunni con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di
provenienza (valori assoluti e percentuali) A.S. 2015/2016

Paesi di provenienza
Regioni Comuni alunni con cittad. non italiana
Romania Albania Marocco Cina Filippine India Moldavia Ucraina Pakistan Tunisia Altri Paesi

in valore assolutoper 100 alunni in totale per 100 alunni con cittadinanza non italiana

Bologna 9.654 18,2 12,5 5,6 11,1 7,5 9,5 1,6 8,3 3,1 6,2 3,1 31,4

Reggio Emilia 5.660 17,9 5,6 16,2 14,0 9,5 0,9 3,1 5,7 3,8 1,8 4,7 34,7

Modena 5.608 16,9 8,4 10,3 14,9 3,7 11,0 1,4 6,5 3,0 1,1 5,1 34,6

Parma 5.071 16,1 7,9 12,4 5,6 2,3 9,0 3,0 17,7 2,0 0,8 5,9 33,4

Piacenza 3.988 20,8 8,8 19,2 12,4 2,6 0,9 1,4 2,4 2,5 0,2 1,2 48,4

Rimini 3.489 14,5 10,0 22,5 4,7 7,4 0,8 0,3 5,1 7,4 0,1 3,2 38,5

Ravenna 2.781 13,0 17,5 24,6 5,9 2,9 0,7 1,0 3,8 2,6 0,6 2,3 38,1
E. ROMAGNA

Forl 2.650 14,5 17,2 17,7 12,9 12,4 0,4 0,8 2,1 2,8 0,6 3,8 29,4

Ferrara 2.381 11,9 14,6 10,8 13,2 6,8 2,3 0,5 12,3 8,1 4,3 3,4 23,7

Carpi 1.998 17,5 7,0 4,6 12,3 10,2 0,4 5,2 6,0 2,2 27,4 8,4 16,6

Cesena 1.893 11,0 12,5 18,4 13,7 3,0 0,1 0,7 2,0 2,6 0,3 7,2 39,6

Imola 1.513 12,8 21,0 17,5 26,6 2,1 0,2 0,7 3,2 2,0 3,3 5,7 17,7

Faenza 1.369 13,4 12,6 27,8 16,2 3,9 0,7 0,4 12,3 2,1 0,7 2,4 21,0

Sassuolo 1.344 15,7 5,7 15,8 40,6 3,9 3,1 0,4 2,0 1,6 1,3 5,8 19,8

Vignola 1.024 18,5 5,8 23,9 24,0 2,8 1,6 2,0 2,1 1,7 0,9 13,0 22,3

Cento 1.001 14,7 9,5 11,9 29,7 8,2 - 0,6 2,9 1,7 19,1 5,0 11,5

Firenze 9.172 15,7 13,6 13,5 4,9 12,6 10,1 1,5 0,9 1,1 0,6 0,7 40,6

Prato 7.382 24,3 6,6 17,5 5,4 50,7 1,0 0,6 0,3 0,4 4,6 0,4 12,5

Arezzo 2.040 12,2 29,6 15,1 6,2 4,1 4,4 1,8 0,4 0,7 9,1 0,8 27,6

Pisa 2.007 12,2 9,5 20,8 4,5 2,7 15,5 1,1 1,9 2,5 0,1 1,2 40,1

Lucca 1.663 10,5 20,4 23,6 14,4 2,1 6,9 1,0 0,8 1,8 0,5 1,4 27,2
TOSCANA
Pistoia 1.646 10,7 12,9 55,6 11,2 1,7 2,7 0,4 1,5 0,7 0,9 0,5 12,0

Empoli 1.619 15,4 10,7 20,1 9,8 29,4 9,8 1,3 1,1 0,4 0,9 0,4 16,1

Campi Bisenzio 1.348 24,5 7,7 15,0 5,7 58,5 0,1 - 0,1 0,3 0,1 0,4 12,0

Siena 1.280 11,3 10,9 20,3 4,0 1,5 1,7 2,1 4,8 1,3 - 2,0 51,4

Grosseto 1.244 8,7 21,8 17,0 6,3 1,3 2,1 1,6 11,5 4,8 1,0 1,7 30,9

Pontedera 1.035 12,9 11,2 29,6 16,7 2,9 2,8 0,7 1,2 1,5 0,5 1,1 31,9

Perugia 3.833 14,2 13,7 18,1 10,5 2,5 4,1 0,4 3,4 2,8 0,2 1,9 42,5
UMBRIA
Terni 1.889 11,5 28,2 20,2 4,7 2,4 7,3 7,6 1,9 4,3 2,8 1,4 19,1

Foligno 1.615 17,1 17,0 37,5 15,5 1,6 0,2 0,1 1,2 3,6 0,1 1,7 21,4

Ancona 2.120 13,7 13,2 14,0 4,1 3,0 7,2 1,2 3,6 3,0 0,6 7,0 43,2
MARCHE

Pesaro 1.404 8,3 14,0 14,7 10,5 1,9 0,2 0,2 19,4 3,3 0,4 2,8 32,5

Roma 39.973 10,1 27,8 2,6 1,9 5,2 13,0 1,5 3,5 2,6 0,5 0,7 40,8

Guidonia Montecelio 1.452 11,9 64,5 4,5 1,9 1,4 0,5 0,9 1,8 1,6 0,9 1,4 20,7

Tivoli 1.252 11,3 72,2 3,6 0,7 1,4 0,2 0,2 2,3 1,6 0,7 1,0 16,0

Aprilia 1.086 10,4 57,9 3,0 0,5 1,1 0,6 13,8 1,7 0,9 0,2 2,4 17,9
LAZIO

Pomezia 1.042 9,9 48,2 5,3 3,0 1,2 1,1 2,8 6,9 2,4 1,3 1,7 26,2

Monterotondo 1.030 11,0 46,4 10,3 1,3 1,3 0,5 0,2 7,1 1,7 - 1,4 29,9

Anzio 1.021 10,5 26,9 4,5 5,3 0,5 - 14,5 3,3 2,6 6,4 3,7 32,2

Ladispoli 1.000 16,0 65,9 1,4 1,7 1,0 0,6 2,9 2,7 1,7 0,2 0,4 21,5

ABRUZZO
Pescara 1.170 4,4 22,0 15,5 3,3 5,2 1,5 0,2 1,8 9,2 1,6 0,3 39,3

LAquila 992 8,8 34,9 16,7 2,9 2,1 2,1 0,1 2,3 1,9 - 0,5 36,4

CALABRIA Reggio Calabria 1.714 5,8 27,7 1,9 20,7 1,2 9,0 6,5 1,9 5,6 0,2 1,5 23,9

SICILIA
Palermo 3.947 3,4 10,9 0,4 4,2 4,0 4,7 1,2 0,1 1,8 0,1 3,8 68,8

Messina 1.364 3,9 13,9 1,1 10,3 2,8 33,4 0,2 0,1 2,5 - 0,7 35,0
(*) Non sono compresi gli alunni dell'Infanzia del comune di Trento perch i dati foniti sono aggregati per provincia

29
3. La distribuzione degli alunni stranieri nelle scuole e nelle
classi
I dati sulla distribuzione degli studenti stranieri presso le scuole e allinterno
delle classi sono indicatori di grande interesse, giacch costituiscono
uninformazione di base per valutare se questi studenti siano eccessivamente
concentrati. Questo fenomeno viene giustamente considerato non propizio alla
creazione di un ambiente dinsegnamento favorevole a una reale integrazione e
allapprendimento. Gli stessi istituti con alta concentrazione di studenti stranieri
rischiano la ghettizzazione da parte della popolazione nativa. Sul tema della
distribuzione degli alunni nelle scuole e nelle classi il MIUR ha dato precise
istruzioni con la CM 2/2010 stabilendo che il numero degli alunni con
cittadinanza non italiana presenti in ciascuna classe non possa superare di
norma il 30% del totale degli iscritti. Oltre a ci gli Uffici scolatici regionali sono
tenuti a mettere in campo una serie di iniziative volte a garantire il rispetto del
limite del 30% e pi in generale a regolare una distribuzione equilibrata degli
alunni stranieri tra le scuole.

Queste indicazioni sono tuttora valide e sono puntualmente richiamate ogni anno
nella circolare che il MIUR emana in occasione delle iscrizioni al primo anno di
scuola.

I dati rilevati nel 2015/2016 mostrano, tuttavia come, per molte scuole sia
difficile rimanere nei limiti indicati. In media, ciascuna delle oltre 56 mila sedi
scolastiche pubbliche e paritarie (intendendo i punti di erogazione del servizio
scolastico) dovrebbe accogliere 14 alunni con cittadinanza non italiana. La
distribuzione ovviamente di gran lunga pi articolata. A livello nazionale il
20,1% non ha alcun studente straniero, il 59% delle scuole (33.560 unit) ha
una percentuale di alunni stranieri che arriva fino al 15% circa, nel rimanente
5,5% la quota di studenti stranieri supera il 30% (Tav. 19 e Graf. 9).

Lanalisi per ordine di scuola evidenzia che il grado di concentrazione degli alunni
stranieri tendenzialmente maggiore nella scuola per linfanzia e nella scuola
primaria. Nella prima, la percentuale di unit scolastiche con una presenza di
alunni stranieri superiore al 30% uguale al 6,7% (la pi elevata in assoluto).
Nella scuola primaria, la percentuale di sedi con oltre il 30% di alunni stranieri
uguale al 5,3%.

Nellambito delle scuole con percentuale elevata di studenti stranieri, si individua


un gruppo di scuole in cui gli studenti stranieri sono addirittura la maggioranza,
ovvero superano il 50% del totale degli alunni frequentanti. Si tratta nel
complesso di 563 scuole presenti soprattutto nella scuola dellInfanzia (62,5%) e
nella scuola primaria (27,4%).

30
Tavola 19 Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana e ordine di
scuola (valori assoluti ) A.S. 2015/2016

Percentuale di alunni con cittadinanza non italiana

Ordine di scuola da maggiore


uguale a 0% Totale
di 0% a da 15% a da 3 0% a da 4 0% a
meno di 15% meno di 30% meno di 40% 50% oltre 5 0%

(a)
Infanzia 7.462 10.973 3.570 781 410 380 23.576

Primaria 2.039 11.224 2.967 506 239 162 17.137

Secondaria I grado 763 5.716 1.381 163 40 20 8.083

Secondaria II grado(b) 1.116 5.647 868 169 73 40 7.913

Totale 11.380 33.560 8.786 1.619 762 602 56.709

(a) La provincia di Trento, della quale si dispone del dato disaggregato solo per gestione, stata inserita nella classifazione " da maggiore di 0% a meno di 15%
per la scuola privata e nella classificazione "da 15% a meno di 30% per la scuola pubblica; (b) Sono comprese anche le scuole con codice di percorso di secondo
livello.

Grafico 9 Scuole per presenza di alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola (composizione
percentuale) A.S. 2015/2016

Totale 20,1 59,2 15,5 2,4

Sec.II grado 14,1 71,4 11,0 1,4

Sec.I grado 9,4 69,6 17,1 0,7

Primaria 11,9 65,5 17,3 2,0

Infanzia 31,7 46,5 15,1 3,4

0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100%

uguale a 0% da maggiore di 0% a meno del 15%


dal 15% a meno del 30% dal 30% a meno del 40%
dal 40% e oltre

31
Una quota minore di queste scuole presente anche nella secondaria di II
grado, dove raggiungono il 6,7%.

A livello territoriale, la distribuzione delle scuole con una percentuale di studenti


stranieri superiore al 30% vede al primo posto la Lombardia con 789 scuole,
corrispondenti al 10,5% delle scuole totali. Segue, in valore assoluto, l Emilia
Romagna con 434 scuole pari per al 12,6% del totale. Anche in Veneto si
individua un nutrito numero di scuole ovvero 367 (8,6% del totale scuole) con
una percentuale di studenti stranieri superiore al 30% (Tav. 20). Come
prevedibile, in queste regioni si registra anche il numero pi elevato di scuole
dove la presenza degli studenti stranieri supera il 50%: 166 scuole in Lombardia,
86 in Emilia Romagna, 75 in Veneto. Sebbene in termini assoluti Lombardia
detiene il primato di queste scuole, in termini percentuali lEmilia Romagna la
regione con la maggiore incidenza (12,5%) (Tav. 22).

Rispetto alla problematica della concentrazione di alunni stranieri allinterno delle


classi i dati indicano che complessivamente il 5% delle classi, ha una percentuale
di alunni stranieri superiore al 30%. Va comunque tenuto conto che allinterno di
queste classi sono inclusi anche gli studenti con cittadinanza non italiana, nati in
Italia (Tav. 21). In effetti le classi con oltre il 30% di alunni stranieri nati
allestero si riducono allo 0,7% a livello nazionale.

In generale, il numero di classi in cui la presenza di studenti stranieri superiore


al 30% maggiore negli istituti scolastici del primo ciclo rispetto agli istituti di
secondaria di II grado. A livello nazionale, la scuola primaria quella in cui si
registra il numero pi elevato di classi con pi del 30% di studenti stranieri
(8,1%), ma anche quella in cui pi bassa la percentuale di classi con studenti
nati allestero (0,3%). Viceversa, nella scuola secondaria di II grado si riscontra
una percentuale pi bassa di classi con pi del 30% di studenti stranieri (2,7%),
ma pi elevata la percentuale di classi con studenti stranieri nati allestero
(1,4%). La situazione relativa alla secondaria di II grado, andrebbe peraltro
esaminata in relazione ai diversi percorsi scolastici, considerando che le opzioni
degli studenti stranieri sono principalmente indirizzate verso gli istituti
professionali e tecnici.

A livello territoriale, si conferma che le classi che raggiungono o superano il


limite del 30% sono pi frequenti nelle regioni, ormai note, ove maggiore la
presenza degli studenti con cittadinanza non Italiana. Ai primi posti ci sono la
Lombardia e lEmilia Romagna dove, nel complesso, il numero di queste classi si
avvicina all11%. La situazione varia, comunque, col grado distruzione. Nella
primaria la percentuale delle classi over 30% raggiunge il 15-16% del totale
classi. La Lombardia detiene il primato della percentuale pi elevata di classi a
forte incidenza di stranieri negli istituti di secondaria di I grado (8,6% contro
3,6% a livello nazionale). Viceversa, LEmilia Romagna detiene lo stesso primato
nellambito della scuola secondaria di II grado (8,3% contro 2,7% a livello
nazionale) (Tav. 21).

32
Tavola 20 Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana e per regione
(valori percentuali) A.S. 2015/2016
Percentuale di alunni con cittadinanza non italiana
Regioni da maggiore di 0% da 15% a da 3 0% a
uguale a 0% da 40% e oltre
a meno di 15% meno di 30% meno di 40% Totale
Italia 20,1 59,2 15,5 2,9 2,4 100,0
Piemonte 11,2 59,9 21,0 4,2 3,7 100,0
Valle D'Aosta 18,8 65,7 13,1 1,9 0,5 100,0
Lombardia 8,8 54,2 26,5 5,7 4,8 100,0
Trentino A.A. 14,7 58,1 22,5 2,4 2,2 100,0
Veneto 8,4 59,7 23,3 4,3 4,3 100,0
Friuli V.G. 12,0 62,2 18,3 3,9 3,7 100,0
Liguria 12,2 62,3 17,9 3,6 4,0 100,0
E. Romagna 6,6 48,8 32,0 6,7 5,9 100,0
Toscana 7,9 60,6 24,3 3,9 3,3 100,0
Umbria 6,8 56,3 28,9 5,1 2,8 100,0
Marche 6,8 60,0 27,0 4,0 2,2 100,0
Lazio 13,3 67,6 15,3 2,4 1,5 100,0
Abruzzo 17,1 67,2 13,2 1,9 0,6 100,0
Molise 29,8 66,1 3,7 0,2 0,2 100,0
Campania 40,2 57,1 2,1 0,3 0,3 100,0
Puglia 31,6 65,9 2,1 0,2 0,2 100,0
Basilicata 33,5 63,5 2,6 0,1 0,3 100,0
Calabria 35,1 59,1 4,6 0,6 0,5 100,0
Sicilia 36,8 59,1 3,1 0,5 0,6 100,0
Sardegna 42,8 56,0 0,9 0,2 0,1 100,0
N.B. Le scuole dell'Infanzia della provincia di Trento, di cui si dispone del dato disaggregato solo per gestione, sono state contate in "da maggiore di 0% a
meno di 15% per la gestione privata e in "da 15% a meno di 30% per la gestione pubblica; Sono compresi anche i percorsi di secondo livello.

Tavola 21 Classi con oltre il 30% di presenza di alunni stranieri in totale e nati allestero, per regione e ordine di
scuola Scuola statale (valori percentuali) A.S. 2015/2016
classi con oltre il 30% di presenza di alunni stranieri
Regioni
Primaria Secondaria I grado Secondaria II grado Totale
nati nati nati nati
in totale all'estero in totale all'estero in totale all'estero in totale all'estero
Italia 8,1 0,3 3,6 0,3 2,7 1,4 5,0 0,7
Piemonte 12,1 0,3 5,1 0,8 3,6 1,6 7,4 0,9
Lombardia 15,9 0,3 8,6 0,4 6,1 3,1 10,9 1,2
Veneto 12,9 0,1 4,3 0,2 2,4 1,3 7,3 0,5
Friuli V.G. 11,3 0,2 3,8 0,1 1,9 1,1 6,1 0,5
Liguria 11,6 0,4 6,7 0,7 6,0 4,0 8,4 1,8
Emilia Romagna 15,0 0,4 6,0 0,3 8,3 3,9 10,5 1,7
Toscana 10,1 0,2 6,4 0,4 4,8 2,2 7,2 1,0
Umbria 11,0 0,3 3,6 0,2 5,1 2,6 7,2 1,1
Marche 6,9 0,1 3,0 0,1 3,9 2,1 4,9 0,9
Lazio 4,6 0,2 2,5 0,1 1,0 0,8 2,8 0,4
Abruzzo 2,0 0,3 1,4 0,3 0,3 0,2 1,2 0,2
Molise 0,3 - 1,8 1,8 0,4 0,4 0,7 0,6
Campania 0,6 0,1 0,3 0,1 0,0 0,0 0,3 0,1
Puglia 0,3 0,1 0,1 0,0 0,0 0,0 0,1 0,1
Basilicata 0,3 0,3 0,7 0,4 0,1 - 0,3 0,2
Calabria 1,5 0,8 0,2 0,2 0,6 0,6 0,9 0,6
Sicilia 1,5 0,3 0,5 0,1 0,1 0,1 0,7 0,2
Sardegna 0,7 0,1 0,3 0,3 0,0 0,0 0,3 0,1

33
Scuole statali e scuole non statali

Un accenno va fatto alla distribuzione degli studenti stranieri nelle scuole


secondo la gestione statale e non statale. Indubbiamente le famiglie straniere
propendono in misura maggiore rispetto a quelle italiane ad iscrivere i propri figli
alle scuole statali. In particolare, nellA.S. 2015/2016 il 9,8% degli studenti
stranieri frequenta scuole non statali contro il 12,9% degli studenti italiani (Tav.
23 e Graf. 10). La distribuzione per ordine di scuola mostra comunque profili
simili tra studenti stranieri e italiani. La maggior parte degli studenti che
frequenta la scuola non statale nella scuola dellinfanzia. Su 100 bambini
stranieri la quota di quanti frequentano una scuola non statale uguale al 33%,
cos come uguale al 39,2% tra i bambini italiani. Viceversa, nel caso della
scuola secondaria di I e II grado, la scuola non statale frequentata in misura
minore tanto dagli studenti stranieri tanto dagli italiani.

Ritornando alle scuole con oltre il 50% di studenti stranieri in totale da notare
che circa il 20% sono scuole a gestione non statale. Considerando la scuola
dellInfanzia si nota che il numero delle scuole non statali ad elevata
concentrazione rappresenta la cospicua quota del 31% a livello nazionale e del
53% in Liguria e 50% nel Lazio. Tuttavia in alcune regioni del sud che si
registrano le percentuali pi elevate le scuole dellInfanzia a maggioranza
straniera: Campania 100,0%, Calabria 85,7% e Sicilia 63,6% (Tav. 22).

Tavola 22 - Scuole con oltre il 50% di alunni stranieri in totale, per regione, ordine di scuola e gestione (valori
assoluti - A.S. 2015/2016

Infanzia Primaria Secondaria I grado Secondaria II grado Totale ordini

Regioni
Gestione Gestione Gestione Gestione Gestione
Statale Non statale Statale Non statale Statale Non statale Statale Non statale Statale Non statale

Italia 242 110 151 3 18 1 36 2 447 116

Piemonte 24 10 19 - 6 - 4 - 53 10
Lombardia 66 31 48 - 8 - 11 2 133 33
Trentino A.A. - 6 - 6 - - 0 1 - 13
Veneto 33 18 19 1 - 1 3 - 55 20
Friuli V.G. 9 - 3 - - - - - 12 -
Liguria 6 7 5 - - - - - 11 7
Emilia Romagna 47 14 19 - 1 - 5 - 72 14
Toscana 23 5 10 - 3 - 4 - 40 5
Umbria 6 - 2 - - - 1 - 9 -
Marche 8 - 5 - - - 1 - 14 -
Lazio 7 7 7 1 - - 5 - 19 8
Abruzzo 1 1 1 - - - - - 2 1
Campania 0 4 - 1 - - - - - 5
Basilicata 1 - - - - - - - 1 -
Calabria 1 6 2 - - - - - 3 6
Sicilia 4 7 5 - - - 1 - 10 7

34
Tavola 23 Alunni con cittadinanza non italiana e italiana per ordine di scuola, percorso e gestione (valori
assoluti e composizione percentuale) A.S. 2015/2016

Ordine e percorso Scuole statali Scuole non statali Totale delle scuole

Alunni con cittadinanza


non italiana v.a. % v.a. % v.a. %
Totale 735.058 90,2 79.793 9,8 814.851 100,0
Infanzia 111.544 67,0 54.884 33,0 166.428 100,0
Primaria 284.643 95,7 12.642 4,3 297.285 100,0
I grado 158.028 96,6 5.585 3,4 163.613 100,0
II grado 180.843 96,4 6.682 3,6 187.525 100,0

Licei 47.489 95,3 2.321 4,7 49.810 100,0


Istituti tecnici 67.080 96,9 2.129 3,1 69.209 100,0
Istituti professionali 66.274 96,7 2.232 3,3 68.506 100,0

Alunni con
cittadinanza italiana v.a. % v.a. % v.a. %
Totale 6.982.250 87,1 1.029.792 12,9 8.012.042 100,0

Infanzia 872.068 60,8 561.281 39,2 1.433.349 100,0


Primaria 2.283.180 91,0 225.296 9,0 2.508.476 100,0
I grado 1.479.381 94,1 92.410 5,9 1.571.791 100,0
II grado 2.347.621 94,0 150.805 6,0 2.498.426 100,0

Licei 1.153.216 93,5 80.341 6,5 1.233.557 100,0


Istituti tecnici 731.652 94,6 41.449 5,4 773.101 100,0
Istituti professionali 462.753 94,1 29.015 5,9 491.768 100,0

Grafico 10 Alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola, percorso e gestione (per 100 alunni in
totale) A.S. 2015/2016

12,0 11,3 11,1


9,7
10,0 8,9

8,0 7,2
5,7
6,0 5,3
4,2
4,0

2,0

-
Infanzia Primaria Sec. I grado Sec. II grado

Scuole statali Scuole non statali

35
4. Gli studenti stranieri nella secondaria di secondo grado
L 80% dei diplomati di secondaria di I grado prosegue nella scuola secondaria di
II grado; l8,7% opta per la formazione regionale.

La scuola secondaria di II grado ha verificato nellultimo decennio un consistente


afflusso di studenti dorigine immigrata, tale da raggiungere, nellA.S.
2015/2016, la cifra di 187.525 unit, pari al 7,0% degli studenti totali (Tav. 24).

Gli studenti stranieri scelgono prevalentemente percorsi formativi a carattere


tecnico-professionale pi di quanto non lo facciano gli studenti italiani. NellA.S.
2015/2016 lincidenza percentuale degli studenti stranieri nei tre percorsi di
secondaria di II grado uguale al 12,4% negli istituti professionali, all8,2%
negli istituti Tecnici e al 3,9% nei Licei.

Informazioni pi ampie e articolate sul passaggio dalla scuola secondaria di I


grado ai percorsi di formazione successivi possono essere ricavate dai dati
raccolti dal MIUR attraverso la procedura delle iscrizioni on line. A partire
dallA.S. 2014/2015, alcune regioni hanno aderito alla proposta del MIUR di
utilizzare la piattaforma delle iscrizioni on line per acquisire le domande
discrizione al primo anno, ai corsi offerti dai centri di formazione professionale
regionali. E una possibilit offerta dal MIUR che permette, tra laltro, di
migliorare le informazioni, quantitative e qualitative, sulle scelte degli studenti a
conclusione del primo ciclo distruzione3.

I dati relativi allA.S. 2015/2016 mostrano che gli studenti stranieri hanno
desiderio e speranza di proseguire gli studi oltre la secondaria di I grado. Le
iscrizioni al primo anno 2015/2016 evidenziano che l81,1% dei neodiplomati di
secondaria I grado ha optato per i percorsi di scuola secondaria di II grado,
l8,7% per quelli della formazione professionale regionale. Allo stato attuale, non
possibile affermare con certezza che il rimanente 10% di studenti abbia deciso di
abbandonare la formazione, poich non tutte le regioni hanno aderito alla
procedura MIUR di acquisizione on line delle iscrizioni (Tav. 25).

3
Le regioni che, nel 2015/2016 hanno aderito alla procedura di acquisizione on line sono: Lazio, Lombardia,
Molise, Piemonte, Veneto, Sicilia.

36
Tavola 24 Alunni con cittadinanza non italiana per settore di Scuola Secondaria di II grado (valori assoluti e
percentuali) A.S. 2015/2016

per 100
Percorso / Settore v.a.
alunni
Liceo 49.810 3,9
Tecnico 69.209 8,2
Professionale 68.506 12,4

Liceo Artistico 6.311 6,0


Liceo Classico 2.348 1,5
Liceo Europeo 174 4,0
Liceo Internazionale 1.010 4,4
Liceo Linguistico 11.964 5,9
Liceo Musicale e Coreutico 331 2,8
Liceo Scientifico 19.459 3,4
Liceo Scienze Umane 8.213 4,3
Ist. Tecnico Economico 35.223 9,6
Ist. Tecnico Tecnologico 33.986 7,2
Ist. Professionale Servizi 42.580 10,6
Ist. Prof. Industria e Artigianato 20.347 15,7
Percorsi IeFP 4.030 25,2
Bolzano 1.549

Totale 187.525 7,0


N.B. I dati di Bolzano non sono disponibili per settore

Tavola 25 - Tasso di passaggio degli studenti con cittadinanza non italiana dalla scuola secondaria di I grado
alla scuola secondaria di II grado o ai corsi CFP regionali (valori assoluti e percentuali) - Anno 2015/2016

Studenti con cittadinanza non italiana con diploma di scuola


v.a. %
secondaria di I grado conseguito nell'A.S. 2014/2015

Totale 47.080 100,0

di cui:

- Iscritti alla scuola secondaria di II grado 38.204 81,1

- Iscritti ai corsi CFP regionali 4.099 8,7

- Non hanno effettuato iscrizioni per l'A.S. 2015/2016 4.777 10,1

37
I percorsi scelti dagli studenti stranieri evidenziano, in modo netto,
lincanalamento verso gli istituti tecnici e professionali che si verifica sin dal
passaggio da un grado allaltro di istruzione secondaria.

Tra gli elementi che incidono su queste scelte, il risultato conseguito alla licenza
media appare determinante. La tavola 26 contiene il numero degli studenti,
italiani e stranieri, licenziati nellanno 2014/2015 suddivisi per votazione
conseguita allesame finale e percorso di secondaria di II grado prescelto nel
successivo A.S. 2015/2016.

In generale, gli studenti stranieri e italiani mostrano di avere un modello di


comportamento simile. In ambedue i gruppi di studenti lopzione per gli istituti
professionali tanto pi frequente quanto pi bassa la votazione conseguita
alla licenza media, viceversa quanto pi alta la votazione, tanto pi frequente
lorientamento verso i licei. La differenza tra gli studenti italiani e gli studenti
stranieri risiede piuttosto, nella votazione finale. Il 70% degli studenti stranieri
ha conseguito il diploma di secondaria di I grado con una votazione pari a 6 o 7,
mentre, la maggioranza degli studenti italiani (53,5%) ha ottenuto il diploma con
una votazione uguale, quando non superiore, a 8. Ci confermato in sintesi,
dal voto finale medio calcolato per i due gruppi di studenti, uguale a 7,1 per gli
studenti stranieri e a 7,7 per gli studenti italiani (Tav. 26).

Nel dettaglio, la distribuzione degli studenti in base al voto conseguito, evidenzia


che, tra gli studenti stranieri diplomati con la sufficienza, il 45,9% si iscrive agli
istituti professionali, il 39,7% agli istituti tecnici e il 14,5% ai licei. Al crescere
della votazione, aumenta la percentuale di quanti si orientano verso i tecnici e i
licei. Tra gli studenti promossi con 7, il 46,1% opta per gli istituti tecnici mentre
il 29,1% sceglie un liceo. Infine, in modo simile agli studenti italiani, anche gli
studenti stranieri che hanno ricevuto votazioni massime, scelgono in grande
maggioranza i licei: 50,3% la quota di studenti che sceglie i licei tra i promossi
con 8; l85% e oltre tra i promossi con 10 o 10 e lode. Nella fascia delle
votazioni alte rimane comunque relativamente pi elevata, rispetto agli studenti
italiani, la quota di studenti stranieri che si rivolge agli istituti tecnici (37,9% per
i licenziati con 8; 23, 9% per quelli con 9 e 14,0% tra i promossi con 10).

38
Tavola 26 Alunni con cittadinanza non italiana e italiana per votazione conseguita allesame di stato di primo
ciclo e scelta del percorso di scuola secondaria di II grado (valori assoluti e percentuali) A.S. 2015/2016

Voto Licei Tecnici


Professionali Totale Licei Tecnici
Professionali Totale Licei Tecnici
Professionali Totale

Composizione percentuale rispetto al Composizione percentuale rispetto al voto


v.a. percorso di secondaria conseguito all'esame di stato
Alunni con cittadinanza non italiana
6 2.135 5.843 6.758 14.736 14,5 39,7 45,9 100,0 16,8 39,3 63,5 38,6
7 3.458 5.472 2.942 11.872 29,1 46,1 24,8 100,0 27,3 36,8 27,6 31,1
8 3.428 2.581 801 6.810 50,3 37,9 11,8 100,0 27,0 17,3 7,5 17,8
9 2.531 838 133 3.502 72,3 23,9 3,8 100,0 20,0 5,6 1,2 9,2
10 694 114 6 814 85,3 14,0 0,7 100,0 5,5 0,8 0,1 2,1
10 e lode 437 32 1 470 93,0 6,8 0,2 100,0 3,4 0,2 0,0 1,2

Totale 12.683 14.880 10.641 38.204 33,2 38,9 27,9 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0

voto medio 7,1


Alunni con cittadinanza italiana
6 17.070 35.120 37.565 89.755 19,0 39,1 41,9 100,0 6,9 25,8 51,9 19,7
7 47.499 50.188 24.751 122.438 38,8 41,0 20,2 100,0 19,2 36,9 34,2 26,8
8 69.291 33.270 7.994 110.555 62,7 30,1 7,2 100,0 27,9 24,5 11,1 24,2
9 69.250 13.864 1.769 84.883 81,6 16,3 2,1 100,0 27,9 10,2 2,4 18,6
10 27.569 2.473 208 30.250 91,1 8,2 0,7 100,0 11,1 1,8 0,3 6,6
10 e lode 17.255 960 31 18.246 94,6 5,3 0,2 100,0 7,0 0,7 0,0 4,0

Totale 247.934 135.875 72.318 456.127 54,4 29,8 15,9 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0

voto medio 7,7

Grafico 11 Alunne con cittadinanza non italiana per settore di Scuola Secondaria di II grado (% femmine per
100 alunni con cittadinanza non italiana in totale) A.S. 2015/2016

87,0
84,5
77,9
73,6

62,9
61,3
58,7 57,5
51,4
Italia 49,6
36,1

24,0
17,4
15,1

39
La seconda generazione sceglie con pi frequenza i licei e gli istituti tecnici

Unaltra variabile che incide in modo rilevante sulle opzioni degli studenti
stranieri costituita dal luogo di nascita.

La distinzione degli studenti stranieri tra nati in Italia e nati allestero evidenzia
che i primi sono pi orientati verso gli istituti tecnici mentre i secondi verso gli
istituti professionali. In particolare, nellA.S. 2015/2016 gli studenti nati in Italia
si distribuiscono per il 38,4% negli istituti tecnici, per il 33,8% nei licei e in
misura minore, pari al 27,9% negli istituti professionali. Per gli studenti nati
allestero, la distribuzione presenta un andamento di segno diverso: il 38,3%
degli studenti frequenta gli istituti professionali, il 36,7% gli istituti tecnici, il
25% i licei (Tav. 27 e Graf. 12).

Analizzando gli specifici indirizzi frequentati dai due gruppi di studenti si osserva
che il 24% dei nati allestero sceglie gli indirizzi professionali del settore dei
servizi e il 10% quelli del settore dellindustria e artigianato. Il 18% frequenta,
in pari misura, i due settori degli istituti tecnici. Per quanto riguarda i licei,
invece, le preferenze sono a favore dei licei scientifici, frequentati dal 9,3%
degli studenti nati allestero, mentre una quota minore frequenta il liceo
linguistico (6,2%).

Confrontando queste opzioni con quelle degli studenti nati in Italia si nota uno
spostamento delle scelte a favore di percorsi scolastici generalmente considerati
pi impegnativi e di livello pi elevato. In particolare sale al 14,4% la quota degli
studenti che frequenta il liceo scientifico e all8,2% quella del liceo linguistico.
Leggermente superiori anche le percentuali di studenti presenti negli istituti
tecnici, uguali a 19,5% e a 18,9% rispettivamente per i tecnici economici e per
gli istituti tecnologici. Allo stesso tempo, si registra una sensibile diminuzione
degli studenti che frequentano gli istituti professionali: scende al 18,4% la
percentuale degli iscritti agli istituti professionali dei servizi (-6 punti percentuali)
e al 6,4% quella degli iscritti ai Professionali dellindustria e artigianato.

40
Tavola 27 Alunni italiani, con cittadinanza non italiana nati in Italia e con cittadinanza non italiana nati allestero
per settore di scuola secondaria di II grado (valori assoluti e composizione percentuale) A.S. 2015/2016

Stranieri nati in Stranieri nati


Percorso / Settore Italiani Stranieri
Italia all'estero

composizione %

Licei 49,7 27,0 33,7 25,0


Istituti Tecnici 31,2 37,1 38,4 36,7
Istituti Professionali 19,1 35,9 27,9 38,3

Liceo Artistico 4,3 3,7 4,4 3,5


Liceo Classico 6,3 1,3 1,3 1,3
Liceo Europeo 0,1 0,1 0,1 0,1
Liceo Internazionale 0,3 0,2 0,2 0,2
Liceo Linguistico 8,1 6,7 8,3 6,2
Liceo Musicale e Coreutico 0,6 0,2 0,2 0,2
Liceo Scientifico 22,6 10,5 14,4 9,3
Liceo Scienze Umane 7,4 4,4 4,9 4,3
Ist. Tecnico Economico 13,5 18,9 19,5 18,7
Ist. Tecnico Tecnologico 17,7 18,2 18,9 18,0
Ist. Professionale Servizi 14,5 22,8 18,4 24,1
Ist. Prof. Industria e Artigianato 3,7 9,3 6,5 10,1
Percorsi IeFP 0,9 3,9 3,0 4,1

Totale 100,0 100,0 100,0 100,0

Grafico 12 Distribuzione degli alunni di Scuola Secondaria di II grado per settore (composizione percentuale)
A.S. 2015/2016

Italiani Stranieri nati in Italia Stranieri nati all'estero

41
5. Regolarit e ritardi nel percorso scolastico
Persiste il divario tra studenti italiani e stranieri nella regolarit degli studi.

Un modo per valutare lintegrazione nella scuola degli studenti di origine


immigrata quello di analizzare la regolarit del percorso scolastico, ovvero il
ritardo con il quale questi studenti frequentano una determinata classe rispetto
a quella che sarebbe teoricamente prevista per la loro et. La disciplina
sullaccesso a scuola dei minori immigrati fondata sul principio che i minori
stranieri abbiano diritto all'istruzione, indipendentemente dalla regolarit della
loro posizione rispetto al soggiorno, nelle forme e nei modi previsti per i cittadini
italiani (D.P.R. 345/1999 art. 45). I minori stranieri soggetti all'obbligo scolastico
devono venire iscritti alla classe corrispondente all'et anagrafica, salvo che il
collegio dei docenti deliberi liscrizione ad una classe diversa4.

Il ritardo degli studenti stranieri spesso conseguente a inserimenti in classi


inferiori a quelle a cui alla luce della loro et dovrebbero accedere. A ci si
aggiungono lungo il percorso i ritardi dovuti a bocciature e ripetenze.

Le informazioni sullet anagrafica degli studenti stranieri e la classe frequentata


permettono di ricostruire un quadro puntale della situazione.

Nel 2015/2016 l80,4% degli studenti stranieri con 10 anni di et frequenta


regolarmente la quinta classe di scuola primaria, il 14% ha un anno di ritardo, il
2% ha accumulato due anni e oltre di ritardo (Tav. 28). Il ritardo scolastico degli
studenti cresce al crescere dellet. A 14 anni, corrispondenti alla frequenza della
prima classe di secondaria superiore, la percentuale degli studenti stranieri con
percorso di studio regolare si ferma al 52,0% mentre il 46,0% frequenta ancora
una classe di scuola secondaria di I grado; il 34,8% in ritardo di un anno, il
9,5% di due e l1,7% di tre anni. Allet di 18 anni la percentuale di studenti
regolari scesa al 30,4% contro il 69,6% in ritardo: si va dal 4,8% dei 18-enni
che frequenta il primo anno di secondaria di II grado al 34,0% che frequenta il
quarto anno.

Tra gli studenti di secondaria di II grado in ritardo si annoverano, inoltre, pi di


35.000 studenti che frequentano i corsi di secondaria di II grado a 19 anni, 20 e
oltre. Il 46,5% frequenta il quinto e ultimo anno di secondaria, ma un buon
11,2% si trova ancora al primo o al secondo anno di corso (Tav. 28).

4
Il comma 2 dellart. 45 del DPR 394/1999 prevede che i minori stranieri soggetti all'obbligo scolastico vengono iscritti alla
classe corrispondente all'et anagrafica, salvo che il collegio dei docenti deliberi liscrizione ad una classe diversa, tenendo
conto:
a) dell'ordinamento degli studi del Paese di provenienza dell'alunno, che pu determinare l'iscrizione ad una classe
immediatamente inferiore o superiore rispetto a quella corrispondente all'et anagrafica;
b) dell'accertamento di competenze, abilit e livelli di preparazione dellalunno;
c) del corso di studi eventualmente seguito dallalunno nel Paese di provenienza;
d) del titolo di studio eventualmente posseduto dallalunno.

42
Tavola 28 Alunni con cittadinanza non italiana per et e anno di corso (valori percentuali) Scuola
dellInfanzia, Primaria e Secondaria di I e II grado A.S. 2015/2016

oltre 20
Et 2 anni 3 anni 4 anni 5 anni 6 anni 7 anni 8 anni 9 anni 10 anni 11 anni 12 anni 13 anni 14 anni 15 anni 16 anni 17 anni 18 anni 19 anni 20 anni Totale
anni
Scuola
(*)
dell'infanzia - - - - - 166.428
Scuola primaria 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 96,4 20,0 3,0 1,0 297.285
1 classe 100,0 95,1 7,1 1,0 0,3 0,1 0,0 0,0 0,1 64.652
2 classe 4,9 88,2 9,7 1,2 0,2 0,1 0,0 0,1 61.649
3 classe 0,0 4,6 85,0 11,6 1,6 0,3 0,1 0,1 58.450
4 classe 0,0 4,4 82,9 14,1 2,0 0,3 0,1 57.337
5 classe 0,0 4,0 80,4 17,6 2,6 0,6 55.197
Scuola second. I
grado 3,6 80,0 97,0 96,6 46,0 17,1 5,1 163.613
1 classe 3,6 76,8 25,8 6,3 1,7 0,8 0,5 57.062
2 classe 0,0 3,2 68,1 29,3 9,5 2,7 0,9 53.540
3 classe 0,0 3,0 61,0 34,8 13,6 3,7 53.011
Scuola second. II
grado 2,4 54,0 82,9 94,9 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 187.525
1 classe 2,4 52,0 43,0 23,8 10,5 4,8 3,0 3,4 9,2 57.122
2 classe 0,0 2,0 38,3 35,1 20,8 9,2 5,2 4,7 8,6 40.584
3 classe 0,0 1,7 34,7 34,8 21,5 14,2 12,9 19,3 35.264
4 classe 0,0 1,3 32,8 34,0 29,3 26,1 23,5 29.406
5 classe 0,0 1,1 30,4 48,3 53,0 39,3 25.149
Totale - - - 3.160 59.387 59.323 56.705 55.634 53.030 50.339 47.373 47.672 44.537 41.730 35.783 31.018 27.060 16.392 7.913 11.367 814.851
N.B. Per la scuola dell'Infanzia si riporta solo il totale poich gli alunni con cittadinanza non italiana non vengono rilevati per et.

Tavola 29 Alunni con cittadinanza non italiana in ritardo per et e anno scolastico (valori percentuali) -
Scuola primaria e secondaria di I e II grado - AA.SS. 2009/2010 e 2015/2016

55 6 6 7 7 8 8 9 9 10 10 11 11 12 12 13 1314 1415 16
15 17
16 18
17 19
18 20
19 oltre20
20 oltre 20
Et
Et Totale
anni
anni anni
anni anni
anni anni
annianni
anniannianni
annianni
anni anni
anni anni
anni anni
anni anni
anni anni
anni anni
anni anni
anni anni
anni annianni anni
% anticipi sul totale
alunni con cittadinanza
non italiana in et 100,0 4,9 4,6 4,4 4,0 3,6 3,2 3,0 2,4 2,0 1,7 1,3 1,1 - - - - 3,4
A.S. 2009/2010 - - 9,6 15,0 20,4 25,0 29,7 43,0 51,6 62,3 73,3 75,5 78,3 80,8 100,0 100,0 100,0

% ritardi sul totale alunni


con cittadinanza non - - 7,1 10,7 13,1 16,0 20,0 28,8 36,6 46,0 60,1 64,0 66,1 69,6 100,0 100,0 100,0 32,5
A.S. 2015/2016 - - 7,1 10,7 13,1 16,0 20,0 28,8 36,6 46,0 60,1 64,0 66,1 69,6 100,0 100,0 100,0

Grafico 13 Alunni con cittadinanza italiana e non italiana in ritardo per ordine scuola (valori percentuali su 100
alunni) A.S. 2015/2016

10,6
Totale
32,9

21,9
Sec. II grado
61,3

6,6
Sec. I grado
35,4

1,8
Primaria
13,2

cittadinanza italiana cittadinanza non italiana

43
Landamento nel tempo segnala positivamente che la situazione attuale
comunque migliore rispetto al passato. Nel A.S. 2009/2010 lincidenza degli
studenti stranieri in ritardo era uguale al 25% allet di 10 anni, al 62,3% allet
di 14 anni, e all80,8% a 18 anni (Tav. 29).

Nellambito della tendenza positiva, alcuni aspetti particolari riguardano


landamento dei ritardi nella secondaria di II grado. I dati relativi al 2015/2016
indicano che il primo anno di scuola secondaria superiore cruciale nella
determinare la situazione di ritardo degli studenti. Infatti, nel 2009/2010 nel
passaggio dallet di 14 anni a 15, lincidenza dei ritardi aumentava di 11 punti
percentuali (da 62% a 73%); nel 2015/2016 la percentuale degli studenti in
ritardo a 15 anni aumenta, rispetto ai 14-enni, di 14 punti percentuali passando
dal 46,0% al 60,1%. La stessa tendenza si osserva anche tra i 15 e i 16 anni. I
meccanismi di selezione prima operanti nella scuola secondaria di I grado
sembrano col tempo entrare in azione nei primi anni di secondaria di II grado.

Il confronto tra studenti italiani e studenti stranieri evidenzia comunque che le


distanze rimangono notevoli. A livello nazionale, gli studenti italiani in ritardo
nella frequenza scolastica di circa il 10,5% contro il 32,9% degli studenti
stranieri. Nei singoli ordini di scuola, la distanza a sfavore degli studenti stranieri
nella percentuale dei ritardi di 11 punti percentuali nella scuola primaria (1,8%
contro 13,2%), di 29 punti percentuali nella secondaria di I grado (6,6% contro
35,4%) e di ben 59 punti percentuali nella secondaria di II grado (Graf. 13).

Nellambito della secondaria il ritardo si accumula soprattutto negli istituti


professionali e tecnici. La composizione percentuale rispetto ai tre percorsi degli
studenti stranieri distinti per et, evidenzia come aumenti la quota degli studenti
negli istituti professionali al crescere dellet. A 14 anni la composizione
percentuale a favore degli iscritti ai licei: su 100 quattordicenni il 38%
frequenta i licei, il 39% gli istituti tecnici e il 23% gli istituti professionali. Col
crescere dellet aumenta la quota degli studenti iscritti ai professionali, fino ad
arrivare a 19 anni e oltre, et per le quali i frequentanti sono, per definizione,
studenti in ritardo. Si osserva che la proporzione degli studenti iscritti ai
professionali raggiunge il 43,6% allet di 19 anni per salire a oltre il 50% nelle
et successive (Tav. 30).

44
Tavola 30 Alunni con cittadinanza non italiana per et e percorso di scuola Secondaria di II grado (valori
percentuali e composizione percentuale) A.S. 2015/2016

Istituti Istituti
Et Licei Totale
tecnici professionali
valore percentuale
13 anni 1,9 3,5 3,9 2,5
14 anni 3,5 6,4 7,5 5,0
15 anni 4,3 8,3 10,8 6,7
16 anni 4,0 8,2 11,9 6,9
17 anni 3,5 7,4 12,5 6,5
18 anni 3,2 7,0 12,2 6,1
19 anni 10,2 13,7 17,6 14,1
20 anni 15,0 18,3 23,8 20,2
oltre 20 anni 14,8 14,5 21,2 17,3
Totale 3,9 8,2 12,4 7,0
composizione %
13 anni 47,7 33,5 18,8 100,0
14 anni 38,0 39,0 23,0 100,0
15 anni 31,8 37,9 30,3 100,0
16 anni 28,4 36,9 34,7 100,0
17 anni 26,9 34,7 38,4 100,0
18 anni 26,1 35,3 38,6 100,0
19 anni 19,9 36,5 43,6 100,0
20 anni 12,0 36,3 51,7 100,0
oltre 20 anni 6,4 43,6 50,0 100,0

Totale 27,0 37,1 35,9 100,0

Tavola 31 Alunni con cittadinanza non italiana settore di scuola Secondaria di II grado e anno di corso (valori
percentuali) A.S. 2015/2016

Settore 1 anno 2 anno 3 anno 4 anno 5 anno Totale


Secondaria II grado 9,3 7,4 6,6 6,0 5,2 7,0

Liceo Artistico 7,7 6,6 5,6 5,1 4,5 6,0


Liceo Classico 2,1 1,7 1,3 1,2 1,1 1,5
Liceo Europeo 4,4 3,1 3,7 3,5 5,0 4,0
Liceo Internazionale 4,1 5,0 4,6 4,4 3,5 4,4
Liceo Linguistico 7,9 5,9 5,3 5,1 4,5 5,9
Liceo Musicale e Coreutico 3,1 2,5 3,4 2,6 2,0 2,8
Liceo Scientifico 4,8 3,6 3,1 2,8 2,4 3,4
Liceo Scienze Umane 5,9 4,5 4,0 3,5 3,1 4,3
Ist. Tecnico Economico 13,0 10,1 9,2 8,0 7,3 9,6
Ist. Tecnico Tecnologico 9,7 7,5 6,6 6,0 5,4 7,2
Ist. Professionale Servizi 12,6 10,8 10,0 9,7 9,1 10,6
Ist. Prof. Industria e Artigianato 19,3 17,0 15,0 14,4 12,8 15,7
Percorsi IeFP 26,6 24,7 23,1 28,7 - 25,2
N.B. Per questa tavola la Fonte informativa ANS

45
6. Universit: le scelte e landamento

Vengono presentati anche i dati relativi alle scelte universitarie degli studenti con
cittadinanza non italiana che si sono immatricolati nel medesimo anno di
conseguimento del diploma di secondaria di II grado. Emerge immediatamente
che la quota di coloro che proseguono gli studi alluniversit per quanto inferiore
rispetto a quella degli italiani pur sempre consistente (Tav. 32).

La scelta della macro-area didattica in linea con le preferenze dei colleghi


italiani con una maggiore preponderanza per il sociale (39,2%) (Tav.33)
sebbene, disaggregando i dati per cittadinanza, emerge pi chiaramente che le
scelte non sono omogenee per tutti e affiora che peruviani (38,9%), filippini
(36,0%), indiani (50,9%) e tunisini (40,5%) si iscrivono prevalentemente a corsi
di studio della macro-area Scientifica (Tav. 34).

Tavola 32 Immatricolati nel medesimo anno Tavola 33 Immatricolati per macro area didattica e
dellesame di stato per settore di scuola Secondaria di II cittadinanza (composizione percentuale)
grado e cittadinanza (valori percentuali) A.A. 2015/2016
A.S. 2014/2015 A.A. 2015/2016

Settore Italiani Stranieri Macroarea didattica Italiani Stranieri Totale


Sanitaria 10,3 9,5 10,3
Liceo 74,1 58,3 Scientifica 38,2 33,9 38,1
Tecnico 32,3 33,6 Sociale 33,3 39,2 33,5
Professionale 11,1 13,6 Umanistica 18,2 17,4 18,1

Totale 51,1 33,9 Totale 100,0 100,0 100,0

Tavola 34 Immatricolati con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di provenienza e macro area didattica
(valori percentuali per Paese di cittadinanza) A.A. 2015/2016

Stato Estero di cittadinanza Macroarea didattica


Sanitaria Scientifica Sociale Umanistica Totale
Romania 11,6 31,7 40,2 16,4 100,0
Albania 10,7 28,4 45,8 15,1 100,0
Moldavia 7,7 34,2 40,0 18,1 100,0
Ucraina 7,4 33,5 33,7 25,4 100,0
Marocco 7,5 34,2 40,4 17,8 100,0
Per 10,9 40,5 34,5 14,1 100,0
Cina 5,2 34,1 41,1 19,6 100,0
Ecuador 6,1 37,4 38,9 17,7 100,0
Filippine 9,1 43,3 31,7 15,9 100,0
Polonia 6,3 39,9 33,6 20,3 100,0
Altri Paesi 9,6 36,5 36,4 17,6 100,0
Totale 9,5 33,9 39,2 17,4 100,0

46
Appendice

47
Indice delle tavole in appendice

Serie Storica 1 Alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola (valori assoluti e percentuali) - A.S.
2015/2016

App. 1 Alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola e provincia (valori assoluti e percentuali)
A.S. 2015/2016

App. 2 Alunni con cittadinanza non italiana per percorso di scuola Secondaria di II grado e provincia (valori
assoluti) A.S. 2015/2016

App. 3 Alunni con cittadinanza non italiana per continente di provenienza e provincia (valori assoluti)
A.S. 2015/2016

App. 4 Alunni con cittadinanza non italiana nati in Italia per ordine di scuola e provincia (valori assoluti e
percentuali) A.S. 2015/2016

App. 5 Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana, per ordine di
scuola e provincia (valori assoluti) Scuola dellInfanzia e scuola Primaria A.S. 2015/2016

App. 6 Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana, ordine di scuola e
provincia (valori assoluti) Scuola Secondaria di I e II grado A.S. 2015/2016

App. 7 Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana e provincia - totale
ordini di scuola (valori assoluti) A.S. 2015/2016

App. 8 Alunni con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di provenienza e provincia (composizione
percentuale) A.S. 2015/2016

48
Serie Storica 1 Alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola (valori assoluti e percentuali) - A.S.
2015/2016

Studenti con
cittadinanza non
Totale studenti con italiana in rapporto alla Variazioni annuali Variazioni annuali
cittadinanza non popolazione scolastica rispetto all'anno rispetto all'anno
Anni scolastici italiana totale precedente precedente
v.a. % v.a. %

1983/1984 6.104 0,06 - -


1984/1985 6.468 0,06 364 6,0
1985/1986 7.050 0,07 582 9,0
1986/1987 7.424 0,07 374 5,3
1987/1988 8.967 0,09 1.543 20,8
1988/1989 11.791 0,12 2.824 31,5
1989/1990 13.668 0,14 1.877 15,9
1990/1991 18.794 0,19 5.126 37,5
1991/1992 25.756 0,27 6.962 37,0
1992/1993 30.546 0,32 4.790 18,6
1993/1994 37.478 0,41 6.932 22,7
1994/1995 43.876 0,47 6.398 17,1
1995/1996 50.322 0,56 6.446 14,7
1996/1997 57.595 0,66 7.273 14,5
1997/1998 70.657 0,81 13.062 22,7
1998/1999 85.522 1,1 14.865 21,0
1999/2000 119.679 1,47 34.157 39,9
2000/2001 147.406 1,70 27.727 23,2
2001/2002 196.414 2,20 49.008 33,2
2002/2003 239.808 2,70 43.394 22,1
2003/2004 307.141 3,50 67.333 28,1
2004/2005 370.803 4,20 63.662 20,7
2005/2006 431.211 4,80 60.408 16,3
2006/2007 501.420 5,60 70.209 16,3
2007/2008 574.133 6,41 72.713 14,5
2008/2009 629.360 7,03 55.227 9,60
2009/2010 673.800 7,52 44.440 7,10
2010/2011 710.263 7,86 36.463 5,40
2011/2012 755.939 8,42 45.676 6,40
2012/2013 786.630 8,87 30.691 4,10
2013/2014 803.053 9,00 16.423 2,10
2014/2015 814.208 9,20 11.155 1,40
2015/2016 814.851 9,23 643 0,10

Fonti: Istat fino all'A.S. 1993/1994; ISTAT-MIUR per gli AA.SS. 1994/1995-1996/1997; MIUR dall'A.S. 1998/1999

49
App. 1 Alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola e provincia (valori assoluti e percentuali)
A.S. 2015/2016

Alunni con cittadinanza non italiana

valori assoluti per 100 iscritti


Province e regioni
Secondaria Secondaria Secondaria Secondaria
Totale Infanzia Primaria Totale Infanzia Primaria
I grado II grado I grado II grado
Torino 37.980 7.932 13.775 7.228 9.045 12,3 13,9 13,7 11,8 10,0
Vercelli 2.845 558 992 527 768 12,2 13,1 14,1 11,8 10,1
Biella 1.981 441 696 435 409 8,9 11,1 10,0 9,8 6,0
Verbano-Cusio-Ossola 1.411 270 487 248 406 6,6 7,2 7,7 6,1 5,7
Novara 6.620 1.484 2.565 1.347 1.224 13,3 15,9 15,4 13,2 9,0
Cuneo 11.719 2.691 4.393 2.373 2.262 13,8 16,6 16,1 14,3 9,1
Asti 4.874 1.055 1.825 1.015 979 17,8 19,7 19,8 18,0 13,6
Alessandria 8.359 1.944 2.984 1.665 1.766 16,3 19,6 17,8 16,1 12,3
Piemonte 75.789 16.375 27.717 14.838 16.859 12,8 14,9 14,5 12,7 9,8
Aosta 1.402 338 504 247 313 7,6 9,9 8,4 6,9 5,7
Valle D'Aosta 1.402 338 504 247 313 7,6 9,9 8,4 6,9 5,7
Varese 14.334 2.880 5.252 2.787 3.415 10,9 12,2 12,5 11,1 8,4
Como 8.783 1.863 3.416 1.800 1.704 10,8 11,5 12,1 10,8 8,4
Lecco 5.202 1.219 2.030 943 1.010 10,5 12,9 12,5 9,9 7,0
Sondrio 1.744 408 648 338 350 6,6 8,1 7,9 6,5 4,5
Milano 81.977 17.380 30.195 16.578 17.824 14,7 16,3 15,9 14,7 11,9
Bergamo 25.214 5.019 10.333 4.926 4.936 14,9 16,4 18,2 14,3 10,5
Brescia 32.739 6.826 13.519 6.658 5.736 17,6 19,6 21,2 17,6 11,5
Pavia 9.995 1.934 3.784 2.093 2.184 14,6 15,7 16,5 15,0 11,3
Lodi 5.134 1.155 1.985 1.016 978 15,5 18,8 18,2 15,9 10,2
Cremona 8.672 1.938 3.229 1.624 1.881 17,2 21,2 20,3 17,4 11,7
Mantova 10.185 2.468 4.047 2.080 1.590 18,3 22,1 21,2 18,6 11,2
Lombardia 203.979 43.090 78.438 40.843 41.608 14,5 16,3 16,6 14,5 10,7
Bolzano-Bozen 8.803 2.188 3.299 1.767 1.549 10,8 13,2 11,9 10,3 7,8
Trento 9.630 2.318 3.704 1.956 1.652 11,8 14,5 13,8 11,6 7,6
Trentino A.A. 18.433 4.506 7.003 3.723 3.201 11,3 13,8 12,8 11,0 7,7
Verona 19.090 4.263 7.454 3.733 3.640 14,1 16,6 16,6 14,0 9,6
Vicenza 18.003 3.823 7.168 3.506 3.506 13,3 15,9 16,5 13,0 8,6
Belluno 2.085 485 746 445 409 7,5 9,5 8,7 7,9 4,8
Treviso 18.517 3.582 7.381 3.809 3.745 13,6 14,8 16,6 14,0 9,2
Venezia 13.574 3.143 5.039 2.585 2.807 11,8 14,4 13,5 11,3 8,5
Padova 17.096 3.858 6.618 3.307 3.313 12,9 15,5 15,2 12,5 8,8
Rovigo 3.488 701 1.347 724 716 11,8 12,8 14,5 13,1 7,7
Veneto 91.853 19.855 35.753 18.109 18.136 12,9 15,1 15,4 12,8 8,7
Pordenone 6.676 1.611 2.441 1.191 1.433 14,9 18,7 16,4 13,7 11,4
Udine 7.533 1.548 2.733 1.431 1.821 10,6 12,0 12,4 10,4 8,2
Gorizia 1.894 456 739 360 339 10,7 14,4 13,0 10,0 6,5
Trieste 2.857 596 1.084 586 591 10,4 11,8 12,1 10,4 7,4
Friuli V.G. 18.960 4.211 6.997 3.568 4.184 11,8 14,1 13,6 11,3 8,7
Imperia 3.468 741 1.181 723 823 13,1 15,4 14,3 14,0 10,1
Savona 3.814 748 1.280 753 1.033 10,9 12,3 11,7 10,8 9,5
Genova 12.873 2.532 4.133 2.546 3.662 12,1 13,6 12,3 12,3 11,0
La Spezia 3.233 572 1.068 629 964 11,6 11,5 12,3 11,6 11,1
Liguria 23.388 4.593 7.662 4.651 6.482 12,0 13,3 12,5 12,1 10,6
Piacenza 8.091 1.718 2.953 1.504 1.916 21,3 25,2 24,2 20,5 16,5
Parma 10.201 1.932 3.674 1.899 2.696 16,7 18,0 18,5 16,6 14,2
Reggio Emilia 12.767 2.380 4.873 2.640 2.874 16,2 16,5 18,2 16,7 13,3
Modena 17.463 3.706 6.360 3.280 4.117 16,6 19,4 18,9 16,7 12,5
Bologna 20.494 4.268 7.445 3.923 4.858 15,4 17,1 16,7 15,1 13,0
Ferrara 5.564 992 2.053 1.063 1.456 12,8 13,8 15,0 13,1 10,1
Ravenna 7.610 1.664 2.907 1.407 1.632 14,5 17,2 16,6 13,6 11,0
Forli 7.640 1.601 2.922 1.438 1.679 13,4 15,5 16,1 13,3 9,6
Rimini 6.383 1.099 2.043 1.030 2.211 13,1 12,5 12,7 11,1 15,2
Emilia Romagna 96.213 19.360 35.230 18.184 23.439 15,6 17,3 17,4 15,3 12,8
Massa Carrara 2.236 475 731 422 608 8,7 10,3 9,4 9,2 7,1
Lucca 4.623 896 1.659 953 1.115 8,9 9,5 9,9 9,4 7,1
Pistoia 5.047 1.018 1.760 980 1.289 12,1 14,1 13,7 12,6 9,3
Firenze 21.068 4.205 7.238 4.381 5.244 15,1 16,6 16,3 15,9 12,5
Prato 8.617 1.734 3.270 1.901 1.712 23,2 26,2 26,0 25,3 16,4
Livorno 3.630 690 1.210 761 969 8,2 8,8 8,5 8,8 7,1
Pisa 6.619 1.333 2.308 1.390 1.588 11,6 12,4 12,4 12,6 9,6
Arezzo 6.670 1.304 2.224 1.241 1.901 13,7 15,0 15,0 13,6 11,9
Siena 5.210 1.005 1.680 1.002 1.523 14,3 15,0 14,7 14,6 13,3
Grosseto 3.284 621 1.098 692 873 11,3 12,1 12,2 12,5 9,2
Toscana 67.004 13.281 23.178 13.723 16.822 13,1 14,4 14,3 13,9 10,7

50
segue: App. 1 - Alunni con cittadinanza non italiana per ordine di scuola e provincia (valori assoluti e
percentuali) A.S. 2015/2016

Alunni con cittadinanza non italiana

valori assoluti per 100 iscritti


Province e regioni Secondaria Secondaria Secondaria Secondaria
Totale Infanzia Primaria Totale Infanzia Primaria
I grado II grado I grado II grado
Perugia 13.668 2.765 4.694 2.735 3.474 14,6 15,8 15,7 15,4 12,2
Terni 3.277 576 1.183 637 881 11,1 10,7 12,6 11,2 9,8
Umbria 16.945 3.341 5.877 3.372 4.355 13,8 14,6 14,9 14,4 11,6
Pesaro 5.849 1.204 2.018 1.121 1.506 11,2 12,4 12,1 11,1 9,4
Ancona 7.794 1.532 2.694 1.406 2.162 11,3 12,2 12,4 10,9 10,0
Macerata 6.070 1.249 2.167 1.195 1.459 13,3 15,2 15,5 14,1 9,8
Ascoli 5.726 1.142 1.902 1.158 1.524 10,5 11,9 11,7 11,6 8,1
Marche 25.439 5.127 8.781 4.880 6.651 11,5 12,8 12,8 11,8 9,3
Viterbo 4.203 763 1.419 931 1.090 10,0 9,7 10,7 11,7 8,6
Rieti 1.992 408 570 381 633 9,3 10,2 9,2 9,7 8,8
Roma 60.867 11.439 21.818 12.594 15.016 10,0 10,8 10,8 10,5 8,3
Latina 6.334 1.325 2.065 1.321 1.623 7,4 8,3 7,7 8,1 6,2
Frosinone 3.713 661 1.146 821 1.085 5,2 5,0 5,4 6,3 4,7
Lazio 77.109 14.596 27.018 16.048 19.447 9,3 9,9 10,0 10,0 7,8
L'Aquila 3.897 934 1.274 755 934 9,7 11,8 10,7 10,3 7,2
Teramo 3.622 831 1.293 797 701 8,8 10,2 9,8 9,7 6,0
Pescara 2.458 442 803 493 720 5,1 5,1 5,5 5,4 4,5
Chieti 3.283 663 1.110 667 843 6,0 6,4 6,6 6,6 4,8
Abruzzo 13.260 2.870 4.480 2.712 3.198 7,2 8,2 7,9 7,8 5,5
Isernia 325 68 100 76 81 3,2 3,6 3,2 3,9 2,5
Campobasso 1.125 176 340 266 343 3,6 3,4 3,8 4,4 3,1
Molise 1.450 244 440 342 424 3,5 3,4 3,6 4,3 2,9
Caserta 5.298 988 1.918 1.072 1.320 3,2 3,4 3,9 3,3 2,4
Benevento 864 141 253 180 290 2,0 1,9 2,1 2,3 1,9
Napoli 9.674 1.521 3.550 2.103 2.500 1,7 1,5 2,0 1,8 1,4
Avellino 1.322 204 385 333 400 2,2 1,9 2,1 2,8 2,0
Salerno 5.334 993 1.703 1.102 1.536 3,0 3,3 3,3 3,3 2,5
Campania 22.492 3.847 7.809 4.790 6.046 2,2 2,2 2,6 2,4 1,9
Foggia 3.848 753 1.447 891 757 3,5 3,9 4,3 4,0 2,1
Bari 7.283 1.451 2.460 1.496 1.876 2,8 3,3 3,2 3,0 2,2
Taranto 1.532 244 507 359 422 1,7 1,5 1,8 2,0 1,4
Brindisi 1.238 205 422 247 364 2,1 2,0 2,3 2,2 1,8
Lecce 2.656 461 861 584 750 2,2 2,2 2,5 2,5 1,9
Puglia 16.557 3.114 5.697 3.577 4.169 2,6 2,8 3,0 2,9 2,0
Potenza 1.411 251 452 326 382 2,6 2,9 2,9 3,2 2,0
Matera 1.214 242 389 273 310 3,9 4,8 4,5 4,6 2,8
Basilicata 2.625 493 841 599 692 3,1 3,6 3,5 3,7 2,3
Cosenza 4.148 683 1.336 855 1.274 4,0 3,5 4,3 4,3 3,7
Crotone 1.093 190 329 234 340 3,7 3,5 3,6 4,0 3,6
Catanzaro 2.223 378 703 436 706 4,2 4,0 4,4 4,2 4,0
Vibo Valentia 873 153 285 186 249 3,3 3,0 3,7 3,8 2,9
Reggio Calabria 4.243 774 1.275 814 1.380 4,8 4,6 4,8 4,9 4,8
Calabria 12.580 2.178 3.928 2.525 3.949 4,2 3,9 4,3 4,4 4,0
Trapani 2.156 384 646 559 567 3,2 3,4 3,3 4,1 2,5
Palermo 5.330 773 1.777 1.243 1.537 2,6 2,3 2,8 3,0 2,5
Messina 3.590 600 1.180 836 974 4,0 3,7 4,3 4,8 3,4
Agrigento 2.020 411 701 474 434 2,8 3,2 3,3 3,4 1,9
Caltanissetta 964 182 373 202 207 2,1 2,3 2,8 2,2 1,4
Enna 440 52 153 116 119 1,7 1,2 2,0 2,3 1,4
Catania 4.434 724 1.531 1.023 1.156 2,5 2,3 2,7 2,8 2,1
Ragusa 3.645 784 1.341 811 709 7,2 8,7 8,5 8,0 4,5
Siracusa 1.740 283 537 427 493 2,8 2,5 2,8 3,5 2,5
Sicilia 24.319 4.193 8.239 5.691 6.196 3,1 3,0 3,4 3,6 2,5
Sassari 2.076 336 678 497 565 3,1 2,8 3,4 3,9 2,6
Nuoro 572 133 169 125 145 1,7 2,1 1,7 2,0 1,2
Oristano 298 49 82 73 94 1,5 1,4 1,4 1,9 1,4
Cagliari 2.108 298 764 496 550 2,1 1,6 2,5 2,5 1,7
Sardegna 5.054 816 1.693 1.191 1.354 2,3 2,1 2,6 2,8 1,9
Nord-Ovest 304.558 64.396 114.321 60.579 65.262 8,7 15,6 15,6 3,5 10,4
Nord-Est 225.459 47.932 84.983 43.584 48.960 13,6 15,7 15,7 13,4 10,2
Centro 186.497 36.345 64.854 38.023 47.275 11,1 12,0 12,0 11,7 9,1
Sud 68.964 12.746 23.195 14.545 18.478 3,1 3,2 3,4 3,3 2,5
Isole 29.373 5.009 9.932 6.882 7.550 2,9 2,8 3,2 3,4 2,3
Italia 814.851 166.428 297.285 163.613 187.525 9,2 10,4 10,6 9,4 7,0

51
App. 2 Alunni con cittadinanza non italiana per percorso di scuola Secondaria di II grado e provincia (valori
assoluti) A.S. 2015/2016
Alunni con cittadinanza non italiana
Province e regioni
Totale Licei Tecnici Professionali
Torino 9.045 2.680 3.473 2.892
Vercelli 768 134 191 443
Biella 409 120 184 105
Verbano-Cusio-Ossola 406 105 177 124
Novara 1.224 332 541 351
Cuneo 2.262 552 838 872
Asti 979 227 314 438
Alessandria 1.766 611 779 376
Piemonte 16.859 4.761 6.497 5.601
Aosta 313 96 122 95
Valle D'Aosta 313 96 122 95
Varese 3.415 646 1.543 1.226
Como 1.704 397 675 632
Lecco 1.010 191 373 446
Sondrio 350 68 103 179
Milano 17.824 4.317 7.540 5.967
Bergamo 4.936 912 1.719 2.305
Brescia 5.736 1.052 2.369 2.315
Pavia 2.184 504 788 892
Lodi 978 225 458 295
Cremona 1.881 429 739 713
Mantova 1.590 420 620 550
Lombardia 41.608 9.161 16.927 15.520
Bolzano-Bozen 1.549 - - -
Trento 1.652 614 898 140
Trentino A.A. 3.201 614 898 140
Verona 3.640 903 1.444 1.293
Vicenza 3.506 707 1.420 1.379
Belluno 409 103 123 183
Treviso 3.745 633 1.247 1.865
Venezia 2.807 591 1.182 1.034
Padova 3.313 859 1.544 910
Rovigo 716 152 279 285
Veneto 18.136 3.948 7.239 6.949
Pordenone 1.433 366 559 508
Udine 1.821 424 670 727
Gorizia 339 81 115 143
Trieste 591 163 292 136
Friuli V.G. 4.184 1.034 1.636 1.514
Imperia 823 259 282 282
Savona 1.033 336 319 378
Genova 3.662 857 1.142 1.663
La Spezia 964 177 304 483
Liguria 6.482 1.629 2.047 2.806
Piacenza 1.916 421 740 755
Parma 2.696 516 1.250 930
Reggio Emilia 2.874 435 892 1.547
Modena 4.117 715 1.548 1.854
Bologna 4.858 982 1.923 1.953
Ferrara 1.456 375 495 586
Ravenna 1.632 284 579 769
Forli 1.679 324 727 628
Rimini 2.211 611 720 880
Emilia Romagna 23.439 4.663 8.874 9.902
Massa Carrara 608 214 151 243
Lucca 1.115 304 356 455
Pistoia 1.289 332 361 596
Firenze 5.244 1.440 1.624 2.180
Prato 1.712 560 667 485
Livorno 969 247 378 344
Pisa 1.588 452 497 639
Arezzo 1.901 574 579 748
Siena 1.523 371 531 621
Grosseto 873 231 302 340
Toscana 16.822 4.725 5.446 6.651

52
segue: App. 2 Alunni con cittadinanza non italiana per percorso di scuola Secondaria di II grado e provincia
(valori assoluti) A.S. 2015/2016
Alunni con cittadinanza non italiana
Province e regioni
Totale Licei Tecnici Professionali
Perugia 3.474 1.066 1.144 1.264
Terni 881 351 218 312
Umbria 4.355 1.417 1.362 1.576
Pesaro 1.506 481 367 658
Ancona 2.162 496 773 893
Macerata 1.459 354 358 747
Ascoli 1.524 317 491 716
Marche 6.651 1.648 1.989 3.014
Viterbo 1.090 468 390 232
Rieti 633 214 180 239
Roma 15.016 6.101 5.259 3.656
Latina 1.623 580 676 367
Frosinone 1.085 328 408 349
Lazio 19.447 7.691 6.913 4.843
L'Aquila 934 366 347 221
Teramo 701 251 210 240
Pescara 720 242 235 243
Chieti 843 275 344 224
Abruzzo 3.198 1.134 1.136 928
Isernia 81 30 36 15
Campobasso 343 94 115 134
Molise 424 124 151 149
Caserta 1.320 404 451 465
Benevento 290 83 81 126
Napoli 2.500 963 885 652
Avellino 400 124 129 147
Salerno 1.536 489 481 566
Campania 6.046 2.063 2.027 1.956
Foggia 757 279 262 216
Bari 1.876 607 654 615
Taranto 422 136 155 131
Brindisi 364 129 98 137
Lecce 750 167 243 340
Puglia 4.169 1.318 1.412 1.439
Potenza 382 99 121 162
Matera 310 84 103 123
Basilicata 692 183 224 285
Cosenza 1.274 361 425 488
Crotone 340 57 100 183
Catanzaro 706 155 347 204
Vibo Valentia 249 73 68 108
Reggio Calabria 1.380 396 637 347
Calabria 3.949 1.042 1.577 1.330
Trapani 567 142 230 195
Palermo 1.537 576 544 417
Messina 974 314 455 205
Agrigento 434 93 128 213
Caltanissetta 207 50 45 112
Enna 119 46 30 43
Catania 1.156 451 391 314
Ragusa 709 217 260 232
Siracusa 493 147 172 174
Sicilia 6.196 2.036 2.255 1.905
Sassari 565 216 232 117
Nuoro 145 62 51 32
Oristano 94 47 18 29
Cagliari 550 198 176 176
Sardegna 1.354 523 477 354
Nord-Ovest 65.262 15.647 25.593 24.022
Nord-Est 48.960 10.259 18.647 18.505
Centro 47.275 15.481 15.710 16.084
Sud 18.478 5.864 6.527 6.087
Isole 7.550 2.559 2.732 2.259
Italia 187.525 49.810 69.209 66.957
N.B. Gli studenti di Bolzano sono contati solo nei totali e non per Percorso.

53
App. 3 Alunni con cittadinanza non italiana per continente di provenienza e provincia (valori assoluti)
A.S. 2015/2016
Province e regioni Europa di cui: UE Africa America Asia Oceania Apolide Non indicato Totale

Torino 21.539 16.560 10.084 3.205 3.125 8 10 9 37.980


Vercelli 1.230 607 1.162 206 247 - - - 2.845
Biella 619 362 926 107 329 - - - 1.981
Verbano-Cusio-Ossola 660 240 432 139 179 1 - - 1.411
Novara 2.550 726 2.612 501 956 1 - - 6.620
Cuneo 6.619 2.585 3.654 341 1.091 8 6 - 11.719
Asti 3.518 1.273 1.072 131 150 1 2 - 4.874
Alessandria 4.779 2.138 2.345 649 585 1 - - 8.359
Piemonte 41.514 24.491 22.287 5.279 6.662 20 18 9 75.789
Aosta 661 360 564 84 93 - - - 1.402
Valle D'Aosta 661 360 564 84 93 - - - 1.402
Varese 5.573 1.683 4.402 1.826 2.524 7 - 2 14.334
Como 3.622 1.140 2.950 787 1.418 4 2 - 8.783
Lecco 1.911 640 2.447 433 410 1 - - 5.202
Sondrio 715 244 690 134 203 2 - - 1.744
Milano 22.875 10.840 19.917 17.006 22.162 16 1 - 81.977
Bergamo 8.081 3.148 10.141 2.176 4.812 4 - - 25.214
Brescia 12.933 3.989 10.146 852 8.801 5 2 - 32.739
Pavia 5.379 2.892 2.682 1.090 843 1 - - 9.995
Lodi 2.228 1.299 1.859 439 608 - - - 5.134
Cremona 3.250 1.906 2.915 378 2.128 1 - - 8.672
Mantova 2.912 1.305 3.029 301 3.941 2 - - 10.185
Lombardia 69.479 29.086 61.178 25.422 47.850 43 5 2 203.979
Bolzano-Bozen 4.943 1.474 1.479 396 1.973 8 4 - 8.803
Trento 5.607 1.929 2.303 461 1.256 3 - - 9.630
Trentino A.A. 10.550 3.403 3.782 857 3.229 11 4 - 18.433
Verona 9.131 5.162 6.017 705 3.222 4 4 7 19.090
Vicenza 8.492 2.371 5.002 569 3.936 4 - - 18.003
Belluno 1.207 344 551 71 256 - - - 2.085
Treviso 10.218 3.857 4.866 486 2.943 4 - - 18.517
Venezia 7.969 2.639 2.310 322 2.968 5 - - 13.574
Padova 9.555 4.949 4.483 283 2.766 8 1 - 17.096
Rovigo 1.443 558 1.311 50 684 - - - 3.488
Veneto 48.015 19.880 24.540 2.486 16.775 25 5 7 91.853
Pordenone 3.690 1.637 1.765 368 853 - - - 6.676
Udine 4.971 1.901 1.679 299 583 1 - - 7.533
Gorizia 1.121 395 272 45 456 - - - 1.894
Trieste 2.274 674 198 117 263 5 - - 2.857
Friuli V.G. 12.056 4.607 3.914 829 2.155 6 - - 18.960
Imperia 2.112 724 742 405 208 1 - - 3.468
Savona 2.282 502 794 483 255 - - - 3.814
Genova 4.419 1.460 2.020 5.212 1.217 4 - 1 12.873
La Spezia 1.465 537 691 865 211 1 - - 3.233
Liguria 10.278 3.223 4.247 6.965 1.891 6 - 1 23.388
Piacenza 4.270 1.157 2.346 637 838 - - - 8.091
Parma 4.441 1.144 3.486 499 1.775 - - - 10.201
Reggio Emilia 4.037 947 4.340 290 4.096 4 - - 12.767
Modena 5.865 1.899 7.571 375 3.650 2 - - 17.463
Bologna 8.039 3.618 6.091 745 5.612 5 1 1 20.494
Ferrara 2.375 924 1.777 117 1.294 - 1 - 5.564
Ravenna 4.607 1.770 2.395 119 486 3 - - 7.610
Forli 3.809 1.592 2.704 176 946 1 4 - 7.640
Rimini 4.482 859 945 330 626 - - - 6.383
Emilia Romagna 41.925 13.910 31.655 3.288 19.323 15 6 1 96.213
Massa Carrara 1.358 686 618 133 127 - - - 2.236
Lucca 2.783 1.359 1.070 232 518 20 - - 4.623
Pistoia 3.692 978 789 137 427 2 - - 5.047
Firenze 9.650 3.371 3.140 2.330 5.925 6 17 - 21.068
Prato 2.395 626 977 202 5.017 14 12 - 8.617
Livorno 2.150 761 811 357 309 - 3 - 3.630
Pisa 3.812 1.007 1.627 282 898 - - - 6.619
Arezzo 4.045 2.175 913 228 1.483 1 - - 6.670
Siena 3.631 1.217 813 290 475 1 - - 5.210
Grosseto 2.512 1.026 397 201 173 1 - - 3.284
Toscana 36.028 13.206 11.155 4.392 15.352 45 32 - 67.004

54
segue: App. 3 Alunni con cittadinanza non italiana per continente di provenienza e provincia (valori assoluti)
A.S. 2015/2016

Province e regioni Europa di cui: UE Africa America Asia Oceania Apolide Non indicato Totale

Perugia 7.897 2.972 3.634 1.257 870 10 - - 13.668


Terni 2.272 1.225 337 148 519 1 - - 3.277
Umbria 10.169 4.197 3.971 1.405 1.389 11 - - 16.945
Pesaro 3.281 866 1.925 252 391 - - - 5.849
Ancona 3.517 1.379 1.981 682 1.612 2 - - 7.794
Macerata 2.992 867 1.143 334 1.598 3 - - 6.070
Ascoli 2.912 968 1.302 158 1.354 - - - 5.726
Marche 12.702 4.080 6.351 1.426 4.955 5 - - 25.439
Viterbo 2.967 2.219 545 260 424 4 - 3 4.203
Rieti 1.490 921 207 134 161 - - - 1.992
Roma 35.531 26.749 5.887 6.188 13.219 25 8 9 60.867
Latina 3.854 2.970 703 302 1.472 3 - - 6.334
Frosinone 2.710 1.564 611 132 259 - 1 - 3.713
Lazio 46.552 34.423 7.953 7.016 15.535 32 9 12 77.109
L'Aquila 2.750 1.281 803 159 185 - - - 3.897
Teramo 2.328 781 590 162 542 - - - 3.622
Pescara 1.662 831 396 188 212 - - - 2.458
Chieti 2.585 1.288 326 158 213 1 - - 3.283
Abruzzo 9.325 4.181 2.115 667 1.152 1 - - 13.260
Isernia 186 118 82 18 39 - - - 325
Campobasso 725 487 233 71 96 - - - 1.125
Molise 911 605 315 89 135 - - - 1.450
Caserta 3.289 1.556 1.250 255 503 - 1 - 5.298
Benevento 576 391 188 41 59 - - - 864
Napoli 5.179 2.599 1.198 1.116 1.931 11 236 3 9.674
Avellino 938 578 204 73 107 - - - 1.322
Salerno 3.287 2.170 1.161 297 586 2 - 1 5.334
Campania 13.269 7.294 4.001 1.782 3.186 13 237 4 22.492
Foggia 3.081 2.232 519 56 191 - 1 - 3.848
Bari 4.817 1.450 1.081 327 1.052 5 1 - 7.283
Taranto 1.088 596 169 84 188 3 - - 1.532
Brindisi 890 368 203 37 105 3 - - 1.238
Lecce 1.513 830 547 141 452 1 - 2 2.656
Puglia 11.389 5.476 2.519 645 1.988 12 2 2 16.557
Potenza 921 745 296 58 136 - - - 1.411
Matera 894 540 175 24 121 - - - 1.214
Basilicata 1.815 1.285 471 82 257 - - - 2.625
Cosenza 2.874 2.160 712 158 390 4 - 10 4.148
Crotone 730 550 286 11 66 - - - 1.093
Catanzaro 1.140 841 808 48 224 3 - - 2.223
Vibo Valentia 601 496 203 22 47 - - - 873
Reggio Calabria 2.289 1.826 1.154 88 707 5 - - 4.243
Calabria 7.634 5.873 3.163 327 1.434 12 - 10 12.580
Trapani 1.131 985 868 59 97 1 - - 2.156
Palermo 1.703 1.330 1.473 278 1.860 16 - - 5.330
Messina 1.788 1.207 721 128 950 2 1 - 3.590
Agrigento 1.284 1.203 567 45 124 - - - 2.020
Caltanissetta 566 540 287 17 94 - - - 964
Enna 296 273 86 14 44 - - - 440
Catania 2.459 1.928 975 205 786 7 2 - 4.434
Ragusa 2.188 1.101 1.262 72 118 3 - 2 3.645
Siracusa 835 709 558 115 231 1 - - 1.740
Sicilia 12.250 9.276 6.797 933 4.304 30 3 2 24.319
Sassari 1.191 894 491 124 260 - 10 - 2.076
Nuoro 245 214 240 29 56 2 - - 572
Oristano 131 104 80 33 50 4 - - 298
Cagliari 758 448 514 113 706 3 14 - 2.108
Sardegna 2.325 1.660 1.325 299 1.072 9 24 - 5.054
Nord-Ovest 121.932 57.160 88.276 37.750 56.496 69 23 12 304.558
Nord-Est 112.546 41.800 63.891 7.460 41.482 57 15 8 225.459
Centro 105.451 55.906 29.430 14.239 37.231 93 41 12 186.497
Sud 44.343 24.714 12.584 3.592 8.152 38 239 16 68.964
Isole 14.575 10.936 8.122 1.232 5.376 39 27 2 29.373
Italia 398.847 190.516 202.303 64.273 148.737 296 345 50 814.851

55
App. 4 Alunni con cittadinanza non italiana nati in Italia per ordine di scuola e provincia (valori assoluti e
percentuali) A.S. 2015/2016
Alunni con cittadinanza non italiana nati in Italia Per 100 alunni con cittadinanza non italiana
Province e regioni Secondaria Secondaria Secondaria Secondaria
Totale Infanzia Primaria Totale Infanzia Primaria
I grado II grado I grado II grado
Torino 23.537 7.007 10.812 3.862 1.856 62,0 88,3 78,5 53,4 20,5
Vercelli 1.744 505 744 283 212 61,3 90,5 75,0 53,7 27,6
Biella 1.325 353 558 287 127 66,9 80,0 80,2 66,0 31,1
Verbano-Cusio-Ossola 712 231 309 103 69 50,5 85,6 63,4 41,5 17,0
Novara 4.209 1.326 1.842 717 324 63,6 89,4 71,8 53,2 26,5
Cuneo 7.760 2.425 3.376 1.332 627 66,2 90,1 76,8 56,1 27,7
Asti 3.150 957 1.428 539 226 64,6 90,7 78,2 53,1 23,1
Alessandria 5.237 1.736 2.304 840 357 62,7 89,3 77,2 50,5 20,2
Piemonte 47.674 14.540 21.373 7.963 3.798 62,9 88,8 77,1 53,7 22,5
Aosta 748 297 329 78 44 53,4 87,9 65,3 31,6 14,1
Valle D'Aosta 748 297 329 78 44 53,4 87,9 65,3 31,6 14,1
Varese 8.961 2.521 3.991 1.592 857 62,5 87,5 76,0 57,1 25,1
Como 5.481 1.581 2.528 954 418 62,4 84,9 74,0 53,0 24,5
Lecco 3.400 1.072 1.549 518 261 65,4 87,9 76,3 54,9 25,8
Sondrio 923 319 432 131 41 52,9 78,2 66,7 38,8 11,7
Milano 51.231 14.850 21.702 9.108 5.571 62,5 85,4 71,9 54,9 31,3
Bergamo 16.744 4.507 8.097 2.836 1.304 66,4 89,8 78,4 57,6 26,4
Brescia 21.347 6.014 10.252 3.546 1.535 65,2 88,1 75,8 53,3 26,8
Pavia 6.046 1.706 2.902 1.069 369 60,5 88,2 76,7 51,1 16,9
Lodi 3.361 1.028 1.551 573 209 65,5 89,0 78,1 56,4 21,4
Cremona 5.697 1.738 2.498 945 516 65,7 89,7 77,4 58,2 27,4
Mantova 6.811 2.195 3.070 1.108 438 66,9 88,9 75,9 53,3 27,5
Lombardia 130.002 37.531 58.572 22.380 11.519 63,7 87,1 74,7 54,8 27,7
Bolzano-Bozen 5.194 1.838 2.216 782 358 59,0 84,0 67,2 44,1 23,1
Trento 6.329 2.106 2.761 1.026 436 65,7 90,9 74,5 52,5 26,4
Trentino A.A. 11.523 3.944 4.977 1.808 794 62,5 87,5 71,1 48,5 24,8
Verona 12.862 3.848 5.861 2.106 1.047 67,4 90,3 78,6 56,4 28,8
Vicenza 12.284 3.327 5.814 2.118 1.025 68,2 87,0 81,1 60,4 29,2
Belluno 1.249 412 556 211 70 59,9 84,9 74,5 47,4 17,1
Treviso 12.478 3.318 5.984 2.292 884 67,4 92,6 81,1 60,2 23,6
Venezia 8.094 2.751 3.695 1.169 479 59,6 87,5 73,3 45,2 17,1
Padova 11.336 3.510 5.266 1.768 792 66,3 91,0 79,6 53,5 23,9
Rovigo 2.246 641 1.042 385 178 64,4 91,4 77,4 53,2 24,9
Veneto 60.549 17.807 28.218 10.049 4.475 65,9 89,7 78,9 55,5 24,7
Pordenone 4.045 1.180 1.884 650 331 60,6 73,2 77,2 54,6 23,1
Udine 4.606 1.354 2.107 774 371 61,1 87,5 77,1 54,1 20,4
Gorizia 1.009 356 472 133 48 53,3 78,1 63,9 36,9 14,2
Trieste 1.529 508 688 239 94 53,5 85,2 63,5 40,8 15,9
Friuli V.G. 11.189 3.398 5.151 1.796 844 59,0 80,7 73,6 50,3 20,2
Imperia 1.835 606 792 309 128 52,9 81,8 67,1 42,7 15,6
Savona 1.919 552 869 320 178 50,3 73,8 67,9 42,5 17,2
Genova 7.158 2.198 2.980 1.352 628 55,6 86,8 72,1 53,1 17,1
La Spezia 1.682 505 728 274 175 52,0 88,3 68,2 43,6 18,2
Liguria 12.594 3.861 5.369 2.255 1.109 53,8 84,1 70,1 48,5 17,1
Piacenza 5.186 1.572 2.310 827 477 64,1 91,5 78,2 55,0 24,9
Parma 5.952 1.734 2.664 942 612 58,3 89,8 72,5 49,6 22,7
Reggio Emilia 8.162 2.064 3.758 1.505 835 63,9 86,7 77,1 57,0 29,1
Modena 11.087 3.120 4.911 1.840 1.216 63,5 84,2 77,2 56,1 29,5
Bologna 12.537 3.720 5.471 2.050 1.296 61,2 87,2 73,5 52,3 26,7
Ferrara 2.900 684 1.440 501 275 52,1 69,0 70,1 47,1 18,9
Ravenna 4.435 1.245 2.189 709 292 58,3 74,8 75,3 50,4 17,9
Forli 4.841 1.489 2.220 777 355 63,4 93,0 76,0 54,0 21,1
Rimini 3.317 1.002 1.467 491 357 52,0 91,2 71,8 47,7 16,1
Emilia Romagna 58.417 16.630 26.430 9.642 5.715 60,7 85,9 75,0 53,0 24,4
Massa Carrara 1.290 425 530 202 133 57,7 89,5 72,5 47,9 21,9
Lucca 2.587 778 1.166 438 205 56,0 86,8 70,3 46,0 18,4
Pistoia 3.240 904 1.411 569 356 64,2 88,8 80,2 58,1 27,6
Firenze 13.023 3.653 5.466 2.377 1.527 61,8 86,9 75,5 54,3 29,1
Prato 6.250 1.436 2.704 1.339 771 72,5 82,8 82,7 70,4 45,0
Livorno 1.839 615 799 287 138 50,7 89,1 66,0 37,7 14,2
Pisa 3.861 1.103 1.668 699 391 58,3 82,7 72,3 50,3 24,6
Arezzo 3.791 1.076 1.639 627 449 56,8 82,5 73,7 50,5 23,6
Siena 2.847 820 1.190 477 360 54,6 81,6 70,8 47,6 23,6
Grosseto 1.447 495 670 200 82 44,1 79,7 61,0 28,9 9,4
Toscana 40.175 11.305 17.243 7.215 4.412 60,0 85,1 74,4 52,6 26,2

56
segue: App. 4 Alunni con cittadinanza non italiana nati in Italia per ordine di scuola e provincia (valori assoluti
e percentuali) A.S. 2015/2016
Alunni con cittadinanza non italiana nati in Italia Per 100 alunni con cittadinanza non italiana

Province e regioni Secondaria Secondaria Secondaria Secondaria


Totale Infanzia Primaria Totale Infanzia Primaria
I grado II grado I grado II grado

Perugia 8.780 2.543 3.729 1.593 915 64,2 92,0 79,4 58,2 26,3
Terni 1.720 490 810 269 151 52,5 85,1 68,5 42,2 17,1
Umbria 10.500 3.033 4.539 1.862 1.066 62,0 90,8 77,2 55,2 24,5
Pesaro 3.615 1.078 1.564 613 360 61,8 89,5 77,5 54,7 23,9
Ancona 4.502 1.325 2.002 713 462 57,8 86,5 74,3 50,7 21,4
Macerata 3.553 1.088 1.571 561 333 58,5 87,1 72,5 46,9 22,8
Ascoli 3.371 1.018 1.419 595 339 58,9 89,1 74,6 51,4 22,2
Marche 15.041 4.509 6.556 2.482 1.494 59,1 87,9 74,7 50,9 22,5
Viterbo 2.131 633 957 355 186 50,7 83,0 67,4 38,1 17,1
Rieti 950 337 374 151 88 47,7 82,6 65,6 39,6 13,9
Roma 33.673 9.711 14.753 6.027 3.182 55,3 84,9 67,6 47,9 21,2
Latina 2.873 1.032 1.220 433 188 45,4 77,9 59,1 32,8 11,6
Frosinone 1.706 504 754 319 129 45,9 76,2 65,8 38,9 11,9
Lazio 41.333 12.217 18.058 7.285 3.773 53,6 83,7 66,8 45,4 19,4
L'Aquila 2.060 796 795 290 179 52,9 85,2 62,4 38,4 19,2
Teramo 2.186 738 953 367 128 60,4 88,8 73,7 46,0 18,3
Pescara 1.078 342 463 166 107 43,9 77,4 57,7 33,7 14,9
Chieti 1.602 535 691 246 130 48,8 80,7 62,3 36,9 15,4
Abruzzo 6.926 2.411 2.902 1.069 544 52,2 84,0 64,8 39,4 17,0
Isernia 103 41 36 18 8 31,7 60,3 36,0 23,7 9,9
Campobasso 340 113 143 55 29 30,2 64,2 42,1 20,7 8,5
Molise 443 154 179 73 37 30,6 63,1 40,7 21,3 8,7
Caserta 2.026 613 933 312 168 38,2 62,0 48,6 29,1 12,7
Benevento 248 95 89 40 24 28,7 67,4 35,2 22,2 8,3
Napoli 3.309 935 1.518 522 334 34,2 61,5 42,8 24,8 13,4
Avellino 387 124 174 53 36 29,3 60,8 45,2 15,9 9,0
Salerno 1.640 653 661 206 120 30,7 65,8 38,8 18,7 7,8
Campania 7.610 2.420 3.375 1.133 682 33,8 62,9 43,2 23,7 11,3
Foggia 1.526 549 669 224 84 39,7 72,9 46,2 25,1 11,1
Bari 3.584 1.125 1.442 627 390 49,2 77,5 58,6 41,9 20,8
Taranto 536 194 204 94 44 35,0 79,5 40,2 26,2 10,4
Brindisi 455 133 198 72 52 36,8 64,9 46,9 29,1 14,3
Lecce 1.046 315 442 173 116 39,4 68,3 51,3 29,6 15,5
Puglia 7.147 2.316 2.955 1.190 686 43,2 74,4 51,9 33,3 16,5
Potenza 416 162 162 60 32 29,5 64,5 35,8 18,4 8,4
Matera 449 171 162 79 37 37,0 70,7 41,6 28,9 11,9
Basilicata 865 333 324 139 69 33,0 67,5 38,5 23,2 10,0
Cosenza 951 409 386 96 60 22,9 59,9 28,9 11,2 4,7
Crotone 322 135 130 42 15 29,5 71,1 39,5 17,9 4,4
Catanzaro 708 285 304 81 38 31,8 75,4 43,2 18,6 5,4
Vibo Valentia 239 86 105 28 20 27,4 56,2 36,8 15,1 8,0
Reggio Calabria 1.256 489 546 116 105 29,6 63,2 42,8 14,3 7,6
Calabria 3.476 1.404 1.471 363 238 27,6 64,5 37,4 14,4 6,0
Trapani 835 244 303 161 127 38,7 63,5 46,9 28,8 22,4
Palermo 2.489 635 1.011 444 399 46,7 82,1 56,9 35,7 26,0
Messina 1.575 457 623 265 230 43,9 76,2 52,8 31,7 23,6
Agrigento 719 290 276 91 62 35,6 70,6 39,4 19,2 14,3
Caltanissetta 392 141 187 47 17 40,7 77,5 50,1 23,3 8,2
Enna 126 37 57 22 10 28,6 71,2 37,3 19,0 8,4
Catania 1.753 518 678 280 277 39,5 71,5 44,3 27,4 24,0
Ragusa 1.831 624 741 305 161 50,2 79,6 55,3 37,6 22,7
Siracusa 607 213 248 91 55 34,9 75,3 46,2 21,3 11,2
Sicilia 10.327 3.159 4.124 1.706 1.338 42,5 75,3 50,1 30,0 21,6
Sassari 810 262 341 134 73 39,0 78,0 50,3 27,0 12,9
Nuoro 186 81 68 21 16 32,5 60,9 40,2 16,8 11,0
Oristano 105 33 42 25 5 35,2 67,3 51,2 34,2 5,3
Cagliari 882 219 407 177 79 41,8 73,5 53,3 35,7 14,4
Sardegna 1.983 595 858 357 173 39,2 72,9 50,7 30,0 12,8
Nord-Ovest 191.018 56.229 85.643 32.676 16.470 62,7 87,3 74,9 53,9 25,2
Nord-Est 141.678 41.779 64.776 23.295 11.828 62,8 87,2 76,2 53,4 24,2
Centro 107.049 31.064 46.396 18.844 10.745 57,4 85,5 71,5 49,6 22,7
Sud 26.467 9.038 11.206 3.967 2.256 38,4 70,9 48,3 27,3 12,2
Isole 12.310 3.754 4.982 2.063 1.511 41,9 74,9 50,2 30,0 20,0
Italia 478.522 141.864 213.003 80.845 42.810 58,7 85,2 71,6 49,4 22,8

57
App. 5 Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana, per ordine di
scuola e provincia (valori assoluti) Scuola dellInfanzia e scuola Primaria A.S. 2015/2016

Percentuale di alunni con cittadinanza non italiana


Infanzia (*) Primaria
Province e regioni
da maggiore di 0% da 15% a da 3 0% a da 40% e da maggiore di 0% da 15% a da 3 0% a da 40% e
uguale a 0% Totale uguale a 0% Totale
a meno di 15% meno di 30% meno di 40% oltre a meno di 15% meno di 30% meno di 40% oltre

Torino 139 408 114 35 44 740 35 393 100 17 19 564


Vercelli 19 30 21 1 3 74 6 41 11 1 2 61
Biella 25 47 13 3 2 90 4 55 8 4 - 71
Verbano-Cusio-Ossola 33 45 2 3 - 83 20 51 9 - - 80
Novara 20 62 29 9 9 129 4 74 26 3 6 113
Cuneo 43 116 86 14 13 272 8 140 71 13 4 236
Asti 15 31 33 9 5 93 - 39 33 3 6 81
Alessandria 30 68 48 14 14 174 8 80 43 11 5 147
Piemonte 324 807 346 88 90 1.655 85 873 301 52 42 1.353
Aosta 24 49 12 4 1 90 15 55 14 - - 84
Valle D'Aosta 24 49 12 4 1 90 15 55 14 - - 84
Varese 55 161 52 10 12 290 7 170 43 9 6 235
Como 41 123 38 11 6 219 9 134 38 6 4 191
Lecco 17 80 36 6 4 143 4 73 28 1 - 106
Sondrio 36 47 7 2 3 95 12 58 6 - 1 77
Milano 82 510 224 52 82 950 20 428 177 36 49 710
Bergamo 56 174 81 23 26 360 28 145 102 25 16 316
Brescia 41 185 150 37 33 446 14 145 124 40 22 345
Pavia 24 90 54 18 9 195 2 78 55 13 1 149
Lodi 9 42 28 9 4 92 1 27 37 2 1 68
Cremona 10 46 53 19 13 141 2 40 48 9 6 105
Mantova 12 41 69 22 13 157 - 37 57 8 8 110
Lombardia 383 1.499 792 209 205 3.088 99 1.335 715 149 114 2.412
Bolzano-Bozen 84 171 55 18 16 344 106 160 40 11 9 326
Trento - 157 118 - - 275 10 149 55 3 4 221
Trentino A.A. 84 328 173 18 16 619 116 309 95 14 13 547
Verona 32 186 75 20 26 339 9 144 79 15 13 260
Vicenza 30 172 58 17 25 302 13 160 60 15 16 264
Belluno 34 47 17 2 1 101 20 58 13 1 - 92
Treviso 22 179 83 16 15 315 4 160 97 20 14 295
Venezia 48 146 49 20 13 276 8 148 47 3 6 212
Padova 29 176 75 12 23 315 6 175 72 12 15 280
Rovigo 23 46 25 6 4 104 7 38 33 1 2 81
Veneto 218 952 382 93 107 1.752 67 883 401 67 66 1.484
Pordenone 9 57 25 6 11 108 1 52 27 10 - 90
Udine 44 129 35 8 9 225 11 130 30 8 4 183
Gorizia 11 30 6 2 9 58 3 31 7 3 2 46
Trieste 32 40 12 4 4 92 16 41 7 2 2 68
Friuli V.G. 96 256 78 20 33 483 31 254 71 23 8 387
Imperia 16 35 26 6 5 88 5 44 28 1 2 80
Savona 24 56 23 4 5 112 6 64 15 2 3 90
Genova 63 150 34 12 18 277 17 169 25 5 10 226
La Spezia 14 52 13 1 3 83 5 53 15 2 1 76
Liguria 117 293 96 23 31 560 33 330 83 10 16 472
Piacenza 8 45 28 7 16 104 3 28 28 8 6 73
Parma 19 61 38 16 10 144 3 42 45 5 7 102
Reggio Emilia 23 87 65 9 21 205 3 63 46 19 7 138
Modena 20 90 74 28 24 236 2 69 53 13 10 147
Bologna 40 139 102 31 24 336 7 102 69 11 12 201
Ferrara 24 59 29 2 8 122 2 51 28 3 3 87
Ravenna 13 60 34 10 4 121 - 44 30 3 3 80
Forli 14 72 50 5 7 148 1 57 35 3 4 100
Rimini 11 83 30 2 6 132 - 66 22 - 2 90
Emilia Romagna 172 696 450 110 120 1.548 21 522 356 65 54 1.018
Massa Carrara 11 44 17 1 1 74 1 61 9 1 - 72
Lucca 31 95 26 1 1 154 7 108 18 1 2 136
Pistoia 13 62 23 4 5 107 2 56 17 3 2 80
Firenze 35 157 105 16 15 328 3 135 72 11 4 225
Prato 4 25 25 6 17 77 2 18 21 7 9 57
Livorno 26 65 13 1 2 107 2 61 5 - 3 71
Pisa 31 97 36 3 7 174 2 93 22 3 6 126
Arezzo 16 78 32 7 4 137 2 69 33 1 3 108
Siena 16 46 30 6 3 101 - 38 27 3 - 68
Grosseto 15 49 22 3 9 98 2 42 23 6 2 75
Toscana 198 718 329 48 64 1.357 23 681 247 36 31 1.018

58
segue App. 5 Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana, ordine di
scuola e provincia (valori assoluti) Scuola dellInfanzia e scuola Primaria A.S. 2015/2016

Percentuale di alunni con cittadinanza non italiana


Infanzia (*) Primaria
Province e regioni
da maggiore di 0% da 15% a da 3 0% a da 40% e da maggiore di 0% da 15% a da 3 0% a da 40% e
uguale a 0% Totale uguale a 0% Totale
a meno di 15% meno di 30% meno di 40% oltre a meno di 15% meno di 30% meno di 40% oltre

Perugia 25 150 87 22 12 296 4 125 78 8 8 223


Terni 24 62 11 6 1 104 1 51 16 2 1 71
Umbria 49 212 98 28 13 400 5 176 94 10 9 294
Pesaro 16 95 38 8 3 160 2 78 34 1 1 116
Ancona 22 93 44 4 5 168 2 86 26 7 2 123
Macerata 14 55 39 7 8 123 1 50 33 7 3 94
Ascoli 22 70 38 7 4 141 6 80 33 2 1 122
Marche 74 313 159 26 20 592 11 294 126 17 7 455
Viterbo 16 72 17 1 2 108 5 54 16 3 1 79
Rieti 17 48 19 2 1 87 5 51 14 - - 70
Roma 223 710 190 51 35 1.209 48 612 176 27 14 877
Latina 54 111 26 3 2 196 12 116 13 1 1 143
Frosinone 81 136 10 - 1 228 29 135 12 - - 176
Lazio 391 1.077 262 57 41 1.828 99 968 231 31 16 1.345
L'Aquila 33 79 33 11 3 159 12 69 23 8 3 115
Teramo 35 66 26 2 - 129 7 70 17 1 - 95
Pescara 41 62 13 1 - 117 5 75 6 - - 86
Chieti 64 112 19 - 1 196 13 108 12 - - 133
Abruzzo 173 319 91 14 4 601 37 322 58 9 3 429
Isernia 19 26 2 - 1 48 13 27 1 - - 41
Campobasso 52 51 4 - - 107 22 62 3 - - 87
Molise 71 77 6 - 1 155 35 89 4 - - 128
Caserta 288 197 14 3 3 505 69 230 14 1 3 317
Benevento 98 63 3 - - 164 39 75 - - - 114
Napoli 845 357 20 5 3 1.230 241 556 26 1 2 826
Avellino 130 84 6 - - 220 51 117 - - 1 169
Salerno 317 240 25 2 3 587 92 310 11 4 - 417
Campania 1.678 941 68 10 9 2.706 492 1.288 51 6 6 1.843
Foggia 182 115 20 2 1 320 19 120 10 2 1 152
Bari 254 275 12 2 - 543 27 224 4 1 1 257
Taranto 107 70 2 - - 179 21 86 1 - 1 109
Brindisi 92 52 2 - 2 148 15 59 1 - - 75
Lecce 155 139 6 - - 300 37 145 2 - - 184
Puglia 790 651 42 4 3 1.490 119 634 18 3 3 777
Potenza 114 69 9 - - 192 43 105 1 - - 149
Matera 30 46 4 - 1 81 7 44 3 - - 54
Basilicata 144 115 13 - 1 273 50 149 4 - - 203
Cosenza 264 178 25 3 3 473 83 226 18 1 - 328
Crotone 40 42 2 1 1 86 11 51 2 - - 64
Catanzaro 115 81 10 3 2 211 42 111 7 1 1 162
Vibo Valentia 75 46 8 - - 129 26 60 3 - - 89
Reggio Calabria 178 148 30 4 6 366 59 154 10 3 3 229
Calabria 672 495 75 11 12 1.265 221 602 40 5 4 872
Trapani 106 102 7 2 - 217 28 107 4 - - 139
Palermo 403 142 9 2 3 559 94 218 12 - 3 327
Messina 215 160 20 4 2 401 74 203 9 2 1 289
Agrigento 92 84 7 2 - 185 18 101 4 - - 123
Caltanissetta 63 49 3 - 2 117 15 53 2 - 2 72
Enna 55 28 2 - - 85 16 40 - - - 56
Catania 276 184 18 2 2 482 66 251 11 1 2 331
Ragusa 54 70 18 6 7 155 6 59 10 3 1 79
Siracusa 81 76 4 - 1 162 14 81 2 - - 97
Sicilia 1.345 895 88 18 17 2.363 331 1.113 54 6 9 1.513
Sassari 117 92 5 - 2 216 28 110 1 2 - 141
Nuoro 85 48 2 - - 135 43 53 - 1 - 97
Oristano 62 23 - - - 85 18 32 - - - 50
Cagliari 195 117 3 - - 315 60 152 3 - - 215
Sardegna 459 280 10 - 2 751 149 347 4 3 - 503
Nord-Ovest 848 2.648 1.246 324 327 5.393 232 2.593 1.113 211 172 4.321
Nord-Est 570 2.232 1.083 241 276 4.402 235 1.968 923 169 141 3.436
Centro 712 2.320 848 159 138 4.177 138 2.119 698 94 63 3.112
Sud 3.528 2.598 295 39 30 6.490 954 3.084 175 23 16 4.252
Isole 1.804 1.175 98 18 19 3.114 480 1.460 58 9 9 2.016
Italia 7.462 10.973 3.570 781 790 23.576 2.039 11.224 2.967 506 401 17.137

(*) La provincia di Trento, per la quale si dispone del dato disaggregato solo per gestione, stata inserita nella classificazione "da maggiore di 0% a meno di 15% per la gestione
privata e nella classificazione "da 15% a meno di 30% per la gestione pubblica.

59
App. 6 Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana, ordine di scuola e
provincia (valori assoluti) Scuola Secondaria di I e II grado A.S. 2015/2016

Percentuale di alunni con cittadinanza non italiana


Secondaria I grado Secondaria II grado (*)
Province e regioni
uguale a 0% da maggiore di da 15% a da 3 0% a da 40% e Totale uguale a 0% da maggiore di da 15% a da 3 0% a da 40% e Totale
0% a meno di 15% meno di 30% meno di 40% oltre 0% a meno di 15% meno di 30% meno di 40% oltre
Torino 10 188 27 2 8 235 15 168 41 8 7 239
Vercelli - 21 7 - - 28 - 20 5 - - 25
Biella 4 25 3 1 - 33 - 12 1 1 - 14
Verbano-Cusio-Ossola 5 22 - - - 27 - 19 1 - - 20
Novara 1 36 9 2 - 48 5 26 4 - - 35
Cuneo 3 62 33 2 - 100 1 47 16 5 1 70
Asti - 15 13 2 - 30 1 14 7 2 - 24
Alessandria - 40 23 1 - 64 - 25 12 4 - 41
Piemonte 23 409 115 10 8 565 22 331 87 20 8 468
Aosta - 21 - - - 21 1 15 2 - - 18
Valle D'Aosta - 21 - - - 21 1 15 2 - - 18
Varese 4 96 17 3 - 120 27 73 18 3 2 123
Como 5 65 16 1 2 89 6 45 9 2 1 63
Lecco 5 35 8 - - 48 10 29 5 - 1 45
Sondrio 5 28 2 - - 35 2 18 1 - - 21
Milano 19 265 93 19 14 410 48 235 71 15 15 384
Bergamo 14 94 66 9 1 184 28 88 18 5 7 146
Brescia 10 88 77 10 3 188 17 81 31 7 7 143
Pavia 1 44 30 1 - 76 6 31 13 4 - 54
Lodi 1 16 15 1 - 33 1 12 4 1 1 19
Cremona - 22 28 2 - 52 2 25 12 3 1 43
Mantova - 20 35 1 1 57 1 26 8 3 1 39
Lombardia 64 773 387 47 21 1.292 148 663 190 43 36 1.080
Bolzano-Bozen 5 63 17 2 2 89 1 34 8 - 1 44
Trento 3 60 21 - - 84 4 47 12 1 - 64
Trentino A.A. 8 123 38 2 2 173 5 81 20 1 1 108
Verona 6 82 27 8 - 123 10 61 19 1 3 94
Vicenza 10 74 31 3 - 118 9 57 21 1 - 88
Belluno 7 36 4 - - 47 8 29 3 1 - 41
Treviso 6 65 39 3 - 113 13 71 14 1 5 104
Venezia 4 60 16 3 1 84 3 61 12 2 2 80
Padova 5 88 30 2 3 128 5 76 13 2 1 97
Rovigo 1 25 16 1 - 43 - 20 4 - - 24
Veneto 39 430 163 20 4 656 48 375 86 8 11 528
Pordenone - 24 12 - 1 37 1 20 16 1 - 38
Udine 5 69 16 - - 90 5 51 10 1 1 68
Gorizia 1 14 2 - - 17 1 25 4 - - 30
Trieste 2 16 4 1 1 24 1 13 5 - - 19
Friuli V. G. 8 123 34 1 2 168 8 109 35 2 1 155
Imperia 1 15 10 2 - 28 2 20 7 1 - 30
Savona 1 28 8 1 - 38 - 23 4 2 - 29
Genova 3 76 14 6 2 101 10 45 17 4 4 80
La Spezia 1 22 3 1 1 28 1 12 6 - 1 20
Liguria 6 141 35 10 3 195 13 100 34 7 5 159
Piacenza 2 20 16 3 1 42 1 11 7 5 4 28
Parma 4 24 30 1 - 59 1 19 17 4 6 47
Reggio Emilia 1 32 23 6 - 62 1 24 17 4 3 49
Modena 2 28 31 1 - 62 2 42 18 6 4 72
Bologna 2 58 33 5 3 101 13 47 23 14 6 103
Ferrara 2 23 14 2 - 41 - 24 8 2 1 35
Ravenna - 24 13 - - 37 1 15 8 1 - 25
Forli - 24 10 1 - 35 4 21 8 1 - 34
Rimini - 22 8 - - 30 - 10 15 2 1 28
Emilia Romagna 13 255 178 19 4 469 23 213 121 39 25 421
Massa Carrara 1 20 4 1 - 26 - 30 5 1 - 36
Lucca 2 36 6 - - 44 5 39 5 - - 49
Pistoia - 23 6 - - 29 2 21 4 - - 27
Firenze 2 57 25 5 1 90 8 67 27 8 6 116
Prato - 3 10 6 2 21 - 9 9 1 - 19
Livorno 3 20 6 - - 29 2 29 3 1 - 35
Pisa 2 37 10 3 - 52 - 24 6 - - 30
Arezzo - 31 20 - - 51 2 24 12 9 - 47
Siena 1 18 22 2 - 43 - 17 10 4 1 32
Grosseto 2 25 11 - 3 41 4 33 10 1 - 48
Toscana 13 270 120 17 6 426 23 293 91 25 7 439

60
segue: App. 6 Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana, ordine di
scuola e provincia (valori assoluti) Scuola Secondaria di I e II grado A.S. 2015/2016

Percentuale di alunni con cittadinanza non italiana

Province e regioni Secondaria I grado Secondaria II grado (*)

uguale a 0% da maggiore di da 15% a da 3 0% a da 40% e Totale uguale a 0% da maggiore di da 15% a da 3 0% a da 40% e Totale
0% a meno di 15% meno di 30% meno di 40% oltre 0% a meno di 15% meno di 30% meno di 40% oltre
Perugia 1 41 33 1 1 77 3 42 27 7 2 81
Terni 1 25 9 - 1 36 3 18 3 1 - 25
Umbria 2 66 42 1 2 113 6 60 30 8 2 106
Pesaro - 34 18 1 - 53 1 25 12 3 - 41
Ancona - 48 13 1 1 63 1 42 15 3 3 64
Macerata 2 26 21 3 - 52 4 30 16 3 2 55
Ascoli 5 38 16 2 - 61 3 43 6 - - 52
Marche 7 146 68 7 1 229 9 140 49 9 5 212
Viterbo 2 39 15 - - 56 3 40 5 - - 48
Rieti 2 24 8 - - 34 - 20 6 - 2 28
Roma 24 300 87 16 2 429 66 360 63 2 7 498
Latina 3 52 7 1 - 63 3 57 6 - - 66
Frosinone 6 74 5 1 - 86 7 73 1 - 1 82
Lazio 37 489 122 18 2 668 79 550 81 2 10 722
L'Aquila 5 34 9 2 - 50 6 37 7 1 - 51
Teramo 7 33 10 1 1 52 1 29 3 - - 33
Pescara 3 43 2 - - 48 3 34 1 - - 38
Chieti 5 62 4 - - 71 5 48 3 - - 56
Abruzzo 20 172 25 3 1 221 15 148 14 1 - 178
Isernia 4 17 - 1 - 22 - 11 1 - - 12
Campobasso 10 40 4 - - 54 2 37 - - - 39
Molise 14 57 4 1 - 76 2 48 1 - - 51
Caserta 18 110 2 - - 130 29 118 - - - 147
Benevento 12 56 1 - - 69 17 49 - - - 66
Napoli 57 254 4 3 - 318 138 362 1 - - 501
Avellino 26 82 1 - - 109 14 68 - - - 82
Salerno 32 129 2 - 1 164 42 169 3 2 - 216
Campania 145 631 10 3 1 790 240 766 4 2 - 1.012
Foggia 12 73 4 - - 89 15 99 - - - 114
Bari 6 115 1 - - 122 29 209 2 - - 240
Taranto 5 58 - - - 63 18 76 - - - 94
Brindisi 1 34 - - - 35 10 48 - - - 58
Lecce 20 97 1 - - 118 26 99 2 - - 127
Puglia 44 377 6 - - 427 98 531 4 - - 633
Potenza 25 77 2 - - 104 18 67 - - - 85
Matera 5 30 - 1 1 37 7 34 - - - 41
Basilicata 30 107 2 1 1 141 25 101 - - - 126
Cosenza 34 123 7 - - 164 17 129 2 1 - 149
Crotone 7 32 - - - 39 8 29 1 - - 38
Catanzaro 19 67 4 - - 90 9 47 - 1 - 57
Vibo Valentia 15 39 - - - 54 1 27 - - - 28
Reggio Calabria 24 82 3 - - 109 8 72 5 - - 85
Calabria 99 343 14 - - 456 43 304 8 2 - 357
Trapani 2 40 2 - - 44 10 54 1 - - 65
Palermo 35 116 4 1 1 157 66 129 4 - - 199
Messina 20 105 6 1 1 133 18 78 1 - - 97
Agrigento 4 61 - - - 65 35 57 - - 1 93
Caltanissetta 4 29 - - - 33 11 38 2 - - 51
Enna 2 23 - - - 25 11 31 - - - 42
Catania 15 117 1 1 - 134 62 124 1 - - 187
Ragusa - 29 2 - - 31 4 51 1 - 1 57
Siracusa 3 49 1 - - 53 16 67 - - - 83
Sicilia 85 569 16 3 2 675 233 629 10 - 2 874
Sassari 15 59 2 - - 76 21 60 1 - - 82
Nuoro 35 46 - - - 81 24 35 - - - 59
Oristano 21 23 - - - 44 4 19 - - - 23
Cagliari 35 86 - - - 121 26 76 - - - 102
Sardegna 106 214 2 - - 322 75 190 1 - - 266
Nord-Ovest 93 1.344 537 67 32 2.073 184 1.109 313 70 49 1.725
Nord-Est 68 931 413 42 12 1.466 84 778 262 50 38 1.212
Centro 59 971 352 43 11 1.436 117 1.043 251 44 24 1.479
Sud 352 1.687 61 8 3 2.111 423 1.898 31 5 - 2.357
Isole 191 783 18 3 2 997 308 819 11 - 2 1.140
Italia 763 5.716 1.381 163 60 8.083 1.116 5.647 868 169 113 7.913
(*) Sono comprese anche le scuole serali

61
App. 7 Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana e provincia - totale
ordini di scuola (valori assoluti) A.S. 2015/2016
Percentuale di alunni con cittadinanza non italiana
Province e regioni da maggiore di 0% da 15% a da 3 0% a da 40% e
uguale a 0% Totale
a meno di 15% meno di 30% meno di 40% oltre
Torino 199 1.157 282 62 78 1.778
Vercelli 25 112 44 2 5 188
Biella 33 139 25 9 2 208
Verbano-Cusio-Ossola 58 137 12 3 - 210
Novara 30 198 68 14 15 325
Cuneo 55 365 206 34 18 678
Asti 16 99 86 16 11 228
Alessandria 38 213 126 30 19 426
Piemonte 454 2.420 849 170 148 4.041
Aosta 40 140 28 4 1 213
Valle D'Aosta 40 140 28 4 1 213
Varese 93 500 130 25 20 768
Como 61 367 101 20 13 562
Lecco 36 217 77 7 5 342
Sondrio 55 151 16 2 4 228
Milano 169 1.438 565 122 160 2.454
Bergamo 126 501 267 62 50 1.006
Brescia 82 499 382 94 65 1.122
Pavia 33 243 152 36 10 474
Lodi 12 97 84 13 6 212
Cremona 14 133 141 33 20 341
Mantova 13 124 169 34 23 363
Lombardia 694 4.270 2.084 448 376 7.872
Bolzano-Bozen 196 428 120 31 28 803
Trento 17 413 206 4 4 644
Trentino A.A. 213 841 326 35 32 1.447
Verona 57 473 200 44 42 816
Vicenza 62 463 170 36 41 772
Belluno 69 170 37 4 1 281
Treviso 45 475 233 40 34 827
Venezia 63 415 124 28 22 652
Padova 45 515 190 28 42 820
Rovigo 31 129 78 8 6 252
Veneto 372 2.640 1.032 188 188 4.420
Pordenone 11 153 80 17 12 273
Udine 65 379 91 17 14 566
Gorizia 16 100 19 5 11 151
Trieste 51 110 28 7 7 203
Friuli V. G. 143 742 218 46 44 1.193
Imperia 24 114 71 10 7 226
Savona 31 171 50 9 8 269
Genova 93 440 90 27 34 684
La Spezia 21 139 37 4 6 207
Liguria 169 864 248 50 55 1.386
Piacenza 14 104 79 23 27 247
Parma 27 146 130 26 23 352
Reggio Emilia 28 206 151 38 31 454
Modena 26 229 176 48 38 517
Bologna 62 346 227 61 45 741
Ferrara 28 157 79 9 12 285
Ravenna 14 143 85 14 7 263
Forli 19 174 103 10 11 317
Rimini 11 181 75 4 9 280
Emilia Romagna 229 1.686 1.105 233 203 3.456
Massa Carrara 13 155 35 4 1 208
Lucca 45 278 55 2 3 383
Pistoia 17 162 50 7 7 243
Firenze 48 416 229 40 26 759
Prato 6 55 65 20 28 174
Livorno 33 175 27 2 5 242
Pisa 35 251 74 9 13 382
Arezzo 20 202 97 17 7 343
Siena 17 119 89 15 4 244
Grosseto 23 149 66 10 14 262
Toscana 257 1.962 787 126 108 3.240
62
segue: App. 7 Numero di scuole per percentuale di presenza di alunni con cittadinanza non italiana e provincia
sul totale ordini di scuola (valori assoluti) A.S. 2015/2016
Percentuale di alunni con cittadinanza non italiana
Province e regioni da maggiore di 0% da 15% a da 3 0% a da 40% e
uguale a 0% Totale
a meno di 15% meno di 30% meno di 40% oltre
Perugia 33 358 225 38 23 677
Terni 29 156 39 9 3 236
Umbria 62 514 264 47 26 913
Pesaro 19 232 102 13 4 370
Ancona 25 269 98 15 11 418
Macerata 21 161 109 20 13 324
Ascoli 36 231 93 11 5 376
Marche 101 893 402 59 33 1.488
Viterbo 26 205 53 4 3 291
Rieti 24 143 47 2 3 219
Roma 361 1.982 516 96 58 3.013
Latina 72 336 52 5 3 468
Frosinone 123 418 28 1 2 572
Lazio 606 3.084 696 108 69 4.563
L'Aquila 56 219 72 22 6 375
Teramo 50 198 56 4 1 309
Pescara 52 214 22 1 - 289
Chieti 87 330 38 - 1 456
Abruzzo 245 961 188 27 8 1.429
Isernia 36 81 4 1 1 123
Campobasso 86 190 11 - - 287
Molise 122 271 15 1 1 410
Caserta 404 655 30 4 6 1.099
Benevento 166 243 4 - - 413
Napoli 1.281 1.529 51 9 5 2.875
Avellino 221 351 7 - 1 580
Salerno 483 848 41 8 4 1.384
Campania 2.555 3.626 133 21 16 6.351
Foggia 228 407 34 4 2 675
Bari 316 823 19 3 1 1.162
Taranto 151 290 3 - 1 445
Brindisi 118 193 3 - 2 316
Lecce 238 480 11 - - 729
Puglia 1.051 2.193 70 7 6 3.327
Potenza 200 318 12 - - 530
Matera 49 154 7 1 2 213
Basilicata 249 472 19 1 2 743
Cosenza 398 656 52 5 3 1.114
Crotone 66 154 5 1 1 227
Catanzaro 185 306 21 5 3 520
Vibo Valentia 117 172 11 - - 300
Reggio Calabria 269 456 48 7 9 789
Calabria 1.035 1.744 137 18 16 2.950
Trapani 146 303 14 2 - 465
Palermo 598 605 29 3 7 1.242
Messina 327 546 36 7 4 920
Agrigento 149 303 11 2 1 466
Caltanissetta 93 169 7 - 4 273
Enna 84 122 2 - - 208
Catania 419 676 31 4 4 1.134
Ragusa 64 209 31 9 9 322
Siracusa 114 273 7 - 1 395
Sicilia 1.994 3.206 168 27 30 5.425
Sassari 181 321 9 2 2 515
Nuoro 187 182 2 1 - 372
Oristano 105 97 - - - 202
Cagliari 316 431 6 - - 753
Sardegna 789 1.031 17 3 2 1.842
Nord-Ovest 1.357 7.694 3.209 672 580 13.512
Nord-Est 957 5.909 2.681 502 467 10.516
Centro 1.026 6.453 2.149 340 236 10.204
Sud 5.257 9.267 562 75 49 15.210
Isole 2.783 4.237 185 30 32 7.267
Italia 11.380 33.560 8.786 1.619 1.364 56.709

63
App. 8 Alunni con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di provenienza e provincia (composizione
percentuale) A.S. 2015/2016

Province e regioni Romania Albania Marocco Cina Filippine India Moldavia Ucraina Pakistan Tunisia Altri Paesi
Torino 10,0 2,2 6,2 3,8 2,7 0,5 5,9 1,2 0,4 2,1 3,3
Vercelli 0,3 0,4 0,8 0,3 0,1 0,2 0,1 0,3 0,1 0,3 0,3
Biella 0,2 0,1 0,8 0,2 0,5 0,1 0,1 0,1 0,2 0,1 0,2
Verbano-Cusio-Ossola 0,1 0,2 0,3 0,3 0,0 0,0 0,1 0,6 0,0 0,1 0,2
Novara 0,3 1,1 1,3 0,6 0,1 0,5 0,4 1,2 1,7 1,2 0,8
Cuneo 1,5 2,7 2,4 1,4 0,6 0,8 0,5 0,2 0,1 0,9 1,0
Asti 0,7 1,1 0,8 0,2 0,1 0,0 0,4 0,1 0,0 0,3 0,5
Alessandria 1,2 1,8 1,9 0,5 0,2 0,6 0,6 0,5 0,2 0,8 0,7
Piemonte 14,4 9,6 14,5 7,2 4,2 2,8 8,1 4,2 2,6 5,8 6,8
Aosta 0,2 0,2 0,4 0,1 0,0 0,1 0,2 0,1 0,0 0,4 0,1
Valle D'Aosta 0,2 0,2 0,4 0,1 0,0 0,1 0,2 0,1 0,0 0,4 0,1
Varese 0,8 2,6 2,4 1,2 0,7 0,5 0,4 2,1 4,9 2,9 1,9
Como 0,5 0,9 1,3 0,5 1,3 0,2 0,7 1,3 1,9 2,6 1,4
Lecco 0,3 0,6 1,0 0,2 0,2 0,3 0,5 0,3 0,2 0,6 0,9
Sondrio 0,1 0,1 0,5 0,2 0,0 0,2 0,3 0,3 0,2 0,1 0,2
Milano 5,5 5,9 6,2 13,1 33,1 1,7 6,5 11,1 12,3 5,2 14,4
Bergamo 1,7 2,8 5,1 1,7 0,7 9,2 0,8 2,3 5,5 2,4 3,3
Brescia 2,1 4,5 4,3 2,4 1,5 12,8 4,6 3,1 16,5 3,5 3,6
Pavia 1,6 1,5 1,1 0,8 0,5 0,5 0,8 2,0 0,4 2,0 1,1
Lodi 0,8 0,6 0,6 0,3 0,2 1,2 0,3 0,3 0,1 1,1 0,7
Cremona 1,1 0,8 1,4 0,5 0,1 6,3 0,4 0,5 0,4 1,3 0,8
Mantova 0,7 0,8 1,8 1,9 0,3 7,7 0,8 0,7 2,0 1,5 0,9
Lombardia 15,3 21,2 25,7 22,8 38,5 40,6 16,3 23,7 44,4 23,2 29,4
Bolzano-Bozen 0,2 1,3 1,0 0,4 0,1 1,0 0,7 0,6 5,2 1,2 1,5
Trento 1,0 1,4 1,3 0,5 0,2 0,6 2,1 1,3 3,6 2,5 1,1
Trentino A.A. 1,2 2,8 2,2 1,0 0,3 1,7 2,8 1,8 8,8 3,7 2,5
Verona 2,9 1,3 3,3 1,8 0,4 3,9 5,5 0,6 1,0 1,7 2,2
Vicenza 1,3 1,3 1,8 1,4 0,9 5,5 2,9 0,7 1,7 1,3 3,4
Belluno 0,2 0,2 0,4 0,4 0,1 0,1 0,4 0,5 0,0 0,1 0,3
Treviso 2,1 2,0 2,4 3,8 0,6 1,8 2,6 1,3 0,2 0,7 2,7
Venezia 1,4 1,5 1,1 2,4 1,1 0,3 6,3 1,9 0,3 0,8 1,8
Padova 3,0 1,4 2,3 3,3 1,8 0,4 8,2 0,9 0,5 1,2 1,5
Rovigo 0,3 0,4 1,0 1,3 0,0 0,2 0,8 0,3 0,1 0,4 0,2
Veneto 11,1 8,3 12,2 14,4 5,0 12,3 26,8 6,0 3,8 6,3 12,1
Pordenone 0,9 1,2 0,4 0,3 0,1 1,5 0,5 0,5 0,4 0,5 1,0
Udine 0,9 1,2 0,6 0,6 0,3 0,2 0,7 1,0 0,1 0,7 1,3
Gorizia 0,1 0,1 0,1 0,2 0,0 0,0 0,1 0,1 0,0 0,2 0,5
Trieste 0,2 0,1 0,0 0,4 0,1 0,1 0,4 0,4 0,1 0,2 0,7
Friuli V. G. 2,2 2,5 1,1 1,5 0,5 1,8 1,7 2,1 0,6 1,5 3,4
Imperia 0,3 0,8 0,5 0,2 0,1 0,0 0,3 0,3 0,0 1,0 0,4
Savona 0,3 1,4 0,6 0,2 0,1 0,2 0,2 0,4 0,0 0,2 0,4
Genova 0,7 2,1 1,2 1,0 0,5 0,5 0,7 1,1 0,3 0,9 2,6
La Spezia 0,3 0,7 0,5 0,2 0,1 0,0 0,2 0,2 0,1 0,3 0,5
Liguria 1,5 4,9 2,7 1,6 0,8 0,7 1,4 1,9 0,5 2,5 3,9
Piacenza 0,6 1,5 1,2 0,4 0,4 1,8 0,7 0,9 0,1 0,8 1,1
Parma 0,6 1,3 1,1 0,5 2,0 3,0 5,3 1,0 0,7 3,4 1,1
Reggio Emilia 0,5 1,5 2,0 2,3 0,3 5,5 2,1 1,6 6,3 2,8 1,2
Modena 0,9 1,8 4,0 2,5 2,7 2,5 3,5 1,7 4,2 6,0 1,6
Bologna 2,0 1,6 3,7 2,6 4,3 1,0 5,2 2,6 7,6 4,9 1,9
Ferrara 0,5 0,5 1,2 0,9 0,2 0,2 1,7 1,3 3,6 1,0 0,4
Ravenna 0,9 1,6 1,2 0,5 0,1 0,2 1,5 0,8 0,4 1,0 0,8
Forli 0,7 1,4 1,3 1,4 0,1 0,3 0,5 0,9 0,1 1,8 0,9
Rimini 0,4 1,5 0,5 1,0 0,1 0,1 1,0 2,1 0,1 1,0 0,9
Emilia Romagna 7,0 12,9 16,2 12,0 10,2 14,6 21,3 12,7 23,1 22,8 9,9
Massa Carrara 0,4 0,5 0,5 0,1 0,0 0,0 0,1 0,2 0,1 0,0 0,2
Lucca 0,7 1,0 0,8 0,2 0,6 0,1 0,2 0,4 0,1 0,5 0,4
Pistoia 0,5 2,3 0,5 0,4 0,3 0,1 0,2 0,2 0,4 0,2 0,3
Firenze 1,8 4,2 1,6 7,9 4,8 1,2 0,7 1,0 0,5 1,0 2,3
Prato 0,4 1,5 0,5 9,4 0,3 0,2 0,1 0,2 2,1 0,2 0,4
Livorno 0,4 0,7 0,5 0,3 0,4 0,1 0,8 0,8 0,1 0,4 0,4
Pisa 0,5 1,9 0,9 0,5 1,5 0,3 0,3 0,5 0,2 0,4 0,7
Arezzo 1,2 1,2 0,6 0,6 0,4 1,8 0,1 0,2 1,4 0,4 0,6
Siena 0,6 1,2 0,3 0,2 0,4 0,6 0,4 0,3 0,0 0,9 0,7
Grosseto 0,5 0,5 0,3 0,1 0,1 0,1 0,8 0,6 0,1 0,4 0,4
Toscana 6,8 14,9 6,5 19,6 8,9 4,4 3,8 4,4 4,8 4,6 6,5

64
segue: App. 8 Alunni con cittadinanza non italiana per i primi Paesi di provenienza e provincia (composizione
percentuale) A.S. 2015/2016

Province e regioni Romania Albania Marocco Cina Filippine India Moldavia Ucraina Pakistan Tunisia Altri Paesi
Perugia 1,5 2,9 2,3 0,7 0,8 0,4 1,3 1,7 0,1 1,3 1,5
Terni 0,7 0,5 0,1 0,2 0,5 0,8 0,6 0,6 0,3 0,2 0,3
Umbria 2,2 3,4 2,5 0,8 1,3 1,1 1,9 2,2 0,4 1,6 1,8
Pesaro 0,4 1,1 1,2 0,4 0,1 0,1 2,2 0,6 0,1 0,9 0,6
Ancona 0,7 1,0 0,6 0,7 0,7 1,1 0,8 0,9 0,7 3,2 1,2
Macerata 0,4 0,8 0,5 0,9 0,1 1,1 0,3 0,4 3,5 1,1 0,9
Ascoli 0,4 1,2 0,9 1,7 0,2 1,2 0,2 0,6 0,6 0,7 0,5
Marche 1,9 4,1 3,2 3,8 1,1 3,5 3,4 2,6 5,0 5,9 3,1
Viterbo 1,3 0,3 0,2 0,2 0,2 0,2 0,5 0,4 0,4 0,2 0,4
Rieti 0,5 0,2 0,1 0,0 0,3 0,1 0,3 0,3 0,0 0,0 0,3
Roma 14,5 2,4 1,2 5,1 20,1 4,1 8,4 7,2 1,8 3,1 7,9
Latina 1,7 0,4 0,2 0,2 0,6 4,1 0,5 1,0 0,4 0,9 0,4
Frosinone 0,9 0,8 0,4 0,2 0,1 0,2 0,3 0,5 0,4 0,1 0,3
Lazio 18,8 4,1 2,1 5,7 21,2 8,7 10,0 9,4 2,9 4,4 9,3
L'Aquila 0,7 0,5 0,7 0,1 0,1 0,1 0,2 0,4 0,2 0,2 0,4
Teramo 0,4 1,0 0,4 0,9 0,1 0,1 0,1 0,3 0,0 0,3 0,4
Pescara 0,4 0,3 0,1 0,3 0,1 0,0 0,1 0,8 0,1 0,1 0,4
Chieti 0,7 0,9 0,2 0,2 0,0 0,2 0,1 0,5 0,1 0,1 0,3
Abruzzo 2,1 2,7 1,4 1,5 0,3 0,4 0,5 2,0 0,5 0,7 1,5
Isernia 0,1 0,0 0,1 0,0 - 0,1 0,0 0,1 0,0 0,0 0,0
Campobasso 0,3 0,1 0,2 0,0 0,0 0,2 0,1 0,2 0,0 0,1 0,1
Molise 0,3 0,1 0,2 0,1 0,0 0,3 0,1 0,2 0,0 0,1 0,1
Caserta 0,7 0,5 0,4 0,3 0,1 0,8 0,2 4,7 0,2 0,6 0,7
Benevento 0,2 0,0 0,1 0,0 0,0 0,1 0,0 0,5 0,0 0,1 0,1
Napoli 1,0 0,3 0,4 1,7 0,8 0,4 0,4 8,8 0,9 0,4 1,6
Avellino 0,3 0,1 0,2 0,1 0,0 0,1 0,0 1,0 0,0 0,0 0,1
Salerno 1,1 0,2 0,8 0,2 0,4 1,1 0,1 3,6 0,1 0,4 0,5
Campania 3,2 1,1 2,0 2,3 1,4 2,5 0,8 18,5 1,3 1,5 2,9
Foggia 1,1 0,5 0,3 0,2 0,0 0,1 0,1 0,7 0,1 0,3 0,3
Bari 0,7 2,7 0,4 0,7 0,3 0,8 0,1 0,5 0,2 1,1 0,6
Taranto 0,3 0,3 0,1 0,2 0,0 0,1 0,0 0,2 0,0 0,0 0,1
Brindisi 0,2 0,4 0,1 0,1 0,0 0,0 0,0 0,1 0,0 0,0 0,1
Lecce 0,3 0,4 0,3 0,2 0,5 0,2 0,0 0,1 0,0 0,1 0,4
Puglia 2,6 4,4 1,3 1,6 0,9 1,3 0,2 1,6 0,3 1,6 1,6
Potenza 0,4 0,1 0,2 0,0 0,0 0,4 0,0 0,3 - 0,1 0,1
Matera 0,3 0,3 0,1 0,1 0,0 0,1 0,0 0,1 0,0 0,1 0,1
Basilicata 0,7 0,4 0,3 0,2 0,0 0,5 0,0 0,4 0,0 0,2 0,2
Cosenza 1,0 0,3 0,5 0,3 0,4 0,1 0,1 1,0 0,1 0,1 0,4
Crotone 0,3 0,1 0,1 0,1 0,0 0,0 0,0 0,3 0,0 0,0 0,1
Catanzaro 0,4 0,0 0,6 0,1 0,1 0,3 0,0 0,5 0,0 0,1 0,2
Vibo Valentia 0,2 0,0 0,2 0,1 0,0 - 0,0 0,3 0,0 0,0 0,1
Reggio Calabria 0,9 0,1 0,8 0,1 0,6 1,4 0,2 1,2 0,1 0,2 0,4
Calabria 2,8 0,5 2,2 0,7 1,2 1,8 0,3 3,3 0,3 0,4 1,3
Trapani 0,5 0,0 0,1 0,1 0,0 0,0 0,0 0,1 0,0 3,6 0,2
Palermo 0,6 0,1 0,4 0,4 0,7 0,2 0,0 0,6 0,0 1,1 1,2
Messina 0,6 0,3 0,5 0,2 1,8 0,1 0,0 0,5 - 0,5 0,3
Agrigento 0,7 0,0 0,3 0,2 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,6 0,1
Caltanissetta 0,3 0,0 0,2 0,1 0,0 0,0 - 0,0 0,1 0,2 0,0
Enna 0,2 0,0 0,1 0,1 0,0 0,0 - 0,0 0,0 0,1 0,0
Catania 0,9 0,3 0,2 0,7 0,3 0,2 0,1 0,3 0,0 0,9 0,6
Ragusa 0,6 0,9 0,2 0,1 0,0 0,1 0,0 0,3 0,0 4,9 0,2
Siracusa 0,3 0,1 0,3 0,1 0,1 0,0 0,0 0,0 0,0 0,4 0,3
Sicilia 4,8 1,8 2,3 2,1 3,1 0,7 0,2 1,9 0,3 12,3 3,0
Sassari 0,4 0,1 0,3 0,3 0,0 0,0 0,1 0,3 0,2 0,1 0,3
Nuoro 0,1 0,0 0,2 0,1 - 0,0 0,0 0,0 0,0 - 0,1
Oristano 0,0 0,0 0,1 0,1 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0
Cagliari 0,2 0,0 0,3 0,6 1,1 0,2 0,0 0,5 0,2 0,3 0,3
Sardegna 0,7 0,1 0,8 1,0 1,2 0,2 0,1 0,9 0,4 0,4 0,7
Nord-Ovest 31,4 35,9 43,4 31,7 43,5 44,2 26,0 29,9 47,5 32,0 40,2
Nord-Est 21,5 26,5 31,8 28,8 16,0 30,3 52,6 22,7 36,3 34,2 27,9
Centro 29,8 26,6 14,2 29,9 32,5 17,8 19,1 18,6 13,1 16,5 20,7
Sud 11,8 9,2 7,5 6,4 3,8 6,7 2,0 26,0 2,5 4,5 7,5
Isole 5,5 1,9 3,1 3,1 4,3 0,9 0,3 2,8 0,7 12,7 3,6
Italia 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0

65